Disegni e Modelli. (Istruzioni e modalità di deposito)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Disegni e Modelli. (Istruzioni e modalità di deposito)"

Transcript

1 Disegni e Modelli (Istruzioni e modalità di deposito) Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel sito internet: fax:

2 DISEGNI E MODELLI Il disegno e modello è un trovato che conferisce ai prodotti uno speciale ornamento grazie ad una particolare forma che esalta le peculiarità stilistiche dell oggetto. Il Codice della proprietà industriale ( Decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30 ) definisce il disegno o modello come l aspetto esteriore dell intero prodotto o di una sua parte quale risulta, in particolare, dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale e/o dei materiali del prodotto stesso e/o del suo ornamento. Il codice precisa inoltre che cosa si deve intendere per prodotto, e cioè qualsiasi oggetto industriale o artigianale, compresi tra l altro i componenti che devono essere assemblati per formare un prodotto complesso, gli imballaggi, le presentazioni, i simboli grafici e caratteri tipografici, esclusi i programmi per elaboratore. I disegni o modelli industriali rendono più attraenti i prodotti di un impresa, valorizzano il patrimonio aziendale e rendono l impresa più competitiva. Infatti il disegno o modello costituisce valore intangibile dell impresa, e come tale può essere iscritto a bilancio come bene immateriale; con opportuni criteri di valutazione, può essere ceduto o concesso in licenza. Il modo più efficace di proteggere l aspetto estetico dei prodotti dell impresa da eventuali imitazioni è la registrazione dei disegni o modelli. Il tradizionale campo di applicazione di tali brevetti è quello del design e dell estetica che presentino di per se carattere creativo e valore artistico, mentre i modelli di utilità, che conferiscono a qualcosa una maggiore comodità di impiego agendo sulla sua conformazione, si avvicinano più alle invenzioni. Possono costituire oggetto di registrazione i disegni e modelli che siano nuovi ed abbiano carattere individuale. La registrazione del disegno o modello conferisce al suo titolare il diritto di utilizzarlo in modo esclusivo e di vietare a terzi di utilizzarlo senza il suo consenso, e cioè di fabbricare, offrire, commercializzare, importare o esportare un prodotto in cui il disegno o modello è incorporato o al quale è applicato. La registrazione di un disegno o modello è opponibile ai terzi e consente al suo legittimo titolare di intraprendere azioni di annullamento nei confronti di registrazioni disegni o modelli identici, presentati in data successiva. Gli effetti giuridici della registrazione decorrono però dalla data in cui la domanda con la relativa documentazione è stata resa accessibile al pubblico. Il richiedente dovrà pertanto indicare nella domanda se intende rendere accessibile al pubblico immediatamente la descrizione, i disegni e le foto del disegno o modello, oppure se preferisce mantenerle segrete per un periodo determinato (al massimo fino a 30 mesi dal deposito). 2

3 Durante tale periodo la domanda non sarà pubblicata e terzi non potranno visionare le informazioni in essa contenute; ciò implica che il richiedente non potrà far valere i propri diritti contro terzi e anche che l Ufficio Italiano Brevetti e Marchi non avrà la possibilità di esaminare la domanda e procedere con la registrazione. Di norma distinguiamo: disegni bidimensionali, come le decorazioni, i disegni riprodotti su tessuti, i caratteri tipografici, le forme, le linee o colori di un prodotto; modelli tridimensionali, ovvero l aspetto e la forma intera di un prodotto. una combinazione di una o più delle suddette caratteristiche. Cosa può essere registrato come disegno o modello Un prodotto: Parte di un prodotto : 3

4 Disegno Web design: Icone per computer Interfaccia 4

5 Differenza tra un disegno o modello e un marchio di forma Il disegno o modello protegge essenzialmente l elemento estetico Il marchio di forma distingue il prodotto di un impresa da quello dei concorrenti 5

6 Requisiti per la protezione Per essere registrabile un disegno e modello deve soddisfare i seguenti requisiti: Novità: un disegno o modello è nuovo se nessun disegno o modello identico e stato divulgato (reso accessibile al pubblico per effetto di registrazione, od esposto, messo in commercio o altrimenti reso pubblico) anteriormente alla data di presentazione della domanda di registrazione ovvero, qualora si rivendichi la priorità, anteriormente alla data di quest ultima. I disegni e modelli si reputano identici quando le loro caratteristiche differiscono soltanto per dettagli irrilevanti. Individualità: un disegno o modello ha carattere individuale se l impressione generale che suscita nell utilizzatore informato differisce dall impressione generale suscitata in tale utilizzatore da qualsiasi disegno e modello che sia stato divulgato prima della data di presentazione della domanda di registrazione, o, qualora si rivendichi la priorità, prima della data di quest ultima. Il disegno o modello applicato od incorporato nel componente di un prodotto complesso possiede i requisiti della novità e del carattere individuale soltanto: a) se il componente, una volta incorporato nel prodotto complesso, rimane visibile durante la normale utilizzazione e cioè durante l utilizzazione da parte del consumatore finale, esclusi gli interventi di manutenzione, assistenza e riparazione, e b) se le caratteristiche visibili del componente possiedono di per se i requisiti di novità e di individualità Divulgazione: il disegno o modello è considerato divulgato, e quindi privo dei requisiti di novità e carattere individuale, se il suo titolare o avente causa, lo ha reso accessibile al pubblico, prima del deposito della domanda di registrazione. Tuttavia mantiene il requisito della novità e carattere individuale, il disegno o modello che sia stato reso accessibile al pubblico dal titolare o suo avente causa, nei dodici mesi precedenti la domanda di registrazione o di priorità, se rivendicata. 6

7 Si tratta dell ipotesi in cui prodotti che incorporano un determinato disegno o modello sono messi in vendita, esposti a mostre o fiere oppure riprodotti in cataloghi o nel quadro della pubblicità, prima di esser oggetto di una domanda di registrazione. Durante tale periodo di grazia, si può commercializzare il disegno o modello senza che per questo si perda il requisito di novità. Tale possibilità potrebbe essere utile per verificare l indice di gradimento del mercato del nuovo disegno o modello. Tuttavia il periodo di grazia non è riconosciuto in tutti i Paesi, ed è pertanto consigliabile tenere il disegno o modello segreto fino al momento della presentazione della domanda di registrazione. Liceità : non può costituire oggetto di registrazione il disegno o modello contrario all ordine pubblico o al buon costume. Registrazione multipla Con una sola domanda può essere richiesta la registrazione per più disegni e modelli, purché destinati ad essere attuati o incorporati in oggetti inseriti nella medesima classe della Classificazione Internazionale di Locarno. Per esempio: - una serie comprendente n.... articoli di bigiotteria, costituiti da n..braccialetti, n... collane - serie disegni per tessuti ispirati a motivi geometrici costituiti da n.... elementi ; - serie di mobili ed oggetti di arredamento. Attenzione, con una domanda per disegno o modello, non può essere richiesta la protezione per speciali denominazioni o segni che sono destinati a contraddistinguere specifici prodotti o servizi : questa potrà essere ottenuta solamente mediante una domanda di registrazione per marchio. Registrazione contemporanea Se un disegno o modello è registrabile e nello stesso tempo accresce l utilità dell oggetto al quale si riferisce, possono essere chiesti contemporaneamente il 7

8 brevetto per modello di utilità e la registrazione per disegno o modello. In tal caso dovranno essere presentate due distinte domande e saranno concessi due titoli di protezione. Durata della protezione La registrazione del disegno o modello dura cinque anni, a decorrere dalla data di presentazione della domanda. Il titolare può ottenere la proroga della durata della protezione, per uno o più periodi di cinque anni, fino ad un massimo di venticinque anni dalla data di presentazione della domanda. Priorità di precedenti depositi Chi deposita in Italia un disegno o modello, che sia stato registrato in precedenza in uno Stato estero, facente parte di una Convenzione internazionale ratificata dall Italia, che riconosce il diritto di priorità, può rivendicare che la domanda italiana produca i suoi effetti dalla data di deposito della domanda estera. Il termine di priorità previsto dalla Convenzione Unione di Parigi, per i disegni o modelli, è di sei mesi. Quando si rivendica la priorità di un precedente deposito, si devono indicare nella domanda gli estremi relativi, ed inoltre si deve allegare copia della domanda prioritaria, con relativa traduzione in italiano, da cui si rilevino il nome del richiedente e la data in cui il deposito è avvenuto. Ricerca preliminare di anteriorità L Ufficio Italiano Brevetti e marchi esegue un controllo formale della domanda, però non verifica l esistenza di disegni o modelli anteriori. Pertanto, prima di presentare una domanda di registrazione è opportuno fare una ricerca preliminare di anteriorità, per evitare che il disegno che si intende depositare possa essere oggetto di future contestazioni. Tuttavia è bene ricordare che la ricerca di anteriorità permette di ridurre, ma non di eliminare completamente, il rischio di depositare un disegno o modello già precedentemente protetto da terzi. 8

9 La ricerca deve essere effettuata in tutte le seguenti banche dati gratuite on-line, anche se si intende depositare un disegno o modello in Italia: Disegni Comunitari - Disegni internazionali - Disegni nazionali Istruzioni per il deposito di una domanda di registrazione di disegno o modello La domanda di registrazione di disegno o modello può essere: depositata personalmente o tramite un suo rappresentante munito di lettera d incarico o Procura presso l ufficio competente di ogni Camera di Commercio. L incarico può essere conferito soltanto ad un Mandatario abilitato nelle procedure di fronte all Ufficio Italiano Brevetti e Marchi o a un Avvocato iscritto all Albo Professionale.. Il deposito può avvenire in modalità cartacea, utilizzando il modulo di domanda Modulo DIS-RI.Il modulo è scaricabile dal sito dell UIBM - Deposito Telematico nella sezione modulistica o dal sito della Camera di Commercio di Napoli- Marchi e Brevettinella sezione Modulistica, in formato compilabile. Il modulo di domanda, dovrà essere digitato, stampato, firmato ( timbrato se il richiedente è un impresa) su ogni pagina e consegnato presso l Ufficio Brevetti e Marchi di una qualsiasi Camera di Commercio, unitamente agli allegati previsti, redatti secondo le istruzioni. In alternativa la domanda potrà essere inviata per posta all Ufficio Italiano Brevetti e Marchi DIV VIII Via Molise, ROMA, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. In questo caso, va allegato: a) il versamento è di 40,00 (copia semplice) e 43,00 + marca da bollo di 16,00 (copia autentica) da eseguire su c.c.p. n intestato alla CCIAA di ROMA (tel /18) con la causale diritti di segreteria per il deposito cartaceo di una domanda di deposito brevetto per invenzione industriale. b) il modulo F 24 precedentemente pagato, inserendo i dati relativi al codice fiscale del titolare. 9

10 effettuata per via telematica; Tutte le domande relative al deposito telematico vanno rivolte direttamente all UIBM. Esse non transiteranno più per la piattaforma delle Camere di Commercio. Dal 18 maggio 2015 il deposito telematico dovrà avvenire attraverso il portale dell UIBM e verrà dismesso il sito web.telemaco.infocamere.it. Documentazione necessaria per il deposito cartaceo La DOMANDA di registrazione per disegno e modello deve essere redatta su apposito modulo DIS-RI da compilare in 1 originale esclusivamente a mezzo computer, firmata e timbrata ( se il depositante è un impresa) in ogni pagina. a) Il modulo è scaricabile dal sito dell UIBM - Deposito Telematico nella sezione modulistica o dal sito della Camera di Commercio di Napoli- Marchi e Brevettinella sezione Modulistica, in formato compilabile Non si accettano moduli compilati a mano Non si accettano moduli compilati fronte-retro Una copia della DESCRIZIONE TECNICA E DELLE RIVENDICAZIONI (facoltativa - vedasi istruzioni). Una copia dei DISEGNI TECNICI (OBBLIGATORI se citati nella descrizione) o delle FOTO DIGITALI stampate su carta bianca A4. Non si deve pagare alcuna tassa di Concessione Governativa prima del deposito allo sportello. Infatti le tasse ed i diritti (le tasse di CC.GG.), quando dovuti, devono essere versati esclusivamente tramite i modelli F24 Il fac-simile di tale modello, con gli importi da pagare ed i codici, sarà rilasciato, insieme alla ricevuta e alla copia conforme (se richiesta) all atto della presentazione della domanda. A seguito della trasmissione all UIBM dei dati relativi ai pagamenti dei diritti e delle tasse da parte dell Agenzia delle Entrate viene trasmessa, all indirizzo mail del depositante indicato nella domanda o atto depositato, in relazione a ciascun deposito telematico, una comunicazione indicante la data di validità del deposito medesimo. Tale data coincide con quella di presentazione nel caso in cui il pagamento dei diritti e delle tasse dovuti è effettuato in pari data. Negli altri casi coincide con quella successiva di effettivo pagamento ai sensi dell art. 148 del D.lgs 30/

11 Attestazione di versamento di 43,00 per Diritti di Segreteria per il deposito della domanda e il rilascio della copia autentica da effettuare sul c/c postale n intestato alla C.C.I.A.A. di Napoli OPPURE 40,00 per il solo deposito (senza la copia autentica) da effettuare sul c/c postale n intestato alla C.C.I.A.A. di Napoli; N. 1 marca da bollo ordinaria da 16 in caso di rilascio della copia conforme all originale. N.B. Se il numero dei fogli di cui si compone la domanda di disegni e modelli (modulo DIS-RI + fogli aggiuntivi ) è superiore a 4, occorre apporre una 2 marca da bollo. Lettera d incarico od atto di procura La lettera d incarico, o Procura o Riferimento a Procura Generale sono necessari quando sia nominato un Mandatario o venga conferito l incarico ad un Avvocato Allegati alla domanda 1. descrizione e rivendicazioni (facoltative) La descrizione deve essere allegata alla domanda, quando si ritiene utile per definire meglio le caratteristiche visibili del disegno o modello, che s intendono rivendicare. Deve essere scritta in lingua italiana, a facciate alterne, numerate progressivamente, su carta semplice senza alcun intestazione di ditta. Ogni foglio non deve contenere più di 25 linee di scrittura, lasciando un margine di cm. 3 alla sinistra del foglio e un adeguato margine agli altri lati del foglio, nonché uno spazio tra le linee tale da consentire correzioni interlineari. Nella descrizione potranno essere elencate le tavole relative alla rappresentazione grafica del disegno o modello, illustrandone il contenuto, con riferimento a sezioni o parti contrassegnate da numeri o lettere. Nel corso della descrizione non possono essere inclusi disegni, ma solo formule grafiche, chimiche o matematiche. Le indicazioni di pesi o misure sono date secondo il sistema metrico decimale e le temperature in gradi centigradi. 11

12 La descrizione dovrà concludersi con una più rivendicazioni, numerate progressivamente, da redigersi su foglio a parte. Ciascuna rivendicazione deve essere riferita ad una caratteristica ornamentale innovativa ed essenziale del modello e/o disegno. La descrizione e le rivendicazioni devono essere firmate dal richiedente o dal mandatario, e i singoli fogli siglati dallo stesso firmatario. 2. disegni Le tavole dei disegni devono essere in formato cm. 21 x 30, con le figure numerate progressivamente e prive di diciture. I disegni possono essere sostituiti da foto del disegno o modello o, nel caso di modelli sostanzialmente bidimensionali, dai campioni. Questa disposizione si applica ad esempio ai modelli relativi ai tessuti, ai merletti, alle carte da parati. Se il colore o i colori del disegno o modello costituiscono caratteristiche di cui si chiede la registrazione, la riproduzione deve essere eseguita nel colore o nei colori rivendicati. Le tavole dei disegni non debbono contenere alcuna dicitura, ad eccezione delle indicazioni necessarie per la loro comprensione ed eventualmente della scala adottata. I disegni devono essere firmati dal richiedente o dal suo mandatario SCHEMA PER LA COMPILAZIONE DELLA DESCRIZIONE E DELLE RIVENDICAZIONI DEL MODELLO ORNAMENTALE O DEPOSITO MULTIPLO ORNAMENTALE DESCRIZIONE su fogli a parte A NOME DI... TITOLO... DESCRIZIONE 12

13 Breve esposizione dello stato della tecnica nel momento in cui la descrizione viene stilata, seguita dalla descrizione vera e propria del trovato mettendo in evidenza le finalità che si intendono raggiungere. RIVENDICAZIONI su fogli a parte A NOME DI... TITOLO... RIVENDICAZIONI Indicare brevemente, ma con chiarezza le parti essenziali e nuove del trovato. Ogni rivendicazione deve riferirsi ad una sola di tali parti. Deposito Telematico Tutte le domande relative al deposito telematico vanno rivolte direttamente all UIBM. Esse non transiteranno più per la piattaforma delle Camere di Commercio. Dal 18 maggio 2015 il deposito telematico dovrà avvenire attraverso il portale dell UIBM e verrà dismesso il sito web.telemaco.infocamere.it. 13

14 Tabella dei Costi DIRITTI DI SEGRETERIA 43,00 deposito in formato cartaceo - (sul c/c postale n intestato alla C.C.I.A.A. di Napoli) Se si vuole copia autentica della domanda depositata- 40,00 deposito in formato cartaceo(sul c/c postale n intestato alla C.C.I.A.A. di Napoli) Se si vuole copia autentica della domanda depositata. MARCHE DA BOLLO 16,00 sulla copia autentica del verbale di deposito (eventuale, su richiesta) da applicare a cura dell ufficio ricevente DIRITTI DI DEPOSITO: PAGAMENTO TRAMITE MODELLO F24 DELLE TASSE DI CONCESSIONE GOVERNATIVA 50,00 in modalità telematica per un disegno o modello 100,00 in modalità telematica per deposito multiplo 100,00 in formato cartaceo per un disegno o modello 200,00 in formato cartaceo per deposito multiplo DIRITTI DI PROROGA QUINQUENNALE PER UNO O PIU DISEGNI O 30,00 secondo quinquennio 50,00 terzo quinquennio 70,00 quarto quinquennio 80,00 quinto quinquennio MODELLI DIRITTI DI MORA 100,00 per il ritardo nel pagamento (entro il semestre successivo alla scadenza) 14

15 FAC-SIMILE di lettera d incarico (art. 201 c.& d.lgs. n. 30/2005) Marca da bollo 16,00 In nome e per conto de sottoscritt (titolare) resident_ a in Via Il Signor (incaricato) è incaricato di depositare in Italia presso un Ufficio Brevetti della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura o presso il Ministero delle Attività Produttive - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, con sede a Roma, la domanda di brevetto per invenzione industriale avente per titolo: e di fare quant altro occorra per l accoglimento della domanda stessa e per il riconoscimento dei diritti e delle facoltà che da essa derivano nei rapporti con il Ministero (presentazione di documenti, pagamenti dei rimborsi e riscossione delle somme ammesse al rimborso, modificazione o ritiro della domanda, ritiro dei brevetti rilasciati e dei documenti relativi, presentazione e documentazione dei ricorsi alla Commissione di cui all art. 135 del DLgs 30/2005). A tale scopo l sottoscritt elegg domicilio presso codesto Ufficio al quale pertanto verranno fatte direttamente dal MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO tutte le comunicazioni, nonché tutte le richieste e le consegne dei documenti che si rendessero necessarie Firma di chi dà l incarico All Ufficio Al Signor Via Firma dell incaricato 15

16 16

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA UFFICIO BREVETTI E MARCHI - MODENA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA UFFICIO BREVETTI E MARCHI - MODENA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA UFFICIO BREVETTI E MARCHI - MODENA ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI REGISTRAZIONE PER DISEGNO E MODELLO CHE COS E UN DISEGNO E MODELLO Estratto del

Dettagli

CHE COS E UN DISEGNO E MODELLO ORNAMENTALE Estratto del R.D. 25/08/1940 n.1411

CHE COS E UN DISEGNO E MODELLO ORNAMENTALE Estratto del R.D. 25/08/1940 n.1411 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA UFFICIO BREVETTI E MARCHI - ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI REGISTRAZIONE PER DISEGNO E MODELLO ORNAMENTALE CHE COS E UN DISEGNO E MODELLO ORNAMENTALE

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI

GUIDA AL DEPOSITO DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI GUIDA AL DEPOSITO DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI ORARIO RICEZIONE ATTI: DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.30 UFFICIO MARCHI E BREVETTI Camera di Commercio di Forlì-Cesena

Dettagli

TEL 0647055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI DISEGNO O MODELLO (DIS-RI)

TEL 0647055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI DISEGNO O MODELLO (DIS-RI) MINISTERO DELL0 SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE LOTTA CONTRAFFAZIONE- UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI 00187 ROMA- VIA MOLISE N 19 SALA DEL PUBBLICO/PATLIB 00187 ROMA -VIA S. BASILIO N 14 Indirizzo

Dettagli

(ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO)

(ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO) MODELLI di UTILITA (ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO) Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 INFORMAZIONI

Dettagli

UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI

UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI DISEGNI E MODELLI Chi intende ottenere una registrazione per disegni o modelli deve presentare apposita domanda presso

Dettagli

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE 1 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA TRAPANI UFFICIO BREVETTI E MARCHI CORSO ITALIA, 26 TRAPANI - III PIANO TEL. 0923 876-264 e-mail: caterina.badalucco@tp.camcom.it E CONSIGLIABILE

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI BREVETTO PER MODELLO DI UTILITA

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI BREVETTO PER MODELLO DI UTILITA ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI BREVETTO PER MODELLO DI UTILITA Normativa di riferimento: DECRETO LEGISLATIVO 10 febbraio 2005 n. 30 "Codice della proprietà industriale"; DECRETO 13 gennaio

Dettagli

UFFICIO BREVETTI ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI BREVETTI PER INVENZIONI INDUSTRIALI

UFFICIO BREVETTI ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI BREVETTI PER INVENZIONI INDUSTRIALI CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI MILANO UFFICIO BREVETTI ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI BREVETTI PER INVENZIONI INDUSTRIALI (D.Lgs. 10 Febbraio 2005, n 30 pubblicato

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO Normativa di riferimento: Decreto legislativo 10 febbraio 2005 n. 30 "CODICE DELLA PROPRIETA INDUSTRIALE". DECRETO 13 gennaio 2010 n.

Dettagli

Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Modelli di Utilità

Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Modelli di Utilità Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Modelli di Utilità Ufficio Brevetti e Marchi Deposito: dal lunedì al venerdì ore 9,00-12,00 Centro Regionale Pat-Lib ISTRUZIONI PER LA DESCRIZIONE E

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI Tel: 0831228219-221 222

CAMERA DI COMMERCIO DI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI Tel: 0831228219-221 222 CAMERA DI COMMERCIO DI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI Tel: 0831228219-221 222 ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI BREVETTO PER MODELLI INDUSTRIALI DI UTILITA DECRETO LEGISLATIVO 10 febbraio

Dettagli

INSTRUZIONI PER LA CONVALIDA DI UN BREVETTO EUROPEO IN ITALIA

INSTRUZIONI PER LA CONVALIDA DI UN BREVETTO EUROPEO IN ITALIA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BOLZANO B R E V E T T I E M A R C H I INSTRUZIONI PER LA CONVALIDA DI UN BREVETTO EUROPEO IN ITALIA AVVISI: Le domande ed istanze relative ai

Dettagli

Disegni e Modelli. (Istruzioni e modalità di deposito)

Disegni e Modelli. (Istruzioni e modalità di deposito) Disegni e Modelli (Istruzioni e modalità di deposito) Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-554755 1 DISEGNI

Dettagli

Istruzioni per il deposito di domande di privativa per nuove varietà vegetali

Istruzioni per il deposito di domande di privativa per nuove varietà vegetali MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L'IMPRESA E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI Istruzioni per il deposito

Dettagli

Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Disegni e Modelli

Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Disegni e Modelli Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Disegni e Modelli Ufficio Brevetti e Marchi Deposito: dal lunedì al venerdì ore 9,00-12,00 Centro Regionale Pat-Lib ISTRUZIONI PER LA DESCRIZIONE E LE

Dettagli

TEL 06 47055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI BREVETTO PER MODELLO DI UTILITA MU-RI

TEL 06 47055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI BREVETTO PER MODELLO DI UTILITA MU-RI MINISTERO DELL0 SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE LOTTA CONTRAFFAZIONE - UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI 00187 ROMA- VIA MOLISE N 19 SALA DEL PUBBLICO/PATLIB 00187 ROMA -VIA S. BASILIO N 14 Indirizzo

Dettagli

TEL. 0647055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO D IMPRESA (MOD. MA-RI)

TEL. 0647055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO D IMPRESA (MOD. MA-RI) MINISTERO DELL0 SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE LOTTA CONTRAFFAZIONE - UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI 00187 ROMA- VIA MOLISE N 19 SALA DEL PUBBLICO/PATLIB 00187 ROMA -VIA S. BASILIO N 14 Indirizzo

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO BI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI TEL: 0831228219-221 222

CAMERA DI COMMERCIO BI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI TEL: 0831228219-221 222 CAMERA DI COMMERCIO BI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI TEL: 0831228219-221 222 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA di REGISTRAZIONE PER MARCHIO di IMPRESA DOVE PRESENTARE LA DOMANDA Chi intende

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UN BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE CHE COS E UN BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE Il brevetto è un titolo in forza

Dettagli

TRASCRIZIONI. Istruzioni e modalità di deposito

TRASCRIZIONI. Istruzioni e modalità di deposito TRASCRIZIONI Istruzioni e modalità di deposito Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 1 Istanze di

Dettagli

Il campo Numero Elementi può essere compilato solo nel caso di Deposito Multiplo; occorre indicare il numero di elementi che compongono il deposito

Il campo Numero Elementi può essere compilato solo nel caso di Deposito Multiplo; occorre indicare il numero di elementi che compongono il deposito ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE PER DISEGNO O MODELLO E DEPOSITO MULTIPLO MODULO O l. Istruzioni di carattere generale La domanda gli eventuali

Dettagli

Vademecum Marchi e Brevetti

Vademecum Marchi e Brevetti INDICE 1. SCOPO 2 2. TERMINOLOGIA ED ABBREVIAZIONI 2 3. RIFERIMENTI NORMATIVI 2 4. MODULISTICA IN USO 2 5. REGISTRAZIONE MARCHIO DI IMPRESA 3 5.1.1 INFORMAZIONI GENERALI 3 5.1.2 MODALITÀ DI REGISTRAZIONE

Dettagli

UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDA DI REGISTRAZIONE PER MARCHIO D IMPRESA

UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDA DI REGISTRAZIONE PER MARCHIO D IMPRESA UFFICIO BREVETTI E MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDA DI REGISTRAZIONE PER MARCHIO D IMPRESA Il marchio di impresa è un segno distintivo che serve a contraddistinguere i prodotti o i servizi

Dettagli

INSTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO NAZIONALI

INSTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO NAZIONALI CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BOLZANO B R E V E T T I E M A R C H I INSTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO NAZIONALI AVVISI: Le domande ed istanze relative ai

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA COMMERCIO ARTIGIANATO AGRICOLTURA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA COMMERCIO ARTIGIANATO AGRICOLTURA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA COMMERCIO ARTIGIANATO AGRICOLTURA ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UN BREVETTO PER MODELLI D UTILITA CHE COS E UN BREVETTO Il brevetto è un titolo in forza del quale viene conferito

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom.it ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE

Dettagli

Cos e un disegno o un modello?

Cos e un disegno o un modello? Disegni e modelli La forte propensione all innovazione ed i repentini mutamenti di scenario, che caratterizzano il contesto economico attuale, rendono gli interventi di tutela e valorizzazione della Proprietà

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO MODULO C l. Istruzioni di carattere generale. La domanda e gli eventuali

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO D IMPRESA CHE COS E UN MARCHIO D IMPRESA Il marchio d impresa è un segno distintivo che serve a contraddistinguere

Dettagli

Ultimo aggiornamento giugno 2013*

Ultimo aggiornamento giugno 2013* Ultimo aggiornamento giugno 2013* * N.B.:la presente guida pubblicata dalla CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA è stata parzialmente modificata a seguito delle novità introdotte dal DECRETO 26/01/2015 1 INDICE

Dettagli

Introduzione. Trascrizioni Annotazioni Comunicazioni Varie Scioglimento Riserve

Introduzione. Trascrizioni Annotazioni Comunicazioni Varie Scioglimento Riserve Introduzione Le istanze connesse ai titoli di proprietà industriale, denominate anche seguiti brevettuali, vengono depositate successivamente alla domanda originaria. Sono necessarie in caso di trasferimenti

Dettagli

INSTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE

INSTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BOLZANO B R E V E T T I E M A R C H I INSTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE AVVISI: Le domande ed istanze

Dettagli

TEL 06 47055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE MOD. INV-RI

TEL 06 47055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE MOD. INV-RI MINISTERO DELL0 SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE LOTTA CONTRAFFAZIONE - UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI 00187 ROMA- VIA MOLISE N 19 SALA DEL PUBBLICO/PATLIB 00187 ROMA -VIA S. BASILIO N 14 Indirizzo

Dettagli

INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 4 2. ISTANZE DI TRASCRIZIONE PAG. 7 3. ISTANZE DI ANNOTAZIONE PAG. 12 4. SCIOGLIMENTO RISERVE PAG. 18

INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 4 2. ISTANZE DI TRASCRIZIONE PAG. 7 3. ISTANZE DI ANNOTAZIONE PAG. 12 4. SCIOGLIMENTO RISERVE PAG. 18 Ultimo aggiornamento giugno 2013 INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 4 2. ISTANZE DI TRASCRIZIONE PAG. 7 3. ISTANZE DI ANNOTAZIONE PAG. 12 4. SCIOGLIMENTO RISERVE PAG. 18 5. UFFICIO BREVETTI E MARCHI ORARI E CONTATTI

Dettagli

DISEGNI E MODELLI (legislazione italiana e comunitaria)

DISEGNI E MODELLI (legislazione italiana e comunitaria) DISEGNI E MODELLI (legislazione italiana e comunitaria) a cura di Forme di protezione Disegni e modelli registrati Disegni e modelli non registrati Definizione di disegno o modello Aspetto di un prodotto

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO Aggiornate ad agosto 2014

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO Aggiornate ad agosto 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO Aggiornate ad agosto 2014 Le domande di brevetto per marchio d'impresa di primo deposito o

Dettagli

disegni marchio modello di utilit registrazione proprietà industriale brevetto ricercare mpresa idea proprietà intellettual requisit novità invenzione

disegni marchio modello di utilit registrazione proprietà industriale brevetto ricercare mpresa idea proprietà intellettual requisit novità invenzione proprietà intellettual invenzione anteriorità marchio registrato produrre segni distintivi proprietà industriale disegni mpresa modello di utilit registrazione innovazione tecnologia disegnare Costi e

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UN BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE CHE COS E UN BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE Il brevetto è un titolo in forza

Dettagli

SCIOGLIMENTO RISERVE

SCIOGLIMENTO RISERVE SCIOGLIMENTO RISERVE Istruzioni e modalità di deposito Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 SCIOGLIMENTO

Dettagli

ANNOTAZIONI. Istruzioni e modalità di deposito

ANNOTAZIONI. Istruzioni e modalità di deposito ANNOTAZIONI Istruzioni e modalità di deposito Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 ISTANZE DI ANNOTAZIONE

Dettagli

LA TUTELA DEI SISTEMI DI CONFEZIONAMENTO E DEL PACKAGING ATTRAVERSO IL BREVETTO ED IL DESIGN

LA TUTELA DEI SISTEMI DI CONFEZIONAMENTO E DEL PACKAGING ATTRAVERSO IL BREVETTO ED IL DESIGN LA TUTELA DEI SISTEMI DI CONFEZIONAMENTO E DEL PACKAGING ATTRAVERSO IL BREVETTO ED IL DESIGN Fabio D Angelo Consulente in Proprietà Industriale Mandatario abilitato Italiano, Europeo e Comunitario per

Dettagli

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione FACOLTÀ DI INGEGNERIA II 31 maggio 2011 La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione Relatore: Ing. Giuseppe Quinterno Jacobacci & Partners S.p.A. 1 Proprietà Intellettuale e Industriale

Dettagli

TRASCRIZIONI. Istruzioni e modalità di deposito

TRASCRIZIONI. Istruzioni e modalità di deposito TRASCRIZIONI Istruzioni e modalità di deposito Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 1 Istanze di

Dettagli

MARCHIO D IMPRESA (Istruzioni e modalità di deposito)

MARCHIO D IMPRESA (Istruzioni e modalità di deposito) MARCHIO D IMPRESA (Istruzioni e modalità di deposito) Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607704 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 MARCHIO

Dettagli

Note relative al modulo per l istanza di trasformazione

Note relative al modulo per l istanza di trasformazione UFFICIO PER L'ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (UAMI) Marchi, disegni e modelli Note relative al modulo per l istanza di trasformazione Osservazioni di carattere generale Il modulo per l istanza di trasformazione

Dettagli

MARCHI E BREVETTI. Guida pratica al deposito. Camera di Commercio Viterbo. Camera di Commercio Viterbo 1

MARCHI E BREVETTI. Guida pratica al deposito. Camera di Commercio Viterbo. Camera di Commercio Viterbo 1 MARCHI E BREVETTI Guida pratica al deposito Camera di Commercio Viterbo Camera di Commercio Viterbo 1 Indice Presentazione 5 Perché brevettare? 6 Proprietà Intellettuale 8 Punto di informazione brevettuale

Dettagli

I BREVETTI PER LA PROTEZIONE DELL INNOVAZIONE

I BREVETTI PER LA PROTEZIONE DELL INNOVAZIONE I BREVETTI PER LA PROTEZIONE DELL INNOVAZIONE Innovazione tecnologica e fattori abilitanti - FDIR 416 Informazioni e Servizi 30 Ottobre 2008 Giacomo Tosoni Gradenigo Confindustria Veneto Siav spa Tutelare

Dettagli

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008 CIRCOLARE N. 58/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma 17 ottobre 2008 Oggetto: Trasferimento di quote di S.r.l. Art. 36 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Modelli o Design comunitari

Modelli o Design comunitari Modelli o Design comunitari Brevi cenni sulla legislazione comunitaria. Nullità contraffazione. Esempi pratici. 1 Disegno o modello comunitario cosa è. Un disegno o modello comunitario è un diritto esclusivo

Dettagli

Note esplicative sul modulo per l istanza di trasformazione di una registrazione internazionale ( RI ) che designa la CE

Note esplicative sul modulo per l istanza di trasformazione di una registrazione internazionale ( RI ) che designa la CE UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (UAMI) Marchi, disegni e modelli Note esplicative sul modulo per l istanza di trasformazione di una registrazione internazionale ( RI ) che designa la CE

Dettagli

PROGRAMMA DI AGEVOLAZIONI PER IL DESIGN A FAVORE DELLE MICRO E PMI

PROGRAMMA DI AGEVOLAZIONI PER IL DESIGN A FAVORE DELLE MICRO E PMI Fondazione Valore Italia PROGRAMMA DI AGEVOLAZIONI PER IL DESIGN A FAVORE DELLE MICRO E PMI OBIETTIVI DEL PROGRAMMA A) accrescere la cultura della proprietà industriale, mediante il ricorso alla registrazione

Dettagli

Seminario di primo orientamento in tema di marchi e brevetti

Seminario di primo orientamento in tema di marchi e brevetti Seminario di primo orientamento in tema di marchi e brevetti Ascoli Piceno, 4 giugno 2013 Dott. Filippo Re Collaboratore Unioncamere Marche nel Progetto per la valorizzazione e la tutela dei titoli di

Dettagli

GUIDA PER LA REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DEI MARCHI

GUIDA PER LA REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DEI MARCHI SETTORE TUTELA DEL MERCATO E AMBIENTE Unità Organizzativa Regolazione del Mercato Tel. 0523/386227-218 - 230 brevetti@pc.camcom.it GUIDA PER LA REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DEI MARCHI La domanda per ottenere

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO PER INVENZIONI INDUSTRIALI Aggiornate agosto 2014

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO PER INVENZIONI INDUSTRIALI Aggiornate agosto 2014 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO PER INVENZIONI INDUSTRIALI Aggiornate agosto 2014 Le domande di brevetto per invenzione industriale, possono essere presentate presso l'ufficio Italiano

Dettagli

Ultimo aggiornamento: novembre 2015

Ultimo aggiornamento: novembre 2015 UFFICIO MARCHI E BREVETTI GUIDA AL DEPOSITO DELLE NUOVE VARIETA VEGETALI - NVV Ultimo aggiornamento: novembre 2015 INDICE NOTE DI CARATTERE GENERALE GUIDA PER IL DEPOSITO NAZIONALE o ELENCO DOCUMENTI DA

Dettagli

(ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO)

(ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO) MODELLI di UTILITA (ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO) Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 INFORMAZIONI

Dettagli

DIRITTI DI SEGRETERIA E TARIFFE

DIRITTI DI SEGRETERIA E TARIFFE DIRITTI DI SEGRETERIA E TARIFFE MARCHIO D IMPRESA Commercio Primo deposito di una domanda di marchio Se si protegge una sola classe merceologica 101,00 Importo da aggiungere per ogni classe oltre la prima

Dettagli

LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO ARTISTICO REGOLAMENTO ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI

LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO ARTISTICO REGOLAMENTO ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI (Delibera del Consiglio d Istituto n 429 del 07/12/2012 ) (allegato 8 al Regolamento di Istituto) PREMESSA Il presente atto disciplina le modalità di esercizio del

Dettagli

Comune. di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013]

Comune. di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013] Comune di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013] - 1 - PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE È PREVISTO L OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DI TUTTE LE PRATICHE E LORO INTEGRAZIONE ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

L evoluzione del mercato. Normative, diritti e procedure in tema di proprietà intellettuale.

L evoluzione del mercato. Normative, diritti e procedure in tema di proprietà intellettuale. L evoluzione del mercato. Normative, diritti e procedure in tema di proprietà intellettuale. Fabio Ballini - DINAEL I principali atti normativi nazionali e internazionali in materia di protezione di disegni

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL DEPOSITO DI LISTINI, TARIFFARI, OFFERTE E PREVENTIVI E PER IL RILASCIO DI VISTI DI CONFORMITA PER IL MERCATO NAZIONALE

DISCIPLINARE PER IL DEPOSITO DI LISTINI, TARIFFARI, OFFERTE E PREVENTIVI E PER IL RILASCIO DI VISTI DI CONFORMITA PER IL MERCATO NAZIONALE DISCIPLINARE PER IL DEPOSITO DI LISTINI, TARIFFARI, OFFERTE E PREVENTIVI E PER IL RILASCIO DI VISTI DI CONFORMITA PER IL MERCATO NAZIONALE (approvato con deliberazione di Giunta n. 148 del 15/11/2011)

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - ASTI Allegato 2) alla Deliberazione del Consiglio Camerale n. 10 del 27.10.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - ASTI Allegato 2) alla Deliberazione del Consiglio Camerale n. 10 del 27.10. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - ASTI Allegato 2) alla Deliberazione del Consiglio Camerale n. 10 del 27.10.2011 REGOLAMENTO GENERALE SUL REGISTRO DEI PROTESTI PREMESSA Art. 1

Dettagli

MARCHI E BREVETTI. Guida pratica al deposito. Camera di Commercio. Viterbo Viterbo 1

MARCHI E BREVETTI. Guida pratica al deposito. Camera di Commercio. Viterbo Viterbo 1 MARCHI E BREVETTI Guida pratica al deposito Camera di Commercio Viterbo Camera di Commercio Viterbo 1 Indice Presentazione 5 Perché brevettare? 6 Proprietà Intellettuale 8 Punto di informazione brevettuale

Dettagli

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara Iengo Foro di Bergamo

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara Iengo Foro di Bergamo Seminario IL BREVETTO LA PROTEZIONE DELLA CREATIVITÀ INTELLETTUALE NEL CAMPO DELL INVENZIONE INDUSTRIALE Lunedì 21 maggio 2007 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PREMIO IMPRESA GIOVANE A REGGIO EMILIA 1a Edizione ****

BANDO DI CONCORSO PREMIO IMPRESA GIOVANE A REGGIO EMILIA 1a Edizione **** BANDO DI CONCORSO PREMIO IMPRESA GIOVANE A REGGIO EMILIA 1a Edizione **** Premessa La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Reggio Emilia intende assegnare n. 3 premi oggetto del

Dettagli

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Decreto del ministero dello Sviluppo economico 21 marzo 2013 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2013 n.

Dettagli

La protezione del design

La protezione del design La protezione del design Il design cattura l attenzione, suscita sensazioni. Conferisce un valore aggiunto anche agli oggetti di tutti i giorni, rendendoli inconfondibili. E spesso l aspetto di un oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 DIRETTIVA 2000/14/CE REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 INDICE 1 - Generalità...2 2 - Applicabilità...2

Dettagli

Autentiche degli atti trascrivibili al P.R.A.

Autentiche degli atti trascrivibili al P.R.A. Autentiche degli atti trascrivibili al P.R.A. AUTENTICHE DI FIRMA ex L. 248/2006 L autentica di firma, sugli atti di alienazione e di costituzione di diritti reali di garanzia, può essere richiesta gratuitamente

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE DECRETO 26 gennaio 2015: Criteri e modalita' per il deposito telematico dei titoli della proprieta' industriale. (15A00607) (Gazzetta Ufficiale n. 24 del 30 gennaio 2015) IL DIRETTORE GENERALE per la lotta

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma. Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa

COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma. Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa 1 Indice 1. ENTE BANDITORE DEL CONCORSO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Dettagli

GUIDA Il marchio comunitario (Diritti, costi e fasi del procedimento di registrazione)

GUIDA Il marchio comunitario (Diritti, costi e fasi del procedimento di registrazione) GUIDA Il marchio comunitario (Diritti, costi e fasi del procedimento di registrazione) Il marchio comunitario è un marchio unico valevole sull intero territorio dell Unione Europea. Il marchio comunitario

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DI PRATICHE EDILIZIE RESIDENZIALI PER VIA TELEMATICA

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DI PRATICHE EDILIZIE RESIDENZIALI PER VIA TELEMATICA GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DI PRATICHE EDILIZIE RESIDENZIALI PER VIA TELEMATICA INTRODUZIONE Sempre di più l evoluzione normativa è rivolta a favorire l'uso dell'informatica come strumento privilegiato nei

Dettagli

ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013

ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013 ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013 La presente Procedura disciplina i criteri e le modalità

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015.

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015. Il Responsabile del Registro delle Imprese ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015. 1) SOGGETTI TENUTI E TERMINE DI PRESENTAZIONE Il termine di presentazione della

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività ( SCIA ) (Art. 19 legge n. 241/1990 e successive modifiche) ATTIVITA DI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI

Segnalazione certificata di inizio attività ( SCIA ) (Art. 19 legge n. 241/1990 e successive modifiche) ATTIVITA DI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI Segnalazione certificata di inizio attività ( SCIA ) (Art. 19 legge n. 241/1990 e successive modifiche) ATTIVITA DI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE DEL COMUNE

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER

GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER Pag. 1 di 6 GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER PREMESSA La domanda può essere presentata, nel periodo di apertura dello sportello, attraverso modalità online con firma digitale. Per accedere alla piattaforma

Dettagli

TABELLA A Allegata al decreto interministeriale 2 aprile 2007

TABELLA A Allegata al decreto interministeriale 2 aprile 2007 TABELLA A Allegata al decreto interministeriale 2 aprile 2007 IMPORTI DEI DIRITTI SUI BREVETTI PER INVENZIONE INDUSTRIALE E PER I MODELLI DI UTILITA A) BREVETTI PER INVENZIONI INDUSTRIALI Diritti di deposito

Dettagli

PASSA AL TELEMATICO..È PIÙ CONVENIENTE RISPARMI TEMPO E DENARO

PASSA AL TELEMATICO..È PIÙ CONVENIENTE RISPARMI TEMPO E DENARO Corso Meridionale 58, 80143 Napoli Ufficio Marchi e Brevetti Tel 081 7607704 ufficio.brevetti@na.camcom.it PASSA AL TELEMATICO..È PIÙ CONVENIENTE RISPARMI TEMPO E DENARO Napoli, Corso Meridionale, 58 2

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA IX

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA IX PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA IX Direzione Infrastrutture Territoriali e Datore di Lavoro Ufficio Area Metropolitana, Infrastrutture,Trasporti e Servizi di distribuzione BANDO PER L AMMISSIONE ALL ESAME

Dettagli

CHE PREVEDE LA RICERCA DI ANTERIORITA

CHE PREVEDE LA RICERCA DI ANTERIORITA Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI I BREVETTI BIOTECNOLOGICI ELEMENTO

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE Nell ambito del convegno nazionale La figura del tutor all

Dettagli

ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1. Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra

ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1. Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1 Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra XY, società di diritto italiano, con sede in via n iscritta al Registro delle Imprese di n Partita

Dettagli

Regione Liguria Consiglio Regionale Assemblea Legislativa della Liguria Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.)

Regione Liguria Consiglio Regionale Assemblea Legislativa della Liguria Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.) Regione Liguria Consiglio Regionale Assemblea Legislativa della Liguria Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.) Segreteria Co.Re.Com. Via Fieschi 15 Genova Orario al pubblico: dal lunedì al

Dettagli

CONTRAFFAZIONE: STOP!CONTRAFFAZIONE: STOP! COME TUTELARE MARCHIO DESIGN INNOVAZIONE

CONTRAFFAZIONE: STOP!CONTRAFFAZIONE: STOP! COME TUTELARE MARCHIO DESIGN INNOVAZIONE 44 CONTRAFFAZIONE: STOP!CONTRAFFAZIONE: STOP! COME TUTELARE MARCHIO DESIGN INNOVAZIONE CONTRAFFAZIONE: STOP!CONTRAFFAZIONE: STOP! 55 COME TUTELARE MARCHIO DESIGN INNOVAZIONE PREMESSAPREMESSA COME TUTELARE

Dettagli

Bando di concorso per la realizzazione del Logotipo De.C.O. Denominazione Comunale di Origine del Comune di Corato

Bando di concorso per la realizzazione del Logotipo De.C.O. Denominazione Comunale di Origine del Comune di Corato Bando di concorso per la realizzazione del Logotipo De.C.O. Denominazione Comunale di Origine del Comune di Corato Il Comune di Corato, in esecuzione della deliberazione del Consiglio Comunale n.9 del

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

PREMESSO CHE: tutto ciò premesso e considerato, le Parti convengono quanto segue:

PREMESSO CHE: tutto ciò premesso e considerato, le Parti convengono quanto segue: ATTO INTEGRATIVO ALLA CONVENZIONE DEL 12 FEBBRAIO 2014 PER LA REGOLAMENTAZIONE DEI CONTI CORRENTI VINCOLATI PREVISTI AI FINI DELL EROGAZIONE DEGLI AIUTI DISCIPLINATI DAL DECRETO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO

Dettagli

In particolare, occorre soffermarsi su due nuovi aspetti legati all introduzione della Comunicazione Unica relativamente alle ditte individuali :

In particolare, occorre soffermarsi su due nuovi aspetti legati all introduzione della Comunicazione Unica relativamente alle ditte individuali : N U O V E I N D I C A Z I O N I O P E R A T I V E per la compilazione della modulistica e la trasmissione delle pratiche al Registro delle Imprese con la Comunicazione Unica Come noto, la Comunicazione

Dettagli

SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA OPERAZIONE RICHIESTA E DATI IDENTIFICATIVI DEL RICHIEDENTE

SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA OPERAZIONE RICHIESTA E DATI IDENTIFICATIVI DEL RICHIEDENTE genzia ntrate SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL - MODULO DI RICHIESTA Istruzioni per la compilazione A COSA SERVE QUESTO MODULO CHI LO UTILIZZA COME SI COMPILA Con questo modulo Lei può chiedere all Agenzia

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (LEGGE 07/08/90, N. 241, ART. 19 - LEGGE REGIONALE 31/03/2003, N. 7). MODIFICA DI UNO O PIU ELEMENTI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO Allo Sportello Unico per le

Dettagli

Note esplicative sul modulo di domanda di marchio comunitario

Note esplicative sul modulo di domanda di marchio comunitario UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (UAMI) (marchi, disegni e modelli) Note esplicative sul modulo di domanda di marchio comunitario Osservazioni generali Uso del modulo Il modulo di domanda

Dettagli

Procedure di deposito e concessione di domande di brevetto italiano ed europeo - Aggiornamento su esame di merito domande di brevetto italiano.

Procedure di deposito e concessione di domande di brevetto italiano ed europeo - Aggiornamento su esame di merito domande di brevetto italiano. Procedure di deposito e concessione di domande di brevetto italiano ed europeo - Aggiornamento su esame di merito domande di brevetto italiano. Marta Manfrin Consulente brevettuale, Società Italiana Brevetti

Dettagli

Norme di applicazione per i brevetti europei e per i brevetti comunitari (2) (3).

Norme di applicazione per i brevetti europei e per i brevetti comunitari (2) (3). D.P.R. 8 gennaio 1979, n. 32 (1). Norme di applicazione per i brevetti europei e per i brevetti comunitari (2) (3). ------------------------ (1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 10 febbraio 1979, n. 41. (2)

Dettagli

Distinti saluti. Il Presidente (Geom. Fabrizio Puccini)

Distinti saluti. Il Presidente (Geom. Fabrizio Puccini) COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO Livorno, lì 20 marzo 2009 Prot. N. Oggetto: Esami di abilitazione alla professione di geometra sessione 2009 AI GEOMETRI ISCRITTI AL REGISTRO

Dettagli

Trattato di cooperazione in materia di brevetti (PCT)

Trattato di cooperazione in materia di brevetti (PCT) Trattato di cooperazione in materia di brevetti (PCT) Fatto a Washington il 19 giugno 1970, rettificato il 28 settembre 1979, modificato il 3 febbraio 1984 ed il 3 ottobre 2001 Nota dell editore: Per dettagli

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE Art. 1 Finalità e risorse Nell ambito degli obiettivi di realizzazione di progetti innovativi infrastrutturali

Dettagli