Business School Scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Business School Scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese. www.businessschool.siena.it"

Transcript

1 Business School Scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese

2 La partecipazione ai seminari è gratuita Iscrizione Obbligatoria Seminari Strategie di internazionalizzazione 1 ll lean Thinking negli uffici 2 Il cliente: il vero vantaggio competitivo aziendale 3 Innovazione tecnologica e nuovi modelli di business per le imprese 4 Affascinare il Pubblico con Mastering Sales 5 Eco-efficienza per la competitività 6 Cloud Computing 7 Crisi e internazionalizzazione 8 Parte a settembre 2012 la 6 edizione della Business School, la scuola di direzione aziendale dedicata alle PMI della Provincia di Siena nata nel 2006 e finanziata dall Amministrazione Provinciale e dalla Fondazione Monte dei Paschi. Ancora una volta la Business School, si propone l obiettivo supportare le aziende del territorio nell affrontare gli scenari socio-economici e le dinamiche in atto, cercando ancora una volta di dare ai propri seminari una forte impronta operativa, in sintonia con il modo di essere e di pensare dell imprenditore. Apertura al cambiamento è la parola d ordine dell edizione 2012, che significa apertura ai nuovi mercati, con 3 seminari su 8 che tratteranno direttamente questo tema tramite approcci diversi e complementari, ma anche apertura a nuovi strumenti per la gestione e la direzione aziendale che interpretano in modo pragmatico le dinamiche in atto: le tematiche trattate a tal proposito spazieranno dal Lean Thinking, all Open Innovation, l Eco efficienza, il Cloud Computing, la riorganizzazione finanziaria a sostegno dello sviluppo internazionale. I seminari, anche quest anno gratuiti ed itineranti toccheranno diverse aree della Provincia, cercando così di favorire e incentivare la partecipazione delle imprese.

3 Strategie di internazionalizzazione per le piccole e medie imprese italiane Ripensare il Made in Italy in un mondo che cambia Poggibonsi Giovedì 27 Settembre 2012 Sala Convegni - Palazzo CNA Siena Loc. Salceto, 123 Orario: 8:30-13:00 n analisi del vantaggio competitivo della piccola e media impresa attiva sui mercati internazionali mette in luce Ul importanza del lavoro artigiano come ingrediente essenziale del successo dei prodotti del made in Italy nel mondo. Il lavoro artigiano rappresenta uno dei tratti distintivi della cultura e dell economia italiana. Nel corso dell ultimo decennio il suo peso e il suo ruolo si sono profondamente trasformati, diventando parte integrante della capacità della media impresa e della sua capacità di innovazione sul mercato. Proprio in un economia popolata da knowledge workers, ciò che rischia di caratterizzare l industria italiana è, anche in futuro, un saper fare che pochi altri paesi hanno saputo conservare. Per l Italia la capacità di recuperare e rinnovare il lavoro artigiano rappresenta una scommessa che supera di molto i confini dell economia. A) Le sfide del commercio internazionale e l evoluzione del Made in Italy nel corso dell ultimo decennio. Il ruolo della manifattura nella competitività del sistema economico italiano Il peso crescente della media impresa nell export Le sfide per la piccola impresa nello scenario del prossimo decennio B) Gli elementi di competitività della manifattura italiana La riscoperta del lavoro artigiano come elemento di competitività del made in Italy Gli equivoci sul lavoro artigiano Una nuova cultura di management per valorizzare il saper fare italiano Le strategie competitive per la media italiana C) Strategie per valorizzare il saper fare manifatturiero della piccola impresa a scala globale Ripensare la creatività nelle catene globali del valore Le nuove interfacce delle filiere globali Per una nuova cultura della personalizzazione di massa. Stefano Micelli Vive e lavora a Venezia, dove insegna Economia e Gestione delle Imprese presso l Università Ca Foscari. Direttore del centro TeDIS della Venice International University, da oltre dieci anni si occupa di trasformazioni del sistema industriale italiano e studia il design e la creatività quali fattori su cui ripensare il vantaggio competitivo delle piccole e medie imprese italiane. È autore di diversi articoli e volumi fra cui Futuro Artigiano edito da Marsilio (2011). 1

4 Siena Giovedì 4 Ottobre 2012 Camera di Commercio - Siena Sala Convegni - Piazza Matteotti, 30 Orario: 8:30-17:00 ll lean Thinking negli uffici dalla teoria alla pratica Come progettare gli uffici in modo innovativo eliminando le attività non a valore e ridisegnando la struttura organizzativa llustrare metodologie, strumenti e casi applicativi di applicazione del lean thinking al di fuori della produzione e nelle Iaziende di servizi, in particolare: mostrare l applicazione dei principi Lean ai flussi documentali e informativi e proporre un sistema avanzato di sviluppo delle risorse; come risolvere i problemi degli uffici tecnici e diventare più snelli e competitivi riducendo i tempi di sviluppo di nuovi prodotti e i relativi costi. Il Lean Thinking negli uffici: modello innovativo di progettazione e gestione delle risorse Dalla teoria ai casi concreti: Il caso di un azienda meccanica-gestione a flusso di tutte le attività di Ufficio: dall arrivo dell ordine alla spedizione, correlazione con la Supply Chain, l Amministrazione e le Risorse Umane Il caso di un azienda farmaceutica- L importanza delle persone in progetti di cambiamento: Comunicazione, Formazione e Coinvolgimento Le frontiere future: il percorso Lean di People Development ll lean Thinking in progettazione: dalla teoria alla pratica I principali problemi negli Uffici Tecnici L applicazione del lean Thinking per eliminare gli sprechi in progettazione e diventare più competitivi La riduzione dei tempi di sviluppo dei prodotti: obiettivi e metodologia La riduzione dei costi dei prodotti: le principali tecniche Presentazione di due casi concreti: premesse, approccio seguito, strumenti Ripercussioni organizzative e gestione del cambiamento. Matteo Bonfiglioli Laureato nel 1995 in Economia e Commercio presso l Università di Bologna. Consulente di organizzazione aziendale presso Bonfiglioli Consulting, dal 1998 ad oggi ha seguito circa 50 progetti Lean Thinking in altrettante realtà industriali e ha effettuato attività di formazione nelle aree tecnico-produttive, Lean Thinking, gestione dell innovazione, sistemi informativi, controllo di gestione, nell ambito di seminari, convegni, corsi aziendali ed interaziendali. Dal 2010 è presidente di Bonfiglioli Consulting. 2

5 Il cliente: il vero vantaggio competitivo aziendale Approcci, metodi e tecniche per la ricerca, la cura e la fidelizzazione del cliente Montepulciano Giovedì 11 Ottobre 2012 Sala Master - Palazzo del Capitano Piazza Grande, 7 Orario: 8:30-17:00 a priorità aziendale è una nuova prospettiva di sviluppo e crescita attraverso un percorso relazionale innovativo: L Senza clienti non esistiamo Dalla prospettiva organizzativa interna alla prospettiva di RCA: Ricerca, Contatto, Ascolto Condividere il cambiamento della prospettiva aziendale nella relazione con i cliente Il prodotto siamo noi : gli ambiti competitivi per FARE LA DIFFERENZA! Il contesto: unico imperativo: il Mercato! Il Mercato Nazionale e Internazionale: canali distributivi, canali relazionali, metodi e strumenti Dalla produzione del servizio al successo del cliente: il network, l accesso, le esperienze, siamo tutti venditori, Non siamo unici ma siamo diversi: la potenzialità della differenza nell approccio aziendale rispetto al mercato Casi pratici Maria Cristina Corradini e Fausta Tistarelli Hanno iniziato l attività professionale nell area della Strategia, Organizzazione e Controllo di gestione di cui sono tutt oggi esperte conoscitrici e consulenti nella definizione ed adozione dei modelli più adatti alle singole realtà imprenditoriali. La vicinanza agli imprenditori ed alle imprese nella realizzazione dei progetti hanno consentito lo sviluppo di metodologie e tecniche per la gestione dei percorsi di cambiamento. Oggi sono consulenti in Strategia, Organizzazione e Gestione del cambiamento per numerose imprese, pubbliche e private, su tutto il territorio nazionale. 3

6 Poggibonsi Giovedì 18 Ottobre 2012 Sala Convegni - Palazzo CNA Siena Loc. Salceto, 123 Orario: 8:30-13:00 Innovazione tecnologica e nuovi modelli di business per le imprese a alcuni anni lo scenario competitivo per le imprese sta cambiando profondamente: non solo l entrata in gioco Ddi nuovi Paesi, bensì anche e soprattutto una dinamica tecnico-scientifica incessante sta mutando radicalmente il modo in cui si concepiscono, progettano e producono sia i beni che i servizi. Lo scenario in rapida evoluzione, definito iper-competizione da molti analisti, implica che sia necessario rivedere il modello di business, mediante differenti modalità di rapporto tra le imprese. Cambiano, dunque, le basi conoscitive su cui si sono tradizionalmente sviluppati interi settori produttivi e tendono a profilarsi originali modalità di relazioni interaziendali. L obiettivo quindi è fornire concetti e metodologie utili per innalzare il proprio livello di conoscenze, in relazione alla dinamica competitiva odierna, conoscere strumenti idonei ad analizzare la posizione competitiva delle proprie aziende nel contesto attuale, sia dal punto di vista tecnico-produttivo che economico, illustrare una strumentazione utile per ridefinire i modelli di business. 1 parte Open innovation. L innovazione come output di imprese che interagiscono in reti di attori interagenti. Reverse innovation. Il processo innovativo può essere generato partendo da esigenze di nuovi mercati, per esempio quelli emergenti, ri-combinando in modo originale tecnologie esistenti e nuove conoscenze. Elementi di ingegneria economica. Modelli concettuali di progettazione dei prodotti. il processo produttivo come processo di risoluzione di problemi: 1) Modello standard di scomposizione sequenziale in sotto-problemi, 2) Modello Toyota di Progettazione set-based concurrent engineering. 2 parte Analisi del posizionamento dell impresa: Approccio sistematico alla progettazione di prodotti e processi. Metodo TRIZ: analisi dei trend innovativi, metodologie per lo sviluppo della progettazione concettuale, strumenti per l identificazione e lo sviluppo delle tecnologie di prossima generazione. Studi caso di progettazione innovativa. Mauro Lombardi Professore di Economis of Innovation (Facoltà di Economia, Firenze), responsabile del Laboratorio di Economia dell Innovazione L.E.I. (PIN-Unifi, Polo Universitario di Prato). Francesco Saverio Frillici Esperto del Centro di Competenze per L innovazione sistematica (Politecnico di Milano), DMTI (Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali Firenze). 4

7 Affascinare il Pubblico con Mastering Sales La presentazione di Vendita SIENA Giovedì 25 Ottobre 2012 Camera di Commercio - Siena Sala Convegni - Piazza Matteotti, 30 Orario: 8:30-17:00 el mercato globale è indispensabile saper comunicare; tenere presentazioni efficaci ai Clienti che li stimolino a Nconsiderarci; organizzare riunioni ai collaboratori per motivarli. Questi sono gli obiettivi di Affascinare il Pubblico con Mastering Sales : fornire ai Partecipanti gli Elementi per Presentare se stessi, la propria Azienda e il proprio Prodotto. Mastering Sales, dopo averci presentato la scorsa edizione i 4 Assi per superare la Crisi, continua con lo svelarci il metodo per conquistare l attenzione di un gruppo di persone: Clienti o collaboratori, non basta parlare loro, è necessario farsi Ascoltare! Tutti noi cerchiamo di presentarci al meglio; come individui e come azienda. Ma quanto siamo realmente in grado di fare percepire agli altri le nostre qualità? Vincent van Gogh ( ) fu un pittore olandese. Durante la sua vita travagliata produsse qualcosa come 864 tele e più di mille disegni. Oggi i suoi quadri sono, assieme a quelli di Pablo Picasso, i più pagati al mondo (ci sono opere valutate 80 / 90 milioni di dollari). Ebbene, il povero Vincent riusciva a stento a mantenersi, e mai le sue opere vennero apprezzate dai suoi contemporanei; perché? Alberto Bosio MBA, trainer NLP, ha studiato BST e EFT cominciando nel 2000 la professione di consulente / formatore negli USA. La sua esperienza sul campo è cominciata nel 1984 come tecnico e successivamente come commerciale nel settore meccano tessile operando in Cina e negli Stati Uniti. Ha proseguito nell intermediazione finanziaria, quindi nella fornitura di impianti industriali complessi chiavi in mano in Cina, Sudamerica, Paesi Arabi ed Ex Repubbliche Sovietiche. Negli Stati Uniti ha diretto Società nel settore del coil winding e aeronautico. 5

8 Siena Giovedì 8 Novembre 2012 Amministrazione Provinciale di Siena Sala Aurora - Piazza Duomo, 9 Orario: 8:30-13:00 Eco-efficienza per la competitività Ridurre gli sprechi e finanziare interventi di risparmio in tempi di crisi roppo spesso nelle situazioni di crisi, il primo provvedimento che si pensa di prendere è quello di tagliare i costi fissi To del personale invece di agire sui fattori di carattere ambientale che incidono sulla produzione (progettazione, materie prime, energia, rifiuti, trasporto). Il corso evidenzia che è possibile avere benefici economici e rendere più competitive le aziende inquinando di meno. L inquinamento, in questa ottica, non è altro che il risultato di uno spreco di risorse; per questo motivo, produrre pulito significa essere più competitivi perché si possono abbassare i costi. Il corso è sostanzialmente strutturato in 2 parti: una prima parte in cui si introducono metodologie per individuare gli eventuali sprechi attraverso un approccio multilivello verso la Eco efficienza e la competitività. Questo percorso permette di ottimizzare anche nelle micro imprese benefici economici intervenendo su tutti o alcuni di questi centri di costo dei fattori. Organizzazione, Processo, Rifiuti, Acqua, Energia. Durante la lezione si dimostrerà che è possibile raggiungere in maniere permanente, un risparmio fino al 2% del fatturato aziendale. La seconda parte del corso è incentrata sulla possibilità di finanziare alcuni i interventi di risparmio senza generare costi aggiuntivi e/o eliminando le eventuali restrizioni di carattere creditizio per le imprese. 1 parte Caccia agli sprechi (ecoefficienza) attraverso una serie di esempi pratici e esercizi risolti fare vedere come questo metodo permette di migliorarsi. E su cosa concentrare l attenzione. 2 parte Incentivi legati alla produzione e ai risparmi Settori di applicazione: commercio, manifatturiero, energia, edilizia, mobilità, agricoltura, Servizi, estrattive, ceramico, Dibattito Francesco Bertorello Laureato a Pisa, ha lavorato come esperto in Italia e all Estero, presso la FAO, la Comissione Europea, Ministero Affari Esteri e Ministero Ambiente italiano, collabora come esperto con le Nazioni Unite sulle problematiche dello sviluppo sostenibile e la gestione dei Sistemi Complessi con l Eco Efficienza. Ha sviluppato numerosi modelli di utilità (brevetti) per introduzione di risparmi strutturati nei sistemi produttivi, cioè aumento il profitto delle aziende. 6

9 Cloud Computing L informatica tra le nuvole Poggibonsi Giovedì 15 Novembre 2012 Sala Convegni - Palazzo CNA Siena Loc. Salceto, 123 Orario: 8:30-13:00 conoscere opportunità e rischi connessi all accesso a dati e servizi attraverso la rete. FConfrontare i diversi modelli di gestione dei servizi informativi (insourcing, outsourcing e cloud). Analizzare i vantaggi in termini di risparmio, sicurezza e performance. Valutare l impatto di queste diverse scelte sull organizzazione aziendale. Cos è il Cloud Computing I diversi modelli di cloud computing: Public e Private Cloud L impatto sull infrastruttura IT e la banda larga Valutazione dei rischi, dei costi e dei benefici Scelta del Provider e profili contrattuali: ruoli e responsabilità Sicurezza e dell infrastruttura e della comunicazione Cloud Computing e Privacy Come cambia il ruolo dei CED e degli addetti IT in azienda Stefano Susini Laureato in Ingegneria Elettronica presso l Università di Firenze nel 1996, svolge dal 1997 attività di consulenza e formazione nell area dell Information Technology. È socio fondatore e amministratore della Esseti servizi telematici. Ha ricoperto il ruolo di coordinatore tecnico in numerosi progetti europei. Docente di Informatica presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Siena dal 2005 al 2010 si è specializzato nei temi legati alla normativa Privacy e agli aspetti giuridici connessi alla Rete ed all informatica in genere. È attualmente responsabile IT di Confindustria Siena e membro della Commissione ICT e Servizi di Confindustria Toscana. 7

10 SIENA Giovedì 22 Novembre 2012 Amministrazione Provinciale di Siena Sala Consiglio - Piazza Duomo, 9 Orario: 8:30-17:00 Crisi e internazionalizzazione La finanza d impresa nell ottica della riorganizzazione finanziaria e del sostegno allo sviluppo n un contesto economico-finanziario caratterizzato da grande volatilità dei mercati e forti tensioni nell accesso al Icredito, risulta fondamentale la realizzazione di procedimenti di autovalutazione: la conoscenza dei più importanti indicatori finanzìario-patrimoniali permette di anticipare le valutazioni rispetto al merito di credito concesso dagli Istituti Finanziari. Affrontare le corrette metodologie di riassetto finanziario nella ricerca dei giusti equilibri consente di ottenere impatti positivi sul rating aziendale, elemento fondamentale per accedere agli idonei strumenti finanziari di sostegno alla crescita. La corretta valutazione del passaggio dal dato all informazione finanziaria è finalizzata alla percezione delle criticità esistenti. L impostazione delle idonee metodologie riorganizzative e gli strumenti di controllo gestionale in chiave finanziaria permettono di dialogare con trasparenza con gli Istituti finanziari allo scopo di ottenere una auspicata partnership mai come oggi essenziale per la sopravvivenza dell impresa. L iter procedurale nella gestione di una crisi aziendale e nella valutazione della ricerca di sostegno allo sviluppo internazionale. Franco Vaselli Laurea in Scienze Economiche e Bancarie conseguita con il massimo dei voti c/o l Università degli Studi di Siena nell a.a.1984/85. Dal 1988 svolge attività di Consulenza di Direzione e Organizzazione Aziendale nelle seguenti aree: Controllo di Gestione, Finanza, Organizzazione e Strategie. Svolge attività di formazione (progettazione e docenza) in ambito universitario e imprenditoriale. È Consigliere Delegato alle aree Formazione e Servizi di API Toscana-Siena e Socio fondatore di Apifinser Toscana. 8

11 ORARI MATTINA Ore 8.30 Registrazione partecipanti Ore 8.45 Saluti Ore 9.00 Inizio delle attività Ore conclusione INTERA GIORNATA Ore 8.30 Registrazione partecipanti Ore 8.45 Saluti Ore 9.00 Inizio delle attività Ore 13.00/14.00 pausa pranzo Ore conclusione SEDI DIDATTICHE MONTEPULCIANO Sala Master Palazzo del Capitano Piazza Grande, 7 SIENA Camera di Commercio Siena Sala Convegni - Piazza Matteotti, 30 Amministrazione Provinciale di Siena Sala Consiglio Sala Aurora Piazza Duomo, 9 POGGIBONSI Sala Convegni - Palazzo CNA Siena Loc. Salceto, 123 La partecipazione ai seminari è gratuita Iscrizione Obbligatoria

12 Segreteria Organizzativa Agenzia per l Energia, l Ambiente e lo Sviluppo Sostenibile srl Unità Locale: Via dei Termini, Siena (Sede legale: Via Massetana, Siena) Per informazioni e contatti Seguici anche su Facebook partner

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo.

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo. C è una Parma che funziona: è, prima di ogni altra cosa, la Parma delle imprese industriali esposte pienamente alla concorrenza internazionale. Questo risultato non è un accidente della storia, bensì il

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE Oggi aprono le pre-iscrizioni sul sito www.nuvolarosa.eu 150 corsi gratuiti,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Governo dei sistemi informativi

Governo dei sistemi informativi Executive Master Governo dei sistemi informativi > II edizione CONFINDUSTRIA VENEZIA CONFINDUSTRIA PADOVA CONFINDUSTRIA VENEZIA gennaio/luglio 2011 Obiettivi Un numero crescente di organizzazioni appartenenti

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

CONFEDERAZIONE ITALIANA DELLA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA PRIVATA. Roma, 6 Febbraio 2008

CONFEDERAZIONE ITALIANA DELLA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA PRIVATA. Roma, 6 Febbraio 2008 CONFEDERAZIONE ITALIANA DELLA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA PRIVATA IL SISTEMA CONFAPI Costituita nel 1947, Confapi è cresciuta insieme alla PMI italiana ed è oggi uno dei protagonisti della vita economica

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli