COSA Community Oriented Service Architecture

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COSA Community Oriented Service Architecture"

Transcript

1 GdL-Enterprise 2.0 COSA Community Oriented Service Architecture Un nuovo approccio al sistema informativo, con una rivoluzione copernicana nella sua architettura informatica, abilita le imprese, grandi e piccole, ad affrontare la globalizzazione, contenendo i costi ICT. Giulio Beltrami....

2 Sommario L OBIETTIVO Che l ICT possa aiutare le imprese, grandi e piccole, ad affrontare la globalizzazione dei mercati: per soddisfare i clienti, per rapportarsi con i fornitori e partner e per fruire dei collaboratori, avvantaggiandosi sulla concorrenza, nel rispetto delle norme vigenti. IL PROBLEMA Nell ICT a supporto degli affari, le piccole imprese sono anoressiche (contabilità e office), mentre le grandi soffrono di bulimia (ERP, CRM, SCM, PDM, DMS, BI, BPM, Portali,...). L AUSPICIO Invero la stessa tecnologia Internet ( & Web), che ha spinto la globalizzazione, si sta evolvendo (SOA & Web n.0), per aiutarci a raggiungere l obiettivo, risolvendo il problema. LA SOLUZIONE Ma solo un nuovo approccio al sistema informativo, con una rivoluzione copernicana nella sua architettura informatica, garantisce quel livello di capacità & governabilità nelle relazioni d affari, necessario alle imprese del terzo millennio, per operare nei mercati globali. 1

3 Il difficile rapporto dell ICT con le PMI L'83% delle Intranet punta innanzitutto sui cataloghi e sui listini online e il 74% sulla messaggistica (secondo Databank). E' un modello abbastanza diverso da quello propagandato qualche anno fa e basato sui sitirobot di commercio elettronico - dice Stefano Miceli docente all'università di Venezia e attento studioso dei processi innovativi nei sistemi d'impresa del Nord-Est - le piccole e medie imprese vivono di flessibilità continua e di propria identità, spesso personale; mettono sul WEB il catalogo o il listino, ma gestiscono affari, clienti e catene di partner con un continuo scambio comunicativo; ed in prima persona, a partire dal titolare (Il Sole 24 Ore - New Economy - 13 Luglio 2001) Ancor oggi l ICT è ben lungi da soddisfare i requisiti informativi delle PMI italiane, espressi nelle precedenti dichiarazioni Per le grandi, tutti gli interessati lamentano sprechi di risorse umane e finanziarie, imprevedibili e incontenibili; a esempio la configurazione e personalizzazione di un ERP (o CRM o SCM) costa decine di volte il prezzo delle licenze. Senza parlare delle complicazioni e dei rischi, nell integrare applicazioni, o aggiungere nuove prestazioni al sistema informativo esistente. 2

4 La necessità per le PMI di collaborare Il 97,8% delle imprese manifatturiere italiane ha meno di 50 addetti. E un primato dell Italia nel contesto europeo, anche perché le imprese minori forniscono un apporto all occupazione e alla creazione di ricchezza sensibilmente superiore alle cugine del Vecchio Continente. Tuttavia, le migliori di queste sono quelle che hanno imparato ad operare in rete, o all interno dei distretti oppure riunendosi in gruppo con altre aziende. Tra queste spiccano le 20mila imprese (5mila in più del 2005) della cosiddetta Middle class, cioè piccole aziende che, per propensione ad investire, per aspetti comportamentali, organizzativi, relazionali e di mercato si comportano già come le medie imprese. (Rapporto Pmi 2007, di Unioncamere e Istituto Tagliacarne) La rete può rappresentare una delle migliori soluzioni al problema dimensionale del nostro sistema economico in quanto abbiamo osservato che quando l impresa leader acquisisce la consapevolezza di non poter fare a meno dei partner, inizialmente formalizza i rapporti mediante contratti e poi compra le imprese nodali trasformando la rete in un gruppo di imprese 3

5 Le imprese già oggi operano in comunità d affari Ogni impresa, dalla più piccola alla più grande, deve operare abilmente con una ampia varietà di clienti-fornitori-collaboratori-partner, affrontando apertamente la concorrenza, nel rispetto delle normative nazionali e internazionali: (from Sterling Commerce, an AT&T Company) 4

6 Le tendenze della globalizzazione 10 tendenze 2008 della Supply Chain del settore manifatturiero, secondo gli analisti: 1. Le principali aziende si muovono verso una globalizzazione della Supply Chain. 2. L IT lavora verso ambienti sempre più collaborativi e aperti alla comunità 3. I modelli di azienda integrata globalmente portano a un rafforzamento delle relazioni sulla Supply Chain 4. La spesa IT nella Supply Chain si concentrerà sul fulfillment. 5. La gestione del ciclo di vita del prodotto diventerà una strategia aziendale. 6. Gli investimenti in software per la gestione del prodotto saranno verso l integrazione di processi e non sull automazione dei compiti. 7. RFID non ha ancora dimostrato il suo reale valore. 8. A causa della responsabilità sociale e la compatibilità aziendale, i problemi dei fornitori possono diventare vostri problemi. 9. Le aziende manifatturiere dovranno investire in knowledge management. 10. Le tecnologie senza intervento umano emergeranno come elemento chiave per migliorare i servizi di consegna. (Manufacturing Insights, an IDC Company) 5

7 Gli obiettivi della globalizzazione Tre macro-obiettivi che derivano dai 10 trend (da Sterling Commerce, an AT&T Company): Crescita profittevole Ordine perfetto Agilità negli affari 6

8 Per fortuna l ICT si sta evolvendo favorevolmente A fronte della crescita esponenziale (legge di Moore) della capacità elaborativa e trasmissiva grezza dei sistemi informatici, si è verificata una crescita non più che lineare e incerta della loro efficacia applicativa, correlata alla capacità del software. E l ICT non è percepito come bene di primaria necessità; si pensi all informatizzazione delle PMI, della scuola, della comunità civile, della Giustizia, dello Stato, della casa e dell ambiente. Le maggiori difficoltà e delusioni si riscontrano nello sfruttamento collettivo del software, piuttosto che in quello individuale; ma proprio dall uso del software, per facilitare le relazioni d affari fra imprese, si attende una soluzione alle sfide della globalizzazione. Per fortuna oggi partecipiamo ad una rivoluzione tecnologica, con un salto di livello nella capacità del software, grazie a nuovi paradigmi di connettività universale: e Web Web Services Con cui le persone possono comunicare fra loro, in qualsiasi luogo e orario, pubblicando ipertesti e inviando posta elettronica su Internet. Con cui sistemi informatici diversi possono comunicare fra loro su Internet (internetelepatia) Che abilitano le SOA (Service Oriented Architectures), il Web 2.0 e il Web

9 1. Il paradiso dell integratore applicativo (SOA) Ancor oggi si costruisce per blocchi e monoliti, di rado in movimento e per frammenti. E poiché queste architetture non sono state provviste di alcun elemento che le aiutasse a essere continuamente aggiornate, sono destinate a incanutire dal giorno immediatamente successivo alla loro inaugurazione. Di rado reggono al peso dell'invecchiamento: con il tempo, finiscono di somigliare a quelle anziane prostitute che si sforzano di offrire l'immagine di una giovinezza sempre più penosa. (da "Tutto è paesaggio" di Lucien Kroll, Universale Architettura, Maggio 1999) L integrazione è sempre stata un punto dolente dei sistemi informativi, a fronte dello sviluppo caotico delle applicazioni aziendali e interaziendali e con la crescita di complessità delle architetture ICT, a partire dal mainframe, per arrivare ad Internet, attraverso il client/server. Peraltro gli approcci adottati sono progrediti nel tempo, fino alla SOA (Service Oriented Architecture), che offre semplici ma efficaci meccanismi di integrazione flessibile di servizi informatici, intra e inter-aziendali: REST, SOAP, WSDL, UDDI, BPEL, BPEL4People. 8

10 2. Gli utenti e sviluppatori collaborano urbi et orbi (Web 2.0) Sfruttare l Intelligenza Collettiva Il principio centrale che sta dietro al successo dei giganti nati nell'era del Web 1.0 che sono sopravvissuti per guidare l era del Web 2.0 sembra essere questo: che hanno abbracciato la potenza del web per sfruttare l intelligenza collettiva. Tim O'Reilly, Cos'è Web 2.0, 2005 I sei concetti del Web 2.0: 1. Servizi, non software pacchettizzato. 2. Il servizio migliora automaticamente, se più persone lo utilizzano. 3. I servizi vanno progettati in modo da essere riutilizzabili. 4. Gli utenti devono essere trattati come co-sviluppatori dell'applicazione. 5. I servizi devono essere resi fruibili a svariate tipologie d'utenza e piattaforme (PC, smart-phone, palmari, riproduttori digitali audio/video, ecc..). 6. Non esistono rilasci bensì continui aggiornamenti ai servizi. Un servizio Web 2.0 va immaginato in uno stato di beta perpetuo. Dalla Newsletter settimanale System i News - 19/02/2008 della Duke Italia (http://www.duke.it/) 9

11 3. La globalizzazione del sapere e del saper fare (Web 3.0) La società si basa non sulla comunicazione, ma sulla registrazione. Poiché nulla di sociale esiste fuori del testo, le carte, gli archivi e i documenti costituiscono l elemento fondamentale del mondo sociale. La società non si basa sulla comunicazione, ma sulla registrazione, che costituisce la condizione per la creazione di oggetti sociali. Maurizio Ferraris, Documentalità. Perché è necessario lasciar tracce, 2009 Il proliferare dei contenuti dovuto al Web 2.0 e Enterprise 2.0 rende sempre più opportuno integrare world-wide le basi di dati e di conoscenza con le applicazioni di business, beneficiando della tecnologia semantica, che ha raggiunto un primo grado di maturità con le raccomandazioni W3C per il Semantic Web (RDF, SPARQL, OWL, ). Questo nuovo Web è stato chiamato Web 3.0, che potrebbe anche riguardare il business di una ipotetica Enterprise 3.0, anche se tale sigla non si è ancora affermata. 10

12 Ma il progresso dell ICT non basta Ci vuole un nuovo approccio olistico al sistema informativo: Relazione Coscienza Semantica CAPACITA S.I. GOVERNABILITA Intelligenza Emulazione Diligenza che migliori la capacità di fare affari dell impresa, usando: 1. La relazione d affari, come fattore d impresa 2. La semantica, come collante delle relazioni d affari 3. La emulazione, come rincorsa alle prassi migliori e migliori la governabilità dell impresa, per consentirne il successo, favorendo: 1. La consapevolezza (awareness) nell operare quotidiano. 2. La intelligenza (intelligence) nel valutare e prevedere le prestazioni. 3. La diligenza (compliance) nel prevenire difetti e abusi di comportamento. 11

13 1. La relazione d affari come fattore d impresa 1 Il mondo è tutto ciò che accade. 1.1 Il mondo è la totalità dei fatti, non delle cose. Ludwig Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, 1922 Bisogna concepire sistemi informativi relazionali, orientati alle relazioni d affari fra imprese (pratiche), invece che alle risorse della singola impresa, a cui fa riferimento il paradigma ERP. Nell impresa, che opera nella sua comunità d affari: Invece di partire dalle risorse organizzative (ruoli, norme e procedure), per stabilire uno schema esaustivo ma rigido della base dati. Si parte dalle relazioni d affari, per concepire uno schema aperto di deposito (repository) dei fattori gestionali (business object) persistenti, rispetto alla dinamica degli affari passati, correnti e previsti. 12

14 2. La semantica come collante delle relazioni d affari La nozione di gioco linguistico è legata all'idea che il significato della parola risieda nel suo uso. Wittgenstein utilizza l'idea del gioco come un'analogia, un'analogia con una particolare parte del linguaggio: un buon esempio potrebbe essere rappresentato dallo stringere un accordo con qualcuno, dal firmare un contratto. David Pears, Wittgenstein e i giochi linguistici Bisogna concepire sistemi informativi semantici, per permettere la negoziazione e lo espletamento di forniture e collaborazioni, fra le diverse imprese della comunità d affari. In particolare ogni impresa esibisce un contratto di servizio - con i ruoli del personale, le norme produttive e le procedure esecutive vigenti - formulato in un linguaggio convenuto fra le parti, per facilitare le relazioni d affari - entro e fra - le imprese della comunità. Infatti è la semantica del contratto a governare ogni relazione d affari, per il personale addetto (work management) e per i servizi d automazione (process management) a supporto. Un adeguato supporto semantico è indispensabile, quando si superi la concezione Cuetrain, dei mercati come conversazioni, per quella Biztrain dei mercati come negoziazioni. 13

15 3. La emulazione come adozione delle prassi migliori L imitazione ha una duplice conseguenza per l apprendimento fra organizzazioni che competono entro lo stesso campo: la soluzione che viene copiata porta a diminuire il vantaggio competitivo di chi l aveva inventata, ma nel contempo beneficia del processo di diffusione che le assicura una maggiore legittimazione. S. Gherardi e D. Nicolini, Apprendimento e conoscenza nelle organizzazioni 2004 Sapendo che: il bene della comunità d affari consegue dall emulazione fra le imprese partecipanti il bene dell impresa consegue dall emulazione fra i suoi addetti bisogna concepire sistemi informativi mimici, per favorire una corretta emulazione, come motore di miglioramento delle imprese e della comunità d affari, nel suo complesso. Anche le competenze professionali e le missioni imprenditoriali emergono da forme di emulazione, ai corrispondenti livelli di partecipazione, nella comunità d affari. 14

16 4. La governabilità come condizione di successo negli affari Il Signore può perdonare, quelli che non sanno quello che fanno; la Globalizzazione no! (Anonimo 2015) Per favorire il successo negli affari, senza detrimento per la comunità, bisogna concepire sistemi informativi di governo dell impresa, in termini di: a) intelligenza (intelligence) nel valutare e prevedere le proprie prestazioni. b) diligenza (compliance) nel prevenire eventuali difetti e abusi. Ove presupposto a tutto ciò è la consapevolezza (awareness) negli affari, intesa come conoscenza di chi possa-fare / stia-facendo / abbia-fatto cosa e come (quando, dove,...) Peraltro la globalizzazione dei mercati e delocalizzazione delle imprese sono una vera sfida per una intelligenza & diligenza negli affari, che sia rispettosa degli usi & costumi locali. 15

17 Il rischio di inefficienza del sistema informatico a supporto Il nuovo approccio al sistema informativo rischia di scontrarsi con l inefficienza del sistema informatico a supporto: UTENZA OPERAZIONI Pratiche & Prodotti ETL INTELLIGENZA AFFARI COSCIENZA DILIGENZA in cui tradizionalmente si privilegia l attività produttiva (operazioni), mescolando i dati di produzione con quelli di gestione. Mentre l esercizio coscienzioso, dell intelligenza e diligenza nella conduzione degli affari, si riduce ad un macchinoso controllo ex-post, estrapolando le evidenze dai dati operazionali, con procedure ETL. Anche l illusione, di soddisfare il complesso del sistema informativo con l ERP, è offuscata dall arrembaggio dei vari CRM, SCM, DMS, BIS, BPM, ecc.. 16

18 Una rivoluzione copernicana del sistema informatico Solo una rivoluzione copernicana del sistema informatico, abilitata dalla SOA, ne garantisce l efficacia, a fronte delle nuove prestazioni richieste: INTELLIGENZA conti COSCIENZA AFFARI Pratiche WS OPERAZIONI Prodotti DILIGENZA rendi-conti ove l attività produttiva (operazioni) è supportata da specifici Servizi-Web (WS), nell ambito di una cosciente-intelligente-diligente gestione degli affari correnti. Portare in primo piano la gestione degli affari (pratiche), intesi come rendi-cont-azione sistematica degli stessi, garantisce la necessaria coscienza-intelligenza-diligenza nella operatività quotidiana, a partire dal controllo d accesso utente al sistema informativo. 17

19 Arriva il Web pragmatico (COSA) Il Web, dalla concezione originaria di base di conoscenza universale, disponibile quando ci serve, è destinato a diventare un ambiente di lavoro virtuale, ove condurre i nostri affari quotidiani, secondo le prassi ivi definite (Web pragmatico). Per ottenere ciò bisogna coniugare i vantaggi del Web 2.0/3.0 e della SOA in una COSA (Community Oriented Service Architecture), in cui i servizi siano considerati componenti collaborativi, e non solo una paccottiglia di subroutines e oggetti programmatici in rete o di applicazioni per l utente finale (secondo la vulgata dei Web-Service). In cui i Servizi Web, indipendentemente dai criteri di fornitura e modalità di elaborazione: a) Automatica, nell accezione classica di Web-Service. b) Manuale, con strumenti di produttività individuale (data entry, office automation, ecc.). c) Applicativa, tramite specifici moduli software, interagenti con il Browser dell utente. d) Fisica, tramite dispositivi d interfaccia, sensori e attuatori. siano orchestrati da un Community Business Server che ne: a) Pubblichi le prestazioni attese, nella base di conoscenza della comunità d affari. b) Mantenga lo stato e contesto di esecuzione, per gli addetti, umani e/o automatici. c) Raccolga i risultati prodotti, nella base di esperienza, condivisa dai partner d affari. 18

20 1. La coscienza dell impresa (Community Business Server)..Libertà non è uno spazio libero, Libertà è partecipazione... Giorgio Gaber La Libertà 1973 Il Community Business Server è un SaaS (Software as a Service) per la gestione pratiche (case management), nell ambito di comunità d affari (business community) comunque estese e articolate, di enti pubblici e aziende private, ma anche di piccole imprese, associazioni e studi professionali. Il lavoro degli addetti è facilitato dalla conoscenza della propria impresa e della comunità d affari in cui opera e dalla esperienza delle pratiche in corso e passate. Vige una sorta di thai-ci auto-poietico, per cui: Le pratiche sono governate dalle risorse organizzative, interne (ruoli, norme, procedure) ed esterne (clienti, fornitori, partner) dell impresa; Le risorse si sviluppano in base alle esigenze delle pratiche sopravvenenti, dettate dal mercato. Governano le Pratiche ESPERIENZA IMPRESA Risorse Pratiche Addetti Comunità d affari CONOSCENZA Sviluppano le Risorse In ogni impresa della comunità è sempre chiaro chi faccia cosa e come, ed è possibile conoscere in tempo reale l avanzamento, la storia e la consistenza delle pratiche, per ricavarne criteri di miglioramento continuo dell organizzazione aziendale stessa. 19

21 2. La intelligenza dell impresa (Business Intelligence) Information obtained from analyzing and evaluating live business processes provides an important leading indicator for a company s performance and value creation activities. Merely collecting KPIs on a data-driven basis without linking them to processes does not boost business performance, however. Process-oriented performance management tools are required that seamlessly enable day-to-day business management at the strategic, tactical, and operational level. IDS Scheer AG Il Community Business Server fornisce le dimensioni (risorse) ed i fatti (pratiche) ad un sotto-sistema Business-Intelligence/Performance-Analysis: Incorporato (embedded) nella piattaforma gestionale. Orientato alle pratiche (process oriented) Governato dalle procedure (process driven) che trasforma la BI centrata sui dati, in cui contano solo i risultati, in una BI centrata sui processi, che tiene conto anche di come i risultati sono ottenuti. La COSA aiuta le imprese a reagire e prevenire in tempo utile gli eventi del mercato, traducendo la Business-Intelligence in Intelligent-Business. 20

22 3. La diligenza dell impresa (Business Risk & Compliance) The risk-based definition of effective controls, documentation of these and monitoring of how upto-date and effective they are in a constantly changing, dynamic GRC and business environment is a major challenge facing companies today. IDS Scheer AG Il Community Business Server fornisce le KPI (risorse) ed i fatti (pratiche), rilevanti per il sottosistema Business RC (Risk & Compliance), che risulta quindi: Incorporato (embedded) nella piattaforma gestionale. Orientato alle pratiche (process oriented) Governato dalle procedure (process driven) Semplificando così l implementazione e l uso e soddisfacendo le imprese che vogliano assicurarsi la prevenzione di eventuali errori e abusi di comportamento, in sintonia con la normativa vigente. La COSA permette di evolvere da una sicurezza governata dai dati, basata su parametri e chiavi ad hoc, ad una sicurezza governata dai processi, che ad esempio tiene conto anche dei ruoli effettivi assegnati agli addetti, nell ambito delle procedure esecutive vigenti. 21

23 La COSA incorpora una extended-enterprise Architecture (XEA) Risorse Pratiche 22

24 La COSA potrebbe influenzare certi principi di management!? CXO 2.0 Management 2.0 Our enterprises have 21st-century, Internet-enabled business processes, mid-20th-century management processes, all built atop 19th-century management principles GdLENT20 COSA V11 23

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Professional Perché scegliere Cosa permette di fare la businessintelligence: Conoscere meglio i dati aziendali, Individuare velocemente inefficienze o punti di massima

Dettagli

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione Raffaello Balocco Politecnico di Milano Agenda Investimenti in ICT e competitività Le ICT come reale leva strategica La

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Fabrizio Amarilli Fondazione Politecnico di Milano amarilli@fondazionepolitecnico.it Brescia, 6 maggio 2009 2009 - Riproduzione

Dettagli

VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ

VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ COMPETITIVITA 2.0? VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ F.Boccia/B.IT sas 1 SOMMARIO PROGETTAZIONE ASSISTITA DA CAE/SIMULAZIONE/SUPERCALCOLO LOGISTICA INTELLIGENTE

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

Apex%21%marzo%2013 %%

Apex%21%marzo%2013 %% Apex%21%marzo%2013 %% La#necessità#di#innovare# La%legge%di%Joy:%% «Non%importa%chi%tu%sia,%le%persone%più%brillanti% lavorano%sempre%per%qualcun%altro»% Innovazione#=#valore# L innovazione%costituisce%nuovo%valore%

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 1 Gli obiettivi e la metodologia della Ricerca Gli obiettivi

Dettagli

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology Cloud Computing...una scelta migliore Communication Technology Che cos è il cloud computing Tutti parlano del cloud. Ma cosa si intende con questo termine? Le applicazioni aziendali stanno passando al

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta

ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta 1 Indice TeamSystem 2 POLYEDRO 4 ALYANTE Enterprise 8 Accessibilità, collaboration e funzionalità condivise 11 1 Aree funzionali

Dettagli

Sistemi gestionali as a Service:

Sistemi gestionali as a Service: Sistemi gestionali as a Service: Una reale opportunità per le imprese? Andrea Gaschi School of Management Politecnico di Milano Agenda Un introduzione ai sistemi gestionali La situazione in Italia Le spinte

Dettagli

MAX DOLGICER. Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT

MAX DOLGICER. Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT ROMA 23-25 GIUGNO 2008 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente.

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. esperienza + innovazione affidabilità Da IBM, una soluzione completamente nuova: ACG Vision4,

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Strumenti ICT per l innovazione del business

Strumenti ICT per l innovazione del business 2012 Strumenti ICT per l innovazione del business Progetto finanziato da Forlì 12-04-2012 1 Sommario Gli strumenti ICT a supporto delle attività aziendali Le piattaforme software Open Source per le piccole

Dettagli

Gestire l informazione in un ottica innovativa. Enrico Durango Manager of Information Management Software Sales - IBM Italia

Gestire l informazione in un ottica innovativa. Enrico Durango Manager of Information Management Software Sales - IBM Italia Gestire l informazione in un ottica innovativa Enrico Durango Manager of Information Management Software Sales - IBM Italia INFORMAZIONE 2 La sfida dell informazione Business Globalizzazione Merger & Acquisition

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali. I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività

Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali. I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali I vantaggi della

Dettagli

INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO

INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO Una logistica di successo Esperienza e competenza nate per garantire l implementazione di una efficiente Supply Chain Execution in mercati competitivi,

Dettagli

Che cos'è il cloud computing? e cosa può fare per la mia azienda

Che cos'è il cloud computing? e cosa può fare per la mia azienda Che cos'è il Cloud Computing? Negli ambienti tecnologici non si parla d'altro e in ambito aziendale in molti si pongono la stessa domanda: Che cos'è il cloud computing? e cosa può fare per la mia azienda

Dettagli

La trasformazione Social-Digital dell impresa

La trasformazione Social-Digital dell impresa La trasformazione Social-Digital dell impresa Ferdinando Castellano - Alessandro Antonini La trasformazione social-digital dell'azienda diferdinando Castellano - Alessandro Antonini è distribuito con Licenza

Dettagli

SEMPLIFICA RISPARMIA COLLABORA CONDIVIDI GESTISCI

SEMPLIFICA RISPARMIA COLLABORA CONDIVIDI GESTISCI SEMPLIFICA RISPARMIA COLLABORA CONDIVIDI GESTISCI Il mondo sta cambiando Internet e web 2.0 Da luogo di gestione dei dati a spazio virtuale,per: Condividere Collaborare Comunicare Socializzare Partecipare

Dettagli

ALYANTE Enterprise. Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta

ALYANTE Enterprise. Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta Con l esperienza del canale ACG per gestire Dimensione e Complessità aziendale 1 Indice TeamSystem 2 ACG 4 POLYEDRO 6 ALYANTE

Dettagli

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo I trend tecnologici che influenzano le nostre imprese? Collaboration Sentiment

Dettagli

POLYEDRO. La migliore piattaforma tecnologica di sempre

POLYEDRO. La migliore piattaforma tecnologica di sempre POLYEDRO La migliore piattaforma tecnologica di sempre 1 Indice Chi siamo La tecnologia POLYEDRO LYNFA Studio LYNFA Azienda ALYANTE Start ALYANTE Enterprise 4 8 12 16 20 24 Siamo nati in Italia, siamo

Dettagli

mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO.

mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO. mysap ERP mysap ERP mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO. mysap ERP è la soluzione più completa esistente sul mercato internazionale, progettata in modo specifico per soddisfare

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

C.R.M. Custom Relationship Management

C.R.M. Custom Relationship Management Web Solution C.R.M. Custom Relationship Management Overview La soluzione CRM Portal Builder è una piattaforma innovativa per la gestione delle relazioni con i clienti, basata su una struttura modulare

Dettagli

UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Snellimento organizzativo, egovernment, servizi ai cittadini: il rinnovamento della PA trova slancio nelle tecnologie e soluzioni per la gestione dei

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV permette di concentrarvi sulla vostra attività

Microsoft Dynamics NAV permette di concentrarvi sulla vostra attività Microsoft Dynamics NAV SielteCloud + Microsoft Dynamics NAV permette di concentrarvi sulla vostra attività Segue il vostro ritmo di crescita, accresce la vostra forza e ottimizza le risorse a disposizione,

Dettagli

Dynamici 7 su 7. consea.com

Dynamici 7 su 7. consea.com Dynamici 7 su 7 consea.com monday_lunedì_lundi_montag pronti, attenti, via Ogni giorno, da 30 anni, veniamo nelle tue sedi in tutta Italia e ci occupiamo dei tuoi obiettivi organizzativi, per darti la

Dettagli

Workspace mobility: nuova opportunità per le aziende e gli individui

Workspace mobility: nuova opportunità per le aziende e gli individui Workspace mobility: nuova opportunità per le aziende e gli individui Mariano Corso Docente di Organizzazione e Risorse Umane School of Management, Politecnico di Milano www.osservatori.net Agenda L organizzazione

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

Course Objectives (I)

Course Objectives (I) Objectives After completing this lesson, you should be able to: Identify the course objectives Discuss the course agenda and topics Grasp the concept of service contract Course Objectives (I) After completing

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ELETECNO ST Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

josh Archive! The Organization Intelligence Software archiviazione documentale conservazione sostitutiva

josh Archive! The Organization Intelligence Software archiviazione documentale conservazione sostitutiva josh Archive! The Organization Intelligence Software archiviazione documentale conservazione sostitutiva josh è un software di it Consult e marchio registrato della stessa it Consult S.r.l. - 2001-2014

Dettagli

Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia

Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia [Knowledge] «In organizations it often becomes embedded not only in documents or repositories but also in organizational routines, processes, practices

Dettagli

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics La suite Microsoft Dynamics comprende soluzioni integrate, flessibili e semplici da utilizzare per automatizzare i

Dettagli

MAX DOLGICER SOI. (Service Oriented Integration) CONCETTI, TECNOLOGIE E BEST PRACTICES

MAX DOLGICER SOI. (Service Oriented Integration) CONCETTI, TECNOLOGIE E BEST PRACTICES LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER SOI (Service Oriented Integration) CONCETTI, TECNOLOGIE E BEST PRACTICES ROMA 27-29 MAGGIO 2009 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ATLANTIC TECHNOLOGIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ATLANTIC TECHNOLOGIES Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ATLANTIC TECHNOLOGIES Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza

Dettagli

Editoria Scolas-ca: verso una transizione inevitabile THE SMART COMPANY

Editoria Scolas-ca: verso una transizione inevitabile THE SMART COMPANY THE SMART COMPANY Editoria Scolas-ca: verso una transizione inevitabile Verso una transizione inevitabile Le dinamiche che regolano il mercato dell Editoria, ed in particolare il segmento dell Editoria

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T ACCESSI WEB

I N F I N I T Y P R O J E C T ACCESSI WEB I N F I N I T Y P R O J E C T ACCESSI WEB ACCESSI WEB Accessi web è la soluzione Zucchetti che unisce le funzionalità del controllo accessi con la praticità e la comodità dei sistemi web. Visualizzabile

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

information sharing for cost reduction Nessuna impresa è un isola

information sharing for cost reduction Nessuna impresa è un isola Nessuna impresa è un isola Scenario Nello scenario odierno del mercato globale nessuna impresa è un isola. Per rimanere competitive le aziende devono far fronte ad esigenze sempre più complesse di integrazione

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso STUDIO BERRETTA E ASSOCIATI

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso STUDIO BERRETTA E ASSOCIATI Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso STUDIO BERRETTA E ASSOCIATI Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza

Dettagli

Matteo Mille Direttore della divisione Server & Tools Microsoft Italia

Matteo Mille Direttore della divisione Server & Tools Microsoft Italia Matteo Mille Direttore della divisione Server & Tools Microsoft Italia Posizionamento Virtualization 360 Considerato nei Top4 management Vendor ** Crescita 4x il mercato Xx % Others WS08 Share growth

Dettagli

POLYEDRO. La migliore piattaforma tecnologica di sempre per EMBYON, l evoluzione dell ERP Metodo

POLYEDRO. La migliore piattaforma tecnologica di sempre per EMBYON, l evoluzione dell ERP Metodo POLYEDRO La migliore piattaforma tecnologica di sempre per EMBYON, l evoluzione dell ERP Metodo 1 Indice Chi siamo La tecnologia POLYEDRO EMBYON 4 8 12 Siamo nati in Italia, siamo leader in Italia. TeamSystem

Dettagli

MEDICO DEL LAVORO. Effettua le visite mediche; redige la cartella sanitaria e di rischio; rilascia le idoneità allo svolgimento delle mansioni.

MEDICO DEL LAVORO. Effettua le visite mediche; redige la cartella sanitaria e di rischio; rilascia le idoneità allo svolgimento delle mansioni. SAFETYSOLUTION RSSP Con SAFETY SOLUTION Zucchetti le persone preposte alla sicurezza dispongono di tutte le informazioni necessarie a verificare la corretta gestione dei processi aziendali impostati per

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I ACCESSI WEB

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I ACCESSI WEB I N F I N I T Y Z U C C H E T T I ACCESSI WEB ACCESSI WEB Accessi web è la soluzione Zucchetti che unisce le funzionalità del controllo accessi con la praticità e la comodità dei sistemi web. Visualizzabile

Dettagli

PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L.

PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L. PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L. ABLE TECH S.r.l. è uno dei principali attori di riferimento nel mondo delle soluzioni software per il Document & Process Management. Able Tech rappresenta un polo di sviluppo

Dettagli

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n. 1 - ICT Commoditization

Dettagli

ERP Commercio e Servizi

ERP Commercio e Servizi ERP Commercio e Servizi Sistema informativo: una scelta strategica In questi ultimi anni hanno avuto grande affermazione nel mercato mondiale i cosiddetti sistemi software ERP. Tali sistemi sono in grado

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

Informatica Industriale Modello organizzativo Enterprise Resource Planner

Informatica Industriale Modello organizzativo Enterprise Resource Planner DIIGA - Università Politecnica delle Marche A.A. 2006/2007 Informatica Industriale organizzativo Enterprise Resource Planner Luca Spalazzi spalazzi@diiga.univpm.it www.diiga.univpm.it/~spalazzi/ Informatica

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION SAFETY SOLUTION I VANTAGGI GI Base dati unica ed integrata La base dati unica a tutti gli applicativi della suite HR Zucchetti è una caratteristica che nessun

Dettagli

TECNOLOGIE REALTIME DATA INTEGRATION

TECNOLOGIE REALTIME DATA INTEGRATION TECNOLOGIE REALTIME DATA INTEGRATION I sistemi ICT a supporto dell automazione di fabbrica sono attualmente uno dei settori di R&S più attivi e dinamici, sia per la definizione di nuove architetture e

Dettagli

ALYANTE Start Le grandi prestazioni di POLYEDRO arrivano alle piccole imprese

ALYANTE Start Le grandi prestazioni di POLYEDRO arrivano alle piccole imprese ALYANTE Start Le grandi prestazioni di POLYEDRO arrivano alle piccole imprese 1 Indice TeamSystem 2 POLYEDRO 4 ALYANTE Start 8 Accessibilità, collaboration e funzionalità condivise 11 Aree funzionali

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PRESENZE WEB

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PRESENZE WEB I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PRESENZE WEB PRESENZE WEB Presenze Web è la soluzione ideale per l azienda che vuole automatizzare i processi di rilevazione, controllo e gestione dei dati di presenza

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

Il Software Libero in FVG: Esperienze e prospettive per lo sviluppo del mercato ICT

Il Software Libero in FVG: Esperienze e prospettive per lo sviluppo del mercato ICT 1 1 Udine, 7 febbraio 2008 Il Software Libero in FVG: Esperienze e prospettive per lo sviluppo del mercato ICT TECNOTECA: la testimonianza di un operatore del mercato Fabio Bottega - f.bottega@tecnoteca.it

Dettagli

Corso di Informatica per la Gestione Aziendale

Corso di Informatica per la Gestione Aziendale Corso di Informatica per la Gestione Aziendale Anno Accademico: 2008/2009 4 parte DOCENTI: Prof.ssa Cecilia Rossignoli Dott. Gianluca Geremia Università degli Studi di Verona Dipartimento di Economia Aziendale

Dettagli

www.projest.com imove Pick&Pack SISTEMA DI GESTIONE MAGAZZINO

www.projest.com imove Pick&Pack SISTEMA DI GESTIONE MAGAZZINO www.projest.com imove Pick&Pack Introduzione imove Pick&Pack è uno strumento completo per la gestione integrata di magazzino. Il sistema col suo modulo principale che garantisce tutte le funzionalità

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V. Indice

INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V. Indice INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V Indice Gli autori XIII XVII Capitolo 1 I sistemi informativi aziendali 1 1.1 INTRODUZIONE 1 1.2 IL MODELLO INFORMATICO 3 1.2.1. Il modello applicativo 3 Lo strato di presentazione

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PAGHE PROJECT

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PAGHE PROJECT I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PAGHE PROJECT PAGHE PROJECT Paghe Project è la soluzione della suite HR Zucchetti per l amministrazione del personale in aziende pubbliche e private di qualsiasi settore

Dettagli

Innovazione in produzione e logistica nell era dell economia digitale

Innovazione in produzione e logistica nell era dell economia digitale Innovazione in produzione e logistica nell era dell economia digitale Andrea Sianesi 17 maggio 2010 L innovazione ICT, una leva strategica per la competitività del sistema Italia I benefici della banda

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Soluzioni di dematerializzazione dei processi documentali

Soluzioni di dematerializzazione dei processi documentali CONFINDUSTRIA CUNEO, GIOVEDÌ 10 LUGLIO Convegno Archiviazione documentale e conservazione sostitutiva Loris SCANFERLA Marketing Manager di Siav SpA Siav Company profile SIAV, DAL 1989 Con oltre 200 collaboratori

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ACCESSO AI SERVIZI DIGITALI IN MODALITA CLOUD COMPUTING

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ACCESSO AI SERVIZI DIGITALI IN MODALITA CLOUD COMPUTING BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ACCESSO AI SERVIZI DIGITALI IN MODALITA CLOUD COMPUTING Programma Operativo Regionale (P.O.R.) parte FESR, Regione del Veneto, Programmazione 2007-2013

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology Virtualization Strutturare per semplificare la gestione Communication Technology Ottimizzare e consolidare Le organizzazioni tipicamente si sviluppano in maniera non strutturata e ciò può comportare la

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Un sistema ERP di seconda generazione. Fondare la logica della supply-chain

Dettagli

Il vostro E-Commerce non vi porta da nessuna parte

Il vostro E-Commerce non vi porta da nessuna parte Il vostro E-Commerce non vi porta da nessuna parte Scoprite la soluzione che darà una spinta in avanti al vostro E-Commerce. INTEMPRA realizza soluzioni tecnologiche innovative per ogni tipo di business

Dettagli

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Raffaello Balocco School of Management Politecnico di Milano 26 Giugno 2012 Il mercato del cloud mondiale: una crescita inarrestabile According to IDC Public

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T PAGHE PROJECT

I N F I N I T Y P R O J E C T PAGHE PROJECT I N F I N I T Y P R O J E C T PAGHE PROJECT PAGHE PROJECT Paghe Project è la soluzione della suite HR Zucchetti per l amministrazione del personale in aziende pubbliche e private di qualsiasi settore e

Dettagli

ALTA GAMMA. business intelligence. il software per pilotare la tua Azienda con successo

ALTA GAMMA. business intelligence. il software per pilotare la tua Azienda con successo ALTA GAMMA business intelligence il software per pilotare la tua Azienda con successo Chi è TeamSystem Da venticinque anni presente sul mercato del SW gestionale italiano. Oltre 44 milioni di EURO di fatturato

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T PRESENZE WEB

I N F I N I T Y P R O J E C T PRESENZE WEB I N F I N I T Y P R O J E C T PRESENZE WEB PRESENZE WEB Presenze Web èlasoluzione ideale per l azienda che vuole automatizzare i processi di rilevazione, controllo e gestione dei dati di presenza del personale.

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof.

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof. Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Sistemi informativi aziendali Classe quarta AS Disciplina: Informatica prof. Competenze disciplinari: Secondo biennio 1. Identificare e applicare le metodologie e

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI Una nuova azienda che, grazie all'esperienza ventennale delle sue Persone, è in grado di presentare soluzioni operative, funzionali e semplici, oltre ad un'alta qualità del

Dettagli

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 WebRatio Per il settore Energy e Utilities Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 Il divario tra Business e IT nel settore Energy e Utilities Il settore Energy e Utilities è in grande

Dettagli

Gestione per processi: utilità e sfide. Ettore Bolisani DTG Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali Università di Padova

Gestione per processi: utilità e sfide. Ettore Bolisani DTG Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali Università di Padova Gestione per processi: utilità e sfide Ettore Bolisani DTG Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali Università di Padova 1 Ingegneria industriale Ingegneria gestionale Didattica: KNOWLEDGE

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

Cosa è e come si usa la Organization Intelligence. Fulvio De Caprio Area Manager Nord Ovest, it Consult

Cosa è e come si usa la Organization Intelligence. Fulvio De Caprio Area Manager Nord Ovest, it Consult Cosa è e come si usa la Organization Intelligence Fulvio De Caprio Area Manager Nord Ovest, it Consult Overload Informativo Siamo costretti a navigare in un mare di informazioni nel quale è facile «perdere

Dettagli

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP L OUTSOURCING È uno degli strumenti manageriali, di carattere tattico e strategico, che hanno conosciuto maggiore espansione nel corso dell ultimo decennio e che continuerà

Dettagli

Verso il concetto di banca estesa : erogazione del credito ed offerta di servizi alle PMI dopo Basilea 2

Verso il concetto di banca estesa : erogazione del credito ed offerta di servizi alle PMI dopo Basilea 2 IX Convention ABI Basilea 2 e IAS Impresa per la Crescita Roma, 29-30 Novembre Verso il concetto di banca estesa : erogazione del credito ed offerta di servizi alle PMI dopo Basilea 2 Maurizio Bai Financial

Dettagli

SISTEMA UNICO E CENTRALIZZATO

SISTEMA UNICO E CENTRALIZZATO SISTEMA UNICO E CENTRALIZZATO DIS-DYNAMICS INSURANCE SYSTEM DIS-DYNAMICS INSURANCE SYSTEM è una soluzione completa per le Compagnie ed i Gruppi assicurativi italiani ed internazionali. Grazie alla gestione

Dettagli

trasformazione digitale

trasformazione digitale L'offerta digitale sarà il terreno sul quale si misurerà la competizione tra case editrici nell'immediato futuro: a cambiare sarà la concezione del prodotto editoriale, che dovrà adattarsi dinamicamente

Dettagli