Blocco per smog: la decisione giovedì

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Blocco per smog: la decisione giovedì"

Transcript

1 Anno 5, n. 11 (881) - lunedì 24 gennaio Edizione delle ore 19 Anno 5, n. 11 (881) - lunedì 24 gennaio Edizione delle ore 19 Tricarico in Consiglio comunale: È prevista una riunione del tavolo dei comuni dell area metropolitana per valutare l emergenza Pm10, domani se ne parlerà in Giunta. E giovedì si decide. Blocco per smog: la decisione giovedì L impennata registrata in gennaio nelle misurazione delle micropolveri atmosferiche, tecnicamente definite con la sigla Pm1-0, ha rialzato l allarme della città per le possibili conseguenze sulla salute. In poco più di venti giorni si è superato in città il limite di 50 microgrammi al metro cubo ben 14 volte. Un dato che nel breve periodo crea comprensibili allarmi. Milano, che forse sta peggio di noi, ha già prospettato la possibilità di chiudere al traffico veicolare la città per tutta la giornata di domenica 30 gennaio. Un provvedimento che scatterà dopo una attenta Matrimonio aulico? No, lirico! La Sala Juvarra nella ex Curia Maxima ha ospitato oggi pomeriggio un matrimonio davvero particolare. Si sono sposati, infatti, due celebri cantanti d oltreoceano che hanno scelto Torino per coronare la loro promessa d amore. Si tratta della stella dell opera Mark Steven Doss, celeberrimo baritono-basso americano e della la cantante canadese Dawn Elain Rivard, che sono stati uniti in matrimonio dall assessore ai Servizi civici della Città, Giovanni Maria Ferraris. La scelta della nostra città per la celebrazione di un momento così importante - ha sottolineato Ferraris - quale è il matrimonio, dimostra come il fascino di Torino continui ad attirare l attenzione di persone di tutto il mondo, lasciandosi scoprire, ammirare e amare. I festeggiamenti dei due coniugi proseguiranno poi con la loro entrata in scena al Teatro Regio: infatti entrambi gli artisti si esibiranno a Torino dal 26 gennaio al 6 febbraio con l opera wagneriana Parsifal, per poi proseguire con il tour mondiale. (mc) valutazione dell evolversi della situazione nel corso della settimana. L assessore all Ambiente Roberto Tricarico è intervenuto oggi in Consiglio comunale, su richiesta di due consiglieri (Ghiglia e Grimaldi), per relazionare sulle Gabriele Del Carlo, esponente di Muovi Equilibri, e Roberto Tricarico possibili iniziative da porre in essere. Intendiamo verificare cosa succederà nell arco di questa settimana. Domani presenterò i dati sull inquinamento alla Giunta e dibatteremo sulle cose da fare; mercoledì la Provincia riunirà il tavolo dell area metropolitana sulla qualità dell aria in modo da compiere scelte comuni e condivise tra tutti. Se l alta concentrazione persisterà, è probabile il blocco del traffico del 30 anche a Torino. È una decisione simile a quella di Milano, è vero, ma è soprattutto una decisione dettata dal buon senso. Ma l assessore ha colto l occasione per illustrare il processo di azioni che l Amministrazione ha messo in atto nel corso dei cinque anni di governo. Un bilancio decisamente positivo: Siamo passati con gradualità dai 184 sforamenti del 2006 ai 101 del 2010 ha sottolineato Tricarico un trend decisamente decrescente. Ma il dato che giustifica il fatto che rivendichi con orgoglio i positivi risultati ottenuti è la media annua di micropolveri per metro cubo: 43 microgrammi, a un passo dai 40 chiesti dall Unione europea, contro i 68 del In gran parte il merito va al teleriscaldamento, che oggi serve 450mila utenti ed entro il 2011 ne servirà altri 100mila. Ma oggi è il traffico veicolare a incidere di più sulla qualità dell aria. Qui l assessore rivendica le limitazioni del traffico per le auto più inquinanti, il potenziamento del trasporto pubblico, il car sharing, la metropolitana, le linee elettrice Star. E allora perché persiste l inquinamento? Deriva dalla posizione geografica, la barriera opposta dalle Alpi frena la circolazione dell aria. Nonostante tutto siamo riusciti a portare a casa un risultato importante, anche se non ancora sufficiente. Tricarico ha poi rivendicato la creazione di 170 km di piste ciclabili e chiede alla Regione di mettere a bilancio 5 milioni di euro per portare a 500 km la lunghezza della rete ciclabile torinese. Infine, l assessore ha incontrato un gruppo di ambientalisti che volevano consegnare al sindaco una mascherina antismog. Tricarico ha dato loro in cambio una lattina di Aria di Torino, un gadget turistico perfettamente in sintonia con la situazione. Per fortuna, non è sempre muro contro muro che si effettua il confronto politico, ma c è ancora un modo lieve e un po ironico di porre le rivendicazioni e di rispondervi. Mauro Marras

2 Pagina 2 Anno 5, n. 11 (881) - lunedì 24 gennaio Edizione delle ore 19 Circa 7000 nuove lampade a vapori di sodio e ad alogenuri metallici, che consumano di meno ed emettono più luce Illuminazione meno cara per il Comune Il Comune ha finanziato un ulteriore piano di sostituzione degli apparecchi per l illuminazione pubblica: circa 7000 nuove lampade a vapori di sodio, che e- mettono luce gialla, o ad alogenuri metallici, con luce bianca, che sostituiranno le tradizionali lampade a vapori di mercurio, poco efficienti e di più alto consumo energetico. Il finanziamento, di circa 1,8 milioni di euro, è oggetto di una determinazione dirigenziale dello scorso mese di dicembre. Con questo intervento, che sarà svolto da Iride Servizi Spa, si compie un ulteriore passo verso la riqualificazione energetica dell intera dotazione di punti luce della città composta, oggi, Ancora un risultato importante per i il Gruppo Sportivo della Polizia municipale di Torino. Un prestigioso risultato conseguito nel classico torneo nazionale di calcio a cinque di San Sebastiano a Montesilvano in provincia di Pescara. I ragazzi la scorsa settimana (il torneo si è svolto dal 16 al 20 gennaio) hanno conquistato il trofeo grazie a un gioco spumeggiante e energico ma nel contempo molto tecnico. Una finale al cardiopalma contro la squadra locale che prima del 20 gennaio 2011 non aveva mai perso nelle edizioni precedenti. Oltre alla vittoria la squadra ha portato sotto la Mole il premio Fair Play; inoltre sono stati premiati Giuliano Giacobbe e Marco Ermanni rispettivamente come miglior tecnico e capocannoniere del torneo. La squadra che ha brillato in maniera vincente nella quattro giorni calcistica era formata da Antonio Gennari (il capitano), Paolo Dabbene, Marco Ermanni, Valter Negro, Gennaro Amato, Mauro Piras, Arturo Dattilo, Massimo Ricci e Francesco Piccinni ben coadiuvati dal tecnico Giuliano Giacobbe e dal mitico tecnicoatletacoordinatorepsicolo goresponsabile Franco Caporusso. Gino Strippoli da circa 95mila centri luminosi. Si è calcolata una riduzione dei consumi di energia elettrica di circa 3 milioni di kwh/anno con un conseguente risparmio per le casse del Comune di circa 400mila euro l anno. Ne restano da sostituire circa 3mila. Infatti, le lampade a vapori di mercurio finora in funzione hanno una potenza di 250 watt e offrono un efficienza luminosa di 53 lumen/watt; le nuove lampade a vapori di sodio invece sono da 150 watt con un efficienza luminosa di 97 lumen/watt, offrendo quindi una maggiore quantità di luce a fronte di un minore consumo di energia. I lavori inizieranno nel secondo semestre di quest anno e dureranno circa sei mesi. Ecco un elenco dei principali assi stradali interessati: corso Unione Sovietica (da Piazza Caio Mario a confine); corso Trapani (da Peschiera a Lione); corso Orbassano (da Santa Rita a confine); via Guido Reni; corso Siracusa; via De Sanctis; via Santa Maria Mazzarello; corso Appio Claudio; via Pietro Cossa; corso Monte Grappa; via Servais; via Pianezza (da Lombardia al confine); via Sansovino; corso Potenza; via Botticelli; corso Taranto; corso Regina Margherita (da Lecce a confine); corso Cosenza; corso Vercelli (da piazza Rebaudengo a Giulio Cesare). (mm) Calcio a 5, Trofeo per il Gruppo sportivo Vigili Il Tour de France farà tappa a Pinerolo Presentate questa mattina a Torino alla presenza, tra gli altri, del sottosegretario agli Interni, Michelino Davico, del sindaco di Pinerolo, Paolo Covato e di due grandi ex della bicicletta, Guido Messina e Italo Zilioli, le tappe numero diciassette e diciotto del Tour de France Mercoledì 20 luglio i corridori partiranno da Gap e, dopo 179 chilometri, arriveranno a Pinerolo dopo aver toccato il Monginevro e il colle di Sestriere. Il giorno seguente partenza da Pinerolo e arrivo in quota al Galibier passando per Saluzzo e Sampeyre. Il direttore della corsa, Cristian Prudhomme, ha scelto Pinerolo per la posizione geografica vicina alla Francia, per la ricorrenza dei 150 anni dell'unità d'italia, per la disponibilità economica e per la grande accoglienza che il Tour ricevette quando passò per le nostre terre nel (ma)

3 Anno 5, n. 11 (881) - lunedì 24 gennaio Edizione delle ore 19 Pagina 3 La memoria si rinnova al cinema Il 27 gennaio di sessantasei anni fa venivano abbattuti i cancelli di Auschwitz. Una data simbolo per ricordare un periodo oscuro della storia dell Italia e dell Europa: l Olocausto di milioni di ebrei, le persecuzioni e le deportazioni di militari e politici nei campi nazisti. Tra i moltissimi eventi e iniziative in programma, vi sono film e documentari. Una serie di pellicole saranno proiettate a cura dell Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza nella sala Conferenze del Museo Diffuso in corso Valdocco 4/a. Aprirà il ciclo giovedì 27 gennaio alle 17 il film Le jugement de Nuremberg di Roman Karmen. Una drammatica lettura dei documenti del processo di Norimberga, filmato in tempo reale. Introduce Pier Paolo Rivello, presidente del Tribunale militare di sorveglianza. Il Numero, video prodotto dalla scuola Leardi di Casale Monferrato (Al) e premiato nella scorsa edizione del concorso Filmare la Storia, sarà proiettato venerdì 28 alle 16. I ragazzi si sono immedesimati nei prigionieri dei campi di concentramento per provare a sentire sulla loro pelle il processo di spersonalizzazione che ogni prigioniero subiva. Ogni studente si è posto davanti alla telecamera con un numero scritto sul bracco e un diritto da rivendicare. Seguirà The Liberation of Auschwitz, di Alexander Voronzov, girato in Russia nel 1945 con sottotitoli italiani. Sono immagini riprese nel mese febbraio dal cineoperatore sovietico al seguito dell Armata rossa e le sue dichiarazioni sulla liberazione di Auchwitz. La pellicola sarà presentata da Giancarlo Tagliati, esperto di storia della seconda guerra mondiale. Domenica 30 gennaio alle 10 e alle 15 in calendario è prevista la proiezione di Partizany. La Pensionati trovano 750 euro Resistenza partigiana nei territori sovietici occupati dai nazisti ( ) presentata dal Museo Diffuso della Resistenza, in collaborazione con l associazione culturale Russkij Mir. Il documentario, prodotto nel 1978 per la televisione americana, fa parte della serie La Grande Guerra Patriottica di Roman Karmen. Racconta la vita quotidiana dei partigiani in tutta Europa, grazie alla presenza di 236 cineoperatori presenti durante la seconda guerra mondiale su tutto il Fronte o- rientale (40 di loro persero la vita sui campi di battaglia). Questo ciclo di film è stato montato utilizzando materiali di produzione sovietica, ma anche altri provenienti dagli archivi tedeschi, ungheresi, polacchi, cecoslovacchi, jugoslavi, inglesi e francesi. È prevista un introduzione di Gianguido Passoni, assessore del Comune di Torino, e di Anna Roberti, direttore di Russkij Mir. Giovedì 27 gennaio alle 9.30 il Museo propone alcune proiezioni cinematografiche gratuite dedicate alle scuole in quattro sale cittadine. L iniziativa è curata dall Aiace con il sostegno del Consiglio regionale del Piemonte. Al cinema Centrale gli studenti della scuole superiori potranno vedere L Agnese va a morire, di Giuliano Montaldo, tratto dall omonimo testo di Renata Viganò, premiato a Viareggio nel Racconta la storia di una contadina, Agnese, che ha ucciso un tedesco per vendicare la morte del marito morto durante la deportazione. Diventata staffetta partigiana viene uccisa durante un rastrellamento. Dottor Korczak, di Andrzej Wajda, Due pensionati residenti in via Cimabue hanno trovato 750 euro in contanti: poiché non c era modo di risalire al proprietario si sono rivolti agli uffici della Polizia Municipale della Circoscrizione 2 ed hanno consegnato il denaro agli agenti, che lo hanno poi trasferito all'ufficio Oggetti Smarriti. (ev) è il film in programma al cinema Due Giardini per le scuole medie e superiori. Korczak è stato una figura insigne di pedagogista e scrittore nella Polonia tre le due guerre. Al momento dell invasione nazista, lui che era ebreo, si rinchiuse nel ghetto, come tutta la comunità ebraica, insieme ai duecento bambini dell orfanotrofio che dirigeva. Il suo tentativo era crescere come esseri civili dei piccoli destinati a morire, perché era convinto che la dignità e la qualità dei rapporti umani fossero la cosa più importante. E con questa convinzione, Korczak li ha fatti marciare sotto uno stendardo con la stella di Davide fino al treno piombato che li avrebbe portati a Treblinka. Sempre per gli istituti superiori e per le medie all Empire sarà proiettato Senza Destino di Lajos Koltai. È la storia di una vicenda di un ragazzino di quattordici anni, ebreo ungherese deportato ad Auschwitz nel La vicenda è tratta dal romanzo autobiografico dello scrittore ungherese Imre Kertész, premio Nobel per la letteratura nel Al Massimo I sarà proiettato Monsieur Batignole di Gérard Jugnot per le scuole primarie, e secondarie di I e II grado. Il programma è realizzato in collaborazione con i servizi educativi del Museo Nazionale del Cinema. È la storia dell amicizia tra un macellaio e un dodicenne ebreo, Simon, che avendo perso la famiglia deportata in un campo di concentramento, vuole raggiungere la Svizzera per salvarsi. Ma può farcela solo con l aiuto di un adulto. Il viaggio diventa così un osservatorio e un esperienza dell assurdità della guerra. Per le classi e il gruppi è necessario prenotare al numero verde dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 16; venerdì dalle 9 alle 13. Mariella Continisio Una serie di pellicole proiettate a cura dell Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza nella sala Conferenze del Museo Diffuso

4 Pagina 4 Anno 5, n. 11 (881) - lunedì 24 gennaio Edizione delle ore 19 Il percorso espositivo del nuovo allestimento prende simbolicamente avvio a partire dal 1961, anno del primo centenario dell'unità d'italia In alto, Emilio Vedova: Immagine del tempo (Sbarramento) e sotto Materia di Umberto Boccioni. Qui sopra, Medardo Rosso, Ecce Puer L arte italiana nella collezione Guggenheim Lumen Flumen, domani la presentazione La quarta edizione di Lumen Flumen, gettiamo ponti di luce, installazioni luminose sulla Dora Riparia, sarà presentata alla stampa domani, alle ore 11, all Ecomuseo della Circoscrizione 7, in Lungo Dora Savona 30. Nell anno dedicato ai festeggiamenti di Italia 150, ai familiari bagliori di luce blu, diventati punti di riferimento del territorio cittadino, si aggiungeranno alcuni elementi nuovi: delle sagome umane stilizzate e disposte in gruppi di tre, come i colori della bandiera italiana, da cui sono animate. L ideazione, realizzazione e promozione della rassegna artistica - che rientra nel calendario di ContemporaryArt Torino Piemonte e si inaugurerà venerdì 28 gennaio alle ore 17 - è dell Ecomuseo Urbano della Circoscrizione 7, si sviluppa grazie alla creatività e al dinamismo degli studenti del Primo Liceo Artistico e dell Istituto Professionale Statale Albe Steiner e alla supervisione degli insegnanti Amico, Cordero e Maltecca, ed è resa possibile da TS Tecnosistemi e Iride Servizi. (lc) Dopo la trilogia dedicata alla figura di Peggy Guggenheim, nel 150 anniversario dell Unità d Italia, l Arca della Chiesa di San Marco a Vercelli ospiterà la mostra Arte Italiana nelle Collezioni Guggenheim, curata da Luca Massimo Barbero. Il percorso espositivo del nuovo allestimento, che si inaugurerà il 25 febbraio e rimarrà visibile fino al 5 giugno 2011, è costruito cronologicamente al contrario e prende simbolicamente avvio a partire dal 1961, anno del primo centenario dell'unità d'italia, con una tela di Capogrossi. Si tratta di una rassegna di ciò che l occhio e il gusto americano hanno scelto dell arte italiana del Novecento ha spiegato il curatore - attraverso una selezione di opere provenienti dalle collezioni Guggenheim di New York e Venezia e da altre preziose collezioni, prima fra tutte la Collezione Gianni Mattioli, significativo prestito a lungo termine dal 1997 alla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, che include capolavori assoluti del Futurismo italiano. La rinnovata collaborazione tra Regione Piemonte, Comune di Vercelli e Collezione Guggenheim di Venezia consentirà di ammirare oltre 40 opere di artisti italiani amati e collezionati dai mecenati americani. Intorno a Superficie 512, la grande tela di Giuseppe Capogrossi - commissionata alla galleria di Carlo Cardazzo, che non arriverà mai a New York ma rimarrà all autore per poi finire nelle collezioni pubbliche del nostro paese - simbolo del gusto italiano degli anni 60, si muove tutta una serie di opere di grandi artisti italiani riconosciuti internazionalmente come maestri dell arte del nostro secondo dopoguerra come Composizione del 1953, opera emblematica, insieme a Grande Ferro M-4 e Grande Nero Plastica L.A del maestro Alberto Burri. Nello stesso spazio, un inchiostro di Lucio Fontana, maestro dello spazialismo, svela al grande pubblico un aspetto meno noto dell artista dei tagli. Proseguendo nel percorso si scoprono opere di Afro Basaldella, che insegnò nelle università d oltreoceano, lavori di Mirko, la cui opera in mostra venne acquistata a Venezia alla Biennale, Consagra e Vedova che, insieme ad altri artisti italiani e veneziani, vide la sua carriera mutare grazie al mecenatismo internazionale della collezionista. Si continua con Giorgio Morandi, Filippo De Pisis, Arturo Tosi, Amedeo Modigliani e Arnaldo Pomodoro. Particolare attenzione è prestata a Mario Sironi, uno degli artisti italiani più presenti nella collezione newyorkese in mostra con otto lavori e in assoluto tra gli artisti italiani più rappresentati nella collezione della Fondazione Americana. L ultima parte del percorso espositivo è dedicata al Futurismo, movimento che da subito catturò l attenzione del collezionismo pubblico e privato americano. Si parte con i lavori di Medardo Rosso, Gaetano Previati e Adolfo Wildt per arrivare alle prime prove del giovane Boccioni ai sui capolavori affiancati a quelli di Balla. Tra le novità di quest'anno, il visitatore di Arca avrà a disposizione gratuitamente il servizio di audioguida che fornirà informazioni sia sul percorso espositivo sia sul ciclo di affreschi recentemente restaurati nelle navate laterali della ex chiesa di San Marco. La mostra rientra nel calendario di Esperienza Italia, programma di mostre ed eventi promossi a Torino e in Piemonte per le celebrazioni del 150 anniversario dell'unità d'italia. Luisa Cicero

5 Anno 5, n. 11 (881) - lunedì 24 gennaio Edizione delle ore 19 Pagina 5 Sul filo dell immagine, con Marco Levi Ancora una settimana per poter ammirare a Villa Amoretti, Parco Rignon in corso Orbassano 200, la mostra fotografica di Marco Amadio Levi. Ottanta immagini realizzate tra il 1910 e il 1960 che raccontano paesaggi di acqua e di terra, alcuni scatti realizzati in occasione dell Esposizione Universale del 1911, vedute di città, rovine e rusticalie, nature morte, ritratti di bambini, un ampio filone dedicato al lavoro: protagoniste della fotografia sono le persone. La mostra organizzata dall Associazione per la Fotografia Storica di Torino, dalla Città di Torino e dalle Biblioteche civiche è stata curata da Laura Danna della medesima associazione per la fotografia storica, mentre il testo del catalogo, realizzato grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, è di Ivana Mulatero. Tra gli scatti si possono ammirare le barche ai Murazzi nel 1930, la visione dell Arsenale di Venezia del 1935 e le Porte Palatine al mercato di Porta Palazzo brulicante di persone dinnanzi alle bancarelle. Inoltre vi sono Prossimi appuntamenti istituzionali Martedì 25 gennaio Ore 10,30 - Palazzo Civico, Sala dell'orologio: riunione della Giunta Comunale. Ore 15 - Facoltà di Lettere e Filosofia, via Sant'Ottavio 20: l assessore Levi partecipa al seminario Scrivere la città, dal segno metropolitano al muralismo artistico con un intervento dal titolo Dal vandalismo all'arte pubblica: il ruolo di un'amministrazione aperta. Ore 15,30 - Corso Ferrucci 122: l'assessore Sbriglio consegna un riconoscimento della Città alle atlete del tennis da tavolo Michela Brunelli e Patrizia Saccà. Ore 17 - Museo Diffuso, corso Valdocco 4/a: l assessore Ferraris interviene alla presentazione dei volumi Il testimone inascoltato di Yannick Haenel e Il volontario di Marco Petricelli, organizzata dall'ambasciata polacca di Roma. Ore 18 Circolo dei Lettori, via Bogino 9: l assessore Alfieri è presente all inaugurazione della mostra Il Risorgimento illustrato Mercoledì 26 gennaio scorci di Firenze, della Cattedrale di Palermo, resti archeologici romani e chiesette di montagna, tutto frutto dei suoi viaggi. Così Marco Amadio Levi, nato a Dronero nel e morto a Torino nel 1978 ha immortalato insieme ad una ristretta cerchia di fotografi dilettanti, iscritto alla fine degli anni venti alla rinomata Società Fotografica Subalpina, immagini originali, soprattutto quelle stampate al bromolio Gli orari di visita all esposizione a Villa Amoretti sono : lunedì dalle 15 alle 19, da martedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 all19, sabato dalle 10,30 alle 13 e dalle 14 alle 18. Antonella Gilpi Al Pav si coltiva cultura Ore 9,30 Primantenna TV: l assessore Alfieri partecipa alla registrazione di una trasmissione su Italia 150. Ore 11,30 - Palazzo Civico, Sala delle Colonne: l assessore Alfieri e il presidente della Circoscrizione 3 Michele Paolino partecipano alla conferenza stampa di presentazione del concorso Imaginarium - 3coloriperla3, legato alle celebrazioni per i 150 anni dall'unità d'italia. Vedute di città, rovine e nature morte, ritratti di bambini, un ampio filone dedicato al lavoro tra il 1910 e il 1960 Marco Amadio Levi, Sul filo tenere le cose Sabato 5 febbraio, dalle 10 alle 17, Marta de Menezes, artista portoghese diplomata in Belle Arti all Università di Lisbona, collaboratrice dell Mrc (Clinical Sciences Centre dell Imperial College of Science di Londra) condurrà al Parco d arte vivente di via Giordano Bruno Coltivare Cultura. Si tratta di un laboratorio alla scoperta della materia organica. L artista, che esplora l'interazione fra arte e biologia e che attua la sua pratica in stretta collaborazione con laboratori di ricerca, utilizza funghi e batteri come medium estetico della trasformazione attraverso il colore. Il workshop, al quale potranno partecipare una decina di persone, è stato organizzato in collaborazione con la Fondazione torinese per le biotecnologie. Info e prenotazioni, sino a esaurimento posti, tel (gf) Registrazione del Tribunale di Torino numero 97 del 14 novembre 2007 Redazione: piazza Palazzo di Città Torino. Tel.: Fax: Direttore responsabile: Riccardo Caldara. Coordinamento redazionale: Mauro Marras. In redazione: Marco Aceto, Rossella Alemanno, Eliana Bert, Paola Ceresa, Michele Chicco, Luisa Cicero, Mariella Continisio, Gianni Ferrero, Mauro Gentile, Raffaela Gentile, Antonella Gilpi, Mauro Giorcelli, Paolo Miletto, Gino Strippoli, Ezio Verna, Piera Villata. Collaboratori: Carla Piro, Cristiana Savio

6

7 Anno 5, n. 12 (882) - martedì 25 gennaio Edizione delle ore Anno 5, n. 12 (882) - martedì 25 gennaio Edizione delle ore Martedì 1 febbraio la presentazione del Bilancio consolidato del gruppo pubblico locale del Comune di Torino, relativo all anno 2009 Aziende non profit nei conti di Palazzo Civico Numeri estratti dal rendiconto del Comune e dai risultati d esercizio delle sue partecipate messi a confronto e aggregati in un unico documento contabile. Un operazione che consente all amministrazione civica del capoluogo piemontese di redigere il bilancio consolidato. E, attraverso questo, di ottenere quel quadro complessivo che raccoglie i dati su risorse finanziare investite e risultati economici ottenuti, che permette di valutare l operato dell ente. Tra sette giorni, martedì 1 febbraio, la Città di Torino presenterà il suo consolidato relativo all anno 2009 nel corso di un seminario organizzato presso la Facoltà di Economia dell Università di Torino (Aula Magna, corso Unione Sovietica 218 bis). Il lavoro svolto ricorda l assessore Così come era accaduto per l Olimpiade del 2006, quando la città si tinse di un rosso cinabro, per i festeggiamenti dei 150 anni dall Unità d Italia il look of al Bilancio e ai Tributi, Gianguido Passoni (nella foto) è frutto della collaborazione con la Facoltà di Economia dell Università di Torino, e in particolare con il Dipartimento di Economia Aziendale, sezione di Ragioneria Giovanni Ferrero. Tra le novità contenute nel nuovo Bilancio consolidato del gruppo pubblico locale del Comune di Torino è stato già reso noto che - a differenza dell anno passato (redazione sperimentale esaminando i bilanci delle annate 200-6, 2007 e 2008 e aggregando ai conti di Palazzo civico solo quelli delle partecipate) esso riporterà anche i dati di fondazioni culturali (Fondazione Torino Musei, Fondazione Teatro Stabile, Fondazione the city sarà caratterizzato da un nuovo colore, che diverrà la tonalità di tutto l evento in armonia con il tricolore. Sarà il Blu Risorgimento, un blu leggero tra l indaco e il lavanda, che pennellerà gli spazi di Torino e di Venaria Reale. Il look of the city di Torino 150 è stato presentato questa mattina durante un affollata conferenza stampa nell headquarter di Esperienza Italia 15-0, in corso Vinzaglio, a cui hanno partecipato gli assessori Teatro Regio, ecc.), di Turismo Torino, dell'agenzia energia e ambiente e delle altre non profit che fanno capo al Comune di Torino. In questo modo - sottolinea Passoni - il bilancio del gruppo pubblico locale diventa uno strumento ancor più completo, importante e utile per tutti i portatori di interessi territoriali, dagli amministratori locali ai funzionari dell amministrazione, dai manager delle aziende pubbliche ai cittadini. Il programma dettagliato del seminario è disponibile on line, all indirizzo it/pdf/invito-consolidato.pdf Mauro Gentile Stendardi Blu Risorgimento per un look da Capitale Domenica verso il blocco del traffico L assessore Roberto Tricarico ha comunicato oggi in giunta l intenzione di proporre al tavolo dell area metropolitana, che si riunirà domani, il blocco del traffico per domenica 30 gennaio. La qualità dell aria non è migliorata e tra oggi e domenica non sono previste piogge o nevicate in grado di far precipitare al suolo le micropolveri ha detto l assessore all Ambiente. Non resta che proporre il blocco del traffico, auspicando che sia applicato dal maggior numero possibile di comuni limitrofi. L orario proposto è dalle 10 alle 18, con blocco totale per la zona turistica e possibilità di circolazione dei mezzi ecologici al di fuori del perimetro della Ztl. Saranno valide le esenzioni che si sono consolidate in anni e anni di domeniche ecologiche. alla Cultura della Città di Torino, Fiorenzo Alfieri, della Regione Piemonte, Michele Coppola e della città di Venaria, Fosca Gennari, oltre ai vertici della direzione della Comunicazione e della Promozione istituzionale di Torino, Anna Martina e agli ideatori, gli architetti Italo Lupi, Ico Migliore e Mara Servetto. Questi ultimi si sono aggiudicati la gara per l allestimento delle città di Torino e di Venaria Reale per i festeggiamenti per l Unità d Italia dopo l esperienza olimpica e i relativi riconoscimenti del XXI Compasso d Oro Adi e del German Design Award. SEGUE A PAGINA 2

8 Pagina 2 Anno 5, n. 12 (882) - martedì 25 gennaio Edizione delle ore Il Blu Risorgimento si accompagnerà ai colori della bandiera italiana e proprio il bianco, il rosso e il verde andranno a comporre le coccarde, gli shanghai e le stelle che orneranno il nuovo abito del look Blu Risorgimento per un look da Capitale (segue dalla prima pagina) I concetti che contraddistinguono l allestimento si basano sulla decorazione caratterizzante ma non invasiva delle bellezze architettoniche e paesaggistiche e su un informazione esauriente e accessibile, grazie anche alle mappe cartacee che verranno distribuite durante i mesi di festeggiamenti. Era scontato che Torino e Venaria si preparassero ad accogliere i visitatori con una veste nuova, proprio come è avvenuto per le Olimpiadi Invernali nel Allora il colore dominante era il rosso, per il 2011 sarà invece il blu risorgimentale a caratterizzare i principali luoghi della città - ha dichiarato l assessore regionale alla Cultura Michele Coppola. Una scelta ha aggiunto scherzosamente Coppola - che sono certo sarà apprezzata dai visitatori e che leggo come un auspicio scaramantico per le sfide imminenti che Torino dovrà affrontare. Il Blu Risorgimento si accompagnerà ai colori della bandiera italiana e proprio il bianco, il rosso e il verde andranno a comporre le coccarde, gli shanghai e le stelle che orneranno il nuovo abito del look. La vestizione Multati gestori di due circoli privati In via Oristano i vigili hanno sanzionato il titolare di un locale per diffusione di musica ad alto volume, schiamazzi e per le insufficienti condizioni igieniche della cucina. Nel Circolo di via Cumiana, in due locali interrati gli agenti hanno riscontrato che si stava svolgendo una serata danzante in assenza di autorizzazione e in assenza di verbale della commissione tecnica sulla verifica di solidità e di sicurezza dell'edificio e sull'esistenza di uscite di sicurezza. Inoltre il titolare è stato sanzionato perché sprovvisto di autorizzazione alla somministrazione. Sono in corso accertamenti per la verifica della documentazione relativa all'impatto acustico. In seguito agli accertamenti sono stati sottoposti a sequestro giudiziario i due locali interrati. Gli agenti hanno anche provveduto a sanzionare il Presidente del Circolo per mancata vigilanza sul rispetto del divieto di fumo. (gstr) tricolore aiuterà ad abbellire le grandi vi verso il centro cittadino e i volti dei tanti protagonisti del Risorgimento e dell Unità d Italia, da Vittorio Emanuele II a Carlo Alberto, Cattaneo, Cavour, Garibaldi, Mazzini e Gioberti, accoglieranno i visitatori e le immagini saranno riproposte in diverse caratterizzazioni grafiche lungo tutti i percorsi urbani. Fuori dalle Ogr, Officine Grandi Riparazioni, un grande totem richiamerà il pubblico, mentre la Mole Antonelliana sarà ornata da tre cornici tricolori illuminate a led e dalla scritta 150, un elegante collana visibile da grande distanza, realizzata da Iride del Gruppo Iren con il contributo di Philips. A Venaria Reale, Infine, i viali e le strade di accesso saranno vestite dal look a segnare i percorsi e per incorniciare la Reggia. Il look of the city - ha sottolineato l assessore alla Cultura della Città di Torino Fiorenzo Alfieri - è un progetto integrato che avrà non solo la funzione di abbellire e imbandierare le città di Torino e Venaria per le celebrazioni, ma anche di orientare i visitatori e rendere più leggibile la mappa dei luoghi dove si svolgeranno gli eventi di Esperienza Italia. La Corte medievale di Palazzo Madama è stata scelta come primo punto di accoglienza per chi arriva da fuori: da lì, con l ausilio di proiezioni multimediali e del materiale in distribuzione sarà semplice orientarsi lungo le direttrici della città segnalate dal look. Come è avvenuto per le Olimpiadi - ha concluso Alfieri - il look servirà inoltre a raccontare la riqualificazione in divenire di Torino: oggi come allora i cantieri sono in piena attività e alcuni di essi ci accompagneranno anche durante le celebrazioni, a testimoniare la vitalità di una città che non si ferma mai ma è, al contrario, in continua trasformazione. (mc)

9 Anno 5, n. 12 (882) - martedì 25 gennaio Edizione delle ore Pagina 3 Varianti per ridefinire il Piano Lingotto Il Piano Particolareggiato Lingotto risale al 2005 ed è stato quasi completamente attuato. Ad oggi, però, vista la quantità di nuovi fattori intervenuti (le modifiche alla viabilità, le mutate condizioni socioeconomiche, la cartolarizzazione dell area Borello&Maffiotto, ecc.) sono maturate condizioni che chiedono una ridefinizione del Piano stesso. Con l adozione della variante di questa mattina si è cercato di rispondere alle nuove esigenze di questa parte a sud della Città, tracciando un maggior perimetro alle aree da trasformare, e ridistribuendo la zonizzazione delle edificazioni ancora da realizzare. Il primo punto interessato dalla variante riguarda l area ex Borello&Maffiotto, che sarà inglobata nel Piano particolareggiato Lingotto. L assessore Viano si è espresso così: L area ex Borello&Maffiotto manterrà una sua autonomia, ma la variante adottata questa mattina ci consentirà si superare le criticità operative legate alla presenza di una piccola proprietà ancora privata (di circa mille mq ndr), all interno dell isolato, che interferisce con le ipotesi di valorizzazione predisposte dalla Società di Cartolarizzazione, proprietaria Le vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi di concentramento saranno commemorate, con una breve funzione religiosa, giovedì 27 gennaio alle 9.30 al Cimitero Monumentale in corso Novara. Alla cerimonia saranno presenti l assessore Maria Grazia Sestero, le autorità civili e militari, i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e della Resistenza. Il corteo proseguirà all interno del Cimitero per l omaggio alle di tutto il resto. Il progetto prevede edificazioni prevalentemente residenziali, ma con edifici non più alti di 6-9 piani. Il secondo punto toccato dalla variante mette in gioco l area attualmente utilizzata per parcheggio privato, adiacente al complesso ex Borello&Maffiotto. Su quest area si concentreranno nuovi volumi, di due, al massimo tre piani, prevalentemente destinati a commercio (9mila mq di slp), che affacceranno su un ampia piazza. I posti auto necessari saranno realizzati in sottosuolo, in un posteggio pubblico/privato su due piani interrati. Con l obiettivo di migliorare la vivibilità degli spazi antistanti l AC Hotel e l Hotel Art+Tech, la variante riorganizza in chiave commerciale anche l edificio che lapidi dei caduti - Cippo ex Internati, Cippo della Deportazione, Lapide in memoria degli Ebrei deportati -. Alle 11 nella sala del Consiglio Comunale a Palazzo Civico si svolgerà la celebrazione ufficiale con l intervento della storica Anna Bravo. Alla cerimonia parteciperà l assessore Fiorenzo Alfieri. Concluderà le celebrazioni Il Gioco delle sorti, opera da camera per soprano attori e cinque strumenti, che si svolgerà alle 21 alla Casa del Teatro Ragazzi in corso Galileo Ferraris 266. L opera è VIA NIZZA era stato previsto sulla testata a ovest di Eataly, (si passa da mq di slp a 4200), e che ora assumerebbe una configurazione volumetrica meglio rispondente alle funzioni commerciali del complesso. Le modifiche al Piano Particolareggiato Lingotto individuano anche una differente sagoma per le future edificazioni che andranno a completare verso sud le strutture fieristiche, creando un nuovo fronte sull area ex Avio-Oval, e per l integrazione con L Oval stesso. Infine, sono previste anche contestuali modifiche alla viabilità: si realizzerà il proseguimento della via Bisalta fino a raggiungere il braccio di collegamento di corso Spezia. Rossella Alemanno Commemorazione delle vittime dello sterminio nazista CORSO SPEZIA realizzata da Sandra Reberchach, con la musica di Gilberto Bosco. La regia è affidata a Giancarlo Judica Cordiglia. Sarà presente il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Castronovo. Si racconta l origine della festa ebraica di Purim. Una donna racconta a una bambina la persecuzione fino allo sterminio del popolo ebraico voluta da un re, influenzato da un malvagio. Sarà una donna, Ester, a salvare gli ebrei. (mco) Si è cercato di rispondere alle nuove esigenze dell area, tracciando un maggior perimetro alle aree da trasformare, e ridistribuendo la zonizzazione delle edificazioni ancora da realizzare

10 Pagina 4 Anno 5, n. 12 (882) - martedì 25 gennaio Edizione delle ore Da venerdì prossimo Lumen Flumen riaccende le luci sulla Dora. L iniziativa artistica curata dalla Circoscrizione 7 è giunta alla quarta edizione Alla Crocetta dipiù Frammenti di luce blu si specchiano nel fiume Si inaugurerà venerdì 28 gennaio alle ore 17 presso l Ecomuseo Urbano7 la quarta edizione di Lumen Flumen, suggestiva iniziativa artistica realizzata dalla Circoscrizione 7 con l aiuto di Iride Servizi in collaborazione con due scuole d arte del territorio e uno sponsor privato che ha creduto nel loro progetto creativo. Bisogna credere nelle iniziative culturali ha sottolineato Rosalba Tubere, Presidente TS Tecno Sistemi, azienda che ha realizzato, sostenendone i costi, le strutture luminose dell opera, la sfida che ci attenderà nei prossimi anni sarà quella della collaborazione sempre più stretta fra pubblico e privato. Il mercato della Crocetta sarà teatro di una serie di eventi promossi e organizzati dall associazione CrocettaPiù, in collaborazione con la Confesercenti di Torino e provincia e l associazione Effetto Vintage. Il progetto Alla Crocetta dipiù, passato al vaglio della Giunta questa mattina, prevede che la seconda domenica dei mesi di marzo, aprile, maggio, si svolgano una serie di manifestazioni. La zona coinvolta comprende via Marco Polo (da corso Galileo Ferrars a corso Alcide De Gasperi), largo e via Cassini (tra via Marco Polo e corso Einaudi), vicolo Crocetta. Più di un centinaio di operatori commerciali proporranno articoli vari abbigliamento, antiquariato, vintage, modernariato e collezionismo affiancati dagli agricoli, che metteranno in vendita le loro produzioni a chilometro zero. (mco) Per vincerla le imprese dovranno imparare a sponsorizzare loro gli eventi culturali della Città. Nel mese di pausa delle Luci d Artista, che torneranno a colorare la città dal 17 marzo, un altra luce illuminerà il territorio cittadino in Lungo Dora Savona. Si tratta dei frammenti blu creati da tubi fluorescenti e proiettori a basso consumo che creano delle spettacolari scie luminose cercando di rompere e confondere sia le prospettive delle rigide sponde del fiume sia la strutturale linearità diurna della facciata dell edificio di fronte al quale si accendono. Il percorso di elaborazione del progetto - realizzato dall Istituto Albe Steiner e il Primo Liceo Artistico, che vede interagire ente pubblico, scuole superiori e aziende private - è lo stesso che ha determinato il successo delle precedenti edizioni. La manifestazione, seppur nell idea di continuità con le precedenti, quest anno presenterà forti elementi di novità. Nei prossimi giorni l occhio di passanti, visitatori o curiosi potrà imbattersi in nuove forme e colori: alle familiari saette color oltremare, diventate segni di riferimento invernali per il territorio circostante, si sommeranno le coreografiche sagome umane stilizzate, ideate e disegnate dagli studenti delle due scuole. I profili saranno disposti, in gruppi di tre, sui pali dell illuminazione collocati sui ponti che attraversano la Dora. Tre come i colori della bandiera italiana, da cui sono state ispirate hanno spiegato i giovani creatori -; come il nucleo familiare, primo momento di aggregazione umana; come la molteplicità culturale di una vita che storicamente si sviluppa lungo il fiume all insegna del dialogo tra lingue e culture differenti. Con questa edizione hanno affermato Piero Ramasso e Luca Deri, rispettivamente Presidente e Coordinatore della Commissione Cultura della Circoscrizione 7 - abbiamo voluto rendere omaggio all Unità d Italia, inserendo nel progetto alcuni elementi di novità riportanti i colori della nostra Bandiera, nella quale gli italiani si riconoscono come elemento di coesione e unificazione del nostro Paese. Per questo Lumen Flumen speciale, che rientra nel calendario di ContemporaryArt Torino Piemonte, è stato creato un catalogo progettato graficamente da Luca Battaglia, allievo della 5^ B dell Istituto Albe Steiner, completo di piantina estraibile dal titolo Racconto per occhi e mano disegnata dai ragazzi della 5^F del Primo Liceo Artistico di Torino. Luisa Cicero

11 Anno 5, n. 12 (882) - martedì 25 gennaio Edizione delle ore Pagina 5 Per l Unità d Italia 150 mezze maratone Quando la passione è vera e genuina nessuna impresa è preclusa. Infatti Francesco Cesaracciu, noto commerciante di Pont Saint Martin e Maurizio Pitti vigile urbano a Ivrea e residente Donnas in Valle d Aosta (nella foto) si sono messi in testa, per festeggiare il 150 anniversario dell Unità d Italia, di correre centocinquanta mezze maratone in altrettanti giorni in rigorosa tenuta tricolore. L impresa è partita il 4 gennaio e si concluderà il giorno della festa della Repubblica il 2 giugno. L obiettivo dei due maratoneti è far si che la corsa diventi un canale di unione tra i cittadini e unire l aspetto sportivo a quello culturale ed educativo. Il loro percorso quotidiano prevede una distanza di ventuno chilometri e novantacinque metri attraverso i comuni di Pont Saint Martin, Donnas, Bard e Hone e sia Francesco che Maurizio sono intenzionati a non mollare sino all ultimo traguardo. Ma i due valdostani non sono soli. Molti podisti amatori hanno deciso di accompagnare Maurizio e Francesco nella loro impresa come è avvenuto domenica 9 gennaio quando alla partenza c erano un gruppo di venti persone. Se l impresa dovesse andare a buon fine Cesaracciu e Pitti a- vranno percorso tremilacentosessantaquattro chilometri e questo diventerebbe il nuovo record sulla distanza della mezza maratona. Venerdì scorso è stata la volta della prima mezza maratona notturna. I due podisti, accompagnati da un gruppo di una trentina di persone, con le lampade sulla fronte, hanno percorso la distanza aiutati dagli automobilisti fermi sul ciglio della strada che offrivano a corridori bevande calde e biscotti. Maurizio e Francesco che hanno ottenuto l Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica e della Presidenza del Senato - sono la prova che quando ci si mette in testa un idea meravigliosa si può correre centocinquanta maratone tutti insieme per festeggiare nei migliori dei modi l Unità d Italia. Marco Aceto Francesco Cesaracciu e Maurizio Pitti Un riconoscimento per le campionesse del tennis tavolo in carrozzina Michela Brunelli e Patrizia Saccà con l assessore Sbriglio e la presidente Nasi Le campionesse di tennis tavolo in carrozzina, Michela Brunelli e Patrizia Saccà (entrambe atlete del Tennis Tavolo Torino), hanno ricevuto questo pomeriggio dalle mani dell assessore allo Sport, Giuseppe Sbriglio, un riconoscimento della Città di Torino per la loro lunga serie di successi ottenuti in campo nazionale e internazionale. Alla cerimonia era presente anche il presidente della Federazione Italiana Sport invernali Paralimpici, Tiziana Nasi. Michela Brunelli è stata argento ai Mondiali a squadre nel 1998 e bronzo, sempre a squadre, nel Ai campionati Europei ha conquistato nei tornei a squadre un oro nel 2005 e un argento nel 2007 e nei singolari due medaglie di bronzo sempre negli stessi anni. Ai Giochi Paralimpici di Pechino del 2008 è salita sul secondo gradino del podio con le sue compagne di squadra. Recentemente è stata medaglia argento a squadre agli Europei di Genova 2009 e sempre argento a squadre ai Mondiali di Gwangiu in Corea. La torinese Patrizia Saccà è forse oggi l atleta italiana più forte a livello internazionale nel panorama del tennis tavolo in carrozzina. Tra i suoi numerosi successi, la medaglia di bronzo conquistata ai campionati Europei di Kranjska Gora in Slovenia nel Marco Aceto Yiddish EtnoTango in via Morgari 14 Giovedì, a partire dalle 17, la Casa del Quartiere San Salvario di via Morgari 14 (angolo via Belfiore) ospita Yiddish EtnoTango, un evento milonga sulle reminiscenze ebraiche nel tango argentino. Otto ore di insolite selezioni musicali di tango (tradizionale, nuevo, contemporaneo, etno & neotango) con incursioni nel klezmer e un tributo di teatrodanza allo yiddish tango. Sono inoltre in programma (alle 17) un momento di silenzioso omaggio alla camminata organizzata dalla Comunità Ebraica in piazzetta Carlo Levi (davanti alla Sinagoga) e (alle 17,30) uno street tango per gli impavidi della coraggiosa milonga di strada in piazza Donatello. L iniziativa è stata realizzata dall associa-zione Etnotango con il sostegno della Circoscrizione 8 e l avvallo della Comunità Ebraica della nostra città. Per ulteriori informazioni consultare il sito internet: digilander. libero.it/etnotango/eventi.htm Ingresso libero. Eliana Bert

12 Pagina 6 Anno 5, n. 12 (882) - martedì 25 gennaio Edizione delle ore Su proposta dell Assessore Marco Borgione approvato dalla Giunta comunale un protocollo per facilitare il supporto a casa a persone in condizioni di non autosufficienza Assistenza domiciliare, intesa tra Città e Asl Questa mattina la Giunta comunale, su proposta dell assessore Borgione, ha approvato il protocollo tra le Asl cittadine e la Divisione Servizi Sociali della Città di Torino per la costituzione della sezione C Servizi domiciliari all interno dell albo dei Prestatori di servizi sociali e sociosanitari per il periodo 1 giugno maggio Il Consiglio Comunale già nel 2009, recependo le direttive regionali, aveva approvato un nuovo sistema di erogazione delle prestazioni domiciliari sociali e sociosanitarie per le persone in condizioni di non autosufficienza. La delibera stabiliva inoltre di stipulare un nuovo accordo di programma con le A- ziende sanitarie locali torinesi in materia di interventi domiciliari e di procedere ad indire un nuovo bando per l aggiornamento della Sezione C dell Albo dei fornitori accreditati di prestazioni domiciliari in relazione ai contenuti di due accordi sindacali. Il primo tra la Città, le Aziende sanitarie, le Organizzazioni sindacali e le Associazioni di rappresentanza del Movimento Cooperativo in materia di garanzia occupazionale del personale operante con la qualifica di Adest/Oss e il secondo tra le associazioni di rappresentanza del movimento cooperativo e le organizzazioni sindacali in merito alle modalità di stabilizzazione delle assistenti familiari. L accordo di programma tra la Città e le Aziende sanitarie è stato siglato lo scorso maggio. Non essendo invece intervenuto l accordo tra le associazioni di rappresentanza del movimento cooperativo e le organizzazioni sindacali in merito alle modalità di stabilizzazione delle assistenti familiari che avrebbe dovuto consentire l assunzione diretta da parte dei fornitori di prestazioni domiciliari di tali figure, si è convenuto di indire due diverse procedure: una di qualificazione delle agenzie per il lavoro finalizzata alla somministrazione di lavori domestici e una per l aggiornamento della Sezione C dell Albo fornitori accreditati di prestazioni domiciliari sociali, compreso il supporto alle persone/famiglie che non siano in grado di gestire da sole il rapporto con le agenzie di somministrazione. Pertanto il Protocollo sottoscritto con le A- ziende Sanitarie stabilisce che la procedura di qualificazione delle Agenzie di somministrazione e la procedura per l aggiornamento della Sezione C dell Albo dei fornitori accreditati di prestazioni domiciliari sociali e socio-sanitarie, vengano indette e gestite dalla Città di Torino in qualità di Centrale di Committenza con la partecipazione alle commissioni di rappresentanti delle Aziende sanitarie. Piera Villata Campagna amica per promuovere i prodotti locali Anche quest anno prosegue La campagna in città Promozione e valorizzazione del mondo rurale, dei suoi prodotti e delle sue tradizioni promosso dalla Coldiretti di Torino. L iniziativa fa parte di un più ampio programma integrato Campagna Amica, che ha l obiettivo di valorizzare il mondo agricolo, i prodotti locali di qualità ed eccellenza e promuovere la sicurezza alimentare garantita, la sostenibilità e il consumo critico. Il progetto prevede iniziative specifiche legate alle quattro stagioni. In particolare, questa mattina è stata approvata la manifestazione Inverno, che si svolgerà domenica prossima. Le aziende agricole esporranno e metteranno in vendita prodotti agricoli di stagione carciofi, finocchi, cavoli, broccoli, cachi, kiwi, mele, pere - e gli artigiani le produzioni dell eccellenza e- nogastronomica tome, salami, cioccolato, pasticceria varia in via Palazzo di Città e nell omonima piazza. Si potranno anche degustare prodotti tipici come la polenta concia e le paste di meliga. Saranno allestiti alcuni gazebo in cui sarà distribuito materiale informativo sulla realtà rurale invernale. Sempre in tema di attività commerciali, ha ottenuto questa mattina il via libera della Giunta un iniziativa legata al mercato della Crocetta, che sarà teatro di una serie di eventi promossi e organizzati dall associazione CrocettaPiù, in collaborazione con la Confesercenti di Torino e provincia e l associazione Effetto Vintage. Il progetto Alla Crocetta dipiù prevede che la seconda domenica dei mesi di marzo, aprile, maggio, si svolgano una serie di manifestazioni. La zona coinvolta comprende via Marco Polo (da corso Galileo Ferrars a corso Alcide De Gasperi), largo e via Cassini (tra via Marco Polo e corso Einaudi), vicolo Crocetta. Più di un centinaio di operatori commerciali proporranno articoli vari abbigliamento, antiquariato, vintage, modernariato e collezionismo affiancati dagli agricoli, che metteranno in vendita le loro produzioni a chilometro zero. (ma.co.) Registrazione del Tribunale di Torino numero 97 del 14 novembre 2007 Redazione: piazza Palazzo di Città Torino. Tel.: Fax: Direttore responsabile: Riccardo Caldara. Coordinamento redazionale: Mauro Marras. In redazione: Marco Aceto, Rossella Alemanno, Eliana Bert, Paola Ceresa, Michele Chicco, Luisa Cicero, Mariella Continisio, Gianni Ferrero, Mauro Gentile, Raffaela Gentile, Antonella Gilpi, Mauro Giorcelli, Paolo Miletto, Gino Strippoli, Ezio Verna, Piera Villata. Collaboratori: Carla Piro, Cristiana Savio

13 Anno 5, n. 13 (883) - mercoledì 26 gennaio Edizione delle ore 18,45 Anno 5, n. 13 (883) - mercoledì 26 gennaio Edizione delle ore 18,45 Blocco del traffico confermato a Torino e in altri 12 Comuni dell area metropolitana. Domani sarà firmata l ordinanza Smog, domenica auto ferme a Torino Il blocco del traffico previsto per domenica 30 gennaio ha ricevuto l adesione sostanziale di tutti i Comuni dell area metropolitana torinese; finora, soltanto Orbassano ha comunicato di non voler aderire mentre, al momento, non sappiamo ancora se e come aderiranno Chieri, Pinerolo, Chivasso. Nella sala Stemmi del Palazzo della Provincia in corso Inghilterra i rappresentanti delle Amministrazioni comunali hanno confermato il blocco dalle ore 10 alle ore 18, con diverse modalità (solo centro, tutta la città, ). Questi i Comuni che certamente aderiranno: Collegno, Grugliasco, Rivoli, Carmagnola, Borgaro, San Mauro, Moncalieri, Beinasco, Nichelino, Settimo, Venaria e Ivrea. L analisi delle previsioni del tempo per i prossimi giorni, che indica una tenuta dell alta pressione, ha consigliato quindi di intervenire con questa misura eccezionale, ma ha anche dato modo di sottolineare l urgente necessità di affrontare con interventi strutturali il problema della qualità dell aria, potenziando la rete locale di trasporti, estendendo la metropolitana fino a Rivoli, risolvendo alcuni nodi del traffico come corso Trieste a Moncalieri o il casello di I lavori di riqualificazione della piazza stanno procedendo secondo il progetto approvato dal Comune. È iniziata in questi giorni la posa della pavimentazione sulla banchina ad ovest tra via Gavello e corso Bramante e nei prossimi giorni inizieranno i lavori per ricollocare la torre faro (realizzazione del cavidotto di alimentazione e della fondazione) il cui spostamento è programmato per i primi giorni di febbraio. Dopo questo intervento, saranno attuate le necessarie modifiche delle banchine e dell impianto semaforico per poter attivare il doppio senso di marcia in via Nizza. In questo modo l impresa potrà iniziare a lavorare sulla banchina ad est eliminando anche su questo lato la presenza di sosta impropria rispetto all assetto finale della piazza. Già messi a dimora, sulle banchine affiancate a via Nizza, 16 dei 56 alberi previsti dal progetto: per gli altri si procederà dopo il completamento delle relative banchine e di tutte le lavorazioni che richiedono la movimentazione di mezzi pesanti, per evitare possibili danneggiamenti. Si è infine completata la posa di un tratto di binari che completano Beinasco sulla Torino-Pinerolo. L ordinanza del Comune di Torino sarà pubblicata domani. In essa si confermerà il quadro delle limitazioni fin qui già comunicate: traffico privato in città vietato dalle 10 alle 18; i mezzi a metano o gpl possono circolare ovunque, tranne che nell area della Ztl Centrale, dove è fatto divieto assoluto di circolazione anche per i mezzi ecologici. Nessun limite invece per le auto elettriche, che potranno circolare in tutta la città, anche nella Ztl Centrale. Mauro Marras Piazza Carducci, i lavori in superficie proseguono la funzionalità nella piazza della linea tranviaria su via Nizza: questi lavori non interessano e non impediscono le eventuali modifiche che sarebbero necessarie se il percorso del tram prevedesse una svolta su via Abegg. Le opere che interessano la viabilità, e in particolare lo spostamento della torre faro e le modifiche ai semafori, sono state rinviate a dopo il periodo natalizio per limitare al massimo problemi al traffico. Si prevede il completamento delle banchine a nord verso corso Bramante per il mese di marzo e il completamento dei lavori di riqualificazione per aprile/ maggio. Alcune economie del cantiere e il ribasso offerto dalla ditta consentiranno la realizzazione completa anche della pavimentazione delle aree del parcheggio e la fornitura e la posa degli elementi principali di arredo. Ezio Verna

14 Pagina 2 Anno 5, n. 13 (883) - mercoledì 26 gennaio Edizione delle ore 18,45 Le elezioni si svolgeranno nella Sala Colonne di Palazzo Civico a partire dalle ore I due aspiranti presidenti sono Margherita De Andreis Keller e Cesare Palenzona Consiglio Seniores, dopodomani si vota Sono due i candidati alla presidenza del Consiglio dei Seniores della Città di Torino, ruolo vacante dal 1 novembre scorso a causa dell'improvvisa scomparsa del presidente in carica, Secondo Regis. Le elezioni si svolgeranno nella Sala Colonne di Palazzo Civico dopodomani, venerdì 28 gennaio, a partire dalle ore I due aspiranti a ricoprire la carica, entrambi torinesi di nascita, sono Margherita De Andreis Keller (Arcidiocesi di Torino, Pastorale pensionati e anziani) e Cesare Palenzona (Ugaf - Associazione seniores azienda Fiat). La signora De Andreis Keller per un decennio ha lavorato presso l'ufficio Programmi Tv del Centro di Produzione di Torino, per poi dedicarsi all'insegnamento: prima nelle scuole medie inferiori e successivamente all'istituto Paolo Boselli. Ha partecipato per anni ai lavori del Distretto Scolastico 9 impegnandosi nel Consiglio di Istituto e nei Comitati di Gestione e di Circolo di diverse scuole materne. È stata inoltre, per tre legislature, consigliera della Circoscrizione 9 e quindi consigliere comunale della Città di Torino. Interessata alle vicende politico-amministrative della Città è stata coordinatrice della 2a, 3a e 5a Commissione comunale elaborando progetti a favore di bambini e ragazzi, impegnandosi particolarmente nei riguardi dei bimbi ricoverati all Ospedale infantile Regina Margherita. Un impegno ancora maggiore ha avuto nei confronti dei bimbi disabili attivandosi per poter farli partecipare ai corsi di ippoterapia. Al contempo si è interessata alle problematiche femminili presso il Centro Italiano Femminile divenendo consigliera direttiva della Fidapa e successivamente è stata eletta vicepresidente dell'aiart.mi, occupandosi inoltre delle problematiche del lavoro nel Movimento cristiano lavoratori. Insignita dell'onorificenza di cavaliere ufficiale della Repubblica Italiana e di Commendatore è attualmente vice presidente del Consiglio dei Seniores. Il curriculum vitae del secondo candidato alla presidenza del Consiglio dei Seniores, Cesare Palenzona, mette in evidenza i suoi studi in giurisprudenza a cui seguono le varie esperienze lavorative svolte tra Fiat e Iveco. Assunto in Fiat nel 1962 è stato alla direzione del personale occupandosi di relazioni interne, formazione, addestramento, organizzazione, tecniche di gestione. Nel 1975 ha lasciato la sede centrale dove era direttore Sopra, l ex presidente Bersani con l assessore Borgione. A fianco, Margherita De Andreis Keller responsabile dello Sviluppo quadri del Gruppo Fiat e si è trasferito al costituendo Gruppo Automobili in qualità di direttore del personale. Alla fine del 1979 è stato all'iveco in qualità di vice presidente Human resorces assumendo la responsabilità dell'organizzazione del personale in tutte le società europee (Italia, Germania, Francia). Dal 1988 al 1992 sempre all' Iveco ha operato come direttore delle relazioni esterne e immagine. Il 1 settembre 1992 è andato in pensione. Dal momento della quiescenza si è dedicato come volontario all'ugaf Associazione seniores Fiat, prima come vice presidente generale, poi come rappresentante della stessa presso enti italiani e stranieri che si dedicano a risolvere i problemi della terza età. Attraverso l'eurag, Federazione europea delle persone anziane di cui è stato nominato membro del comitato direttivo in rappresentanza dell'italia, ha acquisito una vasta conoscenza dei problemi degli anziani e delle soluzioni adottate nei vari Paesi. Attraverso l'eurag ha conoscenza i Consigli dei Seniores europei e con l'ugaf ne ha promosso la costituzione anche a Torino. Nell'ambito del Consiglio è tuttora rappresentante dell'ugaf ed è responsabile dell'osservatorio cittadino dell'anzianato, istituito con delibera del Consiglio comunale nel Attualmente ricopre anche la carica di vice presidente del Gruppo dirigenti Fiat in rappresentanza dei soci in pensione. Saranno i 39 membri effettivi del Consiglio dei Seniores a dover sceglier tra i due candidati. Lo scrutinio sarà svolto in mattinata e quindi già venerdì si conoscerà il nome del nuovo presidente. Paola Ceresa

15 Anno 5, n. 13 (883) - mercoledì 26 gennaio Edizione delle ore 18,45 Pagina 3 Forum delle Città Interculturali a Torino Domani, a partire dalle ore 15, la Casa del Quartiere di via Morgari 14, al centro del quartiere di San Salvario, ospiterà il Forum delle Città interculturali, che proseguirà per tutta la giornata di venerdì. A Torino si incontrano le città italiane più impegnate sul fronte dell integrazione che hanno fatto rete per scambiarsi esperienze e affrontare insieme i problemi comuni. Il Network delle città interculturali raggruppa le amministrazioni comunali italiane più impegnate nella promozione di progetti di integrazione culturale. Sono Città che investono risorse proprie non potendo contare, su questi temi, su dotazioni di bilancio nazionali. Da parte del Governo nazionale spiega Ilda Curti, assessore alle Politiche per l Integrazione della Città di Torino non viene riconosciuto il lavoro delle comunità locali, né queste vengono convocate per attività di coordinamento. Ecco quindi perché hanno deciso di autorganizzarsi. La rete è coordinata dalla Città di Reggio Emilia e raggruppa una decina di amministrazioni: Genova, Torino, Campi Bisenzio, Lodi, Savignano sul Rubicone, Pompei, Fermo, Senigallia, Reggio Emilia, Bari. Il Network si incontra per la prima volta con la Rete italiana delle città educative, più antica e consolidata, per costruire un percorso comune sul tema dell educazione interculturale. La Rete fa parte dell Associazione internazionale città educative (Aice) che riunisce governi locali, senza fini di lucro, costituita come struttura permanente di collaborazione fra Città che si sono impegnate a rispettare i principi previsti dalla Carta delle Città Educative (Barcellona 1991). In allegato una scheda specifica sull Aice. L incontro produrrà un documento con il quale le due reti di città chiederanno al Governo e al Parlamento di affrontare i nodi del problema e costruire strumenti legislativi e finanziari nuovi, partendo dall assunto che oggi si deve affrontare il tema a partire dai diritti e doveri di cittadinanza, non limitandosi all accoglienza e gestione dei flussi. L incontro di Torino offre uno spaccato importante di come le amministrazioni comunali sappiano costruire opportunità di integrazione e nuove idee, che arricchiscono tutta la comunità cittadina. Sempre domani e nello stesso luogo, a partire dalle ore 17, Ilda Curti l associazione Etnotango organizza con il Patrocinio e sostegno della Circoscrizione 8 e l avvallo della Comunità Ebraica di Torino una giornata sulle reminiscenze ebraiche nel tango argentino intitolato Yiddish EtnoTango, con ingresso libero. (mm) L incontro allargato alla Rete delle Città Educative per trovare percorsi comuni e sostenere il processo di integrazione Nuovi servizi d eccellenza per persone con disabilità Negli ultimi anni la Città di Torino ha realizzato un sistema di servizi per la disabilità che sta diventando un modello di riferimento a livello nazionale. A fronte dell'esigenza di ampliare le offerte disponibili in città per persone con disabilità e mantenere elevato il livello di qualità delle prestazioni offerte, risulta essere particolarmente significativo l esito del bando finalizzato alla messa a disposizione di due nuovi servizi di eccellenza, che si contraddistinguono per la forte integrazione sociale e il raccordo col territorio. A breve, nell ex palazzina uffici della storica fabbrica Venchi Unica, dove un grande progetto di riconversione a favore dell uso pubblico ha raggiunto il traguardo in un tripudio di colori, al primo e al secondo piano persone con disabilità e operatori trascorreranno le loro giornate. Con questo progetto si restituisce al quartiere un luogo di aggregazione e di interesse collettivo destinato sia ai servizi sociali e circoscrizionali, sia alle persone con disabilità. In particolare, i locali situati al primo piano, progettati e realizzati con estrema cura, sono dedicati a un nuovo Centro socio terapeutico per persone con disabilità che presentano elevati bisogni assistenziali e sanitari. È risultata aggiudicataria della gara l Anffas, l associazione che da oltre 50 anni riunisce a livello nazionale e locale le famiglie e le persone con disabilità intellettiva e relazionale. Sempre al pian terreno, dell ex fabbrica famosa per il Cacao due vecchi, saranno presenti circa 24 uffici per i servizi sociali. Inoltre troveranno spazio due nuovi servizi residenziali, che verranno a breve messi a bando dalla Città. Passiamo ora in Lungo Dora Voghera 134. A lavori di ristrutturazione ultimati, qui si realizzerà una nuova Comunità di tipo familiare. Nei circa 160 metri quadri saranno ricavati spazi dedicati a una progettazione innovativa, dove le persone con disabili potranno condividere un esperienza di vita comunitaria. Nella struttura potranno essere inserite sei persone con disabilità motoria. È risultata aggiudicataria della gara la cooperativa Il Punto, in associazione con l Anffas. Piera Villata Sergio Chiamparino, Marco Borgione e Michele Paolino nella nuova sede dei servizi sociali dell ex Venchi

16 Pagina 4 Anno 5, n. 13 (883) - mercoledì 26 gennaio Edizione delle ore 18,45 Intervista al procuratore capo Caselli: Finché all antimafia delle manette non si accompagna con identica intensità l antimafia dei diritti, il contrasto sarà sempre monco La mafia non è ancora altro rispetto a noi Gian Carlo Caselli, procuratore capo della Repubblica, ha cominciato la sua carriera in magistratura a Torino, come giudice istruttore impegnato in indagini sul terrorismo, in particolare sulle Brigate rosse. Dal 1986 al 1990 è stato membro del Consiglio superiore della magistratura. Ha diretto la Procura di Palermo dal 1993 al 1999, gli anni dei processi eccellenti su mafia e politica: Andreotti, Dell Utri, Mannino, Musotto, Contrada. Dal 1999 al 2001 ha diretto il Dap (Dipartimento dell amministrazione penitenziaria) e per due anni è stato il rappresentante italiano presso Eurojust. Poi, il ritorno nella sua città. Gli abbiamo rivolto alcune domande per capire meglio il fenomeno Cosa Nostra. Si comincia dal suo libro Tra le due guerre, perché l Italia ha sconfitto il terrorismo e non la mafia, dove scrive che in questo strano Paese, ai magistrati è capitato di trovarsi in guerra. Una guerra, a volte, si sceglie: Come a Palermo. E se il caso ha un nome tecnico ( connessione ), la scelta ha un nome proprio, anzi quattro: Emilio, Guido, Giovanni e Paolo. (Emilio Alessandrini e Guido Galli, i magistrati milanesi assassinati da Prima Linea nel 1979 e nel 1980, e Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, massacrati da Cosa Nostra nelle stragi del 199-2). Il terrorismo spiega Caselli - è stato sconfitto perché si è riusciti ad isolarlo, dimostrandone l assoluta alterità rispetto a noi. Tutto ciò si è verificato nel momento in cui è apparso evidente a tutti (grazie anche alle centinaia di assemblee tenute a Torino dopo l omicidio dell avvocato Fulvio Croce del 1977) che il terrorismo era nemico di tutti, non soltanto delle vittime colpite, perché metteva concretamente in pericolo i diritti e le libertà individuali, insieme alle stesse regole di civile convivenza. Per la mafia invece prosegue - il discorso è purtroppo tuttora aperto perché la mafia non è ancora altro rispetto a noi, ma è ancora inestricabilmente intrecciata con pezzi della politica, dell economia, della cultura, delle istituzioni della società civile. Questo intreccio perverso si traduce in connivenze, coperture, complicità, in favori scambiati e in interessi comuni perseguiti insieme: una zona grigia che è punto di forza delle organizzazioni mafiose, la spina dorsale del loro potere, che ne spiega la persistenza durante i durissimi colpi subiti sul versante cosiddetto militare (arresto di militanti latitanti di ogni ordine e grado). Questa zona grigia rende il contrasto alle mafie più difficile più rischioso, Messina Denaro, il boss invisibile più lento ed è questa ancora oggi la differenza principale al contrasto del terrorismo. Signor procuratore, secondo Giacomo di Girolamo, l autore del libro presentato lunedì sera alla Feltrinelli, dopo Matteo Messina Denaro c è il vuoto e se crescono le coscienze la Sicilia vedrà svanire il fenomeno mafioso. Ma Pietro Aglieri, altro boss di mafia, così spiegò al pubblico ministero Alfonso Sabella: Quando voi venite nelle nostre scuole a parlare di legalità e giustizia, i nostri ragazzi vi ascoltano e vi seguono: Ma quando questi ragazzi diventano maggiorenni e cercano un lavoro, una casa, assistenza economica e sanitaria, a chi trovano? A voi o a noi?. Per Lei cosa ci sarà dopo Messina Denaro? Quello che sostiene Giacomo Di Girolamo spiega Caselli - corrisponde indubbiamente a certi profili della situazione attuale. Ma vi sono anche i profili (tuttora pesantemente incombenti) che A- glieri sintetizzò brutalmente nel suo interrogatorio. In altre parole, finché all antimafia della perfezione, se si preferisce delle manette, non si accompagna con identica intensità l antimafia sociale, l antimafia dei diritti, il contrasto della mafia sarà sempre monco e quindi non ancora definitivamente vincente. Antonella Gilpi Non si trova. Matteo Messina Denaro, l invisibile è il titolo del libro di Giacomo Di Girolamo, presentato lunedì alla Feltrinelli di piazza Cln: la storia di un superlatitante, il boss dei boss di Cosa Nostra, l ultimo capo. Giacomo di Girolamo presenta questo suo lavoro come un intervista a Messina Denaro, che però è latitante. È un intervista inventata dove l autore dà del tu al mafioso. Ti racconto i frammenti della tua vita. Che poi è un po la mia. Ed è buona parte della Storia d Italia e della Sicilia. Una familiarità dettata dall essere, l intervistato e l intervistatore, conterranei, nati sotto lo stesso cielo, perché Matteo è presente nella vita di tutti i siciliani che abitano nella punta estrema dell isola verso Occidente. È un viaggio, questo testo, dentro la mentalità mafiosa, attraverso le connivenze con i politici, gli amministratori, gli imprenditori e i semplici cittadini collusi con un efferato e sanguinario potere criminale. È un romanzo, una fotografia di terra di frontiera, che è comunque Italia, tra pericolose amicizie, servizi deviati, omicidi, rapimenti e stragi su cui molto rimane da raccontare. È un inchiesta su Matteo Messina Denaro: nato nel 1962, figlio di Francesco detto Don Ciccio, storico capo del mandamento di Castelvetrano che lo ha introdotto nell ambiente. Non credente, appassionato di videogiochi, con il guardaroba firmato Versace e Armani, è l emblema del suo esibizionismo che lo discosta radicalmente dallo stile dei boss mafiosi tradizionali come Totò Riina e Bernardo Provenzano, le cui figure sono sempre state circondate da un alone impenetrabile di mistero Una dichiarazione d amore per la Sicilia, quella di Di Girolamo, che si riconosce ancora in Falcone, Borsellino, in quelli che hanno detto no alla mafia. (ag)

17 Anno 5, n. 13 (883) - mercoledì 26 gennaio Edizione delle ore 18,45 Pagina 5 Minibasket, la Agos Ducato Final Eight Guardare e giocare. Lustrarsi gli occhi con le prodezze dei più talentosi cestisti di casa nostra e - sullo stesso parquet dove per quattro giorni si affronteranno le squadre che aspirano alla conquista della Coppa Italia - divertirsi giocando con la palla a spicchi, magari provando anche a emulare movimenti e gesti atletici di quei giganti appena visti all opera. La Agos Ducato Final Eight, che Torino ospiterà dal 10 al 13 febbraio, porterà migliaia di ragazzini non solo sulle tribune del Palasport Olimpico, ma li farà anche scendere in campo per dare vita a partite di 3 contro 3 tra quattordicenni e a tornei di minibasket con bambini delle categorie Scoiattoli, Aquilotti e Gazzelle. L iniziativa - lanciata dalla Fip Piemonte e realizzata in collaborazione con la commissione provinciale minibasket e gli organizzatori della Agos Ducato Final Eight, ovvero Lega basket e Rcs Sport - farà dell evento Coppa Italia anche un occasione per promuovere e avvicinare al mondo della pallacanestro i più giovani. La Final Eight di Torino metterà in palio il primo titolo cestistico nazionale della stagione A contenderselo saranno i campioni d Italia della Montepaschi Siena, la Scavolini Siviglia Pesaro, la Canadian Solar Bologna, la Fabi Shoes Montegranaro, la Bennet Cantù, la piemontese Angelico Biella, l AirAvellino e l Armani jeans Milano di coach Dan Peterson. La Coppa Italia sarà assegnata dopo sette sfide che si annunciano assai combattute e spettacolari. Sette incontri che offriranno agli appassionati della palla a spicchi l opportunità di vedere quanto di meglio offre in questo momento il campionato nazionale. I biglietti possono già essere acquistati via internet attraverso i siti e it. Informazioni dettagliate sull evento sono disponibili on line all indirizzo www. finaleight2011.it. Mauro Gentile A Torino dal 10 febbraio. Migliaia di ragazzini scendono in campo al Palasport Olimpico Imaginarium. Un concorso per l Unità d Italia Il countdown segna -50 al 17 marzo, giorno in cui il Bel Paese celebra i 150 anni di unità. Per festeggiare la ricorrenza si stanno organizzando moltissimi eventi in diverse città italiane e nel capoluogo subalpino anche la Circoscrizione 3 intende contribuire a sottolineare l evento importantissimo per Torino, prima capitale nel A questo scopo ha realizzato, in collaborazione con i responsabili dell associazione Sushi, l iniziativa Imaginarium 3coloriperla3. Basta prendere carta e penna e trascrivere nero su bianco un racconto sulle peculiarità di Borgo San Paolo, Cenisia, Cit Turin, Pozzo Strada - cogliendo le trasformazioni di cui questi luoghi sono stati oggetto nel corso del Novecento - legandolo ai tre colori della bandiera nazionale, oppure immortalare con la macchina fotografica un immagine significativa. Sono previste due sezioni distinte: fotografia e racconto breve (rigorosamente in prosa). Si può partecipare a entrambe inviando però un solo elaborato per sezione. La partecipazione al concorso è gratuita e il materiale può essere inviato - entro il 31 marzo via mail all indirizzo oppure consegnato a mano o tramite posta (a mezzo raccomandata a.r.) alla segreteria del concorso al seguente indirizzo: Circoscrizione 3 Ufficio cultura corso Peschiera n Torino. Gli elaborati saranno valutati da una giuria presieduta dallo scrittore Bruno Gambarotta e i risultati del concorso saranno pubblicati sul sito internet entro il 29 aprile I primi tre classificati di ciascuna sezione riceveranno in premio un buono spesa alla Fnac (500 euro per il primo, 300 per il secondo e 100 per il terzo). Al termine sarà realizzato un volume che raccoglierà le fotografie e i racconti selezionati che costituiranno un percorso evocativo del passato, del presente e del futuro di un territorio fortemente caratterizzato da continue e profonde trasformazioni urbane e sociali. Bando, modulistica e informazioni dettagliate sono reperibili sui seguenti siti internet: e www. comune.torino.it/circ3. È inoltre possibile contattare l ufficio cultura della Circoscrizione 3 telefonando ai numeri: 011/ Eliana Bert Registrazione del Tribunale di Torino numero 97 del 14 novembre 2007 Redazione: piazza Palazzo di Città Torino. Tel.: Fax: Direttore responsabile: Riccardo Caldara. Coordinamento redazionale: Mauro Marras. In redazione: Marco Aceto, Rossella Alemanno, Eliana Bert, Paola Ceresa, Michele Chicco, Luisa Cicero, Mariella Continisio, Gianni Ferrero, Mauro Gentile, Raffaela Gentile, Antonella Gilpi, Mauro Giorcelli, Paolo Miletto, Gino Strippoli, Ezio Verna, Piera Villata. Collaboratori: Carla Piro, Cristiana Savio

18

19 Anno 5, n. 14 (884) - giovedì 27 gennaio Edizione delle ore 19 Anno 5, n. 14 (884) - giovedì 27 gennaio Edizione delle ore 19 Le celebrazioni del Giorno della Memoria In Sala Rossa Al Cimitero Monumentale La celebrazione ufficiale per ricordare l Olocausto di milioni di e- brei, le persecuzioni e le deportazioni di militari e politici nei campi nazisti si è svolta questa mattina nella sala del Consiglio comunale a Palazzo Civico. Davanti a un affollata platea - era presente tra gli altri Gian Carlo Caselli, procuratore capo della Repubblica - sono intervenuti Fiorenzo Alfieri e Giuseppe Castronovo, assessore e presidente del Consiglio Comunale di Torino; Cristiano Bussola, consigliere regionale; Ugo Perone, assessore provinciale; Tullio Levi, presidente della Comunità Ebraica; Anna Bravo, storica. Mariella Continisio Questa mattina al Cimitero Monumentale di corso Novara si è svolta la commemorazione delle vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi di concentramento. La cerimonia è stata preceduta da una breve funzione religiosa. Hanno partecipato: Maria Grazia Sestero, assessore del Comune di Torino; Raffaele Petrarulo, consigliere provinciale; Giuseppe Castronovo, presidente del Consiglio Comunale; Roberto Placido, vicepresidente del Consiglio Regionale; Tullio Levi, presidente della Comunità Ebraica; le autorità militari, i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e della Resistenza. (mco) Aria pesante, domenica la città si ferma Blocco del traffico del 30 gennaio: firmata l ordinanza. Si viaggia sui mezzi Gtt, potenziati del 30 percento, con un unico biglietto di corsa semplice A pagina 4/5 il testo dell ordinanza Domenica 30 gennaio l Amministrazione comunale, a seguito del peggioramento della qualità dell aria in città, ha deciso di vietare il traffico privato in città dalle ore 10 alle ore 18. Per ben 17 volte dall inizio dell anno i rilevamenti dell Arpa sulla presenza di micropolveri hanno superato la soglia di attenzione di 50 microgrammi al metro cubo imposta dall Unione europea. Con le rilevazioni di oggi, la media delle rilevazioni quotidiane nelle cinque centraline presenti in città (Consolata, Grassi, Rivoli, Rubino, Lingotto) è di 80 microgrammi al metro cubo, con un picco di 135 mcg nella stazione di piazza Rivoli monitorato il 18 gennaio scorso. Le condizioni del tempo non lasciano presagire un miglioramento della situazione ed ecco quindi la necessità del blocco. Aderiscono anche dieci comuni dell area metropolitana (Beinasco, Borgaro, Collegno, Grugliasco, Nichelino, Pinerolo, Rivoli, Settimo, Venaria, Moncalieri) mentre a Ivrea è in corso la giunta per prendere una decisione. Hanno detto no Orbassano, Carmagnola, San Mauro, Chivasso e Chieri. L ordinanza del Comune di Torino (n 358), firmata oggi dal vicesindaco Tom Dealessandri, stabilisce per domenica il divieto di circolazione dinamica dei veicoli mossi da motore a combustione interna a qualsiasi uso destinati : tutti i mezzi a motore dovranno rispettare il divieto, comprese le auto con filtro antiparticolato. Esentati dal divieto i mezzi ecologici: le auto ibride ed elettriche potranno circolare ovunque, mentre quelle a metano e gpl potranno viaggiare al di fuori dell area centrale della città delimitata dalla Ztl Centrale. Esentati dal blocco anche tangenziale e suoi svincoli di accesso e di uscita, strade statali e provinciali, tratti di strada di collegamento tra il confine comunale e parcheggi di interscambio, con i relativi tratti stradali di avvicinamento. Anche per domenica sono previ- SEGUE A PAGINA 2

20 Pagina 2 Anno 5, n. 14 (884) - giovedì 27 gennaio Edizione delle ore 19 In via Dego nasce il contenitore della memoria storica del territorio Anche il Centro ha il suo Ecomuseo Sopra, Massimo Guerrini e Fiorenzo Alfieri all inaugurazione A fianco, la mostra. Domenica la città si ferma (segue dalla prima pagina) Da oggi anche la Circoscrizione 1 ha il suo ecomuseo. Ultimo, ma non per importanza, inaugurato questa mattina in via Dego - al piano terra della struttura che ospita da più di un anno il Centro Famiglia Famili Far - l Eut 1 si propone di diventare un centro culturale di riferimento, un prezioso contenitore dedicato alla memoria storica del territorio. L ecomuseo è uno dei luoghi più significativi della città ha sottolineato in conferenza l assessore alla cultura della Città, Fiorenzo Alfieri -. È un grande esempio di collaborazione tra cittadini e territorio urbano. L idea di questo spazio espositivo è nata nelle campagne delle province cittadine dove gli abitanti, desiderosi di raccogliere e conservare gli oggetti e le tradizioni tipiche della zona, hanno scelto di creare un raccoglitore di memoria storica, talvolta costruendo un vero e proprio edificio, altre invece riservando un area o una stanza all interno di uno stabile pubblico. È stato inaugurato stamattina, con il taglio del nastro gialloblu dal presidente della Circoscrizione 1 Massimo Guerrini e l apertura della mostra Una storia elementare: immagini, voci e ricordi dalla Scuola Sclopis uno dei progetti considerato dalla circoscrizione il punto di riferimento dell intero quartiere. All interno delle sale del piano terra saranno promossi programmi e iniziative per favorire, tra i residenti, un maggior senso di appartenenza alimentato dalla riscoperta dei luoghi e della loro storia. Inaugurare in occasione della giornata della memoria ha ricordato Guerrini - e aprire i battenti con una mostra dal titolo significativo Una storia elementare: immagini, voci e ricordi dalla Scuola Sclopis è una scelta in linea con lo spirito dell ecomuseo. In esposizione quaderni, documenti, foto, pagelle e altri oggetti, un vero e proprio archivio di materiali posseduti dai residenti del territorio circostante nel secolo scorso e presentato con l aiuto di studenti e insegnanti. In questo ecomuseo è stata scelta la scuola come organismo vivente della memoria ha detto l assessore Alfieri una elemento importante che aiuta a comprendere meglio il tessuto sociale e istituzionale del centro cittadino. Il 18 marzo, al piano terra di Palazzo Madama, prenderà il via il nuovo progetto interattivo Museo Torino nel quale confluiranno i lavori sulla memoria storica di tutti e dieci gli ecomusei torinesi. Eliana Bert Luisa Cicero ste alcune esenzioni, come malati che si recano a compiere terapie, giornalisti e operatori in servizio, mezzi impegnati in manifestazioni carnevalesche. Per approfondimenti consultare il testo dell ordinanza riportato all interno del giornale. Gtt potenzierà le linee del 30 percento, ancora in forse la presenza delle navette Star; si potrà viaggiare per tutto il giorno con un biglietto di corsa semplice (urbana e suburbana). I trasgressori dell ordinanza saranno sanzionati con un ammenda di 71 euro. Mauro Marras La Ztl, off limits per tutti

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese

Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese Alberto Cucatto Provincia di Torino Servizio Qualità dell aria e Risorse Energetiche Giugno 2006 Analisi delle possibilità di

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

I mercatini dell antiquariato in Piemonte

I mercatini dell antiquariato in Piemonte I mercatini dell antiquariato in Piemonte BIELLESE Mercatino dell antiquariato minore Biella (ultima domenica di marzo, giugno e settembre) Mercatino dell antiquariato Cossato (primo sabato del mese) CANAVESE

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO

ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO Relatore Prof.ssa Maspoli Rossella Candidate Campagnolo Romina Panella Marta LA PERIFERIA E I SUOI SPAZI

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ ESAMI DEL SANGUE Per sottoporsi agli esami del sangue non è in genere necessaria la prenotazione (salvo dove diversamente indicato). Per eseguire gli esami è possibile recarsi, con la ricetta del medico

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA C V A M O S T R E Mostre in Centrale 2010 Doppio appuntamento a Maën A Valtournenche, in occasione dei dieci anni

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli