Il sistema di pagamento online di Poste Italiane dedicato alle Pubbliche Amministrazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il sistema di pagamento online di Poste Italiane dedicato alle Pubbliche Amministrazioni"

Transcript

1 Il sistema di pagamento online di Poste Italiane dedicato alle Pubbliche Amministrazioni

2 Il ruolo di Poste Italiane Poste Italiane svolge da sempre un importante ruolo di punto di contatto tra la Pubblica Amministrazione e i cittadini. Pubblica Amministrazione Cittadini Poste Italiane è da sempre un importante interlocutore verso la PA attraverso: - Rapporto diretto: alta diffusione di conti correnti postali intestati alla PA - Strumenti consolidati di incasso: bollettino di conto corrente postale per la gestione della maggior parte degli incassi - Presenza sul territorio: circa uffici postali distribuiti su tutto il territorio nazionale Poste Italiane è motore dell innovazione e del cambiamento dei comportamenti dei cittadini attraverso la diffusione di strumenti abilitanti ai pagamenti elettronici : - circa 10 milioni di carte prepagate Postepay emesse - circa 1,5 milioni di conti on line attivi - continua evoluzione degli strumenti di incasso attuali e nuovi

3 Focus sulle carte Prepagate: evoluzione MyPostepay Poste Italiane è stata la prima a lanciare sul mercato la carta prepagata ricaricabile che non richiede un conto corrente Ad oggi, con oltre il 65% di quota di mercato Italiano, Poste Italiane è il primo emittente in Italia e in Europa di carte prepagate ( carte emesse 10 Mio) Il grande successo ottenuto presso la clientela ha portato le altre banche ad offrire prodotti simili La gamma Postepay è in continua evoluzione al fine di cogliere le nuove tendenze del mercato e l emergere di nuove tecnologie Postepay contactless PayPass - Postepay New Gift (evoluzione Gift Standard) Postepay Virtual Issuer Service Provider per Aziende terze 2007 Postepay Incentive Postepay Newgift Pass - epostepay Postepay multiapplicazione - Transit - Lunch -Tifoso Postepay Twin - Postepay NewGift A.S.Roma S.S. Lazio Carta Postepay Impresa Postepay Co-branding - Postepay PosteMobile ( tecnologia paypass ) Postepay Gift Fifa World Cup Edition - Postepay Gift Standard 2004 Postepay Xbox: Primo test di co-branding modello base 2003 Postepay carta standard

4 Focus su bollettino: evoluzione multicanale 4 GDO APP Postino telematico Correntisti Tabaccai aderenti BOLLETTINO Poste.it Uffici Postali Portale dell ente Banche convenzionate Ad esempio: Chioschi multimediali ATM Poste

5 I driver di cambiamento 5 Un più efficiente sistema di incassi e pagamenti del settore pubblico è cruciale per l economia italiana se si pensa che nel nostro Paese è attribuibile alla Pubblica Amministrazione il 27 per cento dei consumi nazionali (fonte Banca d Italia) Pubblica Amministrazione La digitalizzazione dei processi degli enti pubblici è un fattore imprescindibile per l innovazione del Paese che trova riscontro negli investimenti effettuati nell ultimo decennio dalla Pubblica Amministrazione centrale e locale nei progetti di e-government. Agenzia per l Italia Digitale Ha il compito di portare avanti gli obiettivi definiti dall'adi, monitorando l'attuazione dei piani di ICT delle Pubbliche Amministrazioni, in linea con l Agenda digitale europea. In particolare, l Agenzia svolge attività di progettazione e coordinamento delle iniziative strategiche per la più efficace erogazione di servizi in rete della Pubblica Amministrazione a cittadini e imprese. Contesto normativo SEPA PSD Direttiva sulla moneta elettronica CAD DL crescita 2.0 Manovra salva Italia Decreto sanità

6 I driver di cambiamento 6 Pubblica Amministrazione Le esigenze delle PA sui servizi di pagamento riguardano: efficientamento dei processi e riduzione dei costi complessivi; notifica delle operazioni in tempo reale; eliminazione archivi cartacei (conservazione elettronica a norma ); possibilità di gestire la relazione informativa con il debitore dai propri canali (ad es. stampare l avviso di pagamento dai propri sistemi); miglioramento della relazione tra soggetto creditore/utente pagatore. Agenzia per l Italia Digitale Ha il compito di mettere a disposizione, attraverso il Sistema Pubblico di Connettività (SPC), una piattaforma tecnologica per garantire l interconnessione e l interoperabilità tra le PA e i PSP abilitati al fine di consentire i pagamenti elettronici a favore dell ente creditore. In particolare, disciplina le modalità di definizione del codice identificativo del pagamento (IUV) da parte delle PA e le modalità attraverso le quali i PSP mettono a disposizione dell ente le informazioni relative al pagamento medesimo.

7 I driver di cambiamento 7 Contesto normativo Direttiva Comunitaria sui Sistemi di Pagamento (PSD); Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale (D. Lgs. 235/10); - l art. 5 del CAD modificato dal decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179 convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221 obbliga le Pubbliche Amministrazioni accettare i pagamenti, a qualsiasi titolo dovuti, anche con l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione; rendere pubblico sul proprio sito: - il codice identificativo del pagamento(iuv); - l IBAN dei propri conti bancari; - il numero di conto corrente postale; le amministrazioni possono avvalersi dei servizi erogati dalla piattaforma di cui all'articolo 81 comma 2-bis e dei servizi di pagamento erogati dai PSP abilitati.

8 Il ruolo di Poste come driver verso il cambiamento 8 Poste Italiane è un Prestatore di Servizi di Pagamento abilitato all erogazione di servizi di pagamento attraverso il Nodo PA SPC Poste Italiane ha realizzato il sistema Front End dei Servizi di Pagamento (FESP) attraverso il quale intende proporsi come partner privilegiato, facilitatore dell intero processo di riscossione e rendicontazione dei pagamenti online effettuati dagli utenti Cittadino Multicanalità Pubblica Amministrazione Poste Italiane Ufficio Postale

9 FESP Front End dei Servizi di Pagamento online 9 Cos è E un sistema di pagamento, basato sul concetto di pagamento pratica che consente anche di accreditare pro quota beneficiari diversi (fino a 5). Vantaggi L Ente gestore della pratica non deve occuparsi in alcun modo, una volta incassato dal cittadino il corrispettivo, della sua ripartizione contabile e la rendicontazione analitica viene fornita a tutti i diversi beneficiari. Consente al cittadino di saldare l importo della pratica con un unico pagamento, anche nel caso in cui siano previsti pagamenti verso beneficiari diversi. bollettino come strumento di incasso standard ; Caratteristiche rendicontazione e riconciliazione contabile per gli Enti beneficiari; quietanza liberatoria; ricevute telematiche in tempo reale; coerente con gli standard dell Agenzia per l Italia Digitale. Strumenti di pagamento per gli utenti Addebito su conto BancoPosta Retail e Business Carta Postepay Carta di Credito (Mastercard e Visa)

10 FESP: schema di processo 10 1 Il cittadino accede al Portale della PA. 2 Seleziona i servizi e conferma la volontà di pagare tramite il FESP di Poste Italiane. 3 4 Il Portale della PA invia al FESP di Poste Italiane le informazioni necessarie per consentire il pagamento della pratica da parte del cittadino; tali informazioni sono contenute nella Richiesta di Pagamento Telematico (RPT). Ogni RPT può contenere da 1 a 5 pagamenti (bollettini) che afferiscono alla stessa pratica. Il cittadino, dal Portale della PA, viene reindirizzato verso il FESP di Poste Italiane. Il sistema presenta al cittadino un carrello contenente il bollettino virtuale per ogni richiesta di pagamento contenuta nella RPT. 5 Il cittadino effettua la scelta del proprio strumento di pagamento e, in base allo strumento prescelto, il sistema presenta al cittadino l importo delle commissioni applicate e il totale della transazione. 6 Il FESP di Poste Italiane visualizza al cittadino la conferma del pagamento eseguito. A fronte di ogni transazione effettuata, Poste invia al cittadino una che contiene la conferma dell esito della transazione (l indirizzo viene fornito all atto della registrazione al Portale). 7 Viene generata dal FESP la Ricevuta Telematica(RT), viene firmata digitalmente e messa a disposizione del Portale della PA. Il cittadino viene reindirizzato al Portale della PA. Il Portale della PA, sulla base della RT, può fornire al cittadino la certificazione dell avvenuto pagamento della pratica.

11 Evoluzione FESP 11 Luglio 2013 possibilità di pagamento differito con STAMPA BOLLETTINO sul FESP di Poste Italiane. 1 il cittadino al momento della scelta dello strumento di pagamento sul FESP, seleziona, come modalità di pagamento, la STAMPA BOLLETTINO e provvede ad effettuarne la stampa cartacea; 2 il pagamento del bollettino può essere effettuato presso la rete di accettazione di Poste (circa Uffici Postali) e le reti terze convenzionate (circa punti di accettazione). Strumenti di pagamento Addebito su conto BancoPosta Carta Postepay Carta di Credito STAMPA BOLLETTINO Gennaio 2014 il sistema FESP sarà attivato su tutti gli Uffici Postali e sulle reti terze convenzionate con Poste Italiane.

12 FESP i vantaggi in sintesi Vantaggi per la PA Vantaggi per il cittadino Semplicità Certezza del pagamento Permette una gestione efficiente delle pratiche grazie all Identificativo Univoco di Versamento associato ad una pratica che può contenere più versamenti a conti intestati a diversi soggetti della PA. Il pagamento è pro soluto e viene rilasciata una ricevuta in tempo reale. Multicanalità Economicità La soluzione di incasso tramite Nodo PA - SPC non prevede alcuno onere aggiuntivo per la PA. La soluzione prevede l utilizzo di canali fisici e canali on line. Adeguato alle normative La soluzione garantisce il costante allineamento alla normativa vigente. Sicurezza Poste Italiane eroga il servizio in qualità di Prestatore di Servizio di Pagamento attraverso il sistema pubblico di connettività (SPC).

13 FESP utilizzo del servizio 13 Il servizio è già attivo e in uso sul portale del Ministero di Giustizia Il sistema dei pagamenti realizzato per il Ministero di Giustizia è accessibile dal Portale del Ministero della Giustizia e dai portali dei Punti di Accesso abilitati. Il servizio viene attualmente utilizzato per effettuare i seguenti versamenti online: Contributo Unificato di iscrizione a ruolo nei procedimenti giurisdizionali; Diritti di cancelleria e segreteria giudiziaria; Diritti di Copia.

14 GRAZIE DELL ATTENZIONE Alessandra Mirabelli Francesco Luciani

Pagamenti elettronici e MUDE Piemonte

Pagamenti elettronici e MUDE Piemonte P. Palermo Direzione Soluzioni Applicative Area Bilancio, Programmazione e Procurement Torino, novembre 2014 La Piattaforma Pagamenti Piemonte 2 Pagamenti elettronici: situazione attuale Pagamenti elettronici

Dettagli

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA Roma, 10 giugno 2015 1 Obiettivi del documento Illustrare l iniziativa Pago PA in termini

Dettagli

I nuovi sistemi di incasso per la Pubblica Amministrazione

I nuovi sistemi di incasso per la Pubblica Amministrazione 1 I nuovi sistemi di incasso per la Pubblica Amministrazione Il Nodo dei Pagamenti AgID ed il ruolo di Poste Italiane come intermediario Giuseppe Palermo BancoPosta Responsabile Pubblica Amministrazione

Dettagli

Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici. Venezia 10 Luglio 2014 1

Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici. Venezia 10 Luglio 2014 1 Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici Venezia 10 Luglio 2014 1 I servizi di fatturazione elettronica attivati in IPA Strategia Europa 2020 per superare

Dettagli

La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA

La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA I contenuti dell offerta a supporto della Digitalizzazione della PA & Il Pilota con la Regione Veneto Roma, 1 Dicembre 2014 Agenda o

Dettagli

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana 1 I pagamenti elettronici nella Strategia di Crescita Digitale SPID Obiettivi

Dettagli

pagopa: i servizi del Gruppo Intesa Sanpaolo Torino, 22 febbraio 2016

pagopa: i servizi del Gruppo Intesa Sanpaolo Torino, 22 febbraio 2016 pagopa: i servizi del Gruppo Intesa Sanpaolo Torino, 22 febbraio 2016 Che cos è «pagopa» - «Nodo dei Pagamenti» PagoPA è il sistema dei Pagamenti elettronici disposti favore delle pubbliche amministrazioni

Dettagli

Schema di Decreto ggmm 201x

Schema di Decreto ggmm 201x Schema di Decreto ggmm 201x Regole tecniche in materia di pagamenti informatici a favore delle pubbliche amministrazioni ai sensi dell articolo 5, comma 3, del Codice dell Amministrazione Digitale di cui

Dettagli

tecnologie vicine Pagamenti on-line: la PA al servizio del cittadino Antonio Palummieri Resp. Area Mercato

tecnologie vicine Pagamenti on-line: la PA al servizio del cittadino Antonio Palummieri Resp. Area Mercato tecnologie vicine Pagamenti on-line: la PA al servizio del cittadino Antonio Palummieri Resp. Area Mercato Milano, 6 giugno 2013 Normativa internazionale sui pagamenti 1. Payment Services Directive (PSD,

Dettagli

Adesione al Nodo nazionale dei pagamenti elettronici SPC (Sistema Pubblico di Connettivita').

Adesione al Nodo nazionale dei pagamenti elettronici SPC (Sistema Pubblico di Connettivita'). REGIONE PIEMONTE BU19 08/05/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 15 aprile 2014, n. 37-7454 Adesione al Nodo nazionale dei pagamenti elettronici SPC (Sistema Pubblico di Connettivita'). A relazione

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE UNICA ACQUISTI. ALLEGATO 1 al Disciplinare di gara

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE UNICA ACQUISTI. ALLEGATO 1 al Disciplinare di gara ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE UNICA ACQUISTI ALLEGATO 1 al Disciplinare di gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario,

Dettagli

Liliana Fratini Passi Direttore Generale Consorzio CBI

Liliana Fratini Passi Direttore Generale Consorzio CBI Liliana Fratini Passi Direttore Generale Consorzio Il Consorzio - Customer to Business Interaction Infrastruttura di rete Comunità estesa 580 Istituti finanziari Consorziati (compreso Poste e CartaLis)

Dettagli

Perché una Banca come partner?

Perché una Banca come partner? Perché una Banca come partner? Affidabilità BANCA Gestione delle filiere Sicurezza PA Offerta personalizzata a PA e fornitori FORNITORI PA Integrazione servizi finanziari 1 Dir. Global Transaction Banking

Dettagli

PAGOPA. Come aderire, opportunità e scadenze

PAGOPA. Come aderire, opportunità e scadenze PAGOPA Come aderire, opportunità e scadenze 2 Che cos è pagopa Il Sistema dei pagamenti elettronici a favore delle PA e dei Gestori di pubblici servizi; nasce per dare la possibilità a cittadini e imprese

Dettagli

A cura di servizidipagamento.eu 2014

A cura di servizidipagamento.eu 2014 INDICE 1 L evoluzione della normativa dei pagamenti alle P.A. I 1.1 Premessa I 1.2 L apertura al «sistema dei pagamenti» I 1.3 Il quadro normativo della gestione di pagamento alle P.A. II 2 1.4 La semplificazione

Dettagli

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» SPIN 2015 Conference & expo

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» SPIN 2015 Conference & expo Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» SPIN 2015 Conference & expo Catania, 25 Giugno 2015 1 L iniziativa pagopa ü Caratteristiche generali ü Normativa di riferimento ü Iter

Dettagli

Guida Facile al servizio di e-billing Cbill. Servizio di e-billing CBILL. Incassi e Pagamenti. La doppia funzione.

Guida Facile al servizio di e-billing Cbill. Servizio di e-billing CBILL. Incassi e Pagamenti. La doppia funzione. Guida Facile al servizio di e-billing Cbill 1 Servizio di e-billing CBILL Incassi e Pagamenti. La doppia funzione. 2 GUIDA FACILE AL NUOVO SERVIZIO Servizio di e-billing CBILL Cos è il servizio di e-billing

Dettagli

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI ex articolo 5, comma 4 del decreto legislativo 7 marzo 2005. n. 82 e

Dettagli

IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A.

IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A. IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A. Claudio Mauro Direttore Centrale Business Genova, 11 Novembre 2010 1 Agenda Scenario Pubblica Amministrazione Locale Ordinativo Informatico Locale Gestione

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

FORUM PA 2011 PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA GIUSTIZIA

FORUM PA 2011 PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA GIUSTIZIA Ministero della Giustizia DGSIA Sistemi Informativi Automatizzati per il processo telematico FORUM PA 2011 PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA GIUSTIZIA I pagamenti elettronici Maria Pia

Dettagli

RiscoComuni 3T. (Time To Tares) Postetributi. Caratteristiche del servizio 17/04/2013

RiscoComuni 3T. (Time To Tares) Postetributi. Caratteristiche del servizio 17/04/2013 RiscoComuni 3T (Time To Tares) Caratteristiche del servizio 17/04/2013 Postetributi Contesto di riferimento La normativa 2 Con l art. 10 comma 2 del Decreto Legge n 35 del 8/4/2013, il Consiglio dei Ministri,

Dettagli

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI ex articolo 5, comma 4 del decreto legislativo 7 marzo 2005. n. 82 e

Dettagli

I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE

I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE I SISTEMI DI PAGAMENTO DI POSTE ITALIANE Alberto Scaduto Responsabile Sistemi di Pagamento - Marketing BancoPosta Poste Italiane AGENDA Il bollettino: il successo di un sistema di incasso Bollettino e

Dettagli

Nodo Regionale dei Pagamenti Telematici

Nodo Regionale dei Pagamenti Telematici Nodo Regionale dei Pagamenti Telematici Antonino Mola antonino.mola@regione.veneto.it Regione del Veneto - Sezione Sistemi Informativi Settore e-government e Società dell'informazione P.O. Piani e programmi

Dettagli

3 luglio 2015 Fatturazione Elettronica: dalla Pubblica Amministrazione al B2B. Un percorso dove il controllo di gestione fa la differenza.

3 luglio 2015 Fatturazione Elettronica: dalla Pubblica Amministrazione al B2B. Un percorso dove il controllo di gestione fa la differenza. 3 luglio 2015 Fatturazione Elettronica: dalla Pubblica Amministrazione al B2B. Un percorso dove il controllo di gestione fa la differenza. Aspetti tecnici e di compliance, esperienze e case history, incentivi

Dettagli

PUBBLICO, UTILE, MODERNO, AGILE. L offerta completa e innovativa di SIA per il Settore Pubblico

PUBBLICO, UTILE, MODERNO, AGILE. L offerta completa e innovativa di SIA per il Settore Pubblico PUBBLICO, UTILE, MODERNO, AGILE L offerta completa e innovativa di SIA per il Settore Pubblico PUBBLICO, UTILE, MODERNO, AGILE L offerta completa e innovativa di SIA per il Settore Pubblico L ammodernamento

Dettagli

Agenda Digitale Italiana Pagamenti elettronici a favore delle PA

Agenda Digitale Italiana Pagamenti elettronici a favore delle PA Agenda Digitale Italiana Pagamenti elettronici a favore delle PA Attuazione dell Art. 5 del CAD, sfide ed opportunità per le Banche Catania, giugno 2015 This document was produced for the client's internal

Dettagli

Il sistema dei pagamenti a favore delle PA

Il sistema dei pagamenti a favore delle PA Il sistema dei pagamenti a favore delle PA Maria Pia Giovannini Responsabile Area Regole, standard e guide tecniche 1 Agenda Digitale Agenda Digitale Europea: programma di facilitazione all utilizzo del

Dettagli

IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA. Manuela Giaretta

IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA. Manuela Giaretta IL NODO DEI PAGAMENTI NELL ESPERIENZA DI REGIONE LOMBARDIA Manuela Giaretta 23 gennaio 2014 Strumenti elettronici di pagamento Regione Lombardia è stata tra le prime Regioni ad introdurre l ordinativo

Dettagli

Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015

Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015 Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015 Logo pagopa per il sistema dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi. Premessa L Agenzia per l Italia Digitale

Dettagli

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI PER LA GIUSTIZIA CIVILE E PROCESSO TELEMATICO PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SPECIFICHE VERSIONE 5.0 STATO:VERIFICATO [Pagina Vuota] PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

Dettagli

Titolo: Il futuro delle Postepay&Go Relatore: Alessandro Albano Poste Italiane. Coordinatore Progetti Innovativi e Internazionali

Titolo: Il futuro delle Postepay&Go Relatore: Alessandro Albano Poste Italiane. Coordinatore Progetti Innovativi e Internazionali Titolo: Il futuro delle Postepay&Go Relatore: Alessandro Albano Poste Italiane Coordinatore Progetti Innovativi e Internazionali BancoPosta Leader nei servizi finanziari su mobile Valore del brand Leadership

Dettagli

Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD

Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD SPIN 2010 Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD Liliana Fratini Passi Segretario Generale Consorzio CBI Membro dell Expert Group on Electronic Invoicing della Commissione Europea Roma

Dettagli

FESP Poste Italiane. Guida ai pagamenti. 23/01/2012 Pagina 1 di 13 Versione 1.0

FESP Poste Italiane. Guida ai pagamenti. 23/01/2012 Pagina 1 di 13 Versione 1.0 FESP Poste Italiane Guida ai pagamenti 23/01/2012 Pagina 1 di 13 Versione 1.0 INDICE Introduzione... 3 Scopo... 3 Carrello... 4 Calcolo commissioni... 5 Pagamento Online... 6 Pagamento con carta di credito...

Dettagli

Progetto di formazione sul Processo Telematico PUNTO DI ACCESSO PORTALE SERVIZI TELEMATICI - APP CONSOLLE AVVOCATO PAGAMENTI TELEMATICI

Progetto di formazione sul Processo Telematico PUNTO DI ACCESSO PORTALE SERVIZI TELEMATICI - APP CONSOLLE AVVOCATO PAGAMENTI TELEMATICI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA Progetto di formazione sul Processo Telematico PUNTO DI ACCESSO PORTALE SERVIZI TELEMATICI - APP CONSOLLE AVVOCATO PAGAMENTI TELEMATICI Verona 18 aprile 2014 Statistica

Dettagli

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING Allegato B DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING 1. INTRODUZIONE Il presente allegato ha lo scopo di descrivere gli aspetti del collegamento telematico tra Istituto Cassiere ed Automobile

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l INPS (direttamente o per il tramite

Dettagli

Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017

Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017 Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017 Premessa La semplificazione è essenziale per recuperare il ritardo competitivo dell Italia, liberare le risorse per tornare a crescere e restituire

Dettagli

Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori

Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori SIA 1 Chi siamo Sia spa è leader europeo nella progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici, dedicati alle Istituzioni Finanziarie

Dettagli

Art. 36. 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano e specificano nelle. richieste di pagamento i dati e le informazioni di cui all'articolo 5

Art. 36. 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano e specificano nelle. richieste di pagamento i dati e le informazioni di cui all'articolo 5 DECRETO LEGISLATIVO 14 marzo 2013, n. 33 Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni. (13G00076)

Dettagli

Portale dei Pagamenti MANUALE UTENTE. Versione 3.0 del 01/04/2015 ELENCO VERSIONI. Versione Descrizione e Impatto della modifica Da Emissione

Portale dei Pagamenti MANUALE UTENTE. Versione 3.0 del 01/04/2015 ELENCO VERSIONI. Versione Descrizione e Impatto della modifica Da Emissione Portale dei Pagamenti MANUALE UTENTE Versione 3.0 del 01/04/2015 ELENCO VERSIONI Versione Descrizione e Impatto della modifica Da Emissione Versione 3 L acquisto online dei Voucher Virtuali è consentito

Dettagli

Circolare n. 94. Roma, 24 dicembre 2015. Al Direttore generale vicario Ai Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali

Circolare n. 94. Roma, 24 dicembre 2015. Al Direttore generale vicario Ai Responsabili di tutte le Strutture centrali e territoriali Direzione generale Direzione centrale organizzazione digitale Direzione centrale programmazione bilancio e controllo Direzione centrale rapporto assicurativo Circolare n. 94 Roma, 24 dicembre 2015 Al Direttore

Dettagli

LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO. La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi.

LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO. La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi. Istituto Nazionale Previdenza Sociale LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi. 1. Registrazione committente

Dettagli

Sistemi di pagamento tasse modalità e strumenti

Sistemi di pagamento tasse modalità e strumenti Sistemi di pagamento tasse modalità e strumenti Argomenti TASSE UNIVERSITARIE: IL SISTEMA MAV (rate iscrizione) I CANALI DI PAGAMENTO MAV E LORO UTILIZZO ALTRE TIPOLOGIE DI TASSE MEDIANTE MODULI A CODICE

Dettagli

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI PER LA GIUSTIZIA CIVILE E PROCESSO TELEMATICO PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SPECIFICHE VERSIONE 5.2 STATO:VERIFICATO [Pagina Vuota] PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l INPS (direttamente o per il tramite

Dettagli

Company Profile. Quarto trimestre 2014

Company Profile. Quarto trimestre 2014 Company Profile Quarto trimestre 2014 CartaSi SpA Azienda del Gruppo ICBPI Corso Sempione 55 20145 Milano T. +39 02 3488.1 F. +39 02 3488.4180 www.cartasi.it CartaSi S.p.A. è la Società leader in Italia

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

Deleghe F24 telematiche

Deleghe F24 telematiche Deleghe F24 telematiche C.B.I. Ordine dei Dottori Commercialisti 28/9/2006 OBIETTIVI DELLA PRESENTAZIONE 1. Il Corporate Banking Interbancario C.B.I. 2. Deleghe F24 telematiche 3. Gli sviluppi futuri del

Dettagli

DISCIPLINARE SUL VERSAMENTO DELLA TASSA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO

DISCIPLINARE SUL VERSAMENTO DELLA TASSA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DISCIPLINARE SUL VERSAMENTO DELLA TASSA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO 4 Dicembre 2012 1 1. Oggetto Il presente Disciplinare intende descrivere le regole e i processi operativi per

Dettagli

Forum PA Giustizia Digitale Gruppo Poste Italiane

Forum PA Giustizia Digitale Gruppo Poste Italiane Forum PA Giustizia Digitale Gruppo Poste Italiane L ecosistema di riferimento 2 Aree di attività Istituzioni Giustizia Penale Area Amministrativa Giustizia Civile Area Statistica Attori Giudici Magistrati

Dettagli

Sistemi evoluti di pagamento per gli adempimenti amministrativi degli Studenti dell Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria.

Sistemi evoluti di pagamento per gli adempimenti amministrativi degli Studenti dell Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Sistemi evoluti di pagamento per gli adempimenti amministrativi degli Studenti dell Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Modalità e strumenti. NUOVA MODALITA DI PAGAMENTO CONTRIBUTI

Dettagli

PROTOCOLLO DI SPERIMENTAZIONE PER L ADESIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AL NODO DEI PAGAMENTI-SPC

PROTOCOLLO DI SPERIMENTAZIONE PER L ADESIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AL NODO DEI PAGAMENTI-SPC PROTOCOLLO DI SPERIMENTAZIONE PER L ADESIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AL NODO DEI PAGAMENTI-SPC TRA L Agenzia per l Italia Digitale, istituita ai sensi del decreto legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito

Dettagli

CARTA POSTEPAY PREPAGATA

CARTA POSTEPAY PREPAGATA FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (Istruzioni di vigilanza della Banca d Italia) CARTA POSTEPAY PREPAGATA PARTE I: INFORMATIVA

Dettagli

L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A.

L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A. CBI 2008 e Forum Internazionale sulla Fattura Elettronica L evoluzione del modello del servizio CBI a supporto della P.A. Luca Poletto Responsabile Product & Marketing Cash management BNL Gruppo BNP Paribas

Dettagli

30/05/2014 Convention Gruppo CSE - 1

30/05/2014 Convention Gruppo CSE - 1 30/05/2014 Convention Gruppo CSE - 1 Nuovi progetti sui Sistemi di Pagamento MYBANK CBILL Dematerializzazione e Firme Digitali Mobile POS Fatturazione elettronica Prelievi Card- Less Nuovi progetti: MYBANK

Dettagli

Dematerializzazione: definizioni e riferimenti normativi

Dematerializzazione: definizioni e riferimenti normativi Dematerializzazione: definizioni e riferimenti normativi CNIPA massella@cnipa.it Workshop per dirigenti responsabili dei servizi di protocollo e flussi documentali CNIPA 9 novembre 2007 1 Alcuni numeri

Dettagli

Digitale per la crescita: dall innovazione all attuazione. Francesco Orlandini Direttore Public Sector

Digitale per la crescita: dall innovazione all attuazione. Francesco Orlandini Direttore Public Sector Francesco Orlandini Direttore Public Sector Priorità per il piano industriale 1 Contribuire allo sviluppo della Pubblica Amministrazione in Italia 2 Innovare 3 Accelerare la crescita all estero 2 I mercati

Dettagli

Pagamenti telematici spese di giustizia

Pagamenti telematici spese di giustizia Pagamenti telematici spese di giustizia Riferimenti Oggetto: Modello Documento: CBI.doc Nome File: PagamentiTelematiciGiustiziaLineeGuidaCBIv05.doc : Pagine 14 Ultimo aggiornamento: 14/06/2010 10.46 creazione:

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 Pagamenti elettronici 2 parte Alberto Carletti x 1 Indice I pagamenti

Dettagli

LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO. La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi.

LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO. La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi. LAVORO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO La procedura per l utilizzo telematico dei buoni lavoro si compone delle seguenti fasi. 1. Registrazione committente Il committente si registra presso

Dettagli

TRA. POSTE ITALIANE S.p.A., con socio unico - Patrimonio BancoPosta, con. sede legale in Roma, Viale Europa n. 190 - CF e numero di iscrizione al

TRA. POSTE ITALIANE S.p.A., con socio unico - Patrimonio BancoPosta, con. sede legale in Roma, Viale Europa n. 190 - CF e numero di iscrizione al CONVENZIONE PER LA SPERIMENTAZIONE DEL SISTEMA DEI PAGAMENTI INFORMATICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI TRA POSTE ITALIANE S.p.A., con socio unico - Patrimonio BancoPosta, con sede legale in

Dettagli

Il Gruppo Poste Italiane e la Piattaforma PosteGov. Una Rete delle Reti per un reale contributo all efficientamento della Pubblica Amministrazione

Il Gruppo Poste Italiane e la Piattaforma PosteGov. Una Rete delle Reti per un reale contributo all efficientamento della Pubblica Amministrazione Il Gruppo Poste Italiane e la Piattaforma PosteGov Una Rete delle Reti per un reale contributo all efficientamento della Pubblica Amministrazione L azienda Poste Italiane Il Gruppo Posteitaliane si rivolge

Dettagli

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA DA BOLLO DIGITALE Allineato alla versione 1.7 delle Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC Versione 1.0 - febbraio 2015 STATO DEL DOCUMENTO revisione data note

Dettagli

UniGePAY 2.0. Progetto UniGePAY 2.0

UniGePAY 2.0. Progetto UniGePAY 2.0 UniGePAY 2.0 1 1ª fase: sostituzione dell attuale sistema di pagamenti on line UniGePAY 2.0 2 1ª fase: sostituzione dell attuale sistema di pagamenti on line UniGePAY 2.0 Premessa Dopo alcuni anni di sperimentazione,

Dettagli

Poste Tributi: i servizi innovativi per la fiscalità locale

Poste Tributi: i servizi innovativi per la fiscalità locale Poste Tributi: i servizi innovativi per la fiscalità locale Cresce sempre di più il numero di amministrazioni che scelgono la RISCOSSIONE DIRETTA ed il gruppo POSTE Italiane come partner d eccellenza ABC

Dettagli

PAGAMENTI @ PAVIA. Come il Comune di Pavia si destreggia nel mondo dei pagamenti elettronici

PAGAMENTI @ PAVIA. Come il Comune di Pavia si destreggia nel mondo dei pagamenti elettronici PAGAMENTI @ PAVIA Come il Comune di Pavia si destreggia nel mondo dei pagamenti elettronici Milano, 18/06/2014 Pagamenti @ Pavia 2 LA NORMA.. Cosa ci dice il Governo, il CAD, l Agenzia per l Italia Digitale,

Dettagli

LA NUOVA NOTIFICAZIONE - ISTRUZIONI

LA NUOVA NOTIFICAZIONE - ISTRUZIONI LA NUOVA NOTIFICAZIONE - ISTRUZIONI Le norme richiamate nel testo, ove non diversamente specificato, si riferiscono al decreto legislativo n. 196/2003. (Codice in materia di protezione dei dati personali).

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

I sistemi di Pagamento Elettronico come abilitatore centrale della Rivoluzione Digitale. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

I sistemi di Pagamento Elettronico come abilitatore centrale della Rivoluzione Digitale. Università degli Studi di Roma Tor Vergata I sistemi di Pagamento Elettronico come abilitatore centrale della Rivoluzione Digitale Università degli Studi di Roma Tor Vergata Roma, 13 Marzo 2014 Rivoluzione Industriale e Rivoluzione Digitale Rivoluzione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA SI CONVIENE QUANTO SEGUE

PROTOCOLLO D INTESA SI CONVIENE QUANTO SEGUE PROTOCOLLO D INTESA Tra POSTE ITALIANE S.p.A., con sede in Roma, Viale Europa 190, codice Fiscale 97103880585, in seguito più brevemente denominata "Poste", legalmente rappresentata dal Direttore Commerciale

Dettagli

CARTA POSTEPAY NEWGIFT

CARTA POSTEPAY NEWGIFT FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (Istruzioni di vigilanza della Banca d Italia) CARTA POSTEPAY NEWGIFT PARTE I: INFORMATIVA SU

Dettagli

Aspetti tecnici e di compliance, esperienze e case history, incentivi ed opportunità per aziende, banche e professionisti.

Aspetti tecnici e di compliance, esperienze e case history, incentivi ed opportunità per aziende, banche e professionisti. lo snodo e l interoperabilità verso altri ecosistemi. Aspetti tecnici e di compliance, esperienze e case history, incentivi ed opportunità per aziende, banche e professionisti. Roma, 20 gennaio 2016 Con

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE

SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE MERCATO PRIVATI - COMMERCIALE IMPRESA SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE APRILE 2012 MERCATO PRIVATI - COMMERCIALE IMPRESA I servizi di Poste Italiane per la gestione diretta degli incassi dei tributi locali

Dettagli

Banche e PA: insieme verso la digitalizzazione

Banche e PA: insieme verso la digitalizzazione Banche e PA: insieme verso la digitalizzazione Alessandro Zollo Responsabile Marketing e Innovazione ICBPI Forum Banche e PA Roma, 16 luglio 2013 Agenda La rivoluzione delle agende digitali e la digitalizzazione

Dettagli

Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI

Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI Dematerializzazione dell iter autorizzativo ed esecutivo relativo ai mandati di pagamento disposti nell ambito delle procedure concorsuali presso le sezioni fallimentari

Dettagli

Le nuove regole sulla riscossione delle pensioni

Le nuove regole sulla riscossione delle pensioni CIRCOLARE A.F. N.05 del 17 gennaio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Le nuove regole sulla riscossione delle pensioni Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che per effetto delle disposizioni

Dettagli

UniGePAY 2.0. Studio di fattibilità di massima a cura di CSITA Genova, 22 dicembre 2011

UniGePAY 2.0. Studio di fattibilità di massima a cura di CSITA Genova, 22 dicembre 2011 + UniGePAY 2.0 Studio di fattibilità di massima a cura di CSITA Genova, 22 dicembre 2011 1 + 2 1ª fase: sostituzione dell attuale sistema di pagamenti on line + 1ª fase: sostituzione dell attuale sistema

Dettagli

Presentazione Poste Mobile. giugno 2009

Presentazione Poste Mobile. giugno 2009 Presentazione Poste Mobile giugno 2009 Perché PosteMobile? 2 CERTEZZA Il mercato dei servizi di telefonia mobile in Italia è grande e profittevole INTUIZIONE Esiste la possibilità di creare un nuovo mercato

Dettagli

tra il «Codice dell'amministrazione digitale» (di seguito, il Codice ); recante il Codice in materia di protezione dei dati personali ;

tra il «Codice dell'amministrazione digitale» (di seguito, il Codice ); recante il Codice in materia di protezione dei dati personali ; PROTOCOLLO PER L ADESIONE AL SISTEMA DEI PAGAMENTI INFORMATICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI tra Agenzia per l Italia digitale, ente pubblico non economico - istituito ai sensi del decreto legge

Dettagli

Chi è CartaSi. I numeri chiave di CartaSi

Chi è CartaSi. I numeri chiave di CartaSi PROFILO CARTASI Chi è CartaSi CartaSi S.p.A. è dal 1985 la società leader in Italia nei pagamenti elettronici con oltre 2 miliardi di transazioni complessivamente gestite, 13,5 milioni di carte di credito

Dettagli

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

Riuso. Progetto di e-government CiTel. Comune di Pisa. www.e.pisa.it. Comune di Pisa Progetto di e-government CiTel RISPARMIA IL TUO TEMPO

Riuso. Progetto di e-government CiTel. Comune di Pisa. www.e.pisa.it. Comune di Pisa Progetto di e-government CiTel RISPARMIA IL TUO TEMPO Comune di Pisa Progetto di e-government CiTel RISPARMIA IL TUO TEMPO www.e.pisa.it Riuso Progetto di e-government CiTel Comune di Pisa 22 settembre 2011 CiTel - Architettura Generale Erogazione Cittadini

Dettagli

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SPECIFICHE VERSIONE 4.0 SOMMARIO SCENARIO...5 REQUISITI PRINCIPALI DELLA PROCEDURA DI PAGAMENTO...7 Integrazione...7 Sicurezza...7 Autenticazione...7 Profilazione Automatica...8

Dettagli

Oggetto: Nuovo sistema pagamento tariffe servizi scolastici.

Oggetto: Nuovo sistema pagamento tariffe servizi scolastici. Settore Istruzione Servizio Politiche Scolastiche Resp. Procedimento: Anna Brivio Resp. Istruttoria: Simonetta Viganò Prot. n. 150928 del 11.12.2015 classifica 09.01.10 Ai Genitori di «COGNOME» «NOME»

Dettagli

STANDARD. Descrizione

STANDARD. Descrizione STANDARD Caratteristiche Prerequisiti Di seguito sono descritte le caratteristiche, le modalità d erogazione, d attivazione e d uso dei servizi oggetto della Convenzione. Tutti i servizi oggetto della

Dettagli

CBILL: l offerta di e-billing del Gruppo. Intesa Sanpaolo. Convegno CBI 2014 CBILL: pagamenti in multicanalità. Roma, 1 Dicembre 2014

CBILL: l offerta di e-billing del Gruppo. Intesa Sanpaolo. Convegno CBI 2014 CBILL: pagamenti in multicanalità. Roma, 1 Dicembre 2014 CBILL: l offerta di e-billing del Gruppo Intesa Sanpaolo Convegno CBI 2014 CBILL: pagamenti in multicanalità Roma, 1 Dicembre 2014 Agenda Razionali alla base dell avvio del progetto CBILL Struttura e fasi

Dettagli

Descrizione delle Funzionalità. Core Banking Retail

Descrizione delle Funzionalità. Core Banking Retail Descrizione delle Funzionalità Core Banking Retail Sommario 1. PAGAMENTI 4 1.1.1 Come inserire un nuovo Bonifico Italia 5 1.1.2 Come inserire un Bonifico Sepa 9 1.1.3 Come eseguire il pagamento di un

Dettagli

Studio Pozzato Dott. Giuseppe Commercialista Revisore Contabile

Studio Pozzato Dott. Giuseppe Commercialista Revisore Contabile Circolare informativa n. 06 del 29 Maggio 2014 OBBLIGO FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Legge 244/2007 introduce l obbligo di emissione della fattura in formato elettronico

Dettagli

Guida Creazione Crediti

Guida Creazione Crediti Indice Introduzione 3 Homepage 4 Servizi per i Professionisti: Pagamento Pratiche Online 5 Prepara pacco 6 Il carrello prepagato 9 Il metodi di pagamento 11 Assegnazione Commissioni e Pagamento 12 Visualizza

Dettagli

Servizi online RIVA People

Servizi online RIVA People Servizi online RIVA People Servizi attivati per i cittadini del Comune di Aosta Aosta, 3/10/2012 1 Cosa rappresentano i servizi online? L obiettivo perseguito nell azione generale di riorganizzazione della

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

La Digitalizzazione in Regione Lombardia

La Digitalizzazione in Regione Lombardia La Digitalizzazione in Regione Lombardia Il progetto EDMA: il percorso di innovazione di Regione Lombardia nell'ambito della dematerializzazione Milano, Risorse Comuni, 19 Novembre 2009 A cura di Ilario

Dettagli

Pagamenti elettronici: a che punto siamo?

Pagamenti elettronici: a che punto siamo? Pagamenti elettronici: a che punto siamo? Carlo Maria Medaglia Martedì 10 Luglio Sala della Mercede della Camera dei Deputati I pagamenti elettronici: perché parlarne? Il tema dei pagamenti elettronici

Dettagli

Foglio Informativo AnSe

Foglio Informativo AnSe Foglio Informativo AnSe Anno 2013 - Numero 2 27 febbraio 2013 Anno13 - Numero 2013 ANSE Associazione Nazionale Seniores Enel Viale Regina Margherita, 125-00198 ROMA Tel. 0683057390-0683057422 Fax 0683057440

Dettagli