Ecomusei digitali delle terre di Siena_ laboratori per lo sviluppo locale. Elisa Bru7ni Responsabile Scien:fico FMS 15 novembre 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ecomusei digitali delle terre di Siena_ laboratori per lo sviluppo locale. Elisa Bru7ni Responsabile Scien:fico FMS 15 novembre 2015"

Transcript

1 Ecomusei digitali delle terre di Siena_ laboratori per lo sviluppo locale Elisa Bru7ni Responsabile Scien:fico FMS 15 novembre 2015

2 FONDAZIONE MUSEI SENESI una rete cos:tuita da oltre 40 realtà museali che ospitano beni storico- ar:s:ci, archeologici, etnografici e scien:fici, diffusi sul territorio della provincia di Siena; una fondazione di partecipazione che accoglie le principali is:tuzioni del territorio nata nel 2003 su inizia:va della Provincia di Siena

3 FONDAZIONE MUSEI SENESI sos:ene i musei e atua una integrazione con il patrimonio culturale dei luoghi o7mizza l uso delle risorse e crea economie di scopo e di scala costruisce i:nerari integra: VISITA IL MUSEO E VIVI IL TERRITORIO!

4

5 ECOMUSEI DIGITALI DELLE TERRE DI SIENA Il progeto si inserisce nell ambito del piano di rilancio strategico dei servizi museali delle Terre di Siena allo scopo di integrare il patrimonio culturale, i beni conserva: nei musei, le risorse naturalis:che, le industrie culturali e della conoscenza, le produzioni :piche, le infrastruture, gli altri setori produ7vi di pregio del territorio. > de- materializzazione dei risulta: di una ricerca interdisciplinare di medio e lungo periodo sul territorio senese > sviluppo della nozione di museo diffuso > ruolo centrale alle comunità di riferimento > patrimonializzazione delle risorse culturali

6 ECOMUSEI DIGITALI DELLE TERRE DI SIENA Verso ICOM 2016: Musei e Paesaggi Culturali > riflessione sul paesaggio condivisa con le comunità locali interessate al recupero della memoria dei luoghi e alla valorizzazione di specificità trascurate dai tradizionali percorsi di promozione territoriale > azioni di comunicazione e conservazione delle risorse patrimoniali trasferite atraverso l uso delle tecnologie digitali > ricadute sul miglioramento della compe::vità culturale dei sistemi locali. Le piataforme degli ecomusei digitali consentono di contestualizzare i beni patrimoniali generando una narrazione del territorio e a7vando esperienze partecipate di fruizione del patrimonio diffuso.

7 ECOMUSEI DIGITALI DELLE TERRE DI SIENA

8 ECOMUSEOVALDIMERSE Nell ambito territoriale della Val di Merse, al fine di provare l efficacia dell impianto concetuale e verificare il riscontro delle comunità locali, si è scelto di inaugurare il percorso con una sperimentazione che ha interessato il territorio del solo Comune di Mon0ciano, caraterizzato dalla presenza di si: di rilevante valore ambientale, oltre che da importan: tes:monianze archeologiche, ar:s:che, storiche e antropologiche.

9

10 ECOMUSEOVALDIMERSE ProgeTo pilota dal 2012 per valorizzare forme partecipa:ve di citadinanza redazione di un primo gruppo di 150 schede al fine di avviare la segnalazione su supporto eletronico delle rilevanze patrimoniali caraterizzan:

11 ECOMUSEOVALDIMERSE Tu7 i materiali raccol: riguardan: i luoghi di interesse paesaggis:co, i si: archeologici, i beni monumentali, architetonici e ar:s:ci, le specificità storiche e antropologiche del territorio sono conflui: in un portale web, pensato per l integrazione, la messa in sistema e la georeferenziazione dei da: raccol:.

12 ECOMUSEOVALDIMERSE Come funziona La visita procede dall esplorazione delle mappe del territorio, che presentano una serie di puntatori corrisponden: ai pun: di interesse > schede corredate da immagini, documen: audio e video, appara: archivis:ci e bibliografici, link u:li e schede correlate La ricerca può procedere in base alla selezione di categorie tema:che, determinando un intervallo temporale di interesse, oppure digitando una parola chiave per la ricerca libera.

13

14

15

16

17 ECOMUSEI DIGITALI DELLE TERRE DI SIENA Le piataforme che rendono accessibili i percorso partecipa:vi, trasferendo nel contempo i contenu: culturali mediante i social. I risulta: della ricerca sono fruibili online atraverso una formula collabora0va che offre agli uten: la possibilità di commentare e discutere i contenu: presenta: e di proporre nuovi contribu: e integrazioni.

18 ECOMUSEI DIGITALI DELLE TERRE DI SIENA Azioni_in corso _ Inizia:ve di presentazione alle comunità locali e alla stampa. _Implementazione delle piataforme web per l offerta dei contenu: in chiave turis:ca, con la possibilità di costruire percorsi personalizza: su device mobili (pianificazione dei tour, diari di viaggio). _Proge7 di sen:eris:ca partecipata e percorsi turis:ci integra: che aumen:no l offerta di contenu: culturali alterna:vi, con il coinvolgimento di aziende agricole, ristoratori, agenzie turis:che, operatori di incoming, associazioni di esercen: del setore turis:co, associazionismo ambientale e culturale. _ProgeTazione di laboratori per a7vità dida7che e percorsi di alternanza scuola- lavoro per la conoscenza del paesaggio come risorsa professionalizzante (Val d Elsa). _Mappa di comunità in forma di etnografia partecipata (località Iesa).

19 ECOMUSEI DIGITALI DELLE TERRE DI SIENA Azioni_previste _ Creazione di filiere agri- culturali sostenibili con la collaborazione di Slow Food, dei distre7 agricoli, delle imprese locali, di forme di commercio solidale. _ A7vazione di proge7 di conoscenza e recupero del saper fare ar:giano con il coinvolgimento di Artex, CNA, CCIAA e agenzie per lo sviluppo economico locale. _ Censimento dei piccoli patrimoni per la segnalazione di collezioni private di documen: sulla storia del territorio. _ Proge7 di residenza sull arte ambientale nella riletura dei paesaggi ordinari. _ Mappatura dei paesaggi sonori per la valorizzazione delle componen: effimere dell ambiente vissuto.

20 ECOMUSEI DIGITALI DELLE TERRE DI SIENA Obie?vi _ Res:tuire un immagine del territorio non parcellizzata o disciplinare, in un o7ca di valorizzazione economica e diffusione _Dare con:nuità al processo avviato consolidando la rete locale di collaborazione con le realtà operan: sul territorio, secondo il principio della sussidiarietà _ A7vare forme di territorializzazione che coinvolgano a7vamente le realtà della rete di Fondazione Musei Senesi _ Aumentare il senso di responsabilità e consapevolezza degli abitan: per il proprio patrimonio culturale, coinvolgendoli nel processo di definizione e promozione dello stesso.

Il cambiamento come opportunità Innovazione Tecnologica e Terre Alte. 5 Maggio 2016

Il cambiamento come opportunità Innovazione Tecnologica e Terre Alte. 5 Maggio 2016 Il cambiamento come opportunità Innovazione Tecnologica e Terre Alte 5 Maggio 2016 Obie=vi del Piano Nazionale BUL e obie=vi comunitari OBIETTIVI NAZIONALI - - - Copertura ad almeno 100 Mbps fino all 85%

Dettagli

Protocollo di intesa. tra. la Provincia di Ancona. l Associazione Sistema Museale della Provincia di Ancona. l Ufficio Scolastico Regionale

Protocollo di intesa. tra. la Provincia di Ancona. l Associazione Sistema Museale della Provincia di Ancona. l Ufficio Scolastico Regionale Protocollo di intesa tra la Provincia di Ancona l Associazione Sistema Museale della Provincia di Ancona l Ufficio Scolastico Regionale la Regione Marche per l organizzazione e gestione dei laboratori

Dettagli

PIANO SPONSORSHIP. Ambrogio Lorenzetti Santa Maria della Scala Siena, ottobre 2017 gennaio 2018

PIANO SPONSORSHIP. Ambrogio Lorenzetti Santa Maria della Scala Siena, ottobre 2017 gennaio 2018 PIANO SPONSORSHIP Siena, ottobre 2017 gennaio 2018 Premessa Scegliere di diventare Sponsor dell'evento perme3e alle aziende di raggiungere immediata visibilità sia a livello internazionale sia sul territorio.

Dettagli

L'educazione scientifica: la nuova offerta didattica dell'orto Botanico dell'università di Siena Dr Ilaria Bonini, Museo Botanico - Dipartimento di

L'educazione scientifica: la nuova offerta didattica dell'orto Botanico dell'università di Siena Dr Ilaria Bonini, Museo Botanico - Dipartimento di L'educazione scientifica: la nuova offerta didattica dell'orto Botanico dell'università di Siena Dr Ilaria Bonini, Museo Botanico - Dipartimento di Scienze della vita Via P. A. Mattioli, 4,Università degli

Dettagli

LA RIORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA LOMBARDO DELLE AREE PROTETTE

LA RIORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA LOMBARDO DELLE AREE PROTETTE LA RIORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA LOMBARDO DELLE AREE PROTETTE UO Parchi, tutela della biodiversità DG Ambiente, energia e sviluppo sostenibile Regione Lombardia marzo 2017 Art. 1 (Finalità e oggetto) 1.

Dettagli

PROGETTO PER UN CITTA S BRESCIA, UNA CANDIDATA. Prof. Sergio Pecorelli Rettore Università degli Studi di Brescia

PROGETTO PER UN CITTA S BRESCIA, UNA CANDIDATA. Prof. Sergio Pecorelli Rettore Università degli Studi di Brescia PROGETTO PER UN CITTA HEALTH&WEALTH@UNIB S BRESCIA, UNA CANDIDATA Prof. Sergio Pecorelli Rettore Università degli Studi di Brescia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA HEALTH&WEALTH La missione dell Università

Dettagli

CIBO E PAESAGGIO dalle mappe di comunità al paniere

CIBO E PAESAGGIO dalle mappe di comunità al paniere CIBO E PAESAGGIO dalle mappe di comunità al paniere Villa Manin 13 settembre 2015 Isaura città dai mille pozzi, si presume sorga sopra un profondo lago sotterraneo. Dappertutto dove gli abitanti scavando

Dettagli

«Laboratori per lo sviluppo delle proge2ualità»

«Laboratori per lo sviluppo delle proge2ualità» «Laboratori per lo sviluppo delle proge2ualità» Uno sguardo di sintesi sulle Manifestazioni di interesse 3 Panoramica sulle manifestazioni di interesse presentate Numero manifestazioni di interesse presentate

Dettagli

Adriamuse: il museo fuori dalle proprie mura. Laura Carlini Giulia Pretto

Adriamuse: il museo fuori dalle proprie mura. Laura Carlini Giulia Pretto Adriamuse: il museo fuori dalle proprie mura Laura Carlini Giulia Pretto IBC Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali IBC nasce nel 1974 come strumento della programmazione regionale e organo

Dettagli

Tema Progettuale Fondi Riferimenti al POR Sicilia

Tema Progettuale Fondi Riferimenti al POR Sicilia PROGRAMMA FINANZIARIO DEGLI INTERVENTI Tema Progettuale Fondi 2007-2013 Riferimenti al POR Sicilia 2007-2013 PARCO DEI BOSCHI EREI CIRCUITO NATURALISTICO DEGLI EREI IPPOVIA DELLA MONTAGNA PARCO DEI LAGHI

Dettagli

. WIKIPEDIA TERRITORIALE Un sistema per la costruzione sociale della memoria e dei valori del territorio

. WIKIPEDIA TERRITORIALE Un sistema per la costruzione sociale della memoria e dei valori del territorio .. WIKIPEDIA TERRITORIALE Un sistema per la costruzione sociale della memoria e dei valori del territorio Documento di lavoro Milano / Piacenza, 3 ottobre 2006 Contenuti del documento IL CONTESTO: VISION

Dettagli

FESTE A MISURA DI PAESAGGIO

FESTE A MISURA DI PAESAGGIO FESTE A MISURA DI PAESAGGIO FESTASAGGIA PROGETTO SPERIMENTALE PROMOSSO DAL 2008 DALL ECOMUSEO DEL CASENTINO/UNIONE COMUNI MONTANI CASENTINO PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO E LA QUALIFICAZIONE DELL

Dettagli

Agenda 21 Est Ticino Verso un sistema agricolturale dell'est Ticino

Agenda 21 Est Ticino Verso un sistema agricolturale dell'est Ticino Agenda 21 Est Ticino Territorio, agricoltura, società in una prospettiva sostenibile Verso un sistema agricolturale dell'est Ticino 25/05/2012 Ossona Un progetto di rete ATTORI 238 Aziende agricole Oltre

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA INTERCLASSE IN LETTERE E BENI CULTURALI Insegnamento MUSEOLOGIA E CRITICA DELL ARTE E DEL RESTAURO Docente ANNALISA DI ZANNI S.S.D. dell insegnamento

Dettagli

EXPO E TERRITORI. Viaggio alla scoperta dei tesori nascos2 e delle eccellenze agroalimentari d Italia (inizia&va n. 24 di Agenda Italia 2015)

EXPO E TERRITORI. Viaggio alla scoperta dei tesori nascos2 e delle eccellenze agroalimentari d Italia (inizia&va n. 24 di Agenda Italia 2015) 1. EXPO E TERRITORI In vista di EXPO Milano 2015, l Esposizione Universale che l Italia ospiterà tra maggio e o

Dettagli

Nel segno di una tradizione che si rinnova. Scuola paritaria Sede di esami di Stato. Offerta formativa a.s. 2012/13

Nel segno di una tradizione che si rinnova. Scuola paritaria Sede di esami di Stato. Offerta formativa a.s. 2012/13 Offerta formativa a.s. 2012/13 Nel segno di una tradizione che si rinnova Scuola paritaria Sede di esami di Stato Via Ferrante Aporti, 12 20125 MILANO Comunità di esper/ della formazione, a5va in Milano

Dettagli

Il direttore di museo in un sistema in cambiamento

Il direttore di museo in un sistema in cambiamento Direttore di museo cercasi: musei e promozione dei beni culturali Il direttore di museo in un sistema in cambiamento Laura Carlini Fanfogna Villa Manin di Passariano, 21 ottobre 2016 1 Direttore/Direttrice

Dettagli

Sondrio 24 settembre 2008 Pavia 25 settembre 2008 Milano 1 ottobre 2008

Sondrio 24 settembre 2008 Pavia 25 settembre 2008 Milano 1 ottobre 2008 un progetto di SCUOLA 21 Educazione sostenibile nella scuola del 21 secolo Sondrio 24 settembre 2008 Pavia 25 settembre 2008 Milano 1 ottobre 2008 Valeria Garibaldi - Area Ambiente 1 1. La strategia della

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: PICCOLO MUSEO, GRANDI CONFINI. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Patrimonio artistico e culturale Area: Valorizzazione centri storici minori Codice: D 02 ELEMENTI ESSENZIALI

Dettagli

OBIETTIVI DEL INDAGINE FASI

OBIETTIVI DEL INDAGINE FASI Iniziativa Comunitaria EQUAL PROGETTO T.R.E.N.O. Tradurre le Risorse Endogene delle aree rurali in Nuova Occupazione Il settore della fruizione dei beni culturali nel territorio Empolese - Valdelsa - Indagine

Dettagli

Tiziana Maffei ICOM ITALIA

Tiziana Maffei ICOM ITALIA Tiziana Maffei ICOM ITALIA Protezione Civile L 225 1992 Istituzione del Servizio Civile Nazionale L 100 2012 Riordino della protezione civile Piano Regionale di Protezione Civile Tra le attività ritenute

Dettagli

ICCU + IDEM: L'auten1cazione federata semplifica l'accesso al servizio di pres1to interbibliotecario e fornitura documen1

ICCU + IDEM: L'auten1cazione federata semplifica l'accesso al servizio di pres1to interbibliotecario e fornitura documen1 ICCU + IDEM: L'auten1cazione federata semplifica l'accesso al servizio di pres1to interbibliotecario e fornitura documen1 Antonella Cossu Is1tuto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane

Dettagli

Scritto da Administrator Mercoledì 29 Marzo :06 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 29 Marzo :38

Scritto da Administrator Mercoledì 29 Marzo :06 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 29 Marzo :38 AVVIATO IL PROGETTO SAC NEL CASTELLO DI FELLINE servizio di Lara Esposito Si è avviato lo scorso sabato 25 marzo a Felline, frazione di Alliste, un processo partecipato per la progettazione di un evento

Dettagli

Soggetto ospitante Museo civico di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna

Soggetto ospitante Museo civico di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna Percorso in Alternanza Scuola-Lavoro n.1 percorso orientativo Il percorso prevede attività diversificate con l'obiettivo di evidenziare le tante sfaccettature dei compiti di un museo. affiancamento alle

Dettagli

RICERCA E IDEE PER LA RIGENERAZIONE URBANA

RICERCA E IDEE PER LA RIGENERAZIONE URBANA 24 marzo 2014 RICERCA E IDEE PER LA RIGENERAZIONE URBANA LE EX AREE MILITARI TRA VALORIZZAZIONE CULTURALE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA Silvia Mirandola S T R U T T U R A D E L L A R I C E R C A B A C K

Dettagli

Il Centro di Alta Formazione del DTC

Il Centro di Alta Formazione del DTC Il Centro di Alta Formazione del DTC Giovanni Fiorentino Università degli studi della Tuscia Marilena Maniaci Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale La rete A partire dal 2014 2015 cinque

Dettagli

PIACENZA SMART CITY Edo Ronchi, Presidente Fondazione per lo sviluppo sostenibile Piacenza 20 aprile 2012

PIACENZA SMART CITY Edo Ronchi, Presidente Fondazione per lo sviluppo sostenibile Piacenza 20 aprile 2012 PIACENZA SMART CITY 2020 Edo Ronchi, Presidente Fondazione per lo sviluppo sostenibile Piacenza 20 aprile 2012 ObieLvi della ricerca 1. Iden5ficare un modello strategico per un progeco che individui gli

Dettagli

Supporto per il recupero e la valorizzazione dei beni culturali per la Regione Sardegna

Supporto per il recupero e la valorizzazione dei beni culturali per la Regione Sardegna pwc.com/it Supporto per il recupero e la valorizzazione dei beni culturali per la Regione Sardegna Bozza Ottobre 2011 Indice 1. L analisi di contesto 2. I primi fabbisogni individuati 3. Le azioni infrastrutturali

Dettagli

Bologna, 25 OUobre 2011

Bologna, 25 OUobre 2011 Bologna, 25 OUobre 2011 A.I. A. G. A. Associazione Italiana Acquiren4 e Gestori di Auto aziendali Via Ugo Bassi, 7 40121 Bologna (Italy) Codice fiscale: 91332590370 Ufficio Stampa: Econometrica S.r.l telefono

Dettagli

La pianificazione nei traspor/ e le opportunità di sviluppo offerte da una strategia congiunta. Il caso Italia- Malta. G. Salvo

La pianificazione nei traspor/ e le opportunità di sviluppo offerte da una strategia congiunta. Il caso Italia- Malta. G. Salvo La pianificazione nei traspor/ e le opportunità di sviluppo offerte da una strategia congiunta. Il caso Italia- Malta Agrigento 22 dicembre 2014 G. Salvo IL CORRIDOIO 5 HELSINKI- LA VALLETTA RETE TEN-

Dettagli

ANALISI E MAPPATURA DEL TERRITORIO: PRINCIPALI RISULTATI

ANALISI E MAPPATURA DEL TERRITORIO: PRINCIPALI RISULTATI ANALISI E MAPPATURA DEL TERRITORIO: PRINCIPALI RISULTATI ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA DETERMINAZIONE DI AZIONI RIVOLTE ALLO SVILUPPO DI POLITICHE GESTIONALI DEI BENI CULTURALI, NELL AMBITO DEL PROGETTO

Dettagli

I l n uovo c ontesto.

I l n uovo c ontesto. Fabbisogni formativi, competenze e figure professionali nella filiera beni culturali tecnologie turismo Il nuovo contesto Il settore dei beni culturali, è stato negli ultimi anni oggetto di un costante

Dettagli

Verso il Piano d azione per il Parco Agro paesaggistico metropolitano Gruppo Tematico di Agenda 21

Verso il Piano d azione per il Parco Agro paesaggistico metropolitano Gruppo Tematico di Agenda 21 Verso il Piano d azione per il Parco Agro paesaggistico metropolitano Gruppo Tematico di Agenda 21 MATRICI Sottogruppo Pratiche Agricole Finalità Obiettivi Azioni Attori Tempi Risorse Agricoltura Biologica

Dettagli

Presentazione del progetto

Presentazione del progetto 1 Presentazione del progetto 1 Iscom Group 2 Premessa 3 Obiettivi 4 Aree Tematiche 5 Programma Operativo 6 I prossimi appuntamenti 2 Iscom Group, nel territorio nazionale Iscom Group è una società che

Dettagli

I MERCATI DEI BENI CULTURALI E LE NUOVE GENERAZIONI: SVILUPPO E OCCUPAZIONE GIOVANILE NEI TERRITORI DELL ARETINO. Arezzo, 7 marzo 2012

I MERCATI DEI BENI CULTURALI E LE NUOVE GENERAZIONI: SVILUPPO E OCCUPAZIONE GIOVANILE NEI TERRITORI DELL ARETINO. Arezzo, 7 marzo 2012 I MERCATI DEI BENI CULTURALI E LE NUOVE GENERAZIONI: SVILUPPO E OCCUPAZIONE GIOVANILE NEI TERRITORI DELL ARETINO Arezzo, 7 marzo 2012 Agenda Evidenze dall analisi di sfondo: Consistenza delle filiere Capitale

Dettagli

Agenda Digitale Marche Giornata pubblica di confronto e approfondimento

Agenda Digitale Marche Giornata pubblica di confronto e approfondimento Agenda Digitale Marche Giornata pubblica di confronto e approfondimento #DestinazioneMarche: strumenti ICT per la promozione dei turismi nelle Marche Giorgio Genta, ETT S.p.A. Vice Presidente e Direttore

Dettagli

LEGGE REGIONALE 6 luglio 2011, n. 15 BUR Puglia n. 108 del Istituzione degli ecomusei della Puglia IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO

LEGGE REGIONALE 6 luglio 2011, n. 15 BUR Puglia n. 108 del Istituzione degli ecomusei della Puglia IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO LEGGE REGIONALE 6 luglio 2011, n. 15 BUR Puglia n. 108 del 08-07-2011 Istituzione degli ecomusei della Puglia IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA La seguente

Dettagli

ICOM Puglia Progettazione partecipata delle iniziative formative a regia regionale in materia di professioni museali

ICOM Puglia Progettazione partecipata delle iniziative formative a regia regionale in materia di professioni museali ICOM Puglia Progettazione partecipata delle iniziative formative a regia regionale in materia di professioni museali Linee guida per l organizzazione dei tavoli di discussione e l articolazione delle sessioni

Dettagli

Riserva Biosfera Unesco Alpi Ledrensi e Judicaria FORUM TERRITORIALE

Riserva Biosfera Unesco Alpi Ledrensi e Judicaria FORUM TERRITORIALE Riserva Biosfera Unesco Alpi Ledrensi e Judicaria FORUM TERRITORIALE MAN & BIOSPHERE Programma MAN & THE BIOSPHERE: a tutela dei territorio in cui le comunità sono in sviluppo armonico con la biodiversità

Dettagli

L OFFERTA SOCIALE NELLE ZONE SOCIOSANITARIE REGIONE TOSCANA LE MAPPE TERRITORIALI NEL TRIENNIO

L OFFERTA SOCIALE NELLE ZONE SOCIOSANITARIE REGIONE TOSCANA LE MAPPE TERRITORIALI NEL TRIENNIO Quaderni per la cittadinanza sociale 1 L OFFERTA SOCIALE NELLE ZONE SOCIOSANITARIE DELLA REGIONE TOSCANA LE MAPPE TERRITORIALI NEL TRIENNIO 2009-2010-2011 FONDAZIONE EMANUELA ZANCAN Onlus - Centro studi

Dettagli

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE STRUMENTO E METODO DI SVILUPPO LOCALE

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE STRUMENTO E METODO DI SVILUPPO LOCALE CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE STRUMENTO E METODO DI SVILUPPO LOCALE Ormea, 7 giugno 2016 LUCA LIETTI e GIACOMO MUNEGATO Consulenti Federparchi Come nasce la CETS E possibile conciliare conservazione

Dettagli

1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze

1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze 1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze Referente o soggetto esecutore: Enti pubblici, associazioni Turismo, sport e servizi; Innovazione nella gestione delle risorse

Dettagli

Michael Esperienze, progetti e politiche locali per i servizi digitali

Michael Esperienze, progetti e politiche locali per i servizi digitali Michael Esperienze, progetti e politiche locali per i servizi digitali Introduzione IBC Alessandro Zucchini BOLOGNA, 22 Febbraio 2008 INFORMAZIONE DI SERVIZIO Dopo questa, rimangono solo 13 DIAPOSITIVE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN PIETRO VERNOTICO. Polito Antonio

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN PIETRO VERNOTICO. Polito Antonio BRIC82300E ISTITUTO COMPRENSIVO SAN PIETRO VERNOTICO Polito Antonio antonio.polito2@istruzione.it Scuola Media - Plesso Dante Alighieri L'Istituto intende investire in una biblioteca scolastica innovativa,

Dettagli

Proge&o Pollina: recupero e valorizzazione di azoto e fosforo da reflui.

Proge&o Pollina: recupero e valorizzazione di azoto e fosforo da reflui. Proge&o Pollina: recupero e valorizzazione di azoto e fosforo da reflui. Un approccio mul:disciplinare per lo sviluppo di un proge&o integrato nel se&ore agricolo ed agro- energe:co Marco Di Stanislao

Dettagli

28 ottobre 2011 Roma, Orto Botanico dell Università di Roma La Sapienza, largo Cristina di Svezia.

28 ottobre 2011 Roma, Orto Botanico dell Università di Roma La Sapienza, largo Cristina di Svezia. Per quanto attiene alla Commissione dei Musei Universitari, l attenzione è stata focalizzata sui temi che seguono per i quali sono stati organizzati seminari che sono stati l occasione per l approfondimento

Dettagli

Evento ICOM Puglia -17 maggio 2012 Sala Angioina -Castello Svevo Bari

Evento ICOM Puglia -17 maggio 2012 Sala Angioina -Castello Svevo Bari Evento -17 maggio 2012 Sala Angioina -Castello Svevo Bari Saluto di benvenuto ai partecipanti Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia dott.ssa Isabella Lapi Con priorità decrescente

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA SSL (StrategiaSviluppoLocale) e PdA (Pianod Azione)

INTRODUZIONE ALLA SSL (StrategiaSviluppoLocale) e PdA (Pianod Azione) INTRODUZIONE ALLA SSL (StrategiaSviluppoLocale) e PdA (Pianod Azione) I Workshop Ancona, 26 Agosto 2016 Pio Vallorani Project Manager SSL Strategia di Sviluppo Locale COSA E Lo strumento a,raverso il quale

Dettagli

PENSO POSITIVO. TURISMO, ATTRATTORI CULTURALI E OPPORTUNITA DI LAVORO IL MERCHANDISING DEI MUSEI ITALIANI: UN PROGETTO IN CORSO

PENSO POSITIVO. TURISMO, ATTRATTORI CULTURALI E OPPORTUNITA DI LAVORO IL MERCHANDISING DEI MUSEI ITALIANI: UN PROGETTO IN CORSO PENSO POSITIVO. TURISMO, ATTRATTORI CULTURALI E OPPORTUNITA DI LAVORO IL MERCHANDISING DEI MUSEI ITALIANI: UN PROGETTO IN CORSO Arch. Erminia Sciacchitano Direzione Generale Ministero per i beni e le attività

Dettagli

Il progetto A scuola con il Patrimonio

Il progetto A scuola con il Patrimonio Il progetto A scuola con il Patrimonio DESTINATARI n. 20 docenti Liceo Chierici n. studenti di 4 classi: 3 classi del Liceo Artistico Chierici (indirizzo artistico e indirizzo multimediale) e 1 classe

Dettagli

La Carta di Bagno. Oltreterra

La Carta di Bagno. Oltreterra La Carta di Bagno Oltreterra Principi di Gestione Forestale Sostenibile e Consapevole Carta di Bagno di Romagna L uomo consapevole elevato allo stato di componente positivo e attivo di un ecosistema complesso

Dettagli

L ECOSISTEMA CREATIVO

L ECOSISTEMA CREATIVO Attività 2013-2014 L ECOSISTEMA CREATIVO L ecosistema creativo Industrie Culturali Le attività collegate alla produzione di beni strettamente connessi alle principali attività artistiche ad elevato contenuto

Dettagli

IL MARKETING NELL'ERA DIGITALE: LE OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE CHE VOGLIONO CRESCERE. Massimo Giordani 25 febbraio 2016

IL MARKETING NELL'ERA DIGITALE: LE OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE CHE VOGLIONO CRESCERE. Massimo Giordani 25 febbraio 2016 IL MARKETING NELL'ERA DIGITALE: LE OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE CHE VOGLIONO CRESCERE Massimo Giordani 25 febbraio 2016 2 Un mondo in evoluzione MarkeEng Web MarkeEng Social Media MarkeEng 3 MarkeEng e Web

Dettagli

e L ESPERIENZA DELLE MAPPE DI COMUNITA DEL PAESAGGIO

e L ESPERIENZA DELLE MAPPE DI COMUNITA DEL PAESAGGIO e L ESPERIENZA DELLE MAPPE DI COMUNITA DEL PAESAGGIO I RIFERIMENTI. 1. PAESAGGIO una parte di territorio, così come è percepito dalle popolazioni, il cui carattere deriva dall azione dell uomo e della

Dettagli

LO SCENARIO L APPROCCIO

LO SCENARIO L APPROCCIO PROGRAMMA POLITICO PER LE ELEZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE SERRENTI 25.05.2014 LO SCENARIO Serrenti è una comunità che vive la sua dimensione di società civile con forti criticità legate sia alla situazione

Dettagli

SERVIZIO CIVILE in GARANZIA GIOVANI nel COMUNE DI MILANO Titolo del progetto:

SERVIZIO CIVILE in GARANZIA GIOVANI nel COMUNE DI MILANO Titolo del progetto: SERVIZIO CIVILE in GARANZIA GIOVANI nel COMUNE DI MILANO 2015 Titolo del progetto: Giovani per la tutela del patrimonio artistico e culturale degli Enti locali Musei e Biblioteche Settore di impiego Patrimonio

Dettagli

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO TRA CULTURA E INNOVAZIONE: PRIMI RISULTATI E PROGETTI PILOTA IRENE BALDRIGA

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO TRA CULTURA E INNOVAZIONE: PRIMI RISULTATI E PROGETTI PILOTA IRENE BALDRIGA ALTERNANZA SCUOLA LAVORO TRA CULTURA E INNOVAZIONE: PRIMI RISULTATI E PROGETTI PILOTA IRENE BALDRIGA PRESIDENTE ANISA - ASSOCIAZIONE NAZIONALE INSEGNANTI DI STORIA DELL ARTE DIRIGENTE SCOLASTICO LICEO

Dettagli

DOCUMENTO STRATEGICO

DOCUMENTO STRATEGICO DOCUMENTO STRATEGICO Gli ecomusei si configurano come processi partecipati di riconoscimento, cura e gestione del patrimonio culturale locale al fine di favorire uno sviluppo sociale, ambientale ed economico

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITA' Rif. norma UNI EN ISO 9004:2009 TAVOLO DI BENCHMARKING

MANUALE DELLA QUALITA' Rif. norma UNI EN ISO 9004:2009 TAVOLO DI BENCHMARKING MANUALE DELLA QUALITA' Rif. norma UNI EN ISO 9004:2009 TAVOLO DI BENCHMARKING ISTITUTO COMPRENSIVO Emanuele Falcetti Apice (Benevento) a. s. 2009/2010 MANUALE DELLA QUALITA' Rif. norma UNI EN ISO 9004:2009

Dettagli

La mappa della comunità di Parabiago

La mappa della comunità di Parabiago La mappa della comunità di Parabiago Agenda 21 - Parabiago Resia maggio 2009 Raul Dal Santo Coordinatore Ecomuseo del Paesaggio Parabiago: una popolazione 26.000 abitanti Quattro comunità anticamente riunite

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE ALLEGATO C) CRITERI DI VALUTAZIONE La valutazione delle proposte progettuali tiene in considerazione i criteri di valutazione, stabiliti nell Allegato A) della d.g.r. n. X/2304 del 1 agosto 2014. CRITERI

Dettagli

IL MONTE DEI POETI. Parco letterario tra Como e Brunate

IL MONTE DEI POETI. Parco letterario tra Como e Brunate IL MONTE DEI POETI Parco letterario tra Como e Brunate Si nasce non soltanto per morire ma per camminare a lungo con piedi che non conoscono dimora e vanno oltre ogni montagna (Alda Merini, Padre Mio)

Dettagli

I CONTRATTI DI FIUME IN LOMBARDIA Mario Clerici Regione Lombardia Direzione Generale Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile

I CONTRATTI DI FIUME IN LOMBARDIA Mario Clerici Regione Lombardia Direzione Generale Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile I CONTRATTI DI FIUME IN LOMBARDIA Mario Clerici Regione Lombardia Direzione Generale Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile Perché un Contratto di Fiume? PER RENDERE PIU EFFICIENTI ED EFFICACI LE POLITICHE

Dettagli

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Corsi di Studio in: Scienze dell Educazione e della Formazione Scienze Pedagogiche

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Corsi di Studio in: Scienze dell Educazione e della Formazione Scienze Pedagogiche Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Corsi di Studio in: Scienze dell Educazione e della Formazione Scienze Pedagogiche Sede dida'ca: Cassino Dipar9mento di Scienze Umane, Sociali

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Informazioni generali Dm 13.12.2010 del ministero del turismo Titolo Province del Benessere Capofila Provincia di Brescia Durata 24 mesi Sponsorizzazione UPI & Federterme 02 Parte UFFICIALE 8 PROVINCE

Dettagli

Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici

Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici Rovereto, Marzo 2015 Indice

Dettagli

Scritto da Ospiti di Valore Lunedì 13 Luglio :27 - Ultimo aggiornamento Martedì 25 Agosto :21

Scritto da Ospiti di Valore Lunedì 13 Luglio :27 - Ultimo aggiornamento Martedì 25 Agosto :21 Le Terre di Siena sono state protagoniste a Milano nello spazio TOSCANA FUORI EXPO presso i Chiostri dell'umanitaria, dal 21 al 26 luglio.una settimana di Incontri, degustazioni ad arte, scuole di cucina,

Dettagli

Il protocollo di intenti per il parco agricolo della piana di Prato

Il protocollo di intenti per il parco agricolo della piana di Prato Prato Agenda 21 locale Territorio aperto e parco agricolo Prato 2 Il protocollo di intenti per il parco agricolo della piana di Prato D.Fanfani La pianificazione nell area metropolitana della Toscana centrale:

Dettagli

Italia. Provincia di Viterbo SABINA ANGELUCCI. Sole, cultura, vino e paesaggi mozzafiato. Ottima cucina!

Italia. Provincia di Viterbo SABINA ANGELUCCI. Sole, cultura, vino e paesaggi mozzafiato. Ottima cucina! Italia Provincia di Viterbo Mi chiamo Sabina Angelucci, sono Guida Turistica Abilitata per la Provincia di Viterbo. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali nel 1998, la mia storia professionale inizia

Dettagli

Meeting Point Punto d incontro per lo sviluppo rurale - newsletter del Gal Sibilla - Piano di Sviluppo 2007/2013 del Gal Sibilla

Meeting Point Punto d incontro per lo sviluppo rurale - newsletter del Gal Sibilla - Piano di Sviluppo 2007/2013 del Gal Sibilla Meeting Point Punto d incontro per lo sviluppo rurale - newsletter del Gal Sibilla - G.A.L. SIBILLA Società Consortile a r. l. Località Rio, 1 62032 Camerino (MC) P. IVA 01451540437 Tel. e fax 0737 637552

Dettagli

REGIONE BASILICATA P.O. VAL d AGRI L.R. 40/95 COMUNE DI GRUMENTO NOVA

REGIONE BASILICATA P.O. VAL d AGRI L.R. 40/95 COMUNE DI GRUMENTO NOVA 1 COMUNI DI GRUMENTO NOVA SARCONI- MONTEMURRO RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE PER ATTIVITA TURISTICO-SPORTIVE SUL LAGO DEL PERTUSILLO Interventi di ricucitura funzionale: Scavi di Grumentum-Lago del Pertusillo-Aree

Dettagli

DOCUMENTI PO FORMAZIONE PER SVILUPPO SITO P.I.T. SAPALP

DOCUMENTI PO FORMAZIONE PER SVILUPPO SITO P.I.T. SAPALP DOCUMENTI PO FORMAZIONE PER SVILUPPO SITO P.I.T. SAPALP Progetto INTERREG - P.O. Formazione partecipata: Saper imparare a vivere sostenibile id. 13773993 Pagina 1 di 5 P.I.T SAPALP - Progetto P.O. Formazione

Dettagli

PIANO DI AZIONE LOCALE Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale

PIANO DI AZIONE LOCALE Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale PIANO DI AZIONE LOCALE 2014-2020 Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale TEMATISMO Valorizzazione e gestione delle risorse ambientali e naturali F01 Presidio e tutela delle risorse ambientali

Dettagli

Città di Firenze Patrimonio-Unesco

Città di Firenze Patrimonio-Unesco Città di Firenze Patrimonio-Unesco 02 Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Programma della Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 18-24 novembre 2013 I Paesaggi della Bellezza:

Dettagli

PortAli e la sua rete Cluster Val di Vara

PortAli e la sua rete Cluster Val di Vara e la sua rete Cluster Val di Vara 1. La logica del progetto Al fine di portare avanti la sperimentazione del progetto elaborato durante la prima fase di Percorsi, intendiamo procedere con la costituzione

Dettagli

Progetto Pilota M.U.S.A. U N A N U O V A P R O P O S TA D I P E R C O R S I D I A LT E R N A N Z A S C U O L A L AV O R O N E I L I C E I

Progetto Pilota M.U.S.A. U N A N U O V A P R O P O S TA D I P E R C O R S I D I A LT E R N A N Z A S C U O L A L AV O R O N E I L I C E I Progetto Pilota M.U.S.A. U N A N U O V A P R O P O S TA D I P E R C O R S I D I A LT E R N A N Z A S C U O L A L AV O R O N E I L I C E I Una necessità 117 licei in Veneto 34 attivano percorsi di alternanza

Dettagli

Introduzione alla CETS

Introduzione alla CETS Introduzione alla CETS Carta Europea per il Turismo Sostenibile Luca Dalla Libera Consulente Federparchi Introduzione alla CETS Carta Europea per il Turismo Sostenibile I contenuti della breve introduzione

Dettagli

GLI INDICATORI DI QUALITA DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE

GLI INDICATORI DI QUALITA DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE Intendenza Scolastica Italiana Ufficio processi educativi LE RISORSE DEL TERRITORIO E LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO DI SCUOLA Dobbiaco, 27 29 agosto 2008 GLI INDICATORI DI QUALITA DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE

Dettagli

Riserva Naturale Regionale Orientata Dune di Campomarino. Aspetti normativi

Riserva Naturale Regionale Orientata Dune di Campomarino. Aspetti normativi Riserva Naturale Regionale Orientata Dune di Campomarino Aspetti normativi Il quadro normativo Le Aree Protette Beni paesaggistici Politiche e strumenti di sostegno dell UE Le Direttive CEE Il quadro normativo

Dettagli

Il pubblico dei musei Conoscere per comprendere

Il pubblico dei musei Conoscere per comprendere Il pubblico dei musei Conoscere per comprendere Miranda, strumenti innovativi ad uso delle istituzioni museali Fondazione Fitzcarraldo, 2006 L indagine Osservante L introduzione e l applicazione di metodologie

Dettagli

Uno sguardo al progetto LIFE+IMAGINE Alessandra Marchese, GISIG

Uno sguardo al progetto LIFE+IMAGINE Alessandra Marchese, GISIG Progetto della Call LIFE+ 2012, co-finanziato dal Programma LIFE+ Politiche Ambientali e Governance, obiettivo approcci strategici LIFE/12/ENV/IT/001054 Uno sguardo al progetto LIFE+IMAGINE Alessandra

Dettagli

INTERVENTO 6 -CIRCUITO ETNOGRAFICO VILLAGES, HAMEAUX: HISTOIRE ET VIE

INTERVENTO 6 -CIRCUITO ETNOGRAFICO VILLAGES, HAMEAUX: HISTOIRE ET VIE INTERVENTO 6 -CIRCUITO ETNOGRAFICO VILLAGES, HAMEAUX: HISTOIRE ET VIE QUOTIDIENNE DE L HOMME A LA MONTAGNE Oltre all acqua, uno degli elementi che nei secoli hanno caratterizzato la presenza dell uomo

Dettagli

MaB Sila. Linee Guida del Piano Opera0vo di ges0one della Riserva della Biosfera MaB Sila. 02 Febbraio incontro. Camera di Commercio di Cosenza

MaB Sila. Linee Guida del Piano Opera0vo di ges0one della Riserva della Biosfera MaB Sila. 02 Febbraio incontro. Camera di Commercio di Cosenza MaB Sila incontro Linee Guida del Piano Opera0vo di ges0one della Riserva della Biosfera MaB Sila 02 Febbraio 2017 Camera di Commercio di Cosenza Sala riunioni del Consiglio A. Petraglia Il programma Man

Dettagli

Incontro di Partenariato /Bernalda 13.aprile.2017/

Incontro di Partenariato /Bernalda 13.aprile.2017/ Incontro di Partenariato /Bernalda 13.aprile.2017/ Premessa Metodologica START/Strategia Territoriale Accessibile Responsabile Turistica/ per l area territoriale Matera Orientale - Metapontino : è stata

Dettagli

Verso una Taranto turistica: a quali risultati ambiamo

Verso una Taranto turistica: a quali risultati ambiamo Verso una Taranto turistica: a quali risultati ambiamo I PRINCIPALI RISULTATI ATTESI DEL PROGETTO TARAS Nuova impresa: creazione di minimo 5 start-up di settore; Una rete solida: costruzione della Rete

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Assessorato al coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro Assessorato all agricoltura,

Dettagli

Il ruolo delle Fondazioni tra primo e secondo welfare

Il ruolo delle Fondazioni tra primo e secondo welfare Convegno promosso da Cooperativa Operatori sociali C.O.S. La cooperazione sociale tra primo e secondo welfare Il ruolo delle Fondazioni tra primo e secondo welfare Alba, 11 maggio 2013 Elena Bottasso Centro

Dettagli

Progetto Strategico Speciale Valle del fiume Po

Progetto Strategico Speciale Valle del fiume Po Progetto Strategico Speciale Valle del fiume Po La Strategia generale del Progetto Il Po come sistema territorializzato e integrato TERRITORIALIZZAZIONE DEL FIUME PO IL PO COME SISTEMA INTEGRAZIONE DI

Dettagli

Protocollo d intesa tra

Protocollo d intesa tra Ministero per Culturali Dipartimento i Beni e le Attività per i Beni Culturali e Paesaggistici Regione Autonoma della Sardegna Protocollo d intesa tra MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI DIPARTIMENTO

Dettagli

ACCORDO DI VALORIZZAZIONE TERRITORIALE. Regione Puglia. Comune di Bari

ACCORDO DI VALORIZZAZIONE TERRITORIALE. Regione Puglia. Comune di Bari Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ACCORDO DI VALORIZZAZIONE TERRITORIALE tra Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Regione Puglia Comune di Bari Il Ministero

Dettagli

Animazione territoriale Proge& crea*vi per un nuovo territorio. Antonio Cordella

Animazione territoriale Proge& crea*vi per un nuovo territorio. Antonio Cordella Animazione territoriale Proge& crea*vi per un nuovo territorio Antonio Cordella Proge1 crea3vi per un nuovo territorio CROSS INNOVATION? ü innovazione derivante dall incrocio di più ambi3 economici ü collaborazione

Dettagli

Azione 1: crescita intelligente - Cooperazione transfrontaliera e sviluppo delle competenze per l innovazione economica

Azione 1: crescita intelligente - Cooperazione transfrontaliera e sviluppo delle competenze per l innovazione economica Azione 1: crescita intelligente - Cooperazione transfrontaliera e sviluppo delle competenze per l innovazione economica Questa misura vuole aumentare la capacità dell di creare valore aggiunto attraverso

Dettagli

ebook in biblioteca e digitalizzazione del patrimonio librario

ebook in biblioteca e digitalizzazione del patrimonio librario IX Edizione Annuale Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell informazione, della comunicazione e dell editoria Quali politiche pubbliche a sostegno del libro e della lettura? Riflessioni e proposte per

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA Processo Sequenza di processo Area di Attività Qualificazione regionale SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI CULTURALI E DI SPETTACOLO

Dettagli

Il Piano di Promozione dell Area Leader Misura 4.2 PSL Promozione dell offerta turistica

Il Piano di Promozione dell Area Leader Misura 4.2 PSL Promozione dell offerta turistica Piano di Sviluppo Locale Terre d acqua: un territorio da vivere. Qualità, tradizione e innovazione tra Oglio e Po. Il Piano di Promozione dell Area Leader Misura 4.2 PSL Promozione dell offerta turistica

Dettagli

Dimitri Brunetti - Regione Piemonte. La Regione Piemonte per gli archivi e il SAN

Dimitri Brunetti - Regione Piemonte. La Regione Piemonte per gli archivi e il SAN Dimitri Brunetti - Regione Piemonte La Regione Piemonte per gli archivi e il SAN La Regione Piemonte per gli archivi e il SAN Il sistema degli archivi, delle biblioteche e degli istituti culturali del

Dettagli

27-28 maggio Giornata Nazionale delle Miniere

27-28 maggio Giornata Nazionale delle Miniere G&T Geologia e Turismo Con il Patrocinio di: IX Consiglio Nazionale dei Geologi Plastico della Miniera di Zolfo Perticara c/o ex scuola di miniera (Villaggio Minerario Miniera - Comune di Novafeltria,

Dettagli

BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO

BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI NOTIZIARIO SPECIALE N.01/2012 AGLI ENTI ASSOCIATI - LORO SEDI BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO Interventi per la costruzione, l'ampliamento e

Dettagli

La coerenza del PSS con la programmazione territoriale

La coerenza del PSS con la programmazione territoriale PROGETTO STRATEGICO SPECIALE (PSS) VALLE DEL FIUME PO Moncalieri, 10 ottobre 2008 La coerenza del PSS con la Mariella Olivier Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia PSS

Dettagli

CULTURA E SVILUPPO IN LOMBARDIA. Valentina Aprea

CULTURA E SVILUPPO IN LOMBARDIA. Valentina Aprea CULTURA E SVILUPPO IN LOMBARDIA Valentina Aprea Stato di attuazione nella cultura Premessa La Lombardia è la regione italiana più ricca di istituti della cultura è ricopre un ruolo primario nel panorama

Dettagli