Rev. del 19/12/2013 ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60 e successive m. e i.)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rev. del 19/12/2013 ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60 e successive m. e i.)"

Transcript

1 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60 e successive m. e i.) Settore Aiuti Diretti ed Interventi di Mercato Istruzioni per la compilazione Misura 214.a Domande di adesione ad impegni quinquennali per le azioni 214.a1 e 214.a2 del PSR tramite DUA 2014 (id ) 1

2 SOMMARIO Istanze misura 214.a - DUA Requisiti di accesso alle diverse azioni della misura... 3 Requisiti Misura 214.a Requisiti Misura 214.a Requisiti di priorità per le diverse azioni della misura... 4 Punteggi Misura 214.a Punteggi Misura 214.a Integrazione del profilo aziendale... 5 Scheda tecnica... 5 Documenti allegati in formato elettronico alla domanda... 5 Tabella di simulazione del calcolo del punteggio... 6 Aggiornamento dati del profilo aziendale... 6 Attenzioni particolari nella compilazione istanze Sottoscrizione PAP obbligatoria per misura 214.a N. Piante obbligatorio in caso di impianti arborei non specializzati... 7 Analisi del suolo entro 18 mesi dall inizio del periodo di impegno e finali per le azioni 214.a1 e 214.a

3 Istanze misura 214.a - DUA 2014 Rev. del 19/12/2013 L istanza si compila su DUA 2014 ID La modulistica è utilizzabile sia per le domande di aiuto che per le domande di ampliamento. Una volta scelta l opportunità relativa alla misura/azione voluta, è necessario porre particolare attenzione nella scelta del tipo: Tipo Aiuto esclusivamente per adesioni a nuovi quinquenni di impegno Tipo Ampliamento in caso di acquisizione di nuove superfici che si desidera aggiungere ad un impegno quinquennale già in corso Si ricorda che, in tale secondo caso, la domanda tipo Pagamento dovrà essere comunque presentata, nei tempi e nei modi stabiliti dal bando attuativi di misura. Si precisa che il tipo Pagamento utile per la presentazione della domanda annua con impegno quinquennale già in corso è la tipologia di domanda da presentare anche in caso di subentro per cambio beneficiario, segnalando nell apposito campo il CUAA del beneficiario cedente. Si seleziona l opportunità PSR Fase 7 Pagamenti agro-ambientali Azione 214.a PSR Fase 7 Pagamenti agro-ambientali Azione 214.a L opportunità scelta compare nel quadro 7 rispettivamente nelle seguenti sezioni: Descrizione : PSR Misura 214 Pagamenti agro-ambientali Quadro 7 sezione 14 Misura 214.a1 Quadro 7 sezione 15 Misura 214.a2 Requisiti di accesso alle diverse azioni della misura Requisiti Misura 214.a1 - Imprenditori agricoli iscritti all elenco regionale toscano degli operatori biologici (Attestazione Iscrizione Elenco Regionale Operatori Biologici doc. 335) - Imprenditori agricoli iscrivibili all elenco regionale toscano degli operatori biologici (DUA con notifica iniziale bio) - Imprenditori agricoli iscritti agli elenchi degli operatori biologici di altre regioni (Operatore biologico altra Regione doc.333) Requisiti Misura 214.a2 - UTE ricadente nelle seguenti aree: SIC, ZPS, Aree protette, SIR (SIC su sup. condotta, SIR su sup. condotta, ZPS su sup. condotta, Aree protette) - UTE ricadente nelle zone vulnerabili da nitrati (CGO zone vulnerabili su sup. condotta) 3

4 - Imprenditori agricoli concessionari di marchio ai sensi della L.R. 25/99 (Concessionario marchio Agriqualità doc. 271) - Imprenditori agricoli fornitori di un concessionari di marchio ai sensi della L.R. 25/99 (Azienda fornitrice marchio Agriqualità, con contratto doc. 272) - UTE che comprendono superfici coltivate a tabacco ricadenti nelle aree a criticità ambientale (Superficie a tabacco in Comuni tabacchicoli) individuate nell intero territorio dei seguenti Comuni: Provincia di Arezzo: Anghiari, Arezzo, Bibbiena, Bucine, Castiglion Fiorentino, Civitella Valdichiana, Cortona, Foiano della Chiana, Laterina, Lucignano, Monterchi, Monte San Savino, Marciano della Chiana, Poppi e San Sepolcro; Provincia di Siena: Cetona, Chiusi, Montepulciano, Sinalunga e Torrita di Siena. Requisiti di priorità per le diverse azioni della misura Punteggi Misura 214.a1 - Priorità per l adesione all azione (Opportunità richiesta Misura 214.a1 2014) - Richiedenti soci diretti o indiretti di una Organizzazione di Produttori (OP) del settore ortofrutticolo con un Programma Operativo (Iscrizione OP ortofrutticola doc. 116) - UTE ricadente nelle seguenti aree: SIC, ZPS, Aree protette, SIR (Rapporto max (SIC,SIR,ZPS,Aree protette) su sup. condotta) - UTE ricadente nelle zone vulnerabili da nitrati (CGO zone vulnerabili su sup. condotta) - Il richiedente è stato iscritto o era iscrivibile per la prima volta, all EROB successivamente al 30/06/2013 (Iscrizione Elenco Regionale Operatori Biologici dopo il 30/6 AP doc. 335 o DUA con notifica iniziale bio) - Assenza di finanziamenti pregressi per le misure agroambientali (Assenza pagamenti agroambiente (PSR6/2078) e anni precedenti) - Presenza UPZ classificata BIO con UBA totali > 7 (UBA AP bio/conversione da PAPZ AC) - Presenza UPZ classificata integrata con UBA totali > 7 (UBA AP Integrate doc. 290) Punteggi Misura 214.a2 - Priorità per l adesione all azione (Opportunità richiesta Misura 214.a2 2014) - Richiedenti soci diretti o indiretti di una Organizzazione di Produttori (OP) del settore ortofrutticolo con un Programma Operativo (Iscrizione OP ortofrutticola doc. 116) - UTE ricadente nelle seguenti aree: SIC, ZPS, Aree protette, SIR (Rapporto max (SIC, SIR, ZPS, Aree protette) su sup. condotta) - UTE ricadente nelle zone vulnerabili da nitrati (CGO zone vulnerabili su sup. condotta) - Assenza di finanziamenti pregressi per le misure agroambientali (Assenza pagamenti agroambiente (PSR6/2078) e anni precedenti) - Concessionario marchio Agriqualità all interno delle zone preferenziali (Concessionario Agriqualità all interno delle zone preferenziali) 4

5 - Fornitore di concessionario marchio Agriqualità all interno delle zone preferenziali preferenziali (Fornitore Agriqualità all interno delle zone preferenziali) - Presenza UPZ classificata integrata con UBA totali > 7 (UBA AP Integrate doc. 290) - Presenza UPZ classificata BIO con UBA totali > 7 (UBA AP bio/conversione da PAPZ AC) Integrazione del profilo aziendale L integrazione del profilo aziendale, all interno della sezione specifica, riporta i dati essenziali ai fini: della valutazione dei requisiti di accesso dell attribuzione dei punteggi relativi alle priorità. Il dato si presenta sotto forma di tabella che riporta tutti i parametri valutabili sia se presenti sia se assenti: per i parametri presenti vengono espressi gli estremi del dato e l origine e/o la data di aggiornamento i parametri assenti vengo inclusi nella parte di tabella intitolata Requisiti assenti o non rilevati Scheda tecnica In questa sezione, sulla base di quanto dichiarato dal beneficiario nel Piano Particellare e, nel caso della Azione 214.a1, anche nel PAP, vengono definite le superfici che daranno luogo ai premi connessi alla opportunità richiesta, in caso di selezione delle opportunità: PSR Fase 7 Misura 214 Pagamenti agro-ambientali Azione 214.a PSR Fase 7 Misura 214 Pagamenti agro-ambientali Azione 214.a E obbligatoria la compilazione dettagliata di tutta la SAU aziendale nel Piano Particellare. Si ricorda che tutto ciò che non è dettagliato nel Piano Particellare ma riportato sinteticamente nel Piano Semplificato viene automaticamente escluso dal premio. Di fondamentale importanza risulta la scelta dei codici specie compatibili con i regimi a premio delle varie azioni della misura. La tabella di corrispondenza fra specie e regimi a premio ammissibili è disponibile sul sito di ARTEA Documenti allegati in formato elettronico alla domanda 1. Alcuni dati, utili ai fini della precisa valutazione dei requisiti di accesso o priorità, non vengono riportati nell integrazione del profilo aziendale se recuperati da documenti allegati alla domanda ma non presenti in fascicolo; è il caso, ad esempio, di uno dei possibili requisiti di accesso della misura 214.a1 Imprenditori agricoli iscritti agli elenchi degli operatori biologici di altre regioni (Operatore biologico altra Regione doc. 333) 2. Altri documenti si rivelano fondamentali per l attribuzione di alcuni requisiti di accesso o priorità; tali documenti, specifici per le diverse azioni della misura, che è possibile allegare direttamente in domanda o di cui esiste una copia valida in Fascicolo sono automaticamente listati, l operatore può scegliere quelli da incorporare nella DUA I documenti per i quali è prevista una registrazione a UTE appaiono in rosso se la UTE non è stata scelta 3. Infine, altri documenti possono essere allegati in formato elettronico alla domanda per segnalare particolari scelte operate dal beneficiario in relazione all istanza presentata - Scelta di non richiedere l ampliamento delle superfici aziendali a premio a seguito di acquisizione di nuovi terreni (Doc cui va allegato, obbligatoriamente, in formato elettronico dichiarazione sostitutiva di atto notorio 5

6 contenente l elenco delle particelle per le quali si rinuncia all ampliamento; tale elenco deve essere composto dagli estremi catastali [comune, foglio, particella] delle particelle medesime) - Scelta di non richiedere a premio alcune superfici aziendali a causa dell impossibilità di mantenere il titolo di possesso di tali superfici per la durata dell impegno (Doc cui va allegato, obbligatoriamente, in formato elettronico dichiarazione sostitutiva di atto notorio contenente l elenco delle particelle per le quali si rinuncia al premio; tale elenco deve essere composto dagli estremi catastali [comune, foglio, particella] delle particelle medesime) Tabella di simulazione del calcolo del punteggio Questa Tabella compare solo per le istanze tipo Aiuto e Ampliamento e NON compare nelle istanze tipo Pagamento; da notare che il controllo dei soli requisiti di accesso alla misura viene comunque effettuato anche sul tipo Pagamento, in apposita sezione del modulo istruttorio. In tale tabella vengono riportati i punteggi spettanti sulla base di quanto rilevato dai dati presenti nell integrazione del profilo aziendale e/o rilevato da specifici documenti presenti in fascicolo o allegati in formato elettronico alla domanda. E importante che l operatore, prima di effettuare l operazione di chiusura della DUA, contenente la specifica opportunità, verifichi assieme al richiedente la correttezza dei dati riportati. Si ricorda che i dati prendono origine dall anagrafe, da banche dati in possesso di Artea, da specifici documenti presenti nel fascicolo elettronico, da specifici documenti allegati in formato elettronico all istanza. Attenzione: alcune funzioni leggono i dati riportati nei documenti relativi ai registri di stalla; ai fini del corretto calcolo dei punteggi spettanti è indispensabile che le consistenze comunicate siano quelle medie dell anno precedente la presentazione dell istanza, vale a dire che le date di inizio e fine conduzione registrate nei documenti siano rigorosamente dal 1 Gennaio al 31 Dicembre dell anno appena concluso e che tali registri si trovino nell UPZ corretta e collegata all UTE su cui si avanza l istanza. Se si intende che vengano valutati i dati recuperabili dalla Banca Dati Nazionale di Teramo è indispensabile che Detentore risultante da BDN e Beneficiario dell Istanza coincidano. Va infine ricordato che è fatto obbligo di registrare in BDN tutte le Unità di Produzione Zootecniche aziendali. Aggiornamento dati del profilo aziendale L aggiornamento dei dati del profilo ai fini dell attribuzione dei rispettivi requisiti di accesso o priorità, comunque precedente la chiusura dell istanza e quindi non oltre la scadenza della presentazione delle domande di aiuto 2014, può avvenire esclusivamente previo aggiornamento di una o più delle categorie sopra menzionate: Anagrafe (anagrafica aziendale e fascicolo) Banche dati ufficiali (zonizzazione, iscrizione ad elenchi particolari, ecc.) Documenti (con dati contenuti nel modulo o con dati contenuti nel file allegato) Attenzioni particolari nella compilazione istanze 2014 Sottoscrizione PAP obbligatoria per misura 214.a1 Alla presentazione di questa opportunità viene riproposto in automatico il PAP già presentato, tale PAP va nuovamente firmato prima della sottoscrizione della domanda misura 214.a1, sia in caso di mancanza di variazioni sia in presenza di queste ultime, previo aggiornamento del Piano Annuale delle Produzioni Vegetali. 6

7 Ciò si rivela di fondamentale importanza per evitare possibili disallineamenti tra i PAP presentati per l annualità 2014 e la scheda tecnica relativa alla misura 214.a1, dovuti a variazioni intervenute nel frattempo e correttamente indicate nel piano particellare della DUA con cui si presenta la domanda 2014 della misura 214.a1. Si sottolinea che l ordine di compilazione/sottoscrizione dei vari quadri è il seguente: 1. Piano particellare 2. Piano Annuale Produzioni Vegetali 3. Scheda tecnica misura 214.a1 Un ordine diverso da quello sopra specificato darà luogo ad apposita segnalazione in chiusura. N. Piante obbligatorio in caso di impianti arborei non specializzati In caso di colture arboree con densità di impianto inferiori alle 150 piante/ettaro per la coltura olivo e/o inferiori alle 500 piante/ha per le colture fruttifere, il numero di piante presenti sulla particella va inserito nel piano colturale (dettaglio Particella, colonna Varietà, elemento N. Piante del Dettaglio Coltivazione) (Cfr. punto 14 del bando attuativo di misura Ai fini del pagamento di superfici investite a olivo e fruttiferi occorre dichiarare, per particella catastale, sia il numero di piante che la superfice interessata dalla coltura non specializzata. ) Esiste una segnalazione/blocco in chiusura in caso di superfici investite a colture arboree con assenza spunta nel campo Specializzato del Dettaglio Coltivazione e contemporanea assenza dato nel campo N. Piante La segnalazione è la seguente Obbligo di indicare il numero di piante nelle coltivazioni arboree non specializzate In pratica: se l impianto è specializzato il numero delle piante può essere o meno digitato senza influenza sulla compilazione della domanda se l impianto non è specializzato la segnalazione del corrispondente numero di piante diventa obbligatoria Analisi del suolo entro 18 mesi dall inizio del periodo di impegno e finali per le azioni 214.a1 e 214.a2 Il bando al punto prevede l obbligo, per chi aderisce alle azioni 214.a.1 "Introduzione o mantenimento dell' agricoltura biologica" e 214.a.2 "Introduzione o mantenimento dell' agricoltura integrata", di inserire copia delle analisi, comprese quelle richieste a fine impegno, sul S.I. ARTEA nel termine di 2 mesi dalla loro effettuazione. L obbligo è vigente anche per chi ha aderito ad una delle azioni sopra richiamate a partire dall annualità Inoltre, per chi aderisce all azione 214.a.2 "Introduzione o mantenimento dell' agricoltura integrata", ai fini della valutazione delle condizioni di accesso o dei criteri di selezione, devono essere inseriti nella DUA o in fascicolo elettronico, a dimostrazione dello status di socio fornitore, tramite doc. 272, gli estremi del contratto o contratti di fornitura, rilasciato/i dal concessionario, comprensivi di copia elettronica deidocumenti originali. 7

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Struttura Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali PSR 2007/2013 Istruzioni per la compilazione Istanze

Dettagli

Ente Provincia di SIENA. Anno 2009 Numero 103. Tipo domanda : [10229]Modulo istruttorio 2009

Ente Provincia di SIENA. Anno 2009 Numero 103. Tipo domanda : [10229]Modulo istruttorio 2009 Tipo : [10229]Modulo istruttorio 2009 1 CAPPELLI LUANO ACPPLNU50D 14G602A052 0360101 2 MURA ANGELO AMRUNGL54 B15G384V05 20020101 3 AZ. AGR. MONTALPRUNO DI TOSI S. S. - SOCIETA' AGRICOLA A000000117 3960525052

Dettagli

2. Denominazione della misura Pagamenti agro-ambientali (art.36, lettera a), punto iv/ art.39 Reg. (CE) 1698/05)

2. Denominazione della misura Pagamenti agro-ambientali (art.36, lettera a), punto iv/ art.39 Reg. (CE) 1698/05) ALLEGATO A Bando contenente le disposizioni tecniche e procedurali per l attuazione della Sottomisura 214.a Pagamenti Agroambientali azione 214 a.2. Integrazioni a seguito della delibera di G. r. 259/2011

Dettagli

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Struttura di supporto giuridico e contabile Manuale Procedimentale per i Centri di servizio convenzionati Piano Zootecnico Regionale Misura 4

Dettagli

ALLEGATO A Bando contenente le disposizioni tecniche e procedurali per l attuazione della Sottomisura 214.a Pagamenti Agroambientali.

ALLEGATO A Bando contenente le disposizioni tecniche e procedurali per l attuazione della Sottomisura 214.a Pagamenti Agroambientali. ALLEGATO A Bando contenente le disposizioni tecniche e procedurali per l attuazione della Sottomisura 214.a Pagamenti Agroambientali. 1. Codice Misura... 3 2. Denominazione della misura... 3 3. Denominazione

Dettagli

Descrizione dell Azione

Descrizione dell Azione (ALLEGATO A ) REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE Direzione Agricoltura, Foreste e Sviluppo Rurale Alimentazione Caccia e Pesca Servizio Gestione del Territorio Reg (CE) N 1698/05 - Piano di Sviluppo Rurale

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 20 del 5 febbraio 2014 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 CHIARIMENTI SULLE

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Struttura di supporto Giuridico e Contabile Istruzioni per la compilazione on-line delle domande Piano Zootecnico Regionale Misura 1: Investimenti

Dettagli

MISURA 112 Insediamento Giovani. Pacchetto Giovani. Settore Valorizzazione dell imprenditoria agricola

MISURA 112 Insediamento Giovani. Pacchetto Giovani. Settore Valorizzazione dell imprenditoria agricola MISURA 112 Insediamento Giovani Agricoltori Pacchetto Giovani Settore Valorizzazione dell imprenditoria agricola IL CONTESTO Il problema dell invecchiamento, del ricambio generazionale e della qualificazione

Dettagli

Bologna, 11/04/2012 LA RIFORMA PAC: IL NUOVO FASCICOLO AZIENDALE E I PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COLLEGATI

Bologna, 11/04/2012 LA RIFORMA PAC: IL NUOVO FASCICOLO AZIENDALE E I PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COLLEGATI Bologna, 11/04/2012 LA RIFORMA PAC: IL NUOVO FASCICOLO AZIENDALE E I PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COLLEGATI DECRETO MINISTERIALE 162 del 12/01/2015 Decreto relativo alla SEMPLIFICAZIONE della gestione della

Dettagli

Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria

Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria INFORMA Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria Via Mario Angeloni, 1 06125 Perugia Tel: 075.7971056, 075.5002953 Fax: 075.5002956 e-mail: umbria@cia.it - web: www.ciaumbria.it

Dettagli

5.3.1.1.4 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali

5.3.1.1.4 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali 5.3.1.1.4 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali 1. Denominazione della Misura: Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali

Dettagli

ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015

ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015 ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015 In attesa che la Commissione Europea approvi il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Dettagli

FAQ. La formazione è obbligatoria anche per il subentrante? Si.

FAQ. La formazione è obbligatoria anche per il subentrante? Si. FAQ Le risposte di seguito riportate hanno carattere indicativo e non vincolante. Eventuali approfondimenti specifici potranno essere richiesti agli uffici referenti delle singole misure. INFORMAZIONI

Dettagli

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura U.D.Revisione contabile e conservazione dei provvedimenti di autorizzazione Manuale Procedimentale per i Centri di servizio convenzionati Piano

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 45 del 05 aprile 2016 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 39 del 16 aprile 2015 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione del verbale di ammissione a finanziamento Domande di aiuto 2008 Misura 112 Insediamento giovani agricoltori

Dettagli

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione della domanda di aiuto e indicazione dei soggetti competenti alla gestione delle fasi del procedimento. Domanda

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Aziende non cooperative

RELAZIONE TECNICA. Aziende non cooperative ALLEGATO 1) RELAZIONE TECNICA (da allegare alle istanze presentate ai sensi della Misura 121 del PSR 2007-2013 "Ammodernamento delle aziende agricole") Aziende non cooperative N. DOMANDA RICHIEDENTE DATI

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 32 31 marzo 2015

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 32 31 marzo 2015 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Decreto n. 32 31 marzo 2015 Oggetto : Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale

Dettagli

1.1.1 Adempimenti specifici per la misura 2.1.4. Azione b) Sostegno all agricoltura biologica

1.1.1 Adempimenti specifici per la misura 2.1.4. Azione b) Sostegno all agricoltura biologica 1.1.1 Adempimenti specifici per la misura 2.1.4. Azione b) Sostegno all agricoltura biologica La misura è finalizzata a promuovere uno sviluppo sostenibile delle aree rurali, incoraggiando degli agricoltori

Dettagli

Misura 11 agricoltura biologica del P.S.R. Puglia 2014-2020. Bando per la presentazione delle domande di sostegno

Misura 11 agricoltura biologica del P.S.R. Puglia 2014-2020. Bando per la presentazione delle domande di sostegno UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA ALLEGATO C alla D.A.G. n. 50 del 01/04/2016 Misura 11 agricoltura biologica del P.S.R. Puglia 2014-2020 Sottomisura 11.1 Pagamenti per la conversione in

Dettagli

9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104

9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104 9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 DELIBERAZIONE 28 febbraio 2011, n. 104 Indirizzi per l attività di gestione degli elenchi regionali degli operatori biologici e dei concessionari

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione della Domanda di Premio PSR 2007/13 - annualità 2009 Misura 113 Prepensionamento Firenze, Giugno 2009 1 CREAZIONE

Dettagli

CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA. Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio

CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA. Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio tel. 0383.82392/804067 fax 0383.805509 coprovi@maxidata.it condifesa.pavia@asnacodi.it www.coprovi.it Campagna

Dettagli

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale S.C.P.A. Novembre 2005 2-62 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione Cap./Par. Modificati 3-62 Indice Introduzione... 4 Anomalie domanda... 6 Lista delle domande con anomalie...7

Dettagli

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente 05 dicembre 2012 2-26 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione

Dettagli

UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA

UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA Regione Puglia FEASR 2007 -- 2013 Programma di Sviluppo Rurale 22 00 00 77 -- 22 00 11 33 M aa rr zz oo 22 00 11 00 MISURA 114 1. Titolo della Misura Utilizzo

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. N. 7103 del 31 marzo 2015 Avviso pubblico Presentazione di manifestazioni di interesse per l accesso ai benefici del Programma nazionale di sviluppo rurale 2014-2020, Misura 17 - Gestione dei Rischi,

Dettagli

Programmazione SISSAR 2013-2015 - Anno 2015

Programmazione SISSAR 2013-2015 - Anno 2015 Programmazione del sistema integrato dei servizi di sviluppo agricolo e rurale di cui alla l.r. 5/2006 per il periodo 2013-2015. Aggiornamento annuale per il 2015. Sezione I - PROGRAMMAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura gionale A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Reg. (CE) 1234/07 PNS OCM Vitivinicolo 2013/2014-2017/2018 art. 103 octodecies Ristrutturazione e Riconversione dei vigneti

Dettagli

Il Centro Aziendale dell UTE n. 2 ricade in Zona Svantaggiata ai sensi della Dir. 75/268/CEE? (barrare la casella corrispondente alla risposta)

Il Centro Aziendale dell UTE n. 2 ricade in Zona Svantaggiata ai sensi della Dir. 75/268/CEE? (barrare la casella corrispondente alla risposta) RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA del Piano di Investimenti (PI) presentato ai sensi della Misura 121 del P.S.R. 2007-2013 della Regione Emilia-Romagna (Reg. CE 1698/2005) allegata alla DOMANDA DI AIUTO presentata

Dettagli

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura gionale A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Reg. (UE) 1308/2013 PNS OCM Vitivinicolo 2013/2014-2017/2018 art. 46 Ristrutturazione e Riconversione dei vigneti Istruzioni

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 45 del 15/04/2014 Oggetto: Reg. CE n. 1234/07

Dettagli

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione della Domanda di Pagamento. PSR 2007-2013 Rev. 0 Firenze, Febbraio 2009 Sommario 1. Premessa... 3 2. Sezione

Dettagli

Area di applicazione Tutto il territorio della Regione Liguria.

Area di applicazione Tutto il territorio della Regione Liguria. Disposizioni tecniche e procedurali per la presentazione delle domande di pagamento relative ad un impegno quinquennale aperto a valere sulla misura 214 Pagamenti agroambientali del PSR 2007-2013 annualità

Dettagli

Applicativo PSR 2007-2013

Applicativo PSR 2007-2013 Applicativo PSR 2007-203 Manuale per la compilazione delle domande per partecipazione a sistemi di qualità alimentare Misura 32 del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) 2007/203 Reg. (CE) n. 698/05 INDICE Quadri

Dettagli

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati...

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati... Allegato A) al Decreto del Direttore n. 32 del 31/03/2015 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione della

Dettagli

Allegato 2 al Decreto n. del composto di n. 8 pagine

Allegato 2 al Decreto n. del composto di n. 8 pagine Spett. Amministrazione Provinciale di Istituto erogante OGGETTO: PRESENTAZIONE DI ISTANZA DI ADESIONE AL PROGRAMMA D AZIONE REGIONALE DI INVESTIMENTO PER PRODUZIONI AGROENERGETICHE E PER IL CONTENIMENTO

Dettagli

5.3.1.1.4 MISURA 114 - Utilizzo di servizi di consulenza

5.3.1.1.4 MISURA 114 - Utilizzo di servizi di consulenza 5.3.1.1.4 MISURA 114 - Utilizzo di servizi di consulenza Riferimenti normativi Articolo 20 lettera a) punto iv) ed articolo 24 Regolamento (CE) n. 1698/05. Articolo 15 del Regolamento (CE) n. 1974/2006

Dettagli

Il Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 le opportunità per i progetti della filiera vivaistico ornamentale

Il Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 le opportunità per i progetti della filiera vivaistico ornamentale Il Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 le opportunità per i progetti della filiera vivaistico ornamentale Silvia Masi Dipartimento Pianificazione Territoriale, Agricoltura, Turismo e Promozione Servizio

Dettagli

ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA

ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA Allegato 1 al decreto n. ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA Modalità e condizioni per la presentazione della domanda di contributo per le assicurazioni nel settore OCM Vitivinicolo Campagna 2010 1 Sommario

Dettagli

Applicativo PSR 2007-2013. Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione

Applicativo PSR 2007-2013. Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione Applicativo PSR 007-03 Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione INDICE Quadri di accesso al sistema Pag. 3 Quadro definizione domanda Pag. 5 Quadro generale di accesso alla

Dettagli

Ente Provincia di GROSSETO. Anno 2009 Numero 185. Tipo domanda : [10229]Modulo istruttorio 2009

Ente Provincia di GROSSETO. Anno 2009 Numero 185. Tipo domanda : [10229]Modulo istruttorio 2009 Tipo : [10229]Modulo istruttorio 2009 1 SOCIETA' AGRICOLA AGORA' SRL 2 SOCIETA' AGRICOLA SEITAN SRL 3 SOCIETA' AGRICOLA RUSTICI GIUSEPPE E ANDREA SOCIETA' SEMPLICE A000000138 4510531053 A000000138 3430533053

Dettagli

AGRICOLTURA 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER SEMPLIFICARE

AGRICOLTURA 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER SEMPLIFICARE AGRICOLTURA 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER SEMPLIFICARE AGRICOLTURA 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER SEMPLIFICARE Ogni anno: 25 chili di carta per azienda e 100 giorni di lavoro sprecati per le pratiche burocratiche.

Dettagli

Torino, lì 21 ottobre 2013. Alle imprese interessate. Loro Sedi. Oggetto: O.C.M. Vitivinicolo Misura investimenti Prossima Apertura bando 2013-2014.

Torino, lì 21 ottobre 2013. Alle imprese interessate. Loro Sedi. Oggetto: O.C.M. Vitivinicolo Misura investimenti Prossima Apertura bando 2013-2014. Corso Francia 329 10142 Torino Tel. 011 4343026 011 4345493 Fax 011 4349456 Confcooperative Piemonte Fedagri Corso Francia 329 10142 Torino www.piemonte.confcooperative.it/federazioni.htm www.gestcooper.itfederagro@gestcooper.it

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE

IL DIRIGENTE DEL SETTORE A.G.C. 11 - Sviluppo Attività Settore Primario - Settore Tecnico Amministrativo Provinciale Agricoltura e Centri Provinciali di Informazione e Consulenza in Agricoltura (CE.PI.C.A.) Salerno - Decreto dirigenziale

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2015

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2015 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 CASENTINO Comuni di: BIBBIENA, CASTEL FOCOGNANO, CASTEL SAN NICCOLO, CHITIGNANO, CHIUSI DELLA VERNA, MONTEMIGNAIO, ORTIGNANO RAGGIOLO, POPPI, PRATOVECCHIO, STIA,

Dettagli

5.3.1.1.2 MISURA 112 Insediamento di giovani agricoltori

5.3.1.1.2 MISURA 112 Insediamento di giovani agricoltori 5.3.1.1.2 MISURA 112 Insediamento di giovani agricoltori Riferimenti normativi Articolo 20 lett. A) punto ii e Articolo 22 del Regolamento (CE) n. 1698/05. Articolo 13 del Regolamento (CE) n. 1974/2006

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA

NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA I produttori contraenti devono compilare il modulo in ogni parte, in stampatello, allegando la relativa

Dettagli

ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008

ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008 ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008 MISURA 211 - INDENNITÀ COMPENSATIVE DEGLI SVANTAGGI NATURALI A FAVORE DEGLI AGRICOLTORI DELLE ZONE MONTANE 1) OBIETTIVI

Dettagli

Il Direttore Generale

Il Direttore Generale Oggetto: P.S.R. 2007-2013 Misura 122 Migliore valorizzazione economica delle foreste Azione 1 Recupero e valorizzazione economico-produttiva delle sugherete esistenti. Accoglimento ricorso gerarchico della

Dettagli

VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01;

VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01; VISTO l art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69, che prevede l obbligo di sostituire la pubblicazione tradizionale

Dettagli

Anagrafe Agricola Unica versione 28.5.0 - Rilascio del 24/10/2014

Anagrafe Agricola Unica versione 28.5.0 - Rilascio del 24/10/2014 S.I.A.P. ANAGRAFE UNICA DEL PIEMONTE Direzione Sviluppo e Gestione Area Agricoltura Pag. 1 di 8 Anagrafe Agricola Unica versione 28.5.0 - Rilascio del 24/10/2014 N. Sezione Descrizione 1. Ricerca azienda

Dettagli

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione della Domanda di Pagamento della seconda annualità di prepensionamento anno 2010 PSR 2007/13 - Misura 113

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1009 del 08/05/2015 Oggetto: Reg. CE 1698/05

Dettagli

Torino, lì 20 dicembre 2013. Alle imprese interessate. Loro Sedi

Torino, lì 20 dicembre 2013. Alle imprese interessate. Loro Sedi Corso Francia 329 10142 Torino Tel. 011 4343026 011 4345493 Fax 011 4349456 Confcooperative Piemonte Fedagri Corso Francia 329 10142 Torino www.piemonte.confcooperative.it/federazioni.htm www.gestcooper.it

Dettagli

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe regionale delle aziende agricole... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale...

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe regionale delle aziende agricole... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... Allegato A) al Decreto del Direttore n. 140 del 31 dicembre 2015 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione

Dettagli

ALLEGATO _B_ Dgr n. 573 del 15/04/2014 pag. 19/51

ALLEGATO _B_ Dgr n. 573 del 15/04/2014 pag. 19/51 ALLEGATO _B_ Dgr n. 573 del 15/04/2014 pag. 19/51 MISURA 114 UTILIZZO DEI SERVIZI DI CONSULENZA AZIONE 1 Servizi di consulenza agricola rivolti agli imprenditori agricoli 1. DESCRIZIONE DELLA MISURA 1.1

Dettagli

Applicativo PSR 2007-2013

Applicativo PSR 2007-2013 Applicativo PSR 2007-203 Manuale per la compilazione delle domande di acconto/saldo del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-203 Reg. (CE) n. 698/2005 INDICE Quadri di accesso al sistema Pag. 3 Quadro

Dettagli

ALLEGATO A : SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIENDA

ALLEGATO A : SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIENDA ALLEGATO A : SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIENDA A.1 Dati identificativi* A.1.1 Azienda Agricola A.1.2 Partita I.V.A. A.1.3 Recapito (Indirizzo, località, N telefono) A.1.4 Rappresentante legale A.2 Dati informativi

Dettagli

ALLEGATO _C_ Dgr n. 440 del 31/03/2015 pag. 53/74

ALLEGATO _C_ Dgr n. 440 del 31/03/2015 pag. 53/74 ALLEGATO _C_ Dgr n. 440 del 31/03/2015 pag. 53/74 REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2014-2020 BANDO PUBBLICO REG UE 1305/2013, Art. 29 Priorità dello sviluppo rurale Focus area

Dettagli

REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Rurale

REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Rurale Allegato 3 UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Rurale Programma Sviluppo Rurale FEASR 2007 2013 Art. 20 (a) (i) e 21 del Reg. (CE) 1698/05 Allegato

Dettagli

SOTTOMISURA 9.1. Costituzione di associazioni e organizzazioni di produttori nei settori agricolo e forestale.

SOTTOMISURA 9.1. Costituzione di associazioni e organizzazioni di produttori nei settori agricolo e forestale. SOTTOMISURA 9.1 Costituzione di associazioni e organizzazioni di produttori nei settori agricolo e forestale. La Sottomisura intende favorire la costituzione di Associazioni e Organizzazioni di Produttori

Dettagli

Allegato 2 Documenti del fascicolo aziendale cartaceo

Allegato 2 Documenti del fascicolo aziendale cartaceo Allegato 2 Documenti fascicolo aziendale cartaceo La tabella rappresenta l insieme dei documenti che devono essere prodotti all atto la costituzione ed aggiornamento fascicolo aziendale da parte l azienda

Dettagli

Anagrafe delle Imprese Agricole. ad uso dei Beneficiari. Istruzioni per la gestione delle domande di Imboschimento dei terreni agricoli

Anagrafe delle Imprese Agricole. ad uso dei Beneficiari. Istruzioni per la gestione delle domande di Imboschimento dei terreni agricoli Anagrafe delle Imprese Agricole Piano e di Agro-Industriali Sviluppo Rurale 2007-13 Manuale Misura Utente H Ricerca e Anagrafica Azienda Manuale Utente ad uso dei Beneficiari Istruzioni per la gestione

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1850 del 14/10/2015 Oggetto: Reg. (CE) 1698/2005

Dettagli

UFFICIO CONTROLLI PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI RIESAME CON SOPRALLUOGO IN CAMPO. 1 di 9

UFFICIO CONTROLLI PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI RIESAME CON SOPRALLUOGO IN CAMPO. 1 di 9 UFFICIO CONTROLLI PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI RIESAME CON SOPRALLUOGO IN CAMPO 1 di 9 Sommario 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 3. FASI IN CUI PUÒ ESSERE PRESENTATA

Dettagli

MISURA 311 - Diversificazione verso attività non agricole

MISURA 311 - Diversificazione verso attività non agricole MISURA 311 - Diversificazione verso attività non agricole Secondo quanto previsto nella scheda di misura del PSR toscana 2007/13, la graduatoria è suddivisa in due parti: la prima, prioritaria, in cui

Dettagli

5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di consulenza

5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di consulenza 5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di Riferimenti normativi Codice di Misura Articoli 20 (a) (iv) e 24 del Reg. (CE) N 1698/2005 Articolo 15 e punto 5.3.1.1.4. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06 1.1.4.

Dettagli

MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO

MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO DECRETO LEGISLATIVO N. 102 DEL 29 marzo 2004 INTERVENTI A SOSTEGNO DELLE IMPRESE AGRICOLE MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO EVENTO CALAMITOSO ECCEZIONALE SICCITA PERIODO 1

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI - MARCHI+2

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI - MARCHI+2 ALLEGATO 2 DOMANDA PER IMPRESE CONTITOLARI DI MARCHIO (i dati anagrafici riportati nella domanda devono corrispondere a quelli inseriti nel form on line per l assegnazione del numero di protocollo) PROT.

Dettagli

/#( 0-1( (2 (2-./-#-#

/#( 0-1( (2 (2-./-#-# !!" #$ %&$%' (,,,##( # -(./-##( # (&%)*)+#$ Protocollo M1.2015.0007586 del 15/01/2015 Firmato digitalmente da FIORELLA FERRARIO /#( 0-1( (2 -./-#-# 011( (23./-#-1# 0!1( (2!./-#!# 01( (2--/.(( (# 41( (2-41(./-#

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura. Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica 2009

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura. Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica 2009 Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 58 del 4 febbraio 2009 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE

DISPOSIZIONI ATTUATIVE ALLEGATO 1 LEGGE 313/2004 DISCIPLINA DELL APICOLTURA Interventi per l ammodernamento delle sale di smielatura e dei locali per la lavorazione di prodotti apistici DISPOSIZIONI ATTUATIVE FINALITA In applicazione

Dettagli

Titolo Estremi del provvedimento di approvazione 1

Titolo Estremi del provvedimento di approvazione 1 Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in de mimimis ai sensi dell art. 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo Unico delle disposizioni legislative

Dettagli

A) Verifica dell aggiornamento della struttura delle Unità Tecniche

A) Verifica dell aggiornamento della struttura delle Unità Tecniche PRIMA DI TUTTO La relazione agrituristica tramite DUA prevede nella maggior pare dei casi la possibilità di inserire direttamente nella DUA stessa i dati necessari, che potranno poi essere trasferiti in

Dettagli

DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO 2008 PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI PARTE

DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO 2008 PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI PARTE DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO 2008 PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI PARTE SP/lv Allegato alla Determinazione 118-2012 del 21/08/2012 Pagina 1 di 9 Sommario 1. PREMESSA...3 2. OGGETTO...3 3. ESITO

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE Gennaio 2010 Indice 1. Introduzione...5 1.1. Premesse per il completamento della domanda

Dettagli

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE TOSCANA. PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007 2013 REGOLAMENTO (CE) n. 1698/2005

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE TOSCANA. PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007 2013 REGOLAMENTO (CE) n. 1698/2005 Allegato 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE TOSCANA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007 2013 REGOLAMENTO (CE) n. 1698/2005 Bando misura 114 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori

Dettagli

PSR Sicilia 2007-2013. Insediamento dei giovani agricoltori. Consorzio Iniziative per la Formazione dei Divulgatori Agricoli

PSR Sicilia 2007-2013. Insediamento dei giovani agricoltori. Consorzio Iniziative per la Formazione dei Divulgatori Agricoli PSR Sicilia 2007-2013 2013 Misura Franklin 112 Gothic Pacchetto Demi Giovani 44 Insediamento dei giovani agricoltori Consorzio Iniziative per la Formazione dei Divulgatori Agricoli Premessa e Riferimenti

Dettagli

ufficio di NUOVI AGRICOLTORI DAL 2011

ufficio di NUOVI AGRICOLTORI DAL 2011 spazio riservato al protocollo APPAG All Organismo Pagatore APPAG Agenzia Provinciale per i Pagamenti Via G.B. Trener, 3 38121 TRENTO DICHIARAZIONE PER L'ACCESSO ALLA RISERVA NAZIONALE richiesto con la

Dettagli

MODELLO UNICO DI DOMANDA

MODELLO UNICO DI DOMANDA Compilazione modulo terreni - Conduzione MODELLO UNICO DI DOMANDA Il terzo modulo della domanda riguarda le particelle condotte dall azienda, a qualsiasi titolo (proprietà, affitto, ecc.). Dopo l apertura

Dettagli

Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014

Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014 Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nel Sistema Informativo di ARTEA e per la gestione della Dichiarazione

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE

REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE REGIONE MOLISE ASSESSORATO POLITICHE AGRICOLE E AGROALIMENTARI - PROGRAMMAZIONE FORESTALE - SVILUPPO RURALE - PESCA PRODUTTIVA TUTELA DELL AMBIENTE AUTORITA DI GESTIONE PSR MOLISE 2014-2020 PROGRAMMA DI

Dettagli

PACCHETTO GIOVANI AIUTO ALL AVVIAMENTO DI IMPRESE PER GIOVANI AGRICOLTORI

PACCHETTO GIOVANI AIUTO ALL AVVIAMENTO DI IMPRESE PER GIOVANI AGRICOLTORI PACCHETTO GIOVANI AIUTO ALL AVVIAMENTO DI IMPRESE PER GIOVANI AGRICOLTORI Programma di Sviluppo Rurale 2014 2020 Roberto Pagni Regione Toscana Luglio 2015 Firenze 1 PACCHETTO GIOVANI: OBIETTIVI 1/2 Promuovere

Dettagli

Allegato 1 Disposizioni regionali attuative della misura investimenti inserita nel programma nazionale di sostegno, relativa all OCM vitivinicolo. Premessa Le presenti disposizioni attuative si riferiscono

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA MISURA 431 COSTI DI GESTIONE GAL

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA MISURA 431 COSTI DI GESTIONE GAL Versione del 18/11/08 - rev. 4 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA MISURA 431 COSTI DI GESTIONE GAL PREMESSA Le domande della Misura 431 sono presentate con Dichiarazione unica

Dettagli

Protocollo M1.2015.0135332 del 16/04/2015 Firmato digitalmente da ANTONIO TAGLIAFERRI. Spett.le Bioagricert srl Email: bioagricert@pec.bioagricert.

Protocollo M1.2015.0135332 del 16/04/2015 Firmato digitalmente da ANTONIO TAGLIAFERRI. Spett.le Bioagricert srl Email: bioagricert@pec.bioagricert. Modalità e termini di presentazione dei Programmi Annuali. Anno 2015 Disposizioni Regione Lombardia Nota Prot. M1.2015.0135332 del 16/04/2015 - Programmi Annuali di Produzione. Termini di presentazione

Dettagli

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE La presente guida contiene le istruzioni per la compilazione dei moduli per

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Firenze, 11/11/2011 1 INDICE 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 2. ACCESSO ALL ANAGRAFE... 4 3. INSERIMENTO MODALITÀ DI PAGAMENTO... 5 4. INSERIMENTO

Dettagli

1. Controlli di ricevibilità 2. Controlli di ammissibilità a) Controllo tecnico-amministrativo

1. Controlli di ricevibilità 2. Controlli di ammissibilità a) Controllo tecnico-amministrativo Allegato 1 Istruzioni per il controllo delle domande di aiuto presentate ai sensi del bando regionale 2008/2009 - Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti nell ambito delle disposizioni attuative

Dettagli

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE ASSESSORATO AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI DIPARTIMENTO AGRICOLTURA POLITICHE REGIONALI DI SVILUPPO RURALE PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE OGGETTO : APPROVAZIONE DEI BANDI PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DI ADESIONE

Dettagli

S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE

S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE Edizione 1.0 Marzo 2010 S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE PER LO SVILUPPO IN AGRICOLTURA Sviluppo Rurale 2007 2013 Misure Strutturali Compilazione domanda di aiuto Manuale Operativo Utente Controllo

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA BANDO PUBBLICO

REPUBBLICA ITALIANA BANDO PUBBLICO REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato regionale dell agricoltura dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento regionale per l Agricoltura Servizio I Agricoltura ed Ambiente

Dettagli

MISURA 115 Avviamento dei servizi di assistenza alla gestione, servizi di sostituzione e di consulenza aziendale

MISURA 115 Avviamento dei servizi di assistenza alla gestione, servizi di sostituzione e di consulenza aziendale REGIONE LAZIO ASSESSORATO AGRICOLTURA DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DEL LAZIO 2007/2013 ATTUATIVO REG. (CE) N. 1698/05 BANDO PUBBLICO MISURA 115 Avviamento dei servizi di

Dettagli