WIMSERVER per Tradestation

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WIMSERVER per Tradestation"

Transcript

1 WIMSERVER per Tradestation Interfaccia per dati e ordini automatici per Quick Trade 3G di IWBank Versione del Documento 5 del 15/01/2013 Versione del Software 5 Base e PRO

2 2 Sommario help WIMServer 1. Installazione WIMServer e configurazione Global Server....4 a. Le operazioni da eseguire... 4 b. Installazione di WIMServer... 5 Note iniziali... 5 La procedura passo passo... 5 c. Impostazione del Global Server a DBC Online Subserver Note iniziali La procedura passo passo d. Impostazione del Global Server Raccolta dati in Tempo Reale a. Connessione al Tempo Reale Scelta titoli per il Real Time Avvio del flusso Real Time Roll Over dei Future Utilizzo della connessione Real Time sulle 24 ore b. Inserimento di un titolo nel Global Server Identificazione del titolo e del relativo Codice Inserimento del titolo nel Global Server, procedura rapida Inserimento del titolo nel Global Server, procedura completa Gli ordini automatici a. Avvio ordini automatici Abilitazione interfaccia esterna in QuickTrade Configurazione degli Workspaces per l invio degli ordini automatici Configurazione degli Workspaces per l invio degli ordini automatici su FOREX Trading Sincrono Avvio degli ordini automatici Mostra portafoglio e Posizioni ordini Tradestation 57 Informativa sugli ordini b. Arresto ordini automatici... 58

3 3 c. Utilizzo degli ordini automatici Future Opzioni di conferma in QuickTrade Ordini con stop a mercato Dati Storici a. Interfaccia recupero dei dati b. Note per il recupero degli storici Gestione del programma: layout,impostazioni e backup a. Creazione, salvataggio e apertura di un layout b. Impostazioni e utility b. Backup dei file di configurazione Requisiti di sistema a. Hardware b. Software Licenza d uso, copyright e avvertenze a. Contratto di licenza e avvertenze b. Copyright c. Avvertenze... 66

4 4 1. Installazione WIMServer e configurazione Global Server a. Le operazioni da eseguire 1. Installare Omega Research Tradestation 2000i o Prosuite 2000i secondo le istruzioni riportate nei relativi manuali se non sono già residenti sul Pc INSTALLARE WIMServer come descritto nel capitolo Installazione di WIMServer 3. Impostare Global Server come descritto nel capitolo Impostazione del Global Server a DBC Online Subserver 1 Per utenti Windows VISTA e Windows 7 si consiglia di leggere quanto riportato nel seguente post:

5 5 b. Installazione di WIMServer Note iniziali: L installazione di WIMServer avviene lanciando il setup scaricato dall apposita sezione del sito di IWBank e salvato sul proprio hard disk. Il nome del File è WIMserverTSdotNet_setup_n_n_n_n.exe o WIMserverTSProdotNet_setup_n_n_n_n.exe. L installazione deve avvenire con Global Server chiuso. Dalla versione 2.0, WIMServer necessita della tecnologia.net. Sulla propria macchina è pertanto necessario avere installato Microsoft.Net 3.5 SP1 o successivi. Tale installazione, se necessaria, verrà eseguita direttamente dal setup di WIMServerTSdotNet. Per tale ragione Windows 2000 non è più supportato come sistema operativo non essendo possibile installare la tecnologia.net nella versione 3.5. Per gli utenti windows 2000 è possibile continuare ad utilizzare WIMserver base nella versione 1.5. Qualora sulla propria macchina sia installato WIMServer per Tradestation versione 2.n o inferiore o WIMServer per Metastock versione 2.n o inferiore è NECESSARIO DISINSTALLARLI prima di installare il nuovo WIMServerTSdotNet. Il setup provvede comunque a tale controllo ed avverte l utente della necessità di disinstallare il programma nella versione 2.n. WIMServerTSdotNet e WIMServerTSProdotNet non sono compatibili. È pertanto necessario installare una sola delle due versioni su di una macchina. La procedura passo passo: 1. Lanciare il setup dopo averlo scaricato sul proprio computer raggiungendo la cartella in cui è stato salvato, come illustrato nella figura n Il nome del file è WIMserverTSdotNet_setup_n_n_n_n.exe. I numeri finali indicano la versione del software che state installando.

6 6 Figura 1: lancio del setup di installazione di WIMServer per 3. Confermare la volontà di installare WIMServer cliccando su Sì, come mostrato in figura 2. Figura 2: conferma installazione 4. Leggere le raccomandazioni per il setup e premere Avanti come mostrato in figura 3. Qualora necessario il setup provvederà ad avviare la procedura di installazione del microsoft.net 3.5 SP1. Seguire le istruzioni a video qui non riportate per completare tale installazione.

7 7 Figura 3: avvertenze per la corretta installazione Per procedere all installazione è necessario accettare la Licenza d uso dopo averla attentamente letta, come mostrato nella Figura 3 bis. Figura 3 bis: conferma lettura e accettazione licenza d uso.

8 8 5. Scegliere il percorso di installazione del programma o accettare quello proposto. Cliccare su Avanti per proseguire come mostrato in figura 4. Figura 4: percorso di installazione del programma 6. Specificare in quale cartella del menù Start si desidera salvare il link a WIMServer, come mostrato nella figura 5 e poi premere Avanti per proseguire. Figura 5: posizione del link per avvio veloce di WIMserver

9 9 7. Viene ora presentato il riassunto delle opzioni scelte in fase di setup, cliccare su Installa per avviare il processo di installazione, come mostrato in figura 6. Figura 6: avvio del processo di installazione

10 10 8. Terminato il processo di installazione in modo corretto, il programma è pronto per funzionare. Premere su Termina per chiudere la procedura come indicato nella figura 7. Figura 7: conferma della corretta installazione di WIMserver Leggete attentamente il capitolo successivo per completare il processo di impostazione del Global Server.

11 11 c. Impostazione del Global Server a DBC Online Subserver Note iniziali: Per utilizzare in modo corretto WIMServer è necessario che il Global Server sia impostato come DBC Online Subserver. Questa impostazione viene eseguita attraverso il Setup Wizard del Global Server (lanciato automaticamente la prima volta che aprite Global Server o richiamabile da apposito menù come più avanti indicato). Questa impostazione deve essere eseguita solo una volta. Qualora abbiate già usato i prodotti di Omega Research con altre fonti dati o/e interfacce ed il vostro Global Server sia già impostato come DBC Online SubServer o DBC SubServer NON è necessario eseguire la procedura spiegata di seguito. Qualora abbiate già usato i prodotti di Omega Research con altre fonti dati o/e interfacce ed il vostro Global Server non sia di tipo Signal (quindi non DBC Online SubServer o DBC SubServer) è necessario procedere alla conversione: osservate attentamente quando indicato dal punto 13 in avanti e ricordatevi quanto segue. La conversione deve essere eseguita solo dopo aver installato WIMServer. Il processo deve essere eseguito con WIMServer chiuso! Si raccomanda di eseguire il backup della cartella Server (percorso standard: C:\Programmi\Omega Research\Server) prima di procedere con questa operazione. Questo garantisce che in caso di errore accidentale o di problemi nella conversione dei dati sia possibile ripristinare la situazione iniziale, preservando in tal modo i dati raccolti e le impostazioni del Symbol Portfolio del Global Server. Il backup deve essere eseguito con Global Server chiuso. Per eseguire il backup è sufficiente che copiate la cartella server in un'altra posizione del vostro hard disk.

12 12 La procedura passo passo: 1. Avviare Global Server direttamente dal link presente nel menù Programmi, voce Omega Research (OMGA) cliccando sulla corrispondente icona o dai link eventualmente presenti sul desktop o nella barra di Avvio veloce. Se è il primo avvio del Global Server il Setup Wizard si avvierà automaticamente. Procedere, in questo caso, direttamente al punto Dal menù Tools di Global Server cliccare sulla voce Run setup wizard come mostrato nelle figure che seguono Figura 8: Selezione menù Tools Figura 9: avvio del Setup Wizard

13 13 3. Global Server avvisa che verrà chiuso e riaperto. Chiede inoltre se si vuole mantenere la banca dati acquisita sinora oppure no. Rispondere Sì, come mostrato in figura 10, per mantenere tutti i dati raccolti (scelta consigliata) oppure no per cancellare tutti i dati. Figura 10: conferma del mantenimento dei dati 4. Cliccare su avanti per avviare il processo di setup Figura 11: prosecuzione Setup Wizard

14 14 5. Cliccare nuovamente su Avanti Figura 12: prosecuzione Setup Wizard 6. Selezionare la voce Real-Time/Delayed per il Data Collection Method come indicato in figura 13 e poi premere Avanti per proseguire. Figura 13: scelta del Real Time/Delayed data connection method

15 15 7. Aprire il menù a tendina e scegliere la voce DBC Online Subserver e poi premere su Avanti come indicato nelle figure 14 e 15. Figura 14: selezione della voce DBC Online SubServer Figura 15: conferma della scelta e prosecuzione del Wizard

16 16 8. Selezionare No alla voce che richiede aggiornamento History Bank e proseguire cliccando su Avanti Figura 16: Scelta relativa all HistoryBank 9. A questo punto la procedura prosegue in modo diverso a seconda che la stiate eseguendo per la prima volta oppure stiate convertendo il Global Server da altro formato. I punti da 9 a 12 sono relativi a nuove installazioni i punti successivi riguardano invece la conversione di un Global Server non DBC per il corretto funzionamento con WIMserver. Cliccare nuovamente su Avanti

17 Cliccare su fine per terminare la procedura Figura 17: prosecuzione del Wizard Figura 18: termine della procedura

18 Viene ora richiesto di installare il datafeed appropriato. A questo ha pensato WIMServer se lo avete già installato (procedura ottimale) oppure verrà eseguito in automatico quando installerete WIMServer. Cliccare su Ok per proseguire. Lasciare indicato 500 come limite per i simboli in portafoglio. Figura 19: configurazione delle proprietà DBC Online 12. L ultima impostazione relativa al Global Server riguarda il metodo di avvio. Per l acquisizione di dati in tempo reale è necessario scegliere la voce Start Online e porre il segno di spunta nella parte inferiore in corrispondenza della frase Don t prompt me again at startup. Tale impostazione garantisce l avvio automatico di WIMServer quando lanciate Global Server e l acquisizione dati appena disponibili da Quick Trade 2. 2 L avvio automatico del flusso in tempo reale è garantito se nelle opzioni di WIMServer è stata selezionata la voce Avvia automaticamente il flusso dati Real Time

19 19 Figura 20: attivazione della partenza Online per il Global Server 13. Per utenti che dispongono di un Global Server già utilizzato e configurato con un data provider differente da DBC OnLine SubServer o DBC Subserver (quindi non Signal) è necessario procedere alla modifica della configurazione del Global Server convertendo di conseguenza la banca dati. Il Global Server, come mostrato in figura 21, si prepara a convertire i dati dal formato precedente a quello utilizzato da WIMServer (ATTENZIONE: è l ultima occasione per annullare il processo prima della conversione dei dati ed eseguire copia di backup della cartella Server), cliccare su Avanti per avviare il processo di conversione, cliccare su Annulla per interrompere il processo. La maschera che troverete al termine del processo di conversione, figura 23, vi indicherà se ci sono stati dei problemi (in caso di conversione corretta troverete la scritta, Symbols failed = 0 ). ATTENZIONE Qualora si siano presentati degli errori nel processo di conversione, la maschera vi indicherà quali simboli non sono stati convertiti in modo corretto. Questi simboli sono andati irrimediabilmente distrutti. Per poterli recuperare è necessario aver fatto il backup della cartella server prima di procedere a questa conversione e operare i seguenti passi: a. Terminare il processo di conversione come indicato di seguito Questa procedura deve essere eseguita solo in caso di errore nella conversione dei dati evidenziata dal Global Server al termine del processo di conversione [Type sidebar content. A Copyright sidebar is 2006 a standalone 2013 supplement to the main document. It is often aligned on the left or right of the page, or located at the top or bottom. Use the Text Box Tools tab to change the formatting of the sidebar b. Ripetere il processo di conversione dal punto 1 selezionando la voce del relativa al vostro precedente fornitore dati al punto 7 anziché DBC Online subserver. c. Completare nuovamente il processo (si torna alla situazione di partenza). d. Chiudere Global Server e. Sostituire la cartella Server con la copia di backup eseguita prima di aver dato avvio al primo processo di conversione

20 20 f. Ripetere il processo di conversione dal punto 1 facendo estrema attenzione a seguire tutte le istruzioni indicate. Se il problema dovesse ripresentarsi contattare IWBank per ulteriore assistenza. Figura 21: Ultima conferma prima di avviare la conversione del database contenuto nel Global Server Figura 22: processo di conversione dati in atto

21 21 Figura 23: processo di conversione terminato, riassunto dei simboli convertiti e di quelli corrotti 14. Cliccare su fine per terminare la procedura Figura 24: termine della conversione del Global Server

22 Viene ora richiesto di installare il datafeed appropriato. A questo ha pensato WIMServer se lo avete già installato (procedura ottimale) oppure verrà eseguito in automatico quando installerete WIMServer. Cliccare su Ok per proseguire. Lasciare indicato 500 come limite per i simboli in portafoglio. Figura 25: configurazione del Datafeed 16. L ultima impostazione relativa al Global Server riguarda il metodo di avvio. Per l acquisizione di dati in tempo reale è necessario scegliere la voce Start Online e porre il segno di spunta nella parte inferiore in corrispondenza della frase Don t prompt me again at startup. Tale impostazione garantisce l avvio automatico di WIMServer quando lanciate Global Server e l acquisizione dati appena disponibili da Quick Trade 3. 3 L avvio automatico del flusso in tempo reale è garantito se nelle opzioni di WIMServer è stata selezionata la voce Avvia automaticamente il flusso dati Real Time

23 23 Figura 26: avvio Online del Global Server Con alcuni strumenti è possibile che il comportamento del processo di conversione sia tale da modificarne leggermente il simbolo aggiungendo un suffisso specifico del mercato ove sono quotati ma non utilizzato da Quick Trade. Ad esempio il simbolo FDXM6 viene convertito in FDXM6-DT vedasi figura 27. Per poter acquisire i dati in tempo reale in Global Server è necessario ripristinare il nome originale eliminando il suffisso. Ecco come procedere. Figura 21 I. Selezionare uno ad uno i simboli modificati e cliccare sul menu Edit, scegliendo la voce Edit symbol come mostrato in figura 28.

24 24 Figura 28 Figura 29: selezione menù edit symbol

25 25 II. Selezionare la scheda Index (o stock o future a seconda della categoria dello strumento che state modificando) ed eliminare il suffisso come indicato nelle figure 30 e 31. Figura 30: Selezione scheda Index (Stock, Future, )

26 26 Figura 31 III. Premere OK e proseguire con un altro simbolo. I simboli appartenenti ai mercati CME ed altri americani e appartenenti al mercato italiano MCEDB non sono affetti da questo inconveniente.

27 27 d. Impostazioni generali del Global Server Per garantire il corretto funzionamento del software WIMServer per Tradestation è necessario che Global Server sia impostato seguendo le specifiche sotto riportate. Datafeed di tipo Real Time: DBC On Line Subserver Figura 32: Datafeed DBC Online Se l impostazione è corretta WIMServer provvederà ad avviare automaticamente Global Server quando viene aperto. Allo stesso modo se aprite Global Server in modalità Online (vedasi più avanti) quest ultimo provvederà a lanciare WIMServer in automatico. I simboli presenti all interno del Symbol Portfolio devono coincidere con i simboli presenti nelle watch list di Quick Trade. Ad esempio se si vuole ricevere i dati del titolo Fiat ordinario è necessario aggiungere nel Symbol Portfolio il simbolo FIA.MI come evidenziato nelle immagini che seguono. Figura 33: Simbolo Fiat aggiunto al Global Server

28 28 Figura 224: Simbolo Fiat in QT con relativo codice da usare in Global Server L impostazione di connessione generale deve essere Connected. Ciò può essere verificato dalla scheda Performance voce Connect Status come mostrato in Figura 32. Qualora ciò non fosse verificare che la voce Work Offline del menù File sia priva del segno di spunta (se presente selezionare la voce per eliminare il segno di spunta come mostrato in Figura 35). Si consiglia a tal proposito di utilizzare la connessione automatica all avvio del Global Server che può essere impostata in fase di configurazione del Global Server o dal menù Tools, voce Options scheda Startup come indicato in Figura 36. Figura 35: voce di menù per attivare lo status connected

29 29 Figura 36: Impostazione per attivazione automatica dello status connected Ciascun simbolo deve avere lo status Connected nella colonna Real Time Status del Symbol Portfolio. Se ciò non fosse, selezionare il simbolo o i simboli da connettere, cliccare con il bottone destro del mouse sulla selezione fatta e sceglie la voce Connect Symbol come mostrato in Figura 37 (esempio relativo al simbolo FIA.MI disconnesso). In alternativa, dopo la selezione del titolo o dei titoli da connettere, aprire il menù Edit e selezionare la voce Connect Symbol come mostrato in figura 38.

30 30 Figura 37: connessione di un simbolo attraverso il menù contestuale Figura 38: connessione di un simbolo attraverso il menù Edit

31 31 2. Raccolta dati in tempo reale Una delle tre funzioni eseguite da WIMServer per Tradestation è la raccolta dati in tempo reale provenienti dai diversi mercati finanziari attraverso al piattaforma Quick Trade di IWBank e l invio degli stessi per la corretta visualizzazione in Tradestation. Le caratteristiche di questo servizio sono di seguito elencate: Raccolta dei seguenti dati: prezzo, volume dello scambio, ora dello scambio 4, volume totale scambiato dal titolo, bid e ask con relativa quantità, ora di variazione 1 del primo livello del book, prezzo di apertura, massimo e minimo giornaliero (alcune di queste voci non sono disponibili per determinati strumenti come ad esempio gli indici). Possibilità di scegliere i titoli da connettere in tempo reale attraverso un interfaccia semplice ed intuitiva. Possibilità di avviare Quick Trade in automatico (inserimento di UserId e password manuale) Possibilità di attivare in automatico lo scarico dati in tempo reale. Gestione automatica dell ora legale. Indifferenza alle impostazioni internazionali del pc e alle impostazioni di Quick Trade (è addirittura possibile modificarle durante il funzionamento di WIMServer senza arrecare alcun inconveniente). Versione BASE: Utilizzo nel Global Server degli stessi simboli forniti da Quick Trade (vedasi dettagli alla voce creazione di un simbolo in Global Server ). Raccolta di massimo 100 titoli in tempo reale. Versione PRO: Possibilità di utilizzare simboli diversi da quelli presenti in Quick Trade essendo possibile creare le associazioni in apposita tabella. Possibilità di raccogliere fino a 200 titoli in tempo reale (ATTENZIONE, per aver la possibilità di scaricare 200 simboli in tempo reale è necessario inoltrare richiesta a IW Bank). 4 L ora viene desunta dall orologio del computer. Si invita pertanto a mantenere tale orario sincronizzato con gli orologi atomici sfruttando apposito software che è possibile reperire gratuitamente su internet.

32 32 a. Connessione al tempo reale Versione BASE: In questa versione WIMserver alimenta Global Server con dati real time e storici. Non è possibile procedere altrimenti. Dopo il setup non è necessario attivare tale funzione. Il primo avvio del programma deve essere fatto direttamente (senza cioè sfruttare la chiamata da Global Server), così da permettere a WIMServer di configurarsi come alimentatore dati di Global Server. Versione PRO: Se si vuole impiegare WIMserver per l alimentazione del Global Server è necessario, una volta installato il programma, premere l apposito comando. Con tale operazione altri fornitori di dati vengono scollegati dal Global Server. Per disattivare tale funzione è sufficiente premere nuovamente lo stesso pulsante. Questa opzione permette la massima flessibilità nell utilizzo del programma e la possibilità di avvalersi di un fornitore dati differente da Quick Trade. Alimentazione Global Server Per attivare la connessione in tempo reale, per entrambe le versioni, è necessario specificare quali titoli debbono essere connessi. L impostazione viene memorizzata dal sistema ed è quindi da farsi solo al primo utilizzo. Questa procedura è necessaria poiché nel Symbol Portfolio di Global Server possono essere inseriti un numero illimitato di simboli, nella versione PRO con account abilitato si arriva fino a 200 attivabili, altrimenti nella versione BASE solo 100 di questi possono ricevere dati in tempo reale. Per i rimanenti è sempre possibile avvalersi delle funzioni di scarico dati storici (giornalieri, 5 minuti e 1 minuto). Le indicazioni relative ai simboli che debbono essere mantenuti in tempo reale possono essere salvate in appositi file di configurazione così da poter essere cambiate in modo veloce (ad esempio passaggio ai mercati americani nel tardo pomeriggio). Il filmato che segue mostra come comporre tali file. Scelta titoli per il Real Time La scelta dei simboli da porre in tempo reale e l associazione tra i simboli viene gestita nella tabella Gestione Simboli. Il filmato che segue mostra come procedere all utilizzo di tale funzione. Gestione Simboli

33 33 Avvio del flusso Real Time La connessione al flusso real time avviene in automatico se specificato nelle impostazioni oppure manualmente. Il filmato che segue mostra le diverse procedure Qualora Quick Trade non fosse aperta nel momento di avvio del flusso dati, WIMServer provvederà automaticamente ad avviare il programma e attenderà l inserimento di UserId e password da parte vostra prima di connettere il flusso dati. Ciò rende l utilizzo del software estremamente versatile. Impostazioni e Connessione Roll Over dei Future Versione BASE: E necessario effettuare una serie di step: STEP 1 -> disabilitare lo scarico in tempo reale (se attivo) del simbolo in WIMServer ed eliminare dalla tabella Gestione Strumenti l associazione cliccando sul simbolo STEP 2 -> modificare il Trading Name dello strumento in global server STEP 3 -> nella tabella Gestione Strumenti, tramite il menù contestuale della sezione Simboli GlobalServer, ricaricare l elenco dei simboli e successivamente aggiungere il simbolo selezionato ai simboli attivi. STEP 4 -> (opzionale) attivare lo strumento al tempo reale se desiderato. STEP 5 -> (opzionale) nel caso in cui si erano create configurazioni per il recupero dei dati storici è necessario ricrearle con il simbolo nuovo. Versione PRO: Alla scadenza del future è possibile modificare semplicemente il codice dello strumento nella parte Associazioni simboli GlobalServer- titoli IW QuickTrade della tabella Gestione Strumenti nelle colonne Codice dati e Codice ordini, sovrascrivendo il codice dati (e il codice ordini se si opera sul future) con il nuovo codice.

34 34 Qualora il Codice dati ed il Codice ordini siano diversi, comparirà un avviso in cui verrà suggerito di operare con ordini market non essendo sempre possibile conoscere il ticksize dello strumento su cui si inviano gli ordini. Utilizzo della connessione Real Time sulle 24 ore Grazie ad un sistema di riconnessone automatico integrato in WIMServer, si possono lasciare aperti sia Quick Trade che WIMServer 24 ore al giorno. Durante la fase di manutenzione notturna di Quick Trade si ha la disconnessione dal server dati. Appena possibile WIMServer provvede a riattivare il collegamento garantendo la ripresa del flusso dati. b. Inserimento di un simbolo nel Global Server Di seguito viene illustrata la procedura per inserire un simbolo nel Global Server in modo che possa ricevere dati in tempo reale e/o storici da Quick Trade attraverso WIMServer per Tradestation. Versione WIMServer Base: è necessario seguire la procedura sotto indicata ed utitlizzare per il Global Server solamente simboli equivalenti a quelli di Quick trade. Versione WIMServerPro: è possibile utilizzare per il Symbol del Global Server qualsiasi nome avendo poi l opportunità di creare l associazione nella tabella del programma (vedere al riguardo quanto scritto per la connessione al tempo reale). Identificazione del Titolo e del Relativo Codice Attraverso le watch list presenti in Quick Trade è possibile individuare il titolo che si vuole inserire nel Global Server onde poterlo visualizzare in tempo reale e/o attraverso dati storici in Tradestation. Ad esempio vogliamo inserire il titolo Safilo Group nel Global Server. Da Quick Trade identifichiamo il relativo codice come SFL.MI (qualora nella watch list non fosse presente la colonna Codice è possibile aggiungerla cliccando con il bottone destro sulla watch list scegliendo la voce Configura nome della watch list e infine scegliendo la scheda Cambia Colonne portando la colonna Codice tra quelle visibili.

35 35 Figura 23: Identificazione del codice simbolo in Quick Trade AVVERTENZA: i simboli sono sensibili al carattere maiuscolo e minuscolo. Pertanto vanno scritti rispettando tale caratteristica. SFL.MI è diverso da Sfl.mi o qualsiasi altra combinazione di lettere maiuscole e minuscole. Inserimento del titolo nel Global Server, procedura rapida Questa procedura permette di creare velocemente un nuovo simbolo e di inserirlo contestualmente nel Global Server. In alcuni casi, tuttavia, sono segnalati problemi nel recepimento corretto degli orari di negoziazione da parte di Global Server. Se riscontraste tali problemi seguite la procedura completa. E necessario spostarsi in Global Server e selezionare il menù Insert voce Symbol come mostrato nella Figura 8.

36 36 Figura 24: scelta della voce Symbol dal menù Insert Viene presentata la maschera di inserimento titolo che viene utilizzata cliccando sul bottone Add New come mostrato nella Figura 9.

37 37 Figura 25: cliccare su Add New per inserire un nuovo titolo Global Server richiede ora di specificare alcune caratteristiche del nuovo simbolo che si vuole aggiungere al portafoglio, in particolare devono essere specificati la categoria del titolo (tra quelle proposte), il simbolo (è stato determinato dalla watch list di Quick Trade al punto precedente) ed il mercato di appartenenza (Exchange da scegliere tra quelli proposti): nell esempio è stato indicato Stock (azionario) come categoria e MCEDB (Milano CED Borsa) come mercato di appartenenza. Figura 26: Inserimento nuovo titolo, primi elementi Attenzione. In merito alla scelta della categoria per il nuovo simbolo si pone l attenzione su un problema legato alla categoria Future. Questa particolare categoria, oltre ad essere più difficile

38 38 da impostare, è affetta in Tradestation da un problema: tutte le analisi tecniche applicate (indicatori, show me, piant bar ma anche strategie) sono ricalcolate su base tick, qualunque sia il grafico utilizzato e le impostazioni specifiche utilizzate. Ciò comporta, ad esempio, che una strategia applicata ad un grafico a 30 minuti generi ad ogni tick ricevuto per lo strumento impiegato le stesse indicazioni operative. Creando quindi continui allarmi sonori e/o visivi relativi alla stessa situazione. Di fatto risulta necessario disabilitare gli avvisi generati da Tradestation non potendosi così avvalere di un importante funzione di monitoraggio automatico da parte di Tradestation. Si consiglia pertanto di NON utilizzare la categoria Future ma di avvalersi della categoria Stock o Index anche per l inserimento di strumenti future. E necessario ora specificare le caratteristiche del titolo cliccando dapprima sulla maschera di richiesta mostrata da Global Server (Figura 11) e poi nelle diverse schede della configurazione del simbolo (Figure 12, 13 e 14). Figura 27: richiesta di informazioni aggiuntive E necessario specificare una descrizione per il titolo (ad esempio Safilo) che può essere scelta liberamente (voce Description) ed una Symbol Root (si può usare il simbolo stesso) nella scheda Stock come mostrato dalla Figura 12.

39 39 Figura 28: specifica della Description e del Symbol Root E necessario specificare alcune caratteristiche del titolo nella scheda Settings. Il Price Scale indica la risoluzione con cui è quotato lo strumento (in pratica il numero di decimali che il suo prezzo può avere), nel nostro caso 4 decimali e quindi impostazione 1/10000 (prezzo espresso in decimillesimi). Il Point Value indica il valore monetario di un punto per gli strumenti derivati e si applica soltanto ai future: nel caso del Future s&p Mib40 andrebbe indicato 5 poiché ogni punto indice equivale a 5 euro. Per l azionario deve rimanere impostato al valore di default 1. Il Daily limit indica l escursione massima ammessa per il titolo. Lasciare il valore che non pone limiti. Il Min. Movement indica lo scostamento di prezzo tra due tick adiacenti. È in pratica lo scarto minimo che il titolo può ammettere tra bid e ask. È espresso nella scala indicata alla voce Price Scale. Nel nostro esempio Safilo, secondo le regole di Borsa valide al momento di redazione di questo documento ed in funzione del prezzo a cui è scambiato, ammette uno scarto minimo di ossia 25 decimillesimi. Pertanto deve essere indicato il valore di 25 poiché il Price Scale adottato è il decimillesimo.

40 40 Figura 29: specifica del Price Scale, Point Value, Daily Limit e Min. Movement È necessario infine verificare la corretta impostazione degli orari di negoziazione previsti per lo strumento. È possibile configurare Global Server per la gestione sia della sessione diurna che di quella After Hours del mercato. Si sottolinea che Global Server registra sempre e comunque tutti i dati che riceve, indipendentemente dall orario. Gli orari specificati sono necessari per il corretto plottaggio in Tradestation. Questo permette di modificare anche in un secondo momento le sessioni che devono essere visualizzate in Tradestation (ad esempio l After hours, oppure per i future americani le sessioni elettroniche e quelle ufficiali e via dicendo) avendo la certezza di aver registrato sempre tutti i dati. Nella Figura 14 è riportato l esempio di sessioni diurne per il mercato italiano, aste escluse valide al momento di redazione del documento.

41 41 Figura 30: specifica degli orari di negoziazione Terminata la fase di caratterizzazione del titolo è possibile aggiungerlo nel portafoglio. Si consiglia tuttavia di verificare la configurazione dell History to save (cliccare sul bottone Edit Templates come mostrato nella Figura 15). Figura 31: modifica History to save

42 42 L History to save è l insieme delle banche dati che Global Server crea e manutiene per uno specifico simbolo. In particolare è possibile creare banche dati al tick, ad 1 minuto, a 5 minuti e daily. Le banche dati intraday (tick, 1 minuto, 5 minuti) sono alimentate dal flusso in tempo reale mentre la banca dati daily è alimentata dai prezzi Apertura, Massimo, Minimo e dall ultimo prezzo. L utilizzo di molteplici banche dati per lo stesso strumento ha un vantaggio essenziale: permette al contempo di avere grafici al tick precisi (o a qualsiasi altro time fram intraday) e grafici veloci anche quando vengano richiesti molti anni di storico (ad esempio per i back testing). Si immagini ad esempio di voler costruire il grafico al tick ed il grafico mensile degli ultimi 10 anni del Bund Future. Per poter costruire il grafico al tick è necessario disporre dei dati al tick: se però fossero disponibili solo quelli la costruzione del grafico mensile richiederebbe la lettura di tutti i itck degli ultimi 10 anni. Se ipotizziamo un numero di battute di circa al giorno, la costruzione del grafico mensile richiederebbe di leggere qualcosa come di dati. Grazie alla contemporanea gestione di una banca dati daily possiamo ridurre i numeri da leggere a soli Lo spazio occupato sul disco per le diverse banche dati è trascurabile. Lo stesso concetto di molteplici banche dati si applica sia ai prezzi scambiati (Trade Record) sia al bid (Bid Record) e ask (Ask Record) ossia il primo livello di book. Ciascuna banca dati ha una sua lunghezza massima in termini di giorni che può essere specificata dall utente. Raggiunto il limite massimo impostato i dati più vecchi vengono scartati a beneficio delle nuove giornate di trading. Utilizzare l indicazione per garantirsi una banca dati illimitata. Come mostrato dalla Figura 16, è possibile raccogliere e memorizzare un set di banche dati in modo da utilizzarlo più volte per strumenti simili. Vi sono già alcuni Templates reimpostati su cui si può agire per eventuali modifiche così come è possibile crearne di personali (vedasi per ulteriori dettagli i manuali di Tradestation).

43 43 Figura 32: esempio di configurazione di banche dati per uno strumento azionario Nell esempio mostrato si è scelto di collezionare tutte e 4 le banche dati per i prezzi scambiati e solo le banche dati al tick per il bid e l ask, queste ultime con una lunghezza di circa 4 anni. Stabilito quali banche dati si vuole collezionare non resta che premere su Ok per inserire il titolo nel Global Server. Vedasi Figura 16. Figura 33: inserimento titolo nel global Server Se il Global Server è impostato come DBC OnLine Subserver il titolo sarà inserito nello stato Not Connected. Seguire quanto indicato in riferimento alla connessione di un simbolo per la raccolta dati Real Time o storici (Impostazioni Tradestation Global Server). Agire su WIMServer per abilitare il titolo alla raccolta Real Time (di default i nuovi titoli non sono connessi al Real Time).

44 44 Inserimento del titolo nel Global Server, procedura completa Il processo che garantisce il corretto inserimento dei simboli nel Global Server prevede la loro creazione all interno del Symbol Dictionary ed il successivo inserimento nel portafoglio dei titoli. Il Symbol Dictionary è una raccolta di strumenti finanziari con le loro caratteristiche precipue. Aprire la maschera del Symbol Dictionary selezionandola dal menù Tools, voce Edit Symbol Dictionary, come mostrato nella figura 18. Figura 34: selezione del Symbol Dictionary dal menù Tools Si presenta una maschera che permette la ricerca, modifica e cancellazione di i simboli esistenti, e la creazione di nuovi. Selezionare il pulsante Add Symbol come mostrato nella figura 19 per avviare il processo di creazione di un nuovo simbolo.

45 45 Figura 35: avvio del processo di creazione di un nuovo simbolo La prima informazione che deve essere fornita riguarda la categoria del simbolo che può essere scelta tra quelle messe a disposizione dal menù a tendina. Scelta la categoria confermare con il tasto OK. Figura 36: scelta della categoria del simbolo Attenzione. In merito alla scelta della categoria per il nuovo simbolo si pone l attenzione su un problema legato alla categoria Future. Questa particolare categoria, oltre ad essere più difficile da impostare, è affetta in Tradestation da un problema: tutte le analisi tecniche applicate (indicatori, show me, piant bar ma anche strategie) sono ricalcolate su base tick, qualunque sia il

46 46 grafico utilizzato e le impostazioni specifiche utilizzate. Ciò comporta, ad esempio, che una strategia applicata ad un grafico a 30 minuti generi ad ogni tick ricevuto per lo strumento impiegato le stesse indicazioni operative. Creando quindi continui allarmi sonori e/o visivi relativi alla stessa situazione. Di fatto risulta necessario disabilitare gli avvisi generati da Tradestation non potendosi così avvalere di un importante funzione di monitoraggio automatico da parte di Tradestation. Si consiglia pertanto di NON utilizzare la categoria Future ma di avvalersi della categoria Stock o Index anche per l inserimento di strumenti future. Specificata la categoria (nel nostro esempio stock) è necessario fornire le informazioni relative al titolo: Symbol, Description ed Exchange. È poi possibile assegnare al simbolo i parametri di default del mercato (Exchange) selezionato oppure (come nell esempio di figura 21) indicare in modo specifico le caratteristiche del simbolo. Figura 37: creazione di un simbolo con le informazioni specifiche Il Price Scale indica la risoluzione con cui è quotato lo strumento (in pratica il numero di decimali che il suo prezzo può avere), nel nostro caso 4 decimali e quindi impostazione 1/10000 (prezzo espresso in decimillesimi).

47 47 Il Point Value indica il valore monetario di un punto per gli strumenti derivati e si applica soltanto ai future: nel caso del Future s&p Mib40 andrebbe indicato 5 poiché ogni punto indice equivale a 5 euro. Per l azionario deve rimanere impostato al valore di default 1. Il Daily limit indica l escursione massima ammessa per il titolo. Lasciare il valore che non pone limiti oppure 0. Il Min. Movement indica lo scostamento di prezzo tra due tick adiacenti. È in pratica lo scarto minimo che il titolo può ammettere tra bid e ask. È espresso nella scala indicata alla voce Price Scale. Nel nostro esempio Safilo, secondo le regole di Borsa valide al momento di redazione di questo documento ed in funzione del prezzo a cui è scambiato, ammette uno scarto minimo di ossia 25 decimillesimi. Pertanto deve essere indicato il valore di 25 poiché il Price Scale adottato è il decimillesimo. È necessario infine impostazione correttamente gli orari di negoziazione previsti per lo strumento. È possibile configurare Global Server per la gestione sia della sessione diurna (Session1) che di quella After Hours del mercato (Session2). Si sottolinea che Global Server registra sempre e comunque tutti i dati che riceve, indipendentemente dall orario. Gli orari specificati sono necessari per il corretto plottaggio in Tradestation. Questo permette di modificare anche in un secondo momento le sessioni che devono essere visualizzate in Tradestation (ad esempio l After hours, oppure per i future americani le sessioni elettroniche e quelle ufficiali e via dicendo) avendo la certezza di aver registrato sempre tutti i dati. Nella Figura 21 è riportato l esempio di sessioni diurne per il mercato italiano, aste escluse valide al momento di redazione del documento. Per ciò che riguarda le impostazioni di Collect Daily Quotes and Collect Daily Quotes for si consigliano i valori 0 e 15 rispettivamente che permettono di aggiornare i dati daily con le aste di chiusura sui mercati dove sono presenti. Al termine cliccare su OK per confermare l inserimento del titolo. Terminata la creazione di tutti i simboli che si desidera, è possibile chiudere la maschera del Symbol dictionary premendo su Close, come illustrato nella figura 22.

48 48 Figura 38: chiusura della maschera del Symbol Dictionary Una volta che i simboli che si desidera inserire nel Symbol Portfolio sono stati creati nel Symbol Dictionary è possibile inserirli nel Portfolio stesso seguendo questo procedimento. Selezionare il menù Insert voce Symbol come mostrato nella Figura 23.

49 49 Figura 39: scelta della voce Symbol dal menù Insert La maschera di inserimento dei simboli ci offre la possibilità di scegliere il titolo o i titoli dal Symbol Dictionary. Cliccare sul pulsante Add from Dictionary come mostrato dalla figura 24. Figura 40: maschera di scelta simboli, seleziona dal Symbol Dictionary

50 50 Avvalendosi dei criteri di ricerca, individuare i simboli che si vogliono aggiungere al Symbol Portfolio. Tutti i simboli dovranno essere presenti (anche a più riprese a seguito di diverse ricerche) nella colonna inferiore sinistra della maschera. Dovranno poi essere selezionati e portati nella colonna di destra con i tasti Add -> o Add All->, come illustrato dalle figure 25 e 26. Terminata la selezione premere il tasto Add come evidenziato dalla figura 26. Figura 41: ricerca e selezione di simboli da aggiungere al Symbol Portfolio

51 51 Figura 42: simboli pronti per l'inserimento nel Symbol Portfolio. Terminata la fase di selezione del titolo (o dei titoli) è possibile aggiungerlo nel portafoglio. Si consiglia tuttavia di verificare la configurazione dell History to save (cliccare sul bottone Edit Templates come mostrato nella Figura 27). Figura 43: modifica History to save

FT Market Maker per QT

FT Market Maker per QT FT Market Maker per QT Per essere sempre il miglior denaro/lettera Versione del Documento 2.2 del 18/07/2013 Versione del Software 1.6.x FT Market Maker per QT Help 1. Installazione FT Market Maker a.

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

WIMSERVER per Metastock

WIMSERVER per Metastock WIMSERVER per Metastock Interfaccia per dati e ordini automatici per Quick Trade Revolution 2.0 di IWBank Versione del Documento 1.4 del 19/05/2008 Versione del Software 1.4.0 del 19/05/2008 WIMServer

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

Capitolo 1 Installazione del programma

Capitolo 1 Installazione del programma Capitolo 1 Installazione del programma Requisiti Hardware e Software Per effettuare l installazione del software Linea Qualità ISO, il computer deve presentare una configurazione minima così composta:

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

teamspace TM Sincronizzazione con Outlook

teamspace TM Sincronizzazione con Outlook teamspace TM Sincronizzazione con Outlook Manuale teamsync Versione 1.4 * teamspace è un marchio registrato di proprietà della 5 POINT AG ** Microsoft Outlook è un marchio registrato della Microsoft Corporation

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno

Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno Azzurra S.r.l. Via Codopé, 62-33087 Cecchini di Pasiano (PN) Telefono 0434 611056 - Fax 0434 611066 info@azzurrabagni.com - www.azzurrabagni.com Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno

Dettagli

Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092

Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092 Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092 IMPORTANTE: NON INSERIRE LA CHIAVE USB DI LICENZA FINO A QUANDO RICHIESTO NOTA: se sul vostro computer è già installato Nautilus 2.4, è consigliabile

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Utilizzo di Blue s. Avvio di Blue s C A P I T O L O 7. Come avviare il programma e inserire la password

Utilizzo di Blue s. Avvio di Blue s C A P I T O L O 7. Come avviare il programma e inserire la password Capitolo 7 83 C A P I T O L O 7 Avvio di Blue s Questo capitolo introduce l'utilizzatore all'ambiente di lavoro e alle funzioni di aggiornamento delle tabelle di Blue s. Blue s si presenta come un ambiente

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

Procedure di ripristino del sistema.

Procedure di ripristino del sistema. Procedure di ripristino del sistema. Procedura adatta a sistemi con sistema operativo Microsoft Windows 8 In questo manuale verranno illustrate tutte le procedure che potrete utilizzare per creare dei

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

Business Vector s.r.l.

Business Vector s.r.l. Business Vector s.r.l. CONFIGURAZIONE E GESTIONE DI OptionsET SU PIATTAFORMA IWBANK Le figure di questa parte di manuale non sono uguali a quelle che troverete nell attuale configurazione in quanto ci

Dettagli

1 Introduzione...1 2 Installazione...1 3 Configurazione di Outlook 2010...6 4 Impostazioni manuali del server... 10

1 Introduzione...1 2 Installazione...1 3 Configurazione di Outlook 2010...6 4 Impostazioni manuali del server... 10 Guida per l installazione e la configurazione di Hosted Exchange Professionale con Outlook 2010 per Windows XP Service Pack 3, Windows Vista e Windows 7 Edizione del 20 febbraio 2012 Indice 1 Introduzione...1

Dettagli

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE OPENAFS E KERBEROS SU SISTEMI MICROSOFT (32bit)

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE OPENAFS E KERBEROS SU SISTEMI MICROSOFT (32bit) INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE OPENAFS E KERBEROS SU SISTEMI MICROSOFT (32bit) STEP 1: Download dei file di installazione necessari Per il corretto funzionamento di AFS su sistemi a 32bt è necessario scaricare

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Personale amministrativo Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Pag. 1 di 14 MINISTERO DELLA PUBBLICA

Dettagli

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower.

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower. Guida per l utente Marzo 2013 www.iphonesmsexport.info New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy info@digitalpower.it Introduzione SMS Export è stato concepito per dare la possibilità

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Manuale Utente FAX SERVER

Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX Server - Evolution 2015 Indice 1. Servizio Fax Server... 3 2. Tool Print and Fax... 4 2.1. Download Tool Print&Fax... 4 2.2. Setup e configurazione tool Print&Fax...

Dettagli

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza (ITALIANO) Software Gestionale Professionale Specifico per Comuni Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza Indice Introduzione e requisiti tecnici 3 Installazione 5 Menu principale 6 Gestione 7 Dati Societari

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3

NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3 NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3 Il passaggio dalla versione 2.2.xxx alla versione 2.3.3729 può essere effettuato solo su PC che utilizzano il Sistema Operativo Windows XP,

Dettagli

Manuale dell utente. InCD. ahead

Manuale dell utente. InCD. ahead Manuale dell utente InCD ahead Indice 1 Informazioni su InCD...1 1.1 Cos è InCD?...1 1.2 Requisiti per l uso di InCD...1 1.3 Aggiornamenti...2 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...2 2 Installazione...3

Dettagli

REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti)

REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti) REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti) Gestire i rifiuti non è mai stato così semplice INDICE: Pag. 1. Caratteristiche 2 2. Installazione 3 3. Richiesta per l attivazione 5 4. Attivazione

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale Operativo SINERGIA Manuale Operativo S.IN.E.R.G.I.A. 2.5 Pagina 1 di 26 SOMMARIO PRESENTAZIONE...

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

NOTE OPERATIVE. Prodotto Inaz Download Manager. Release 1.3.0

NOTE OPERATIVE. Prodotto Inaz Download Manager. Release 1.3.0 Prodotto Inaz Download Manager Release 1.3.0 Tipo release COMPLETA RIEPILOGO ARGOMENTI 1. Introduzione... 2 2. Architettura... 3 3. Configurazione... 4 3.1 Parametri di connessione a Internet... 4 3.2

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

FidelJob gestione Card di fidelizzazione

FidelJob gestione Card di fidelizzazione FidelJob gestione Card di fidelizzazione Software di gestione card con credito in Punti o in Euro ad incremento o a decremento, con funzioni di ricarica Card o scala credito da Card. Versione archivio

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2

progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2 progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2 Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Come Iniziare... 3 Installare progecad NLM Server... 3 Registrare progecad NLM Server... 3 Aggiungere e attivare le licenze...

Dettagli

Procedure per l upgrade del firmware dell Agility

Procedure per l upgrade del firmware dell Agility Procedure per l upgrade del firmware dell Agility L aggiornamento firmware, qualsiasi sia il metodo usato, normalmente non comporta il ripristino dei valori di fabbrica della Centrale tranne quando l aggiornamento

Dettagli

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA Requisisti di sistema L applicazione COMUNICAZIONI ICI è stata installata e provata sui seguenti

Dettagli

Procedure di ripristino del sistema.

Procedure di ripristino del sistema. Procedure di ripristino del sistema. Procedura adatta a sistemi con sistema operativo Microsoft Windows 8.1 In questo manuale verranno illustrate tutte le procedure che potrete utilizzare per creare dei

Dettagli

Sistema Gestionale Biophotonics Guida al sistema

Sistema Gestionale Biophotonics Guida al sistema Sistema Gestionale Biophotonics Guida al sistema Servizi Informatici 5 marzo 2013 Sommario della presentazione Il sistema informatico per la gestione delle domande Gli utenti: definizione dei ruoli Gli

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

GUIDA INSTALLAZIONE ULTIMA REVISIONE : 14/11/2008 VERSIONE SOFTWARE 1.2.3

GUIDA INSTALLAZIONE ULTIMA REVISIONE : 14/11/2008 VERSIONE SOFTWARE 1.2.3 GUIDA INSTALLAZIONE ULTIMA REVISIONE : 14/11/2008 VERSIONE SOFTWARE 1.2.3 1 REQUISITI DI SISTEMA Oris Remote Backup MINIMI CONSIGLIATI Computer PIV 800Mhz PIV 2.8Ghz Athlon 1Ghz AthlonXP 2800 Sistema operativo

Dettagli

DINAMIC: gestione assistenza tecnica

DINAMIC: gestione assistenza tecnica DINAMIC: gestione assistenza tecnica INSTALLAZIONE SU SINGOLA POSTAZIONE DI LAVORO PER SISTEMI WINDOWS 1. Installazione del software Il file per l installazione del programma è: WEBDIN32.EXE e può essere

Dettagli

NEGOZIAZIONE. Capitolo 11. Consente di effettuare operazioni di compra/vendita dei titoli. Intestazione

NEGOZIAZIONE. Capitolo 11. Consente di effettuare operazioni di compra/vendita dei titoli. Intestazione Capitolo 11 NEGOZIAZIONE Consente di effettuare operazioni di compra/vendita dei titoli. Intestazione Scelta Deposito E un menù a tendina che permette di selezionare il deposito sul quale si intende appoggiare

Dettagli

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net - Introduzione Con questo articolo chiudiamo la lunga cavalcata attraverso il desktop di Windows XP. Sul precedente numero ho analizzato il tasto destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni, tralasciando

Dettagli

Manuale dell utente. Ahead Software AG

Manuale dell utente. Ahead Software AG Manuale dell utente Ahead Software AG Indice 1 Informazioni su InCD...3 1.1 Cos è InCD?...3 1.2 Requisiti per l uso di InCD...3 1.3 Aggiornamenti...4 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...4 2

Dettagli

Guida Rapida di Syncronize Backup

Guida Rapida di Syncronize Backup Guida Rapida di Syncronize Backup 1) SOMMARIO 2) OPZIONI GENERALI 3) SINCRONIZZAZIONE 4) BACKUP 1) - SOMMARIO Syncronize Backup è un software progettato per la tutela dei dati, ed integra due soluzioni

Dettagli

GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER

GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER (vers. 1.0.2) GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER (vers. 1.0.2)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 7 Funzionalità... 8 Anagrafica... 9 Registrazione

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Procedura di abilitazione alla Rete di Lombardia Integrata

Procedura di abilitazione alla Rete di Lombardia Integrata VPN Client Versione 5.0.07 - Release 2 Procedura di abilitazione alla Rete di Lombardia Integrata La presente procedura descrive la fase di installazione dell applicazione VPN Client versione 5.0.07 utilizzata

Dettagli

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE.... p.

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

MANUALE UTENTE. Computer Palmare WORKABOUT PRO

MANUALE UTENTE. Computer Palmare WORKABOUT PRO MANUALE UTENTE Computer Palmare WORKABOUT PRO INDICE PROCEDURA DI INSTALLAZIONE:...3 GUIDA ALL UTILIZZO:...12 PROCEDURA DI AGGIORNAMENTO:...21 2 PROCEDURA DI INSTALLAZIONE: Per il corretto funzionamento

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0

AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0 AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0 Procedura per l installazione di AxWin6 AxWin6 è un software basato su database Microsoft SQL Server 2008 R2. Il software è composto da AxCom: motore di comunicazione AxWin6

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 USER GUIDE Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 SOMMARIO Introduzione... 3 Sensore BioHarness... 3 OVERVIEW BIOHARNESS 3.0 BT/ECHO... 4 OVERVIEW

Dettagli

Operazioni da eseguire su tutti i computer

Operazioni da eseguire su tutti i computer Preparazione Computer per l utilizzo in Server Farm SEAC Reperibilità Software necessario per la configurazione del computer... 2 Verifica prerequisiti... 3 Rimozione vecchie versioni software...4 Operazioni

Dettagli

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 38 INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCARICO DEL SOFTWARE 4 2.1 AMBIENTE WINDOWS 5 2.2 AMBIENTE MACINTOSH 6 2.3 AMBIENTE

Dettagli

Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali

Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali Prerequisiti Configurazione consigliata : Windows 2000 / Windows XP

Dettagli

REMOTE ACCESS24. Note di installazione

REMOTE ACCESS24. Note di installazione REMOTE ACCESS24 Note di installazione . 2011 Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale: via Monte Rosa, 91 20149 Milano Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale e con qualsiasi

Dettagli

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon Outlook Connector for MDaemon Manuale per l utente Introduzione... 2 Requisiti... 2 Installazione... 3 Scaricare il plug-in Outlook Connector... 3 Installare il plug-in Outlook Connector... 4 Configurare

Dettagli

Servizio di backup dei dati mediante sincronizzazione

Servizio di backup dei dati mediante sincronizzazione Servizio di backup dei dati mediante sincronizzazione Indice del documento Descrizione del servizio... 1 Istruzioni per l installazione... 2 Installazione di Microsoft SyncToy... 2 Installazione di NetDrive...

Dettagli

Il trading automatico con WIMSERVER. Ing. Giuseppe Belfiori. www.ftsupport.it - info@ftsupport.it - 0289452666

Il trading automatico con WIMSERVER. Ing. Giuseppe Belfiori. www.ftsupport.it - info@ftsupport.it - 0289452666 Il trading automatico con WIMSERVER Ing. Giuseppe Belfiori 1 IL TRADING AUTOMATICO Il processo decisionale del trader discrezionale News Prezzi Buy Sell Sell Buy 2 IL TRADING AUTOMATICO Il processo decisionale

Dettagli

START Easy GO! Il gestionale sempre in tasca! Procedura di aggiornamento. Documentazione utente Pagina 1 di 18

START Easy GO! Il gestionale sempre in tasca! Procedura di aggiornamento. Documentazione utente Pagina 1 di 18 Procedura di aggiornamento Il gestionale sempre in tasca! Documentazione utente Pagina 1 di 18 Sommario Avvertenze... 3 Operazioni preliminari... 3 Salvataggi... 3 Download aggiornamenti... 5 Aggiornamento

Dettagli

Life365 Connector - Guida Utente

Life365 Connector - Guida Utente Life365 Connector - Guida Utente 1 Introduzione Il modulo Life365 Connector sviluppato per Prestashop, è uno strumento dal semplice utilizzo, che permette a tutti i clienti di Life (che dispongono quindi

Dettagli

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015]

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Panoramica... 2 Menù principale... 2 Link Licenza... 3 Link Dati del tecnico... 3 Link

Dettagli

jsibac Statistiche ISTAT mensili Guida Area Servizi Demografici

jsibac Statistiche ISTAT mensili Guida Area Servizi Demografici jsibac Statistiche ISTAT mensili Guida Area Servizi Demografici M 1 Premessa Questo manuale si pone come guida operativa del software jsibac Area Demografici per l invio delle statistiche ISTAT mensili

Dettagli

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici GUIDA RAPIDA Sistema Web CONSORZIO CO.D.IN. M A R C H E Gestione Documenti Elettronici INDICE Capitolo 1: Avvio Applicazione Capitolo 2: Autenticazione Utente e Accesso al Sistema Capitolo 3: Navigazione

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

installazione www.sellrapido.com

installazione www.sellrapido.com installazione www.sellrapido.com Installazione Posizione Singola Guida all'installazione di SellRapido ATTENZIONE: Una volta scaricato il programma, alcuni Antivirus potrebbero segnalarlo come "sospetto"

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services)

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Rev. 01-15 ITA Versione Telenet 2015.09.01 Versione DB 2015.09.01 ELECTRICAL BOARDS FOR REFRIGERATING INSTALLATIONS 1 3232 3 INSTALLAZIONE HARDWARE

Dettagli

Fattura Facile. In questo menù sono raggruppati, per tipologia, tutti i comandi che permettono di gestire la manutenzione degli archivi.

Fattura Facile. In questo menù sono raggruppati, per tipologia, tutti i comandi che permettono di gestire la manutenzione degli archivi. Fattura Facile Maschera di Avvio Fattura Facile all avvio si presenta come in figura. In questa finestra è possibile sia fare l accesso all archivio selezionato (Archivio.mdb) che eseguire la maggior parte

Dettagli

WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE

WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE WinRiPCo GESTIONE INOLTRO ISTANZE EDILIZIE GUIDA ALL INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE L installazione e successiva configurazione del software complessivamente non richiedono più di 5 minuti. Affinché tutta

Dettagli

I MENU IMPOSTAZIONI. Codice: indica il codice di abilitazione. Lingua: versioni in italiano, inglese e francese

I MENU IMPOSTAZIONI. Codice: indica il codice di abilitazione. Lingua: versioni in italiano, inglese e francese I MENU IMPOSTAZIONI Aggiorna dopo ricerca automatica: Selezionando questa opzione il programma farà partire automaticamente l'aggiornamento degli storici dopo che avrà caricato da Internet i dati. Codice:

Dettagli

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE AUDITGARD Serratura elettronica a combinazione LGA ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE Le serrature AuditGard vengono consegnate da LA GARD con impostazioni predefinite (impostazioni di fabbrica); pertanto non

Dettagli

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28 Magic Wand Manager Guida Utente Rel. 1.1 04/2011 1 di 28 Sommario 1. Setup del Software... 3 2. Convalida della propria licenza software... 8 3. Avvio del software Magic Wand manager... 9 4. Cattura immagini

Dettagli

Guida introduttiva all uso di ONYX

Guida introduttiva all uso di ONYX Guida introduttiva all uso di ONYX Questo documento spiega come installare e preparare ONYX Thrive per iniziare a stampare. I. Installazione del software II. Uso del Printer & Profile Download Manager

Dettagli

S T R U M E N T I & S E R V I Z I

S T R U M E N T I & S E R V I Z I Via S. Silvestro, 92 21100 Varese Tel + 39 0332-213045 212639-220185 Fax +39 0332-822553 www.assicontrol.com e-mail: info@assicontrol.com C.F. e P.I. 02436670125 STRUMENTI & SERVIZI per il sistema qualità

Dettagli

Procedure di ripristino del sistema.

Procedure di ripristino del sistema. Procedure di ripristino del sistema. Procedure adatte a sistemi con sistema operativo Microsoft Windows 7 In questo manuale verranno illustrate tutte le procedure che potrete utilizzare per creare dei

Dettagli

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine Guida Utente V.0 Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti 7 Risorse 0 Presentazioni Procedura d ordine Cos è aworkbook Prodotti Risorse Presentazione Assortimento aworkbook presenta al

Dettagli

Non sono supportate reti peer to peer, è necessario avere un server dedicato.

Non sono supportate reti peer to peer, è necessario avere un server dedicato. Il software gestionale per le Piccole e Medie Imprese Requisisti hardware e software Sistema operativo Server: NT Server Windows 2000/2003 Server e superiori Novell 3.12 o superiori con supporto nomi lunghi

Dettagli

Guida configurazione client posta. Mail Mozilla Thunderbird Microsoft Outlook. Outlook Express

Guida configurazione client posta. Mail Mozilla Thunderbird Microsoft Outlook. Outlook Express Guida configurazione client posta Mail Mozilla Thunderbird Microsoft Outlook Outlook Express per nuovo server posta IMAP su infrastruttura sociale.it Prima di procedere con la seguente guida assicurarsi

Dettagli

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti.

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file DESKTOP All accensione del nostro PC, il BIOS (Basic Input Output System) si occupa di verificare, attraverso una serie di test, che il nostro hardware

Dettagli

BCS WORLD Auditor Client 2012 - Manuale d uso -

BCS WORLD Auditor Client 2012 - Manuale d uso - BCS WORLD Auditor Client 2012 - Manuale d uso - Revisione: 3.0 Data ultima modifica: 16 marzo 2012 Pag. 2 / 27 INDICE Indice... 2 1. Download e installazione... 3 1.1 Download del Microsoft.NET Framework

Dettagli

Guida di Pro PC Secure

Guida di Pro PC Secure 1) SOMMARIO 2) ISTRUZIONI DI BASE 3) CONFIGURAZIONE 4) INFORMAZIONI AGGIUNTIVE 1) SOMMARIO Guida di Pro PC Secure Pro PC Secure è un programma che si occupa della protezione dagli attacchi provenienti

Dettagli