Lezione 11 Introduzione a EasyLanguage

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lezione 11 Introduzione a EasyLanguage"

Transcript

1 Sommario Descrizione di EasyLanguage 1 Input... 6 Vantaggi offerti dall'apprendimento di Referenziamento dei dati dalle barre 1 EasyLanguage... precedenti.. 6 Dati di mercato disponibili 1 Utilizzo delle funzioni 6 Ambiente di sviluppo di TradeStation 2 Scrittura delle allerte in EasyLanguage 7 Creazione dei nuovi documenti EasyLanguage... 2 Studi ShowMe.. 7 Barra di scorrimento del dizionario. 4 Strategie 7 Barra degli output 8 4 Seminari di EasyLanguage. EasyLanguage.. Punteggiatura di EasyLanguage 5 Libri di EasyLanguage.. 9 Istruzioni per i tracciati. 5 Esercizi in classe. 10 Descrizione di EasyLanguage EasyLanguage è una combinazione di parole e punteggiatura utilizzati per creare regole o consegne basate sui dati di mercato e che TradeStation segue per eseguire una o più attività analitiche. EasyLanguage è progettato per utilizzare termini semplici e simili all inglese, che un trader utilizzerebbe per descrivere un'idea di trading a un altro trader. Sono presenti determinate regole e linee guida a cui attenersi per garantire che gli studi di EasyLanguage creati possano essere compresi e applicati in TradeStation. Quando si creano i documenti personalizzati di EasyLanguage, l'utilizzo di una grammatica, struttura delle istruzioni e punteggiatura corrette è d obbligo. Per facilitare la curva di apprendimento, si consiglia di seguire queste regole sin dall'inizio. Vantaggi offerti dall'apprendimento di EasyLanguage Con EasyLanguage è possibile tradurre le idee di trading in tecniche e strategie di analisi che possano essere interpretate e applicate da TradeStation È anche possibile modificare EasyLanguage in tecniche e strategie di analisi che sono "preassemblate" nella piattaforma TradeStation Inoltre, l'apprendimento di Easylanguage consente di leggere, comprendere e apprendere ciò che gli altri hanno già scritto in EasyLanguage Apprendere EasyLanguage fornirà una migliore comprensione delle complessità di calcolo relative all'analisi tecnica e al trading della strategia. Dati di mercato disponibili Ogni barra di un grafico contiene una determinata quantità di dati grezzi per l'analisi. Di seguito è riportato un elenco dei dati contenuti in ogni barra del grafico, a seconda del tipo di simbolo e intervallo selezionato: Data Chiusura Volatilità implicita Orario Volume Volume opzioni Apertura Tick Open Interest delle opzioni Massimo Open Interest dei future Dati fondamentali Minimo Pagina 1 di 18

2 Quando si utilizza EasyLanguage, uno dei principi base consiste nel ricordare che TradeStation calcola le tecniche e le strategie di analisi in ogni barra. TradeStation elabora tutte le consegne di EasyLanguage dalla prima all ultima (così come sono scritte nel TradeStation Development Environment), a partire dalla prima barra a sinistra di un grafico e ripetendo le consegne per ogni barra man mano che si sposta verso destra. Ambiente di sviluppo di TradeStation Ogni volta che si creano o si modificano gli studi di EasyLanguage in TradeStation, si lavorerà nel TradeStation Development Environment. TradeStation va immaginato come una tela, da utilizzare analogamente al modo in cui si utilizzerebbe Microsoft Word per creare e modificare i documenti di Word. L'ambiente di sviluppo di TradeStation è un editor completo per l'"elaborazione dei testi" e consente di creare e modificare le consegne EasyLanguage in modo da poter comunicare le idee di trading a TradeStation. È possibile creare le nuove tecniche di analisi o modificare quelle esistenti, inclusi gli indicatori e gli studi ShowMe e PaintBar, nonché le strategie basate sulle regole. L'ambiente di sviluppo di TradeStation è anche opportunamente progettato come un'applicazione autonoma per essere eseguita in modo indipendente dalla piattaforma TradeStation. Una nuova icona, come quella a sinistra, è ora disponibile facendo clic su Start All Programs dalla barra delle applicazioni di Windows. Per avviare l'ambiente di sviluppo, è anche possibile fare clic sull'icona EasyLanguage dal TradingApp Launcher di TradeStation. Creazione di nuovi documenti EasyLanguage Per creare una nuova tecnica o strategia di analisi nell'ambiente di sviluppo di TradeStation, fare clic sulla sequenza dei menu File New e scegliere il tipo di documento EasyLanguage che si desidera creare dal menu a discesa. È anche possibile fare clic sul pulsante New, ovvero il primo pulsante visualizzato sulla barra. Questo pulsante contiene due aree cliccabili: facendo clic sulla pagina vuota si aprirà lo stesso tipo di documento EasyLanguage utilizzato in precedenza, mentre facendo clic sulla freccia si aprirà un menu che consente di scegliere la tipologia di documento EasyLanguage che si desidera creare. Un indicatore di TradeStation può essere definito come un calcolo matematico che utilizza i dati di ogni barra e quindi traccia il valore calcolato per ogni barra nel grafico. Gli indicatori generalmente vengono tracciati o come una linea, o Pagina 2 di 18

3 come un istogramma. Le tre aree principali dell'ambiente di sviluppo di TradeStation sono l'editor, la barra di output e il dizionario. Editor di EasyLanguage Si avvia quando viene creato o aperto un nuovo documento o un documento esistente di EasyLanguage. Barra di output di EasyLanguage Una barra del desktop che restituisce informazioni sul documento EasyLanguage. Per impostazione predefinita, la barra di output viene visualizzata nella parte inferiore dell'ambiente di sviluppo. Dizionario di EasyLanguage Un dizionario di riferimento delle parole, funzioni, ecc. di EasyLanguage. Il dizionario viene visualizzato a destra sotto forma di un pulsante che si apre quando è attivo. Dizionario Editor Barra di output Oltre a fornire funzionalità per l'elaborazione dei testi e la codifica a colori dei vari elementi di EasyLanguage, l'ambiente di sviluppo verifica anche che la grammatica e la sintassi siano corrette. Pagina 3 di 18

4 Barra di scorrimento del dizionario Sul lato destro dell'ambiente di sviluppo, un pulsante con l'etichetta Dictionary consentirà di accedere alla barra di scorrimento del dizionario EasyLanguage. Il dizionario può essere di grande aiuto durante la modifica o la creazione delle strategie e delle tecniche di analisi. Se si fa clic su una delle categorie elencate nel riquadro di sinistra, nel riquadro superiore a destra verranno elencati elementi di quella categoria. È anche possibile cercare parole o funzioni riservate digitando nel campo Search e facendo clic sul pulsante con la freccia verde o premendo Invio sulla tastiera. Apparirà un elenco di tutte le parole o funzioni riservate corrispondenti e correlate a EasyLanguage. Se viene evidenziata una delle parole, verrà visualizzato un breve sommario e un esempio nel riquadro inferiore. Le parole e le funzioni possono essere trascinate e rilasciate direttamente nel codice EasyLanguage. L'immagine a sinistra mostra i risultati della ricerca della parola "Time". La barra di scorrimento EasyLanguage Dictionary semplifica il processo per cercare e trovare le parole o le funzioni riservate necessarie per il codice. Barra degli output EasyLanguage L Output Bar di EasyLanguage consente di trovare in modo rapido e agevole gli errori per poterli risolvere. La verifica assicura che i comandi EasyLanguage utilizzati per creare un'analisi o una strategia tecnica seguano le regole di EasyLanguage. Se un'analisi tecnica o una strategia contiene errori di sintassi, questi errori vengono registrati nella barra di output EasyLanguage per un'ulteriore valutazione. Suggerimento: la barra di output EasyLanguage appare ancorata nella parte inferiore dell'ambiente di sviluppo TradeStation; tuttavia, la barra è mobile e può essere spostata in qualsiasi posizione all'interno o all'esterno dell'ambiente di sviluppo. Espressioni e istruzioni di EasyLanguage Le parole sono gli elementi portanti di qualsiasi linguaggio. Tuttavia, scrivere correntemente in una lingua richiede l'uso corretto di gruppi di parole per formare espressioni e, in definitiva, istruzioni. Le istruzioni sono costituite da espressioni, quali le frasi di un periodo. Tutte le consegne o regole di EasyLanguage sono composte da istruzioni, che sono come frasi della lingua parlata. Le frasi possono esprimere un semplice pensiero o una serie di pensieri. Pagina 4 di 18

5 Punteggiatura di EasyLanguage Un passaggio essenziale per scrivere correntemente in EasyLanguage consiste nell'acquisire una conoscenza approfondita della sua punteggiatura. Di seguito un riferimento agli usi più comuni della punteggiatura EasyLanguage. ( ) Parentesi Utilizzate nelle strutture delle istruzioni per la sintassi e anche algebricamente per raggruppare le operazioni matematiche. Virgolette Denotano un elemento di testo (ad esempio "nome tracciato") in EasyLanguage. ; Punto e virgola Indica la fine di un'istruzione. : Doppio punto Indica la dichiarazione di un elenco., Virgola Separa gli elementi in un elenco. [ ] Parentesi quadre Utilizzate per far riferimento a dati di una barra precedente e per spostare un tracciato. Utilizzate anche nelle matrici. { } Parentesi graffe Qualsiasi testo tra le parentesi graffe è un'annotazione (osservazioni) che non fa parte delle consegne EasyLanguage. // Doppia barra obliqua Qualsiasi testo che segue una doppia barra obliqua, per il resto di quella linea soltanto, è un'annotazione (osservazioni) e non fa parte delle istruzioni EasyLanguage. I ritorni a capo, l'interlinea e i rientri di paragrafo vengono ignorati da EasyLanguage e generalmente vengono utilizzati solo per una migliore leggibilità del codice; non interessano le consegne di EasyLanguage. Istruzioni per i tracciati Le istruzioni per i tracciati indicano a TradeStation il punto in cui disegnare i tracciati in una finestra Chart Analysis o cosa inserire in una cella di una finestra RadarScreen. Vengono utilizzate per gli indicatori di TradeStation e gli studi ShowMe e PaintBar. Una tecnica di analisi può contenere al massimo 99 istruzioni simultanee per un tracciato. Esempio: Plot1 (Open, The Open ); La parola Plot1 nell'istruzione del tracciato campione di cui sopra dichiara che questo è il primo tracciato per questa tecnica di analisi. In questo esempio, a TradeStation viene indicato di inserire un tracciato all'apertura di ogni barra. "The Open" è il nome del tracciato ed è facoltativo quando si scrive l'istruzione di un tracciato; tuttavia, l'assegnazione di un nome a un tracciato aiuterà a individuare un tracciato specifico durante la formattazione. Pagina 5 di 18

6 Input Un input è un valore modificabile dall'utente utilizzato nell'analisi tecnica o nella strategia. È un segnaposto che consente all'utente di modificare un valore dalla scheda Inputs della finestra di dialogo Format. Fornisce la flessibilità e l'efficienza necessari durante la modifica delle strategie e le tecniche di analisi. La figura sotto mostra la scheda Input nella finestra di dialogo Format Indicator per l'indicatore RSI di TradeStation. Come è possibile vedere, sono specificati sei input che possono essere modificati direttamente da questa finestra di dialogo. Quindi, se si è deciso di cambiare la Length utilizzata nel calcolo dell'rsi, o i livelli numerici che indicano le condizioni OverBought e OverSold, si potrebbe modificare facilmente l'indicatore senza dover tornare all'ambiente di sviluppo EasyLanguage per farlo. Referenziamento dei dati dalle barre precedenti I prezzi che si sono verificati precedentemente, assieme ad altri valori, possono essere referenziati utilizzando le parentesi quadre, [ ], seguiti immediatamente dal nome del valore da referenziare. Esempio: La chiusura della barra di 5 barre precedenti si scriverebbe: Close[5] Utilizzo delle funzioni Le funzioni sono formule o confronti usati frequentemente e scritti in EasyLanguage. Possono essere chiamate all'uso in qualsiasi analisi tecnica o strategia con poche parole, eliminando la necessità di ricreare o ridigitare ripetutamente formule complesse. Il dizionario EasyLanguage include centinaia di funzioni che è possibile utilizzare mentre si scrive nel linguaggio EasyLanguage. Qui si trovano le funzioni già scritte per l'rsi, l'adx, il DMI, lo stocastico e quant'altro. Ciò consentirà un risparmio di tempo e una maggiore efficienza delle istruzioni. Pagina 6 di 18

7 Scrittura delle allerte in EasyLanguage Le allerte sono notifiche audiovisive o elettroniche di eventi specifici del mercato definiti dall'utente. Le allerte vengono attivate solo quando i criteri sono veri sull'ultima barra del grafico. Le istruzioni di EasyLanguage per la tecnica di analisi devono contenere i criteri dell'allerta. Le allerte devono essere "attivate" per la tecnica dell'analisi, sia in base all'impostazione predefinita, sia nell'ambiente di sviluppo EasyLanguage o nella finestra di dialogo Format. Gli ultimi due punti sopra elencati sono estremamente importanti quando si utilizzano le allerte, soprattutto quando si scrivono le proprie allerte nei documenti EasyLanguage. Poiché un'allerta di solito è condizionale a un evento, le consegne dell'allerta EasyLanguage vengono scritte con le istruzioni If then. Studi ShowMe Uno studio ShowMe contrassegna ogni barra di un grafico che soddisfi criteri specifici. Questi studi vengono utilizzati per identificare gli eventi storici, nonché per monitorare le occorrenze attuali su un grafico. Generalmente, gli studi ShowMe non vengono utilizzati per contrassegnare tutte le barre di un grafico, ma solo quelle in cui alcune condizioni sono vere. Strategie Una strategia di trading consente di monitorare il mercato per le occorrenze precedenti ed attuali dei criteri che sono punti di ingresso e uscita della posizione. Queste occorrenze sono indicate su un grafico e registrate per finalità di reporting delle performance. Le occorrenze attuali dei criteri di trading possono anche essere inviate al mercato per l'esecuzione effettiva. Sintassi dell'ordine EasyLanguage per le strategie EasyLanguage utilizza quattro verbi di trading per identificare l'azione di mercato da eseguire in una strategia: Buy: aprire, o aggiungere a, una posizione lunga (qualsiasi posizione esistente allo scoperto verrà prima coperta per aprire una posizione lunga) SellShort: aprire, o aggiungere a, una posizione allo scoperto (qualsiasi posizione lunga esistente verrà liquidata prima di avviare una posizione allo scoperto) Sell: vendere per liquidare solo una posizione lunga BuyToCover: acquistare per coprire solo una posizione allo scoperto. Pagina 7 di 18

8 Seminari di EasyLanguage EasyLanguage Boot Camp EasyLanguage Boot Camp può offrire una miriade di possibilità per il test e il trading delle strategie. Questo corso è adatto a tutti coloro che desiderano creare da zero le proprie strategie e tecniche, modificare le strategie esistenti o semplicemente conoscere a fondo EasyLanguage per capire meglio il lavoro degli autori e degli sviluppatori. EasyLanguage Boot Camp è un corso di due giorni progettato per fornire una solida conoscenza di EasyLanguage, con una forte enfasi sulle informazioni pratiche che è possibile utilizzare fin da subito. I nostri istruttori guideranno passo passo negli esercizi che descrivono la creazione delle strategie, gli indicatori e gli studi ShowMe e PaintBar, compresi gli studi progettati specificamente per l'uso con RadarScreen. Implementazione degli oggetti in EasyLanguage Implementing Objects in EasyLanguage è un corso intensivo online di due giorni progettato specificamente per gli utenti esperti di EasyLanguage che desiderano imparare come integrare le nuove funzionalità degli oggetti EasyLanguage che sono stati rilasciati con TradeStation 9.0. È possibile scoprire come accedere a livello di programmazione a qualsiasi simbolo e dato, effettuare gli ordini da un indicatore, integrare Excel e creare le proprie finestre nella TradeStation. Pagina 8 di 18

9 Libri di EasyLanguage Corso di studio per corrispondenza EasyLanguage Questo corso di autoapprendimento per corrispondenza si basa sui nostri popolari corsi di formazione live su EasyLanguage offerti in tutto il paese. È progettato per insegnare la programmazione di EasyLanguage, iniziando con i fondamentali e continuando negli argomenti avanzati, in modo da poter creare i propri indicatori e le proprie strategie di trading. Il corso viene fornito con un CD contenente le risposte a tutti gli esercizi del corso e risposte a video per tutti gli esercizi di difficoltà crescente. Corso di studio per corrispondenza degli oggetti EasyLanguage Questo corso di autoapprendimento per corrispondenza si basa sui nostri popolari corsi di due giorni di formazione online Implementing Objects in EasyLanguage. È progettato per insegnare a integrare le nuove funzionalità degli oggetti EasyLanguage della TradeStation 9.0 nella programmazione EasyLanguage. Grazie a oltre 20 nuovi esempi per la programmazione degli oggetti, si potrà imparare come accedere al mercato, all'account e ai dati della posizione, a inserire gli ordini, a integrare EasyLanguage con Excel e quant'altro. Il corso viene fornito con gli esempi di codifica di EasyLanguage e le aree di lavoro di esempio. Pagina 9 di 18

10 Esercizio 1 Uso delle formule e delle funzioni come input Quando si formattano gli input di qualsiasi tecnica o strategia di analisi, è possibile utilizzare qualsiasi formula o funzione. Esempi: ( High + Low ) / 2 ( Open + High + Low + Close ) / 4 Open Close Average ( Open Close, 10 ) Pagina 10 di 18

11 Esercizio 2 Creazione di un indicatore Questo indicatore traccia una linea che rappresenta il corpo effettivo di ogni candela. Il valore oscillerà tra i valori positivo e negativo. Real Body = differenza tra l'apertura e la chiusura. Indicatore: **Real Body Value1 = Close Open; Plot1 (Value1); Plot2 (0); Pagina 11 di 18

12 Esercizio 3 Utilizzo delle funzioni EasyLanguage Modificare l'indicatore Real Body per tracciare una linea che rappresenti la media del corpo effettivo in un numero di barre specificato dall'utente. Indicatore: **Real Body Avg Value1 = Close Open; Value2 = Average (Close Open, 10); Plot1 (Value1); Plot2 (Value2); Plot3 (0); Pagina 12 di 18

13 Esercizio 4 Creazione delle allerte Modificare l'indicatore Average Real Body per generare un'allerta ogni volta che la media attraversa la linea di zero. Indicatore: **Real Body Avg Value1 = Close Open; Value2 = Average (Close Open, 10); Plot1 (Value1); Plot2 (Value2); Plot3 (0); If Value2 crosses over 0 then Alert; If Value2 crosses under 0 then Alert; Pagina 13 di 18

14 Esercizio 5 Creazione di uno studio ShowMe Questo ShowMe visualizzerà un puntino sulla barra che soddisfa criteri specifici. In questo caso, identificherà la barra dove l'oscillatore Average Real Body passa da un valore positivo a un valore negativo e viceversa. ShowMe: **Real Body Cross Value1 = Average (Close - Open, 10); If Value1 crosses under 0 then Plot1 (Low); If Value1 crosses over 0 then Plot2 (High); Pagina 14 di 18

15 Esercizio 6 Creazione di una strategia Questa strategia genererà una posizione lunga quando l'oscillatore Real Body passa sopra la linea dello zero. Genererà una posizione allo scoperto quando l'oscillatore Real Body passa sotto alla linea dello zero. Questa strategia è sempre nel mercato. Le posizioni lunghe usciranno dalle posizioni allo scoperto, e le posizioni allo scoperto usciranno dalle posizioni lunghe. Strategy: **Real Body Cross Value1 = Average (Close Open, 10); If Value1 crosses over 0 then Buy next bar at market; If Value1 crosses under 0 then Sell Short next bar at market; Pagina 15 di 18

16 Esercizio 7 Aggiunta dei tracciati agli indicatori È possibile creare e tracciare altre linee nelle tecniche di analisi già esistenti. Questa operazione è eseguibile aggiungendo istruzioni del tracciato al documento EasyLanguage. Indicatore: RSI Inputs: Price( Close ), Length( 14 ), OverSold( 30 ), OverBought( 70 ), OverSColor( Cyan ), OverBColor( Red ) ; Variables: MyRSI( 0 ) ; MyRSI = RSI ( Price, Length ) ; Plot1( MyRSI, "RSI" ) ; Plot2( OverBought, "OverBot" ) ; Plot3( OverSold, "OverSld" ) ; Plot4( Average (MyRSI, 30) ); RSI con RSI medio Pagina 16 di 18

17 Esercizio 8 Utilizzo di RadarScreen Inserire le tecniche di analisi personalizzate in una finestra RadarScreen per monitorare contemporaneamente le allerte in tempo reale relative a centinaia di simboli. Indicatore: **Real Body Avg Pagina 17 di 18

18 INFORMAZIONI IMPORTANTI: Nel presente manuale non si propongono offerte o sollecitazioni ad acquistare o vendere titoli azionari, derivati di titoli azionari, prodotti future o transazioni in valuta estera (forex) fuori borsa, o qualsiasi tipo di negoziazione o consulenza sugli investimenti, raccomandazioni o strategie, formulate, determinate o avallate in qualsiasi modo da un affiliato di TradeStation. Inoltre, le informazioni rese disponibili su questo sito non costituiscono un'offerta o una sollecitazione di alcun tipo in qualsiasi giurisdizione dove gli affiliati di TradeStation non sono autorizzati a condurre gli affari, incluso, ma senza limitazioni, il Giappone. Le performance passate, sia effettive, sia indicate dai test cronologici delle strategie, non sono una garanzia delle performance o dei risultati futuri. È possibile sostenere una perdita pari o superiore all'intero investimento, indipendentemente dall'asset class (azioni, future sulle opzioni o forex); pertanto, non si dovrebbero investire o rischiare soldi che non è possibile permettersi di perdere. Il trading delle opzioni non è adatto a tutti gli investitori. L'applicazione del conto per negoziare opzioni verrà considerata e approvata o disapprovata sulla base di tutti i fattori pertinenti, inclusa l'esperienza di trading. Fare clic qui per visualizzare il documento dal titolo Characteristics and Risks of Standardized Options (Caratteristiche e rischi delle opzioni standardizzate). Prima di negoziare qualsiasi asset class, i clienti devono leggere le dichiarazioni attestanti i rischi rilevanti nella nostra pagina Other Information (Altre informazioni). L'accesso al sistema, l'esecuzione e l'inserimento dei trade possono essere ritardati o non riuscire a causa della volatilità e del volume del mercato, ritardi delle quotazioni, errori di sistema e software, traffico Internet, interruzioni e altri fattori. Affiliati di TradeStation Group, Inc.: Tutte le tecnologie proprietarie di TradeStation sono di proprietà di TradeStation Technologies, Inc. I titoli azionari, le opzioni sui titoli azionari, i prodotti e i servizi future sulle commodity vengono offerti da TradeStation Securities, Inc. (Membro del NYSE, FINRA, NFA e SIPC). La copertura SIPC di TradeStation Securities, Inc. è disponibile solo per i conti che possono negoziare titoli azionari e le opzioni sui titoli azionari. I prodotti e i servizi Forex sono offerti da TradeStation Forex, una divisione di IBFX, Inc. (Membro della NFA). Copyright TradeStation Group, Inc. Pagina 18 di 18

Lezione 5 Tecniche di analisi e strumenti di disegno

Lezione 5 Tecniche di analisi e strumenti di disegno Sommario Strumenti di disegno... 1 Grafici dei cambiamenti percentuali... 7 Tecniche di analisi... 2 Importazione delle strategie e tecniche di analisi 8 Formattazione degli input nelle tecniche di analisi

Dettagli

Filtraggio dell'universo di simboli con le liste di scelta rapida e lo scanner. Sommario

Filtraggio dell'universo di simboli con le liste di scelta rapida e lo scanner. Sommario Filtraggio dell'universo di simboli con le liste di scelta rapida e lo scanner Sommario Lezione 8 Liste di scelta rapida... 1 Selezione dell'universo di simboli.. 7 Scanner.. 3 Selezione dei criteri di

Dettagli

Sommario. La finestra Matrix... 1 Inserimento degli ordini con la Quick Trade Bar... 5

Sommario. La finestra Matrix... 1 Inserimento degli ordini con la Quick Trade Bar... 5 Inserimento degli ordini con i vari strumenti di Sommario immissione La finestra Matrix..... 1 Inserimento degli ordini con la Quick Trade Bar... 5 Geografia della finestra Matrix... 2 Inserimento degli

Dettagli

Scansione in tempo reale con le tecniche di analisi in RadarScreen. Sommario

Scansione in tempo reale con le tecniche di analisi in RadarScreen. Sommario Scansione in tempo reale con le tecniche di analisi in RadarScreen Sommario RadarScreen..... 1 Ordinamento e classificazione dei simboli 6 Inserimento dei simboli 2 Impostazione delle allerte in RadarScreen...

Dettagli

Sommario. 6 Finestra News... 3 Link di ricerca su Internet... 7 News Filter... 3 Finestra del browser. 8

Sommario. 6 Finestra News... 3 Link di ricerca su Internet... 7 News Filter... 3 Finestra del browser. 8 Notizie, orario e vendite, ricerca, browser e barra dei ticker Sommario Finestra Time & Sales. 1 Finestra della ricerca... 6 Finestra News... 3 Link di ricerca su Internet... 7 News Filter... 3 Finestra

Dettagli

Analisi grafica Tecniche per la generazione delle barre e stili dei grafici. Indice

Analisi grafica Tecniche per la generazione delle barre e stili dei grafici. Indice Analisi grafica Tecniche per la generazione delle barre e stili dei grafici Indice Finestre dell analisi grafica... 1 Richiesta dei dati con l utility di pianificazione dei download... 7 Formattazione

Dettagli

Lezione 6 Test, ottimizzazione e automazione delle strategie

Lezione 6 Test, ottimizzazione e automazione delle strategie Sommario Trading strategico... 1 Test retrospettivi utilizzando Portfolio Maestro... 9 Utilizzo dei componenti della strategia... 2 Ottimizzazione delle strategie... 10 Formattazione delle strategie...

Dettagli

Elementi essenziali del Desktop TradeStation. Sommario

Elementi essenziali del Desktop TradeStation. Sommario Sommario Installazione e requisiti di sistema... 1 Personalizzazione delle barre degli strumenti.. 10 Trading dal vivo / Trading simulato 3 Macro della riga di comando - Tasti di scelta rapida, 11 pulsanti

Dettagli

Lezione 2 Preferenze della barra degli ordini e delle immissioni degli ordini

Lezione 2 Preferenze della barra degli ordini e delle immissioni degli ordini Preferenze della barra degli ordini e delle immissioni degli ordini Indice Informazioni sulla barra degli ordini di TradeStation... 1 Ordini OCO e OSO... 7 Tracciamento degli ordini e delle posizioni in

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

Il Windows di sempre, semplicemente migliorato. Guida rapida di Windows 8.1 Update

Il Windows di sempre, semplicemente migliorato. Guida rapida di Windows 8.1 Update Il Windows di sempre, semplicemente migliorato. Guida rapida di Windows 8.1 Update Alla scoperta della schermata Start La schermata Start contiene tutte le informazioni più importanti per te. Con i riquadri

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa

Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa Funzionamento La stampa unione è costituita da tre elementi diversi. La stampa unione prevede l'utilizzo di tre elementi diversi: Il

Dettagli

Strumenti per lo sviluppo del software

Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software è l attività centrale del progetto e ha lo scopo di produrre il codice sorgente che, una volta compilato e messo

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

MetaTrader 4 Builder

MetaTrader 4 Builder X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A. MetaTrader 4 Builder Tutorial 2010-08-05 1/24 Indice Installazione...3 Notifica Legale...8 Impostazioni iniziali/preferenze...8 Lingua...9 Cartella piattaforma...9 Problemi

Dettagli

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata)

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata) Tabellina Pitagorica Per costruire il foglio elettronico per la simulazione delle tabelline occorre: 1. Aprire Microsoft Excel 2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Cenni preliminari... 1 Elementi sullo schermo... 2 Creazione di una cartella di lavoro... 3 Utilizzo di celle e intervalli... 3 Gestione della cartella

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

CREAZIONE O AGGIORNAMENTO DI UN PROFILO UTENTE

CREAZIONE O AGGIORNAMENTO DI UN PROFILO UTENTE SCHEDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Benvenuti in Dragon NaturallySpeaking 11. Per la versione aggiornata del Manuale dell utente e di altre risorse, visitare il sito Web all indirizzo http://italy.nuance.com/support/userguides.asp

Dettagli

CREARE PRESENTAZIONI CON POWERPOINT

CREARE PRESENTAZIONI CON POWERPOINT CREARE PRESENTAZIONI CON POWERPOINT Una presentazione è un documento multimediale, cioè in grado di integrare immagini, testi, video e audio, che si sviluppa attraverso una serie di pagine chiamate diapositive,

Dettagli

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale Foglio di calcolo Foglio di calcolo Foglio organizzato in forma matriciale: migliaia di righe e centinaia di colonne In corrispondenza di ciascuna intersezione tra riga e colonna vi è una CELLA Una cella

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO Modulo 3 dell ECDL Terza Parte pag. 1 di 10 CopyLeft Multazzu Salvatore I programmi per elaborazione del testo: Terza Parte SOMMARIO Stili... 3 Inserire il numero

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 -

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 - 1-1 - Introduzione Microsoft Excel 2000 è una applicazione software che può essere usata come: Foglio elettronico. Database. Generatore di grafici. Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea Si può paragonare

Dettagli

Guida introduttiva. Barra di accesso rapido I comandi di questa barra sono sempre visibili. Fare clic su un comando per aggiungerlo.

Guida introduttiva. Barra di accesso rapido I comandi di questa barra sono sempre visibili. Fare clic su un comando per aggiungerlo. Guida introduttiva L'aspetto di Microsoft Word 2013 è molto diverso da quello delle versioni precedenti. Grazie a questa guida appositamente creata è possibile ridurre al minimo la curva di apprendimento.

Dettagli

bla bla Documents Manuale utente

bla bla Documents Manuale utente bla bla Documents Manuale utente Documents Documents: Manuale utente Data di pubblicazione lunedì, 14. settembre 2015 Version 7.8.0 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Prima parte AA 2013/2014 COS E EXCEL? Microsoft Excel è uno dei fogli elettronici più potenti e completi operanti nell'ambiente Windows. Un foglio elettronico è un programma che

Dettagli

Le principali novità di Word XP

Le principali novità di Word XP Le principali novità di Word XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Il programma può essere aperto in diversi modi, per esempio con l uso dei pulsanti di seguito riportati. In alternativa

Dettagli

Fogli Elettronici: MS Excel. Foglio Elettronico

Fogli Elettronici: MS Excel. Foglio Elettronico Parte 6 Fogli Elettronici: MS Excel Elementi di Informatica - AA. 2008/2009 - MS Excel 0 di 54 Foglio Elettronico Un foglio elettronico (o spreadsheet) è un software applicativo nato dall esigenza di:

Dettagli

bla bla Documenti Manuale utente

bla bla Documenti Manuale utente bla bla Documenti Manuale utente Documenti Documenti: Manuale utente Data di pubblicazione mercoledì, 25. febbraio 2015 Version 7.6.2 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà

Dettagli

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE Quando una parola non è presente nel dizionario di Word, oppure nello scrivere una frase si commettono errori grammaticali, allora si può eseguire una delle seguenti

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

CAROTINO. Per favorire l apprendimento e la formulazione delle frasi di denominazione e nucleari

CAROTINO. Per favorire l apprendimento e la formulazione delle frasi di denominazione e nucleari CAROTINO Per favorire l apprendimento e la formulazione delle frasi di denominazione e nucleari Collana di programmi educativi su personal computer per facilitare l'apprendimento AZIENDA U.S.L. CITTA DI

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

USO DI EXCEL COME DATABASE

USO DI EXCEL COME DATABASE USO DI EXCEL COME DATABASE Le funzionalità di calcolo intrinseche di un foglio di lavoro ne fanno uno strumento eccellente per registrarvi pochi dati essenziali, elaborarli con formule di vario tipo e

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA A.A. 2015/2016

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA A.A. 2015/2016 INTRODUZIONE ALL INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA A.A. 2015/2016 1 FUNZIONI DI UN SISTEMA OPERATIVO TESTO C - UNITÀ DI APPRENDIMENTO 2 2 ALLA SCOPERTA DI RISORSE DEL COMPUTER Cartelle utili: Desktop

Dettagli

Barre di scorrimento

Barre di scorrimento Barre di scorrimento La finestra della cartella è come un apertura dalla quale si può vedere una parte del foglio di lavoro Le frecce di scorrimmento permettono di spostarsi di una cella alla volta Le

Dettagli

Word. Unità didattica 1 - Concetti generali

Word. Unità didattica 1 - Concetti generali Word Unità didattica 1 - Concetti generali Prerequisiti: nessuno in particolare Obiettivi: aprire, chiudere Word salvare un documento utilizzare la guida in linea modificare impostazioni di base Avviare

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Gli strumenti di presentazione servono a creare presentazioni informatiche

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

Guida introduttiva. Aprire una finestra di dialogo Facendo clic sull'icona di avvio vengono visualizzate ulteriori opzioni per un gruppo.

Guida introduttiva. Aprire una finestra di dialogo Facendo clic sull'icona di avvio vengono visualizzate ulteriori opzioni per un gruppo. Guida introduttiva L'aspetto di Microsoft Excel 2013 è molto diverso da quello delle versioni precedenti. Grazie a questa guida appositamente creata è possibile ridurre al minimo la curva di apprendimento.

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS. Esercitatore: Francesco Folino

Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS. Esercitatore: Francesco Folino Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS Esercitatore: Francesco Folino IL SISTEMA OPERATIVO Il Sistema Operativo è il software che permette l interazione tra uomo e macchina (hardware).

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

Disciplina informatica Uso di Excel

Disciplina informatica Uso di Excel Disciplina informatica Uso di Excel Mario Gentili Definizione Il foglio elettronico, conosciuto anche come foglio di calcolo, è una griglia di caselle all interno delle quali possono essere inseriti non

Dettagli

MODULO DOMANDE INDICE

MODULO DOMANDE INDICE INDICE INDICE... 2 IL PROGRAMMA... 3 LA VIDEATA PRINCIPALE... 4 IL MENU FILE... 7 Esportare i file... 9 LA FINESTRA DELLA RISPOSTA... 11 TUTTI I MODI PER INSERIRE IL TESTO... 11 I Collegamenti... 12 MODELLI

Dettagli

www.wlascuola.4000.it

www.wlascuola.4000.it 1 Cenni di programmazione Risolvere un problema significa trovare un procedimento che consenta di produrre i risultati, a partire dai dati iniziali, attraverso un processo di elaborazione. La metodologia

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Guida introduttiva. Zoom Usare questo dispositivo di scorrimento per ingrandire e ridurre la visualizzazione delle pagine della pubblicazione.

Guida introduttiva. Zoom Usare questo dispositivo di scorrimento per ingrandire e ridurre la visualizzazione delle pagine della pubblicazione. Guida introduttiva L'aspetto di Microsoft Publisher 2013 è molto diverso da quello delle versioni precedenti. Grazie a questa guida appositamente creata è possibile ridurre al minimo la curva di apprendimento.

Dettagli

Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche

Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche Word 2007 nozioni di base Word 2007 barra multifunzione Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA

POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA ACCESSO ALL AMBIENTE DI PROGRAMMAZIONE Microsoft Visual C++ è sufficiente cliccare sul pulsante di Windows,

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

Guida introduttiva. Visualizzare altre opzioni Fare clic su questa freccia per visualizzare altre opzioni in una finestra di dialogo.

Guida introduttiva. Visualizzare altre opzioni Fare clic su questa freccia per visualizzare altre opzioni in una finestra di dialogo. Guida introduttiva Questa guida è stata creata con lo scopo di ridurre al minimo la curva di apprendimento di Microsoft PowerPoint 2013, che presenta numerose differenze rispetto alle versioni precedenti.

Dettagli

Uso della tastiera per accedere a Windows

Uso della tastiera per accedere a Windows Usabilità e Accesso David Colven Uso della tastiera per accedere a Windows auxiliarisorse Aprile 2004 Traduzione e adattamento a cura di Auxilia Versione del testo originale: Ottobre 2002 Copyright: David

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

Symantec Enterprise Vault

Symantec Enterprise Vault Symantec Enterprise Vault Guida per gli utenti di Microsoft Outlook 2003/2007 9.0 Symantec Enterprise Vault: Guida per gli utenti di Microsoft Outlook 2003/2007 Il software descritto nel presente documento

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione Grazie per il vostro recente acquisto di SartoCollect. Il software SartoCollect vi consentirà di importare direttamente i dati del vostro

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO Windows è il programma che coordina l'utilizzo di tutte le componenti hardware che costituiscono il computer (ad esempio la tastiera e il mouse) e che consente di utilizzare applicazioni

Dettagli

Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente

Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente 2 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 10 www.retrospect.com 2012 Retrospect Inc. Tutti i diritti riservati. Guida per l'utente di Retrospect

Dettagli

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI 1 LEZIONE 20 Sommario VENTESIMA LEZIONE... 2 FILE SYSTEM... 2 Utilizzare file e cartelle... 3 Utilizzare le raccolte per accedere ai file e alle cartelle... 3 Informazioni sugli elementi di una finestra...

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

MODULO N. 2 Elaborazione dei testi

MODULO N. 2 Elaborazione dei testi MODULO N. 2 Elaborazione dei testi I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la competenza del corsista nell uso del personal computer come elaboratore di testi. Egli deve essere in grado di effettuare

Dettagli

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento:

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento: Introduzione a Word Word è una potente applicazione di elaborazione testi e layout, ma per utilizzarla nel modo più efficace è necessario comprenderne gli elementi di base. Questa esercitazione illustra

Dettagli

Lo Schaff indicator. Fabio Pacchioni ed Enrico Malverti Fabio.paccioni@gmail.com Info@enricomalverti.com

Lo Schaff indicator. Fabio Pacchioni ed Enrico Malverti Fabio.paccioni@gmail.com Info@enricomalverti.com Lo Schaff indicator Fabio Pacchioni ed Enrico Malverti Fabio.paccioni@gmail.com Info@enricomalverti.com Lo Schaff Trend Cycle Indicator (STC) è il prodotto della combinazione di uno stocastico lento con

Dettagli

Excel Guida introduttiva

Excel Guida introduttiva Excel Guida introduttiva Informativa Questa guida nasce con l intento di spiegare in modo chiaro e preciso come usare il software Microsoft Excel. Questa è una guida completa creata dal sito http://pcalmeglio.altervista.org

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Condividere i documenti

Condividere i documenti Appendice Condividere i documenti Quando si lavora in gruppo su uno stesso documento, spesso succede che ciascun redattore stampi una copia del testo per segnare su di essa, a mano, le proprie annotazioni

Dettagli

Introduzione a Outlook

Introduzione a Outlook Introduzione a Outlook Outlook è uno strumento potente per la gestione della posta elettronica, dei contatti, del calendario e delle attività. Per utilizzarlo nel modo più efficace, è necessario innanzitutto

Dettagli

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Aritmetica 1 trevisini EDITORE 2 Excel: la matematica con i fogli di calcolo Excel è il programma di fogli di calcolo, o fogli elettronici, più

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Comandi per i primi passi con Word Tasti di scelta rapida

Comandi per i primi passi con Word Tasti di scelta rapida 2.1 Primi Passi con Word 2.1.1 Cenni storici e versioni di Word Uno dei word processor più diffusi è Microsoft Word. Qui illustriamo in particolare la versione 2000, ma vi sono anche versioni successive

Dettagli

Guida introduttiva. Gestire i file Aprire, creare, condividere e stampare le note. Qui si possono anche modificare le impostazioni dell'account.

Guida introduttiva. Gestire i file Aprire, creare, condividere e stampare le note. Qui si possono anche modificare le impostazioni dell'account. Guida introduttiva Questa guida è stata creata con lo scopo di ridurre al minimo la curva di apprendimento di Microsoft OneNote 2013, che presenta numerose differenze rispetto alle versioni precedenti.

Dettagli

Miniguida di. One Touch 4.0 con funzioni OCR OmniPage

Miniguida di. One Touch 4.0 con funzioni OCR OmniPage Miniguida di One Touch 4.0 con funzioni OCR OmniPage Il software One Touch 4.0 in dotazione con lo scanner Xerox comprende nuove funzioni OCR (Optical Character Recognition) OmniPage. Questa miniguida

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 17

MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 17 MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 17 Data e ora All'estremità destra dello schermo, sulla barra delle applicazioni, è collocata l'ora. Posizionando il cursore del mouse su di essa, vedremo

Dettagli

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand!

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand Manuale Utente 1 PredictiOn Demand for Windows La predizione quando serve! 1. Panoramica Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

Pratica 3 Creare e salvare un documento. Creare e salvare un file di testo

Pratica 3 Creare e salvare un documento. Creare e salvare un file di testo Pratica 3 Creare e salvare un documento Creare e salvare un file di testo Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi Luglio 2015 Realizzato da RTI Ismo

Dettagli

Symantec Enterprise Vault

Symantec Enterprise Vault Symantec Enterprise Vault Guida per gli utenti di Microsoft Outlook 2003/2007 9.0 Symantec Enterprise Vault: Guida per gli utenti di Microsoft Outlook 2003/2007 Il software descritto nel presente documento

Dettagli

Massimo Curci, Fabrizio Recchia... Errore. Il segnalibro non è definito. Elisa Donzella... Errore. Il segnalibro non è definito.

Massimo Curci, Fabrizio Recchia... Errore. Il segnalibro non è definito. Elisa Donzella... Errore. Il segnalibro non è definito. Word 2000 Core SOMMARIO Premessa... 4 Utilizzare il comando Annulla, Ripristina e Ripeti... 5 Applicare formato carattere: grassetto, corsivo e sottolineato... 5 Utilizzare il controllo ortografico...

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

GUIDA PER L UTILIZZO DELLA WEBAPP VERSIONE 8

GUIDA PER L UTILIZZO DELLA WEBAPP VERSIONE 8 GUIDA PER L UTILIZZO DELLA WEBAPP VERSIONE 8 Contenuto di questo documento 1. Introduzione... 2 2. Menu Principale... 2 Importa dal mio PC... 5 Scarica Risultati... 5 Salva Progetto... 6 Salva con nome...

Dettagli

Progetto PON C1-FSE-2013-37: APPRENDERE DIGITANDO SECONDARIA VERIFICA INTERMEDIA CORSISTA NOME E COGNOME:

Progetto PON C1-FSE-2013-37: APPRENDERE DIGITANDO SECONDARIA VERIFICA INTERMEDIA CORSISTA NOME E COGNOME: Progetto PON C-FSE-0-7: APPRENDERE DIGITANDO SECONDARIA VERIFICA INTERMEDIA CORSISTA NOME E COGNOME:. Quando si ha un documento aperto in Word 007, quali tra queste procedure permettono di chiudere il

Dettagli

Sistema operativo. Sommario. Sistema operativo...1 Browser...1. Convenzioni adottate

Sistema operativo. Sommario. Sistema operativo...1 Browser...1. Convenzioni adottate MODULO BASE Quanto segue deve essere rispettato se si vuole che le immagini presentate nei vari moduli corrispondano, con buona probabilità, a quanto apparirà nello schermo del proprio computer nel momento

Dettagli