valori e lavori Catalogo dei prodotti e dei servizi che sprigionano lavoro in Lombardia in collaborazione con:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "valori e lavori Catalogo dei prodotti e dei servizi che sprigionano lavoro in Lombardia in collaborazione con:"

Transcript

1 valori e lavori Catalogo dei prodotti e dei servizi che sprigionano lavoro in Lombardia in collaborazione con:

2 Valori e lavori Catalogo dei prodotti e dei servizi che sprigionano lavoro in Lombardia

3 Indice 6 prefazione 7 introduzione casa di reclusione di milano-bollate 12 Toghe e gatti galeotti Cooperativa Alice 16 Catering e cucina Cooperativa Abc.La sapienza in tavola 20 Sogni di libertà vanno in scena Cooperativa Estia. 24 Rose antiche ed erbacee perenni Cooperativa Cascina Bollate 28 Professionalità e cortesia corrono sul filo Cooperativa Out&sider 30 Vetro e creatività Cooperativa Il passo 32 Lavorazione del cuoio Compagnia San Giorgio e il drago 34 Riparazione cellulari e call center Wsc casa di reclusione di milano-opera 38 La carta facile e leggera Global service provider (Gsp srl) 42 Pane fresco per le scuole Cooperativa Il giorno dopo 44 Disassemblaggio e smaltimento Raee Cooperativa Il giorno dopo 46 Le uova di Al Cappone Consorzio Cascina Nibai 48 Menta e piccoli frutti Cooperativa Opera in fiore 50 L arte della liuteria Cooperativa Opera in fiore 52 Ponteggi & ricette Soligraf Scs 54 Gelati e dolcezze fredde Jobinside srl

4 casa di reclusione di brescia verziano 60 Decorazione del vetro Cooperativa Carpe diem casa circondariale di busto arsizio 64 Dolcezze spalmabili Dolci libertà casa circondariale di como 70 Stampa e progetti grafici Cooperativa sociale Homo faber casa circondariale di cremona 74 Salvare la memoria Cooperativa Cremona Labor 78 Miele e falegnameria Cooperativa Cremona Labor casa circondariale di monza 82 Assemblaggio giocattoli e lampadari Opportunity srl 84 Lavanderia, falegnameria e copisteria cooperativa Sociale Riparazione apparecchiature elettriche Trilogy L arte del vetro Vetreria F.lli Paci srl 92 Copisteria Sanquirico Cooperativa Solaris Lavoro e ambiente casa circondariale di vigevano 96 Lenzuola e tovaglie Cooperativa sociale Oikos

5 Indice tematico prodotti alimentari e catering 42 Pane e focacce Cooperativa Il giorno dopo 64 Cioccolato e pasticceria Dolci libertà srl 54 Gelati e dolcezze fredde Jobinside srl 16 Servizio catering Cooperativa Abc.La sapienza in tavola agricoltura e allevamento 24 Florovivaistica e giardini Cooperativa Cascina Bollate 48 Coltivazione in serra Cooperativa Opera in fiore 46 Uova di quaglia Consorzio Cascina Nibai 78 Miele Cooperativa Cremona labor lavorazioni artigianali 32 Lavorazione del cuoio Cooperativa San Giorgio e il drago 30 Oggetti in vetro Cooperativa Il passo 50 Violini Cooperativa Opera in fiore 60 Decoupage su vetro Cooperativa Carpe diem 12 Sartoria e confezionamento Cooperativa Alice

6 servizi per aziende e conto terzi 34 Riparazione cellulari e call center Wsc 28 Telemarketing e call center Cooperativa Out&sider 38 Digitalizzazione Global service provider (Gsp srl) 74 Digitalizzazione Cooperativa Cremona Labor 70 Grafica Cooperativa sociale Homo faber 52 Obliterazione ricette Soligraf Scs produzione e assemblaggio 78 Falegnameria e restauro mobili Cooperativa Cremona labor 90 Laboratorio vetreria Vetreria F.lli Paci srl 20 Falegnameria, scenografie teatrali, organizzazione eventi Cooperativa Estia 44 Disassemblaggio e smaltimento Raee Cooperativa Il giorno dopo 84 Lavanderia Cooperativa Sociale Falegnameria Cooperativa Sociale Copisteria Cooperativa Sociale Legatoria Cooperativa Solaris lavoro e ambiente 96 Confezionamento biancheria piana Cooperativa sociale Oikos 88 Riparazione e assemblaggio apparecchi tecnologici Trilogy srl 82 Assemblaggio Opportunity Srl 52 Assemblaggio ponteggi Soligraf Scs

7 Prefazione R egione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde hanno promosso la realizzazione di questo Catalogo dei prodotti che sprigionano il lavoro in Lombardia nell ambito di un progetto congiunto, finalizzato a promuovere il lavoro penitenziario sia per favorire il reinserimento lavorativo e sociale dei detenuti, sia per evidenziare gli spazi presenti negli istituti penitenziari lombardi atti a far nascere nuove attività lavorative con evidenti benefici economici da parte degli imprenditori investitori. Il progetto - messo a punto congiuntamente al Provveditorato regionale dell Amministrazione penitenziaria (Prap), nello specifico con l Agenzia regionale per la promozione del lavoro penitenziario ArticoloVentisette, con le associazioni delle imprese profit e delle cooperative sociali - ha visto la realizzazione dapprima del vademecum L impresa sprigiona lavoro con il quale sono stati illustrati i vantaggi di carattere fiscali e contributivi, oltre che d immagine, per le imprese che attuano inserimenti lavorativi di persone sottoposte a provvedimenti dell autorità giudiziaria, poi di questo catalogo per raccontare i prodotti e i servizi che, anche grazie a queste agevolazioni, vengono realizzati nei principali istituti penitenziari lombardi. Attraverso queste pubblicazioni, si intende riconoscere il sistema penitenziario come parte integrante del sistema territoriale e attribuire al lavoro un ruolo fondamentale per ridurre i rischi di recidiva ed elevare, in maniera significativa, il livello di sicurezza sociale. In particolare, con il catalogo si punta a far crescere la consapevolezza che i cittadini consumatori di prodotti e servizi provenienti dall economia carceraria possano essere parte attiva di un processo che presenta delle ricadute positive per tutti: le imprese, i detenuti, i consumatori clienti, la società nel suo complesso. 6

8 Introduzione N el carcere milanese di Opera si producono gelati artigianali e uova di quaglia. A Busto Arsizio, in provincia di Varese, è stato avviato un laboratorio di cioccolateria di alta qualità all interno della casa circondariale. A Cremona otto detenuti scannerizzano e archiviano, pagina dopo pagina, gli atti di alcuni importanti processi degli anni Settanta e Ottanta. Sono solo alcuni esempi delle tante e diverse produzioni che vengono realizzate negli otto Istituti penitenziari lombardi che abbiamo visitato per scrivere Valori e lavori Catalogo dei prodotti che sprigionano il lavoro in Lombardia. Un piccolo volume che vuole essere la naturale prosecuzione del vademecum L impresa sprigiona lavoro. L inserimento lavorativo dei detenuti. Abbiamo visitato i laboratori, parlato con i titolari delle cooperative e delle aziende per documentare un universo variegato e ricco di sorprese. Esperienze diverse, accomunate da un tratto comune: sebbene lavorare all interno di un istituto di pena non sia semplice, in tutti i casi si è riusciti a trovare un punto di equilibrio tra le le esigenze di sicurezza del carcere e i ritmi di un attività produttiva che deve fare i conti con fornitori, clienti e scadenze. Le esperienze di Jobinside nella casa di reclusione di Opera, di Trilogy e della vetreria F.lli Paci all interno del penitenziario di Monza dimostrano che lavorare in carcere e con il carcere non solo è possibile, ma permette di innescare un volàno virtuoso di crescita e di sviluppo. Molte delle aziende, infatti, hanno in previsione per i prossimi mesi assunzioni di nuovo personale per far fronte a crescenti commesse. Una realtà, quella del lavoro in ambito penitenziario, che però non può essere letta solo in chiave di ritorno economico e di fatturato. L articolo 27 della Costituzione italiana infatti dice chiaramente che l obiettivo da raggiungere al termine di una condanna penale è la rieducazione del condannato. 7

9 Il cittadino che torna alla vita libera e riesce a ritrovare il proprio posto nella società, più difficilmente commetterà nuovi reati. Per abbassare i tassi di recidiva (il ritorno cioè a situazioni di illegalità), il lavoro si è dimostrato lo strumento più efficace: chi, durante gli anni trascorsi in carcere, impara un mestiere e lavora ha più possibilità di reinserirsi una volta tornato libero. E dare una seconda chance a chi ha sbagliato vuol dire contribuire alla costruzione di una società più sicura. Visto dalla parte dell impresa, offrire un opportunità di inserimento lavorativo ai cittadini in esecuzione penale vuol dire far crescere la propria dimensione di responsabilità sociale : e tutto ciò può essere illustrato al pubblico e agli stakeholder attraverso il bilancio sociale, uno strumento informativo pubblico e trasparente che permette di evidenziare il valore sociale (oltre che economico) dell impresa stessa. Per l impresa si tratta di un buon investimento, oltre che sul piano etico, anche su quello economico: i prodotti e i servizi realizzati in carcere si confrontano con il resto del mercato e devono essere concorrenziali o sul piano della qualità o su quello della riduzione dei costi. Le pagine che state leggendo raccontano che questa sfida è possible e, spesso, conveniente. Far evadere i prodotti dell economia carceraria è uno degli obiettivi di questo catalogo. Vogliamo farli conoscere a un pubblico di consumatori sempre più ampio, e così favorire il circuito virtuoso di crescita e sviluppo che ha ricadute positive per tutti: le imprese, i detenuti, l Amministrazione penitenziaria, i consumatori/clienti, la società nel suo complesso. È importante che cresca la consapevolezza che tutti noi, come singoli consumatori, possiamo essere parte attiva di un processo che, attraverso il reinse- 8

10 rimento lavorativo dei detenuti, punta a ridurre la recidiva. In quest ottica, pensate che se avete bisogno di un mobile su misura potete ordinarlo ai falegnami di Estia ; se avete un ristorante potete mettere in tavola il pane della cooperativa Il giorno dopo o servire i dolci di Busto Arsizio; e ancora potete ovviamente far realizzare tovaglie e biancheria d arredo ad Alice ; se poi siete un azienda che ha bisogno di organizzare un catering di alto livello oppure avete un compleanno o un anniversario da celebrare potete rivolgervi ad Abc. La sapienza in tavola. Ma appunto solo soltanto alcuni esempi. Anche i consumatori critici possono far molto su questo fronte: ci sono Gruppi di acquisto solidale (famiglie che si autorganizzano per fare la spesa) che già comperano dalle cooperative carcerarie; ed è anche a partire da quanti abitualmente fanno la spesa in modo critico che si può pensare di allargare via via il pubblico di persone interessate a questi prodotti. Obiettivo di questo piccolo testo è anche quello di sostenere le imprese e le cooperative che intendono investire negli Istituti penitenziari della Lombardia. La Legge Smuraglia (legge 22 giugno 2000, numero 193) e la Legge sulle cooperative sociali (legge 8 novembre 1991, numero 381) sono le due norme che disciplinano il sistema di agevolazioni economiche e fiscali per aziende e cooperative cha assumono detenuti. Una normativa che, attualmente, non viene sfruttata a fondo: all interno degli istituti di pena lombardi ci sono ancora buoni spazi per investire e far nascere nuove attività lavorative. Poche aziende sanno, ad esempio, che c è la possibilità di usufruire del comodato d uso gratuito dei locali all interno dei penitenziari e che è prevista una riduzione dell 80 per cento degli oneri contributivi per il datore di lavoro e un credito d imposta fino a 516,46 euro mensili per ogni lavoratore assunto. 9

11

12 Casa di reclusione di Milano Bollate Direttore: dott.sa Lucia Castellano La casa di reclusione di Milano-Bollate è stata inaugurata nel dicembre 2000 come Istituto a custodia attenuata per detenuti comuni. Il penitenziario si trova alla periferia del Comune di Bollate, nell hinterland milanese. Una struttura imponente con capannoni e ampi spazi dedicati all attività lavorativa all interno di quella che viene indicata dagli operatori come area industriale. Proprio per la sua vocazione sperimentale e volta al reinserimento sociale dei detenuti, all interno del carcere sono presenti diverse cooperative e aziende che offrono ai detenuti la possibilità di lavorare in molteplici ambiti produttivi. Via Cristina Belgioioso, 120 Bollate (Mi) Tel

13 Cooperativa Alice Toghe e gatti galeotti > Cosa producono: tovagliette, shopper, grembiuli, T-shirt e altri gadget con il logo Gatti galeotti, riparazioni sartoriali, toghe per magistrati, grembiuli per scuole, confezione di capi d abbigliamento conto terzi e per la vendita all interno del negozio della cooperativa. > Dove trovarli: i prodotti Gatti galeotti si possono trovare nelle librerie Feltrinelli e San Paolo. I capi della linea d abbigliamento disegnata da Rosita Onori e tutti gli altri prodotti di Alice sono in vendita nella Sartoria Sanvittore. Le toghe si possono ordinare via . > Detenuti assunti: Casa di reclusione di Milano Bollate

14 Cooperativa Alice via Senofonte, 9 - Milano Tel e fax far la sarta non si impara dalla sera alla mattina, sorride A una donna, alzando per un attimo lo sguardo dalla macchina per cucire. Assieme ad altre cinque detenute sta imparando il mestiere nel laboratorio di sartoria gestito dalla cooperativa Alice all interno della sezione femminile della casa di reclusione di Bollate. Cominciano con riparazioni semplici, orli scuciti o jeans strappati, ma giorno dopo giorno le donne detenute nel penitenziario milanese si costruiscono una professionalità spendibile a fine pena. Per imparare a cucire bene ci vogliono almeno due o tre anni: ma nel lavoro quotidiano servono anche intelligenza e creatività, racconta Luisa Della Morte, coordinatrice e responsabile di Alice, storica cooperativa milanese nata nel 1992 all interno del carcere di San Vittore e che, anno dopo anno, è cresciuta fino a impiegare 25 persone (tra detenute ed ex detenute) all interno di tre spazi produttivi: San Vittore, Bollate e nel laboratorio in via Senofonte. Non tutte sono assunte -spiega Luisa Della Morte- alcune di loro sono qui con una borsa lavoro, una sorta di stage pagato che ci serve per la formazione. Le donne che lavorano a Bollate si dedicano prevalentemente a piccoli lavori di riparazione e producono oggetti abbastanza semplici: tovagliette, borse, magliette, shopper di tela. Tutti con impresso il celebre marchio dei Gatti galeotti, simpatici felini rigati che sono diventati il marchio di Alice. A San Vittore invece si lavora per confezionare prodotti più complessi (ad esempio i grembiuli in tutte le taglie per le scuole) mentre le detenute impegnate nel laboratorio esterno di via Senofonte si occupano di confezionamento conto terzi per importanti marchi della moda italiana: Etro, Pietro Brunelli e Debora Sinibaldi, tanto per citare alcuni tra i più celebri. Ma il fiore all occhiello di Alice è la linea di abbigliamento femminile creata Casa di reclusione di Milano Bollate 13

15 (segue) Cooperativa Alice dalla stilista Rosita Onofri appositamente per la cooperativa. Cappotti, abiti, gonne e felpe che possono essere acquistati nella Sartoria Sanvittore (via Terraggio 28, Milano). Per diversi anni le donne di Alice hanno realizzato i costumi per le rappresentazioni teatrali della Scala di Milano. E c è un altra produzione molto particolare che ha avuto un discreto successo sia dal punto di vista commerciale, sia dal punto di vista morale: la confezione di toghe per magistrati e avvocati. A cucirle, le sarte che lavorano in via Senofonte che ricevono, mediamente, sei o sette ordini al mese grazie a una convenzione con l ordine degli avvocati di Milano, al passaparola tra i giuristi e agli ordini via Casa di reclusione di Milano Bollate

16 Cooperativa Abc. La sapienza in tavola Catering e cucina > Cosa producono: colazione, pranzo e cena per 350 detenuti di tre sezioni del carcere di Bollate; pizza d asporto e pasticceria; catering per l esterno. > Dove trovarli: privati e istituzioni possono contattare i responsabili della cooperativa per un preventivo. > Detenuti assunti: undici. Casa di reclusione di Milano Bollate 15

17 Cooperativa Abc. La sapienza in tavola via Cristina Belgioioso, Bollate (Mi) Tel oppure È da poco passato mezzogiorno quando entriamo nella grande cucina allestita all interno del carcere di Bollate: undici cuochi sono affaccendati attorno ai fornelli per preparare il pasto che verrà servito a 350 detenuti. Il momento non è certo dei migliori per un intervista approfondita, ma tra un occhiata al ragù e l altra all arrosto, andiamo alla scoperta delle tante attività svolte dalla cooperativa Abc. La sapienza in tavola che dal 2004 lavora all interno della casa di reclusione. La fornitura di 350 pasti per tre sezioni del carcere di Bollate (mattina, pomeriggio e sera) rappresenta la solida base di lavoro quotidiano che permette alla cooperativa di gestire all esterno un qualificato servizio catering che si contraddistingue per l offerta di cibi genuini, piatti raffinati, servizio cortese ed elegante. Banditi i prodotti semilavorati, qualità e professionalità sono le parole d ordine. Ci collochiamo in una fascia medio-alta del mercato e ci rivolgiamo sia ai privati, sia alle istituzioni -spiega Silvia Polleri, fondatrice della cooperativa-. Uno degli ultimi eventi che abbiamo organizzato, è stato un catering per 500 persone in occasione dell apertura dell anno accademico al Politecnico di Milano. La maggior parte degli undici detenuti sono assunti a tempo indeterminato e si alternano ai fornelli guidati da uno chef e da un cuoco. Quattro di loro sono in articolo 21 e, quando si organizzano i catering, si occupano dell allestimento della sala e servono i commensali indossando giacca e guanti bianchi. Professionali nel servizio sotto tutti i punti di vista: Ho impartito loro anche lezioni di galateo -spiega Silvia Polleri-. E hanno imparato a essere molto attenti ai bisogni dell ospite, ma sempre in maniera discreta. Senza essere invadenti. Infine, sempre all interno delle cucine di Bollate, vengono prodotti quoti- 16 Casa di reclusione di Milano Bollate

18 dianamente pizza d asporto e pasticceria che vengono poi venduti all interno del penitenziario a prezzi calmierati. Per i detenuti un alternativa alla cena o una piccola golosità da condividere con moglie e figli durante il colloquio. I dipendenti di Abc. La sapienza in tavola sono stati assunti con il contratto delle cooperative sociali: lo stipendio mensile varia dai 650 ai euro. Mentre l incasso dei catering che la cooperativa organizza ogni anno rappresenta un integrazione allo stipendio che viene ripartita tra tutti i lavoratori. Un surplus che permette di far salire le buste paga fino a euro al mese. C è un sogno nel cassetto di Silvia Polleri: aprire un ristorante esterno al carcere, che possa offrire possibilità di impiego a chi arriva a fine pena: Un locale tranquillo, dove si servono cibi buoni e dove il cliente viene coccolato con garbo e attenzione. Casa di reclusione di Milano Bollate 17

19 Cooperativa Estia Sogni di libertà vanno in scena > Cosa producono: mobili su misura e scenografie teatrali, organizzazione di eventi, spettacoli teatrali, traslochi. > Dove trovarli: per organizzare un evento, una rappresentazione teatrale o un trasloco o per ordinare un mobile su misura potete contattare direttamente la cooperativa. > Detenuti assunti: undici. 18 Casa di reclusione di Milano Bollate

20 Cooperativa e.s.t.i.a. via Cristina Belgioioso, Bollate (Mi) Tel oppure C on la cultura si mangia, ma non solo: a Bollate il teatro rappresenta una possibilità concreta per imparare un mestiere durante gli anni di detenzione e trovare un lavoro al momento della scarcerazione. Grazie alle attività promosse dalla cooperativa Estia, dal 2001 a oggi, 51 persone hanno avuto la possibilità di ricominciare una nuova vita. Iniziamo la visita a partire dalla falegnameria, in cui lavorano due detenuti assunti e un terzo in borsa lavoro. Il locale, ampio e ordinato, è dotato di una moderna e completa attrezzatura che consente di realizzare arredamenti (per interni ed esterni), scenografie teatrali, allestimenti fieristici, complementi d arredo e oggettistica in legno. Chi ordina da noi un armadio o una scenografia per uno spettacolo può stare tranquillo: i nostri falegnami hanno raggiunto competenze elevate, garantendo la cura dei dettagli in ogni fase della lavorazione, spiega Michelina Capato Sartore, presidente della cooperativa Estia. Oltre agli addetti alla falegnameria, ci sono altre nove persone (tra detenuti ed ex detenuti) che andranno ad animare le scenografie di legno e cartapesta portando in scena le rappresentazioni del Teatro In-stabile : Il rovescio e il diritto tratto da Albert Camus, Psycopathia Sinpathica da Oskar Panizza e Bolle di Sogni, clownerie per bambini. Spettacoli che vengono messi in scena all interno del carcere ma che spesso riescono a evadere. Il nostro obiettivo è incentivare l autosufficienza economica e l autonomia socio-professionale delle persone detenute -spiega Michelina Sartore- attraverso l ampliamento delle attività esterne della cooperativa, in modo da offrire ai soci una prospettiva concreta di reinserimento lavorativo una volta tornati in libertà. Per questo motivo Estia investe molto sulla formazione delle persone detenute in vari ambiti legati al mondo del teatro e dell organizzazione di Casa di reclusione di Milano Bollate 19

21 (segue) Cooperativa e.s.t.i.a. eventi. Ci sono elettricisti, tecnici specializzati nella gestione del suono e delle luci, professionisti del montaggio: complessivamente più di venti persone, tra detenuti ed ex detenuti che oggi continuano a collaborare con la cooperativa Estia. Tra i clienti c è anche la società che gestisce l Expo 2015, evento al quale sono legate anche concrete possibilità di allargare il numero dei soci lavoratori della cooperativa. Infine, Estia gestisce anche un servizio di facchinaggio e traslochi cui si possono rivolgere sia privati che istituzioni e aziende. 20 Casa di reclusione di Milano Bollate

22 Casa di reclusione di Milano Bollate 21

23 Cooperativa Cascina Bollate Rose antiche ed erbacee perenni > Cosa producono: coltivazione e vendita di rose antiche e moderne, erbe ornamentali, erbacee perenni e buddleje. Allestimento di terrazze e giardini. > Dove trovarli: i privati possono partecipare alle visite guidate che, da aprile a settembre, si svolgono mensilmente nelle serre. Le piante si possono acquistare anche via internet, grazie allo spazio di e-commerce presente sul sito della cooperativa. > Detenuti assunti: sette. 22 Casa di reclusione di Milano Bollate

24 Cooperativa Cascina Bollate - Onlus via Cristina Belgioioso, Bollate (Mi) Tel (dalle 14 alle 18) . C i sono le rose antiche (sarmentose, rampicanti, cinesi, molte moschata) e qualche esemplare di rosa moderna, cioè creata a partire dagli inizi del Novecento, come la nevada, l amber queen e la peace. Poi ci sono le erbe ornamentali, le erbacee perenni e vari esemplari di buddleja (detta anche albero delle farfalle ). Basta scorrere i cartellini legati ai vasi per rendersi conto che nelle serre della cooperativa Cascina Bollate è stata fatta una scelta precisa. Siamo l unico vivaio di Milano e dintorni che produce queste piante -spiega Susanna Magistretti, socia fondatrice della cooperativa. Per quanto riguarda le rose antiche, ad esempio, oltre a noi ci sono solo altri tre produttori in tutta Italia. Qui non si coltivano violette, ciclamini o altre piante di massa che si possono facilmente trovare a poco prezzo in qualsiasi vivaio. Le rose che crescono nelle serre di Cascina Bollate andranno ad abbellire i terrazzi e i giardini di una clientela d élite, un target di appassionati che cerca un prodotto specifico e che si colloca in una fascia alta del mercato floro-vivaistico. Fiori e piante vengono coltivati all interno della casa di reclusione di Bollate in due serre (di 900 metri quadrati l una) e su un area di circa 8mila metri quadrati di terreno circostante dove vengono collocate le piante in vaso del vivaio. La produzione ha preso il via nel 2008, dopo un anno di start-up, e attualmente impiega sette detenuti di cui due in articolo 21 che hanno la possibilità di lavorare anche all esterno. Assieme agli otto soci liberi della cooperativa seguono tutta la filiera produttiva: dalla semina delle piantine alla potatura, dalla vendita del prodotto fino all allestimento di giardini e balconi a Milano e provincia. Un attività che nel 2010, malgrado i contraccolpi della crisi economica, ha permesso di fatturare 130mila euro. I detenuti-giardinieri hanno imparato il mestiere sul campo, sia attraver- Casa di reclusione di Milano Bollate 23

25 (segue) Cooperativa Cascina Bollate - Onlus so corsi di formazione specifici sia grazie all affiancamento costante dei soci più esperti. Si tratta di una professione veramente formativa e soprattutto spendibile sul mercato esterno. Chi ha lavorato con noi ha buone possibilità di trovare un impiego una volta giunto a fine pena, commenta Susanna Magistretti. I clienti principali sono giardinieri professionisti, che comprano direttamente dalle serre di Cascina Bollate le piante di cui hanno bisogno per il loro lavoro. Poi ci sono gli appassionati che si riforniscono di nuove rose per i propri giardini sfruttando la sezione di e-commerce presente sul sito della cooperativa. Senza dimenticarsi delle sessanta persone che, mediamente, partecipano alle visite guidate che vengono organizzate una volta al mese tra aprile e settembre. Infine ci sono gli allestimenti di giardini e terrazzi che vengono svolti direttamente dai dipendenti della cooperativa e la partecipazione a fiere specializzate come Orticola e Fa la cosa giusta!. 24 Casa di reclusione di Milano Bollate

26 Casa di reclusione di Milano Bollate 25

27 Cooperativa Out&sider Professionalità e cortesia corrono sul filo > Cosa producono: digitalizzazione delle contravvenzioni per conto del Comune di Milano, telmarketing, call center per Telecom Italia. > Dove trovarli: le aziende che volessero esternalizzare un servizio, possono contattare direttamente la cooperativa. > Detenuti assunti: circa Casa di reclusione di Milano Bollate

28 Cooperativa sociale Out&sider via Moncucco, 20/22 - Milano Tel F ile ordinate di scrivanie, monitor accesi e cortesia: Buongiorno, sono Sergio. In cosa posso esserle utile?. Dal 2001 un ampio capannone del carcere di Bollate ospita le attività della cooperativa Out&sider : data entry, telemarketing e servizio di assistenza telefonico. Tre servizi che mediamente impiegano, all interno del penitenziario milanese, una ventina di detenuti. Grazie a una convenzione con il Comune di Milano, alcuni dipendenti di Out&sider sono impiegati nel servizio di digitalizzazione delle contravvenzioni: le multe cartacee vengono scannerizzate e, successivamente, gli addetti alla digitalizzazione procedono a compilare un database che contiene tutte le informazioni. Un supervisore si occupa di monitorare il lavoro e della formazione professionale degli operatori. Un altro gruppo di detenuti si occupa di telemarketing per Edison gas e luce mentre un terzo è impiegato nel call center di Telecom Italia (il 12.54). Tra ricerche di indirizzi e numeri telefonici, informazioni su orari di apertura delle farmacie e meteo, i dipendenti di Out&sider hanno ottenuto più di una volta il riconoscimento da Telecom come call center di eccellenza a livello nazionale. Casa di reclusione di Milano Bollate 27

29 Cooperativa Il passo Vetro e creatività > Cosa producono: lampade, gioielli in vetro, cornici, specchi e vetrate. > Dove trovarli: all interno del negozio di via Settembrini, 32 (Milano). Chi volesse richiedere prodotti particolari, può rivolgersi direttamente al titolare della cooperativa. > Detenuti assunti: tre. 28 Casa di reclusione di Milano Bollate

30 Cooperativa Il passo via Settembrini, 32 - Milano Tel D a più di vent anni, Santo Tucci ha fatto della lavorazione del vetro il suo mestiere e la sua passione. Un amore nato in carcere oltre vent anni fa e che nel 2008 ha portato alla nascita della cooperativa Il passo : una piccola realtà che oggi offre a tre persone la possibilità di creare originali oggetti in vetro all interno della casa di reclusione di Milano-Bollate (oltre allo stesso Tucci, un detenuto assunto e uno in borsa lavoro). Tra specchi, cornici, gioielli e icone di vetro osservare i frutti del lavoro di Santo Tucci e dei suoi collaboratori è una gioia per gli occhi. Ma occorre muoversi con cautela all interno del laboratorio di Bollate, per non urtare le delicate sculture di luce posate a terra: lampade simili a grandi fiori colorati, formate da foglie di carta vetrificata sovrapposte le une alle altre e fissate su una base di legno. La mia attività non sarebbe stata possibile senza il lavoro portato avanti in sinergia dalla Direzione del carcere, dalle Istituzioni, dal Provveditorato e dai volontari -commenta Tucci-. Hanno creduto in me dandomi la possibilità di far crescere la mia professionalità. E, allo stesso tempo, dando anche ad altri detenuti un occasione per imparare questo mestiere. Una produzione ricca di colori e stili creativi: dalla tecnica tiffany, alla fusione del vetro per ciondoli e bracciali, fino agli oggetti impreziositi con cristalli Swarovski. Creazioni originali, tutte disegnate da Santo Tucci che, su richiesta, realizza anche pezzi unici per i clienti. Come una curiosa borsa di vetro o una lampada modellata come una macchina d epoca. Tutti i prodotti possono essere acquistati all interno del negozio-laboratorio di Milano (via Settembrini, 32) che la cooperativa ha avuto in concessione grazie al contributo della Provincia di Milano. Casa di reclusione di Milano Bollate 29

31 Compagnia San Giorgio e il drago Lavorazione del cuoio > Cosa producono: oggetti in cuoio (borse, trousse, cinture) e costumi per rievocazioni storiche. > Dove trovarli: i prodotti di uso comune vengono venduti all interno del carcere di Bollate mentre i costumi vengono commissionati direttamente dalla compagnia San Giorgio e il drago. > Detenuti assunti: cinque. 30 Casa di reclusione di Milano Bollate

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

2000 ho conseguito una laurea in giurisprudenza discutendo una tesi in diritto penitenziario con la dott.sa Presutti all Università di Milano

2000 ho conseguito una laurea in giurisprudenza discutendo una tesi in diritto penitenziario con la dott.sa Presutti all Università di Milano mi chiamo Marco Girardello lavoro per la Fondazione Casa di Carità dal 2001 allor quando le azioni in carcere erano promosse dal C.F.P.P. Casa di Carità Onlus provengo da un background di studi giuridici

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative :

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative : Il Consorzio Servizi Plus, è una società di outsourcing, operante da oltre 10 anni nel settore dei servizi facchinaggio, trasporti e pulizia, con lo scopo precipuo di associare in forma consortile tutte

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Il trattamento completo che la tua Azienda merita

Il trattamento completo che la tua Azienda merita Il trattamento completo che la tua Azienda merita Chi siamo Omnia è un Consorzio il cui Management è formato da professionisti dalla consolidata esperienza nel campo della fornitura dei servizi alle aziende;

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classe 1 - Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto Associazioni o istituzioni con fini assistenziali

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

PROGETTO ALIMENTAZIONE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO

PROGETTO ALIMENTAZIONE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO PROGETTO ALIMENTAZIONE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ALLA SCOPERTA DEL CIBO E DELLE ABITUDINI ALIMENTARI, IN PARTICOLARE SULLA COLAZIONE DEI BAMBINI IN ETA' SCOLARE

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

PROFILO AZIENDALE. Dal 1995 Lips Vago conferisce l incarico in esclusiva anche per la regione Marche.

PROFILO AZIENDALE. Dal 1995 Lips Vago conferisce l incarico in esclusiva anche per la regione Marche. ARCAE s.a.s. di Galli Patrizio & C. - Viale A. Silvani, 10/G - 40122 BOLOGNA Tel. 051 55 44 50 - Fax 051 52 02 54 E - mail: info@arcae.it - Internet: www.arcae.it Partita IVA: 04169300375 - C.C.I.A.A.

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Catering fieristico e Banqueting per ogni evento di business L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Credo che un buon cibo, preparato con ingredienti di qualità e un equilibrato

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1 1 GRUPPO 07/A Arte della fotografia e della grafica pubblicitaria 10/D ARTE DELLA FOTOGRAFIA E DELLA CINEMATOGRAFIA 65/A tecnica fotografica 13/D ARTE DELLA TIPOGRAFIA E DELLA GRAFICA PUBBLICITARIA Laboratori

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Affrontare l anno che verrà (e quelli successivi) responsabilmente

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Cuocere al forno con il

Cuocere al forno con il Cuocere al forno con il Un assortimento fresco come dal fornaio. L unico sistema di cottura intelligente al mondo che sa anche cuocere al forno. Perché sente, riconosce, pensa, pianifica, impara e comunica

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli