Fiscal Adempimento. N. 44 Del 06/11/2017

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fiscal Adempimento. N. 44 Del 06/11/2017"

Transcript

1 A cura di Giuseppe Avanzato La dichiarazione tardiva e integrativa entro novanta giorni Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Modello Redditi 2017 Il contribuente può presentare la propria dichiarazione oltre il termine ordinario per la trasmissione o, in caso di dichiarazione già trasmessa, può rettificarla spontaneamente nel caso in cui abbia riscontrato errori od omissioni. La scadenza è fissata al 29 gennaio Premessa Lo scorso 31 ottobre è scaduto il termine per la presentazione delle dichiarazioni (Modello Redditi, Modello 770, Modello IRAP) relative all anno d imposta Sebbene questa sia la data perentoria imposta con decreto dal Governo per la trasmissione delle dichiarazioni Redditi 2017, IRAP 2017 e 770/2017, il contribuente inadempiente può presentare validamente la propria dichiarazione entro il 29 gennaio 2018, vale a dire entro novanta giorni dalla scadenza naturale per la presentazione, salvo l applicazione delle sanzioni previste dalla legge. Sempre entro la data del 29 gennaio 2018, il contribuente può rettificare la propria dichiarazione, già presentata entro il 31 ottobre 2017, a seguito di errori od omissioni in essa riscontrati, presentandone una integrativa. Infine, si rammenta che anche l intermediario abilitato alla trasmissione telematica della dichiarazione può regolarizzare la propria inadempienza nel caso in cui non abbia provveduto alla trasmissione della dichiarazione nei tempi previsti, nonostante l impegno conferitogli dal cliente anzitempo (entro il 31 ottobre 2017). La dichiarazione tardiva La dichiarazione presentata oltre la scadenza naturale per la trasmissione della stessa, ma entro i novanta giorni successivi, ossia nel periodo compreso tra il 1 novembre 2017 e il 29 gennaio 2018, si considera regolarmente presentata ed è detta dichiarazione tardiva. In questi casi è applicata la sanzione in misura fissa di 250 euro prevista per l omissione della dichiarazione in assenza di debito d imposta. La sanzione comminata al contribuente tardivo può essere ridotta, se lo stesso si avvale dell istituto del ravvedimento operoso, previsto dall art. 13 del D.Lgs. n. 472/97, beneficiando in tal modo della riduzione a 1/10 della sanzione applicata, pertanto, la tardività della presentazione della dichiarazione può essere sanata con il versamento della sanzione ridotta di 25,00, per ogni modello dichiarativo tardivamente trasmesso. 1

2 Il caso Il signor Rossi, non ha presentato la propria dichiarazione dei redditi alla data del 31 ottobre Accortosi della sua inadempienza, si appresta a presentare il modello Redditi Persone Fisiche il 6 novembre Per poter regolarizzare la sua posizione, oltre alla trasmissione telematica della dichiarazione, è tenuto a versare la sanzione di 25 conseguente alla tardività nell adempimento. Infatti, essendo nei termini, il signor Rossi si avvale dell istituto del ravvedimento operoso, beneficiando della riduzione della sanzione a 1/10, pertanto dovrà pagare solamente 25 in luogo dei 250. Per poter procedere con il versamento, utilizza l apposito modello F24, indicando il codice tributo 8911 e l anno in cui viene commessa la violazione (2017) come di seguito illustrato Come già detto, essendo la dichiarazione tardiva una dichiarazione validamente presentata, alla stessa si applicano inoltre le sanzioni per omesso versamento delle imposte, pari al 30% del tributo omesso, ravvedibile con una riduzione da 1/8 a 1/6, a seconda del momento in cui si effettua il pagamento. Il caso Si riprenda l esempio precedente. Dalla dichiarazione del signor Rossi emergono imposte da versare (IRPEF) per un ammontare pari a In questo caso, per poter regolarizzare la propria posizione, il contribuente dovrà versare, oltre alla sanzione ridotta di 25 per la tardività come anzidetto, anche l IRPEF dovuta con interessi e relativa sanzione. Più in dettaglio, il signor Rossi avrebbe dovuto versare l IRPEF entro il 30 giugno A partire da questa data iniziano a decorrere gli interessi calcolati al tasso legale dello 0,1% (tasso ufficiale nel 2017). Nel nostro caso, l ammontare degli interessi da versare, calcolati applicando all IRPEF dovuta il tasso dello 0,1% per l entità del ritardo, ossia 129 giorni (dal 1 luglio al 6 novembre), è pari a 0,35. Il contribuente dovrà altresì versare la sanzione del 30% calcolata sulla maggiore imposta dovuta, ridotta 1/8 a seguito del ravvedimento operoso ovvero 37,50 (1/8 del 30%), in quanto il versamento viene effettuato dopo i novanta giorni ma entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all anno d imposta 2017, come stabilito dall art. 13 del D. Lgs. 472/97. Il modello di versamento F24 utilizzato per poter regolarizzare la posizione del signor Rossi è il seguente: 2

3 È bene ricordare che la presentazione della dichiarazione Redditi o Irap 2017 nel mese di gennaio 2018 determina lo slittamento di un anno dei termini di accertamento, secondo quanto disposto dall art. 43 del DPR 600/73 il quale, al co. 1, prevede che Gli avvisi di accertamento devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione. Dunque, per effetto di tale disposizione, il termine di decadenza per l azione accertativa relativa all anno d imposta 2016 scadrà il 31/12/2023 anziché il 31/12/2022. La dichiarazione integrativa entro novanta giorni Il contribuente che alla scadenza del 31 ottobre 2017 ha presentato regolarmente la propria dichiarazione, può rettificare la stessa presentandone un altra dopo tale data. Si precisa che la presentazione della dichiarazione integrativa produce effetti diversi a seconda che la stessa venga presentata entro o oltre novanta giorni successivi la scadenza ordinaria. Se il contribuente presenta l integrativa dopo il 29 gennaio 2018 (oltre 90 gg.) Se, invece, la presentazione della dichiarazione integrativa avviene entro novanta giorni dalla scadenza per la presentazione delle dichiarazioni, ossia entro il 29 gennaio 2018 sarà destinatario di una sanzione pari al 90% della maggiore imposta dovuta da ravvedere ai sensi dell art. 13 co. 1 lett. b) b- quater) del D. Lgs. n. 472/97. In questo caso la sanzione comminata per infedele dichiarazione assorbe quella di omesso versamento delle imposte. la sanzione applicata è di 250 ravvedibile con la riduzione a 1/9 e il conseguente versamento di 27,50, fermo restando la sanzione per omesso versamento pari al 30% della maggiore imposta scaturente dalla dichiarazione integrativa. Alla luce di quanto detto, la presentazione della dichiarazione dei redditi integrativa nei novanta giorni comporta una notevole riduzione delle sanzioni rispetto allo scenario prospettato in caso di presentazione dell integrativa oltre tale termine. Operativamente, con riferimento alla dichiarazione dei redditi, al fine di compilare la dichiarazione integrativa, ci si dovrà avvalere dell apposito modello Redditi 2017 e barrare la casella Dichiarazione integrativa posta sul rigo Tipo di dichiarazione nella seconda facciata del frontespizio del modello. 3

4 Nella dichiarazione deve essere riprodotto il contenuto della dichiarazione originaria con le necessarie correzioni o integrazioni. L eventuale dichiarazione integrativa amplia i termini per l accertamento delle imposte, ex art. 43 del D.P.R. n. 600/73, limitatamente alle poste oggetto di rettifica della dichiarazione; per tale ragione è opportuno conservare idonea documentazione a supporto delle rettifiche apportate alla dichiarazione originaria in caso di azione accertativa da parte dell Amministrazione finanziaria. Si rammenta che, nel caso di presentazione della dichiarazione integrativa nel mese di gennaio 2018, i termini di accertamento slittano di un anno per come detto in precedenza ma, in questo caso, limitatamente alle poste oggetto di rettifica della dichiarazione. Per meglio analizzare gli effetti generati dalla dichiarazione integrativa presentata dal contribuente entro il 29 gennaio 2018, è necessario fare una distinzione in quanto gli stessi sono differenti a seconda che le rettifiche apportate alla dichiarazione originaria siano a sfavore o a favore del contribuente. Più nel dettaglio, se la dichiarazione integrativa è a sfavore, l irregolarità riscontrata è punita con una sanzione di 250 (art. 8 D. Lgs. n. 471/97) ravvedibile con la riduzione a 1/9 e il conseguente versamento di 27,50 in luogo dei 250 previsti. Si ricorda che l eventuale omesso versamento delle imposte, deve comunque essere sanato. In caso di dichiarazione integrativa a favore, l irregolarità della dichiarazione precedentemente trasmessa non è soggetta ad alcuna sanzione. In questi casi, l eventuale credito risultante può essere utilizzato immediatamente in compensazione. Di seguito si riportano in forma schematica gli effetti scaturenti dalla irregolarità della dichiarazione integrativa presentata entro i novanta giorni dalla naturale scadenza per la presentazione della stessa a seconda che la rettifica sia a sfavore (maggior imposta o minor credito) o a favore (minore imposta a debito o maggior credito) del contribuente. Rettifica A sfavore Si applica la sanzione di 250 in misura fissa, ai sensi dell art. 8 del D. Lgs. n. 471/97. È prevista la riduzione a 1/9 se il contribuente decide di avvalersi dell istituto del ravvedimento operoso, ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 472/97. Rimane ferma la possibilità di avvalersi dell istituto del ravvedimento operoso per la regolarizzazione delle maggiori imposte emergenti dalla dichiarazione integrativa, con la conseguente applicazione delle riduzioni previste dall art. 13 del D. Lgs. n. 472/97, a seconda del momento in cui interviene il versamento. A favore Il credito risultante può essere utilizzato immediatamente in compensazione. Non scaturiscono sanzioni. 4

5 Si riporta di seguito la tabella illustrativa delle possibili riduzioni da ravvedimento per omesso versamento (30%). Entità del ritardo Entro l anno dalla violazione o entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all anno in cui è stata commessa la violazione Entro due anni dalla violazione o entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all anno successivo a quello in cui è stata commessa la violazione Riduzione da ravvedimento 1/8 1/7 Oltre il termine che precede 1/6 Se la sanatoria avviene dopo la costatazione della violazione nel PVC 1/5 La dichiarazione tardiva dell intermediario La tardiva trasmissione telematica delle dichiarazioni da parte degli intermediari abilitati, in presenza di un incarico conferito loro tempestivamente dai clienti, ossia entro il 31 ottobre 2017, comporta l irrogazione di una sanzione amministrativa che va da 516 a per ogni modello dichiarativo, così come previsto dall art. 7-bis del D. Lgs. n. 241/97. Tale sanzione è dimezzata (258 ) se la tardività nella trasmissione è contenuta nei trenta giorni, ex art. 7 co. 4-bis del D. Lgs. n. 472/97. Se l intermediario abilitato trasmette la dichiarazione oltre il 30 novembre 2017 ma entro il 29 gennaio 2018, la sanzione a lui comminata è pari a 516. Anche per il professionista è ammessa la facoltà di avvalersi dell istituto del ravvedimento operoso, beneficiando della riduzione a 1/10 della minore sanzione irrogabile. Infine, si ricorda che, se l intermediario non trasmette la dichiarazione entro il 29 gennaio 2018, ossia entro i novanta giorni dalla data di scadenza naturale, si vedrà applicare la sanzione piena prevista dall art. 7-bis del D. Lgs. n. 241/97, ossia 516 per ogni modello dichiarativo, essendo ormai per lui preclusa la possibilità di potersi avvalere dell istituto del ravvedimento operoso. Il versamento della sanzione, tramite modello F24, deve essere effettuato utilizzando il codice tributo 8924 appositamente istituito (Ris. Agenzia delle Entrate 21 novembre 2007, n. 338), avendo cura di indicare quale anno di riferimento quello in cui si realizza la violazione o il ritardo (esempio 2017). 5

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA Nel corso del 2015 il Legislatore ha modificato: l istituto del ravvedimento operoso; il regime sanzionatorio, la cui decorrenza è

Dettagli

L a dichiarazione dei sostituti

L a dichiarazione dei sostituti Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso 78 L a dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il modello 770 semplificato utilizzato dai sostituti d imposta, comprese le

Dettagli

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DEL MODELLO UNICO 2008

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DEL MODELLO UNICO 2008 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DEL MODELLO UNICO 2008 a cura di Antonio Gigliotti L art. 13, D.Lgs. 18.12.1997, n. 472 disciplina l'istituto del ravvedimento operoso, il quale consente, entro precisi termini,

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 334 21.12.2015 Unico tardivo entro il 29.12 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Ravvedimento La mancata presentazione di Unico 2015 può essere

Dettagli

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate STUDIO PULIANI VIA F.TURATI 10 01016 TARQUINIA (VT) 0039 0766 / 845157 FAX 0766/848558 WWW. STUDIOPULIANI.COM 1 PREMESSA L Agenzia delle Entrate,

Dettagli

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Artt. 1, 8 e 13, D.Lgs. n. 471/97 Art. 13, D.Lgs. n. 472/97 Circolare Agenzia Entrate 12.10.2016, n. 42/E Recentemente l Agenzia

Dettagli

CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016. Parma, 31 Ottobre 2016

CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016. Parma, 31 Ottobre 2016 CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016 Parma, 31 Ottobre 2016 OGGETTO: Chiarimenti in materia di ravvedimento operoso Di seguito si fornisce un breve riepilogo dei chiarimenti forniti dall Agenzia delle entrate con

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 321 21.10.2016 Omesso canone cedolare secca in dichiarazione: il ravvedimento Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca 86 La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 semplificato utilizzato

Dettagli

PRASSI E GIURISPRUDENZA

PRASSI E GIURISPRUDENZA NEWSLETTER 16/2016 Corato, 25 ottobre 2016 SOMMARIO 1 PRASSI E GIURISPRUDENZA D.lgs. 18 dicembre 1997 n. 472; Legge di Stabilità per il 2015 del 23 dicembre 2014 n. 190; D.lgs. 24 settembre 2015 n. 158;

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 34 05.10.2015 Modello UNICO 2015: ravvedimento Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone

Dettagli

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 249 26.09.2013 Unico 2012: integrativa entro il 30.09 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti Il termine del 30.09.2013 incide anche

Dettagli

20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento

20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 36 20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento Categoria: Sottocategoria: Ravvedimento I sostituti d imposta tenuti alla presentazione del

Dettagli

Circolare del 18 ottobre 2016

Circolare del 18 ottobre 2016 Circolare del 18 ottobre 2016 Oggetto: Agenzia delle Entrate Circolare n. 42/E del 12/10/2016: Regolarizzazione delle dichiarazioni con errori o presentate in ritardo. Ravvedimento operoso. Ulteriori chiarimenti

Dettagli

IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015

IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015 IL NUOVO CORSO COLLABORATIVO (1) IL QUADRO NORMATIVO CAMBIA Si punta su un modello di cooperazione tra AF e contribuente Obiettivo: perseguire il

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Guida al Lavoro I SUPPLEMENTI Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 Semplificato deve essere utilizzato dai

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 119 27.03.2017 Ravvedimento F24 a saldo zero I chiarimenti dell Agenzia delle Entrate A cura di: Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti Sottocategoria:

Dettagli

Forlì, 25 febbraio Dott. Enrico Zambianchi & PARTNERS STUDIO ANTONELLI

Forlì, 25 febbraio Dott. Enrico Zambianchi & PARTNERS STUDIO ANTONELLI NUOVE POSSIBILITA DI AVVALERSI DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 E NOVITA DEGLI ISTITUTI DEFLATTIVI DAL 2016 (Art. 1, commi 637-640 Legge di Stabilità 2015) Forlì, 25 febbraio 2015

Dettagli

COMUNICAZIONE N. 10 DEL

COMUNICAZIONE N. 10 DEL ASSOCIAZIONE IMPEGNO E PASSIONE ASSOCIAZIONE SINDACALE DI COMMERCIALISTI - A.I.P. C.F. : 95142960657 P.IVA: 05115830654 COMUNICAZIONE N. 10 DEL 03.08.15 Cari Colleghi, in merito alla problematica relativa

Dettagli

DICHIARAZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE

DICHIARAZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO REGOLARIZZAZIONE ADEMPIMENTI DICHIARATIVI DICHIARAZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE Commissione Diritto Tributario Nazionale Milano, 9 novembre 2016 - Sala Convegni

Dettagli

Circolare Informativa n. 4/2012

Circolare Informativa n. 4/2012 Dr. Carmelo Grillo Dottore commercialista Revisore contabile Dr. Santi Grillo Consulente del lavoro - Dottore commercialista Revisore contabile Circolare Informativa n. 4/2012 Olivarella, 6 Febbraio 2012

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 106 03.10.2016 Modello UNICO integrativo e correttivo Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone Nella presente

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 331 03.11.2016 Omesso versamento Iva e possibile compensazione Categoria: Iva Sottocategoria: Varie A cura di Paola Sabatino Nel caso di omesso

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 107 06.10.2016 Le correzioni al Modello 730/2016 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nella presente fiscal

Dettagli

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Roma, 09/01/2017 Spett.le Cliente Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 47 19.12.2016 Ravvedimento saldo IMU e TASI Calcolo e versamento A cura di: Pasquale Pirone Categoria: Imposte locali

Dettagli

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Entro il prossimo 25 ottobre il contribuente, in caso di errori nella compilazione della dichiarazione, può presentare al CAF o al professionista

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 335 08.11.2016 Omesso canone di locazione anno 2012 Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti A cura di Pasquale Pirone Il contribuente

Dettagli

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Roma, 10/01/2015 Spett.le Cliente Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno

Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno Premessa La legge di stabilità 2015 (L. 190/2014), ai commi 634-640 ha disciplinato l adempimento spontaneo dei contribuenti, compreso il ravvedimento

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 340 14.11.2016 Dichiarazione integrativa e mancata indicazione di un reddito da locazione L immobile ad uso non abitativo A cura di Andrea Amantea

Dettagli

Anno 2014 N. RF300. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF300. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF300 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 8 OGGETTO MODELLO 770/2014 - RAVVEDIMENTO DELLE VIOLAZIONI ENTRO IL 18/12 RIFERIMENTI DLGS. N. 472/97; DLGS. N.

Dettagli

CIRCOLARE STUDIO ADRIANI n 23/10

CIRCOLARE STUDIO ADRIANI n 23/10 1/5 OGGETTO RAVVEDIMENTO OPEROSO PER II.DD. E IVA CLASSIFICAZIONE DT ART. 13 D.LGS 472/97 RIFERIMENTI NORMATIVI Art. 13 D. Lgs. 18.12.1997 n. 472 ART. 16, comma 5, D.L. 29.11.2008 N. 185 convertito in

Dettagli

Il Mod. 730/2010 integrativo

Il Mod. 730/2010 integrativo Il Mod. 730/2010 integrativo di Roberta Aiolfi e Valerio Artina (*) L ADEMPIMENTO Qualora il contribuente, oltre i termini ordinari di presentazione del Mod. 730/2010, riscontri nella dichiarazione 730

Dettagli

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti

Spett.le Cliente. Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Roma, 03/09/2015 Spett.le Cliente Studio Commerciale - Tributario Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

RAVVEDIMENTO DEI MODELLI DICHIARATIVI

RAVVEDIMENTO DEI MODELLI DICHIARATIVI RAVVEDIMENTO DEI MODELLI DICHIARATIVI 1. Ravvedimento operoso - Generalità 2. Ravvedimento operoso e sanzioni minime applicabili per i più comuni errori dichiarativi 3. Chiarimenti dell'agenzia delle Entrate

Dettagli

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI Con il presente contributo si intende riepilogare le regole per l utilizzo del ravvedimento operoso, istituto che permette di sanare (con l applicazione

Dettagli

Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso

Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso di Roberto Fanelli (*) L ADEMPIMENTO Il contribuente puo` regolarizzare le violazioni commesse nel corso del 2011 entro il termine di presentazione della dichiarazione

Dettagli

SPECIALE RAVVEDIMENTO OPEROSO

SPECIALE RAVVEDIMENTO OPEROSO Dr. Bartali Claudio Dr. Bartali Luca Dr. Barsottini Claudio Dr. Maltomini Antonio Dr. Turini Stefano Dr. Grossi Simone Dr. Scannerini Daniele Dr. Silvestri Alessio SPECIALE RAVVEDIMENTO OPEROSO IL RAVVEDIMENTO

Dettagli

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva a cura di Antonio Gigliotti N. 75 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale Saldo Iva 2009 25.02.2010 Categoria Sottocategoria Entro il prossimo 16.3 i soggetti tenuti alla presentazione

Dettagli

Anno 2012 N.RF217. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2012 N.RF217. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2012 N.RF217 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 8 OGGETTO RAVVEDIMENTO DELLE VIOLAZIONI AL 770/2012 ENTRO IL 19/12 RIFERIMENTI DLGS. N. 472/97; DLGS. N. 471/97;

Dettagli

Fiscal News N. 25. Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum. La circolare di aggiornamento professionale Legge di Stabilità 2015

Fiscal News N. 25. Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum. La circolare di aggiornamento professionale Legge di Stabilità 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 25 27.01.2015 Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2015 La Legge di Stabilità 2015 è intervenuta

Dettagli

scegliere di chiederlo a rimborso, riportarlo a credito per l anno successivo, o utilizzarlo in diminuzione di eventuali importi a debito.

scegliere di chiederlo a rimborso, riportarlo a credito per l anno successivo, o utilizzarlo in diminuzione di eventuali importi a debito. Regolarizzazione errori nel modello UNICO: la presentazione della dichiarazione correttiva nei termini o la presentazione della dichiarazione integrativa dopo la scadenza dei termini Vincenzo D'Andò in

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 316 04.11.2014 Il nuovo ravvedimento operoso lunghissimo Si potrà sanare la propria posizione anche dopo l anno Categoria: Finanziaria Sottocategoria:

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 336 09.11.2016 Anomalie anno 2012: le comunicazioni del Fisco Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti A cura di Pasquale Pirone In

Dettagli

L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO

L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO Circolare N. 06 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 25 gennaio 2011 L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO La Legge di stabilità 2011 ha aumentato la misura delle sanzioni

Dettagli

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N. RF229 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO MODELLO 730 INTEGRATIVO - PRESENTAZIONE ENTRO IL 25/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2013 CIRCOLARE

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 328 28.10.2016 Dichiarazione integrativa: nuovi termini A cura di Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti Con l art.

Dettagli

Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (c.d. Legge di stabilità 2015), art. 13

Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (c.d. Legge di stabilità 2015), art. 13 Ravvedimento: riscritte modalità di calcolo di interessi e sanzioni Roberta Bianchi - Associazione italiana Dottori Commercialisti ADEMPIMENTO " NOVITÀ " Il ravvedimento operoso è un istituto che permette

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale Prot. n. AOODRFR/11471 Trieste, 20 dicembre 2012 A mezzo posta elettronica Ai Dirigenti degli istituti scolastici statali e paritari della Regione E p. c. Ai Dirigenti degli Uffici V-VI-VII-VIII Al Sito

Dettagli

OGGETTO: Ravvedimento F24 a zero: come compilarlo

OGGETTO: Ravvedimento F24 a zero: come compilarlo Informativa per la clientela di studio N. 52 del 12.04.2017 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Ravvedimento F24 a zero: come compilarlo Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

DICHIARAZIONI INTEGRATIVE e RAVVEDIMENTO OPEROSO L 190/2014. G. Manzana

DICHIARAZIONI INTEGRATIVE e RAVVEDIMENTO OPEROSO L 190/2014. G. Manzana DICHIARAZIONI INTEGRATIVE e RAVVEDIMENTO OPEROSO L 190/2014 G. Manzana www.manzana.it DR INTEGRATIVE ART. 2, C. 8, DPR 322/98 ART. 2, C. 8-BIS, DPR 322/98 INTEGRATIVA ENTRO TERMINI ACCERTAMENTO INTEGRATIVA

Dettagli

Dichiarazione dei redditi: come correggere l omessa presentazione o presentarne una integrativa

Dichiarazione dei redditi: come correggere l omessa presentazione o presentarne una integrativa Dichiarazione dei redditi: come correggere l omessa presentazione o presentarne una integrativa Federico Gavioli in Modello UNICO, Unico 2009 Il 30 settembre scorso è stato l ultimo giorno, per la maggior

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale 14.09.2017 A cura di Pasquale Pirone N. 315 Comunicazione liquidazione IVA: il ravvedimento Categoria: IVA Sottocategoria: Varie Comunicazione liquidazione

Dettagli

Il Mod. 730/2011 integrativo

Il Mod. 730/2011 integrativo Il Mod. 730/2011 integrativo di Roberta Aiolfi e Valerio Artina (*) L ADEMPIMENTO Se il contribuente riscontra nella dichiarazione 730 gia` presentata errori od omissioni la cui correzione comporta un

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 57 14.07.2014 Sanzioni tributarie e ravvedimento operoso Il sistema sanzionatorio previsto per errori e omissioni collegate alla dichiarazione

Dettagli

Il nuovo ravvedimento operoso

Il nuovo ravvedimento operoso Il nuovo ravvedimento operoso RIFERIMENTI: Art. 13, d.lgs. 18 dicembre 1997, n. 472 Disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per le violazioni di norme tributarie - Art. 1, comma 637,

Dettagli

Come sanare il mancato versamento della mini-imu

Come sanare il mancato versamento della mini-imu Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 30 28.01.2014 Come sanare il mancato versamento della mini-imu Passata la scadenza del 24 gennaio 2014, è ancora possibile utilizzare il ravvedimento

Dettagli

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI)

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) STUDIO LEGALE TRIBUTARIO Avv. MAURIZIO VILLANI PATROCINANTE IN CASSAZIONE VIA CAVOUR, 56 TEL. 0832 247510 73100 LECCE LECCE, 10/11/2004 ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) Il 30 novembre p.v. scade

Dettagli

14 Novembre Dichiarazioni tardive e integrative: i rimedi dopo la scadenza

14 Novembre Dichiarazioni tardive e integrative: i rimedi dopo la scadenza 14 Novembre 2017 Dichiarazioni tardive e integrative: i rimedi dopo la scadenza Una premessa «Invio di circa 305.000 comunicazioni per la compliance a fronte delle quali più di 156.000 cittadini hanno

Dettagli

La Dichiarazione Integrativa a favore

La Dichiarazione Integrativa a favore Paola Piantedosi (Avvocato e Commercialista in Taranto) La Dichiarazione Integrativa a favore 1 L istituto del ravvedimento operoso consente all autore (ed ai soggetti solidalmente obbligati) di omissioni

Dettagli

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana -

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana - Dichiarazioni integrative Giacomo Manzana - www.manzana.it Dichiarazione correttiva nei termini Nell ipotesi in cui il contribuente intenda, prima della scadenza del termine (30 settembre 2015 per i soggetti

Dettagli

RISOLUZIONE N. 104 /E

RISOLUZIONE N. 104 /E RISOLUZIONE N. 104 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 luglio 2017 OGGETTO: Comunicazioni dei dati delle fatture e delle liquidazioni periodiche I.V.A. Applicabilità dell istituto del ravvedimento

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso Circolare n. 14 del 1 agosto 2014 Modelli 770/2014 - Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE 1 Premessa...2 2 Obbligo di presentazione in via telematica...2

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Modelli 770/2015 - Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Novità Circolare numero 27 del 27 luglio 2015 Via Leoncino, 22 37121 Verona - IT Foro Buonaparte, 67 20121

Dettagli

Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI IVA ANNUALI E TRIMESTRALI

Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI IVA ANNUALI E TRIMESTRALI Ai gentili Clienti Circolare n. 5 Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI IVA ANNUALI E TRIMESTRALI In vista dei prossimi utilizzi in compensazione del credito

Dettagli

730, Redditi 2017 Pillole di aggiornamento

730, Redditi 2017 Pillole di aggiornamento 730, Redditi 2017 Pillole di aggiornamento N. 4 06.04.2017 Modello 730/2017: il frontespizio Contribuente Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 La corretta compilazione del frontespizio del Modello

Dettagli

Oggetto: LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI

Oggetto: LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI www..com posta@.com Altavilla Vicentina, 7 luglio 2010 associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni collaboratori dottori commercialisti sabrina gasparotto viviana gentile gaia

Dettagli

Anno 2016 RF293 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016

Anno 2016 RF293 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016 Anno 2016 RF293 REDAZIONE FISCALE www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 6 OGGETTO CIRCOLARE DEL 25/11/2016 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016 1 - OMESSA PRESENTAZIONE UNICO

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 8 20.02.2017 IVA: versamento saldo 2016 Categoria: IVA Sottocategoria: Dichiarazione annuale Anche quest anno l adempimento

Dettagli

DICHIARAZIONE A FAVORE: PROFILI DI CONVENIENZA. 17 ottobre 2017 Dott. Duilio Liburdi

DICHIARAZIONE A FAVORE: PROFILI DI CONVENIENZA. 17 ottobre 2017 Dott. Duilio Liburdi DICHIARAZIONE INTEGRATIVA A FAVORE: PROFILI DI CONVENIENZA 17 ottobre 2017 Dott. Duilio Liburdi CASSAZIONE SEZIONI UNITE (1/3) Cass. SS.UU. 30.6.2016 n. 13378: la dichiarazione integrativa, ove comporti

Dettagli

Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato

Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato di Valerio Artina e Riccardo Rizzi (*) L ADEMPIMENTO " 770 semplificato Il 2 agosto 2010 scadra` il termine ultimo per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

E ancora dubbio il costo del ravvedimento di una dichiarazione integrativa presentata nei 90 giorni dalla scadenza

E ancora dubbio il costo del ravvedimento di una dichiarazione integrativa presentata nei 90 giorni dalla scadenza DICHIARAZIONE INTEGRATIVA E RAVVEDIMENTO OPEROSO a cura di Giovanni Valcarenghi e Sergio Pellegrino Premessa Dopo avere trasmesso le dichiarazioni dei redditi del periodo di imposta 2011, potrebbe accadere

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione Iva 2017: invio oltre i termini

OGGETTO: Dichiarazione Iva 2017: invio oltre i termini Informativa per la clientela di studio N. 35 del 08.03.2017 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Dichiarazione Iva 2017: invio oltre i termini Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015

Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015 Circolare N. 34 del 5 Marzo 2015 Saldo IVA 2014: alla cassa il prossimo 16.03.2015 per chi presenta la dichiarazione in forma autonoma Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che i soggetti

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione fiscale omessa

OGGETTO: Dichiarazione fiscale omessa Informativa per la clientela di studio N. 5 del 11.01.2017 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Dichiarazione fiscale omessa Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

Anno 2014 N. RF262. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF262. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF262 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO CORREZIONE DEL 730 MODELLO INTEGRATIVO ENTRO IL 27/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2014 CIRCOLARE

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore

730, Unico 2016 e Studi di settore 730, Unico 2016 e Studi di settore N. 27 13.04.2016 2014 Categoria: Unico Sottocategoria: Ravvedimento Come noto, l istituto del ravvedimento operoso è stato oggetto di rilevanti modifiche, ad opera della

Dettagli

CHECK LIST UNICO 2016 RIMEDI E CONTROLLI

CHECK LIST UNICO 2016 RIMEDI E CONTROLLI STRUMENTI DI LAVORO Roma, 30 settembre 2016 CHECK LIST UNICO 2016 RIMEDI E CONTROLLI POST INVIO. Premessa Il 30 settembre 2016 segna il termine ordinario di scadenza per l invio del Modello Unico/2016.

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE

RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE Il ricorso allo strumento del cosiddetto ravvedimento operoso per regolarizzare violazioni quali: l omesso

Dettagli

RISOLUZIONE N. 36 /E

RISOLUZIONE N. 36 /E RISOLUZIONE N. 36 /E Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica. Omessa o ritardata presentazione del modello F24 a saldo zero - ravvedimento operoso - articolo 13 del decreto legislativo

Dettagli

STUDIO ADRIANI. Dottori Commercialisti Associati ADRIANA ADRIANI & DAMIANO ADRIANI. CIRCOLARE STUDIO ADRIANI n. 46/2017

STUDIO ADRIANI. Dottori Commercialisti Associati ADRIANA ADRIANI & DAMIANO ADRIANI. CIRCOLARE STUDIO ADRIANI n. 46/2017 1/5 OGGETTO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (C.D. IMU) E TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (C.D. TASI) RAVVEDIMENTO ACCONTO 2017 AGGIORNAMENTO 13 LUGLIO 2017 RIFERIMENTI NORMATIVI Art. 3, D. Lgs 14.3.2011

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 124 30.03.2017 Controlli Operazioni IVA 2014 e spesometro Le comunicazioni dell Agenzia delle Entrate A cura di: Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 15 12.01.2017 Il ravvedimento sprint A cura di Pirone Pasquale Categoria: Accertamento e riscossione Sottocategoria: Ravvedimento Il ravvedimento

Dettagli

NOVITA STUDI DI SETTORE 2016

NOVITA STUDI DI SETTORE 2016 NOVITA STUDI DI SETTORE 2016 Le principali novità modulistica e Sp. Tec. La legge di stabilità 2016 riconosce a imprenditori e professionisti che, a far data dal 15 ottobre 2015, investono in beni materiali

Dettagli

regolarizzare il versamento dell acconto Imu/Tasi 2014 senza maggiorazioni entro un termine stabilito dai singoli Comuni.

regolarizzare il versamento dell acconto Imu/Tasi 2014 senza maggiorazioni entro un termine stabilito dai singoli Comuni. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 219 03.09.2014 IMU/TASI: come sanare il mancato versamento del 16 giugno 2014 Passata la scadenza del 16 giugno 2014 e il salvacondotto comunale,

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/6 OGGETTO ACCONTO IRPEF ANNO 2015 PER LE PERSONE FISICHE CLASSIFICAZIONE DT ACCONTI II.DD 20.000.101 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 2 DL 15.4.2002 N. 63; ART. 17 D.P.R. 7.12.2001 N. 435; L. 23.12.2000 N.

Dettagli

F24 a zero: istanza di autotutela

F24 a zero: istanza di autotutela Periodico informativo n. 125/2016 F24 a zero: istanza di autotutela Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo illustrarle le regole attualmente in vigore qualora si

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 33 del 25 Febbraio 2011 Ai gentili clienti Loro sedi Versamento tassa annuale sui libri sociali entro il 16 marzo 2011 Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle

Dettagli

Circolare n. 18 del 9 novembre Ravvedimento operoso e regolarizzazione delle dichiarazioni: Circ. n. 42/E/2016

Circolare n. 18 del 9 novembre Ravvedimento operoso e regolarizzazione delle dichiarazioni: Circ. n. 42/E/2016 Circolare n. 18 del 9 novembre 2016 Ravvedimento operoso e regolarizzazione delle dichiarazioni: Circ. n. 42/E/2016 Indice 1. Ravvedimento operoso: principi generali 2. Regolarizzazione entro 90 giorni

Dettagli

UNICO SC 2011: dichiarazione tardiva e integrativa

UNICO SC 2011: dichiarazione tardiva e integrativa UNICO SC 2011: dichiarazione tardiva e integrativa di Francesco Leone L ADEMPIMENTO I contribuenti che non presentano la dichiarazione dei redditi entro il 30 settembre possono presentare una dichiarazione

Dettagli

15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015

15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015 La Legge 190/2014, (Stabilità 2015) pubblicata sulla G.U. n. 300 del 29 dicembre 2014,

Dettagli

Circolare N.128 del 30 settembre 2011. Partite IVA inattive: per la chiusura agevolata l appuntamento è al 4 ottobre

Circolare N.128 del 30 settembre 2011. Partite IVA inattive: per la chiusura agevolata l appuntamento è al 4 ottobre Circolare N.128 del 30 settembre 2011 Partite IVA inattive: per la chiusura agevolata l appuntamento è al 4 ottobre Partite IVA inattive: per la chiusura agevolata l appuntamento è al 4 ottobre Gentile

Dettagli

Le modifiche al sistema delle sanzioni nei confronti degli intermediari per la trasmissione telematica

Le modifiche al sistema delle sanzioni nei confronti degli intermediari per la trasmissione telematica Le modifiche al sistema delle sanzioni nei confronti degli intermediari per la trasmissione telematica Riflessi delle modifiche introdotte dalla finanziaria 2007 alla luce delle circolari 52/2007 e 11/2008

Dettagli

Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI FISCALI

Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI FISCALI Lecco, 11/01/2016 ALLA SPETTABILE CLIENTELA DELLO STUDIO CIRCOLARE N 03/2016 (elaborata il 11/01/2016) Oggetto: REGOLE PER IL CORRETTO UTILIZZO IN COMPENSAZIONE ORIZZONTALE DEI CREDITI FISCALI Dal 1 gennaio

Dettagli

Anno 2012 N.RF230. La Nuova Redazione Fiscale IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO

Anno 2012 N.RF230. La Nuova Redazione Fiscale IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO Anno 2012 N.RF230 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO RIFERIMENTI DLGS. N. 23/2011; ART. 13 DLGS. N. 472/97;

Dettagli

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 1 L agenda dei pagamenti di Unico, Irap, Iva e della prima rata Imu A CURA DI SALVINA MORINA E TONINO MORINA Persone fisiche, società di persone,

Dettagli

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t Circ. n. 7 del 30 marzo 2009 A TUTTI I CLIENTI L O R O S E D I Oggetto: RAVVEDIMENTO OPEROSO: NUOVE REGOLE Il ricorso allo strumento del cosiddetto ravvedimento operoso per regolarizzare violazioni quali:

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 48 12.02.2015 Il nuovo ravvedimento I chiarimenti di Telefisco 2015 Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2015 Categoria: Versamenti Sottocategoria:

Dettagli