Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena"

Transcript

1 Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Seduta del Consiglio mercoledì 21 novembre 2012 Alle ore 18:45 si apre la seduta; sono presenti: Claudio Gibertoni (Presidente) Claudio Fornaciari Caterina Boldrini Andrea Del Carlo Enrica Nocetti Rita Stacchezzini (Segretario) Anna Taddei (Vicepresidente) Rita Galli (Tesoriere) Enrico Contini Sandra Losi Marina Speziali Ordine del giorno: 1. approvazione verbali sedute precedenti; 2. aggiornamento anagrafe iscritti; 3. opinamento parcelle; 4. approvazione bilancio preventivo 2013; 5. approvazione preventivo per sede assemblea e buffet (prot. 1359/2012); 6. assunzione di personale in sostituzione per il periodo di congedo per maternità della sig.ra Bellodi; 7. delibera fondo obiettivi programma anno 2012; 8. quesiti a Commissione Parcelle approvazione risposte (prot. 1011/ / /2012); 9. Gruppo CUP contrasto mafie richiesta contributo per ciclo di conferenze Libera Informazione (prot. 1398/2012); 10. Assemblea Legislativa RER - udienza conoscitiva sul progetto di legge Norme per la ricostruzione nei territori interessati dal sisma (prot. 1375/2012); 11. comunicazione in merito alla riforma delle professioni; 12. resoconto Conferenza degli Ordini Roma, 16/17 novembre 2012; 13. segnalazione utilizzo del titolo di architetto (prot. 1350/2012); 14. quesito di un iscritto in merito al MUDE (prot. 1365/2012); 15. quesito di un iscritto su incarico professionale (prot. 1380/2012); 16. CUP di Modena bozza di lettera per il Presidente della Repubblica (prot. 1408/2012); 17. quesito in merito a formazione RSPP (prot. 1406/2012); 18. quesito in merito a MUDE (prot. 1418/2012); 19. proposta affitto nuova sede: variazione delle condizioni economiche; 20. varie ed eventuali: A Calcolostrutture.com proposta libri omaggio per iscritti (prot. 1329/2012); B Laterlite SpA richiesta patrocinio (prot. 1340/2012); C Beta Formazione offerte formative (prot. 1352/2012 e 1381/2012); D Restauri innovativi tecnologici srl richiesta patrocinio (prot. 1355/2012); E The Plan proposta convenzione (prot. 1358/2012); F Aetolia VZ richiesta patrocinio (prot. 1364/2012); G SEM Servizi Editoriali & Multimediali proposta realizzazione rivista (prot. 1384/2012); H Museo Casa Enzo Ferrari proposta convenzione (prot. 1420/2012); I Federazione Ordini Architetti Emilia Romagna: aggiornamenti. 1/6

2 OdG.1 Il Segretario presenta il verbale 12 giugno 2012, già anticipato ai Consiglieri. Il Consiglio approva il verbale e la relativa sintesi, indicando alcune correzioni che Claudio Fornaciari si incarica di effettuare. OdG.2 A seguito della richiesta pervenuta da Paolo Contri (prot. 1401/2012) iscritto col n. 50 di essere cancellato da questo Ordine Professionale, il Consiglio ne dispone la cancellazione con decorrenza 28/12/2012. OdG.3 OdG.5 A seguito del parere favorevole della Commissione per la revisione delle parcelle professionali, il Consiglio opina le parcelle di alcuni iscritti (opinamenti nn. 931, 932). In riferimento alla sede per l Assemblea di Bilancio, fissata per il 10 dicembre 2012 e per la quale si prevede un piccolo buffet, il Segretario illustra il preventivo pervenuto dal ristorante La Casa Rigata : all unanimità viene considerato non economicamente vantaggioso, pertanto si dispone di chiedere un offerta al ristorante La Cucina che offre il servizio catering presso il Palazzo dei Musei di Modena. OdG.19 In merito all ipotesi di affitto della nuova sede, il Presidente riferisce di aver contattato il proprietario dei locali di via Gherardi, 29 a Modena al fine di concordare condizioni più favorevoli: l ultima proposta prevedrebbe un canone annuale di , bloccato per 3 anni e con un adeguamento al canone ISTAT programmato; la spesa per l istallazione del montascale, che inizialmente sarebbe a carico dell Ordine, verrebbe scalata mensilmente dalle spese di affitto, mentre le opere necessarie alla ridistribuzione interna degli spazi sarebbero interamente a carico dell Ordine. Anna Taddei, alla luce dell ultima offerta, si dichiara contraria al trasferimento a causa principalmente dei costi che occorrerebbe sostenere sia per le modifiche interne per le quali eventualmente suggerisce di redigere un computo metrico estimativo sia per il trasloco. Inoltre ricorda come vi sia ancora incertezza in merito all unificazione delle Province, evento che comporterebbe un accorpamento dell Ordine di Reggio Emilia al nostro, pertanto, qualora ciò dovesse avvenire, sostiene sarebbe più opportuno individuare una sede consona al nuovo ente. Rita Stacchezzini conviene su quest ultima affermazione. Caterina Boldrini invece crede che le opere interne potrebbero avere una spesa contenuta, dal momento che si tratterebbe di demolire solamente una parete. Enrico Contini è dell idea che occorra innanzitutto valutare l opportunità di cambiare sede, piuttosto che discutere delle condizioni della sede visionata. A tal proposito, Rita Galli rammenta che in occasione dell Assemblea di Bilancio Preventivo 2010 era già stata preannunciata, e condivisa dagli iscritti, l intenzione di cambiare la sede. Si mette quindi ai voti la proposta di valutare il trasferimento della sede dell Ordine: - contrari alla valutazione di un trasferimento: 3 (Taddei, Nocetti, Speziali); - favorevoli alla valutazione di un trasferimento: 7 (Contini, Losi, Boldrini, Galli, Gibertoni, Stacchezzini); - astenuti: nessuno. Dal momento che il cambiamento di sede comporterebbe una variazione di bilancio di circa 3.000, si stabilisce di sottoporre agli iscritti la proposta in occasione della prossima Assemblea di Bilancio. OdG.6 Il Segretario riferisce dei due colloqui a cui, insieme al Presidente e al Segretario, ha sottoposto due persone segnalate: un impiegata amministrativa attualmente disoccupata e una delle due impiegate del Collegio dei Periti Industriali della provincia di Modena. A suo parere, in linea di massima potrebbero avere entrambe, sebbene per motivi diversi, le qualità adatte al ruolo da ricoprire. L impiegata del Collegio dei Periti Pe- 2/6

3 riti, però, si è riservata di comunicare entro qualche giorno le sue intenzioni in merito all ipotesi del comando presso il nostro Ordine. Il Presidente sostiene, invece, di non aver ravvisato in nessuna delle due candidate le caratteristiche strettamente necessarie. Rita Galli concorda, ma ritiene sia opportuno attendere la decisione della dipendente del Collegio dei Periti. Riferisce inoltre che il dott. Mario Lemma, consulente in materia fiscale dell Ordine, caldeggia l assunzione mediante un contratto a tempo determinato piuttosto che con un contratto di collaborazione a progetto. Rita Stacchezzini e Anna Taddei sono concordi non tanto per motivi tecnici, quanto per motivi etici: non trovano corretto, infatti, utilizzare una forma contrattuale non coerente solo per opportunità. Claudio Gibertoni afferma che l Ordine, in quanto ente di diritto pubblico, deve agire in ottemperanza alle norme vigenti. Il Consiglio approva l assunzione con contratto a tempo determinato. Viste le perplessità espresse dal Presidente e dal Tesoriere circa le caratteristiche delle due candidate, si invitano tutti i Consiglieri a segnalare altre persone entro venerdì 23 novembre. OdG.4 OdG.7 OdG.8 Il Consiglio approva il bilancio preventivo 2013 della Fondazione degli Architetti della provincia di Modena, previa modifica della voce affitto sede, che verrà ritoccata sulla base della previsione dei costi per la nuova sede. Quanto al bilancio preventivo 2013 dell Ordine, il Tesoriere segnala le ultime modifiche apportate: - la voce delle spese generali è stata incrementata di a causa delle spese presunte per l istituzione del seggio elettorale delle elezioni per il rinnovo del Consiglio dell Ordine; - in vista dell assenza per vari mesi della dipendente a causa del congedo di maternità, non viene inserita la quota per incentivo obiettivi del personale; - viene introdotta la nuova voce che esplicita l indennizzo per i componenti della Commissione per la revisione delle parcelle professionali; - viene introdotta la nuova voce relativa alla spesa per il mancato incasso della quota di iscrizione delle neomamme, per le quali l Ordine comunque verserà al CNAPPC la quota prevista. Quanto alla quota di iscrizione, si stabilisce di mantenere la suddivisione del pagamento in due rate, anticipando la scadenza della seconda rata al 30 settembre 2013 e aumentando a 10 la mora per ogni mese di ritardo nel versamento. Claudio Fornaciari suggerisce di preventivare un indennizzo per gli appartenenti ai Consigli e Collegi di disciplina territoriali di prossima istituzione: il Presidente, considerata l incertezza rispetto alla tempistica della loro nascita, propone di comunicare l intenzione agli iscritti in occasione dell Assemblea di bilancio, e di fare presente che per gli eventuali rimborsi si attingerà dalle riserve a disposizione. Il Consiglio condivide. Il Tesoriere conclude delineando la chiusura del bilancio preventivo 2013 con una previsione di disavanzo, per il quale si attingerà quota parte delle risorse dalle riserve a disposizione nello stato patrimoniale dell Ordine. Il Consiglio approva. In merito al fondo obiettivi programma previsto per la dipendente, si dispone di stanziare 1.000,00, da liquidare nel mese di dicembre. Relativamente ai quesiti posti alla Commissione per la revisione delle parcelle professionali, il Consiglio approva le risposte formulate dal Presidente della Commissione arch. Julio Mauricio Barbieri e già anticipate dalla segreteria ai Consiglieri via . [entra Andrea Del Carlo alle ore 20.45] 3/6

4 OdG. 9 In merito alla richiesta pervenuta dall arch. Enrico Guaitoli Panini (prot. 1398/2012), delegato dall Ordine a far parte del gruppo di lavoro del CUP contrasto alle mafie, di partecipare economicamente al corso di formazione organizzato in collaborazione con la Fondazione Libera Informazione, dal titolo Carte in regola contro mafie e corruzione Etica professionale e responsabilità civica, nonché di poter usufruire, per uno dei seminari, della nostra segreteria per la registrazione dei partecipanti, il Tesoriere ricorda che era già stato versato al CUP un contributo di 360 finalizzato all organizzazione di iniziative. La Vicepresidente comunica che la cifra richiesta inizialmente agli Ordini e Collegi appartenenti è stata stanziata per altri progetti, alcuni dei quali legati al tema delle Pari Opportunità; Sandra Losi specifica che effettivamente il corso in questione è da considerarsi fuori dal programma già previsto. Il Consiglio dispone quindi di erogare un contributo di 500 e di accogliere la richiesta di collaborazione per la registrazione dei partecipanti. OdG.10 Riguardo l invito pervenuto dall Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna (prot. 1375/2012), all'udienza conoscitiva di giovedì 22 novembre 2012 sul Progetto di legge 3337 d'iniziativa della Giunta: "Norme per la ricostruzione nei territori interessati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012" (delibera di Giunta n del 05/11/12), Claudio Fornaciari comunica di essersi incontrato con Anna Taddei e l arch. Carla Ferrari al fine di predisporre le osservazioni da presentare, già anticipate via mail a tutti i Consiglieri. Il Consiglio condivide le loro considerazioni e delega Claudio Fornaciari a partecipare all udienza conoscitiva. OdG.11 La Vicepresidente riferisce che nella Conferenza degli Ordini tenutasi a Roma il 16 e 17 novembre e il cui verbale è già stato diffuso ai Consiglieri, è stato approfondito il tema della riforma delle professioni: si rende disponibile ad illustrarne le ultime novità in occasione dell Assemblea di bilancio. Claudio Fornaciari si propone di collaborare all elaborazione delle slide. Il Consiglio approva. OdG.12 La Vicepresidente comunica inoltre che, a seguito delle elezioni, il nuovo Ufficio di Presidenza della Conferenza degli Ordini è composto da Enrica Caire, Presidente dell Ordine di Nuoro, Dario Camerino, Presidente dell Ordine di Alessandria, e Walter Baricchi, Presidente dell Ordine di Reggio Emilia. Fa presente anche che, all avvio della votazione in forma palese, ai sensi dell art. 6 del Regolamento Modalità di e- spressione di voto dei componenti della Conferenza, sono state sollevate alcune o- biezioni, con invito a votare in forma segreta, trattandosi di votazione riguardante persone fisiche.il Presidente, sulla scorta dell art. 6 del Regolamento, ha deciso di procedere con votazione palese. OdG.19I Il Presidente riferisce che per il 26 novembre 2012 sono stati convocati solo i Presidenti degli Ordini appartenenti, al fine di discutere le sorti della Federazione Ordini Architetti dell Emilia Romagna: date le divergenze interne, suppone che verrà trasformata in una consulta. OdG.13 Rispetto alla segnalazione pervenuta da un Consigliere (prot. 1350/2012) circa un articolo apparso su un giornale locale che illustra l attività professionale di un architetto di origine turca, il Consiglio non ravvisa nessun abuso nell utilizzo del titolo. OdG.14 Relativamente alla richiesta di aiuto nella compilazione delle istanze di RCR mediante la piattaforma MUDE pervenuta da un iscritto (prot. 1365/2012), il Consiglio incarica il Segretario di segnalare la pagina web a cui è possibile consultare il vademecum e la 4/6

5 guida alla compilazione nonché il servizio di assistenza e supporto a disposizione dei professionisti. OdG.15 In merito alla richiesta di parere pervenuta da un iscritto (prot. 1380/2012), circa le responsabilità e le eventuali incompatibilità del ruolo di direttore tecnico di un impresa, il Consiglio valuta che i quesiti richiedano una competenza specifica in materia legale. Il Segretario redigerà la risposta. OdG.16 In riferimento alla comunicazione arrivata dalla Presidente del Consiglio Provinciale di Modena dell Ordine dei Consulenti del Lavoro, rag. Roberta Sighinolfi (prot. 1408/2012), il Segretario, sentitala telefonicamente per chiarimenti, riferisce che si tratta di una sollecitazione nei confronti dei C.U.P. delle province coinvolte dal sisma Modena, Reggio Emilia, Ferrara, Bologna e di quello regionale, affinché si mobilitino, attraverso il comunicato stampa allegato, per richiedere un ulteriore proroga per il versamento delle tasse. OdG.17 Relativamente alla richiesta pervenuta da un iscritta (prot. 1406/2012) in merito al possibile esonero dei moduli A e B del corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, il Segretario si incarica di approfondire l argomento e di rispondere all iscritta. OdG.18 Riguardo la richiesta giunta da un iscritto (prot. 1418/2012), relativa a una difficoltà riscontrata nella compilazione delle istanze di RCR mediante la piattaforma MUDE, Enrico Contini fa presente che ha già provveduto a rispondere telefonicamente all iscritto. OdG. 19A, 19B, 19C, 19D, 19E, 19F, 19G Vengono rimandati, per motivi di tempo, alla prossima seduta. OdG.19H In merito alla proposta di convenzione pervenuta da Mediagroup98 (prot. 1420/2012) che prevede accessi agevolati agli iscritti al Museo Casa Enzo Ferrari di Modena, il Consiglio aderisce. Si propone quindi di utilizzare il Museo come sede per l Assemblea di Bilancio, così da poter presentare la convenzione agli iscritti: si dispone di richiedere un preventivo. Alle ore si toglie la seduta. Il Segretario Rita Stacchezzini Il Presidente Claudio Gibertoni con la seduta odierna, il Consiglio si è riunito finora per complessive 76 volte. presenze del primo anno, dal 7/10/2009 al 6/10/2010* Boldrini Contini Del Carlo Fornaciari Galli Gibertoni Losi Nocetti Speziali Stacchezzini Taddei ,7% 96,0% 88,0% 95,8% 87,5% 100% 100% 95,8% 92,0% 91,7% 79,2% presenze del secondo anno, dal 7/10/2010 al 6/10/2011* 5/6

6 ,5% 100% 100% 87,5% 82,6% 100% 91,7% 100% 84,2% 91,7% 91,7% presenze del terzo anno, dal 7/10/2011 al 6/10/2012* % ,7% 84,6% 91,7% 91,7% ,7% 79,2% presenze del quarto anno, dal 7/10/ % 100% 100% 100% 100% 100% [*] per Rita Galli le presenze annuali sono calcolate dal 6/05/2010 (data di subentro a Susanna Lodi); [*] per Enrico Contini, Andrea Del Carlo, Marina Speziali le presenze annuali sono calcolate dal 9/02/2011 (data di subentro a Matteo Agnoletto, Giovanni Cerfogli e Giuseppe Ponz de Leon Pisani); [*] per Enrica Nocetti le presenze annuali sono calcolate dal 7/03/2011 (data di subentro a Enrico Guaitoli Panini). 6/6

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Seduta del Consiglio giovedì 6 dicembre 2012 Alle ore 18:40 si apre la seduta; sono presenti: Claudio Gibertoni

Dettagli

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Seduta del Consiglio lunedì 31 marzo 2014 Alle ore 19.00 si apre la seduta; sono presenti 1 : Anna Allesina (Presidente)

Dettagli

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Alle ore 18:50 si apre la seduta Presenti: Seduta del Consiglio giovedì 22 luglio 2010 Claudio Gibertoni (Presidente)

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA 2014 Bilancio consuntivo 2013 Bilancio preventivo 2014

ASSEMBLEA ORDINARIA 2014 Bilancio consuntivo 2013 Bilancio preventivo 2014 ASSEMBLEA ORDINARIA 2014 Bilancio consuntivo 2013 Bilancio preventivo 2014 BILANCIO CONSUNTIVO 2013 RELAZIONE ANNUALE E BILANCI 2014 E N T R A T E 1.111.420,34 Quote iscritti (n. 2375 al 31/12/2013) 455.283,00

Dettagli

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Verona Via Oberdan, 3 37121 Verona Prot. 3744 24 novembre 2014 CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA Si informano tutti gli

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI, CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI, CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI, CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA BILANCIO PREVENTIVO E RELAZIONI ESERCIZIO 2013 - BILANCIO PREVENTIVO - RELAZIONE ILLUSTRATIVA - RELAZIONE DEL

Dettagli

STATUTO DELLA FEDERCONSUMATORI DI PAVIA

STATUTO DELLA FEDERCONSUMATORI DI PAVIA 1 STATUTO DELLA FEDERCONSUMATORI DI PAVIA COSTITUZIONE E SCOPI Art. 1 La Federconsumatori di Pavia ha sede a Pavia in via G.Cavallini 9 Art. 2 La Federconsumatori di Pavia è una Associazione senza fini

Dettagli

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Modena Seduta del Consiglio lunedì 17 febbraio 2014 Alle ore 19.00 si apre la seduta; sono presenti 1 : Anna Allesina (Presidente)

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 43

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 43 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 43 OGGETTO: PARTECIPAZIONE ATTIVA DEI CITTADINI AI PROCESSI DECISIONALI DELL'ENTE LOCALE. APPROVAZIONE REGOLAMENTO 'BILANCIO PARTECIPATIVO' L anno 2013,

Dettagli

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI REGOLAMENTO Regolamento Forum dei Giovani Pag. 1 di 8 ART.1 Istituzione Il Consiglio Comunale della Città di Pollena Trocchia riconosciuto: l importanza

Dettagli

Verbale n 35 del 05/09/2014

Verbale n 35 del 05/09/2014 Verbale n 35 del 05/09/2014 Constatato il corretto invio e la corretta ricezione da parte di tutti i Consiglieri della convocazione di rito, prevista per le 17:30, apre la seduta la Presidente Laura Antosa

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE ENTE NON COMMERCIALE SENZA FINI DI LUCRO DENOMINATA CIRCOLO DI CULTURA FOTOGRAFICA PHOTOLIFE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE ENTE NON COMMERCIALE SENZA FINI DI LUCRO DENOMINATA CIRCOLO DI CULTURA FOTOGRAFICA PHOTOLIFE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE ENTE NON COMMERCIALE SENZA FINI DI LUCRO DENOMINATA CIRCOLO DI CULTURA FOTOGRAFICA PHOTOLIFE Denominazione e scopi Art. 1 In data 10 agosto 2002 è costituito in Lucca,

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE. Dell Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta ONLUS

REGOLAMENTO GENERALE. Dell Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta ONLUS REGOLAMENTO GENERALE Dell Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta ONLUS Il Consiglio Direttivo (C.D.) dell Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta (AS.IT.O.I.) propone il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO CENTRO RICREATIVO DISABILI C.R.D.

REGOLAMENTO CENTRO RICREATIVO DISABILI C.R.D. COMUNE DI CARUGATE PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO CENTRO RICREATIVO DISABILI C.R.D. DEL COMUNE DI CARUGATE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI C.C. N. 62 DEL 25/07/2007 ART. 1 Il Comune di Carugate ha attivato,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Art. 1 Denominazione Sede - Durata E costituita l Associazione di volontariato denominata Unione Samaritana ONLUS, con sede in Milano piazza Ospedale Maggiore 3, presso l Azienda

Dettagli

Parma, 27 maggio 2015 Prot. n. 37531. e p.c.

Parma, 27 maggio 2015 Prot. n. 37531. e p.c. Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna ( r_emilia ) Assemblea Legislativa ( AOO_AL ) AL/2015/0022530 del 27/05/2015 P.le della Pace, 1 431121 Parma Tel. 0521-931623 Fax 0521-931624 IL PRESIDENTE

Dettagli

COMUNE DI MORUZZO PROVINCIA DI UDINE

COMUNE DI MORUZZO PROVINCIA DI UDINE COPIA N. 50 del Reg. Delibere COMUNE DI MORUZZO PROVINCIA DI UDINE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Rinegoziazione mutui con la CASSA DD.PP. L anno duemiladieci, il giorno diciassette

Dettagli

M.A.S.C.I. R E G I O N E CAMPANIA

M.A.S.C.I. R E G I O N E CAMPANIA M.A.S.C.I. R E G I O N E CAMPANIA REGOLAMENTO REGIONALE Articolo 1 Finalità Il presente Regolamento Regionale del M.A.S.C.I. della Regione Campania, redatto in attuazione dell'art. 9 dello Statuto Nazionale

Dettagli

Presenza Cristina Marsetti

Presenza Cristina Marsetti Componenti COMMISONE GIOVANI Riunione del 18/05/2006 Presenza Cristina Marsetti Flavio Arrigoni Davide Berlendis Gianfranco Calderoni Fabio G. Cartolano Michele Lamera Francesca Magri Damiano Verzeroli

Dettagli

STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011. A.I.C.C.R.E. Associazione dei Comuni e delle Regioni d Europa EMILIA-ROMAGNA

STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011. A.I.C.C.R.E. Associazione dei Comuni e delle Regioni d Europa EMILIA-ROMAGNA Associazione Italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d Europa Federazione dell Emilia-Romagna STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011 A.I.C.C.R.E. Associazione

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALIANI IN GIRO

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALIANI IN GIRO STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALIANI IN GIRO DENOMINAZIONE - SEDE Articolo 1 A norma dell'art. 36 e seguenti del codice Civile, è costituita un'associazione Culturale denominata " ITALIANI IN GIRO ".

Dettagli

Reggio Emilia, questo giorno 22 (ventidue) del mese di aprile dell anno 2013 nella sede dell Azienda in Via Pietro Marani 9/1 Reggio Emilia

Reggio Emilia, questo giorno 22 (ventidue) del mese di aprile dell anno 2013 nella sede dell Azienda in Via Pietro Marani 9/1 Reggio Emilia ESTRATTO DEL VERBALE N. 2013-8 in atti al N. 5705 DELIBERAZIONE N. 2013-18 OGGETTO: 2 IMMOBILE SITO IN COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA VIA X SETTEMBRE 1943 N.29 - VERTENZA INERENTE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE

Dettagli

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA BOXRALLYCLUB

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA BOXRALLYCLUB S T A T U T O Articolo 1 - Denominazione e sede E costituita in Azzano San Paolo (Bg), Via I Maggio n.15, l associazione sportiva denominata: ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA BOXRALLYCLUB. Articolo

Dettagli

$662&,$=,21(()$ (WLFD)LQDQ]DH$PELHQWH 67$7872

$662&,$=,21(()$ (WLFD)LQDQ]DH$PELHQWH 67$7872 $662&,$=,21(()$ (WLFD)LQDQ]DH$PELHQWH 67$7872 Costituzione e sede I signori comparenti convengono di costituire tra loro un associazione culturale di volontariato ONLUS sotto la denominazione E.F.A. (Etica,

Dettagli

GAL SGT Sole Grano Terra Sarrabus, Gerrei, Trexenta e Campidano di Cagliari

GAL SGT Sole Grano Terra Sarrabus, Gerrei, Trexenta e Campidano di Cagliari GAL SGT Sole Grano Terra Sarrabus, Gerrei, Trexenta e Campidano di Cagliari VERBALE N 15 DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GAL-SGT DEL10 SETTEMBRE 2013 Il 10 settembre 2013 alle ore 17.00

Dettagli

STATUTO. g) assumere iniziative promozionali della grafologia e della professione nei confronti di soggetti pubblici e privati;

STATUTO. g) assumere iniziative promozionali della grafologia e della professione nei confronti di soggetti pubblici e privati; STATUTO COSTITUZIONE SEDE DURATA -SCOPI Art. 1. Costituzione, sede e durata È costituita, con durata illimitata, l Associazione Grafologica Italiana, con sigla AGI e sede in Ancona. La sede può essere

Dettagli

Art. 6 - Sono Soci dell Associazione: Soci fondatori: coloro che hanno sottoscritto l atto costitutivo.

Art. 6 - Sono Soci dell Associazione: Soci fondatori: coloro che hanno sottoscritto l atto costitutivo. TITOLO I COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE E SEDE Art. 1 E costituita in Padova, da un gruppo di studiosi di storia ed oplologia l Associazione Culturale apolitica e senza fini di lucro denominata Il Morione

Dettagli

STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.)

STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.) STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.) Articolo 1 (Costituzione Denominazione Sede) 1. È costituita la Federazione Coordinamenti di Volontariato Siciliano, in breve VOL.SI.,

Dettagli

(Approvato con atto del 12 ottobre 2001 e modificato dall Assemblea dei soci in data 1 ottobre 2010 e 14 dicembre 2015)

(Approvato con atto del 12 ottobre 2001 e modificato dall Assemblea dei soci in data 1 ottobre 2010 e 14 dicembre 2015) ASSOCIAZIONE CULTURALE AMICI DEL MACHIAVELLI STATUTO SOCIALE (Approvato con atto del 12 ottobre 2001 e modificato dall Assemblea dei soci in data 1 ottobre 2010 e 14 dicembre 2015) Articolo 1. Finalità

Dettagli

COMUNE DI ESCALAPLANO

COMUNE DI ESCALAPLANO COMUNE DI ESCALAPLANO Provincia di Cagliari STATUTO CONSULTA GIOVANI DI ESCALAPLANO CAPO I NORME ISTITUTIVE E ATTRIBUZIONI FONTI NORMATIVE Le disposizioni contenute nel presente statuto trovano il loro

Dettagli

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione ALLEGATO 2 (SCHEMA TIPO) Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Art. 1 Costituzione e Sede E costituita ai sensi dell art. 36 e seguenti del C.C., l Organizzazione di Volontariato denominata,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELL'ORDINE DEI FARMACISTI DI VENEZIA

CARTA DEI SERVIZI DELL'ORDINE DEI FARMACISTI DI VENEZIA CARTA DEI SERVIZI DELL'ORDINE DEI FARMACISTI DI VENEZIA L Ordine dei farmacisti è un Ente pubblico non economico ausiliario dello Stato, sotto la vigilanza di alcuni Ministeri. Rappresenta tutti i farmacisti

Dettagli

CONSORZIO DEL TORRENTE LAMBRONE

CONSORZIO DEL TORRENTE LAMBRONE CONSORZIO DEL TORRENTE LAMBRONE COMUNE DI ERBA N. 7 Reg. Delibere Prot. N. 78 Consorzio del Torrente Lambrone - ERBA Per il servizio di difesa e manutenzione dell opera idraulica Torrente Lambrone VERBALE

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA DENOMINATA SOCIETA ITALIANA DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA DENOMINATA SOCIETA ITALIANA DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA DENOMINATA SOCIETA ITALIANA DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA Costituzione e denominazione dell Associazione art. 1 E costituita una Associazione scientifico-culturale

Dettagli

STATUTO FEDERCONGRESSI&EVENTI

STATUTO FEDERCONGRESSI&EVENTI STATUTO FEDERCONGRESSI&EVENTI ARTICOLO 1 COSTITUZIONE E SEDE E costituita l associazione senza scopo di lucro Federcongressi&eventi, in appresso denominata "Associazione" (già Federcongressi, organismo

Dettagli

Assemblea Ordinaria Associazione rilegnano - Verbale

Assemblea Ordinaria Associazione rilegnano - Verbale In data 17/04/2015 alle ore 21.00 presso la sede dell'associazione rilegnano sita in via Ciro Menotti n. 76, si è riunita l Assemblea dei soci regolarmente convocata con comunicazione avvenuta a mezzo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE CAPITOLO 1 - GENERALITA Il presente regolamento è redatto in base all art. 42

Dettagli

Comitato Regionale per le Comunicazioni

Comitato Regionale per le Comunicazioni ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni DELIBERA n. 60/2013 TITOLO 1.10.21/593 1.10.4 LEGISLATURA IX Il giorno 28 novembre 2013 si è riunito nella sede

Dettagli

Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato. Il giorno, alle ore, nel Comune di

Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato. Il giorno, alle ore, nel Comune di Atto costitutivo dell associazione - organizzazione di volontariato Il giorno, alle ore, nel Comune di Via n. con la presente scrittura privata si sono riuniti i sig.ri (1): per costituire l organizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI Approvato con delibera n. 04 del 14.04.2015 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento disciplina le modalità di riscossione del contributo annuale di cui

Dettagli

COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 *********************************

COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 ********************************* COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 ********************************* OGGETTO: Saluggia Social Card Determinazioni per la concessione dei prestiti

Dettagli

Associazione Culturale La Barchetta REGOLAMENTO INTERNO ASSOCIAZIONE

Associazione Culturale La Barchetta REGOLAMENTO INTERNO ASSOCIAZIONE Associazione Culturale La Barchetta REGOLAMENTO INTERNO ASSOCIAZIONE 1 Sommario 1. Scopo e finalità...3 2. Tesseramento e ammissione...3 2.2 Ammissione...3 2.3 Versamento delle quote sociali...3 2.4 Rinnovo...4

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE senza scopo di lucro GLI AMICI DI LUCA

ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE senza scopo di lucro GLI AMICI DI LUCA ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE senza scopo di lucro GLI AMICI DI LUCA In Arquà Polesine (RO) Via Provinciale Ovest n. 191, si sono riuniti il giorno 16/04/2012 per Costituire una associazione senza

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Frosinone nell osservanza delle disposizioni legislative in materia

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO

COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO Titolo I Denominazione, Funzionamento, Sede, Scopo, Durata Art. 1 - Denominazione Nell ambito dell Associazione Italiana Cultura Qualità

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 15 OGGETTO: Imposta unica comunale IUC, componenti TARI e TASI - Determinazione rate, scadenze di versamento e modalità

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO n. 04 a. s. 2012/2013 del 15 gennaio 2013

VERBALE DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO n. 04 a. s. 2012/2013 del 15 gennaio 2013 LICEO GINNASIO STATALE «RAIMONDO FRANCHETTI» VENEZIA-MESTRE Corso del Popolo, 82 VE-MESTRE 30172 Tel. 041/5315531 Fax 041/5328524 e-mail: segreteria@liceofranchetti.it Cod. fiscale 82007660275 Cod. Scuola

Dettagli

Delibera n. 3 2015. Oggetto: Definizione della controversia GU14 106/2014 XXX /BT ITALIA XXX

Delibera n. 3 2015. Oggetto: Definizione della controversia GU14 106/2014 XXX /BT ITALIA XXX Verbale n. 3 Adunanza del 3 febbraio 2015 L anno duemilaquindici il giorno tre del mese di febbraio alle ore 11,00 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO Io sottoscritto Cognome e Nome Indirizzo Cap e località Data di nascita tel. Cell. e_mail chiedo l'iscrizione al Gruppo Orobico Minerali come socio ordinario, dichiaro di

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE GIRO GIRO TONDO ONLUS ATTO REGISTRATO PRESSO L'AGENZIA DELLE ENTRATE DI ROMA 7 IL 12.01.

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE GIRO GIRO TONDO ONLUS ATTO REGISTRATO PRESSO L'AGENZIA DELLE ENTRATE DI ROMA 7 IL 12.01. ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE GIRO GIRO TONDO ONLUS ATTO REGISTRATO PRESSO L'AGENZIA DELLE ENTRATE DI ROMA 7 IL 12.01.2010 CON IL N 162 In Grottaferrata (Roma), si sono riuniti il giorno 18 Dicembre

Dettagli

VERBALE DI ASSEMBLEA DEL 20 MARZO 2013. Oggi, 20 marzo 2013 alle ore 18.00, presso la sede sociale in Sambuceto di San Giovanni Teatino

VERBALE DI ASSEMBLEA DEL 20 MARZO 2013. Oggi, 20 marzo 2013 alle ore 18.00, presso la sede sociale in Sambuceto di San Giovanni Teatino VERBALE DI ASSEMBLEA DEL 20 MARZO 2013 Oggi, 20 marzo 2013 alle ore 18.00, presso la sede sociale in Sambuceto di San Giovanni Teatino (CH), Largo Wojtyla, 19 si è riunita l assemblea della società FB

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014. Assenti giustificati: dott. for. Luca Calienno, dott. agr.

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014. Assenti giustificati: dott. for. Luca Calienno, dott. agr. VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014 Presenti: dott. agr. Andrea Costanzo, dott. agr. Giulio Giannardi, dott. for. Fausto Grandi, dott. agr. Fabio Langastro, dott. agr.

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2014

RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2014 RELAZIONE DEL TESORIERE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ANNO 2014 Il presente bilancio è stato redatto in linea con le indicazioni deliberate dal Consiglio e tiene conto delle disposizioni

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE FOGOLR FURLAN BOLOGNA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE FOGOLR FURLAN BOLOGNA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE FOGOLR FURLAN BOLOGNA Art. 1 - COSTITUZIONE In data 23 Marzo 2003 viene costituita una Associazione fra i friulani residenti nella Provincia di Bologna (regione Emilia-Romagna).

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E.F.di SAVOIA di CASORATE PRIMO. Verbale della seduta del C.d.I del 12.02.2015

ISTITUTO COMPRENSIVO E.F.di SAVOIA di CASORATE PRIMO. Verbale della seduta del C.d.I del 12.02.2015 ISTITUTO COMPRENSIVO E.F.di SAVOIA di CASORATE PRIMO Verbale della seduta del C.d.I del 12.02.2015 Il giorno 12.02.2015, alle ore 17.30, presso i locali della scuola secondaria di Casorate Primo, è convocato

Dettagli

Regolamento del Rotary Club di Chivasso

Regolamento del Rotary Club di Chivasso Regolamento del Rotary Club di Chivasso Art. 1 Consiglio direttivo L organo amministrativo di questo club è il Consiglio Direttivo, composto da soci del club, e cioè consiglieri eletti ai sensi dell art.

Dettagli

Compiti istituzionali dell'ordine:

Compiti istituzionali dell'ordine: ORDINE PROVINCIALE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI MASSA CARRARA CARTA DEI SERVIZI Cos è l Ordine dei Farmacisti e cosa fa L Ordine, a differenza delle altre organizzazioni fra farmacisti, è un Ente

Dettagli

BHALOBASA ONLUS STATUTO

BHALOBASA ONLUS STATUTO Associazione BHALOBASA ONLUS STATUTO 2 Titolo I Definizione, finalità, durata ART. 1 E costituita una Associazione denominata Associazione Bhalobasa ONLUS. ART. 2 L Associazione ha sede in Lari (PI), via

Dettagli

Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA)

Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA) Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA) PARTE GENERALE Art. 1. E costituita la Associazione EX_TRA con sede presso l Istituto PAVONI Scuola Media Paolo VI in Tradate via Sopranzi,26.

Dettagli

Associazione Nautica Marina Vecchia. Statuto Sociale

Associazione Nautica Marina Vecchia. Statuto Sociale Statuto Sociale Art. 1 Sede 1. l associazione Nautica Marina Vecchia ha sede in Lungo Mare Mameli 113\a 60019 Ancona 2. E facoltà dell assemblea ordinaria dei soci trasferire la sede in altro luogo dello

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI COMO

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI COMO ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI COMO Programma triennale per la trasparenza e l integrità Anni 2016-2018 (approvato nella seduta di Consiglio del 13 gennaio 2016) 1. Introduzione:

Dettagli

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO ORIGINALE COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 19 del CONSIGLIO del COMUNE DI LEDRO OGGETTO: Nuova variante urbanistica riguardante l unificazione delle vigenti Norme di Attuazione

Dettagli

Statuto GL-Como (Gruppo Linux Como)

Statuto GL-Como (Gruppo Linux Como) Statuto GL-Como (Gruppo Linux Como) COSTITUZIONE, SEDE, OGGETTO SOCIALE Art. 1) - Denominazione - E' costituita l'associazione culturale GL-Como dove GL-Como è acronimo di Gruppo Linux Como (d'ora in poi

Dettagli

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale Premessa L Amministrazione Comunale di Mariglianella, riconosciuta l importanza: - del coinvolgimento dei giovani, quale presenza attiva e propositiva, nell ambito delle iniziative di carattere sociale

Dettagli

COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO

COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO COSTITUZIONE - SEDE & SCOPO ARTICOLO 1 È costituita l Associazione Nazionale denominata LEGA DEL FILO D ORO - organizzazione non lucrativa di utilità sociale avente sede in Osimo (Ancona) in via Linguetta

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. 15 dicembre 2008 VERBALE N. 52

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. 15 dicembre 2008 VERBALE N. 52 Via Guido da Castello 12 42100 Reggio Emilia tel. /fax 0522 456253 segreteria: erica.iotti@municipio.re.it CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 15 dicembre 2008 VERBALE N. 52 Il Consiglio di Amministrazione del

Dettagli

Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA n. 42/2014 TITOLO 2013.1.10.21.771 2014.1.10.4.1 LEGISLATURA IX Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione

Dettagli

Il Consiglio delibera di convocare l Assemblea degli iscritti per. l approvazione del Bilancio Consuntivo anno 2010 così come segue:

Il Consiglio delibera di convocare l Assemblea degli iscritti per. l approvazione del Bilancio Consuntivo anno 2010 così come segue: Verbale n. 04/2011 Rimini, 29 marzo 2011 ore 16,00 - Punto B - DELIBERE B.1 n.174/2011 Assemblea Ordinaria per approvazione Bilancio Consuntivo 2010 Il Consiglio delibera di convocare l Assemblea degli

Dettagli

Il giorno 12 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 12 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 52/2014 TITOLO 2014.1.10.4 2014.1.10.21.35 LEGISLATURA IX Il giorno 12 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei

Dettagli

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Art.1 - Costituzione e sede E costituita, con sede legale a Lodi, l Associazione denominata: LAUS Volontariato della Provincia

Dettagli

Statuto del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della provincia di Treviso

Statuto del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della provincia di Treviso Statuto del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della provincia di Treviso Art. 1 - Costituzione e Scopi E costituito, con sede legale nel comune di Treviso, ai sensi della Legge 266/91 e

Dettagli

STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO

STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO Art. 1 Denominazione E costituita, anche ai sensi dell art. 13 della L.R. 7/98, una associazione, senza scopo di lucro, denominata

Dettagli

CONSORZIO STRADALE TREDICESIMO Verbale dell Assemblea Generale dei consorziati del 30 giugno 2011

CONSORZIO STRADALE TREDICESIMO Verbale dell Assemblea Generale dei consorziati del 30 giugno 2011 CONSORZIO STRADALE TREDICESIMO Verbale dell Assemblea Generale dei consorziati del 30 giugno 2011 Il giorno 30 giugno 2011 alle ore 14,30 in prima convocazione ed in seconda convocazione del medesimo giorno

Dettagli

ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni

ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni DELIBERA n. 19/2012 TITOLO 1.10.21/227 1.10.4 LEGISLATURA IX Il giorno 5 giugno 2012 si è riunito nella sede di

Dettagli

STATUTO ASSOCIATIVO ************** Associazione culturale RIGOLETTO RECORDS

STATUTO ASSOCIATIVO ************** Associazione culturale RIGOLETTO RECORDS STATUTO ASSOCIATIVO ************** Associazione culturale RIGOLETTO RECORDS ASSOCIAZIONE PER LO STUDIO E LA DIFFUSIONE DELLA MUSICA E DELLA CANZONE D AUTORE Art. 1 E costituita l associazione RIGOLETTO

Dettagli

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2012/4879/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 22 del 21 luglio 2014 Sono presenti i componenti

Dettagli

Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di A.C. Holding S.r.l.

Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di A.C. Holding S.r.l. Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. Comunicato stampa L Assemblea ordinaria di Sintesi S.p.A. ha deliberato: la riduzione del numero degli amministratori da 9 a 7 membri la nomina dei

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 15 del 31.05.2006 OGGETTO: RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI PRIMA DEL 1 GENNAIO 1997.- L

Dettagli

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Approvato con delibera C.C. n. 36 del 29-07-2005 Modifiche: delibera C.C. n. 10 del 09-05-2008 P a g i n a 2 Sommario

Dettagli

Comitato Regionale per le Comunicazioni

Comitato Regionale per le Comunicazioni ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni DELIBERA n. 29/2014 TITOLO 1.10.21/619 1.10.4. LEGISLATURA IX Il giorno 11 luglio 2014 si è riunito nella sede

Dettagli

REGOLAMENTO DI ISTITUTO IL CONSIGLIO D ISTITUTO

REGOLAMENTO DI ISTITUTO IL CONSIGLIO D ISTITUTO REGOLAMENTO DI ISTITUTO IL CONSIGLIO D ISTITUTO VISTO l art. 10, comma 3, lettera a) del T.U. 16/4/94, n. 297; VISTI gli artt. 8 e 9 del DPR 8/3/99, n. 275; VISTO il D.I. 01/02/2001, n.44; VALUTATA l opportunità

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE L ARTERÌA

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE L ARTERÌA STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE L ARTERÌA Art.1 Denominazione-Sede-Durata E costituita, nel rispetto delle norme della Costituzione Italiana, della Legge 383/00, del Codice Civile e della normativa in materia,

Dettagli

CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. 4 agosto 2015

CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. 4 agosto 2015 Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 03471/019 Area Servizi Socio Sanitari, Outsourcing e Tutele Servizio Disabili GP 3 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO STATUTO

CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO STATUTO CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO Art. 1 STATUTO Il circolo Legambiente della Valle d Aosta è costituito ad Aosta, con sede in via delle Betulle

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 93 del 22/07/2014 OGGETTO: RIMBORSO

Dettagli

Verbale dell Assemblea Sezionale del 18-02-2014

Verbale dell Assemblea Sezionale del 18-02-2014 Verbale dell Assemblea Sezionale del 18022014 Il giorno 18 febbraio 2014, alle ore 11,00, presso la Sede Sociale in Torino, Via Foggia 5 si è tenuta, in seconda convocazione, l Assemblea Sezionale dei

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MEDICI CON L AFRICA CUAMM VICENZA. Statuto. art. 1 (Denominazione e sede)

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MEDICI CON L AFRICA CUAMM VICENZA. Statuto. art. 1 (Denominazione e sede) ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MEDICI CON L AFRICA CUAMM VICENZA Statuto art. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita l organizzazione di volontariato denominata: Medici con l Africa Cuamm Vicenza. 2. L

Dettagli

Regolamento interno del Coordinamento delle associazioni di volontariato della provincia di Treviso Testo approvato dall Assemblea del 28 aprile 2007

Regolamento interno del Coordinamento delle associazioni di volontariato della provincia di Treviso Testo approvato dall Assemblea del 28 aprile 2007 Regolamento interno del Coordinamento delle associazioni di volontariato della provincia di Treviso Testo approvato dall Assemblea del 28 aprile 2007 Art. 1 - Soci Ciascun membro del Coordinamento che

Dettagli

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (modificato con delibera di C.C. n. 77 del 26.10.2015) 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 PRINCIPI L Amministrazione

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO SIN DEL 26.10.2012 T HOTEL DI CAGLIARI

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO SIN DEL 26.10.2012 T HOTEL DI CAGLIARI VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO SIN DEL 26.10.2012 T HOTEL DI CAGLIARI Sono presenti per il Consiglio Direttivo SIN: - Il Presidente - Il - Il - I Consiglieri,, Sandra Di Fabio, e - Il - Assente: il Consigliere

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE. COLLEGIO dei MAESTRI DI SCI DELLA REGIONE LOMBARDIA LECCO 10.11.2007 * * * * *

ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE. COLLEGIO dei MAESTRI DI SCI DELLA REGIONE LOMBARDIA LECCO 10.11.2007 * * * * * ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE COLLEGIO dei MAESTRI DI SCI DELLA REGIONE LOMBARDIA LECCO 10.11.2007 Oggi 10.11.2007 in Lecco, presso la sede della società AUTOLECCO STORE che si ringrazia per la cortese ospitalità,

Dettagli

REGOLAMENTO CLUB GIOVANI SOCI BCC CENTROMARCA BANCA

REGOLAMENTO CLUB GIOVANI SOCI BCC CENTROMARCA BANCA REGOLAMENTO CLUB GIOVANI SOCI BCC CENTROMARCA BANCA Il Consiglio di amministrazione della Banca di Credito Cooperativo CentroMarca Banca [qui di seguito per brevità la Banca ] ha deliberato il seguente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI Approvato con deliberazione consiliare n. 34 del 10.10.2008 Art. 1- Istituzione 1. Il Consiglio Comunale di Pontecagnano Faiano aderendo

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

BCC LAB Associazione Giovani Soci BCC San Vincenzo de Paoli di Casagiove

BCC LAB Associazione Giovani Soci BCC San Vincenzo de Paoli di Casagiove BCC LAB Associazione Giovani Soci BCC San Vincenzo de Paoli di Casagiove STATUTO SOCIALE Art. 1 - Costituzione e sede Ai sensi delle disposizioni del Codice Civile in tema di Associazioni, e delle leggi

Dettagli

OGGETTO: ASSOCIAZIONE ARENA SFERISTERIO. PROVVEDIMENTI ATTUATIVI AL PIANO DI INTERVENTO PROGRAMMATICO E FINANZIARIO.

OGGETTO: ASSOCIAZIONE ARENA SFERISTERIO. PROVVEDIMENTI ATTUATIVI AL PIANO DI INTERVENTO PROGRAMMATICO E FINANZIARIO. 91 del 20 MARZO 2002 PROT. N. 8473 1 OGGETTO: ASSOCIAZIONE ARENA SFERISTERIO. PROVVEDIMENTI ATTUATIVI AL PIANO DI INTERVENTO PROGRAMMATICO E FINANZIARIO. L anno duemiladue, addì venti del mese di marzo

Dettagli

ORDINE DEI GEOLOGI DELLA REGIONE UMBRIA

ORDINE DEI GEOLOGI DELLA REGIONE UMBRIA ORDINE DEI GEOLOGI DELLA REGIONE UMBRIA Verbale della riunione del Consiglio del 22/04/2015 Alle ore 15:45 del giorno 22/04/2015 presso la sede dell Ordine dei Geologi della Regione Umbria, in Via Martiri

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI.

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. N. 21 in data 21 aprile 2009 OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. Introduce l argomento il Sindaco, evidenziando che all O.D.G.

Dettagli

STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA

STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA Atto Constitutivo e Statuto del 1998, modificato nelle Assemblee del 09.06.10 e 11.06.12 ITALIANO STATUTO DELLA

Dettagli