CURE DOMICILIARI SANITARIE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURE DOMICILIARI SANITARIE"

Transcript

1 PICCOLA GUIDA ALLE CURE DOMICILIARI SANITARIE NEI DISTRETTI SANITARI DELL AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI. AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI n. 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, Udine

2 A cura di: S.O.S. Comunicazione esterna interna, Marketing, U.R.P. dell Azienda per i Servizi Sanitari n. 4 Medio Friuli Via Pozzuolo, Udine Tel Fax Questo opuscolo è stato realizzato grazie alla collaborazione di tutti gli operatori dei distretti sanitari dell'area Adulti Anziani e Cure Primarie di Cividale, Codroipo, San Daniele, Tarcento e Udine. In particolare si ringraziano i referenti Cure domiciliari: dott.ssa Loreta Visintini, dott. Longino Panzolli, dott.ssa Sandra Virgili, dott. Andrea Giacomelli, dott. Alberto Fragali. Si ringraziano inoltre Elsa Iuretig, Bel Daniela, Bruna Odasmini, Maria Trentin per il prezioso contributo fornito. Traduzione a cura della Società Filologica Friulana. Il presente volume è stato pubblicato con un finanziamento della L. 482/99. Si ringrazia la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed in particolare l Ufficio Lingue Minoritarie (SILCE). Stampato ottobre 2009 San Daniele Codroipo Tarcento Udine Cividale

3 INDICE Introduzione Le cure domiciliari sanitarie Assistenza domiciliare programmata (A.D.P.) Servizio infermieristico domiciliare (S.I.D.) Infermiere di comunità Servizio di Riabilitazione Domiciliare (S.R.D.) Assistenza domiciliare integrata (A.D.I.) Inserto colorato: «Dove, Quando»: Aiutaci a migliorare

4 INTRODUZIONE Sapere che cosa fare, dove andare, a chi rivolgersi, è la prima regola per affrontare con serenità le difficoltà che nella vita chiunque di noi può incontrare. Questo piccolo opuscolo fa parte di una collana di pubblicazioni che cercare di far vedere i tanti e spesso poco conosciuti servizi presenti sul territorio. Gli obiettivi che vorremmo raggiungere, con l aiuto di tutti, sono da un lato dare ai cittadini, attraverso un linguaggio semplice e familiare, informazioni pratiche ed utili sull offerta di servizi sanitari presenti nel territorio di questa Azienda e nel contempo vorremmo cercare di rafforzare il rapporto di dialogo e collaborazione tra utenti ed operatori, mezzo formidabile per migliorare le prestazioni e rendere più consapevole le persone dei loro diritti e doveri. IL DIRETTORE GENERALE Dott. Giorgio Ros 4

5 LE CURE DOMICILIARI SANITARIE CHE COSA SONO? Le cure domiciliari sanitarie sono un insieme articolato di prestazioni mediche, infermieristiche e riabilitative, erogate al domicilio del paziente, con l obiettivo primario di evitare ospedalizzazioni improprie e di ritardare la perdita dell autosufficienza dei pazienti a rischio. A CHI SONO RIVOLTE? L'intervento sanitario a domicilio è rivolto a persone non autosufficienti (anche solo temporaneamente in conseguenza di eventi acuti) o a rischio di non autosufficienza per patologie croniche e degenerative che le rendono impossibilitate a recarsi presso le strutture sanitarie e/o che non sono trasportabili. L'obiettivo delle cure domiciliari è di mantenere la persona assistita presso il proprio domicilio, consentendole di rimanere il più possibile all interno del proprio ambiente di vita, garantendo la continuità assistenziale, favorendo il recupero delle capacità di autonomia, di relazione, e sostenendo i familiari nel percorso di cura. CHE COSA GARANTISCONO? Le prestazioni sanitarie vengono erogate sulla base dei bisogni assistenziali del singolo ammalato in base a un programma di cura personalizzato definito dal personale sanitario del Distretto (medico di medicina generale, infermieri, fisioterapisti, medici specialisti). Per i casi complessi 5

6 - sociali impegnati nell assistenza a domicilio. Vengono erogate al domicilio dell assistito: prestazioni programmate del medico di medicina generale o del pediatra di libera scelta, se l assistito è un minore; prestazioni specialistiche (es. pneumologo, chirurgo, otorinolaringoiatra, dermatologo, oncologo); prestazioni di assistenza infermieristica; prestazioni di riabilitazione. Là dove necessario viene garantita l integrazione con i QUANTO COSTA? Il servizio di assistenza domiciliare è gratuito per la componente sanitaria. COME SI ATTIVANO? L attivazione delle cure domiciliari avviene su segnalazione: - del medico di medicina generale e/o pediatra di libera scelta; - del paziente o dei suoi familiari; - dei responsabili di R.S.A. (Residenza Sanitaria Assistenziale); - dei sanitari ospedalieri all atto della dimissione; - dei servizi sociali. 6

7 Le Cure domiciliari afferiscono all Area Adulti Anziani e Cure primarie dei singoli Distretti sanitari e sono così articolate: Assistenza sanitaria domiciliare programmata (A.D.P.); Servizio infermieristico domiciliare (S.I.D.); Infermiere di comunità (servizio attivo nei distretti di Cividale, Codroipo, Tarcento, Udine); Servizio di riabilitazione domiciliare (S.R.D.); Assistenza domiciliare integrata (A.D.I.). Per indirizzi, numeri di telefono e orari di apertura al pubblico consulta l inserto colorato di questa guida. 7

8 ASSISTENZA DOMICILIARE PROGRAMMATA (A.D.P.) CHE COSA È? L'Assistenza domiciliare programmata è una forma assistenziale che viene assicurata dal proprio medico di medicina generale a quei pazienti che, per particolari condizioni cliniche, non sono in grado di muoversi dal proprio domicilio. A CHI È RIVOLTA? Possono usufruire dell'a.d.p. le persone con gravi difficoltà a deambulare per motivi sanitari, o affette da gravi patologie che necessitano di controlli ripetuti nel tempo (es. insufficienza cardiaca o respiratoria, arteriopatie agli arti inferiori, malattie neurologiche, ecc). CHE COSA GARANTISCE? Il medico di medicina generale effettua il monitoraggio sullo stato di salute della persona e fornisce indicazioni sui trattamenti più appropriati, dà eventuali indicazioni al personale infermieristico sull'effettuazione di trattamenti e terapie e collabora, qualora necessario, con il personale dei servizi sociali. COME SI ATTIVA? Il servizio viene attivato dal medico di medicina generale. 8

9

10 SERVIZIO INFERMIERISTICO DOMICILIARE (S.I.D.) CHE COSA È? È un servizio del Distretto che garantisce interventi infermieristici a domicilio. A CHI È RIVOLTO? È rivolto a persone che hanno necessità di assistenza infermieristica e che, per malattie acute o croniche, non sono in grado di raggiungere le sedi ambulatoriali. Nei casi semplici si eroga la prestazione previa richiesta del medico di medicina generale che è responsabile della gestione dell assistito. Nei casi tuale che stabilisce il piano di assistenza personalizzato (P.A.I.). CHE COSA GARANTISCE? Il Servizio assicura l assistenza infermieristica previa valutazione e definizione del piano assistenziale personalizzato, anche tramite prestazioni (quali ad esempio prelievi ematici, medicazioni, terapia infusiva, rimozione o sostituzione di cateteri vescicali, ecc ) e collabora con i servizi specialistici distrettuali. Inoltre effettua l addestramento all utilizzo dei presidi; svolge attività di prevenzione delle complicanze da allattamento e soprattutto promuove l educazione alla salute ai pazienti e ai loro familiari. COME SI ATTIVA? Il servizio è attivato: - dal medico di medicina generale - dai reparti di ricovero in dimissione protetta. 10

11 INFERMIERE DI COMUNITÀ CHE COSA È? È un servizio presente in alcuni distretti sanitari che viene garantito da un infermiere che mantiene uno stretto contatto con la comunità in cui l obiettivo di creare e sviluppare le condizioni più adeguate alla promozione e al mantenimento della salute. A CHI È RIVOLTO? È rivolto a tutti i cittadini, senza limiti di età, che hanno necessità di assistenza infermieristica. CHE COSA GARANTISCE? Garantisce l assistenza infermieristica a domicilio ed in ambulatorio attraverso attività di prevenzione, promozione ed educazione alla salute medico di medicina generale, l assistente sociale, gli assistenti domiciliari, il fisioterapista, il medico specialista, il volontariato e altri operatori sanitari e sociali presenti sul territorio. COME SI ATTIVA? Il servizio può essere attivato: - dal medico di medicina generale; - dai servizi sociali. Per indirizzi, numeri di telefono e orari di apertura al pubblico consulta l inserto colorato di questa guida. 11

12

13 SERVIZIO DI RIABILITAZIONE DOMICILIARE (S.R.D.) CHE COSA È? È un servizio del Distretto che garantisce interventi riabilitativi a domicilio al fine di consentire alla persona il recupero o il mantenimento dell autonomia motoria. A CHI È RIVOLTO? È rivolto a persone che hanno necessità di riabilitazione funzionale a seguito di eventi acuti (esiti recenti di malattie neurologiche e/o ortopediche) ma che si trovano in condizioni di intrasportabilità a causa delle gravi condizioni di disabilità. CHE COSA GARANTISCE? Il servizio garantisce: - interventi domiciliari per l attuazione del programma riabilitativo secondo modalità e tempi stabiliti dal medico specialista fisiatra; - valutazioni degli ausili tecnici (carrozzine/deambulatori) necessari per il mantenimento delle autonomie residue; - addestramento del paziente e della famiglia all utilizzo dei presidi forniti; - valutazioni degli spazi abitativi per individuare le possibili soluzioni per il superamento delle barriere architettoniche. COME SI ATTIVA? Il servizio è attivato su richiesta del medico di medicina generale, su prescrizione dello specialista fisiatra o su segnalazione dei reparti di ricovero in dimissione protetta. 13

14 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (A.D.I.) CHE COSA È? Per assistenza domiciliare integrata (A.D.I.) si intende un complesso di prestazioni sanitarie (mediche, infermieristiche, riabilitative) e, se necessarie, socio assistenziali, rese al domicilio dell ammalato secondo piani individuali programmati di assistenza definiti con la partecipazione delle figure professionali interessate al singolo caso. A CHI È RIVOLTA? È rivolta a persone con importanti problematiche sanitarie e sociali che, per gravi motivi di salute, non sono autosufficienti e non riescono a recarsi presso le strutture sanitarie. CHE COSA GARANTISCE? Le prestazioni erogate comprendono in particolare: - assistenza del medico di famiglia; - assistenza infermieristica; - assistenza medica specialistica; - assistenza protesica; - assistenza riabilitativa; - assistenza sociale. 14

15 Per indirizzi, numeri di telefono e orari di apertura al pubblico consulta l inserto colorato di questa guida. COME SI ATTIVA? L attivazione avviene tramite: - richiesta del medico di medicina generale; - segnalazione scritta da parte del reparto ospedaliero (dimissione protetta). Alla segnalazione dei casi complessi segue la - assistenziali e delle prestazioni da effettuarsi al domicilio dell utente per concordare un progetto terapeutico assistenziale individualizzato (P.A.I.). 15

16 APPUNTI

17 DOVE E QUANDO San Daniele Tarcento Codroipo Udi ividale

18 DOVE E QUANDO DISTRETTO SANITARIO DI CIVIDALE DEL FRIULI via Cavalieri di Vittorio Veneto, 7 - Cividale Responsabile del Distretto: dott. Luigino Vidotto Referente Cure domiciliari: dott.ssa Loreta Visintini Responsabile infermieristico: Elsa Iuretig Coordinatore infermieristico: A.S. Flavia Crisetig Coordinatore del servizio fisioterapico: FKT Bruna Colloredo San Daniele Codroipo Tarcento Udine Cividale Servizio Infermieristico Domiciliare (S.I.D.) Segreteria unica socio-sanitaria (S.U.S.S.) (vedi sotto) Sportello infermieristico (vedi pagina a fianco), nei giorni e negli orari di apertura del servizio Servizio di Riabilitazione Domiciliare (S.R.D.) Segreteria unica socio-sanitaria (S.U.S.S.) (vedi sotto) CIVIDALE DEL FRIULI Assistenza Domiciliare Integrata (A.D.I.) Segreteria unica socio-sanitaria (S.U.S.S.) (vedi sotto) Segreteria Unica Socio-Sanitaria (S.U.S.S.) Coordinatrice: A.S. Marisa Basso SEDE ORARI CIVIDALE DEL FRIULI via Cavalieri di Vittorio Veneto, 7 dal lunedì al venerdì tel Fax martedì

19 DOVE E QUANDO Sportello infermieristico SEDI ORARI CIVIDALE Distretto sanitario via Cavalieri di Vittorio Veneto, 7 Tel (con segreteria telefonica) dal lunedì al venerdì MANZANO Centro Territoriale - via Drusin, 25 Tel (con segreteria telefonica) dal lunedì al venerdì SAN PIETRO AL NATISONE Centro Territoriale - via Klancic, 4 Tel (con segreteria telefonica) giovedì Infermiere di comunità Nel distretto di Cividale è presente nei seguenti Comuni: San Pietro al Natisone-Savogna, Pulfero, San Leonardo-Grimacco-Stregna-Drenchia, Corno di Rosazzo e Remanzacco. L attività ambulatoriale si svolge nelle seguenti sedi: SEDI ORARI PULFERO Tel lunedì SAN PIETRO AL NATISONE Tel giovedì SAN LEONARDO Tel venerdì CORNO DI ROSAZZO Tel lunedì giovedì / REMANZACCO Tel martedì , giovedì San Daniele Codroipo Tarcento Udine Cividale CIVIDALE DEL FRIULI

20 DOVE E QUANDO DISTRETTO SANITARIO DI CODROIPO viale Duodo, 82 - Codroipo Responsabile del Distretto: dott. Gianfranco Napolitano Referente Cure domiciliari: dott. Longino Panzolli Responsabile infermieristico: D.A.I. Paola Paschini Coordinatore infermieristico: Anna Pavan Coordinatore del servizio fisioterapico: Paola Corazza San Daniele Codroipo Tarcento Udine Cividale CODROIPO Servizio Infermieristico Domiciliare (S.I.D.) SEDI ORARI CODROIPO viale Duodo, 82 dal lunedì al sabato Tel Fax oppure tramite S.U.I.S.S. (vedi sotto) Servizio di Riabilitazione Domiciliare (S.R.D.) SEDI ORARI CODROIPO viale Duodo, 82 Tel dal lunedì al venerdì / Assistenza Domiciliare Integrata (A.D.I.) Segreteria unica sanitaria sociale (S.U.I.S.S.) (vedi sotto) Segreteria Unica Integrata Socio Sanitaria (S.U.I.S.S.) SEDE ORARI CODROIPO viale Duodo, 82 Tel Fax dal lunedì al venerdì

21 DOVE E QUANDO Infermiere di comunità Nel Distretto di Codroipo il servizio di Infermiere di comunità è attivo nei Comuni di Codroipo, Chiasiellis, Basiliano, Nespoledo di Lestizza, Sedegliano, Bertiolo. Sedi del Infermiere di comunità: SEDI ORARI CODROIPO viale Duodo, 82 (ambulatorio infermieristico) Tel Fax dal lunedì al venerdì NESPOLEDO DI LESTIZZA via Saccomano, 10 Cell martedì e giovedi SEDEGLIANO via 24 Maggio, 12 martedì e venerdì Cell mercoledì BERTIOLO via Papa Giovanni XXIII Cell lunedì, giovedì e venerdì VARMO via Roma, 13 lunedì e mercoledì Cell venerdì San Daniele Codroipo Tarcento Udine Cividale CODROIPO

22 DOVE E QUANDO DISTRETTO SANITARIO DI SAN DANIELE DEL FRIULI viale Trento Trieste, 2 - San Daniele Responsabile del Distretto: dott. Massimo Sigon Referente Cure domiciliari: dott. Andrea Giacomelli Responsabile infermieristico: IPAFD Daniela Bel Coordinatore del servizio fisioterapico: Silvia Guadagnin San Daniele Codroipo Tarcento Udine Cividale SAN DANIELE DEL FRIULI Servizio Infermieristico Domiciliare (S.I.D.) Sportello Infermieristico (vedi sotto) S.I.D. segreteria telefonica Tel Servizio di Riabilitazione Domiciliare (S.R.D.) Sportello Infermieristico (vedi sotto) S.R.D. segreteria telefonica Tel Fax Assistenza Domiciliare Integrata (A.D.I.) Sportello Infermieristico (vedi sotto) S.I.D. segreteria telefonica Tel Sportello infermieristico SEDE ORARI SAN DANIELE DEL FRIULI presso edificio del vecchio ospedale di San Daniele Tel Fax dal lunedì al venerdì:

23 DISTRETTO SANITARIO DI TARCENTO via Coianiz, 2 - Tarcento DOVE E QUANDO Responsabile del Distretto: dott.ssa Bruna Mattiussi Referente Cure domiciliari: dott.ssa Sandra Virgilio Responsabile infermieristico: dott.ssa Bruna Odasmini Coordinatore infermieristico: dott.ssa Donatella Bellotti Coordinatore del servizio fisioterapico: fisioterapista Edi Volpe Servizio Infermieristico Domiciliare (S.I.D.) Punto unico di accesso integrato (P.U.A.I.) (vedi sotto) San Daniele Tarcento Servizio di Riabilitazione Domiciliare (S.R.D.) Punto unico di accesso integrato (P.U.A.I.) (vedi sotto) Assistenza Domiciliare Integrata (A.D.I.) Punto unico di accesso integrato (P.U.A.I.) (vedi sotto) Codroipo Udine Cividale TARCENTO Infermiere di comunità Nel Distretto di Tarcento il servizio di Infermiere di comunità è attivo nel Comune di Tricesimo. Punto unico di accesso integrato (P.U.A.I.) (vedi sotto) Punto Unico di Accesso Integrato (P.U.A.I.) SEDE ORARI TARCENTO via Coianiz, 2 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle Tel Fax mercoledì dalle alle 17.00

24 DOVE E QUANDO DISTRETTO SANITARIO DI UDINE via San Valentino, 20 - Udine Responsabile del Distretto: dott.ssa Gianna Zamaro Referente Cure domiciliari: dott. Alberto Fragali Responsabile infermieristico: dott.ssa Ivana Marian Coordinatore infermieristico: Maria Trentin Coordinatore del servizio fisioterapico: fisioterapista Paolo Poli San Daniele Codroipo Tarcento Udine Cividale Servizio Infermieristico Domiciliare (S.I.D.) Nel Distretto di Udine il servizio infermieristico domiciliare viene garantito tramite la ditta Medicasa di Udine alla quale è stato appaltato il servizio. Segreteria unica integrata socio sanitaria (S.U.I.S.S.) (vedi a lato) UDINE Servizio di Riabilitazione Domiciliare (S.R.D.) Sportello fisioterapico della S.U.I.S.S. Tel Fax dal lunedì al venerdì Assistenza Domiciliare Integrata (A.D.I.) Segreteria unica integrata socio sanitaria (S.U.I.S.S.) (vedi a lato)

25 DOVE E QUANDO Infermiere di comunità Nel Distretto di Udine il servizio di Infermiere di comunità è attivo nei Comuni di Feletto Umberto, Campoformido, Pasian di Prato, Martignacco, Lovaria, Lauzacco. Segreteria unica integrata socio sanitaria (S.U.I.S.S.) (vedi sotto) SEDI ORARI UDINE via San Valentino, 20 - Tel dal lunedì al venerdì FELETTO UMBERTO via Mazzini, 5 giovedì CAMPOFORMIDO via Stretta, 5 lunedì PASIAN DI PRATO via Roma, 42 lunedì MARTIGNACCO via Delser, 33 - Cell su appuntamento LOVARIA c/o residenza protetta Muner De Giudici lunedì LAUZACCO via Stringher, 1 - Cell su appuntamento San Daniele Codroipo Tarcento Udine Cividale UDINE Segreteria Unica Integrata Socio Sanitaria (S.U.I.S.S.) SEDE ORARI UDINE via San Valentino, 20 dal lunedì al venerdì Tel Fax (tel. dal lunedì al venerdì )

26 AIUTACI A MIGLIORARE Cosa non ti è chiaro: I tuoi suggerimenti: Altro: Consegnare o spedire a S.O.S. Comunicazione esterna interna, Marketing, U.R.P. - Via Pozzuolo, Udine - Tel Fax

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI n. 4 MEDIO FRIULI DIREZIONE GENERALE. Carta dei servizi

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI n. 4 MEDIO FRIULI DIREZIONE GENERALE. Carta dei servizi AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI n. 4 MEDIO FRIULI DIREZIONE GENERALE Carta dei servizi Adottata con Deliberazione n. 38 del 02/02/2010 -Aggiornata a GENNAIO 2010- Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE Partita Iva

Dettagli

Tabella trattamento dei dati DISTRETTI

Tabella trattamento dei dati DISTRETTI a) Distretto Sanitario di Cividale del Friuli Via Carraria 29 Tabella trattamento dei dati DISTRETTI STRUTTURE AREA TRATTAMENTO MODALITA TRATTAMENTO NATURA DEL DATO CONSERVAZIONE E ARCHIVI SERVIZI AMMINISTRATIVI

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007. Servizio di assistenza domiciliare Distretto n. 2

Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007. Servizio di assistenza domiciliare Distretto n. 2 Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007 Servizio di Azienda ULSS n. 22 Bussolengo VR Distretto socio sanitario n. 2 Direttore: dott. Carmine Capaldo Coordinatore: AFD Giovanni Righetti Sede principale DOMEGLIARA,

Dettagli

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO Rev. 01 del 21.10.2014 1. Presentazione del libretto informativo Dal 1999 ci occupiamo di assistenza domiciliare ed il nostro intento è stato

Dettagli

Persone ricoverate presso la degenza riabilitativa di Castellamonte

Persone ricoverate presso la degenza riabilitativa di Castellamonte Il Servizio di Medicina Fisica e Riabilitazione dell ASL 9: una rete di servizi ospedaliera, territoriale e domiciliare per l utente con necessità di riabilitazione e assistenza L intervento riabilitativo

Dettagli

SCHEDA ANAGRAFICA DEL SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI

SCHEDA ANAGRAFICA DEL SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI COMUNE DI UDINE ENTE GESTORE SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI AMBITO DISTRETTUALE N. 4.5 DELL UDINESE PIANO DI ZONA 2013/2015 Allegato 1 SCHEDA ANAGRAFICA DEL SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI Denominazione: Servizio

Dettagli

A.D.I. S. FRANCESCO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

A.D.I. S. FRANCESCO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA A.D.I. S. FRANCESCO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Carta dei Servizi L Istituto Suore Cappuccine di M. Rubatto, perseguendo nel tempo il proprio carisma, ha voluto iniziare questa nuova attività sociosanitaria

Dettagli

Cure Domiciliari. Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012

Cure Domiciliari. Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012 Cure Domiciliari Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012 DEFINIZIONE DELLE CURE DOMICILIARI Le cure domiciliari consistono in trattamenti medici, infermieristici, riabilitativi, prestati da personale

Dettagli

Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Servizio accreditato presso la Regione Lombardia

Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Servizio accreditato presso la Regione Lombardia Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Distretti di Dalmine, Grumello del Monte (ASL della provincia di Bergamo) Servizio accreditato presso la Regione Lombardia PER L ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO

Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO Roma, 31 maggio 2012 Le Richieste Sempre più pazienti sono affetti da malattie croniche con un aumento della sopravvivenza in ogni fascia di età I cittadini

Dettagli

UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO

UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO CARTA DEI SERVIZI UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO Sportello al pubblico presso il Servizio di Assistenza Domiciliare Castelfranco

Dettagli

ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA. Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015

ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA. Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015 Regione Campania ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA di TEANO Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015 GUIDA AI SERVIZI OSPEDALE DI COMUNITÀ DI TEANO (OdC) Premessa L Ospedale di Comunità di Teano è una struttura

Dettagli

I LUOGHI DELLA CURA E DELL APPRENDIMENTO DALL ESPERIENZA

I LUOGHI DELLA CURA E DELL APPRENDIMENTO DALL ESPERIENZA I LUOGHI DELLA CURA E DELL APPRENDIMENTO DALL ESPERIENZA Un viaggio tra il sé professionale e il sistema delle cure domiciliari Il ruolo del MMG nel sistema delle cure domiciliari BIELLA - CITTA STUDI

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino

Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino DISTRETTO SANITARIO 17 RIVIERA VAL DI VARA Per informazioni sui servizi 0187/533842 giorni feriali ore 08.00-12.00 Redatto dalla funzione Comunicazione S.C. Sistema

Dettagli

Cure Domiciliari: definizione

Cure Domiciliari: definizione Cure Domiciliari: definizione E un complesso di cure mediche, infermieristiche, riabilitative, Socio-assistenziali integrate fra loro, erogate al domicilio del paziente. S.S.V.D. Cure Domiciliari Struttura

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 3 del 23 maggio 2013. Servizio di Assistenza Domiciliare Azienda Ulss 22

Carta dei Servizi rev. 3 del 23 maggio 2013. Servizio di Assistenza Domiciliare Azienda Ulss 22 Carta dei Servizi rev. 3 del 23 maggio 2013 Servizio di AZIENDA ULSS N. 22 Bussolengo (VR) Direttore di Distretto socio sanitario: dott. Carmine Capaldo Direttore unità operativa Cure Primarie: dott. Ermanno

Dettagli

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio Problema Bisogni Risposta Piano personalizzato

Dettagli

Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base. Prof. A. Mistretta

Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base. Prof. A. Mistretta Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base Prof. A. Mistretta Il medico di medicina generale (MMG) Garantisce l assistenza sanitaria Si assicura di promuovere e salvaguardare la salute in un rapporto

Dettagli

PROTOCOLLO OPERATIVO 04 ATTIVAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PROTOCOLLO OPERATIVO 04

PROTOCOLLO OPERATIVO 04 ATTIVAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PROTOCOLLO OPERATIVO 04 Pag. 1 di 6 Revisione Data Redatto e Elaborato Approvato Firma U.F. DISTRETTO 1 13/10/2012 RAQ Dr.C. Martelli Dr. Fabio Michelotti Pag. 2 di 6 Scopo : Lo scopo del presente protocollo è garantire una omogenea

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo 330-33100 Udine URP SANITARI 4 Centralino 0432 55 312 Fax 0432 806 005 URP - UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 0432 806 051 - Fax 0432 806 005 urp@mediofriuli.it

Dettagli

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Medicina Fisica e Riabilitativa De g e n z a Dott. Claudio Tedeschi - Direttore Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Segreteria Maria Rosaria Amelio - Maria Flavia Malavenda Federica

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO CURE DOMICILIARI Ultima revisione Maggio 2008

CARTA DEL SERVIZIO CURE DOMICILIARI Ultima revisione Maggio 2008 Azienda provinciale per i Servizi Sanitari Distretto di Trento e Valle dei Laghi Rotaliana Paganella e Cembra Centro Servizi Sanitari 38100 Trento - U.O. DI ASSISTENZA PRIMARIA CARTA DEL SERVIZIO CURE

Dettagli

L ASSISTENZA DOMICILIARE : PUBBLICO E PRIVATO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA

L ASSISTENZA DOMICILIARE : PUBBLICO E PRIVATO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA L ASSISTENZA DOMICILIARE : PUBBLICO E PRIVATO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA IL SERVIZIO ADI NEL TERRITORIO DELL ISOLA BERGAMASCA Coord. Sanitario Dott.ssa Porrati Luisa Infermiera CeAD

Dettagli

VIVISOL. Carta dei Servizi 2011 rev. 6 del 09.02.2012 MKD-ADIvoucher pag. 1 di 12

VIVISOL. Carta dei Servizi 2011 rev. 6 del 09.02.2012 MKD-ADIvoucher pag. 1 di 12 Struttura accreditata con l ASL di MILANO, MILANO 1, MILANO 2, MONZA e BRIANZA, PAVIA e BRESCIA per offrire il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata tramite Voucher socio - sanitario Carta dei Servizi

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PALOMA 2000 Cooperativa sociale di assistenza a.r.l. Viale Tunisia, 10 20124 Milano tel. 02/29536073-4 fax. 02/29536075 www.paloma200.it - e-mail: info@paloma2000.it DOCUMENTO 04 CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA

Dettagli

FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015

FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015 FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015 1. La Fondazione Ospedale Marchesi nella rete dei servizi.

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Principi Generali Finalità del servizio Il servizio di Assistenza Domiciliare

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Dipartimento cure primarie 1/7 Premessa L'Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) è una forma di assistenza rivolta a persone residenti o domiciliate a Bologna e provincia,

Dettagli

FONDAZIONE. Bartolomea Spada Schilpario Valle di Scalve O.N.L.U.S. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI

FONDAZIONE. Bartolomea Spada Schilpario Valle di Scalve O.N.L.U.S. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI per servizio di ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA REVISIONI N. Descrizione Data 0 Redazione documento 20 giugno 2012 1 Pagina 6, modifica prima riga 15

Dettagli

Continuità delle cure:

Continuità delle cure: Continuità delle cure: Assistenza integrata Ospedale-Territorio Roma, 13 dicembre 2013 Riccardo Poli Direttore Zona-Distretto Asl 4 Prato AZIENDA USL 4 PRATO Dalle Dimissioni Difficili al SCAHT Servizio

Dettagli

guida ai servizi di psichiatria adulti

guida ai servizi di psichiatria adulti Dipartimento di Salute Mentale guida ai servizi di psichiatria adulti del Dipartimento di Salute Mentale Copia Prodotta Internamente dal Servizio Informazione e Comunicazione Ausl Imola Luglio 2005 Suggerimenti,

Dettagli

Protocollo d intesa sul sistema interaziendale della continuità assistenziale infermieristica 1

Protocollo d intesa sul sistema interaziendale della continuità assistenziale infermieristica 1 Protocollo d intesa sul sistema interaziendale della continuità assistenziale infermieristica 1 tra gli infermieri dei distretti,tutti i reparti ospedalieri ed il servizio di Pronto Soccorso Rev. 02 1

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009 Servizi Socio-Sanitari AZIENDA ULSS N. 22 Bussolengo (VR) Unità Complessa Disabilità Direttore Dott. Gabriele Bezzan Funzionario Dott.ssa Liliana Menegoi Segreteria

Dettagli

SCHEDA DI PROPOSTA PER L ACCESSO AI SERVIZI TERRITORIALI Distretto socio-assistenziale n. 1 di Cosenza REGIONE CALABRIA ASP COSENZA

SCHEDA DI PROPOSTA PER L ACCESSO AI SERVIZI TERRITORIALI Distretto socio-assistenziale n. 1 di Cosenza REGIONE CALABRIA ASP COSENZA SCHEDA DI PROPOSTA PER L ACCESSO AI SERVIZI TERRITORIALI Distretto socio-assistenziale n. 1 di Cosenza REGIONE CALABRIA ASP COSENZA Scheda di proposta di accesso ai servizi territoriali (parte generale

Dettagli

DOPO UN EVENTO CARDIACO E NON SOLO

DOPO UN EVENTO CARDIACO E NON SOLO DOPO UN EVENTO CARDIACO E NON SOLO ASPETTI PREVIDENZIALI E RICONOSCIMENTO DI EVENTUALI INVALIDITÀ NEI DISTRETTI SANITARI DELL AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI

Dettagli

I processi, l impegno e i risultati dell équipe infermieristica dell ASL 8 di Cagliari

I processi, l impegno e i risultati dell équipe infermieristica dell ASL 8 di Cagliari I processi, l impegno e i risultati dell équipe infermieristica dell ASL 8 di Cagliari Roma, 13 Maggio 2011 Prime esperienze DGR 11/15 del 22.02.1999 istituisce l ADI nelle ASL della Sardegna Il 01/07/1999

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Numeri utili di Bergamo Sanità Segreteria del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata 3331643940 Reperibilità telefonica 3331643940 Fax 035/5291167

Dettagli

A.D.I. A.D.I. CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI. Fondazione Molina ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

A.D.I. A.D.I. CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI. Fondazione Molina ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI Fondazione Molina A.D.I. ONLUS - Varese Indice delle sezioni: La storia La Fondazione Molina A.D.I. Principi fondamentali Obiettivi del servizio Accesso al servizio

Dettagli

DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE. MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf.

DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE. MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf. DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf.it Popolazione anziana Distretto RMF1 Dati 2000 65-74 75-84 >85 M 3397

Dettagli

AZIENDA USL VDA LA DIMISSIONE PROTETTA IN VDA: UN MODELLO DI INTEGRAZIONE TERRITORIO-OSPEDALE DIREZIONE STRATEGICA AREA TERRITORIALE DISTRETTUALE

AZIENDA USL VDA LA DIMISSIONE PROTETTA IN VDA: UN MODELLO DI INTEGRAZIONE TERRITORIO-OSPEDALE DIREZIONE STRATEGICA AREA TERRITORIALE DISTRETTUALE AZIENDA USL VDA DIREZIONE STRATEGICA AREA TERRITORIALE DISTRETTUALE AREA DEGENZA AREA PREVENZIONE AREA TECNICO AMMINISTRATIVA S.C. DISTRETTO 1 S.C. DISTRETTO 2 S.C. DISTRETTO 3 S.C. DISTRETTO 4 S.C. OSPEDALIERE

Dettagli

IL SERVIZIO INFERMIERISTICO DOMICILIARE DISTRETTO DI CARPI

IL SERVIZIO INFERMIERISTICO DOMICILIARE DISTRETTO DI CARPI IL SERVIZIO INFERMIERISTICO DOMICILIARE DISTRETTO DI CARPI Carpi 21 MAGGIO 2011 Vilma Culpo S.A.D.I. Definizione O.M.S. L'assistenza domiciliare è la possibilità di fornire a domicilio del paziente quei

Dettagli

GUIDA AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

GUIDA AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA GUIDA AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Gentile Signora/Signore, Questa Guida vuole essere un pratico strumento per orientarla nel nostro Servizio di erogazione del Voucher Socio-Sanitario

Dettagli

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Allegato A) MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Attività di ospedalizzazione presso il domicilio Si definisce attività di ospedalizzazione

Dettagli

LA RIABILITAZIONE IN ADI

LA RIABILITAZIONE IN ADI Azienda USL3 di Pistoia LA RIABILITAZIONE IN ADI LA RIABILITAZIONE DOPO ICTUS E FRATTURA FEMORE IN TOSCANA Firenze 17 Aprile 2012 Franco Giuntoli UORRF Aziendale Simone Bonacchi UORF Zona Distretto Pistoiese

Dettagli

INFORMASALUTE UDINE. I Servizi Sanitari di. e Provincia. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i cittadini non comunitari

INFORMASALUTE UDINE. I Servizi Sanitari di. e Provincia. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA ISTITUTO NAZIONALE SALUTE, MIGRAZIONI E POVERTÀ MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELL INTERNO Fondo Europeo per l'integrazione dei cittadini di Paesi terzi INFORMASALUTE

Dettagli

UNITA DI DEGENZA TERRITORIALE ( U D T )

UNITA DI DEGENZA TERRITORIALE ( U D T ) UNITA DI DEGENZA TERRITORIALE ( U D T ) 1) Definizione e funzioni L Unità di Degenza Territoriale è una struttura sanitaria extraospedaliera distrettuale destinata alla degenza la cui funzione è quella

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO CURE PALLIATIVE domiciliari ed Hospice ultima revisione agosto 2010

CARTA DEL SERVIZIO CURE PALLIATIVE domiciliari ed Hospice ultima revisione agosto 2010 Azienda provinciale per i Servizi Sanitari Distretto di Trento e Valle dei Laghi Rotaliana e Paganella - Cembra U.O. ASSISTENZA PRIMARIA Centro Servizi Sanitari Viale Verona 38123 Trento - CARTA DEL SERVIZIO

Dettagli

REGIONE CALABRIA ASP _

REGIONE CALABRIA ASP _ SCHEDA DI PROPOSTA PER L ACCESSO AI SERVIZI TERRITORIALI REGIONE CALABRIA ASP _ _ _ Scheda di proposta di accesso ai servizi territoriali (parte generale da compilare dal richiedente/familiare o persona

Dettagli

PERCORSO ICTUS. Percorso Ictus. Che cosa succede? Che fare?

PERCORSO ICTUS. Percorso Ictus. Che cosa succede? Che fare? Consulta Associazioni di Volontariato Zona Distretto Piana di Lucca U.O. Neurologia U.O. Recupero e Rieducazione Funzionale U.O. Riabilitazione Funzionale PERCORSO ICTUS Percorso Ictus L Ictus cerebrale

Dettagli

REGIONANDO 2000 REGIONA AUTONOMA SARDEGNA AZIENDA U.S.L. N. 5 ORISTANO PROGETTO SPERIMENTALE PER L'ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (A.D.I.

REGIONANDO 2000 REGIONA AUTONOMA SARDEGNA AZIENDA U.S.L. N. 5 ORISTANO PROGETTO SPERIMENTALE PER L'ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (A.D.I. REGIONANDO 2000 REGIONA AUTONOMA SARDEGNA AZIENDA U.S.L. N. 5 ORISTANO PROGETTO SPERIMENTALE PER L'ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (A.D.I.) L ADI consiste in una metodologia di lavoro, orientata ad erogare

Dettagli

ADI (Assistenza Domiciliare Integrata)

ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) Università degli Studi di Foggia C.di L. nella Professione Sanitaria di INFERMIERE ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) Dott. Cristiano Capurso Definizione L'Assistenza Domiciliare Integrata è una forma

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015

CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015 Pag. 1 / 12 Carta Serv. CSC 08 REV 0 del 26/11/2015 CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015 Pag. 2 / 12 Carta Serv. CSC 08 REV 0 del 26/11/2015 CHI SIAMO La Cooperativa AMP Paxme Domiciliare

Dettagli

Bologna, 25-26 febbraio 2008 Palazzo dei Congressi, Piazza della Costituzione

Bologna, 25-26 febbraio 2008 Palazzo dei Congressi, Piazza della Costituzione Dott. Giovanni Battista Bochicchio Direttore Centro Integrato Medicina dell Invecchia Dott. Gianvito Corona Resp. Unità di Terapia del Dolore, Cure Palliative e Oncologia Critica Terr Un punto unico di

Dettagli

CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale

CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale Introduzione Reggio Emilia, 19 e 26 maggio 2010 Riferimenti normativi Accordo Collettivo Nazionale

Dettagli

Assistenza Sanitaria di Comunità

Assistenza Sanitaria di Comunità Azienda USL1 di Massa e Carrara Zona Distretto delle Apuane A cura del Settore Relazioni Esterne e Istituzionali-URP Assistenza Sanitaria di Comunità CARRARA/FOSDINOVO Relazioni Esterne e Istituzionali

Dettagli

L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti

L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti REGIONE PIEMONTE ASL NO SEDE LEGALE: VIA DEI MILLE 2-28100 NOVARA P.IVA 01522670031 L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti dott. Lorenzo Brusa Novara 17

Dettagli

Casa della Salute. Portomaggiore e Ostellato. Portomaggiore. Via De Amicis 22. Casa della Salute. Casa della Salute

Casa della Salute. Portomaggiore e Ostellato. Portomaggiore. Via De Amicis 22. Casa della Salute. Casa della Salute Casa della Salute Casa della Salute Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara Casa della Salute Portomaggiore e Ostellato Via De Amicis 22 Portomaggiore Cos è la Casa della Salute La Casa della Salute

Dettagli

C A R T A D E I S E R V I Z I CURE DOMICILIARI

C A R T A D E I S E R V I Z I CURE DOMICILIARI C A R T A D E I S E R V I Z I D E L L E CURE DOMICILIARI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Via Maresciallo Giardino 20 20037 Paderno Dugnano MI tel. 02/99038571 fax 02/9186247 E-mail: curedomiciliari@clinicasancarlo.it

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015

CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015 Pag. 1 / 11 Carta Serv. CSC 07 REV 0 del 26/11/2015 CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015 1 Pag. 2 / 11 Carta Serv. CSC 07 REV 0 del 26/11/2015 CHI SIAMO La Cooperativa AMP Paxme Domiciliare

Dettagli

ASSISTENZA AL PAZIENTE ANZIANO FRAGILE

ASSISTENZA AL PAZIENTE ANZIANO FRAGILE AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO PAOLO GIACCONE PALERMO ASSISTENZA AL PAZIENTE ANZIANO FRAGILE REDAZIONE Dr. Luigi Aprea - Dr. Alberto Firenze Dott.ssa Maria Antonella Di Benedetto APPROVAZIONE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015

CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015 Pag. 1 / 11 Carta Serv. CSC 05 REV 0 del 26/11/2015 CARTA DEI SERVIZI A.M.P. PAXME DOMICILIARE Anno 2015 Pag. 2 / 11 Carta Serv. CSC 05 REV 0 del 26/11/2015 CHI SIAMO La Cooperativa AMP Paxme Domiciliare

Dettagli

COMUNE DI ROCCABIANCA (PROVINCIA DI PARMA) Assessorato ai Servizi Sociali GUIDA INFORMATIVA SUI SERVIZI PER I CITTADINI ANZIANI DI ROCCABIANCA

COMUNE DI ROCCABIANCA (PROVINCIA DI PARMA) Assessorato ai Servizi Sociali GUIDA INFORMATIVA SUI SERVIZI PER I CITTADINI ANZIANI DI ROCCABIANCA COMUNE DI ROCCABIANCA (PROVINCIA DI PARMA) Assessorato ai Servizi Sociali GUIDA INFORMATIVA SUI SERVIZI PER I CITTADINI ANZIANI DI ROCCABIANCA Presentazione L organizzazione dei Servizi Sociali a favore

Dettagli

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Carta dei Servizi Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Gentile Utente, La ringraziamo in anticipo qualora voglia scegliere o abbia scelto la nostra Cooperativa sociale per il servizio

Dettagli

UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE

UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE 1/7 Premessa Il Dipartimento di Neuroscienze ha come obiettivo la prevenzione, la diagnosi, la cura, la riabilitazione e la

Dettagli

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI Regione del Veneto Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO DISTRETTO SOCIO SANITARIO OSPEDALE DI COMUNITA VALDAGNO CARTA DEI SERVIZI 1 Presentazione dell Ospedale di Comunità: L Ospedale

Dettagli

SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA DEMETRA SRL

SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA DEMETRA SRL SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA DEMETRA SRL vicolo Gerosa, 15 27020 San Giorgio Lomellina (PV) tel. 0384/43102 cellulare: 340/7973742 Fax 0384/439870 e-mail: adi.demetra@gmail.com CARTA DEI SERVIZI

Dettagli

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE REGIONE VENETO - AZIENDA SANITARIA ULSS 22 PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE A cura del Coordinamento dei Distretti socio-sanitari e dei Medici

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Ultima revisione: Aprile 2014 PARTE GENERALE 1. PRESENTAZIONE DELLA FONDAZIONE SCARPARI FORATTINI ONLUS L ente trae origine dalle disposizioni testamentarie

Dettagli

LE SPECIALITA MEDICHE, PSICOLOGICHE E RIABILITATIVE

LE SPECIALITA MEDICHE, PSICOLOGICHE E RIABILITATIVE LE SPECIALITA MEDICHE, PSICOLOGICHE E RIABILITATIVE Cardiologia Il servizio di Cardiologia si rivolge ai pazienti che presentano le principali forme di patologia cardiologica e cardiovascolare, attraverso

Dettagli

Sedi periferiche per attivazione servizio ADI

Sedi periferiche per attivazione servizio ADI Sedi e numeri di telefono L Ente Erogatore ADI ASL di Brescia ha una sede principale presso il Distretto di Brescia in Viale Duca degli Abruzzi, 13. La Segreteria, sita al primo piano, opera con il seguente

Dettagli

LE DIMISSIONI PROTETTE

LE DIMISSIONI PROTETTE DOTT.SSA LUCIANA LABATE UOC PNEUMOLOGIA OSP. FALLACARA TRIGGIANO (BA) LE DIMISSIONI PROTETTE LE DIMISSIONI PROTETTE: L invecchiamento della popolazione e la nuova organizzazione sanitaria basata sulla

Dettagli

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Distretto di Carpi Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011 Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Settore Area Fragili U. O. Cure Primarie Area Disabili Area

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 Azienda ULSS 22 Reg. Veneto Distretto Sociosanitario n.5 Villafranca di Verona ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA AD INTENSITA ELEVATA RIVOLTA A PAZIENTI CON VENTILAZIONE MECCANICA:

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

1.OGGETTO 2.FINALITA 3. DESTINATARI

1.OGGETTO 2.FINALITA 3. DESTINATARI PROTOCOLLO OPERATIVO TRA I SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE DEI COMUNI DELL AMBITO DISTRETTUALE DI SEREGNO E IL SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA DELL ASLMI3 DISTRETTO DI SEREGNO PER L EROGAZIONE

Dettagli

Sede Legale: P.zza Mons. Moneta 1 20090 CESANO BOSCONE (MI) Tel. 02/45.677.741 848 Fax 02/45.677.309

Sede Legale: P.zza Mons. Moneta 1 20090 CESANO BOSCONE (MI) Tel. 02/45.677.741 848 Fax 02/45.677.309 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI ANNO 2014 Sede Legale: P.zza Mons. Moneta 1 20090 CESANO BOSCONE (MI) Tel. 02/45.677.741 848 Fax 02/45.677.309 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA

Dettagli

Carta dei Servizi ADI rev. 2 del 12.01.2015 - ADIvoucher pag. 1 di 7

Carta dei Servizi ADI rev. 2 del 12.01.2015 - ADIvoucher pag. 1 di 7 Struttura accreditata con le AASSLL di BERGAMO, BRESCIA, COMO, CREMONA, LECCO, LODI, MANTOVA, MILANO, MILANO 1, MILANO 2, MONZA e BRIANZA, PAVIA e VARESE per offrire il servizio di Assistenza Domiciliare

Dettagli

Protocollo operativo A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) AUSL /BA2 - COMUNE DI BARLETTA

Protocollo operativo A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) AUSL /BA2 - COMUNE DI BARLETTA Barletta, 16/02/05 8.24 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida Piano Sociale dell Ambito Distrettuale di Barletta Anni 2005 2007 Protocollo operativo

Dettagli

CONTINUITÀ DELLE CURE NELL ASSISTENZA AL MALATO CRONICO

CONTINUITÀ DELLE CURE NELL ASSISTENZA AL MALATO CRONICO CONTINUITÀ DELLE CURE NELL ASSISTENZA AL MALATO CRONICO Gruppo di Lavoro Federsanità ANCI Veneto e Friuli Venezia Giulia Salute e Welfare a Nordest Udine, Fondazione CRUP- 23 febbraio 2009 Dott. Daniele

Dettagli

OSPEDALE E TERRITORIO DAL PENSIERO AL GESTO. Dott.ssa Emilia Aquili C.P.S.E. Anna Lombardi Dott.ssa Nadia Dell Acqua C.P.S.E.

OSPEDALE E TERRITORIO DAL PENSIERO AL GESTO. Dott.ssa Emilia Aquili C.P.S.E. Anna Lombardi Dott.ssa Nadia Dell Acqua C.P.S.E. OSPEDALE E TERRITORIO DAL PENSIERO AL GESTO Dott.ssa Emilia Aquili C.P.S.E. Anna Lombardi Dott.ssa Nadia Dell Acqua C.P.S.E. Antonio Biancardi Dimissione protetta in regime di Cure Domiciliari Responsabilità

Dettagli

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA PREMESSA Il presente documento è stato redatto in modo da offrire una panoramica dei principali servizi socio-sanitari e socio-assistenziali

Dettagli

Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi

Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi Dott. Fortunato Rao, Direttore Generale Azienda ULSS 16, Regione del Veneto DECRETO LEGISLATIVO 6

Dettagli

Relatore: Silvano Casazza Coautori: S. Marson, G. Cassavia, O. Manzi Affiliazione: CARD Lombardia

Relatore: Silvano Casazza Coautori: S. Marson, G. Cassavia, O. Manzi Affiliazione: CARD Lombardia Mettere a sistema le dimissioni protette: un possibile modello Relatore: Silvano Casazza Coautori: S. Marson, G. Cassavia, O. Manzi Affiliazione: CARD Lombardia In letteratura, sono stimate nel 2-3% di

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 DISTRETTO SANITARIO H4 U.O.S. CAD H4 Tel/fax 06/93275260 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 CARTA DEI SERVIZI CENTRO ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia diritti e servizi sociali per la famiglia Cari Genitori, Questa brochure si propone di offrirvi sinteticamente informazioni utili e consigli pratici per orientarvi nel sistema dei servizi sociali e scolastici,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI 2014

CARTA DEI SERVIZI 2014 CARTA DEI SERVIZI 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA INDICE: PREMESSA 2 METODOLOGIA DI LAVORO 2 ARTICOLAZIONE DELLE RESPONSABILITA 3 IL PERCORSO DI CURA 3 COME OTTENERE LE CURE DOMICILIARI 3 I PRINCIPI

Dettagli

L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO

L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO Mario Caputi Ilernando Meoli Dipartimento di Scienze Cardiotoraciche e Respiratorie: Sezione di Malattie, Fisiopatologia e Riabilitazione

Dettagli

Le Cure Intermedie La specialistica territoriale tra ospedali di comunità, strutture residenziali ed Equipe domiciliari

Le Cure Intermedie La specialistica territoriale tra ospedali di comunità, strutture residenziali ed Equipe domiciliari Convegno «La 975 alla prova» Accessibilità, Presa in carico e Continuità delle Cure Ospedale G. Fracastoro, San Bonifacio (VR), 13 dicembre 2013 Le Cure Intermedie La specialistica territoriale tra ospedali

Dettagli

Un modello di gestione distrettuale della residenzialità in Valle d Aosta

Un modello di gestione distrettuale della residenzialità in Valle d Aosta Un modello di gestione distrettuale della residenzialità in Valle d Aosta LEONARDO IANNIZZI MD Direttore Distretto e RSA di Antey-Saint-André - Valle d Aosta Card CONVEGNO INTERREGIONALE NORD ITALIA 11

Dettagli

PROTOCOLLO DI DIMISSIONI PROTETTE CONTINUITA ASSISTENZIALE TRA

PROTOCOLLO DI DIMISSIONI PROTETTE CONTINUITA ASSISTENZIALE TRA PROTOCOLLO DI DIMISSIONI PROTETTE TRA SERVIZIO POLITICHE SOCIALI E ABITATIVE COMUNITA DELLA VAL DI NON AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI DISTRETTO SANITARIO OVEST STRUTTURA OSPEDALIERA CONTESTO

Dettagli

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia.

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Unità Operativa di Oncologia Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese Area territoriale: Distretto di Varese,

Dettagli

Conferenza Stampa. Cure intermedie: attivi 6 posti. all ASP Bassa Est San Mauro Abate di Colorno

Conferenza Stampa. Cure intermedie: attivi 6 posti. all ASP Bassa Est San Mauro Abate di Colorno Conferenza Stampa Cure intermedie: attivi 6 posti all ASP Bassa Est San Mauro Abate di Colorno Mercoledì 17 settembre 2014 - ore 11.30 Sala riunioni Servizio Attività Tecniche AUSL di Parma Via Spalato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CONSORZIO ALLEANZA SOCIALE PROTAGONISTA in sigla A.S.P. Anno 2015

CARTA DEI SERVIZI CONSORZIO ALLEANZA SOCIALE PROTAGONISTA in sigla A.S.P. Anno 2015 Pag. 1 / 11 Carta Serv. CSC 01 REV 0 del 26/11/2015 CARTA DEI SERVIZI CONSORZIO ALLEANZA SOCIALE PROTAGONISTA in sigla A.S.P. Anno 2015 Pag. 2 / 11 Carta Serv. CSC 01 REV 0 del 26/11/2015 CHI SIAMO Il

Dettagli

OSPEDALE DI COMUNITÀ. CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC

OSPEDALE DI COMUNITÀ. CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC OSPEDALE DI COMUNITÀ CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC 1. OSPEDALE DI COMUNITÀ (OdC)... 3 1.1. Premessa... 3 1.2. La struttura residenziale... 3 1.3. Ingresso... 3 1.4. Come avviene il ricovero...

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI AMBULATORIO DI TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE. ASP di Enna Presidio Ospedaliero Umberto I. Responsabile Dott.ssa P.

CARTA DEI SERVIZI AMBULATORIO DI TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE. ASP di Enna Presidio Ospedaliero Umberto I. Responsabile Dott.ssa P. CARTA DEI SERVIZI AMBULATORIO DI TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE ASP di Enna Presidio Ospedaliero Umberto I Responsabile Dott.ssa P. Viola Edvard Munch - The Silk Child -!907 Tate Gallery London 1

Dettagli

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a..tornando a casa Gentile Sig. / Sig.ra, sta per tornare a casa dopo un periodo di ricovero presso la nostra Struttura

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO LT/1

PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO LT/1 Regione Lazio modulo interventi Misura 3 Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO LT/1 Misura 3 Interventi in materia di non autosufficienza (Parte seconda) 1 Regione Lazio modulo interventi

Dettagli