Formati multimediali e metadati: Immagini

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Formati multimediali e metadati: Immagini"

Transcript

1 Formati multimediali e metadati: Immagini Marco Tagliasacchi

2 Formati multimediali e metadati Sommario 2 Immagini Rappresentazione digitale Compressione di immagini Formati Metadati Video Rappresentazione digitale Compressione di dati video Formati video

3 Immagini digitali Immagini raster e vettoriali In generale le immagini sono un continuo di informazioni (formato analogico ) Bisogna quindi prima discretizzarle ovvero trasformarle in un insieme di parti distinte che possono essere codificate separatamente come numeri (formato digitale ) Tipologia: Immagini scalari o raster Immagini vettoriali

4 Immagini digitali Immagini raster e vettoriali Immagini scalari o raster, Fotografie Scansioni Immagini biomediche (raggi-x, risonanza magnetica, ecc.)...

5 Immagini digitali Immagini raster e vettoriali Tipologia: Immagini vettoriali, Disegno geometrico (CAD) Illustrazioni Loghi

6 Immagini digitali Immagini raster e vettoriali raster vettoriale

7 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Il calcolatore non può direttamente rappresentare in memoria informazione in formato analogico L acquisizione digitale di una immagine raster prevede di eseguire due operazioni: Campionamento: scomposizione dell immagine in un reticolo di punti (pixel, picture element) Quantizzazione: codifica di ogni pixel con un valore numerico all interno di un ben peciso intervallo

8 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Per rappresentare il disco Lo si sovrappone ad una griglia Si identificano i quadratini (in blu) che campionano (o discretizzano) il disco Ogni quadratino prende il nome di pixel (o picture element)

9 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Chiamiamo risoluzione dell immagine la dimensione della griglia usata per il campionamento dell immagine Esempio: 640x480 Aumentando la risoluzione (ovvero il numero di pixel) e quindi diminuendo la dimensione del singolo pixel, la rappresentazione approssima meglio l immagine originaria

10 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Esempio:

11 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali La risoluzione è spesso il parametro di riferimento usato nel mercato delle fotocamere digitali (anche se non sempre è il fattore determinante per la qualità dell immagine prodotta) Spesso espresso in Megapixel (= 1 milione di pixel)

12 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Dopo aver campionato l immagine occorre rappresentare ogni pixel con un numero Tale numero dovrà rappresentare il colore associato al pixel, usando un certo range: si parla di quantizzazione La rappresentazione ottenuta è nota come codifica bitmap Nel caso di immagini in bianco e nero senza sfumature sono sufficienti due soli bit per ogni pixel: 0 per rappresentare i pixel più bianchi 1 per rappresentare i pixel più neri

13 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Nel caso di immagini in bianco e nero senza sfumature è sufficiente un solo bit per ogni pixel: Il valore del pixel è pari a 1 per rappresentare i pixel bianchi 0 per rappresentare i pixel neri

14 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Nel caso di immagini in scala di grigio si utilizzano b bit per ogni pixel Il numero b determina il numero di livelli di grigio che è possibile rappresentare #livelli di grigio = 2 b

15 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Esempio: b = 2, è possibile rappresentare 4 livelli di grigio 00 0 (nero) 01 1 (grigio scuro) 10 2 (grigio chiaro) 11 3 (bianco) Rappresentazione binaria Rappresentazione decimale

16 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali 4 bpp 3 bpp 2 bpp 1 bpp

17 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Tipicamente, per immagini in scala di grigio, è sufficiente utilizzare b = 8 bit per pixel In questo modo è possibile rappresentare fino a 256 livelli di grigio Questa scelta è determinata dall analisi del sistema visivo umano, che non è difficilemente in grado di distinguere un numero maggiore di livelli di grigio In applicazioni biomediche e/o professionali, è comune utilizzare un numero maggiore di bit per pixel (ad es bit per pixel)

18 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Tipicamente, per immagini a colori, vengono utilizzati b = 24 bit per pixel In questo modo è possibile rappresentare fino a 2 24 = colori distinti Esistono diversi modi di rappresentare una immagine a colori (detti anche colorspace o spazi colore)

19 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Lo spazio colore più comunemente utilizzato per l acquisizione e la visualizzazione delle immagini è RGB = Red, Green, Blue Per ciascun pixel vengono utilizzati 24 bit 8 bit (1 byte) per il rosso [0-255] 8 bit (1 byte) per il verde [0-255] 8 bit (1 byte) per il blu [0-255]

20 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Red Green Blue

21 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali L acquisizione di immagini a colori utilizza una griglia di filtri (Bayer filter) Ciascun pixel registra l intensità luminosa di una sola componente (rosso, verde o blu) Per i pixel rossi, viene calcolata l intensità della componente blu e verde sulla base dei pixel vicini (e viceversa)

22 Immagini digitali Rappresentazione di immagini digitali Esempio: fotocamera a 12.2 Mpixel 4272 x 2848 = pixel 3 byte / pixel x 12.2 Mpixel = 36.6 Mbyte Questa è la dimensione del file che si ottiene scattando in modalità raw

23 Compressione di immagini Tecniche di compressione di immagini In fase di codifica esiste la necessità di adottare tecniche di compressione per ottimizzare: Occupazione di spazio di memoria Velocità di trasmissione attraverso la rete Tecniche di compressione senza perdita di informazione (lossless) con perdita di informazione (lossy)

24 Compressione di immagini Compressione basata su oracolo Consideriamo il numero di bit necessari a rappresentare le immagini acquisite dal sistema visivo umano nel corso della nostra vita Approssimiamo per eccesso le immagini acquisite 30 immagini / sec x 3600 sec / ora x 24 ore/giorno x 365 giorni / anno x 90 anni =

25 Compressione di immagini Compressione basata su oracolo Per enumerare immagini abbiamo bisogno di soli log2( ) = 37 bit Se consideriamo l intera popolazione mondiale log2( x ) = 69 bit cioè = bit/immagine Una macchina digitale utilizza circa bit/immagine, previa compressione

26 Compressione di immagini Compressione lossless Compressione senza perdita d informazione (lossless) Reversibili l immagine compressa è identica a quella originale Il numero di bit necessari per memorizzare l immagine è inferiore Ne esistono di due tipi: Ad hoc per le immagini ad es. PNG Applicabili a qualsiasi tipo di dato ad es. ZIP

27 Compressione di immagini Compressione lossy Algoritmi con perdita di informazione (lossy) Sfruttano meccanismi di mascheramento del rumore propri del sistema visivo umano L occhio è più sensible al rumore quando l immagine è caratterizzata da un basso contrasto locale

28 Compressione di immagini Compressione lossy Algoritmi con perdita di informazione (lossy) Sfruttano il fatto che pixel vicini hanno intensità e colore spesso simili tra loro Scartano quella parte di contenuto dell immagine non visibile dall occhio umano Generalmente è possibile specificare quanto siamo disposti a perdere attraverso alcuni parametri Compromesso qualità vs. Dimensioni

29 Compressione di immagini Compressione lossy 29

30 Compressione di immagini Compressione lossy Algoritmi con perdita di informazione (lossy) Scartano quella parte di contenuto dell immagine non visibile dall occhio umano Irreversibili l immagine compressa è diversa da quella originale Compromesso qualità vs. dimensioni Generalmente è possibile specificare quanto siamo disposti a perdere attraverso alcuni parametri

31 Compressione di immagini Compressione lossy JPEG (Joint Picture Expert Group) è lo standard più comunemente utilizzato per la compressione lossy di immagini Esempio: 682x511 pixel = pixel pixel x 3 byte/pixel = byte (circa 1Mb)

32 Compressione di immagini Compressione lossy JPEG (Quality = 90) 97.8Kb 10.7:1

33 Compressione di immagini Compressione lossy JPEG (Quality = 50) 40.1 Kb 26:1

34 Compressione di immagini Compressione lossy JPEG (Quality = 10) 16.4 Kb 64:1

35 Compressione di immagini Compressione lossy JPEG (Joint Picture Expert Group) è lo standard più comunemente utilizzato per la compressione lossy di immagini Esempio: 800x600 pixel = pixel pixel x 3 byte/pixel = byte (c.a. 1.44Mb)

36 Compressione di immagini Compressione lossy JPEG (Quality = 90) 107 Kb 13.4:1

37 Compressione di immagini Compressione lossy JPEG (Quality = 50) 49.7 Kb 29:1

38 Compressione di immagini Compressione lossy JPEG (Quality = 10) 25.2 Kb 57:1

39 Formati JPEG JPEG (Joint Picture Expert Group) Codifica con perdita (lossy) Immagini a colori, 24 bit/pixel E il formato di compressione più utilizzato al mondo Buon rapporto di compressione c.a. 10:1 per immagini percettivamente indistinguibili dall originale A forti rapporti di compressione (> 30:1) introduce artefatti: Blocchettizzazione Contouring Attenzione: ogni modifica e salvataggio dell immagine degrada la qualità della stessa

40 Formati TIFF TIFF (Tagged Image File Format) Supporta un insieme di algoritmi di compressione Non tutti i sistemi supportano tutti gli algoritmi Codifica sia lossless che lossy Immagini a colori, 8-16 bit/pixel/colore (24-24 bit/pixel)

41 Formati TIFF TIFF (Tagged Image File Format) Il formato non è comunemente supportato dai web browser E ancora il formato di riferimento per lo scambio di immagini nel mercato editoriale Supporta spazi colore alternativi al RGB ad esempio CMYK per la rappresentazione di immagini per la stampa

42 Formati TIFF Raw E un formato supportato da alcune fotocamere digitali (tipicamente di fascia medio-alta) Ciascuna casa produttrice ha un proprio formato proprietario Rappresenta i valori RGB letti direttamente dal sensore della fotocamera, prima di qualsiasi operazione di elaborazione Ridimensionamento Bilanciamento del bianco Correzione automatica del contrasto/luminosità Compressione JPEG E utile quando Si cerca la massima qualità dell immagine Si vuole mantenere la possibilità di bilanciamento del bianco in fase di editing

43 Formati PNG PNG (Portable Network Graphics) Codifica senza perdita (lossless) Immagini a colori (24 bit/pixel) E supportato da tutti i web browser E particolarmente adatto per la codifica di immagini non naturali, che presentano aree uniformi e contorni molto ben definiti Ideale per loghi, scritte, rappresentazione raster di immagini vettoriali Supporta la trasparenza In molte applicazioni, è una valida alternativa a TIFF

44 Formati PNG Esempio: PNG vs. JPEG PNG 24Kb JPEG 13Kb

45 Metadati Metadati I metadati sono dati supplementari, che aggiungono informazioni ad un file multimediale (immagini, audio o video) Alcuni metadati sono associati ad ogni tipo di file, incluse le immagini: Nome del file Data di creazione Data di modifica Dimensione del file Ecc. Ciascun metadato è caratterizzato da Un etichetta o tag, che individua la caratteristica descritta. Ad es filesize Un valore associato al tag. Ad es byte

46 Metadati Exif Alcuni formati di immagini supportano la definizione di metadati specifici. Uno sistema comunemente adottato dalle fotocamere commerciali è Exif, Exchangeable file format Le informazioni descritte da Exif sono: Data e ora Impostazioni della fotocamera Produttore e modello Orientazione Apertura Tempo di esposizione Lunghezza focale Sensibilità ISO Bilanciamento del bianco

47 Metadati Exif Esempio di metadati Exif

48 Metadati Geotagging Nei metadati possono essere incluse informazioni relative alla locazione degli scatti (geotagging) Tagging manuale, l utente indica la posizione in cui è stata scattata la fotografia Tagging automatico, tramite ricevitore GPS connesso alla fotocamera

49 Metadati User tagging Molti sistemi di sharing di immagini consentono agli utenti di aggiungere tag descrittivi Questo tipo di tag sono estremamente utili nella ricerca di immagini in grandi collezioni

50 Formati multimediali e metadati Sommario 50 Immagini digitali Compressione di immagini Formati Metadati Video digitali Compressione di dati video Formati video

51 Rappresentazione di dati video Caratteristiche di un segnale video 51 Risoluzione spaziale Numero di pixel lungo la direzione orizzontale e verticale Ad es. 640x480 pixel Aspect ratio rapporto tra la dimensione orizzontale e verticale dell immagine Ad es. 4:3, 16:9, ecc. Risoluzione temporale (o frame rate) Numero di immagini visualizzate per secondo Ad es. 30 fps (frame per secondo)

52 Rappresentazione di dati video Caratteristiche di un segnale video 52 Esempio conversione frame rate 25 fps 8 fps

53 Rappresentazione di dati video Scansione progressiva/interallacciata 53 Video a scansione progressiva Per ciascun istante temporale viene rappresentata una intera immagine a risoluzione piena Utilizzata da La maggior parte dei monitor CRT per PC Tutti i monitor LCD Alcune televisioni HDTV 720p 1080p

54 Rappresentazione di dati video Scansione progressiva/interallacciata 54 Video a scansione interallacciata Per ciascun istante temporale è disponibile una immagine che rappresenta le sole righe pari/dispari dell immagine E utilizzata da Monitor CRT dei televisori tradizionali Alcuni monitor HDTV i

55 Rappresentazione di dati video Scansione progressiva/interallacciata 55 Video a scansione interallacciata E la modalità utilizzata nella trasmissione del segnale televisivo analogico (ma anche digitale, in alcuni casi) Ogni secondo vengono mostrati 50 semi-quadri - 25 semi-quadri rappresentano le righe pari - 25 semi-quadri rappresentano le righe dispari

56 Rappresentazione di dati video Scansione progressiva/interallacciata 56 I limiti del sistema visivo umano fanno sì che l occhio non sia in grado di percepire le righe mancanti, se la risoluzione temporale è sufficientemente alta (ad es. 50 semi-quadri al secondo) Il sistema di scansione interallacciata nasce storicamente per poter trasmettere un numero maggiore di canali televisivi nella stessa banda

57 Rappresentazione di dati video Scansione progressiva/interallacciata 57 Il formato di scansione del video può differire dal formato supportato dal dispositivo di visualizzazione Video interallacciato Monitor progressivo Si esegue una operazione di de-interlacing, per interpolare le righe mancanti Video progressivo Monitor interallacciato Viene scartata parte dell informazione

58 Rappresentazione di dati video Scansione progressiva/interallacciata 58 La conversione da scansione interallacciata a progressiva può introdurre artefatti in presenza di oggetti in movimento e/o cambi di scena

59 Compressione di dati video Compressione di dati video 59 Come per le immagini, i dati video vengono spesso compressi per Ridurre la dimensione dei file memorizzati su disco VideoCD DVD/BlueRay DivX,Xvid,ecc. Ecc. Consentire la trasmissione di dati video Televisione Digitale Terrestre Televisione Digitale Satellitare Video streaming (YouTube) VideoOnDemand (VoD) IPTV

60 Compressione di dati video Compressione di dati video 60 Codec video: sistema hardware o software costituito da due componenti: Encoder ricevere in ingresso una sequenza di immagini produce in uscita un bitstream, ovvero una sequenza di bit che rappresenta il video compresso Decoder Riceve in ingresso un bistream Produce in uscita la sequenza di immagini ricostruita Encoder Decoder

61 Compressione di dati video Compressione di dati video 61 Per la visualizzazione di dati video compressi è sufficiente avere a disposizione un decoder Per la creazione di bitstream, è necessario avere a disposizione un encoder Per garantire l interoperabilità, ovvero che lo stesso bitstream possa essere letto correttamente da più dispositivi, si definisce uno standard

62 Compressione di dati video Compressione di dati video 62 In assenza di compressione, la dimensione dei file video è notevole. Ad esempio: Video a scansione interallacciata (ad. es TV) 720 punti / linea 576 linee (288 linee pari, 288 linee dispari) 50 semiquadri al secondo 3 byte / pixel (RGB) 720 x 288 x 50 x 3 = byte / sec c.a. 31 Mbyte/sec c.a. 250 Mbps 2h di film occupano (se non compressi) 2x60x60x31 = Mbyte c.a. 223 Gbyte Un DVD ha una capacità di c.a. 4.5 Gb per memorizzare un film a risoluzione standard su DVD c è la necessità di un fattore di compressione pari a 223 / 4.5 = 50

63 Compressione di dati video Compressione di dati video 63 Video a scansione progressiva (ad. es cellulare o fotocamera) 320x240 pixel 15 frame / secondo 3 byte / pixel (RGB) 320 x 240 x 15 x 3 = byte / sec c.a. 3.5 Mbyte/sec c.a. 28 Mbps 1 minuto di video registrato occupa (se non compresso) 60x3.5 = 210 Mbyte

64 Compressione di dati video Compressione di dati video 64 Codifica intra-frame: codifico ogni frame come un immagine fissa E la tecnica usata da molte fotocamere compatte, che salvano i filmati ripresi in formato Motion-JPEG (ogni frame è compresso con JPEG) Si è in grado di ottenere rapporti di compressione dell ordine senza eccessiva perdita di qualità Per mettere un film su DVD abbiamo bisogno di un rapporto di c.a

65 Compressione di dati video Compressione di dati video 65 Codifica inter-frame: codifico ogni frame utilizzando la conoscenza delle immagini precedenti Frame consecutivi in una sequenza di immagini sono simili l uno all altro Codifico solo ciò che c è di nuovo in un frame rispetto al frame precedente E possibile ottenere rapporti di compressione di 50:1 fino a anche a 100:1 senza un degrado eccessivo della qualità

66 Compressione di dati video Compressione di dati video 66 Frame originale (da codificare)

67 Compressione di dati video Compressione di dati video 67 Frame precedente (di riferimento)

68 Compressione di dati video Compressione di dati video 68 Immagine differenza tra frame originale e di riferimento Grigio = 0 Nero < 0 Bianco > 0

69 Compressione di dati video Compressione di dati video 69 Codificare questa immagine richiede molti meno bit rispetto a codificare l immagine originale

70 Compressione di dati video Compressione di dati video 70

71 Compressione di dati video Compressione di dati video 71 E possibile fare di meglio, stimando il movimento degli oggetti

72 Formati video Video codec 72 Un codec video è un sistema costituito da due componenti: Un video encoder, che riceve in ingresso una sequenza di immagini non compressa, e produce in uscita una sequenza di bit Un video decoder, che riceve in ingresso una sequenza di bit, e produce in uscita la sequenza di immagini Esistono molteplici codec sul mercato Un decoder è in grado di interpretare solo le sequenze di bit prodotte dall encoder corrispondente

73 Formati video Video codec 73 I codec che hanno trovato maggiore diffusione sono stati sviluppati da due organismi di standardizzazione: MPEG (Movie Picture Expert Group) ITU-T (International Telecomunication Union - Telecommunication Standardization Sector) Sia MPEG e ITU-T hanno sviluppato nel corso degli ultimi 20 anni diversi standard, con l obiettivo di massimizzare la compressione per un certo livello di qualità dell immagine. Ciascuno standard definisce una lingua con una sua sintassi ben precisa, che può essere compresa solo da un decoder che la supporti

74 Formati video Video codec 74 Standard MPEG MPEG-1: (1992) VideoCD (l equivalente digitale del VHS), supportato dalla maggior parte dei lettori DVD MPEG-2: (1994) DVD, SVideoCD, TV broadcasting (satellitare, terrestre, cavo) MPEG-4 Part 2 (1998) Internet streaming, broadcast DivX, Xvid, FFMpeg sono diverse implementazioni software di MPEG-4 Part 2 MPEG-4 Part 10 (2003) Noto comunemente come AVC (Advanced Video Coding) oppure H.264 Tenderà a sostituire tutti gli standard precedenti Adottato in innumerevoli prodotti commerciali: - BlueRay Disc, iphone, PSP, QuickTime, etc.

75 Formati video Video codec 75 Standard ITU-T H.261: (1990) Sistemi obsoleti di video-conferenza su reti telefoniche H.263: (1996) Videoconfernenza, Videotelefonia, video streaming su internet H.264: (2003) E uguale a MPEG-4 Part 10 Esistono poi codec proprietari, sviluppati individualmente da aziende private per i propri prodotti

76 Formati video Video codec 76 Esistono poi codec proprietari, sviluppati individualmente da aziende private per i propri prodotti Microsoft WMV (Windows Media Video) WMV7,8,9 (Windows Media Player) VC-1 (BlueRay Disc) RealNetworks RealVideo RealPlayer Xiph.org foundation Theora Part of the Ogg project Opensource, royalty free codec inspired to (and competing with) MPEG-4...

77 Formati video Multimedia Container 77 Il video è quasi sempre accompagnato dall audio Il Container è un formato di file Descrive cosa può essere immagazzinato nel file Definisce come viene codificato il suo contenuto (ma per lo stesso container, i dati possono essere codificati con codec diversi) Il Multimedia container (ad es. Il formato.avi) descrive cosa può esserre immagazzinato in un file Dati video Dati audio Sottotitoli Ecc.

78 Formati video Multimedia Container 78 E possibile che un programma che sia in grado di aprire un file scritto in un certo formato non sia capace di decodificare i dati contenuti Capita, ad esempio che il lettore multimediale sia in grado di aprire un file, ma di riprodurre solo l audio o il video. Ciò significa che un il lettore riconosce correttamente il tipo di file, lo apre, ma non ha a disposizione il codec in grado di interpretare i dati audio o video in esso contenuti

79 Formati video Multimedia Container 79 I più comuni multimedia container sono: 3GP (.3gp,.3g2): usato nel campo della telefonia AVI (.avi): il formato standard nei sistemi operativi Windows MOV (.mov): usato da Apple QuickTime OGM: Ogg Media, standard video container usato dai codec Xiph.org RealMedia (.rm): usato da RealPlayer VOB (.vob): usato nei DVD DMF (.divx): DivX Media Format

Formati multimediali e metadati: Video

Formati multimediali e metadati: Video Formati multimediali e metadati: Video Marco Tagliasacchi Formati multimediali e metadati: video Sommario 2 Rappresentazione di dati video Compressione di dati video Formati video Rappresentazione di dati

Dettagli

Formati multimediali e metadati: Immagini

Formati multimediali e metadati: Immagini Formati multimediali e metadati: Immagini Marco Tagliasacchi Formati multimediali e metadati: immagini Sommario 2 Immagini digitali Compressione di immagini Formati Metadati Software Collezioni di immagini

Dettagli

Le immagini digitali. formati, caratteristiche e uso. Testo e foto di Mario Ceppi

Le immagini digitali. formati, caratteristiche e uso. Testo e foto di Mario Ceppi Le immagini digitali formati, caratteristiche e uso Testo e foto di Mario Ceppi GIF Ideale per la rappresentazione di immagini sul Web come gif animate, pulsanti e intestazioni, non è invece adatto alle

Dettagli

Rappresentazione dell informazione

Rappresentazione dell informazione Rappresentazione dell informazione Segnali audio Esempio: la nota LA La pressione dell aria varia in modo sinusoidale con una frequenza di 440Hz 2 1 Analisi dei segnali audio Tu. i suoni possono essere

Dettagli

Codifica dell informazione

Codifica dell informazione Codifica Cosa abbiamo visto : Rappresentazione binaria Codifica dei numeri (interi positivi, interi con segno, razionali.) Cosa vedremo oggi: Codifica dei caratteri,codifica delle immagini,compressione

Dettagli

Immagini digitali Appunti per la classe 3 R a cura del prof. ing. Mario Catalano

Immagini digitali Appunti per la classe 3 R a cura del prof. ing. Mario Catalano Immagini digitali LA CODIFICA DELLE IMMAGINI Anche le immagini possono essere memorizzate in forma numerica (digitale) suddividendole in milioni di punti, per ognuno dei quali si definisce il colore in

Dettagli

Codifica delle Informazioni

Codifica delle Informazioni Codifica delle Informazioni Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Panoramica Le informazioni gestite dai sistemi di elaborazione devono essere codificate

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Codifica dell informazione (parte 4) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente:

Dettagli

Politecnico di Milano. Corsi di Informatica Grafica. Prof. Manuel Roveri Dipartimento di Elettronica e Informazione roveri@elet.polimi.

Politecnico di Milano. Corsi di Informatica Grafica. Prof. Manuel Roveri Dipartimento di Elettronica e Informazione roveri@elet.polimi. Rappresentazione dell informazione Corsi di Informatica Grafica Prof. Manuel Roveri Dipartimento di Elettronica e Informazione roveri@elet.polimi.it Indice Rappresentazione dell informazione Numeri Caratteri

Dettagli

Come si misura la memoria di un calcolatore?

Come si misura la memoria di un calcolatore? Come si misura la memoria di un calcolatore? Definizione Il byte è definito come unità di misura di memoria. I multipli del byte sono: KiloByte (KB) - 1 KB = 2 10 byte = 1024 byte MegaByte (MB) - 1 MB

Dettagli

Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni

Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni 2009-200 Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) 3 Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni Lez. 3 Calcolatore e Informazione Tutti i

Dettagli

C M A P M IONAM A E M NT N O

C M A P M IONAM A E M NT N O IMMAGINE DIGITALE Nelle immagini digitali, il contenuto fotografico (radiometria) viene registrato sotto forma di numeri. Si giunge a tale rappresentazione (RASTER) suddividendo l immagine fotografica

Dettagli

Parte Introduttiva Video Digitali

Parte Introduttiva Video Digitali Parte Introduttiva 01 01 Video Digitali Giuseppe Pignatello Eadweard Muybridge L'uomo che fermò il tempo (1830-1904) Pioniere della fotografia in movimento Risolse il dubbio fattogli da Leland Stanford:

Dettagli

Abilità Informatiche

Abilità Informatiche Abilità Informatiche 2 Programma del corso Introduzione L informazione digitale o Un minimo di basi teoriche o Cosa possiamo aspettarci da un computer, e cosa no Architettura degli elaboratori o Come è

Dettagli

IMMAGINE BITMAP E VETTORIALI

IMMAGINE BITMAP E VETTORIALI BITMAP VETTORIALE VETTORIALE BITMAP IMMAGINE BITMAP è una immagine costituita da una matrice di Pixel. PIXEL (picture element) indica ciascuno degli elementi puntiformi che compongono la rappresentazione

Dettagli

Rappresentazione delle informazioni

Rappresentazione delle informazioni Testo di rif.to: [Congiu] - 1.2 (pg. 17 22) -1.h Rappresentazione delle informazioni Testi Immagini Suoni Video Testi: : lo standard ASCII 1 American Standard Code for Information Interchange 7 bit, 2

Dettagli

La codifica delle immagini

La codifica delle immagini Lettere e numeri non costituiscono le uniche informazioni utilizzate dagli elaboratori ma si stanno diffondendo sempre di più applicazioni che utilizzano ed elaborano anche altri tipi di informazione:

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Compressione delle immagini 2 Tecniche di compressione Esistono tecniche di compressione per

Dettagli

I formati dei file immagine

I formati dei file immagine I formati dei file immagine Le immagini vettoriali Le immagini vettoriali sono caratterizzate da linee e curve definite da entità matematiche chiamate vettori I vettori sono segmenti definti da un punto

Dettagli

La rappresentazione dell informazione

La rappresentazione dell informazione La rappresentazione dell informazione Sui testi di approfondimento: leggere dal Cap. 2 del testo C (Console, Ribaudo): 2.3, 2.4 Parte II La codifica dei dati multimediali I caratteri alfanumerici non costituiscono

Dettagli

Lezione 8: La rappresentazione dell informazione Multimediale Suoni e Video Venerdi 6 Novembre 2009

Lezione 8: La rappresentazione dell informazione Multimediale Suoni e Video Venerdi 6 Novembre 2009 Università di Salerno Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA Corso di Laurea Ingegneria Meccanica & Ingegneria Gestionale Mat. Pari Docente : Ing. Secondulfo Giovanni Anno Accademico 2009-2010 Lezione 8: La

Dettagli

gestione e modifica di immagini fotografiche digitali

gestione e modifica di immagini fotografiche digitali gestione e modifica di immagini fotografiche digitali il colore e le immagini la gestione delle immagini Il computer è in grado di gestire le immagini in formato digitale. Gestire vuol dire acquisirle,

Dettagli

Marta Capiluppi marta.capiluppi@univr.it Dipartimento di Informatica Università di Verona

Marta Capiluppi marta.capiluppi@univr.it Dipartimento di Informatica Università di Verona Marta Capiluppi marta.capiluppi@univr.it Dipartimento di Informatica Università di Verona Classificazione delle immagini Le immagini si suddividono in raster e vettoriali. Le immagini raster sono di tipo

Dettagli

La rappresentazione dell informazione. La codifica dei dati multimediali. Sommario

La rappresentazione dell informazione. La codifica dei dati multimediali. Sommario La rappresentazione dell informazione Su questa parte vi fornirò dispense Sui testi di approfondimento: leggere dal Cap. 2 del testo C (Console, Ribaudo): 2.3, 2.4 Parte II La codifica dei dati multimediali

Dettagli

PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com

PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com Codifica di immagini Codifica di immagini o Un immagine è un insieme continuo di informazioni A differenza delle cifre e dei caratteri alfanumerici, per le immagini non esiste un'unità minima di riferimento

Dettagli

II BIT: In..formati sui file

II BIT: In..formati sui file II BIT: In..formati sui file 10 Giugno 2015 Ma quanto liberi? 10 Giugno 2015 1 / 46 Argomenti 1 Introduzione 2 Formati proprietari, aperti o liberi? 3 I file 4 Immagini, musica e video 5 Compatibilità

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Codifica dell informazione (parte 4) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente:

Dettagli

Immagini vettoriali Immagini bitmap (o raster) Le immagini vettoriali .cdr.swf .svg .ai.dfx .eps.pdf .psd

Immagini vettoriali Immagini bitmap (o raster) Le immagini vettoriali .cdr.swf .svg .ai.dfx .eps.pdf .psd Esistono due tipi di immagini digitali: Immagini vettoriali, rappresentate come funzioni vettoriali che descrivono curve e poligoni Immagini bitmap, (o raster) rappresentate sul supporto digitale come

Dettagli

Componenti multimediali per il Web. Modulo 14

Componenti multimediali per il Web. Modulo 14 Componenti multimediali per il Web Modulo 14 Obiettivi Valutare e usare strumenti di utilità e produzione grafica anche animata per inserire e modificare componenti multimediali (immagini, immagini animate,

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Rappresentazione binaria - operazioni. riporti

Un ripasso di aritmetica: Rappresentazione binaria - operazioni. riporti Un ripasso di aritmetica: Rappresentazione binaria - operazioni A queste rappresentazioni si possono applicare le operazioni aritmetiche: riporti 1 1 0 + 1 0 = 1 0 0 24 Un ripasso di aritmetica: Rappresentazione

Dettagli

Rappresentazione delle Immagini

Rappresentazione delle Immagini Rappresentazione delle Immagini Metodi di rappresentazione Raster: Informazione grafica rappresentata come matrice di pixel Vettoriale: Informazione grafica rappresentata da relazioni matematiche (funzioni

Dettagli

Le immagini digitali. Le immagini digitali. Caterina Balletti. Caterina Balletti. Immagini grafiche. Trattamento di immagini digitali.

Le immagini digitali. Le immagini digitali. Caterina Balletti. Caterina Balletti. Immagini grafiche. Trattamento di immagini digitali. 1 Le immagini digitali Le immagini digitali Università IUAV di venezia Trattamento di immagini digitali immagini grafiche immagini raster immagini vettoriali acquisizione trattamento geometrico trattamento

Dettagli

La codifica delle Immagini. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132Sesto San Giovanni

La codifica delle Immagini. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132Sesto San Giovanni La codifica delle Immagini Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132Sesto San Giovanni Lettere e numeri non costituiscono le uniche informazioni utilizzate dagli elaboratori, infatti

Dettagli

Immagini digitali. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. Immagini digitali

Immagini digitali. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. Immagini digitali Immagini digitali Immagini digitali Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 22 Immagini digitali Outline 1 Immagini digitali

Dettagli

Codifica video. Il video digitale. Sistemi Multimediali. Il video digitale. Il video digitale. Il video digitale.

Codifica video. Il video digitale. Sistemi Multimediali. Il video digitale. Il video digitale. Il video digitale. Sistemi Multimediali Codifica video La definizione di video digitale corrisponde alla codifica numerica di un segnale video. Esso eredita numerosissimi concetti dal video analogico, e li trasporta in digitale.

Dettagli

RETI INTERNET MULTIMEDIALI. Compressive Video

RETI INTERNET MULTIMEDIALI. Compressive Video RETI INTERNET MULTIMEDIALI Compressive Video Introduzione I formati di compressione per contenuti audio e video intruducono nuovi elementi per aumentare il rapporto di codifica Codifica nello spazio e

Dettagli

Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero

Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero 2. Approfondimento su immagini e grafica IMMAGINI l immagine digitale è una matrice bidimensionale di numeri,

Dettagli

LA CODIFICA DELLE IMMAGINI

LA CODIFICA DELLE IMMAGINI LA CODIFICA DELLE IMMAGINI Anche le immagini possono essere memorizzate in forma numerica (digitale) suddividendole in milioni di punti, per ognuno dei quali si definisce il colore in termini numerici.

Dettagli

Giorgio Maria Di Nunzio

Giorgio Maria Di Nunzio Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell Antichità Fondamenti di Informatica A.A. 2012/2013 Giorgio Maria Di Nunzio Immagini Digitali Ä Dispense aggiuntive

Dettagli

Fotografia corso base. Educazione Permanente Treviso. Specifiche digitali. Federico Covre. http://arcifotografiabase.wordpress.com

Fotografia corso base. Educazione Permanente Treviso. Specifiche digitali. Federico Covre. http://arcifotografiabase.wordpress.com Fotografia corso base Educazione Permanente Treviso Specifiche digitali http://arcifotografiabase.wordpress.com Federico Covre Pixel (picture element) Indica ciascuno degli elementi puntiformi che compongono

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 A2 Elaborazione grafica in 2D 1 Prerequisiti Utilizzo elementare di applicazioni grafiche Conoscenza elementare di dispositivi grafici Elementi di numerazione binaria 2 1

Dettagli

Programmazione per il Web

Programmazione per il Web Programmazione per il Web a.a. 2006/2007 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-web/prog-web0607.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Questa dispensa

Dettagli

Dal foglio di carta alla multimedialità

Dal foglio di carta alla multimedialità Dal foglio di carta alla multimedialità Multimediale Che utilizza più mezzi di comunicazione. Nell'ambito delle tecnologie educative significa utilizzare più mezzi didattici integrati. IPERTESTO E IPERMEDIA

Dettagli

wave a 44,1 khz, 16 bit, PCM, stereo (standard cd audio) L utilizzo di una risoluzione dipende anche dal supporto che la dovrà ospitare.

wave a 44,1 khz, 16 bit, PCM, stereo (standard cd audio) L utilizzo di una risoluzione dipende anche dal supporto che la dovrà ospitare. Il Suono Digitale Capitolo 3 - Formati e standard digitali dei file audio Il formato Wave, Wave 64, AIFF pag 1 Il Transfert Rate pag 4 Il formato mp3 pag 5 Il trasferimento di file tramite Internet pag

Dettagli

Imaging. Informatica. Prof. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@univaq.it

Imaging. Informatica. Prof. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@univaq.it pierpaolo.vittorini@univaq.it Università degli Studi dell Aquila Dip.to di Medicina Interna, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell Ambiente Codifica di segnali I segnali provenienti da un apparato

Dettagli

Codifica dell informazione

Codifica dell informazione Codifica dell informazione Il calcolatore memorizza ed elabora vari tipi di informazioni Numeri, testi, immagini, suoni Occorre rappresentare tale informazione in formato facilmente manipolabile dall elaboratore

Dettagli

CMS MUSEO&WEB Tutorial sulle immagini digitali, la loro elaborazione per il web, il caricamento nell archivio media del CMS

CMS MUSEO&WEB Tutorial sulle immagini digitali, la loro elaborazione per il web, il caricamento nell archivio media del CMS CMS MUSEO&WEB Tutorial sulle immagini digitali, la loro elaborazione per il web, il caricamento nell archivio media del CMS Maria Teresa Natale (OTEBAC) 12 aprile 2010 Introduzione Argomenti: terminologia

Dettagli

RETI INTERNET MULTIMEDIALI

RETI INTERNET MULTIMEDIALI RETI INTERNET MULTIMEDIALI Compressive Video Motion JPEG, Digital Video, H.261, H.263 Il documento è adattato da materiale cortesemente messo a disposizione dal Prof. Stefano Paris e dal Prof. Vittorio

Dettagli

Codifica delle immagini

Codifica delle immagini Codifica delle immagini Abbiamo visto come la codifica di testi sia (relativamente) semplice Un testo è una sequenza di simboli Ogni simbolo è codificato con un numero Ed ecco che il testo è trasformato

Dettagli

Publishing & Editing Immagini

Publishing & Editing Immagini Publishing & Editing Immagini Un'immagine digitale è la rappresentazione numerica di una immagine bidimensionale. La rappresentazione può essere di tipo vettoriale oppure raster (altrimenti detta bitmap);

Dettagli

Capitolo V : Il colore nelle immagini digitali

Capitolo V : Il colore nelle immagini digitali Capitolo V : Il colore nelle immagini digitali Lavorare con il colore nelle immagini digitali L uso dei colori nella visione computerizzata e nella computer grafica implica l incorrere in determinate problematiche

Dettagli

Immagini Digitali Immagini digitali

Immagini Digitali Immagini digitali Immagini digitali Processi e metodi per la codifica e il trattamento dei formati raster e vettoriali Immagini raster Fondamenti Le immagini raster, chiamate anche pittoriche o bitmap, sono immagini in

Dettagli

HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE

HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE S HDTV: LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE In questo articolo cercheremo di spiegare il concetto di HDTV. Prima di tutto, daremo un occhiata alla tecnologia della

Dettagli

Numerazione binaria e rappresentazione delle informazioni

Numerazione binaria e rappresentazione delle informazioni Numerazione binaria e rappresentazione delle informazioni Info Sito del corso: http://home.dei.polimi.it/amigoni/informaticab.html Nicola Basilico, nicola.basilico@gmail.com Problema Abbiamo informazioni

Dettagli

Codifica dei caratteri (ASCII)

Codifica dei caratteri (ASCII) Codifica dei caratteri (ASCII) I caratteri di un testo vengono codificati tramite sequenze di bit, utilizzando un codice di traduzione. Quello più usato è il codice ASCII (American Standard Code for Information

Dettagli

Elaborazione testi: immagini

Elaborazione testi: immagini by Studio Elfra sas Gestione Immagini Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi: immagini Il testo di un documento di Word può essere integrato con immagini di vario tipo: 2 1 Elaborazione

Dettagli

Lez.8 - Multimedia. Prof. Giovanni Mettivier

Lez.8 - Multimedia. Prof. Giovanni Mettivier Lez.8 - Multimedia Prof. Giovanni Mettivier Dott. Giovanni Mettivier, PhD Dipartimento Scienze Fisiche Università di Napoli Federico II Compl. Univ. Monte S.Angelo Via Cintia, I-80126, Napoli mettivier@na.infn.it

Dettagli

INFORMATICA E GRAFICA PER IL WEB

INFORMATICA E GRAFICA PER IL WEB INFORMATICA E GRAFICA PER IL WEB Psicologia e comunicazione A.A. 2014/2015 Università degli studi Milano-Bicocca docente: Diana Quarti LEZIONE 04 INFORMATICA E GRAFICA PER IL WEB A.A. 2014/2015 docente:

Dettagli

Informatica grafica e Multimedialità. 4 Immagini grafiche

Informatica grafica e Multimedialità. 4 Immagini grafiche Immagini raster e vettoriali Le immagini grafiche si distinguono in due classi differenti: immagini raster e immagini vettoriali. Le immagini raster, dette anche pittoriche o pixel-oriented, dividono l

Dettagli

3. LA RISOLUZIONE Misura della risoluzione Modifica della risoluzione

3. LA RISOLUZIONE Misura della risoluzione Modifica della risoluzione 3. LA RISOLUZIONE La risoluzione di un immagine indica il grado di qualità di un immagine. Generalmente si usa questo termine parlando di immagini digitali, ma anche una qualunque fotografia classica ha

Dettagli

Rappresentazione delle immagini

Rappresentazione delle immagini Rappresentazione delle immagini Le immagini sono informazioni continue in tre dimensioni: due spaziali ed una colorimetrica. Per codificarle occorre operare tre discretizzazioni. Due discretizzazioni spaziali

Dettagli

Informatica pratica. L'immagine digitale

Informatica pratica. L'immagine digitale Informatica pratica L'immagine digitale Riassunto della prima parte Fino ad ora abbiamo visto: le cose necessarie per utilizzare in modo utile il computer a casa alcune delle tante possibilità dell'uso

Dettagli

La codifica delle immagini

La codifica delle immagini Analogamente possiamo codificare le immagini a colori. In questo caso si tratta di individuare un certo numero di sfumature, gradazioni di colore differenti e di codificare ognuna mediante un'opportuna

Dettagli

gestione e modifica di immagini fotografiche digitali

gestione e modifica di immagini fotografiche digitali gestione e modifica di immagini fotografiche digitali i formati grafici immagini raster e vettoriali La rappresentazione delle immagini in formato elettronico può essere attuata in due modi: raster (detta

Dettagli

Le immagini digitali: introduzione

Le immagini digitali: introduzione Le immagini digitali: introduzione 1 L immagine digitale Un immagine pittorica è compsta da milioni di pigmenti colorati molto piccoli che, messi vicino l uno all altro, danno l impressione dei vari oggetti.

Dettagli

Informatica. Prof. Pierpaolo Vittorini. University of L Aquila Dep. of Life, Health and Environmental Sciences

Informatica. Prof. Pierpaolo Vittorini. University of L Aquila Dep. of Life, Health and Environmental Sciences Informatica Prof. Pierpaolo Vittorini University of L Aquila Dep. of Life, Health and Environmental Sciences Pierpaolo Vittorini (UnivAQ) Informatica 1 / 22 Imaging Pierpaolo Vittorini (UnivAQ) Informatica

Dettagli

Il campionamento. La digitalizzazione. Teoria e pratica. La rappresentazione digitale delle immagini. La rappresentazione digitale delle immagini

Il campionamento. La digitalizzazione. Teoria e pratica. La rappresentazione digitale delle immagini. La rappresentazione digitale delle immagini ACQUISIZIONE ED ELABORAZIONE DELLE IMMAGINI Teoria e pratica La digitalizzazione La digitalizzazione di oggetti legati a fenomeni di tipo analogico, avviene attraverso due parametri fondamentali: Il numero

Dettagli

Immagini vettoriali. Immagini raster

Immagini vettoriali. Immagini raster Immagini vettoriali Le immagini vettoriali sono caratterizzate da linee e curve definite da entità matematiche chiamate vettori. I vettori sono segmenti definiti da un punto di origine, una direzione e

Dettagli

Introduzione all immagine digitale. Laboratorio di Tecnologie Educative A.A. 2003/04

Introduzione all immagine digitale. Laboratorio di Tecnologie Educative A.A. 2003/04 Introduzione all immagine digitale Laboratorio di Tecnologie Educative A.A. 2003/04 immagine digitale RASTER tipologie caratteristiche VETTORIALE molte informazioni dimensione fissa dipendente dalla risoluzione

Dettagli

Grafica Online Luca Panella Innovatek scrl - Bari

Grafica Online Luca Panella Innovatek scrl - Bari Grafica Online Luca Panella Innovatek scrl - Bari Sommario Scenario Web Nozioni di grafica on-line Principali programmi di grafica web Realizzazione di banner e layout per il web 2 Risorse online Sito

Dettagli

Classificazione delle applicazioni multimediali su rete

Classificazione delle applicazioni multimediali su rete Universita' di Verona Dipartimento di Informatica Classificazione delle applicazioni multimediali su rete Davide Quaglia a.a. 2006/2007 1 Sommario Architettura di riferimento Classificazione per funzionalità

Dettagli

Informatica per i beni culturali

Informatica per i beni culturali Informatica per i beni culturali Corso di laurea magistrale in Archeologia Lezione 2 Architettura dei calcolatori e codifica di immagini Mario Alviano e Roberto Parise Sommario Hardware e software Grafica

Dettagli

Rappresentazione binaria

Rappresentazione binaria Rappresentazione binaria DOTT. ING. LEONARDO RIGUTINI RICERCATORE ASSOCIATO DIPARTIMENTO INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE UNIVERSITÀ DI SIENA VIA ROMA 56 53100 SIENA UFF. 0577234850-7102 RIGUTINI@DII.UNISI.IT

Dettagli

Lezione 8: Video (1) Informatica e Produzione Multimediale. Docente: Umberto Castellani

Lezione 8: Video (1) Informatica e Produzione Multimediale. Docente: Umberto Castellani Lezione 8: Video (1) Informatica e Produzione Multimediale Docente: Umberto Castellani Sommario Introduzione al video Formati video Analogici digitali Il Moving picture Expert group (MPEG) Editing video

Dettagli

Flussi Multimediali. Introduzione

Flussi Multimediali. Introduzione Flussi Multimediali 1 Introduzione Film digitali, video clip e musica stanno diventando un modo sempre più comune di presentare l informazione e l intrattenimento per mezzo del computer I file audio e

Dettagli

L informazione grafica. Le immagini digitali. Esempi. Due grandi categorie. Introduzione

L informazione grafica. Le immagini digitali. Esempi. Due grandi categorie. Introduzione 1 2 L informazione grafica Le immagini digitali grafica a caratteri grafica vettoriale Introduzione grafica raster 3 4 Due grandi categorie Esempi Immagini reali: acquisite da una scena reale mediante

Dettagli

CARATTERISTICHE VIDEO

CARATTERISTICHE VIDEO CARATTERISTICHE VIDEO Quando si parla di definizione video ci sono diversi parametri che contribuiscono alla formazione del quadro dell immagine e di conseguenza alla relativa qualità. Il rapporto d'aspetto,

Dettagli

Informatica. Rappresentazione binaria Per esempio +101010000 diventa +0.10101 10 18/10/2007. Introduzione ai sistemi informatici 1

Informatica. Rappresentazione binaria Per esempio +101010000 diventa +0.10101 10 18/10/2007. Introduzione ai sistemi informatici 1 Informatica Pietro Storniolo storniolo@csai.unipa.it http://www.pa.icar.cnr.it/storniolo/info200708 Numeri razionali Cifre più significative: : sono le cifre associate ai pesi maggiori per i numeri maggiori

Dettagli

INFORMATICA. Elaborazione delle immagini digitali. Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale

INFORMATICA. Elaborazione delle immagini digitali. Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale INFORMATICA Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale A.A. 2014/2015 II ANNO II SEMESTRE 2 CFU CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNICHE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE

Dettagli

Informatica (Sistemi di elaborazione delle informazioni)

Informatica (Sistemi di elaborazione delle informazioni) Informatica (Sistemi di elaborazione delle informazioni) Corso di laurea in Scienze dell'educazione Lezione 8 Ultimi concetti, elaborazione di poster e diagrammi Mario Alviano Sommario OpenOffice Draw

Dettagli

corso di photoshop full immersion

corso di photoshop full immersion I S T I T U T O PALMISANO corso di photoshop full immersion Basic BITMAP La grafica bitmap, o grafica raster (in inglese bitmap graphics, raster graphics), è una tecnica utilizzata in computer grafica

Dettagli

Elementi di grafica raster

Elementi di grafica raster Elementi di grafica raster Le immagini Una immagine è una rappresentazione spaziale di un oggetto o di una scena Una immagine digitale è una rappresentazione di una scena anche 3D dopo il processo di acquisizione

Dettagli

Sappiamo rappresentare in formato digitale testi scritti e numeri. Ma come la mettiamo con le immagini e i suoni?

Sappiamo rappresentare in formato digitale testi scritti e numeri. Ma come la mettiamo con le immagini e i suoni? Sappiamo rappresentare in formato digitale testi scritti e numeri. Ma come la mettiamo con le immagini e i suoni? In questo caso la situazione sembra del tutto diversa. Il testo scritto è costruito combinando

Dettagli

Grafica Digitale. Concetti di base della computer grafica. Oliviero Neglia

Grafica Digitale. Concetti di base della computer grafica. Oliviero Neglia Grafica Digitale Concetti di base della computer grafica Oliviero Neglia Per grafica digitale intendiamo quell'insieme di processi che ci permettono di creare, modificare e visualizzare immagini attraverso

Dettagli

Lezione 2: Immagini digitali (1)

Lezione 2: Immagini digitali (1) Lezione 2: Immagini digitali (1) Informatica e produzione Multimediale Docente: Umberto Castellani Immagini digitali Digitalizzazione o acquisizione di immagini del mondo reale (es. da una fotografia).

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

Origine delle immagini. Elaborazione delle immagini. Immagini vettoriali VS bitmap 2. Immagini vettoriali VS bitmap.

Origine delle immagini. Elaborazione delle immagini. Immagini vettoriali VS bitmap 2. Immagini vettoriali VS bitmap. Origine delle immagini Elaborazione delle immagini Adobe Photoshop I programmi per l elaborazione di immagini e la grafica permettono in genere di: Creare immagini ex novo (con gli strumenti di disegno)

Dettagli

Sistemi di numerazione: binario, ottale ed esadecimale

Sistemi di numerazione: binario, ottale ed esadecimale Sistemi di numerazione: binario, ottale ed esadecimale Codifica binaria dell Informazione Bit Byte Kilobyte Megabyte Gigabyte 0/1 (si/no) 00010010 (8 bit) 2 10 = 1024 byte 2 20 ~ 1.000.000 byte 2 30 ~

Dettagli

VideoStreaming su IP

VideoStreaming su IP VideoStreaming su IP Anno Accademico 2007/2008 Agenda Principi di video Streaming Come prevenire gli errori e come mascherarli Appendice Come si realizza la codifica/decodifca Protocollidirete Overview

Dettagli

La Visione Artificiale. La vis ione delle macchine La vis ione umana Acquis izione di immag ine

La Visione Artificiale. La vis ione delle macchine La vis ione umana Acquis izione di immag ine La Visione Artificiale La vis ione delle macchine La vis ione umana Acquis izione di immag ine Copyright Alcune slide sono tratte dal testo: Digital Image Processing Materiale didattico relativo si trova

Dettagli

LaCinema Black PLAY. Lettore multimediale ad alta definizione

LaCinema Black PLAY. Lettore multimediale ad alta definizione LaCinema Black PLAY Lettore multimediale ad alta definizione 500GB * 710 film oppure 165.000 brani musicali o 500.000 foto ** Riproduce musica, foto e video full HD 1080p Riproduzione di immagini in una

Dettagli

LA CODIFICA DELLE IMMAGINI

LA CODIFICA DELLE IMMAGINI asdf LA CODIFICA DELLE IMMAGINI 3 March 2012 Premessa L'articolo che segue vuole essere, senza alcuna pretesa di rigore scientifico e di precisione assoluta, in quanto non ne possiedo le competenze, una

Dettagli

Il colore. IGEA 2006-07 7 febbraio 2007

Il colore. IGEA 2006-07 7 febbraio 2007 Il colore IGEA 2006-07 7 febbraio 2007 La luce Radiazione elettromagnetica 380 740 nanometri (790 480 THz) Percezione della luce /1 Organi sensoriali: Bastoncelli Molto sensibili (anche a un solo fotone:

Dettagli

Università degli Studi di Palermo. Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica. Informatica per la Storia dell Arte

Università degli Studi di Palermo. Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica. Informatica per la Storia dell Arte Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce La compressione

Dettagli

Multimediale Digitale

Multimediale Digitale Multimediale Digitale Una introduzione V1.2: Settembre 2003, commenti e suggerimenti a Bruno.cipolla@istruzione.it Copyright BC 2003 1 Multimediale Digitale Una introduzione Copyright BC 2003 2 Video al

Dettagli

Photohands. Software di ritocco e stampa per Windows. Manuale di istruzioni. Versione 1.0 K862PSM8DX

Photohands. Software di ritocco e stampa per Windows. Manuale di istruzioni. Versione 1.0 K862PSM8DX I Photohands Versione 1.0 Software di ritocco e stampa per Windows Manuale di istruzioni K862PSM8DX Windows è un marchio di fabbrica di Microsoft Corporation. Altre aziende e nomi di prodotti sono marchi

Dettagli

Modelli di colore. Un tocco di blu non guasta

Modelli di colore. Un tocco di blu non guasta Modelli di colore Un tocco di blu non guasta Obiettivi Come faccio a rappresentare i colori in una immagine? Per formati immagine raster e vettoriali Come specificare che il mare della mia foto è di colore

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La parola codec è un'abbreviazione di " COmpressor/DECompressor, codificatore/decodificatore " ed è un algoritmo utilizzato per la digitalizzazione e la riproduzione di contenuti audio/video, in pratica

Dettagli

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Programma del corso Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Il concetto di FILE FILE: sequenza di byte conosciuta nel computer

Dettagli

La codifica delle immagini

La codifica delle immagini Analogamente possiamo codificare le immagini a colori. In questo caso si tratta di individuare un certo numero di sfumature, gradazioni di colore differenti e di codificare ognuna mediante un'opportuna

Dettagli