GESTIONALI IN EVOLUZIONE: COSA ASPETTARSI? L'approccio delle imprese italiane, quello dei fornitori, le mutazioni del mercato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GESTIONALI IN EVOLUZIONE: COSA ASPETTARSI? L'approccio delle imprese italiane, quello dei fornitori, le mutazioni del mercato"

Transcript

1 GESTIONALI IN EVOLUZIONE: COSA ASPETTARSI? L'approccio delle imprese italiane, quello dei fornitori, le mutazioni del mercato a cura della redazione di Computerworld Italia ICT e R&S >> Applicazioni, linguaggi e sistemi operativi

2 Sommario Le aziende utenti si orientano verso SOA...4 Gestionale italiano: i trend in atto...7 I partner dei grandi operatori, questi sconosciuti Glossario...12 Pagina 2 di 13

3 Introduzione In un mercato definito ormai all'unanimità come stagnante molti sono rimasti sorpresi nel leggere nel recente Assintel Report che oltre il 94% delle 500 aziende italiane intervistate ha dichiarato una propensione all'investimento in soluzioni ERP (Enterprise Resource Planning) e in sistemi gestionali. Questo dato va però letto nella giusta direzione: la necessità sempre più forte per le aziende utenti di far evolvere i processi gestiti da queste soluzioni. Una necessità che si traduce in una richiesta di più componenti di business sofisticati facilmente integrabili nella piattaforma applicativa esistente che di nuove release dei moduli tradizionali. Per questo motivo, quindi, si apre uno spazio interessante alle offerte future dei fornitori IT basate su SOA (Service Oriented Architecture). Quest'ultimo è un approccio software che prevede in generale lo sviluppo di componenti applicativi riutilizzabili, integrabili e richiamabili online e che possono essere destinati anche all'esecuzione di singoli processi. Il dossier si apre quindi con uno scenario di mercato tracciato da un esperto del settore che commenta le intenzioni di investimento delle nostre imprese, le tendenze nei confronti di tematiche quali integrazione e convivenza con il parco installato, l'evoluzione verso un modello di software erogato sotto forma di servizio. A fronte di queste premesse e per dare alle aziende un'anticipazione sui passi futuri dei propri fornitori, abbiamo quindi interrogato alcuni tra i principali sviluppatori di software gestionale italiani andando a sondare la loro opinione e strategia, in particolare per quanto riguarda la tematica SOA e le eventuali politiche di pricing. Infine, incontrando tre partner di grossi player internazionali, il dossier cerca di comprendere perché una nostra piccola o media impresa (PMI) decide in certi casi di andare su una soluzione gestionale prodotta (appunto) da un fornitore straniero, quali realtà applicative tali prodotti sostituiscono e con quali sono oggi più spesso in concorrenza. Pagina 3 di 13

4 LE AZIENDE UTENTI SI ORIENTANO VERSO SOA Cosa c è dietro all interesse dimostrato dalle imprese italiane a tornare a investire nelle soluzioni ERP e gestionali a cura di Alfredo Gatti, managing partner di Nextvalue Può aver stupito molti il fatto che, dalla ricerca da noi condotta a giugno per la stesura dell Assintel Report 2006 su un panel stratificato per settore e dimensione di 500 aziende, scaturisse che il tema degli ERP (Enterprise Resource Planning) e dei package gestionali sarebbe tornato così prepotentemente d attualità. In effetti, anche gli approfondimenti che abbiamo effettuato sul nostro panel in queste ultime settimane ci confermano una intenzione all investimento in quest area applicativa in oltre il 94% delle aziende intervistate ed una priorità d acquisto mediamente alta, intorno ai 2,75 punti rispetto a un massimo di cinque attribuibili. Sarebbe però avventato pensare a possibili acquisti di massa nei prossimi mesi; più realisticamente l area dei sistemi transazionali è ritornata ad essere caldissima perché rappresenta il fulcro delle azioni di ottimizzazione e di evoluzione di ciò che fa funzionare l azienda, dell adozione di soluzioni per nuove iniziative nell area della supply chain, del customer relationship, delle risorse umane, e altro ancora. Insomma, quando si ritorna a parlare di razionalizzazione dei processi e di aggiornamento dei sistemi informativi in larga misura si deve fare i conti con un ERP esteso o un package gestionale. Ancora forte il peso del custom Più in generale stimiamo che la domanda complessiva di package applicativi a fine 2006 cresca di un più che confortante 2,2%, proprio sostenuta da esigenze di rinnovamento ed estensione delle soluzioni esistenti e da investimenti selettivi e difformi a seconda del segmento di mercato (nella nostra definizione di package rientrano anche le versioni di software custom offerte in licenza d uso o con modalità pay per use). Spesso sono ancora le applicazioni legacy, che storicamente hanno gestito i dati aziendali più strategici, a rimanere il fulcro del sistema informativo. Così lo scenario che si delinea in azienda è complesso e composito, fa convivere le soluzioni pacchettizzate con un patrimonio applicativo storico, secondo una strategia evolutiva che tende sempre di più all integrazione, grazie anche ai nuovi strumenti ed alle nuove architetture di middleware sottostanti. In parallelo si può senz altro parlare anche di ritorno di un mercato di sostituzione nel 2006, una buona notizia per tutti gli ISV (Independent Software Vendor) del settore. Imbrigliare il tema ERP e package gestionali nel nostro Paese non è comunque facile: basti fare riferimento a tre tematiche aperte: quanto è incalzante il trend di sostituzione del software custom? Quanto e quando sono disposte le piccole e medie aziende a reinvestire? Quali sono i segmenti, le nicchie ed i settori più attrattivi? E acquisito che la tipologia di soluzioni gestionali implementate cambia in funzione della dimensione dell impresa, che si rafforza un trend di medio e lungo termine per cui anche le piccole imprese, dopo le medie e le grandi, abbandoneranno le soluzioni custom superstiti per passare a package standard o, quantomeno, a versioni di ERP adatte alle loro esigenze e dimensioni. Pagina 4 di 13

5 In ogni modo un numero cospicuo di medie aziende sono tuttora il nocciolo duro delle soluzioni custom, ancorché giustificate da vincoli di natura economica, da esigenze di forti personalizzazioni e, forse, anche da ragioni strettamente legate all organizzazione e alla cultura aziendale. La diffusione del custom è a macchia di leopardo, riguarda settori disparati, il tessile, il calzaturiero e l alimentare, e altri ancora, si materializza nell area contabile/amministrativa, nel comparto della produzione e della logistica, oppure nelle soluzioni per la distribuzione. Ormai da un po di tempo però il pendolo del re-make o del buy pende in modo preponderante dalla parte del buy. I package, ERP o gestionali che siano, acquistano terreno con un ritmo che è valutabile in oltre cinque punti percentuali in un anno, a discapito del custom esistente. Le ragioni sono ovvie e hanno a che fare con migliori economie di scala e nella sempre maggiore disponibilità di package preconfigurati per industry, che in qualche modo prefigurano anche ritorni più certi. Il software come servizio Sempre in tema di contesto competitivo le piccole e medie imprese rimangono il principale terreno di scontro degli sviluppatori di soluzioni; sono definitivamente tramontati gli anni in cui in questo mercato gli ISV nazionali potevano fruire di ampia libertà d azione grazie a barriere d ingresso molto alte che impedivano di fatto agli operatori globali di inserirsi in questo mercato. Oggi il terreno delle PMI è divenuto un mercato da difendere un po a tutti i costi dalla pressione degli operatori globali che sempre più dispongono di un offerta e di una forza commerciale con la quale indirizzare aggressivamente anche le piccole aziende. Si è creato una specie di effetto domino che costringe gli operatori a lavorare assiduamente sulla propria base installata, a cercare di occupare tutti gli spazi che si liberino per debolezze altrui sul fronte commerciale e, contemporaneamente, ad adeguare e sviluppare rapidamente la propria offerta in relazione alla rapida evoluzione delle tecnologie e, soprattutto, ai cambiamenti e ai nuovi paradigmi proposti dal mercato. La visione service-oriented è il principale cambio di paradigma che ha già cominciato a produrre ampi effetti anche nel mercato italiano del software e servizi. Il passaggio da prodotti a servizi e dall implementazione da sviluppo a quella da composizione e configurazione sollecita le industrie del software italiano a operare una rapido e decisivo cambiamento, in altre parole ad avviare loro stesse un nuovo ciclo di innovazione basato su una chiara scelta del proprio core business, sulla ricerca di nuove revenue stream, su una scelta di campo nelle tecnologie abilitanti. I nuovi mattoni fondanti dell offerta divengono i business service, i componenti automatizzati, ben definiti e strutturati che producono l informazione e consentono una nuova automazione dei processi operazionali. Sono le architetture SOA (Service Oriented Architecture) che rimodellano i sistemi informativi in modo conforme alle priorità di business e consentono l assemblaggio e l integrazione dei business service, il riutilizzo del software, la realizzazione di applicazioni e processi compositi. La SOA abilita all uso di business service provenienti da una varietà di sorgenti diverse, senza che occorra conoscerne l effettiva ubicazione. Il modello a tendere è una tecnologia dell informazione e comunicazione che diviene una utility, un set integrato e completo di servizi accessibili dappertutto, con qualsiasi dispositivo e secondo logiche di payper-use. Pagina 5 di 13

6 In questo scenario anche per i produttori di software italiani è imperativo non solo dotarsi delle competenze tecnologiche necessarie, ma, soprattutto, focalizzare gli sforzi sulle competenze strategiche, in particolare quelle che consentono loro di modellare i processi delle imprese clienti e di dominare le problematiche dei business service proposti. Del resto le nuove tecnologie riducono al minimo il lavoro tradizionale di sviluppo e programmazione e, in compenso, fanno nascere nuove professionalità e una nuova generazione di operatori della conoscenza. Gli ISV italiani di fronte a SOA Non credo che gli operatori italiani abbiano dubbi su questa ennesima trasformazione del business del software; semmai le opinioni sono discordi sulla velocità con cui questa trasformazione farà presa sul mercato. Spesso gli analisti dipingono come epocali fenomeni che impiegano in realtà più tempo per realizzarsi di quello previsto: ricordiamo tutti come il modello ASP (Application Service Provider) doveva spopolare già dal Un conto però è capire la velocità di un cambiamento di paradigma e un conto è sottovalutarne gli effetti. Tempo per articolare una nuova strategia in ottica SOA ce n è, il fenomeno oggi è partito in parecchie grandi aziende e poi calerà verso le medie e le piccole compatibilmente con gli investimenti che queste riusciranno a mettere in campo. Ma sempre il nostro panel di imprese medie e piccole ci sta dicendo cose importanti in merito: che vogliono capire e approfondire anche un tema complesso come SOA, che ritengono appropriata una visione per processi di business anche nei loro casi, anzi, a maggior ragione nei loro casi, perché sentono la mancanza di interlocutori esperti in quest area e, se ciò non bastasse, in parecchi si stanno già chiedendo quali sono le roadmap di aggiornamento delle soluzioni dei loro attuali fornitori. Ancora una volta gli operatori sono chiamati a comunicare meglio, a proporre una visione e una implementazione basata sul valore prodotto nel medio e lungo periodo, a essere chiari nella esposizione delle proprie scelte strategiche e non solo reattivi alle provocazioni dei competitor. Per alcuni ISV italiani anche questa è una nuova competenza che si aggiunge al paniere di risorse strategiche da approntare. Insomma il gioco si fa sempre più difficile e complesso, ma lo scenario futuro che prefiguriamo per i prossimi anni è pur denso di opportunità. La spinta oggettiva dei grandi fenomeni si intreccia intimamente con le decisioni e le azioni degli individui: è l azione che determina il cambiamento, e coloro che fanno impresa seriamente, come gli ISV italiani, lo sanno bene. L auspicio è che anche nel prossimo futuro l industry italiana del software sappia distinguersi mettendo in luce qualità che non le sono mai mancate: vitalità, talento e tanta concretezza. Pagina 6 di 13

7 GESTIONALE ITALIANO: I TREND IN ATTO Dalle strategie messe in campo da tre operatori emerge una visione fortemente diversificata a cura di Ruggero Vota Tutte le aziende attive nel mercato italiano dei gestionali stanno oggi studiando e/o lavorando all implementazione delle architetture SOA nelle loro soluzioni, ad alcune di queste abbiamo rivolto delle domande per capire meglio come si stanno muovendo. Dalle risposte ricevute il lettore si potrà fare un idea sulle strategie messe in campo e su come si potrà configurare in futuro l offerta di una nuova generazione di soluzioni basate, totalmente o in parte, su servizi applicativi. Va detto che dalle risposte delle tre aziende interpellate emerge una realtà variegata: a parte alcune convergenze, la nostra inchiesta ha messo in luce una realtà fatta spesso di scelte politiche divergenti tra i diversi operatori. Allargando la nostra iniziativa a più società siamo certi che avremmo registrato altre posizioni diverse. Lo scenario è quindi chiaro, l industria nazionale del software gestionale è consapevole del fatto che nel prossimo futuro dovrà fare i conti con SOA, anche per la pressione competitiva degli operatori internazionali, che stanno fortemente investendo in questo ambito. Ma, ancora una volta, ogni operatore va per la sua strada. Le domande della nostra inchiesta: La vostra offerta gestionale ha abbracciato completamente le logiche SOA o siete ancora impegnati nel processo di migrazione dei vostri applicativi verso queste architetture? Che tipologia di nuovo business la vostra azienda potrà abilitare grazie all offerta di gestionali SOA? Ci saranno conseguenze nell organizzazione dell offerta? Questa sarà ancora basata sul modello di suite a moduli di processo oppure state pensando a qualcosa di nuovo? Prevedete modifiche nelle politiche di pricing? Se sì, quali? Se no, perché? Gruppo Byte Fabio Vennettilli, direzione delivery clienti 1. Abbiamo programmato il percorso di migrazione della nostra offerta in logica SOA con una road-map che prevede alcune tappe fondanti l intero processo di rinnovamento: a oggi, abbiamo pubblicato circa 20 web services che costituiscono le basi della piattaforma per realizzare portali destinati alle risorse umane. Tutte le funzionalità legate al self service del dipendente sono state rimodellate in questa logica, lasciando per il momento inalterate le parti di back office degli applicativi. Il percorso che abbiamo impostato è volto alla completa riedizione della nostra offerta gestionale in architettura SOA. 2. Byte opera frequentemente in contesti di system integration. In considerazione di ciò, attiveremo la possibilità di accedere e comporre web services, fornendo meccanismi di integrazione anche in tali contesti. 3/4. La scelta di abbracciare le logiche SOA ha come effetto una maggiore granularità delle soluzioni gestionali, che è diretta conseguenza della possibile atomizzazione dei servizi erogabili. Si parlerà quindi sempre meno di moduli di processo inseriti in logiche precostituite, mentre sarà crescente la tendenza verso modelli basati sul pay per use, in contesti di system Pagina 7 di 13

8 integration. Le politiche di pricing potrebbero di conseguenza essere modificate per tenere conto dell effettivo utilizzo delle componenti applicative utilizzate. Gruppo Formula Alberto Cappelli, product manager Diapason 1. Il modello SOA si è ormai fatto strada nelle soluzioni Formula, sia come modalità per facilitare l integrazione con le soluzioni di partner applicativi o con altri sistemi usati dai clienti delle soluzioni Formula, sia come schema architetturale interno ai nuovi moduli in corso di progettazione e sviluppo. La generazione di funzioni di input/output - per fare in modo che dalle funzioni di Diapason si potessero facilmente attivare sistemi e/o procedure esterne, e che dall esterno fosse possibile agganciare online funzioni dell ERP - è stato un processo inizialmente attuato con le tecnologie disponibili nel momento in cui siamo partiti. Oggi, l uso dei web services è un dato ormai consolidato e utilizzato da molti clienti. 2. Si è partiti con l implementazione di quei processi che sono più necessari e per i quali i clienti hanno fatto richieste specifiche (gestione degli utenti mobili, agenti e manutentori, o degli stessi clienti e fornitori che possono operare in remoto). La strategia oggi è quella di estendere la disponibilità di queste funzioni ai processi che nel tempo risulteranno essere più significativi, mantenendo invece nell architettura tradizionale le funzioni che non hanno particolare necessità di implementazione con le nuove tecnologie. 3. Al concetto base del sistema ERP potranno essere attribuite diverse connotazioni: da un sistema che prevede un front end strutturato, con menu in funzione degli utenti e dei ruoli e transazioni ben definite, si sta via via passando (per specifici processi funzionali) a una visione nella quale il sistema ERP in realtà mette a disposizione dei servizi a utenti di vario genere e alle altre procedure applicative. In realtà quindi, nel futuro, il sistema ERP potrà anche essere visto come un grande insieme di servizi, ben strutturato e integrato, e con forti meccanismi di connettività con l esterno. 4. Non risponde Zucchetti Giorgio Mini, amm. delegato Zucchetti spa 1. Zucchetti ha utilizzato un approccio molto pragmatico nei confronti delle logiche SOA: invece di rivoluzionare la propria offerta gestionale in ottica web services, ha realizzato una piattaforma applicativa web in grado di centralizzare, aggregare e rendere coerenti i dati provenienti dalle diverse applicazioni o da qualsiasi altra fonte dati e di distribuire l informazione ai vari profili utente, in modo contestuale e accessibile da qualunque luogo, salvaguardando il patrimonio applicativo esistente. Questo ultimo punto è diventato infatti fondamentale per molte imprese che non possono effettuare investimenti, ma che hanno comunque bisogno di innovare processi interni obsoleti e non adeguati alle richieste del mercato. 2. Siamo certi che in futuro sarà possibile inserire nella nostra offerta anche gestionali direttamente sviluppati in architettura SOA, ma ciò non significa che abbandoneremo i prodotti esistenti. 3. E' prematuro parlare adesso di configurazione di prodotto o di ripensamento dell offerta. E indubbio che le soluzioni SOA del futuro, proprio in virtù della loro logica web nativa, avranno caratteristiche completamente diverse da quelle tradizionali, ma non è da escludere il fatto che possano coesistere con i package esistenti, anche perché il mercato delle PMI in Italia sarà sempre caratterizzato da una forte diversificazione e la strategia migliore per un fornitore IT potrebbe rivelarsi quella di presentarsi con due linee distinte d offerta. Pagina 8 di 13

9 4. Il software viene visto sempre di più come un servizio e sempre meno come un prodotto e l accessibilità del gestionale attraverso il web accentuerà questa percezione. In uno scenario di questo genere una politica commerciale basata sull acquisto di licenze d uso cederà il passo a soluzioni quali il noleggio o il pay per use. Pagina 9 di 13

10 I PARTNER DEI GRANDI OPERATORI, QUESTI SCONOSCIUTI Una nuova categoria di operatori che sta crescendo di Ruggero Vota Cresce il business per i partner italiani degli operatori internazionali che in questi anni si sono focalizzati con prodotti specifici sul mercato della PMI italiana. Stiamo parlando delle iniziative messe in campo da diverso tempo nel mercato italiano dei gestionali da aziende del calibro di Microsoft, Oracle e SAP, con i package Navision e Axapta (i due gestionali Microsoft oggi riuniti nella linea Dynamics), SAP BusinessOne e per quanto riguarda Oracle, dopo il riposizionamento delle linee di prodotto acquistate, l ERP JD Edwards, che mantiene però rispetto alle altre due offerte un profilo di fascia più alta. La crescita a cui si accennava parte attualmente da numeri molto piccoli e quindi non è stata rilevata da un indagine di mercato di un istituto di ricerca, ma semplicemente dalle interviste condotte su tre di queste realtà (una per ogni player). Ci siamo mossi perché spinti da diverse curiosità: una era capire perché una PMI del nostro Paese sceglie un gestionale non italiano, un altra per capire quali realtà applicative queste soluzioni vanno a sostituire e con quali invece sono oggi più spesso in competizione. Infine, anche perché di queste realtà fino a oggi se ne è parlato molto poco e perché i loro concorrenti diretti, gli sviluppatori italiani di gestionali, hanno sempre affermato di non averli mai incontrati... Le società che abbiamo interpellato sono: Alfa Sistemi come partner di Oracle, BrainForce, partner di Microsoft e Gulliver Team, partner di SAP; tre realtà fatte da professionisti con un esperienza precedente nel settore ERP e gestionale comunque importante e che in questi due anni hanno registrato anche un certo successo. Dove vanno le soluzioni internazionali Se i partner delle soluzioni SAP e Microsoft possono lavorare a partire da realtà molto piccole (3 o 4 posti di lavoro fino a utenti), Alfa Sistemi, che implementa un ERP storico come JD Edwards, parte da implementazioni in realtà da migliaia di utenti ma arriva a proporsi anche per installazioni da posti di lavoro. In comune i tre operatori hanno il fatto di trovare i loro potenziali clienti in imprese che stanno vivendo un periodo di cambiamento: Le opportunità che troviamo in questa fascia di aziende nascono da un processo di crescita che ha modificato la realtà aziendale in un contesto più complesso, per esempio dopo una fase di acquisizioni, oppure da aziende che hanno affrontato o stanno per affrontare un processo di internazionalizzazione, racconta al nostro giornale Ferruccio Meroi, presidente di Alfa Sistemi. Oggi, un azienda utente che sta progettando di internazionalizzare il suo business chiama alla gara, magari solo per curiosità, oltre a diverse realtà che propongono gestionali italiani, anche chi propone soluzioni internazionali, e ciò è una costante registrata in tutti e tre i nostri interlocutori. I brand di SAP e di Oracle sono associati dalle aziende utenti a soluzioni applicative molto forti e quindi i partner di questi player vengono comunque interpellati, come si diceva anche solo per vedere da vicino i prodotti proposti. Microsoft fino a poco tempo fa non era percepita come una società che sviluppa applicativi, ma come una realtà più collegata alla pura tecnologia spiega Stefania Donnabella, consigliere di amministrazione e managing director di BrainForce -. Attualmente sentiamo che questo gap è stato superato proprio per il lavoro condotto dai partner italiani sul campo in questi due anni. Cosa sostituiscono e chi sono i concorrenti Quando una di queste tre realtà arriva nell azienda utente solitamente trova una piattaforma applicativa datata, realizzata da singoli free lance o da piccole software house che operano su un bacino geografico ristretto che in questi anni non sono riuscite ad aggiornare i loro applicativi; non mancano però anche i pacchetti sviluppati da operatori italiani che hanno un respiro nazionale in versioni però vecchie e le ACG o le derivazioni da ACG sviluppate nel passato da partner italiani di IBM. Sul fronte invece della concorrenza, le tre società interpellate dichiarano di trovare in fase di selezione del software comunque implementatori di tutte le soluzioni internazionali di questa Pagina 10 di 13

11 fascia (Navision, Axapta e SAP BusinessOne) e, ma non sempre, i gestionali italiani dei marchi più conosciuti. In un mercato però ancora molto sensibile al prezzo tutti e tre i nostri interlocutori hanno dichiarato di soffrire di uno svantaggio piuttosto determinante rispetto ai concorrenti del gestionale italiano: Nella fase finale della trattativa, purtroppo per conquistare il cliente il concorrente che fa riferimento a un operatore italiano si può permettere dei ribassi molto forti, anche dell ordine del 50%, cosa che un partner di un fornitore internazionale non può permettersi visto che deve lavorare con prezzi imposti, afferma Massimo Riva, direttore commerciale di Gulliver Team. Sul prezzo delle licenze Oracle ci aiuta, grazie a una politica molto aggressiva volta a conquistare quote di mercato in questa fascia spiega Ferruccio Meroi di Alfa Sistemi ; quello che però spaventa ancora un po le aziende sono i tempi di implementazione che comunque oggi riusciamo a contenere a giorni uomo. I progetti da posti di lavoro vanno mediamente dai 3-4 ai 6-7 mesi per gli ambienti più complessi racconta Massimo Riva -. Nelle trattative incontriamo sempre l obiezione che i progetti SAP sono lunghi e costosi, ma questo perché non conoscono le caratteristiche e la storia di SAP BusinessOne. Pagina 11 di 13

12 GLOSSARIO ASP Application Service Provider. Fornitore che consente l'utilizzo di un'applicazione da remoto residente all'interno del suo data center e pagabile in diverse modalità: canone fisso, a tempo, pay per use. CUSTOM SOFTWARE Con tale denominazione si intendono quelle applicazioni che vengono sviluppate o modificate ad hoc per le esigenze di un'impresa ENTERPRISE RESOURCE PLANNING Un insieme di moduli software, completo di funzionalità specifiche, che consente all'azienda di integrare in tempo reale i dati e di gestire funzioni e processi operativi LEGACY Quei sistemi informativi (hardware, applicazioni) che vengono utilizzati da diverso tempo in un'impresa senza essere aggiornati o sostituiti, svolgendo ancora diverse funzioni importanti pur mancando in certi casi di compatibilità e integrazione con i sistemi più moderni SERVICE ORIENTED ARCHITECTURE Approccio software che permette l'utilizzo di componenti applicativi riutilizzabili, componibili e integrabili, programmati anche per svolgere solo una particolare funzionalità. Tra questi ci sono i cosiddetti web services Pagina 12 di 13

13 . Documento reperibile, assieme ad altre monografie, nella sezione Dossier del sito Documento pubblicato su licenza Periodici Italia Pagina 13 di 13

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli I sistemi informativi Il processo

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

tel soft servizi Vi accompagniamo nell'evoluzione dei Vostri sistemi informativi, creando valore e competitività.

tel soft servizi Vi accompagniamo nell'evoluzione dei Vostri sistemi informativi, creando valore e competitività. tel soft servizi Vi accompagniamo nell'evoluzione dei Vostri sistemi informativi, creando valore e competitività. tel soft servizi Da oltre un decennio al Vostro fianco Chi siamo Mission Telinsoft Servizi

Dettagli

COSA NON TI DICONO SULL E-COMMERCE B2B. www.sana-commerce.com

COSA NON TI DICONO SULL E-COMMERCE B2B. www.sana-commerce.com COSA NON TI DICONO SULL E-COMMERCE B2B www.sana-commerce.com INTRODUZIONE Spaesati e con un sacco di dubbi. Ecco come si sentono in molti riguardo all ecommerce B2B. Tutti ne parlano, ma solo pochi sanno

Dettagli

Resta inteso che il seguente studio rimane di esclusiva proprietà della SIRMI, che si riserva tutti i diritti relativi all utilizzazione.

Resta inteso che il seguente studio rimane di esclusiva proprietà della SIRMI, che si riserva tutti i diritti relativi all utilizzazione. L evoluzione delle società di Servizi IT Il fenomeno MSP SIRMI SPA per IBM ITALIA SPA Settembre 2013 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta la professionalità

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

Groupware e workflow

Groupware e workflow Groupware e workflow Cesare Iacobelli Introduzione Groupware e workflow sono due parole molto usate ultimamente, che, a torto o a ragione, vengono quasi sempre associate. Si moltiplicano i convegni e le

Dettagli

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente.

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. esperienza + innovazione affidabilità Da IBM, una soluzione completamente nuova: ACG Vision4,

Dettagli

Corso di Sistemi di elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di elaborazione delle informazioni Biacco Sabrina ENTERPRISE RESOURCE PLANNING Gli ERP sono delle soluzioni applicative in grado di coordinare l'insieme delle attività aziendali automatizzando

Dettagli

Sommario. L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner

Sommario. L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner 1 Sommario L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner 2 L azienda 3 Profilo La Società Essematica nasce nel 1987 da un team di specialisti e ricercatori informatici che, aggregando le esperienze maturate

Dettagli

Axioma Business Consultant Program

Axioma Business Consultant Program Axioma Business Consultant Program L esclusivo programma Axioma riservato a Consulenti di Direzione, Organizzazione e Gestione Aziendale Le nostre soluzioni, il tuo valore Axioma da 25 anni è partner di

Dettagli

La visione di SIRMI: qualche commento ai risultati della ricerca; l ASP che non c è? Maurizio Cuzari Amm. Delegato maurizio.cuzari@sirmi.

La visione di SIRMI: qualche commento ai risultati della ricerca; l ASP che non c è? Maurizio Cuzari Amm. Delegato maurizio.cuzari@sirmi. La visione di SIRMI: qualche commento ai risultati della ricerca; l ASP che non c è? Maurizio Cuzari Amm. Delegato maurizio.cuzari@sirmi.it 1 La gestione delle Soluzioni IT/IP - cose da fare Acquisizione

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Caso di successo Microsoft Virtualizzazione Gruppo Arvedi Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Informazioni generali Settore Education Il Cliente Le

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.1 Gestire

Dettagli

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture TRASFORMARE LE COMPAGNIE ASSICURATIVE Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture Costruire la compagnia digitale? L approccio DDway alla trasformazione dell IT Un percorso

Dettagli

Sistemi informativi secondo prospettive combinate

Sistemi informativi secondo prospettive combinate Sistemi informativi secondo prospettive combinate direz acquisti direz produz. direz vendite processo acquisti produzione vendite INTEGRAZIONE TRA PROSPETTIVE Informazioni e attività sono condivise da

Dettagli

Gestione documentale open-source. La centralità dell informazione nella realtà aziendale

Gestione documentale open-source. La centralità dell informazione nella realtà aziendale Gestione documentale open-source La centralità dell informazione nella realtà aziendale 1/13 SOMMARIO 1.1 Dematerializzare i documenti... 3 1.2 Principali software per la gestione documentale... 5 1.3

Dettagli

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto Marco Cantamessa Emilio Paolucci Politecnico di Torino e Istituto Superiore Mario Boella Torino,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi Marketing & Sales: le reazioni alla crisi I risultati di un indagine empirica 1 1. IL CAMPIONE ESAMINATO 2 Le imprese intervistate Numero imprese intervistate: 14 Imprese familiari. Ruolo centrale dell

Dettagli

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Fabrizio Amarilli Fondazione Politecnico di Milano amarilli@fondazionepolitecnico.it Brescia, 6 maggio 2009 2009 - Riproduzione

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1

ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1 INDICE CAPITOLO PRIMO ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1 1. La nascita degli ASP nell ambito dell evoluzione tecnologica indotta dalla «Net Economy»...1 2. Le evoluzioni tecnologiche

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

GRUPPO AMADORI: TRACCIABILITA DOWNSTREAM PER ALIMENTI CONFEZIONATI SURGELATI

GRUPPO AMADORI: TRACCIABILITA DOWNSTREAM PER ALIMENTI CONFEZIONATI SURGELATI GRUPPO AMADORI: TRACCIABILITA DOWNSTREAM PER ALIMENTI CONFEZIONATI SURGELATI Già da un certo tempo le architetture orientate ai servizi (SOA) hanno assicurato alle aziende un supporto di considerevole

Dettagli

Gennaio/febbraio 2014

Gennaio/febbraio 2014 Gennaio/febbraio 2014 Marzo 2014 5 marzo 2014 Il modello Dynamics di Microsoft converge sul cloud Nuove estensioni e funzionalità per il CRM. Annunciata per il 2015 la disponibilità della versione cloud

Dettagli

MHT presenta a SMAU le soluzioni ERP basate su Microsoft Dynamics NAV

MHT presenta a SMAU le soluzioni ERP basate su Microsoft Dynamics NAV 9 Aprile 2013 MHT presenta a SMAU le soluzioni ERP basate su Microsoft Dynamics NAV Grazie alle potenzialità del cloud ERP e CRM Microsoft, le nuove soluzioni gestionali di MHT garantiscono il supporto

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT Ercole Colonese RUBIERRE srl Consulenti di Direzione ercole@colonese.it www.colonese.it Roma, 2008 Occupazione e professioni nell ICT Rapporto 2006 L evoluzione

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni SERVER E VIRTUALIZZAZIONE Windows Server 2012 Guida alle edizioni 1 1 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento viene fornito così come

Dettagli

Enterprise Cloud Computing Report

Enterprise Cloud Computing Report 2013 Enterprise Cloud Computing Report Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Michele Ghisetti, Elena Vaciago The Innovation Innovation Group The Group Innovatingbusiness business

Dettagli

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Roma, 8 novembre 2005 Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Fausto Bolognini Direttore Generale Quercia Software Società del gruppo Unicredit, fondata

Dettagli

NOTE E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI STRATEGIA E FUNZIONALITÀ

NOTE E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI STRATEGIA E FUNZIONALITÀ LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) STRATEGIA E FUNZIONALITÀ L INTEGRAZIONE DELLE ATTIVITÀ LA COMUNICAZIONE TRA LE UNITA AZIENDALI I PROCESSI DECISIONALI RILEVANZA

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

Perché una technology agency.

Perché una technology agency. Perché una technology agency. Creatività Strategia UX design Seo WEB PROJECT Partner layer CMS abstract Un progetto web moderno è composto da elementi diversi come creatività, strategia e business che

Dettagli

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio Per il settore Servizi Finanziari Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il divario tra Business e IT nel settore Servizi Finanziari Il settore dei servizi finanziari è

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali. Sistemi ERP e controlli automatici

Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali. Sistemi ERP e controlli automatici Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali Sistemi ERP e controlli automatici Obiettivi della sessione Al termine di questa sessione sarete in grado di: Descrivere gli obiettivi di un sistema

Dettagli

La soluzione ASP per gestire al meglio la tua contabilità: più sicurezza, più libertà, meno costi. contabilitàonline è un servizio ASP che permette di utilizzare via web l applicativo per la gestione contabile

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

La BI secondo Information Builders

La BI secondo Information Builders Page 1 of 6 Data Manager Online Pubblicata su Data Manager Online (http://www.datamanager.it) Home > La BI secondo Information Builders La BI secondo Information Builders La BI secondo Information Builders

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ALCEA

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ALCEA Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ALCEA Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei processi

Dettagli

Relazione finale. Progetto: Piattaforma client-server per un provider di servizi mobile computing Proponente: Rino Goller / Metacortex s.r.l.

Relazione finale. Progetto: Piattaforma client-server per un provider di servizi mobile computing Proponente: Rino Goller / Metacortex s.r.l. Progetto: Piattaforma client-server per un provider di servizi mobile computing Proponente: Rino Goller / Metacortex s.r.l. Relazione finale Versione0.1 Data12/15/11 AutoriRino Goller, Maurizio Barazzuol,

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ORANGE TIRES Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA Per supportare SAVA nello sviluppo di un offerta finanziaria sempre più multicanale ed in linea con le esigenze del singolo cliente, Blue Reply ha creato

Dettagli

MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI

MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI MICROSOFT DYNAMICS NAV: MISURAZIONE DEI BENEFICI Indagine su un campione di PMI che utilizzano Microsoft Dynamics NAV A cura di: consulting Quali sono i principali vantaggi di Microsoft Dynamics NAV? CARATTERISTICHE

Dettagli

Nata per sviluppare sistemi informativi aziendali all avanguardia.

Nata per sviluppare sistemi informativi aziendali all avanguardia. filosofia Nata per sviluppare sistemi informativi aziendali all avanguardia. case history Abbiamo aiutato i nostri clienti a trasformare gli investimenti tecnologici in elementi strategici. Software house

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI

PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI Profilo aziendale PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI Consulenza SAP Sviluppo SAP Soluzioni Add-On SAP add IL NOSTRO PORTFOGLIO Servizi di consulenza SAP La gamma di servizi di consulenza offerta da ParCon

Dettagli

CBI 2003 - Roma 20 febbraio 2003

CBI 2003 - Roma 20 febbraio 2003 Tecnologie, Prodotti e Servizi per l Electronic Banking Dott.. Fausto Bolognini - Direttore Generale Punti chiave NECESSITÀ del mercato Cosa vogliono le aziende? Cosa offre il mondo web? Limiti dell attuale

Dettagli

Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia

Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia INTRODUZIONE EXECUTIVE SUMMARY Il cloud computing nelle strategie aziendali Cresce il numero di aziende che scelgono infrastrutture cloud Perché

Dettagli

partner tecnologico di

partner tecnologico di LAW IL GESTIONALE PER IL RECUPERO CREDITI LA SOLUZIONE CLOUD PER IL RECUPERO CREDITI partner tecnologico di TM Microsoft BizSpark LAW IL GESTIONALE PER IL RECUPERO CREDITI LawRAN è il sistema gestionale

Dettagli

Il ROI del consolidamento dei Server

Il ROI del consolidamento dei Server Il ROI del consolidamento dei Server Sul lungo periodo, un attività di consolidamento dei server è in grado di far scendere i costi IT in modo significativo. Con meno server, le aziende saranno in grado

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management EDILIZIA di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management DEFINIZIONE DEL SETTORE Nel settore edilizio possono essere individuati 2 micro-settori: edilizia residenziale in conto proprio:

Dettagli

REGIONE PUGLIA Assessorato allo Sviluppo Economico Settore Artigianato e PMI UFFICIO III CORSO SONNINO,177 70121 BARI - FAX 080/5406952

REGIONE PUGLIA Assessorato allo Sviluppo Economico Settore Artigianato e PMI UFFICIO III CORSO SONNINO,177 70121 BARI - FAX 080/5406952 REGIONE PUGLIA Assessorato allo Sviluppo Economico Settore Artigianato e PMI UFFICIO III CORSO SONNINO,177 70121 BARI - FAX 080/5406952 Bari 21/11/05 Prot. n. 38/A/7899 Alla Commissione Europea STATEAIDGREFFE@CEC.EU.INT

Dettagli

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA Service Oriented Architecture Ormai tutti, nel mondo dell IT, conoscono i principi di SOA e i benefici che si possono ottenere

Dettagli

comunicare Gli uomini preistorici, prima di scrivere, impararono a disegnare... esattamente come fanno i bambini ancora oggi.

comunicare Gli uomini preistorici, prima di scrivere, impararono a disegnare... esattamente come fanno i bambini ancora oggi. Gli uomini preistorici, prima di scrivere, impararono a disegnare... esattamente come fanno i bambini ancora oggi. Lo fecero nelle caverne, dove più facilmente la natura avrebbe conservato le loro opere.

Dettagli

All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI ABILITATORI

All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI ABILITATORI 1 Lo scenario: i soggetti che operano su Internet All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI E-market player Digitalizzatori di processi

Dettagli

MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION

MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION IT Consolidation L approccio HP alla IT Consolidation 2 Cosa si intende per IT Consolidation Con IT Consolidation ci riferiamo alla razionalizzazione delle risorse IT per

Dettagli

Il vero cloud computing italiano

Il vero cloud computing italiano Il vero cloud computing italiano Elatos srl ha sponsorizzato la ricerca e l edizione del libro edito da Franco Angeli sul cloud computing in italia (Esperienze di successo in italia: aspettative, problemi,

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica della soluzione La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social

Dettagli

Reti di INDUSTRIA 4.0

Reti di INDUSTRIA 4.0 DALLA DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ALLA DIGITALIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN LA COMPETITIVITÀ DELLA SUPPLY CHAIN Bologna, 27 novembre 2015 Questa presentazione Imprese e competizione globale Supply Chain,

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 WebRatio Per il settore Energy e Utilities Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 Il divario tra Business e IT nel settore Energy e Utilities Il settore Energy e Utilities è in grande

Dettagli

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009 IL WEB WRITING di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale 15 0ttobre 2009 PARTE PRIMA Perché gli studi professionali sottovalutano ciò che viene riportato nei testi del loro

Dettagli

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001 Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco 19 Novembre 2001 Valutare la trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto, misurando lo stato attuale di maturità

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI PREMESSA L importanza crescente delle caratteristiche locali nello spiegare l andamento industriale ed economico del Paese

Dettagli

Sviluppo Strategico dell'internet Marketing. d.ssa Barbara Bonaventura barbara.bonaventura@mentis.it

Sviluppo Strategico dell'internet Marketing. d.ssa Barbara Bonaventura barbara.bonaventura@mentis.it Sviluppo Strategico dell'internet Marketing Obiettivo del marketing è il conseguimento di un vantaggio competitivo attraverso il perseguimento della soddisfazione del cliente. FASE OPERATIVA - Prodotto/Contenuto

Dettagli

I sistemi IBM _` iseries offrono soluzioni innovative per semplificare il vostro business. Sistemi IBM _` iseries

I sistemi IBM _` iseries offrono soluzioni innovative per semplificare il vostro business. Sistemi IBM _` iseries I sistemi IBM _` iseries offrono soluzioni innovative per semplificare il vostro business Sistemi IBM _` iseries Caratteristiche principali Fornisce modalità più veloci, estremamente affidabili e sicure

Dettagli

Il mondo del CRM: la gestione e la fidelizzazione del cliente

Il mondo del CRM: la gestione e la fidelizzazione del cliente Il mondo del CRM: la gestione e la fidelizzazione del cliente Il concetto di Customer relationship management (termine inglese spesso abbreviato in CRM) è legato al concetto di fidelizzazione dei clienti.

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Un idea di futuro. Gianni Camisa. Milano, ICT Trade Special Edition. 21 maggio 2013

Un idea di futuro. Gianni Camisa. Milano, ICT Trade Special Edition. 21 maggio 2013 Un idea di futuro Gianni Camisa Milano, ICT Trade Special Edition 21 maggio 2013 2 Condividere un idea di futuro Il futuro, spesso, nasce dal passato Ci vuole coraggio, ma anche finanza Serve un punto

Dettagli

L AZIENDA APERTA ALLA NUOVA GEOGRAFIA DEL LAVORO. Dal 1985 soluzioni informatiche al servizio delle imprese

L AZIENDA APERTA ALLA NUOVA GEOGRAFIA DEL LAVORO. Dal 1985 soluzioni informatiche al servizio delle imprese L AZIENDA APERTA ALLA NUOVA GEOGRAFIA DEL LAVORO Dal 1985 soluzioni informatiche al servizio delle imprese Fornire soluzioni informatiche su misura che migliorino in modo significativo l efficacia delle

Dettagli

Premessa... 1. Vantaggi di un sistema ERP... 2. Fasi del processo... 3. Zone di rischio... 4

Premessa... 1. Vantaggi di un sistema ERP... 2. Fasi del processo... 3. Zone di rischio... 4 Sommario Premessa... 1 Vantaggi di un sistema ERP... 2 Fasi del processo... 3 Zone di rischio... 4 Premessa Le tecnologie informatiche hanno rivoluzionato da tempo il modo in cui lavorano le aziende e

Dettagli

Premessa... 1. Fasi del processo... 3. Zone di rischio... 4

Premessa... 1. Fasi del processo... 3. Zone di rischio... 4 Sommario Premessa... 1 Fasi del processo... 3 Zone di rischio... 4 Premessa Le tecnologie informatiche hanno rivoluzionato da tempo il modo in cui lavorano le aziende e le organizzazioni in genere. Gestire

Dettagli

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics La suite Microsoft Dynamics comprende soluzioni integrate, flessibili e semplici da utilizzare per automatizzare i

Dettagli

Gestione Unica Utenti End User Support and Application Management Services

Gestione Unica Utenti End User Support and Application Management Services A COSA SERVE Fornisce supporto a 360 agli Utenti Gestione ottimizzata dell intero «ciclo di vita» degli asset informatici dalla acquisizione alla dismissione, eliminando l impatto della complessità tecnologica

Dettagli

E015 Un opportunità per tutti. Copyright 2014 Onsoft s.r.l. - Tutti i diritti riservati

E015 Un opportunità per tutti. Copyright 2014 Onsoft s.r.l. - Tutti i diritti riservati E015 Un opportunità per tutti Cos è E015 E un ecosistema volto a favorire l incontro tra domanda e offerta di beni e servizi grazie all esposizione e al riutilizzo di informazioni grazie alle tecnologie

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche

Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche 1. La e-company: definizione e caratteristiche 2. Le tre direttrici di sviluppo del

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Perugia NetConsulting 2012 1

Dettagli

HR E LE SFIDE DEL FUTURO

HR E LE SFIDE DEL FUTURO HR E LE SFIDE DEL FUTURO 03/11/2014 HR e le sfide del futuro g.facco nov.2014 1 HR cambia velocemente: i principali fattori della mutazione il ruolo della Direzione HR sta mutando : è tra le funzioni aziendali

Dettagli

Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni

Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni Alessandro Musumeci Direttore Centrale Sistemi Informativi Roma, 18 aprile 2013 Ora esiste il Web 2.0: le persone al centro. Interconnesse Informate Disintermediate

Dettagli

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Scenario di utilizzo Monitorare efficacemente e costantemente le performance aziendali diventa sempre più cruciale per mantenere alti i livelli

Dettagli