1 MASTER CONSUMER & RETAIL MANAGEMENT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 MASTER CONSUMER & RETAIL MANAGEMENT"

Transcript

1 1 MASTER CONSUMER & RETAIL MANAGEMENT Una specializzazione mirata e distintiva in una delle professionalità più ricercate dal mercato del lavoro MILANO, DAL 24 SETTEMBRE 2012 MASTER FULL TIME 5 mesi di aula e 4 di stage CON STUDY TOUR A LONDRA CARATTERISTICHE DISTINTIVE Capire i nuovi trend del consumo e il consumatore web 2.0 I nuovi punti vendita web 2.0 e l e-tailing: le opportunità dell e-commerce Incontri con i giornalisti delle testate del Gruppo e visite guidate a importanti store e gallerie commerciali

2 Partner: Con il Contributo di: NOTA: Loghi, programma e qualifiche sono aggiornate a giugno Eventuali aggiornamenti sono disponibili nella versione digitale della brochure.

3 INDICE 5 Introduzione 6 24 ORE Formazione ed Eventi 8 Le caratteristiche del Master 12 Il percorso formativo 13 Il programma 20 I laboratori, le sessioni operative e lo Study Tour 21 Lo stage: una preziosa opportunità di training on the job 22 Faculty 25 E dopo il master? 26 Informazioni

4 COMPETENZE / LAVORO / PROFESSIONE / CARRIERA / SUCCESSO Sede del Sole 24 ORE in Milano - Via Monte Rosa 91 Foto di Edward Rozzo

5 INTRODUZIONE Un Master in Consumer & Retail suona atipico, non si è mai sentito. Il retail per anni è stato una delle 4 P del marketing, poi via via ha acquisito consapevolezza, è diventato più sicuro di sé e, come tutti i neofiti, all inizio ha peccato di presunzione, un po tronfio, pensava di poter fare da sé, solo negli ultimi anni si è reso conto che gli mancava qualcosa, anzi qualcuno: il consumatore e per averlo doveva approfondirlo, sapere come prenderlo, riconoscerlo. Ecco perché il Gruppo Editoriale 24 ORE ha deciso di creare un master in Retail, cui però ha accostato un cuore, da ascoltare e monitorare: il consumatore. Nasce, così, il Master Consumer & Retail, dove la capacità di lettura di questa realtà parte dal suo più grande giudice: il cliente. Ci sono pochi settori nel mondo dell economia reale che possano paragonarsi al retail per livello di complessità e di articolazioni possibili, altrettanto rari sono i settori che hanno lo stesso fascino, fatto di vicinanza ognuno di noi è a suo modo un consumatore e di inafferrabilità: la capacità di legare l immaginario della marca al luogo che la rappresenta, la materializzazione del gusto e del sapore, le ibridazioni, le scienze esatte e l intuito dell artista. In Italia, le professionalità create per il retail sono, ancora oggi, poche e prese a prestito da altri settori, forse perché la distribuzione ha decollato più tardi, oppure perché il marketing non ha mai trovato una sua traduzione in italiano, o perché è umano pensare che, quanto viviamo quotidianamente, sia scontato e facile. Un mondo affascinante e complesso, che richiede di essere studiato allontanandosi dalle aule universitarie: il retail è fatto di negozi visitati, osservati, di storie raccontate e di esperienze vissute e così saranno il racconto e l esperienza di manager, imprenditori e consulenti il filo rosso per identificare le linee guida che costruiranno un solido know-how per passare, con facilità, dalle sliding doors del retail. Cristina Lazzati Vice Direttore Area Retail Business Media Gruppo 24 ORE 5

6 La formazione dai primi nell informazione 24ORE Formazione Eventi ha sviluppato un offerta formativa sempre più innovativa e differenziata volta a soddisfare, da un lato, le esigenze di formazione di giovani neo laureati o con brevi esperienze di lavoro, e, dall altro, le necessità di aggiornamento di manager e professionisti di imprese pubbliche e private. La completezza dell offerta trova una continua fonte di innovazione e di aggiornamento nel quotidiano, nelle riviste specializzate, nei libri e nei prodotti editoriali multimediali. La scelta dei temi attinge dall esperienza della redazione specializzata in formazione, dal confronto con esperti e giornalisti, dal dialogo continuo con gli oltre 6000 manager che ogni anno frequentano le aule di 24 ORE Formazione ed Eventi. Un obiettivo comune: fornire una formazione concreta sui temi di economia, finanza e management e focalizzata sulle diverse esigenze di giovani manager e professionisti. Un sistema di formazione continua: - Annual ed Eventi - Master di Specializzazione - Executive Master - Corsi e Convegni - E-learning - Formazione in house - Formazione professionisti La Business School realizza: Master post laurea full time che prevedono un periodo di stage e sono indirizzati a quanti intendono inserirsi nel mondo del lavoro con un elevato livello di qualificazione e competenza, requisiti oggi indispensabili sia per i giovani laureati sia per i neo inseriti in azienda. Executive24, Master strutturati in formula blended, con sessioni in distance learning alternate a sessioni in aula, per manager e imprenditori che vogliono conciliare carriera e formazione. Master24, percorsi strutturati con un modello formativo innovativo basato sull apprendimento a distanza. Dal successo della collana multimediale è nata la possibilità di integrare l autoformazione in aula con gli Esperti. Formazione Professionisti, percorsi itineranti accreditati dagli Ordini Professionali in materia fiscale, lavoro e legale su tutto il territorio nazionale. 6

7 IL PROFILO DEI PARTECIPANTI AI MASTER POST LAUREA FULL TIME I NUMERI DELLA BUSINESS SCHOOL 15% Lettere e filosofia, Lingue 11% Comunicazione 24 Master full-time CURRICULUM SCOLASTICO DEI PARTECIPANTI 25% Economia 24% Giurisprudenza 10% Scienze Politiche 7% Ingegneria 7% Scienze formazione e Psicologia 1% Altro ore di formazione all anno oltre 870 studenti all anno diplomati ai Master dal 1994 ad oggi ETÀ DEI PARTECIPANTI 52% anni 28% anni 3% > 30 anni 17% < 25 anni 100% collocati in stage al termine del periodo d aula 850 esperti e docenti coinvolti ogni anno oltre 600 aziende, società di consulenza, banche e studi partner tassi di conferma al termine del periodo di stage superiori al 90% PROVENIENZA GEOGRAFICA DEI PARTECIPANTI 52% Sud 32% Nord 14% Centro 2% Estero 7

8 LE CARATTERISTICHE DEL MASTER OBIETTIVI E SBOCCHI PROFESSIONALI Il Retail Management sta assumendo un ruolo sempre più cruciale nel successo commerciale delle aziende ed è diventato una vera e propria area di Business dalla quale dipende in maniera consistente il fatturato, la valorizzazione del brand e lo sviluppo di nuovi mercati. Chi opera in quest area assume quindi un ruolo sempre più strategico e il retail manager è diventato oggi una delle 5 figure professionali in assoluto più ricercate dal mercato del lavoro, che fatica però a trovare profili con una specializzazione mirata e una formazione specifica. Il nuovo Master del Sole 24 ORE nasce in collaborazione con Mark Up, GDO WEEK e Moda24 e dal confronto con alcune delle più prestigiose aziende del settore ponendosi proprio questo obiettivo: fornire ai giovani competenze integrate e distintive nell era del web 2.0, attraverso una formazione multidisciplinare e una metodologia didattica interattiva. Ampio spazio sarà dedicato anche a tematiche più innovative, quali l impatto e le opportunità delle nuove tecnologie sul settore, nonché ai nuovi canali distributivi digitali. Una visione internazionale con lo study tour a Londra completa il percorso formativo per comprendere l evoluzione in atto in un settore sempre più globalizzato. Il confronto con i giornalisti e gli Esperti delle testate del Gruppo 24 ORE consente infine ai partecipanti di affrontare i temi di maggiore attualità e di frontiera del Retail. Proprio grazie al patrimonio informativo e alle sinergie esistenti all interno del Gruppo 24 ORE i partecipanti possono beneficiare di numerose opportunità di approfondimento delle tematiche oggetto del Master: tra queste si segnala la possibilità di effettuare visite presso le redazioni del quotidiano, di Radio24 e presso le rotative, dove si ha la possibilità di seguire tutto il processo di stampa del quotidiano. Da questa fonte, viva e costantemente aggiornata, prende vita il nuovo Master Consumer & Retail Managament, che si distingue per la completezza del piano formativo, per il prestigio dei docenti e dei testimonial coinvolti e per il patrimonio di contatti nel mondo aziendale e della consulenza, che hanno sempre garantito ai partecipanti della Business School concrete opportunità di inserimento nel mondo del lavoro. Al termine del percorso formativo d aula gli sbocchi professionali saranno in particolare in aziende, società di consulenza e associazioni di categoria principalmente nelle seguenti funzioni: Retail Management Category Management Trade Marketing Store Management Retail Merchandising Visual Merchandising E-commerce DESTINATARI Il Master si rivolge a giovani laureati e laureandi in discipline umanistiche, socio-economiche e giuridiche fortemente motivati ad inserirsi in aziende che operano nel mondo del retail. Saranno prese in considerazione anche candidature da parte di diplomati che abbiamo maturato una significativa esperienza nel settore retail per un minimo di 3 anni, con età compresa fra i 22 e i 26 anni e un ottima conoscenza della lingua inglese. 8

9 DURATA E STRUTTURA Il Master, a tempo pieno, numero chiuso e frequenza obbligatoria, ha una durata complessiva di 9 mesi (5 di aula e 4 di stage), con inizio il 24 settembre 2012 a Milano. Il programma si sviluppa in due fasi: la prima, di carattere teorico-pratico, della durata di 100 giornate d aula e la seconda di esperienza sul campo, attraverso lo svolgimento di uno stage di quattro mesi presso importanti aziende o società di consulenza. Il superamento delle verifiche periodiche e la positiva valutazione da parte delle strutture ospitanti per il periodo di stage consentirà ai partecipanti di ottenere il Diploma del Master. CORPO DOCENTE La docenza è affidata a consulenti, manager e professionisti, operatori del settore e docenti universitari che, con una collaudata metodologia didattica, assicurano un approccio efficace ed un apprendimento completo della materia. Sono i professionisti che collaborano da anni alle numerose attività editoriali del Sole 24 ORE nonché esperti formatori di 24 ORE Formazione ed Eventi. 9

10 METODOLOGIA DIDATTICA Fortemente orientata alla gestione pratica della vita aziendale, gli argomenti affrontati in aula trovano un immediato riscontro nella simulazione dei processi aziendali, attraverso le discussioni di casi, esercitazioni, lavori di gruppo e business game. Ogni modulo di studio, in particolare, si conclude con un attività di laboratorio. Completano il percorso numerose testimonianze di protagonisti illustri del settore che portano in aula la concretezza di esempi reali. MATERIALE DIDATTICO I partecipanti hanno la possibilità di beneficiare di un patrimonio informativo costituito da molteplici strumenti di aggiornamento e di approfondimento delle tematiche oggetto del Master: testi e manuali editi dal Sole 24 ORE; dispense strutturate ad hoc dai docenti con l obiettivo di sintetizzare gli argomenti sviluppati in aula; Il quotidiano Il Sole 24 ORE, distribuito a tutti i partecipanti durante la fase d aula; accesso alle banche dati del Sole 24 ORE presso le aule della Business School; accesso alla biblioteca fornita di tutte le ultime pubblicazioni del Sole 24 ORE; riviste del Gruppo 24 ORE. PIATTAFORMA VIRTUALE E FORMAZIONE ON LINE A supporto dell attività didattica è previsto l utilizzo di un ambiente web dedicato al master, attraverso il quale, in modalità a distanza e accedendo tramite password personalizzate, i partecipanti potranno consultare documenti, dispense, corsi multimediali e interagire con la struttura organizzativa del Master. A complemento della formazione in aula, inoltre, ai partecipanti verrà resa disponibile sulla piattaforma virtuale l intera collana multimediale Master24 Marketing e Comunicazione, un format innovativo con video lezioni, case histories, book di approfondimento. Venticinque lezioni per integrare le conoscenze di marketing e comunicazione acquisite in aula. ORGANIZZAZIONE DIDATTICA L organizzazione didattica prevede: un comitato scientifico, composto da manager e professionisti del settore, che garantisce la qualità dei contenuti del Master; un coordinatore scientifico e alcuni coordinatori dei moduli che garantiscono lo sviluppo omogeneo del programma; un coordinatore didattico e un tutor dedicati, che pianificano gli interventi di docenza, valutano gli effetti didattici dell azione formativa, coordinano le relazioni con le aziende finalizzate alla ricerca stage; una commissione d esame che valuta il percorso formativo di ciascun partecipante attraverso verifiche periodiche il cui esito positivo permette il conseguimento del Diploma al termine del Master. 10

11 IL CORSO DI INGLESE INCLUSO NEL PERCORSO FORMATIVO La conoscenza della lingua inglese è ormai un fattore essenziale ed imprescindibile per l ingresso nel mondo del lavoro e, in particolare, per la successiva crescita professionale. Per questo motivo la Business School del Sole 24 ORE prevede, all interno del Master, un corso intensivo di inglese. Tenuto da docenti madrelingua, il corso si articola in circa 40 ore erogate in modo differenziato in funzione del livello di conoscenza iniziale. Il corso è organizzato in collaborazione con: SUPPORTI INFORMATICI E WI-FI Nell aula del Master e nelle aule di studio è presente il collegamento a Internet ed è possibile consultare le banche dati on line e i CD-Rom del Gruppo 24 ORE, per effettuare con rapidità e completezza le ricerche necessarie. È attiva anche una connessione wireless che permetterà a ogni partecipante di collegarsi ad Internet dal proprio pc in modalità Wi-Fi. 11

12 IL PERCORSO FORMATIVO 100 GIORNATE D AULA + LABORATORI E SESSIONI OPERATIVE + 80 GIORNATE DI STAGE I CORSI PROPEDEUTICI Elementi di economia e organizzazione aziendale I basic di Consumer Marketing I MODULI DI STUDIO 1 MODULO Scenari della distribuzione in Italia e all estero 2 MODULO Nuove strategie distributive e retail concept 3 MODULO Retail marketing mix 4 MODULO Le aree di collaborazione tra aziende industriali e distribuzione 5 MODULO Le private label 6 MODULO Store design: comunicare l identità dell insegna commerciale attraverso lo spazio 7 MODULO Logistica distributiva: quali leve per valutare il modello vincente 8 MODULO Gestione e motivazione delle risorse umane 9 MODULO Gli aspetti economici del retail 10 MODULO Strategie di internazionalizzazione 11 MODULO E-business, e-commerce e e-tailing: i nuovi punti punti vendita web MODULO Etica, eco-sostenibilità e responsabilità d impresa LABORATORI, SESSIONI OPERATIVE E STUDY TOUR Laboratorio manageriale Study tour a Londra Project work in collaborazione con le aziende Outdoor e visite guidate presso importanti store e gallerie commerciali Laboratorio di Visual Merchandising Il retail nel settore moda e lusso: laboratorio a cura di Moda24 Corso di informatica LO STAGE: UNA PREZIOSA OPPORTUNITÀ DI TRAINING ON THE JOB Completato il percorso formativo in aula e superate le verifiche periodiche, i partecipanti iniziano uno stage della durata di quattro mesi presso primarie aziende nazionali e internazionali e società di consulenza che permette loro di verificare sul campo le competenze acquisite. 12

13 IL PROGRAMMA I CORSI PROPEDEUTICI ELEMENTI DI ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE Il sistema azienda Il concetto di azienda all interno del sistema economico L organizzazione e i processi in azienda: mappatura ed analisi Funzioni, ruoli e responsabilità Ruolo e funzioni degli organi societari Fondamenti di economia aziendale Elementi base di contabilità e bilancio Strumenti di programmazione e controllo Il budget Il conto economico di canale Analisi e pianificazione strategica I BASIC DI CONSUMER MARKETING Il marketing e il mercato: un binomio vincente Il marketing nelle organizzazioni moderne: obiettivi, strumenti e modelli L impatto dei modelli di marketing sulle strategie aziendali L analisi della domanda Il processo d acquisto L analisi del settore e della concorrenza L analisi del macroambiente Identificazione, analisi e classificazione dei competitor Dinamiche settoriali e le forze competitive La swot analysis La segmentazione del mercato Segmentazione strategica e operativa del mercato Criteri di segmentazione e metodologie La scelta del target La pianificazione degli strumenti operativi di marketing Gli obiettivi del marketing-mix Variabili del marketing mix: le 4P Principali decisioni relative a: prezzo, distribuzione, comunicazione e sviluppo dell offerta di prodotto 1 MODULO SCENARI DELLA DISTRIBUZIONE IN ITALIA E ALL ESTERO Il nuovo consumatore Nuovi paradigmi del consumo I riflessi sui comportamenti di acquisto e sulle strategie aziendali Il consumatore dell era digitale Gestione della multicanalità Il settore distributivo in Italia e il confronto con l estero Aziende industriali ed aziende commerciali: quali differenze La visione sistemica dei canali di vendita La configurazione dei sistemi distributivi Dinamiche e struttura della distribuzione italiana Modelli distributivi internazionali; le scelte distributive dei principali retailer L innovazione come strategia anticrisi: le nuove tendenze e l evoluzione in atto nel retail Scenari di innovazione nel settore retail Opportunità per crescere in mercati in contrazione Le differenti tipologie di punto di vendita Una comparazione punto di vendita fisico e punto di vendita web

14 2 MODULO NUOVE STRATEGIE DISTRIBUTIVE E RETAIL CONCEPT Le scelte di posizionamento dell insegna commerciale Definizione del posizionamento Scelta della location Decisioni di referenziamento Costruzione e gestione dell assortimento Store design e visual merchandising La comunicazione Gestione del personale di vendita Misurazione dei risultati Progettare il Retail Concept Elementi chiave di un Retail Concept Dallo Space al Place Processo di sviluppo di un retail concept Brief di progettazione Il negozio pilota Temporary shop, flagship store e concept store L implementazione del Retail Concept Modalità di controllo Il nuovo modello di relazione azienda-cliente Cliente ed ambiente esterno: logica di flusso e media vetrina Cliente ed ambiente interno: interazione con il prodotto e con il personale di vendita Cliente e People del negozio: i modelli di servizio come leva di Retail Marketing La migrazione del cliente su web Articolazione e organizzazione della rete Modelli organizzativi nel retail Definire la struttura ottimale della rete di vendita Il franchising Le opportunità dei progetti di franchising Le condizioni per lo sviluppo di progetto Le componenti dell accordo e gli attori del processo Criteri di selezione dei franchisee Le aree di coordinamento Caratteristiche dei punti vendita in franchising Franchisee e Master Franchisee Pianificazione delle vendite La pianificazione degli obiettivi e dei piani di vendita Il conto economico e la definizione del budget per i punti vendita Condivisione delle strategie con il management e gli store manager Il processo di assegnazione degli obiettivi Marketing&Sales Information System Il Customer relationship management Il processo logico: dalla conoscenza alla gestione integrata e personalizzata del cliente Strumenti del CRM: Il CRM analitico, il CRM operazionale Datamining: logiche, strumenti, esempi di utilizzo, risultati e costi La piramide della clientela: gli economics del cliente come base del CRM one-to-one Promozione e fidelizzazione Animare le vendite: promozioni ed eventi Strumenti per fidelizzare la clientela New media per promozioni e fidelizzazioni Esercitazione: il piano di comunicazione per l inaugurazione di un punto vendita 14

15 3 MODULO RETAIL MARKETING MIX La politica assortimentale e di buying Politiche assortimentali Costruzione delle categorie e subcategorie Il ruolo dei fornitori: identificazione e selezione Dall ordine di impianto alla politica dei riassorbimenti L eliminazione delle giacenze e delle rotture di stock Le politiche di prezzo Strategie di pricing tradizionali e nell e-tailing Criteri per la fissazione del prezzo Strumenti per la misurazione della profittabilità Trade Marketing Produzione e distribuzione I rapporti tra Industria di Marca e GDO Channel relationship management per la gestione della multicanalità Marketing e comunicazione digitale Analytics e search marketing Marketing digitale Le promozioni online Social commerce: usare i social media per aumentare la reputazione online e sviluppare il business 4 MODULO LE AREE DI COLLABORAZIONE TRA AZIENDE INDUSTRIALI E DISTRIBUZIONE La gestione delle relazioni con il distributore Trade marketing Strumenti operativi: le leve di trade relation mix Category management Analisi e definizione delle categorie e sub categorie Attribuzione del ruolo strategico e valutazione della performance di categoria Il conto economico di canale Channel relationship management per la gestione della multicanalità 5 MODULO LE PRIVATE LABEL Da insegna a marca, il ruolo delle Pl nella politica di branding del retail Il mercato fra marche d impresa e marche retail: la situazione in Italia e in Europa Le Pl del largo consumo. Le Pl del lusso. Dalla marca Esselunga alla marca NoName Fast Fashion e Pl Evoluzioni dell assortimento a marca commerciale Posizionamento, segmentazioni, ricerca e sviluppo Organigramma: il ruolo del responsabile private label Rapporti con i copacker 6 MODULO STORE DESIGN: COMUNICARE L IDENTITA DELL INSEGNA COMMERCIALE ATTRAVERSO LO SPAZIO Il brand design: comunicare la marca attraverso lo spazio Lo spazio vendita come brand Il brand-design come motore commerciale Polisensorialità e creazione dell atmosfera Il socialtailing: la persona al centro del nuovo modello di Retail Il marketing emozionale: dalla sfida tra prodotti a quella tra percezioni attorno ai prodotti Visione di immagini da cui trarre nuove linee di tendenza e soluzioni efficaci nei diversi contesti Visual merchandising: come incrementare l attrattività del punto di vendita I 3 elementi del visual merchandising: design esterno, design interno, l offerta merceologica Evoluzione del visual merchandising come strumento di comunicazione Visual Merchandising e identità di marca Gli strumenti innovativi: il sound design e l allestimento olfattivo 15

16 Costruzione della piattaforma esperienziale merceologico La shopping experience: costruire l atmosfera per i diversi tipi di retail Il ruolo delle tecnologie interattive Analisi e monitoraggio dell esperienza del cliente lungo tutti i punti di contatto La progettazione del Layout Le regole base di una buona esposizione Layout delle attrezzature illuminotecnica: tipologie e tendenze Gestione degli spazi e regole compositive L animazione dell esposizione Gli obiettivi del lay out e i percorsi di circolazione Modelli distributivi: centri commerciali, retail park e outlet Le diverse tipologie di aggregati commerciali Le valutazioni immobiliari Le valutazioni economiche Modelli di gestione dei centri commerciali Un confronto con l estero 7 MODULO LOGISTICA DISTRIBUTIVA: QUALI LEVE PER VALUTARE IL MODELLO VINCENTE Il servizio al cliente: come creare e generare valore con la supply chain I diversi modelli per la logistica distributiva e i tipi di flusso coesistenti Le leve della logistica distributiva: gestione ordini, trasporto, magazzini, scorte Il mondo del trasporto: classificazione, evoluzione Vantaggi e opportunità della web distribuited Supply Chain management: lo scambio di informazioni integrate in tempo reale per i canali e la forza vendita La logistica interna La logistica esterna Come valutare i fornitori di logistica I KPI della logistica: indicatori di prestazione e sistemi di controllo dei costi Le rotture di stock a scaffale e l impatto sul consumatore e sulle imprese Bilanciamento tra servizio al consumatore/acquirente e costi logistici Integrazione e collaborazione tra produzione, logistica e marketing Modelli logistici a tendere: dal supply chain management al network management 8 MODULO GESTIONE E MOTIVAZIONE DELLE RISORSE UMANE La gestione delle risorse umane La definizione di ruoli e responsabilità all interno del punto vendita La selezione del personale di vendita: competenze e capacità La formazione del personale di Vendita attraverso le tecniche di colloquio individuale I sistemi premianti e di incentivazione La creazione del team di vendita Lo sviluppo delle competenze di coaching per la gestione del team di vendita Il processo di aggregazione per raggiungere gli obiettivi Favorire l aumento di responsabilità e lo spirito di iniziativa dei singoli La motivazione del team di vendita: creare fiducia e ambiente stimolante La gestione dei reclami Il reclamo come opportunità di vendita Le fasi: dall accoglienza alla soddisfazione del cliente Trasferire un corretto approccio al reclamo sul Personale di Vendita Evitare i conflitti e proporre soluzioni 16

17 9 MODULO GLI ASPETTI ECONOMICI DEL RETAIL La Business Retail Analysis come strumento di misurazione e miglioramento delle performance La definizione del budget per i punti vendita Gli indici di misurazione delle performance Focus sui costi di gestione Il miglioramento della performance Facility Management Individuazione di tutte le aree di gestione economica non-core Modelli di gestione a confronto I benchmark favorevoli adottati da altri comparti Vantaggi potenziali di immediata disponibilità Vantaggi potenziali legati a una reimpostazione strategica del facility management Il facility management e le sfide ecosostenibili future 10 MODULO STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE Entry Strategies: valutare le opportunità di ingresso e di mercato La selezione dei mercati esteri Analisi delle opportunità e del rischio Paese L importanza della ricerca di mercato Individuazione dei mercati target: metodi di ricerca e criteri di selezione Valutare i mercati in termini di: interesse, dimensione, struttura, evoluzione, analisi della concorrenza, analisi della cultura Accessibilità del mercato: le norme, il sistema politico e quello culturale Conoscere e saper utilizzare le fonti di informazione in Italia e nei paesi esteri per la ricerca di partner ed intermediari Definire la propria strategia e modalità di copertura nel mercato estero prescelto Valutare le opzioni sulla rete commerciale più efficaci: agenti locali, rappresentanze, filiali Come definire i criteri di scelta degli intermediari commerciali e gli accordi con il distributore Valutare l opportunità e la convenienza della gestione diretta del mercato attraverso una propria struttura Pianificare la propria presenza commerciale all estero Costruire il piano d azione: la strategia più adatta all azienda ed al mercato Definizione del business plan Valutazione delle risorse economiche e non economiche per entrare sul mercato target I finanziamenti per l internazionalizzazione Errori da evitare Strumenti di controllo La creazione di una rete commerciale ad elevate performance Definire i criteri di scelta degli intermediari Gli step per impostare una rete commerciale efficiente Prevenire e gestire i conflitti tra esigenze commerciali locali e ufficio export Tecniche di Diversity Management: gestire e motivare un team Internazionale Personalizzare lo stile di management in base alle specificità culturali Creare un clima di cooperazione in un gruppo multiculturale Come motivare in funzione delle differenze culturali Focus sui mercati emergenti: Cina, Brasile e Russia 17

18 11 MODULO E-BUSINESS, E-COMMERCE E E-TAILING: I NUOVI PUNTI VENDITA WEB 2.0 Impatto sulla strategia e sul modello di Business aziendale L e-commerce: dati e situazione attuale in Italia e nel mondo Gli aspetti determinanti per fare business on line L e-commerce come leva per la crescita del business L impatto dell e-commerce sull organizzazione e sulle strategie aziendali I pagamenti on line: da commodity a driver di business Il lancio di un sito di e-commerce Benefici e criticità di un prog etto e-commerce Il mercato italiano dell e-commerce: limiti ed opportunità Fattori cruciali di un sito di vendita online: - La scelta del software - Usabilità del sito - Logistica - I sistemi di pagamento - Customer care e capitalizzazione del cliente - Il budget: costi e ricavi di un negozio virtuale Utilizzo dell e-commerce per approcciare i mercati esteri 12 MODULO ETICA, ECO-SOSTENIBILITÀ E RESPONSABILITÀ D IMPRESA Lo scenario della responsabilità sociale nel retail L affermazione dei valori etici nella missione aziendale Gli atteggiamenti dei consumatori e i comportamenti di acquisto in Italia e all estero Modelli di business e orientamento all eco-compatibilità Cosa vuol dire eco-compatibilità in un punto vendita Efficienza energetica e fonti rinnovabili: strumenti per promuovere la competitività Incentivare le scelte ecosostenibili: case history Il bilancio sociale Ruolo e funzione del bilancio sociale nel comunicare il profilo etico dell azienda PROJECT WORK FINALE Check up dell efficacia di un processo di Retail Management, attraverso analisi e mappatura delle aree: prodotto visual servizio Lo svolgimento prevede un monitoraggio operativo attraverso l analisi guidata di punti di vendita. 18

19 19

20 I LABORATORI, LE SESSIONI OPERATIVE E LO STUDY TOUR STUDY TOUR A LONDRA Il Master prevede uno Study Tour nella città di Londra finalizzato alla rilevazione diretta nei diversi punti vendita degli elementi di eccellenza che contraddistinguono le diverse insegne inglesi. Più di ogni altra città in Europa, Londra offre infatti un concentrato di shopping experience, dai sontuosi negozi ai concept store delle High Street: Oxford Street con gli internazionali Zara, Uniqlo, Gap, Urban Outfitters, i Department Store classici come Debenhams, Selfridges e il sontuoso Harrods, Regent Street dove si possono visitare Hamleys, il Disney Store e il Warner Store. Inoltre, non può mancare la visita ai due Westfield, il recentissimo Westfield Stratford City e l ormai rinomato Westfield London, i centri commerciali del lusso cittadino che hanno aperto una vera e propria tendenza che si sta diffondendo in tutta Europa. Una citazione ad hoc meritano i supermarket e le loro varie declinazioni: Tesco, Marks&Spencer, Sainsbury e Waitrose. Infine, lo splendido Whole Food Market di Kensington, la declinazione britannica di una delle catene americane più green-chic in campo alimentare. LABORATORIO MANAGERIALE Giornate finalizzate a rafforzare e sviluppare le competenze manageriali oggi fondamentali, accanto alle competenze tecniche, per operare con successo all interno delle organizzazioni: flessibilità, tempestività nelle decisioni, capacità analitiche, capacità di problem solving e di lavorare in team, abilità nel parlare in pubblico, gestione della leadership. I PROJECT WORK IN COLLABORAZIONE CON LE AZIENDE Rappresentano un importante occasione e una stimolante opportunità di placement in itinere. Un modo per i partecipanti di confrontarsi in modo diretto con i manager di importanti realtà aziendali. L incontro fra aziende e partecipanti si sviluppa in tre momenti principali: Briefing con il management dell azienda che verrà in aula a presentare la propria realtà ed i valori su cui impostare il progetto. Con il supporto di un Esperto del Sole 24 ORE si creeranno dei lavori di gruppo simulando le attività e relazioni che si creano all interno di un azienda. La fase conclusiva sarà la presentazione, da parte dei gruppi, del progetto di fronte ad una commissione composta da esponenti dell Azienda promotrice del progetto e da alcuni docenti. LABORATORIO DI VISUAL MERCHANDISING I partecipanti avranno l opportunità di simulare un processo di visual merchandising attraverso la progettazione di un percorso invisibile all interno dei punti vendita suggerendo così ai clienti comportamenti mirati a migliorarne la redditività. OUTDOOR E VISITE GUIDATE A IMPORTANTI STORE E GALLERIE COMMERCIALI I partecipanti effettueranno visite guidate presso alcuni dei più importanti store e concept store fisici e virtuali, nonché presso alcune gallerie commerciali, che daranno ai partecipanti l opportunità unica di entrare in azienda con la guida dei coordinatori scientifici e di confrontarsi con il management sulle scelte gestionali e strategiche adottate. IL RETAIL NEL SETTORE MODA E LUSSO Laboratorio a cura di Interviste a manager di importanti e prestigiosi brand del settore moda e lusso a cura di Paola Bottelli, per capire i trend e le evoluzione in atto nel settore nonché le nuove competenze richieste ai giovani. CORSO DI INFORMATICA Incontri per acquisire dimestichezza nell utilizzo di Excel e Power Point 20

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE te eti Vendita eting Strategico As nter Sviluppo Reti Vendita ting Operativo Marketing Strategic ssessment Center Sviluppo Reti Vendita M eti Vendita Marketing Operativo Marketing Strategic Marketing Strategico

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

1 0 MASTER PUBLIC UTILITIES & ENERGY MILANO, DAL 30 OTTOBRE 2015 12 weekend non consecu vi MASTER PART TIME MODULARE CON POSSIBILITÀ DI STAGE

1 0 MASTER PUBLIC UTILITIES & ENERGY MILANO, DAL 30 OTTOBRE 2015 12 weekend non consecu vi MASTER PART TIME MODULARE CON POSSIBILITÀ DI STAGE BUILD YOUR CAREER MASTER PART TIME 1 0 MASTER PUBLIC UTILITIES & ENERGY MILANO, DAL 30 OTTOBRE 2015 12 weekend non consecu vi MASTER PART TIME MODULARE CON POSSIBILITÀ DI STAGE Organizzazione, affidamento

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

24 ORE EDUCATION ON LINE

24 ORE EDUCATION ON LINE www.masteronline.ilsole24ore.com 24 ORE EDUCATION ON LINE I NUOVI MASTER ON LINE CON DIPLOMA DEL SOLE 24 ORE 90% DI FORMAZIONE ON LINE PIÙ ESAMI IN PRESENZA CORSI ON LINE VIDEO LEZIONI INTERATTIVE CON

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

7 a edizione MILANO, dal 20 NOVEMBRE 2014 8 mesi / 3 gg. al mese / in aula & distance learning

7 a edizione MILANO, dal 20 NOVEMBRE 2014 8 mesi / 3 gg. al mese / in aula & distance learning www.formazione.ilsole24ore.com/bs Executive24 - Master part-time Finance for Executive: Corporate Finance & Banking 7 a edizione MILANO, dal 20 NOVEMBRE 2014 8 mesi / 3 gg. al mese / in aula & distance

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO Presentazione del corso Istituzionale Il broker marittimo: la figura professionale Lo Shipbroker, in italiano mediatore marittimo, è colui che media fra il proprietario

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli