2 4 A P R I L E 3 0 A P R I L E N 17/ 2015 NOTIZIARIO SULLA ROMANIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2 4 A P R I L E 3 0 A P R I L E 2 0 1 5 N 17/ 2015 NOTIZIARIO SULLA ROMANIA"

Transcript

1 2 4 A P R I L E 3 0 A P R I L E N 17/ 2015 NOTIZIARIO SULLA ROMANIA

2 CONTENUTI Politica STS scansionerà carte d'identità per eliminare voti multipli L UDMR rischia di non entrare in Parlamento dopo la nuova riforma elettorale Rimossa la proposta di riduzione dell accisa sui carburanti dal nuovo codice fiscale Consiglio Nazionale del PNL il 23 maggio a Pitesti Klaus Iohannis incontra la Comunità romena a Roma Incontro tra Mattarella e Iohannis Mihai Stanisoara annuncia le sue dimissioni Economia La Romania continua ad essere la meta più attrattiva di tutto l Est Europa per gli IDE Teodorovici firma il Nuovo accordo con il Fondo monetario internazionale Partecipazione della Romania all Expo 2015 Crescita nel primo trimestre dell'avanzo di bilancio Aumento di 2,5 punti percentuali dell Indicatore di fiducia macroeconomica Coface Country Risk Conference a Bucarest Sfida per la Romania per l assorbimento dei fondi Agricoltura Romania, ospite d'onore all'edizione 2015 del Salone "Sommet de l'elevage" di Clermont Dove aprire un azienda agricola di cereali I cinesi visitano le aziende agricole del Sud della Romania Più di visitatori ad AGRARIA 2015 La transazione dei cereali sulla Borsa Merci Obbligo del possesso del certificato e brevetto di commercializzazione per gli agricoltori Un nuovo aiuto de minimis per gli agricoltori che possiedono meno di 10 bovini Finanza Ripresa del rating del debito romeno Romania e Italia firmano la nuova convenzione sulla doppia tassazione Transazioni per oltre 222 milioni di lei questa settimana sulla BVB Quotazione di Fondul Proprietatea a Londra vicina ai 19 milioni Aumentano i prestiti in lei, diminuiscono quelli in valuta estera Il Fondo Pensione attua nuova strategia di espansione Iniziata l asta per la collocazione dei Bond del Comune di Bucarest Crediti in sofferenza in aumento quest'anno secondo KPMG Industria CTP acquista il parco Cefin Arad Aumento delle vendite per Impianto Cosmetic Il Governo sovvenziona la partecipazione delle piccole e medie imprese al Forum Futurallia I ricavi della Renault SA superano le stime degli analisti Transgaz e Romgaz sono le aziende con maggior rendimento in Romania

3 Investimenti per stazioni di ricarica per auto elettriche Dieci aziende tessili richiedono aiuti di Stato per la creazione di nuovi posti di lavoro Energia Aumento dell 1% della produzione per OMV Petrom Lukoil guadagna il primo milione di euro dal complesso fotovoltaico di Ploiesti Accordo Tranzgas - Exxon - Petrom per il trasporto del petrolio nel Mar Nero Romgaz investe 5 milioni di lei per il consolidamento della propria leadership Ponta considera l entrata nel mercato energetico mondiale delle società romene Aste per la concessione di nuovi pozzi petroliferi Europa ammonisce Gazprom per posizione dominante nell Europa Centrorientale Costruzioni Nuove opportunità di sviluppo per il settore delle infrastrutture in Romania Nuovi investimenti in infrastrutture ferroviarie in Romania Prezzi stabili del settore edile nel periodo di aprile-giugno 2015 Aumento dei permessi di costruzione per progetti residenziali nel marzo 2015 Probabile modifica dei regolamenti sull efficienza energetica degli edifici abitativi Crescita del turnover d affari del 95% per Hidroconstructia per il 2015 Progetto residenziale Greenfield in fase di realizzazione Turismo Alba Iulia attua nuova politica per accrescere il suo flusso turistico Conferenza Top Tourism Hotel & Leisure Investment Dal 1 maggio, i collegamenti diretti tra quasi tutte le regioni e località sul Mar Nero Strategie di sviluppo del turismo e soggiorni low cost in Romania Accademia di Romania a Roma si esibirà alla Festa dell Europa La prima fiera del turismo a Sibiu si svolgerà presso Shopping City L italiana Barbara Lombardi promuove Nordic Walking in Romania Notiziario sulla Romania 3

4 Politica STS scansionerà carte d'identità per eliminare voti multipli hotnews.ro, 23 aprile A partire dalle prossime elezioni, le carte di identità saranno scansionate con le apparecchiature acquistate dal Servizio Speciale per le Telecomunicazioni (STS) al fine di eliminare i voti multipli, come dichiarato all emittente Europa FM, dal Presidente della Commissione per il codice elettorale Mihai Voicu. Egli ha spiegato che l STS ha già testato gli scanner e questi saranno utilizzati per la prima volta nelle elezioni locali. La Camera dei Deputati ha votato questo emendamento alla legge elettorale, ed è stato già approvato dal Senato. D'altra parte, il Parlamento dovrà votare, entro la fine di questa sessione, la legge sul voto per corrispondenza. Nella stessa intervista, Voicu, ha specificato che i romeni all'estero dovranno essere pre-registrati presso l autorità elettorale. Fino ad ora, i Senatori hanno votato 3 delle 5 leggi riguardanti il codice elettorale, e saranno messe all'ordine del giorno dalla Camera dei Deputati nelle prossime settimane, per essere promulgate a fine giugno. In questo modo, le elezioni locali e nazionali, che si terranno nel 2016 dovranno rispettare le procedure stabilite dalle nuove normative. L UDMR rischia di non entrare in Parlamento dopo la nuova riforma elettorale adevarul.ro, 23 aprile Trattative in corso fra UDMR, PSD e PNL per l'introduzione di una soglia di sbarramento alternativa per le elezioni parlamentari. L UDMR chiede di poter entrare in Parlamento, anche nel caso non raggiunga la soglia, prevista dalla legge attuale, corrispondente al 5%. Il Presidente dell UDMR, Kelemen Hunor, ha dichiarato in un intervista che il partito sta spingendo per l'introduzione di una soglia alternativa alle prossime elezioni, questo per evitare che i numerosi ungheresi presenti in Romania, vengano privati della possibilità di poter esseri rappresentati in Parlamento. Il rischio sarà ancora più concreto per UDMR quanto verrà introdotta la possibilità del voto per corrispondenza. Il leader del partito ha spiegato che la proposta non proviene dai membri dell Unione, bensì da un associazione di Cluj, ed è finalizzata ad aiutare i partiti regionali nel trovare spazio in Parlamento. La proposta di modifica alla legge elettorale, dovrebbe prevedere la possibilità, per un partito che ottiene il 20% dei voti in almeno quattro contee, di poter sedere in Parlamento anche se non superi la soglia del 5%. In questo modo, ha dichiarato Hunor, si garantirebbe anche agli ungheresi la possibilità di essere rappresentati. Rimossa la proposta di riduzione dell accisa sui carburanti dal nuovo codice fiscale agerpres.ro, 26 aprile Il Senato ha deciso di abolire il progetto per ridurre le accise sui carburanti nel 2016, in questo modo si dovranno compiere sforzi minori per reperire i fondi necessari in Bilancio. Questo quanto ha dichiarato il Ministro delle Finanze, Eugen Teodorovici. Egli ha fatto notare, tuttavia, che in Senato è stata fatta una proposta di modifica sulla tassazione dei dividendi, proponendo una sua riduzione al 5% anziché la sua soppressione, come proposto nel progetto del Codice Fiscale. Dal Ministero delle Finanze fanno notare che questa decisione è stata presa dalla Commissione Bilancio del Senato, quindi dovrà ancora passare al voto per l approvazione di Senato e Camera dei Deputati prima di essere ratificata. Il Ministro, ha dichiarato che queste due proposte potrebbero portare ad un aumento di circa 3,5-4 miliardi di Lei dei fondi da inserire nel Bilancio Statale. D'altra parte, Teodorovici ha confermato le misure che sicuramente rimarranno nella nuova legge, ed in particolare, la riduzione dell IVA al 20% a partire dal 1 gennaio Consiglio Nazionale del PNL il 23 maggio a Pitesti hotnews.ro, 27 aprile Vasile Blaga, ha annunciato che i membri del Partito Nazionale Liberale si incontreranno il 23 maggio a Pitesti in occasione del Consiglio nazionale. Durante l incontro si voterà l approvazione del programma sulle linee guida del partito e la modifica dello statuto, mentre sarà discussa la questione irrisolta della mozione sulla censura. Blaga ha dichiarato che tutte le modifiche e gli emendamenti allo statuto sono stati già discussi in altre sedi dalle commissioni competenti, dalle parti sociali, dai sindacati e dai datori di lavoro, manca quindi la sola approvazione dei membri del Partito. Le modifiche in merito, proposte in Consiglio, Notiziario sulla Romania 4

5 riguarderanno l integrità e l organizzazione interna nonché giuridica. Con quest occasione verrà inoltre predisposto un calendario per la preparazione e l'organizzazione delle elezioni. Klaus Iohannis incontra la Comunità romena a Roma b1.ro, 27 aprile Il Presidente Klaus Iohannis ha incontrato una rappresentanza di cittadini romeni che vivono in Italia, durante l incontro per la discussione della questione del voto per corrispondenza, per il quale manca solo l approvazione del Parlamento. La riunione si è tenuta presso il Palazzo della Cancelleria. Iohannis, parlando hai presenti all incontro, ha dichiarato che si è consultato con i vari gruppi parlamentari per organizzare e risolvere la questione del voto per corrispondenza. Il Presidente, ha spiegato agli emigrati romeni, che ci sono numerose varianti da studiare e da tener presenti sulle modalità del voto dall estero. Uno degli obiettivi principali, è quello di allontanare il senso di sfiducia nei confronti delle Istituzioni e di creare un sistema di voto funzionale e sicuro. Incontro tra Mattarella e Iohannis agerpres.ro, 27 aprile Il Presidente Klaus Iohannis, ha incontrato lunedi a Roma, al Palazzo del Quirinale, il Presidente Sergio Mattarella, il quale ha dichiarato che per la Romania è giunto il momento di entrare a far parte dell area Schengen. I due Presidenti terranno colloqui su questioni bilaterali e riguardanti l'agenda europea ed internazionale. Il Governo italiano sostiene l ingresso della Romania nell area Schengen. I due capi di Stato hanno espresso la loro soddisfazione riguardo gli sviluppi delle relazioni italo-romene, basate su tradizioni e forti legami, inserite nel quadro di sviluppo dopo la costituzione di un partenariato strategico nel Iohannis ha anche sottolineato l'importanza della comunità romena in Italia, e di quella italiana in Romania, come un importante strumento per la cooperazione tra i due paesi e per l ampliamento delle relazioni economiche e commerciali. Ha continuato, inoltre, ringraziando il Presidente italiano per il sostegno dato dalle autorità per favorire l integrazione delle comunità romene nella società italiana. Iohannis ha, infine, invitato il Presidente Mattarella a visitare la Romania e continuare a mantenere rapporti durante l arco del suo mandato. Mihai Stanisoara annuncia le sue dimissioni ziare.com, 29 aprile L ex Ministro della Difesa, Mihai Stanisoara, ha presentato mercoledi le sue dimissioni dal Parlamento. Il Segretario della Camera dei Deputati, ha dichiarato che Stanisoara ha rassegnato le dimissioni per motivi personali, a causa anche dell incopatibilità con un altro incarico professionale. Le dimissioni saranno formalizzate dalla Camera. L ex Ministro, nel comunicato stampa, si dichiare comunque disponibile a mettere la sua esperienza e professionalità al servizio dei progetti che hanno come target lo sviluppo socio-economico della Romania, sia in un contesto nazionale che internazionale. Stanisoara è stato Deputato PD e consigliere dell'ex Presidente Traian Basescu per le questioni di sicurezza nazionale. Dal dicembre 2008 al dicembre 2009 ha ricoperto il ruolo di Ministro della Difesa. L'annuncio è stato dato in una conferenza stampa con Crin Antonescu, in quell occasione Stanisoara ha aggiunto che il PNL è l'unico partito che può, con successo, sostenere e attuare le giuste politiche in Romania. Economia La Romania continua ad essere la meta più attrattiva di tutto l Est Europa per gli IDE wall-street ro, 24 aprile La Romania ha un enorme potenziale di sviluppo a lungo termine, ed è attualmente il mercato più interessante nel sud-est Europa per gli investimenti e gli investitori stranieri. La burocrazia, ma anche la mancanza di infrastrutture giocano un ruolo cruciale nella decisione di potenziali investitori nell accesso al mercato in Romania, considerato il più attraente della regione, soprattutto a causa della popolazione, che vanta di una forza lavoro qualificata e di tanti presupposti per crescere e divenire una nuova potenza economica europea. In Romania il settore automobilistico rimane il più importante. Quello che fa oggi Dacia e Ford nel paese sono un esempio di come fare business. È un grande potenziale per il settore immobiliare e delle costruzioni, ma si necessitano di autostrade per velocizzare i trasporti delle merci. Molti investitori tentennano nell impiegare fondi in questa nazione proprio per la carenza di collegamenti. Nel 2014 la Notiziario sulla Romania 5

6 Romania ha gestito una crescita del PIL del 2,8%. Sono stati attratti nel primo semestre, 400 milioni di stranieri per gli investimenti. Per aumentare la produttività gli investitori stranieri saranno indirizzati in settori chiave come l'automotive, ICT e la R & S. Teodorovici firma il Nuovo accordo con il Fondo monetario internazionale agerpres.ro, 26 aprile Il Ministro delle Finanze Eugen Teodorovici, ha sottolineato la necessità di un nuovo accordo con il Fondo Monetario Internazionale, perché potrebbe essere un motivo in più per la Romania di prendere in prestito meno denaro, utilizzando l'immagine ed il rating del Paese. Il Ministro delle Finanze ha annunciato il 21 aprile che una missione tecnica del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e la Commissione Europea giungerà a Bucarest dal 19 al 26 maggio per colloqui sul Codice Fiscale e lo stato di attuazione delle misure fiscali contenute nel programma. Le prime due valutazioni dell attuale accordo sono state raggiunte nel primo semestre dello scorso anno. Secondo il premier, l'accordo con il FMI era in vigore, e le due questioni irrisolte saranno discusse nuovamente nel mese di aprile. La Romania sta attuando un accordo con il FMI per due miliardi di euro di fondi che non sono stati accessibili finora per le autorità. Lo scopo di un accordo di precauzione è stato quello di proteggere l'economia romena da possibili shock sui mercati finanziari. Partecipazione della Romania all Expo 2015 Sette giorni, 27 aprile "Nutrire il pianeta, energia per la vita". Questo è il tema dell expo Milano 2015 programmata dal 1 Maggio al 31 Ottobre. Questo evento sarà una vetrina per tutti i Paesi partecipanti, tra cui anche la Romania, in quanto avrà la possibilità di promuovere i differenti settori, le potenzialità di ognuno di questi e l utilizzo della tecnologia che ha apportato miglioramenti nei processi produttivi ottenendo risultati migliori. Il commissario generale della Romania all expo di Milano, Georgian Ghervasie, ha affermato che ha avuto qualche difficoltà nel coinvolgere le imprese romene nella partecipazione alla fiera, forse non del tutto consapevoli della promozione che otterranno. Questa sarà un occasione per consolidare le relazioni con l Italia. Per tale evento, la Romania ha concluso questo accordo con la Camera di commercio e l Industria della Romania con la quale si sta discutendo l organizzazione di un forum economico che si terrà in occasione della Giornata Nazionale della Romania. Sono stati stipulati anche dei partenariati con la Camera di Commercio Italiana per la Romania, con l Agenzia per promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese Italiane (ICE). All interno della fiera ci sarà un padiglione dedicato alla Romania, dove si metteranno in mostra tutte le bellezze della Romania, i prodotti culinari, i siti turistici da visitare, le tecnologie e ad intrattenere i turisti ci saranno anche dei programmi culturali, economici e sociali. Crescita nel primo trimestre dell'avanzo di bilancio Economica net, 28 aprile I dati diffusi dal Ministero affermano che il bilancio generale ha chiuso il primo trimestre del 2015 con un surplus in significativo aumento a 4,9 miliardi di euro, vale a dire lo 0,7% del PIL e un avanzo di 2,3 miliardi di lei, ossia lo 0,33% del PIL nei primi due mesi dell'anno. I ricavi consolidati delle amministrazioni pubbliche, pari a circa 55 milioni di lei, che rappresentano il 7,8% del PIL è stato superiore del 12,6% in termini nominali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Secondo la MFP, incrementi significativi rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente sono stati registrati in gettito IVA (+ 20,8%), accise (+ 11,4%), l'imposta sul reddito (+ 14,6%), l'utile nonimposte (+ 21,2%). Le ricevute da oneri sociali sono aumentate solo dello 0,5% rispetto lo scorso anno riflettendo l'entità della riduzione di 5 punti percentuali i contributi del datore di lavoro. Per il 2015, le autorità romene e le istituzioni finanziarie internazionali hanno concordato un deficit di bilancio di 1,83% del PIL. Nel 2014, il bilancio consolidato ha registrato un deficit di 1,85% del PIL. Aumento di 2,5 punti percentuali dell Indicatore di fiducia macroeconomica agerpres.ro, 28 aprile In un comunicato di CFA Romania il valore dell indicatore macroeconomico affidabile, registrato nel mese di febbraio, con un aumento di 2,5 punti rispetto al mese precedente, ha raggiunto un valore di 62,3 punti percentuali. L Indice di fiducia macroeconomica è calcolato su una scala con valori compresi tra zero, che implica che nessuno ripone fiducia, a 100 valore Notiziario sulla Romania 6

7 in cui si dimostra la massima fiducia, in base a sei questioni relative alle condizioni attuali concernenti le aspettative aziendali e di mercato del lavoro per un orizzonte temporale di un anno per le imprese, l'occupazione, gli sviluppi sul reddito personale per l'economia e l'evoluzione dei beni personali. L'incremento è dovuto ad entrambe le componenti dell'indicatore. L'indicatore delle condizioni correnti è stato 45,2, in crescita di 0,4 punti rispetto al dato registrato nel precedente indicatore e le aspettative sono aumentate a 70,9 (3,6 punti al di sopra del livello registrato nel mese di gennaio 2015). Per quanto riguarda il tasso di cambio euro / leu, aspettative mediane per le due linee temporali previste hanno registrato un valore compreso tra 4,45 e 4,46. Coface Country Risk Conference a Bucarest gandul.info, 29 aprile La Coface Country Risk Conference COFACE, si è svolta mercoledì 29 Aprile all Athenee Palace Hilton, nel salone Le Diplomate riunendo oltre 350 rappresentanti delle imprese leader sia nazionali che internazionali, accademici e giornalisti. Il convegno si propone di fare un bilancio dello scorso anno per poi discutere delle principali tendenze macroeconomiche globali ed europee che caratterizzano il livello economico, di analizzare i principali problemi della Romania durante la crisi e di discutere della strategia di politica monetaria che dovrà essere attuata. L'evento è suddiviso in tre sessioni durante la giornata. Dopo il discorso del governatore della BNR, Mugur Isarescu, il prof. Otmar Issing, ex capo economista e membro del Comitato esecutivo della Banca centrale europea, affronterà un argomento molto controverso in questo periodo, ossia "La guerra mondiale delle valute". Nella prima sessione, i due relatori, esamineranno le implicazioni dei rischi economici globali nei paesi emergenti e in via di sviluppo e le prospettive di costruzione di un modello economico adeguato per i prossimi anni. Questa discussione sarà seguita da una seconda sezione che affronterà il tema della Politica monetaria in Romania. L'ultima sessione includerà un'analisi delle opportunità e delle minacce nel periodo di crisi economica internazionale, e per concludere, uno studio specifico sulla situazione della Romania. Sfida per la Romania per l assorbimento dei fondi hotnews.ro, 29 aprile La Commissione Europea ritiene che l'assorbimento dei fondi europei nel periodo di programmazione rimane una sfida per la Romania, anche se il paese non dovrebbe influenzare i fondi destinati al piano d programmazione Questo è ciò che è stato dichiarato da Corina Cretu, dal primo ministro Victor Ponta e dal ministro del Lavoro Rovana Plumb, in un incontro organizzato dal presidente dell'esecutivo Ue, Jean Claude Juncker. È stata affrontata la situazione economica della Romania, progetti infrastrutturali proposti nel Piano Juncker, il contesto geopolitico della regione e i progressi nel settore della giustizia. Corina Cretu ha dichiarato che la priorità della Romania dovrebbe essere la preparazione e l'avvio di progetti per il periodo dal La preoccupazione per la chiusura del periodo non dovrebbe pregiudicare l'inizio del nuovo periodo di programmazione, poiché la Romania può contare sul sostegno della Commissione in questo processo. Il Primo Ministro Ponta esorta la Romania ad adottare l iniziativa delle PMI poiché sono in grado di stimolare l imprenditorialità e di creare nuovi posti di lavoro. Agricoltura Romania, ospite d'onore all'edizione 2015 del Salone "Sommet de l'elevage" di Clermont atiriagricole.ro, 23 aprile Il 23 aprile, all'ambasciata Romena a Parigi si terrà la conferenza stampa sul Salone "Sommet de l'elevage" di Clermont-Ferrand. Durante la conferenza stampa, il Segretario di Stato Daniel Botănoiu, come rappresentante del Ministero dell'agricoltura e dello Sviluppo Rurale (MADR), insieme all Ambasciatore della Romania e al Presidente del Salone, terranno brevi interventi per gli addetti agricoli ed economici presenti a Parigi, i corrispondenti della stampa estera, della stampa francese di specialità, e per i partner istituzionali del Salone. Il 24 aprile 2015, si terrà la riunione del Gruppo di Lavoro Romania- Repubblica Francese, nel settore agricolo, che sarà organizzata sotto forma di uno scambio di opinioni tra esperti francesi e romeni in settori Notiziario sulla Romania 7

8 quali l industria alimentare, l agricoltura biologica e la zootecnia. Tuttavia, presso il Ministero dell'agricoltura di Francia, gli ufficiali romeni discuteranno con gli omologhi francesi sui temi che riguardano le camere agricole e il fondo comune. Il Salone "Sommet de l'elevage", giunto alla ventiquattresima edizione, è un evento destinato esclusivamente ai professionisti del settore zootecnico. Dove aprire un azienda agricola di cereali capital.ro, 23 aprile Negli ultimi anni, sempre più persone giovani lasciano la vita della città per lavorare in agricoltura, soprattutto perché possono accedere ai fondi europei per progetti avviati in questo settore. Per aprire un azienda agricola è necessario, innanzitutto, acquistare un terreno. Per una fattoria in cui si vuole coltivare grano, mais, orzo, avena, i migliori distretti per fare questo sono quelli nel Sud della Romania, ha spiegato Ion Cioroianu, consigliere presso l'associazione degli Agricoltori in Romania (AFR). Dal punto di vista del consigliere, le zone migliori per coltivare piante tecniche sono i distretti di Ialomiţa, Călăraşi, Giurgiu, Teleorman, Brăila e Constanţa. Cioroianu ha precisato inoltre che in quelle aree i prezzi dei terreni agricoli partono da euro per ettaro, e se vi è la possibilità di irrigazione, allora i prezzi raggiungono anche i euro per ettaro. Allo stesso tempo, anche l'area dell ovest è adatta per la coltivazione dei cereali. Alcuni esempi sono i distretti di Timiş e Arad. Per aprire una fattoria ci vuole una superficie tra i 200 e i ettari. I cinesi visitano le aziende agricole del Sud della Romania stiriagricole.ro, 24 aprile Dopo una riunione presso il Ministero dell'agricoltura, una delegazione di rappresentanti governativi e uomini d'affari della provincia cinese di Hebei ha visitato la più grande fattoria di carne bovina in Romania. Nella prima parte della visita, i rappresentanti del Dipartimento per l Agricoltura della provincia di Hebei, ma anche di alcune aziende del settore agroalimentare, si sono incontrati con una delegazione guidata dal Segretario di Stato Ioan Uţiu presso il Ministero dell'agricoltura e dello Sviluppo Rurale. Gli investitori cinesi hanno espresso il loro interesse ad investire nel settore zootecnico e hanno altrettanto invitato gli ufficiali del MADR, insieme alle aziende agricole romene, a partecipare alla fiera "China International Economic & Trade Fair 2015", per presentare ai seminari e incontri business-tobusiness le opportunità d affari della Romania. Invitata dalla Federazione Nazionale dei Produttori dell Agricoltura, dall Industria Alimentare e Servizi Connessi Pro Agro, la delegazione cinese si trova in Romania per la prima visita ufficiale. Dopo le discussioni dal MARD, la delegazione ha continuato la sua visita alla più grande azienda di carne bovina di Romania, nella città di Mizil, il distretto di Prahova, con una capacità di animali, secondo l'associazione degli Allevatori e degli Esportatori di Bovini, Ovini e Suini in Romania (ACEBOP). Più di visitatori ad AGRARIA 2015 stiriagricole.ro, 26 aprile Il 23 aprile 2015, la 21 edizione della Fiera Internazionale per l'agricoltura, Industria Alimentare e Zootecnia, organizzata dal DLG InterMarketing a Jucu, nel distretto di Cluj, ha aperto le sue porte ai visitatori. La fiera è stata visitata da più di persone in 3 giorni. All apertura della fiera Agraria 2015 hanno partecipato il Segretario di Stato per l'agricoltura, George Turtoi, il Direttore Generale dell APIA, Mihail Puţintei, e il Manager dell'azienda organizzatrice, Bernd Koch. George Turtoi ha dichiarato che, nel 2014, l'agricoltura è diventata il settore che ha contribuito maggiormente alla formazione del PIL, e lo sviluppo delle aziende agricole ha portato ad una riduzione significativa delle aree incolte. A sua volta, il Direttore Generale dell APIA, Mihail Puţintei, ha precisato che tali fiere si dovrebbero svolgere in tutte le regioni della Romania, in quanto è un'ottima occasione per gli agricoltori di entrare in contatto con fornitori di materiali, materie prime e consulenza agricola. La superficie totale dell esposizione è stata di 10 ettari, essendo presenti 330 espositori provenienti da 14 Paesi europei. L area espositiva ha misurato m², di cui l'area dedicata alle dimostrazioni e alle attività connesse misurava m². La transazione dei cereali sulla Borsa Merci agrointel.ro, 27 aprile Gli agricoltori romeni possono aumentare il loro profitto vendendo le produzioni agricole verso i grandi mercati internazionali. Grazie alle Notiziario sulla Romania 8

9 transazioni dei cereali effettuate sulla Borsa Merci, gli agricoltori possono negoziare direttamente i prezzi e possono individuare il momento giusto per vendere sul mercato. L ingegnere Bogdan Iliescu, Manager per la Divisione dei Cereali sulla Borsa Merci Romena, ha dichiarato che la procedura è estremamente semplice e veloce. Durante le gare d appalto per cereali sulla Borsa Merci partecipano la maggior parte degli agenti del settore della panificazione e fresatura, le fabbriche di mangimi, gli oleifici, le fabbriche di amido e altri processi industriali, i commercianti delle multinazionali, i commercianti locali e altri soggetti del mercato. Egli ha aggiunto che la BRM ha, in totale, dei contatti diretti con oltre partecipanti. Le tappe principali da percorrere per vendere o acquistare i cereali o i loro derivati sulla piattaforma elettronica della BRM sono l adesione alla Borsa Merci Romena, tramite la compilazione di un contratto di adesione, la trasmissione di documenti quali il contratto di vendita, l ordine d inizio ed il certificato di qualità, la comunicazione da parte della BRM del nome utente e della password per accedere alla piattaforma elettronica e il link all interfaccia di trading lo svolgimento della gara d appalto, in modalità elettronica, sulla piattaforma della BRM e la conclusione del contratto di compravendita. Obbligo del possesso del certificato e brevetto di commercializzazione per gli agricoltori capital.ro, 29 aprile Se prima i piccoli produttori agricoli potevano vendere i loro prodotti avendo solo un certificato di produttore, a partire da lunedì, 4 maggio, sono obbligatori il certificato di produttore e il brevetto di commercializzazione. Al fine di ridurre l'evasione fiscale, l'atto normativo ha introdotto nuove condizioni che devono essere soddisfatte dagli agricoltori che intendono commercializzare i propri prodotti agricoli. Oltre al certificato di produttore, che viene rilasciato dal Comune, è obbligatorio possedere anche un brevetto di commercializzazione dei prodotti. Questo può essere utilizzato dal titolare di un certificato di produttore, ma anche da marito/moglie, parenti, per la commercializzazione dei prodotti agricoli ottenuti nella propria azienda. Concretamente, i fogli del brevetto vengono compilati in tre esemplari, per qualsiasi vendita di prodotti agricoli, in qualsiasi quantità e assortimento, indipendentemente dal fatto che l'acquirente fosse una persona fisica o giuridica. Di questi tre fogli, uno viene consegnato all'acquirente, uno viene conservato dal venditore, mentre l'ultimo rimane nel brevetto. Quest ultimo si deve compilare anche quando si trasportano prodotti agricoli, indicando le quantità e gli assortimenti trasportati. La violazione delle norme relative all'uso del brevetto di commercializzazione viene sanzionata con una multa. Un nuovo aiuto de minimis per gli agricoltori che possiedono meno di 10 bovini agroromania.ro, 29 aprile Il Ministro dell Agricoltura Daniel Constantin ha annunciato recentemente che i piccoli agricoltori che possiedono meno di 10 bovini beneficeranno presto di un nuovo aiuto de minimis. Secondo il Ministro, esso sarà concesso al più presto possibile e avrà lo scopo di sostenere gli agricoltori ad aumentare la loro capacità produttiva. Egli ha aggiunto che, a ricevere tale aiuto, avranno priorità gli agricoltori delle zone di montagna, in quanto nel loro caso la raccolta è difficoltosa e si fa con costi molto alti. Si aiutano gli allevatori ad acquistare animali in modo tale che anche questi agricoltori entrino nella categoria di quelli che possiedono tra i 10 e 250 animali, e quindi possano beneficiare di sostegno, ha affermato Daniel Constantin. A suo parere, questa misura, insieme alla riduzione dell'iva a partire dal 1 giugno potrà allontanare i timori degli agricoltori relativi all importazione del latte meno costoso e la loro rimozione dal mercato. Finanza Ripresa del rating del debito romeno wall-street.ro, 23 aprile La Japan Credit Rating Agency migliora l outlook, riferito al debito governativo romeno a lungo termine in termini di valuta nazionale ed estera, da stabile a positivo passando da BB- a BBB. La decisone di migliorare il rating, da parte dell agenzia, riflette gli sforzi del governo fatti per ridurre il deficit di bilancio e delle partite correnti, il basso di debito pubblico e gli sforzi nel migliorare l assorbimento dei fondi europei e degli investimenti diretti esteri, questa la nota da parte del Ministero delle Finanze. L agenzia giapponese ha premiato gli sforzi nel ripagare i Notiziario sulla Romania 9

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

Forum Economico Italia-Romania Bucarest 2014

Forum Economico Italia-Romania Bucarest 2014 Forum Economico Italia-Romania Bucarest 2014 R.S.V.P. entro il 23 setembre 2014 Segreteria Organizzativa Telefono: +39 06 64 760 943 Email: office@cciro.it Forum Economico Italia-Romania Bucarest, 26-27

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Informazioni stampa MAN SE. Bilancio di esercizio 2011: MAN registra un fatturato record. Monaco di Baviera, 14.02.2012

Informazioni stampa MAN SE. Bilancio di esercizio 2011: MAN registra un fatturato record. Monaco di Baviera, 14.02.2012 MAN SE Bilancio di esercizio 2011: MAN registra un fatturato record Fatturato: 16,5 miliardi di Euro (anno precedente: 14,7 miliardi di ) Ordini pervenuti: 17,1 miliardi di Euro (15,1 miliardi di ) Reddito

Dettagli

Overview Vantaggi del paese Romania:

Overview Vantaggi del paese Romania: Overview Vantaggi del paese Romania: Mercato e posizione geografica Risorse umane e del territorio Politici ed economici (membro NATO ed UE; fondi strutturali, fiscalità, costo del lavoro, ecc.) Rapporti

Dettagli

Zsigmond Járai Ministro delle Finanze dell Ungheria, Budapest

Zsigmond Járai Ministro delle Finanze dell Ungheria, Budapest 16 Jarai 24-05-2000 9:46 Pagina 135 135 Zsigmond Járai Ministro delle Finanze dell Ungheria, Budapest L integrazione con l Unione Europea, la rapida crescita economica, un migliore equilibrio finanziario

Dettagli

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana BIELORUSSIA Capitale Minsk Popolazione (milioni) 9,34 81/100 70/100 81/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 150,42 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

DISCORSO DEL PRESIDENTE della Provincia di Binh Duong. Seminario Vietnam, un mondo di opportunità (03-2015/05/13)

DISCORSO DEL PRESIDENTE della Provincia di Binh Duong. Seminario Vietnam, un mondo di opportunità (03-2015/05/13) DISCORSO DEL PRESIDENTE della Provincia di Binh Duong Seminario Vietnam, un mondo di opportunità (03-2015/05/13) Prima di tutto vorrei ringraziarvi della Vostra calorosa accoglienza e, nello stesso tempo,

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI Mercoledì 18 marzo 2015, ore 17.00 Camera di Commercio, Sala Arancio, Via Tonale 28/30 - Lecco Materiale a cura di: Direzione Studi e Ricerche,

Dettagli

IL PROCESSO DI BARCELLONA E LA STRATEGIA DI LISBONA: UN BILANCIO A META DEL PERCORSO 1

IL PROCESSO DI BARCELLONA E LA STRATEGIA DI LISBONA: UN BILANCIO A META DEL PERCORSO 1 IL PROCESSO DI BARCELLONA E LA STRATEGIA DI LISBONA: UN BILANCIO A META DEL PERCORSO 1 1. Un bilancio del processo d integrazione alla luce dei dati La strategia di Lisbona e il processo di Barcellona

Dettagli

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Roma, 29 aprile 2015 1 Sviluppi Economici Investimenti Diretti

Dettagli

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento LE NUOVE MISURE FISCALI Taglio del cuneo fiscale, riduzione dell Irap e maggiore tassazione delle rendite finanziarie. Questi i tre maggiori interventi del nuovo premier, ma quale effettivo impatto avranno

Dettagli

Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema

Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema Proiezioni macroeconomiche per l area dell euro formulate dagli esperti dell Eurosistema Sulla base delle informazioni disponibili al 20 novembre 2004, gli esperti dell Eurosistema hanno elaborato le proiezioni

Dettagli

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005 Summary in Italian Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005 Riassunto in italiano Sommario Esecutivo Prosegue la tendenza

Dettagli

L impatto della crisi finanziaria internazionale in Messico

L impatto della crisi finanziaria internazionale in Messico L impatto della crisi finanziaria internazionale in Messico A cura del CeSPI (Centro Studi di Politica Internazionale) n. 18 - Ottobre 2010 ABSTRACT - L economia messicana era in difficoltà già prima della

Dettagli

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Camera dei deputati Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Roma, 1 luglio 2015 www.mef.gov.it 1 Il

Dettagli

IL SETTORE DELL EDILIZIA

IL SETTORE DELL EDILIZIA BELGIO: IL SETTORE DELL EDILIZIA L ICE Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, con la propria rete di Uffici nel mondo e con le attività di promozione e

Dettagli

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Hong Kong / Parigi, 12 marzo 2015 Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Nel 2015 prevista una crescita più lenta e un aumento dei prestiti in sofferenza Un nuovo studio

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO/AGOSTO 2015 NUMERO 41 Informazioni e Tendenze Immobiliari In questo numero 1 Introduzione 2 L Indagine 5: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città la sicurezza in casa

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

Romania: il sistema bancario nel 2013

Romania: il sistema bancario nel 2013 Romania: il sistema bancario nel 2013 Ufficio di Bucarest Str.A, D. Xenopol nr.15, 010472 Bucarest T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania http://www.ice.gov.it/paesi/europa/romania/index.htm

Dettagli

Memoria per l audizione di Anigas

Memoria per l audizione di Anigas X COMMISSIONE ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI Indagine conoscitiva sulla strategia energetica nazionale sulle principali problematiche in materia di energia Memoria per l audizione

Dettagli

Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI

Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI Ufficio di Bucarest Str.A, D. Xenopol nr.15, 010472 Bucuresti T +40 21

Dettagli

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5 RAPPORTO BANCHE 1/2015 N. 1-2015 Il Rapporto Cer-Banche è frutto della ricerca in campo bancario svolta in questi anni dall'istituto. Il programma di attività ha condotto alla costruzione di un modello

Dettagli

Schede Paese. La Slovacchia di fronte alla crisi

Schede Paese. La Slovacchia di fronte alla crisi Osservatorio Economie reali e politiche per le imprese nei Paesi dell Europa centrale e sud-orientale Schede Paese La Slovacchia di fronte alla crisi 2 aggiornamento: Ottobre 2009 Contenuto La Slovacchia

Dettagli

Discorso dell Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica del Kazakhstan nella Repubblica Italiana S.E. Andrian Yelemessov

Discorso dell Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica del Kazakhstan nella Repubblica Italiana S.E. Andrian Yelemessov Discorso dell Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica del Kazakhstan nella Repubblica Italiana S.E. Andrian Yelemessov Egregi partecipanti! Cari amici! (29 gennaio 2013, Venezia)

Dettagli

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere www.dominosolutions.it - info@dominosolutions.it Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere 02 Luglio 2012 Il petrolio greggio è uno dei prodotti più utilizzati e richiesti nel

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi Nel 200 si prevede che la ricchezza finanziaria delle famiglie in Europa centro-orientale raggiungerà i 1 miliardi di euro, sostenuta da una forte crescita economica e da migliorate condizioni del mercato

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

ANALISI OPPORTUNITA ROMANIA

ANALISI OPPORTUNITA ROMANIA ANALISI OPPORTUNITA ROMANIA SETTORE GOMMA E PLASTICA Documento redatto e concepito da: Michele Sabatino - 1 - ANALISI OPPORTUNITA PAESE ROMANIA - SETTORE GOMMA E PLASTICA Premessa Il presente elaborato

Dettagli

Rapporto sul mondo del lavoro 2014

Rapporto sul mondo del lavoro 2014 Rapporto sul mondo del lavoro 2014 L occupazione al centro dello sviluppo Sintesi del rapporto ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO DIPARTIMENTO DELLA RICERCA I paesi in via di sviluppo colmano il

Dettagli

Tajani in Vietnam, Myanmar e Tailandia con 100 imprenditori europei

Tajani in Vietnam, Myanmar e Tailandia con 100 imprenditori europei Tajani in Vietnam, Myanmar e Tailandia con 100 imprenditori europei Incontri con il Nobel Aung San Suu Kyi, il Presidente birmano, il Primo Ministro vietnamita e il Vice Premier tailandese e firma accordi

Dettagli

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica Aprile 2014 Nota congiunturale sintetica Eurozona La dinamica degli indicatori di fiducia basati sulle indagini congiunturali fino a marzo è coerente con il perdurare di una crescita moderata anche nel

Dettagli

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato 150 idee per il libero mercato Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato di Andrea Giuricin Il futuro dello stabilimento di Termini Imerese è al centro del dialogo tra sindacati, Fiat e governo.

Dettagli

Intervista a Maria Kranohorska, Ambasciatrice di Slovacchia

Intervista a Maria Kranohorska, Ambasciatrice di Slovacchia Attività produttive I nostri partner europei Intervista a Maria Kranohorska, Ambasciatrice di Slovacchia a cura di SRM - Studi e Ricerche per il Mezzogiorno Il Dossier Unione Europea accoglie in questa

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

GLI INVESTIMENTI ITALIANI IN ROMANIA

GLI INVESTIMENTI ITALIANI IN ROMANIA GLI INVESTIMENTI ITALIANI IN ROMANIA Considerando il numero di nuove imprese a partecipazione estera (dati del Registro del Commercio), nel 2012 sono state registrate in Romania 6.384 nuove aziende, portando

Dettagli

Notiziario della C.C.I-MD Anno I, Nr. 004, Novembre, 2008

Notiziario della C.C.I-MD Anno I, Nr. 004, Novembre, 2008 Notiziario della C.C.I-MD Anno I, Nr. 004, Novembre, 2008 Rep. Moldova, Chisinau, MD-2012 Str. Vlaicu Pircalab 63 etajul 5, of.a2 tel: +373 22 855600 / fax: +373 22 855666 web:www.ccimd.eu / e-mail: info@ccimd.eu

Dettagli

Romania: il sistema bancario nel 2012

Romania: il sistema bancario nel 2012 Romania: il sistema bancario nel 2012 Ufficio di Bucarest Str.A, D. Xenopol nr.15, 010472 Bucuresti T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania Il sistema bancario romeno

Dettagli

CONFINDUSTRIA BULGARIA

CONFINDUSTRIA BULGARIA CONFINDUSTRIA BULGARIA RISULTATI DEL RAPPORTO: GLI INVESTIMENTI ITALIANI IN BULGARIA GENNAIO 2013 CONFINDUSTRIA BULGARIA World Trade Center Interpred, Boulevard Dragan Tzankov 36, 1040 Sofia Tel. +359

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

5. 5. I NDIVI V DUAR A E L E OPP P O P RTU T NITA T A : ST S R T UMENTI T P E P R L A N A AL A ISI S DEI M ERCA C T A I T Fabio Cassia

5. 5. I NDIVI V DUAR A E L E OPP P O P RTU T NITA T A : ST S R T UMENTI T P E P R L A N A AL A ISI S DEI M ERCA C T A I T Fabio Cassia 5. INDIVIDUARE LE OPPORTUNITA : STRUMENTI PER L ANALISI DEI MERCATI Fabio Cassia Introduzione Analisi dei mercati per: 1) individuare opportunità di mercato Da circa 150 mercati emergenti A una o più opportunità

Dettagli

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015 Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.09 POLITICA FINANZIARIA

Dettagli

I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO]

I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO] INNOVAZIONE DI MERCATO E LEVA PER LA CRESCITA I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO] 1. [ INTRODUZIONE ] Capacità d innovazione e adattamento ai numerosi

Dettagli

2012 Scenari Energetici al 2040

2012 Scenari Energetici al 2040 212 Scenari Energetici al Sommario Fondamentali a livello globale 2 Settore residenziale e commerciale 3 Settore dei trasporti 4 Settore industriale 5 Produzione di energia elettrica 6 Emissioni 7 Offerta

Dettagli

Gruppo SACE - Country Risk Map

Gruppo SACE - Country Risk Map LIBANO Capitale Beirut Popolazione (milioni) 4,06 73/100 71/100 81/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 64,31 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 i principali indicatori A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Il contesto internazionale Stime

Dettagli

ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo

ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo Art. 1 - Istituzione e denominazione del Fondo Interno Assicurativo Poste Vita S.p.A. (la Compagnia ) ha istituito, secondo le modalità indicate nel

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, RIUNITI IN SEDE DI CONSIGLIO, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, RIUNITI IN SEDE DI CONSIGLIO, I. INTRODUZIONE C 463/4 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 23.12.2014 Conclusioni del Consiglio e dei Rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, su un piano di lavoro per la cultura

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

Prospettive in breve

Prospettive in breve OECD-FAO Agricultural Outlook 2009 Summary in Italian Prospettive OCSE-FAO sull agricoltura 2009 Sintesi in italiano Prospettive in breve Il contesto macroeconomico che fa da sfondo alle presenti prospettive

Dettagli

Gruppo SACE - Country Risk Map

Gruppo SACE - Country Risk Map BAHRAIN Capitale Manama Popolazione (milioni) 1,17 42/100 41/100 52/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 34,96 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Assemblea degli Azionisti Fiat Industrial S.p.A.

Assemblea degli Azionisti Fiat Industrial S.p.A. Assemblea degli Azionisti Fiat Industrial S.p.A. Intervento del Presidente Sergio Marchionne Centro Congressi Lingotto 8 aprile 2013 h 11:00 Signori Azionisti, il 2012 è stato un anno particolarmente significativo

Dettagli

IL DECRETO SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI

IL DECRETO SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI Traduzione non ufficiale N.B. Il testo facente fede è unicamente quello in lingua serba In base all art. 7 della Legge sul budget della Repubblica di Serbia per l anno 2012 ( Gazzetta Ufficiale della Repubblica

Dettagli

Gruppo SACE - Country Risk Map

Gruppo SACE - Country Risk Map MAROCCO Capitale Rabat Popolazione (milioni) 32,85 41/100 57/100 62/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 180,02 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2012 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2012 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2012 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 15 maggio 2012 - Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

Sesta Emissione - Scheda informativa

Sesta Emissione - Scheda informativa BTP Italia Sesta Emissione - Scheda informativa Emittente Rating Emittente Annuncio dell emissione Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito Modalità di collocamento sul MOT Quotazione Taglio minimo

Dettagli

EXPO IN CALABRIA Missione Incoming Filiera agroalimentare allargata

EXPO IN CALABRIA Missione Incoming Filiera agroalimentare allargata REGIONE CALABRIA Assessorato Programmi Speciali U.E. PoliticheEuromediterranee, Internazionalizzazione Cooperazione tra i Popoli, Politiche per la Pace EXPO IN CALABRIA Missione Incoming Filiera agroalimentare

Dettagli

1 Introduzione. 1.1 La Mobilé Inc in breve. 1.2 Storia. 1.3 Ai giorni nostri. 1.4 Prospettive future

1 Introduzione. 1.1 La Mobilé Inc in breve. 1.2 Storia. 1.3 Ai giorni nostri. 1.4 Prospettive future 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini, con sede negli Stati Uniti, che si è concentrata sulla produzione di telefonini di nuova generazione a partire

Dettagli

COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE (2) Concluding Statement of the IMF Mission

COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE (2) Concluding Statement of the IMF Mission 234 COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE (2) Concluding Statement of the IMF Mission 10 luglio 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà

Dettagli

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export Roberto Monducci Istituto nazionale di statistica Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2013

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2013 NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2013 Biroul de la Bucuresti Str. A.D.Xenopol, nr.15, sector 1-010472 Bucuresti T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania 11

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA.

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. MC2 Impresa è un Fondo Comune d Investimento Mobiliare chiuso e riservato (ex testo unico D.Lgs 58/98) costituito per iniziativa di

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Preventivo 2016. In milliardi

Preventivo 2016. In milliardi Panoramica Preventivo 2016 In milliardi Deficit Uscite Per il 2016 è atteso un deficit del bilancio ordinario di 0,4 miliardi. Le direttive del freno all indebitamento potranno pertanto essere rispettate

Dettagli

ROMANIA DESTINAZIONE TOP PER GLI INVESTIMENTI. AMBASCIATA DI ROMANIA IN ITALIA UFFICIO per la PROMOZIONE ECONOMICA E COMMERCIALE ROMA

ROMANIA DESTINAZIONE TOP PER GLI INVESTIMENTI. AMBASCIATA DI ROMANIA IN ITALIA UFFICIO per la PROMOZIONE ECONOMICA E COMMERCIALE ROMA ROMANIA DESTINAZIONE TOP PER GLI INVESTIMENTI AMBASCIATA DI ROMANIA IN ITALIA UFFICIO per la PROMOZIONE ECONOMICA E COMMERCIALE ROMA Giugno, 2015 ROMANIA Superficie: 238,391 km 2 (9 posto in UE) 20 millioni

Dettagli

Gestione patrimoniale e finanziaria

Gestione patrimoniale e finanziaria Gestione patrimoniale e finanziaria Investimenti e disponibilità Operatività svolta nel corso del 2013 Durante il 2013 le politiche di investimento adottate dall area finanza hanno perseguito, in un ottica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Prof. Filippo Stefanini A.A. Corso 60012 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile Equazione di Fisher Siano r il tasso reale, n il tasso nominale ed

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Sede Legale in Corso San Giorgio, 36 64100 Teramo Iscritta all Albo delle Banche al n. 5174 Capitale Sociale Euro 50.000.000,00 i.v. N.ro iscrizione nel Registro delle Imprese di Teramo 00075100677 CONDIZIONI

Dettagli

9.2.7 Messaggio concernente l Accordo internazionale del 2001 sul caffè

9.2.7 Messaggio concernente l Accordo internazionale del 2001 sul caffè 9.2.7 Messaggio concernente l Accordo internazionale del 2001 sul caffè del 9 gennaio 2002 9.2.7.1 Parte generale 9.2.7.1.1 Compendio L Accordo internazionale del 2001 sul caffè è stato adottato durante

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

Management Game 2011

Management Game 2011 Management Game 2011 La Mobilé Inc 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini che ha sede negli Stati Uniti che si è concentrata sulla produzione di telefonini

Dettagli

Mercato Italiano GRANO TENERO. Obiettivo. Andamento dei prezzi nazionali ed esteri. del grano tenero (2009-2010) 14-2010. del grano tenero (2009)

Mercato Italiano GRANO TENERO. Obiettivo. Andamento dei prezzi nazionali ed esteri. del grano tenero (2009-2010) 14-2010. del grano tenero (2009) Obiettivo 14-2010 in collaborazione con Mercato Italiano GRANO TENERO Il panorama generale del mercato nazionale può essere definito leggermente migliore: il ridursi della disponibilità di prodotto nazionale

Dettagli

Cagliari, 22 febbraio 2012 - 1 -

Cagliari, 22 febbraio 2012 - 1 - DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 3 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SULLA DINAMICA DEI

INDAGINE CONOSCITIVA SULLA DINAMICA DEI INDAGINE CONOSCITIVA SULLA DINAMICA DEI PREZZI DELLA FILIERA DEI PRODOTTI PETROLIFERI, NONCHE SULLE RICADUTE DEI COSTI DELL ENERGIA ELETTRICA E DEL GAS SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE E SULLA COMPETITIVITÀ

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Sede Legale in Corso San Giorgio, 36 64100 Teramo Iscritta all Albo delle Banche al n. 5174 Capitale Sociale Euro 50.000.000,00 i.v. N.ro iscrizione nel Registro delle Imprese di Teramo 00075100677 CONDIZIONI

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 Biroul de la Bucuresti Str. A.D.Xenopol, nr.15, sector 1-010472 Bucuresti T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania marzo

Dettagli

20 MLN I GRANDI EVENTI COME ACCELERATORI DI BUSINESS RESTO DEL ITALIA. Produttori. Investitori MONDO. Compratori. Compratori Fornitori.

20 MLN I GRANDI EVENTI COME ACCELERATORI DI BUSINESS RESTO DEL ITALIA. Produttori. Investitori MONDO. Compratori. Compratori Fornitori. PADIGLIONE ITALIA I GRANDI EVENTI COME ACCELERATORI DI BUSINESS 145 PAESI 3 ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI 13 ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE 23 PARTNER 20 MLN VISITATORI ITALIA RESTO DEL Produttori Compratori

Dettagli

Gruppo SACE - Country Risk Map

Gruppo SACE - Country Risk Map KAZAKISTAN Capitale Astana Popolazione (milioni) 17,23 41/100 71/100 83/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 243,56 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE

LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE Le principali imposte e tasse che gravano sulle imprese straniere sono: La Corporate Income Tax - CIT; La Value Added Tax - VAT, corrispondente all IVA italiana);

Dettagli

CIPRO. A cura di: Ambasciata d'italia - CIPRO. Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it

CIPRO. A cura di: Ambasciata d'italia - CIPRO. Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it A cura di: Ambasciata d'italia - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it Con la collaborazione di: Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese

Dettagli

Pierfrancesco Pacini. Pisa, 30 giugno g 2014

Pierfrancesco Pacini. Pisa, 30 giugno g 2014 Relazione sull andamento dell economiaeconomia pisana nel 2013 Pierfrancesco Pacini Pisa, 30 giugno g 2014 Economia internazionale Andamento del PIL nel 2013 (variazioni i i % a valori costanti) Fonte:

Dettagli

FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI. Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006

FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI. Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006 FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006 POLIS FONDI SGR.p.A. POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

ACCORDO in materia di. ANTICIPAZIONE del CAMBIAMENTO e dell EVOLUZIONE in ALSTOM. Indice

ACCORDO in materia di. ANTICIPAZIONE del CAMBIAMENTO e dell EVOLUZIONE in ALSTOM. Indice ACCORDO in materia di ANTICIPAZIONE del CAMBIAMENTO e dell EVOLUZIONE in ALSTOM Stipulato da: ALSTOM, rappresentata da Patrick Dubert, E: la FEM (Federazione Europea Metalmeccanici), rappresentata da Bart

Dettagli

Imprese edili: innovare per crescere

Imprese edili: innovare per crescere Imprese edili: innovare per crescere Peculiarità operative del settore e trend evolutivi Il settore dell edilizia sta attraversando una fase di profonda trasformazione, sia dal punto di vista dell organizzazione

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

Nota di sintesi POLITICHE AGRICOLE NEI PAESI OCSE: MONITORAGGIO E VALUTAZIONE 2003

Nota di sintesi POLITICHE AGRICOLE NEI PAESI OCSE: MONITORAGGIO E VALUTAZIONE 2003 Nota di sintesi POLITICHE AGRICOLE NEI PAESI OCSE: MONITORAGGIO E VALUTAZIONE 2003 Overview Agricultural Policies in OECD Countries: Monitoring and Evaluation 2003 Politiche agricole nei paesi Ocse : Monitoraggio

Dettagli

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A.

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. 1. PREMESSE La presente politica di investimento è stata approvata dall assemblea

Dettagli

La crisi del settore bancario in Europa

La crisi del settore bancario in Europa La crisi del settore bancario in Europa 26 ottobre 2011 Christine Lagarde, direttrice del Fondo Monetario Internazionale, già ad agosto aveva dichiarato che occorrevano circa 200 miliardi di Euro per ricapitalizzare

Dettagli

OECD Communications Outlook 2005. Prospettive OCSE sulle Comunicazioni 2005 SOMMARIO ESECUTIVO. Summary in Italian. Riassunto in italiano

OECD Communications Outlook 2005. Prospettive OCSE sulle Comunicazioni 2005 SOMMARIO ESECUTIVO. Summary in Italian. Riassunto in italiano OECD Communications Outlook 2005 Summary in Italian Prospettive OCSE sulle Comunicazioni 2005 Riassunto in italiano SOMMARIO ESECUTIVO A seguito dello scoppio della bolla di Internet (la cosiddetta dot-com

Dettagli

Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore

Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore Milano, 28 novembre 2013 Euro mld Il fardello dell economia italiana Debito pubblico dello Stato italiano 2.068.564.740.090

Dettagli