Dossier. master La formazione universitaria post laurea

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dossier. master La formazione universitaria post laurea"

Transcript

1 68 t natural 1 novembre 2014 master La formazione universitaria post laurea Natural 1 propone un dossier aggiornato sulla formazione post laurea nei settori di competenza della testata: FITOTERAPIA nutraceutica cosmesi NATURALE medicina complementare e terapia integrata Agopuntura Omeopatia VETERINARIA Normativa sostanze Chimiche SCIENZE FARMACEUTICHE farmacologia e tossicologia MASTER di I LIVELLO MASTER di II LIVELLO DOTTORATI CORSO DI PERFEZIONAMENTO Le domande del questionario RIVOLTO AI COORDINATORI: 1. Dipartimento 2. Titolo del corso 3. Coordinatore 4. Tipologia del corso 5. Programma 6. data di inizio e fine 7. Sede 8. Contatti

2 Università di Bologna Master di I Livello in Nutraceutici, Fitoterapici ed Integratori Alimentari 1. Scienze per la Qualità della Vita - Alma Mater Studiorum 2. Nutraceutici, Fitoterapici ed Integratori Alimentari 3. Silvana Hrelia 4. Master di I livello 5. Piano didattico: Biochimica della nutrizione e nutraceutica Sicurezza di integratori alimentari, fitoterapici e nutraceutici Impiego di integratori alimentari per l attività fisica e il controllo del peso corporeo Nutraceutici e fitoterapici per i disturbi del sonno e declino cognitivo Integratori alimentari e nutraceutici per la prevenzione di malattie cardiovascolari Integratori alimentari e nutraceutici per il benessere femminile Preparazione e controllo dei fitocomplessi Fitogalenica e Tecnologie per i prodotti per la Salute Normativa degli integratori alimentari Marketing degli integratori alimentari Lancio di un integratore sul mercato - posizionamento, analisi di benchmark, politica di prezzo, canali Master di I Livello in Fondamenti di Fitoterapia 1. Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e 2. Fondamenti di Fitoterapia 3. Prof.ssa Daniela Giachetti 4. Master di I Livello 5. Approfondimento post-laurea degli insegnamenti a cura della redazione Il panorama della formazione post laurea sulle tematiche di competenza della testata presentato da Natural 1 proseguirà come di consueto nella rubrica Istruzione e Professione. Nel frattempo porgiamo un ringraziamento sincero a tutti i docenti per la preziosa collaborazione che ha consentito la realizzazione di questo dossier. Un augurio particolare ai laureati, che invitiamo a iscriversi e a non perdere mai il desiderio di imparare, di confrontarsi e lo slancio creativo, veri presupposti per il cambiamento. L incoraggiamento dato ai giovani dal filosofo ed educatore giapponese Daisaku Ikeda è quanto mai attuale: Il mondo cambia istante dopo istante. Le nuove idee e l attivismo dei giovani, che percepiscono con passione i tempi e sono pronti a guidarli, sono sempre più vitali. Ecco perché ognuno di voi qui presente oggi è così importante: siete tesori tra tutti i tesori. basilari che vengono impartiti durante i corsi universitari con l aggiunta di nozioni di carattere integrativo che riguardano la patologia e la clinica con farmaci fitoterapici. Finalità: fornire specifiche conoscenze e abilità nell uso di tecniche di preparazione dei farmaci vegetali nonché un approfondita cultura sulle piante medicinali e sulle loro preparazioni, sulle loro caratteristiche farmacotossicologiche e terapeutiche con l obiettivo dell utilizzazione promozionali e di vendita. Presentazione del corso i giorni 11 novembre 2014 (Rimini) e 19 novembre 2014 (Bologna) 6. Scadenza bando Immatricolazione dal al Inizio 30 gennaio 2015; fine 29 gennaio Rimini razionale della fitoterapia. 6. Scadenza bando: gennaio Inizio lezioni: febbraio Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e novembre 2014 natural 1 t 69

3 Master di I Livello in Medicine Complementari e Terapie Integrate 1. Dipartimento di Scienze della Vita 2. Medicine Complementari e Terapie Integrate 3. Prof. Eugenio Bertelli (Direttore); Prof. Gian Gabriele Franchi (Vice-Direttore) 4. Master Annuale di I Livello 5. I pazienti che si affidano alle Medicine Alternative e Complementari (CAM) sono in costante crescita ed i centri/ambulatori dove si applicano queste metodiche si stanno diffondendo negli Ospedali e nelle AUSL di molte Regioni. Il risultato di questa tendenza è un maggiore coinvolgimento degli operatori delle professioni sanitarie e parasanitarie 70 t natural 1 novembre 2014 nell assistenza o nell applicazione diretta delle CAM e più in generale delle Discipline del Benessere e Bionaturali. Il Master è rivolto proprio a quelle figure che hanno un ruolo essenziale nel mantenimento e/o miglioramento della salute, operando di concerto con i medici (infermieri, ostetrici, ecc.) o a contatto diretto con i pazienti (fisioterapisti, erboristi, nutrizionisti, dietisti, ecc.). Il Master permetterà ai partecipanti di acquisire le conoscenze di base su argomenti quali l omeopatia, la fitoterapia, l agopuntura, la medicina tradizionale cinese, la nutrizione, la musicoterapia, lo yoga, lo shiatsu, il cranio sacrale, l osteopatia, la riflessoterapia. Il fine ultimo è quello di formare professionisti in grado di rispondere ai bisogni dei pazienti guidando all uso delle tecniche complementari, utilizzando tali tecniche in interventi di educazione alla salute, valutando l efficacia dei trattamenti. Altresì, tale formazione permetterà di promuovere e/o partecipare a interventi di ricerca nel settore. Gli stage (Centro Medicina Integrata AUSL 9 GR e/o altri Centri) rappresenteranno un opportunità unica per mettere in pratica le conoscenze acquisite. 6. Inizio marzo 2015, termine marzo Polo Universitario di Colle di Val d Elsa (Siena) Dip. di Scienze della Vita (Siena) 8. Università di CAMERINO Master di II Livello in Scienza dei Prodotti Cosmetici e Dermatologici 1. Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute 2. Scienza dei Prodotti Cosmetici e Dermatologici 3. Prof.ssa Piera Di Martino 5. Programma: MODULO 1 - Le basi all insegnamento della cosmetica Legislazione dei prodotti cosmetici; Regolamento REACH; Anatomia e istologia della cute e annessi; Fisiologia e fisiopatologia della cute e annessi; Dermatologia cosmetica; Formulazioni dermatologiche MODULO 2 Gli ingredienti cosmetici Chimica degli ingredienti cosmetici; Chimica dei prodotti naturali di interesse cosmetico; Ingredienti biotecnologici in cosmetica; Ingredienti funzionali Università di MESSINA Master di II Livello in Fitoterapia 1. Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale 2. Fitoterapia 3. Prof. Gioacchino Calapai 5. Il corso ha l obiettivo di fornire a figure professionali MODULO 3 La qualità dei prodotti cosmetici Metodologie per la valutazione della sicurezza ed efficacia; Tossicologia cosmetica; Analisi chimica dei prodotti e componenti cosmetici; Analisi reologica MODULO 4 Tecnologia e formulazione cosmetiche Le forme cosmetiche; Formulazione di prodotti dermatologici; Formulazione di prodotti per l igiene di cute e mucose; Formulazione di cosmetici decorativi, fragranze e profumi; Formulazioni cosmetiche innovative; Sviluppo prodotto (DOI); La stabilità dei prodotti cosmetici e dermatologici MODULO 5 Tecnologia e formulazioni cosmetiche e dermatologiche Laboratorio di preparazione delle formulazioni cosmetiche e dermatologiche MODULO 6 Produzione dei prodotti cosmetici Impianti dell industria cosmetica; Packaging e conservazione; Norme di BFI e gestione industriale; Controllo Qualità dei prodotti cosmetici e che operano in campo sanitario conoscenze teoricopratiche sull uso dei prodotti fitoterapici. In particolare, il Master permetterà l acquisizione di conoscenze e competenze avanzate sulle indicazioni terapeutiche, la metodologia d uso ed eventuali rischi legati all impiego della Fitoterapia. Inoltre, saranno approfonditi gli aspetti legislativi che regolano l uso della fitoterapia in Italia e in Europa. dermatologici; Controllo microbiologico; Gestione informatica della produzione; Tecniche statistiche specifiche nel Controllo Qualità. MODULO 7 Marketing e creazione d impresa Analisi del mercato cosmetico; Approccio sensoriale al cosmetico e ecosostenibilità; Marketing relazionale; Principi di economia aziendale e marketing; Creazione e sviluppo d impresa; La produzione del cosmetico in farmacia Tirocinio finale obbligatorio 600 ore. 6. Inizio Fine Camerino (MC) https://didattica.unicam.it/guide/paginacorso. do;jsessionid=ab70d30d796b9a80e86f3b1c- BEC860B5.jvm1b?corso_id= Il master ha avuto inizio a luglio 2014 e si prevede di concludere le attività entro Giugno Le lezioni si terranno per almeno 3 venerdì al mese con docenti esperti in campo della fitoterapia. 7. Policlinico Universitario Gaetano Martino, Pad. G 5 Piano sezione di Farmacologia

4 Università di Napoli Federico II Master di II Livello in Scienza e Tecnologia cosmetiche 1. Dipartimento di Farmacia 2. Scienza e Tecnologia cosmetiche 3. Prof.ssa Antonia Sacchi 5. Programma: I anno - Corsi di insegnamento Analisi dei prodotti cosmetici I (Modulo 1: Sistemi di Qualità e certificazione; Modulo 2: Materie prime nell Industria Cosmetica); Chimica dei prodotti cosmetici I; Formulazione e Tecnologia di produzione dei cosmetici I; Legislazione dei prodotti cosmetici; Istologia ed anatomia della cute ed annessi; Fisiologia e biochimica della cute ed annessi; Dermatologia generale ed estetica; Fitocosmesi; Chimica delle sostanze organiche naturali; Principi di medicina estetica; Principi di Tossicologia II anno - Corsi di insegnamento Analisi dei prodotti cosmetici II (Modulo 1 Tecniche analitiche; Modulo 2 Analisi applicata al prodotto finito); Chimica dei prodotti cosmetici II (Cosmetologia applicata); Formulazione e Tecnologia di produzione dei cosmetici II; Cosmeceutica applicata; Statistica ed informatica; Amministrazione e gestione aziendale; Valutazione dell efficacia dei prodotti cosmetici; Cosmesi termale e SPA; Marketing e tecniche di comunicazione; Microbiologia applicata; Coadiuvanti all attività dermocosmetica. 6. Inizio 1 anno: marzo 2015; fine: ottobre Data inizio 2 anno: marzo 2016; fine: ottobre Laurea finale: febbraio Dipartimento di Farmacia 8. Università di Napoli Federico II - Master di II livello in REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals CE n.1907/2006) e normative collegate per la gestione delle Sostanze Chimiche 1. Dipartimento di Farmacia 2. REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals CE n.1907/2006) e normative collegate per la gestione delle Sostanze Chimiche 3. Prof.ssa Elisa Perissutti 4. Master di II livello 5. Il corso è di durata annuale per un ammontare di 1500 ore di lavoro alle quali corrispondono 60 CFU ripartiti nel seguente modo: ore di didattica frontale (42 CFU); - 84 ore di esercitazioni e laboratorio (7 CFU); ore di studio personale; ore di formazione pratica (tirocinio) (8 CFU) - 75 ore di studio previste per l elaborazione della tesi finale (3 CFU). AREA NORMATIVO-GIURIDICA Il Regolamento REACH; Il Regolamento CLP; Le Normative collegate o riconducibili al Regolamento REACH; Strumenti applicativi del regolamento REACH; Analisi Socio Economica e processi di Autorizzazione e restrizione AREA CHIMICA e CHIMICO-AMBIENTALE Fondamenti di Chimica; Analisi Chimica Tossicologica; Analisi Strumentale degli inquinanti; Identificazione e caratterizzazione delle sostanze chimiche; Il metodo QSAR e sue applicazioni nel Regolamento REACH AREA TOSSICOLOGICA ed ECOTOSSICOLOGICA Chimica Tossicologica Ambientale; Processi chimici innovativi metodi combinatoriali e green chemistry AREA TOSSICOLOGICA ed ECOTOSSICOLOGICA Ecotossicologia; Principi e metodi di tossicologia ed elementi di valutazione del rischio tossicologico; Metodologia LCA per l individuazione di nuovi materiali e delle nanotecnologie AREA ANALISI E GESTIONE del RISCHIO Esposizione e valutazione dei rischi connessi con l utilizzo delle sostanze chimiche; Metodologie di valutazione del rischio negli ambienti di lavoro. Il corso intende offrire un percorso formativo finalizzato all acquisizione delle basi metodologiche, delle conoscenze e delle competenze necessarie per l implementazione del Regolamento Europeo REACH (CE n.1907/2006) entrato in vigore il 1 giugno 2007 concernente la registrazione, la valutazione, l autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche e delle normative europee e nazionali vigenti ad esso collegate quali ad esempio il Regolamento CLP (CE n.1272/2008) che ha introdotto un nuovo sistema di classificazione, etichettatura ed imballaggio delle sostanze e delle miscele, il Regolamento dei Biocidi (CE n. 528/2012) ed il Regolamento dei Fitosanitari (CE n.1107/2009). Il Master ha, quindi, come principale obiettivo la formazione di figure professionali altamente specializzate, richieste dal mercato del lavoro, nella gestione delle sostanze chimiche in riferimento al quadro normativo europeo. A tal fine i partecipanti acquisiranno le conoscenze tecnico-scientifiche, giuridiche ed economiche necessarie per affrontare le diverse problematiche connesse con la gestione delle sostanze chimiche in Europa. Saranno in grado, per esempio, di gestire la procedura di registrazione delle sostanze prodotte o importate e di partecipare ai relativi forum per lo scambio di informazioni (SIEF). Acquisiranno conoscenza delle metodologie e delle procedure per la caratterizzazione chimico-fisica delle sostanze previste dalla normativa REACH; conoscenza delle proprietà tossiche ed ecotossiche delle sostanze e valutazione dei rischi connessi alla loro produzione ed utilizzo; capacità di stima delle proprietà chimico-fisiche e tossicologiche delle sostanze mediante tecniche computazionali (QSAR). Acquisiranno la capacità di proporre opportuni adeguamenti dei processi di produzione aziendali attraverso l adozione di sintesi e processi chimici a ridotto impatto sulla salute umana e/o sull ambiente di composti chimici sostitutivi delle sostanze identificate come estremamente problematiche (SVHC). Inoltre, acquisiranno non solo le conoscenze gestionali per tenere tutti i rapporti necessari con l Agenzia Europea per le sostanze chimiche (ECHA) e le Autorità Nazionali competenti (in primis il Ministero della Salute) ma anche la capacità di sviluppare analisi socio-economiche in caso di autorizzazioni e restrizioni. Alla fine del Master, i partecipanti saranno in grado di operare nelle industrie produttrici, importatrici e utilizzatrici di sostanze chimiche, miscele e articoli, nelle organizzazioni pubbliche (Regione, Province, Aziende Sanitarie Locali, ARPA, Carabinieri N.A.S., Guardia di Finanza, Agenzia delle Dogane) preposte all attuazione e alla vigilanza della nuova normativa sull argomento, oltre che nelle società di consulenza e servizi, garantendo al meglio conoscenze e impieghi sempre più sicuri delle sostanze chimiche nel comune e costante obiettivo di salvaguardia della salute dell uomo e dell ambiente e di tutela dei consumatori. Al termine del corso si consegue il Master in REACH, che ai sensi dell art. 2 del DM 16 giugno 2010, è il titolo accademico qualificante tecnici competenti nell implementazione del Regolamento REACH. È obbligatoria la frequenza del 100% delle ore di tirocinio previsto al termine delle attività frontali (dicembre 2014). Il tirocinio verrà svolto presso: Aziende, Enti, Società di consulenza, Laboratori nazionali per il REACH o in altre organizzazioni coinvolte (es. Ministeri ed Associazioni di categoria) dislocate su tutto il territorio nazionale, convenzionate con l Ateneo. 6. Inizio aprile Fine aprile Il bando verrà pubblicato entro il mese di Dicembre 2014 sul sito di Ateneo. 7. Dipartimento di Farmacia postlaurea/master/dettagli.jsp?cont=319 novembre 2014 natural 1 t 71

5 Università di Roma La Sapienza - Master II livello in Agopuntura - Fitoterapia (integrazione tra medicina tradizionale cinese e medicina occidentale) Dossier 1. Dipartimento di Scienze Anatomiche, Istologiche, Medico Legali e dell Apparato Locomotore 2. Agopuntura - Fitoterapia (integrazione tra Medicina Tradizionale Cinese e medicina occidentale) 3. Prof. Serafino Ricci 72 t natural 1 novembre Il corso intende fornire una specifica preparazione culturale, ma soprattutto tecnico-pratica sulle problematiche mediche e sociali inerenti alla Medicina Tradizionale Cinese e l agopuntura; inoltre, formare su argomenti di importanza specifica per l esercizio della professione selezionando trattamenti di agopuntura ed utilizzando protocolli terapeutici per le patologie più frequenti con l acquisizione di abilità pratiche. 6. Inizio febbraio Fine ottobre U.O. Medicina sociale - Dipartimento di Scienze Anatomiche, Istologiche, Medico Legali e dell Apparato Locomotore (Università degli Studi Sapienza di Roma) dipartimenti/medicina-legale/medicina-sociale Università di Roma La Sapienza - Master di II Livello in Preparazioni Magistrali Galeniche per uso umano e veterinario 1. Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco 2. Preparazioni Magistrali Galeniche per uso umano e veterinario 3. Prof.ssa Maria Carafa 5. L obiettivo del Master è quello di permettere ai partecipanti di acquisire una conoscenza più approfondita ed aggiornata sulle più attuali Università di Roma La Sapienza - Master di II Livello in Tecnologie per la nutraceutica alimentare e farmaceutica di derivati dell uva e altri vegetali 1. Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco 2. Tecnologie per la nutraceutica alimentare e farmaceutica di derivati dell uva e altri vegetali 3. Prof.ssa Luisa Mannina metodologie applicate alla preparazione ed al controllo delle preparazioni magistrali galeniche per uso umano e veterinario. Agli studenti del Master sarà fornita anche un ampia informazione relativa ai sistemi gestionali da impiegare, ai costi e al reperimento di principi attivi nonché alle normative e documentazioni che regolano la preparazione di farmaci magistrali galenici. L obiettivo principale è quello di formare i partecipanti che, per le specifiche competenze acquisite, possano potenzialmente trovare impiego 5. ll Master è destinato a laureati in differenti discipline ed ha come obiettivo principale quello di permettere ai partecipanti di acquisire una conoscenza più approfondita ed aggiornata sulle più attuali metodologie applicate alla preparazione di formulati nutraceutici e cosmetici partendo da matrici di origine vegetale con particolare attenzione all uva ed ai suoi derivati. nelle diverse realtà del sistema farmacia, sia privato che pubblico, essendo in grado di affrontarne le diverse problematiche. 6. Inizio gennaio Fine settembre Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco 6. Data di inizio e fine da definire 7. Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco tecnologie-la-nutraceutica-alimentare-efarmaceutica-di-derivati-delluva-e

6 Università di siena - Master Biennale di II Livello in Fitoterapia Cinese e Fitoterapia Occidentale in Medicina Integrata 1. Dipartimento di Scienze della Vita 2. Fitoterapia Cinese e Fitoterapia Occidentale in Medicina Integrata 3. Prof. Eugenio Bertelli (Direttore); Prof. Gian Gabriele Franchi (Vice-Direttore) 4. Master Biennale di II Livello 5. I pazienti che si affidano alla Medicina Integrata (MI) sono in costante crescita e i centri/ambulatori dove si applicano queste metodiche si stanno diffondendo negli Ospedali e nelle AUSL italiane. In questo contesto l Accordo Stato-Regioni del , integrato dalla Nota del Ministero della Salute del , ha fissato criteri molto rigidi per la certificazione di qualità della formazione di Medici, Odontoiatri e Farmacisti che vogliano essere inseriti presso gli Ordini Professionali, negli elenchi di coloro che sono abilitati a praticare la Fitoterapia. Sulla base di quanto detto, il Master è stato progettato in modo da fornire ai partecipanti una solida formazione teorico-pratica sui principi fondamentali della Fitoterapia Cinese e Occidentale, acquisendo conoscenze su: botanica farmaceutica, principi attivi delle piante e preparazioni fitoterapiche; fitochimica e galenica; tossicologia delle piante, interazioni, controindicazioni e precauzioni d uso; principali patologie curabili con la fitoterapia e relativi approcci terapeutici; fitoterapia clinica. Inoltre saranno date nozioni sugli elementi utili per lo sviluppo dei rapporti con i pazienti; saranno esaminate le relazioni con la medicina ufficiale; verranno fornite informazioni sui modelli di ricerca; saranno esaminati gli aspetti legislativi ed etici della materia. Gli stage clinici, svolti presso il Centro di Medicina Integrata dell Ospedale di Pitigliano (AUSL 9 GR) e/o presso altre strutture individuate come Centri di Eccellenza, rappresenteranno un opportunità unica per mettere in pratica le conoscenze acquisite. Requisiti di ammissione: Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, Farmacia e Farmacia Industriale. 6. Inizio maggio Fine maggio Polo Universitario di Colle di Val d Elsa (Siena) Dip. di Scienze della Vita (Siena) 8. Università di siena Master Biennale di II Livello in Agopuntura in Medicina Integrata 1. Dipartimento di Scienze della Vita 2. Agopuntura in Medicina Integrata 3. Prof. Eugenio Bertelli (Direttore); Prof. Gian Gabriele Franchi (Vice-Direttore) 4. Master Biennale di II Livello 5. I pazienti che si affidano alla Medicina Integrata (MI) sono in costante crescita e i centri/ambulatori dove si applicano queste metodiche si stanno diffondendo negli Ospedali e nelle AUSL italiane. In questo contesto l Accordo Stato-Regioni del , integrato dalla Nota del Ministero della Salute del , ha fissato criteri molto rigidi per la certificazione di qualità della formazione di Medici e Odontoiatri che vogliono essere inseriti presso gli Ordini Professionali, negli elenchi di coloro che sono abilitati a praticare l Agopuntura. Sulla base di quanto detto, il Master è stato progettato in modo da fornire ai partecipanti una solida formazione teoricopratica sui principi fondamentali dell Agopuntura, acquisendo conoscenze su: fisiologia e agopuntura; principali patologie curabili con l agopuntura e relativi approcci terapeutici; endocrinologia e agopuntura; agopuntura clinica. Inoltre saranno date nozioni sugli elementi utili per lo sviluppo dei rapporti con i pazienti; saranno esaminate le relazioni con la medicina ufficiale; verranno fornite informazioni sui modelli di ricerca; saranno esaminati gli aspetti legislativi ed etici della materia. Gli stage Università di siena Master di II Livello in Fitoterapia Applicata 1. Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e 2. Fitoterapia Applicata 3. Prof.ssa Daniela Giachetti cicli di lezioni frontali nei weekend, a cadenza circa mensile. Durante il terzo anno sarà obbligatorio inoltre svolgere il tirocinio professionalizzante di 100 ore e uno stage di 500 ore in una qualsiasi struttura pubblica o privata, scelta del partecipante, compresa, se del caso, la propria attività professionale. A fine corso i partecipanti dovranno discutere una tesina di approfondimento su un argomento a scelta riguardante la fitoterapia. Programma didattico: il Master universitario di II livello in Fitoterapia Applicata rappresenta un approfondimento post laurea delle discipline caratterizzanti la fitoterapia: Biologia Vegetale, Botanica Farmaceutica, Fitochimica, Farmacognosia, Tecnica Farmaceutica, Fisiopatologia e nozioni di carattere integrativo che riguardano la patologia e la clinica. Finalità: Il Master universitario di II livello in Fitoterapia Applicata è un percorso post laurea rinnovato che nasce dalle nuove esigenze professionali di medici, farmacisti e degli altri operatori del settore. Lo scopo del Master è di fornire una specifica conoscenza ed abilità nell utilizzazione e nelle tecniche di preparazione dei farmaci vegetali nonché una approfondita cultura sulle piante medicinali, sulle loro caratteristiche farmacotossicologiche e terapeutiche e sugli ambiti in cui la fitoterapia può essere utilizzata razionalmente con i limiti dettati dall attuale stato delle conoscenze. Il Master si propone quindi di formare i partecipanti in modo che possano rispondere con professionalità clinici, svolti presso il Centro di Medicina Integrata dell Ospedale di Pitigliano (AUSL 9 GR) e/o presso altre strutture individuate come Centri di Eccellenza, rappresenteranno un opportunità unica per mettere in pratica le conoscenze acquisite. Requisiti di ammissione: Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria - Abilitazione alla professione di Medico Chirurgo e Odontoiatra. 6. Inizio maggio Fine maggio Polo Universitario di Colle di Val d Elsa (Siena) Dip. di Scienze della Vita (Siena) 8. alle richieste di pazienti, sempre più numerosi, che vogliono ricorrere a prodotti basati sulle piante medicinali o sulle loro preparazioni per curarsi e allo stesso tempo formare professionisti capaci di operare nell industria dei prodotti vegetali. Requisiti per l ammissione: Laurea specialistica, laurea di II livello o laurea quinquennale secondo normativa previgente. 6. Scadenza bando: gennaio Inizio febbraio Durata 3 anni. 7. Ponte San Nicolò, Padova e Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell Università degli Studi di Siena. novembre 2014 natural 1 t 73

7 Master Biennale di II Livello in Omeopatia in Medicina Integrata 1. Dipartimento di Scienze della Vita 2. Omeopatia in Medicina Integrata 3. Prof. Eugenio Bertelli (Direttore); Prof. Gian Gabriele Franchi (Vice-Direttore) 4. Master Biennale di II Livello 5. I pazienti che si affidano alla Medicina Integrata (MI) sono in costante crescita e i centri/ambulatori dove si applicano queste metodiche si stanno diffondendo negli Ospedali e nelle AUSL italiane. In questo contesto l Accordo Stato-Regioni del , integrato dalla Nota del Ministero della Salute del , ha fissato criteri molto rigidi per la certificazione di qualità 74 t natural 1 novembre 2014 della formazione di Medici, Odontoiatri e Farmacisti che vogliano essere inseriti, presso gli Ordini Professionali, negli elenchi di coloro che sono abilitati a praticare l Omeopatia. Sulla base di quanto detto, il Master è stato progettato in modo da fornire ai partecipanti una solida formazione teorico-pratica sui principi fondamentali dell Omeopatia, acquisendo conoscenze su: omeopatia classica; medicinali omeopatici; principali patologie curabili con l omeopatia e relativi approcci terapeutici; endocrinologia e omeopatia; omeopatia clinica. Inoltre saranno date nozioni sugli elementi utili per lo sviluppo dei rapporti con i pazienti; saranno esaminate le relazioni con la medicina ufficiale; verranno fornite informazioni sui modelli di ricerca; saranno esaminati gli aspetti legislativi ed etici della materia. Gli stage clinici, svolti presso il Centro di Medicina Integrata dell Ospedale di Pitigliano (AUSL 9 GR) e/o presso altre strutture individuate come Centri di Eccellenza, rappresenteranno un opportunità unica per mettere in pratica le conoscenze acquisite. Requisiti di ammissione: Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, Farmacia e Farmacia Industriale. 6. Inizio maggio Fine maggio Sede: Polo Universitario di Colle di Val d Elsa (Siena) Dip. di Scienze della Vita (Siena) Master di II Livello E-learning International Master in Cosmetic Science and Technology 1. Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia 2. E-learning International Master in Cosmetic Science and Technology 3. Prof.ssa Marisanna Centini 5. Programma: Chimica dei prodotti cosmetici; Principi chimico-fisici della cosmetologia; Chimica delle sostanze organiche naturali; Analisi dei prodotti cosmetici; Il profumo; Dermatologia cosmetologica; Microbiologia applicata; Psicologia e analisi sensoriale; Anatomia, istologia, istochimica della cute e annessi; Fisiologia e fisiopatologia della cute e annessi; Biochimica della cute e annessi; Tossicologia cosmetica; Controllo microbiologico di qualità; Impianti dell industria cosmetica e igiene della produzione; Legislazione dei prodotti cosmetici e documentazione; Marketing dei prodotti cosmetici; Tecnologia e formulazione cosmetica; Certificazione e sistemi di qualità; Elementi di statistica; Il cosmetico naturale Master di II Livello in Scienza e Tecnologia Cosmetiche 1. Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia 2. Master in Scienza e Tecnologia Cosmetiche 3. Prof.ssa Marisanna Centini 5. Programma: Principi chimico-fisici della cosmetologia; Chimica dei prodotti cosmetici; Chimica delle sostanze organiche naturali; Analisi dei prodotti cosmetici; Informatica; Statistica medica; Anatomia, istologia, istochimica della cute e annessi; Fisiologia e fisiopatologia della cute e annessi; Biochimica della cute e annessi; Fitocosmesi-farmacognosia; Microbiologia applicata; Farmacologia e tossicologia; Controllo microbiologico di qualità; Farmacologia e tossicologia cosmetica e PIF; Dermatologia cosmetologica; Tecnologia e formulazione cosmetica; Impianti dell industria cosmetica ed igiene della produzione; Organizzazione aziendale; e biologico. Il Master prevede l erogazione delle lezioni frontali attraverso on-line e lo svolgimento delle esercitazioni pratiche di laboratorio presso la sede del master. 6. Inizio Fine Università di Siena Marketing dei prodotti cosmetici; Comunicazione dei prodotti cosmetici; Certificazione e sistema di qualità; Sicurezza nell ambiente di lavoro; Legislazione cosmetica e documentazione. 6. Inizio Fine Università di Siena

8 Master in Farmacia Territoriale Chiara Colombo 1. Università degli Studi di Torino e Ordine dei Farmacisti della Provincia di Torino) 2. Master in Farmacia Territoriale Chiara Colombo 3. Prof.ssa Paola Brusa 5. Il master si articola in otto seminari: Area risorse umane - competenze relazionali: tecniche e contenuti (cooking; comunicazione interpersonale; counseling; leadership e team building, ecc.); Area Scientifica I (Utilizzo razionale degli OTC e dei SOP, i consigli a banco; triage in farmacia; corretta lettura dei valori ematochimici; ecc.); Area Scientifica II; Area Manageriale I (imprese ed equilibri di gestione; il bilancio della farmacia, indicatori di performance; introduzione a pianificazione e controllo, ecc.); Area Scientifica III (normativa sugli alimenti; interazioni tra farmaci e tra farmaci ed integratori alimentari: il consiglio a banco; gli alimenti in farmacia; farmacia e wellbeing: il consiglio a banco; ecc.); Area Scientifica IV (storia della medicina: le Medicine non Convenzionali; aspetti normativi sulle MnC; omeopatia; antroposofia; ecc.); Area Normativa (aggiornamento; farmacia dei servizi; rimborso SSN; codice deontologico); Area manageriale II, Case History (ristrutturazione e acquisto farmacia; gestione farmacie comunali; gestione della distribuzione intermedia; gestione dell emergenza: camper; ecc.). 6. Inizio Fine Il Centro in centro, sede offerta da Federfarma Torino Università di BOLOGNA - Dottorato di ricerca in Scienze farmacologiche e tossicologiche, dello sviluppo e del movimento umano 1. Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita 2. Scienze farmacologiche e tossicologiche, dello sviluppo e del movimento umano 3. Prof.ssa Patrizia Hrelia 4. Dottorato 5. Nel corso confluiscono più aree tematiche di ricerca, quali la Farmacologia sperimentale e clinica e la Tossicologia, quella relativa allo sviluppo umano, comprendente l Istologia, l Embriologia, la Biologia applicata, e i diversi settori nell ambito delle attività motorie e sportive, come Biomeccanica e Scienze dello sport. A integrazione del contenuto culturale sono presenti anche l area della Biochimica, della Nutrizione e delle Scienze farmaceutiche. Queste aree, tra loro ben distinte da un punto di vista culturale, scientifico, formativo e professionale, vedono obiettivi comuni, finalizzati al mantenimento e alla promozione della salute e della qualità della vita della popolazione, e affinità nel metodo di indagine. Il programma di Dottorato vuole formare ricercatori indipendenti e capaci di eccellere nel mondo accademico ed industriale e nelle altre istituzioni di ricerca e produttive. L obiettivo è quello di favorire la possibilità di crescita sia individuale che nel lavoro di gruppo, e di fornire strumenti conoscitivi, metodologici e tecnici utili a perseguire obiettivi scientifici innovativi, nella scienza di base o nelle sue aree applicative, includendo il confronto a livello nazionale ed internazionale. Il corso si propone, inoltre, di maturare competenze e capacità utili per l inserimento accademico, in particolare affinando le diverse forme comunicative, la conoscenza delle tecnologie informatiche e telematiche, e incoraggiando l internazionalizzazione. Nell ambito del corso di Dottorato e in relazione all area di ricerca perseguita, i dottorandi presenteranno, svolgeranno e discuteranno un personale programma di ricerca, sviluppando l attitudine ad operare in contesti collaborativi, a discutere criticamente in lingua inglese i problemi affrontati ed i risultati ottenuti ed a raggiungere obiettivi di produttività scientifica. Le competenze acquisite permetteranno l inserimento del Dottore di ricerca nel mondo della ricerca, sia accademica che industriale, nonché nelle diverse realtà produttive pubbliche e private e in organizzazioni nazionali e internazionali, che operano nel contesto del mantenimento e della promozione della salute, dei corretti stili di vita e, quindi, della qualità della vita della popolazione. 6. Scadenza bando: Inizio Durata 3 anni. 7. Università di Bologna Università di Modena e Reggio Emilia Scuola di Dottorato in Scienze, Tecnologie e Biotecnologie Agro-Alimentari 1. Dipartimento di Scienze della Vita 2. Scuola di Dottorato in Scienze, Tecnologie e Biotecnologie Agro-Alimentari 3. Prof. Andrea Pulvirenti 4. Dottorato 5. Il corso di Dottorato si occupa della produzione di materie prime e di alimenti, della trasformazione, della qualità e della sicurezza degli alimenti, spaziando dalla produzione alla trasformazione e al controllo della qualità e della sicurezza. L attività didattica facilita il trasferimento delle conoscenze attraverso il corso. L elevato profilo dei proponenti, la loro consolidata collaborazione con enti di ricerca nazionali ed esteri e la disponibilità di fondi adeguati garantisce la qualità dell offerta formativa. Una parte dei docenti si occupano di Scienze, Tecnologie e Biotecnologie agrarie coprendo i vari settori delle produzioni vegetali ed animali, con particolare attenzione alle tecniche di coltivazione, allevamento, lotta alle avversità, nel massimo rispetto dell ambiente, del consumatore, delle esigenze dell industria agro-alimentare e della qualità del prodotto. La genetica molecolare, potente mezzo innovativo per la selezione di varietà in grado di rispondere a queste necessità completa le competenze. Altri docenti si dedicano alle Scienze, Tecnologie e Biotecnologie alimentari focalizzando la propria attenzione sull innovazione di processo e di prodotto conseguita con l impiego integrato di tecnologie alimentari, microbiologia, biochimica, chimica e biologia molecolare. Oltre a ciò, si valuta la qualità delle materie prime e la loro attitudine alla trasformazione e si studiano tecnologie innovative nel confezionamento alimentare. 6. Dal XXX ciclo in poi il dottorato partirà il 31 ottobre 2014 e si concluderà il 30 settembre Sede: Via Amendola, Reggio Emilia novembre 2014 natural 1 t 75

9 Università di Parma - Dottorato di ricerca in Scienze del Farmaco, delle Biomolecole e dei Prodotti della Salute 1. Dipartimento di Farmacia 2. Scienze del Farmaco, delle Biomolecole e dei Prodotti della Salute 3. Prof. Marco Mor 4. Dottorato di ricerca 5. Il corso fornisce una formazione multidisciplinare, con contributi da diversi settori scientifico-disciplinari, principalmente nelle aree chimiche e biologiche, 76 t natural 1 novembre 2014 con prevalenza dei settori chimico-farmaceutico, tecnologico-farmaceutico, farmacologico e biochimico. Sono comunque previsti contributi anche dalle aree fisiche, mediche e veterinarie, ove questi concorrano agli obiettivi del corso. Il corso si articola in quattro aree di ricerca, tra le quali è possibile scegliere per stabilire, insieme al relatore di tesi, il programma triennale di ricerche che confluirà nella preparazione della tesi dottorale: progettazione e sintesi di composti biologicamente attivi; biofarmaceutica-farmacocinetica; farmacologia e tossicologia sperimentali; biochimica, biofisica e biologia molecolare. 6. Inizio ; il corso ha durata annuale e si conclude con un esame finale. 7. Dipartimento di Farmacia Università di Torino Dottorato di Ricerca in Scienze Farmaceutiche e Biomolecolari 1. Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi 2. Dottorato di Ricerca in Scienze Farmaceutiche e Biomolecolari 3. Prof. Dr. Massimo Maffei 4. Dottorato di Ricerca 5. Il profilo professionale del dottore di ricerca in Scienze Farmaceutiche e Biomolecolari è altamente interdisciplinare all interfaccia tra le scienze farmaceutiche, biologiche e biochimico-molecolari. Questo è reso possibile da docenti-tutors che appartengono a 13 aree disciplinari di ambito chimico, farmaceutico e biologico, legate fra loro da interessi nell ambito farmaceutico e biomolecolare, inseriti in 7 dipartimenti universitari torinesi, 3 atenei italiani (con Milano e Parma) e 1 centro ricerche CNR (ISPA). L inserimento nel mondo del lavoro dovrebbe essere prioritariamente nel campo della ricerca, sia universitaria che industriale. Il considerevole numero di collaborazioni con l industria fornisce una diversificata formazione ai dottorandi e una apertura per un futuro inserimento nel mondo della ricerca e sviluppo industriale. La formazione dei dottorandi avviene principalmente nel contesto dei laboratori di ricerca dei tutors con apertura a collaborazioni sia all interno del dottorato che con collaborazioni esterne italiane o straniere. I laboratori partecipanti dispongono di strumentazione di avanguardia nel loro settore di competenza e una vasta formazione è anche testimoniata da numerose collaborazioni esterne e con partecipazione al programma Marie Curie che coinvolge lo scambio e la formazione di 3 livello con numerosi partners europei (progetto EdRox). Questo fornisce al dottorando una ampia, sistematica e profonda conoscenza del campo di ricerca intrapreso, come previsto dal primo punto dei descrittori di Dublino. I Tutors, i dottorati e la scuola nel suo insieme coltivano la crescita scientifica dei dottorandi organizzando seminari, corsi, workshops che, in aggiunta a quelli specialistici del settore del progetto intrapreso, forniscono una preparazione trasversale che porta a un livello di indipendenza nella progettazione di esperimenti, analisi dei risultati e ricerca indipendente di alternative sperimentali anche al di fuori del laboratorio di appartenenza. Questo è un secondo aspetto importante auspicato nei descrittori di Dublino, insieme con la capacità di partecipare nel ruolo di autore a pubblicazioni scientifiche e di presentare i risultati a diversi livelli nell ambito del gruppo di ricerca, del dottorato, e a congressi internazionali. Si auspica la partecipazione e presentazione di risultati (poster o selected talk) ad almeno un congresso internazionale nell arco dei 3 anni di formazione. La selezione dei candidati avviene sulla base della loro capacità di condurre ricerca dimostrata in sede di un dettagliato colloquio in cui il candidato deve dare prova di conoscenze scientifiche e di metodi di base oltre alla capacità di elaborare un progetto di ricerca di sua scelta. L abbinamento candidato-tutor avviene procedendo in ordine di graduatoria e sulla base delle preferenze dei candidati, compatibilmente con la disponibilità di un progetto e di un finanziamento dei potenziali tutor. Ogni anno in dicembre vengono istituite più commissioni interne per l esame dei risultati dei dottorandi di tutti gli anni. I risultati vengono presentati e discussi oralmente con il collegio dei docenti e con tutti i colleghi dottorandi (questo è anche un aspetto formativo con doppia direzione). Per il I e II anno di corso, viene richiesto ai dottorandi di riportare in modo critico gli obiettivi raggiunti rispetto al progetto iniziale e la programmazione della prosecuzione della ricerca ai fini del raggiungimento degli obiettivi finali, oltre all elenco della produzione scientifica (comunicazioni a congressi, lavori inviati e/o pubblicati). In fase di presentazione orale l uso della lingua inglese è altamente incoraggiato e adottato, anche se non formalmente obbligatorio. Le commissioni elaborano un giudizio all intero collegio (Dipartimento) (diretto) node/1340 docenti che sulla base di questo e in consultazione con il tutor propone il passaggio all anno seguente. Per il III e ultimo anno di corso, il collegio dei docenti valuta l ammissione all esame finale sulla base di una ampia presentazione, che deve mettere in luce l insieme del percorso scientifico seguito nei tre anni di ricerca, gli aspetti di avanzamento rispetto alle conoscenze nel settore, e fare riferimento all insieme della produzione scientifica dei candidati alla discussione finale. In questo caso oltre al parere del tutor, il consiglio tiene primariamente in conto il parere degli esaminatori esterni ai quali è mandata preventivamente copia della tesi di laurea. È normale che gli esaminatori esterni propongano delle revisioni e correzioni al testo della tesi. Questa situazione corrisponde alle minor corrections richieste di norma agli esami di PhD nel Regno Unito. È facoltà del candidato recepire le correzioni e spedire la versione finale della tesi agli esaminatori esterni per la discussione finale orale con la commissione esterna. In caso di mancato recepimento delle correzioni, o di problemi notevoli nell interpretazione dei risultati (major corrections) o di insufficienza di conoscenze a livello di esame orale finale, è facoltà degli esaminatori esterni esprimere giudizio negativo e richiedere il ri-esame a distanza di 6 o 12 mesi a seconda delle circostanze. Le tesi sono scritte in lingua inglese secondo il formato della scuola riportato su ( home.pl ). La valutazione finale del dottorando è espressa dalla commissione di esame esterna che include uno o più colleghi di Atenei stranieri. 6. L inizio di ogni ciclo è il 1 giorno novembre e ciascun ciclo è di 3 anni. 7. Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi

10 Università di Milano Corso di perfezionamento in Nutrizione e Benessere 1. Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari, Università degli Studi di Milano 2. Corso di perfezionamento in Nutrizione e Benessere 3. Prof. Paolo Magni 4. Corso di perfezionamento universitario 5. Programma - Modulo 1: Composizione dell organismo umano, fisiologia e biochimica della nutrizione - Modulo 2: Caratteristiche chimico-fisiche, tossicologia e igiene degli alimenti - Modulo 3: Esigenze nutrizionali e stati fisiologici nelle varie età della vita - Modulo 4: Interventi dietetici e condizioni patologiche - Modulo 5: Educazione alimentare e indicazioni per una corretta nutrizione - Modulo 6: Legislazione e aspetti sociologici dell alimentazione - Modulo 7: Cosmesi e nutrizione Corso di Perfezionamento in Fitoterapia 1. Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e 2. Corso di Perfezionamento in Fitoterapia 3. Prof.ssa Daniela Giachetti 4. Corso di Perfezionamento 5. Fisiopatologia dei diversi apparati e fitoterapia delle più comuni patologie; farmacologia e farmacognosia dei medicamenti usati. Scopo del corso è la formazione professionale nel settore della fitoterapia. Docenti: dell Università di Siena e di altre Università, professionisti che operano nel settore delle piante medicinali. - Modulo 8: Attività sportiva e nutrizione - Modulo 9: Integratori alimentari e nutraceutica 6. Inizio maggio Fine ottobre Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari 6. Scadenza bando gennaio Inizio lezioni febbraio Durata un anno. 7. Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e Corso di Perfezionamento in Preparazioni Galeniche Fitoterapiche 1. Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e 2. Corso di Perfezionamento in Preparazioni Galeniche Fitoterapiche 3. Prof.ssa Daniela Giachetti 4. Corso di Perfezionamento 5. Nel primo ciclo di lezioni saranno allestite preparazioni a uso orale mentre nel secondo saranno allestite preparazioni a uso topico. Lo scopo del corso è quello di fornire al farmacista che si dedica alla preparazione dei composti medicinali vegetali le basi razionali per la preparazione di ogni singolo prodotto medicinale. Docenti: dell Università di Siena e di altre Università, professionisti che operano nel settore delle piante medicinali e delle preparazioni farmaceutiche. 6. Scadenza bando: gennaio Inizio lezioni febbraio Durata: 1 anno. 7. Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e Corso di Perfezionamento in Valutazione della sicurezza dei prodotti cosmetici 1. Biotecnologie, Chimica e Farmacia 2. Valutazione della sicurezza dei prodotti cosmetici 3. Prof.ssa Marisanna Centini 4. Corso di perfezionamento 5. Caratteristiche chimico-analitiche: metodi analitici di riferimento, la qualità nell analisi chimica; Forme ed ingredienti cosmetici; Fisiologia della cute; Metodi di indagine microbiologica. La qualità nell analisi microbiologica; Le GMP cosmetiche; Le fonti di informazione e le risorse disponibili; La normativa nazionale e comunitaria; La cosmetovigilanza; Effetti sull uomo: effetti acuti e cronici; Le buone pratiche di laboratorio in tossicologia; Metodi di indagine tossicologica delle sostanze chimiche; La redazione del PIF (Product Information File); Valutazione della sicurezza secondo il Regolamento 1223; Fisiopatologia della tossicità da sostanze chimiche. 6. Inizio Fine Università di Siena novembre 2014 natural 1 t 77

11 Università della Tuscia Corso di perfezionamento post-laurea in Fitoterapia e piante officinali 1. Dipartimento di Biologia e Ecologia dell Università degli Studi della Tuscia, in convenzione con Sintesi - Centro Studi e Ricerca 2. Fitoterapia e piante officinali 3. Direttore Dr. Roberto Miccinilli, Responsabile Dott.ssa Marcella Pasqualetti 78 t natural 1 novembre Corso di perfezionamento post-laurea 5. Il programma è strutturato per fornire la conoscenza delle piante officinali e medicinali e la loro applicazione nella pratica clinica. Le tamatiche trattate concernono botanica e farmaceutica, farmacognosia e farmacodinamica, fitoterapia clinica, botanica farmaceutica, ecc. 6. Gennaio-giugno 2015: inizio 4-5 gennaio, fine giugno. Le altre date: febbraio, marzo, aprile,16-17 maggio. 7. Aula Magna della Facoltà di Scienze, Viterbo 8.

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA LA VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEL PRODOTTO COSMETICO FINITO Andrea Tarozzi Dipartimento di Farmacologia - Facoltà di Farmacia Seminario PER FARE DELLA BELLEZZA

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 Immatricolazione e Iscrizione ai Corsi di studio di cui ai DD.MM. 03.11.1999 n.509 (G.U. 04.01.2000), 04.08.2000 (G.U.

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli