Preventivo Finanziario Gestionale 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Preventivo Finanziario Gestionale 2015"

Transcript

1 Preventivo Finanziario Gestionale 2015 REGIONE CALABRIA Catanzaro(CZ) Firma

2 Area U Servizi generali Programma per UPB U Organi Istituzionali Funzione U Rafforzare il sistema di governo e la capacità amministrativa Unità previsionale di base U Funzionamento del Consiglio Regionale. U Risorse autonome SPESE PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO REGIONALE, COMPRESE LE INDENNITA' DEI CONSIGLIERI REGIONALI E LE COMPETENZE DEL PERSONALE ADDETTO AGLI UFFICI (LEGGI REGIONALI 14 FEBBRAIO 1996, N.3; 13 MAGGIO 1996, N.8 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI) 0, , ,00 Totale Unità previsionale di base U , , ,00 Unità previsionale di base U Funzionamento della Giunta Regionale e della Presidenza U Risorse autonome SPESE DI RAPPRESENTANZA DEL PRESIDENTE E DELLA GIUNTA ,01 0, ,01 U Risorse autonome SPESE DI RAPPRESENTANZA DEL PRESIDENTE E DELLA GIUNTA. 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER VIAGGI, TRASFERTE, MISSIONI PER IL PRESIDENTE E PER GLI ASSESSORI (L.R , N.6) ,00 0, ,00 Pagina 2 di 466

3 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER VIAGGI, TRASFERTE, MISSIONI PER IL PRESIDENTE E PER GLI ASSESSORI (L.R , N.6). 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER LO SVOLGIMENTO DEI NUOVI COMPITI ISTITUZIONALI ASSEGNATI ALLA DELEGAZIONE DI ROMA, IVI COMPRESE QUELLE ATTINENTI IL SUPPORTO TECNICO NORMATIVO DI DOCUMENTAZIONE E DI RICERCA AL SISTEMA DELLE CONFERENZE. U Risorse autonome SPESE PER LO SVOLGIMENTO DEI NUOVI COMPITI ISTITUZIONALI ASSEGNATI ALLA DELEGAZIONE DI ROMA, IVI COMPRESE QUELLE ATTINENTI IL SUPPORTO TECNICO NORMATIVO DI DOCUMENTAZIONE E DI RICERCA AL SISTEMA DELLE CONFERENZE. U Risorse autonome SPESE RELATIVE A FORME COLLABORATIVE PER L'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEGLI ORGANI DI DIREZIONE POLITICA (LEGGE REGIONALE , N.13). 87,75 0,00 87,75 0, , , ,35 0, ,35 U Risorse autonome SPESE RELATIVE A FORME COLLABORATIVE PER L'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEGLI ORGANI DI DIREZIONE POLITICA (LEGGE REGIONALE , N.13). 0, , ,00 Totale Unità previsionale di base U , , ,11 Unità previsionale di base U Funzionamento degli organi di controllo U Risorse autonome SPESE DESTINATE ALL'ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI INDICATI NEL PIANO ANNUALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE (LEGGE 6 NOVEMBRE 2012, N DGR N. 266 DEL 29 LUGLIO 2013) ,86 0, ,86 U Risorse autonome SPESE DESTINATE ALL'ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI INDICATI NEL PIANO ANNUALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE (LEGGE 6 NOVEMBRE 2012, N DGR N. 266 DEL 29 LUGLIO 2013) Totale Unità previsionale di base U ,86 0, ,86 Pagina 3 di 466

4 Area U Servizi generali Unità previsionale di base U Consultazioni popolari U Risorse autonome SPESE PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE (ARTT. 3 E 21 DELLA LEGGE 17 FEBBRAIO 1968, N. 108 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI) ,86 0, ,86 U Risorse autonome SPESE PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE (ARTT. 3 E 21 DELLA LEGGE 17 FEBBRAIO 1968, N. 108 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI) 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER L'ATTUAZIONE DEL REFERENDUM. (LEGGE REGIONALE , N.13) ,69 0, ,69 Totale Unità previsionale di base U , , ,55 Unità previsionale di base U Rapporti istituzionali U Risorse autonome SPESE PER L'ADESIONE E PARTECIPAZIONE AD ORGANISMI ASSOCIATIVI REGIONALI, NAZIONALI ED INTERNAZIONALI. 0, , ,00 LA SOMMA DI EURO ,00 E' DESTINATA A CINSEDO. LA SOMMA DI EURO E' DESTINATA AL PAGAMENTO DELLE QUOTE PER L'ADESIONE DELLA REGIONE ALL'ANCI E ALLA LEGA DELLE AUTONOMIE PER EURO ,00 CIASCUNA. Totale Unità previsionale di base U , , ,00 Totale Funzione U , , ,52 Totale Programma per UPB U , , ,52 Pagina 4 di 466

5 Area U Servizi generali Programma per UPB U Risorse Operative di Amministrazione Generale Funzione U Razionalizzare le strutture, riorganizzare e decentrare i processi Unità previsionale di base U Spese per il personale regionale U Risorse autonome SPESE PER STIPENDI, ALTRI ASSEGNI FISSI E CONTRIBUTI DIVERSI A CARICO DELL'ENTE, INERENTI AL PERSONALE ADDETTO ALLE SEGRETERIE PARTICOLARI DEL PRESIDENTE, DEGLI ASSESSORI DELLA GIUNTA REGIONALE E DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DEL PIANO, NONCHE' PER L'INDENNITA' FORFETTIZZATA DEL PERSONALE CHE PRESTA SERVIZIO NELLE STRUTTURE AUSILIARIE DEI DIPARTIMENTI (ARTT. 5 E 8 DELLA LEGGE REGIONALE , N. 7; ART. 3 DELLA LEGGE REGIONALE , N. 8. ART. 1, COMMA 5, DELLA LEGGE REGIONALE , N. 14; LEGGE REGIONALE , N.24)(SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER STIPENDI, ALTRI ASSEGNI FISSI E CONTRIBUTI DIVERSI A CARICO DELL'ENTE, INERENTI AL PERSONALE ADDETTO ALLE SEGRETERIE PARTICOLARI DEL PRESIDENTE, DEGLI ASSESSORI DELLA GIUNTA REGIONALE E DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DEL PIANO, NONCHE' PER L'INDENNITA' FORFETTIZZATA DEL PERSONALE CHE PRESTA SERVIZIO NELLE STRUTTURE AUSILIARIE DEI DIPARTIMENTI - retribuzioni (ARTT. 5 E 8 DELLA LEGGE REGIONALE , N. 7; ART. 3 DELLA LEGGE REGIONALE , N. 8. ART. 1, COMMA 5, DELLA LEGGE REGIONALE , N. 14; LEGGE REGIONALE , N.24)(SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER STIPENDI, ALTRI ASSEGNI FISSI E CONTRIBUTI DIVERSI A CARICO DELL'ENTE, INERENTI AL PERSONALE ADDETTO ALLE SEGRETERIE PARTICOLARI DEL PRESIDENTE, DEGLI ASSESSORI DELLA GIUNTA REGIONALE E DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DEL PIANO, NONCHE' PER L'INDENNITA' FORFETTIZZATA DEL PERSONALE CHE PRESTA SERVIZIO NELLE STRUTTURE AUSILIARIE DEI DIPARTIMENTI contributi obbligatori (ARTT. 5 E 8 DELLA LEGGE REGIONALE , N. 7; ART. 3 DELLA LEGGE REGIONALE , N. 8. ART. 1, COMMA 5, DELLA LEGGE REGIONALE , N. 14; LEGGE REGIONALE , N.24)(SPESE 0, , ,00 0, , ,00 Pagina 5 di 466

6 Area U Servizi generali OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER INDENNITA' DI TRASFERTA E RIMBORSO SPESE PER MISSIONI DEL PERSONALE ADDETTO ALLE SEGRETERIE PARTICOLARI DEL PRESIDENTE E DEGLI ASSESSORI DELLA GIUNTA REGIONALE (ART.8 DELLA LEGGE REGIONALE , N.7) ,56 0, ,56 U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE ASSEGNATO AL PIANO DI RIENTRO DELLA SANITA' (DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 30 LUGLIO 2010 E DEL 04 AGOSTO 2010) -CONTRIBUTI 0, , ,00 U Risorse autonome FONDO PER LA RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEI DIRIGENTI REGIONALI, SPESE PER IL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI POSTI A CARICO DELLA REGIONE. 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER INDENNITA' DI TRASFERTA E RIMBORSO SPESE PER MISSIONI DEL PERSONALE ADDETTO ALLE SEGRETERIE PARTICOLARI DEL PRESIDENTE E DEGLI ASSESSORI DELLA GIUNTA REGIONALE (ART.8 DELLA LEGGE REGIONALE , N.7).(SPESE OBBLIGATORIE) U Risorse autonome SPESE PER LE COMPETENZE FISSE DEL PERSONALE REGIONALE DI RUOLO, IVI COMPRESE QUELLE PER IL PAGAMENTO DELLA RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI POSTI A CARICO DELLA REGIONE (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER LE COMPETENZE FISSE DEL PERSONALE REGIONALE DI RUOLO, IVI COMPRESE QUELLE PER IL PAGAMENTO DELLA RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI POSTI A CARICO DELLA REGIONE retribuzioni (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER LE COMPETENZE FISSE DEL PERSONALE REGIONALE DI RUOLO, IVI COMPRESE QUELLE PER IL PAGAMENTO DELLA RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI POSTI A CARICO DELLA REGIONE contributi obbligatori (SPESE OBBLIGATORIE). 0, , , ,14 0, ,14 0, , ,00 0, , ,00 Pagina 6 di 466

7 Area U Servizi generali U Risorse autonome INDENNITA' DI TRASFERTA E RIMBORSO SPESE PER MISSIONI E TRASFERIMENTI DEL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI DELLA REGIONE ,32 0, ,32 U Risorse autonome INDENNITA' DI TRASFERTA E RIMBORSO SPESE PER MISSIONI E TRASFERIMENTI DEL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI DELLA REGIONE. 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER ACCERTAMENTI SANITARI PER IL PERSONALE REGIONALE ,00 0, ,00 U Risorse autonome SPESE PER ACCERTAMENTI SANITARI PER IL PERSONALE REGIONALE. 0, , ,00 U Risorse autonome INTERVENTI ASSISTENZIALI E PROVVIDENZE VARIE A FAVORE DEL PERSONALE REGIONALE E DELLE LORO FAMIGLIE (ART. 1, COMMA 4, LEGGE REGIONALE , N.23 E ART. 1, COMMA 2, LEGGE REGIONALE , N. 15). U Risorse autonome INTERVENTI ASSISTENZIALI E PROVVIDENZE VARIE A FAVORE DEL PERSONALE REGIONALE E DELLE LORO FAMIGLIE (ART. 1, COMMA 4, LEGGE REGIONALE , N.23 E ART. 1, COMMA 2, LEGGE REGIONALE , N. 15). U Risorse autonome SPESE PER EQUO INDENNIZZO E PER CURE DI CUI ALL'ART.29 DELLA LEGGE REGIONALE ,N.9-ART.68 D.P.R , N ,61 0, ,61 0, , , ,08 0, ,08 U Risorse autonome SPESE PER EQUO INDENNIZZO E PER CURE DI CUI ALL'ART.29 DELLA LEGGE REGIONALE ,N.9-ART.68 D.P.R , N. 3. 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DEL PERSONALE REGIONALE CON ATTIVITA' DIRETTE DELLA REGIONE O TRAMITE ISTITUTI ED UNIVERSITA' CONVENZIONATI ,00 0, ,00 Pagina 7 di 466

8 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DEL PERSONALE REGIONALE CON ATTIVITA' DIRETTE DELLA REGIONE O TRAMITE ISTITUTI ED UNIVERSITA' CONVENZIONATI. U Risorse autonome SPESE PER LA STIPULA DELLA POLIZZA ASSICURATIVA IN FAVORE DEI DIPENDENTI AUTORIZZATI A SERVIZI,IN OCCASIONE DI MISSIONI O PER ADEMPIMENTI DI SERVIZIO FUORI DALL'UFFICIO,DEL PROPRIO MEZZO DI TRASPORTO (ART.23 DELLA LEGGE REGIONALE ,N.30)(SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER LA STIPULA DELLA POLIZZA ASSICURATIVA IN FAVORE DEI DIPENDENTI AUTORIZZATI A SERVIZI,IN OCCASIONE DI MISSIONI O PER ADEMPIMENTI DI SERVIZIO FUORI DALL'UFFICIO,DEL PROPRIO MEZZO DI TRASPORTO (ART.23 DELLA LEGGE REGIONALE ,N.30)(SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER COMPETENZE ARRETRATE DOVUTE AL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI DELLA REGIONE,PER EFFETTO DELL'INQUADRAMENTO NEL RUOLO UNICO REGIONALE O CONSEGUENZIALI AD ATTI DI TRANSAZIONE, NONCHE' SPESE PER CONTRIBUTI ARRETRATI DOVUTI PER PREVIDENZA E ASSISTENZA ED ASSICURAZIONE. 0, , , ,38 0, ,38 0, , , ,04 0, ,04 U Risorse autonome SPESE PER COMPETENZE ARRETRATE DOVUTE AL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI DELLA REGIONE,PER EFFETTO DELL'INQUADRAMENTO NEL RUOLO UNICO REGIONALE O CONSEGUENZIALI AD ATTI DI TRANSAZIONE, NONCHE' SPESE PER CONTRIBUTI ARRETRATI DOVUTI PER PREVIDENZA E ASSISTENZA ED ASSICURAZIONE. - retribuzioni 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER COMPETENZE ARRETRATE DOVUTE AL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI DELLA REGIONE,PER EFFETTO DELL'INQUADRAMENTO NEL RUOLO UNICO REGIONALE O CONSEGUENZIALI AD ATTI DI TRANSAZIONE, NONCHE' SPESE PER CONTRIBUTI ARRETRATI DOVUTI PER PREVIDENZA E ASSISTENZA ED ASSICURAZIONE. - contributi obbligatori U Risorse autonome SPESE PER L'ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELLA MENSA PER I DIPENDENTI REGIONALI (ART.41 DELLA LEGGE REGIONALE , N.34 - SPESE OBBLIGATORIE). 0, , , ,96 0, ,96 Pagina 8 di 466

9 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER L'ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELLA MENSA PER I DIPENDENTI REGIONALI (ART.41 DELLA LEGGE REGIONALE , N.34 - SPESE OBBLIGATORIE). 0, , ,00 U Risorse autonome FONDO PER IL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA DEI SERVIZI, COMPRESO IL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI A CARICO DELL'ENTE (ART.5 DELLA LEGGE REGIONALE , N.30). U Risorse autonome FONDO PER IL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA DEI SERVIZI - retribuzioni personale (ART.5 DELLA LEGGE REGIONALE , N.30) ,98 0, ,98 0, , ,00 U Risorse autonome FONDO PER IL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA DEI SERVIZI - contributi obbligatori (ART.5 DELLA LEGGE REGIONALE , N.30). 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI SOCIO-PSICO-PEDAGOGICI (LEGGI REGIONALI , N. 57, , N. 2 E , N.23)(SPESE OBBLIGATORIE) ,99 0, ,99 U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI SOCIO-PSICO-PEDAGOGICI - retribuzioni (LEGGI REGIONALI , N. 57, , N. 2 E , N.23)(SPESE OBBLIGATORIE). 0, , ,20 VEDI ART. 28 DELLA LEGGE REGIONALE 11 MAGGIO 2007, N. 9. L'ULTERIORE QUOTA NECESSARIA E' A CARICO DEL FONDO SANITARIO REGIONALE (CAPITOLO ). U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI SOCIO-PSICO-PEDAGOGICI - CONTRIBUTI OBBLIGATORI (LEGGI REGIONALI , N. 57, , N. 2 E , N.23)(SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER IL RIMBORSO AGLI ENTI DI PROVENIENZA DEGLI STIPENDI DOVUTI AL PERSONALE COMANDATO PRESSO LA REGIONE. 0, , ,80 VEDI NOTA CAPITOLO U ,99 0, ,99 Pagina 9 di 466

10 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER IL RIMBORSO AGLI ENTI DI PROVENIENZA DEGLI STIPENDI DOVUTI AL PERSONALE COMANDATO PRESSO LA REGIONE. 0, , ,00 U Risorse autonome TRASFERIMENTO AI CONSORZI DI BONIFICA E ALLE ATERP DELLA SOMMA CORRISPONDENTE ALLA SPESA STORICA ALL' QUALE CONTRIBUTO PER IL TRATTAMENTO ECONOMICO DEL PERSONALE DA ESSI DIPENDENTI ED ASSUNTO AI SENSI DELLE LEGGI , N.285 E , N.138 E DELLA LEGGE REGIONALE , N.13 (ART.1 LEGGE , N.40 - ART.19, COMMA 3, L.R ,N.14). U Risorse autonome TRASFERIMENTO AI CONSORZI DI BONIFICA E ALLE ATERP DELLA SOMMA CORRISPONDENTE ALLA SPESA STORICA ALL' QUALE CONTRIBUTO PER IL TRATTAMENTO ECONOMICO DEL PERSONALE DA ESSI DIPENDENTI ED ASSUNTO AI SENSI DELLE LEGGI , N.285 E , N.138 E DELLA LEGGE REGIONALE , N.13 (ART.1 LEGGE , N.40 - ART.19, COMMA 3, L.R ,N.14). U Risorse autonome FONDO PER LA RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEI DIRIGENTI REGIONALI, IVI COMPRESE LE SPESE PER IL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI POSTI A CARICO DELLA REGIONE. U Risorse autonome FONDO PER LA RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEI DIRIGENTI REGIONALI, IVI COMPRESE LE SPESE PER IL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI POSTI A CARICO DELLA REGIONE. U Risorse autonome SPESE PER IL TRATTAMENTO ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEI RESPONSABILI DELLE SEGRETERIE TECNICO-OPERATIVE DEGLI ENTI DI AMBITO, PARAMETRATO A QUELLO DEI DIRIGENTI GENERALI DELLA REGIONE (ART.41, COMMA 4, DELLA LEGGE REGIONALE , N.10 - ART.9, COMMI 7 E 8, DELLA LEGGE REGIONALE , N.36 - ART. 47, COMMA 3, DELLA LEGGE REGIONALE , N. 34). U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE CHE USUFRUISCE DEI BENEFICI DERIVANTI DALLA RISOLUZIONE ANTICIPATA DEL RAPPORTO DI LAVORO AI SENSI DELL'ART.13 DELLA LEGGE REGIONALE 29 DICEMBRE 2010, N.34 (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER LA STIPULA DI APPOSITA CONVENZIONE CON L'ASSOCIAZIONE DIPENDENTI ENTE REGIONE (ADER) (ART. 3, COMMA 26 DELLA LEGGE REGIONALE 13 GIUGNO 2008, N. 15) ,87 0, , ,54 0, ,54 0, , ,00 LA QUOTA E' RIFERITA ALL'ANNUALITA' ,51 0, , ,49 0, ,49 0, , ,00 Pagina 10 di 466

11 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER L'ATTUAZIONE DEL PIANO DI STABILIZZAZIONE DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI E DI PUBBLICA UTILITA' AI SENSI DELL'ARTICOLO 20, COMMI 1 E 2, DELLA LEGGE REGIONALE 11 MAGGIO 2007, N. 9 E ART. 15, COMMA 1 DELLA LEGGE REGIONALE 26 FEBBRAIO 2010, N. 8. (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER L'ATTUAZIONE DEL PIANO DI STABILIZZAZIONE DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI E DI PUBBLICA UTILITA' AI SENSI DELL'ARTICOLO 20, COMMI 1 E 2, DELLA LEGGE REGIONALE 11 MAGGIO 2007, N. 9 E ART. 15, COMMA 1 DELLA LEGGE REGIONALE 26 FEBBRAIO 2010, N retribuzioni (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE ASSEGNATO AL PIANO DI RIENTRO DELLA SANITA' (DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 30 LUGLIO 2010 E DEL 04 AGOSTO 2010) 0, , , ,48 0, ,48 U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE ASSEGNATO AL PIANO DI RIENTRO DELLA SANITA' (DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 30 LUGLIO 2010 E DEL 04 AGOSTO 2010) 0, , ,95 U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE A TEMPO DETERMINATO ASSEGNATO ALL'UNITA' DI PROGETTO "RIFIUTI" POSTA ALLE DIPENDENZE DEL DIPARTIMENTO POLITICHE DELL'AMBIENTE (DECRETO DEL DIRIGENTE GENERALE N DEL 26 MARZO 2013) U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE A TEMPO DETERMINATO ASSEGNATO ALL'UNITA' DI PROGETTO "RIFIUTI" POSTA ALLE DIPENDENZE DEL DIPARTIMENTO POLITICHE DELL'AMBIENTE - competenze (DECRETO DEL DIRIGENTE GENERALE N DEL 26 MARZO 2013) U Risorse autonome SPESE PER IL PERSONALE A TEMPO DETERMINATO ASSEGNATO ALL'UNITA' DI PROGETTO "RIFIUTI" POSTA ALLE DIPENDENZE DEL DIPARTIMENTO POLITICHE DELL'AMBIENTE - contributi obbligatori (DECRETO DEL DIRIGENTE GENERALE N DEL 26 MARZO 2013) U Risorse autonome SPESE PER IL PAGAMENTO DELL'IRAP A VALERE SULLE SPESE PER IL PERSONALE REGIONALE (SPESE OBBLIGATORIE) ,53 0, ,53 0, , ,00 0, , , ,81 0, ,81 Pagina 11 di 466

12 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER IL PAGAMENTO DELL'IRAP A VALERE SULLE SPESE PER IL PERSONALE REGIONALE (SPESE OBBLIGATORIE) 0, , ,57 U Risorse autonome SOMME DA EROGARSI A TITOLO DI EMOLUMENTI, ONERI CONTRIBUTIVI ED ASSISTENZIALI PER IL PERSONALE REGIONALE PER INCARICHI SVOLTI PRESSO ENTI DIVERSI. U Risorse autonome SOMME DA EROGARSI A TITOLO DI EMOLUMENTI PER IL PERSONALE REGIONALE PER INCARICHI SVOLTI PRESSO ENTI DIVERSI. 0,77 0,00 0,77 U Risorse autonome SOMME DA EROGARSI A TITOLO DI ONERI CONTRIBUTIVI PER IL PERSONALE REGIONALE PER INCARICHI SVOLTI PRESSO ENTI DIVERSI. U Risorse autonome SOMME DA EROGARSI A TITOLO DI ONERI ASSISTENZIALI PER IL PERSONALE REGIONALE PER INCARICHI SVOLTI PRESSO ENTI DIVERSI. U Risorse autonome SPESE PER LE COMPETENZE FISSE DEL PERSONALE REGIONALE A TEMPO DETERMINATO, IVI COMPRESE QUELLE PER IL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI POSTI A CARICO DELLA REGIONE (SPESE OBBLIGATORIE) U Risorse autonome SPESE PER LE COMPETENZE FISSE DEL PERSONALE REGIONALE A TEMPO DETERMINATO POSTI A CARICO DELLA REGIONE (SPESE OBBLIGATORIE) ,12 0, ,12 0, , ,48 U Risorse autonome SPESE PER IL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI DEL PERSONALE REGIONALE A TEMPO DETERMINATO POSTI A CARICO DELLA REGIONE (SPESE OBBLIGATORIE) U Risorse autonome SOMME DA EROGARSI A TITOLO DI EMOLUMENTI, ONERI CONTRIBUTIVI ED ASSISTENZIALI PER IL PERSONALE REGIONALE PER INCARICHI SVOLTI PRESSO ENTI DIVERSI - SPESE PER IRAP 212,59 0,00 212,59 Pagina 12 di 466

13 Area U Servizi generali Totale Unità previsionale di base U , , ,26 Totale Funzione U , , ,26 Funzione U Implementare il sistema dei controlli Unità previsionale di base U Spese per il funzionamento di nuclei di valutazione e monitoraggio degli investimenti pubblici U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE DI UNITA' TECNICHE DI SUPPORTO ALLA PROGRAMMAZIONE, ALLA VALUTAZIONE ED AL MONITORAGGIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI (ART.1, COMMI 1 E 8, DELLA LEGGE , N.144). U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE DI UNITA' TECNICHE DI SUPPORTO ALLA PROGRAMMAZIONE, ALLA VALUTAZIONE ED AL MONITORAGGIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI - irap (ART.1, COMMI 1 E 8, DELLA LEGGE , N.144). U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE DI UNITA' TECNICHE DI SUPPORTO ALLA PROGRAMMAZIONE, ALLA VALUTAZIONE ED AL MONITORAGGIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI - contributi obbligatori (ART.1, COMMI 1 E 8, DELLA LEGGE , N.144). 0, , ,43 U Risorse autonome SPESE PER LA formazione DI UNITA' TECNICHE costituite per il SUPPORTO ALLA PROGRAMMAZIONE, ALLA VALUTAZIONE ED AL MONITORAGGIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI (ART.1, COMMI 1 E 8, DELLA LEGGE , N.144). U Risorse autonome SPESE di indennità di missione e di trasferta Delle UNITA' TECNICHE cosituite per il SUPPORTO ALLA PROGRAMMAZIONE, ALLA VALUTAZIONE ED AL MONITORAGGIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI (ART.1, COMMI 1 E 8, DELLA LEGGE , N.144). Pagina 13 di 466

14 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE DI UNITA' TECNICHE DI SUPPORTO ALLA PROGRAMMAZIONE, ALLA VALUTAZIONE ED AL MONITORAGGIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI - retribuzioni (ART.1, COMMI 1 E 8, DELLA LEGGE , N.144). U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE DEPUTATE AL CONTROLLO DI GESTIONE E ALLA CONTABILITÀ ANALITICA (ARTT. 33,34,35 E 36 DELLA LEGGE REGIONALE , N.8). U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE DEPUTATE AL CONTROLLO DI GESTIONE E ALLA CONTABILITÀ ANALITICA - collaborazioni coordinate e continuative (ARTT. 33,34,35 E 36 DELLA LEGGE REGIONALE , N.8). U Risorse autonome SPESE PER IL CONSOLIDAMENTO DELLA RETE DEI NUCLEI REGIONALI "CONTI PUBBLICI TERRITORIALI" (DELIBERAZIONE CIPE DEL , N. 36) ,24 0, ,24 0, , , ,52 0, ,52 U Risorse autonome SPESE PER IL CONSOLIDAMENTO DELLA RETE DEI NUCLEI REGIONALI "CONTI PUBBLICI TERRITORIALI" - Prestazioni professionali e specialistiche (DELIBERAZIONE CIPE DEL , N. 36). U Risorse autonome SPESE PER IL CONSOLIDAMENTO DELLA RETE DEI NUCLEI REGIONALI "CONTI PUBBLICI TERRITORIALI" - Utenze e canoni (DELIBERAZIONE CIPE DEL , N. 36). U Risorse autonome SPESE PER IL CONSOLIDAMENTO DELLA RETE DEI NUCLEI REGIONALI "CONTI PUBBLICI TERRITORIALI" - Altri beni di consumo (DELIBERAZIONE CIPE DEL , N. 36). U Risorse autonome SPESE PER L'ASSEGNAZIONE DELLA PREMIALITA' ALLA RETE DEI NUCLEI DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI PER IL COFINANZIAMENTO DI SPECIFICHE ATTIVITA' CHE ALCUNI NUCLEI SVOLGONO A FAVORE DI TUTTI GLI ALTRI (ART. 1, COMMA 7, LEGGE N. 144 DEL 17 MAGGIO PUNTO 8 DELLA DELIBERA CIPE N. 54 DEL 27 MAGGIO 2005) ,26 0, ,26 Pagina 14 di 466

15 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER L'ASSEGNAZIONE DELLA PREMIALITA' ALLA RETE DEI NUCLEI DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI PER IL COFINANZIAMENTO DI SPECIFICHE ATTIVITA' CHE ALCUNI NUCLEI SVOLGONO A FAVORE DI TUTTI GLI ALTRI - retribuzioni (ART. 1, COMMA 7, LEGGE N. 144 DEL 17 MAGGIO PUNTO 8 DELLA DELIBERA CIPE N. 54 DEL 27 MAGGIO 2005). U Risorse autonome SPESE PER L'ASSEGNAZIONE DELLA PREMIALITA' ALLA RETE DEI NUCLEI DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI PER IL COFINANZIAMENTO DI SPECIFICHE ATTIVITA' CHE ALCUNI NUCLEI SVOLGONO A FAVORE DI TUTTI GLI ALTRI - contributi obbligatori (ART. 1, COMMA 7, LEGGE N. 144 DEL 17 MAGGIO PUNTO 8 DELLA DELIBERA CIPE N. 54 DEL 27 MAGGIO 2005). U Risorse autonome SPESE PER L'ASSEGNAZIONE DELLA PREMIALITA' ALLA RETE DEI NUCLEI DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI PER IL COFINANZIAMENTO DI SPECIFICHE ATTIVITA' CHE ALCUNI NUCLEI SVOLGONO A FAVORE DI TUTTI GLI ALTRI - irap (ART. 1, COMMA 7, LEGGE N. 144 DEL 17 MAGGIO PUNTO 8 DELLA DELIBERA CIPE N. 54 DEL 27 MAGGIO 2005). U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DI UNA UNITA' ORGANIZZATIVA AUTONOMA DENOMINATA SERVIZIO DI CONTROLLO SUI FONDI COMUNITARI, CON FUNZIONI DI CONTROLLO DI SECONDO LIVELLO, DI LEGALITA' SUGLI INVESTIMENTI PUBBLICI, E CON L'ATTRIBUZIONE DI ALTRI COMPITI DI CONTROLLO PREVISTI DALLA NORMATIVA COMUNITARIA (REGOLAMENTO (CE) N. 438/2001 DELLA COMMISSIONE DEL 2 MARZO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N.493 DEL 30 GIUGNO 2003). U Risorse autonome SPESE PER IL SOSTEGNO DI INIZIATIVE VOLTE A FAVORIRE IL GEMELLAGGIO FRA I SOGGETTI COINVOLTI NELL'ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI COFINANZIATI DAI FONDI STRUTTURALI, PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE REGIONALE DI ESPERIENZE DI SUCCESSO DENOMINATE A.G.I.R.E. POR (PROGRAMMA DI ASSISTENZA TECNICA E AZIONI DI SISTEMA ). U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA STRUTTURA DEL CONTROLLO STRATEGICO (ART. 19 DELLA LEGGE REGIONALE , N. 1). 0, , ,02 0, , ,66 Pagina 15 di 466

16 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELL'ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE (ARTICOLO 14 DECRETO LEGISLATIVO 27 OTTOBRE 2009, N ARTICOLO 11LEGGE REGIONALE 3 FEBBRAIO 2012, N. 3) (SPESE OBBLIGATORIE) U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELL'ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE (ARTICOLO 14 DECRETO LEGISLATIVO 27 OTTOBRE 2009, N ARTICOLO 11LEGGE REGIONALE 3 FEBBRAIO 2012, N. 3) (SPESE OBBLIGATORIE) U Risorse autonome SPESE PER IL CONSOLIDAMENTO DELLA RETE DEI NUCLEI REGIONALI "CONTI PUBBLICI TERRITORIALI" (DELIBERAZIONE CIPE DEL , N. 36) - SPESE CONCERNENTI IL PERSONALE PER COMPETENZE E INDENNITA' ACCESSORIE ED ALTRI ONERI U Risorse autonome SPESE PER IL CONSOLIDAMENTO DELLA RETE DEI NUCLEI REGIONALI "CONTI PUBBLICI TERRITORIALI" (DELIBERAZIONE CIPE DEL , N. 36) - SPESE CONCERNENTI IL PERSONALE PER IRAP U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE DEPUTATE AL CONTROLLO DI GESTIONE E ALLA CONTABILITA' ANALITICA (ARTT. 33, 34, 35 E 36 DELLA LEGGE REGIONALE 4 FEBBRAIO 2002, N. 8) - SPESE PER IRAP U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELL'ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE (ARTICOLO 14 DECRETO LEGISLATIVO 27 OTTOBRE 2009, N ARTICOLO 11LEGGE REGIONALE 3 FEBBRAIO 2012, N. 3) - SPESE PER IRAP U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELL'ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE (ARTICOLO 14 DECRETO LEGISLATIVO 27 OTTOBRE 2009, N ARTICOLO 11LEGGE REGIONALE 3 FEBBRAIO 2012, N. 3) - SPESE PER COMPETENZE E ONERI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI STUDIO E CONSULENZA ,93 0, ,93 0, , , ,12 0, ,12 229,39 0,00 229,39 997,08 0,00 997,08 772,27 0,00 772, ,43 0, ,43 Pagina 16 di 466

17 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE DEPUTATE AL CONTROLLO DI GESTIONE E ALLA CONTABILITÀ ANALITICA -ONERI(ARTT. 33,34,35 E 36 DELLA LEGGE REGIONALE , N.8). 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER LA COSTITUZIONE, L'ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE DEPUTATE AL CONTROLLO DI GESTIONE E ALLA CONTABILITÀ ANALITICA - IRAP (ARTT. 33,34,35 E 36 DELLA LEGGE REGIONALE , N.8). 0, , ,00 Totale Unità previsionale di base U , , ,35 Totale Funzione U , , ,35 Funzione U Realizzare un sistema informativo regionale adeguato Unità previsionale di base U Sistema informativo regionale U Risorse autonome SPESE PER LA GESTIONE DEGLI APPARATI CENTRALI DI ELABORAZIONE IN DOTAZIONE AL SISTEMA INFORMATIVO, DELL'INFRASTRUTTURA DI DISASTER RECOVERY, DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E PER LO SVILUPPO DEI PROGRAMMI. (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER LA GESTIONE DEGLI APPARATI CENTRALI DI ELABORAZIONE IN DOTAZIONE AL SISTEMA INFORMATIVO, DELL'INFRASTRUTTURA DI DISASTER RECOVERY, DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E PER LO SVILUPPO DEI PROGRAMMI - utenze e canoni (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER LA GESTIONE DEGLI APPARATI CENTRALI DI ELABORAZIONE IN DOTAZIONE AL SISTEMA INFORMATIVO, DELL'INFRASTRUTTURA DI DISASTER RECOVERY, DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E PER LO SVILUPPO DEI PROGRAMMI. -Prestazioni professionali e specialistiche (SPESE OBBLIGATORIE) ,10 0, ,10 0, , ,00 Pagina 17 di 466

18 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER LA GESTIONE DEGLI APPARATI CENTRALI DI ELABORAZIONE IN DOTAZIONE AL SISTEMA INFORMATIVO, DELL'INFRASTRUTTURA DI DISASTER RECOVERY, DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E PER LO SVILUPPO DEI PROGRAMMI. - software (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE INERENTI ALLA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI CARTOGRAFIA(DELIBERA G.R. N.833 DELL' CONVENZIONE TRA REGIONE BASILICATA E REGIONE CALABRIA SOTTOSCRITTA IN DATA ). U Risorse autonome SPESE INERENTI ALLA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI CARTOGRAFIA DEL TERRITORIO REGIONALE ,64 0, ,64 U Risorse autonome SPESE INERENTI ALLA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI CARTOGRAFIA DEL TERRITORIO REGIONALE. Prestazioni professionali e specialistiche U Risorse autonome SPESE INERENTI ALLA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI CARTOGRAFIA DEL TERRITORIO REGIONALE. Software U Risorse autonome SPESE PER GARANTIRE IL FUNZIONAMENTO DEGLI APPARATI E SERVIZI TELEMATICI PER LA TRASMISSIONE DEI DATI NECESSARI AL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI REGIONALI E PER I SERVIZI INFRASTRUTTURALI DI INTEROPERABILITA', COOPERAZIONE ED ACCESSO TRA LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER GARANTIRE IL FUNZIONAMENTO DEGLI APPARATI E SERVIZI TELEMATICI PER LA TRASMISSIONE DEI DATI NECESSARI AL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI REGIONALI E PER I SERVIZI INFRASTRUTTURALI DI INTEROPERABILITA', COOPERAZIONE ED ACCESSO TRA LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (SPESE OBBLIGATORIE). U Risorse autonome SPESE PER L'ACQUISTO DI POSTAZIONI INFORMATICHE ED APPARATI DI INPUT- OUTPUT AD ESSE CONNESSE ,29 0, ,29 0, , ,20 Pagina 18 di 466

19 Area U Servizi generali U Risorse autonome SPESE PER L'ACQUISTO DI POSTAZIONI INFORMATICHE ED APPARATI DI INPUT- OUTPUT AD ESSE CONNESSE. 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER LA DOTAZIONE AL DIPARTIMENTO ORGANIZZAZIONE E PERSONALE DI UN SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE (DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 109 DEL ). U Risorse autonome SPESE PER LA DOTAZIONE AL DIPARTIMENTO ORGANIZZAZIONE E PERSONALE DI UN SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE (DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 109 DEL ). U Risorse autonome SPESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO FINANZIATO DALL'ENTE NAZIONALE PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (DGR N. 618 DEL ) ,66 0, ,66 0, , ,00 0, , ,55 U Risorse autonome SPESE DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO CARTOGRAFICO REGIONALE ,00 0, ,00 U Risorse autonome SPESE DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO CARTOGRAFICO REGIONALE - Prestazioni professionali e specialistiche LO STANZIAMENTO E' PARI ALLE ENTRATE EFFETTIVAMENTE ACCERTATE AL CORRISPONDENTE CAPITOLO DI ENTRATA U Risorse autonome SPESE DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO CARTOGRAFICO REGIONALE - Hardware VEDI NOTA CAPITOLO U Totale Unità previsionale di base U , , ,44 Totale Funzione U , , ,44 Pagina 19 di 466

20 Area U Servizi generali Funzione U Razionalizzare e contenere le spese Unità previsionale di base U Spese generali di funzionamento U Risorse autonome SPESE CONTRATTUALI PER FITTO LOCALI E FABBRICATI ADIBITI AD UFFICI DELLA REGIONE (SPESE OBBLIGATORIE) ,77 0, ,77 U Risorse autonome SPESE CONTRATTUALI PER FITTO LOCALI E FABBRICATI ADIBITI AD UFFICI DELLA REGIONE (SPESE OBBLIGATORIE). 0, , ,30 U Risorse autonome SPESE DI MANUTENZIONE ORDINARIA PER GLI IMMOBILI SEDE DI UFFICI REGIONALI (SPESE OBBLIGATORIE) ,26 0, ,26 U Risorse autonome SPESE DI MANUTENZIONE ORDINARIA PER GLI IMMOBILI SEDE DI UFFICI REGIONALI (SPESE OBBLIGATORIE). 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER CONSUMI DI ACQUA E RISCALDAMENTO LOCALI AD USO UFFICI REGIONALI (SPESE OBBLIGATORIE) ,15 0, ,15 U Risorse autonome SPESE PER CONSUMI DI ACQUA E RISCALDAMENTO LOCALI AD USO UFFICI REGIONALI (SPESE OBBLIGATORIE). 0, , ,00 U Risorse autonome SPESE PER LA VIGILANZA DIURNA E NOTTURNA DEI LOCALI ADIBITI AD UFFICI REGIONALI (SPESE OBBLIGATORIE) ,04 0, ,04 Pagina 20 di 466

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.000,00 01 Non vincolato 11.602,54 02 Vincolato 3.397,46 02 Finanziamenti dello Stato 1.500,00

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni 9 Lastri, De Robertis, Rossetti, Ruggeri, Remaschi, Boretti, Venturi, Bambagioni, Saccardi Proposta di legge della Giunta regionale 20 ottobre Art. 20 2014, n. 1 Abrogazioni divenuta Proposta di legge

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Codice Unico di Progetto degli Investimenti pubblici CUP

Codice Unico di Progetto degli Investimenti pubblici CUP Codice Unico di Progetto degli Investimenti pubblici CUP CHE COS E IL CUP Il CUP (CODICE UNICO DI PROGETTO) è un'etichetta stabile che identifica e accompagna un progetto d'investimento pubblico, sin dalla

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 ASSEGNATARIO 15 50 10 00 U.O. GABINETTO DEL SINDACO Dott. Giuseppe De Leo 1010102 1011.203.01 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria Legge n. 111 del 15 luglio 2011 - Conversione in legge, con modificazioni, del DL 98/11 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. (GU n. 164 del 16-07-2011) Decreto Legge 6/7/2011

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA INDICE Art. 1 (Oggetto) Art. 2 (Definizioni) Art. 3 (Ambito di applicazione) Art. 4 (Istituzione dello Sportello Unico

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE Art. 1 Disciplina 1. Il presente regolamento concerne le incompatibilità derivanti dall'assunzione e dal

Dettagli

La legge sul Volontariato della Regione Lazio

La legge sul Volontariato della Regione Lazio La legge sul Volontariato della Regione Lazio Legge 29 del 1993 Art. 2 Attività ed organizzazioni di volontariato 1. Ai sensi dell'art. 2 della legge n. 266 del 1991: a) l'attività di volontariato disciplinata

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE IL DIRETTORE CENTRALE Visto l articolo 47 comma 1, del decreto legge 24 aprile 2014, n.

Dettagli

** * ** Acquisito il parere delle competenti commissioni parlamentari previsto dal citato articolo 24;

** * ** Acquisito il parere delle competenti commissioni parlamentari previsto dal citato articolo 24; D.Lgs. 6-9-1989 n. 322 1 Norme sul Sistema statistico nazionale e sulla riorganizzazione dell'istituto nazionale di statistica, ai sensi dell'art. 24 della L. 23 agosto 1988, n. 400. Pubblicato nella Gazz.

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

PIANI PROGRAMMA 2008

PIANI PROGRAMMA 2008 PIANI PROGRAMMA 2008 ASSEMBLEA LEGISLATIVA E.R. 2 DIREZIONE GENERALE... 9 PIANIFICAZIONE, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DEI RISULTATI...11 Scheda S698 Bilancio annuale di previsione, variazioni di bilancio

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Visto l'art. 2, comma 1, lettera mm), della legge 23 ottobre 1992, n. 421;

Visto l'art. 2, comma 1, lettera mm), della legge 23 ottobre 1992, n. 421; Decreto Legislativo 12 febbraio 1993, n. 39 (Gazz. Uff. 20 febbraio 1993, n. 42) Norme in materia di sistemi informativi automatizzati delle amministrazioni pubbliche, a norma dell'art. 2, comma 1, lettera

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP)

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L APPLICAZIONE DEGLI ARTT.75 CONFERIMENTO E REVOCA DI INCARICHI AL PERSONALE DELLA CATEGORIA EP E 76 RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEL CCNL 16.10.2008

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Visti gli articoli 1, 4, comma 4, e 6 della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificati dall'articolo 7 della legge 15 maggio 1997, n.

Visti gli articoli 1, 4, comma 4, e 6 della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificati dall'articolo 7 della legge 15 maggio 1997, n. Decreto legislativo 19 novembre 1997, n.422 Conferimento alle regioni ed agli enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale, a norma dell'articolo 4, comma 4, della legge 15

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica mministrazione BEDOLLO 31/1/215 LLEGTO 1 LL DELIBER. 148/214- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/214 livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie di dati) mbito soggettivo (vedi

Dettagli

n. 77 del 16 Dicembre 2011 REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania

n. 77 del 16 Dicembre 2011 REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania LA GIUNTA REGIONALE ha deliberato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Visto l'articolo

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE COMUNE DI CAVEZZO

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE COMUNE DI CAVEZZO REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE COMUNE DI CAVEZZO 1 1 Approvato con deliberazione G.C. n 70 del 12.07.2005 modificato con deliberazione G.C. n 98 del 18.11.2006 a seguito della deliberazione G.C. n 113 del

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

IL TRATTAMENTO DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI LOCALI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA RACCOLTA DELLA NORMATIVA E PRASSI REGIONALE.

IL TRATTAMENTO DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI LOCALI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA RACCOLTA DELLA NORMATIVA E PRASSI REGIONALE. IL TRATTAMENTO DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI LOCALI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA RACCOLTA DELLA NORMATIVA E PRASSI REGIONALE. 2 IL TRATTAMENTO DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI LOCALI DEL FRIULI VENEZIA

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef Direzione Generale per il terzo settore e le formazioni sociali Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef PREMESSA Fonti normative dell

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) INDICE Articolo 1 - Finalità e natura dell Ente 2 Articolo 2 - Attività dell INAF 3 Articolo 3 - Principi di organizzazione 5 Articolo 4 - Organi 6

Dettagli

TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI

TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI A cura della Direzione Generale Servizio organizzazione, formazione, valutazione e relazioni sindacali

Dettagli