Verbale del Consiglio 14 gennaio 2015 CR0001/2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Verbale del Consiglio 14 gennaio 2015 CR0001/2015"

Transcript

1 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ Verbale del Consiglio 14 gennaio 2015 CR0001/2015 L'anno duemilaquindici, addì 14 (quattordici) del mese di gennaio alle ore 15.00, in Firenze presso la sede dell'ordine Professionale degli Assistenti Sociali della Regione Toscana - via M. Malibran 61 - si è riunito, in seduta ordinaria, il Consiglio dell'ordine della Regione Toscana. Presenti: Laura Bini Presidente Egizia Badiani Vicepresidente Carlotta Bardi Tesoriere Andrea Bilotti Consigliere Rossella Boldrini Consigliere Carlo Alberto Calosi Consigliere Silvia Cardoso Consigliere Ilaria Casini Consigliere Maria Cozzi Consigliere Marco Mascalchi Consigliere Anna Mei Consigliere Gloria Pieroni Consigliere Susanna Rollino Consigliere Beatrice Rovai Segretario Maria Chiara Ticonosco Consigliere In apertura di consiglio, su sollecitazione delle cariche, si conviene, vista l imminenza del trasloco di sede, che venerdì 23 gennaio 2014 alle ore 8.00 una delegazione di consiglieri (la tesoriera Carlotta Bardi, Susanna Rollino, la vicepresidente Egizia Badiani, Ilaria Casini,la presidente Laura Bini, Rossella Boldrini e la segretaria Alessandra Saltarello) si recherà presso la nuova sede al fine di effettuare una valutazione di ciò che è necessario eseguire prima che il detto trasloco venga effettuato (es. pulizie, volture, ecc ). Il segretario Beatrice Rovai informa circa la procedura, concordata tra le quattro cariche, a cui è necessario attenersi per la redazione e l approvazione dei verbali. Ciò per evitare disguidi soprattutto nel caso di assenza del segretario per cui il consigliere più giovane presente debba assumere la funzione di segretario verbalizzante della seduta. La procedura prevede che il segretario verbalizzante rediga il verbale della seduta e contestualmente lo invii (anche in bozza) alla segreteria per i necessari adempimenti burocratici. Successivamente, sarà inviato alle quattro cariche per le modifiche, integrazioni necessarie. Il verbale approvato dalla Presidenza sarà,

2 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ pertanto, inviato per via telematica, dalla segreteria a tutti i consiglieri per l approvazione definitiva. Maria Cozzi entra alle Il verbale della riunione precedente, che si è tenuta in data 09 dicembre 2014, è stato letto nella seduta odierna ed è stato approvato dai Consiglieri che erano presenti nello scorso consiglio. Il segretario Beatrice Rovai e illustra le pratiche di iscrizione all'albo. Con Del. n 1 si iscrivono, su loro richiesta, alla sezione B dell'albo gli assistenti sociali: Fontani Lara, nata a Arezzo il al n Corsetti Milena nata a Portoferraio (LI) il al n Vatteroni Valentina nata a Livorno il al n Chiappini Cecilia nata a Castel del Piano (GR) il al n.2837 Tondi Serena nata a Abbadia San Salvatore (SI) il al n Finocchi Giulia nata a Prato il al n Bagnoli Angela nata a Livorno il al n Maiolini Giada nata a Livorno il al n Garosi Elisa nata a Castel del Piano (GR) il al n Panfili Costanza nata a Siena il al n Talarico Federica nata a Pisa il al n Con Del.n 2 si iscrive su richiesta alla sezione A dell albo l assistente sociale Ciani Elena nata a Prato il al n.2845; Con Del.n 3 si iscrive per passaggio alla sezione A dell albo su richiesta per aver superato esame di stato per sez. A in data l assistente sociale Temperini Livia nata a Siena il già iscritta alla sez. B al numero 2326; Con Del.n 4 si concedono, su richiesta degli interessati, nulla osta al trasferimento verso altri Ordini regionali alle assistenti sociali: Puccetti Elisa nata a Lucca il trasferimento all ordine dell Emilia Romagna per variazione della residenza. Targi Lidia nata Rho (MI) il trasferimento all ordine della Lombardia per variazione della residenza. I suddetti assistenti sociali risultano In regola con i pagamenti fino al 2014 compreso;

3 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ Barcia Arianna nata a Palermo il trasferimento all ordine del Friuli Venezia Giulia per variazione della residenza Risulta non versata la quota 2014 che sarà recuperata da questo ordine regionale; Si trasmette all Ordine di destinazione i fascicoli delle iscritte trasferite. Con Del n 5 si cancellano su loro richiesta con decorrenza gli Assistenti sociali: Arcucci Lisa nata a Piombino il per non esercizio della professione. Lastrucci Maria Cristina nata a Barberino del Mugello il per non esercizio della professione. Bettazzi Angela nata a Prato il per trattamento di quiescenza dal Celandroni Arianna nata a Pontedera il per non esercizio della professione. Bianucci Laura nata a Lucca il per trasferimento di mansioni dal Bulleri Fiorella nata a Lastra a Signa (FI) il per non esercizio della professione. Del Carratore MariaLetizia nata a Pisa il per non esercizio della professione. Castellani Fabio nato a Firenze il per non esercizio della professione. Loni Marina nata a Pisa il per non esercizio della professione. Serra Beatrice nata a Livorno il per non esercizio della professione. i Marchesin Laura nata a Bressanone (BZ) il 02/01/1970 non esercizio della professione per trasferimento ad altre mansioni. I suddetti iscritti sono in regola con il pagamento delle quote annuali fino al 2014 compreso. Con Del n 6 si cancella per trasferimento all estero, ai sensi dell art.10 D.M.615/94 l assistente sociale Noemi Biscione nata a Fiesole (FI) il in regola con i pagamenti della quota fino al 2014 compreso. Avendo effettuato il trasferimento all estero in data decorsi i 180gg la segreteria procederà a richiedere accertamento anagrafico all ultimo comune di residenza Sesto Fiorentino (FI). Con Del n. 7 il Consiglio approva il verbale della commissione Valutazione della Formazione Continua del 12 gennaio 2015 ed in particolare approva la/il concessione/diniego dei crediti ai seguenti eventi:

4 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ Data Arrivo richiesta Tipo Data Durata ore Titolo CF rich Ente Centro di Psicoterapia Sessuologia Mediazione Familiare di Prato 10/11/2014 Corso Azienda USL 10 Firenze 03/12/2014 Corso Fondazione per la Formazione Forense dell'ordine degli Avvocati di Firenze 17/12/2014 Corso Centro method 07/01/2015 Corso Anno 2015 anno dal 12/01/2015 al 09/11/ febbraio 6-20 marzo 17 aprile 8 maggio febbraio- 21 marzo- 18 aprile- 23 maggio- 13 giugno-26 settembre-28 novembre-19 dicembre-9 gennaio gennaio2016. Le altre date del 2016 sono ancora da stabilire per modulo facoltativo(50ore di tirocinio+30di supervisione) Corso di Formazione in Mediazione familiari e conflitti sociali da 10 a 20 Interventi sociali dei servizi specialistici sert 15 Corso di formazione per giudici, avvoati e assistenti sociali sulla giurisdizione per i minorenni e della famiglia 24 Corso biennale in mediazione sistemicorelazionale risconosciuto dall' AIMS 60 CR deo Luogo del corso patrocinio Note Costo Via Ferrucci 41 Prato Presidio SERT Via dell'arcolaio Auditorium A Zoli Nuovo Palazzo di Giustizia Centro via Sandro Pertini, 16 Perigliano (PI) mancanza Assistente Sociale tra i formatori - Costo Euro1900 IVA inclusa Mancanza assistente sociale tra i relatori 250euro+IVA per ogni anno di corso; 1800euro+IVA dilazionabili in 12rate mensili(per ogni anno di corso)

5 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ Ente Centro method Centro method Data Arrivo richiesta Tipo Data Durata ore Titolo CF rich 28 febbraio- 21 marzo- 18 aprile- 23maggio- 13giugno- 26settembre- 28novembre- 19dicembre- 9gennaio2016- Corso sistemico 07/01/2015 Corso 23gennaio relazionale 35 07/01/2015 Corso asl2 Lucca 22/12/2014 Corso Istituto degli Innocenti 18/12/2014 Corso 13febbraio, 27marzo, 29maggio, 2ottobre, 6novembre, 4dicembre gennaio febbraio / marzo 12 I seminari del venerdì 30 La resilienza come capacità di superare le esperienze traumatiche della vita 14 Parlare ai bambini con difficili storie familiari (edizione febbraio 2015 e edizione 11-12marzo2015) 12 per ogni edizione CR deo Luogo del corso patrocinio Note Costo Centro Method, via Sandro Pertini, 16 Perigliano (PI) euro+IVA; 1800euro+IVA dilazionabili in 12rate mensili Centro Method via Sandro Pertini, 16 Perigliano (PI) euro Lucca sala riunioni O.P. Istituto degli Innocenti, p.zza SS Annunziata 12 Firenze 180euro+IVA (sono esenti da Iva esclusivamente gli Enti pubblici ai sensi del D.P.R. 26ottobre1972, n.633, art.10)

6 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ Ente ASL 12 Viareggio Data Arrivo richiesta Tipo Data Durata ore Titolo CF rich 26 gennaio, 23 febbraio, 30 marzo, 27 aprile, 25 maggio, 29 Riunioni giugno, 27 permanenti di luglio, 28 aggiornamento settembre, 26 professionale di ottobre, 30 Unità Operativa di 08/01/2015 Corso novembre 30 servizio sociale 30 Azienda USL 1 Massa 24/11/2014 Seminario Azienda USL 1 Massa 24/11/2014 Seminario Genn 2015 giugno / /12/ CR deo Luogo del corso patrocinio Note Costo presidio distrettuale ex osp. Tabarrcci, via fratti, viareggio Una professione di fronte alla formazione, alle organizzazioni, ai bisogni dei cittadino e delle comunità 18 Carrara L assistente sociale fra deontologia e responsabilità 12 Carrara Inviata convenzione Inviata convenzione USSM Firenze 09/01/2015 Corso 13 gennaio, 3-24 febbraio, 24 marzo, aprile ore + 3ore presentazione scritta del caso e 3 ore redazione verbale USSM Firenze 12/01/2015 Corso 29-gen-15 6 Analisi pratiche professionali dell'assistente sociale 20 Dalla teoria alla prassi. L'implementazione 6 sede USSM, Via Bolognese, 86 Firenze sede USSM, Via Bolognese, 86 Firenze No assistenti sociali tra i formatori

7 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ Ente Data Arrivo richiesta Tipo Data Durata ore Titolo CF rich dell'esperienza dei gruppi multifamiliari a supporto delle famiglie dei minori autori di reato Comune di Firenze Corso 11/12 novembre La mediazione familiare intergenerazionale 12 CR deo Luogo del corso patrocinio Note Costo Sala consiglio del Quartiere 5

8 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ Il consiglio prende atto che i crediti concessi nella tabella sopra indicata saranno formalizzato solo dopo la firma della Convenzione inviata agli Enti interessati. La commissione Valutazione della Formazione Continua accreditamento ha esaminato, inoltre, le richieste di esonero dalla Formazione Continua pervenute da: - Stefania Papini - Casu Barbara - Tamagnini Tiziana - Fierravanti Sandra - Moneti Daria - Bigicchi Monica - Gennari Arianna - Ferroni Rossella - Frosini Sonia - Dati Paola - Boldrini Alice - Sabia Mariangela - Lastrucci Rossana - Tempestini Elena - Paoli Francesca - Bini Sara e propone di esonerare i suddetti iscritti con le motivazioni riportate sul verbale commissione. Con la medesima delibera n. 7 il consiglio approva anche gli esoneri concessi dalla commissione con le motivazioni contenute nel verbale della stessa. Il verbale della commissione Valutazione della Formazione Continua viene allegato al presente verbale di cui diventa parte integrante. La referente della commissione Valutazione della Formazione Continua Chiara Ticonosco riferisce al Consiglio che al quesito inviato all Ordine Nazionale sul recepimento di indicazioni per iscritte che domando l esonero in base alla legge 104, non è stata data alcuna risposta ufficiale, ed il consiglio pertanto, dà mandato alla segreteria di sollecitare. Con la stessa del. 7 si rettifica quanto deciso dall Ordine con del. n. 85 del 9/09/2013 e n. 41 del 14/04/2014 ove sono stati attribuiti i crediti formativi alle agenzie formative Apogeo e Athena. Vengono quindi riconosciuti 25 CF, di cui 5 deontologici. Il consiglio, su richiesta della segreteria, decide con Del.n 8, in previsione delle procedure di imballaggio e revisione dei documenti in archivio di autorizzare la distruzione dei documenti di corrispondenza per i quali siano trascorsi i termini di obbligo di conservazione di 10 anni, come da

9 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ regolamento per gli enti pubblici. Andrea Bilotti esce alle ore La presidente commissione Valutazione della Formazione Continua Chiara Ticonosco riferisce in merito allo schema di convenzione quadro che dovranno firmare gli Enti al fine di poter essere provider per la formazione continua degli Assistenti sociali e con Delibera 9 il Consiglio approva lo schema di convenzione quadro per la formazione continua degli assistenti sociali. Il tesoriere Carlotta Bardi e il segretario Beatrice Rovai illustrano i preventivi ricevuti (che si allegano al presente verbale) per l effettuazione del trasloco ed il consiglio Del. 10 sceglie i Traslochi Rondinella previa verifica del DURC. Qualora i traslochi Rondinella non fossero in regola con il DURC si procederà a chiamare Cooperativa La Felce. Il costo effettivo del trasloco sarà calcolato dopo l effettiva presenza delle maestranze in quanto il preventivo era stato ipotizzato a giornata. Il costo sarà imputato al capitolo spese generali varie cap , sul quale sono già stati impegnati 2200,00 (duemiladuecento/00) alla redazione del bilancio di previsione In vista della prossima scadenza di fine febbraio per il pagamento della quota annuale da parte degli iscritti, il consiglio ritiene di inviare una lettera a tutti gli iscritti in cui viene comunicato il cambiamento di sede e vengono date alcune informazioni sul nuovo consiglio di disciplina. Il Consiglio dà mandato alla consigliera Susanna Rollino e al vice presidente Egizia Badiani di predisporre la lettera da inviare agli iscritti. La lettera verrà inviata alla segreteria che provvederà alla spedizione. In merito al bando predisposto da Gloria Pieroni, Susanna Rollino, Ilaria Casini ed Egizia Badiani per l individuazione di n 6 esperti supervisori di tirocinio, il Consiglio con Delibera n 11 approva il suddetto bando incaricando Egizia Badiani e Susanna Rollino della predisposizione del modulo per le domande e Susanna Rollino, Gloria Pieroni, Egizia Badiani e Ilaria Casini di predisporre il secondo bando per l individuazione dei 30 colleghi che dovranno essere formati dagli esperti supervisori. A tal proposito, il Consiglio con delibera n 12 decide di stanziare 5000 quale compenso per i 6 formatori per la supervisione dei tirocini da imputare al capitolo Cap Corsi di formazione Il Consiglio approva la proposta della presidente Laura Bini di concedere una delega permanente alla vicepresidente Egizia Badiani per la partecipazione alle riunioni del Comitato Unitario Professioni.

10 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ La presidente della commissione Valutazione della Formazione Continua Chiara Ticonosco fa presente al consiglio il grosso lavoro della suddetta commissione soprattutto per la valutazione ex post degli eventi a cui gli iscritti hanno partecipato nel 2013 e nel Richiede che venga sostituito il membro che è venuto a mancare con la dimissione di Paola Zanobetti. Il consigliere Carlo Alberto Calosi pertanto, sostituirà Paola Zanobetti nella commissione accreditamento. Ilaria Casini riferisce al Consiglio i contenuti della relazione che presenterà in occasione del Convegno Il Minore al centro dei procedimenti giudiziari di separazione e divorzio il giorno 20 febbraio. Il Consiglio approva i suddetti contenuti. Cardoso esce alle ore Dopo aver esaminato i nuovi elenchi di consulenti, predisposti e pubblicati, il Consiglio,, decide di rinnovare: con Delibera n 13, l incarico allo Studio Upaf per i primi 6 mesi del 2015 per consentire l elaborazione delle prossime buste paga; il tesoriere Carlotta Bardi si occuperà di chiedere preventivi ad altri consulenti iscritti negli elenchi al fine di prendere una nuova decisione. Con Delibera n 14 l incarico allo Studio Stoppa per i primi 6 mesi del 2015 modificandone tuttavia, i termini della prestazione come segue: Consulenza e supporto alla redazione dei bilanci di previsione e consuntivi; Consulenza aggiornamento su obblighi connessi alle attività Ordinistiche e di tenuta Albo; Redazione consulenza e trasmissione telematica delle dichiarazioni fiscali e contributive; Invii telematici per adempimenti inerenti le attività ordinistiche e di tenuta Albo; Gestione di pratiche presso Agenzia delle Entrate connesse allo svolgimento delle attività dell Ente; Il Consiglio, in analogia a quanto deciso per lo studio UPAF, incarica il tesoriere Carlotta Bardi a chiedere altri preventivi ad altri consulenti inseriti nell elenco nonché di rinegoziarne il compenso alla luce della modifica della prestazione richiesta. Il Consiglio con Delibera n 15 decide di non rinnovare l incarico di consulenza allo Studio legale Sanchini Paolo tenuto conto della modifica procedurale del recupero crediti verso gli iscritti modificata con l istituzione del Consiglio di disciplina.

11 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ Il Consiglio incarica la segreteria di predisporre le lettere di comunicazione agli studi UPAF, Stoppa e Sanchini in merito alle decisioni assunte dal Consiglio. La Presidente della Fondazione Gloria Pieroni ricorda che l Ordine deve contribuire al mantenimento della Fondazione e, pertanto, con Delibera n 16 il Consiglio decide di versare alla Fondazione, effettuando la necessaria variazione di Bilancio per prelevare dagli utili pregressi l importo e impegnandolo sul capitolo partecipazione in fondazione Carlotta Bardi riferisce in merito alle tessere a scalare da acquistare per il parcheggio del Parterre. Il Consiglio con Delibera n 17 dà mandato alla segreteria di provvedere all acquisto per ogni consigliere di una tessera a scalare del costo di 100 euro ciascuna. Da imputare al conto rimborsi km La Presidente Laura Bini riferisce in merito all incontro avuto con l assessore alle politiche sociali del Comune di Firenze Sara Funaro. L incontro si è focalizzato in particolare sulla formazione degli assistenti sociali. Laura Bini riferisce che il Comune ha chiesto all Ordine di poter organizzare la formazione in maniera congiunta e per ciò dovrà essere inviata la convenzione quadro affinché possano firmarla. In seguito alla volontà del consiglio di istituire dei gruppi di lavoro aperti alla partecipazione anche di iscritti all ordine non consiglieri, si pongono una serie di problematiche. Il Consiglio dà mandato a Gloria Pieroni e a Marco Mascalchi di predisporre una bozza di regolamento e di definire un elenco degli elementi critici da valutare in una prossima riunione di Consiglio. Marco Mascalchi e Anna Mei escono alle La Presidente della commissione politiche sociali Rossella Boldrini riferisce al Consiglio in merito alla nuova proposta di legge sull accorpamento delle 9 asl toscane evidenziandone alcune criticità che dovranno essere approfondite e segnalate in occasione delle prossime audizioni in Consiglio Regionale. Susanna Rollino riferisce che parteciperà all incontro sul DPCM Riorganizzazione della Giustizia che si terrà a Roma il prossimo 15 gennaio Il Consiglio decide pertanto, con delibera n 18 di concedere il rimborso spese per la partecipazione al suddetto incontro sia a Susanna Rollino che al Dott. Nasca direttore dell UEPE di Livorno. Imputando il costo al capito rappresentanze La prossima riunione di consiglio ordinaria è fissata per giovedì 12 febbraio 2015 ore presso la nuova sede, viene fissata una riunione straordinaria per il 25 febbraio 2015 ore per le

12 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF Pag. n. 2014/ audizioni del gruppo di lavoro sulle tematiche minorili dell area vasta e della presidente del consiglio di disciplina Luisa Spisni e la successiva riunione ordinaria per il 9 marzo 2015 ore La riunione del Consiglio si chiude alle ore Il Segretario Beatrice Rovai La Presidente Laura Bini

Verbale del Consiglio 05 agosto 2014 CR0010/2014

Verbale del Consiglio 05 agosto 2014 CR0010/2014 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF 94055970480 Pag. n. 2014/000002 Verbale del Consiglio 05 agosto 2014 CR0010/2014 L anno duemilaquattordici, addì 5 (cinque)

Dettagli

Verbale del Consiglio 13 maggio 2015 CR0006/2015

Verbale del Consiglio 13 maggio 2015 CR0006/2015 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF 94055970480 Pag. n. 2014/00000107 Verbale del Consiglio 13 maggio 2015 CR0006/2015 L'anno duemilaquindici, addì 13 (tredici)

Dettagli

Verbale del Consiglio 10 settembre 2015 CR0010/2015

Verbale del Consiglio 10 settembre 2015 CR0010/2015 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF 94055970480 Pag. n. 2014/00000146 Verbale del Consiglio 10 settembre 2015 CR0010/2015 L'anno duemilaquindici, addì 10

Dettagli

Verbale del Consiglio 12 febbraio 2015 CR0002/2015

Verbale del Consiglio 12 febbraio 2015 CR0002/2015 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF 94055970480 Pag. n. 2014/0000067 Verbale del Consiglio 12 febbraio 2015 CR0002/2015 L'anno duemilaquindici, addì 12

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014. Assenti giustificati: dott. for. Luca Calienno, dott. agr.

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014. Assenti giustificati: dott. for. Luca Calienno, dott. agr. VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014 Presenti: dott. agr. Andrea Costanzo, dott. agr. Giulio Giannardi, dott. for. Fausto Grandi, dott. agr. Fabio Langastro, dott. agr.

Dettagli

Verbale del Consiglio 05 agosto 2015 CR0009/2015

Verbale del Consiglio 05 agosto 2015 CR0009/2015 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF 94055970480 Pag. n. 2014/00000137 Verbale del Consiglio 05 agosto 2015 CR0009/2015 L'anno duemilaquindici, addì 5 (cinque)

Dettagli

Del. n 11 s'iscrivono su loro richiesta alla sezione B dell'albo gli assistenti sociali:

Del. n 11 s'iscrivono su loro richiesta alla sezione B dell'albo gli assistenti sociali: Pag. 450/2005 Verbale del Consiglio 5 febbraio 2014 L anno duemilaquattordici, addì 5 del mese di febbraio alle ore 15.00, in Firenze presso la sede dell Ordine Professionale degli Assistenti Sociali della

Dettagli

Verbale del Consiglio 14 aprile 2015 CR0005/2015

Verbale del Consiglio 14 aprile 2015 CR0005/2015 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE 94055970480 Pag. n. 2014/0000095 Verbale del Consiglio 14 aprile 2015 CR0005/2015 L'anno duemilaquindici, addì 14 (quattordici)

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELL'ORDINE DEI FARMACISTI DI VENEZIA

CARTA DEI SERVIZI DELL'ORDINE DEI FARMACISTI DI VENEZIA CARTA DEI SERVIZI DELL'ORDINE DEI FARMACISTI DI VENEZIA L Ordine dei farmacisti è un Ente pubblico non economico ausiliario dello Stato, sotto la vigilanza di alcuni Ministeri. Rappresenta tutti i farmacisti

Dettagli

Delibera CROAS Emilia-Romagna n. 454 del 19/12/2014 (aggiornamento con le modifiche apportate in seduta di Consiglio del 16/02/2015)

Delibera CROAS Emilia-Romagna n. 454 del 19/12/2014 (aggiornamento con le modifiche apportate in seduta di Consiglio del 16/02/2015) REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PER L'AUTORIZZAZIONE DELLA FORMAZIONE CONTINUA ISTITUITA DALL'ORDINE REGIONALE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELL'EMILIA ROMAGNA E PROCEDIMENTO DI ATTRIBUZIONE DEI CREDITI FORMATIVI

Dettagli

ESECUZIONI IMMOBILIARI: LE VENDITE DELEGATE AI PROFESSIONISTI

ESECUZIONI IMMOBILIARI: LE VENDITE DELEGATE AI PROFESSIONISTI CORSO DI FORMAZIONE SU: ESECUZIONI IMMOBILIARI: LE VENDITE DELEGATE AI PROFESSIONISTI Firenze, 24-31 ottobre e 7 14 novembre 2014 (14,30-18,30) Sala Convegni c/o Fondazione dei Dottori Commercialisti e

Dettagli

Albo degli atti deliberativi Repertorio 2014 I semestre

Albo degli atti deliberativi Repertorio 2014 I semestre SEDUTA DI CONSIGLIO DEL 15 GENNAIO 2014 VERBALE N. 001/2014 Deliberazione n. 001/2014 ACCOGLIMENTO N. 12 ISTANZE DI ISCRIZIONE ALLA SEZIONE B DELL ALBO. Deliberazione n. 002/2014 ACCOGLIMENTO N. 1 ISTANZA

Dettagli

Deliberazione della Giunta Provinciale

Deliberazione della Giunta Provinciale Deliberazione della Giunta Provinciale N 704 del 30/11/2010 pagina 1 Prot. n. 227242/08.20.00.01 OGGETTO: Legge Regionale n. 38 del 16 Agosto 2001 Approvazione bozza di Protocollo di Intesa tra Regione

Dettagli

Compiti istituzionali dell'ordine:

Compiti istituzionali dell'ordine: ORDINE PROVINCIALE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI MASSA CARRARA CARTA DEI SERVIZI Cos è l Ordine dei Farmacisti e cosa fa L Ordine, a differenza delle altre organizzazioni fra farmacisti, è un Ente

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO. Regolamento della pratica forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO. Regolamento della pratica forense Allegato alla Delibera CdO n.52/2008 del 25/3/2008 ARTICOLO 1 ( Domanda) CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO Regolamento della pratica forense Il praticante che intenda iscriversi deve presentare,

Dettagli

UNIONE LOMBARDA DEI CONSIGLI DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI

UNIONE LOMBARDA DEI CONSIGLI DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI CIRCOLARE INTERPRETATIVA E ATTUATIVA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE TRIENNIO 2008-2010 approvata dall'unione Lombarda dei Consigli dell'ordine degli Avvocati

Dettagli

ORDINE DEI GEOLOGI DELLA REGIONE UMBRIA

ORDINE DEI GEOLOGI DELLA REGIONE UMBRIA ORDINE DEI GEOLOGI DELLA REGIONE UMBRIA Verbale della riunione del Consiglio del 22/04/2015 Alle ore 15:45 del giorno 22/04/2015 presso la sede dell Ordine dei Geologi della Regione Umbria, in Via Martiri

Dettagli

COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO Provincia di Treviso Determinazione del Dirigente del settore Servizi ai cittadini

COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO Provincia di Treviso Determinazione del Dirigente del settore Servizi ai cittadini COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO Provincia di Treviso Determinazione del Dirigente del settore Servizi ai cittadini N generale 526 Data 01/09/2010 N di Protocollo: Oggetto: AFFIDAMENTO INCARICO DI COORDINATORE

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO VENERDÌ 08/11/2013

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO VENERDÌ 08/11/2013 Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Livorno Via Cairoli, 30 57123 Livorno Tel. e Fax 0586-814321 email info@agronomilivorno.it Codice fiscale: 80025040496 VERBALE DEL CONSIGLIO DELL

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLA LOMBARDIA

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLA LOMBARDIA Il Consiglio dell Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Lombardia Visto il decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138,

Dettagli

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) Copia Conforme DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 29 DEL 03/04/2012 OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA CONVENZIONE CON CAF UIL E UGL PER SERVIZI RELATIVI ALL ISEE.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI Approvato con delibera n. 04 del 14.04.2015 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento disciplina le modalità di riscossione del contributo annuale di cui

Dettagli

DIREZIONE. Dirigente: GIOVANNELLI STEFANO. Decreto N. 163 del 07-09-2015. Responsabile del procedimento:

DIREZIONE. Dirigente: GIOVANNELLI STEFANO. Decreto N. 163 del 07-09-2015. Responsabile del procedimento: DIREZIONE Dirigente: GIOVANNELLI STEFANO Decreto N. 163 del 07-09-2015 Responsabile del procedimento: Pubblicità/Pubblicazione: ATTO NON RISERVATO,PUBBLICAZIONE SUL SITO DELL'AGENZIA Ordinario [X ] Immediatamente

Dettagli

DGR 2889 DD. 26.9.2003

DGR 2889 DD. 26.9.2003 DGR 2889 DD. 26.9.2003 VISTO il documento di indirizzo programmatico per l anno 2003 predisposto, ai sensi dell art. 6 della L.R. 27 marzo 1996, n. 18 e successive modificazioni ed integrazioni, dalla

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO CIRCOLARE ATTUATIVA E INTERPRETATIVA DEL NUOVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO CIRCOLARE ATTUATIVA E INTERPRETATIVA DEL NUOVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LAGONEGRO CIRCOLARE ATTUATIVA E INTERPRETATIVA DEL NUOVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE approvata dal Consiglio dell Ordine

Dettagli

ORGANISMO FORENSE DI MEDIAZIONE E ARBITRATO DI URBINO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI URBINO STATUTO

ORGANISMO FORENSE DI MEDIAZIONE E ARBITRATO DI URBINO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI URBINO STATUTO ORGANISMO FORENSE DI MEDIAZIONE E ARBITRATO DI URBINO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI URBINO STATUTO ****** ****** TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 (Costituzione) Ai sensi dell art.18 del Decreto Legislativo

Dettagli

Cesvot insieme a Crescit per promuovere il Servizio Civile Regionale nelle associazioni. SERVIZIO CIVILE

Cesvot insieme a Crescit per promuovere il Servizio Civile Regionale nelle associazioni. SERVIZIO CIVILE Cesvot insieme a Crescit per promuovere il Servizio Civile Regionale nelle associazioni. SERVIZIO CIVILE Cesvot insieme a CRESCIT per promuovere il SERVIZIO CIVILE REGIONALE nelle Associazioni foto di

Dettagli

ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Approvato con Delibera di Consiglio n. 29 del 19 maggio 2011 INDICE REGOLAMENTO...1 Art. 1 Oggetto...1 Art. 2

Dettagli

Note interpretative. Indicazioni per l applicazione del Regolamento del tirocinio (DM 7 agosto 2009, n. 143)

Note interpretative. Indicazioni per l applicazione del Regolamento del tirocinio (DM 7 agosto 2009, n. 143) Note interpretative Indicazioni per l applicazione del Regolamento del tirocinio (DM 7 agosto 2009, n. 143) 11 novembre 2009 Mandato 2008-2012 Area di delega Consigliere Delegato Consiglieri Co-Delegati

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE Servizio della Programmazione Sociale e dei Supporti alla Direzione Generale Verbale di seduta riservata per la valutazione dell offerta tecnica

Dettagli

Ad Personam Azienda dei Servizi alla Persona del Comune di Parma Via Cavestro, 14 43121 PARMA (PR)

Ad Personam Azienda dei Servizi alla Persona del Comune di Parma Via Cavestro, 14 43121 PARMA (PR) Ad Personam Azienda dei Servizi alla Persona del Comune di Parma Via Cavestro, 14 43121 PARMA (PR) Ufficio Contabilità e Bilancio Determinazione Dirigenziale n. 11/10 Oggetto: Conferimento incarico al

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA PRATICA FORENSE TITOLO I ISCRIZIONE NEL REGISTRO SPECIALE DEI PRATICANTI ART. 1 Il laureato in giurisprudenza che intenda iscriversi al Registro Speciale dei praticanti

Dettagli

COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO

COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO COMITATO METODOLOGIE di ASSICURAZIONE della QUALITA' REGOLAMENTO Titolo I Denominazione, Funzionamento, Sede, Scopo, Durata Art. 1 - Denominazione Nell ambito dell Associazione Italiana Cultura Qualità

Dettagli

Presso la sede dell Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania via V.Giuffrida n.202 - Catania

Presso la sede dell Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania via V.Giuffrida n.202 - Catania COOPERAZIONE TRA L ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CATANIA e. PER IL RICONOSCIMENTO di CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI (CFP) AI PROPRI DIPENDENTI Presso la sede dell Ordine degli Ingegneri della

Dettagli

Università della Terza Età - "Luigi Imperati" Statuto

Università della Terza Età - Luigi Imperati Statuto Università della Terza Età - "Luigi Imperati" Statuto Art. 1 Istituzione La Provincia di Foggia istituisce l Università della Terza Età "Luigi Imperati" con sede in Foggia, in Palazzo Dogana, presso l

Dettagli

Associazione Pisana Periti Industriali

Associazione Pisana Periti Industriali Tel. 328-768933/38-7130501 - Fax 050-502560 e-mail: segreteria@appi-pisa.it C.F. e P.Iva 0197230506 Spett/le Collegio Periti Industriali di Pisa Collegio Periti Industriali di Firenze Collegio Periti Industriali

Dettagli

GIUNTA COMUNALE. DELIBERAZIONE N. 23 del 12/03/2015

GIUNTA COMUNALE. DELIBERAZIONE N. 23 del 12/03/2015 copia COMUNE DI CASTELLANA GROTTE Provincia di Bari GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N. 23 del 12/03/2015 OGGETTO: Istituzione del diritto fisso per gli accordi di separazione personale, richiesta congiunta

Dettagli

Verbale del Consiglio 09 dicembre 2014 CR0015/2014

Verbale del Consiglio 09 dicembre 2014 CR0015/2014 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF 94055970480 Pag. n. 2014/0000042 Verbale del Consiglio 09 dicembre 2014 CR0015/2014 L'anno duemilaquattordici, addì

Dettagli

ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA. Casa di Riposo Comm. A. Michelazzo di Sossano Provincia di Vicenza

ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA. Casa di Riposo Comm. A. Michelazzo di Sossano Provincia di Vicenza COPIA Reg. Pubb. n. Letto approvato e sottoscritto IL PRESIDENTE Fto FAEDO ANTONIO ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA I MEMBRI IL SEGRETARIO DIRETTORE F.to BOSCARO FEDERICA Fto Consigliere

Dettagli

FAQ Aggiornamento della competenza professionale

FAQ Aggiornamento della competenza professionale FAQ Aggiornamento della competenza professionale Sommario 1. Accreditamento corsi 2013... 2 2. Quanti CFP sono obbligato ad acquisire?... 2 3. Che cosa succede se sono iscritto e non mi aggiorno?... 2

Dettagli

Servizi provinciali della Motorizzazione Civile LORO SEDI

Servizi provinciali della Motorizzazione Civile LORO SEDI Palermo Prot. n. 99264 del 02 dicembre 2010 Allegati n.1 OGGETTO: Procedure per l espletamento delle attività già di competenza dei soppressi comitati provinciali per l albo degli autotrasportatori di

Dettagli

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:.

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. Al fine di chiarire l applicazione amministrativa dello Statuto vigente ed in ossequio allo stesso ed alle norme vigenti, nella seduta del

Dettagli

XIV ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO DELLA CONCILIAZIONE FORENSE PARMA 16/17/APRILE 2015 RACCOLTA DELLE MOZIONI

XIV ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO DELLA CONCILIAZIONE FORENSE PARMA 16/17/APRILE 2015 RACCOLTA DELLE MOZIONI XIV ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO DELLA CONCILIAZIONE FORENSE PARMA 16/17/APRILE 2015 RACCOLTA DELLE MOZIONI MOZIONE SULLA MEDIAZIONE DEMANDATA DAL GIUDICE L Assemblea del Coordinamento della Conciliazione

Dettagli

COMUNE DI PISA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Delibera n. 164 Del 18 Settembre 2012

COMUNE DI PISA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Delibera n. 164 Del 18 Settembre 2012 ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 164 Del 18 Settembre 2012 OGGETTO: CONCORSO NAZIONALE DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL MARCHIO TERRITORIALE DEL COMUNE DI PISA - NOMINA COMMISSIONE

Dettagli

CAPO PRIMO Della Corte e dei Giudici. Art. 1

CAPO PRIMO Della Corte e dei Giudici. Art. 1 REGOLAMENTO GENERALE DELLA CORTE COSTITUZIONALE 20 gennaio 1966 e successive modificazioni (Gazzetta Ufficiale 19 febbraio 1966, n. 45, edizione speciale) 1 CAPO PRIMO Della Corte e dei Giudici Art. 1

Dettagli

CONDOMINIO: LINEE GUIDA DI CORRETTA AMMINISTRAZIONE

CONDOMINIO: LINEE GUIDA DI CORRETTA AMMINISTRAZIONE CORSO: CONDOMINIO: LINEE GUIDA DI CORRETTA AMMINISTRAZIONE Firenze, 6-13-20-27 ottobre e 3-10 novembre 2015 (14,30-18,00) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di

Dettagli

MENCARONI Carla ROMA, ITALY. cmencaroni@regione.lazio.it

MENCARONI Carla ROMA, ITALY. cmencaroni@regione.lazio.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MENCARONI Carla ROMA, ITALY E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita 28 AGOSTO 1959 cmencaroni@regione.lazio.it

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 28-03-2013 11749 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240 Legge regionale

Dettagli

LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA

LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA Firenze, 28 aprile e 5-19-27 maggio 2015 (15,00-18,30) 28 aprile e 5-19 maggio: Auditorium Cosimo Ridolfi c/o Banca CR Firenze Via Carlo Magno, 7 27 maggio (replica 16 giugno):

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. tra. premesso che

VERBALE DI ACCORDO. tra. premesso che VERBALE DI ACCORDO Il giorno 22 aprile 2010, in Siena tra Banca CR Firenze S.p.A. (di seguito CRF) Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. (di seguito BMPS) e le sottoscritte Organizzazioni Sindacali premesso

Dettagli

Verbale n 35 del 05/09/2014

Verbale n 35 del 05/09/2014 Verbale n 35 del 05/09/2014 Constatato il corretto invio e la corretta ricezione da parte di tutti i Consiglieri della convocazione di rito, prevista per le 17:30, apre la seduta la Presidente Laura Antosa

Dettagli

PROCESSO VERBALE RIUNIONI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 23 APRILE 2014

PROCESSO VERBALE RIUNIONI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 23 APRILE 2014 PROCESSO VERBALE RIUNIONI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 23 APRILE 2014 L anno duemilaquattordici il giorno 23 del mese di aprile alle ore 17.30, presso la Sede si è riunito il Consiglio Direttivo dell'automobile

Dettagli

Incontri territoriali con gli iscrittianno. Relatore Simona Giovagnoni Presidente Formazione Continua

Incontri territoriali con gli iscrittianno. Relatore Simona Giovagnoni Presidente Formazione Continua Incontri territoriali con gli iscrittianno 2015 Relatore Simona Giovagnoni Presidente Formazione Continua Ascoli Piceno 17 giugno 2015 I cambiamenti nella professione FORMAZIONE CONTINUA COMPITO DELLA

Dettagli

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali Facoltà di GIURISPRUDENZA Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali Prot. n. 587 del 24.04.2012 IL DIRETTORE VISTO il Decreto Ministeriale n. 537 del 21 dicembre 1999 Regolamento recante norme

Dettagli

REGOLAMENTO UNIFORME PER LA PRATICA FORENSE Approvato nella seduta consiliare del 6 febbraio 2003

REGOLAMENTO UNIFORME PER LA PRATICA FORENSE Approvato nella seduta consiliare del 6 febbraio 2003 REGOLAMENTO UNIFORME PER LA PRATICA FORENSE Approvato nella seduta consiliare del 6 febbraio 2003 ARTICOLO 1 Il praticante che intenda iscriversi deve presentare, oltre ai documenti richiesti dall art.

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta Comunale COPIA N. 19 OGGETTO: CONVENZIONE PER LA PROCEDURA

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Frosinone nell osservanza delle disposizioni legislative in materia

Dettagli

Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo

Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo 1.- L art. 73 del d. l. 21. 6. 2013 n. 69 convertito con modifiche nella legge 9. 8. 2013 n. 98 ha introdotto la possibilità, per i laureati

Dettagli

III I11I1III1III.,111111 CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI

III I11I1III1III.,111111 CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI 13/12/2013 U-nd/6901/2013 III I11I1III1III.,111111 CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - 00186 ROMA - VIA ARENULA, 71 PRESIDENZA

Dettagli

PRESTAZIONI PROFESSIONALI

PRESTAZIONI PROFESSIONALI PRESTAZIONI PROFESSIONALI fascicolo di supporto alla valutazione delle tariffe dei Revisori Contabili Iscritti all Istituto Nazionale Revisori Contabili Presentazione La prima formazione del Registro dei

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE CAPITOLO 1 - GENERALITA Il presente regolamento è redatto in base all art. 42

Dettagli

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 Estratto web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE

Dettagli

Rossella Mondani 28 novembre 1966 Cat. D Area amministrativo gestionale Scuola Normale Superiore

Rossella Mondani 28 novembre 1966 Cat. D Area amministrativo gestionale Scuola Normale Superiore F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale Telefono ufficio Fax ufficio E mail Rossella Mondani 28 novembre 1966 Cat.

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 864 DEL 17/07/2014

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 864 DEL 17/07/2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 864 DEL 17/07/2014 OGGETTO: Liquidazione fatture per aggiornamento professionale emesse dalla

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 46 Seduta del 20/03/2012 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA DEL CONSULENTE DEL LAVORO PER L ESERCIZIO IN QUALITA DELLA PROFESONE (approvato il 10 marzo 2004)

Dettagli

CINI Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica. Bando di Selezione

CINI Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica. Bando di Selezione CINI Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica Bando di Selezione Per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione n. per assistente alla segreteria d'ufficio nell'ambito della convenzione

Dettagli

IL DIRIGENTE. RITENUTO di dover procedere alla nomina della commissione Giudicatrice;

IL DIRIGENTE. RITENUTO di dover procedere alla nomina della commissione Giudicatrice; Determinazione dirigenziale n.997 del 7 luglio 2014 Centro di responsabilità 54 OGGETTO: concorso pubblico per esami, in convenzione con il Comune di Riccione, il Comune di Bellaria Igea-Marina e l Unione

Dettagli

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE. La presente deliberazione è stata affissa all'albo comunale in data odierna e vi rimarrà per quindici

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE. La presente deliberazione è stata affissa all'albo comunale in data odierna e vi rimarrà per quindici Letto, confermato e sottoscritto Il Sindaco f.to dr.ssa Elisabetta Pian Il Segretario Comunale f.to dr.ssa Ivana Bianchi Copia conforme all originale ad uso amministrativo. Addì, 3 luglio 2015 dr.ssa Francesca

Dettagli

17.2.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 7 DELIBERAZIONE 8 febbraio 2010, n. 122

17.2.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 7 DELIBERAZIONE 8 febbraio 2010, n. 122 17.2.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 7 DELIBERAZIONE 8 febbraio 2010, n. 122 D.G.R. n. 316/2007 relativa all accordo per la riduzione delle emissioni inquinanti e la prevenzione

Dettagli

COMUNE DI USSARAMANNA

COMUNE DI USSARAMANNA COPIA COMUNE DI USSARAMANNA PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N 104/2015 OGGETTO: INTEGRAZIONE MANUALE DI GESTIONE DOCUMENTALE - D.P.C.M. 3 dicembre 2013. L'anno Duemilaquindici,

Dettagli

Consulenti del Lavoro Consiglio Nazionale dell Ordine

Consulenti del Lavoro Consiglio Nazionale dell Ordine VADEMECUM per la Formazione Continua Obbligatoria degli iscritti all Albo dei Consulenti del Lavoro dei Consulenti del Lavoro Premessa La formazione professionale continua è obbligo giuridico posto a carico

Dettagli

Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI

Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 116 del 29/07/2002 modificato con

Dettagli

Fondazione Istituto Andrea Devoto

Fondazione Istituto Andrea Devoto Fondazione Istituto Andrea Devoto Istituto di ricerca sulle marginalità e polidipendenze ONLUS Allegato al verbale del Consiglio di Amministrazione del Preambolo. Ai sensi dell articolo 11, lettera m e

Dettagli

Verbale della riunione del Consiglio tenuta c/o Sede Ordine Viale Garibaldi n. 44/a Mestre (VE) 13 dicembre 2012 ore 16:30

Verbale della riunione del Consiglio tenuta c/o Sede Ordine Viale Garibaldi n. 44/a Mestre (VE) 13 dicembre 2012 ore 16:30 Verbale della riunione del Consiglio tenuta c/o Sede Ordine Viale Garibaldi n. 44/a Mestre (VE) 13 dicembre 2012 ore 16:30 PRESENTI ASSENTI i consiglieri: Dr.ssa Forestale Benedetta Bortoluzzi Dr. Forestale

Dettagli

Determinazione. del 07-02-2008. SETTORE: Settore Direzione

Determinazione. del 07-02-2008. SETTORE: Settore Direzione Comune n. 116 di del 07-02-2008 Argenta PROVINCIA DI FERRARA Determinazione SETTORE: Settore Direzione OGGETTO: Dott.ssa Anna Pappalardo - Affidamento incarico per sorveglianza sanitaria ai sensi del D.Lgs.

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE Dott. Carlo Nicora

IL DIRETTORE GENERALE Dott. Carlo Nicora DELIBERAZIONE N. 1786/2014 ADOTTATA IN DATA 13/11/2014 OGGETTO: Convenzione con l azienda ospedaliera di Padova per l esecuzione di indagini molecolari in campo ematologico. IL DIRETTORE GENERALE Assistito

Dettagli

COMUNE DI MONTEPULCIANO

COMUNE DI MONTEPULCIANO ALLEGATI N. COPIA COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE N. 18 Adunanza del giorno 26-01-2011 OGGETTO: CONVENZIONE PER LA GESTIONE DELLO SPAZIO DESTINATO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER IL COLLOCAMENTO MIRATO DEI DIVERSAMENTE ABILI

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER IL COLLOCAMENTO MIRATO DEI DIVERSAMENTE ABILI ALL. A) PROVINCIA DELL OGLIASTRA ASSESSORATO Lavoro Politiche Giovanili e Femminili e Formazione Professionale REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER IL COLLOCAMENTO MIRATO DEI DIVERSAMENTE ABILI

Dettagli

COMUNE DI SAN SALVO. Provincia di Chieti VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

COMUNE DI SAN SALVO. Provincia di Chieti VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COMUNE DI SAN SALVO Provincia di Chieti UNO DEI 100 COMUNI DELLA PICCOLA GRANDE ITALIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Data 13/01/2014 N. 2 OGGETTO: INCENTIVI PER LA RISTRUTTURAZIONE DELLE

Dettagli

Comune di Domus de Maria

Comune di Domus de Maria Comune di Domus de Maria ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N 96 DEL 23/10/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE CRITERI PER ATTRIBUZIONE BORSE DI STUDIO PER SPESE SOSTENUTE DALLE FAMIGLIE

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno N. 22 del 27/01/2015 Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: ADOZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2015-2016 -2017 E DEL PIANO ANNUALE 2015. APPROVAZIONE STUDIO DI FATTIBILITA L anno

Dettagli

DETERMINAZIONE N.104 DEL 28/11/2011

DETERMINAZIONE N.104 DEL 28/11/2011 Settore n 2 Servizi di Gestione Economico-Finanziaria DETERMINAZIONE N.104 DEL 28/11/2011 N. Registro generale 463 OGGETTO: Conferimento incarichi professionali di consulenza in materia di partecipate.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 733 DEL 17/10/2013 OGGETTO: Approvazione atti della pubblica

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 85 del 22/05/2012 OGGETTO: APPELLO

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO Art. 1 Finalità Il presente Regolamento ha per oggetto le norme di funzionamento del Comitato Esecutivo di Slow Food Italia. Art. 2 Il Comitato Esecutivo.

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 VERBALE DEL CONSIGLIO D ISTITUTO DEL 17 GENNAIO 2013 L anno 2013 il giorno 17 del mese

Dettagli

Il tirocinio post laurea in Psicologia

Il tirocinio post laurea in Psicologia Il tirocinio post laurea in Psicologia a cura della Commissione Paritetica Ordine degli Psicologi della Puglia Università degli Studi di Bari «A. Moro» Riferimenti normativi Legge 18 febbraio 1989 n. 56,

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 15 del 31.05.2006 OGGETTO: RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI PRIMA DEL 1 GENNAIO 1997.- L

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Pubblicato sul BUR n.40 dell 1.9.2009 scadenza 11.9.2009 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Visto il D.lgs 30 marzo 2001, n.165, art. 7, comma 6 ove si prevede che per esigenze cui non possono far fronte con

Dettagli

CONSORZIO INTERCOMUNALE DI SERVIZI C.I. di S. DETERMINAZIONE

CONSORZIO INTERCOMUNALE DI SERVIZI C.I. di S. DETERMINAZIONE CONSORZIO INTERCOMUNALE DI SERVIZI C.I. di S. COPIA BEINASCO - BRUINO - ORBASSANO PIOSSASCO - RIVALTA - VOLVERA DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 72 =====================================================

Dettagli

REGOLAMENTO INDICE. Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2. Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2

REGOLAMENTO INDICE. Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2. Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2 IL REGOLAMENTO REGOLAMENTO INDICE Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2 Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2 Art.3 Requisiti formatori.pag.5 Art.4 Requisiti di accesso per gli

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 32 DEL 19 Febbraio 2013 OGGETTO: CONCESSIONE PATROCINIO COMUNALE E BENEFICIO ECONOMICO AL COMITATO NON UNO DI MENO ALCATEL-LUCENT PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Delibera n. 152 del 05/02/2015 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 PIEVE DI SOLIGO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE L`anno duemilaquindici, il giorno cinque del mese di Febbraio Il

Dettagli

Linee guida sulla Formazione Continua

Linee guida sulla Formazione Continua Linee guida sulla Formazione Continua In applicazione del Regolamento adottato dal Consiglio Nazionale dell Ordine dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati, pubblicato sul bollettino ufficiale

Dettagli

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi

STATUTO. Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia. Art. 4) La fondazione si propone di promuovere studi ed analisi sui temi STATUTO Art. 1) E costituita una fondazione denominata Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia Art. 2) La fondazione ha sede in Palermo, in Via Messina n. 15 Art. 3) La fondazione ha durata illimitata.

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) Protocollo RC n. 4481/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO VENERDÌ 24/10/2014

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO VENERDÌ 24/10/2014 VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO VENERDÌ 24/10/2014 Presenti: dott. for. Luca Calienno, dott. agr. Andrea Costanzo, dott. agr. Giulio Giannardi, dott. for. Fausto Grandi, dott. agr.

Dettagli

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI Regolamento per la gestione autonoma dei servizi in applicazione della Legge regionale n. 22/2001 art. 22, 23 e 24 e della Delibera del Consiglio A.T.C.

Dettagli