Il paradigma Service Oriented Architecture finalmente al centro della scena Enterprise MICROSOFT APPLICATION PLATFORM MICROSOFT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il paradigma Service Oriented Architecture finalmente al centro della scena Enterprise MICROSOFT APPLICATION PLATFORM MICROSOFT"

Transcript

1 Disponibile anche sul sito: MICROSOFT APPLICATION PLATFORM MICROSOFT Il paradigma Service Oriented Architecture finalmente al centro della scena Enterprise ENTERPRISE CLUB

2 MICROSOFT APPLICATION PLATFORM Abstract Questo documento illustra tutti i vantaggi dell'implementazione di una piattaforma EAI (Enterprise Application Integration) basata sulle tecnologie XML. In particolare, viene spiegato come l'utilizzo di InfoPath insieme a BizTalk Server 2004 consenta di risolvere complessi problemi di workflow e di integrazione delle applicazioni, soddisfacendo qualsiasi esigenza di documentazione e consentendo di realizzare una struttura organizzativa più agile. INDICE Introduzione 3 Microsoft in prima linea nel sostenere il paradigma SOA 3 Le sfide della gestione del workflow 3 La gestione del workflow nell'era digitale 4 L'importanza delle tecnologie XML in InfoPath 4 BizTalk Server e InfoPath: un binomio vincente 5 Aggiornato a Giugno 2004 MICROSOFT ENTERPRISE CLUB Funzionalità di workflow in BizTalk Server 5 Ulteriori funzionalità di BizTalk Server per la gestione del flusso di lavoro 6 InfoPath agevola il deployment di funzionalità di workflow automatizzate a qualsiasi livello dell'organizzazione 6 Conclusioni: verso una maggiore produttività e competitività 7

3 INTRODUZIONE Questo documento illustra tutti i vantaggi dell'implementazione di una piattaforma per l'integrazione delle applicazioni aziendali e la gestione dei processi di business basata sulle tecnologie XML. In particolare, viene descritto come la combinazione di InfoPath e BizTalk Server 2004 consenta di risolvere complessi problemi di workflow e di integrazione delle applicazioni, soddisfacendo qualsiasi esigenza di documentazione e consentendo di realizzare una struttura organizzativa più agile. Le piattaforme per l'integrazione delle applicazioni che sfruttano le tecnologie XML e i Web service sono infatti in grado di migliorare drasticamente l'efficienza dei processi di integrazione, come dimostrano le migliaia di iniziative di deployment realizzate negli ultimi due anni. Di fronte a una tale proposizione di valore, i responsabili IT stanno iniziando a valutare e prendere in esame, a livello strategico e su larga scala, il deployment di piattaforme basate sul formato XML e i Web service. Le funzionalità di messaggistica di un'architettura per l'integrazione delle applicazioni e la gestione dei processi di business basata su XML offrono una soluzione efficace per qualsiasi esigenza relativa ai processi. Workflow gestiti, interfacce per l'integrazione delle applicazioni e per l'interazione con i partner possono finalmente essere tutti descritti, composti e implementati mediante un flusso coordinato di documenti e messaggi XML strutturati, elaborati in base al contenuto, ai requisiti di formattazione e alle specifiche contingenze della logica business. Questo modello di sviluppo ed elaborazione dei processi costituisce la base del paradigma Service Oriented Architecture (SOA). Nel paradigma SOA, i metadati XML definiscono in modo preciso il significato e l'utilizzo delle informazioni contenute in documenti e messaggi. Ciò fa sì che ogni applicazione in grado di analizzare metadati XML possa interpretare, elaborare e trasformare le informazioni, indipendentemente dalla modalità con cui sono state generate. Allo stesso modo, i Web service possono utilizzare la tecnologia XML per descrivere ed esporre i metodi di un'applicazione, consentendo loro di essere richiamati attraverso lo scambio asincrono di messaggi XML, indipendentemente dal modo in cui è stata creata l'applicazione originale. I Web service forniscono anche il meccanismo per il trasporto di interi documenti XML durante lo scambio dei messaggi. Tuttavia, affinché l'xml e i Web service si rivelino veramente efficaci per la creazione di ambienti aziendali più agili e focalizzati sui processi, le loro capacità devono essere integrate all'interno di applicazioni host e rese immediatamente disponibili a utenti finali e sviluppatori. È necessario che le piattaforme di integrazione utilizzino le tecnologie XML per connettere tra loro sistemi eterogenei, che gli strumenti di sviluppo software siano direttamente in grado di generare Web service, che i database possano archiviare metadati XML in modalità nativa, che gli strumenti per la produttività personale possano analizzare, elaborare e generare documenti XML in modo trasparente e che il protocollo SOAP costituisca il meccanismo di messaggistica di base per la comunicazione tra tutti questi componenti. Mettendo a disposizione dei knowledge worker strumenti accessibili e intuitivi per creare e distribuire applicazioni di workflow basate su XML, le organizzazioni possono ottenere un livello di agilità senza precedenti. MICROSOFT IN PRIMA LINEA NEL SOSTENERE IL PARADIGMA SOA Consapevole delle enormi potenzialità della tecnologia XML per l'integrazione e l'efficienza dei flussi di lavoro, Microsoft si sta adoperando più di qualsiasi altro operatore del settore per trasformare in realtà la propria vision di un'organizzazione agile, non solo attraverso la creazione di nuovi prodotti basati su XML, ma anche riprogettando i propri prodotti in base alle tecnologie XML. BizTalk Server è la piattaforma Microsoft per l'integrazione delle applicazioni, l'automazione dei workflow di processo e l'interazione con i partner, progettata attorno al paradigma SOA, in cui messaggi e documenti, così come i componenti di elaborazione con cui interagiscono, sono basati sulle tecnologie XML e sui Web service. In Office 2003, Microsoft ha fatto dello schema XML la struttura dati sottostante di Word e Excel e ha introdotto InfoPath, un'applicazione basata su XML per creare, compilare ed elaborare moduli in grado di soddisfare anche i più complessi requisiti di documentazione di workflow. InfoPath consente ai vari utenti che prendono parte al flusso di lavoro di generare, analizzare, raccogliere, scambiare e interagire con informazioni strutturate: attività che in passato erano possibili esclusivamente con documenti in formato cartaceo oppure mediante una rappresentazione digitale di tali documenti. Sebbene sia facile creare un modulo in un programma di elaborazione testi o un foglio elettronico per l'immissione delle informazioni, esso non sarà mai in grado di interpretarle o di elaborarle senza un intervento manuale o a livello di programmazione. Generare, convertire, estrarre, manipolare e riorganizzare informazioni non strutturate sono operazioni estremamente laboriose, inefficienti e dispendiose. LE SFIDE DELLA GESTIONE DEL WORKFLOW La gestione del workflow è la disciplina che ottimizza le attività di business che dipendono dal flusso di informazioni tra persone e sistemi. Considerato che le risorse umane rappresentano il principale fattore di spesa per qualsiasi organizzazione, un aumento della produttività del personale può tradursi in un miglioramento generale in termini economici e di vantaggio competitivo. Generalmente è possibile attribuire la causa delle inefficienze del flusso di lavoro a: Generazione, gestione ed elaborazione di documenti cartacei. Ritardi nel recupero di informazioni essenziali per portare a termine un'attività. Ritardi dovuti a colli di bottiglia e a conflitti nelle priorità. Informazioni incomplete o errate che rallentano un processo. Dipendenze immotivate tra fasi del processo. Il Web, più di qualsiasi altra tecnologia, è in grado di migliorare sostanzialmente l'efficienza di innumerevoli operazioni di workflow offrendo ai vari soggetti che prendono parte al flusso di lavoro un accesso diretto a funzioni e informazioni. Ma le interazioni basate sul Web rappresentano una soluzione efficace quando l'attività da svolgere prevede transazioni distinte e di breve durata e tutte le operazioni vengono portate a termine 3

4 contemporaneamente sotto il controllo dello stesso soggetto, come nel caso di un acquisto o della verifica dello stato di un ordine. Tuttavia, questo tipo di interazioni non soddisfa pienamente i requisiti di documentazione e le dinamiche dei flussi di lavoro più complessi, che solitamente presentano le seguenti caratteristiche: La documentazione fa parte di un processo lungo e articolato in varie fasi, in cui i partecipanti generano informazioni, le trasferiscono, le modificano o le espandono. I partecipanti possono avere bisogno di consultare informazioni inserite nel contesto originale, durante qualsiasi fase del processo. Le informazioni presenti nei documenti determinano i requisiti di distribuzione ed elaborazione dei documenti stessi. I documenti includono informazioni derivate o elaborate da altre informazioni ("self-documenting"). La documentazione e le identità dei partecipanti possono essere autenticate in qualsiasi punto del processo. Esempi di flussi di lavoro complessi comprendono l'elaborazione e la generazione di resoconti di spesa, polizze assicurative, report finanziari, lettere di credito, rimborsi fiscali, richieste di prestito e moduli di rimborso. Questi flussi di lavoro possono includere molteplici documenti che devono essere conservati per tutta la durata del processo, che si articola in un periodo di tempo prolungato e coinvolge molteplici partecipanti e applicazioni. Per quanto estremamente inefficiente da elaborare, la documentazione cartacea soddisfa i fondamentali requisiti di documentazione previsti dai flussi di lavoro più lunghi e complessi, articolati in varie fasi e che coinvolgono più partecipanti: Conservazione delle informazioni nella forma e nel contesto originali. Possibilità di combinare la documentazione o le informazioni che contiene senza alterare l'integrità dell'originale. Possibilità di autenticare la documentazione e le parti che l'hanno creata o modificata. Semplicità di comprensione, elaborazione e distribuzione, grazie a metadati quali definizioni, istruzioni e riferimenti. Indipendenza dalle applicazioni. LA GESTIONE DEL WORKFLOW NELL'ERA DIGITALE Perché coloro che partecipano al flusso di lavoro accettino una soluzione digitale, questa deve supportare dinamiche complesse di workflow e soddisfare requisiti di documentazione particolarmente impegnativi. Ma al di là di questo aspetto, i reali vantaggi si manifestano solo quando le applicazioni sono in grado di scambiare ed elaborare informazioni in modo automatico e trasparente (di nuovo, è importante sottolineare come i moduli dei programmi di elaborazione testi e dei fogli di calcolo richiedono un notevole intervento, manuale o a livello di programmazione, quando si tratta di estrarre ed elaborare le informazioni raccolte). Il problema di rendere le informazioni utilizzabili in modo funzionale da varie applicazioni è centrale per qualsiasi soluzione digitale. Un problema che, come l'emulazione del flusso di lavoro e il soddisfacimento dei requisiti di documentazione, può essere agevolmente risolto da una soluzione XML, quale ad esempio InfoPath. InfoPath è una delle prime applicazioni della "generazione XML" di soluzioni per la produttività, in cui il livello di presentazione dell'interfaccia grafica e il livello delle informazioni elaborate dall'applicazione sono entrambi basati su XML. Gli utenti finali possono così progettare e lavorare con le funzionalità più avanzate, anche senza conoscere i dettagli dell'infrastruttura XML sottostante. Le nuove versioni di BizTalk Server e Microsoft Office 2003 offrono funzionalità XML e Web service completamente integrate, a testimonianza di una visione coerente di integrazione delle applicazioni e automazione dei processi, che abbraccia tutte le linee funzionali e le parti in gioco. Di seguito vengono esaminate alcune di queste funzionalità, illustrando il modo in cui si supportano e completano a vicenda nell'ambito dei flussi di lavoro a livello enterprise. L'IMPORTANZA DELLE TECNOLOGIE XML IN INFOPATH Una delle più importanti iniziative strategiche di Microsoft è sicuramente l'adozione delle direttive W3C in fatto di schemi XML. Un'iniziativa che consente di sfruttare le funzionalità di integrazione delle applicazioni e automazione dei processi di BizTalk Server e Microsoft Office, sia separatamente e che in combinazione. Lo schema XML è una specifica che definisce formalmente un'ampia gamma di tipi di dati e componenti strutturali per la creazione di documenti XML. Si tratta, in sostanza, di un dizionario di elementi astratti, attributi e regole organizzative. Quando i documenti XML sono conformi al "dizionario" dello schema, qualsiasi applicazione XML che accede allo schema è in grado di interpretare ed elaborare in modo trasparente il significato, la funzione e l'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti. Ogni iniziativa volta a sviluppare un dizionario e un insieme di procedure comuni per lo scambio e l'elaborazione di informazioni si basa su schemi XML, come anche i protocolli dei Web service. In Microsoft Office 2003 i formati di file nativi di Word, Excel e InfoPath sono basati su schemi XML. La struttura di un modulo di InfoPath è composta da un modello contenente uno o più schemi XML, fogli di stile XSLT, controlli integrati e set di istruzioni per la logica business. Il modello controlla il comportamento di un modulo: Assegnando tipi di dati, limitando e convalidando i valori che possono essere inseriti. Controllando contingenze e dipendenze per l'inserimento delle informazioni e l'attivazione delle sezioni del modulo. Generando valori automatici, derivati e calcolati. Richiamando eventi, prompt e istruzioni. Fornendo accesso a fonti di informazioni remote. Rendendo possibile l'incorporazione di firme digitali. Gli utenti finali possono creare modelli di moduli utilizzando lo strumento di progettazione WYSIWYG di InfoPath. I modelli di moduli non richiedono la programmazione di procedure, schemi XML predefiniti, né fogli di stile XSLT (sebbene questi possano essere utilizzati come base o incorporati nel modello), in quanto via via che gli utenti creano il modello utilizzando controlli trascinabili, procedure 4

5 guidate e finestre di dialogo, vengono definiti implicitamente lo schema XML e le istruzioni di elaborazione. A sua volta, quando si popola un modulo di InfoPath in base a un modello, viene generato un documento XML contenente le informazioni inserite e derivate, a cui attraverso l'aggiunta automatica di appositi tag sono associati i relativi metadati. I metadati relativi alle istruzioni vengono elaborati se necessario e possono includere la firma digitale degli utenti che hanno avuto accesso al modulo. Nel documento sono inclusi anche riferimenti ai file degli schemi e dei fogli di stile XSLT del modello, in modo da consentirne l'utilizzo da parte di qualsiasi applicazione basata su XML. I documenti XML creati da InfoPath emulano le caratteristiche di un foglio cartaceo utilizzato nei flussi di lavoro tradizionali: Un documento originale dotato di firma digitale risiede sempre nel computer dell'utente che lo ha generato. Il documento può essere distribuito a un numero qualsiasi di persone, ovunque si trovino, includendo la firma digitale ed eventualmente la protezione da modifiche non autorizzate. Il contenuto del documento è autodescrittivo e può essere elaborato e inoltrato in base alle informazioni presenti nel documento stesso. Il documento può essere combinato con altri documenti XML pur conservandone l'integrità originale. Una volta che InfoPath ha creato informazioni basate su moduli e le ha rese disponibili in formato XML utilizzando uno schema strutturato, è il turno di BizTalk Server, uno strumento in grado di agevolare l'automazione del flusso di lavoro sfruttando le funzionalità di integrazione delle applicazioni e di automazione dei processi offerte dalle tecnologie XML e dai Web service. BizTalk Server svolge due funzioni principali: quella di modulo di elaborazione dei processi, in grado di gestire le varie fasi, applicare la logica business, richiamare le applicazioni richieste da un processo e/o da un insieme di transazioni complesso, e quella di hub di messaggistica multitrasporto per la trasformazione e la distribuzione delle informazioni da e verso applicazioni e fasi di processo. Il modulo di elaborazione dei processi tiene anche traccia degli stati e delle variabili di tutti i processi attivi. BizTalk Server si integra con InfoPath per dar vita a un'infrastruttura globale per la gestione di processi di workflow che possono coinvolgere migliaia di nodi abilitati per l'xml. Con BizTalk Server come hub di messaggistica e gestione dei processi e le applicazioni di Microsoft Office 2003 come client di elaborazione XML, è finalmente possibile coordinare, monitorare e misurare l'interazione dei soggetti che partecipano al flusso di lavoro in base a metriche di affidabilità e prestazioni. In tal modo è possibile modificare radicalmente le dinamiche generali e il livello di efficienza dell'elaborazione e della gestione dei flussi di lavoro in tutta l'organizzazione. Un esempio di interazione tra BizTalk Server e InfoPath per rendere possibili funzionalità avanzate di flusso di lavoro è rappresentato dal database MessageBox per la pubblicazione e la sottoscrizione. BizTalk Server utilizza SQL Server per memorizzare ogni istanza di un messaggio in arrivo o in uscita. Dopo che una pipeline ha elaborato un messaggio in arrivo, BizTalk Server lo archivia in un database MessageBox, da dove i messaggi vengono inviati ad applicazioni utilizzate da uno o più processi ("orchestrazione") oppure a indirizzi URL, indirizzi di posta elettronica, percorsi di file e così via ("porte di invio"). Per inviare tali messaggi, BizTalk Server utilizza un logica di pubblicazione/sottoscrizione. Le orchestrazioni e le porte di invio prevedono delle sottoscrizioni per determinati messaggi, in base al tipo di documento, a specifici valori o variabili presenti nei documenti e gruppi di correlazione. Queste sottoscrizioni sono gestite dal database MessageBox, il quale invia (ovvero "pubblica") messaggi a un'applicazione o a un partecipante al flusso di lavoro in base agli specifici requisiti. Questa logica di messaggistica basata su sottoscrizione e pubblicazione ha un duplice significato ai fini di un processo di workflow: Consente l'utilizzo simultaneo delle stesse informazioni presenti nel messaggio in arrivo o in uscita da parte di più processi, applicazioni o parti senza che sia necessario creare duplicati, messaggi ridondanti o meccanismi di distribuzione, in fase di progettazione o di runtime. Consente di conservare una registrazione permanente dei messaggi ricevuti e inviati, oltre che della data e dell'ora di tali messaggi. BIZTALK SERVER E INFOPATH: UN BINOMIO VINCENTE FUNZIONALITÀ DI WORKFLOW IN BIZTALK SERVER BizTalk Server 2004 include un insieme completo di funzionalità, racchiuse sotto il nome di Human Workflow Services (HWS), destinato a facilitare la gestione del flusso di lavoro con InfoPath. I due componenti principali di Human Workflow Services di BizTalk Server sono il modello HWS Project Template di Orchestration Designer e l'applicazione HWS Administration Managemen HWS Project Template di Orchestration Designer è un modello di processo di workflow generico, completamente progettato e implementato all'interno dell'ambiente di sviluppo dei processi di BizTalk Server, che contiene schemi per l'attivazione, la risposta e la sincronizzazioni dei messaggi, oltre a un modello di schema per la definizione delle attività di workflow. L'applicazione HWS Administration Management include le seguenti risorse di gestione del workflow: Un insieme integrato di Web service che forniscono l'interfaccia alle applicazioni client (richiamabili direttamente da InfoPath). Constraint Manager, uno strumento che convalida e recupera un insieme di azioni che l'utente può eseguire in un determinato momento, in base a vincoli associati a utenti, ruoli, proprietà e fatti recuperati attraverso il gestore della Knowledge Base. Una funzionalità di autenticazione in grado di intercettare le credenziali dei certificati di InfoPath. Action Definition, uno strumento di definizione delle azioni che assembla singole attività e azioni di workflow in attività di workflow più articolate. Fact Retriever, uno strumento in grado di accedere e compilare fatti e proprietà di oggetti da un'ampia gamma di origini, tra cui documenti di InfoPath. 5

6 Activity Model, che combina le attività di flusso di lavoro in flussi associati a forme di azioni di orchestrazione e schemi di messaggi. Active Activity Flow, un modulo in grado di interpretare le informazioni di stato relative ai flussi di lavoro. Grazie a HWS, gli utenti possono creare, adattare e modellare flussi di lavoro in base alle specifiche esigenze, quindi incorporare in modo flessibile le attività quotidiane nei flussi di lavoro, adattandoli di conseguenza. L'elemento centrale di HWS è costituito da Activity Model, che tiene traccia delle attività di workflow e offre agli utenti la possibilità di visualizzare in tempo reale un flusso di lavoro. Activity Model combina le attività in flussi di lavoro in base a un modello predefinito di workflow, a fattori di vincolo o a entrambi. Constraint Manager archivia invece le informazioni relative a persone e organizzazioni, che vengono valutate in fase di runtime da regole che guidano e vincolano la composizione delle attività in flussi. HWS consente agli information worker di: Svolgere attività di workflow ad hoc o in base a un modello predefinito. Tenere traccia dello stato delle attività relative a un flusso di lavoro. Orientare il flusso di lavoro in base alla conoscenza delle risorse umane e dell'organizzazione. Orientare il flusso di lavoro in base alla conoscenza delle politiche aziendali. ULTERIORI FUNZIONALITÀ DI BIZTALK SERVER PER LA GESTIONE DEL FLUSSO DI LAVORO BizTalk Server è dotato anche di una serie completa di funzionalità per il monitoraggio e l'analisi degli eventi di elaborazione e delle proprietà dei messaggi: operazioni che devono avvenire quasi in tempo reale e che richiedono la raccolta e la conservazione di una documentazione storica completa sulla messaggistica e sulle attività di processo. Health and Activity Tracking, Business Activity Monitoring e Tracking Profile Editor sono alcuni strumenti di BizTalk Server utilizzabili per configurare, estrarre e presentare informazioni sulle attività di processo. Si tratta di informazioni che indicano lo stato funzionale e le metriche delle prestazioni di processi ed eventi, e offrono altresì l'opportunità di realizzare una business intelligence basata sul contenuto e sul contesto dei messaggi. INFOPATH AGEVOLA IL DEPLOYMENT DI FUNZIONALITÀ DI WORKFLOW AUTOMATIZZATE A QUALSIASI LIVELLO DELL'ORGANIZZAZIONE InfoPath consente anche ai knowledge worker privi di conoscenze di programmazione di creare, distribuire e utilizzare moduli in grado di generare informazioni XML strutturate. Questo comporta una serie di importanti implicazioni in termini di sviluppo, deployment e workflow per chiunque desideri espandere l'utilizzo di informazioni e tecnologie XML all'interno della propria organizzazione. Dal punto di vista dello sviluppo, i moduli di InfoPath offrono numerosi vantaggi: Un ambiente di authoring semplice e potente, basato sulle complete funzionalità di composizione ed editing offerte da Microsoft Office, tra cui formattazione avanzata del testo, collegamenti ipertestuali, elenchi, tabelle, immagini, correttore ortografico, funzionalità di ricerca e sostituzione, completamento automatico ed editing drag-and-drop. Una libreria integrata di controlli per i moduli, che include caselle di inserimento per testo formattato, elenchi a discesa, caselle di riepilogo a scorrimento, selettori di data (controllo calendario), caselle di controllo, pulsanti di opzione, tabelle ripetute, pulsanti e numerosi altri elementi. Tutti i controlli sono dotati di proprietà configurabili. Inoltre, InfoPath supporta controlli che assicurano la massima flessibilità sia in fase di progettazione che di funzionamento, tra cui sezioni ripetute, sezioni facoltative, visibilità e formattazione condizionale dinamica, finestre di dialogo personalizzate e visualizzazioni multiple dei moduli. Generazione automatica di informazioni XML strutturate direttamente dall'interfaccia grafica del modulo di InfoPath, visualizzate come un modello strutturato, intuitivo e modificabile dello schema. InfoPath è anche in grado di importare lo schema di un documento esistente generando automaticamente un modulo di base, oltre che di aprire file XSLT (contenenti la rappresentazione in formato XML dell'interfaccia grafica e dei controlli del modulo) modificati in un'altra applicazione, facendoli risultare comunque pienamente funzionali. Semplicità di accesso mediante moduli a database e Web service attraverso un'interazione basata su finestre di dialogo. Un modulo di InfoPath è in sostanza un client di rete, quindi è possibile progettare senza difficoltà moduli per connettersi a qualsiasi database o Web service pubblicato. Supporto per l'aggiunta diretta di firme digitali ai moduli. La firma digitale rimane incorporata nella rappresentazione del modulo del documento e viene trasmessa insieme alla rappresentazione dello schema XML delle informazioni del documento. Dal punto di vista del deployment e dell'utilizzo, InfoPath garantisce ulteriori vantaggi: L'estrema facilità di inserimento nei moduli e i controlli configurabili consentono un riutilizzo ottimale dei modelli. La funzione di "pubblicazione" di InfoPath rende facile e trasparente la distribuzione di un modulo e di tutte le relative risorse (schema, foglio di stile, manifesto del modello e così via), sia attraverso un sito Web di download che mediante cartelle condivise o tramite posta elettronica. La capacità di un modulo di InfoPath di generare un documento XML basato su uno schema migliora l'efficienza di estrazione ed elaborazione delle informazioni, portandola a livelli senza precedenti. InfoPath mette a disposizione funzionalità di estrazione e unione delle informazioni attraverso una semplice interazione basata su finestre di dialogo, ma queste capacità, così come molte altre, possono essere ottenute da qualsiasi applicazione abilitata all'xml. I numerosi controlli e le ampie funzionalità di progettazione di InfoPath rendono possibile un'esperienza utente ottimale, in cui le informazioni richieste vengono raccolte e generate in modo efficiente, completo e privo di errori. 6

7 Un modulo InfoPath è in grado di visualizzare prompt sensibili al contesto, convalidare in tempo reale le informazioni inserite e generare immediatamente informazioni derivate ed elaborate. Il fatto che gli schemi e il foglio di stile risiedano insieme al modulo sul computer dell'utente consente a quest'ultimo di compilare il modulo e utilizzarne tutte le funzionalità in qualsiasi momento, senza bisogno di essere connesso alla rete. Una volta ristabilita la connessione alla rete, il database e le funzionalità dei Web service diventano automaticamente disponibili per il modulo, che potrà così essere inviato insieme alle informazioni che contiene a un Web service, un database o un sito Web. Queste funzionalità e vantaggi rappresentano un ottimo motivo per adottare soluzioni di produttività personale basate su XML. Strumenti come InfoPath facilitano infatti la creazione e la diffusione in tutta l'organizzazione di informazioni di qualità, ovvero strutturate e semanticamente significative, che possono essere utilizzate ed elaborate da qualsiasi applicazione abilitata all'xml. InfoPath non solo emula le caratteristiche dei documenti cartacei soddisfacendo i requisiti dei più complessi flussi di lavoro, ma supera anche di gran lunga le funzionalità dei moduli Web. CONCLUSIONI: VERSO UNA MAGGIORE PRODUTTIVITÀ E COMPETITIVITÀ Utilizzare InfoPath per creare e distribuire informazioni strutturate e semanticamente significative all'interno di un'organizzazione significa preparare il campo per consentire a BizTalk Server di coordinare e gestire flussi di lavoro in grado di far fronte a qualsiasi contingenza operativa e requisito di prestazioni. Attraverso l'utilizzo di schemi XML, Web service e XSLT, InfoPath e BizTalk Server rappresentano una combinazione vincente, capace di migliorare l'efficienza di workflow portandola a livelli senza precedenti. Siamo alle soglie di una nuova era dei sistemi IT, che sarà caratterizzata da processi estremamente distribuiti e dall'indipendenza delle informazioni dalle applicazioni. Il significato, la funzione e la presentazione delle informazioni saranno autodescrittivi e incorporati nelle informazioni stesse, grazie a dizionari di schemi XML e riferimenti a fogli di stile XML. Sarà possibile generare e pubblicare informazioni indipendentemente dall'utilizzo a cui sono destinate. Ogni applicazione potrà utilizzare le informazioni e i metodi di altre applicazioni. I processi saranno in grado di configurarsi automaticamente in fase di runtime attraverso un'interazione a livello di evento tra insiemi di regole XML, informazioni e Web service coordinati. Questo paradigma darà vita ad applicazioni e modelli di business completamente nuovi. Stiamo assistendo alla nascita della prima generazione di infrastrutture IT basate sul paradigma Service Oriented Architecture. Alcune tra le applicazioni più diffuse e apprezzate dagli utenti, come Microsoft Office, sono già in grado di generare e decodificare direttamente documenti XML con le relative definizioni di schema e istruzioni di elaborazione. Il prossimo passo sarà consentire a queste applicazioni abilitate all'xml di interagire a livello di evento, grazie alla loro capacità di interpretare ed elaborare le informazioni presenti nei documenti. Essenzialmente, diventeranno "sensibili al contesto" e saranno in grado di stabilire tra loro processi automatizzati. Questo è lo stesso principio alla base dei Web service, che ridefiniscono il fondamento funzionale e le capacità delle applicazioni, rendendole sostanzialmente dei client di rete, simili a un browser Web o a un client di posta elettronica, capaci di interagire in modo automatizzato con qualsiasi origine dati XML. Questi strumenti permettono ai knowledge worker di eseguire le proprie attività di workflow in modo molto più efficiente, grazie all'eliminazione di tutte le operazioni manuali irrilevanti ai fini di un'efficace svolgimento di tali attività. Da questa panoramica sulle innovazioni introdotte da BizTalk Server e Microsoft Office 2003 appaiono chiari i vantaggi derivanti dalla combinazione di più funzionalità XML. I protocolli XML (schema XML, XSLT e Web service) costituiscono le fondamenta di InfoPath e BizTalk Server, che a loro volta rendono possibile l'integrazione delle applicazioni, l'automazione del flusso di lavoro e la collaborazione con i partner sulla base del paradigma Service Oriented Architecture, una nuova metodologia di sviluppo ed elaborazione dei processi. Sebbene ogni singola manifestazione della tecnologia XML abbia un proprio valore intrinseco, la loro combinazione offre un immenso potenziale per il miglioramento dell'efficienza e la realizzazione di soluzioni estremamente innovative. È un dato di fatto: l'insieme è superiore alla somma delle parti. Ulteriori informazioni: 7

8 Le informazioni contenute in questo documento rappresentano la posizione corrente di Microsoft Corporation sugli argomenti trattati alla data di pubblicazione. Per la necessità da parte di Microsoft di rispondere alle mutevoli condizioni del mercato, le informazioni fornite non impegnano in alcun modo Microsoft, che non garantisce l'accuratezza delle informazioni presentate dopo la data di pubblicazione. Questo documento è esclusivamente per scopi informativi. MICROSOFT ESCLUDE OGNI GARANZIA ESPRESSA O IMPLICITA PER LE INFORMAZIONI FORNITE IN QUESTO DOCUMENTO. Il rispetto di tutte le leggi in vigore in materia di copyright è responsabilità esclusiva dell'utente. Senza alcun limite per i diritti coperti da copyright, nessuna parte di questo documento può essere riprodotta in qualsiasi forma o mezzo elettronico o meccanico, per alcun uso, senza il permesso scritto di Microsoft Corporation. Microsoft può essere titolare di brevetti, domande di brevetto, marchi, copyright o altri diritti di proprietà intellettuale relativi all'oggetto del presente documento. Salvo quanto espressamente previsto in un contratto scritto di licenza Microsoft, la consegna del presente documento non implica la concessione di alcuna licenza su tali brevetti, marchi, copyright o altra proprietà intellettuale. Se non specificato diversamente, ogni riferimento a società, nomi, prodotti, domini, indirizzi di posta elettronica, persone, luoghi ed eventi utilizzati è puramente casuale Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati InfoPath, BizTalk e Microsoft sono marchi o marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o negli altri paesi. I nomi di prodotti e società citati nel presente documento possono essere marchi dei rispettivi proprietari. Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette ad aggiornamenti e/o modifiche. Microsoft non si assume nessuna responsabilità in relazione alle informazioni ivi contenute, alla loro accuratezza, attualità e/o adattabilità ad uno scopo specifico Microsoft Corporation. All Rights Reserved. Terms of Use. Gli altri marchi registrati sono di proprietà delle rispettive società.

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

EMC Documentum xcp for Business Process Management

EMC Documentum xcp for Business Process Management Analisi dettagliata Abstract Oggi le aziende devono affrontare una sfida comune: ottimizzare i processi di business e la loro efficienza operativa. Per vincere questa sfida, EMC Documentum xcelerated Composition

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10.1

Le novità di QuarkXPress 10.1 Le novità di QuarkXPress 10.1 INDICE Indice Le novit di QuarkXPress 10.1...3 Nuove funzionalit...4 Guide dinamiche...4 Note...4 Libri...4 Redline...5 Altre nuove funzionalit...5 Note legali...6 ii LE NOVITÀ

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo White paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo Pagina 2 Sintesi

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

CA RC/Update for DB2 for z/os

CA RC/Update for DB2 for z/os SCHEDA PRODOTTO CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os (CA RC/Update) è uno strumento di gestione di dati e oggetti DB2 che consente agli amministratori

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Press Release TeamViewer introduce l applicazione per Outlook Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Goeppingen, Germania, 28 aprile 2015 TeamViewer, uno

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli