Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione del Consiglio Comunale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione del Consiglio Comunale"

Transcript

1 Protocollo N. del. Deliberazione N. del IL SINDACO Proposta N. 10 del 31/01/2014 SERVIZIO --Pianificazione Urbanistica Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione del Consiglio Comunale OGGETTO: LOCALIZZAZIONE INTERVENTO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA SOC. E.GE.A. SRL AI SENSI DELL'ART. 51 DELLA LEGGE M. 865/1971 Il Responsabile del Servizio Il Dirigente del Dipartimento Il Sindaco dott. arch. Andrea Cucchiaroni arch. Luca Lozzi dott. Mauro Alessandri.. data: 31/01/2014 Proposta soggetta a: [x ] parere regolarità tecnica [ ] parere regolarità contabile [ ] [ ]. [ x ] parere commissione Urbanistica Data parere [ ] parere commissione Data parere Provvedimenti adottati dal Consiglio Comunale: [ ] approva Seduta del [ ] non approva [ ] rinvia / ritira. Il Segretario Generale Dott. Mauro Di Rocco.

2 OGGETTO: LOCALIZZAZIONE INTERVENTO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA SOC. E.GE.A. SRL AI SENSI DELL'ART. 51 DELLA LEGGE M. 865/1971 Premesso: - che con deliberazione di Giunta Regionale n. 841 del , è stata approvata la Variante Generale, efficace ai sensi della L.R. 38/99 dal giorno successivamente alla pubblicazione sul B.U.R.L. avvenuta in data ; - che la Variante Generale prevede diverse aree di espansione urbanistica, classificate come zone omogenee C di nuova espansione ai sensi del D.M. n. 1444/68, definiti ambiti o comparti, la cui attuazione è subordinata alla redazione preventiva di Piani Urbanistici Attuativi (P.U.A.); Rilevato: - che con Deliberazione di Giunta Regionale n. 250/2008 la soc. E.GE.A.srl ha ottenuto un finanziamento per la realizzazione di alloggi per l Edilizia Residenziale Pubblica da localizzare sul territorio di Palestrina; - che con Deliberazione di Giunta Regionale n. 898 del pubblicata sul B.U.R.L. n. 3 del vengono confermati i finanziamenti per i programmi di edilizia residenziale pubblica di cui sopra a condizione che l inizio lavori intervenga entro 13 mesi dalla pubblicazione della stessa; - che con successiva Deliberazione di Giunta Regionale n. 483/2013 la stessa soc. E.GE.A. srl ha ottenuto la rilocalizzazione del finanziamento sopra richiamato sul territorio del Comune di Monterotondo; - che con analoga Deliberazione di Giunta Regionale l'inizio dei lavori previsti inizialmente in 13 mesi dalla pubblicazione sul B.U.R.L. n. 3 del è stato spostato alla data di pubblicazione sul B.U.R.L. n. 4 del sempre in 13 mesi; - che sul territorio di Monterotondo sono presenti cinque Piani di Zona approvati ai sensi della Legge legge 18 aprile 1962 n. 167, che risultano completamente attuati e privi di aree a disposizione per la localizzazione di ulteriori interventi edificatori. Visto: - che questa Amministrazione non dispone di aree utili all interno dei Piani di Zona esistenti per la localizzazione di programmi costruttivi di Edilizia Residenziale Pubblica; - che la Soc. E.GE.A. srl ha richiesto, con nota prot del , la localizzazione del proprio programma costruttivo su un terreno in propria disponibilità localizzato nell'ambito A3 - loc. Tufarelle sul quale la previsione del Piano Particolareggiato di prossima approvazione prevede la possibilità di realizzare Edilizia Residenziale pubblica;

3 Considerato: - che ai sensi dell art 51 della L. 865/71 si prevede che: Nei comuni che non dispongano dei piani previsti dalla legge 18 aprile 1962, n. 167, i programmi costruttivi sono localizzati su aree indicate con deliberazione del consiglio comunale nell'ambito delle zone residenziali dei piani regolatori e dei programmi di fabbricazione, sempre che questi risultino approvati o adottati e trasmessi per le approvazioni di legge. Con la stessa deliberazione sono precisati, ove necessario, anche in variante ai piani regolatori ed ai programmi di fabbricazione vigenti, i limiti di densità, di altezza, di distanza fra i fabbricati, nonché i rapporti massimi fra gli spazi destinati agli insediamenti e spazi pubblici o riservati alle attività collettive, a verde pubblico ed a parcheggio, in conformità alle norme di cui al penultimo comma dell'art. 17 della legge 6 agosto 1967, n che, con la nota sopra citata la Soc. E.GE.A. srl ha richiesto di realizzare n. 12 alloggi su un area ricadente in Via Tagliamento distinta al N.C.T. al foglio Fg. 27 particelle 1534, 61/p e 1529/p, sita nell Ambito A3 Tufarelle oggetto di atto preliminare di compravendita e in piena disponibilità da parte della Società; - che il Consiglio Comunale con Deliberazione n. 42 del Atto di indirizzo per la localizzazione, ai sensi dell art. 51 della L. 865/71, degli interventi di Edilizia Residenziale Pubblica oggetto di finanziamenti della Regione Lazo ha previsto la possibilità di localizzare tali finanziamenti anche su terreni che la Variante Generale, oggi nuovo Piano Regolatore Generale vigente, destina a zona C di espansione o a zona B attuale e di completamento o a zona F7 servizi privati misti, qualora le cooperative o le imprese che ne facciano richiesta siano in possesso di titolo attestante la piena disponibilità dell area; Rilevato: - che per quanto attiene alla verifica dei parametri urbanistici, la zona omogenea di riferimento è quella della C4, secondo le nuove Norme Tecniche di Attuazione; - che le Norme Tecniche di Attuazione di cui sopra destinano altresì una quota parte delle aree ricadenti all interno degli ambiti e ai comparti alla localizzazione di interventi di Edilizia Residenziale Pubblica, quantificando all art. 36 commi b-c i parametri urbanistici relativi agli indici volumetrici di E.R.P. da realizzare al loro interno; Valutata: - l opportunità di anticipare le previsioni edificatorie di Edilizia Residenziale Pubblica con programmi costruttivi all interno degli ambiti che siano ricompresi all interno dell indice volumetrico di E.R.P. previsto per l ambito stesso;

4 - la conformità della localizzazione nell area sopra citata dell intervento della Soc. E.GE.A. srl. con la previsione di progettazione dell ambito A3 (Tufarelle) proposta con prot del dall arch. Renato Albani, in qualità di progettista incaricato da parte dei proprietari degli appezzamenti di terreno siti nell ambito in questione, con la relativa localizzazione dei programmi costruttivi di Edilizia Residenziale Pubblica; Considerato: - che risulta essere nella disponibilità della Soc. E.GE.A. srl la realizzazione di ERP secondo quanto trasmesso con prot del ; - che con la nota di cui sopra la soc. E.GE.A. srl si impegna inoltre a cedere gratuitamente a questa Amministrazione il terreno in questione, sito nell ambito A3 Tufarelle, ai fini della localizzazione ai sensi dell art. 51 della L. 865/71 degli interventi di edilizia residenziale finanziati dalla Regione Lazio; - che tale localizzazione non esime il proponente dalla richiesta di permesso di costruire ai sensi del D.P.R. 380/2001, previa sottoscrizione della convenzione con questa amministrazione ai sensi dell art. 35 del L. 865/71, da approvarsi con apposita deliberazione di Consiglio Comunale; - che l area risulta libera di vincoli paesaggistici secondo il P.T.P. ed il P.T.P.R. ed è sottoposta al vincolo per la fascia di rispetto stradale, ai sensi del D.Lgs 285/92, dovuto alla presenza della tangenziale di collegamento Via Nomentana - Via San Martino; Preso atto: - che, con D.C.C. n. 42 del si dava mandato al Servizio Pianificazione Urbanistica di Visti: predisporre gli atti necessari per la localizzazione dei programmi costruttivi di Edilizia Residenziale Pubblica previsti dalla suddetta Deliberazione di Giunta Regionale; - la L n e ss.mm.ii. - la L n. 167 e ss.mm.ii. - l art. 35 e l art. 51 della Legge n. 865; - la Legge Regionale n. 38 del ; - la legger Regionale n. 12 del ; - la Legge Regionale n. 12 del ; - il Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali D.Lgs n. 267; - le Norme Tecniche di Attuazione della Variante Generale al P.R.G.; - il D.Lgs 285/92 (Codice della Strada);

5 - il parere della competente Commissione Consiliare espresso nella seduta del ; - i pareri espressi ai sensi dell art. 49 del D.Lgs 267/2000 come da allegato distinto con lett. A ; SI PROPONE 1. di localizzare ai sensi dell art. 51 L. 865/1971 il programma costruttivo finanziato dalla Regione Lazio di cui alla D.G.R. n. 898 del relativo alla realizzazione di un edificio di edilizia residenziale pubblica da parte della Soc. E.GE.A. srl sul lotto sito in loc. Tufarelle e distinto al N.C.T. foglio 27 part. 1534, 61/p e 1529/p; 2. di dare mandato al Dipartimento Governo del Territorio attraverso il competente Servizio Pianificazione Territoriale ed Urbanistica di provvedere a redigere apposita convenzione urbanistica ai sensi dell'art. 35 della Legge 865/71 da sottoscriversi per la realizzazione del relativo programma costruttivo di Edilizia Residenziale Pubblica; 3. di dare mandato al competente Servizio di predisporre gli atti necessari per l acquisizione del terreno sopra descritto al patrimonio comunale attraverso la cessione gratuita delle aree da parte della Soc. E.GE.A. srl al fine di assegnare, con apposita deliberazione comunale, parte delle stesse in diritto di superficie secondo lo schema di convenzione di cui all articolo 35 della L. 865/71 per la realizzazione del programma costruttivo di Edilizia Residenziale Pubblica; 4. di approvare l elaborato grafico allegato alla presente sotto la lettera B relativo alla localizzazione dell intervento finanziato dalla Regione Lazio per l edilizia residenziale agevolata e l area di cessione al patrimonio comunale come standard urbanistici; 5. di dare mandato al Dipartimento Governo del Territorio attraverso il competente Servizio Pianificazione Territoriale ed Urbanistica di provvedere alla pubblicazione del presente atto preventivamente all'approvazione dello stesso così come disposto dall'art. 39 c. 1 lett. b) D.Lgs. 33 del ; 6. di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell art comma 4, del D.Lgs 267/2000.

6 Servizio Pianificazione Urbanistica Prot. n. del Allegato A DELIBERAZIONE di Consiglio Comunale n. del avente per oggetto: LOCALIZZAZIONE INTERVENTO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA SOC. E.GE.A. SRL AI SENSI DELL'ART. 51 DELLA LEGGE M. 865/1971 PARERE IN ORDINE ALLA REGOLARITA TECNICA espresso dal responsabile del Servizio interessato, ai sensi e per gli effetti dell art. 49 e 147 bis del Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali D.L.vo n. 267 e s.m.i.: [ ] Non si esprime il parere in quanto atto di mero indirizzo [x ] FAVOREVOLE [ ] NON FAVOREVOLE per le motivazioni allegate. Data Il Dirigente del Dipartimento Governo del Territorio arch. Luca Lozzi PARERE IN ORDINE ALLA REGOLARITA CONTABILE espresso dal responsabile di ragioneria, ai sensi e per gli effetti dell art. 49 e 147 bis del Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali D.L.vo n. 267e s.m.i.: [ ] FAVOREVOLE [ ] NON FAVOREVOLE per le motivazioni allegate [ ] non si esprime il parere in quanto la proposta non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico finanziaria o sul patrimonio dell Ente. Data Il Dirigente del Dipartimento Risorse Finanziarie e Economiche (Dr.ssa Laura Felici)

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del IL SINDACO Proposta N. 114 del 09/04/2014 DIPARTIMENTO GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO --Pianificazione Urbanistica Proposta di deliberazione che si sottopone all

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la seguente proposta di deliberazione PREMESSO CHE:

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la seguente proposta di deliberazione PREMESSO CHE: OGGETTO: ADOZIONE, AI SENSI DELL'ART. 30 DELLA L.R. 34/92 E S.M.I. DELLE MODIFICHE AL PIANO ATTUATIVO COMPARTO DI RICUCITURA URBANA IN LOC. SASSONIA V.LE D.ALIGHIERI - ST1_P11, APPROVATO CON D.G.C. N 496

Dettagli

OGGETTO : VARIANTE AL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO CON I CONTENUTI DI PIANO DI LOTTIZZAZIONE, DEL COMPARTO C 3.31 DEL CAPOLUOGO. ADOZIONE.

OGGETTO : VARIANTE AL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO CON I CONTENUTI DI PIANO DI LOTTIZZAZIONE, DEL COMPARTO C 3.31 DEL CAPOLUOGO. ADOZIONE. OGGETTO : VARIANTE AL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO CON I CONTENUTI DI PIANO DI LOTTIZZAZIONE, DEL COMPARTO C 3.31 DEL CAPOLUOGO. DITTA "CONSORZIO DI LOTTIZZAZIONE MARCO POLO". ADOZIONE. LA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

C O M U N E D I D E R U T A

C O M U N E D I D E R U T A C O M U N E D I D E R U T A PROVINCIA DI PERUGIA OGGETTO: Piano Attuativo di iniziativa privata in Variante al PRG Parte Operativa, sensi e per gli effetti della L.R. 11/2005, riguardante l ambito urbano

Dettagli

QUERCE" IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE.

QUERCE IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE. Oggetto: VARIANTE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE "DUE QUERCE" IN ZONA DI ESPANSIONE C2-1 - LOCALITA' SAN BIAGIO - ADOZIONE. LA GIUNTA COMUNALE Premesso che: - con delibera della Giunta Comunale

Dettagli

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO MODIFICA AL PROGRAMMA DI EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE AI SENSI ART. 51 L. 865/71 AREA EX-CASERMETTE APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 94 DEL 18/12/2009 RELAZIONE

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA

LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA INSERIRE QUI IL LOGO DEL COMUNE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 284 Del 08-04-10 COPIA Oggetto: PROPOSTA PROGRAMMA INTEGRATO IN LOCALITA' S. SIL= VESTRO - SOGGETTO PROPONENTE FIDIA

Dettagli

Città di Campodarsego Provincia di Padova

Città di Campodarsego Provincia di Padova Città di Campodarsego Provincia di Padova VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 87 O G G E T T O DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE IN COMUNE COMMERCIO AL 1 GENNAIO DELL ANNO DI IMPOSIZIONE DELLE

Dettagli

COMUNE DI CASTEL MELLA Provincia di Brescia

COMUNE DI CASTEL MELLA Provincia di Brescia COMUNE DI CASTEL MELLA Provincia di Brescia Oggetto : INDIVIDUAZIONE ZONA DI RECUPERO A NORMA DELL ART. 27 LEGGE 457/78 IN VIA DELLA SUARDA E ADOZIONE RELATIVO PIANO DI RECUPERO Testo Proposta: VISTO che

Dettagli

N. del OGGETTO: REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE - SOSTITUZIONE DELL'ART. 114 BIS IN ADEGUAMENTO ALLA L.R. 28/2014 - APPROVAZIONE. PROPOSTA DI DELIBERA

N. del OGGETTO: REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE - SOSTITUZIONE DELL'ART. 114 BIS IN ADEGUAMENTO ALLA L.R. 28/2014 - APPROVAZIONE. PROPOSTA DI DELIBERA N. del OGGETTO: REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE - SOSTITUZIONE DELL'ART. 114 BIS IN ADEGUAMENTO ALLA L.R. 28/2014 - APPROVAZIONE. PROPOSTA DI DELIBERA Premesso: - che il vigente Regolamento Edilizio approvato

Dettagli

PIANO ATTUATIVO POLSA

PIANO ATTUATIVO POLSA COMUNE DI BRENTONICO COMPRENSORIO DELLA VALLAGARINA PROVINCIA DI TRENTO PIANO ATTUATIVO POLSA NORME DI ATTUAZIONE Brentonico, febbraio 2010 Progetto del Piano Attuativo Polsa: UFFICIO URBANISTICO COMPRENSORIALE

Dettagli

OGGETTO: Adozione della variante n.2 al Piano attuativo comunale di iniziativa pubblica della zona O comparto A. IL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: Adozione della variante n.2 al Piano attuativo comunale di iniziativa pubblica della zona O comparto A. IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Adozione della variante n.2 al Piano attuativo comunale di iniziativa pubblica della zona O comparto A. IL CONSIGLIO COMUNALE VISTA la proposta di deliberazione in oggetto, munita dei prescritti

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA N. 092/2009

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA N. 092/2009 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA N. 092/2009 OGGETTO: Comune di Torino. Intervento di ristrutturazione del Palazzo del Lavoro Italia 61. Indirizzi dell Ente di gestione L anno duemilanove

Dettagli

GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA

GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA Delib. n. 343-6.8.2013 N. 74658 P.G. OGGETTO: Area Centro Storico e Servizi Tecnici. Settore Logistica Tecnica. Area Gestione del Territorio Settore Urbanistica. Acquisizione

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE AREA: Politiche del Territorio DIREZIONE: Pianificazione Urbanistica N Prop. Del. N Prop. Dir. Fascicolo VI.2/F0075-08 Solo1: AP4/Atto integrativo parcheggio/approvazionecc Alla Giunta Comunale Sede per

Dettagli

Comune di Verona. Deliberazione della Giunta Comunale. N. Progr. 145 Seduta del giorno 20 Maggio 2015

Comune di Verona. Deliberazione della Giunta Comunale. N. Progr. 145 Seduta del giorno 20 Maggio 2015 Rep. 2015/145 Oggetto n 84 Ufficio: 007 Comune di Verona Deliberazione della Giunta Comunale N. Progr. 145 Seduta del giorno 20 Maggio 2015 PRESENTI TOSI SIG. FLAVIO CASALI AVV. STEFANO CORSI P. I. ENRICO

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 08/10/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA NTA di SUA di iniziativa privata SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA.. INDICE ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... pag. 2 ART. 2 ELABORATI DEL PIANO...» 2 ART. 3 DATI COMPLESSIVI DEL PIANO...» 2 ART.

Dettagli

COMUNE DI UDINE. OGGETTO: Approvazione P.A.C. di iniziativa privata in via Cotonificio scheda norma C.21. IL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI UDINE. OGGETTO: Approvazione P.A.C. di iniziativa privata in via Cotonificio scheda norma C.21. IL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI UDINE C.C. 28/09/2015 2 OGGETTO: Approvazione P.A.C. di iniziativa privata in via Cotonificio scheda norma C.21. IL CONSIGLIO COMUNALE Visto il vigente Piano Regolatore Generale Comunale approvato

Dettagli

Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA

Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA Committente: Ferrari Vittorio e Rebellato Maria Bertilla Via

Dettagli

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n.

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n. Protocollo Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino Relazione tecnica di asseverazione Allegata alla Comunicazione di Inizio lavori per Attività Edilizia Libera non

Dettagli

N.1937 /7/Reg. Deter. Data, 11/06/2012

N.1937 /7/Reg. Deter. Data, 11/06/2012 Provincia di Foggia Settore Assetto del Territorio SIT e Beni Culturali Sede: Via Telesforo, 25-71100 FOGGIA tel. 0881/791347 /401/351 fax 0881/791434 codice fiscale 00374200715 N.1937 /7/Reg. Deter. Data,

Dettagli

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Proposta di deliberazione della Giunta Comunale n.

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Proposta di deliberazione della Giunta Comunale n. COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA Proposta di deliberazione della Giunta Comunale n. del Il Segretario Comunale Oggetto: Variante al Piano Urbanistico Attuativo PN15/2, area residenziale a Dolo via

Dettagli

Collesalvetti PROVINCIA DI LIVORNO

Collesalvetti PROVINCIA DI LIVORNO Comune di Collesalvetti PROVINCIA DI LIVORNO Ufficio: URBANISTICA Settore: Servizi Urbanistica PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.36 DEL 04-06-2015 Oggetto: Piano di Miglioramento Aziendale ai

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA. Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05

DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA. Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05 DIREZIONE CENTRALE PIANIFICAZIONE URBANA E ATTUAZIONE P.R. SETTORE 787 SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Prot. Gen. n. 569668/05 del 9/6/05 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE - OGGETTO - ESTENSIONE DELL AMBITO DI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.5

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.5 C o p i a A l b o SOGGETTA a comunicazione prefettura. NON SOGGETTA a comunicazione prefettura. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.5 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO N.

Dettagli

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento:

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento: Mittente: Via Al Sig. Sindaco del Comune di Colfelice Viale della Repubblica 03030 COLFELICE (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA COMUNE DI CRESPELLANO (Provincia di Bologna) VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA IN LOCALITÀ CAPOLUOGO COMPARTO EDIFICATORIO N. 11 (C2) RELAZIONE ILLUSTRATIVA LA PROPRIETÀ: Soc. L.

Dettagli

COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - =====================================================================

COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - ===================================================================== COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - ===================================================================== REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DELLE AREE DESTINATE AD EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

Dettagli

PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. n. 29 del 3/02/2015

PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. n. 29 del 3/02/2015 COPIA PROVINCIA DI ANCONA DECRETO DELLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA n. 29 del 3/02/2015 Oggetto: Comune di Osimo Variante al PRG ex Consorzio Agrario Parere favorevole L anno 2015, il giorno tre del mese

Dettagli

Deliberazione originale della Giunta Comunale

Deliberazione originale della Giunta Comunale N. prot. Ai capigruppo consiliari N. 37 Reg. Al Collegio Interno C O M U N E D I C A S S O L A P R O V I N C I A D I V I C E N Z A Deliberazione originale della Giunta Comunale OGGETTO: Esame ed adozione

Dettagli

PIANO DEGLI INTERVENTI

PIANO DEGLI INTERVENTI COMUNE DI MUSSOLENTE Provincia di Vicenza P.R.C. Elaborato Scala PIANO DEGLI INTERVENTI Atto di Indirizzo Criteri perequativi per il Piano degli Interventi IL SINDACO Maurizio Chemello IL SEGRETARIO Maria

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS DETERMINAZIONE

REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS DETERMINAZIONE REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS DETERMINAZIONE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. del REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE

Dettagli

Determinazione n... 1048 del.22/07/2015

Determinazione n... 1048 del.22/07/2015 DIPARTIMENTO GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO INFRASTRUTTURE Determinazione n... 1048 del.22/07/2015 OGGETTO: Incarico professionale redazione frazionamento nell ambito dei lavori di riqualificazione Via

Dettagli

COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - =====================================================================

COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - ===================================================================== Allegato A alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 34 del 16.06.2008 COMUNE DI MARTELLAGO - PROVINCIA DI VENEZIA - ===================================================================== REGOLAMENTO

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 04619/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 04619/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 04619/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01826/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti CT

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01826/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti CT Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01826/104 Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti CT 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Su proposta dell Assessore al Servizio Patrimonio Sig. Antonino Lupi. Premesso:

LA GIUNTA COMUNALE. Su proposta dell Assessore al Servizio Patrimonio Sig. Antonino Lupi. Premesso: LA GIUNTA COMUNALE Su proposta dell Assessore al Servizio Patrimonio Sig. Antonino Lupi. Premesso: - che il Comune di Monterotondo è proprietario di vari impianti sportivi tra cui l impianto di calcio

Dettagli

COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL 10-01-2014 N.3

COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL 10-01-2014 N.3 COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA AREA: UFFICIO: EDILIZIA PRIVATA Soggetta a controllo Immediatamente eseguibile PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL 10-01-2014 N.3 Oggetto: ADOZIONE I^ VARIANTE AL PIANO

Dettagli

Pagina 1 di 6. Allegato A

Pagina 1 di 6. Allegato A Allegato A LIMITI E MODALITÀ APPLICATIVE DEGLI INTERVENTI PREVISTI DAGLI ARTICOLI 2, 3 e 4 DELLA LEGGE REGIONALE N. 14 DEL 08.07.2009 e smi Pagina 1 di 6 Limiti e modalità applicative per gli interventi

Dettagli

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A.,

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A., Bollo 16,00 Allo Sportello Unico Dell Edilizia del Comune di Sgurgola Via Roma 8 03010 SGURGOLA (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

Determina Governo del territorio - Urbanistica/0000041 del 24/09/2015

Determina Governo del territorio - Urbanistica/0000041 del 24/09/2015 Comune di Novara Determina Governo del territorio - Urbanistica/0000041 del 24/09/2015 Area / Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata (09.UdO) Proposta Istruttoria Unità Urbanistica ed Edilizia Privata

Dettagli

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 28.04.2011

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 28.04.2011 COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA Oggetto: Determinazione del prezzo di prima cessione degli alloggi e.r.p. del Piano urbanistico attuativo PN 15/1 Cà Tron di Dolo - Indirizzi L assessore all urbanistica

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE

PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE Enunciato l argomento iscritto al n. dell o.d.g., il Presidente mette in approvazione la seguente proposta di deliberazione: OGGETTO: VARIANTE AL REGOLAMENTO

Dettagli

Progetto Preliminare Adottato con delibera del Consiglio Comunale n.. del.

Progetto Preliminare Adottato con delibera del Consiglio Comunale n.. del. REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI ALESSANDRIA COMUNE DI PECETTO DI VALENZA Legge Regionale 5 dicembre 1977 n. 56 e successive modifiche ed integrazioni PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE Approvato con D.G.R.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione Proposta nr. 91 del 19/08/2014 - Determinazione nr. 2223 del 19/08/2014 OGGETTO: Lavori di realizzazione della Circonvallazione

Dettagli

COMUNE DI MODENA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MODENA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 1 COMUNE DI MODENA Prot. Gen: 2011 / 10282 - PT DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE L anno duemilaundici il giorno otto del mese di febbraio ( 08/02/2011 ) alle ore 09:00 nella Residenza Comunale di Modena,

Dettagli

COMUNE DI MASSAROSA Provincia di Lucca

COMUNE DI MASSAROSA Provincia di Lucca Oggetto: Piano Attuativo denominato SALOV e Centro Leasing - Adozione- Proposta di deliberazione del Consiglio Comunale Premesso che: con deliberazione del Consiglio Comunale del 27.4.2004 n. 51 è stato

Dettagli

Oggetto: ADOZIONE PIANO DI RECUPERO (PR11A) VIA DIAZ, IN VARIANTE AL PIANO DELLE REGOLE DEL PGT. IL CONSIGLIO COMUNALE

Oggetto: ADOZIONE PIANO DI RECUPERO (PR11A) VIA DIAZ, IN VARIANTE AL PIANO DELLE REGOLE DEL PGT. IL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione del Consiglio Comunale n. 23 del 29/07/2013 Oggetto: ADOZIONE PIANO DI RECUPERO (PR11A) VIA DIAZ, IN VARIANTE AL PIANO DELLE REGOLE DEL PGT. IL CONSIGLIO COMUNALE VISTA la proposta di deliberazione

Dettagli

CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI POTENZA

CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI POTENZA Prot. N 611 Del 2 FEB. 2012 CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI POTENZA DELIBERA COMMISSARIALE N 12 del 2 Febbraio 2012 OGGETTO: Consegna anticipata porzione lotto di cui alla delibera

Dettagli

COMUNE DI ENDINE GAIANO Provincia di Bergamo

COMUNE DI ENDINE GAIANO Provincia di Bergamo COMUNE DI ENDINE GAIANO Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 33 del 07.03.2013 OGGETTO: AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER LA REDAZIONE DI VARIANTE AL PIANO DELLE REGOLE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO UFFICIO PROGETTAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO UFFICIO PROGETTAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO UFFICIO PROGETTAZIONE OGGETTO: PIANO URBANISTICO ATTUATIVO P.U.A.- CAMPUS DI FISCIANO RAPPORTO AMBIENTALE PRELIMINARE (ART. 13 D.lgs 16.01.2008 n 4) R E L A Z I O N E

Dettagli

ESTRATTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 141 DEL 12.09.2005

ESTRATTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 141 DEL 12.09.2005 ESTRATTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 141 DEL 12.09.2005 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DIRITTI DI SEGRETERIA E TARIFFE DEI SERVIZI MODIFICA D.G.C. N 348 DEL 04.07.1992. LA GIUNTA COMUNALE OMISSIS DELIBERA

Dettagli

SEGNALA di dare inizio

SEGNALA di dare inizio Protocollo generale n. AL SIG. SINDACO del Comune di CARONNO PERTUSELLA P.zza A. Moro, 1 21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ ai sensi dell art. 19 legge n. 241/1990

Dettagli

Aree di delocalizzazione - Scheda d Ambito

Aree di delocalizzazione - Scheda d Ambito Ottobre 1 Aree di delocalizzazione - Scheda d Ambito 1. Descrizione dell Ambito L area individuata nella presente scheda d ambito e negli allegati grafici (vedi fig.1) è stata oggetto negli ultimi quindici

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 4-07-1986 REGIONE LOMBARDIA. Promozione dei programmi integrati di recupero del patrimonio edilizio esistente

LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 4-07-1986 REGIONE LOMBARDIA. Promozione dei programmi integrati di recupero del patrimonio edilizio esistente Legge 1986022 Pagina 1 di 5 LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 4-07-1986 REGIONE LOMBARDIA Promozione dei programmi integrati di recupero del patrimonio edilizio esistente Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE

Dettagli

COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA. Deliberazione della Giunta Comunale N. 129

COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA. Deliberazione della Giunta Comunale N. 129 C O P I A COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA Deliberazione della Giunta Comunale N. 129 OGGETTO: PROGETTO PER REALIZZAZIONE DI PARCHEGGIO ESTERNO PRESSO FABBRICATO INDUSTRIALE IN LOC.

Dettagli

INDICATORI URBANISTICO EDILIZI

INDICATORI URBANISTICO EDILIZI INDICATORI URBANISTICO EDILIZI 1. Superficie territoriale (ST): Superficie totale di una porzione di territorio, la cui trasformazione è generalmente sottoposta a strumentazione urbanistica operativa e

Dettagli

C O M U N E D I F O S S O M B R O N E (Provincia di Pesaro e Urbino)

C O M U N E D I F O S S O M B R O N E (Provincia di Pesaro e Urbino) C O M U N E D I F O S S O M B R O N E (Provincia di Pesaro e Urbino) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 49 DEL 08-05-2012 - COPIA CONFORME ALL ORIGINALE- OGGETTO: DETERMINAZIONE DEI VALORI DELLE AREE

Dettagli

Politiche del Territorio DIREZIONE: Pianificazione Urbanistica Alla Giunta Comunale Sede

Politiche del Territorio DIREZIONE: Pianificazione Urbanistica Alla Giunta Comunale Sede Bergamo, AREA: Politiche del Territorio DIREZIONE: Pianificazione Urbanistica Alla Giunta Comunale Sede per l inoltro al Consiglio Comunale N Prop. Del. N Prop. Dir. OGGETTO: Controdeduzioni alle osservazioni

Dettagli

Deliberazione Giunta Comunale

Deliberazione Giunta Comunale Copia CITTÀ DI ALTAMURA Provincia di Bari N. 145 del registro Deliberazione Giunta Comunale Oggetto: AUTORIZZAZIONE ALLA REALIZZAZIONE DI ALLOGGI EEP NEL PDL IN ZONA C2 DI ESPANSIONE DI PRG DENOMINATO

Dettagli

COMUNE DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. OGGETTO n.

COMUNE DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. OGGETTO n. COMUNE DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE L anno in Modena il giorno del mese di ( ) alle ore regolarmente convocato, si è riunito il Consiglio Comunale in seduta pubblica per la trattazione

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 18 LUGLIO 2007)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 18 LUGLIO 2007) Protocollo RC n. 17184/07 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 18 LUGLIO 2007) L anno duemilasette, il giorno di mercoledì diciotto del mese di luglio, alle ore 14,10,

Dettagli

REGISTRO DELLE CESSIONI DEI DIRITTI EDIFICATORI DISPOSIZIONI APPLICATIVE ALLEGATO B

REGISTRO DELLE CESSIONI DEI DIRITTI EDIFICATORI DISPOSIZIONI APPLICATIVE ALLEGATO B REGISTRO DELLE CESSIONI DEI DIRITTI EDIFICATORI DISPOSIZIONI APPLICATIVE ALLEGATO B INDICE Articolo 1 Oggetto e riferimenti normativi... 3 Articolo 2 Origine dei diritti edificatori... 3 Articolo 3 Struttura

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: VARIANTE PARZIALE AL P.R.G. PER REALIZZAZIONE DI STRUTTURA RICETTIVA ALL ARIA APERTA IN C.DA MARINA - ART. 12 LEGGE REGIONALE 16/2003 DITTA SOC. LE AQUILE DI GIUSEPPE DELLI COMPAGNI E C. S.A.S.

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 105522 del 16/04/2009

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 105522 del 16/04/2009 Regione Autonoma Valle d Aosta Région Autonome Vallée d Aoste AREA-07 Servizio: URBANISTICA Ufficio: URBANISTICA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 105522 del 16/04/2009 OGGETTO: AREA N.

Dettagli

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 --------------------------------------

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- Prot. N COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN DIRITTO DI PROPRIETA DEL LOTTO N 1 NELL AMBITO DEL PIANO

Dettagli

OGGETTO: PIANO PIANO DI RECUPERO PR3D3 IN LOC. CASAMICCIOLA: ADOZIONE IL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: PIANO PIANO DI RECUPERO PR3D3 IN LOC. CASAMICCIOLA: ADOZIONE IL CONSIGLIO COMUNALE Enunciato l argomento iscritto al n. dell o.d.g., il Presidente mette in approvazione la seguente proposta di deliberazione: OGGETTO: PIANO PIANO DI RECUPERO PR3D3 IN LOC. CASAMICCIOLA: ADOZIONE IL CONSIGLIO

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Determinazione n. 192 del 10/02/2014

Determinazione n. 192 del 10/02/2014 DIPARTIMENTO GOVERNO DEL TERRITORIO Servizio Patrimonio, Restauri e Gestione Alloggi Pubblici Determinazione n. 192 del 10/02/2014 Proposta n.103 del 14/01/2014 Oggetto: DETERMINA A CONTRARRE PER LA STIPULA

Dettagli

Proposta di Deliberazione alla GIUNTA COMUNALE. IL DIRIGENTE SETTORE A9 PIANIFICAZIONE URBANISTICA-EDILIZIA PRIVATA - Dr.

Proposta di Deliberazione alla GIUNTA COMUNALE. IL DIRIGENTE SETTORE A9 PIANIFICAZIONE URBANISTICA-EDILIZIA PRIVATA - Dr. Proposta di Deliberazione alla GIUNTA COMUNALE IL DIRIGENTE SETTORE A9 PIANIFICAZIONE URBANISTICA-EDILIZIA PRIVATA - Dr. NORBERTO CARBONI Propone alla Giunta Comunale l approvazione della seguente delibera:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 87 / 2012 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 18 Aprile - 2012 OGGETTO: APPROVAZIONE CONTENUTI ATTO D OBBLIGO CESSIONE AREE

Dettagli

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio)

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio) COMUNE DI FERRARA Città patrimonio dell Umanità Marca da Bollo PG Allo Sportello Unico per l Edilizia PR Ufficio Ricezione Data di arrivo Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CESSIONE DI AREE PER STANDARD URBANISTICI

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CESSIONE DI AREE PER STANDARD URBANISTICI COMUNE DI BARDONECCHIA Provincia di Torino CAP. 10052 UFFICIO TECNICO EDIIZIA PRIVATA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CESSIONE DI AREE PER STANDARD URBANISTICI Maggio 2010 Approvato con deliberazione

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 50 del 22/02/2013. Proposta n. 50

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 50 del 22/02/2013. Proposta n. 50 Estratto DETERMINAZIONE N. 50 del 22/02/2013 Proposta n. 50 Oggetto: LOCAZIONE N. 4 BOX AUTO SITI NEL FABBRICATO DI VIA ALLIAUD 40. DETERMINA A CONTRARRE Area Lavori Pubblici tecnico manutentiva e ambiente

Dettagli

Oggetto: Variante puntuale al Piano Strutturale adozione ai sensi dell art. 19 della L.R. 65/2015

Oggetto: Variante puntuale al Piano Strutturale adozione ai sensi dell art. 19 della L.R. 65/2015 Oggetto: Variante puntuale al Piano Strutturale adozione ai sensi dell art. 19 della L.R. 65/2015 Premesso che il Comune di Radda in Chianti : è dotato di Piano Strutturale adottato con D.C.C. n. 2 del

Dettagli

CONVENZIONE in attuazione della delibera del Consiglio comunale di Spinea n. 32 del 25/05/2012

CONVENZIONE in attuazione della delibera del Consiglio comunale di Spinea n. 32 del 25/05/2012 CONVENZIONE in attuazione della delibera del Consiglio comunale di Spinea n. 32 del 25/05/2012 fra il COMUNE DI SPINEA, cf. 82005610272, rappresentato in questo atto dall arch. Fiorenza Dal Zotto nata

Dettagli

L'AMMINISTRATORE UNICO

L'AMMINISTRATORE UNICO STRUTTURA PROPONENTE: UNITA DI DIREZIONE DIREZIONE AZIEND A TERRI TO RI AL E PER L EDILIZI A RESIDE NZI ALE DI POTENZ A Via Manhes, 33 85100 POTENZA tel. 0971413111 fax. 0971410493 www.aterpotenza.it URP

Dettagli

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania Cod. Fisc. 80009050875 - P.I. 01826320879

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania Cod. Fisc. 80009050875 - P.I. 01826320879 AREA TECNICA PROPOSTA N. 80 DEL 01/08/2014 RESPONSABILE DELLA AREA TECNICA: DOTT. ING. PLACIDO MANCARI PROPOSTA DI DELIBERA PER IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Variante ordinaria al vigente PRG D.A.R.T.A.

Dettagli

Dato atto che la commissione consiliare urbanistica ha espresso in data parere in merito al presente provvedimento;

Dato atto che la commissione consiliare urbanistica ha espresso in data parere in merito al presente provvedimento; IRIDE 1142136 Delib. n. - N. P.G. OGGETTO:Adozione Variante al Piano di Recupero in variante al vigente Piano delle Regole Immobiliare Supercinema c.so Garibaldi La Giunta comunale propone al Consiglio

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO ORIGINALE Prot. N. 43350/ 2005 Determinazione n. 2210 del 01/06/2005 OGGETTO: PARERE IN MERITO QUESITO RELATIVO ALL AMBITO DI APPLICAZIONE DEI LIMITI DI DENSITA FONDIARIA DI

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

PIANO URBANISTICO ATTUATIVO

PIANO URBANISTICO ATTUATIVO REGIONE VENETO PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI CITTADELLA PIANO URBANISTICO ATTUATIVO PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI N. 6 LOTTI EDIFICABILI RESIDENZIALI Spazio riservato all Ufficio Protocollo Spazio riservato

Dettagli

Denuncia di Inizio Attività

Denuncia di Inizio Attività Spazio riservato all ufficio protocollo diritti segreteria (1) Ai sensi dell art.42 c. 10 della LR12/2005 in assenza dell ordine di non effettuare l intervento si attesta l avvenuta chiusura del procedimento

Dettagli

RICHIESTA DI APPROVAZIONE PIANO URBANISTICO ATTUATIVO

RICHIESTA DI APPROVAZIONE PIANO URBANISTICO ATTUATIVO 1 MARCA DA BOLLO TIMBRO DI RICEVUTA (spazio riservato all ufficio) Comune di Cesena SETTORE GOVERNO DEL TERRITORIO Servizio Attuazione Urbanistica Piazza Guidazzi 9, ridotto Teatro Bonci 1 piano 47521Cesena

Dettagli

PRATICA n. DATA : SOGGETTO CHE PRESENTA IL PARERE PREVENTIVO ALLA COMUNICAZIONE DI ATTIVITA LIBERA COGNOME O DENOMINAZIONE NOME

PRATICA n. DATA : SOGGETTO CHE PRESENTA IL PARERE PREVENTIVO ALLA COMUNICAZIONE DI ATTIVITA LIBERA COGNOME O DENOMINAZIONE NOME Al Signor SINDACO del COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Servizio Tecnico U.O. Assetto del Territorio Edilizia Privata Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 Lari (Pisa) PARTE RISERVATA UFFICIO PROTOCOLLO

Dettagli

La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione della sotto riportata deliberazione. Il Consiglio Comunale

La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione della sotto riportata deliberazione. Il Consiglio Comunale IRIDE 1142964 Delib. n. OGGETTO: Adozione piano attuativo per la valorizzazione di due cave poste a sud-est del centro abitato di Brescia (Ateg 20 e Ateg 23) in variante al P.G.T. vigente aree site in

Dettagli

COMUNE di F AE N Z A

COMUNE di F AE N Z A All. G COMUNE di F AE N Z A Settore Territorio ADOZIONE ATTO C.C. n. 73 del 10.02.2010 PUBBLICAZIONE BUR n. 54 del 31.03.2010 APPROVAZIONE ATTO C.C. n. 290 del 21/11/2011 PUBBLICAZIONE BUR n. del ATTI

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 31 del 03/09/2011 Adunanza ordinaria di prima convocazione - N - Seduta Pubblica ======================================================================

Dettagli

CITTA DI MOLFETTA. Provincia di Bari ORIGINALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 29 DEL 13/02/2013

CITTA DI MOLFETTA. Provincia di Bari ORIGINALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 29 DEL 13/02/2013 CITTA DI MOLFETTA Provincia di Bari SETTORE TERRITORIO Numero Gen. 233 ORIGINALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 29 DEL 13/02/2013 OGGETTO: Approvazione schema di convenzione da stipularsi per la trasformazione

Dettagli

Epigrafe. Premessa. Art. 2. L.R. 18 dicembre 2012, n. 62

Epigrafe. Premessa. Art. 2. L.R. 18 dicembre 2012, n. 62 Pagina 1 di 5 Leggi Regionali d'italia Abruzzo L.R. 18-12-2012 n. 62 Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 15 ottobre 2012, n. 49 «Norme per l'attuazione dell'articolo 5 del D.L. 13 maggio 2011,

Dettagli

Oggetto: Regolamento Urbanistico ed Edilizio di Faenza (RUE). INDIRIZZI PER L ADOZIONE

Oggetto: Regolamento Urbanistico ed Edilizio di Faenza (RUE). INDIRIZZI PER L ADOZIONE Oggetto: Regolamento Urbanistico ed Edilizio di Faenza (RUE). INDIRIZZI PER L ADOZIONE Il Presidente sottopone per l approvazione quanto segue: Normativa di riferimento: - Legge regionale n. 47 del 07.12.1978

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE. DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS

REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE. DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS Ufficio Tecnico Settore Urbanistica DEI PARCHEGGI PRIVATI di PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 21.01.2010 1 DEI PARCHEGGI PRIVATI

Dettagli

COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno

COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno Reg. Pubblicazioni n. COPIA COMUNE DI PORTOFERRAIO Provincia di Livorno DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 99 DEL 22/04/2016 OGGETTO: OGGETTO:PIANO ATTUATIVO A DESTINAZIONE PRODUTTIVA "ANTICHE SALINE".

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 54 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Lottizzazione area produttiva Cerè: acquisizione a titolo gratuito dalla Società

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE MODIFICA DELL'ART. 14 DELLA CONVENZIONE RELATIVA ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA COSTRUTTIVO, CON CRITERI BIO ED ECOSOSTENIBILI, LOCALIZZATO AI SENSI DELL'ART. 51 DELLA LEGGE N. 865/71 IN LOCALITA' BELLOCCHI

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

Comune di Marta----Provincia di Viterbo Tel. 076187381 - Fax 0761873828

Comune di Marta----Provincia di Viterbo Tel. 076187381 - Fax 0761873828 Comune di Marta----Provincia di Viterbo Tel. 076187381 - Fax 0761873828 DELIBERAZIONE N. 7 del 16.04.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO:Adozione V.A.S. e nuovo P.U.C.G. del Comune

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 21/04/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

C O M U N E D I V I C E N Z A

C O M U N E D I V I C E N Z A C O M U N E D I V I C E N Z A DETERMINA N. 334 DEL 20/02/2014 PROTOCOLLO GENERALE N. 21163 DEL 18.03.2014 CLASSIFICAZIONE: INCARICATO ALLA REDAZIONE: MUNARETTO ELENA RESPONSABILE DEL SERVIZIO: CASTAGNARO

Dettagli