LIMITAZIONI ALL UTILIZZO DI DENARO CONTANTE: CHIARIMENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LIMITAZIONI ALL UTILIZZO DI DENARO CONTANTE: CHIARIMENTI"

Transcript

1 Ravenna, 14 Dicembre 2012 Circolare n. 25/12 OGGETTO: Limitazioni all utilizzo di denaro contante ulteriori chiarimenti L art. 49 del D.Lgs. 21/11/2007, n.231, reca la disciplina delle limitazioni all uso del denaro contate e dei titoli al portatore, disponendo che È vietato il trasferimento di denaro contante o di libretti di deposito bancari o postali al portatore o di titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, quando il valore oggetto di trasferimento, è complessivamente pari o superiore a euro mille. Il trasferimento è vietato anche quando è effettuato con più pagamenti inferiori alla soglia che appaiono artificiosamente frazionati. Il trasferimento può tuttavia essere eseguito per il tramite di banche, Poste italiane S.p.a., istituti di moneta elettronica e istituti di pagamento, questi ultimi quando prestano servizi di pagamento diversi da quelli di cui all articolo 1, comma 1, lettera b), numero 6), del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 11. Tale disposizione è stata, di recente, oggetto di due rilevanti modifiche: - dapprima, l art. 2, comma 4, del D.L. 13/8/2011, n.138 (cd. Manovra di Ferragosto ), ha ridotto i limiti di importo all uso del contante, finalizzati al contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo, da euro a euro; - successivamente, l art. 12, comma 1, del D.L. 6/12/2011, n.201 (cd. Decreto salva-italia ), ha ulteriormente ridotto i citati limiti sino all attuale limite di euro. Con la presente Circolare si riportano i principali chiarimenti forniti dal Ministero dell Economia e delle Finanze sul tema, i quali sono stati riprodotti dalla stampa specializzata (Cfr. Il Sole 24 Ore del 12/11/2012, pagg ) sotto forma di risposte a quesiti. LIMITAZIONI ALL UTILIZZO DI DENARO CONTANTE: CHIARIMENTI 1. Finanziamento soci. D: Può essere contestato il finanziamento soci di euro contabilizzato per cassa nonostante l apporto tramite assegno non trasferibile e mediante bonifico bancario? R: Sì, può essere contestata la violazione al limite del contante se il finanziamento viene erroneamente contabilizzato per cassa. Occorre, infatti, correttamente contabilizzare e distinguere i versamenti per cassa da quelli, come nel caso di specie, realizzati con strumenti tracciabili di pagamento. Nel piano dei conti sarebbe pertanto opportuno distinguere le movimentazioni di cassa contanti da quelle di cassa assegni o cassa valori, utilizzando di volta in volta il conto più corretto a seconda dell operazione. 2. Acconti in contanti sugli stipendi. D: Nel settore della pesca è consuetudine pagare gli stipendi ogni sabato con predisposizione della busta paga (superiore a euro) a fine mese. Si può continuare a pagare in contanti facendo un accordo scritto tra le parti? R: No, in quanto sul piano contrattuale l importo dovuto è quello mensile (riportato nella busta paga). Pertanto, la ripartizione della somma mensile con pagamenti di acconti in tranche settimanali viola il divieto fissato dalla norma. 3. Acconti in contanti sugli stipendi. D: È possibile, nel commercio al dettaglio, erogare acconti sugli stipendi in contanti con saldo a fine mese? R: Sì. A condizione che l importo complessivo dovuto a titolo di stipendio per il mese considerato risulti complessivamente inferiore a euro. 4. Acconti in contanti sugli stipendi. D: Si possono dare acconti inferiori a euro in contanti, e poi esporre l avvenuto pagamento in busta paga? R: La norma prescinde dalla motivazione sottostante il trasferimento. Se l importo complessivo dovuto, esposto in busta paga e corrisposto in contanti risulta superiore al limite, è vietato l uso del contante.

2 5. Acconti in contanti sugli stipendi. D: Nel caso di erogazione di un acconto di 400 euro su stipendio complessivo di euro l acconto può essere erogato in contanti anche se tutta l operazione è superiore alla soglia dei 999,99 euro? R: L acconto può essere erogato in contanti a condizione che il saldo avvenga con uno strumento di pagamento tracciabile (bonifico o assegno non trasferibile). 6. Acconti in contanti sugli stipendi. D: In caso di pagamento in contanti di un acconto al dipendente per importo inferiore alla soglia, è una violazione se la busta paga complessiva è di importo superiore alla soglia, ma il saldo è effettuato con mezzi di pagamento tracciabili? R: No. In questo caso non si ravvisa alcuna infrazione. 7. Limiti all uso del contante a bordo di navi. D: È realizzata in violazione del divieto la consegna al comandante della nave di fondi in contanti (oltre soglia) destinati a dotazione di bordo (cassa nave)? R: Sì. La movimentazione di denaro contante può avvenire solo per il tramite di banche, Poste Italiane o istituti di moneta elettronica. Non è equivalente a quella effettuata presso tali soggetti, neppure la consegna di denaro realizzata previa identificazione in Dogana del raccomandatario. Sarebbe tuttavia sufficiente la contestuale presenza, al momento del prelevamento del contante presso la banca o Poste Italiane, sia del raccomandatario che del comandante della nave. 8. Prelievo dal conto corrente non soggetto ai limiti. D: Si possono prelevare contanti in banca per il pagamento degli stipendi ai dipendenti di importo superiore a euro? R: Sì, perché non esiste alcun limite al prelevamento per cassa in contanti dal proprio conto corrente, ma quello che è vietato è il trasferimento per contanti oltre la soglia di euro tra soggetti privati senza l intervento di un intermediario. Nel caso prospettato, quindi, non entra in gioco il limite al trasferimento di denaro contante oltre la soglia di euro, quanto la presunzione sui prelevamenti che potrebbe essere attivata dall Amministrazione finanziaria in caso di indagini. 9. Prelievo dal conto corrente non soggetto ai limiti. D: Si può prelevare allo sportello bancario oltre euro? L operazione verrà segnalata ai fini antiriciclaggio? R: Si può prelevare perché l operazione è effettuata tramite un intermediario finanziario. Quest ultimo può decidere di segnalare l operazione se in base alle informazioni assunte a riguardo ha un fondato sospetto che il trasferimento realizzi o ha realizzato un ipotesi di riciclaggio. 10. Pagamento misto delle retribuzioni. D: A fronte di una busta paga di euro è possibile pagare euro con assegno e 400 euro in contanti? R: Sì, è possibile in quanto il trasferimento in contanti è inferiore alla soglia dei mille euro. 11.Pagamento misto delle forniture. D: Un compro oro può pagare una fornitura di euro con contante per 900 euro e assegno per i restanti 600 euro? R: Sì, perché il trasferimento in contanti è inferiore alla soglia mentre il saldo avviene con uno strumento tracciabile di pagamento. 12.Pagamento misto. D: È possibile pagare un acquisto presso un negozio di importo superiore a euro, con carta di credito fino al limite utilizzabile e la restante parte in contanti? R: Sì, se la restante parte in contanti è sotto la soglia dei euro.

3 13.Rapporto di lavoro con cadenza quindicinale. D: È ipotizzabile un rapporto di lavoro con cadenza quindicinale, regolato con contratto, che porti ad avere due buste paga nel mese che, presumibilmente, avranno ambedue un importo netto inferiore a euro e che quindi possono essere regolate in contanti? R: Sì. Non viene violato il limite dei 999,99 euro in contanti in quanto il periodo di paga, e il relativo ruolino, è stabilito contrattualmente a cadenza quindicinale. 14.Acquisto di buoni viaggio/voucher. D: Possono essere acquistati in contanti da un azienda buoni viaggio/voucher da cedere ai propri clienti e/o dipendenti a titolo gratuito (ad esempio gratifica o operazione a premio) di valore unitario determinato di volta in volta? R: No, se l importo complessivo dell operazione di acquisto da parte dell azienda risulta pari o superiore a euro. Il pagamento va in questi casi effettuato solo con strumenti tracciabili. Tuttavia, l utilizzo dei buoni viaggio o voucher da parte del cessionario può essere effettuato senza alcun limite di importo (quindi anche utilizzando più buoni viaggio ricevuti). 15.Acquisto a rate di pacchetti di viaggio. D: Un cliente acquista in agenzia di viaggi un pacchetto di viaggio del valore di euro. Le condizioni generali di contratto prevedono che al momento dell acquisto sia versato un acconto fino al 25% del totale. Il cliente potrà pagare tanto l acconto quanto il saldo in contanti dal momento che nessuna delle due tranche è di importo uguale o superiore a euro? R: Il pagamento potrà essere effettuato in singole rate corrisposte in denaro contante a condizione che l importo dei singoli acconti sia inferiore al limite di legge e la rateizzazione sia prevista da regolare contratto. 16.Missioni all estero. D: Possono essere erogate somme in contanti, oltre soglia, a titolo di rimborso spese ai dipendenti per le missioni effettuate all estero o in Italia? R: In caso di pagamento in contanti di spese sostenute per missioni all estero o in Italia, il limite massimo dei 999,99 euro da non superare rileva ai fini di ciascuna missione effettuata. Non costituisce neppure violazione il rimborso effettuato in contanti ed in pari data, nei riguardi di uno stesso dipendente, relativo a diverse missioni, quando ciascuna di esse è documentata e di ammontare inferiore alla soglia. 17.Viaggi di gruppo. D: È vietato l acquisto di pacchetti e servizi turistici effettuato da un unico soggetto (collect money) in nome e per conto di una serie di partecipanti da cui ha ricevuto denaro contante, o assegni senza clausola di trasferibilità, per un importo complessivamente oltre soglia ma per quote singole di importo inferiore? R: Non costituisce violazione se il collect money versa il denaro sul conto dell agenzia di viaggio o del tour operator che emetteranno un unica fattura con l elenco di tutti i partecipanti. In alternativa, il collect money può versare i contanti all agenzia di viaggio o al tour operator passando attraverso l emissione di tante singole fatture intestate a ciascuno dei partecipanti. 18.Società aeree: trasporto di contante. D: È vietata la prassi secondo cui il comandante di un aereo, dipendente della società aerea charter operante nel settore turistico, trasporta occasionalmente (superiori al limite di 999,99 euro), in valuta non euro, da utilizzare per pagare alcuni servizi/beni in strutture aeroportuali di Paesi presso i quali non è possibile pagare in altro modo i servizi/beni forniti quali: rifornimento di carburante, servizi a terra, eccetera? R: No, se la somma è messa a disposizione del comandante dell aereo con consegna da parte di un intermediario abilitato su ordine scritto della società. Per esempio utilizzando l agenzia bancaria aeroportuale. 19.Pagamento della fattura secondo gli usi commerciali. D: Una fattura di importo superiore al limite di 999,99 euro può essere saldata secondo i normali usi commerciali e cioè in contanti a giorni? R: Sì, purché il frazionamento risulti da una dilazione risultante da un accordo preventivo tra le

4 parti, fermo restando in ogni caso il potere discrezionale dell autorità amministrativa procedente di verificare se la dilazione configuri un frazionamento artificioso e, in quanto tale, vietato. 20.Pagamento a rate della fattura. D: Un pagamento in contanti di una fattura di euro mediante rate mensili da 900 euro è regolare oppure viola le norme sull uso del contante essendo considerata operazione frazionata? R: Il comportamento prospettato non sarebbe, in linea di principio, ammesso. Tuttavia, nel caso in cui sia previsto contrattualmente un pagamento rateizzato, la violazione al divieto non dovrebbe configurarsi, perché non si tratta di un frazionamento artificioso, salvo diversa valutazione dell autorità amministrativa procedente. 21.Pagamenti in pari data di più fatture dello stesso fornitore. D: Possono essere pagate in contanti nella stessa data più fatture di uno stesso fornitore ciascuna di importo inferiore a euro? R: In presenza di più fatture, è possibile il pagamento in contanti quando ciascun trasferimento, collegato alla singola fattura, è inferiore alla soglia dei 999,99 euro. 22.Erogazione delle quote sulle giocate. D: La percentuale sulle giocate effettuate, corrisposta al gestore come compenso, può essere erogata in contanti da parte dei proprietari degli apparecchi di gioco quando si recano a prelevare le somme complessivamente giocate? R: No, in quanto il compenso erogato in contanti al gestore rappresenta, quando oltre la soglia dei 999,99 euro, una violazione del divieto al trasferimento. 23.Pagamento della colf. D: Se lo stipendio alla colf è superiore alla soglia si può pagare con assegno non trasferibile? E la colf è tenuta ad aprire un conto corrente? R: Si può pagare la colf, per importi oltre soglia, con assegno non trasferibile in quanto è garantita la tracciabilità dei pagamenti. La beneficiaria dell assegno potrà recarsi presso un istituto bancario e ottenere il cambio in contanti dell assegno. 24.Pagamento in contanti di un acconto. D: Acquisto di un divano con prezzo di euro che verrà consegnato dopo un mese. Al momento dell ordine il commerciante ha richiesto di lasciare un acconto di 500 euro. Si può versare in contanti? R: Il pagamento dell acconto in contanti sembra possibile, in quanto la prassi commerciale conferma che il comportamento non ha scopo fraudolento. Tuttavia, le modalità di pagamento frazionato devono scaturire da un preventivo accordo tra acquirente e venditore risultante da un atto o da un documento. Il suggerimento è comunque quello di evitare operazioni di frazionamento con pagamento in contanti superiore al limite. 25.Messa a disposizione di denaro all estero. D: Un padre può erogare al figlio minorenne (e senza un autonoma posizione fiscale) una somma in contanti oltre soglia per frequentare un corso di lingua inglese all estero? R: No, il trasferimento configura comunque una violazione del divieto. Il padre dovrà mettere a disposizione del figlio la somma tramite un intermediario abilitato. 26.Pagamento del pranzo di nozze. D: Gli sposi vogliono pagare il conto del pranzo di nozze con i regali (contanti) ricevuti dagli invitati. Devono utilizzare mezzi tracciabili? R: Se la causale della prestazione è unica (pranzo di nozze) sarebbe necessario che il pagamento avvenga con strumenti tracciabili, come per esempio un bonifico. Non sembra legittima l emissione di tante ricevute per gruppi di invitati, e per importi sotto soglia dei euro, perché potrebbe essere contestato al ristoratore di avere eluso il divieto di ricevere pagamenti in contanti. 27.Pagamento del pranzo di gruppo. D: La cena di gruppo di amici viene pagata dividendo tra i partecipanti l importo complessivamente dovuto. Possono essere ricevuti pagamenti in contanti?

5 R: A differenza del pranzo di nozze dell esempio precedente, l ipotesi della cena tra amici configura una pluralità di committenti. Il pagamento in contanti pro-quota potrebbe essere possibile se il ristoratore emette tante ricevute quanti sono i pagatori che utilizzano il contante sotto la soglia. 28.Viaggio di nozze pagato da amici e familiari. D: Parenti e amici pagano all agenzia di viaggi singole quote per la prenotazione di un viaggio di nozze agli sposi. Viene poi emessa un unica fattura agli sposi. L agenzia può accettare pagamenti in contanti inferiori a euro a fronte di un pacchetto turistico di valore superiore? R: Sì, possono essere accettati pagamenti, singolarmente considerati, sotto la soglia dei euro se per ogni contributo viene rilasciata al donatore una ricevuta di quietanza per l importo versato. Il contratto di compravendita deve inoltre essere intestato agli sposi così come la relativa fattura complessiva. Per l agenzia di viaggi occorre inoltre conservare per 5 anni copia della quietanza rilasciata a ciascun donatore insieme alla fattura emessa a nome degli sposi. 29.Compro oro. D: Costituisce violazione il pagamento in contanti dell oro ceduto dal cliente che si reca presso un punto vendita, due o più volte nell arco di una settimana, effettuando distinte cessioni di valore complessivo superiore ai euro? R: No, in quanto si tratta di distinte e autonome operazioni commerciali realizzate nell arco di una settimana a condizione che, per ogni singola cessione, l importo in contanti sia inferiore ai euro e venga contestualmente effettuato il pagamento. 30.Consumatore che effettua più acquisti nella stessa giornata presso un supermercato. D: Se nello stesso giorno vengono effettuati più acquisti dallo stesso supermercato, si può pagare in contanti anche se l importo complessivo è superiore a euro? R: Sì, il consumatore che effettua più acquisti nell arco della stessa giornata presso un supermercato può effettuare più pagamenti in contanti a condizione che l importo dei singoli pagamenti non sia di per sé uguale o superiore a euro. 31.Pagamento dei canoni di locazione. D: Un contratto di locazione prevede un corrispettivo di euro annui. Si può pagare mensilmente in contanti senza incorrere in sanzioni? R: Sì, è possibile pagare mensilmente in contanti in quanto l importo mensile è inferiore alla soglia massima di euro. 32.Pagamento dei canoni di locazione. D: È ammesso l incasso in contanti di due o più canoni mensili di locazione, singolarmente inferiori ai euro, ma che cumulativamente superano la soglia? R: No, perché l importo trasferito in unica soluzione è superiore a euro. Al contrario, si può pagare in contanti le singole mensilità in quanto inferiori alla soglia, a condizione che tale ripartizione sia prevista contrattualmente. 33.Pagamento del Modello F24 sul conto corrente. D: È possibile fare addebitare in conto corrente un pagamento F24 di un soggetto diverso per un importo superiore alla soglia di 999,99 euro? R: Sì, perché il movimento di denaro risulta tracciato a seguito dell addebito della somma di denaro sul conto corrente bancario. 34.Girata di cambiali. D: Il limite dell uso di contanti vale anche per la girata di cambiali? R: Sì, il divieto vale anche per la girata di cambiali. 35.Assegno nominativo. D: Un assegno nominativo e non trasferibile può essere cambiato in denaro contante in banca? R: Sì, in quanto l intervento di un intermediario abilitato quale la banca determina il venire meno del divieto all utilizzo del contante. Non esiste inoltre alcun limite al prelevamento per cassa in contanti dal proprio conto corrente: quello che è vietato è il trasferimento per contanti oltre la soglia di 999,99 euro tra soggetti privati senza l intervento di un intermediario.

6 36.Assegno circolare. D: Un cittadino può incassare un assegno circolare emesso a suo nome per un importo superiore alla soglia? R: Sì, l unico limite posto dalla norma sulla circolazione degli assegni riguarda l apposizione della clausola di non trasferibilità. 37.Soggetto fallito e assegno non trasferibile. D: Un soggetto fallito, con divieto di aprire un conto corrente bancario per 5 anni, può incassare il suo stipendio con assegno non trasferibile? R: Sì, può ricevere l assegno non trasferibile e cambiarlo in contanti presso lo sportello bancario. 38.Bollettini postali. D: Possono essere pagati in contanti dei bollettini postali per un importo pari o superiore a euro? R: Sì, perché i pagamenti avvengono tramite Poste italiane. 39.Libretti al portatore. D: I certificati di deposito bancari al portatore superiori a euro dovevano essere estinti o adeguati entro il 31/3/2012 come i libretti di deposito al portatore? R: No, la norma riguarda esclusivamente i libretti di risparmio al portatore. 40.Conto intestato al condominio. D: Le quote per le spese sostenute dai singoli proprietari sulle parti comuni (e non superiori al limite dei 999,99 euro) possono essere versate anche in contanti sul conto intestato al condominio? R: Sì, in quanto i proprietari effettuano il versamento in contanti attraverso una modalità di pagamento tracciabile. Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti. Distinti saluti.

STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO

STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO SETTORE TRIBUTARIO Dott.Comm. CARLO GARZIA Dott. STEFANO BARELLI Dott.ssa ALESSANDRA NITTI Dott. SIMONE BOTTI SETTORE LEGALE Avvocato MARCO IMPELLUSO Avvocato ROBERTA SARA Avvocato

Dettagli

Assegni dei soci da inserire nella contabilità specifica

Assegni dei soci da inserire nella contabilità specifica Oltre il tetto massimo Assegni dei soci da inserire nella contabilità specifica Necessario distinguere le casse in cui annotare i finanziamenti Alessandro Mastromatteo Benedetto Santacr()(e Finanziamento

Dettagli

Roma, 06/02/2013 Ai gentili Clienti Loro sedi

Roma, 06/02/2013 Ai gentili Clienti Loro sedi Roma, 06/02/2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La limitazione alla circolazione del contante Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE SULLA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO

DOMANDE E RISPOSTE SULLA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO DOMANDE E RISPOSTE SULLA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO Giungono sempre più frequentemente richieste di chiarimenti circa l uso appropriato delle norme sull antiriciclaggio per pagamenti superiori a 1.000,00

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 1/2012. OGGETTO: Limitazioni all uso del contante casi operativi

NOTA OPERATIVA N. 1/2012. OGGETTO: Limitazioni all uso del contante casi operativi NOTA OPERATIVA N. 1/2012 OGGETTO: Limitazioni all uso del contante casi operativi Dopo l approvazione della Manovra Monti, ed in particolare dell art. 12 che ha ridotto da 2.500 a 1.000 euro il limite

Dettagli

L antiriciclaggio e nuovi limiti all'uso del contante

L antiriciclaggio e nuovi limiti all'uso del contante L antiriciclaggio e nuovi limiti all'uso del contante Il D.L. 13 agosto 2011 n.138, noto come Manovra di Ferragosto al fine di ridurre il rischio connesso all utilizzo del contante a scopo di riciclaggio

Dettagli

LO STOP ALL USO DEL CONTANTE

LO STOP ALL USO DEL CONTANTE 2012 Studio Pavan Daniela dottore commercialista e revisore contabile via G. Garibaldi 104/A 35043 Monselice (PD) e-mail: daniela.pavan@studiopavan.eu sito web: http:// www.studiopavan.eu tel. 0429/73659

Dettagli

TRACCIABILITA, SPESOMETRO E BENI CONCESSI AI SOCI:

TRACCIABILITA, SPESOMETRO E BENI CONCESSI AI SOCI: ALP Associazione Liberi Professionisti Grand Hotel d Aragona, Conversano 24 maggio 2012 TRACCIABILITA, SPESOMETRO E BENI CONCESSI AI SOCI: COME CAMBIA LA GESTIONE DELLA SPESA PER IMPRENDITORI, PROFESSIONISTI

Dettagli

Circolazione del contante: pagamenti oltre i 1.000 tra privati

Circolazione del contante: pagamenti oltre i 1.000 tra privati 24.01.2012 Circolazione del contante: pagamenti oltre i 1.000 tra privati Categoria Sottocategoria Antiriciclaggio Varie Il comma 1 dell'articolo 12 del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201 ha previsto

Dettagli

ASSEGNI: CAMBIA TUTTO Novità anche per pagamenti in contanti e libretti al portatore

ASSEGNI: CAMBIA TUTTO Novità anche per pagamenti in contanti e libretti al portatore Impa_assegni_4 31-03-2008 14:46 Page 2 C ASSEGNI: CAMBIA TUTTO Novità anche per pagamenti in contanti e libretti al portatore Composite M Y CM MY CY CMY K A S S E G N I : C A M B I A T U T T O INDICE Assegni

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: NORMATIVA E ADEMPIMENTI PER I PROFESSIONISTI

ANTIRICICLAGGIO: NORMATIVA E ADEMPIMENTI PER I PROFESSIONISTI ANTIRICICLAGGIO: NORMATIVA E ADEMPIMENTI PER I PROFESSIONISTI (parte seconda) 1 MISURE ULTERIORI: LIMITAZIONI ALL USO DEL CONTANTE FORMAZIONE 2 Il divieto (art. 49, co. 1, d.lgs. 231/2007) È vietato il

Dettagli

Le movimentazioni di denaro contante: lo stato dell arte alla luce delle novità del decreto semplificazioni fiscali

Le movimentazioni di denaro contante: lo stato dell arte alla luce delle novità del decreto semplificazioni fiscali d Le movimentazioni di denaro contante: lo stato dell arte alla luce delle novità del decreto semplificazioni fiscali I principi fondamentali della norma Il primo punto di riferimento in relazione alle

Dettagli

N. 62 FISCAL NEWS. Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte 08.02.2012. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale

N. 62 FISCAL NEWS. Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte 08.02.2012. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 62 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 08.02.2012 Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte Categoria

Dettagli

Dottore, posso pagarla in contanti? Si, ma

Dottore, posso pagarla in contanti? Si, ma Sul forum Odontoiatria fiscale nel portale dedicato agli Odontoiatri italiani Odontoline.it, del quale sono moderatore, è stato a più riprese discusso il tema della limitazione all uso dei contanti, in

Dettagli

LA MANOVRA MONTI (DL 6.12.2011 N. 201) - NOVITÀ IN MATERIA DI CONTANTI, ASSEGNI E LIBRETTI AL PORTATORE

LA MANOVRA MONTI (DL 6.12.2011 N. 201) - NOVITÀ IN MATERIA DI CONTANTI, ASSEGNI E LIBRETTI AL PORTATORE LA MANOVRA MONTI (DL 6.12.2011 N. 201) - NOVITÀ IN MATERIA DI CONTANTI, ASSEGNI E LIBRETTI AL PORTATORE INDICE 1 Premessa 2 Novità in materia di contanti 2.1 Valore oggetto di trasferimento ed operazioni

Dettagli

La Manovra 2010 modifica il decreto antiriciclaggio

La Manovra 2010 modifica il decreto antiriciclaggio La modifica il decreto antiriciclaggio di Nicola Forte (*) LA NOVITA` La ha diminuito nuovamente a 5.000 euro la soglia massima per le transazioni in contanti, per l emissione di assegni liberi e per il

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N. 1 del 23.01.2012 TRACCIABILITA' E RAPPORTI DI LAVORO

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N. 1 del 23.01.2012 TRACCIABILITA' E RAPPORTI DI LAVORO Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N. 1 del 23.01.2012 TRACCIABILITA' E RAPPORTI DI LAVORO Normativa e modifiche apportate nel tempo L art. 12 del D.L. del 4 dicembre 2011 n. 201

Dettagli

Informativa n. 11. Limitazioni all uso del contante, degli assegni e dei libretti al portatore (DLgs. 21.11.2007 n. 231) - Principali novità INDICE

Informativa n. 11. Limitazioni all uso del contante, degli assegni e dei libretti al portatore (DLgs. 21.11.2007 n. 231) - Principali novità INDICE Informativa n. 11 del 2 aprile 2008 Limitazioni all uso del contante, degli assegni e dei libretti al portatore (DLgs. 21.11.2007 n. 231) - Principali novità INDICE 1 Novità in materia di utilizzo del

Dettagli

Uso del contante: limitazioni e deroghe

Uso del contante: limitazioni e deroghe Lawt è lieta di offrirvi, nell ambito del progetto di collaborazione con Federalberghi VCO - finalizzato ad offrire ai propri associati nuovi servizi di consulenza fiscale tematici - un tema di approfondimento

Dettagli

ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE

ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE ASPETTI PARTICOLARI: LE LIMITAZIONI ALL USO DEI CONTANTI E DEI TITOLI AL PORTATORE L art. 49 del DLGS n. 231/07 vieta il trasferimento di denaro contante, libretti e/o titoli al portatore fra soggetti

Dettagli

IL LIMITE ALL UTILIZZO DEL CONTANTE

IL LIMITE ALL UTILIZZO DEL CONTANTE IL LIMITE ALL UTILIZZO DEL CONTANTE Il D.L. 138/2011 (c.d. Manovra di Ferragosto) interviene riducendo alla metà la soglia per la movimentazione del denaro contante, degli assegni e dei libretti al portatore,

Dettagli

1 - ULTIME NOVITÀ FISCALI

1 - ULTIME NOVITÀ FISCALI 3 C:\Users\Administrator\Desk... CIRCOLARE n. 11/2010 Spett.li Clienti Loro SEDI Pesaro, 07 settembre 2010 1. Ultime novità fiscali; 2. Ripristinato il limite di Euro 5.000 per i trasferimenti in contante

Dettagli

OGGETTO: IL NUOVO LIMITE DI UTILIZZO DEL CONTANTE

OGGETTO: IL NUOVO LIMITE DI UTILIZZO DEL CONTANTE Legnano, 13/01/2016 Alle imprese assistite OGGETTO: IL NUOVO LIMITE DI UTILIZZO DEL CONTANTE Uno degli interventi sicuramente più inaspettati della manovra per il 2016 riguarda l innalzamento della soglia

Dettagli

QUADERNI PER SAPERNE DI PIÙ. Vademecum sull utilizzo del denaro contante. A cura di Banca della Bergamasca

QUADERNI PER SAPERNE DI PIÙ. Vademecum sull utilizzo del denaro contante. A cura di Banca della Bergamasca QUADERNI PER SAPERNE DI PIÙ Vademecum sull utilizzo del denaro contante A cura di Banca della Bergamasca QUADERNI PER SAPERNE DI PIÙ Questa piccola guida, ad uso di tutti i Soci e Clienti della nostra

Dettagli

Scheda pratica Aduc. E' bene quindi fare chiarezza sulla portata del provvedimento e sui suoi programmati sviluppi futuri.

Scheda pratica Aduc. E' bene quindi fare chiarezza sulla portata del provvedimento e sui suoi programmati sviluppi futuri. http://www.aduc.it 9 marzo 2012 Denaro contante e nuove norme. Scheda pratica Aduc Tra le varie riforme del Governo Monti c'è la cosiddetta "stretta sui contanti", una normativa che ha modificato il tetto

Dettagli

Le nuove regole sulla riscossione delle pensioni

Le nuove regole sulla riscossione delle pensioni CIRCOLARE A.F. N.05 del 17 gennaio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Le nuove regole sulla riscossione delle pensioni Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che per effetto delle disposizioni

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it Informativa n. 57 del 20 dicembre 2011 La manovra Monti (DL

Dettagli

F.A.Q. NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO

F.A.Q. NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO F.A.Q. NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO Limitazioni nell uso del Contante, Assegni e Titoli al Portatore Disposizioni antiriciclaggio previste dall art. 49 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come

Dettagli

L utilizzo del sistema finanziario secondo la nuova disciplina antiriciclaggio (D. Lgs. 21/11/2007 n 231)

L utilizzo del sistema finanziario secondo la nuova disciplina antiriciclaggio (D. Lgs. 21/11/2007 n 231) L utilizzo del sistema finanziario secondo la nuova disciplina antiriciclaggio (D. Lgs. 21/11/2007 n 231) Con il D. Lgs. 21/11/2007 n 231, pubblicato sulla G.U. n.290 SO n.267 del 14 dicembre 2007, è stata

Dettagli

TESTIMONIANZE MODALITA CORRETTE DI PAGAMENTO

TESTIMONIANZE MODALITA CORRETTE DI PAGAMENTO CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA Economato e Amministrazione 8 Convegno Nazionale degli Economi Diocesani Chianciano Terme (Si), 14-16 marzo 2011 TESTIMONIANZE MODALITA CORRETTE DI PAGAMENTO A cura di don

Dettagli

Periodico informativo n. 100/2012. Le novità antiriciclaggio

Periodico informativo n. 100/2012. Le novità antiriciclaggio Periodico informativo n. 100/2012 Le novità antiriciclaggio Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che è entrato in vigore lo scorso

Dettagli

LA RIDUZIONE DEL LIMITE PER L USO DEL CONTANTE E LA COMUNICAZIONE DELLE VIOLAZIONI ALL AGENZIA DELLE ENTRATE

LA RIDUZIONE DEL LIMITE PER L USO DEL CONTANTE E LA COMUNICAZIONE DELLE VIOLAZIONI ALL AGENZIA DELLE ENTRATE INFORMATIVA N. 285 16 DICEMBRE 2011 ANTIRICICLAGGIO LA RIDUZIONE DEL LIMITE PER L USO DEL CONTANTE E LA COMUNICAZIONE DELLE VIOLAZIONI ALL AGENZIA DELLE ENTRATE Art. 12, commi 1 e 11, DL n. 201/2011 Artt.

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare numero 17 del 28/09/2011 Oggetto: Manovra bis di ferragosto (D.L 138/2011). Conversione in legge del decreto. Il 17 settembre u.s. è entrata in vigore la legge di conversione del D.L. 138/2011

Dettagli

LE SANZIONI PER L INOSSERVANZA DELLE NORME ANTIRICICLAGGIO

LE SANZIONI PER L INOSSERVANZA DELLE NORME ANTIRICICLAGGIO LE SANZIONI PER L INOSSERVANZA DELLE NORME ANTIRICICLAGGIO Relatore Magg. GdF dott. Armando Tadini - Ufficiale Addetto Centro Operativo DIA Milano - SANZIONI amministrative penali CAPO II DEL DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA novembre 2007, n.231 circa il TRASFERIMENTO DI DENARO CONTANTE O DI LIBRETTI DI DEPOSITO BANCARI O POSTALI AL PORTATORE O DI TITOLI AL PORTATORE A decorrere dal 6 dicembre 2011 è vietato il trasferimento

Dettagli

F.A.Q. (Frequently Asked Questions)

F.A.Q. (Frequently Asked Questions) NUOVA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO Limitazioni nell uso del Contante, Assegni e Titoli al Portatore Disposizioni antiriciclaggio previste dall art. 49 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA DELLA MANOVRA DI FERRAGOSTO

LE PRINCIPALI NOVITA DELLA MANOVRA DI FERRAGOSTO Numero circolare 8 Data 14/10/2011 Abstract: Rif.to normativo: LE PRINCIPALI NOVITA DELLA MANOVRA DI FERRAGOSTO La legge di conversione della c.d. manovra di ferragosto ha in buona parte confermato le

Dettagli

Il decreto Antiriciclaggio

Il decreto Antiriciclaggio Il decreto Antiriciclaggio Gli aspetti principali per le banche della normativa antiriciclaggio 1 Sommario Struttura fondamentale della normativa antiriciclaggio Limite al trasferimento di contanti e titoli

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/8 OGGETTO NUOVI OBBLIGHI IN MATERIA DI ANTIRICICLAGGIO: INNALZAMENTO DELLA SOGLIA PER L USO DEL CONTANTE CLASSIFICAZIONE CC - ANTIRICICLAGGIO RIFERIMENTI RMATIVI D. Lgs. 21.11.2007 n. 231 ART. 12 D.L.

Dettagli

NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO

NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO Servizio circolari per la clientela Circolari specialistiche sui temi giuridici. tributari e finanziari. Circolare Gennaio 2008 n 3 Milano, 25 gennaio 2008 NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO Dal 30/04/2008 cambiano

Dettagli

Anche quest anno questo Studio predisporrà mensilmente la rubrica Normative Aziende.

Anche quest anno questo Studio predisporrà mensilmente la rubrica Normative Aziende. DI MASTROMATTEI LUIGI C.F. MSTLGU48M08F631R - P. 041834209699 REA 1731503 E-MAIL: GECOSRL@GECO.191.IT SITO WEB: WWW.STUDIOGECO.BIZ ELABORAZIONE DATI CONTABILI SEDE: VIALE MATTEOTTI, 8 20095 CUSANO MILANINO

Dettagli

Oggetto: A rischio i trasferimenti di denaro contante sopra i 5.000 euro.

Oggetto: A rischio i trasferimenti di denaro contante sopra i 5.000 euro. Busto Arsizio, 16/09/2010 Ai gentili clienti Loro sedi Oggetto: A rischio i trasferimenti di denaro contante sopra i 5.000. La violazione L art. 20 del Dl. 78/2010 ha modificato la soglia massima per effettuare

Dettagli

A rischio i trasferimenti di denaro contante sopra i 5.000 euro.

A rischio i trasferimenti di denaro contante sopra i 5.000 euro. A rischio i trasferimenti di denaro contante sopra i 5.000. La violazione L art. 20 del Dl. 78/2010 ha modificato la soglia massima per effettuare i pagamenti in denaro contante in precedenza pari a 12.500,

Dettagli

ALTRE FAQ SU ANTIRICICLAGGIO

ALTRE FAQ SU ANTIRICICLAGGIO ALTRE FAQ SU ANTIRICICLAGGIO Che cosa deve fare un soggetto che intende trasferire ad altro soggetto denaro contante, libretti di risparmio al portatore, certificati di deposito al portatore o altri titoli

Dettagli

I PAGAMENTI IN CONTANTI

I PAGAMENTI IN CONTANTI I PAGAMENTI IN CONTANTI Sanzioni e nuovi obblighi dal1 o Febbraio 2012.t Abbassamento della soglia da 2.500 a 1.000 euro.t Assegni con e senza clausola di non trasferibilità.t Regole per contante, assegni

Dettagli

L utilizzo del denaro contante 6.12.2011 tra soggetti diversi pari o superiore a 1.000 eseguiti tramite intermediari abilitati complessivamente

L utilizzo del denaro contante 6.12.2011 tra soggetti diversi pari o superiore a 1.000 eseguiti tramite intermediari abilitati complessivamente Padova 16 dicembre 2011 BALIN & ASSOCIATI Umberto Balin Margherita Cabianca Francesca Gardellin Viviana Pigal Raffaella Martellani Circolare n. 22/2011 Ai Clienti dello Studio LORO SEDI Dott. Dario Fabris

Dettagli

- 1 - Trasferimento di denaro contante

- 1 - Trasferimento di denaro contante A DECORRERE DAL 31.5.2010 sono state introdotte ad opera dell art. 20, DL n. 78/2010, c.d. Manovra correttiva, una serie di novità circa: l uso del denaro contante; l utilizzo degli assegni bancari o postali

Dettagli

LA GESTIONE DEI MOVIMENTI FINANZIARI

LA GESTIONE DEI MOVIMENTI FINANZIARI 1 ARTICOLO 3 comma 2 L. 136/2010 I pagamenti destinati a dipendenti, consulenti e fornitori di beni e servizi rientranti tra le spese generali nonché quelli destinati alla provvista di immobilizzazioni

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA AVVISO ALLA CLIENTELA Si informa la spettabile clientela che, a seguito dell emanazione del Decreto Legge del 6 dicembre 2011, n. 201 (cd. decreto Monti ) cambiano alcune disposizioni circa l utilizzo

Dettagli

DECRETO SALVA ITALIA PRINCIPALI DISPOSIZIONI PER LE IMPRESE

DECRETO SALVA ITALIA PRINCIPALI DISPOSIZIONI PER LE IMPRESE CIRCOLARE 01 del 16/01/2012 DECRETO SALVA ITALIA PRINCIPALI DISPOSIZIONI PER LE IMPRESE DAL 2012 LA NUOVA IMPOSTA MUNICIPALE IMU (Art. 13, D.L. 6 dicembre 2011 n. 201 conv. nella legge n. 214 del 22/12/2011)

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI 21.1 Generalità Il quadro RZ deve essere compilato dai soggetti che hanno corrisposto

Dettagli

La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi

La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi C 7 a p i t o l o La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi 1 Quadro generale In linea di massima, la struttura contabile relativa all acquisizione di servizi non è sostanzialmente diversa dall

Dettagli

Quale è la ratio posta a base dell art. 49 relativo alla limitazione all uso del contante e dei titoli al portatore?

Quale è la ratio posta a base dell art. 49 relativo alla limitazione all uso del contante e dei titoli al portatore? FAQ Domande 1. Quale è la ratio posta a base dell art. 49 relativo alla limitazione all uso del contante e dei titoli al portatore? 2. Il legislatore vieta i trasferimenti di denaro contante o di libretti

Dettagli

STUDIO BADELLINO. GIOVANNI L. BADELLINO D o t t o r e C o m m e r c i a l i s t a R e v i s o r e C o n t a b i l e

STUDIO BADELLINO. GIOVANNI L. BADELLINO D o t t o r e C o m m e r c i a l i s t a R e v i s o r e C o n t a b i l e GIOVANNI L. D o t t o r e C o m m e r c i a l i s t a R e v i s o r e C o n t a b i l e CIRCOLARE N. 4 DELL 8 APRILE 2008 INTRODUZIONE PAG. 2 TRASFERIMENTO DI DENARO CONTANTE (ART. 49) PAG. 2 NUOVA DISCIPLINA

Dettagli

Legge n 214 del 22 dicembre 2011, art.12, comma 2 - invio di comunicazioni ai pensionati.

Legge n 214 del 22 dicembre 2011, art.12, comma 2 - invio di comunicazioni ai pensionati. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 30-12-2011 Messaggio n. 24711 Allegati n.1 OGGETTO: Legge n 214 del 22

Dettagli

CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONDIZIONI CONTRATTUALI CONDIZIONI CONTRATTUALI Contratto di capitalizzazione a premio unico e premi integrativi, con rivalutazione annuale del capitale assicurato (tariffa n 357) PARTE I - OGGETTO DEL CONTRATTO Articolo 1 -

Dettagli

DEPOSITI A RISPARMIO PER CONSUMATORI

DEPOSITI A RISPARMIO PER CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO relativo al DEPOSITI A RISPARMIO PER CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DEL CENTROVENETO Credito Cooperativo S.C. - Longare Via Ponte di Costozza, 12 36023 Longare (VI) Tel.:

Dettagli

Uso del contante da parte di stranieri nelle normali operazioni di acquisti nei negozi

Uso del contante da parte di stranieri nelle normali operazioni di acquisti nei negozi 20 marzo 2012 Il limite non vale per i pagamenti rateali E un illecito ed è quindi vietato il trasferimento in contanti in unica soluzione do una somma pari o superiore a 1.000,00 euro. Ci sono invece

Dettagli

Progetto di educazione finanziaria NON MAI TROPPO TARDI

Progetto di educazione finanziaria NON MAI TROPPO TARDI Progetto di educazione finanziaria NON MAI TROPPO TARDI TRACCIABILITÁ DEI PAGAMENTI (luglio 2012): documentazione interna di supporto al progetto di Upter Solidarietà in collaborazione con FeBAF e PattiChiari

Dettagli

Circolare N. 157 del 28 Novembre 2014

Circolare N. 157 del 28 Novembre 2014 Circolare N. 157 del 28 Novembre 2014 Dal 12 novembre 2014 tracciabilita assoluta per i pagamenti delle prestazioni di trasporto di merci su strada Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Fiscal News N. 161. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 161. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 161 05.04.2012 Incassi superiori a 1000 euro: gli adempimenti per gli operatori Oltre alla comunicazione all AE, sono previsti altri adempimenti

Dettagli

Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI

Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 olga.circolari@studiocla.it Circolare nr. 16 del 24 marzo 2012 I nuovi

Dettagli

TRACCIABILITÀ dei MOVIMENTI FINANZIARI NOVITÀ della MANOVRA di FERRAGOSTO

TRACCIABILITÀ dei MOVIMENTI FINANZIARI NOVITÀ della MANOVRA di FERRAGOSTO Circolare n. 15/2011 TRACCIABILITÀ dei MOVIMENTI FINANZIARI NOVITÀ della MANOVRA di FERRAGOSTO In questa Circolare 1. Limitazioni all'uso del contante 2. Assegni e libretti al portatore 3. Segnalazione

Dettagli

SOLUZIONI VERIFICHE MODULO 2 UNITÀ 2

SOLUZIONI VERIFICHE MODULO 2 UNITÀ 2 Vivere l azienda 2 - Modulo 2 Unità 2 verifiche Soluzioni pag. 1 di 5 SOLUZIONI VERIFICHE MODULO 2 UNITÀ 2 Gli strumenti cartacei di regolamento VERIFICA VELOCE 1 1. V; 2. F; (denaro contante), 3. V; 4.

Dettagli

Oggetto: PAGAMENTO DEI CANONI DELLE LOCAZIONI ABITATIVE CON MEZZI TRACCIABILI.

Oggetto: PAGAMENTO DEI CANONI DELLE LOCAZIONI ABITATIVE CON MEZZI TRACCIABILI. Circ. 03/A/140107 Rev. 1-140214 San Fior, 07/01/2014 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PAGAMENTO DEI CANONI DELLE LOCAZIONI ABITATIVE CON MEZZI TRACCIABILI. 1. LIMITAZIONI ALL UTILIZZO DEL DENARO CONTANTE:

Dettagli

Chiarimenti Agenzia delle entrate sui nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014

Chiarimenti Agenzia delle entrate sui nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 Circolare n. 18 - bis del 29 settembre 2014 Chiarimenti Agenzia delle entrate sui nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 INDICE 1 Premessa... 3 2 Finalità... 4 3 Ambito

Dettagli

A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it. Sommario

A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it. Sommario A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it Sommario 1 - Dietro-Front della Cassazione sulla doppia contribuzione per i soci amministratori di srl "commerciali" 2

Dettagli

Dentro la Notizia. 01 Febbraio 2012

Dentro la Notizia. 01 Febbraio 2012 Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 05/2012 FEBBRAIO/1/2012(*) 01 Febbraio 2012 LA FONDAZIONE STUDI DEL

Dettagli

CHIARIMENTI. (versione definitiva)

CHIARIMENTI. (versione definitiva) CHIARIMENTI (versione definitiva) Per opportuna conoscenza di tutti gli Istituti interessati, si riportano i chiarimenti forniti alle richieste degli Istituti di credito in relazione al bando di gara:

Dettagli

Circolari per la Clientela

Circolari per la Clientela Circolari per la Clientela Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 1 PREMESSA Con l art. 11 co. 2 del DL 24.4.2014 n. 66, conv. L. 23.6.2014 n. 89, sono stati previsti

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO VISTO l articolo 39, commi 1 e 2 della Legge 17 novembre 2005, n. 165 che attribuisce, tra l altro, all Autorità di Vigilanza il

Dettagli

Nuovi obblighi di presentazione telematica. dall 1.10.2014. Circolare n. 18. del 19 settembre 2014 INDICE

Nuovi obblighi di presentazione telematica. dall 1.10.2014. Circolare n. 18. del 19 settembre 2014 INDICE Circolare n. 18 del 19 settembre 2014 Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 INDICE 1 Premessa...2 2 Decorrenza...3 3 Finalità...3 4 Ambito soggettivo...3 5 Ambito oggettivo...4

Dettagli

GLI ULTIMI CHIARIMENTI PER I NUOVI ELENCHI CLIENTI/FORNITORI

GLI ULTIMI CHIARIMENTI PER I NUOVI ELENCHI CLIENTI/FORNITORI INFORMATIVA N. 241 27 OTTOBRE 2011 IVA GLI ULTIMI CHIARIMENTI PER I NUOVI ELENCHI CLIENTI/FORNITORI Art. 21, DL n. 78/2010 Circolare Agenzia Entrate 30.5.2011, n. 24/E Documento Agenzia Entrate 11.10.2011

Dettagli

CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA

CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA INDICE 1. PREMESSA 2. DECORRENZA 3. AMBITO OGGETTIVO 4. AMBITO SOGGETTIVO 5. FINALITÀ 6. NOVITÀ IN MATERIA

Dettagli

VERIFICA DI FINE MODULO 2

VERIFICA DI FINE MODULO 2 erifica di fine modulo 2 pag. 1 di 6 ERIICA DI INE MODULO 2 Strumenti di regolamento degli scambi commerciali 1. Segna con una crocetta la risposta esatta. 1. Il bonifico bancario viene effettuato per

Dettagli

Fiscal News N. 294. Lo spesometro e le operazioni non documentate da fattura. La circolare di aggiornamento professionale 05.11.2013.

Fiscal News N. 294. Lo spesometro e le operazioni non documentate da fattura. La circolare di aggiornamento professionale 05.11.2013. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 294 05.11.2013 Lo spesometro e le operazioni non documentate da fattura Categoria: Iva Sottocategoria: Spesometro Nello spesometro ordinario,

Dettagli

LIBRETTI NOMINATIVI LIBRETTI AL PORTATORE. FOGLIO INFORMATIVO Libretto di deposito a risparmio INFORMAZIONI SULLA BANCA

LIBRETTI NOMINATIVI LIBRETTI AL PORTATORE. FOGLIO INFORMATIVO Libretto di deposito a risparmio INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Libretto di deposito a risparmio INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Capaccio Paestum Soc. Coop. Via Magna Graecia n. 345 84047 Capaccio (SA) Tel.: 0828 814111 -

Dettagli

S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5

S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5 S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5 01.04.15 SETTORI: TESSILE, ABBIGLIAMENTO, MODA, CALZATURE, PELLI E CUOIO (PICCOLA INDUSTRIA) AUMENTO MINIMI CONTRATTUALI: seguiranno apposite circolari con nuovi

Dettagli

"CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO

CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO "CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO tra le voci della "scheda standard" del c/c a pacchetto presente su www.comparaconti.it e le voci adottate dalla banca www.comparaconti.it Descrizione del

Dettagli

RECENTI NOVITÀ FISCALI

RECENTI NOVITÀ FISCALI Egregi CLIENTI - Loro SEDI Treviso, 8 aprile 2013. Aliquota manutenzione impianti di riscaldamento Risoluzione Agenzia Entrate 4.3.2013, n. 15/E Amministratore di condominio Sentenza Corte Cassazione 5.3.2013,

Dettagli

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI PONTOGLIO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Indice Art. 1 Servizio di Economato Art. 2 Economo Comunale Art. 3 Funzioni del Servizio di Economato Art. 4 Indennità

Dettagli

Adempimenti fiscali 9 marzo 2011

Adempimenti fiscali 9 marzo 2011 Adempimenti fiscali 9 marzo 2011 Telefoni cellulari e microprocessori DATA ENTRATATA IN VIGORE : 1/4/2011 Per la vendita di apparecchiature che si connettono alla rete telefonica tramite sim (cellulari

Dettagli

NOVITA LEGISLATIVE. Aprile 2014. 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale. pag. 4 sommario

NOVITA LEGISLATIVE. Aprile 2014. 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale. pag. 4 sommario NOVITA LEGISLATIVE Aprile 2014 1. Obbligo di POS - proroga 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale 3. Sospensione ritenuta sui bonifici esteri 4. Locazioni abitative e contanti pag.

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO IBERATI

STUDIO ASSOCIATO IBERATI Nicola Iberati Dottore Commercialista R.C. Piazza Castello, 9 Antonino Foti Dottore Commercialista R.C. 20121 MILANO Emanuela Civardi Dottore Commercialista R.C. Tel. +39 02 36504599 Fax. +39 02 8055678

Dettagli

Soluzioni, interpretazioni ed approfondimenti di quesiti in materia di adempimenti antiriciclaggio dei professionisti.

Soluzioni, interpretazioni ed approfondimenti di quesiti in materia di adempimenti antiriciclaggio dei professionisti. Soluzioni, interpretazioni ed approfondimenti di quesiti in materia di adempimenti antiriciclaggio dei professionisti. Pagina n.1 Quesito n.13 I pagamenti delle rate di oneri condominiali da parte dei

Dettagli

Foglio informativo relativo al contratto di deposito a risparmio

Foglio informativo relativo al contratto di deposito a risparmio Foglio informativo relativo al contratto di deposito a risparmio Pagina 1 di 7 Foglio informativo relativo al contratto di deposito a risparmio Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di

Dettagli

BANCA POPOLARE DELL EMILIA ROMAGNA SEZIONE 1.3.01 - CERTIFICATI DI DEPOSITO - AGGIORNAMENTO 13/03/2007

BANCA POPOLARE DELL EMILIA ROMAGNA SEZIONE 1.3.01 - CERTIFICATI DI DEPOSITO - AGGIORNAMENTO 13/03/2007 CERTIFICATI DI DEPOSITO SEZ. I) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA POPOLARE DELL EMILIA ROMAGNA (codice ABI 5387.6) Società cooperativa con sede legale e amministrativa in Modena, via San Carlo n. 8/20 Codice

Dettagli

GLI STRUMENTI DI PAGAMENTO. Anno scolastico 2014-15

GLI STRUMENTI DI PAGAMENTO. Anno scolastico 2014-15 GLI STRUMENTI DI PAGAMENTO Anno scolastico 2014-15 1 SOMMARIO LA MONETA BANCARIA LE CARTE DI PAGAMENTO LA CARTA DI CREDITO LA CARTA DI DEBITO LE CARTE PREPAGATE I PAGAMENTI SEPA L ASSEGNO 2 STRUMENTI ALTERNATIVI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO AL RISPARMIO VINCOLATO IL SALVADANAIO

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO AL RISPARMIO VINCOLATO IL SALVADANAIO FOGLIO INFORMATIVO relativo al DEPOSITO AL RISPARMIO VINCOLATO IL SALVADANAIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Sassano SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale: 84038 Sassano (SA) - Via

Dettagli

Nome e Cognome Indirizzo Telefono E-mail Qualifica

Nome e Cognome Indirizzo Telefono E-mail Qualifica FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITI A RISPARMIO LIBERI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cassano delle Murge e Tolve S.C. Via Bitetto n. 2, - 70020 Cassano delle Murge (Ba) Tel. 0803467511

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 114 del 31 Luglio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Stabilimenti balneari: senza ricevuta o scontrino rischio sospensione attività Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE Domanda n. 1 Siamo con la presente a chiedervi cortesemente di comunicarci l importo del pagamento del contributo all Autorità per la partecipazione alla gara

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Si richiede lo svolgimento della parte A e di uno dei punti a scelta della parte B E consentito l uso del Codice Civile non commentato e della calcolatrice

Dettagli

Studio. Commercialisti Revisori Legali. Merati - Valla A TUTTI I CLIENTI DELLO STUDIO

Studio. Commercialisti Revisori Legali. Merati - Valla A TUTTI I CLIENTI DELLO STUDIO Studio Merati - Valla Commercialisti Revisori Legali Milano, 19 Settembre 2014 Rag. Walter Merati Dott. Massimo Valla Dott. Cinzia Morselli of counsel Dott. Camillo Cibelli A TUTTI I CLIENTI DELLO STUDIO

Dettagli

CIRCOLARE MENSILE SETTEMBRE 2011

CIRCOLARE MENSILE SETTEMBRE 2011 CIRCOLARE MENSILE SETTEMBRE 2011 IN EVIDENZA ABBASSATO DA 5.000 A 2.500 IL LIMITE PER EFFETTUARE PAGAMENTI IN CONTANTI PAG. 2 LE NOVITÀ IN TEMA DI VIES INTRODOTTE DALLA CIRCOLARE 39/E DEL 1 AGOSTO 2011

Dettagli

Casi & Questioni La risposta ai quesiti più frequenti

Casi & Questioni La risposta ai quesiti più frequenti Casi & Questioni La risposta ai quesiti più frequenti N. 147 17.10.2014 F24: le nuove regole di invio dal 01.10.2014 Casi dubbi e possibili soluzioni Categoria: Versamenti Sottocategoria: Modello F24 F24

Dettagli

Stop al pagamento in contanti delle pensioni eccedenti i 1.000 Euro

Stop al pagamento in contanti delle pensioni eccedenti i 1.000 Euro CIRCOLARE A.F. N.99 del 29 Giugno 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Stop al pagamento in contanti delle pensioni eccedenti i 1.000 Euro Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1

Dettagli

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A.

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A. Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Sito web Intermediario

Dettagli