MASTER QUESTIONI ATTUALI SUL PROCESSO ESECUTIVO. Teramo, 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27 novembre, 11 e 12 dicembre 2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASTER QUESTIONI ATTUALI SUL PROCESSO ESECUTIVO. Teramo, 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27 novembre, 11 e 12 dicembre 2015"

Transcript

1 MASTER QUESTIONI ATTUALI SUL PROCESSO ESECUTIVO Teramo, 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27 novembre, 11 e 12 dicembre 2015 Obiettivi Il Master si pone come obiettivo un approfondito studio delle problematiche, sia tradizionali che caratterizzanti il dibattito più recente, sul processo esecutivo, senza trascurare l impatto sullo stesso delle recenti riforme realizzate, prima, dal decreto legge 12 settembre 2014 n. 132 convertito con modificazioni nella legge 10 novembre 2014 n. 162 e, quindi, dal decreto legge 27 giugno 2015, n. 83, convertito nella legge 6 agosto 2015, n Il Master è organizzato dai Direttori scientifici della Sezione Arbitrato e Processo della Rivista GIUSTIZIA CIVILE.com, punto di riferimento per i professionisti nel panorama delle riviste on line della Casa Editrice in materia di processo civile. Nella prima sessione ampio spazio sarà dedicato al titolo esecutivo, sia in una prospettiva statica (i.e. concernente il catalogo dei titoli esecutivi e le caratteristiche degli stessa) sia nella prospettiva dinamica dell incidenza sull esecuzione della sospensione o della caducazione dello stesso. Nella medesima sessione saranno esaminate le variegate problematiche che sorgono nella prassi specie in relazione ai requisiti di contenuto-forma dell atto di precetto ed alla notifica dell atto di precetto, nonché a diverse questioni concernenti l esecuzione forzata in generale e, tra queste, soprattutto all intervento dei creditori. La seconda sessione avrà invece ad oggetto l espropriazione forzata presso terzi e l accertamento dell obbligo del terzo, anche alla luce delle significative riforme intervenute negli ultimi anni. Ampio spazio sarà dedicato sia alle questioni problematiche correlate a tali riforme, come quella dell onere di contestazione posto a carico del terzo pignorato, sia alla struttura ed istruttoria dei procedimenti di accertamento dell obbligo del terzo dinanzi al giudice dell esecuzione. Al contempo non saranno trascurate le questioni tradizionali che interessano l espropriazione forzata presso terzi (ad esempio gli effetti ed il regime dell ordinanza di assegnazione). Saranno quindi esaminati nel dettaglio i nuovi artt. 545 e 546 c.p.c. sul pignoramento dei trattamenti pensionistici e stipendiali. La terza sessione sarà dedicata all esecuzione forzata immobiliare. Verranno esaminate questioni nuove o particolarmente controverse quali quelle in tema di ordine di liberazione dell immobile e di estinzione per infruttuosità dell esecuzione forzata. Ampio approfondimento sarà dedicato, al contempo, alle tradizionali questioni problematiche che vengono in rilievo nell espropriazione immobiliare, come, ad esempio, il deposito della documentazione ipo-catastale, la stima dell immobile, la custodia, la vendita ed il decreto di trasferimento. Tali questioni problematiche saranno analizzate alla luce delle previsioni del d.l. n. 83/2015 che hanno significativamente inciso, tra l altro, sulla pubblicità delle vendite, sulla stima dei beni, sul procedimento di conversione, sulle modalità di espletamento delle vendite forzate e sui criteri di accettazione dell offerta, nonché sull istituto dell assegnazione. La quarta sessione sarà dedicata alle opposizioni esecutive, ossia alle parentesi cognitive che possono innestarsi nella procedura di esecuzione forzata, avendo riguardo sia ai profili più squisitamente procedimentali a seconda che l opposizione venga proposta prima o dopo l inizio dell esecuzione forzata sia alle questioni specifiche concernenti l opposizione all esecuzione

2 (anche nei rapporti con le controversie distributive), l opposizione agli atti esecutivi e l opposizione di terzo all esecuzione. Saranno, altresì, affrontate le questioni inerenti i provvedimenti di sospensione pronunciati nell ambito delle opposizioni esecutive. Nella quinta sessione saranno considerate le forme di esecuzione diverse dall espropriazione forzata, ossia l esecuzione in forma specifica per rilascio di beni immobili (e consegna di beni mobili), e l esecuzione in forma specifica degli obblighi di fare. Sotto un primo profilo, verranno esaminate, quanto all esecuzione per rilascio, oltre alle questioni generali, le peculiarità del titolo esecutivo avente valenza erga omnes ed il nuovo art. 609 c.p.c. sui beni mobili estranei all esecuzione. Non saranno trascurate le norme speciali in tema di rilascio dei beni immobili urbani locati. Nell esaminare l esecuzione forzata concernente gli obblighi di fare sarà approfondita la questione dei presupposti per incardinare la stessa e dei poteri di intervento del giudice dell esecuzione rispetto all attuazione del comando contenuto nel titolo esecutivo. Ampio spazio sarà dedicato, inoltre, alla misura coercitiva indiretta ex art. 614-bis c.p.c. avente l obiettivo di favorire l adempimento spontaneo del debitore rispetto ad obblighi di fare, anche di carattere fungibile a seguito delle innovazioni apportate dal d.l. 83/2015. Il Master è, pertanto, destinato a fare il punto sul complesso delle questioni che riguardano il processo esecutivo, con approfondimento della giurisprudenza di legittimità, senza trascurare le soluzioni suggerite dalla dottrina più autorevole per la soluzione delle problematiche più spinose, allo scopo di fornire agli operatori pratici un quadro esaustivo di una disciplina estremamente tecnica. I partecipanti avranno facoltà di formulare quesiti inerenti ad ogni singola questione oggetto del Master. Coordinamento scientifico Prof. Andrea Panzarola Ordinario di diritto processuale civile nella Facoltà di Giurisprudenza dell Università LUM di Bari Dott.ssa Rosaria Giordano Magistrato addetto all Ufficio del Massimario e del Ruolo della Corte di Cassazione, Dottore di ricerca in diritto processuale civile Relatori Domenica Capezzera Magistrato ordinario, Giudice dell'esecuzione presso il Tribunale di Pescara Marco Farina Dottore di ricerca in Diritto processuale civile presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza, Avvocato in Roma Rosaria Giordano Magistrato addetto all Ufficio del Massimario e del Ruolo della Corte di Cassazione, Dottore di ricerca in diritto processuale civile Anna Maria Soldi Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione, già Giudice dell Esecuzione presso il Tribunale di Roma Francesco Vigorito Presidente della Sezione IV bis Esecuzioni mobiliari presso terzi del Tribunale di Roma A chi è rivolto Avvocati, Dottori Commercialisti ed Esperti contabili

3 Programma I SESSIONE GLI ATTI PRODROMICI ALL ESECUZIONE FORZATA E LE QUESTIONI GENERALI I E II INCONTRO 6 e 7 novembre 2015 Il titolo esecutivo e le sue vicende - Il catalogo dei titoli esecutivi contenuto nell art. 474 c.p.c. - Distinzione tra titoli esecutivi giudiziali e stragiudiziali: conseguenze sui motivi di opposizione all esecuzione - I nuovi titoli esecutivi (verbale di avvenuta mediazione e composizione della lite in sede di negoziazione assistita) - Il titolo esecutivo: certezza, liquidità ed esigibilità del credito - Il requisito della liquidità del diritto e l etero-integrazione del titolo giudiziale - Sospensione dell efficacia esecutiva del titolo in sede di impugnazione (o opposizione a decreto ingiuntivo) - Trasformazione del titolo esecutivo giudiziale all esito dell opposizione a decreto ingiuntivo o del giudizio di impugnazione - Caducazione del titolo esecutivo e sorte dell esecuzione e dei giudizi di opposizione - Soggetti attivi e passivi dell esecuzione esecutiva e successione a titolo universale e particolare (art. 477 c.p.c.) Il precetto - Natura e funzione - Requisiti di contenuto-forma - Sottoscrizione - Notificazione (anche in relazione al titolo esecutivo) - Termine di efficacia - Rinuncia e rinnovazione Principali questioni in tema di espropriazione forzata in generale - Cumulo dei mezzi di espropriazione - Riduzione del pignoramento - Intervento dei creditori a) intervento dei creditori non titolati e procedimento ex art. 499 c.p.c. b) effetti dell intervento c) intervento tardivo d) intervento dei creditori iscritti e privilegiati e) controversie distributive (cenni) - Spese dell esecuzione - Estinzione del processo esecutivo a) per rinuncia b) per inattività c) regime dell ordinanza dichiarativa dell estinzione Dott.ssa Anna Maria Soldi (venerdì ore ; sabato ore )

4 II SESSIONE L ESPROPRIAZIONE MOBILIARE PRESSO TERZI III E IV INCONTRO 13 e 14 novembre 2015 Contenuto e notifica dell atto di pignoramento (art. 543 cod. proc. civ., come modificato dalla legge n. 228/2012 e dal d.l. n. 132/14) - Requisiti dell atto di pignoramento riguardanti il creditore procedente (in particolare, l indicazione della PEC), il credito per cui si procede ed il credito oggetto di pignoramento (anche ai fini della non contestazione) - Citazione del debitore, invito al terzo e avvertimento sugli effetti della non contestazione - Obblighi di custodia del terzo - Modalità di notifica ed adempimenti successivi Competenza (art. 26-bis cod. proc. civ., introdotto d.l. n. 132/14) - Competenza generale per l espropriazione forzata di crediti - Competenza per l espropriazione forzata di crediti se il debitore è una Pubblica Amministrazione tra quelle indicate dall art. 413, quinto comma Dichiarazione del terzo (art. 547 e 548 cod. proc. civ., come modificati dalla legge n. 228/2012, dal d.l. n. 132/14 e dal d.l. 83/2015) - Forme e termini della dichiarazione del terzo - Natura ed effetti della dichiarazione del terzo (anche in ordine al momento di perfezionamento del pignoramento e quanto alla possibilità di modificare la stessa in udienza) - Dichiarazione positiva e provvedimento di assegnazione a) effetti dell ordinanza di assegnazione b) stabilità dell ordinanza di assegnazione - Omessa dichiarazione: procedimento per la produzione dell effetto della non contestazione - Il problema dei pignoramenti cc.dd. esplorativi e le soluzioni offerte dal d.l. 83/ Regime dell ordinanza di assegnazione emessa in conseguenza della non contestazione - Valenza endo-procedimentale della non contestazione e rimedi esperibili da parte del terzo pignorato Accertamento dell obbligo del terzo (art. 549 cod. proc. civ., come modificato dalla legge n. 228/2012 e, quindi, dal d.l. 83/2015) - Modalità introduttive - Poteri istruttori del giudice dell esecuzione - Operatività dell istituto in ipotesi di mancata dichiarazione del terzo in conseguenza di un pignoramento generico - L accertamento incidentale dell obbligo del terzo nell ipotesi di crediti litigiosi - Impugnazione ex art. 617 c.p.c. dell ordinanza di accertamento incidentale dell obbligo del terzo Dott. Francesco Vigorito (venerdì ore ; sabato ore )

5 III SESSIONE L ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE V E VI INCONTRO 20 e 21 novembre 2015 Il pignoramento - Contenuto dell atto di pignoramento - Deposito dell atto da parte del creditore e perdita di efficacia del pignoramento (art. 18 co. 1, lett. c), d.l. n. 132/2014) - Modalità di perfezionamento: notifica e trascrizione - Deposito della documentazione ipo-catastale - Conversione e riduzione del pignoramento La custodia dell immobile pignorato - Ruolo, poteri e doveri del custode giudiziario - Rapporti con il giudice dell esecuzione, con le parti del processo esecutivo (creditori procedente ed intervenuti, debitore esecutato), con gli altri ausiliari del giudice (esperto stimatore, professionista delegato), con i terzi (eventuali comproprietari, terzi occupanti o detentori del bene pignorato, aggiudicatari etc.) - Attività di amministrazione del bene pignorato - Ordine di liberazione ed accesso forzoso - Legittimazione processuale - Attività finalizzate alla vendita dell immobile - Criteri per la determinazione del compenso del custode Vendita forzata - Stima del bene pignorato - Adempimenti pubblicitari - Vendita forzata a) natura ed effetti b) portata dell art c.c. c) c.d. purgazione dalle ipoteche d) vendita senza incanto e) vendita con incanto f) contenuto dell ordinanza di vendita g) la delega delle operazioni di vendita a Notai e ad altri professionisti h) le contestazioni avverso le decisioni dei delegati e l intervento del Giudice Aggiudicazione - Presupposti - Effetti dell aggiudicazione provvisoria - Pagamento del prezzo: contratto di finanziamento, accollo del mutuo - Peculiarità della vendita forzata con rateizzazione nel pagamento del prezzo - Decadenza dall aggiudicazione - Estinzione della procedura prima dell aggiudicazione definitiva: l art. 187-bis disp. att. c.p.c. Decreto di trasferimento - Contenuto

6 - Effetti - Opposizioni esperibili Estinzione del processo esecutivo per infruttuosità - Presupposti - Procedimento - Natura della decisione (estinzione/improcedibilità) ed impugnazione Dott.ssa Domenica Capezzera (venerdì ore ; sabato ore ) IV SESSIONE LE OPPOSIZIONI ESECUTIVE VII E VIII INCONTRO 27 novembre 2015 Opposizione all esecuzione - Oggetto - Motivi deducibili (a seconda che il titolo esecutivo sia giudiziale o stragiudiziale) - Domanda riconvenzionale e domanda cumulata - Opposizione c.d. preventiva all esecuzione - Opposizione successiva: fase sommaria dinanzi al Giudice dell esecuzione ed introduzione della causa di merito - Opposizione all esecuzione e controversie distributive: rapporti Opposizione agli atti esecutivi - Oggetto - Motivi deducibili - Decorrenza del termine per l introduzione - Opposizione c.d. preventiva all esecuzione - Opposizione successiva: fase sommaria dinanzi al Giudice dell esecuzione, emissione dell ordinanza ex art. 618 c.p.c. ed introduzione della causa di merito Opposizione di terzo all esecuzione - Finalità ed ambito di applicazione - Diritti tutelabili - Atto introduttivo e svolgimento della fase sommaria dinanzi al Giudice dell esecuzione - Introduzione del giudizio di merito - Opposizione c.d. tardiva - Mezzi di prova - Rapporti con l opposizione all esecuzione e l opposizione di terzo ex art. 404 c.p.c. I provvedimenti di sospensione nell ambito delle opposizioni esecutive - Provvedimento di sospensione nell ambito delle opposizioni ex art. 615 e 619 c.p.c. - Sospensione dell efficacia esecutiva del titolo in sede di opposizione a precetto: effetti - I provvedimenti resi dal Giudice dell esecuzione ex art. 618 c.p.c. - Il reclamo avverso i provvedimenti di sospensione a) ambito d applicazione b) profili processuali

7 - Estinzione del processo esecutivo ex art. 624, terzo comma, c.p.c. Avv. Marco Farina (ore ) V SESSIONE L ESECUZIONE IN FORMA SPECIFICA IX E X INCONTRO 11 e 12 dicembre 2015 Esecuzione per rilascio di beni immobili e per consegna di beni mobili - Il titolo esecutivo: c.d. valenza erga omnes - Contenuto dell atto di precetto (descrizione sommaria del bene) - Preavviso di rilascio - Accesso in loco dell ufficiale giudiziario - L intervento residuale del Giudice dell esecuzione - Le spese del procedimento - Il problema dei beni mobili estranei all esecuzione rinvenuti nell immobile oggetto di rilascio: l art. 609 c.p.c. novellato dalla legge n. 162/ Peculiarità dell esecuzione per rilascio avente ad oggetto immobili urbani nei confronti dei conduttori Esecuzione forzata degli obblighi di fare e non fare - Funzione ed ambito di applicazione - Contenuto del precetto - Ricorso al Giudice dell esecuzione - Individuazione delle modalità dell esecuzione - Regime dell ordinanza ex art. 612 c.p.c. - Decreto di ingiunzione per il pagamento delle spese della procedura Attuazione degli obblighi di fare di carattere infungibile: l art. 614-bis c.p.c. - Ratio della norma ed ambito applicativo - Presupposti per l emanazione della misura coercitiva - Provvedimento che dispone la misura a) idoneità al giudicato - Quantificazione della misura in relazione al danno risarcibile: criteri - L utilizzazione della misura al di fuori del processo di cognizione: l esperienza in tema di provvedimenti cautelari Dott.ssa Rosaria Giordano (venerdì ore ; sabato ore )

8 Sede e orario Teramo, Breaking Business Hotel, Uscita A14 Giulianova-Mosciano Sant Angelo 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27* novembre, 11 e 12 dicembre 2015 (tot. 40 ore) Venerdì 6, 13, 20 novembre, 11 dicembre ore *eccezionalmente, Venerdì 27 novembre la lezione si svolgerà con orario Sabato 7, 14, 21 novembre, 12 dicembre ore Quota di iscrizione per partecipante 1600,00 + IVA listino 1200,00 + IVA per iscrizioni anticipate entro il 9 ottobre 2015 o multiple (due o più partecipanti dello stesso Studio) e per gli ex partecipanti ad altri corsi di Giuffrè Formazione Accreditamento Avvocati e Dottori Commercialisti: è stata inoltrata richiesta di accreditamento agli Ordini competenti COORDINAMENTO DIDATTICO Dott.ssa Raffaella Corleto Tel. 02/ COME ISCRIVERSI inviare la scheda di iscrizione via mail all indirizzo via fax al numero on line

9 SCHEDA DI ISCRIZIONE Corso: QUESTIONI ATTUALI SUL PROCESSO ESECUTIVO TERAMO, 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27 NOVEMBRE, 11 E 12 DICEMBRE 2015 L iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento da parte di Dott. A. Giuffrè Editore S.p.A. della presente scheda di iscrizione da inviare via fax al numero 02/ o via mail all indirizzo integralmente compilata e sottoscritta per accettazione. La Segreteria Organizzativa provvederà a inviare conferma dell avvenuta iscrizione. Il numero dei posti disponibili è limitato e la priorità d iscrizione è determinata dalla data di ricezione della scheda. E necessario compilare tutti i campi riportati nella presente scheda e barrare la casella corrispondente alla quota di partecipazione applicata QUOTA DI ISCRIZIONE PER PARTECIPANTE 1600,00 + IVA 1200,00 + IVA per iscrizioni anticipate entro il 9 ottobre 2015 o multiple (due o più partecipanti dello stesso Studio) o ex partecipanti corsi Giuffrè Formazione DATI PARTECIPANTI Nome e Cognome Tel. Fax Professione/Qualifica Avvocato Dottore Commercialista Altro (Specificare) Iscritto ordine/collegio/registro dei di con il n anno (indispensabile per i crediti formativi) DATI PER LA FATTURAZIONE Ragione sociale Indirizzo Cap. Citta' Prov. Part. IVA/CF MODALITA' DI PAGAMENTO Quota di partecipazione Totale fattura + IVA Il pagamento deve essere effettuato all atto dell iscrizione, secondo una delle seguenti modalità: BONIFICO BANCARIO a favore di Dott. A. Giuffrè Editore S.p.A. IBAN IT56M BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA SPA - Filiale di Desio, MB (ABI 01030, CAB 33101, C/C ) Importante: indicare nella causale il nome del partecipante, titolo del corso anche abbreviato, p.es Master esecuzione, data e sede. ADDEBITO SULLA CARTA DI CREDITO Mastercard Visa n. scadenza intestata a ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE Dopo la realizzazione dell iniziativa verrà inviato all indirizzo mail indicato nella sezione Dati del partecipante l attestato di partecipazione, valido anche ai fini della Formazione Professionale Continua in caso di accreditamento dell evento formativo. DIRITTO DI RECESSO E MODALITÀ DI DISDETTA Eventuale disdetta dovrà essere comunicata via fax almeno 5 giorni lavorativi antecedenti la data del corso. Nessun rimborso è previsto oltre tale termine. I nominativi dei partecipanti possono essere sostituiti in qualunque momento. L Organizzatore si riserva il diritto di modificare, a proprio insindacabile giudizio, totalmente o parzialmente data, luogo, orario o relatori delle singole unità formative. Le eventuali variazioni saranno comunicate al partecipante via e pubblicate sul sito. Nel caso in cui l evento venisse annullato, per qualsivoglia motivo, Giuffrè Formazione restituirà interamente le quote versate, ovvero, su richiesta dell iscritto, tali quote potranno essere utilizzate per la partecipazione ad altri corsi/convegni o convertite in altri prodotti Giuffrè.

MASTER QUESTIONI ATTUALI SUL PROCESSO ESECUTIVO. Modena, 9, 16, 23 e 24 ottobre, 6, 13, 14, 20 e 21 novembre 2015

MASTER QUESTIONI ATTUALI SUL PROCESSO ESECUTIVO. Modena, 9, 16, 23 e 24 ottobre, 6, 13, 14, 20 e 21 novembre 2015 MASTER QUESTIONI ATTUALI SUL PROCESSO ESECUTIVO Modena, 9, 16, 23 e 24 ottobre, 6, 13, 14, 20 e 21 novembre 2015 Obiettivi Il Master si pone come obiettivo un approfondito studio delle problematiche, sia

Dettagli

Corso di aggiornamento. Verona, 26 maggio 2016

Corso di aggiornamento. Verona, 26 maggio 2016 Corso di aggiornamento Aspetti legali del recupero dei crediti dei clienti e degli avvocati Verona, 26 maggio 2016 Obiettivi Il corso ha la finalità, in un momento ormai strutturale di crisi economica,

Dettagli

Corso di aggiornamento La nuova riforma del processo civile (legge n. 162/2014)

Corso di aggiornamento La nuova riforma del processo civile (legge n. 162/2014) Corso di aggiornamento La nuova riforma del processo civile (legge n. 162/2014) Milano, 13 aprile 2015 Obiettivi Il corso si pone come obiettivo lo studio delle principali novità introdotte dal decreto

Dettagli

RISCOSSIONE ESATTORIALE NOVITA, QUESTIONI CONTROVERSE E SOLUZIONI PRATICHE

RISCOSSIONE ESATTORIALE NOVITA, QUESTIONI CONTROVERSE E SOLUZIONI PRATICHE MASTER RISCOSSIONE ESATTORIALE NOVITA, QUESTIONI CONTROVERSE E SOLUZIONI PRATICHE Napoli, 25 settembre, 9, 23 ottobre, 6 e 20 novembre 2015 Obiettivi Il Master ha la finalità di fornire agli operatori

Dettagli

MASTER IN DIRITTO FALLIMENTARE

MASTER IN DIRITTO FALLIMENTARE MASTER IN DIRITTO FALLIMENTARE Pesaro, 16, 17, 23, 24 ottobre 2015 Obiettivi Il Master si propone di fornire un approfondito aggiornamento professionale in materia di procedura di fallimento. E destinato

Dettagli

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA Milano, 27, 28 febbraio, 6, 7, 13, 14, 20, 27, 28 marzo, 17 aprile 2015 Obiettivi La Scuola dei Professionisti della crisi di impresa nasce con l obiettivo

Dettagli

Usura, anatocismo e anomalie bancarie

Usura, anatocismo e anomalie bancarie Corso di formazione Usura, anatocismo e anomalie bancarie Programma completo Modena, 15 aprile 2015 Club La Meridiana, Via Fiori 23, Casinalbo (MO) Mercoledì, ore 9.30 18.30 (tot. 8 ore) ACCREDITAMENTO

Dettagli

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE. A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE. A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca La fase introduttiva del processo Contenuto e forma dell atto di pignoramento Art. 492 cod. proc. civ. Corte di Cassazione n.

Dettagli

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA Modena, 23 settembre, 3, 10, 24 ottobre, 7, 14, 15, 21, 28 e 29 novembre 2014 Obiettivi La Scuola dei Professionisti della crisi di impresa nasce con

Dettagli

Principi generali in tema di esecuzione forzata

Principi generali in tema di esecuzione forzata Corso Principi generali in tema di esecuzione forzata Modena, dal 10 al 18 ottobre 2014 Programma I INCONTRO 10 ottobre Titolo esecutivo Caratteristiche del titolo esecutivo; Certezza, liquidità, esigibilità

Dettagli

MASTER. La nuova riforma del processo civile (legge n. 162/2014)

MASTER. La nuova riforma del processo civile (legge n. 162/2014) MASTER La nuova riforma del processo civile (legge n. 162/2014) Milano, dal 30 settembre al 28 ottobre 2015 Obiettivi Il Master si pone come obiettivo un approfondito studio delle principali novità introdotte

Dettagli

MASTER. La riforma del processo civile (L. n. 162/2014 e d.l. n. 83/2015)

MASTER. La riforma del processo civile (L. n. 162/2014 e d.l. n. 83/2015) MASTER La riforma del processo civile (L. n. 162/2014 e d.l. n. 83/2015) Milano, dal 30 settembre al 28 ottobre 2015 Obiettivi Il Master si pone come obiettivo un approfondito studio delle principali novità

Dettagli

Esecuzione Forzata Viterbo, 4 e 5 Dicembre 2015 Docente: Dottoressa Anna Maria Soldi. CU.DE.VIT. Custodi Delegati Viterbo

Esecuzione Forzata Viterbo, 4 e 5 Dicembre 2015 Docente: Dottoressa Anna Maria Soldi. CU.DE.VIT. Custodi Delegati Viterbo CU.DE.VIT. CORSO IPSOA Esecuzione Forzata Viterbo, 4 e 5 Dicembre 2015 Docente: Dottoressa Anna Maria Soldi. CU.DE.VIT. Obiettivi Il corso sull Esecuzione forzata, si incentrerà in particolar modo sulle

Dettagli

Indice analitico. Capitolo I. Sezione Prima IL TITOLO ESECUTIVO ED IL PRECETTO

Indice analitico. Capitolo I. Sezione Prima IL TITOLO ESECUTIVO ED IL PRECETTO 491 Prefazione... p. 9 Capitolo I IL TITOLO ESECUTIVO ED IL PRECETTO 1. Premessa...» 11 2. Il titolo esecutivo, definizione e funzione (art. 474 c.p.c.)...» 11 2.1 Contenuto del titolo esecutivo...» 12

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale (fac-simile predisposto dal consiglio nazionale forense)... 3 2. Dichiarazione

Dettagli

Usura, capitalizzazione degli interessi: principi di diritto e regole peritali per una corretta analisi di calcolo

Usura, capitalizzazione degli interessi: principi di diritto e regole peritali per una corretta analisi di calcolo Corso Usura, capitalizzazione degli interessi: principi di diritto e regole peritali per una corretta analisi di calcolo Milano, 30 settembre 2015 Obiettivi Il corso, dal taglio pratico-professionale,

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c. INDICE - SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag.

Dettagli

INDICE. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.

INDICE. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c. INDICE CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag. 21 2. L

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale (fac-simile predisposto dal consiglio nazionale forense)...3 2. Dichiarazione

Dettagli

MASTER IN APPALTI PUBBLICI Milano, dal 15 novembre 2013 al 21 febbraio 2014

MASTER IN APPALTI PUBBLICI Milano, dal 15 novembre 2013 al 21 febbraio 2014 MASTER IN APPALTI PUBBLICI Milano, dal 15 novembre 2013 al 21 febbraio 2014 Obiettivi e struttura del Master Il settore dei contratti e degli appalti pubblici è stato oggetto negli ultimi anni di una serie

Dettagli

Il professionista delegato nelle espropriazioni immobiliari

Il professionista delegato nelle espropriazioni immobiliari Il professionista delegato nelle espropriazioni immobiliari Latiano (Br), 4 e 5 aprile 2016 Metodologia didattica La metodologia adottata è quella della relazione frontale partecipata, con esame di casi

Dettagli

SOMMARIO PARTE I IL RECUPERO DEI CREDITI IN AMBITO NAZIONALE

SOMMARIO PARTE I IL RECUPERO DEI CREDITI IN AMBITO NAZIONALE SOMMARIO Prefazione pag. 1 PARTE I IL RECUPERO DEI CREDITI IN AMBITO NAZIONALE CAPITOLO PRIMO FASE STRAGIUDIZIALE pag. 5 1. Aspetti preliminari pag. 7 F.1 Lettera di richiesta di certificato di residenza

Dettagli

CRISI D IMPRESA, CONCORDATI E FALLIMENTO MASTER DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

CRISI D IMPRESA, CONCORDATI E FALLIMENTO MASTER DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE La Forum srl organizza per il periodo Maggio/Luglio 2014 CRISI D IMPRESA, CONCORDATI E FALLIMENTO MASTER DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DIREZIONE SCIENTIFICA Cons. Fabrizio Di Marzio Magistrato

Dettagli

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 Le principali novità Iscrizione a ruolo del processo esecutivo per espropriazione (art. 518 co.6)

Dettagli

IL CONSULENTE TECNICO D UFFICIO PERCORSO FORMATIVO PER INTEGRARE IL REQUISITO DI SPECIALE COMPETENZA

IL CONSULENTE TECNICO D UFFICIO PERCORSO FORMATIVO PER INTEGRARE IL REQUISITO DI SPECIALE COMPETENZA IL CONSULENTE TECNICO D UFFICIO PERCORSO FORMATIVO PER INTEGRARE IL REQUISITO DI SPECIALE COMPETENZA Corso di Formazione 21 ore in Aula 4 Moduli Formativi da 5 ore Roma, dal 1 al 22 marzo 2016 Istituto

Dettagli

FOCUS. Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali. Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014

FOCUS. Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali. Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014 FOCUS Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014 Programma I incontro 21 novembre CONCORDATO PREVENTIVO Ricorso per l ammissione al concordato preventivo Concordato

Dettagli

Corso di Specializzazione in Infortunistica Stradale

Corso di Specializzazione in Infortunistica Stradale Corso di Specializzazione in Infortunistica Stradale OBIETTIVI Il corso si propone di approfondire la disciplina degli istituti sostanziali e processuali in tema di responsabilità civile derivante da circolazione

Dettagli

Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1

Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1 Parte I Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1 Capitolo I Dal divieto di vendita forzata della quota alla riforma del 2005...» 3 1.1. Premessa:

Dettagli

Il sequestro giudiziario di beni, il sequestro conservativo e la tutela cautelare urgente

Il sequestro giudiziario di beni, il sequestro conservativo e la tutela cautelare urgente Evento formativo Il sequestro giudiziario di beni, il sequestro conservativo e la tutela cautelare urgente ORARIO 14.30 18.30 Bergamo, 21 febbraio 2014 Sesto San Giovanni (MI), 28 febbraio 2014 Brescia,

Dettagli

ESECUZIONI IMMOBILIARI: LE VENDITE DELEGATE AI PROFESSIONISTI

ESECUZIONI IMMOBILIARI: LE VENDITE DELEGATE AI PROFESSIONISTI CORSO DI FORMAZIONE SU: ESECUZIONI IMMOBILIARI: LE VENDITE DELEGATE AI PROFESSIONISTI Firenze, 24-31 ottobre e 7 14 novembre 2014 (14,30-18,30) Sala Convegni c/o Fondazione dei Dottori Commercialisti e

Dettagli

2 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER L ATTIVITÀ DEL C USTODE G IUDIZIARIO NELLE E SECUZIONI I MMOBILIARI

2 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER L ATTIVITÀ DEL C USTODE G IUDIZIARIO NELLE E SECUZIONI I MMOBILIARI 2 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER L ATTIVITÀ DEL C USTODE G IUDIZIARIO NELLE E SECUZIONI I MMOBILIARI L Ordine dei Dottori, per il tramite della Commissione Esecuzioni Mobiliari ed Immobiliari, in collaborazione

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA VII INDICE-SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni.... pag. XV Capitolo Primo PREMESSA 1. Premessa.... pag. 1 2. Evoluzione storica. Appalti urbanistica edilizia....» 2 3. Le norme applicabili....»

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE Presentazione.................................. XIII Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE CAPITOLO I L INQUADRAMENTO DELLA TUTELA CAUTELARE NELL AMBITO DEI GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE

Dettagli

1 di 6. Corsi AREA LEGALE. Codice Corso: AL1 IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI NELL ESPERIENZA BANCARIA. Descrizione del corso. Obiettivi del corso

1 di 6. Corsi AREA LEGALE. Codice Corso: AL1 IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI NELL ESPERIENZA BANCARIA. Descrizione del corso. Obiettivi del corso Corsi AREA LEGALE Codice Corso: AL1 IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI NELL ESPERIENZA BANCARIA Descrizione del corso Il corso prevede l esame dell espropriazione presso terzi e l approfondimento degli aspetti

Dettagli

MASTER IN ARBITRATO E ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION (A.D.R.) 5, 13, 19, 23 e 26 novembre 2009

MASTER IN ARBITRATO E ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION (A.D.R.) 5, 13, 19, 23 e 26 novembre 2009 MASTER IN ARBITRATO E ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION (A.D.R.) 5, 13, 19, 23 e 26 novembre 2009 Sede: Ordine dei Dottori Commercialisti S. Croce 494, Venezia La giustizia alternativa funziona: è più veloce

Dettagli

FOCUS. Novità in materia condominiale. Vicenza, 25 e 26 ottobre 2013

FOCUS. Novità in materia condominiale. Vicenza, 25 e 26 ottobre 2013 FOCUS Novità in materia condominiale Vicenza, 25 e 26 ottobre 2013 Obiettivi Il seminario si propone di esaminare gli istituti del diritto condominiale che pongono nella pratica quotidiana rilevanti problematiche

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN CONDOMINIO

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN CONDOMINIO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN CONDOMINIO FINALITA E OBIETTIVI l corso si propone di approfondire la disciplina sostanziale e processuale degli istituti propri del condominio anche alla luce dei recenti

Dettagli

INDICE SOMMARIO LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO I DEL TITOLO ESECUTIVO E DEL PRECETTO

INDICE SOMMARIO LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO I DEL TITOLO ESECUTIVO E DEL PRECETTO INDICE SOMMARIO Presentazione.......................................... Gli autori............................................ Abbreviazioni delle principali riviste............................. V VII

Dettagli

MASTER La responsabilità civile Milano, dal 5 novembre al 3 dicembre 2015

MASTER La responsabilità civile Milano, dal 5 novembre al 3 dicembre 2015 MASTER La responsabilità civile Milano, dal 5 novembre al 3 dicembre 2015 in collaborazione con Obiettivi Il Master si contraddistingue per il taglio operativo ed interattivo, che consentirà a professionisti

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. Prefazione... pag. XV Introduzione...» XXIII

INDICE - SOMMARIO. Prefazione... pag. XV Introduzione...» XXIII INDICE - SOMMARIO Prefazione... pag. XV Introduzione...» XXIII CAPITOLO I: La riforma della riscossione 1. La riforma della riscossione... pag. 1 2. L agente della riscossione: Riscossione s.p.a. ed il

Dettagli

Profili giuridici rilevanti del diritto di famiglia

Profili giuridici rilevanti del diritto di famiglia Obiettivi Il corso si pone l obiettivo di analizzare i più importanti ed attuali profili giuridici del diritto di famiglia. In particolare l iniziativa tratterà istituti come l affidamento condiviso e

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico P.zza dei Martiri 30-80121 - Napoli - Tel. 081/7643787 - fax 081/2400335 Centro Direzionale

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE per Mediatore Professionista

CORSI DI FORMAZIONE per Mediatore Professionista CORSI DI FORMAZIONE per Mediatore Professionista ex D.lgs 28/2010 e D.M.180/2010 Milano 3-5 - 10-14 - 16-28 Febbraio 2011 In collaborazione con gli Enti Formativi: NICOS ADR ADR CONCILMED www.adrsemplifica.it

Dettagli

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico.

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. 1. Come si viene a conoscenza delle vendite giudiziarie

Dettagli

I percorsi giuridici. Padova, 9, 16, 23 aprile 2015. Accreditato ai fini della formazione continua degli Avvocati

I percorsi giuridici. Padova, 9, 16, 23 aprile 2015. Accreditato ai fini della formazione continua degli Avvocati MEDIACAMPUS Formazione giuridico economica I percorsi giuridici Le esecuzioni immobiliari, la delega ai professionisti, il diritto privato e gli immobili alla luce del Decreto Orlando D.L. 132/2014 convertito

Dettagli

PCT E PROCESSO ESECUTIVO

PCT E PROCESSO ESECUTIVO PROCESSO CIVILE TELEMATICO: evoluzione e novità legislative Reggio Emilia 25 settembre 2015 PCT E PROCESSO ESECUTIVO Avv. Erika Cavezzale Ordine Avvocati di Rimini Commissione PCT Art. 16-bis, comma 2,

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico P.zza dei Martiri 30-80121 - Napoli - Tel. 081/7643787 - fax 081/2400335 Centro Direzionale

Dettagli

Avv. Rossella D Onofrio

Avv. Rossella D Onofrio Avv. www.weblegale.com L attività dell Avv. si svolge dinanzi ai Tribunali di Lecce, Brindisi e Taranto. Si caratterizza per una struttura organizzativa idonea ad assicurare la consulenza ed assistenza,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5 INDICE SOMMARIO Prefazione........................................................ pag. 5 Costituzione in mora del debitore 1. Lettera di convocazione per tentativo di definizione bonaria...» 21 2. Lettera

Dettagli

Studi di settore: recenti novità, modalità di compilazione e profili di difesa

Studi di settore: recenti novità, modalità di compilazione e profili di difesa Scuola di Specializzazione in diritto tributario nazionale Settimo modulo Studi di settore: recenti novità, modalità di compilazione e profili di difesa 1 incontro il 08/05/2012 14.30-18.30 coordinatore:

Dettagli

PROCEDURA MEDIZIONE CIVILE E COMMERCIALE

PROCEDURA MEDIZIONE CIVILE E COMMERCIALE PROCEDURA MEDIZIONE CIVILE E COMMERCIALE (d.lgs. 28/2010 e successive modifiche) AMBITO DI COMPETENZA Gli organismi di mediazione accreditati dal Ministero della Giustizia sono competenti in tutte le controversie

Dettagli

UNIPROF Consorzio Università di Roma Tor Vergata e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha attivato il:

UNIPROF Consorzio Università di Roma Tor Vergata e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha attivato il: Università di Roma Tor Vergata e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha attivato il: 1 I CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA PER GESTORI DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

Dettagli

INDICE SISTEMATICO. Prefazione alla dodicesima edizione... CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE

INDICE SISTEMATICO. Prefazione alla dodicesima edizione... CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE INDICE SISTEMATICO pag. Prefazione alla dodicesima edizione....................... v CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO PRIMO Del titolo esecutivo e del precetto ART.

Dettagli

COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014

COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014 COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014 Con l entrata in vigore della riforma del processo esecutivo ex D.L. 132/2014, limitatamente agli aspetti pratici e in attesa di

Dettagli

COMPENSO AL DELEGATO ED AL CUSTODE ALLA VENDITA

COMPENSO AL DELEGATO ED AL CUSTODE ALLA VENDITA COMPENSO AL DELEGATO ED AL CUSTODE ALLA VENDITA A cura di Caterina Cerenzia Convegno 27 gennaio 2012, Sala convegni C.so Europa, 11, Milano Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di

Dettagli

IL CONSULENTE TECNICO D UFFICIO PERCORSO FORMATIVO PER INTEGRARE IL REQUISITO DI SPECIALE COMPETENZA

IL CONSULENTE TECNICO D UFFICIO PERCORSO FORMATIVO PER INTEGRARE IL REQUISITO DI SPECIALE COMPETENZA IL CONSULENTE TECNICO D UFFICIO PERCORSO FORMATIVO PER INTEGRARE IL REQUISITO DI SPECIALE COMPETENZA Corso di Formazione 21 ore in Aula 4 Moduli Formativi da 5 ore Roma, dal 1 al 22 marzo 2016 Istituto

Dettagli

LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE REGOLE SULL EQUILIBRIO DEI GENERI E SULLA TRASPARENZA DEGLI INCARICHI Milano, giovedì 27 giugno 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto

Dettagli

Indice sommario Capitolo 1 La domanda

Indice sommario Capitolo 1 La domanda Indice sommario Presentazione............................................. V Struttura e contenuto dell opera................................... XV Abbreviazioni e riferimenti.....................................

Dettagli

Ragusa - Siracusa, dal 29 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 LA STRUTTURA IL PROGRAMMA. 1 INCONTRO 29 ottobre 2015

Ragusa - Siracusa, dal 29 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 LA STRUTTURA IL PROGRAMMA. 1 INCONTRO 29 ottobre 2015 Ragusa - Siracusa, dal 29 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 LA STRUTTURA 1 INCONTRO 29 ottobre RAGUSA 2 INCONTRO 17 dicembre SIRACUSA 3 INCONTRO 21 gennaio RAGUSA 4 INCONTRO 26 febbraio SIRACUSA 5 INCONTRO

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI RISCOSSIONE DEI TRIBUTI (codice )

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI RISCOSSIONE DEI TRIBUTI (codice ) Programma corso Pag 1 di 6 Ministero dell economia e delle finanze Scuola superiore dell economia e delle finanze Dipartimento delle scienze Tributarie Destinatari: partecipanti Corso CORSO DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE. Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi

Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE. Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE Accreditato: dall'ordine degli Avvocati di Bari dall'ordine dei Dottori Commercialisti di Bari dall'ordine degli Ingegneri di

Dettagli

MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE

MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE Strumento non giurisdizionale di risoluzione delle controversie mediazione > attività svolta per raggiungere un accordo tra le parti conciliazione > il risultato di siffatta

Dettagli

Il procedimento di mediazione

Il procedimento di mediazione Il procedimento di mediazione 1 Informativa al cliente e procura alle liti (art. 4 D.Lgs. 28/2010, modif. ex art. 84, co. 1, D.L. n. 69/2013, conv., con modif., dalla L. n. 98/2013) INFORMATIVA EX ART.

Dettagli

INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II LA GIURISDIZIONE CONTENZIOSA. Sezione I LE FORME DI TUTELA

INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II LA GIURISDIZIONE CONTENZIOSA. Sezione I LE FORME DI TUTELA INDICE CAPITOLO I IL DIRITTO PROCESSUALE CIVILE E LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE 1. Il diritto processuale civile e la giurisdizione... 1 2. La giurisdizione contenziosa... 3 3. Segue: il diritto d azione

Dettagli

Corso La stabile organizzazione: imposte dirette, Transfer Pricing e IVA

Corso La stabile organizzazione: imposte dirette, Transfer Pricing e IVA Corso La stabile : imposte dirette, Transfer Pricing e IVA Roma Centro Congressi Cavour, Via Cavour, 50/A Programma I LEZIONE - Martedì 5 aprile 2016, dalle ore 9.30 alle ore 17.30 FISCALITA INTERNAZIONALE

Dettagli

Bari, dal 28 ottobre 2015 al 4 maggio 2016 LA STRUTTURA IL PROGRAMMA. 1 INCONTRO 28 ottobre 2015

Bari, dal 28 ottobre 2015 al 4 maggio 2016 LA STRUTTURA IL PROGRAMMA. 1 INCONTRO 28 ottobre 2015 Bari, dal 28 ottobre 2015 al 4 maggio 2016 LA STRUTTURA 1 INCONTRO 28 ottobre 2 INCONTRO 19 novembre 3 INCONTRO 15 dicembre 4 INCONTRO 19 gennaio 5 INCONTRO 25 febbraio 6 INCONTRO 24 marzo 7 INCONTRO 4

Dettagli

Le fasi iniziali del processo esecutivo

Le fasi iniziali del processo esecutivo Capitolo 4 Le fasi iniziali del processo esecutivo Caso 4.1 Come si procede alla stima dei beni pignorati? A norma dell art. 569, comma 1, c.p.c. il giudice nomina l esperto per procedere alla stima del

Dettagli

LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI Decreto MEF n. 53/2015 Circolare Banca d Italia n. 288/2015 giovedì 25 giugno 2015 Milano, Via Chiossetto n. 20 Spazio Chiossetto DESTINATARI Il workshop è rivolto

Dettagli

IL PROCEDIMENTO GIUDIZIALE SPECIFICO: IL CD. RITO FORNERO

IL PROCEDIMENTO GIUDIZIALE SPECIFICO: IL CD. RITO FORNERO IL PROCEDIMENTO GIUDIZIALE SPECIFICO: IL CD. RITO FORNERO La Riforma Fornero (L. n. 92/2012) introduce importanti novità in tema di licenziamenti e del processo del lavoro, delineando all art. 1 commi

Dettagli

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE Tutti, tranne il debitore, possono partecipare alle vendite giudiziarie. Non occorre assistenza legale. Ogni immobile è stimato da un perito

Dettagli

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO I PROCESSO DI COGNIZIONE E PROCEDIMENTI SPECIALI E CAMERALI DAVANTI AI GIUDICI ORDINARI, AI GIUDICI AMMINISTRATIVI, TRIBUTARI E SPECIALI, AGLI ARBITRI D AUTORITÀ, COMMISSIONI

Dettagli

Corsi di formazione. Mediatore civile professionista

Corsi di formazione. Mediatore civile professionista Corsi di formazione Mediatore civile professionista ISTITUTO LODO ARBITRALE GIUSTIZIA CIVILE A.D.R. ENTE DI FORMAZIONE EX D.M. 222/2004 e DECRETO DIRIGENZIALE 24/07/2006, ACCREDITATO AL MINISTERO DELLA

Dettagli

Oggetto: modalità di partecipazione al corso di formazione sul tema Anatocismo e usura nei rapporti bancari Roma, 16 dicembre 2011.

Oggetto: modalità di partecipazione al corso di formazione sul tema Anatocismo e usura nei rapporti bancari Roma, 16 dicembre 2011. Agli iscritti al Forum Nazionale Antiusura Bancaria Oggetto: modalità di partecipazione al corso di formazione sul tema Anatocismo e usura nei rapporti bancari Roma, 16 dicembre 2011. L Asso CTL (Associazione

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE GESTIONE PCT TRIBUNALE DI FIRENZE

INDICAZIONI OPERATIVE GESTIONE PCT TRIBUNALE DI FIRENZE INDICAZIONI OPERATIVE GESTIONE PCT TRIBUNALE DI FIRENZE 13 GENNAIO 2015 La presente nota operativa dello StaffPCT del Tribunale di Firenze è un estratto di alcune indicazioni contenute nella circolare

Dettagli

Percorso Formativo di 18 o 9 ore. (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011)

Percorso Formativo di 18 o 9 ore. (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011) Percorso Formativo di 18 o 9 ore (Ai sensi D.Lgs. n.28/2010 e del D.M. 180/2010 come modificato dal D.M. 145/2011) Verona - 18/19 settembre 2015 Presentazione Il percorso formativo di aggiornamento di

Dettagli

SCUOLA DI FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE. Master di Alta Specializzazione DIRITTO DEL LAVORO

SCUOLA DI FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE. Master di Alta Specializzazione DIRITTO DEL LAVORO SCUOLA DI FORMAZIONE E SPECIALIZZAZIONE Master di Alta Specializzazione DIRITTO DEL LAVORO Inizio 13 settembre 2014 Desusino Resort SS 115 (Licata Gela Km. 245)- Butera (CL) PRESENTAZIONE ED OBIETTIVI

Dettagli

Incontro di formazione venerdì 16 dicembre 11. Centro Congressi dell Università Sapienza di Roma di via Salaria 113

Incontro di formazione venerdì 16 dicembre 11. Centro Congressi dell Università Sapienza di Roma di via Salaria 113 Incontro di formazione venerdì 16 dicembre 11 Centro Congressi dell Università Sapienza di Roma di via Salaria 113 ANATOCISMO E USURA NEI RAPPORTI BANCARI. A seguito della sentenza della Cassazione S.U.

Dettagli

IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA. Studio Manfredo, Cristiana, Matteo MANFRIANI Dottori Commercialisti 1

IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE TRIBUTARIA. Studio Manfredo, Cristiana, Matteo MANFRIANI Dottori Commercialisti 1 UNIONE GIOVANI DOTTORI COMMERCIALISTI FIRENZE - DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA E DIREZIONE PROVINCIALE DI PISTOIA DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Il reclamo e la mediazione tributaria Gli aspetti procedimentali

Dettagli

Tabelle Contributo Unificato C.U.

Tabelle Contributo Unificato C.U. Tabelle Contributo Unificato aggiornamento gennaio 2015 PROCESSO CIVILE ORDINARIO ORDINARIO Per tutte le cause civili è dovuta a titolo di anticipazione forfettaria per le spese di Giustizia una marca

Dettagli

INDICE COMPENDIO IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI

INDICE COMPENDIO IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI Prefazione... VII COMPENDIO IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI 1. Nozione generale... 3 2. La tutela giurisdizionale... 3 3. L autotutela o la tutela per autorità del creditore... 4 4. La tutela giurisdizionale

Dettagli

ISSN 1127-8579. Pubblicato dal 06/07/2015

ISSN 1127-8579. Pubblicato dal 06/07/2015 ISSN 1127-8579 Pubblicato dal 06/07/2015 All'indirizzo http://www.diritto.it/docs/37200-la-negoziazione-assistita-il-termine-entro-ilquale-intraprendere-l-azione-giudiziaria-l-obbligatoriet-per-tutti-i-crediti-anche-per-quellidegli-avvocati

Dettagli

L ARBITRATO NELLA TEORIA E NELLA PRASSI

L ARBITRATO NELLA TEORIA E NELLA PRASSI In collaborazione con Percorso formativo L ARBITRATO NELLA TEORIA E NELLA PRASSI ORARIO 14.00 18.00 Bergamo, Via Foro Boario 3 14 marzo 2014 21 marzo 2014 28 marzo 2014 04 aprile 2014 11 aprile 2014 OBIETTIVI

Dettagli

PCT E NOTIFICHE A MEZZO PEC UN ANNO DOPO: STATO DELL'ARTE, NOVITÀ E PROBLEMATICHE

PCT E NOTIFICHE A MEZZO PEC UN ANNO DOPO: STATO DELL'ARTE, NOVITÀ E PROBLEMATICHE PCT E NOTIFICHE A MEZZO PEC UN ANNO DOPO: STATO DELL'ARTE, NOVITÀ E PROBLEMATICHE Mantova, 20 marzo 2015 Avv. Alessandro Piccinini Il PCT e le procedure esecutive post D.L. 132/2014 Art. 18 D.L. 132/2014,

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari * * * Procedura esecutiva n. 521/2014 R.G.E. A cura di: ITALFONDIARIO S.P.A. - Avv. E. LAVATELLI * * * AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Dott.

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L.

CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO dalla L. Circolare informativa per la clientela n. 31/2011 del 6 ottobre 2011 CONTRIBUTO UNIFICATO nel PROCESSO TRIBUTARIO NOVITÀ del D.L. 98/2011, CONVERTITO dalla L. 111/2011, e del D.L. 138/2011, CONVERTITO

Dettagli

Circolare N.119 del 18 Luglio 2013

Circolare N.119 del 18 Luglio 2013 Circolare N.119 del 18 Luglio 2013 Novità in materia di mediazione civile e commerciale. Ripristinata l obbligatorietà Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, con l art. 84 del DL

Dettagli

COLLEGIO DI MILANO. Membro designato dalla Banca d'italia. (MI) SANTORO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari

COLLEGIO DI MILANO. Membro designato dalla Banca d'italia. (MI) SANTORO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: (MI) GAMBARO (MI) LUCCHINI GUASTALLA (MI) ORLANDI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (MI) SANTORO Membro designato

Dettagli

Editrice PROPRETARIO EX ART. 2929-BIS C.C. (DOPO IL D.L. 83/2015) Formula annotata di Giulio SPINA TRIBUNALE DI...

Editrice PROPRETARIO EX ART. 2929-BIS C.C. (DOPO IL D.L. 83/2015) Formula annotata di Giulio SPINA TRIBUNALE DI... Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 24.9.2015 La Nuova Procedura Civile, 3, 2015 Editrice ATTO DI PIGNORAMENTO IMMOBILIARE CONTRO IL TERZO PROPRETARIO

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI Valerio de GIOIA COME SI SCRIVE L ATTO GUIDA PRATICA E CONSIGLI OPERATIVI Con la collaborazione di Giovanna SPIRITO Carlo TANGARI PREMESSA Nella preparazione

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Torino, martedì 8 maggio 2012 Sede: TERRAZZA SOLFERINO,

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XIII I REGIME PATRIMONIALE DEI CONIUGI Introduzione... 3 1 La scelta del regime patrimoniale... 7 Atto di matrimonio avanti all ufficiale di stato civile con scelta di separazione

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico COMMISSIONE DI STUDIO SULLE ESECUZIONI IMMOBILIARI CORSO: LE ESECUZIONI IMMOBILIARI Centro

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 NATURA ED OGGETTO DEL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 NATURA ED OGGETTO DEL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... xv Capitolo 1 NATURA ED OGGETTO DEL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI 1.1. L espropriazione in generale e l espropriazione persso terzi........ 2 1.2. Premesse

Dettagli

Documento. n. 31. Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali

Documento. n. 31. Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali Documento n. 31 Obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali Luglio 2014 OBBLIGATORIETÀ DEL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI PROCESSUALI OBBLIGATORIETÀ DEL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI

Dettagli

IL MERCATO DEGLI APPALTI PUBBLICI. Nuovi scenari e opportunità per le imprese dalla Riforma del Codice Appalti

IL MERCATO DEGLI APPALTI PUBBLICI. Nuovi scenari e opportunità per le imprese dalla Riforma del Codice Appalti IL MERCATO DEGLI APPALTI PUBBLICI Nuovi scenari e opportunità per le imprese dalla Riforma del Codice Appalti INTRODUZIONE Negli ultimi mesi il settore dei contratti pubblici, da sempre trainante nell

Dettagli

PREVENTIVO DI MASSIMA. OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa.

PREVENTIVO DI MASSIMA. OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa. Verona, Gentile Cliente Via.. C.F... PREVENTIVO DI MASSIMA OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa. Come da Sua cortese richiesta, con la presente,

Dettagli

IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI

IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI Milano, martedì 18 marzo 2014 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto a banche

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Con il Patrocinio ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ANCONA E ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ANCONA SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE

Dettagli

Pignoramento. Titolo: Manuale Operativo del. Autore: Arcangelo D'Aurora. Casa Editrice: Experta Edizioni SpA. Stato Pubblicazione: in libreria

Pignoramento. Titolo: Manuale Operativo del. Autore: Arcangelo D'Aurora. Casa Editrice: Experta Edizioni SpA. Stato Pubblicazione: in libreria Titolo: Manuale Operativo del Pignoramento. Autore: Arcangelo D'Aurora Casa Editrice: Experta Edizioni SpA Stato Pubblicazione: in libreria Pagine:496 Prezzo: 42 euro Presentazione. L'espropriazione forzata

Dettagli