IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII~IIIIIII~IIIII

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII~IIIIIII~IIIII"

Transcript

1 J ////~)~;/~/ / /'. DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII~IIIIIII~IIIII GDAP PU-GOAP-SOOO-OS/08/ LETTERA CIRCOLARE Alla Direzione Generale del Personale Ufficio della Sicurezza ed il Coordinamento delle Traduzioni e dei Piantonamenti Via del Casale di San Basilio, 168 ROMA Ai Provveditorati Regionali LORO SEDI AI Direttore del Centro Amministrativo "G_ Altavista" Via del Gonfalone, ROMA AI Direttore del Gruppo Operativo Mobile Via di Brava, 99 ROMA e p.c. AI Signor Capo del Dipartimento SEDE AI Signor Vice Capo del Dipartimento SEDE Alla Direzione Generale dei Detenuti e del Trattamento SEDE Alla Direzione Generale per il Bilancio e della Contabilità SEDE

2 , Alla Direzione Generale dell'esecuzione penale esterna SEDE AI Direttore dell'istituto Superiore di Studi Penitenziari Via dei Barellai, 140 ROMA OGGETTO: Convenzione con la Società POSTE ITALIANE S.p.A. per il Servizio Integrato di Notifiche - Servizio di Polizia Stradale. Si rappresenta che quest'amministrazione ha affidato il Servizio Integrato di Notifiche - Servizio di poiizia stradale a Poste Italiane S.p.A. con una Convenzione stipulata in data 01 agosto c.a. Tale Convenzione, che si allega alla presente, riguarda i seguenti servizi: 1) la gestione completa delle notifiche; 2) l'archiviazione elettronica e fisica delle notifiche relative alle raccomandate con Avviso di Ricevimento; 3) l'archiviazione fisica delle notifiche relative alle raccomandate con Avviso di Ricevimento e alle Comunicazioni di Avvenuto Deposito ed invio al Ministero; 4) l'incasso e la rendicontazione del pagamenti effettuati dai destinatari delle notifiche; 5) l'archiviazione elettronica delle copie delle ricevute dei bollettini di pagamento e la restituzione al Ministero. I Provveditorati Regionali in indirizzo sono pregati di diramare ii contenuto della presente circolare alle strutture periferiche rientranti nel proprio territorio.

3 REPUBBLICA ITALIANA DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DELLE RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEISERVIZI CONVENZIONE per il ServizIo Integrato di Notifiche - Servizio di Polizia Stradale TRA il Ministero della Giustizia Dipartimento dell'amministrazione Penitenziaria - Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi, in persona della D.ssa Maria Luisa Pacillo, Dirigente Penitenziario, nella sua qualità di Rappresentante dell'amministrazione con sede in Roma, Largo Luigi Daga n. 2, ed ivi domiciliata ai fini della presente convenzione C.F (d'ora innanzi Ministero) E Poste Italiane Spa C.F , P. IVA , con sede in Roma Viale Europa n. 190, legalmente rappresentata in persona del Dr.Mauro Giammaria nato a Roma il 27/06/1964, in qualità di Responsabile delle funzioni rete vendita Pubblica Amministrazione Centrale della Chief Network and Sales Office - (d'ora innanzi Poste) PREMESSO CHE il Ministero ha manifestato l'esigenza di affidare a terzi il Servizio Integrato di Notifiche - Servizio di Polizia Stradale per proprie esigenze organizzative; le modalità del processo di notifica degli atti a mezzo posta sono previste dalle disposizioni di cui alla legge n.890 del 20 Novembre 1982, per ultimo integrata dall'art. 36, comma due quater della legge no 31

4 del 28 febbraio 2008; Poste è concessionario del servizio postale universale ed unico fornitore del servizio riservato ivi incluso quello della notificazione degli atti in questione ex art. 4, comma 5, del D.Lgs n. 261 del 27 luglio 1999 ed art. 12 L. 890/82; il Ministero ha intenzione di affidare a Poste non solo i servizi oggetto della ConvenZione, bensì anche quelli complementari ed opzionali all'espletamento del servizio di notificazione degli atti amministrativi in quanto volti a garantire la gestione integrata del servizio e \'ottimizzazione dell'attività di notifica; VEDI POSTILLA n.1 il Ministero autorizza sin d'ora Poste ad avvalersi di società controllate per l'espletamento del servizio nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia. Tutto ciò premesso e ritenuto, le Parti convengono: Art. 1. Valore delle premesse e struttura della Convenzione Le premesse e le condizioni di offerta fanno parte integrante e sostanziale della Convenzione. La presente Convenzione si compone di 19 articoli. Art. 2. Oggetto della convenzione La Convenzione riguarda la fornitura di un servizio come appresso descritto: A. Servizio di base 1. Gestione completa delle notifiche: Stampa, imbustamento, postalizzazlone tramite raccomandata con Avviso di Ricevimento (nel seguito A.R.), notifica, gestione ti! ~Ì\ \.

5 della Comunicazione di Avvenuto Deposito (nel seguito C.A.D.) e dei relativi A.R., gestione della Comunicazione di Avvenuta Notifica, e rendicontazione degli esiti di consegna degli atti giudlziari(amministrativl: a) ricevimento presso le strutture indicate da Poste del file strutturato in formato indicato da Poste, contenente principalmente i dati variabili da stampare nella relazione di notificazione e l'immagine, in formato pdf, del verbale di contestazione; b) assegnazione di quattro codici a barre per la raccomandata contenente l'atto, per l'a. R., per la C.A.D. e il relativo A.R. oppure per la Comunicazione di Avvenuta Notifica; c) stampa e imbustamento del plico così composto: relazione di notificazione (AI 1.1 ), così formata: una parte di testo variabile (file dati inviato dall'amministrazione, strutturato come concordato con Poste Italiane); una parte di testo non variabile, uguale su tutti gli atti della medesima specie (concordato con l'amministrazione) ; un logo non variabile, uguale su tutti gli atti della medesima specie (concordato con l'amministrazione); verbale di contestazione, stampato fronte-retro, così formato: immagine del verbale di contestazione, stampato sul fronte (file pdf inviato dall'amministrazione) (A11.2 e 3);,.'

6 modalità di pagamento/ricorso, stampato sul retro, eventuale comunicazione contenente la lettera per la decurtazione dei punti (AliA); bollettino prestampato modello "896" (AI1.5); d) postalizzazione dell'atto; e) notifica dell'atto; f) predisposizione e recapito della CA.D. o della CA.N. nelle fattispecie previste dalla normativa vigente; g) ncevimento presso le strutture di Poste dei seguenti documenti: AR degli att; originari; AR delle eventuali CA.D.; atti onginari che non è stato possibile consegnare; C.A.N.. che non è stato possibile consegnare; h) rendicontazione elettronica degli esiti della notifica; i) restituzione al Ministero di eventuali atti e delle eventuali CA.N. che non è stato possibile notificare; 2. Archiviazione elettronica e fisica degli A.R. a) archiviazione elettronica degli A.R. degli atti e loro invio al Ministero; b) archiviazione fisica degli A.R. degli atti in apposite scatole numerate e loro invio al Ministero; 3. Archiviazione fisica degli A.R. C.A.D. ed invio al Ministero Archiviazione fisica degli A.R. CA.D. in apposite scatoie appositamente numerate e loro invio al Ministero.

7 4. Incasso e rendicontazione dei pagamenti effettuati dai destinatari delle notifiche a) accettazione presso tutta la rete degli Uffici Postali degli incassi tramite bollettino di pagamento (allegato alla notifica) da effettuare sul conto corrente BancoPostalmpresa antine del Ministero; b) gestione, presso le strutture di Poste, di tutti i bollettini prestampati, pagati sul conto corrente BancoPostalmpresa antine del Ministero; c) rendicontazione elettronica dei pagamenti eseguiti secondo le modalità indicate al punto 4, lettera a) ivi compresi queili che risultano incompleti dei riferimenti (bollettini ed. bianchi); 5. Archiviazione elettronica delle copie delle ricevute dei bollettini di pagamento e restituzione al Ministero B. Servizi opzionali 1. Archiviazione digitale e rinvio al Ministero di un cd-rom con le immagini dell'atto postalizzato; 2. Rendicontazione dei pagamenti dei verbali non notificati da poste e relativi ad eventuali preavvisi di accertamenti. Art. 3. Attività preliminari all'avvio del servizio L'attivazione del servizio è subordinata allo svolgimento di alcune attività preliminari di carattere tecnico sia ad opera di Poste che ad opera del Ministero. Poste Italiane provvederà: a rispettare i tempi e le modalità di attivazione del 5 (,À l \,

8 servizio, determinati sulla base delle esigenze dichiarate dal Ministero, e riportati nella scheda tecnica allegata ed effettuare, entro 10 (dieci) giorni lavorativi dal ricevimento di eventuali richieste di modifiche riportate nella scheda tecnica allegata, una nuova programmazione e di darne comunicazione al Ministero; Il Ministero provvederà: a rispettare i tempi e le specifiche riportate nella scheda tecnica allegata; a comunicare con almeno 30 (trenta) giorni lavorativi di anticipo rispetto alla data prevista per la messa in produzione del sistema, eventuali richieste di modifiche alla pianificazione di cui alla scheda tecnica allegata; a sottoscrivere il contratto nei tempi indicati nella scheda tecnica allegata. Le Parti si impegnano a costituire con decorrenza immediata rispetto all'accettazione dell'offerta, un gruppo di lavoro finalizzato ad attivare il servizio in breve tempo. In particolare, a condizione che la sottoscrizione della convenzione (che sarà successiva alla presentazione dell'offerta) avvenga entro il giorno 30 Luglio 2008, le Parti metteranno a disposizione da subito le risorse necessarie affinché il servizio sia attivo entro il 31 Ottobre Poste Italiane si riserva la facoltà di stimare ed addebitare al Cliente i 6

9 7 / costi sostenuti per l'attivazione del servizio nonché eventuali danni, qualora questi non rispetti gli impegni presi con la presente offerta. Art. 4. Tempi di espletamento del servizio La postalizzazione degli atti è conseguente al ricevimento da parte di Poste del file contenenti i dati dei destinatari e di quanto necessario all'espletamento del servizio. Poste provvederà alla postalizzazione degli atti ricevuti entro i 15 (quindici) giorni lavorativi successivi al giorno di ricevimento telematico degli stessi. Il Ministero si impegna a far pervenire a Poste i file con I contenuti degli atti secondo le modalità indicate da Poste e comunque almeno 45 (quarantaci nque) giorni lavorativi prima dell'eventuale decadenza/prescrizione dell'atto stesso. Poste assicura la notifica degli atti ai destinatari nei tempi previsti dalla Carta della Qualità per la posta raccomandata. Per eventuali disservizi si applicano le disposizioni di cui alla suddetta Carta della Qualità, che può essere visionata dal Ministero all'indirizzo internet e che prevede tra l'altro gli obiettivi di qualità relativi ai tempi di consegna, le modalità di presentazione di eventuali reclami e l'entità degli eventuali rimborsi. Poste fornirà al Ministero: ogni 15 (quindici) giorni lavorativi gli esiti delle notifiche pervenuti alle strutture di Poste nel corso della quindicina precedente; ogni 15 (quindici) giorni lavorativi la rendicontazione del versamenti eseguiti. La prima rendicontazione verrà consegnata a

10 60 (sessanta) giorni dalla data di attivazione dei servizi previsti nella presente convenzione. Art. 5. Conto corrente BancoPostalmpresa online II Ministero si impegna ad attivare un conto corrente dedicato all'incasso degli atti oggetto della convenzione, sul quale saranno gestiti solamente gli incassi che Fanno riferimento alla presente convenzione. Detto conto corrente sarà attivato contestualmente alla esecuzione dei servizi della presente convenzione. Qualora il Ministero scelga anche il servizio opzionale di cui all'art.2 lettera B. punto 2 (Rendicontazione dei pagamenti dei preavvisi di contravvenzioni) dovrà attivare un ulteriore conto corrente dedicato esclusivamente agli incassi relativi ai preavvisi di contravvenzioni. La disponibilità delle somme incassate: avrà data valuta a 4 (quattro) giorni (sabato e giornate festive escluse) dalla data dr accettazione degli stessi allo sportello degli uffici postali; sarà effettiva dalla data di accreditamento. Per tutti gli aspetti relativi al rapporto dì conto corrente, non disciplinati nella presente convenzione, va applicato quanto previsto nelle condizioni contrattuali del contratto BancoPostalmpresa online, comprese le condizioni economiche prò tempore vigenti di cui alla scheda "Condizioni economiche e di utilizzo - Conto BancoPostalmpresa online e servizi accessori" relativa alla categoria economica di appartenenza e nei Fogli analitici di Poste a disposizione del pubblico presso gli uffici postali. Art. 6. Condizioni economiche Li,I j 8

11 1) Il prezzo del servizio di base di cui all'art. 2 - lettera A è di C 11,20 (Euro undici/20) IVA inclusa (per la parte di servizio assoggettata come di seguito descritto) per ogni atto postalizzato di cui: a. per le attività di cui all'art. 2 punto 1) Gestione completa delle notifiche e 4) Incasso e rend icontazione dei pagamenti effettuati dai destinatari delle notifiche C 10,54 (Euro dieci/54) IVA esente per ciascun verbale stampato e postalizzato; b. per le attività di cui all'art. 2 punto 2) Archiviazione elettronica e fisica degli A.R., 3) Archiviazione fisica degli A.R. C.A.D. e punto 5) Archiviazione elettronica delle copie delle ricevute dei bollettini di pagamento e restituzione al Ministero 0,55 (Euro zero/55) + IVA per ciascun verbale stampato e postalizzato; 2) I prezzi dei servizi opzionali di cui all'art. 2 - lettera B sono i seguenti (VEDI POSTILLA n.1): a) per il servizio di cui all'art. 2 lett. B punto 1) Archiviazione digitale e rinvio al Ministero di un cd-rom con le immagini dell'atto postalizzato C 0,10 (Euro zero/lo) + IVA per ciascun verbale archiviato; b) per il servizio di cui all'art. 2 lett. B punto 2) Rendicontazione dei pagamenti dei preavvisi di contravvenzioni C 0,88 (Euro zero/lo) IVA esente per ciascun verbale rendicontato. Servizi opzionali f

12 La Tabella l riporta l'elenco dei servizi opzionali previsti. Art. 2 - lettera B: Archiviazione digitale e rinvio al Ministero di punto l) un cd-rom con le immagini dell'atto posta lizzato; Art. 2 - lettera B: Rendicontazione dei pagamenti dei preavvisi di punto 2) contravvenzioni. Tabella 1 - elenco dei servizi opzionali previsti (Vedi POSTILLA n.1) II Ministero deve indicare, contestualmente alla stipula della presente convenzione, la scelta del/i servizio/, opzionale/i barrando la casella corrispondente. 3) Spese tenuta conto Le spese di tenuta per ciascun conto saranno calcolate sulla base delle vigenti "Condizioni economiche e di utilizzo Conto BancoPostalmpresa online e servizi accessori" relative alla categoria economica di appartenenza e riportate nei fogli analitici di Poste a disposizione del pubblico presso gli uffici postali. Poste preleverà l'importo dovuto per tali spese direttamente dai conto corrente di pertinenza del Ministero. Il Ministero abilita Poste allo scarico diretto dei flussi di rendicontazione utilizzando le funzionalità previste dai conti BancoPostaimpresa online. Art. 7. Fatturazione e modalità di pagamento La determinazione dei corrispettivi previsti per i servizi di cui all'art. 2 avverrà a mezzo fatturazione mensile posticipata per tutti gli atti postalizzati il mese precedente. Le fatture ed i relativi allegati saranno inviati all'indirizzo sotto indicato dal Ministero. l 1 \ À. IO

13 II servizio prevede due modalità differenti di pagamento che il Ministero può scegliere al momento della stipula della convenzione (Tabella 2). 1) Pagamento tramite Domiciliazione Postale Preautorizzata II pagamento sarà effettuato tramite Domiciliazlone Postale Preautonzzata (di seguito DPP) con addebito sul conto Bancoposta Intestato al Ministero nel termine essenziale di 60 (sessanta) giorni dalla data di emissione della fattura e a condizione che il conto Bancoposta Impresa online sia in essere e presenti un saldo disponibile sufficiente per l'addebito dell'intero importo dovuto e non vi siano ragioni che ne impediscano l'utilizzo. Nel caso vi siano ragioni che impediscano la tempestiva attivazione della DPP o nel caso di attivazione della stessa ma di incapienza del conto corrente postale, il pagamento dovrà avvenire mediante bollettino premarcato, se allegato alla fattura, o mediante versamento sul ccp n intestato a: Poste S.p.A. D.A.C./S.C.A. - Servizi Vari Fatturati coordinate Cod. Paese JT Check digit 59 CIN N AB! CAB codice!ban!t59n076d indicando nella causale il riferimento al codice premarcato rilevabile dalla fattura, preceduto dalla sigla "B=". 2) Pagamento con bollettino premarcato o mediante versamento sul conto corrente II pagamento sarà effettuato, entro 60 (sessanta) giorni dalla data di emissione fattura, tramite bollettino premarcato se allegato alla fattura, o mediante versamento sul ccp no intestato a: 11

14 Poste S.p.A. D.A.C./S.C.A. -Servizi Vari Fatturati coordinate Cod. Paese IT Check digit 59 CIN N - ABI CAB codice IBAN IT59N indicando nella causale il nferimento al codice premarcato rilevabile dalla fattura, preceduto dalla sigla "B=". Modalità di pagamento scelta Domiciliazione Postale Preautorizzata (DPP) Versamento su conto corrente X Tabella 2 - Modalìtà di pagamento previste La Tabella 2 riporta le modalità di pagamento previste; per sceglierne una barrare la casella corrispondente. Le fatture devono essere Intestate a: ragione sociale: DIREZIONE CENTRO AMMINISTRATIVO "G.ALTAVISTA" codice fiscale: indirizzo della domiciliazione delle fatture: Via del Gonfalone, Roma Art. 8. Ritardato pagamento Fermo restando quanto previsto dal Decreto Legislativo 9 ottobre 2002, n. 231, in caso di ritardo di pagamento delle fatture, il Ministero, previa apposita nota di preavviso di Poste, riconoscerà a Poste un interesse di mora pari al saggio di interesse del principale strumento di rifinanziamento della Banca Centrale Europea applicato alla sua più recente operazione di rifinanziamento principale effettuata il primo giorno di calendario del semestre in questione, maggiorato di due punti 12

15 percentuali. Art. 9. Decorrenza e Durata La presente convenzione ha decorrenza dalla data di sottoscrizione e avrà durata triennale, salvo successivo rinnovo di anno in anno, mediante esplicita manifestazione di volontà da parte del Ministero, da comunicarsi a Poste con lettera raccomandata A.R., almeno due mesi prima della scadenza. Per la durata dei 3 (tre) anni il corrispettivo è fisso fatti salvi eventuali incrementi tariffari di cui all'art. 14 della presente convenzione. Trascorsi i 3 (tre) anni Poste si riserva la possibnità di variare i corrispettivi previsti all'art. 6. Art. 10. Obblighi e responsabilità di Poste Poste si impegna a rispettare gli standard della Carta della Qualità e ad assolvere con le modalità e nei tempi previsti le proprie prestazioni descritte nella presente convenzione. Poste non è responsabile verso il Ministero per ritardi, malfunzionamenti e Interruzioni del servizio dipendenti da circostanze ad essa non imputabili, quali, a titolo meramente esemplificativo, cause di forza maggiore, caso fortuito, scioperi, comunicazione errata da parte del Ministero dei dati necessari per l'esecuzione del servizio, errata utilizzazione del servizio da parte del Ministero, malfunzionamento dei terminali utilizzati dal Ministero, interruzione totale o parziale del servizio di accesso fornito dall'operatore di telecomunicazione. Poste è sollevata da qualsivoglia responsabilità connessa all'erogazione dei servizi previsti nella presente Convenzione qualora dimostri che 13

16 nell'espletamento delle proprie attività abbia agito usando la diligenza di cui al combinato disposto fra gli artt e 1218 del c.c. Art. 11. Obblighi e responsabilità del Ministero Il Ministero si impegna ad assolvere, con le modalità e nei tempi previsti, le propne prestazioni descntte nella presente convenzione. In particolare, il Ministero provvede: a predisporre e a trasmettere a Poste il file strutturato, rispettando tempi indicati all'art. 4, secondo il formato concordato, contenente i dati relativi agli atti da notificare, massimo 4 (quattro) volte al mese con un numero di indirizzi non inferiore a 500 (cinquecento); questo stesso file conterrà tutti i dati utili alla creazione della banca dati necessaria per la rendicontazione dei pagamenti; ad attrezzarsi per ricevere da Poste il trasferimento in formato elettronico delle informazioni relative agli esiti delle notifiche; ad attrezzarsi per ricevere da Poste il trasferimento delle Informazioni relative ai pagamenti; a chiedere la conferma della avvenuta ricezione dei file e della postalizzazione; a fornire a Poste la copia del viario e dei civici della Città in uso presso l'ufficio toponomastica del Ministero e relativi aggiornamenti almeno una volta ogni 3 (tre) mesi. Il Ministero è responsabile della completezza. correttezza e veridicità dei dati inviati oltre che dei dati che lo riguardano comunicati all'atto dell'attivazione del servizio; nonché della completezza e correttezza dei

17 dati relativi all'indirizzo e alle altre informazioni dei destinatari degli atti da inviare in esecuzione del servizio. Il Ministero si assume qualsiasi responsabilità in sede civile, penale ed amministrativa, In relazione al contenuto dei documenti inviati in esecuzione del servizio e si impegna ad evitare che tali messaggi siano in contrasto con leggi, regolamenti, altre disposizioni normative in generale e provvedimenti di pubbliche autorità. Il Ministero si impegna a mallevare e tenere indenne Poste da qualsiasi pretesa di terzi O conseguenza pregiudizievole che possa comunque derivare dagli atti inviati in esecuzione del servizio offerto. Art. 12. Penali Qualora, per cause imputabili a Poste, si dovessero verificare ritardi da parte di Poste oltre i termini previsti dall'art. 4 ovvrro una mancata I postalizzazione degli atti, e ciò dovesse determinare Ila decadenza del I diritto incorporato, sarà esclusivamente addebitato a IPoste un importo pari all'80% del corrispettivo per ogni singolo atto prescritto e non pagato indicato all'art. 6 punto 1). I Per ritardi nella rendicontazione degli esiti degli avvisi sarà I I esclusivamente addebitata a Poste a titolo risarcitorili> una penale che sarà calcolata su ciascun atto come segue: I 1) dallo (primo) al 10 (decimo) giorno lavorativo 1i ritardo, ( 0,05 (Euro 0/05) per ogni giorno; I 2) dall'll (undlcesimo) al 20 (ventesimo) giorno lavbrativo di ntardo, " I, ( 0,10 (Euro zero/lo) per ogni giorno; 3) oltre il 20 (ventesimo) giorno lavorativo di rita~do e nel caso di 15 I I I

18 mancata rendicontazione ( 1,00 (Euro uno/od); In ogni caso non SI applicheranno penali per gli atti comunque andati a buon fine. L'ammontare massimo delle penali di CUI al presente articolo non potrà superare la percentuale del 10% dell'importo del servizio fatturato. Si conviene che le penali vengano recuperate mediante l'emissione di nota di debito (fuori dal campo di applicazione I.V.A, ex art.15 del DPR n. 633 del 26/10/72 e succ. mod.) da parte del Ministero. L'importo della suddetta nota di debito sarà pagato da Poste entro 60 (sessanta) giorni dalla data di emissione, con accredito su conto indicato dal Ministero, o eventualmente e previa autorizzazione di Poste, in compensazione finanziaria sul primo pagamento utile effettuato dal Ministero a Poste. Art. 13. Risoluzione e Recesso In caso di grave inadempienza di una delle Parti anche ad uno solo degli obblighi assunti con la presente convenzione, l'altra Parte, mediante inoltro di lettera raccomandata A.R. agli indirizzi indicati nell'art. 19, assegnerà alla parte inadempiente, ex art c. c., un termine non inferiore a 15 (quindici) giorni dalla ricezione della comunicazione per porre fine all'inadempimento. Decorso inutilmente il predetto termine, la Parte Interessata potrà procedere al recesso secondo le modalità previste dalla presente convenzione. Le Parti potranno recedere dalla presente convenzione mediante invio di lettera raccomandata A.R. agli indirizzi indicati all'art. 19 con un preavviso di almeno 60 (sessanta) giorni dal ricevimento della stessa. 16

19 Il Ministero può altresì recedere dalla convenzione nel caso e secondo le modalità previste all'art, 14, Art. 14. Variazioni contrattuali Poste potrà procedere alla modifica delle condizioni della presente Convenzione per sopravvenute esigenze tecnico, operative, economiche e gestionali, Fino alla prima scadenza contrattuale Il corrispettivo è fisso con riserva da parte di Poste di modificare i prezzi indicati all'art. 6 decorsa la prima scadenza contrattuale, Qualora, anche durante la prima scadenza contrattuale, le tariffe degli atti giudiziari subiscano variazioni da parte della Autorità di Regolamentazione, il cornspettivo individuato all'art. 6 punto 1) lettera a) sarà proporzionalmente ed automaticamente adeguato. In ragione a quanto previsto all'art. 9, e nel rispetto di quanto previsto dall'autorità di Regolamentazione in ordine alle tariffe per gli atti giudiziari, Poste si nserva, altresì, decorso il tnennio, di modificare i prezzi dei servizi offerti. Le modifiche avranno effetto solo dopo 15 (quindici) giorni dalla data in cui saranno portate a conoscenza del Ministero, comunicate unitamente alle fatture o tramite lettera raccomandata A.R. da inviare agli indirizzi indicati nell'art. 19, tranne per quelle derivanti dalle variazioni tariffarie disposte dalla Autorità di Regolamentazione del servizio postale che saranno efficaci a partire dagli invii successivi alla data dell'intervenuta modifica. In caso di modifiche il Ministero potrà recedere dal contratto secondo le modalità indicate all'art. 13, eccetto nel caso che la 17

20 variazione sia dipendente da provvedimenti della Autontà di Regolamentazione. Art. 15. Tutela dei dati personali Neli'ambito del trattamento dei dati personali connessi all'espietamento delle attività previste dal presente contratto, il Ministero in qualità di Titolare, nomina, al sensi dell'art.29 del D.lgs. 196/2003 Poste e gli altri soggetti che saranno eventualmente Individuati da Poste, ciascuno per le rispettive e specifiche competenze, responsabili del trattamento medesimo. I dati trasmessi dal Ministero saranno utilizzati per le sole finalità di svolgimento delle prestazioni richieste e per il tempo strettamente necessario all'espletamento delle stesse. Le Parti si impegnano reciprocamente ad osservare e a far osservare ai propri dipendenti, incaricati e collaboratori il segreto rispetto a tutti i dati personali del quali si avrà conoscenza nello svolgimento del servizio, e a non diffondere a terzi alcuna informazione o documentazione acquisita in ragione della presente convenzione, pena la risoluzione della stessa e relativa assunzione di responsabilità per i danni causati dall'uso improprio. Le persone incaricate del trattamento saranno individuate dal Responsabile ed opereranno sotto la sua diretta autorità, attenendosi aile istruzioni dallo stesso impartite. La ricezione delle dichiarazioni è consentita solo alle persone fisiche designate quali incaricati del trattamento. Le Parti si impegnano reciprocamente ad adottare le misure IR c '1

21 organizzative, fisiche e logiche di CUI agii artt del D.lgs , al fine di assicurare la riservatezza e la sicurezza dei dati, anche attraverso l'indlviduazione di appositi spazi per la prestazione dei servizi e per la conservazione dei dati. Le Parti dichiarano di essere a conoscenza che le informazioni e i dati che le nguardano saranno oggetto di trattamento con modalità cartacee ed elettroniche da parte del personale delle rispettive strutture a ciò preposte, ai fini dell'esecuzione degli obblighi scaturenti dal presente accordo e dell'adempimento dei connessi obblighi normativi. Ciascuna Parte potrà in qualunque momento rivolgersi all'altra, presso i recapiti indicati nell'accordo, al fine di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del citato decreto legislativo, quali ad esempio ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati che le riguardano, l'aggiornamento, la rettificazione l'integrazione o la cancellazione dei dati per motivi legittimi. L'Allegato 6 riporta il modello per la nomina del responsabile del trattamento del dati personali. Art. 16. Diritti di proprietà Poste resta proprietaria delle infrastrutture, delle apparecchiature e di ogni materiale ed applicazione utilizzati per la fornitura dei servizi offerti. Art. 17. Registrazione In caso d'uso, la presente convenzione sarà sottoposta a registrazione. L'imposta di registro, da corrispondersi in misura fissa, sarà a carico di Poste ai sensi dell'articolo 5 del D.P.R n Le spese di 19 I

22 stampa, copia, bollo e registrazione della presente convenzione sono a canco di Poste. Art. 18. Definizione delle controversie QualsiaSI controversia legale che dovesse Insorgere tra le Parti in relazione all'interpretazione ed esecuzione della presente Convenzione, sarà devoluta In Via esclusiva al foro di Roma. Art. 19. Comunicazioni Dal momento dell'accettazione della offerta tutte le comunicazioni tra Il Cliente e Poste Italiane dovranno avvenire a mezzo raccomandata A.R. inviata ai seguenti indirizzi: Per gli aspetti commerciali: Ministero della Giustizia - Direzione Centro Amministrativo "G.Altavista" Via del Gonfalone, 29 - CAP ROMA; Poste Italiane S.p.A. - Divisione Chief Network and Sales office. Per la gestione del servizio e per gli aspetti tecnic%perativi: Ministero della Giustizia - Direzione Generale del Personale e della Formazione Ufficio della Sicurezza ed il Coordinamento delle Traduzioni e dei Piantonamentl Via del Casale di San Basilio, ROMA; Poste Italiane S.p.A. - Divisione COO - Chlef Operating Office Ufficio Customer Support & Delivery - Viale Europa, ROMA Roma,,..) Ministero della Gi~stizig, - DAP j-(c- ~. \/ i.,-lo La presente Convenzione, composta di un totale di 21 (ventuno) pagine,

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

le parti concordano e stipulano quanto segue

le parti concordano e stipulano quanto segue Logo Prefettura Logo Ufficio Scolastico Regionale BOZZA PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Prefetto di.. nella persona del dott.. e il Direttore dell Ufficio Scolastico Regionale di.,. nella persona del dott....,

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Tra Agritel S.r.l. con sede in Via XXIV maggio 43 00187 Roma, Registro Imprese di Roma n. 05622491008, REA di Roma n. 908522 e Cognome Nome: (Rappresentante legale nel

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari.

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Preambolo La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR Al Dirigente Scolastico DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR Il/La sottoscritto/a Cognome: Nome: -C.F. Luogo di nascita: (Prov. )- data di nascita: Luogo di residenza -Prov. - C.A.P. Indirizzo:

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

** * ** Acquisito il parere delle competenti commissioni parlamentari previsto dal citato articolo 24;

** * ** Acquisito il parere delle competenti commissioni parlamentari previsto dal citato articolo 24; D.Lgs. 6-9-1989 n. 322 1 Norme sul Sistema statistico nazionale e sulla riorganizzazione dell'istituto nazionale di statistica, ai sensi dell'art. 24 della L. 23 agosto 1988, n. 400. Pubblicato nella Gazz.

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 relativo alla protezione dei dati personali

Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 relativo alla protezione dei dati personali DATAMATIC S.p.A DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI Allegato 5 - Informativa Clienti e Fornitori Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

a. Destinatario dei percorsi formativi on line sono gli operatori della sanità che potranno accedere ai contenuti previa registrazione

a. Destinatario dei percorsi formativi on line sono gli operatori della sanità che potranno accedere ai contenuti previa registrazione CONDIZIONI D'USO 1. Accesso al sito L'accesso al sito www.stilema-ecm.it è soggetto alla normativa vigente, con riferimento al diritto d'autore ed alle condizioni di seguito indicate quali patti contrattuali.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA ALLEGATO E) CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA Regione Toscana DG Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Politiche di Welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità, C.F.

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

A A GUIDA ALL INTERPELLO WWW.AGENZIAENTRATE.IT

A A GUIDA ALL INTERPELLO WWW.AGENZIAENTRATE.IT L A G E N Z I A I N F O R M A A A DELLE ENTRATE AGENZIA GENZI DELLE ENTRATE Progetto grafico: FULVIO RONCHI UFFICIO RELAZIONI ESTERNE GUIDA ALL INTERPELLO COME OTTENERE DALL AGENZIA DELLE ENTRATE LA RISPOSTA

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL.

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL. VERBALE DI RIUNIONE II giorno 18 febbraio 2005 la Banca di Roma S.p.A. e la Rappresentanza Sindacale Aziendale UGL Credito dell'unità Produttiva Riscossione Tributi della Provincia di Frosinone si sono

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI D.P.R. 12 aprile 2006 n. 184 in relazione al capo V della L. 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni (Delibere del Consiglio dell

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO COMUNALE PER IL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato con deliberazione consiliare n. 45 del 27.9.2010 INDICE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI - ARTICOLO 1 FINALITA ED AMBITO

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

Ai Signori Segretari Regionali

Ai Signori Segretari Regionali Venezia, 14 GEN. 1993, prot. n. 313/SGP Oggetto: L. 7 agosto 1990, n. 241 Ai Signori Segretari Regionali Ai Signori Assistenti Alla Segreteria Generale Ai Signori Assistenti Alla Segreteria per il Territorio

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PESCIA-CREDITO COOPERATIVO SOC.COOP. Via Alberghi n. 26-51012 - PESCIA (PT) Tel. : 0572-45941 - Fax: 0572-451621 Email:

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada).

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Aggiornamento 12.07.2014 COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Praticamente esistono due modi per proporre

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI:

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: Data / / 2 0 Protocollo n. Comune di SAN VITO AL TAGLIAMENTO DATI DEL CONTRIBUENTE Persone fisiche Cod. Fiscale Il/la sottoscritto/a: Cognome 20 ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: 20 20 20 20 Nome Nato/a In data

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

ALLEGATO D. Roma lì, / / Equitalia S.p.A. il Titolare

ALLEGATO D. Roma lì, / / Equitalia S.p.A. il Titolare 1 Premessa e quadro normativo Il Contratto sottoscritto da Equitalia S.p.A. e ha ad oggetto l affidamento dei servizi di implementazione e manutenzione del nuovo Sistema Informativo Corporate - Sistema

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli