JBoss ESB Un caso d'uso italiano: La Porta di Dominio per la Cooperazione Applicativa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "JBoss ESB Un caso d'uso italiano: La Porta di Dominio per la Cooperazione Applicativa"

Transcript

1 JBoss ESB Un caso d'uso italiano: La Porta di Dominio per la Cooperazione Applicativa Andrea Leoncini JBoss Stefano Linguerri - Pro-netics

2 Agenda JBoss ESB le SOA e la Porta di Dominio Le specifiche CNIPA per la Porta di Dominio Focus sulla Busta di egov

3 SOA Scegliamo una definizione Service Oriented Architecture (SOA) is an architectural style for implementing business processes as a set of loosely-coupled services. Servizi Macro funzioni Basso accoppiamento Collaborano tramite messaggi Messaggi Perche' non c'e' bisogno che entrambi i sistemi siano attivi Perche' i messaggi si possono trasformare Perche' si puo' ottenere un throughput relativamente maggiore Perche' si puo' garantire il delivery Enterprise Service Bus

4 JBoss ESB Message delivery JMS (JBossMQ, JBoss Messaging, ActiveMQ, MQSeries, Oracle AQ) FTP, SOAP, HTTP, , database, shared file system Transformation Smooks, XSLT, Java, Groovy, StringTemplate Registry JAX-R (Scout) UDDI (juddi) Routing Content-based routing Recipient List/Static routing Orchestration Business Process Management (jpdl) Web Services Orchestration (WS-BPEL) Web services Rules services

5 La Porta di Dominio Ci sono casi in cui, nella Pubblica Amministrazione, alcuni sistemi con cui vengono gestite le istruttorie di alcune pratiche hanno necessita' di interagire con i sistemi di altre Aziende o Istituti pubblici. ASL YJK Ist. XYZ ASys SysB

6 La Porta di Dominio Tuttavia questi sistemi possono essere di varia natura e si pone il problema di far interagire i sistemi secondo un protocollo comune Le Aziende o Istituti della Pubblica Amministrazione che decidono di integrare i sistemi possono sottoscrivere un accordo di servizio secondo le specifiche CNIPA per la Cooperazione Applicativa. ASL YJK Ist. XYZ ASys Diff. Sistemi e protocolli SysB

7 La Porta di Dominio PdD Inbusta messaggio Egov over HTTP/s PdD sbusta messaggio ASL YJK Ist. XYZ ASys SysB

8 La Porta di Dominio PdD Inbusta messaggio Egov over HTTP/s PdD sbusta messaggio CSys ASys ESys ASL YJK DSys FSys BSys Ist. XYZ SysB

9 PdD, SOA e JBoss ESB Receiver http/s PdD Sender http/s Esterno: Infrastruttura Pubblica Altri Enti ESB ESB Service Service ESB Service ESB Service ESB Service JBoss ESB Sistemi Legacy ESB Service ESB Service ESB Service Web Apps ERP Mail WS/Soap

10 Busta egov Il trasporto delle informazioni applicative Le specifiche della busta di e-gov

11 Busta di egov I messaggi scambiati tra Enti e PA sono racchiusi in una mesaggio e-gov Le specifiche riguardano esclusivamente la definizione degli elementi di carattere infrastrutturale. Gli enti o le PA in gioco nello scambio sono totalemente autonome nella definizione del contenuto.

12 Busta di egov: pdd Il messaggio contiene i dati necessari alle Porte di Dominio per le funzioni di gestione del messaggio: Affidabilità Sicurezza Tracciamento Erogazione servizi ecc.

13 Busta di egov: pdd Sicurezza nelle interazioni tra le Porte di Dominio: Identificazione Autenticazione Autorizzazione Confidenzialità Non ripudio Indirizzamento delle richieste Logging ed auditing delle interazioni Affidabilità Trasparenza temporale

14 Busta di egov: firma Tutti i meccanismi di gestione della sicurezza devono essere implementati in accordo alle raccomandazioni WSI Basic Security Profile la firma garantisce la fonte di provenienza presente nel messaggio Il messaggio mantiene il suo valore anche quando attraversa più server intermedi o nelle trasmissioni multiple.

15 Busta egov: struttura La busta di egov è costituita dall'uso della specifica SOAP 1.1 con estensioni Il messaggio è rappresentato da una struttura SOAP composta da due parti. Header Body o Corpo Attachment opzionali

16 Busta di egov: struttura Nell'Header devono essere contenuti i set di informazioni minime della specifica egov. è prevista la possibilità di inserire una o più firme digitali (una per ogni elemento firmato) Nel Body ci sono i riferimenti agli altri blocchi dati o i dati applicativi inclusi.

17 Busta egov: schema SOAP:Envelope SOAP:Header Intestazione XML egov WSSE security SOAP:Envelope SOAP:Header Intestazione XML egov WSSE security SOAP:Body Contenuto applicativo XML SOAP:Body Descrizione XML Contenuto applicativo in attach

18 Busta egov: ProfiloCollaborazione L'elemento ProfiloCollaborazione definisce la modalità di comunicazione per la richiesta del servizio: EGOV_IT_MessaggioSingolo: (OneWay) richiesta di servizio senza attendere alcuna risposta. EGOV_IT_ServizioSincrono: il chiamante invia la richiesta e rimane in attesa della risposta. EGOV_IT_ServizioAsincronoSimmetrico: il chiamante invia la richiesta, la risposta può essere inviata in un tempo successivo dal pdd che espleta il servizio. EGOV_IT_ServizioAsincronoAsimmetrico: richiesto il servizio, in un tempo successivo il richiedente richiede lo stato di esecuzione della propria richiesta alla pdd erogante (polling).

19 ServizioSincrono Richiesta e-gov Risposta e-gov Porta Di Dominio

20 ServizioAsincronoSimmetrico Richiesta e-gov Porta Di Dominio Destinataria Porta Di Dominio Mittente Servizio Ricezione Risposte Risposta e-gov Elaborazione asincrona

21 ServizioAsincronoAsimmetrico Richiesta e-gov Porta Di Dominio Mittente Richiesta stato e-gov Risposta e-gov Porta Di Dominio Destinataria Elaborazione asincrona

22 MessaggioSingolo Richiesta e-gov HTTP 200 ok Porta Di Dominio Modalità one-way

23 JBoss ESB Un caso d'uso italiano La Porta di Dominio per la Cooperazione Applicativa GRAZIE!

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica i Architettura Tecnica ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Scopo del documento 1 1.1 Abbreviazioni..................................................... 1 2 Overview 1 2.1 La PdD........................................................

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo on-line Standard tecnici del sistema informativo per l invio telematico del Prospetto Informativo Documento: UNIPI.StandardTecnici Revisione

Dettagli

Guida Utente della PddConsole. Guida Utente della PddConsole

Guida Utente della PddConsole. Guida Utente della PddConsole Guida Utente della PddConsole i Guida Utente della PddConsole Guida Utente della PddConsole ii Copyright 2005-2015 Link.it srl Guida Utente della PddConsole iii Indice 1 Introduzione 1 2 I protocolli di

Dettagli

PORTA DI DOMINIO. Sistema pubblico di cooperazione: Versione 1.0. Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

PORTA DI DOMINIO. Sistema pubblico di cooperazione: Versione 1.0. Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Sistema pubblico di cooperazione: PORTA DI DOMINIO Versione 1.0 Nome doc.: oop-portadominio_v1.0_20051014.doc Versione: 1.0 Data emissione: 14 ottobre 2005

Dettagli

Guida Utente della PddConsole. Guida Utente della PddConsole

Guida Utente della PddConsole. Guida Utente della PddConsole Guida Utente della PddConsole i Guida Utente della PddConsole Guida Utente della PddConsole ii Copyright 2005-2014 Link.it srl Guida Utente della PddConsole iii Indice 1 Introduzione 1 2 I protocolli di

Dettagli

egovernment Stefano Bucci Un infrastruttura aperta per l integrazione e la cooperazione tra amministrazioni Sales Consultant Manager

egovernment Stefano Bucci Un infrastruttura aperta per l integrazione e la cooperazione tra amministrazioni Sales Consultant Manager egovernment Un infrastruttura aperta per l integrazione e la cooperazione tra amministrazioni Stefano Bucci Sales Consultant Manager Catania, 5 Dicembre 2002 Open e-government Un infrastruttura aperta

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Michele Ruta Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari 1di 29 Indice Introduzione ai Port Community

Dettagli

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO Standard tecnici Gli standard tecnici di riferimento adottati sono conformi alle specifiche e alle raccomandazioni emanate dai principali

Dettagli

OpenSPCoop Un Implementazione Open Source della specifica SPCoop di Cooperazione Applicativa

OpenSPCoop Un Implementazione Open Source della specifica SPCoop di Cooperazione Applicativa OpenSPCoop Un Implementazione Open Source della specifica SPCoop di Cooperazione Applicativa Tito Flagella tito@link.it http://openspcoop.org La Cooperazione Applicativa Regolamentazione delle modalità

Dettagli

Introduzione ad Architetture Orientate ai Servizi e Web Service

Introduzione ad Architetture Orientate ai Servizi e Web Service Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Introduzione ad Architetture Orientate ai Servizi e Web Service Corso di Sistemi Distribuiti Stefano Iannucci iannucci@ing.uniroma2.it Anno

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4 i. Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4

Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4 i. Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4 i Manuale Gestione di OpenSPCoop 1.4 ii Copyright 2005-2011 Link.it srl iii Indice 1 Introduzione 1 2 Prerequisiti per la Configurazione della Porta di Dominio 1 2.1 Verifica dell applicazione di gestione

Dettagli

Sistema pubblico di cooperazione: BUSTA DI E-GOV

Sistema pubblico di cooperazione: BUSTA DI E-GOV Sistema pubblico di cooperazione: BUSTA DI E-GOV Versione 1.2 Data 25/07/2011 Stato: Pubblicato emissione: INDICE 1. MODIFICHE DOCUMENTO... 3 2. INTRODUZIONE... 4 2.1. Scopi del documento... 5 2.2. Note

Dettagli

Guida Utente della PddConsole. Guida Utente della PddConsole

Guida Utente della PddConsole. Guida Utente della PddConsole Guida Utente della PddConsole i Guida Utente della PddConsole Guida Utente della PddConsole ii Copyright 2005-2014 Link.it srl Guida Utente della PddConsole iii Indice 1 Introduzione 1 2 Prerequisiti per

Dettagli

Gestione XML della Porta di Dominio OpenSPCoop

Gestione XML della Porta di Dominio OpenSPCoop i Gestione XML della Porta di Dominio ii Copyright 2005-2011 Link.it srl iii Indice 1 Introduzione 1 2 Hello World! 2 3 Configurazione XML della Porta di Dominio 5 3.1 Soggetto SPCoop...................................................

Dettagli

Presentazione di Cedac Software

Presentazione di Cedac Software Agenda Presentazione di Cedac Software SOA ed ESB Analisi di un caso studio Esempi Q&A Presentazione di Cedac Software 1 2 Presentazione di Cedac Software S.r.l. Divisione Software Azienda nata nel 1994

Dettagli

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE Flavia Marzano marzano@cibernet.it 10/05/2004 ARPA Club Forum PA 2004 Contenuti Cenni normativi Sistema di gestione documentale:

Dettagli

Architettura e componenti per la cooperazione applicativa nella Pubblica Amministrazione. White Paper Oracle Novembre 2002

Architettura e componenti per la cooperazione applicativa nella Pubblica Amministrazione. White Paper Oracle Novembre 2002 Architettura e componenti per la cooperazione applicativa nella Pubblica Amministrazione White Paper Oracle Novembre 2002 Architettura e componenti Oracle per la cooperazione applicativa nella Pubblica

Dettagli

MONITORAGGIO UNITARIO PROGETTI 2007/2013 PROTOCOLLO DI COLLOQUI ANALISI ATTIVAZIONE SERVIZIO IGRUE IN SPCOOP. Link.it srl - Analisi Servizio IGRUE 1

MONITORAGGIO UNITARIO PROGETTI 2007/2013 PROTOCOLLO DI COLLOQUI ANALISI ATTIVAZIONE SERVIZIO IGRUE IN SPCOOP. Link.it srl - Analisi Servizio IGRUE 1 MONITORAGGIO UNITARIO PROGETTI 2007/2013 PROTOCOLLO DI COLLOQUI ANALISI ATTIVAZIONE SERVIZIO IGRUE IN SPCOOP Link.it srl - Analisi Servizio IGRUE 1 Panoramica L'attuale sistema IGRUE è composto da: Il

Dettagli

Release Notes di OpenSPCoop i. Release Notes di OpenSPCoop

Release Notes di OpenSPCoop i. Release Notes di OpenSPCoop i Release Notes di OpenSPCoop ii Copyright 2005-2011 Link.it srl iii Indice 1 Versione 1.4 1 1.1 Adeguamento al nuovo sistema di qualificazione di DigitPA............................. 1 1.2 Nuova modalità

Dettagli

INF-1: Specifiche Tecniche di Interfaccia

INF-1: Specifiche Tecniche di Interfaccia INF-1: Specifiche tecniche di Interfaccia INF-1: Specifiche Tecniche di Interfaccia Versione 1.1 Nome doc.: INF-1 Specifiche Interfaccia v1.0.doc Edizione: 1.0 Data emissione: 12/1/2007 INDICE Modifiche

Dettagli

Specifiche della Busta di e-government

Specifiche della Busta di e-government Specifiche della Busta di e-government Pagina 1 di 65 INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 1.1 ORGANIZZAZIONE DEL DOCUMENTO.... 4 1.2 NOTAZIONI E CONVENZIONI... 5 1.2.1 NOTAZIONI GRAFICHE... 5 1.2.1.1 GLI ELEMENTI

Dettagli

Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security con token SAML

Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security con token SAML Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Sicurezza nei Web Services: Migrazione dell autenticazone di Web Services da ticket di sessione a WS-Security

Dettagli

POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità Obiettivo operativo D1

POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità Obiettivo operativo D1 Allegato n. 2 al Capitolato speciale d appalto. ENTE PUBBLICO ECONOMICO STRUMENTALE DELLA REGIONE CALABRIA POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità Obiettivo operativo D1 Procedura aperta sotto

Dettagli

La Gestione degli Accordi di Cooperazione nel progetto OpenSPCoop

La Gestione degli Accordi di Cooperazione nel progetto OpenSPCoop Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Informatica TESI DI LAUREA La Gestione degli Accordi di Cooperazione nel progetto OpenSPCoop Relatori prof.

Dettagli

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE, OO.PP. E MOBILITA

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE, OO.PP. E MOBILITA REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE, OO.PP. E MOBILITA Ufficio Difesa del Suolo di Potenza INTEROPERABILITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA Informatizzazione dell iter procedurale e dei controlli

Dettagli

Visione Generale. Versione 1.0 del 25/08/2009

Visione Generale. Versione 1.0 del 25/08/2009 Visione Generale Versione 1.0 del 25/08/2009 Sommario 1 Premessa... 4 2 Le componenti applicative... 6 2.1 Porta di dominio... 7 2.2 Infrastrutture per la cooperazione... 9 2.2.1 Registro degli Accordi

Dettagli

E.S.B. Enterprise Service Bus ALLEGATO C11

E.S.B. Enterprise Service Bus ALLEGATO C11 E.S.B. Enterprise Service Bus ALLEGATO C11 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Modello dell Infrastruttura per il Fascicolo Sanitario Elettronico (InfFSE) Progetto: Infrastruttura tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico

Modello dell Infrastruttura per il Fascicolo Sanitario Elettronico (InfFSE) Progetto: Infrastruttura tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico Dipartimento per la digitalizzazione della PA e l innovazione Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento delle Tecnologie dell Informazione e delle Comunicazioni Modello dell Infrastruttura per il

Dettagli

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA IBM System i5 La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA Massimo Marasco System i Technical Sales Support massimo_marasco@it.ibm.com Oriented Architecture (SOA) Servizio

Dettagli

Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività

Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività Forum P.A. Roma, 9 Maggio 2005 Antonello Maraglino Business Development Manager Public Sector Microsoft

Dettagli

CIRCOLARE N. 60 DEL 23 GENNAIO 2013

CIRCOLARE N. 60 DEL 23 GENNAIO 2013 CIRCOLARE N. 60 DEL 23 GENNAIO 2013 FORMATO E DEFINIZIONI DEI TIPI DI INFORMAZIONI MINIME ED ACCESSORIE ASSOCIATE AI MESSAGGI SCAMBIATI TRA LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Revisione della Circolare AIPA del

Dettagli

SERVICE BROWSER. Versione 1.0

SERVICE BROWSER. Versione 1.0 SERVICE BROWSER Versione 1.0 25/09/2008 Indice dei Contenuti 1. Scopo del documento... 3 2. Introduzione... 3 3. Accordi di Servizio... 4 4. Servizi... 5 5. Servizio: Schede Erogatori... 8 6. Servizio:

Dettagli

Definizione delle interfacce di colloquio fra le componenti

Definizione delle interfacce di colloquio fra le componenti Definizione delle interfacce di colloquio fra le componenti (integrazione documento) 1 DOCUMENTO:. 1.2 Emesso da: EMISSIONE VERIFICA APPROVAZIONE Nome firma Verificato da: Approvato da: Area ISIC LISTA

Dettagli

Manuale gestione Porta di Dominio OpenSPCoop 1.1

Manuale gestione Porta di Dominio OpenSPCoop 1.1 i Manuale gestione Porta di Dominio ii Copyright 2005-2008 Link.it srl Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright. Tutti i diritti sono riservati. Non è permesso

Dettagli

Architettura CART Versione 3.6 14/09/2010

Architettura CART Versione 3.6 14/09/2010 Versione 3.6 14/09/2010 Indice dei Contenuti 1. PREFAZIONE... 3 2. INTRODUZIONE... 3 3. ARCHITETTURA GENERALE DEL CART... 4 3.1. COMPONENTI DELL ARCHITETTURA E INTERFACCE... 7 3.1.1. Il Registro SICA Secondario...

Dettagli

Proposta di un architettura modulare per lo sviluppo della Porta di Dominio SPCoop

Proposta di un architettura modulare per lo sviluppo della Porta di Dominio SPCoop Università degli studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Laurea specialistica in Ingegneria Informatica Proposta di un architettura modulare per lo sviluppo della Porta di Dominio SPCoop Relatore:

Dettagli

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA INTRODUZIONE TECNICA

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA INTRODUZIONE TECNICA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA INTRODUZIONE TECNICA PREMESSA Da alcuni anni la posta elettronica certificata, PEC, è una valida alternativa ad altre forme di comunicazione quali fax, e-mail, posta raccomandata

Dettagli

Release Notes di OpenSPCoop2. Release Notes di OpenSPCoop2

Release Notes di OpenSPCoop2. Release Notes di OpenSPCoop2 i Release Notes di OpenSPCoop2 ii Copyright 2005-2014 Link.it srl iii Indice 1 Novità di OpenSPCoop-v2 rispetto ad OpenSPCoop 1 1.1 Protocollo di Cooperazione personalizzabile tramite plugin.............................

Dettagli

Sistema Servizi per le Imprese

Sistema Servizi per le Imprese Sistema Servizi per le Imprese Portale Imprese SPOR: Servizi di cooperazione Servizi Prevenzione Incendi VVF su Impresa.gov SPOR - Servizi Prevenzione Incendi VVF di impresa.gov Ver. 1.1 del 12/05/2008

Dettagli

(Service o Oriented Architecture)

(Service o Oriented Architecture) L Parliamo di SOA (Service o Oriented Architecture) Antonio Pintus, Marco Marongiu 1 Chi siamo Antonio Pintus è laureato in Informatica e studente di Dottorato di Ricerca in Informatica con argomenti relativi

Dettagli

OpenSPCoop: un implementazione della Specifica di Cooperazione Applicativa per la Pubblica Amministrazione Italiana

OpenSPCoop: un implementazione della Specifica di Cooperazione Applicativa per la Pubblica Amministrazione Italiana UNIVERSITÀ DI PISA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Tecnologie Informatiche Tesi di Laurea Specialistica OpenSPCoop: un implementazione della Specifica

Dettagli

E O System Italia THE INTEGRATION EXPERTS. Un Team di esperti in integrazione aziendale al servizio dell impresa. www.e-integra.it

E O System Italia THE INTEGRATION EXPERTS. Un Team di esperti in integrazione aziendale al servizio dell impresa. www.e-integra.it THE INTEGRATION EXPERTS X E O System Italia Un Team di esperti in integrazione aziendale al servizio dell impresa Ing. Marco Orlandi senior consultant marco.orlandi@exosystem.it EXO O system Italia Background

Dettagli

Il Progetto SITR. L architettura applicativa

Il Progetto SITR. L architettura applicativa Il Progetto SITR Il progetto prevede la realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale e di una Infrastruttura dei Dati Territoriali unica, scalabile e federata (SITR IDT) costituiti da risorse tecnologiche

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

OpenSPCoop: un Progetto Open Source per la Cooperazione Applicativa nella Pubblica Amministrazione

OpenSPCoop: un Progetto Open Source per la Cooperazione Applicativa nella Pubblica Amministrazione OpenSPCoop: un Progetto Open Source per la Cooperazione Applicativa nella Pubblica Amministrazione Andrea Corradini Dipartimento di Informatica, Pisa andrea@di.unipi.it http://www.di.unipi.it Tito Flagella

Dettagli

Eclipse Day 2010 in Rome

Eclipse Day 2010 in Rome Le infrastrutture open source per la cooperazione applicativa nella pubblica amministrazione: l'esperienza in Regione del Veneto Dirigente del Servizio Progettazione e Sviluppo Direzione Sistema Informatico

Dettagli

Soluzioni Infrastrutturali Open Source per il Sistema Pubblico di Cooperazione Applicativa

Soluzioni Infrastrutturali Open Source per il Sistema Pubblico di Cooperazione Applicativa Soluzioni Infrastrutturali Open Source per il Sistema Pubblico di Cooperazione Applicativa Giansalvatore Mecca Alessandro Pappalardo Salvatore Raunich Il Gruppo di Sviluppo ICAR 1 Dipartimento di Matematica

Dettagli

I Servizi dell'architettura Web Services. Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com

I Servizi dell'architettura Web Services. Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com I Servizi dell'architettura Web Services Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com La struttura del messaggio SOAP Un messaggio SOAP consiste di: Envelope, identifica il contenuto del

Dettagli

OLAP (On Line Analytical Processing)

OLAP (On Line Analytical Processing) OLAP (On Line Analytical Processing) Con il termine OLAP si intende la possibilità di effettuare analisi dei dati su strutture multidimensionali in maniera rapida, flessibile ed efficiente, attraverso

Dettagli

Le Piattaforme Tecnologiche per l erogazione dei servizi On Line

Le Piattaforme Tecnologiche per l erogazione dei servizi On Line 1 Le Piattaforme Tecnologiche per l erogazione dei servizi On Line Stefano Bucci Sales Consultant Manager Oracle Italia Roma, 14 Maggio 2004 Aspetti tecnologici primari per erogare servizi on line Framework

Dettagli

I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica

I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica I WorkShop del Tavolo Permanente di Sanità Elettronica Infrastruttura nazionale del Fascicolo Sanitario Elettronico (InFSE) L infrastruttura regionale del progetto MEDIR Gianmaria Mancosu gimancosu@regione.sardegna.it

Dettagli

Agenda. Seminario. Cedac Software - Hardware. Cedac Software S.r.l.

Agenda. Seminario. Cedac Software - Hardware. Cedac Software S.r.l. Seminario Architetture SOA in ambito bancario: Tecnologia ed applicazioni Agenda Cedac Software ed il suo Business SOA e Web Services Realizzazione di un Caso di Studio Nuove tecnologie WS-* Q&A Cedac

Dettagli

Manuale SDK di OpenSPCoop2 i. Manuale SDK di OpenSPCoop2

Manuale SDK di OpenSPCoop2 i. Manuale SDK di OpenSPCoop2 i Manuale SDK di OpenSPCoop2 ii Copyright 2005-2013 Link.it srl iii Indice 1 Introduzione 1 2 La Personalizzazione del Protocollo di Cooperazione 1 3 Il Software Development Kit 2 3.1 Gestione dei payload.................................................

Dettagli

Service Oriented Architectures (SOA)

Service Oriented Architectures (SOA) Facoltà di Ingegneria dell Informazione Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria dei Sistemi Laurea Magistrale in Ingegneria Biomedica Dipartimento di Elettronica e Informazione

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata Un progetto OpenSource La Posta Elettronica Certificata Flavio Fanton Ksolutions S.p.A. Pisa 19/20 Luglio 2004 Ksolutions Società di Pisa al 100% del gruppo Kataweb (Gruppo Editoriale Espresso) Mercati

Dettagli

Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL)

Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL) Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Integrazione di servizi: Enterprise Service Bus (ESB) e Business Process Execution Language (BPEL) Corso di Sistemi Distribuiti Stefano

Dettagli

La cooperazione applicativa nei sistemi distribuiti della Pubblica Amministrazione italiana. Il caso del SIL.

La cooperazione applicativa nei sistemi distribuiti della Pubblica Amministrazione italiana. Il caso del SIL. La cooperazione applicativa nei sistemi distribuiti della Pubblica Amministrazione italiana. Il caso del SIL. Gianluigi Raiss Giancarlo Palma Seminario Labsita - Roma 27 febbraio 2004 Indice Sistemi distribuiti

Dettagli

e-government La Posta Elettronica Certificata

e-government La Posta Elettronica Certificata Creare un canale preferenziale di contatto tra lo Stato e il cittadino attraverso la forza di internet La Posta Elettronica Certificata Francesco Cipollone francesco.cipollone@gmail.com La Posta Elettronica

Dettagli

I Servizi dell'architettura Web Services. Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com

I Servizi dell'architettura Web Services. Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com I Servizi dell'architettura Web Services Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com La struttura del messaggio SOAP Un messaggio SOAP consiste di: Envelope, identifica il contenuto del

Dettagli

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi 1/12 Libera il tuo computer con il software libero Linux day a Firenze 23 ottobre 2010 coordina Paolo Campigli - Consiglio Q4 - Firenze Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Stefano Iannucci: lucidi su SOA di Sistemi Distribuiti e Cloud Computing, A.A. 2011/12 1 BPEL, BPMN, Service Integration UDDI Service Discovery

Dettagli

Un architettura innovativa per la Cooperazione Applicativa nel progetto OpenSPCoop

Un architettura innovativa per la Cooperazione Applicativa nel progetto OpenSPCoop UNIVERSITÀ DI PISA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Corso di Laurea Specialistica in Informatica. Tesi di Laurea Specialistica Un architettura innovativa per la Cooperazione Applicativa

Dettagli

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata Descrizione della soluzione White paper Autore EXEntrica srl Versione 1.5 Data 17/10/2008 Copyright 2007 EXEntrica srl Pag 1 di 7

Dettagli

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Descrizione della soluzione Autore EXEntrica srl Versione 1.3 Data 27. Jun. 2007 Pagina 1 di 11 Glossario Open Source MTA LDAP SMTP SMTP/S POP

Dettagli

CdLM Informatica (DM 270/2004) Sistemi Distribuiti. Publish Subscribe. Angelastro Sergio Diomede Antonio Viterbo Tommaso

CdLM Informatica (DM 270/2004) Sistemi Distribuiti. Publish Subscribe. Angelastro Sergio Diomede Antonio Viterbo Tommaso CdLM Informatica (DM 270/2004) Sistemi Distribuiti Publish Subscribe Angelastro Sergio Diomede Antonio Viterbo Tommaso Outline Messaging System Messaging Benefits Synchronous and Asynchronous Call Semantics

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi Autori: Dott.ssa Domenica Nardelli (P.O.C. Area Applicativa Ufficio SIR) Data di creazione: 03 Ottobre 2005 Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre

Dettagli

Web Service Architecture

Web Service Architecture Giuseppe Della Penna Università degli Studi di L Aquila dellapenna@di.univaq.it http://dellapenna.univaq.it Engineering IgTechnology Info92 Maggioli Informatica Micron Technology Neta Nous Informatica

Dettagli

La PEC e interoperabilità di protocollo

La PEC e interoperabilità di protocollo La PEC e interoperabilità di protocollo Contenuti (1) La Pec La PEC nella normativa Gli attori coinvolti Utenti Gestori La rete di comunicazione Il documento informatico Il punto di vista dell utente Il

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE INTEGRAZIONE SERVIZI MUDE

SPECIFICHE TECNICHE INTEGRAZIONE SERVIZI MUDE Pag. 1 di 11 VERIFICHE E APPROVAZIONI VERSIONE REDAZIONE CONTROLLO AUTORIZZAZIONE APPROVAZIONE EMISSIONE NOME DATA NOME DATA NOME DATA V01 Mauro Pavese 17/05/12 Mauro Pavese 29/11/2012 STATO DELLE VARIAZIONI

Dettagli

Interoperabilità dei Protocolli Informatici delle pubbliche amministrazioni lucane

Interoperabilità dei Protocolli Informatici delle pubbliche amministrazioni lucane Interoperabilità dei Protocolli Informatici delle pubbliche amministrazioni lucane Incontro fornitori terze parti Potenza, 30 giugno 2011 Consorzio Integra e Centro Servizi Basilicata Regione Basilicata

Dettagli

Quando SOA incontra l'enterprise 2.0 Alcune linee guida

Quando SOA incontra l'enterprise 2.0 Alcune linee guida Quando SOA incontra l'enterprise 2.0 Alcune linee guida Agenda SOA e Enterprise 2.0 Definizione di SOA Reference Model e Reference Architecture Architettura di integrazione SOA 10 Best Practices per l'introduzione

Dettagli

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata

OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Certificata OpenPEC: La soluzione open source per la Posta Elettronica Descrizione della soluzione Autore EXEntrica srl Versione 1.0 Data 25. Sep. 2006 Pagina 1 di 10 Indice Glossario... 3 La posta elettronica certificata

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

SUDDIVISIONE DELLA PRESENTAZIONE

SUDDIVISIONE DELLA PRESENTAZIONE X.400 Nel 1984 il CCITT ha pubblicato 8 raccomandazioni riguardanti il message handling system (MHS) X.400 System Model - service elements X.401 Basic Service elements and optional user facilities X.408

Dettagli

Release Notes di OpenSPCoop2. Release Notes di OpenSPCoop2

Release Notes di OpenSPCoop2. Release Notes di OpenSPCoop2 Release Notes di OpenSPCoop2 i Release Notes di OpenSPCoop2 Release Notes di OpenSPCoop2 ii Copyright 2005-2015 Link.it srl Release Notes di OpenSPCoop2 iii Indice 1 Versione 2.1 1 1.1 Gestione del protocollo

Dettagli

Eclipse Day 2010 in Rome

Eclipse Day 2010 in Rome Living IT Architectures Open Source per la realizzazione del modello XaaS www.spagoworld.org/openevents Engineering Engineering Group: Group: nuovo nuovo approccio approccio per per progetti progetti di

Dettagli

Accordi. Tecnologie di cooperazione. Cooperazione fra Amministrazioni

Accordi. Tecnologie di cooperazione. Cooperazione fra Amministrazioni Alcune considerazioni nell ambito di un sistema di cooperazione informatico che preveda lo scambio di dati tra due o più organizzazioni. Quando parliamo di un sistema di cooperazione informatico ci riferiamo

Dettagli

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte

La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte La sicurezza nel Sistema Pubblico di Connettività Prima parte Ing. Gianfranco Pontevolpe Responsabile Ufficio Tecnologie per la sicurezza Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Costruire il futuro il valore delle scelte tecnologiche

Costruire il futuro il valore delle scelte tecnologiche Franco Lenzi Costruire il futuro il valore delle scelte tecnologiche 7 e 8 maggio 2010, Venezia, Hotel Hilton Molino Stucky 1 La strategia tecnologica Gli obiettivi espressi dalle scelta di strategia e

Dettagli

Registro SPICCA Architettura del Software

Registro SPICCA Architettura del Software Registro SPICCA Architettura del Software Versione 1.0 del 25/08/2009 Sommario 1 Introduzione... 4 1.1 Scopo... 4 1.2 Obiettivo... 4 1.3 Riferimenti... 4 1.4 Panoramica del documento... 4 2 Rappresentazione

Dettagli

Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop. Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop

Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop. Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop i Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop ii Copyright 2005-2008 Link.it s.r.l. iii COLLABORATORI TITOLO : Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop AZIONE

Dettagli

Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop. Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop

Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop. Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop i Guida alla programmazione e integrazione di servizi in OpenSPCoop ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Introduzione 1 2 Modalità d integrazione trasparente 1 3 Modalità d integrazione tramite

Dettagli

Service Oriented Architecture what and why? QuickTime and a decompressor are needed to see this picture.

Service Oriented Architecture what and why? QuickTime and a decompressor are needed to see this picture. Service Oriented Architecture what and why? Service Oriented Architecture : architettura In quanto architettura, non è soltanto un insieme di nuove tecnologie, ma un insieme di componenti, di modelli e

Dettagli

ARCHITETTURA. Sistema pubblico di cooperazione: Versione 1.0

ARCHITETTURA. Sistema pubblico di cooperazione: Versione 1.0 Sistema pubblico di cooperazione: ARCHITETTURA Versione 1.0 INDICE 1. MODIFICHE DOCUMENTO... 4 2. RIFERIMENTI...5 3. TERMINI ED ACRONIMI... 9 4. STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE DEI DOCUMENTI...10 4.1. Lista

Dettagli

Web Service SOAP e WSDL. Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com

Web Service SOAP e WSDL. Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com Web Service SOAP e WSDL Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com SOAP Originariamente: Simple Object Access Protocol E poi evoluto in un Framework per lo scambio di messaggi in XML 2

Dettagli

REGOLE PROCEDURALI DI CARATTERE TECNICO OPERATIVO PER L ACCESSO AI SERVIZI DISPONIBILI TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

REGOLE PROCEDURALI DI CARATTERE TECNICO OPERATIVO PER L ACCESSO AI SERVIZI DISPONIBILI TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dipartimento per gli Affari di Giustizia Direzione Generale della Giustizia Penale Decreto Dirigenziale Articolo 39 D.P.R. 14 Novembre 2002, N. 313 Decreto Dirigenziale del 5 dicembre 2012 recante le regole

Dettagli

La Fatturazione Elettronica con la PdD OpenSPCoop

La Fatturazione Elettronica con la PdD OpenSPCoop La Fatturazione Elettronica con la PdD OpenSPCoop del Proxy FatturaPA Link.it v1.0 del 7/11/2014 Indice 1 Premessa...3 2 Il contesto di riferimento...3 3 La Fatturazione Passiva...5 3.1 Scenari di utilizzo...6

Dettagli

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI - Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI Appendice 1 - Pagina 1 di 11 Indice SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI... 1 1. SCOPO... 3 2. DESCRIZIONE INFRASTRUTTURA SINTEL E NECA...

Dettagli

SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE

SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE EGIDIO PICERNO POTENZA 9 LUGLIO 2010 Interoperabiltà è la capacità di due o più sistemi informativi di scambiarsi informazioni e di attivare, a suddetto

Dettagli

Fattura elettronica. verso la. Pubblica Amministrazione

Fattura elettronica. verso la. Pubblica Amministrazione Fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione SCENARIO DI RIFERIMENTO Quadro Normativo Tempistiche Attori e mercato Zucchetti: ipotesi implementative QUADRO NORMATIVO Due nuovi decreti regolamentano

Dettagli

Single Sign On sul web

Single Sign On sul web Single Sign On sul web Abstract Un Sigle Sign On (SSO) è un sistema di autenticazione centralizzata che consente a un utente di fornire le proprie credenziali una sola volta e di accedere a molteplici

Dettagli

System & Network Integrator. Rap 3 : suite di Identity & Access Management

System & Network Integrator. Rap 3 : suite di Identity & Access Management System & Network Integrator Rap 3 : suite di Identity & Access Management Agenda Contesto Legislativo per i progetti IAM Impatto di una soluzione IAM in azienda La soluzione di SysNet: Rap 3 I moduli l

Dettagli

La PEC e la valenza legale: come eliminare la Raccomandata cartacea

La PEC e la valenza legale: come eliminare la Raccomandata cartacea La PEC e la valenza legale: come eliminare la Raccomandata cartacea Codice Amministrazione i i Digitaleit D.P.R. 11/02/2005 n. 68 Decreto MIT 2/11/2005 16/07/2009 dott. Flavio Perico 1 Decreto del Presidente

Dettagli

WISE rappresenta l interlocutore più appropriato per la soluzione di problemi di automazione, logistica e gestione della produzione.

WISE rappresenta l interlocutore più appropriato per la soluzione di problemi di automazione, logistica e gestione della produzione. UN PASSO AVANTI Wise Ingegneria e Soluzioni Software nasce da un gruppo di professionisti con esperienza ventennale nella gestione di progetti informatici e realizzazione di soluzioni integrate di sistemi

Dettagli

L'impatto della flessibilità sull'infrastruttura tecnologica. Luca Amato IT Architect, Global Technology Services, IBM Italia

L'impatto della flessibilità sull'infrastruttura tecnologica. Luca Amato IT Architect, Global Technology Services, IBM Italia L'impatto della flessibilità sull'infrastruttura tecnologica Luca Amato IT Architect, Global Technology Services, IBM Italia La mia infrastruttura... Supporterà la SOA? Sarà ottimizzata dalla SOA? Che

Dettagli

MAX DOLGICER. Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT

MAX DOLGICER. Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT ROMA 23-25 GIUGNO 2008 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it

Dettagli

Consiglio Nazionale delle Ricerche Area di Ricerca di Bologna Istituto per le Applicazioni Telematiche di Pisa bibliomime@cnr.it

Consiglio Nazionale delle Ricerche Area di Ricerca di Bologna Istituto per le Applicazioni Telematiche di Pisa bibliomime@cnr.it Consiglio Nazionale delle Ricerche Area di Ricerca di Bologna Istituto per le Applicazioni Telematiche di Pisa bibliomime@cnr.it Francesco Gennai - IAT - Francesco.Gennai@iat.cnr.it 1 Il progetto Biblio

Dettagli

Scenari di Deployment i. Scenari di Deployment

Scenari di Deployment i. Scenari di Deployment i Scenari di Deployment ii Copyright 2005-2011 Link.it srl iii Indice 1 Introduzione 1 2 La configurazione minima 1 3 La gestione totalmente centralizzata 3 4 Porte di Dominio Locali con Registro Centrale

Dettagli