1) Data e Luogo di costituzione, nome e indirizzo del notaio Genova, 21 Febbraio 2013, Notaio Andrea Fusaro Via Roma 11, Genova

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1) Data e Luogo di costituzione, nome e indirizzo del notaio Genova, 21 Febbraio 2013, Notaio Andrea Fusaro Via Roma 11, 16121 Genova"

Transcript

1 1) Data e Luogo di costituzione, nome e indirizzo del notaio Genova, 21 Febbraio 2013, Notaio Andrea Fusaro Via Roma 11, Genova 2) Sede Legale Via Dino Col 4N, Genova 3) Oggetto Sociale l'attivita' che costituisce l'oggetto sociale e' quella inerente lo sviluppo, la produzione e commercializzazione di prodotti e servizi ad alto contenuto tecnologico. in particolare la societa' potra' svolgere attivita' di: ricerca, sviluppo e produzione di soluzioni e prodotti informatici nonche' di software; consulenza e progettazione in tema di information e communication technology (ict); installazione, manutenzione, assistenza tecnica e consulenza relativa ai prodotti ed ai processi informatici propri o di terzi; rappresentanza, anche internazionale di prodotti informatici e tecnologici propri o di terze parti consulenza gestionale e di marketing in materia informatica e di information e communication technology (ict). consulenza in discipline organizzative e gestionali. la societa' potra' partecipare in societa', enti od organismi in genere, in italia o all'estero, aventi oggetto analogo o affine a quello sociale o comunque strumentali od ancillari al miglior raggiungimento degli scopi sociali. la societa' potra', infine, compiere qualsiasi operazione commerciale, mobiliare o immobiliare o di servizio, assumere rappresentanze e agenzie con o senza deposito il tutto per il miglior conseguimento dell'oggetto sociale e purche' tali attivita' siano strumentali alla realizzazione dello stesso, compresa la concessione di garanzie reali e personali anche a favore di terzi ivi comprese le fidejussioni e potra' compiere attivita' finanziarie, purche' in via non prevalente e non nei confronti del pubblico, nonche' altre attivita' protette o professionali. 4) Attività svolta, comprese l'attività e le spese in ricerca e sviluppo; L idea imprenditoriale che sta alla base dell impresa proposta per l accreditamento come spinoff unversitaria, da qui in avanti denominata NOVIGO, nasce in seguito ad un insieme di confronti scientifici e relazioni con soggetti industriali liguri che sono nati e si sono sviluppati nel contesto del Cluster Nazionale Fabbrica Intelligente (CNFI). In tale ambito sono state gettate le basi per collaborazioni tra ricercatori universitari con competenze complementari nell ambito della ricerca di soluzioni ICT per la fabbrica manifatturiera del futuro; parallelamente i soggetti industriali hanno manifestato l esigenza di nuovi approcci e strumenti per poter adeguare la propria offerta verso le industrie manifatturiere italiane ed europee nel scenario economico attuale e del prossimo futuro. Le economie sviluppate dovranno focalizzare strategicamente la propria manifattura/industria in accordo alle proprie risorse e a dinamiche competitive del contesto internazionale. Quest ultimo è caratterizzato dal perdurare della crescita delle economie emergenti, principalmente asiatica e sud americana, che possono contare oltre che su di una forte domanda interna anche su di un basso (seppure crescente) costo del lavoro, maggiore disponibilità di materie prime, minori restrizioni 1

2 ambientali e regolamentazione, essendo così in grado di offrire prodotti di qualità crescente a prezzi più bassi rispetto a quelli realizzati dalle economie mature. Le economie mature, pertanto, si dovranno focalizzare su tecnologie innovative, soluzioni personalizzate, produzione e servizi ad alto valore aggiunto (Value Added Manufacturing), mantenendo internamente le attività ed i processi a più alto contenuto di conoscenza, rinunciando di fatto alla re internalizzazione di alcune attività manifatturiere tradizionali oramai delocalizzate. Quanto qui sintetizzato è ciò che Germania e altri paesi nord europei è stato già messo in atto nell ultimo decennio: non a caso, sebbene l Italia sia il secondo paese manifatturiero d Europa (ISTAT, 2010), il valore aggiunto della produzione è all incirca dimezzato rispetto a quello della Germania. In ambito di sviluppo sostenibile, inoltre, diventa essenziale sviluppare metodologie e tecnologie abilitanti che consentano la creazione di prodotti che utilizzano processi e sistemi di produzione in grado di minimizzare gli impatti ambientali negativi, di conservare, e laddove possibile rigenerare, energia e risorse naturali che siano sicure per i lavoratori, le comunità di cittadini e i consumatori e che ovviamente siano accettabili da un punto di vista economico. In questo senso, la World Bank, in un recente rapporto, definisce la sostenibilità come concetto declinato sotto forma di quattro principali pillar: sostenibilità umana, sociale, economica, ed ambientale. Le tecnologie chiave abilitanti, disponibili e sviluppabili, vanno pertanto declinate, progettate, adattate ed implementate al fine di garantire progressi dal punto di vista dei cosiddetti human factors (per esempio, creando un piacevole e favorevole ecosistema lavorativo per gli impiegati in uno stabilimento o azienda), dei servizi proposti agli utenti finali (per esempio, implementando azioni o generando servizi/prodotti utili, direttamente o indirettamente, alla società), di una migliore gestione delle risorse economicofinanziarie (per esempio, garantendo un maggiore o un più oculato ritorno dell investimento nel caso di ammodernamenti o finanziamenti in ambito ricerca e sviluppo) e ambientali (come già riportato in precedenza, un più efficace uso e ri uso, per esempio, delle materie prime o dei vettori energetici). Altro driver di sviluppo interessante riguarda le tecnologie e le soluzioni per migliorare la capacità delle moderne fabbriche di essere flessibili ed efficienti, mantenendo l elevato grado di automazione ormai raggiunto, in altre parole di essere riconfigurabili e adattive. Attualmente le parti meccaniche, il software di controllo ed i dispositivi meccatronici sono generalmente sviluppati in modo monolitico per soddisfare le specifiche di progetto, con scarse possibilità di effettuare modifiche in linea o di riutilizzare parti e componenti in altre applicazioni. Sono pertanto richieste metodologie e tecnologie per l implementazione dei concetti di adattamento e sviluppo modulare, riconfigurazione ed adeguamenti di macchine e robot. La missione di NOVIGO consiste quindi nel supportare aziende manifatturiere/industriali affinché queste siano più competitive, produttive, reattive, flessibili rispetto alle necessità del mercato mediante l arricchimento di prodotti e servizi e delle relative tecnologie abilitanti ICT. In particolare, supportare la progettazione e la gestione delle fabbriche del futuro attraverso un sistema informativo integrato ed olistico in cui ogni elemento è visto in relazione all intero, così da rendere possibili l ottimizzazione globale secondo dimensioni multiple. A questo scopo, NOVIGO si focalizza sul mondo della Industrial Intelligence & Analytics, ovvero sulla verticalizzazione della vision orizzontale caratteristica della Business Intelligence & Analytics al mondo produttivo e manifatturiero. Scopo finale della Industrial Intelligence & Analytics consiste nel consentire a diversi utenti, svolgenti ruoli differenti, eterogenei e complementari, di accedere tempestivamente ai dati di un impianto o struttura ed estrarre, nel modo più efficace e nei tempi dovuti, l informazione esatta e facilmente fruibile ed interpretabile. Pertanto, questa macro verticalizzazione della più nota e attualmente diffusa Business Intelligence & Analytics eredita in sé le caratteristiche della visione generalizzata orizzontale, pur avendo peculiarità specifiche del mondo industriale e manifatturiero. Se, da un lato, nella visione classica fornire un informazione eventualmente approssimata ma con tempi di risposta sub second è una condizione necessaria (sebbene non sufficiente) per il successo di uno strumento di Business Intelligence & Analytics, nel mondo manufacturing i tempi sono più dilatati, ma la correttezza e accuratezza dell informazione sono altresì basilari per consentire all utente finale di prendere le decisioni corrette ed intraprendere azioni reattive (ovvero correttive) o proattive (ovvero strategiche) adeguate ed efficaci. 2

3 Le attività di NOVIGO faranno quindi riferimento alle seguenti linee di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico: smart monitoring and planning: nuovi metodi di pianificazione, monitoraggio e controllo delle fabbriche intelligenti della next generation; smart maintenance: sviluppo di piattaforme integrate, modulari e scalabili per supportare l implementazione di soluzioni avanzate di manutenzione preventiva; virtual product e production system: sviluppo di nuove avanzate metodologie per il prototyping virtuale, insieme a innovative strumenti di ottimizzazione applicati ai prodotti e ai relative processi di produzione; industrial analytics: sviluppo di strumenti per la descrizione e predizione di indicatori di prestazioni a livello di fabbrica e di filiera ivi comprese le principali misure di sostenibilità industriale; intelligent diagnostics: progettazione e sviluppo di sofisticati sistemi di monitoraggio e diagnostica per prodotto/equipment, capaci di prevedere possibili guasti e criticità al fine di raggiungere migliori prestazioni sotto il profilo qualitativo, quantitativo ed energetico, che siano facilmente riconfigurabili ed adattabili a nuovi processi produttivi; smart planning & production optimization, al fine di ottimizzare e pianificare la produzione e la distribuzione dei prodotti generati e venduti in relazione a indicatori di performance legati alla sostenibilità e al ritorno economico e di investimento; improved industrial interoperability: sviluppo ed implementazione di ontologie semantiche per la modellazione di sistemi manifatturieri industriali. NOVIGO si è costituita il 21 febbraio 2013 con l obiettivo di operare nell ambito delle soluzioni di ICT per l industria manifatturiera, in particolare, rivolgendosi inizialmente ai tre seguenti ambiti: High performance analytics for manufacturing Advanced planning, scheduling & optimization systems Sustainable manufacturing solutions Tali ambiti rispondono infatti alle esigenze più pressanti espresse dalle aziende operanti nel settore manifatturiero e logistico e risultano di primaria importanza perché esse possano acquisire e mantenere un alto profilo di competitività. NOVIGO si costituisce pertanto fondando la volontà di ritagliarsi il proprio market share in ambito italiano, europeo e, potenzialmente, mondiale, proponendo soluzioni alla frontiera della tecnologia attualmente rintracciabile in letteratura scientifica. In altre parole, NOVIGO si propone pertanto di andare a colmare un gap attualmente esistente tra le necessità/richieste dei principali stakeholder e le funzionalità e servizi offerti dalla maggior parte delle aziende italiane ed estere attive nel settore delle soluzioni ICT per aziende manifatturiere e logistiche. Partendo da tali evidenze, NOVIGO ha iniziato la fase di progettazione e un primo stage di sviluppo di una piattaforma integrata che consenta: di raccogliere e gestire dati, provenienti da basi di dati eterogenee e distribuite; di fornire un layer interpretativo dei dati stessi, attraverso lo sfruttamento di tecnologie semantiche ed ontologiche all avanguardia, in grado di garantire interpretabilità e massimizzare le potenzialità di fruizione dei dati; 3

4 di essere flessibile ed estendibile, così da consentire: da un lato, l integrazione all interno di sistemi informativi proposti da altri fornitori; e, dall altro, l interfacciamento a software di terze parti. L obiettivo nella progettazione dell offerta di NOVIGO consiste, in altre parole, nel fornire una soluzione da un lato interamente consistente per le piccole e medie imprese sprovviste di un sistema informativo integrato e generalmente caratterizzate da diverse pacchetti applicativi mirati ad aspetti diversi e non integrati, dall altro integrabile facilmente nei sistemi preesistenti di grandi aziende. L architettura proposta prevede quindi un implementazione basata su tecnologie web, ed in particolare sul paradigma Software as a Service (SaaS) basato su web services, realizzati, distribuiti ed eseguiti sotto forma di app sul sistema. Questa architettura consente di ottenere, con uno sforzo aggiuntivo limitato rispetto a soluzioni client based tradizionali, maggiore flessibilità, espandibilità, aderenza ai principali standard disponibili in ambito manufacturing, facilità e potenzialità d uso: il sistema richiede all utente, infatti, solamente un browser web per poter essere utilizzato. D altra parte, un infrastruttura di questo tipo consente di ottimizzare la visualizzazione dei servizi disponibili e delle funzionalità utilizzabili personalizzate sulla base del singolo utilizzatore. Grazie all aderenza ai principali standard (es. ISA 95 per il Business Model) in ambito manufacturing, l interoperabilità viene massimizzata, così come le potenzialità di integrazioni in/con software di terze parti attraverso il meccanismo delle app, fino ad una potenziale pianificazione di un offerta basata per intero sul servizio (per esempio, grazie a tecnologie cloud) piuttosto che sulla combinazione prodotto/servizio. La possibilità di usufruire di interfacce user friendly (come, per esempio, la definizione di flussi operativi sul sistema) facilita l accessibilità anche ad utenti meno esperti, con una limitata necessità di apprendimento sullo strumento. La soluzione intende quindi essere di tipo orizzontale, creando un framework comune per implementare, su di esso, le funzionalità a valore aggiunto precedentemente introdotte. L orizzontalità della proposta NOVIGO consente di ricoprire azioni di promozione e vendita del prodotto direttamente al management dei principali stakeholder del mercato, ma, allo stesso tempo, non trascurando le verticalizzazioni, in grado di consentire azioni blueprint con i principali player mid tier di riferimento in ambito manufacturing. Queste considerazioni assumono sempre maggiore importanza vista la politica di re shoring, in questo settore, in atto in alcuni dei principali scenari del mercato internazionale, sul quale NOVIGO conta di poter andare ad agire. In questo ambito, l innovatività della proposta NOVIGO consente di distinguersi dai principali competitor del mercato grazie ad alcune peculiarità, implementabili principalmente grazie all esperienza scientifico tecnologica della componente accademica della compagine fondante NOVIGO. Nella fattispecie, le tecnologie per la high performance analytics for manufacturing si prefiggono l obiettivo di individuare correlazioni e connessioni non intuitive tra i dati al fine di estrarre pattern interpretativi di alto livello, utili per identificare o predire il comportamento o i parametri descriventi un sistema complesso. A tale scopo, NOVIGO ha individuato le principali tecnologie applicabili in ambito manufacturing: Descriptive analytics, ovvero l analisi delle cause e degli effetti di eventi passati, al fine di generare una fotografia complessa e sofisticata di un sistema osservato per meglio interpretare ed interagire con il sistema stesso; 4

5 Predictive analytics, ovvero approcci in grado di trasformare i dati memorizzati nello strumento NOVIGO in informazioni TAVA Timing, Accurate, Valuable, Actionable; Prescriptive analytics, ovvero l analisi comparativa di diverse azioni, implementabili sulla scena osservata da tutti gli agenti attivi, al fine di andare oltre l analisi predittiva al fine di suggerire possibili scenari ai decision makers mostrando loro le implicazioni, nonché vantaggi e svantaggi, che l intraprendere tali azioni potrebbe comportare. In particolare, mentre alcune tecniche di descriptive analytics possono essere rintracciate in alcuni tool disponibili sul mercato (peraltro, meno flessibili e fruibili da parte dell utente finale rispetto all offerta NOVIGO), la concomitante disponibilità di algoritmi allo stato dell arte per la predictive e la nascente prescriptive analytics consentirà alle aziende del mondo manufacturing di trovare risposte a domande quali Cosa accadrà sul mio impianto? o Cosa accadrebbe se? : NOVIGO ritiene che questo avanzamento rispetto allo stato dell arte in ambito industriale possa favorire lo sviluppo del market share di NOVIGO in ambito nazionale e internazionale. Per quanto riguarda gli ambiti Advanced Manufacturing and Scheduling e Sustainable Manufacturing, NOVIGO ha iniziato il progetto e lo sviluppo di un insieme di soluzioni per la pianificazione e lo scheduling che risulteranno, oltre che fruibili singolarmente, integrate nel framework comune di NOVIGO, precedentemente introdotto. Grazie alla flessibilità, semplice configurabilità e scalabilità dello strumento, attualmente in fase di progettazione, il prodotto NOVIGO sarà altresì in grado di gestire tutte le informazioni necessarie per i livelli di planning e scheduling, ma anche di gestire la raccolta dati da sensori dedicati al monitoraggio delle prestazioni, con particolare attenzione a quelle relative ai consumi energetici e quelle necessarie per la certificazione della qualità. Il framework informativo dovrà includere le classi di dati fondamentali caratterizzanti aziende a produzione discreta e ibrida (detta anche produzione batch, tipica delle aziende alimentari o farmaceutiche) e risulterà aperto verso i principali sistemi ERP sul mercato. Dal punto di vista delle applicazioni per il planning e scheduling, le soluzioni che sono in corso di sviluppo hanno lo scopo di ottimizzare l utilizzo delle risorse e di accrescere la flessibilità e la capacità di considerare le decisioni di planning e scheduling, cruciali per l efficiente funzionamento della fabbrica, con una visione sempre più di natura globale e non solo locale. Questo non significa accentrare le decisioni, ma piuttosto tenere in considerazione le variazioni nel tempo della domanda, della capacità produttiva ed in genere della disponibilità delle risorse. Attenzione particolare verrà data alle tipologie di produzione che tengono sempre più fortemente in considerazione i requisiti/desiderata dei clienti. E infatti riconosciuto come un vantaggio competitivo per l industria manifatturiera del futuro in ambito italiano ed europeo il sempre più grande coinvolgimento dei clienti nella definizione dei prodotti, in modo da generare un offerta personalizzata e di alta qualità. Nello specifico, NOVIGO sta sviluppando una soluzione per la gestione di commesse complesse caratterizzate da un livello altissimo di personalizzazione e di conseguenza da volumi molto bassi, ed una soluzione per la pianificazione di sistemi di assemblaggio di tipo mixed model caratterizzate da linee produttive non dedicate a singoli tipi di prodotti ma in grado di fabbricare prodotti di famiglie diverse e loro varianti. Infine, l attività di ricerca e sviluppo della prima fase di vita di NOVIGO comprende anche l analisi e la progettazione di un sistema per la pianificazione di dettaglio di attività produttive orientata alla riduzione dei consumi energetici (energy aware scheduling), particolarmente significativo per le aziende manifatturiere ad alti e medi consumi energetici. 5

6 Nel 2014 alle suddette linee di ricerca si è aggiunta un attività riguardante il tema della simulazione con particolare attenzione ad applicazioni finalizzate al miglioramento delle prestazioni in sistemi complessi. L occasione che ha stimolato questa attività è stata una collaborazione con Selex ES, società che ha tra le proprie principali attività lo sviluppo e commercializzazione di sistemi di automazione postale corredati da strumenti ICT per la loro gestione (i clienti di tali sistemi sono le società nazionali per la gestione dei servizi postali, come Poste Italiane). In questo ambito NOVIGO ha sviluppato una serie di strumenti atti a migliorare l efficienza produttiva di un impianto di smistamento postale. In particolare, NOVIGO ha sviluppato un simulatore di impianto postale in grado di gestire milioni di eventi in pochi minuti e di evidenziare eventuali criticità nelle successive ore di attività dell impianto. L obiettivo di tale sistema è infatti simulare l evoluzione del sistema nel breve periodo (generalmente 48 ore) partendo dal suo stato corrente, in modo da effettuare una valutazione preventiva delle prestazioni del sistema e soprattutto evidenziarne possibili criticità. Per questo NOVIGO, in collaborazione con Selex ES, ha definito un modello generale di sistema di automazione postale ed ha sviluppato un sistema di supporto alla configurazione per tale tipo di sistemi. NOVIGO ha quindi sviluppato uno strumento per la previsione della domanda di elementi postali da smistare all interno dell impianto; tale sistema è di fondamentale importanza in quanto consente di alimentare il sistema previsionale di simulazione di impianto con la domanda di servizio che verosimilmente dovrà essere soddisfatta nelle prossime ore (e che in genere non è nota a priori). Quest ultima attività ricade nel filone dell analytics poichè infatti la previsione della domanda è basata sull analisi dei dati storici raccolti per l impianto considerato. 5) Elenco dei soci 6

7 6) Indicazione dei titoli di studio e delle esperienze professionali dei d soci e del personalee che lavoraa nella start up, esclusi dati sensibili Anghinolfi Davide Davide Anghinolfi è attualmente assegnista di ricerca presso l Universitàà di Genova dopo aver vinto il bando di ricerca denominato Studio e sviluppo s di metodologiee per lo scheduling di tipo reattivo in ambito manifatturiero ; è inoltre amministratore dello spin off universitario IROI srl. Ha conseguito il Diploma di Laurea in i Ingegneriaa Informaticaa presso l'università di Genova il con votazione 110/110 e lode. Nell aprile 2008 haa conseguitoo il titolo di Dottorato di ricerca in Ingegneria Informaticaa ed Elettronica. L attività principale a cui si è dedicato riguarda lo studio e lo sviluppo di metaeuristiche applicate allaa soluzione di problemi di ottimizzazione combinatoria. I principali casi applicativi affrontati con questi algoritmi sono lo Scheduling in ambito manifatturiero, l'assegnamento di container alle locazioni di una nave, il trasporto intermodale e l'ottimizzazionee di una supply chain distribuita. 7

8 Durante la sua attività scientifica si è anche dedicato all utilizzo della programmazione matematica lineare e mista per la modellazione di problemi di pianificazione della produzione e delle scorte di parti di ricambio. Tutti i suoi lavori sono sviluppati in C++ per quanto riguarda la codifica degli algoritmi, e in C# per la parte di interfaccia grafica. Dal 2007 ad oggi è stato coinvolto in diversi progetti di ricerca regionali ed europei, in collaborazione con diverse aziende quali Atomos, Elber, Finsa, Meloria, OSN, e su tematiche riguardanti lo scheduling in ambito manifatturiero, la pianificazione del personale, la pianificazione di commessa, la simulazione di scenari operativi, lo sviluppo di interfacce mobili avanzate, l'ottimizzazione del processo trasmissivo di un segnale video. Dal 2009 è titolare dei corsi universitari di Optimization Techniques (presso Ingegneria Robotica) e Fondamenti di Informatica (presso Ingegneria Industriale). Dal 2010 è socio fondatore e amministratore dello spin off universitario IROI. Anguita Davide Davide Anguita ha ricevuto la Laurea in Ingegneria Elettronica nel 1989 e il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Elettronica ed Informatica nel È stato Postdoc Research Assistant presso líinternational Computer Science Institute, Berkeley, USA e dal 1996 ha preso servizio presso il DIBE (Dipartimento di Ingegneria Biofisica ed Elettronica, ora DITEN) dell'università di Genova, dove svolge tuttora la propria a vità di ricerca e insegnamento. Ha conseguito l'idoneità a Professore Associato presso l'universit di Trento nel 2002 e ha preso servizio con questa qualifica al DIBE nel E' titolare presso la Facoltà di Ingegneria di Genova dei corsi "Computational Intelligence" (Ing. Elettronica/Ing. Informatica), "Neural Networks" (Robotics Engineering) e"business Intelligence" (Ing. Gestionale). Dal 2011 è Presidente del Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Tecnologie dell'informazione. I principali interessi di ricerca riguardano i sistemi intelligenti e la loro realizzazione su architetture di calcolo informatiche ed elettroniche. Eí stato membro delle Reti di Eccellenza Europee NeuroNet I e II, Chair della sezione Sistemi Adattivi Intelligenti per la Rete di Eccellenza Europea EUNITE (European Network on Intelligent Technologies for Smart Adaptive Systems) e Chair della Concerted Action Europea su Natural Inspired Smart Information Systems per il settore ìdata Technologiesî. Revisore di numerosi progetti di ricerca regionali (Regione Liguria e Regione Veneto), nazionali (Ministero dell'universit e della Ricerca Scientifica) e internazionali (Comunità Europea, 7 Programma Quadro). Responsabile scientifico di numerose collaborazioni di ricerca industriale sui sistemi intelligenti (Elsag, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro, Whirlpool Europa, CETENA, Electrolux Zanussi e altre) e coautore di più di 110 pubblicazioni tra riviste, capitoli di libri e comunicazioni a congressi internazionali. Coautore di due brevetti sui sistemi intelligenti e responsabile scientifico dellíaccordo quadro ( ) tra DIBE e Ferrari Sezione Sportiva per lo studio dei sistemi intelligenti applicati alla F1. Nel 2007 ha fondato la "Smartware & Data Mining", della quale è stato Presidente fino al 2010, prima spinoff a partecipazione universitaria dell'università di Genova. Membro della IEEE (Computational Intelligence Society) dal 1993, Guest Editor per le riviste internazionali Applied Soft Computing, Applied Artificial Intelligence e membro del Comitato Tecnico Scientifico di numerose conferenze internazionali (Eunite, RASC, NiSIS, IEEE ICIP, IEEE ICNC). Ghio Alessandro Alessandro Ghio ha ricevuto la Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica nel 2006 e ha ottenuto nel 2010 il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Elettronica, Informatica, della Robotica e delle 8

9 Telecomunicazioni. Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di ingegneria navale, elettrica, elettronica e delle telecomunicazioni (DITEN) dell'università di Genova, ha collaborato all'organizzazione e alla preparazione del materiale didattico per numerosi insegnamenti per i Corsi di Laurea Triennale e Specialistica/Magistrale in Ingegneria Elettronica e Gestionale. È considerato, a partire dal 2009, Cultore della Scienza per le tematiche connesse alla "Business Intelligence", con particolare riferimento al Data Mining e alla Data Analytics. A partire dal 2008, ha avviato attività di consulenza nell'ambito del trasferimento tecnologico prendendo parte a numerose iniziative di ricerca in ambito accademico (per esempio EC CA NiSIS, l'iniziativa ERASMUS IP IP DOSSEE, EC NMP EXCELL, e la Flagship ITFoM, tutte co finanziate dall'unione Europea) ed industriale (per esempio con Iso Sistemi S.r.l., ENI S.p.A., Smartware & Data Mining S.r.l.). Alessandro Ghio lavora anche come consulente per fornire supporto tecnico ed organizzativo per la gestione di progetti di ricerca co finanziati a livello nazionale ed internazionale (per esempio in collaborazione con Elsag Datamat S.p.A., Ansaldo STS S.p.A., MAC96 S.a.s. e PROPRS Ltd. Alessandro Ghio è co autore di oltre 20 pubblicazioni su riviste o atti di convegni internazionali: per il lavoro presentato alla Conferenza IEEE Ph.D. Research in Microelectronics and Electronics (PRIME) 2007 ha vinto la Gold Leaf Best Paper Award. Lavora anche come reviewer per numerose riviste (per esempio IEEE Transactions on Neural Networks, Neural Processing Letters, Pattern Recognition Letters, Sensors) e conferenze internazionali (tra le altre, International Joint Conference on Neural Network, International Symposium on Circuits And Systems, International Conference on Artificial Neural Networks, European Symposium on Artificial Neural Networks); Ghio è stato anche selezionato come esperto revisore per rapporti tecnici di numerosi progetti di ricerca co finanziati dall'unione Europea (per esempio nell'ambito dei progetti EC Transportation ALARP e EC Security PROTECTRAIL). Nel 2007 Alessandro Ghio ha anche coorganizzato la Competition del NiSIS Symposium, mentre nel 2013 egli ha co organizzato la Special Session "Human Activity and Motion Disorder Recognition: towards smarter Interactive Cognitive Environments" alla conferenza European Symposium on Artificial Neural Networks ESANN Grosso Alberto Alberto Grosso, laureato nel 2002 in Ingegneria Informatica presso l Università degli Studi di Genova con una tesi dal titolo: Studio e realizzazione di un ambiente per lo sviluppo di applicazioni multi agente: sviluppo di un sistema su piattaforma Microsoft.NET. Nel 2003 consegue l abilitazione alla professione di Ingegnere. Nel 2006 consegue il Dottorato di Ricerca in Bioingegneria, Ingegneria Spaziale e Robotica, indirizzo Robotica, presso l Università degli Studi di Genova, con una tesi dal titolo: A Multi Agent Framework for designing Multi Robot Systems. Attualmente è titolare di un Assegno di Ricerca presso il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi (DIBRIS) dell Università degli Studi di Genova. Ricopre ruoli di coordinamento in progetti di ricerca ed è stato correlatore in numerose Tesi di Laurea. Svolge attività di consulenza professionale e formazione per aziende operanti nel settore IT principalmente su tematiche relative alla progettazione e allo sviluppo di sistemi software, alla gestione di progetti e coordinazione team di sviluppo. Svolge attività di ricerca su tematiche relative a Sistemi Software Complessi e Distribuiti, in particolare, Architetture software orientate ai servizi (SOA) a supporto di sistemi informativi distribuiti, Agent Oriented Software Engineering (AOSE), metodi di coordinazione in sistemi multi robot (MRS). Dal 2003 svolge attività di docenza nell ambito di Master Universitari e corsi professionali per aziende operanti nel settore dell Information Technology e della formazione. Possiede competenze specifiche nell ambito dell analisi, progettazione e programmazione Object Oriented (OOA, OOD, OOP), analisi, progettazione e programmazione Agent Oriented (Agent Oriented Software Engineering AOSE), sistemi distribuiti e pervasivi basati su architetture SOA (Service Oriented Architecture), analisi, progettazione e implementazione sistemi informatici a supporto di sistemi informativi 9

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT PRISMA Progetto PRISMA SMART CITIES AND COMMUNITIES AND SOCIAL INNOVATION Cloud Computing per smart technologies PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA Ottobre 12 Si ringrazia La professione della CSR in Italia Pag. 1 Si ringraziano SAS è presente in Italia dal 1987 ed è la maggiore società indipendente di software e

Dettagli

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale Analisi esplorative di dati testualilezione 2 Le principali tecniche di analisi testuale Facendo riferimento alle tecniche di data mining,

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli