in partita Cena torna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "in partita Cena torna"

Transcript

1 Notiziario dell associazione Cena dell Amicizia Onlus la settembre anno XIV numero 32 Cena torna in partita Cena dell Amicizia, grazie all'impegno del collettivo, ha superato un momento difficile e ricomincia a giocare a tutto campo contro la grave emarginazione

2 L editoriale Notizie dal mondo Cena 2 Cambiare per crescere Q uando si cambia casa è sempre un momento di bilanci. Quest anno Cena dell Amicizia si è trovata a mani nude ad affrontare la crisi, a compiere scelte difficili e a dover difendere con le unghie la propria sopravvivenza. Quasi con sorpresa. è stato il momento in cui l associazione è stata costretta a riflettere sulla propria identità e sulla propria storia, sull essenziale e sul superfluo, a separare la pula dal grano. Che cosa abbiamo imparato? Prima di tutto che Cena dell Amicizianon potrebbe esistere senza le persone e le aziende che ne sostengono con affetto e convinzione la causa: cioè senza di voi. E poi che l associazione è entrata in modo definitivo nella fase della maturità, quella in cui i grandi ideali si fanno azione concreta, scelta, visione del futuro. La Cena dell Amiciziain questo passaggio epocale, nello spartiacque della crisi ha scelto il cuore della sua mission: privilegiare le persone, gli Ospiti, gli Operatori, i Volontari. Per questo quando si è stata costretta a tagliare -come è capitato nel2009 a tanteaziende e organizzazioni non profit, senza distinzioniha preferito rinunciare a uno spazio comodo e importante come il Centro Diurno e spostare l attività in altri spazi più modesti, che inficiare il LA CENA Notiziario dell Associazione Cena dell Amicizia Direzione: Via Val di Bondo Milano Tel lavoro di recupero degli Ospiti. Per questo l articolo centrale di questo numero riguardano il nostro trasloco. Ma la metafora del cambiamento vale anche per la strategia che governa il rapporto con le istituzioni: Cena dell Amicizia ha alzato - con lo stile rispettoso ecostruttivo che la caratterizza- per chiedere che il Comune di Milano mantenesse la propria responsabilità nei confronti dei cittadini senza dimora che Cena promuove e recupera. Grazie a questo confronto Cena continuerà per i prossimi mesi- a beneficiare delle convenzioni senza le quali il servizio sarebbe stato a grave rischio. Siamo felici di questa vittoria non tanto e Direttore: Roberta Giordano. Progetto Grafico: Andrea Schwegler non solo per Cena ma perché attraverso il vile denaro si riafferma e ripristina nei fatti il diritto delle persone emarginate a vivere con dignità e a provare a reinserirsi nella società. Questa è la seconda scelta importante: Cena resterà al fianco di chi ha bisogno. Ai nostri sostenitori chiediamo di aiutarci metaforicamente a svuotare questi scatoloni che contengono 40 anni di esperienza accanto agli ultimi e prendere possesso come una casa nuova di questa consapevolezza: Cena dell Amiciziasta crescendo. Ma abbiamo sempre bisogno di voi.aiutateci a fare sempre di più per le persone senza dimora e sempre meglio. Il Presidente Aurelio Lamiani Hanno collaborato Andrea Gazziero, Aurelio Lamiani, Massimo Acanfora, i volontari e gli operatori di Cena Domenica 20 settembre si è tenuta al Nocetum di via San Dionigi 77 la Giornata del Volontario. Una prima assoluta. Un segno forte che i volontari di Cena dell'amicizia non vogliono limitarsi -per quanto importante siaa dare un "servizio", ma intendono progettare insieme il futuro dell'associazione. I volontari, dalla cena del martedì ai centri notturni di accoglienza sono stati invitati a sedersi attorno ai tavoli del Nocetum e a trovare un comune pensiero su Cena dell'amicizia, "riconquistare" la sua mission per poterla esprimere al meglio sia nei singoli servizi che nel lungo periodo. 20 settembre 2009: la prima Giornata del Volontario Una delle domande di fondo, accanto a chi siamo? è stata infatti come Cena dell'amicizia potrà incidere sulla realtà di Milano che si prepara all'expo. Quale sarà il suo contributo di pensiero, di buone pratiche, di capacità di proporre nuove politiche sociali, in una Unione Europea che ha dedicato il 2010 alla povertà e ha indicato il 2015 come anno in cui dovrebbe essere definitivamente sconfitta la street homelessness.le risposte non potevano essere che diverse e complesse. Una Notte da 10 e lode Il 17 ottobre torna a Milano in piazza Santo Stefano "La Notte dei Senza Dimora", la decima edizione della manifestazione organizzata da Terre di mezzo e dal gruppo di associazioni "Quelli della notte":un'occasione per avvicinarsi a chi vive quotidianamente la condizione di senza dimora, condividendo questa notte La mattina si è aperta con il saluto del Presidente e con la presentazione delle rispettive attvità di Cena dell Amicizia: Ritmi e tempi del volontariato in Cena: il racconto della vita dei centri,che Massimo Bertazzoli ha coordinato, cogliendo l occasione per favorire la reciproca conoscenza tra volontari che si incontravano per la prima volta. Il pomeriggio, dopo un ottimo pranzo condiviso in giardino, i lavori di gruppo. Il Gruppo Comunicazione coordinato da Massimo Acanfora ha riflettuto sull identità di Cena e sul ruolo dei volontari nella comunicazione e nella ricerca fondi. Il Gruppo Volontari, condotto da Carlo Collu e Sara Roberti ha riportato la sintesi del lavoro di raccolta dati effettuato nelle scorse settimane. Il Gruppo Accoglienza e nuove povertà è stato condotto dallo stesso Andrea Gazziero. Fra gli obiettivi, sollecitare il gruppo a riflettere su come e quanto sono cambiate le caratteristiche dei nostri ospiti. Conclusioni della giornata affidate ad Aurelio Lamiani: esperienza positiva il giudizio unanime. "simbolo" all'addiaccio, nei sacchi a pelo stesi sulla piazza, in segno di solidarietà e anche di protesta. E magari diventando volontari di Cena dell'amicizia. Tra la musica e l'informazione noi ci saremo! 3

3 Attività Istituzionali Storie dai centri Il trasloco che unisce: volontari, operatori e Ospiti insieme al lavoro per Cena E di nuovo cambio casa, di nuovo cambiano le cose, cantava Ivano Fossati. Cena dell Amicizia a luglio ha scelto -per motivi economici e logistici, come annunciato nell editorialedi lasciare i locali di via Grazzini 12/a. Qui nel 1995 aveva preso l'avvio all'esperienza del Centro Diurno. Ermanno Azzali aveva dato insieme a noi un impronta forte alla struttura: inizialmente era pensata per dare un punto di riferimento a persone fragili quali alcolisti e malati psichici in primis, che avevamo accolto nella nostra struttura notturna e la cui giornata per strada spesso annullava i benefici della comunità. Poi il Centro si è via via strutturato in un'attività di vera e propria accoglienza rivolta anche a persone non accolte nei nostri centri. È diventato uno spazio di lavoro che sosteneva con vigore i percorsi di reinserimento lavorativo di persone dalle molteplici fragilità. Persone che senza Il pacchetto sicurezza è diventato definitivo il 2 luglio e la fio.psd, la federazione italiana organismi delle persone senza dimora ha preparato un documento -"Diario di un diritto negato - che ricostruisce la genesi e l'iter parlamentare del disegno di legge Disposizioni in un opportuno "allenamento relazionale" non sarebbero state in grado di affrontare gli impegni che un lavoro comporta, quali il rispetto degli orari, l igiene personale, l autonomia nella cura della propria salute psicofisica, la capacità di relazionarsi con colleghi e superiori. Il Centro Diurno era questa palestra dove si sollevava il peso della desuetudine. La scelta di sacrificare lo spazio fisico di via Grazzini e di trasferire nel contempo le attività nel Centro Notturno di via Val di Bondo è stata frutto di un esigenza economica pressante ma anche della strategia di non perdere il lavoro fatto con gli Ospiti. E il trasloco si è trasformato in un opportunità che ha visto Ospiti, Volontari ed Operatori uniti dal lavoro di trasferimento e ristrutturazione degli ambienti del nuovo spazio. Un'esperienza molto faticosa ma anche assai significativa ed Persone senza dimora schedate materia di sicurezza pubblica. Una legge che avrà forti ripercussioni sulle condizioni di vita delle persone senza dimora, alle quali rischia di precludere il riconoscimento dei diritti di cittadinanza elementari e l accesso ai servizi sociali, e affermare, con il "registro dei senza dimora", una importante, perché il contributo di tutti ha fatto (e sta facendo) veramente la differenza! I nuovi spazi sono meno ampi ma un miracolo di logistica e lo spirito di adattamento di tutti ha permesso che Centro Diurno, amministrazione e segreteria potessero infine convivere, sebnza pregiudizio per la parte educativa e di prossimità alle persone. E a conti fatti, gli spazi di accoglienza notturna sono perfino passati da 13 a 14 posti, attraverso la sistemazione della vecchia stanza degli obiettori di coscienza. Tutto il resto, numeri di telefono e mail dell'associazione, rimarranno gli stessi. L aria nuova ha ravvivato anche il dialogo con il Comune di Milano, che verrà -come sempre con garbo e decisionestimolato perché si possa presto trovare un nuovo spazio adatto ad uffici e Centro Diurno. Vi terremo informati! Andrea Gazziero volontà di controllo sociale che, con il pretesto dell ordine pubblico, sfocia in pratiche di schedatura e di limitazione delle libertà individuali. Il Diario è scaricabile dai siti della Fiopsd e della campagn Il residente della Repubblica (www.ilresidentedellarepub blica.it) Storia di M. La vita riconquistata Per anni è stato il bidello della scuola sul cui piazzale viveva. Non in una casa però, ma in una vecchia auto. Questa di M. è una storia particolare: una storia si emarginazione estrema che M. ha vissuto nonostante i tanti colleghi-amici che hanno cercato di aiutarlo, una storia di povertà nonostante avesse un lavoro, di solitudine pur vivendo la scuola, un luogo che più chiassoso e pieno di persone è difficile immaginare. Quando è arrivato in Cena, M. si era già messo alle spalle il problema dell alcol grazie ad un lungo ricovero ospedaliero e all inserimento in una comunità protetta, che per alcuni mesi lo ha aiutato a riprendere in mano la sua salute. Quando è stato accolto da noi si prefiggeva invece di iniziare a riconquistare la propria vita, per tanto, troppo tempo, lasciata scorrere lontano da sé senza esserne il protagonista. Oggi M. riesce, come dice lui stesso, ad avere la testa per capire quanto tempo ho buttato via, oggi ha finalmente voglia di fare progetti, anche se questo comporta la fatica, immensa, di affrontare uno ad uno i problemi. E così dopo 8 mesi di accoglienza in Cena stiamo programmando la sua uscita, in un appartamento in affitto. La storia di M. è quella -più comune di quanto si creda- di una persona che dopo la separazione dalla moglie cade nella più profonda disperazione lasciandosi andare e abbandonandosi all alcol. Ma è anche la storia di una persona cresciuta in una famiglia fragile e complicata, che non è stata in grado di dargli quella forza necessaria ad affrontare tutte le difficoltà della vita. E infine M. è anche una persona ricca: di speranza, di entusiasmo, di voglia di vivere, di umanità. Valori che lo hanno reso capace di farsi benvolere da tanti colleghi e conoscenti del paese dove ancora oggi lavora, come da tutti noi al Centro Notturno. Perciò questa è una storia emblematica, bella da raccontare, che ci fa capire molto bene come l altro, il diverso, il barbùn, non sia affatto un entità così lontana da ciascuni di noi, perché M., alla fine, almeno nella sua fragilità e nella sua parte oscura, è proprio una persona come noi. E forse è questo che ci fa così paura, che rende e le persone senza dimora degli emarginati e nell accezione più comune e superficiale gente che avrebbe scelto la propria condizione. 4 5 Un calcio alla Povertà S ił svolta a Milano, dal 6 al 13 settembre, la settima edizione dell'homeless World Cup, torneo di livello mondiale che usa il calcio come un catalizzatore per incoraggiare le persone senza dimora a cambiare la loro vita e per stimolare governi, media, cittadini e opinion leader a trovare soluzioni sempre migliori per combattere l'homelessness in tutto il mondo. Hanno partecipato 48 nazioni e 500 atleti da tutto il mondo. Ha vinto l Ucraina, che ha sconfitto in finale per 5 a 4 il Portogallo. Andrea Gazziero

4 Le vacanze 2009 La pagina delle aziende Montagna incantata Le emozioni di Clusone 2009 non sono ancora finite: i giorni trascorsi con gli Ospiti e i volontari di Cena dell'amicizia tra le montagne della Val Seriana (BG), hanno un sapore intenso che resiste anche al ritorno in città. Alessia, che ha passato questi giorni con sua mamma Carmen, riesce a esprimerlo con solare chiarezza: "Sono stata bene sia con tutti gli Ospiti che con le altre persona che il mondo del volontariato mi ha fatto incontrare: sento che con la loro presenza mi completano. Mi piace farli ridere, divertire, sono felice quando all improvviso sui loro volti arriva un sorriso, un espressione di gioia e mi auguro di portare loro con la mia spontanea allegria un po di serenità e qualche momento da vivere con leggerezza". Una coperta per l Ikea Anche quest'anno Cena dell'amicizia aderisce con altre associazioni all'invito dei negozi Ikea di Carugate e Corsico per raccogliere coperte e sacchi a pelo per le persone senza dimora di Milano. Nel week end del... i cittadini potranno portare nei punti vendita vacanza è anche che aumentano gli spazi di dialogo a tu per tu e in qualche caso ci si scambia perfino i ruoli. Ad alcuni Ospiti infatti ho avuto occasione di raccontare momenti importanti della mia vita: e chi era l accolto in quel momento? Chi veniva aiutato? Quando due persone si parlano così, senza filtri, c è un interscambio profondo che raramente si trova nella quotidianità. E poi sono state vere vacanze anche per i volontari: con le squadre formate da Ospiti ed exospiti in cucina, abbiamo potuto muoverci liberamente con una compagnia di una decina di persone e andare in piscina, visitare musei locali, fare passeggiate!". Imprese responsabili per Cena dell Amicizia Sono molteplici le modalità con cui le imprese possono aiutare Cena dell Amicizia. Così come numerosi sono i vantaggi che un azienda potrà ottenere fornendo sostegno a Cena dell Amicizia: 1. con una donazione in denaro, ad esempio adottando l attività di uno dei nostri centri, il costo dei pasti per un anno, l attività di inserimento lavorativo dei nostri Ospiti e così via (vedi oltre) 2. donando all associazione propri prodotti o servizi: beni materiali 2. visibilità del marchio aziendale come cibo o arredi, servizi (come legato a una buona causa Anche Alessia ha molte parole da ricordare: assicurazioni, telefonia o altro), la attraverso gli strumenti di "Sulla via del ritorno in città ho riflettuto consulenza pro bono di comunicazione istituzionali di Cena sulle confidenze che mi sono state fatte, professionisti, o fornendoci spazi dell Amicizia o altri pensati ad hoc sulle storie di vita vissuta che -nonostante i gratuiti Le gite, i pranzi, le cene in compagnia e le risvolti drammatici- mi sono state raccontate 3. deducibilità fiscale per reddito 6 altre attività quotidiane hanno un valore con semplicità e naturalezza. Ogni anno 3. sponsorizzando gli eventi di d impresa o di persone fisiche 7 aggiunto che Maria dopo questi pochi raccolta fondi di Cena dell Amicizia Chiara -che ha già giorni di vacanza 4. maggiore fiducia, soddisfazione sperimentato le ritorno agli impegni e 4. promuovendo al proprio interno e senso di appartenenza da vacanze di Cenariconosce e spiega: forte e consapevole con una raccolta fondi, chiedendo a collaboratori, dei clienti e degli altri ai doveri quotidiani più il coinvolgimento dei dipendenti, parte dei dipendenti, dei "Anche quest anno ho che la vita va lavoratori e clienti di destinare a stakeholder direttamente coinvolti verificato l'importanza affrontata con Cena dell Amicizia il loro 5x1000 o in attività sociali che gli ex Ospiti stiano coraggio e con il cuore con il payroll giving fianco a fianco a quelli colmo di speranza, 5. riconoscimento del ruolo di attuali, seguendoli e così come spesso 5. devolvendo a Cena dell Amicizia impresa socialmente responsabile supportandoli: fanno i nostri Ospiti. Io il ricavato della vendita di un da parte degli Enti pubblici locali e secondo me la loro dono solo un sorriso, particolare prodotto o servizio o delle altre realtà sociali e presenza alle vacanze ma loro molto, molto una sua parte, con un azione di imprenditoriali presenti sul è estremamente di più". Da tutti viene Cause Related Marketing territorio. motivante per Ospiti, un grazie particolare a volontari e operatori. Matteo e un au revoir Ma il bello della a Clusone. 6. diventando volontari e invitando clienti, dipendenti e collaboratori dell azienda a fare altrettanto. Vogliamo cercare insieme a voi la migliore strategia di responsabilità sociale da cui associazione e azienda possono trarre il massimo deireciproci benefici. Tra i molti vantaggi possiamo annoverare: 1. rafforzamento dell immagine e della reputazione della vostra azienda: le attività di responsabilità sociale concorrono infatti secondo le più recenti ricerche a costruire la fiducia e il consenso della comunità e a fidelizzare la clientela Per informazioni: tel , e mail Regali solidali A Natale la vostra azienda ha l'opportunità di cambiare la vita a una persona in difficoltà. Potete destinare a Cena dell Amicizia i regali di Natale per i dipendenti, i fornitori, i clienti, e spiegare con un oggetto simbolico e un biglietto il valore del gesto. Oppure acquistare e regalare un nostro prodotto - come il libro di riectte Cen è per tutti - o una confezione di "Cioccolato dell'amicizia". Il valore aggiunto è assicurato. Per informazioni: Segreteria

5 Aut.Trib.Milano n. 712 del Poste Italiane SPA -Sped. In Abb. Post. DL 353/03 (convertito in L. 27/02/ N 46) art.1, comma 2 Come aiutarci Per le nostre attività abbiamo bisogno di aiuto concreto: i problemi delle persone senza dimora si risolvono anche dando loro assistenza materiale. Ci puoi aiutare così: - puoi offrire il tuo libero contributo, deducibile dal reddito dellepersone fisiche o da quello d impresa: - fai un offerta con carta di credito sistema Pay Pal dal link offerte in rete sul sito web - fai un offerta sul ccp n intestato all Associazione Cena dell Amicizia Onlus - fai un offerta sul cc di Banca Intesa,IBAN IT42 P puoi adottare un Ospite con una donazione ad hoc, seguendo il suo percorso di reinserimento - puoi mettere la tua professionalità al servizio di Cena: abbiamo bisogno di avvocati, medici, giornalisti, cuochi... - puoi offrire ai nostri ospiti un impiego dignitoso nella tua azienda o in quella di qualcuno che ti è vicino puoi offrire beni - alimentari e non o servizi all Associazione - puoi acquistare e regalare il libro Cen è per tutti, gli oggetti realizzati dei nostri Ospiti o il nostro set da cucina - puoi intraprendere l attività di volontario: chiama il numero o scrivi a Il Cioccolato dell Amicizia 17 ottobre 2009: La Cena scende in piazza E dolce avere una casa : con questo slogan Cena dell Amicizia per ilterzo anno consecutivo scende in piazza con i prodotti della storica azienda dolciaria Zaini Spa. Nel centro di MIlano, da S.Babila e il Castello, ma anche in piazza Argentina e in altre zone di grande I nostri servizi CENA DEL MARTEDI' il servizio storico di Cena dal Una cena settimanale condivisa con i volontari, il martedì sera, a cui sono invitate persone senza dimora, anziani soli, persone con disagio psichico. Presso la parrocchia di S. Pio V, in via Lattanzio 60. CENTRO NOTTURNO MASCHILE il Centro Notturno Maschile nasce nel 1989, come risposta ai problemi di chi non ha un tetto. Accoglie 12 persone senza dimora in età lavorativa, struttura con loro un programma di recupero ad personam. passaggio, i nostri banchetti offiranno eleganti sacchetti con ciccolata e cacao, i libri di ricette e tanta informazione su Cena dell Amicizia e sulle persone senza dimora. Veniteci a trovare e a fare un offerta: abbiamo bisogno anche della vostra dolcezza! Si vale dell opera di volontari e operatori professionisti. Via Val di Bondo 15, Comasina. La struttura ospita anche il... CENTRO DIURNO unmomento di lavoro protetto, di relazione con gli altri e socializzazione. Al primo piano di via Val di Bondo gli uffici dell Associazione. CENTRO NOTTURNO FEMMINILE aperto nel 2002, accoglie 8 donne in difficoltà che possono così riprogettare la propria vita. Via Spadini 15, Comasina. APPARTAMENTI PROTETTI 21 appartamenti dove ciascun ospite, seguito da volontari e da uno psicologo, può completare il suo percorso di recupero, sperimentando l autonomia. Quartiere Molise - Calvairate. IL SITO WEB per conoscerci e seguire le nostre iniziative.

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini 1 modulo CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini Con questo primo modulo si vuole intraprendere un percorso di individuazione di immagini e comportamenti diffusi fra i bambini riguardo alle figure

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

A Natale regala vita

A Natale regala vita A Natale regala vita A Natale regala acqua, salute e vita! Il futuro della Tanzania, uno dei Paesi più poveri del Mondo, dipende dai bambini sì, il futuro di un intero Paese dipende da loro, dai più piccoli,

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF

LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF Comitato Unicef Emilia Romagna Comitato Unicef Bologna LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF presso la Casa Circondariale di Bologna Le testimonianze delle detenute e delle volontarie Le detenute: B. O. (Romania)

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Il giro del mondo in 40 giorni

Il giro del mondo in 40 giorni Centro Ricreativo Estivo Qiqajon 2015 Dall 8 giugno al 17 luglio Il giro del mondo in 40 giorni Introduzione Il Progetto Qiqajon è una realtà dinamica, in continua crescita, che si occupa nello specifico

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

VOLONTARIATO & SERVIZIO

VOLONTARIATO & SERVIZIO www.tolentini.it GRUPPO VOLONTARIATO & SERVIZIO Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. (Matteo 10, 8) Il Gruppo Volontariato e Servizio della Pastorale Universitaria è formato da studenti di

Dettagli

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA 1 DIRITTO DI ESSERE UN BAMBINO Chiedo un luogo sicuro dove posso giocare chiedo un sorriso di chi sa amare chiedo un papà che mi abbracci forte chiedo un bacio

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

IL DOLCE GUSTO DELL ACCOGLIENZA

IL DOLCE GUSTO DELL ACCOGLIENZA IL DOLCE GUSTO DELL ACCOGLIENZA VADEMECUM PER I VOLONTARI/TEAM LEADER DEL BANCHETTO 22/23 NOVEMBRE 2014 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 Caro amico/cara amica, questo breve vademecum serve a darti le informazioni

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

Con Antoniano gli auguri sono belli e buoni! scopri la nuova collezione Zecchino per la Solidarietà

Con Antoniano gli auguri sono belli e buoni! scopri la nuova collezione Zecchino per la Solidarietà Con Antoniano gli auguri sono belli e buoni! scopri la nuova collezione Zecchino per la Solidarietà Natale con Antoniano, ecco la nuova collezione Per rendere davvero unici i vostri auguri vi proponiamo

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 1 Parlami del cuore, raccontami una storia una filastrocca che si impari a memoria. Scaccia

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

Il Bollettino del Villaggio dell Arca

Il Bollettino del Villaggio dell Arca Cari amici con un po di malinconia ci lasciamo alle spalle l estate, ricca di bei momenti e di incontri interessanti, e ci immergiamo nel nuovo anno scolastico. Come accade ogni anno, lo spirito legato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. La risposta al bisogno è una realtà educativa. chi siamo. mission

CARTA DEI SERVIZI. La risposta al bisogno è una realtà educativa. chi siamo. mission CARTA DEI SERVIZI ASILO NIDO IL RITROVO Lecco - Pescarenico Via Corti, 20 Tel. / Fax 0341 363601 0341 373216 e-mail - ass.ritrovo@tiscalinet.it Soc. coop. sociale Il Ritrovo Onlus www.nidoilritrovo.it

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Ostello/Mensa Don Luigi Di Liegro

Ostello/Mensa Don Luigi Di Liegro Ostello/Mensa Don Luigi Di Liegro Via Marsala, 109 00185 Roma Tel./fax 06 44.41.319 Tel./fax 06 44.57.235 e-mail: ostello@caritasroma.it Come raggiungere la struttura Siamo a circa m. 300 dalla Stazione

Dettagli

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi Introduzione Tina e Toni è un programma di prevenzione globale destinato alle strutture che accolgono bambini dai 4 ai 6 anni, come le scuole dell infanzia, le strutture d accoglienza e i centri che organizzano

Dettagli

Le fondamenta della tua pagina di raccolta fondi

Le fondamenta della tua pagina di raccolta fondi Le fondamenta della tua pagina di raccolta fondi 1. Racconta la tua storia Raccogliere fondi è molto di più che chiedere denaro. Hai bisogno di condividere la tua storia personale e di comunicare alle

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Tutto questo può andare bene a patto che, nel contempo, abbiamo inserito nella nostra vita una doppia velocità, la Linea della Vita appunto.

Tutto questo può andare bene a patto che, nel contempo, abbiamo inserito nella nostra vita una doppia velocità, la Linea della Vita appunto. PROGRAMMARE IL 2011 Come ben sappiamo gli ultimi giorni dell anno sono giorni di bilancio: di fronte al conto economico della vita dovremmo valutare gli Attivi e i Passivi e quindi comprendere se l annata

Dettagli

Corri con la tua Azienda la maratona della solidarietà con la Lilt!

Corri con la tua Azienda la maratona della solidarietà con la Lilt! Domenica 12 aprile 2015 Corri, dona, vinci Corri con LILT la Milano Marathon Trasforma una passione in una Missione Solidale Corri con la tua Azienda la maratona della solidarietà con la Lilt! Il 12 aprile

Dettagli

Caro Sindaco, ti scrivo...

Caro Sindaco, ti scrivo... a cura di Nadia Mazzon e Francesco Vivacqua Caro Sindaco, ti scrivo... I bambini si rivolgono al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia www.culturasolidarieta.it Indice. Prefazione. Analisi pedagogica. Analisi

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3 Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione Scuola dell infanzia - Anni 3 A Identità e appartenenza. A1 Percepire e riconoscere se stesso. A1Mi conosco attraverso giochi motori sul corpo. A2 Saper

Dettagli

SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ONLUS. Il calore di una casa per ogni bambino

SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ONLUS. Il calore di una casa per ogni bambino SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ONLUS Il calore di una casa per ogni bambino La nostra storia L Associazione SOS Villaggi dei Bambini fu fondata in Austria da Hermann Gmeiner nel 1949 al fine di aiutare i bambini

Dettagli

Condividere i bisogni per condividere il senso della vita

Condividere i bisogni per condividere il senso della vita Condividere i bisogni per condividere il senso della vita L Associazione ONLUS La Luna Banco di Solidarietà di Busto Arsizio è stata costituita all inizio dell anno 2010, è iscritta al registro delle ONLUS

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PIANO CONTRO LA POVERTÀ

PIANO CONTRO LA POVERTÀ PIANO CONTRO LA POVERTÀ LE AZIONI DELLA REGIONE LAZIO PER CONTRASTARE ARE VECCHIE E NUOVE FORME DI VULNERABILITÀ ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA EMPORIO DELLA SOLIDARIETÀ Finanziamento del progetto

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ Casa dei Bambini Scuola Montessori Coop Sociale Onlus SCUOLA DELL INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA PARITARIE via Arosio 3-20148 Milano - tel/fax 02.4045694 arosiomontessori@tin.it PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

campo dell osso - gioco e natura -

campo dell osso - gioco e natura - campo dell osso - gioco e natura - ci presentiamo Campo dell Osso - Gioco e Natura è un campo per ragazzi dai 6 ai 13 anni, che parte da un innovativo ambito progettuale pensato per far trascorrere ai

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA Principi, obiettivi e istruzioni IL SOSTEGNO A DISTANZA che cos è Con il termine Sostegno a Distanza si vuole convenzionalmente indicare una forma di solidarietà, oggi molto

Dettagli

INTRODUZIONE. Perché abbiamo stilato questo Codice?

INTRODUZIONE. Perché abbiamo stilato questo Codice? INTRODUZIONE Perché abbiamo stilato questo Codice? Con questo insieme di regole la società GSD MontecatiniMurialdo vuole avvicinarsi ai propri giovani calciatori, cercando di insegnare loro le fondamentali

Dettagli

FORUM Regionale R/S ABRUZZO OGGI

FORUM Regionale R/S ABRUZZO OGGI Ho capito che la situazione dell altro è uguale alla mia: uscirne da soli è egoismo, insieme è POLITICA (Don Milani) Noi educhiamo i nostri ragazzi a sviluppare la propria individualità tanto nello spirito

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA ADOS = Associazione Donne Operate al Seno Siamo un associazione di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Newsletter gennaio 2015

Newsletter gennaio 2015 Newsletter gennaio 2015 Anche nel 2014, il nostro Villaggio si è confermato come una realtà in continuo movimento. In questo periodo ancora così difficile, i bisogni si evolvono e il Villaggio si evolve

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Il valore della diversità. La performance non codificata

Il valore della diversità. La performance non codificata I Il valore della diversità La performance non codificata Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo guardare le cose sempre da angolazioni diverse" Robin Williams in "L'attimo fuggente"

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013 Pagina 1 di 6 rassegna stampa Data 08 ottobre 2013 IL CITTADINO Lodi SANITÀ AVEVA UNA LACERAZIONE DELL AORTA, LA FAMIGLIA HA PRESENTATO UNA DENUNCIA -In ospedale con il mal di pancia, dopo l attesa muore

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE

L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE ANCHE TU AVRAI UNA NUOVA FAMIGLIA. Se c è qualcosa di cui un bambino abbandonato o rimasto senza i genitori ha bisogno, questa è la famiglia. Non solo

Dettagli

IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA

IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA Istituto Figlie di Gesù Scuola dell Infanzia Paritaria San Luigi SEZIONE PRIMAVERA Via Alle Grazie,8-54100 Massa Tel. Fax 0585-451367 IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA 1) AMBITO CULTURALE E

Dettagli

ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici

ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici Informazioni Accoglienza Condivisione Sostegno e...molto altro ancora! Via Giusti 12, Monza 039/2301658 volontari.asvap@gmail.com www.asvapbrianza.it

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

ALMANACCO 2015 800.995988. Volontariato Città di Treviglio Onlus. Solidarietà e Sicurezza. Per non essere soli chiama il n.

ALMANACCO 2015 800.995988. Volontariato Città di Treviglio Onlus. Solidarietà e Sicurezza. Per non essere soli chiama il n. Volontariato Città di Treviglio Onlus Solidarietà e Sicurezza Tieni la borsetta verso il muro Per non essere soli chiama il n. 800.995988 con la collaborazione di: UNIONE BERGAMASCA CONSUMATORI Via T.

Dettagli

Cos regole precise forma di donazione regolare estremamente diffusa nei paesi anglosassoni Payroll Giving donazione tramite busta paga Match Giving

Cos regole precise forma di donazione regolare estremamente diffusa nei paesi anglosassoni Payroll Giving donazione tramite busta paga Match Giving PAYROLL GIVING La storia di Francesca accomuna molte storie di malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica che non riescono più a camminare, a parlare, a ridere, aiutaci ad essere le loro gambe, la loro voce,

Dettagli

FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7

FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 bfruvc_` _*, FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 Un progetto Fa.Ce. - Famiglie Cerebrolesi Associazione Provinciale di Reggio Emilia bfruvc_` _*, FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 Fotografie

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

Brevi indicazioni operative per le famiglie

Brevi indicazioni operative per le famiglie Brevi indicazioni operative per le famiglie È consigliato un abbigliamento comodo, con scarpe da ginnastica, per permettere ai bambini di giocare senza difficoltà. I bambini che entrano al Centro dopo

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA

SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA 1 Il suddetto progetto consiste in una serie di proposte atte a promuovere un graduale inserimento alla Scuola dell Infanzia

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Sardara Comunità Ospitale...."gente che ama ospitare" Carta dell Ospitalità

Sardara Comunità Ospitale....gente che ama ospitare Carta dell Ospitalità Sardara Comunità Ospitale..."gente che ama ospitare" Carta dell Ospitalità Il senso della "Comunità Ospitale" Le "Comunità Ospitali" rappresentano un innovativo modello di offerta turistica per una vacanza

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

numero del giornalino scolastico.. Cari genitori, questo è il nostro primo PERCHÉ IL GIORNALINO? curiose e interessanti... TUTTE DA RACCONTARE!!!

numero del giornalino scolastico.. Cari genitori, questo è il nostro primo PERCHÉ IL GIORNALINO? curiose e interessanti... TUTTE DA RACCONTARE!!! Anno 2014 - N.1 ottobre/novembre 2014 Cari genitori, questo è il nostro primo numero del giornalino scolastico.. PERCHÉ IL GIORNALINO? Perché a scuola ne succedono di tutti i colori : cose belle, divertenti,

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

CAMBIARE È POSSIBILE. SD children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. www.childrenonlus.it

CAMBIARE È POSSIBILE. SD children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. www.childrenonlus.it CAMBIARE È POSSIBILE CON IL NOSTRO E IL VOSTRO IMPEGNO, CAMBIARE LA VITA DI UN BAMBINO È POSSIBILE. children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. PROGETTO DI SOSTEGNO A DISTANZA PER I BAMBINI DEL CONGO.

Dettagli

Progetto educativo per i bambini anticipatari

Progetto educativo per i bambini anticipatari Progetto educativo per i bambini anticipatari PREMESSA La questione dell anticipo deve essere affrontata facendo riferimento a discipline quali la psicologia dello sviluppo, la pedagogia e l organizzazione

Dettagli

2 SETTIMANE DEDICATE AGLI ALTRI FANNO BENE ANCHE A TE!

2 SETTIMANE DEDICATE AGLI ALTRI FANNO BENE ANCHE A TE! CAMPUS DI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE DIAMOCI UNA MANO PRENDENDOCI PER MANO 2 SETTIMANE DEDICATE AGLI ALTRI FANNO BENE ANCHE A TE! CAMPUS DI VOLONTARIATO DI 2 SETTIMANE È una forma di volontariato che

Dettagli

03 Modulo 1/Fogli lavoro 24-01-2002 12:50 Pagina 95 M ODULO 1 CASA. Fogli di lavoro

03 Modulo 1/Fogli lavoro 24-01-2002 12:50 Pagina 95 M ODULO 1 CASA. Fogli di lavoro 03 Modulo 1/Fogli lavoro 24-01-2002 12:50 Pagina 95 M ODULO 1 CASA Fogli di lavoro 03 Modulo 1/Fogli lavoro 24-01-2002 12:50 Pagina 97 F OGLIO DI LAVORO 1 Soluzioni abitative che conosco Per favore riporti

Dettagli

IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO

IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO Aprile 2013 1 La Polisportiva San Marco è una realtà presente all interno dell Oratorio San Marco dal 1970 e si propone di educare ai valori cristiani attraverso la pratica

Dettagli

Riceverà una nostra lettera personalizzata e redatta più o meno così (il testo può essere concordato)

Riceverà una nostra lettera personalizzata e redatta più o meno così (il testo può essere concordato) Ecco una idea di valore per i REGALI DI NATALE Natale: solito problema del pensierino! Fortunatamente ormai ognuno di noi ha quasi tutto, quindi regalare qualcosa significa regalare il superfluo o l inutile.

Dettagli

ASSOCIAZIONE C.I.A.O. un ponte tra carcere, famiglia e territorio. Iniziativa NATALE INSIEME All interno del progetto Mamma, sempre e ovunque

ASSOCIAZIONE C.I.A.O. un ponte tra carcere, famiglia e territorio. Iniziativa NATALE INSIEME All interno del progetto Mamma, sempre e ovunque Unità d offerta accreditata dal Comune di Milano Assessorato Politiche Sociali e Cultura della Salute ASSOCIAZIONE C.I.A.O. un ponte tra carcere, famiglia e territorio Iniziativa NATALE INSIEME All interno

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

Accogliere Una Mamma. Casa Letizia è nata nel 1988, 26 anni fa, come casa per accogliere mamme in difficoltà con i loro bambini.

Accogliere Una Mamma. Casa Letizia è nata nel 1988, 26 anni fa, come casa per accogliere mamme in difficoltà con i loro bambini. Casa Letizia Accogliere Una Mamma Casa Letizia è nata nel 1988, 26 anni fa, come casa per accogliere mamme in difficoltà con i loro bambini. Casa Letizia ha accolto finora più di 70 mamme e 121 bambini.

Dettagli

PRIMA LA PERSONA, POI IL DISABILE.

PRIMA LA PERSONA, POI IL DISABILE. PRIMA LA PERSONA, POI IL DISABILE. CHI SIAMO Fondazione Renato Piatti Onlus è stata costituita nel 1999 a Varese per volontà di alcuni soci della locale Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di persone

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA NIDO DON LUCIANO SARTI Segreteria: Via Palestro 38 40024 Castel San Pietro Terme 051 944590 donlucianosarti@libero.it Sede: Via Palestro 32 40024 Castel San Pietro Terme 051

Dettagli

apertamente, scambiarsi idee, ragionare sui valori, allargare i propri orizzonti, raccontare la propria giornata e perché no? anche pregare tutti

apertamente, scambiarsi idee, ragionare sui valori, allargare i propri orizzonti, raccontare la propria giornata e perché no? anche pregare tutti Presentazione Diventare genitori è sicuramente un immenso dono di Dio, da accogliere con partecipazione e buona volontà. Purtroppo nessuno insegna ad una coppia di neo-genitori come educare i propri figli;

Dettagli

AZIENDE CON FONDAZIONE MARCEGAGLIA WWW.FONDAZIONEMARCEGAGLIA.ORG

AZIENDE CON FONDAZIONE MARCEGAGLIA WWW.FONDAZIONEMARCEGAGLIA.ORG AZIENDE CON FONDAZIONE MARCEGAGLIA WWW.FONDAZIONEMARCEGAGLIA.ORG CHI SIAMO Fondazione Marcegaglia Onlus è una fondazione di partecipazione, costituita il 14 luglio 2010 da Steno Marcegaglia, sua moglie

Dettagli

La Scuola dell Infanzia

La Scuola dell Infanzia La Scuola dell Infanzia Un ambiente educativo accogliente e stimolante; nel quale sia naturale sviluppare, attraverso esperienze, attività e giochi, alcune competenze di base che strutturino la crescita

Dettagli