AURORA COOPERATIVA SOCIALE. Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008 Certificato No A BILANCIO SOCIALE ESERCIZIO ANNO 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AURORA COOPERATIVA SOCIALE. Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008 Certificato No.122951A BILANCIO SOCIALE ESERCIZIO ANNO 2012"

Transcript

1 AURORA COOPERATIVA SOCIALE Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008 Certificato No A BILANCIO SOCIALE ESERCIZIO ANNO 2012 Aurora cooperativa sociale onlus via Treves, Trezzano s/n (Mi) - Aurora Cooperativa Sociale Pag. 1/10

2 PREMESSA Aurora Cooperativa Sociale Onlus presenta di seguito il rapporto sociale delle attività svolte nell'anno appena concluso. I dati rilevati sono inseriti nella stesura classica di redazione di Bilancio Sociale, per renderlo comprensibile innanzitutto ai propri soci ed a tutti gli interlocutori interni ed esterni. Il documento è redatto secondo le linee guida emanate dalla Regione Lombardia. PRESENTAZIONE Dal 2008, anno della sua costituzione e fino ad agosto 2011 AURORA ha avuto la sua sede a Bonirola di Gaggiano; inoltre dal 29 dicembre 2009 AURORA ha deciso di trasformarsi in Cooperativa Sociale Onlus. Dal settembre 2011 Aurora si è trasferita a Trezzano sul Naviglio in via Treves, 82 con offerta di spazi molto più ampi rispetto alla precedete sistemazione e maggior comfort. Dal 9 ottobre 2012, dopo un periodo adeguato di preparazione, Aurora ha sostenuto l'esame di certificazione ISO 9001 con esito positivo. Servizi Le attività di servizio sono finalizzate anche all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate e si sviluppano nei seguenti settori: Arbor manutenzione del verde pubblico e privato; diserbo di spazi pubblici; progettazione e realizzazione di impianti di irrigazione consulenza per l'ecologia e per l'ambiente. Fulgor pulizie condominiali e aziendali; servizio di camerierato per hotel; tinteggiatura e piccoli lavori di muratura. Gentes distacco soci lavoratori generici o specializzati presso aziende esterne. servizio di custodia e guardiania; Labor movimentazione merci e piccoli traslochi attività di assemblaggio e confezionamento alienazione archivi obsoleti Con riferimento alle attività di assemblaggio e confezionamento, esse si svolgono nel laboratorio interno che viene considerato come cuore di Aurora, perchè oltre a favorire l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate, permette di effettuare tirocini finalizzati agli inserimenti protetti. Aurora Cooperativa Sociale Pag. 2/10

3 I VALORI E LA MISSIONE SOCIALE Promozione di un'economia sociale La cooperativa promuove un'economia che sappia coniugare produttività e solidarietà, perché è giusto e solidale dare a tutti la possibilità di concorrere alla produzione della ricchezza e di godere di un'equa distribuzione. L'obbiettivo perseguito e realizzato è lo sviluppo dell'occupazione a garanzia del benessere dei soci nella costruzione di una società che tuteli i diritti di tutti i soggetti sociali, affinché tutti si sentano a pieno titolo cittadini partecipi di una società civile. Promozione umana e capacità di integrazione L'obbiettivo condiviso dai soci è quello di essere attenti ai processi di trasformazione ed emarginazione sociale per progettare e sviluppare percorsi di inserimento lavorativo per persone che manifestano forme di disagio. La Cooperativa ha quindi il compito di programmare, realizzare e valutare gli interventi di inserimenti socio-lavorativo in collaborazione con i servizi socio-sanitari del territorio, attraverso borse lavoro o tirocini, nonché offrire l'opportunità di acquisire competenze professionali e promuovere l'autonomia e il reinserimento sociale dei partecipanti. Cultura di rete L'intervento sulle problematiche attuali necessita di conoscenze e di competenze complesse, pertanto la Cooperativa ritiene fondamentale costruire alleanze con i soggetti e le istituzioni del territorio e con tutte quelle agenzie che lavorano per sviluppare socialità ed interventi sulla prevenzione della marginalità e nello sperimentare più efficaci risposte ai bisogni sociali emergenti. In questo ambito Aurora ha sviluppato nel corso del 2012 nuove relazioni, decidendo di far parte di Confcooperative ed associandosi alla liste delle Cooperative abilitate dalla Provincia di Milano per l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate secondo art. 14. Inoltre Aurora ha instaurato nuove forme di collaborazione con il Consorzio ISEC per essere sempre informata e poter partecipare anche in forma associata con altre cooperative a gare pubbliche. Visibilità sul territorio e ruolo attivo nelle trasformazioni del Welfare territoriale La cooperativa ha scelto di avere un ruolo attivo nel suggerire nuove regole al mercato e nuovi modelli di socialità e partecipazione dei cittadini attraverso la produzione di beni con valore d'uso e di utilità sociale, rendendo visibile ciò che fa ed il valore aggiunto delle scelte effettuate, attraverso la stesura annuale del Bilancio Sociale. La mappa degli interlocutori I principali interlocutori dell'impresa sociale sono tutti coloro che hanno un interesse nell'organizzazione. A questi è indirizzato il rapporto sociale, in modo che essi possano valutare quanto l'attività di Aurora Cooperativa Sociale Pag. 3/10

4 AURORA Cooperativa Sociale sia corrispondente alle loro richieste, ai loro interessi e quanto le azioni siano coerenti con le premesse generali rappresentate dai valori e dalla mission. Gli interlocutori che la Cooperativa ritiene fondamentali e verso i quali si impegna ad indirizzare i propri sforzi di miglioramento sono rappresentati nel grafico distinguendoli in interlocutori esterni ed interni. Gli interlocutori interni I Soci Al 31 dicembre 2012 sono 55, di cui 4 sovventori, 6 volontari, 31 soci lavoratori, 14 soci lavoratori svantaggiati e un apprendista impegnati nella produzione e nell'amministrazione, a cui si applica il regolamento interno approvato dall'assemblea dei soci. Dei 55 soci totali, 26 sono di provenienza comunitaria ed extracomunitaria. Aurora Cooperativa Sociale Pag. 4/10

5 I lavoratori svantaggiati I soggetti che ai sensi dell'art.4 della legge 381/91 hanno intrapreso un nuovo rapporto di lavoro in cooperativa nel corso del 2012 sono stati 4. Un quinto soggetto svantaggiato è stato invece inserito come socio volontario permettendone così la sua uscita anticipata dal carcere ed una futura possibilità di reimpiego. Le uscite da Aurora sono state invece 2, entrambe a seguito di dimissione volontaria. I progetti di inserimento lavorativo sono attivati in base ad un modello sperimentato e condiviso dai soci, che garantisce la tenuta nel tempo dei rapporti con le persone svantaggiate. Infine tutti i 7 contratti a tempo determinato sono stati convertiti ad indeterminato nel corso dell'anno Percentuale lavoratori svantaggiati inseriti L'indicatore di 31,1 come media sui 12 mesi, conferma l'adempimento della cooperativa all'applicazione della legge nazionale di riferimento della cooperazione sociale, che indica in almeno il 30% l'apporto delle persone svantaggiate. Tipologia di svantaggio Le forme del disagio con le quali la cooperativa ha progettato percorsi di inserimento lavorativo e si misura quotidianamente nel proprio lavoro sociale sono essenzialmente legate alle problematiche relative al disagio psichico, alle problematiche relative alle tossicodipendenze, allo svantaggio fisico ed anche alla detenzione. I tirocinanti Svolgono percorsi di avvicinamento al lavoro con contenuti formativi, socializzanti e professionali, in accordo con i servizi territoriali alla persona. Nel corso del 2012 è stato attivato un percorso di tirocinio. Gli amministratori I componenti del C.d.A. sono 7 di cui 4 soci lavoratori, 2 soci volontari, 1 socio sovventore. Nel corso del 2012 il Consiglio di Amministrazione è stato convocato 24 volte. Aurora Cooperativa Sociale Pag. 5/10

6 ORGANIGRAMMA ASSEMBLEA DEI SOCI CDA Consiglio di amministrazione PRES Presidente (Albini Paola) DG Direttore generale (Curino Luciano) RSSP ESTERNO (Simone Re) PERS Responsabile del personale (Curino Luciano) RLS Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (Ottomano Andrea) COMM Responsabile Commerciale (Curino Luciano). RAQ Responsabile assicurazione qualità (Ottomano Andrea) RESP. ANTINCENDIO (Albero Roberto) RESP. PRIMO SOCCORSO (Albero roberto e Ottomano Andrea) DT Direzione tecnica (Moiola Augusto) AMM Responsabile amministrativo (Albini Paola) UOPI Responsabile unità operiva interna (Staykova Ivanka) UOPE Responsabile unità operativa esterna (Moiola Augusto) MAG Responsabile del magazzino SLE Supervisore lavori esterni (Staykova Ivanka) (Roberto Albero) Aurora Cooperativa Sociale Pag. 6/10

7 Interlocutori esterni I servizi sociali territoriali sono i partner per l'avviamento dei percorsi di inserimento sociale lavorativo. La collaborazione consiste nella progettazione, monitoraggio e verifica dei percorsi di integrazione attivati. Nell'anno 2012, oltre al mantenimento del pregresso, sono state avviate 5 nuove posizioni con i servizi dei centri psicosociali di Corsico ed i servizi sociali di Corsico e Abbiategrasso. I Committenti Sono prevalentemente clienti privati (aziende del territorio amministrazioni di condomini e cooperative). Nel corso dell'ultimo anno Aurora ha acquisito due nuovi committenti pubblici: il Comune di Robecco sul Naviglio ed il Comune di Cisliano, mentre è a buon punto un nuovo contratto di appalto per le pulizie della sede di Corsico di una multinazionale. Fornitori Sono tutti coloro che a vario titolo hanno intrecciato rapporti commerciali con la cooperativa in termini di servizi e/o di prodotti: predisposizione buste paghe, consulenze fiscali. Di beni: macchinari, attrezzature e materiali di consumo. Finanziatori Sono essenzialmente le banche e gli istituti di credito, con i quali si sono consolidate le relazioni : Banca Prossima e Monte Paschi di Siena di Buccinasco, Banca Etica e Finlombarda. Inoltre prosegue il progetto Jeremie per la ricapitalizzazione dell'impresa. La Comunità In quanto indirettamente interloquisce con la cooperativa sia in termini economici quale destinataria di tassazioni e imposte, sociale in quanto beneficiaria e fruitrice degli interventi socio relazionali attuati dalla cooperazione sociale. Le strategie AURORA Cooperativa Sociale ha rafforzato ulteriormente nel corso del 2012 il proprio obbiettivo strategico finalizzato alla creazione di opportunità ed occasioni di lavoro per favorire l' inclusione sociale di persone in difficoltà sul territorio. Tale strategia si è realizzata puntando sulla fidelizzazione dei propri committenti, con un conseguente significativo incremento delle commesse di lavoro e mediante il costante impegno dell'ufficio Commerciale che ha portato all'ingresso di due nuovi committenti pubblici in Aurora. Aurora Cooperativa Sociale Pag. 7/10

8 soci svantaggiati Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 soci ordinari L'attività economica Il fatturato derivato dalle attività di giardinaggio e manutenzione del verde, di pulizia e attività di assemblaggio è cresciuto notevolmente rispetto al 2011, evidenziando la continuità e la crescita dei rapporti con tutti i precedenti committenti e l'entrata di due nuovi committenti. Il fatturato complessivo deriva sempre quasi unicamente da clienti privati. Contributi Per il 2012 la Cooperativa dovrà ricevere i seguenti contributi: Provincia Milano piano Emergo mantenimento Provincia Milano trasformazione contratti lavoro Aurora Cooperativa Sociale Pag. 8/10

9 Totale valore della produzione Nel 2012 Aurora Cooperativa Sociale Onlus ha avuto un valore della produzione di così suddiviso: Totale costi della produzione Nel 2012 Aurora Cooperativa Sociale Onlus ha avuto un totale di costi della produzione di

10 La formazione La Cooperativa nel corso del 2012 ha realizzato un piano di tutoraggio interno sia delle persone svantaggiate per le loro specifiche necessità, sia dei nuovi assunti riguardo alla formazione professionale che dei tirocinanti. Altri spazi formativi sono stati dedicati ad incontri tra i soci tra cui l'assemblea annuale di chiusura bilancio. Conclusioni L'analisi dei dati riflette una tendenza molto positiva nonostante la giovane età della cooperativa e la perdurante crisi economica in atto. Il quadro di insieme fotografato nel rapporto sociale testimonia la conferma della mission della cooperativa sociale Aurora. La distribuzione del valore della produzione certifica come il prodotto del lavoro realizzato sia andato a beneficio dei soci che hanno concorso alla sua formazione e alle persone in stato di svantaggio. Nonostante il periodo congiunturale di contrazione e crisi economica, la Cooperativa ha sempre lo sguardo rivolto verso il futuro, progettando nuove attività per l'inserimento dei disabili. Inoltre in controtendenza alla situazione economica generale ha scelto di continuare ad investire tanto nelle persone quanto nell'ambiente lavorativo. Infine la situazione economica 2012 di Aurora conferma la continuazione del trend positivo, con la prospettiva di concrete collaborazioni anche con Enti pubblici estese a tutto il Aprile 2012 Il presidente Paola Albini Aurora Cooperativa Sociale Pag. 10/10

Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova

Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova solidar Chi siamo La mission Sol.Co. Mantova (Solidarietà e Cooperazione) è un consorzio di cooperative sociali impegnate nella

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2012

BILANCIO SOCIALE 2012 BILANCIO SOCIALE 2012 Il presente Bilancio Sociale e stato presentato e condiviso nell assemblea dei soci del 31-05-2013 che ne ha deliberato l approvazione PAGINA 2 La fondazione della Cooperativa Sociale

Dettagli

ARCA DI NOÈ per la disabilità, l accoglienza e l ambiente

ARCA DI NOÈ per la disabilità, l accoglienza e l ambiente ARCA DI NOÈ per la disabilità, l accoglienza e l ambiente

Dettagli

Alcune Linee Guida per l affidamento di appalti di servizi e forniture agli organismi della cooperazione sociale

Alcune Linee Guida per l affidamento di appalti di servizi e forniture agli organismi della cooperazione sociale Alcune Linee Guida per l affidamento di appalti di servizi e forniture agli organismi della cooperazione sociale 1. Premessa. A partire dalle indicazione della Giunta Comunale, il Settore Lavori Pubblici

Dettagli

- CARTA DEI SERVIZI. -

- CARTA DEI SERVIZI. - - CARTA DEI SERVIZI. - PRESENTAZIONE, PRINCIPI FONDAMENTALI E FINALITÀ. SEDE LEGALE ED OPERATIVA. PRINCIPI FONDAMENTALI. L'INSERIMENTO LAVORATIVO DI SOGGETTI SVANTAGGIATI. IL PERSONALE. AMBIENTE DI LAVORO.

Dettagli

Azienda Speciale Servizi alla Persona

Azienda Speciale Servizi alla Persona Azienda Speciale Servizi alla Persona AREA PSICOLOGI SERVIZIO PSICOLOGICO TUTELA MINORI e AFFIDI FAMILIARI DISTRETTUALE SERVIZIO PSICOLOGICO TUTELA MINORI Il servizio ha l obiettivo di garantire in sinergia

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI 2014-2016 OLTRE LA CRISI ANNO 2014 SISTEMA DOTALE - AVVISO 3) TIROCINI E ADOZIONI LAVORATIVE

PIANO PROVINCIALE DISABILI 2014-2016 OLTRE LA CRISI ANNO 2014 SISTEMA DOTALE - AVVISO 3) TIROCINI E ADOZIONI LAVORATIVE PIANO PROVINCIALE DISABILI 2014-2016 OLTRE LA CRISI ANNO 2014 SISTEMA DOTALE - AVVISO 3) TIROCINI E ADOZIONI LAVORATIVE 1) RIFERIMENTI NORMATIVI Legge 8 novembre 1991 n. 381: Disciplina delle cooperative

Dettagli

Carta dei Servizi della Cooperativa Sociale Il Sogno

Carta dei Servizi della Cooperativa Sociale Il Sogno Carta dei Servizi della Cooperativa Sociale Il Sogno 1 PRESENTAZIONE Gentili lettori, la Cooperativa Sociale Il Sogno ha scelto da tempo di impostare il proprio lavoro nell'ottica di un alto livello di

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia) ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia) SETTORE e Area di Intervento: Codifica: A12 Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Cooperativa CO.S.S.A.G.I.

Cooperativa CO.S.S.A.G.I. CARTA DEI SERVIZI Cooperativa CO.S.S.A.G.I. Aggiornata con CdA del 31/10/2014 Cooperativa Sociale CO.S.S.A.G.I. Onlus sede legale e amministrativa Corso Italia n. 22 09092 Arborea (Or) e-mail coop.soc.cossagi@tiscali.it

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SOCIALI

CARTA DEI SERVIZI SOCIALI CARTA DEI SERVIZI SOCIALI (ai sensi della L. n. 328/2000 e della L. R. n. 4/2007) Centro Diurno e Sostegno Educativo Domiciliare Aggiornata al Gennaio 2015 Consorzio C.S. Potenza CONFCOOPERATIVE FEDERSOLIDARIETA

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE SOCIO-EDUCATIVA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE SOCIO-EDUCATIVA Documentazione Sistema Qualità Pag. 1 di 11 REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE SOCIO-EDUCATIVA DELLA ZONA ALTA VALDELSA Numero Revisione Motivo Data 1 APPROVAZIONE CONSIGLIO

Dettagli

RIESAME DEL SISTEMA QUALITA / RESP. SOCIALE

RIESAME DEL SISTEMA QUALITA / RESP. SOCIALE Competenza: RAQ 1 a Parte: DATI SULL APPLICAZIONE DEL SISTEMA PERIODO DI RIFERIMENTO : 01 Gennaio 2009 31 Dicembre 2009 VERIFICA POLITICA DELLA QUALITA / : Sono stati elaborati i seguenti modelli M01/P/Q/03

Dettagli

Progetto. Inserimento lavorativo per disabili psichici (borse lavoro) Comune di Foggia - Ufficio Città Sane. Città di Foggia

Progetto. Inserimento lavorativo per disabili psichici (borse lavoro) Comune di Foggia - Ufficio Città Sane. Città di Foggia Progetto Inserimento lavorativo per disabili psichici (borse lavoro) Comune di Foggia - Ufficio Città Sane Inserimento lavorativo per disabili psichici Il progetto ha previsto l inserimento lavorativo

Dettagli

Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. La Carta dei Servizi. Gli orientamenti culturali di riferimento

Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. La Carta dei Servizi. Gli orientamenti culturali di riferimento Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. Ce.Se.A. nasce nel 1999, presso il Centro Servizi Formativi del Comune di Lecco e sullo stimolo dell allora Centro Servizio Adulti (da cui l acronimo Ce.Se.A.)

Dettagli

VISTI. Il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali ;

VISTI. Il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali ; PROTOCOLLO OPERATIVO PER LA PROMOZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO E STABILIZZAZIONE DEI RAPPORTI DI LAVORO DI PERSONE IN STATO DI DISAGIO SOCIALE (PROGRAMMA PARI) VISTI Il Decreto Legislativo

Dettagli

"!#$!")*!$$!"$$$$ $!,$!"!"!! "$!-#$'9$%!7!!! $!&!!!#!& #8"# ( - &!!!! 9 $!& "!! "!#!")*'&&! $! #!# "$ $#!%%! 9 :''

!#$!)*!$$!$$$$ $!,$!!!! $!-#$'9$%!7!!! $!&!!!#!& #8# ( - &!!!! 9 $!& !! !#!)*'&&! $! #!# $ $#!%%! 9 :'' !"#$! %$& % &! "# $! "& "$ $#!%%!!!#$ ''!!!!"'!($#&"!#$!")*+! "!! %% "!# $!")*!! "$!(,#)!"$!#!#!!$#!%%!!!#$ ''! ""! "!# $*!#)%" ''! ""! $#& '! % %$ "& $*-$. ""#! (&! +/01 2 (/30/ + 45 00 &/3067 '!"!#'"%%%!'!8!!!$-#$%!7+

Dettagli

carta dei servizi SETTORE ANZIANI SERVIZI S.A.D.

carta dei servizi SETTORE ANZIANI SERVIZI S.A.D. carta dei servizi SETTORE ANZIANI SERVIZI S.A.D. chi siamo Coopselios è una Cooperativa Sociale di tipo A no-profit ai sensi della legge 381/91. È un soggetto del welfare community presente da oltre 25

Dettagli

Linee d'indirizzo per la realizzazione di appalti pubblici che facilitino inserimenti lavorativi delle persone in condizione di svantaggio

Linee d'indirizzo per la realizzazione di appalti pubblici che facilitino inserimenti lavorativi delle persone in condizione di svantaggio Linee d'indirizzo per la realizzazione di appalti pubblici che facilitino inserimenti lavorativi delle persone in condizione di svantaggio Premessa La condizione di fragilità occupazionale riguarda fasce

Dettagli

Il Rapporto di Autovalutazione. Prof.ssa Maria Rosaria Villani

Il Rapporto di Autovalutazione. Prof.ssa Maria Rosaria Villani Il Rapporto di Autovalutazione Prof.ssa Maria Rosaria Villani D.P.R. 28 marzo 2013, n. 80 recante il Regolamento sul Sistema Nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione, in vigore dal

Dettagli

Una finestra sul mondo

Una finestra sul mondo Domus Coop Una finestra sul mondo LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento che noi della Cooperativa Sociale Domus Coop mettiamo a disposizione di chi vuole conoscerci per orientarsi al

Dettagli

Bilancio sociale 2014. Cooperativa sociale Crescere Insieme

Bilancio sociale 2014. Cooperativa sociale Crescere Insieme Bilancio sociale Cooperativa sociale Crescere Insieme 1 Come è andata nel? Proviamo a rispondere a questa domanda, raccontando la realtà della nostra cooperativa dal punto di vista di: Servizi e progetti

Dettagli

Fa La Cosa Giusta Fieramilanocity 30 marzo 1 aprile 2012 IL GRUPPO COOPERATIVO NAZIONALE CGM PER LA PRIMA VOLTA PARTNER DI FA LA COSA GIUSTA

Fa La Cosa Giusta Fieramilanocity 30 marzo 1 aprile 2012 IL GRUPPO COOPERATIVO NAZIONALE CGM PER LA PRIMA VOLTA PARTNER DI FA LA COSA GIUSTA Fa La Cosa Giusta Fieramilanocity 30 marzo 1 aprile 2012 IL GRUPPO COOPERATIVO NAZIONALE CGM PER LA PRIMA VOLTA PARTNER DI FA LA COSA GIUSTA CONSORZI E COOPERATIVE SOCIALI ESPORRANNO, IN UNO STAND DI 90MQ,

Dettagli

Famiglia, Scuola e Politiche Sociali. Settore Servizi Adulti in difficoltà PROPOSTA DI DELIBERAZONE DI GIUNTA COMUNALE

Famiglia, Scuola e Politiche Sociali. Settore Servizi Adulti in difficoltà PROPOSTA DI DELIBERAZONE DI GIUNTA COMUNALE DIREZIONE CENTRALE FAMIGLIA, SCUOLA E POLITICHE SOCIALI H50 SETTORE SERVIZI PER ADULTI IN DIFFICOLTA P.G. n 939398/2009 PROPOSTA DI DELIBERAZONE DI GIUNTA COMUNALE O G G E T T O Istituzione di un Elenco

Dettagli

PUNTO LAVORO CIELI APERTI. Gennaio dicembre 2012

PUNTO LAVORO CIELI APERTI. Gennaio dicembre 2012 Associazione Cieli Aperti ONLUS - Via Lazzerini n 1-59100 Prato Sede operativa: Via Marengo n 51 Cod. Fiscale: 92062880486 - P. Iva: 01939060974 Telefono: 0574 607226 3280809395 - Fax: 0574 607226 E-mail:

Dettagli

SERVIZIO INTEGRATO PER L INSERIMENTO LAVORATIVO

SERVIZIO INTEGRATO PER L INSERIMENTO LAVORATIVO (Bergamo, Gorle, Orio al Serio, Ponteranica, Sorisole, Torre Boldone) SERVIZIO INTEGRATO PER L INSERIMENTO LAVORATIVO Il Gruppo di lavoro interistituzionale sul tema dell Inserimento Lavorativo: Tecnico

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E IL CONSOLIDAMENTO DELLA COOPERAZIONE SOCIALE

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E IL CONSOLIDAMENTO DELLA COOPERAZIONE SOCIALE PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E IL CONSOLIDAMENTO DELLA COOPERAZIONE SOCIALE Comune di Pistoia Assessorato alle Politiche Sociali Piazza S. Lorenzo n.3, PT le organizzazioni sindacali CGIL Via Puccini

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: IO NON HO PAURA: PROGETTO DI ACCOGLIENZA PER MINORI ADOLESCENTI 2014-2015 SETTORE e Area di intervento: A-02 MINORI Equality Cooperativa Sociale gestisce

Dettagli

1) Ente proponente il progetto: UNA MANO PER TE SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS REGIONE PUGLIA

1) Ente proponente il progetto: UNA MANO PER TE SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS REGIONE PUGLIA Estratto scheda Progetto ENTE 1) Ente proponente il progetto: UNA MANO PER TE SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS 2) Codice di accreditamento: NZ04068 3) Albo e classe di iscrizione: REGIONE PUGLIA 4 CARATTERISTICHE

Dettagli

Agenzia per la Formazione Orientamento e Lavoro Nord Milano (AFOL Nord Milano)

Agenzia per la Formazione Orientamento e Lavoro Nord Milano (AFOL Nord Milano) Agenzia per la Formazione Orientamento e Lavoro Nord Milano (AFOL Nord Milano) PROGETTO DEL SERVIZIO PER GLI INSERIMENTI LAVORATIVI DELLE PERSONE CON RIDOTTA CONTRATTUALITA SOCIALE PERIODO 01.04.2012 31.12.2014

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE LA CITTA VERDE

COOPERATIVA SOCIALE LA CITTA VERDE Breve Bilancio Sociale COOPERATIVA SOCIALE LA CITTA VERDE La storia e la missione aziendale La Città Verde nasce nel marzo del 1991 e nel 1994 si adegua alla legge 381/91 trasformandosi in cooperativa

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

CARTA DEI SERVIZI DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CARTA DEI SERVIZI DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE Approvata dalla Sede Operativa sita in Latina via Mario Siciliano n.1 in data 26 giugno 2009 Uffici S.O.: presso I.P.A.A.S. San Benedetto - Latina, via

Dettagli

Convegno Competitività e coesione sociale: le politiche per l inclusione lavorativa delle persone disabili e svantaggiate

Convegno Competitività e coesione sociale: le politiche per l inclusione lavorativa delle persone disabili e svantaggiate Convegno Competitività e coesione sociale: le politiche per l inclusione lavorativa delle persone disabili e svantaggiate Servizio Politiche del Lavoro e Formazione Professionale Venerdì 4 Luglio 2008

Dettagli

Project Management in oratorio CORSO PER DIRETTORI DI ORATORIO ARCIDIOCESI DI FERMO

Project Management in oratorio CORSO PER DIRETTORI DI ORATORIO ARCIDIOCESI DI FERMO Project Management in oratorio CORSO PER DIRETTORI DI ORATORIO ARCIDIOCESI DI FERMO DEFINIZIONE Il project management viene identificato come una combinazione di persone, risorse e fattori organizzativi,

Dettagli

Il Centro di Mediazione al Lavoro raccoglie, elabora e diffonde informazioni per i cittadini e le imprese su:

Il Centro di Mediazione al Lavoro raccoglie, elabora e diffonde informazioni per i cittadini e le imprese su: Approfondimenti Servizi alla persona: informazioni sul mondo del lavoro Il Centro di Mediazione al Lavoro raccoglie, elabora e diffonde informazioni per i cittadini e le imprese su: - percorsi formativi

Dettagli

Cooperativa Solaris Lavoro e Ambiente. Bilancio Sociale. Esercizio anno 2007

Cooperativa Solaris Lavoro e Ambiente. Bilancio Sociale. Esercizio anno 2007 Cooperativa Solaris Lavoro e Ambiente Bilancio Sociale Esercizio anno 2007 " Siamo chiari sin dall'inizio : non troveremo né un fine per la nazione né la nostra personale soddisfazione nella mera continuazione

Dettagli

IL CONTESTO. Di cui Uomini Milano San Vittore 1102 102 1000 Opera 1116 42 1074 Bollate 710 0 710 Monza 591 86 505. N.

IL CONTESTO. Di cui Uomini Milano San Vittore 1102 102 1000 Opera 1116 42 1074 Bollate 710 0 710 Monza 591 86 505. N. PROGETTO I SERVIZI PER L IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI MILANO PER IL SOSTEGNO ALL INSERIMENTO AL LAVORO DELLE PERSONE RISTRETTE NELLE LIBERTA E DEGLI EX-DETENUTI IL PROGETTO L Assessorato al Lavoro della

Dettagli

L organizzazione e la sicurezza nelle attività delle cooperative sociali. Indagine conoscitiva: i dati raccolti e la ricerca documentale

L organizzazione e la sicurezza nelle attività delle cooperative sociali. Indagine conoscitiva: i dati raccolti e la ricerca documentale L organizzazione e la sicurezza nelle attività delle cooperative sociali Indagine conoscitiva: i dati raccolti e la ricerca documentale OBIETTIVI DEL PROGETTO Il progetto di ricerca, finanziato dal Ministero

Dettagli

Ufficio di Coordinamento del Piano di Zona del Distretto socio-sanitario di Como. Relazione attività SIL distretto di Como A cura dell équipe SIL

Ufficio di Coordinamento del Piano di Zona del Distretto socio-sanitario di Como. Relazione attività SIL distretto di Como A cura dell équipe SIL Ufficio di Coordinamento del Piano di Zona del Distretto socio-sanitario di Como Relazione attività SIL distretto di Como A cura dell équipe SIL PERIODO DI RIFERIMENTO GIUGNO 2007 GIUGNO 2008 1 Art. 4

Dettagli

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014)

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014) LAVORARE... occupare un posto di lavoro realizzazione personale, familiare indipendenza percepire uno stipendio, reddito conquistare un ruolo attivo riconoscibile dalla comunità, partecipazione sociale,

Dettagli

L inserimento lavorativo nella cooperazione sociale L esperienza trentina

L inserimento lavorativo nella cooperazione sociale L esperienza trentina pr101-01:kilom.qxd 30/06/2008 16.49 Pagina87 L inserimento lavorativo nella cooperazione sociale L esperienza trentina Sergio Bevilacqua* e Giusy Valenti** Il contributo presenta l esperienza di un modello

Dettagli

PROCEDURA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA

PROCEDURA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA PROCEDURA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA Redatto da Silvana Catania Verificato da Edi Oprandi Approvato da Stefano Pedrocchi Data:20/07/2015 Data 20/07/2015 Data:20/07/2015 INDICE

Dettagli

Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle risorse e nuovi bisogni.

Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle risorse e nuovi bisogni. Assemblea regionale di Legacoopsociali della Sardegna Cagliari, 25 gennaio 2013 Caesar Hotel Via Darwin 2/4 Il ruolo della cooperazione sociale nel sistema di servizi sociali e sanitari tra tagli alle

Dettagli

NISIDA società cooperativa sociale ONLUS

NISIDA società cooperativa sociale ONLUS NISIDA società cooperativa sociale ONLUS Percorsi individualizzati di socializzazione e autonomizzazione Non dimenticate l'ospitalità; alcuni, praticandola, hanno accolto degli angeli senza saperlo. [Lettera

Dettagli

Una risorsa insospettabile per fare solidarietà: il lavoro

Una risorsa insospettabile per fare solidarietà: il lavoro Una risorsa insospettabile per fare solidarietà: il lavoro Spazio Aperto società cooperativa sociale Getta&Usa Piattaforma delle Risorse Altamira Pulizie Laboratorio sociale Abili al posto giusto Spazio

Dettagli

196 23.12.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 51 DELIBERAZIONE 14 dicembre 2009, n. 1154

196 23.12.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 51 DELIBERAZIONE 14 dicembre 2009, n. 1154 196 23.12.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 51 DELIBERAZIONE 14 dicembre 2009, n. 1154 Linee di indirizzo Modello di convenzione fra Provincie, Aziende UU.SS.LL., Società della Salute/

Dettagli

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A AI SERVIZI AMMINISTRATIVI D IMPRESA

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A AI SERVIZI AMMINISTRATIVI D IMPRESA CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A AI SERVIZI AMMINISTRATIVI D IMPRESA Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, gestito da un consorzio di Comuni che

Dettagli

Il tema dell occupazione del personale

Il tema dell occupazione del personale Anche volontariato e non profit possono facilitare gli scambi fra i Paesi europei. Italia e Polonia, per esempio, hanno promosso un progetto comune per risolvere una reciproca emergenza: quello della carenza

Dettagli

il Presidente della Cooperativa I Percorsi Maurizio Cavalli

il Presidente della Cooperativa I Percorsi Maurizio Cavalli Cooperativa SoCiale i percorsi è importante costruire ponti, reti, sinergie, lavorare per la creazione di comunità locali nelle quali mettere sempre più al centro la persona, svantaggiata o meno, nuova

Dettagli

Allegato 2 FUNZIONI/ATTIVITÀ

Allegato 2 FUNZIONI/ATTIVITÀ SERVIZI ALLA FORMAZIONE Allegato 2 FUNZIONI/ATTIVITÀ FORMATORE Area di attività Analisi dei fabbisogni formativi; Progettazione interventi formativi; Erogazione azioni formative; Valutazione esiti apprendimento;

Dettagli

L anno 2010 il giorno del mese di.., presso in Via n., Premesso che

L anno 2010 il giorno del mese di.., presso in Via n., Premesso che Protocollo d intesa metodologico-operativo tra la Provincia di Fermo Settore Formazione Professionale, Scuola e Politiche del Lavoro e Settore Politiche Sociali, gli Ambiti Territoriali Sociali XIX e XX

Dettagli

PIANI DI ZONA PROGRAMMAZIONE SOCIALE 2015 2017

PIANI DI ZONA PROGRAMMAZIONE SOCIALE 2015 2017 PIANI DI ZONA PROGRAMMAZIONE SOCIALE 2015 2017 ------- Accordo 16 dicembre 2014 sottoscritto tra Cgil, Cisl, Uil congiuntamente alle Federazioni regionali pensionati Spi, Fnp e Uilp della Lombardia e l

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

OCCUPIAMOCI! : SCELTI I PROGETTI PER DARE A 100 GIOVANI IN TUTTA ITALIA NUOVE OPPORTUNITÀ DI LAVORO

OCCUPIAMOCI! : SCELTI I PROGETTI PER DARE A 100 GIOVANI IN TUTTA ITALIA NUOVE OPPORTUNITÀ DI LAVORO OCCUPIAMOCI! : SCELTI I PROGETTI PER DARE A 100 GIOVANI IN TUTTA ITALIA NUOVE OPPORTUNITÀ DI LAVORO AREA TIROCINI FORMATIVI Luogo: Verona Nome progetto: INDIPENDENTI - JOB: azioni per l'inserimento professionale

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: LEGA NAZIONALE DELLE COOPERATIVE E MUTUE Via A. Guattani, 9 00161 Roma Tel. 06/84439386-327

Dettagli

PERCHÈ ASSUMERE UNA PERSONA DISABILE? PIANO PROVINCIALE DISABILI: SPECIALE FORMAZIONE INDICE DEI CONTENUTI

PERCHÈ ASSUMERE UNA PERSONA DISABILE? PIANO PROVINCIALE DISABILI: SPECIALE FORMAZIONE INDICE DEI CONTENUTI Settembre 2009 PERCHÈ ASSUMERE UNA PERSONA DISABILE? Newsletter n 2 PER MAGGIORI INFORMAZIONI: Per adempiere ad un obbligo di Legge Perché si ha la possibilità di: offrire ad una persona disabile l opportunità

Dettagli

ASSOCIAZIONE PROGETTO FILIPPIDE ASD Benemerita riconosciuta dal CIP

ASSOCIAZIONE PROGETTO FILIPPIDE ASD Benemerita riconosciuta dal CIP RILEVAZIONI ALLA PREMESSA DELLA PROPOSTA DI LEGGE CONCERNENTE SISTEMA INTEGRATO DEGLI INTERVENTI E DEI SERVIZI SOCIALI DELLA REGIONE LAZIO Dopo la legge regionale del 9 settembre 1996 n. 38, che anticipava

Dettagli

carta dei servizi duemilaundici duemiladodici

carta dei servizi duemilaundici duemiladodici carta dei servizi duemilaundici duemiladodici CoopeRAtiva sociale Il segno CoopeRAtiva sociale Il segno CoopeRAtiva sociale Il segno CoopeRAtiva sociale Il segno 1 I principi Il sogno fondamentali di un

Dettagli

LANCAR GROUP UN MONDO DI SERVIZI PER AZIENDE SEMPRE EFFICIENTI GROUP

LANCAR GROUP UN MONDO DI SERVIZI PER AZIENDE SEMPRE EFFICIENTI GROUP LANCAR GROUP UN MONDO DI SERVIZI PER AZIENDE SEMPRE EFFICIENTI GROUP LANCAR GROUP DOVE L AZIENDA TROVA IL SUO SERVIZIO GLOBALE Pensate a tutti i servizi che devono essere attivati per assicurare alla vostra

Dettagli

OPERAZIONI FINANZIABILI

OPERAZIONI FINANZIABILI Allegato parte integrante Operazioni finanziabili OPERAZIONI FINANZIABILI ESTRATTO DELLA SEZIONE DELLE AZIONI A COFINANZIAMENTO DEL FONDO SOCIALE EUROPEO PROGRAMMA DELLE ATTIVITA FORMATIVE 2010-2011 (deliberazione

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi. anno scolastico 2015/2016

Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi. anno scolastico 2015/2016 Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi anno scolastico 2015/2016 Al Collegio dei Docenti Al Consiglio di Istituto Al personale ATA Al Direttore Generale dell USR per l'umbria

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER LA REALIZZAZIONE DI APPALTI PUBBLICI CHE FACILITINO INSERIMENTI LAVORATIVI DELLE PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO

LINEE DI INDIRIZZO PER LA REALIZZAZIONE DI APPALTI PUBBLICI CHE FACILITINO INSERIMENTI LAVORATIVI DELLE PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO Città di Minerbio Provincia di Bologna LINEE DI INDIRIZZO PER LA REALIZZAZIONE DI APPALTI PUBBLICI CHE FACILITINO INSERIMENTI LAVORATIVI DELLE PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO Approvato con deliberazione

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 Finalità e strumenti per la realizzazione degli inserimenti lavorativi

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 Finalità e strumenti per la realizzazione degli inserimenti lavorativi REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE SVANTAGGIATE E DI PERSONE CON DISABILITA ATTRAVERSO LE PROCEDURE CONTRATTUALI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Finalità

Dettagli

OASI MOSAICO 2000 Onlus. Storia di un impresa sociale e agricola

OASI MOSAICO 2000 Onlus. Storia di un impresa sociale e agricola OASI MOSAICO 2000 Onlus Storia di un impresa sociale e agricola 1999: nasce il progetto Le radici del progetto affondano nell esperienza pregressa de «il Mosaico», cooperativa di tipo A, e nella volonta

Dettagli

LULE società cooperativa sociale o.n.l.u.s. PROFILO

LULE società cooperativa sociale o.n.l.u.s. PROFILO LULE soc. coop. soc. o.n.l.u.s. PROFILO CHI SIAMO La cooperativa LULE è una cooperativa sociale fondata nel marzo 2001 da un gruppo di professionisti con competenze diverse nelle discipline attinenti le

Dettagli

Progetto TRA CASA E CITTA : PERCORSI DI INCLUSIONE SOCIALE

Progetto TRA CASA E CITTA : PERCORSI DI INCLUSIONE SOCIALE Progetto TRA CASA E CITTA : PERCORSI DI INCLUSIONE SOCIALE PREMESSA I concetti di cura e territorio sono al centro di iniziative ed interventi realizzati da più enti che aderiscono al sotto tavolo sulla

Dettagli

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL UNIVERTA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Via R. Paribeni Via R. Paribeni, 10 00013 Mentana (ROMA) e fax 06/9090078 e 06/9092689

Dettagli

Legge Regionale 20 marzo 2015 n. 12. "Promozione e sviluppo della cooperazione". (Basilicata, BUR 23 marzo 2015, n. 13) IL CONSIGLIO REGIONALE

Legge Regionale 20 marzo 2015 n. 12. Promozione e sviluppo della cooperazione. (Basilicata, BUR 23 marzo 2015, n. 13) IL CONSIGLIO REGIONALE Legge Regionale 20 marzo 2015 n. 12 "Promozione e sviluppo della cooperazione". (Basilicata, BUR 23 marzo 2015, n. 13) IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga

Dettagli

COOPERATIVE DI TIPO B

COOPERATIVE DI TIPO B COOPERATIVE DI TIPO B Il loto - Gallarate IL LOTO Cooperativa Sociale Onlus è nata nel 1988 a Gallarate con lo scopo di offrire percorsi di formazione e reinserimento socio-lavorativo a persone svantaggiate.

Dettagli

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ Pagina 1 di 7 D.O.C. s.c.s., ai sensi della legge 381/91, è una cooperativa sociale di tipo A, che vede al centro della sua crescita organizzativa i valori cooperativi della centralità della persona, della

Dettagli

LA RETE PRIVATASSISTENZA

LA RETE PRIVATASSISTENZA La prima rete nazionale di servizi per l'assistenza alla persona LA RETE PRIVATASSISTENZA PrivatAssistenza nasce nel 1993 con l obiettivo di creare una Rete di centri di assistenza domiciliare, che con

Dettagli

I criteri di formazione del bilancio, nonché quelli di redazione e valutazione applicati sono riportati nella Nota Integrativa a cui rimandiamo.

I criteri di formazione del bilancio, nonché quelli di redazione e valutazione applicati sono riportati nella Nota Integrativa a cui rimandiamo. COOPERATIVA SOCIALE IL SEGNO Relazione al bilancio 2010 PREMESSA L art. 2428 del Codice Civile prevede una relazione degli amministratori sulla situazione della società e sull andamento della gestione

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI BARI

AMBITO TERRITORIALE DI BARI Unione Europea Regione Puglia Comune di Bari AVVISO PUBBLICO n. 6/2011 P.O. PUGLIA 2007 2013 Fondo Sociale Europeo 2007IT051PO005 ASSE III Inclusione Sociale PROGETTI INNOVATIVI INTEGRATI PER L INCLUSIONE

Dettagli

CARTA DEI VALORI E DEGLI INTENTI

CARTA DEI VALORI E DEGLI INTENTI CARTA DEI VALORI E DEGLI INTENTI SEGRETERIA NAZIONALE Stazione di Roma Termini Via Marsala 65 00185 Roma Italia Po Box 2376 Roma 158 Tel. +39 0647826360 / 4 Fax +39 0648907864 redazione@onds.it direzione@onds.it

Dettagli

Lo sviluppo delle cooperative di inserimento

Lo sviluppo delle cooperative di inserimento PREMESSA La Cooperativa Sociale a r.l. Onlus Solidarietà è Crescita è nata nel giugno del 1998 come logica conseguenza dell operato svolto dal Centro di Solidarietà di Grosseto, associazione di volontariato

Dettagli

Rete per il Lavoro. Piano esecutivo. Modello Sperimentale di Collaborazione Pubblico-Privato per la Gestione delle Politiche del Lavoro

Rete per il Lavoro. Piano esecutivo. Modello Sperimentale di Collaborazione Pubblico-Privato per la Gestione delle Politiche del Lavoro Convenzione Italia Lavoro S.p.A. Agenzia per l Inclusione Sociale per la sperimentazione di modelli di collaborazione pubblico-privato nelle politiche attive del lavoro e la costituzione della Rete Locale

Dettagli

PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE

PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE Gallarate (VA) - Via Bonomi, 4 Tel. 0331.795141 - Fax 0331.784134 sacrocuoregallarate@fastwebnet.it www.sacrocuoregallarate.it Scuola Secondaria di I grado PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE DEGLI ALUNNI CON

Dettagli

Relazione tecnico illustrativa

Relazione tecnico illustrativa Relazione tecnico illustrativa A. SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO PER L AMBITO DISTRETTUALE DEL CIVIDALESE PER IL QUINQUENNIO 01.07.2013-30.06.2018 1) DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Il presente Capitolato Speciale

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. NeuroImpronta s.c.s. Via Lorenzoni, 2 7 38023 CLES (TN) www.neuroimpronta.it info@neuroimpronta.it Telefono 0463 722 601

CARTA DEI SERVIZI. NeuroImpronta s.c.s. Via Lorenzoni, 2 7 38023 CLES (TN) www.neuroimpronta.it info@neuroimpronta.it Telefono 0463 722 601 CARTA DEI SERVIZI NeuroImpronta s.c.s. Via Lorenzoni, 2 7 38023 CLES (TN) www.neuroimpronta.it info@neuroimpronta.it Telefono 0463 722 601 Presentazione La Cooperativa sociale NeuroImpronta ha scelto di

Dettagli

INDICE IL CE.I.S. DI BELLUNO ONLUS... 2 LA STORIA... 2 LA MISSION DEL CE.I.S... 3 OBIETTIVI... 3 PRINCIPI GUIDA... 3 LA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ...

INDICE IL CE.I.S. DI BELLUNO ONLUS... 2 LA STORIA... 2 LA MISSION DEL CE.I.S... 3 OBIETTIVI... 3 PRINCIPI GUIDA... 3 LA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ... INDICE IL CE.I.S. DI BELLUNO ONLUS... 2 LA STORIA... 2 LA MISSION DEL CE.I.S.... 3 OBIETTIVI... 3 PRINCIPI GUIDA... 3 LA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ... 4 DOVE SIAMO... 4 I SERVIZI PER IL LAVORO... 5 FINALITA...

Dettagli

Regione Autonoma Valle d Aosta

Regione Autonoma Valle d Aosta Allegato alla deliberazione della Giunta regionale Regione Autonoma Valle d Aosta Disciplina in materia di tirocini 1 SEZIONE A Art. 1 Finalità, tipologie e destinatari 1. Con il presente provvedimento,

Dettagli

AMBIENTE E OCCUPAZIONE

AMBIENTE E OCCUPAZIONE Passione nel voler lasciare il mondo, se non migliore, almeno uguale a come l abbiamo trovato Cultura del lavoro inteso come dignità della persona ambienteeoccupazione.retechlife.com Cos è Nel 2005 veniva

Dettagli

SERVI ZI PER L I MPI EGO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA. Anno 2 0 1 1

SERVI ZI PER L I MPI EGO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA. Anno 2 0 1 1 SERVI ZI PER L I MPI EGO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Rapporto annuale del Collocam ento Obbligatorio Anno 2 0 1 1 1 Gruppo di lavoro Ballardini Stefania De Caro Rosa Fariselli Mauro Graziani Alessandra

Dettagli

BRUXELLES 6 GIUGNO 2012

BRUXELLES 6 GIUGNO 2012 BRUXELLES 6 GIUGNO 2012 Chi siamo Il Forum nasce con l assemblea di Firenze il 21 maggio 2011. Il Forum sta raccogliendo le idealità, il lavoro, le esperienze, maturate in tutta Italia negli ultimi 10

Dettagli

Brochure Informativa. CIOFS-FP Emilia-Romagna Progetti formativi per un futuro concreto

Brochure Informativa. CIOFS-FP Emilia-Romagna Progetti formativi per un futuro concreto Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale CIOFS-FP E/R: Via Jacopo della Quercia, 4 40128 Bologna Tel. 051 361654 6316280 Fax 051 372123 ciofsbo@tin.it www.ciofsbo.org C.F. 92028510375

Dettagli

Deliberazione Giunta Esecutiva n. 42 del 3 dicembre 2010

Deliberazione Giunta Esecutiva n. 42 del 3 dicembre 2010 Deliberazione Giunta Esecutiva n. 42 del 3 dicembre 2010 Oggetto: Approvazione Protocollo di Intesa tra Centro Affidi Comune di Firenze e Forum Toscano delle Associazioni per i diritti della Famiglia -

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI - servizio di assistenza educativa alunni con disabilità associazione L abilità Onlus CARTA DEI SERVIZI

CARTA DEI SERVIZI - servizio di assistenza educativa alunni con disabilità associazione L abilità Onlus CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI relativa a servizio di assistenza educativa per gli alunni con disabilità frequentanti scuole dell infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie milanesi

Dettagli

PROGETTI INNOVATIVI INTEGRATI PER L INCLUSIONE SOCIALE DI PERSONE SVANTAGGIATE

PROGETTI INNOVATIVI INTEGRATI PER L INCLUSIONE SOCIALE DI PERSONE SVANTAGGIATE AMBITO TERRITORIALE DI GAGLIANO DEL CAPO 73034 Via P.tta del Gesù - Cod. Fisc. 81001150754 Tel-fax 0833-548575 e-mail: ambitosociale.gaglianodelcapo@pec.rupar.puglia.it COMUNI DI: GAGLIANO DEL CAPO (Capofila)

Dettagli

PROGETTO LIBERI DENTRO

PROGETTO LIBERI DENTRO PROGETTO LIBERI DENTRO Premessa Nel corso di questi ultimi anni, il profondo cambiamento dell utenza che afferisce ai servizi, ha spinto le comunità ha modificare in modo profondo le proprie strategie

Dettagli

Un agenda di lavoro PROPOSTE E CONCLUSIONI

Un agenda di lavoro PROPOSTE E CONCLUSIONI Un agenda di lavoro PROPOSTE E CONCLUSIONI PROGETTO SPRING Soggetto referente Zona Ovest di Torino srl Tel. 011 405 06 06 www.zonaovest.to.it patto@zonaovest.to.it Hanno collaborato alla realizzazione

Dettagli

Dal volontariato al progetto

Dal volontariato al progetto Dal volontariato al progetto 10 anni di storia dell Auser in sintesi 9 Dagli inizi al consolidamento dell organizzazione (1989/1995) 1.a Le motivazioni di una nuova organizzazione L Auser nasce nell 89,

Dettagli

Cidiesse Cooperativa Sociale r.l. BILANCIO SOCIALE ESERCIZIO 2002

Cidiesse Cooperativa Sociale r.l. BILANCIO SOCIALE ESERCIZIO 2002 Cidiesse Cooperativa Sociale r.l. Sede in Milano Capitale Sociale 17.609 BILANCIO SOCIALE ESERCIZIO 2002 ASPETTI GENERALI In relazione all art. 3 dello statuto si conferma che i criteri che hanno guidato

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO INTERISTITUZIONALE PROVINCIALE PER L HANDICAP DI MILANO (G.L.I.P.)

GRUPPO DI LAVORO INTERISTITUZIONALE PROVINCIALE PER L HANDICAP DI MILANO (G.L.I.P.) MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MILANO AREE DI SUPPORTO AGLI ISTITUTI SCOLASTICI Formazione, Politiche Giovanili e Sostegno alla Persona via

Dettagli

Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro - SGSL

Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro - SGSL Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro - SGSL 1 Responsabilità Amministrativa L applicazione dell art. 30 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. rende esimente le aziende, in presenza di un modello

Dettagli

Educando tra Milano e Monza

Educando tra Milano e Monza Scheda progetto Educando tra Milano e Monza Il progetto si sviluppa in quattordici comuni delle provincie di Milano e Monza e in un Associazione di Milano. OBIETTIVI GENERALI La realizzazione del progetto

Dettagli