LE NOVITA FISCALI DELLA FINANZIARIA 2007

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE NOVITA FISCALI DELLA FINANZIARIA 2007"

Transcript

1 Seminario LE NOVITA FISCALI DELLA FINANZIARIA 2007 Firenze 26 GENNAIO 2007 Le novità in materia di fringe benefit e stock option Auto Aziendali Stock Option Dott. Fabio Giommoni Studio Legale e Tributario A & A

2 Le novità relative alla disciplina fiscale delle autovetture aziendali Trattamento ai fini dell Imposta sul valore aggiunto Trattamento dei fini delle imposte dirette Dott. Fabio Giommoni

3 La disciplina IVA auto ante sentenza Stradasfalti Differenze tra normativa comunitaria e normativa nazionale Art 19-bis1 D.P.R. 633/72 Art 30 L 23/12/2000 n. 388 Costi di acquisto - indetraibilità 85% (2006) Spese di utilizzo - indetraibilità 100% Art. 17, n. 2, Direttiva , n. 77/388/CEE ( Sesta direttiva ) Detrazione in base alla regola generale di inerenza, salvo deroga a carattere temporaneo e per motivi congiunturali, previa consultazione del Comitato IVA Impatto sui conti dello Stato 2,5/4,2 miliardi di Euro/anno Dott. Fabio Giommoni

4 La disciplina IVA nazionale ante sentenza Stradasfalti Le proroghe del regime provvisorio di indetraibilità Art. 7, comma 3, L.488/99 31 dicembre 2000 Art. 30, comma 4, L. 388/ dicembre 2001 Art. 9, comma 4, L. 449/ dicembre 2002 Art. 2, comma 13, L. 289/ dicembre 2003 Art. 1, comma 572, L. 350/ dicembre 2004 Art. 1, comma 503, L. 311/ dicembre 2005 Art. 1, comma 125, L. 266/ dicembre Dott. Fabio Giommoni

5 La sentenza Stradasfalti Sentenza Corte di giustizia delle Comunità europee del 14 settembre 2006 in merito alla causa C-228/05 - Stradasfalti Srl contro Agenzia delle Entrate Trento In base alla Sesta Direttiva lo Stato Italiano non è autorizzato ad escludere alcuni beni dal regime delle detrazioni IVA senza previa consultazione del Comitato consultivo IVA, né è autorizzato ad adottare provvedimenti privi di natura congiunturale che escludano alcuni beni dal regime delle detrazioni IVA Lo stato Italiano, pertanto, non può opporre i limiti di detraibilità dell IVA delle auto in quanto gli stessi non sono conformi alla direttiva europea Il soggetto passivo deve poter ricalcolare il suo debito IVA conformemente alle disposizioni dell art. 17, n. 2, della sesta direttiva nella misura in cui i beni e i servizi sono stati impiegati ai fini di operazioni soggette ad IVA Gli effetti della sentenza non hanno limiti temporali Dott. Fabio Giommoni

6 Le nuove regole di detrazione Principio generale art. 17 n. 2) Sesta direttiva e art. 19 DPR 633/72 Detrazione nella misura in cui l auto è stata impiegata ai fini di operazioni soggette ad IVA Ciò comporta che dal 14 settembre 2006: Al momento dell acquisto il contribuente potrà detrarsi l IVA sulla base della percentuale di utilizzo dell autovettura per l attività di impresa rispetto a finalità estranee (utilizzo per fini personali) Al momento dell eventuale cessione del bene il contribuente dovrà applicare l IVA sulla percentuale di prezzo di vendita corrispondente utilizzo dell autovettura per l attività di impresa rispetto a finalità estranee (utilizzo per fini personali) I limiti forfetari di detraibilità (10% fino al 2005 e 15% nel 2006) non rilevano più sia in acquisto che in vendita Dott. Fabio Giommoni

7 Le nuove regole di detrazione IVA (segue) Modalità alternative per effettuare la detrazione nel caso di auto ad uso promiscuo 1. Detrazione al momento dell acquisto e del sostenimento dei costi di utilizzo sulla base di una stima previsionale ed eventuale rettifica in sede di dichiarazione annuale (e nei quattro successivi nell ipotesi di acquisto in proprietà), nel caso l effettivo uso si riveli diverso dalla percentuali stimate 2. Indetraibilità totale al momento dell acquisto e del sostenimento dei costi di gestione e rettifica in sede di dichiarazione annuale in base all effettivo uso aziendale verificato durante l anno (Ris. N.34/2003) In ogni caso la determinazione della quota imputabile ad attività soggetta ad IVA dovrà essere fatta sulla base di criteri oggettivi Dott. Fabio Giommoni

8 Prevedibili sviluppi Per Per evitare evitare prove prove onerose onerose e prevedibili prevedibili contenziosi contenziosi si si profila profila un un ritorno ritorno alla alla percentuale percentuale forfetaria, forfetaria, senza senza prova prova contraria, contraria, previa previa autorizzazione autorizzazione UE UE (vedi (vedi caso caso Germania) Germania) Prima ipotesi Seconda ipotesi 50% detraibile 40% detraibile 50% indetraibile 60% indetraibile Dott. Fabio Giommoni

9 La reazione del Governo Italiano Le ripercussioni finanziarie della sentenza della Corte di Giustizia europea sulla detraibilità dell Iva relativa alle autovetture aziendali saranno di pesante entità e non eludibili. Sarà dunque inevitabile, perché non si creino scompensi ulteriori nell equilibrio della finanza pubblica, individuare misure compensative equivalenti (Nota Ufficio stampa del ViceMinistro Visco del 14/9/06). SUL FRONTE DELLE IMPOSTE DIRETTE La manovra d autunno (D.L. 262/06 conv. L. 286/06), sulla base del principio di invarianza di gettito, modifica in senso restrittivo il regime di detraibilità dei costi inerenti le autovetture ai fini delle imposte sul reddito e IRAP e il regime di determinazione dei fringe benefit per i dipendenti SUL FRONTE IVA Il D.L. 15/09/2006 n. 258 (conv. L. 278/06) ha dettato una procedura ad hoc per le richieste di rimborso conseguenti alla sentenza della Corte di Giustizia UE Dott. Fabio Giommoni

10 La procedura di rimborso D.L. 15/09/2006 n. 258 (G.U. 15/09/06) convertito nella L. 278/06 Riconosce il diritto al rimborso IVA (a partire dall anno di imposta 2003). Sono in ogni caso escluse le procedure di detrazione ordinarie e di compensazione dell IVA chiesta a rimborso con altri tributi mediante Mod. F24. Il rimborso è riconosciuto al netto delle imposte sul reddito e IRAP risparmiate a seguito di deduzione dell IVA indetraibile. Ai fini del rimborso dell IVA pagata per l acquisto di autoveicoli e spese di utilizzo entro il 13 settembre 2006 deve essere presentata, entro il 15 aprile 2007, apposita istanza di rimborso, utilizzando uno specifico modello, da approvarsi con provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate. Tale provvedimento può stabilire differenti percentuali forfetarie di detrazione IVA per distinti settori di attività. Chi non aderisce alla modalità forfetaria di rimborso può richiedere una detrazione in misura superiore presentando apposita istanza contenente i dati e gli elementi comprovanti la misura dell'effettivo utilizzo in base a criteri di reale inerenza Dott. Fabio Giommoni

11 La procedura di rimborso (segue) Differenze modalità di rimborso (art. 1 D.L. 258/06) Rimborso Forfetario (antro 15 aprile 2007) Non è richiesto fornire alcuna prova dell effettivo utilizzo aziendale Rimborso Analitico E richiesto di fornire elementi comprovanti la misura, nell'esercizio dell'impresa, arte o professione, dell'effettivo utilizzo in base a criteri di reale inerenza, stabiliti dalla stessa Agenzia Dott. Fabio Giommoni

12 Rimborsi IVA auto - Effetti sul bilancio Effetti sul bilancio della richiesta di rimborso IVA Iscrizione di un credito verso l Erario per l IVA rimborsabile mediante rilevazione di una sopravvenienza attiva Rettifica del costo di iscrizione degli autoveicoli nel caso di IVA indetraibile capitalizzata sul costo ammortizzabile dell auto e ricalcolo dei relativi ammortamenti Dott. Fabio Giommoni

13 Rimborsi IVA auto Esempio 1 Auto acquistata nel 2005 ad un valore entro limiti vecchia versione art. 164 TUIR ( ) e nuova detraibilità IVA al 90% ANNO 2005 Situazione originaria Situazione rideterminata Differenze Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto in bilancio Totale ammortamenti Residuo ammortizzabile Minori imposte (37,25%) su amm. IVA indetraibile Costi di utilizzo IVA detraibile IVA indetraibile (ded. 50%) Minori imposte (37,25%) su IVA indetraibile Saldo netto Dott. Fabio Giommoni

14 Rimborsi IVA auto Esempio 1 (segue) Auto acquistata nel 2005 ad un valore entro limiti vecchia versione art. 164 TUIR ( ) e nuova detraibilità al 90% (segue) ANNO 2006 Situazione originaria Situazione rideterminata Valore bilancio inizio anno Totale ammortamenti Valore fine anno Differenze Minori imposte (37,25%) su amm. IVA indetraibile Costi di utilizzo IVA detraibile IVA indetraibile (ded. 50%) Minori imposte (37,25%) su IVA indetraibile Saldo netto Differenza totale (credito verso Erario) Differenza sul valore di bilancio dell'auto sopravvenienza attiva netta Dott. Fabio Giommoni

15 Rimborsi IVA auto Esempio 2 Auto acquistata nel 2005 ad un valore entro limiti vecchia versione art. 164 TUIR ( ) e nuova detraibilità al 50% ANNO 2005 Situazione originaria Situazione rideterminata Differenze Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto in bilancio Totale ammortamenti Residuo ammortizzabile Minori imposte (37,25%) su amm. IVA indetraibile Costi di utilizzo IVA detraibile IVA indetraibile (ded. 50%) Minori imposte (37,25%) su IVA indetraibile Saldo netto Dott. Fabio Giommoni

16 Rimborsi IVA auto Esempio 2 (segue) Auto acquistata nel 2005 ad un valore entro limiti vecchia versione art. 164 TUIR ( ) e nuova detraibilità al 50% (segue) ANNO 2006 Situazione originaria Situazione rideterminata Valore bilancio inizio anno Totale ammortamenti Valore fine anno Differenze Minori imposte (37,25%) su amm. IVA indetraibile Costi di utilizzo IVA detraibile IVA indetraibile (ded. 50%) Minori imposte (37,25%) su IVA indetraibile Saldo netto Differenza totale (credito verso Erario) Differenza sul valore di bilancio dell'auto sopravvenienza attiva netta Dott. Fabio Giommoni

17 Rimborsi IVA auto Esempio 3 Auto acquistata nel 2005 ad un valore oltre limiti vecchia versione art. 164 TUIR ( ) e nuova detraibilità IVA al 90% ANNO 2005 Situazione originaria Situazione rideterminata Differenze Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto in bilancio Totale ammortamenti Residuo ammortizzabile Minori imposte (37,25%) su amm. IVA indetraibile Costi di utilizzo IVA detraibile IVA indetraibile (ded. 50%) Minori imposte (37,25%) su IVA indetraibile Saldo netto Dott. Fabio Giommoni

18 Rimborsi IVA auto Esempio 3 (segue) Auto acquistata nel 2005 ad un valore oltre limiti vecchia versione art. 164 TUIR ( ) e nuova detraibilità al 90% (segue) ANNO 2006 Situazione originaria Situazione rideterminata Differenze Valore bilancio inizio anno Totale ammortamenti Valore fine anno Minori imposte (37,25%) su amm. IVA indetraibile Costi di utilizzo IVA detraibile IVA indetraibile (ded. 50%) Minori imposte (37,25%) su IVA indetraibile Saldo netto Differenza totale (credito verso Erario) Differenza sul valore di bilancio dell'auto sopravvenienza attiva netta Dott. Fabio Giommoni

19 Rimborsi IVA auto Esempio 4 Auto acquistata nel 2005 ad un valore oltre limiti vecchia versione art. 164 TUIR ( ) e nuova detraibilità al 50% ANNO 2005 Situazione originaria Situazione rideterminata Differenze Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto in bilancio Totale ammortamenti Residuo ammortizzabile Minori imposte (37,25%) su amm. IVA indetraibile Costi di utilizzo IVA detraibile IVA indetraibile (ded. 50%) Minori imposte (37,25%) su IVA indetraibile Saldo netto Dott. Fabio Giommoni

20 Rimborsi IVA auto Esempio 4 (segue) Auto acquistata nel 2005 ad un valore oltre limiti vecchia versione art. 164 TUIR ( ) e nuova detraibilità al 50% (segue) ANNO 2006 Situazione originaria Situazione rideterminata Differenze Valore bilancio inizio anno Totale ammortamenti Valore fine anno Minori imposte (37,25%) su amm. IVA indetraibile Costi di utilizzo IVA detraibile IVA indetraibile (ded. 50%) Minori imposte (37,25%) su IVA indetraibile Saldo netto Differenza totale (credito verso Erario) Differenza sul valore di bilancio dell'auto sopravvenienza attiva netta Dott. Fabio Giommoni

21 Rimborsi IVA auto - Effetti sul bilancio (segue) COMPETENZA: 2006 o 2007? a) Sentenza della Corte di Giustizia b) Presentazione dell istanza di rimborso c) Ottenimento del rimborso Art bis Codice Civile: si possono indicare esclusivamente gli utili realizzati alla data di chiusura dell esercizio Dott. Fabio Giommoni

22 AUTO - Le nuove regole per le imposte dirette Art. 2, commi 71 e 72 del D.L. 02/10/2006 n. 262 ( collegato o manovra d autunno ) convertito L n. 286 Modifica delle modalità di determinazione del fringe benefit da assoggettare a tassazione in caso di utilizzo promiscuo di autovetture aziendali da parte di lavoratori dipendenti ed assimilati (art. 51 TUIR) Modifica dei limiti di deduzione dei costi e delle spese relative alle autovetture aziendali concesse in uso promiscuo ai dipendenti Modifica dei limiti di deduzione dei costi e delle spese relative alle autovetture aziendali non assegnate ai dipendenti Dott. Fabio Giommoni

23 Nuova disciplina imposte dirette Veicoli aziendali interessati dalle novità Autovetture Art. 54 comma 1 lett. A Codice della strada Autocaravan Art. 54 comma 1 lett. M Codice della strada Ciclomotori e motocicli Dott. Fabio Giommoni

24 Nuova disciplina imposte dirette Veicoli aziendali esclusi dalle novità Autoveicoli non utilizzabili per il trasporto privato di persone Autocarri, autotreni, autoarticolati, autobus, trattori stradali, mezzi d opera Costi interamente deducibili (se, comunque, inerenti l attività) Mezzi di trasporto non a motore Biciclette o gondole (Circ. 1/E 2007) Costi interamente deducibili (se, comunque, inerenti l attività) Autoveicoli alla cui produzione o scambio è diretta l attività di impresa Anche se temporaneamente utilizzati a fini pubblicitari o promozionali Costi interamente deducibili Dott. Fabio Giommoni

25 Stretta fiscale sui falsi autocarri Provvedimento dell Agenzia del 16 dicembre 2006 n ai sensi dell art. 35, comma 11 D.L. 223/06. Stabilisce che, a prescindere dall immatricolazione, sono considerati veicoli per il trasporto privato di persone quelli che hanno: - Codice carrozzeria F0 (*) (voce J.2 carta circolazione), anche se immatricolati N1 (**) - quattro o più posti - rapporto tra potenza e portata uguale o superiore a 180 secondo la formula: I = Pt( kw) Mc T ( t) 180 Sono assoggettati al regime IVA (art. 19bis1 DPR 633/72) ed imposte dirette (art. 164 TUIR) delle autovetture Decorrenza dal 4 luglio 2006 (*) F0 = Furgone (**) N1 = autoveicoli progettati e costruiti per il trasporto di merci aventi massa non superiore a 3,5 T Dott. Fabio Giommoni

26 Auto - Nuova disciplina imposte dirette Modalità di utilizzo dell auto aziendale Veicoli dati in uso promiscuo ai dipendenti Quelli assegnati ai dipendenti (specifica documentazione) Costi deducibili IRES e IRAP nei limiti dell importo che costituisce fringe benefit per il dipendente Veicoli non strumentali all esercizio dell impresa Quelli non assegnati ai dipendenti ( a disposizione ) Costi totalmente indeducibili Veicoli strumentali all esercizio dell impresa Veicoli utilizzati per attività di agenzia o di rappresentanza di commercio Quelli senza i quali l attività di impresa non può essere esercitata Taxi, autonoleggio, autoscuole (Circ. 48/1998) Quelli utilizzati dagli agenti di commercio (attività di impresa) Costi totalmente deducibili Costi deducibili all 80% (con una serie di limiti) Dott. Fabio Giommoni

27 Auto aziendali assegnate ai dipendenti Ante DL 262/06 Post DL 262/06 Requisito dell assegnazione per la maggior parte del periodo di imposta Fringe benefit per il dipendente: 30% dell importo relativo alle tabelle ACI fascia KM Deduzione per gli importi eventualmente riaddebitati al dipendente (IVA compresa) Nessun limite temporale relativo all assegnazione (ma ragguaglio ad anno solare del fringe benefit) Fringe benefit per il dipendente: 50% dell importo relativo alle tabelle ACI fascia KM In vigore dal 2007 Deducibilità per l azienda: 100% delle spese e dell ammortamento Deducibilità per l azienda: le spese e gli ammortamenti sono deducibili nei limiti dell importo che costituisce fringe benefit per il dipendente. Al netto degli importi eventualmente riaddebitati al dipendente (IVA esclusa) Dott. Fabio Giommoni

28 Auto aziendali assegnate ai dipendenti (segue) UTILIZZO TASSAZIONE PER IL DIPENDENTE DEDUZIONE PER L AZIENDA Uso promiscuo per tutto l anno Uso promiscuo per una parte dell anno Uso esclusivo personale 50% dell importo relativo alle tabelle ACI fascia KM % dell importo relativo alle tabelle ACI fascia KM (ragguagliato ad anno) Intero valore normale del bene art 9 TUIR (tariffe di noleggio) Deducibilità dei costi nei limiti del valore del fringe benefit Deducibilità dei costi nei limiti del valore del fringe benefit Costi deducibili (art. 95 TUIR) Uso esclusivo aziendale Nessun fringe benefit Costi indeducibili Dott. Fabio Giommoni

29 Auto aziendali non assegnate ai dipendenti Ante DL 262/06 Post DL 262/06 Deducibile il 50% del costo di acquisto o del canone di leasing o noleggio lungo termine Costi di acquisto interamente indeducibili Costo ammortizzabile max Canone noleggio max Non è ammesso l ammortamento anticipato (DL 223/06) dal Non essendo più deducibili i costi non rilevano più i limiti di importo né il divieto di ammortamento anticipato Costi di utilizzo (carburanti, manutenzione, pedaggi autostradali ecc.) deducibili nei limiti del 50% indipendentemente dal costo del mezzo Costi di utilizzo interamente indeducibili Dott. Fabio Giommoni

30 Agenti e professionisti Agenti e professionisti Agenti di commercio, agenti assicurativi e promotori finanziari (uno o più veicoli) Deducono l 80% del costo di acquisto Costo ammortizzabile max Canone noleggio max Non è ammesso l ammortamento anticipato (DL 223/06) Detraggono l IVA in funzione della percentuale di utilizzo del mezzo nell esercizio dell impresa Professionisti (un solo veicolo) Deducono il 25% del costo di acquisto Costo ammortizzabile max Canone noleggio max Non è ammesso l ammortamento anticipato(dl 223/06) Detraggono l IVA in funzione della percentuale di utilizzo del mezzo nell esercizio dell impresa Dott. Fabio Giommoni

31 Esempio 1 auto non assegnata Costo auto entro limiti vecchia versione art. 164 TUIR e nuova detraibilità al 90% Ante DL 262 Post DL 262 Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto iscritto in bilancio Totale ammortamenti deducibili (in 4 anni) Risparmio imposte dirette (37,25%) Costi di utilizzo ( 1000/anno per 4 anni) IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Quota deducibile dei costi di utilizzo Risparmio imposte dirette Riepilogo fiscale Iva recuperata su acquisto e costi utilizzo Totale imposte dirette risparmiate Vantaggio fiscale totale Differenza Differenza in % costo -8% Dott. Fabio Giommoni

32 Esempio 2 - auto non assegnata Costo auto oltre limiti vecchia versione art. 164 TUIR e nuova detraibilità al 90% Ante DL 262 Post DL 262 Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto iscritto in bilancio Totale ammortamenti deducibili (in 4 anni) Risparmio imposte dirette (37,25%) Costi di utilizzo ( 1500/anno per 4 anni) IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Quota deducibile dei costi di utilizzo Risparmio imposte dirette Riepilogo fiscale Iva recuperata su acquisto e costi utilizzo Totale imposte dirette risparmiate Vantaggio fiscale totale Differenza Differenza in % costo 6% Dott. Fabio Giommoni

33 Esempio 3 - auto non assegnata Costo auto entro limiti vecchia versione art. 164 TUIR e nuova detraibilità al 50% Ante DL 262 Post DL 262 Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto iscritto in bilancio Totale ammortamenti deducibili (in 4 anni) Risparmio imposte dirette (37,25%) Costi di utilizzo ( 1000/anno per 4 anni) IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Quota deducibile dei costi di utilizzo Risparmio imposte dirette Riepilogo fiscale Iva recuperata su acquisto e costi utilizzo Totale imposte dirette risparmiate Vantaggio fiscale totale Differenza Differenza in % costo -18% Dott. Fabio Giommoni

34 Esempio 4 - auto non assegnata Costo auto oltre limiti vecchia versione art. 164 TUIR e nuova detraibilità al 50% Ante DL 262 Post DL 262 Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto iscritto in bilancio Totale ammortamenti deducibili (in 4 anni) Risparmio imposte dirette (37,25%) Costi di utilizzo ( 1500/anno per 4 anni) IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Quota deducibile dei costi di utilizzo Risparmio imposte dirette Riepilogo fiscale Iva recuperata su acquisto e costi utilizzo Totale imposte dirette risparmiate Vantaggio fiscale totale Differenza Differenza in % costo -3% Dott. Fabio Giommoni

35 Esempio 5 auto assegnata al dipendente Audi A4 TDI 1.9 con detraibilità IVA al 90% Ante DL 258 Post DL 258 Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto da ammortizzare Costi di utilizzo ( 1200/anno per 4 anni) IVA detraibile IVA indetraibile Costi totali deducibili per l'azienda Fringe benefit per dipendente (4 anni) Riepilogo fiscale Iva recuperata su acquisto e costi utilizzo Imposte dirette risparmiate per l'azienda (37,25%) Tassazione in capo al dipendente (37%) Vantaggio fiscale netto (azienda + dipendente) Differenza Differenza in % costo -22% Dott. Fabio Giommoni

36 Esempio 6 auto assegnata al dipendente Audi A4 TDI 1.9 con detraibilità IVA al 50% Ante DL 258 Post DL 258 Costo autovettura IVA detraibile IVA indetraibile Totale IVA compresa Costo auto da ammortizzare Costi di utilizzo ( 1200/anno per 4 anni) IVA detraibile IVA indetraibile Costi totali deducibili per l'azienda Fringe benefit per dipendente (4 anni) Riepilogo fiscale Iva recuperata su acquisto e costi utilizzo Imposte dirette risparmiate per l'azienda (37,25%) Tassazione in capo al dipendente (37%) Vantaggio fiscale netto (azienda + dipendente) Differenza Differenza in % costo -32% Dott. Fabio Giommoni

37 Esempio 7 utilizzo auto propria Audi A4 TDI 1.9 di proprietà del dipendente/amministratore che percorre km/anno per l azienda DIPENDENTE Costo autovettura IVA Totale IVA compresa Costi di utilizzo (gasolio + manutenzione) IVA Totale IVA compresa Totale costi (iva compresa) per il dipendente Rimborso KM (km x 4 anni) Imposte in capo al dipendente 0 Saldo netto dipendente AZIENDA Rimborso KM (KM x 4 anni) Risparmio imposte dirette (solo IRES) Costo netto per l'azienda Dott. Fabio Giommoni

38 Esempio 8 utilizzo auto propria Audi A4 TDI 1.9 di proprietà del dipendente/amministratore che percorre km/anno per l azienda DIPENDENTE Costo autovettura IVA Totale IVA compresa Costi di utilizzo (gasolio + manutenzione) IVA 400 Totale IVA compresa Totale costi (iva compresa) per il dipendente Rimborso KM (km x 4 anni) Imposte in capo al dipendente 0 Saldo netto dipendente AZIENDA Rimborso KM (km x 4 anni) Risparmio imposte dirette (solo IRES) Costo netto per l'azienda Dott. Fabio Giommoni

39 Ulteriori sviluppi Comma 72 D.L. 262/06: Con regolamento ministeriale si provvederà alla modifica delle misure recate dal comma 71, tenuto conto degli effetti finanziari derivanti dalla concessione all Italia da parte del Consiglio della U.E. dell autorizzazione a stabilire una misura ridotta della percentuale di detrazione dell IVA assolta per gli acquisti di beni e delle relative spese di cui alla lettera c) del comma 1 art. 19-bis1 D.P.R. 633/72. Vi potrà essere una modifica delle sole percentuali di deducibilità per imprese e professionisti Non vi potrà essere, invece, un ritorno al passato Dott. Fabio Giommoni

40 LE NOVITÀ RELATIVE ALLE STOCK OPTION ART. 51 COMMA 2 TUIR lett. g) - Stock Purchase Plan Azioni offerte ad un prezzo scontato o di favore alla generalità dei dipendenti (nel limite del valore di Lire 4 milioni per periodo di imposta e a condizione che siano detenute per almeno 3 anni) lett. g-bis) - Stock Option Azioni offerte in opzione ai dipendenti (generalmente managers) Dott. Fabio Giommoni

41 Stock Option disciplina fiscale ante DL 223/06 Disciplina delle stock option ante D.L. 223/2006 Non concorre a formare il reddito imponibile del lavoratore dipendente la differenza tra i seguenti valori: valore delle azioni al momento dell assegnazione, ammontare corrisposto dal dipendente per il diritto di opzione a condizione che: quanto corrisposto dal dipendente sia pari al valore delle azioni alla data dell offerta, i titoli posseduti dal dipendente non rappresentino una percentuale di diritto di voto esercitabile nell assemblea ordinaria o una percentuale di partecipazione al capitale sociale superiore al 10% Dott. Fabio Giommoni

42 Stock Option modifiche introdotte dal DL 223/06 La nuova versione dell art. 51 comma 2-bis, così come modificata dal D.L. 223/2006, richiedeva il verificarsi di altre due condizioni affinché la predetta differenza non fosse imponibile: le azioni offerte non siano cedute né costituite in garanzia prima che siano decorsi 5 anni dalla data dell assegnazione il valore delle azioni assegnate non sia superiore complessivamente nel periodo d imposta alla retribuzione lorda annua del dipendente relativa al periodo d imposta precedente Decorrenza: Ai sensi dell art. 36, c. 26, del D.L. 223/2006, le nuove regole si applicano a partire dal (giorno successivo alla data di entrata in vigore), anche in relazione a piani di stock option deliberati prima di tale data Dott. Fabio Giommoni

43 Stock Option modifiche introdotte dal DL 262/06 La nuova versione dell art. 51 comma 2-bis, così come modificata dal D.L. 262/2006, ha eliminato il parametro retributivo e ha modificato gli ulteriori requisiti richiesti prevedendo che: L opzione deve essere esercitatabile non prima che siano decorsi tre anni dalla sua attribuzione Al momento in cui l opzione è esercitabile la società risulti quotata Il beneficiario mantenga per almeno i 5 anni successivi all esercizio dell opzione un investimento almeno pari al valore che non ha concorso a formare il reddito Decorrenza: Le nuove regole si applicano a partire dal (giorno successivo alla data di entrata in vigore), anche in relazione a piani di stock option deliberati prima di tale data. Per le assegnazioni di azione effettuate tra il e il si applica la disciplina del DL 223/ Dott. Fabio Giommoni

44 Stock Option disciplina fiscale post DL 262/06 Disciplina delle stock option dopo le modifiche del DL 262/06 Non concorre a formare il reddito imponibile del lavoratore dipendente la differenza tra i seguenti valori: valore delle azioni al momento dell assegnazione, ammontare corrisposto dal dipendente, a condizione che: quanto corrisposto dal dipendente sia pari al valore delle azioni alla data dell offerta, i titoli posseduti dal dipendente non rappresentino una percentuale di diritto di voto esercitabile nell assemblea ordinaria o una percentuale di partecipazione al capitale sociale superiore al 10%. L opzione sia esercitabile non prima che siano decorsi tre anni dalla sua attribuzione Al momento in cui l opzione è esercitabile la società risulti quotata Il beneficiario mantenga per almeno i 5 anni successivi all esercizio dell opzione un investimento almeno pari al valore che non ha concorso a formare il reddito Dott. Fabio Giommoni

45 Stock Option disciplina fiscale post DL 262/06 Esempio Valore complessivo delle azioni al momento dell offerta ( ) Prezzo pagato dal dipendente per il diritto di opzione ( ) Valore di borsa dell azione al momento dell assegnazione ( ) Differenza che non concorre a formare il reddito 600 Per i 5 anni successivi (dal ) il dipendente deve mantenere un numero di azioni del valore complessivo di almeno 600 (al valore unitario al momento dell assegnazione) Dott. Fabio Giommoni

UNICO 2008 - Le novità del Quadro RF

UNICO 2008 - Le novità del Quadro RF Seminario LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE SOCIETÀ Arezzo 20 maggio 2008 Firenze 22 maggio 2008 Pisa 28 maggio 2008 UNICO 2008 - Le novità del Quadro RF Dott. Fabio Giommoni Le novità della dichiarazione

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare n. 11 del 28 marzo 2008 Spese auto IVA (art. 19 bis 1 DPR 633/72) Il regime di detraibilità dell Iva afferente le autovetture è stato modificato dalla Legge n. 244/2007 (Finanziaria 2008), alla

Dettagli

Circolare N. 9/2006 LE NOVITA FISCALI IN MATERIA DI VEICOLI AZIENDALI

Circolare N. 9/2006 LE NOVITA FISCALI IN MATERIA DI VEICOLI AZIENDALI Via G. Bovini, 41-48100 Ravenna (RA) Tel. 0544-501881 Fax 0544-461503 www.consulentiassociati.ra.it Altra sede: Dott. Franco Foschini 48012 Bagnacavallo (RA) Dott. Paolo Mazza Via Brandolini, 11 Dott.

Dettagli

Studio 25/09/2013. Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini & Partners - Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Studio 25/09/2013. Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini & Partners - Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi MODIFICHE ALLA DEDUCIBILITA DEI COSTI DELLE AUTOVETTURE DAL 01/01/2013 EX LEGGE 92/2012 - LEGGE 228/2012 (STABILITA 2013) : EFFETTI SUGLI ACQUISTI E SULLE VENDITE 1 Deducibilità costi autovetture art.

Dettagli

Auto aziendali Disciplina Fiscale

Auto aziendali Disciplina Fiscale Auto aziendali Disciplina Fiscale Milano, 1.4.2007 Novità in materia di veicoli RIFERIMENTI NORMATIVI CO. 5/6-TER ART. 36 DL 223/2006 CO. 71/72 ART. 2 DL 262/2006 MODIFICA ART. 102 DEL TUIR ESCLUSIONE

Dettagli

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista DISCIPLINA FISCALE DEGLI AUTOVEICOLI AI FINI DELLE IMPOSTE DIRETTE E DELLE IMPOSTE INDIRETTE

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista DISCIPLINA FISCALE DEGLI AUTOVEICOLI AI FINI DELLE IMPOSTE DIRETTE E DELLE IMPOSTE INDIRETTE 1/5 OGGETTO DISCIPLINA FISCALE DEGLI AUTOVEICOLI AI FINI DELLE IMPOSTE DIRETTE E DELLE IMPOSTE INDIRETTE CLASSIFICAZIONE DT ART. 164 TUIR RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 19 BIS1, COMMA 1, D.P.R. 26 OTTOBRE

Dettagli

Studio Dottori Commercialisti VIALE GOZZADINI 9/11-40124 - BOLOGNA

Studio Dottori Commercialisti VIALE GOZZADINI 9/11-40124 - BOLOGNA Dott. Sergio Massa Dott. Elena Melandri Dott. Paola Belelli Bologna, 18 settembre 2007 Dott. Pierpaolo Arzarello RIEPILOGO DELLA DETRAIBILITA DELL IVA E DEI COSTI AUTO 2006 E 2007 (ovvero: fare e disfare

Dettagli

Circolare 02/06 Regime di detraibilità Iva e deducibilità dei costi relativi alle auto aziendali

Circolare 02/06 Regime di detraibilità Iva e deducibilità dei costi relativi alle auto aziendali Circolare 02/06 Regime di detraibilità Iva e deducibilità dei costi relativi alle auto aziendali A. Detraibilità Iva La normativa sulla detraibilità dell Iva pagata al momento dell acquisto di veicoli

Dettagli

Deducibilità auto aziendali dimezzata dal 2013

Deducibilità auto aziendali dimezzata dal 2013 Numero 43/2013 Pagina 1 di 10 Deducibilità auto aziendali dimezzata dal 2013 Numero : 43/2013 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : IMPOSTE DIRETTE DEDUCIBILITÀ AUTO AZIENDALI ART. 164, COMMA 1, LETT. B),

Dettagli

FISCALITÀ DEI MEZZI DI TRASPORTO

FISCALITÀ DEI MEZZI DI TRASPORTO FISCALITÀ DEI MEZZI DI TRASPORTO SCHEMA DI SINTESI - DISCIPLINA DAL 2007 TRATTAMENTO FISCALE LIMITI DI IMPORTO VEICOLI A MOTORE ALTRI VEICOLI AMMORTAMENTO PARTICOLARITÀ PER AGENTI DI COMMERCIO DISCIPLINA

Dettagli

AUTO: NOVITA APPLICABILI DAL 2013 IN MATERIA DI DEDUZIONE COSTI E DETRAZIONE IVA

AUTO: NOVITA APPLICABILI DAL 2013 IN MATERIA DI DEDUZIONE COSTI E DETRAZIONE IVA AUTO: NOVITA APPLICABILI DAL 2013 IN MATERIA DI DEDUZIONE COSTI E DETRAZIONE IVA a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) 1. Premessa Nel corso del 2012, il Legislatore è intervenuto sulla deducibilità

Dettagli

Auto in uso ai dipendenti

Auto in uso ai dipendenti Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 23 23.01.2014 Auto in uso ai dipendenti Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette La tematica dell'utilizzo di auto aziendali da parte dei

Dettagli

prot. n. 31.23 Spett.le LORO SEDI

prot. n. 31.23 Spett.le LORO SEDI Roma 4 settembre 2007 prot. n. 31.23 Spett.le LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI LEGA PROFESSIONISTI DI SERIE C LEGA NAZIONALE DILETTANTI UFFICIO AMMINISTRAZIONE F.I.G.C. LORO SEDI Si trasmette, in allegato,

Dettagli

Le novità fiscali 2013 sulle auto: deducibilità e detraibilità IVA

Le novità fiscali 2013 sulle auto: deducibilità e detraibilità IVA Le novità fiscali 2013 sulle auto: deducibilità e detraibilità IVA Il rapporto fra il fisco italiano e le auto non è certo dei più semplici e tranquilli. Le modifiche normative alla deducibilità dei costi

Dettagli

Circolare Informativa n. 2/2013

Circolare Informativa n. 2/2013 Dr. Carmelo Grillo Dottore commercialista Revisore contabile Dr. Santi Grillo Consulente del lavoro - Dottore commercialista Revisore contabile Circolare Informativa n. 2/2013 Olivarella, 14.01.2013 Ai

Dettagli

Introduzione. veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti, ai collaboratori e agli amministratori;

Introduzione. veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti, ai collaboratori e agli amministratori; Introduzione In questa rubrica di aggiornamento si prosegue con la trattazione della disciplina relativa agli autoveicoli, affrontando, in particolare, le seguenti questioni e problematiche: - veicoli

Dettagli

RIDUZIONE DEL CAPITALE PER PERDITE

RIDUZIONE DEL CAPITALE PER PERDITE RIDUZIONE DEL CAPITALE PER PERDITE Tesi della dottrina Nozione di perdita e modalità di calcolo Teorie: aziendalista, nominalistica, maggioritaria Giurisprudenza Corte di Cassazione RIDUZIONE DEL CAPITALE

Dettagli

ART. 164 DEL T.U.I.R.

ART. 164 DEL T.U.I.R. API NOTIZIE N. 16 DEL 07/09/2012 OGGETTO: LA NUOVA DEDUCIBILITÁ DEI COSTI DELLE AUTO AZIENDALI DAL 2013 Riferimenti: Legge 92/2012 Riforma del Lavoro (Legge Fornero) art. 4 commi 72 e 73. La Riforma del

Dettagli

INDICE. Introduzione... pag. 9. NOVITÀ DELLE MANOVRE FISCALI 2006, 2007 e 2008

INDICE. Introduzione... pag. 9. NOVITÀ DELLE MANOVRE FISCALI 2006, 2007 e 2008 INDICE Introduzione... pag. 9 NOVITÀ DELLE MANOVRE FISCALI 2006, 2007 e 2008 1. Novità in tema di imposta sul valore aggiunto... pag. 13 1.1 Incompatibilità della legislazione nazionale con il diritto

Dettagli

Guida alla fiscalità dell'auto

Guida alla fiscalità dell'auto Guida alla fiscalità dell'auto AGGIORNAMENTO 01/2013 LE IMPOSTE SULL'AUTO: DIRETTE E INDIRETTE COSA CAMBIA CON LA LEGGE DI STABILITÀ TABELLA RIASSUNTIVA SULLA FISCALITÀ DELL'AUTO Il presente documento

Dettagli

Studio Sarragioto Dottori commercialisti * Revisori contabili Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Padova

Studio Sarragioto Dottori commercialisti * Revisori contabili Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Padova Gianni Sarragioto giannisarragioto@sarragioto.it Riccardo Gavassini riccardogavassini@sarragioto.it Filippo Carraro filippocarraro@sarragioto.it Alberto Riondato albertoriondato@sarragioto.it Alessandra

Dettagli

GLI APPROFONDAMENTI WE DRIVE: FISCALITA 2013 PER LE AUTO IMPOSTE DIRETTE (IRPEF IRES IRAP)

GLI APPROFONDAMENTI WE DRIVE: FISCALITA 2013 PER LE AUTO IMPOSTE DIRETTE (IRPEF IRES IRAP) GLI APPROFONDAMENTI WE DRIVE: FISCALITA 2013 PER LE AUTO LA NORMATIVA DÌ BASE Le principali IMPOSTE che gravano sulle auto, sono: (IRPEF, IRES, IRAP) disciplinate dall art. 164 del TUIR (DPR 917/86, così

Dettagli

#$%& '%()%#$%%) Prof. Gianfranco FERRANTI Capo dipartimento Scienze Tributarie Scuola Superiore Economia e Finanze

#$%& '%()%#$%%) Prof. Gianfranco FERRANTI Capo dipartimento Scienze Tributarie Scuola Superiore Economia e Finanze !" #$%& '%()%#$%%) Prof. Gianfranco FERRANTI Capo dipartimento Scienze Tributarie Scuola Superiore Economia e Finanze *#+ %#()%%$ AMBITO DELLE NOVITÀ AMMORTAMENTO ANTICIPATO REDDITO DI IMPRESA DURATA CONTRATTI

Dettagli

Oggetto di cosa si tratta. Ambito Soggettivo soggetti beneficiari. Beni Agevolabili ambito oggettivo

Oggetto di cosa si tratta. Ambito Soggettivo soggetti beneficiari. Beni Agevolabili ambito oggettivo Agevolazioni fiscali 2016 Oggetto di cosa si tratta Un importante beneficio fiscale è stato introdotto dalla legge di Stabilità 2016 per gli acquisti di beni strumentali NUOVI effettuati nel periodo compreso

Dettagli

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L.

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L. Pagina1 CIRCOLARE Padova, 15 gennaio 2013 Spettabili CLIENTI LORO SEDI OGGETTO: Fiscalità degli autoveicoli a motore a decorrere dal 2013. Con la Legge di Stabilità si stabilisce che le autovetture aziendali,

Dettagli

La disciplina della detrazione IVA su autovetture, dopo la Decisione del Consiglio europeo del 18 giugno 2007

La disciplina della detrazione IVA su autovetture, dopo la Decisione del Consiglio europeo del 18 giugno 2007 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 22 17 DICEMBRE 2007 La disciplina della detrazione IVA su autovetture, dopo la Decisione

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

I L T R A T T A M E N T O F I S C A L E D E G L I A U T O V E I C O L I A Z I E N D A L I

I L T R A T T A M E N T O F I S C A L E D E G L I A U T O V E I C O L I A Z I E N D A L I I L T R A T T A M E N T O F I S C A L E D E G L I A U T O V E I C O L I A Z I E N D A L I MONOGRAFIA IL TRATTAMENTO FISCALE DEGLI AUTOVEICOLI AZIENDALI INDICE 1.1 PREMESSE 3 1.2 VEICOLI CON COSTI INTEGRALMENTE

Dettagli

LA DISCIPLINA FISCALE PER LE AUTOVETTURE NON STRETTAMENTE STRUMENTALI PER L ATTIVITA D IMPRESA O DEL PROFESSIONISTA NEL 2007. di Vincenzo D Andò

LA DISCIPLINA FISCALE PER LE AUTOVETTURE NON STRETTAMENTE STRUMENTALI PER L ATTIVITA D IMPRESA O DEL PROFESSIONISTA NEL 2007. di Vincenzo D Andò LA DISCIPLINA FISCALE PER LE AUTOVETTURE NON STRETTAMENTE STRUMENTALI PER L ATTIVITA D IMPRESA O DEL PROFESSIONISTA NEL 2007 di Vincenzo D Andò Il 27.6.2007 è stata pubblicata sulla G.U. dell Unione Europea

Dettagli

IL CONTRATTO DI LEASING MOBILIARE STRUMENTALE

IL CONTRATTO DI LEASING MOBILIARE STRUMENTALE IL CONTRATTO DI LEASING MOBILIARE STRUMENTALE 1. Introduzione Il contratto di leasing costituisce un negozio a titolo oneroso concluso con la presenza di tre parti ognuna con un diverso interesse economico,

Dettagli

Fiscal News N. 32. Amministratori: uso promiscuo dell auto. La circolare di aggiornamento professionale 29.01.2014. Uso. Amministratori collaboratori

Fiscal News N. 32. Amministratori: uso promiscuo dell auto. La circolare di aggiornamento professionale 29.01.2014. Uso. Amministratori collaboratori Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 32 29.01.2014 Amministratori: uso promiscuo dell auto Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette In base a quanto disposto dall art. 3, comma

Dettagli

Auto aziendali e Fisco. Alexandre Martinelli 23 Ottobre 2013 1

Auto aziendali e Fisco. Alexandre Martinelli 23 Ottobre 2013 1 Auto aziendali e Fisco 2013 1 La deducibilità dei costi 2 autovetture Mezzi di trasporto presi in considerazione dall art. 164, DPR 917/1986 ciclomotori Il veicolo non rientra in una delle categorie individuate

Dettagli

Fiscal News N. 38. Veicolo strumentale solo ai fini Iva. La circolare di aggiornamento professionale 03.02.2014

Fiscal News N. 38. Veicolo strumentale solo ai fini Iva. La circolare di aggiornamento professionale 03.02.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 38 03.02.2014 Veicolo strumentale solo ai fini Iva Categoria: Auto Sottocategoria: Iva Ai fini Iva, con la L. n. 244/2007 è stato regolamentato

Dettagli

La tematica dell'utilizzo di auto aziendali da parte dei dipendenti o degli amministratori si articola in diverse questioni e temi.

La tematica dell'utilizzo di auto aziendali da parte dei dipendenti o degli amministratori si articola in diverse questioni e temi. a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 01 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 02.01.2012 Tariffe Aci per il 2012 Categoria Sottocategoria Auto Imposte

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c.

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c. CIRCOLARE N 4/2013 Tivoli, 16/01/2013 Oggetto: NOVITA DEDUCIBILITA AUTO. Spett.le Clientela, con la presente circolare siamo a comunicare che con la Riforma del mercato del lavoro, L. 28/06/2012 n. 92,

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 3 08.01.2015 Tariffe Aci per il 2015 Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette Con il consueto comunicato di fine anno sono state pubblicate

Dettagli

Fiscal Approfondimento

Fiscal Approfondimento Fiscal Approfondimento Il Focus di qualità N. 07 11.02.2014 Il leasing per le auto A cura di Devis Nucibella Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette La disposizione di riferimento per l individuazione

Dettagli

Tariffe Aci per il 2014

Tariffe Aci per il 2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 08 10.01.2014 Tariffe Aci per il 2014 Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette In base a quanto disposto dall art. 3, comma 1 del D.Lgs.

Dettagli

Cessione veicoli, trattamento IVA

Cessione veicoli, trattamento IVA Cessione veicoli, trattamento IVA Al fine di individuare il corretto trattamento IVA della cessione di un veicolo usato, è necessario individuare il regime di detraibilità applicato all atto di acquisto

Dettagli

Circolare N.147 del 23 Ottobre 2012. Legge di stabilità. Stretta sui veicoli aziendali, deducibilità dimezzata

Circolare N.147 del 23 Ottobre 2012. Legge di stabilità. Stretta sui veicoli aziendali, deducibilità dimezzata Circolare N.147 del 23 Ottobre 2012 Legge di stabilità. Stretta sui veicoli aziendali, deducibilità dimezzata Legge di stabilità: stretta sui veicoli aziendali, deducibilità dimezzata Gentile cliente,

Dettagli

Guida alla fiscalità dell auto.

Guida alla fiscalità dell auto. Guida alla fiscalità dell auto. Indice 1. Introduzione 2. 3. Imposte indirette 4. Tabelle fiscali di sintesi 4.1. Tabella fiscale Noleggio auto a Lungo Termine 4.2. Tabella fiscale acquisto 4.3. Tabella

Dettagli

AUTO AZIENDALI E DETERMINAZIONE DEL REDDITO

AUTO AZIENDALI E DETERMINAZIONE DEL REDDITO AUTO AZIENDALI E DETERMINAZIONE DEL REDDITO Come è noto, l articolo 4, commi 72 e 73, della Legge 28-6-2012 n. 92, in vigore dal 12 agosto 2012, ha abbassato la soglia di deducibilità delle spese e degli

Dettagli

Il Nuovo Trattamento Fiscale delle Autovetture Aziendali

Il Nuovo Trattamento Fiscale delle Autovetture Aziendali Moro & Partners Il Nuovo Trattamento Fiscale delle Autovetture Aziendali Quadro di sintesi utile per potersi orientare all interno delle recenti modifiche normative in tema di autoveicoli aziendali. Moro

Dettagli

Circolare Nr. 09/ 2012

Circolare Nr. 09/ 2012 Noale, 7 dicembre 2012 Circolare ai Signori Clienti Loro Sedi Circolare Nr. 09/ 2012 DISCIPLINA DEGLI OMAGGI In prossimità delle festività natalizie numerose aziende e professionisti si attivano per acquistare

Dettagli

Veicoli aziendali acquisto-leasing-noleggio

Veicoli aziendali acquisto-leasing-noleggio Veicoli aziendali acquisto-leasing-noleggio analisi di convenienza fiscale Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 16/05/2015 1 Principali riferimenti normativi

Dettagli

L USCITA DAL REGIME DEI MINIMI DAL 2012: RIFLESSI IVA E REDDITUALI

L USCITA DAL REGIME DEI MINIMI DAL 2012: RIFLESSI IVA E REDDITUALI INFORMATIVA N. 253 10 NOVEMBRE 2011 IMPOSTE DIRETTE - IVA L USCITA DAL REGIME DEI MINIMI DAL 2012: RIFLESSI IVA E REDDITUALI Art. 1, commi 96 e seguenti, Legge n. 244/2007 Circolari Agenzia Entrate 21.12.2007,

Dettagli

Anno 2013 N.RF018. La Nuova Redazione Fiscale AUTO AZIENDALI - NUOVA DEDUCIBILITÀ DAL2013

Anno 2013 N.RF018. La Nuova Redazione Fiscale AUTO AZIENDALI - NUOVA DEDUCIBILITÀ DAL2013 Anno 2013 N.RF018 ODCEC VASTO OGGETTO La Nuova Redazione Fiscale AUTO AZIENDALI - NUOVA DEDUCIBILITÀ DAL2013 www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 10 RIFERIMENTI ART. 164 TUIR; ART. 4 C. 72 L. 92/2012; ART.

Dettagli

N. 269. La circolare di aggiornamento professionale. 19.07.2012 La nuova deducibilità delle auto aziendali

N. 269. La circolare di aggiornamento professionale. 19.07.2012 La nuova deducibilità delle auto aziendali La circolare di aggiornamento professionale N. 269 19.07.2012 La nuova deducibilità delle auto aziendali Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette Con la modifica dell art. 164, comma 1, TUIR da

Dettagli

DETRAZIONE IVA SULLE AUTOVETTURE

DETRAZIONE IVA SULLE AUTOVETTURE Bassano del Grappa, 29 Gennaio 2008 CIRCOLARE AUTO AZIENDALI Presentazione L anno 2007 si caratterizza per la frequenza degli interventi che interessano il settore delle auto utilizzate nell esercizio

Dettagli

A tutti i clienti loro sedi AUTO AZIENDALI E STOCK OPTIONS ULTERIORI MODIFICHE AL TRATTAMENTO IVA IRES - IRAP IRPEF

A tutti i clienti loro sedi AUTO AZIENDALI E STOCK OPTIONS ULTERIORI MODIFICHE AL TRATTAMENTO IVA IRES - IRAP IRPEF Andrea Renai Dottore Commercialista Revisore Contabile A tutti i clienti loro sedi circolare n. 6/2006 AUTO AZIENDALI E STOCK OPTIONS ULTERIORI MODIFICHE AL TRATTAMENTO IVA IRES - IRAP IRPEF DECRETO-LEGGE

Dettagli

CIRCOLARE N.17/E. OGGETTO: Deducibilità dei canoni di leasing - Decreto legge 2 marzo 2012, n. 16

CIRCOLARE N.17/E. OGGETTO: Deducibilità dei canoni di leasing - Decreto legge 2 marzo 2012, n. 16 CIRCOLARE N.17/E Direzione Centrale Normativa Roma, 29 maggio 2013 OGGETTO: Deducibilità dei canoni di leasing - Decreto legge 2 marzo 2012, n. 16 INDICE Premessa... 3 1 La nuova disciplina fiscale dei

Dettagli

Deducibilità dei canoni di leasing

Deducibilità dei canoni di leasing Circolare Monografica 11 giugno 2014 n. 1989 DICHIARAZIONI Deducibilità dei canoni di leasing Modifiche normative e gestione in UNICO 2014 di Marianna Annicchiarico, Giuseppe Mercurio La Legge 27 dicembre

Dettagli

Collegato alla Finanziaria 2007. D.L. 03.10.2006 n. 262 convertito in Legge il 23.11.2006 n. 286

Collegato alla Finanziaria 2007. D.L. 03.10.2006 n. 262 convertito in Legge il 23.11.2006 n. 286 Collegato alla Finanziaria 2007 D.L. 03.10.2006 n. 262 convertito in Legge il 23.11.2006 n. 286 Mancata emissione scontrino/ricevuta fiscale art. 1 commi da 8 a 8-ter In caso di mancata emissione dello

Dettagli

Fiscalità delle auto aziendali N 04/2016 DISPENSA. A cura del Settore. Fisco e Diritto d'impresa

Fiscalità delle auto aziendali N 04/2016 DISPENSA. A cura del Settore. Fisco e Diritto d'impresa Fiscalità delle auto aziendali DISPENSA N 04/2016 A cura del Settore Fisco e Diritto d'impresa 22/04/16 Indice Contenuti 1.1 Veicoli a deducibilità integrale 4 1.2 Veicoli a deducibilità limitata 5 1.3

Dettagli

Il Provvedimento del Direttore dell Agenzia entrate del 6 dicembre 2006: il problema dei cd. falsi autocarri

Il Provvedimento del Direttore dell Agenzia entrate del 6 dicembre 2006: il problema dei cd. falsi autocarri ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 23 17 DICEMBRE 2007 Il Provvedimento del Direttore dell Agenzia entrate del 6 dicembre 2006:

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Le modifiche alla fiscalità di banche e assicurazioni, delle imprese petrolifere e delle

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

?SOMMARIO SOMMARIO FISCO IN PRATICA VII

?SOMMARIO SOMMARIO FISCO IN PRATICA VII ?SOMMARIO SOMMARIO Capitolo 1 REDDITO DI IMPRESA: AUTOVEICOLI DEDUCIBILI AL 100% - IMPOSTE DIRETTE 1.1 Premessa... 3 1.2 L acquisto di veicoli deducibili al 100%... 3 1.2.1 Beni strumentali... 5 1.2.2

Dettagli

Auto aziendali: la riduzione delle percentuali di deducibilità invita a valutare strade alternative

Auto aziendali: la riduzione delle percentuali di deducibilità invita a valutare strade alternative Focus di pratica professionale di Luca Caramaschi Auto aziendali: la riduzione delle percentuali di deducibilità invita a valutare strade alternative Con la Legge n.228/12 (la Legge di Stabilità 2013 )

Dettagli

LA DEDUCIBILITÀ DELLE AUTO DATE AI DIPENDENTI La risposta dell Agenzia delle Entrate

LA DEDUCIBILITÀ DELLE AUTO DATE AI DIPENDENTI La risposta dell Agenzia delle Entrate LA DEDUCIBILITÀ DELLE AUTO DATE AI DIPENDENTI La risposta dell Agenzia delle Entrate a cura di Antonio Gigliotti Nel corso dell esercizio 2007 si sono succeduti numerosi interventi normativi che hanno

Dettagli

Fisco ed auto aziendali

Fisco ed auto aziendali Fisco ed auto aziendali Fleet Manager Academy Verona, 21 ottobre 2014 (PalaExpo Veronafiere) Relatori: Carla Brighenti Dottore Commercialista Davide De Giorgi Avvocato Tributarista DEFINIZIONE DI AUTO

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale STUDIO GAMBI OGGETTO: Beni aziendali in uso a soci / familiari : aspetti contabili e fiscali Diverse tipologie di utilizzo dei beni d impresa L assegnazione in godimento di beni ai soci è fattispecie che

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 24 25.06.2014 Rimborsi spese a dipendenti e collaboratori Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Le spese sostenute dai dipendenti dell

Dettagli

Deducibilità forfetaria IRAP ai fini reddituali art. 6 D.L. n. 185 del 29/11/2008 convertito con Legge n. 2 del 28/01/2009 (Decreto anti crisi) Circ.

Deducibilità forfetaria IRAP ai fini reddituali art. 6 D.L. n. 185 del 29/11/2008 convertito con Legge n. 2 del 28/01/2009 (Decreto anti crisi) Circ. Deducibilità forfetaria IRAP ai fini reddituali art. 6 D.L. n. 185 del 29/11/2008 convertito con Legge n. 2 del 28/01/2009 (Decreto anti crisi) Circ. Min. n. 16/E del 14/04/2009 Deduzione a regime (periodo

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare 18/2006 del 30 novembre 2006 Collegato alla Finanziaria 2007 Il 23 novembre è stato convertito in Legge (n. 286/2006) il Decreto Collegato alla Manovra Finanziaria per l anno 2007 (D.L.262/2006).

Dettagli

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 14/2013 GENNAIO/14/2013 (*)

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 14/2013 GENNAIO/14/2013 (*) Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 14/2013 GENNAIO/14/2013 (*) 31 Gennaio 2013 LA RIDUZIONE DELLA DEDUCIBILITÀ

Dettagli

SOCIETA NON OPERATIVE DOPO LE NOVITA DELLA FINANZIARIA 2007

SOCIETA NON OPERATIVE DOPO LE NOVITA DELLA FINANZIARIA 2007 SOCIETA NON OPERATIVE DOPO LE NOVITA DELLA FINANZIARIA 2007 La legge Finanziaria 2007 è nuovamente intervenuta sulla disciplina delle società non operative, già oggetto di modifiche da parte del Decreto

Dettagli

La gestione fiscale ed amministrativa del parco auto. Relatori: Carla Brighen0 Do3ore Commercialista Davide De Giorgi Avvocato Tributarista

La gestione fiscale ed amministrativa del parco auto. Relatori: Carla Brighen0 Do3ore Commercialista Davide De Giorgi Avvocato Tributarista La gestione fiscale ed amministrativa del parco auto Relatori: Carla Brighen0 Do3ore Commercialista Davide De Giorgi Avvocato Tributarista Le disposizioni caratterizzanti la gestione della flotta aziendale

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 2/2016

NOTA OPERATIVA N. 2/2016 NOTA OPERATIVA N. 2/2016 OGGETTO: I Maxi ammortamenti. - Introduzione La Legge di Stabilità n. 208 del 28 dicembre 2015 (Legge di Stabilità 2016 pubblicata nella GU n. 302 del 30 dicembre 2015) ha introdotto

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI UNICO 2011- ALCUNI ASPETTI IMPORTANTI

DICHIARAZIONE DEI REDDITI UNICO 2011- ALCUNI ASPETTI IMPORTANTI DICHIARAZIONE DEI REDDITI UNICO 2011- ALCUNI ASPETTI IMPORTANTI COMPENSAZIONI TRA CREDITI E DEBITI- Punti fondamentali L'Istituto della compensazione permette di sommare in modo algebrico i crediti e i

Dettagli

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

Periodico informativo n. 5/2013

Periodico informativo n. 5/2013 Periodico informativo n. 5/2013 Tabelle ACI 2013 aggiornate e auto in uso promiscuo ai soci e dipendenti Gentile Cliente, Le inviamo la presente per comunicarle che l ACI ha pubblicato, come ogni anno,

Dettagli

SCRITTURE CONTABILI contabilità generale SOMMARIO schema di sintesi veicoli concessi in uso promiscuo AUTO AZIENDALI IN USO PROMISCUO AI DIPENDENTI Art. 51 D.P.R. 22.12.1986, n. 917 - Artt. 13 e 14 D.P.R.

Dettagli

Giugno 2013. I chiarimenti dell Agenzia delle Entrate sulla deduzione dei canoni di leasing ai fini delle imposte dirette

Giugno 2013. I chiarimenti dell Agenzia delle Entrate sulla deduzione dei canoni di leasing ai fini delle imposte dirette Giugno 2013 I chiarimenti dell Agenzia delle Entrate sulla deduzione dei canoni di leasing ai fini delle imposte dirette Avv. Prof. Stefano Loconte e Avv. Gabriella Antonaci, Studio Legale e Tributario

Dettagli

Il rimborso dell iva sulle autovetture

Il rimborso dell iva sulle autovetture Il rimborso dell iva sulle autovetture 1 PREMESSA A seguito della pronuncia della Corte di Giustizia UE (sent. 14.9.2006 causa C-228/05, sollevata dall ordinanza della Commissione Tributaria di I grado

Dettagli

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE CIRCOLARE Padova, 1^ ottobre 2007 SPETT.LI CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Locazione di immobili e altre problematiche fiscali. Con la presente Vi informiamo che è stata pubblicata la Legge 448/2006, che ha

Dettagli

Quotidiano d'informazione giuridica - n.1849 del 06.08.2007 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto

Quotidiano d'informazione giuridica - n.1849 del 06.08.2007 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto Pagina 1 di 7 Quotidiano d'informazione giuridica - n.1849 del 06.08.2007 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto Manovra finanziaria 2007: le disposizioni fiscali per le auto

Dettagli

LA RILEVAZIONE DELLE SPESE TELEFONICHE ALLA LUCE DELLE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA FINANZIARIA

LA RILEVAZIONE DELLE SPESE TELEFONICHE ALLA LUCE DELLE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA FINANZIARIA Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CF 13/2007 Come comunicato con la circolare CC 02/2006, Vi rinnoviamo la segnalazione che nella nuova veste del nostro sito internet www.studiosinergie.it, sono costantemente

Dettagli

COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO UNICO

COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO UNICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO SOCIETÀ DI COMODO E/O IN PERDITA SISTEMATICA: PRESUNZIONI DI NON OPERATIVITÀ E CONSEGUENTE TASSAZIONE COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO

Dettagli

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI ALTRI INTERESSI SU IMMOBILI PATRIMONIO SU VEICOLI A MOTORE SOGGETTI IRPEF SOGGETTI IRES BANCHE ASSICURAZIONI

Dettagli

Finanziaria 2007 e Collegato fiscale:

Finanziaria 2007 e Collegato fiscale: Finanziaria 2007 e Collegato fiscale: quali novità per i professionisti? Barbara Rizzato dottore commercialista Le fonti normative La Finanziaria per il 2007: legge 296/2006 (pubblicata in Gazzetta Ufficiale

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 283 03.11.2015 Finanziaria 2016: super ammortamento anche per le auto Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette Il disegno di Legge di Stabilità

Dettagli

LE NOVITA FISCALI INTRODOTTE DALLA MANOVRA ESTIVA

LE NOVITA FISCALI INTRODOTTE DALLA MANOVRA ESTIVA Seminario LE NOVITA FISCALI INTRODOTTE DALLA MANOVRA ESTIVA Firenze 13 settembre 2006 Viareggio 14 settembre 2006 Novità in tema di fiscalità delle operazioni finanziarie del settore immobiliare Leasing

Dettagli

Roma, 22 ottobre 2001

Roma, 22 ottobre 2001 RISOLUZIONE N. 163/E Roma, 22 ottobre 2001 OGGETTO: Istanza di interpello n..2001, ai sensi dell articolo 11, della legge n. 212 del 2000, presentato dal Signor in ordine all assoggettabilità all imposta

Dettagli

RIMBORSI E TRASFERTE

RIMBORSI E TRASFERTE Studio Associato Diana di Mauro Sottili e Angelo Pizzocri Consulenza del lavoro Crema, Giugno 2008 RIMBORSI E TRASFERTE DIPENDENTI - COLLABORATORI - AMMINISTRATORI Caratteristiche rimborsi e trasferte

Dettagli

Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari

Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari Filodiritto.it Premessa La disciplina fiscale del leasing finanziario ha visto, nel tempo, importanti variazioni

Dettagli

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L.

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L. CIRCOLARE Spettabili Padova, 21 dicembre 2012 CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Vendita e locazione di immobili nuovi adempimenti fiscali. VENDITA Con la presente Vi informiamo che si applica il meccanismo dell

Dettagli

RISOLUZIONE N. 99/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 99/E QUESITO RISOLUZIONE N. 99/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 08 aprile 2009 OGGETTO: Istanza di interpello Spese di ristrutturazione nell ambito della determinazione del reddito di lavoro autonomo

Dettagli

La deduzione spetta una sola volta per ogni giorno di effettuazione del trasporto, indipendentemente dal numero di viaggi.

La deduzione spetta una sola volta per ogni giorno di effettuazione del trasporto, indipendentemente dal numero di viaggi. AGEVOLAZIONI SETTORE AUTOTRASPORTO IMPOSTE SUI REDDITI Deduzione forfettarie (Art. 66 comma 5 TUIR) Alle imprese autorizzate all autotrasporto di merci per conto terzi spetta una deduzione forfettaria

Dettagli

RIMBORSO DELL'IVA AUTOVETTURE

RIMBORSO DELL'IVA AUTOVETTURE RIMBORSO DELL'IVA AUTOVETTURE Approvazione dei modelli per il rimborso dell'iva sulle auto in base alla sentenza della Corte di Giustizia europea C-228/05 evoluzione normativa (breve riepilogo) situazione

Dettagli

221 00 COM O - VI A R OVELLI, 40 - TEL. 03 1.27. 20.13 - F AX 03 1.27. 33.84 INFORMATIVA N. 11/2015

221 00 COM O - VI A R OVELLI, 40 - TEL. 03 1.27. 20.13 - F AX 03 1.27. 33.84 INFORMATIVA N. 11/2015 Como, 3.3.2015 INFORMATIVA N. 11/2015 Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi INDICE 1 Premessa... pag. 2 2 Soggetti beneficiari del credito d imposta... pag. 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

Circolare informativa per i clienti dello studio. Ammortamento auto strumentali

Circolare informativa per i clienti dello studio. Ammortamento auto strumentali informativa per i clienti dello studio Ammortamento auto strumentali Ai gentili Clienti Loro sedi Premessa Una delle misure di maggior interesse contenute nel disegno di Legge di Stabilità 2016 è relativa

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare 03/2006 del 13 febbraio 2006 Trasferte dei dipendenti ed Amministratori In relazione all argomento di cui in oggetto, considerando che la sua disciplina fiscale risulta di non facile lettura

Dettagli

Studio Dottori Commercialisti Dottori Commercialisti e Revisori Contabili

Studio Dottori Commercialisti Dottori Commercialisti e Revisori Contabili Roma, 24 gennaio 2014 Gent.li CLIENTI Loro Sedi Via mail Oggetto: Circolare n. 2/2014 principali novità fiscali 2014 1 Gentili Clienti, La legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 1473), in vigore dall

Dettagli

professionisti X. Autovetture e professionisti

professionisti X. Autovetture e professionisti professionisti X. Autovetture e professionisti Spese detraibili - Limiti alla detrazione IVA - Limiti alla deduzione del lla detrazione IVA - Limiti alla deduzione del costo di acquisto - Confronto fra

Dettagli

Il caso della settimana

Il caso della settimana N. 17 A.L Servizi s.r.l. Via Bergamo n. 25 24035 Curno (Bg) Maggio 05.05.2010 P.Iva e C.F. 03252150168 Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371

Dettagli

Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Circolare 8 del 3 marzo 2015 Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari del credito d imposta... 2 3 Ambito oggettivo di applicazione...

Dettagli

SEZIONE PRIMA - AUTOVEICOLI STRUMENTALI NELL ATTIVITÀ DI IMPRESA

SEZIONE PRIMA - AUTOVEICOLI STRUMENTALI NELL ATTIVITÀ DI IMPRESA INDICE PREMESSA...pag. 11 CLASSIFICAZIONE DEI VEICOLI NEL CODICE DELLA STRADA...pag. 13 Codice della strada: nozione e classificazione dei veicoli...» 13 Normativa europea e autoveicoli...» 17 Carta di

Dettagli

LA SCHEDA FISCALE di Roberto Gabrielli

LA SCHEDA FISCALE di Roberto Gabrielli LA SCHEDA FISCALE di Roberto Acquisto e vendita di autovetture ad uso promiscuo (Aggiornata al 10.05.2009) Riferimenti normativi Relativamente alle imposte dirette, l art. 15-bis del D.L. 81/2007 intervenendo

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Il nuovo regime fiscale dei fondi di investimento immobiliari Dott. Fabio Giommoni Fondi

Dettagli