UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CAGLIARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CAGLIARI"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CAGLIARI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Seduta del (ore 15:30 17:30) Presso i locali del Rettorato sono presenti con il Rettore, Prof.ssa Maria DEL ZOMPO, in qualità di Componenti interni, la Prof.ssa Ernestina GIUDICI; la Prof.ssa Maura MONDUZZI; il Sig. Enrico GIOFFRÈ; in qualità di rappresentanti degli Studenti la Sig.ra Roberta MOSSA; il Sig. Giacomo SITZIA. Partecipano alla seduta il Prorettore Vicario, Prof. Francesco MOLA, il Direttore Generale, Dott. Aldo URRU, in qualità di Segretario coadiuvato nella verbalizzazione dal Dott. Marco CANNAS. Assenti giustificati : i componenti esterni, Dott. Gianluca CADEDDU e Dott.ssa Valentina ARGIOLAS Assenti: Prof. Gianfranco TORE, componente interno; Sono presenti: il Dott. Giovanni CAOCCI, Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti; la Dott.ssa Oriana ORGOLESU, Componente del Collegio dei Revisori dei Conti; Dott.ssa Elisabetta CAGETTI, Capo di Gabinetto del Rettore, la Dott.ssa Roberta LOTTI, Responsabile del Coordinamento Affari Generali della Direzione Generale; la Dott.ssa Giuseppa LOCCI, Dirigente della Direzione per la Didattica e l Orientamento; il Dott. Fabrizio CHERCHI, Dirigente della Direzione Acquisti, Appalti e Contratti. 1

2 Dopo la verifica del numero legale, il Rettore sottopone all attenzione del C.d.A. per la ratifica il verbale della seduta del IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE RATIFICA, il verbale della seduta del 29 Aprile COMUNICAZIONI Rinnovo componenti del Consiglio ANVUR Il Rettore comunica ai Consiglieri che è si è concluso l iter per presentare le candidature per il rinnovo dei componenti del Consiglio direttivo dell ANVUR. L Ateneo di Cagliari ha presentato ufficialmente la candidatura del Prof. Riccardo Scateni, che è risultato il terzo candidato più sostenuto a dimostrazione dell interesse dell Ateneo ad essere parte attiva a livello universitario. Ringrazia tutti a nome dell Ateneo per il sostegno fornito a tale candidatura. Il CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE prende atto della comunicazione del Rettore. Avvio della procedura per l acquisizione delle candidature per i Gruppi di Esperti della Valutazione (GEV) nell ambito della Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) Il Rettore comunica ai presenti che è in corso di definizione la procedura per l acquisizione delle candidature dei rappresentanti dell Ateneo che verranno inseriti nei Gruppi di Esperti della Valutazione (GEV). Il Rettore chiede a tutti il massimo impegno per sostenere tali candidature. Il CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE prende atto della comunicazione del Rettore. Iniziative CUS e nomina delegato del Rettore per il Comitato Sportivo Universitario Il Rettore informa i presenti che intende avviare un dialogo con CUS affinché vengano potenziate le iniziative di promozione dello sport a favore degli studenti dell Ateneo e informa altresì di aver nominato il Prof. Francesco Mola quale delegato del Rettore per il Comitato Sportivo Universitario. Il CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE prende atto della comunicazione del Rettore. Programma Sir (Scientific Independence of young Researchers) del MIUR Il Rettore informa i presenti che nell ambito del Programma Sir (Scientific Independence of young Researchers) del MIUR sono stati approvati i progetti presentati da tre giovani ricercatori dell Università di Cagliari. Il Dott. Mauro Franceschelli afferente al Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, ha proposto il progetto Cooperative constrained optimization of networked domestic thermal systems for efficient and coordinated urban energy consumption, la Dott.ssa Chiara Garau, afferente al Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura, ha proposto il progetto Governing the smart city: a governancecentred approach to smart urbanism e il Dott. Fabrizio Sanna, afferente al Dipartimento di Scienze biomediche, ha proposto il progetto Neural plasticity induced by sexual experience: role of dopamine and oxytocin at the level of the mesolimbic system and of the hypothalamus. Il Rettore esprime la massima 2

3 soddisfazione per i risultati ottenuti dai ricercatori citati e auspica che, nel prossimo futuro, i risultati dell Ateneo nel settore della ricerca siano sempre migliori. Il CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE prende atto della comunicazione del Rettore e si associa nell esprimere la massima soddisfazione per i risultati ottenuti. Problematiche sicurezza Cittadella Universitari e A.O.U. Il Rettore informa i Consiglieri in merito alla richiesta sottoscritta da 238 persone, tra personale dipendente (docente e TA), studenti e utenti della Cittadella Universitaria e della A.O.U., avente ad oggetto la richiesta di azioni immediate miranti al potenziamento dei livelli di sicurezza del Complesso di Monserrato, tenuto conto dei continui e lamentati furti nei parcheggi adiacenti le strutture e anche all interno delle stesse. Fa presente che, di concerto col delegato del Rettore per Monserrato e i vertici della A.O.U., saranno attivati tutti i canali a disposizione per potenziare ogni iniziativa volta a innalzare i livelli di sicurezza nel Complesso di Monserrato. Il CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE prende atto della comunicazione del Rettore. Ratifica Decreti Rettorali Il Rettore invita il Direttore Generale, Dott. Urru, ad illustrare ai componenti del Consiglio di Amministrazione i seguenti decreti rettorali: D.R. n. 706 del D.R. n. 727 del D.R. n. 739 del D.R. n. 744 del D.R. n. 753 del D.R. n. 759 del D.R. n. 760 del 22/05/2015 D.R. n. 767 del 28/05/2015 Nomina medico competente coordinatore per servizio sorveglianza sanitaria Prof. Pierluigi Cocco ANNO CONTRIBUTO VERSATO DAGLI STUDENTI PER IL CUS CAGLIARI - AUTORIZZAZIONE SPESA E LIQUIDAZIONE DEL SALDO Istituzione della Commissione di Ateneo per l'accesso aperto alla letteratura scientifica AA 2014/ SPOSTAMENTO SCADENZA 3^ RATA TASSE UNIVERSITARIE DEI CORSI DI LAUREA AL 30/06/2015 BORSE DI MOBILITA' A.A Modifica del piano della mobilità studentesca internazionale Autorizzazione alla spesa per il conferimento di borse per lo svolgimento di percorsi di accompagnamento alla creazione d'impresa presso incubatori, nell'ambito dell'intervento INNOVA.RE Convenzione triennale per gli esercizi tra la Fondazione Banco di Sardegna e le Università della Sardegna - rimodulazione progettualità Servizio di traslochi e facchinaggio per l'ateneo: delega alla Regione Autonoma della Sardegna per l'effettuazione della gara quinquennale per la scelta del contraente. Riprende la parola il Rettore per ringraziare il Dott. Urru e per invitare i presenti a pronunciarsi in merito. Dopo relativa discussione, col voto unanime dei presenti Del. n. 102/15C UDITA la relazione del Rettore; VISTO lo Statuto dell Ateneo emanato con D.R. n 339 del 27 Marzo 2012; VISTO i decreti rettorali (All. n. 1); 3

4 VALUTATA PRESO ATTO CON VOTO la necessità e la comprovata urgenza di procedere all emanazione del suddetto provvedimento; della discussione svoltasi; espresso nelle forme di Legge; DELIBERA DI RATIFICARE i decreti rettorali di seguito indicati: D.R. n. 706 del Nomina medico competente coordinatore per servizio sorveglianza sanitaria Prof. Pierluigi Cocco D.R. n. 727 del ANNO CONTRIBUTO VERSATO DAGLI STUDENTI PER IL CUS CAGLIARI - AUTORIZZAZIONE SPESA E LIQUIDAZIONE DEL SALDO D.R. n. 739 del Istituzione della Commissione di Ateneo per l'accesso aperto alla letteratura scientifica D.R. n. 744 del AA 2014/ SPOSTAMENTO SCADENZA 3^ RATA TASSE UNIVERSITARIE DEI CORSI DI LAUREA AL 30/06/2015 D.R. n. 753 del BORSE DI MOBILITA' A.A Modifica del piano della mobilità studentesca internazionale D.R. n. 759 del Autorizzazione alla spesa per il conferimento di borse per lo svolgimento di percorsi di accompagnamento alla creazione d'impresa presso incubatori, nell'ambito dell'intervento INNOVA.RE D.R. n. 760 del 22/05/2015 Convenzione triennale per gli esercizi tra la Fondazione Banco di Sardegna e le Università della Sardegna - rimodulazione progettualità D.R. n. 767 del 28/05/2015 Servizio di traslochi e facchinaggio per l'ateneo: delega alla Regione Autonoma della Sardegna per l'effettuazione della gara quinquennale per la scelta del contraente. Letto e approvato seduta stante Il Segretario Dott. Aldo Urru Il Presidente Prof.ssa Maria Del Zompo Prima di iniziare l esame delle pratiche iscritte all O.d.G. della odierna seduta il Rettore fa presente che la discussione sulla pratica di cui al punto 20) relativa all attivazione di una selezione pubblica per il reclutamento di due ricercatori a tempo determinato presso il Dipartimento di matematica e informatica per il Settore concorsuale 01/A6 ricerca operativa (profilo MAT/09), finanziato con fondi MIUR, sarà rinviata in attesa del pronunciamento definitivo del Collegio dei Revisori dei Conti che ha chiesto ulteriori chiarimenti al Dipartimento proponente. Il Dott. Caocci fa presente che il Collegio ha ritenuto opportuno chiedere un integrazione istruttoria della pratica in oggetto prima della sua approvazione definitiva. Riprende la parola il Rettore per sottolineare l importanza del rispetto dei tempi nell approvazione di pratiche viste le scadenze imposte nelle rendicontazioni e più in generale dalle procedure di selezione in relazione alla spendibilità dei fondi. Invita tutti i soggetti interessati quindi a non trascurare l importanza dei termini previsti. A tal riguardo, nella piena consapevolezza della fondamentale importanza del contributo del 4

5 Collegio dei Revisori dei Conti alla buona gestione amministrativo-contabile dell Ateneo, auspica che il Collegio si possa esprimere in tempi strettissimi a seguito dell invio dei chiarimenti richiesti da parte del Dipartimento e anticipa che potrebbe essere necessario emanare un decreto rettorale da portare a ratifica nelle more dello svolgimento della prossima seduta del Consiglio. Il Dott. Caocci fa presente che il Collegio fornirà, come sempre, la massima collaborazione agli Uffici dell Amministrazione anche nella chiave del rispetto dei tempi richiesti dalle pratiche e che, stante le ragioni di necessità ed urgenza, si possano utilizzare gli strumenti previsti dallo Statuto ed ammessi dalla normativa vigente, previa acquisizione dei prescritti pareri. Si passa quindi all esame dei punti iscritti nell odierno O.d.G. Entra la Dott. Giuseppa LOCCI, Dirigente della Direzione per la Didattica e l Orientamento. Il Rettore dà la parola alla Dott.ssa Giuseppa LOCCI perché illustri la pratica. 1. A) Offerta Formativa 2015/2016: Integrazione RAD e SUA corsi di laurea magistrale - classe LM- 6 Bioecologia marina, Biologia cellulare e molecolare e Neuropsicobiologia; Modifica RAD del corso LM-62 Politiche Società e Territorio adeguamento parere CUN del 7/04//2015 e modifica intervallo CFU ambito Sociologico; Attivazione corsi di studio A.A. 2015/2016 rettifica accesso programmato nazionale B) Aggiornamento SUA 2014/2015 richiesta Ufficio V del MIUR; I Offerta Formativa 2015/2016: Integrazione RAD corsi di laurea magistrale - classe LM- 6 Bioecologia marina, Biologia cellulare e molecolare e Neuropsicobiologia La Dott.ssa LOCCI comunica che in riferimento ai corsi di laure magistrale della classe LM-6 in: - Bioecologia marina, - Biologia cellulare e molecolare; - Neuropsicobiologia In fase di verifica sui quadri della SUA 2015 è emerso che il quadro A4B relativo ai Risultati di Apprendimento Attesi, distinti per aree di apprendimento, non risultava aggiornato. Il Coordinatore del Corso e la Facoltà di Biologia e Farmacia hanno richiesto la riapertura del suddetto quadro delle SUA al MIUR e all ANVUR con mail inoltrata da questa direzione il 14/05/2015 in cui si specificava che: A seguito di cambio di Ordinamento e di alcune variazioni dell Offerta Programmata per la Coorte 2015 rispetto alla Coorte precedente, per mero errore materiale, non sono stati modificati i Descrittori di Dublino riportati nel Quadro A4B: Risultati di Apprendimento Attesi, Conoscenza e comprensione, Capacità di applicare conoscenza e comprensione, sia l area generica che le diverse discipline. Al fine di rendere coerente quanto dichiarato nel Quadro A4b con il percorso formativo riportato nella sezione Amministrazione, Offerta Programmata, si chiede pertanto di poter correggere tale Quadro. 5

6 E stata inviata richiesta al MIUR in data 15/05/2015 per chiarimenti circa la procedura da seguire per l integrazione. Le schede SUA sono state riaperte dal Cineca Offerta formativa e l ANVUR, con mail del 18/05/2015, ha accettato l integrazione proposta. Attualmente le schede SUA dei tre corsi risultano aggiornate e all esame del CUN. - Modifica RAD del corso LM-62 Politiche Società e Territorio adeguamento parere CUN del 7/04//2015 e modifica intervallo CFU ambito Sociologico La Dott.ssa Locci comunica che la Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche con mail del 18/05/2015 segnala che nel RAD, già approvato, del corso di laurea magistrale di Politiche Società e Territorio è stato erroneamente indicato un intervallo di CFU di in luogo di come risulta anche dall Offerta formativa approvata successivamente. Inoltre a seguito del parere CUN del 7 aprile e di comunicazione da parte dei membri del CUN in data 12 maggio, sono stati inseriti 3 CFU nelle Altre attività competenze linguistiche. Nella stessa data si è inviato richiesta al MIUR e al CUN per riapertura della quadro F della SUA relativo all Ordinamento Didattico. Attualmente si è in attesa di risposta da parte del CUN. - Attivazione corsi di studio a. a. 2015/2016 rettifica accesso programmato nazionale Si rileva che nella tabella riepilogativa dei corsi da attivarsi nell a. a. 2015/2016 per i corsi: -LM/SNT4 Scienze delle Professioni sanitarie della prevenzione interateneo Cagliari Perugia: -LM/SNT2 Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie. Per errore materiale è stata indicato erroneamente la programmazione locale degli accessi mentre si tratta di programmazione nazionale come correttamente indicato nelle schede SUA 2015 dei corsi. II. Aggiornamento SUA 2014/2015 Insegnamenti II semestre richiesta Ufficio V del MIUR. La Dott.ssa LOCCI sottopone all attenzione del Consiglio di Amministrazione le proposte di modifica/aggiornamento dei dati inseriti nella procedura Ava Sua- Cds, 2014/2015 relative agli insegnamenti del II semestre. Le richieste sono state inoltrate alla Direzione per la didattica, che, previo controllo sull applicativo U-Gov e contestualmente sulla scheda SUA-Cds, ha predisposto il file relativo alle modifiche richieste. Considerato che gli Atenei non possono modificare direttamente la SUA-Cds, in quanto occorre preventivamente fare richiesta all Ufficio V del Miur, secondo le indicazioni fornite dallo stesso Ministero, con nota prot. 213 del 08/01/2014 è possibile previa formale richiesta dell Ateneo con l indicazione delle relative motivazioni all ufficio competente la rettifica delle informazioni contenute nella scheda anche dopo l accreditamento del corso, affinché le modifiche riportate nella sottostante tabella possano essere inserite nella scheda SUA-Cds, è necessario acquisire preventivamente l autorizzazione dell ufficio V del Miur. 6

7 Alla luce di quanto sopra esposto dal Dirigente della Direzione della Didattica e dell Orientamento, il Rettore sottopone al Consiglio di Amministrazione l approvazione delle modifiche/integrazioni alla programmazione didattica sottoelencate. RICHIESTE PER UFFICIO V (II Semestre 2014/2015) CLASS E LM 77 LMG/01 CLASS E L8/L9 CORSO Economia manageriale Giurispruden za CORSO Ingegneria biomedica SCIENZE ECONOMICHE GIURIDICHE E POLITICHE P COORT CUIN INSEGNAMENT SSD DOCENT R E O E Innovation SECS- Maria 5 management P/10 Chiara Di Guardo (docente di riferiment o) P R COORT E Innovazione e direzione delle imprese Diritto costituzionale italiano e comparato Diritto costituzionale italiano e comparato Diritto costituzionale italiano e comparato SECS- P/10 SCES- P/08 IUS/21 INGEGNERIA E ARCHITETTURA CUIN INSEGNAMENT SSD O Fenomeni di INGtrasporto in IND/24 sistemi biomedici 1 Maria Chiara Di Guardo (docente di riferiment o) Docente non specificat MODIFICA RICHIESTA Sostituzione docente con Francesca Cabiddu Sostituzione docente con Ernestina Giudici Cancellazion e record o IUS/21 Rita Pilia Cancellazion e record IUS/21 Rita Pilia Inserimento record DOCENT E Giacomo Cao MODIFICA RICHIESTA Inserimento record MOTIVAZION E Congedo obbligatorio per maternità della Prof.ssa Di Guardo E stato eliminato il partizionament o tra matricole pari e dispari, pertanto è stata creata un unica AF con docente Rita Pilia CUIN MOTIVAZION E Nella programmazio ne iniziale l insegnamento risultava mutuato dal corso di Ingegneria per l ambiente e il territorio (Fenomeni di trasporto in sistemi ambientali cuin ) e pertanto non presente nella didattica erogata di Ingegneria biomedica. A seguito della presa in servizio del RTD Francesco Desogus, al quale è stato attribuito l insegnamento per Ingegneria per l ambiente e il territorio, l attività non è 7

8 L 9 CLASS E LM 13 Ingegneria chimica CORSO Chimica e tecnologia farmaceutich e P R COORT E CUIN Fondamenti di informatica 1 ING- INF/05 BIOLOGIA E FARMACIA INSEGNAMENT SSD O Analisi dei farmaci 1_A (modulo di Analisi dei farmaci 1) CHIM/0 8 Giuliano Armano (docente di riferiment o) DOCENT E Filippo Maria Pirisi (docente di riferiment o) Sostituzione docente con Gian Luca Marcialis (docente di riferimento) MODIFICA RICHIESTA Sostituzione docente con Valentina Onnis più mutuata Esigenza di riequilibrare i carichi didattici del SSD. Si è indicato come docente di riferimento al posto del Prof. Armano il docente Marcialis (RU) MOTIVAZION E Per motivi di salute il Prof. Pirisi non può mantenere l insegnamento in Analisi dei farmaci modulo 1. Il Prof. Pirisi continua a essere docente di riferimento nel corso con l insegnamento di Chimica degli alimenti (cuin ) Dopo breve discussione Del. n. 103/15C IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE - VISTO lo Statuto; - VISTO il Regolamento didattico di Ateneo; - VISTA la legge 19 novembre 1990 n. 341, art. 11 co. 1; - VISTO il Decreto Ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270; - VISTI i decreti ministeriali 16 marzo 2007, relativi alla determinazione delle classi delle lauree universitarie e delle lauree universitarie magistrali; - VISTO il Decreto Ministeriale n.47 del 30 gennaio 2013 e il D.M del 23 dicembre 2013; - VISTE le comunicazioni delle strutture Didattiche; - VISTE le schede SUA 2014/2015 e SUA 2015/2016 in procedura AVA; - VISTA l istruzione presentata dalla Direzione per la didattica e l Orientamento; - VISTO il parere espresso dal Senato Accademico nella seduta del ; DELIBERA a) DI APPROVARE l integrazione RAD e SUA corsi di laurea magistrale - classe LM- 6 Bioecologia marina, Biologia cellulare e molecolare e Neuropsicobiologia; b) DI APPROVARE le modifiche RAD del corso LM-62 Politiche Società e Territorio; 8

9 c) DI APPROVARE la proposta di numero programmato nazionale degli accessi per i corsi di LM/SNT4 Scienze delle Professioni Sanitarie della prevenzione interateneo Cagliari Perugia e di LM/SNT2 Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie; d) DI APPROVARE l aggiornamento SUA 2014/2015 attività formative II semestre - richiesta Ufficio V del MIUR. Letto e approvato seduta stante Il Segretario Dott. Aldo Urru Il Presidente Prof.ssa Maria Del Zompo Esce la Dott.ssa Locci 2. Programmazione P.O relativa alla concorsualità docenti e ricercatori TD; Il Rettore ricorda che nella seduta del 29 aprile 2015 il Consiglio ha approvato la programmazione dei punti organico 2014 da caricare sulla procedura PROPER. Poiché la suddetta programmazione è stata effettuata in tempi stretti e senza conoscere le reali esigenze dei Dipartimenti e delle Facoltà, venute alla luce solo successivamente con le loro richieste, propone al Consiglio una rimodulazione della stessa come segue: Programmazione SA e CdA aprile 2015 Proposta di rimodulazione PO ,34 Note 12,34 Note Quota PO per riequilibrio rapporto ordinari/ricercatori TDB - 3,80 5,50 PO per 11 rictdb, residuo 1,70 PO su programmazioni anni precedenti - 4,50 6,50 PO per 13 rictdb, residu 2,0 PO su programmazioni an precedenti PO disponibili per programmazione 8,54 7,84 Personale TA - 1,74-1,74 Ricercatori TD - 0,80 2 ricercatori TDA - 1,20 3 ricercatori TDA Totale PO per ordinari e associati 6,00 20% min esterni PO 1,20 50% max interni PO 3,00 4,90 20% min esterni PO 0,98 50% max interni PO 2,45 20% riservati esterni - 1,40 2 associati - 1,40 2 associati 50% valutative per interni - 3,00 15 associati - 1,90-1,60 8 associati 9

10 - 0,30 1 ordinario Restano per procedure selettive libere - 1,60-1,20 ordinari - 1,20 ordinari - 1,60-0,40 associati - 0,40 associati Sommando i PO attribuiti alle varie categorie di personale, la ripartizione è modificata nel seguente modo: Programmazione SA e CdA aprile 2015 Rimodulazione proposta Ordinari PO 1,20 Ordinari PO 1,50 Associati PO 4,80 Associati PO 3,40 Ricercatori A e Ricercatori B PO 4,60 Ricercatori A e Ricercatori B PO 5,70 Personale T A PO 1,74 Personale T A PO 1,74 TOTALE PO 12,34 TOTALE PO 12,34 Il Rettore ricorda che i PO sono stati ripartiti nel rispetto delle disposizioni sul reclutamento previste dalla Legge 240/2010, dall art 4 del D.Lgs.29 marzo 2012 n.49 e dalla Legge di stabilità Rammenta, inoltre, che il D.Lgs. 29 marzo 2012 n.49, modificato dalla Legge di stabilità 2015, prevede l assunzione di un Ricercatore di tipo B ogni due professori ordinari assunti. L utilizzo di ulteriori 0,30 PO dei residui delle programmazioni precedenti è reso possibile dall andamento delle procedure concorsuali sinora espletate. Il Senato Accademico ha espresso parere favorevole alla suddetta programmazione nella seduta del 28 maggio Per l utilizzo dei suddetti PO 2014 il Rettore propone, sulla base delle richieste pervenute da parte dei Dipartimenti e tenuto conto del carico didattico e delle esigenze scientifiche riferite ai settori scientificodisciplinari indicati nelle richieste, di attivare le seguenti procedure: Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica: associato riservata esterni SC 10/M2 (profilo SSD L-LIN/21 Slavistica); associato valutativa SC 10/N3 (profilo SSD L-OR/18 Indologia e tibetologia); ricercatore TD tip. B SC 10/N1 (profilo SSD L-OR/12 - Lingua e letteratura araba); Dipartimento di Fisica: associato valutativa SC 02/B1 (profilo SSD FIS/01 Fisica sperimentale); ricercatore TD tip. B SC 02/C1 (profilo SSD FIS/05 Astronomia e astrofisica); Dipartimento di Giurisprudenza: associato valutativa SC 12/B1 (profilo SSD IUS/04 Diritto commerciale); ricercatore TD tip. B SC 12/C1 (profilo SSD IUS/08 Diritto costituzionale); ricercatore TD tip. A SC 12/E3 (profilo SSD IUS/05 Diritto dell economia); Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e Architettura: ordinario selettiva SC 08/A3 (profilo SSD ICAR/05 Trasporti); 10

11 ricercatore TD tip. B SC 08/A1 (profilo SSD ICAR/02 Costruzioni idrauliche e marittime e idrologia); Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica: associato selettiva SC 09/E1 (profilo SSD ING-IND/31 Elettrotecnica); ricercatore TD tip. B SC 09/E4 (profilo SSD ING-INF/07 Misure elettriche e elettroniche); Dipartimento di Ingegneria meccanica, chimica e dei materiali: associato selettiva SC 09/D2 (profilo SSD ING-IND/24 Principi di ingegneria chimica); ricercatore TD tip. B SC 09/C1 (profilo SSD ING-IND/08 Macchine a fluido); Dipartimento di Matematica e informatica: associato riservata esterni SC 01/B1 (profilo SSD INF/01 Informatica); ricercatore TD tip. B SC 01/A6 (profilo SSD MAT/09 Ricerca operativa); Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia: ordinario selettiva SC 11/C5 (profilo SSD M-FIL/07 Storia della filosofia antica); ricercatore TD tip. B SC 11/E2 (profilo SSD M-PSI/04 Psicologia dello sviluppo e psicologia dell educazione); Dipartimento di Scienze biomediche: ricercatore TD tip. B SC 05/H1 (profilo SSD BIO/16 Anatomia umana); ricercatore TD tip. B SC 05/E1 (profilo SSD BIO/10 Biochimica); Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche: associato valutativa SC 03/B1 (profilo SSD CHIM/03 Chimica generale ed inorganica); ricercatore TD tip. B SC 04/A2 (profilo SSD GEO/02 Geologia stratigrafica e sedimentologica); Dipartimento di Scienze mediche Mario Aresu : ordinario valutativa SC 06/I1 (profilo SSD MED/36 Diagnostica per immagini e radioterapia); Dipartimento di Scienze chirurgiche: ordinario selettiva SC 06/H1 (profilo SSD MED/40 Ginecologia e ostetricia); Dipartimento di Scienze della vita e dell'ambiente: associato valutativa SC 03/D2 (profilo SSD CHIM/09 Farmaceutico tecnologico applicativo); ricercatore TD tip. B SC 05/B1 (profilo SSD BIO/05 Zoologia); Dipartimento di Scienze economiche ed aziendali: ordinario selettiva SC 13/A3 (profilo SSD SECS-P/03 Scienza delle finanze); associato valutativa SC 13/A2 (profilo SSD SECS-P/02 Politica economica); associato valutativa SC 13/A1 (profilo SSD SECS-P/01 Economia politica); Dipartimento di Scienze sociali e delle istituzioni: ricercatore TD tip. A SC 14/B2 (profilo SSD SPS/13 Storia e istituzioni dell africa); Dipartimento di Storia, beni culturali e territorio: associato valutativa SC 10/C1 (profilo SSD L-ART/06 Cinema, fotografia e televisione); ricercatore TD tip. B SC 11/B1 (profilo SSD M-GGR/01 Geografia); ricercatore TD tip. A SC 11/A2 (profilo SSD M-STO/02 Storia moderna); 11

12 Propone che i bandi per le procedure di chiamata selettiva dei professori ordinari e associati e per il reclutamento dei ricercatori TD di tipologia a) siano pubblicati nel mese di giugno, mentre le procedure di chiamata valutativa dei professori ordinari e associati e le selezioni per i ricercatori di tipologia b) siano pubblicate nel mese di ottobre 2015, tenendo conto delle disponibilità di bilancio, della conclusione delle procedure bandite nel mese di giugno 2015, dell ISEF e dei P.O. disponibili. Si apre una breve discussione nel corso della quale interviene la Prof.ssa Monduzzi per chiedere brevi chiarimenti sulle scelte sottese alla pratica in esame. Il Rettore fornisce i chiarimenti richiesti ed evidenzia che, dall anno venturo, in considerazione della scadenza dei PO fissata su base triennale anche la programmazione richiesta dal Ministero potrà essere meno costretta nel tempo. Ciò consentirebbe all Ateneo di effettuare una programmazione di più ampio respiro che tenga conto delle esigenze di didattica e ricerca di medio e lungo periodo. Terminata la discussione Del. n. 104/15C IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Sentita la relazione del Rettore; Vista la Legge n. 240 del ed in particolare gli artt. 18 e 24; Visto il Regolamento per la disciplina del procedimento di chiamata dei professori di ruolo di prima e seconda fascia di questa Università; Visto il Regolamento per le assunzioni di Ricercatori a tempo determinato; Viste le delibere dei Dipartimenti; Vista la delibera del Senato Accademico del ; DELIBERA Di approvare la rimodulazione della programmazione dei PO 2014 e di dare mandato al Rettore di chiedere l autorizzazione al MIUR per caricare la stessa sulla procedura PROPER; Di approvare la proposta di ripartizione dei posti ai Dipartimenti presentata dal Rettore utilizzando i punti organico 2014, dandogli mandato affinché i bandi per le procedure di chiamata selettiva dei professori ordinari e associati e per il reclutamento dei ricercatori TD di tipologia a) siano pubblicati nel mese di giugno, mentre le procedure di chiamata valutativa dei professori ordinari e associati e le selezioni per i ricercatori di tipologia b) siano pubblicate nel mese di ottobre 2015, tenendo conto delle disponibilità di bilancio, dell ISEF, della conclusione delle procedure bandite nel mese di giugno 2015 e dei P.O. disponibili. Letto e approvato seduta stante 12

13 Il Segretario Dott. Aldo Urru Il Presidente Prof.ssa Maria Del Zompo 3. Proposte utilizzo P.O per il personale tecnico amministrativo PO 2014, programmazione 2015 Il Rettore rammenta che con DM 907 del sono stati assegnati per l anno 2014 all ateneo 12,34 Punti Organico relativi alle cessazioni 2013; detti PO, utilizzabili per l assunzione di personale a tempo indeterminato e di ricercatori a tempo determinato a carico del bilancio, sono stati programmati e ripartiti fra le varie categorie di personale nelle scorse sedute degli organi accademici (SA del e CdA del ) Per quanto riguarda la concorsualità del personale Tecnico Amministrativo sulla base della programmazione di cui sopra sono disponibili per il 2014 (programmazione 2015) PO 1,74- Fa presente che la necessità di assumere personale Tecnico Amministrativo nasce dall esigenza di sostituire tre Segretari Amministrativi di Dipartimento che andranno in quiescenza nel 2015, di costituire quanto prima un Ufficio Europa e di migliorare i servizi per gli studenti. Rammenta inoltre che nella scorsa seduta del C.d.A. del è già stata programmata la concorsualità per complessivi n.5 contabili di Categoria C (riservati a disabili e categorie protette) per le esigenze dei Dipartimenti. e che l intenzione di proporre agli organi accademici l avvio di una nuovi concorsi è stata comunicata alle organizzazioni sindacali nell incontro del Il consumo di punti organico su cui calcolare le previsioni di future assunzioni per i vari ruoli tecnici e amministrativi è il seguente: Ruolo Punti organico Personale TA B 0.20 Personale TA C 0,25 Personale TA -D 0,30 Personale TA EP 0,40 Dirigenti 0,65 Passaggi di ruolo Differenza fra ruolo ricoperto e nuovo ruolo Il Rettore sottolinea che una analisi dei fabbisogni di personale ha fatto rilevare le seguenti esigenze: POSTI Consumo PO N.4 posti di Cat. D contabile per le esigenze delle segreterie di Dipartimento di cui n.2 0,70 Riservati N.2 posti di Cat. C per le esigenze della internazionalizzazione/ mobilità studentesca / 0,30 ricerca di cui n.1 Riservato N.1 posto Cat.D esperto in internazionalizzazione 0,30 N.1 posto di Cat. C Qualità mediante chiamata idoneo dalle graduatorie in essere 0,25 (DDG 475 del ) per le esigenze delle facoltà N.1 posto di Cat. EP mediante chiamata idoneo dalle graduatorie in essere (DD 0, del ) per le esigenze della DIRSI e della Dir Ricerca TOTALE 1,70 13

14 Il Rettore fa presente che il consumo di punti organico sopra riportato è meramente indicativo in quanto dovrà essere valutato il consumo effettivo in caso di vincita del concorso da parte di personale strutturato. In tal caso, considerato che il consumo di PO è pari alla differenza fra ruolo ricoperto e nuovo ruolo, verrà rivalutata la situazione. Chiede quindi al C.d.A. di esprimersi sulle proposte presentate e sulla programmazione 2015, concorsualità 2014 per il personale tecnico ammi.vo, così come sopra illustrata Si apre una discussione nel corso della quale interviene il Sig. Gioffrè per chiedere chiarimenti in merito al posto di Cat. D in esperto in internazionalizzazione e per chiedere se i 2 posti di Cat. C per le esigenze della internazionalizzazione/mobilità studentesca/ricerca sono inerenti alla stessa funzione. Il Rettore, prendendo spunto dagli approfondimenti con il Direttore Generale, propone che per il posto di Cat. D venga indicato esperto in progettualità internazionale in quanto, in questo momento, serve potenziare la capacità progettuale a livello europeo e internazionale e, a tal riguardo, occorrono professionalità specificamente formate vista la complessità dell intera materia. In merito ai 2 posti di Cat. C fa presente che verranno destinati agli Uffici che si occupano dell internalizzazione e della mobilità studentesca e non saranno necessariamente collegati alla già descritta figura di Cat. D. Il Direttore Generale fa presente che allo stato attuale l Amministrazione ha grande necessità di operatori di Cat. C nei settori dell internazionalizzazione e della mobilità studentesca. Ricorda infatti come sia aumentata dal 3% al 7% la quota premiale legata all internazionalizzazione e come l UE, dopo aver per anni investito risorse in tale settore, stia adesso passando alla fase di valutazione dei risultati raggiunti a tutti i livelli attraverso la definizione di appositi moduli contenenti gli opportuni indicatori. Per tale ragione è indispensabile presidiare con la dovuta attenzione tale settore e tenere sotto il massimo controllo tutti i relativi indicatori e, per far ciò, occorre potenziare le strutture competenti con personale in possesso della dovuta professionalità. Terminata la discussione e preso atto della precisazione del Rettore Del. n. 105/15C IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE UDITA la relazione del Rettore; VISTA la legge 240/2010; VISTO il D.lgs 49/2012; VISTA la L. 135 /2012; VISTO il DM 907 del VISTE le disposizioni ministeriali; VISTA le delibera del SA del e C.d.A. del PRESO ATTO della discussione svoltasi 14

15 FATTA PROPRIA la precisazione del Rettore di specificare che il concorso per la Cat. D per l internazionalizzazione è per un posto di Cat. D esperto in progettualità internazionale DELIBERA DI APPROVARE la programmazione per le assunzioni del personale tecnico amministrativo per l anno 2014, Programmazione 2015 illustrata in premessa, con la seguente precisazione relativa al posto di Cat. D per l internazionalizzazione: POSTI Consumo PO N.1 posto Cat.D esperto in progettualità internazionale 0,30 Letto e approvato seduta stante Il Segretario Dott. Aldo Urru Il Presidente Prof.ssa Maria Del Zompo 4. Proposta di affidamento incarichi ai Dirigenti di ruolo Il Rettore rammenta che nella seduta del mese di aprile 2015 sono stati indicati al Consiglio di Amministrazione i nominativi dei docenti a cui è stato conferito l incarico di Prorettore, con i quali dovrà svolgere e condividere le funzioni di indirizzo e di coordinamento dell Ateneo durante il suo mandato; nella seduta del mese di aprile, poi, è stato autorizzato il rinnovo del contratto quadriennale del Direttore Generale con il quale si è iniziata a definire l organizzazione manageriale dell Ateneo. Ritiene quindi opportuno proporre al Consiglio di completare la definizione del management mediante la conferma degli incarichi di direzione ai Dirigenti di ruolo, che dovranno collaborare con il Direttore Generale, il Rettore, i Prorettori e gli Organi Accademici per rendere operativi i programmi e le politiche di Ateneo. La proposta nasce dall esigenza di dare stabilità, garanzia e continuità alla gestione amministrativa dell Ateneo in un momento di profondo cambiamento sia per quanto riguarda le procedure amministrative e contabili, sia per quanto riguarda la riorganizzazione in atto in materia di pubblica amministrazione e in particolare di università, con la cosiddetta riforma della buona università. Ritiene infatti fondamentale in questa fase assicurare il buon andamento e la continuità dell azione amministrativa utilizzando le comprovate competenze professionali possedute dai dirigenti in servizio. Precisa che i vigenti incarichi, assegnati formalmente con contratto agli 8 dirigenti di ruolo dell ateneo, hanno scadenze temporalmente differenti in quanto i vari dirigenti sono stati contrattualizzati in tempi diversi: nel prossimo mese di settembre 2015 andrà a scadenza il contratto del Dirigente della Direzione Acquisti, Appalti e Contratti, nel mese di ottobre 2015 il contratto del Dirigente della Direzione Finanziaria, nell aprile 2016 tutti i rimanenti contratti. Fa presente che i dirigenti sono stati sentiti in apposita riunione, convocata in accordo con il Direttore Generale, nel corso della quale è stata condivisa la necessità per l Ateneo di mantenere l organizzazione 15

16 vigente, dando un respiro più ampio alla durata degli incarichi e, conseguentemente, è stata condivisa l opportunità di una risoluzione consensuale dei contratti in essere per addivenire a un nuovo affidamento quadriennale dei medesimi incarichi. Per quanto riguarda invece il problema di una eventuale rotazione dei dirigenti posto dalla normativa in materia di prevenzione della corruzione, fa rilevare che al momento non è perseguibile in considerazione del ridotto numero dei dirigenti e della inopportunità di depauperare le direzioni di specifiche e consolidate professionalità, in un momento in cui è richiesta la massima efficienza. Peraltro anche in base alle norme vigenti e alle recenti delibere ANAC (cfr del. n. 13 del ) è nella facoltà di ogni singola PA disciplinare nel proprio piano per l anticorruzione le modalità di rotazione dei dirigenti, prestando attenzione a che l eventuale avvicendamento non si ponga in contrasto con l organizzazione degli uffici e con il buon andamento e la continuità dell azione amministrativa. Potenzialmente le Direzioni a rischio sono la Direzione Opere pubbliche, la Direzione Acquisti, Appalti e Contratti, la Direzione reti e servizi informatici e la Direzione del Personale, limitatamente alle procedure di concorso. Precisa al riguardo che il Dirigente della Direzione Opere pubbliche e, al momento e salvo altre valutazioni organizzative, il Dirigente della Direzione Reti non sono al momento sostituibili con altri Dirigenti presenti nei ruoli dell ateneo, considerato che le professionalità non sono fungibili, che la rotazione non garantirebbe le necessarie competenze tecniche per lo svolgimento delle specifiche attività e che ragionevolmente non verrebbe assicurato il medesimo livello di efficienza; il Dirigente della Direzione Acquisti, Appalti e Contratti ricopre l incarico solo da due anni e mezzo, mentre nell ufficio concorsi della Direzione del Personale nel 2014, anche per impulso del Dirigente, è stato effettuato un avvicendamento di incarichi mediante rotazione del personale di Cat. EP, Cat. D e Cat. C. con personale proveniente da altri settori. In ogni caso, qualora risultassero delle economie di Punti Organico a seguito della concorsualità in atto verrà valutata l opportunità di programmare un ulteriore posto di Dirigente per presidiare specifiche funzioni, che potrà consentire in futuro una eventuale riorganizzazione degli attuali assetti dirigenziali anche considerando le cessazioni future per pensionamento. Per quanto sopra esposto il Rettore chiede al C.d.A. di esprimere il parere sull opportunità di risolvere consensualmente i contratti in essere con gli otto dirigenti di ruolo con decorrenza dal 15 giugno prossimo e di riconfermare nell incarico i dirigenti in servizio mediante affidamento quadriennale dei medesimi incarichi ricoperti. Sottolinea inoltre l opportunità che tutti gli incarichi dirigenziali abbiano la stessa durata, la stessa scadenza e si concludano il 31 dicembre anche in coerenza con il Ciclo di gestione della performance, in base al quale l assegnazione degli obiettivi operativi, la gestione delle attività, il monitoraggio e la valutazione dei risultati coincidono con l anno solare. Chiede, pertanto, il parere del Consiglio di Amministrazione: sulla risoluzione consensuale dal 15 giugno 2015 dei contratti dirigenziali in essere; sulla conferma dei dirigenti di ruolo in servizio mediante affidamento quadriennale dei medesimi incarichi ricoperti con decorrenza dal 16 giugno 2015 al 31 dicembre Prende la parola la Prof.ssa Monduzzi per esprimere la propria soddisfazione per l attività svolta dalla Dott.ssa Donatella Tore, Dirigente della Direzione per i Servizi Bibliotecari. Fa presente infatti come il nostro Ateneo sia tra i pochi che possa contare su un efficiente abbonamento alle riviste on line il cui accesso è 16

17 fondamentale per lo svolgimento dell attività didattica e soprattutto di ricerca. Ritiene che in questi tempi difficili caratterizzati da continue riduzioni di risorse e fondi l aver creduto in tale scelta e l essere stati in grado di stipulare le Convenzioni che hanno consentito di garantire gli abbonamenti rappresenta un ottimo risultato laddove invece si sarebbe potuti essere indotti a credere che tali spese fossero superflue a fronte di altre necessità dell Ateneo. Terminata la discussione Del. n. 106/15C IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SENTITA la relazione del Rettore in accordo con il Direttore Generale; CONSIDERATI i risultati gestionali e la valutazione dei dirigenti per gli anni 2012, 2013 e 2014; PRESO ATTO di quanto emerso nell incontro con i dirigenti in data ; PRESO ATTO della discussione; VISTO il D. Lgs. 165/2001 e s.m.i. e in particolare l art. 19 e l art. 21 DELIBERA - Di esprimere parere favorevole alla risoluzione consensuale anticipata dei seguenti contratti relativi agli incarichi di funzione dirigenziale stipulati con i sotto elencati dirigenti a far data dal : Dott.Fabrizio Cherchi Rep. 300/22063 Decorrenza 10/9/2012 Fine 9/09/2015 Dott. Carlo Cadeddu Rep. 205/22356 Decorrenza 1/11/2012 Fine 31/10/2015 Dott.ssa Fabrizia Biggio Rep. 4/2013 RCA/Dir Decorrenza 2/05/2013 Fine 1/05/2016 Dott.ssa Maria Silvana Congiu Rep. 5/2013 RCA/Dir Decorrenza 2/05/2013 Fine 1/05/2016 Dott.ssa Locci Giuseppa Rep. 6/2013 RCA/Dir Decorrenza 2/05/2013 Fine 1/05/2016 Dott. Melis Gaetano Rep. 7/2013 RCA/Dir Decorrenza 2/05/2013 Fine 1/05/2016 Ing. Antonio Pillai Rep. 8/2013 RCA/Dir Decorrenza 2/05/2013 Fine 1/05/2016 Dott.ssa Tore Donatella Rep. 9/2013 RCA/Dir Decorrenza 2/05/2013 Fine 1/05/2016 Di esprimere parere favorevole all affidamento ai dirigenti sotto elencati dei seguenti incarichi di funzione dirigenziale a decorrere dal e sino al mediante stipula di apposito contratto: - Direzione acquisti, appalti e contratti Dott. Fabrizio Cherchi - Direzione finanziaria Dott. Carlo Cadeddu - Direzione per il personale Dott.ssa Fabrizia Biggio - Direzione per la ricerca e il territorio Dott.ssa Maria Silvana Congiu - Direzione per la didattica e l orientamento Dott.ssa Locci Giuseppa - Direzione per le reti e i servizi informatici Dott. Melis Gaetano - Direzione per le opere pubbliche e le infrastrutture Ing. Antonio Pillai - Direzione per i servizi bibliotecari Dott.ssa Tore Donatella 17

18 Letto e approvato seduta stante Il Segretario Dott. Aldo Urru Il Presidente Prof.ssa Maria Del Zompo Entra il Dott. Fabrizio Cherchi, Dirigente della Direzione Acquisti, Appalti e Contratti 5. Rinnovo contratto per il Servizio di ritiro, stoccaggio, trasporto e smaltimento dei rifiuti speciali pericoloso e non pericolosi e dei rifiuti sanitari pericolosi e non a rischio infettivo/biologico dell'università degli Studi di Cagliari Procedura negoziata senza pubblicazione di un bando di gara ai sensi dell art. 57, comma 2 lett. c) Il Direttore Generale informa che il servizio di ritiro, stoccaggio, trasporto e smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi e dei rifiuti sanitari pericolosi e non a rischio/infettivo biologico scadrà il 30 luglio 2015, in forza del contratto triennale, rep al n 268/22031 del stipulato con l impresa S.E.TRAND S.r.l. per un importo di ,00 + IVA a seguito di una procedura aperta di rilevanza comunitaria. Poiché tale servizio è ricompreso nella Convenzione CONSIP Facility Management 3, in questo momento non accessibile alle stazioni appaltanti sarde in quanto il lotto per la Sardegna è privo di plafond, ed è anche ricompreso nella Convenzione CONSIP Facility Management 4 in corso di aggiudicazione, si chiede, in attesa dell aggiudicazione della Convenzione CONSIP Facility Management 4, fino al 31 dicembre 2015, il rinnovo del contratto con l impresa SE.TRAND agli stessi patti e condizioni per un importo di IVA. Tale rinnovo, che viene dato sulla base dell art. 57, comma 2, lettera c) del D.Lgs. 153/2006, e cioè per l urgenza di affidare il servizio, compreso fra quelli presenti nelle Convenzioni Consip attive ma in questo momento non utilizzabili per circostanze non imputabili alla stazione appaltante, conterrà la clausola di recesso per sopravvenuta disponibilità di convenzione Consip, qualora questa rechi condizioni più vantaggiose rispetto a quelle praticate dall affidatario. Nel caso in cui l impresa non sia disposta ad una revisione del prezzo in conformità a dette iniziative, il recesso diverrà operativo previo invio di apposita comunicazione e fissando un preavviso non inferiore a 15 giorni. In caso di recesso saranno pagate al fornitore le prestazioni già eseguite ed il 10% di quelle non ancora eseguite. La somma di graverà sul budget 2015 voce CO.AN. A Smaltimento rifiuti nocivi. Dopo breve discussione IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Del. n. 107/15C UDITA CON VOTO la relazione del Direttore Generale espresso nelle forme di legge 18

19 DELIBERA DI AUTORIZZARE il rinnovo del contratto, ai sensi dell art. 57, comma 2 lett. c) del D.Lgs. 163/2006, agli stessi patti e condizioni, fino al 31 dicembre 2015 con l impresa S.E.TRAND S.r.l. in attesa di poter aderire alla convenzione Consip Facility Management 4, e con la clausola di recesso per sopravvenuta disponibilità di convenzione Consip. DI AUTORIZZARE la spesa di ,00 + IVA esclusa sulla voce CO.AN. A Smaltimento rifiuti nocivi. Letto e approvato seduta stante Il Segretario Dott. Aldo Urru Il Presidente Prof.ssa Maria Del Zompo 6. Contratto per il Servizio di traslochi e facchinaggio Procedura negoziata senza pubblicazione di un bando di gara ai sensi dell art. 57, comma 2 lett. c) del D.Lgs. 163/2006 Il Direttore Generale informa che il è scaduto il contratto triennale stipulato con la Ditta Valdes S.r.l per il servizio di traslochi e facchinaggio, per un importo annuale di ,00 + IVA a seguito di una procedura negoziata in economia ex art. 125, comma 11, primo inciso. Poiché alla data di scadenza, il servizio era presente nelle convenzioni CONSIP e, quindi, non era possibile per l Ateneo bandire apposita gara, la Direzione ha cercato di aderire alla Convenzione Facility Management 3, scoprendo che il lotto per la Sardegna era privo di plafond, e alla Facility Management 4 scoprendo, invece, che era in corso di aggiudicazione. Pertanto, il Dirigente della Direzione Acquisti, Appalti e Contratti, nell ambito del proprio limite di spesa e senza superare il limite previsto per le spese in economia, informandone il Direttore Generale, aveva ritenuto di rinnovare il contratto al medesimo operatore e agli stessi patti e condizioni (inferiori a quelli presenti nella Facility Management 3), nelle more dell aggiudicazione della convenzione CONSIP e fino alla data del , confidando nel fatto che entro tale periodo la Facility Management 4 sarebbe stata aggiudicata. Poiché le condizioni delle Convenzioni CONSIP permangono invariate (Facility Management 3 priva di plafond e Facility Management 4 in corso di aggiudicazione), e poiché con D. R. n 767 del sottoposto alla ratifica in questa medesima seduta del Consiglio di Amministrazione, si è provveduto a gestire in futuro il servizio tramite l adesione ad una gara della Regione Autonoma della Sardegna che si concluderà verosimilmente al termine dell anno solare ma sicuramente con valori di aggiudicazione inferiori a quelli della Facility Management 3 o pari o inferiori a quelli della Facility Management 4, si chiede al Consiglio di Amministrazione di rinnovare il contratto con la Ditta Valdes S.r.l., agli stessi patti e condizioni, fino al 31 dicembre 2015 per l importo di ,00 sulla CO.AN. A Traslochi e facchinaggio, o pro quota qualora la gara predisposta dalla Regione Autonoma della Sardegna si concludesse in data precedente. Poiché nel frattempo è stata manifestata dal Dirigente della Direzione per i Servizi Bibliotecari l esigenza di trasporto e sistemazione a scaffale di circa 1000 scatole di materiale bibliografico della Biblioteca di Distretto 19

20 SSEG, e poiché tale servizio non potrebbe essere svolto nell ambito del contratto perché assorbirebbe integralmente le attività previste dal contratto dell operatore economico, senza consentire le ulteriori attività giornaliere di trasloco e facchinaggio, si chiede, altresì di affidare al medesimo operatore economico Ditta Valdes s.r.l., agli stessi patti e condizioni, tale servizio per il quale sono necessari 8 giorni lavorativi di 4 unità ad un costo pari a IVA. L intera procedura di affidamento avviene sulla base dell art. 57, comma 2, lettera c) del Codice degli Appalti. Dopo breve discussione Del. n. 108/15C IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE UDITA CON VOTO la relazione del Direttore Generale espresso nelle forme di legge DELIBERA DI AUTORIZZARE il rinnovo del contratto fino al 31 dicembre 2015 o fino alla data dell aggiudicazione della gara della Regione Autonoma della Sardegna, se precedente, alla Ditta Valdes S.r.l. agli stessi patti e condizioni del contratto precedente, comunque inferiori a quelli previsti in Convenzione CONSIP Facility Management 3; DI AUTORIZZARE, altresì, l affidamento del servizio di trasporto e facchinaggio per la sistemazione a scaffale di ca scatole di materiale bibliografico della Biblioteca di Distretto SSEG all operatore Ditta Valdes S.r.l. al costo di IVA, agli stessi patti e condizioni del contratto precedente, comunque inferiori a quelli previsti in Convenzione CONSIP Facility Management 3; DI UTILIZZARE a tale fine la procedura negoziata senza pubblicazione di bando di cui all art. 57, comma 2 lett. c) del D.Lgs. 163/2006; DI AUTORIZZARE la spesa di ,00 + IVA e la spesa di IVA sulla voce CO.AN. A Traslochi e facchinaggio del budget Letto e approvato seduta stante Il Segretario Dott. Aldo Urru Il Presidente Prof.ssa Maria Del Zompo 20

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) INDICE Articolo 1 - Finalità e natura dell Ente 2 Articolo 2 - Attività dell INAF 3 Articolo 3 - Principi di organizzazione 5 Articolo 4 - Organi 6

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO INTERNO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI (D.R. n. 1445 del 30 luglio 2002)

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO INTERNO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI (D.R. n. 1445 del 30 luglio 2002) REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO INTERNO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI (D.R. n. 1445 del 30 luglio 2002) TITOLO PRIMO CAPO PRIMO Natura e caratteristiche del Dipartimento Articolo 1

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA. Università degli studi di Roma Foro Italico 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA. Università degli studi di Roma Foro Italico 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Università degli studi di Roma Foro Italico 2014-2016 Approvato nel Consiglio di Amministrazione del 22 Gennaio 2014 1 INTRODUZIONE: ORGANIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

STATUTO DELL AUTONOMIA

STATUTO DELL AUTONOMIA Atti della Commissione statutaria 1 Università degli Studi di Sassari UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI STATUTO DELL AUTONOMIA SOMMARIO PREAMBOLO Definizioni TITOLO I - PRINCIPI Capo I - Principi generali

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

I COMMENTI DI ISTITUTO AMBIENTE EUROPA AL D. Lgs. 81/08 ( TESTO UNICO ) 9 - ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: chi, che cosa e con quali conseguenze

I COMMENTI DI ISTITUTO AMBIENTE EUROPA AL D. Lgs. 81/08 ( TESTO UNICO ) 9 - ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: chi, che cosa e con quali conseguenze ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: di Attilio Pagano Psicologo del Lavoro e formatore L art. 32 del D. Lgs. 81/08 disciplina i requisiti per lo svolgimento delle funzioni di RSPP e ASPP. Tali requisiti

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

Corte dei conti. Sezione Centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo. formata dai magistrati Giovanni DATTOLA, Carlo CHIAPPINELLI,

Corte dei conti. Sezione Centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo. formata dai magistrati Giovanni DATTOLA, Carlo CHIAPPINELLI, Delibera n. SCCLEG/16/2012/PREV REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti Sezione Centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato presieduta dal Presidente

Dettagli

Guida pratica alla progettazione di un Corso di Studio ai sensi del D.M. 270/04

Guida pratica alla progettazione di un Corso di Studio ai sensi del D.M. 270/04 Roma, ottobre 2009 Guida pratica alla progettazione di un Corso di Studio ai sensi del D.M. 270/04 Interazioni con il processo di autovalutazione GUIDA PRATICA ALLA PROGETTAZIONE DI UN CORSO DI STUDIO

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli