QUESITO 5: RISPOSTA : QUESITO 6: RISPOSTA:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESITO 5: RISPOSTA : QUESITO 6: RISPOSTA:"

Transcript

1 QUESITI RELATIVI AL BANDO DI GARA 2013/S AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI PER LA MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DELLE APPLICAZIONI C.I.G QUESITO 1: ai punti b) e c) dell'articolo III.2.2) del Bando GUCE si dice: "b) dichiarazione attestante che l'importo relativo ai servizi analoghi nel settore oggetto della gara.... "c) di aver eseguito nelle stesso settore negli ultimi tre anni almeno un servizio analogo..." Si richiede di specificare cosa si intende per "settore. RISPOSTA: Il settore di attività a cui si riferiscono i documenti di gara è relativo ai Servizi di manutenzione e riparazione di software CPV Le attività di sviluppo di software ad hoc si intendono ricomprendere come estensione dell attività di manutenzione evolutiva. QUESITO 2: Con riferimento alla procedura di gara di cui in oggetto, con la presente, si richiede di conoscere i termini e le tempistiche di fatturazione relative ai servizi oggetto di appalto. Si chiede, inoltre, di specificare la frequenza di tale fatturazione (mensile, bimestrale, trimestrale, o altro) e se sarà anticipata o posticipata. RISPOSTA: Come indicato all art. 6.2 del Capitolato Tecnico al termine di ogni mese, ed entro il quinto giorno lavorativo successivo, dovrà essere presentata una rendicontazione delle attività. Approvata tale rendicontazione, potrà essere emessa fattura, ai sensi dell art. 10 dello schema di Contratto, ed il pagamento avverrà entro i 30 giorni successivi. QUESITO 3: Si richiede la possibilità, laddove la risorsa indicata nella risposta alla gara non fosse più disponibile, la sostituzione con una di pari o superiori requisiti. RISPOSTA: Il punto del Capitolato Tecnico prevede che In caso di indisponibilità del personale a causa di forza maggiore, il fornitore dovrà proporre all approvazione del Ministero la sostituzione con personale in possesso di professionalità ed esperienza non inferiore a quelle del personale indisponibile, entro e non oltre cinque giorni lavorativi. La sostituzione dovrà poi essere operativa dal giorno successivo all approvazione da parte dell Amministrazione. QUESITO 4 : Capitolo 3.3 del Capitolato Tecnico Servizio di help desk e assistenza agli utenti, viene indicato che l Amministrazione metterà a disposizione dei sistemi di Trouble Ticketing per garantire la tracciabilità delle richieste e il monitoraggio del servizio. Si chiede se in alternativa è possibile avvalersi di altri sistemi di Trouble Ticketing messi a disposizione dal Fornitore. RISPOSTA: Il Fornitore può mettere a disposizione e proporre l utilizzo di sistemi di tracciabilità delle richieste e il monitoraggio dl servizio alternativi o aggiuntivi. Pagina 1 di 14

2 QUESITO 5: Nel bando di gara viene richiesta, al punto III.2.3) capacità tecnica, la presentazione della relazione tecnica e dei curricula degli specialisti, mentre è prassi consolidata, così come recitano i richiamati artt. 42 e 43 del d.lgs. n.163/2006 e s.m.i., che al punto III.2.3) capacità tecnica sia richiesto ad esempio, l elenco dei principali lavori prestati negli ultimi 3 anni, o il possesso di certificati che attestino il rispetto dell operatore economico di norme in materia di qualità. Peraltro nel disciplinare di gara, gli stessi documenti, vengono richiesti in quanto oggetto di valutazione di merito tecnico, nell apposita Busta B Offerta tecnica (cfr. punto 9 del Disciplinare). Si chiede, pertanto, se trattasi di un mero refuso la dicitura riportata nel punto III.2.3) del bando; e se in luogo dell offerta tecnica e dei Cv occorre fornire quanto indicato negli artt. 42 e 43 del codice degli appalti. RISPOSTA : L art. 42 Capacità tecnica e professionale dei fornitori e dei prestatori di servizi, del d.lgs 163/06 s.m.i., prevede, al comma 1, che la dimostrazione delle capacità tecniche dei concorrenti può essere fornita in uno o più dei modi elencati nel medesimo comma, a seconda della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso delle forniture o dei servizi. Ai sensi del comma 2 del medesimo art. 42 la stazione appaltante precisa nel bando di gara o nella lettera d'invito, quali dei suindicati documenti e requisiti devono essere presentati o dimostrati. L Amministrazione ha ritenuto di individuare tra i vari modi indicati al comma 1 quelli relativi a: lettera b) indicazione dei tecnici e degli organi tecnici, facenti direttamente capo, o meno, al concorrente e, in particolare, di quelli incaricati dei controlli di qualità; lettera e) indicazione dei titoli di studio e professionali dei prestatori di servizi o dei dirigenti dell'impresa concorrente e, in particolare, dei soggetti concretamente responsabili della prestazione di servizi. Di tali elementi minimi, punto III.2.3., lett. B), è prescritta la prova, da inserire nella busta B Offerta Tecnica ma non in quanto elemento di valutazione del merito tecnico, come esposto nel quesito, ma al fine della verifica del possesso del requisito minimo di bando ex art. 42, in termine di risorse e di competenze dei soggetti concretamente responsabili della prestazione, prescritto a pena di esclusione dal Capitolato Tecnico, come consta dal punto 9.Busta B- Offerta Tecnica, punto B, del Disciplinare di gara. Le eventuali competenze aggiuntive offerte saranno, invece, valutate, nei limiti di quanto previsto nel Disciplinare di gara, rispetto alle singole figure professionali. Al riguardo, si richiamano il punto 11. Valore tecnico, criterio C del Disciplinare di Gara nonché il punto Allegato A, di cui al Capitolato Tecnico, pag.17. In tale ottica la collocazione topografica della Relazione Tecnica nel punto III.2.3, lettera A), del Bando, costituisce, pertanto, un refuso, non rilevando sotto il profilo dei requisiti, come sopra precisato e dovendo essere contenuta, come prescritto dal Disciplinare di Gara, nella Busta B Offerta Tecnica. QUESITO 6: All art. 7.3 della bozza di contratto viene affermato che, per lo svolgimento dei lavori, l Impresa potrà avvalersi solo di personale regolarmente contrattualizzato, e al punto III.2.1) (n.9 lettera a) del bando di gara, si parla di regolarità delle assunzioni nei confronti dei dipendenti occupati nelle prestazioni del servizio. Con questa premessa s intende chiedere se l Impresa può avvalersi di forme contrattuali quali, ad esempio, contratti di lavoro atipici e simili (contratti di collaborazione a progetto, partite Iva), oppure se è necessariamente previsto un tipo di contratto di natura subordinata, ovvero alle dirette dipendenze dell Impresa. RISPOSTA: L utilizzo di personale assunto con forme cc.dd. atipiche, quali le collaborazioni coordinate e continuative o contratti a progetto, deve ritenersi ammissibile per l`espletamento di un appalto. Invero, come è già stato chiarito dalla giurisprudenza, la collaborazione a progetto non rappresenta una forma di lavoro meramente occasionale, e, come tale, inadatta a garantire la continuità del servizio. Ragion per cui detti Pagina 2 di 14

3 lavoratori potranno essere computati ai fini della valutazione della consistenza organizzativa del concorrente quale requisito di carattere tecnico nell'ambito della procedura di gara. Si precisa che, in fase di esecuzione del contratto, l'appaltatore dovrà garantire il rispetto dell'orario di presenza del personale in presidio presso il Ministero, adottando, per tali prestazioni, la forma contrattuale giuslavoristica più adatta ed osservando i minimi retributivi di cui ai CCNL pro tempore vigenti, ai sensi dell art. 67 del d.lgs 276 del 2003 e successive modifiche e integrazioni. QUESITO 7: Nel 4 del Capitolato Tecnico si dice che la versione iniziale del Piano di qualità deve essere proposta nell Offerta Tecnica. Nel 8.1 in cui è descritta la struttura della Relazione Tecnica sembra che non sia previsto il Piano di Qualità. Si chiede cortesemente di chiarire se la versione iniziale del Piano di qualità deve essere proposta o meno nell Offerta Tecnica da presentare in fase di gara. RISPOSTA: La struttura della Relazione Tecnica indicata nel paragrafo 8.1 ricomprende gli elementi riportati al paragrafo 4 e, pertanto, la versione iniziale del Piano di Qualità è compresa nella relazione tecnica. QUESITO 8: Nel 11.1 del Disciplinare di gara a pag. 7 i punteggi associati ai tre criteri (Qualità della proposta Tecnica, Organizzazione e qualità del servizio, Profili delle figure professionali) sono rispettivamente 28, 20, 22 a pag 8 sono 30, 20, 20. Si chiede cortesemente di chiarire i punteggi corretti. RISPOSTA: I punteggi corretti sono indicati a pag. 8, ove per ciascun criterio è indicato il relativo sub criterio ed allo stesso associato il relativo punteggio analitico, che concorre al complessivo punteggio dei tre criteri (Qualità della proposta Tecnica, Organizzazione e qualità del servizio, Profili delle figure professionali) rispettivamente pari a 30, 20, 20 punti. L indicazione contenuta a pag. 7 costituisce un refuso. QUESITO 9: Nel 4 del Capitolato Tecnico si dice.. è richiesto che il Fornitore nomini un Responsabile del Servizio con responsabilità degli aspetti tecnici e contrattuali.... Si chiede cortesemente di chiarire se si tratta di una figura aggiuntiva rispetto a quelle specificate a pag. 13 nella composizione del gruppo di lavoro o se, viceversa, coincide con l analista funzionale capo progetto. RISPOSTA: Il Responsabile del Servizio è individuato ai fini di assunzione della responsabilità degli aspetti tecnici e contrattuali e, pertanto, non necessariamente coincide con l analista funzionale capo progetto. QUESITO 10: Si chiede cortesemente di chiarire se il gruppo di lavoro deve essere presente al completo presso la sede dell Amministrazione per tutta la durata contrattuale o se il dimensionamento può essere variabile a fronte delle specifiche esigenze (ad esempio analisti funzionali ed analisti programmatori presenti a fronte dell attivazione di interventi di manutenzione evolutiva pianificati). Pagina 3 di 14

4 RISPOSTA: Il gruppo di lavoro deve essere presente al completo presso la sede dell Amministrazione per tutta la durata contrattuale. E possibile che l Amministrazione, nel corso dell esecuzione del contratto, chieda delle variazioni alla composizione del gruppo di lavoro, a fronte delle specifiche esigenze, nei limiti degli importi contrattuali. QUESITO 11: Con riferimento al servizio di Help desk si chiede cortesemente di chiarire se la strumentazione ed i canali di attivazione (es. numero verde, ) del contact center sono messi a disposizione dall Amministrazione o se devono essere inclusi nella fornitura in fase di definizione. RISPOSTA: Si conferma che la strumentazione ed i canali di attivazione del servizio di Help desk center sono resi disponibili dall Amministrazione. QUESITO 12: Con riferimento al servizio di Trattamento documentale si chiede cortesemente di chiarire se la strumentazione (scanner,..) è messa a disposizione dall Amministrazione o se deve essere inclusa nella fornitura in fase di definizione. RISPOSTA: Si conferma che la strumentazione per il servizio di Trattamento documentale è resa disponibile dall Amministrazione. QUESITO 13: A pag 17 del Capitolato tecnico (. 6.2 Rendicontazione delle attività) si parla di rendicontazione mensile, a pag. 21 del Capitolato tecnico (. 7.2 Indicatori di qualità) si parla di report trimestrali. Si chiede cortesemente di chiarire se la rendicontazione dei livelli di servizio deve essere mensile o trimestrale. RISPOSTA: la rendicontazione mensile è finalizzata alla verifica dell attività svolta per l emissione, esperiti i controlli previsti, della fattura. Il report trimestrale afferisce, invece, alla verifiche di qualità. QUESITO 14: E' richiesta la certificazione EN ISO 9001 per la partecipazione alla gara, il non possesso della certificazione comporta l esclusione? Nel disciplinare si fa riferimento all art. 75 comma 7 del D. Lgs. 163/06, per la sola riduzione del 50% dell importo della cauzione, mentre nel capitolato si legge Nell esecuzione delle attività contrattualmente previste il Fornitore si impegna a rispettare i principi di assicurazione e di gestione della qualità della norma EN ISO 9001 rispetto alla quale è richiesto il possesso della certificazione e quanto riportato nel Piano di Qualità. RISPOSTA: Al punto 9. "Busta B - Offerta Tecnica", a pag 6 del Disciplinare, e' previsto che, "a pena di esclusione dalla gara, tutte le certificazioni richieste dal Bando di gara, dal presente Disciplinare di Gara e dal Capitolato Tecnico devono essere possedute alla data di presentazione dell'offerta". La certificazione di qualità e' richiesta al punto 7 del Capitolato Tecnico per l'esecuzione delle attività contrattuali e, pertanto, ne dovrà essere provato il possesso dall'aggiudicatario provvisorio alla data di presentazione dell'offerta. Ove Pagina 4 di 14

5 sia provato il possesso già in sede di gara, ciò comporta il beneficio della riduzione dell'importo della cauzione. QUESITO 15: Riguardo alla capacità economico finanziaria, è possibile specificare meglio cosa si intende per servizi analoghi: si tratta di sviluppo software e assistenza o di utilizzo delle medesime tecnologie citate? settore oggetto della gara: si tratta del settore Digital e web in genere o del settore Digital applicato ai beni culturali? E necessario che il fatturato richiesto afferisca a servizi offerti alla Pubblica Amministrazione? RISPOSTA: Il settore di attività a cui si riferiscono i documenti di gara è relativo ai Servizi di manutenzione e riparazione di software CPV Le attività di sviluppo di software ad hoc si intendono ricomprendere come estensione dell attività di manutenzione evolutiva. Il fatturato richiesto può riferirsi anche a servizi e forniture prestati a privati, come specificato nel Nota bene 2, a pagina 5 del Disciplinare di gara. QUESITO 16: E possibile modificare i nominativi delle figure professionali in seguito alla presentazione della proposta e in che percentuale? RISPOSTA: Il punto del Capitolato Tecnico prevede che In caso di indisponibilità del personale a causa di forza maggiore, il fornitore dovrà proporre all approvazione del Ministero la sostituzione con personale in possesso di professionalità ed esperienza non inferiore a quelle del personale indisponibile, entro e non oltre cinque giorni lavorativi. La sostituzione dovrà poi essere operativa dal giorno successivo all approvazione da parte dell Amministrazione. QUESITO 17: Connettività fra le infrastrutture tecnologiche: si possono conoscere performance e caratteristiche tecniche? RISPOSTA: Le infrastrutture tecnologiche presenti nella sede sono interconnesse in rete locale, i sistemi esterni sono connessi tramite banda larga. QUESITO 18: Siti e componenti DB Unico 2.0: è un database relazionale? SISTAN: è possibile conoscere le modalità di fruizione dei dati statistici e il loro formato? Bacheca di amministrazione: è possibile indicare i flussi di pubblicazione delle circolari e le modalità di alimentazione del database? Community: si appoggia a framework/software già esistenti per implementare forum, wiki, utenti e rubrica? RISPOSTA: Il DB Unico 2.0 è un database relazionale I dati del SISTAN sono pubblicati nelle pagine html in formato tabellare- Il database delle circolari è alimentato all applicativo di protocollo informatico, Pagina 5 di 14

6 non oggetto del servizio, mentre il flusso di pubblicazione è gestito dalle funzionalità di BACHECA - La Community si appoggia al framework di Liferay Portal. QUESITO 19: Servizi online Portale dei procedimenti: con quali sistemi si integra per espletare le funzionalità indicate? Sistema informativo beni tutelati: è possibile indicare i processi di gestione delle credenziali? Restauratori: è possibile indicare l'iter di presentazione della domanda? Piattaforma è possibile indicare, se presente, la profilazione degli utenti per l'accesso ai documenti gestiti con Alfresco? RISPOSTA: Portale dei procedimenti si integra con l applicativo di protocollo informatico; Il processo di gestione delle credenziali avviene tramite le funzionalità presenti nel pannello di amministrazione; L iter di presentazione delle domande per Restauratori, completamente on-line tramite presentazione dell istanza e upload degli allegati, è attualmente sospesa, in conseguenza di variazioni normative in itinere; Il prototipo della piattaforma prevede la profilatura degli utenti. QUESITO 20: Gestionali per l'amministrazione del personale Anagrafe del personale: con quali altri sistemi è integrata l'applicazione? Carriera del personale: è possibile indicare quale tecnologia è stata utilizzata per le ricerche full text e tramite metadati? Presenze e competenze accessorie: è possibile indicare con quali sistemi (anche hardware) è integrata l'applicazione? SIMI: è possibile avere ulteriori dettagli sui protocolli implementati per colloquiare con gli altri sistemi? Monitoraggio auto di servizio: come avviene la comunicazione agli organi competenti? Consuntivo informatico: è possibile indicare le tecnologie adottate per la reportistica? RISPOSTA: Per l Anagrafe del personale si prevede l integrazione negli ambiti indicati a pagina 9 del capitolato tecnico; Le ricerche full-text e tramite metadati di Carriera del personale è realizzata tramite funzionalità della piattaforma NextApps; Il sistema delle presenze si integra con il sistema di rilevazione delle timbrature (lettori RFID Mifare/banda magnetica conformi agli standard ISO c e EPCgIobal Gen2); SIMI è predisposto per l interoperabilità verso altri sistemi tramite web services; Monitoraggio auto di servizio è finalizzato alla raccolta dei dati per la successiva comunicazione ufficiale con i mezzi messi a disposizione dagli organi competenti; La reportistica di consuntivo informatico è realizzata tramite JasperSoft IReport. QUESITO 21: Gestione utenti: è possibile indicare come avviene il SSO tramite la piattaforma APE? E possibile indicare il workflow di associazione dei ruoli alle utenze? RISPOSTA: Le applicazioni effettuano la verifica delle credenziali tramite web services verso la piattaforma LDAP di APE; L associazione dei ruoli alle utenze avviene con gli strumenti predisposti in ciascuna applicazione, tramite processo autorizzativo (richiesta/approvazione/abilitazione). Pagina 6 di 14

7 QUESITO 22: Con riferimento al punto 8.2 del Disciplinare di Gara CAUZIONE PROVVISORIA Si chiede di confermare che l importo della Cauzione Provvisoria è di Euro ,00 (ridotta a euro 8.000,00 ai fini dell articolo 75 del DGLS 163/2006). RISPOSTA: Si conferma che l importo della cauzione provvisoria corrisponde ad ,00 (sedicimila/00), ridotta a euro ai sensi dell'art. 75 del d.lgs 163/06. QUESITO 23: Con riferimento al punto 8.2 del Disciplinare di Gara CAUZIONE PROVVISORIA Si chiede di confermare che ai fini della riduzione dell importo della cauzione del 50%, nel caso di possesso di certificazione del sistema qualità, è possibile allegare ai fini della dimostrazione del possesso di tale certificazione, fotocopia semplice del certificato di qualità accompagnato da dichiarazione rilasciata da Persona in grado di impegnare la società attestante la conformità all originale e allegando copia del documento di riconoscimento del sottoscrittore non scaduto. RISPOSTA: Si conferma, e' possibile autenticare la certificazione del sistema qualità, allegando fotocopia semplice del certificato di qualità accompagnato da dichiarazione rilasciata da Persona in grado di impegnare la società attestante la conformità all originale e allegando copia del documento di riconoscimento del sottoscrittore, non scaduto. QUESITO 24: Con riferimento al punto 8.1 a pag. 3 del Disciplinare di Gara : 1) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE, AUTODICHIARAZIONE SUL POSSESSO DEI REQUISITI E DICHIARAZIONE NEGOZIALE (redatta preferibilmente sull apposito modulo predisposto dalla Stazione Appaltante (Allegato 1), che costituisce parte integrante del Bando e Disciplinare di Gara da richiedere all indirizzo di cui al punto 1 del presente Disciplinare ovvero scaricabile dal sito ivi indicato) e sottoscritta, a pena di esclusione dalla gara dal legale rappresentante dell impresa offerente. Si chiede di confermare che invece che in Allegato 1 (Capitolato Tecnico) il modulo da utilizzare è riportato nell Allegato 5 MODELLO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ALLEGATO 5 al DISCIPLINARE DI GARA. In caso contrario si richiede copia del modulo da usare. RISPOSTA: si tratta di un refuso, in quanto il corretto riferimento e', come esposto nel quesito, all'allegato 5 MODELLO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA - ALLEGATO 5 al DISCIPLINARE DI GARA. QUESITO 25: Si chiede di confermare quanto segue: nel documento Allegato B Curricula vitae delle figure professionale offerte, da inserire nella busta B Offerta Tecnica, devono essere incluse solamente le schede di presentazione delle sole figure professionali riportate nell elenco a pagina 29 del capitolato, ovvero una per ognuno dei codici indicati a lato della figura professionale, per un totale di 11 schede. RISPOSTA: Si conferma che il documento " Allegato B- Curricula vitae delle figure professionale offerte, da inserire nella busta B Offerta Tecnica, deve contenere le schede di presentazione, senza alcuna Pagina 7 di 14

8 identificazione nominativa, delle figure professionali prescritte dal capitolato. QUESITO 26: Con riferimento ai servizi oggetto della fornitura di cui al paragrafo 3.1 Manutenzione Correttiva e 3.2 Manutenzione Evolutiva ed ai paragrafi , indicanti le modalità si erogazione degli stessi, si richiede quanto segue: A) Le risorse del Fornitore che opererà presso l Amministrazione dovrà essere dotato di propri strumenti HW/SW personali (notebook)? B) Gli ambienti di sviluppo e test per tutti e tre gli ambiti tecnologici (Microsoft, Java e Java/Liferay) saranno messi a disposizione del Fornitore dall Amministrazione? C) In caso negativo al quesito B, come dovrà procedere il fornitore per integrare propri ambienti di sviluppo? Dovrà predisporre HW/SW presso l Amministrazione o provvedere ad un collegamento remoto con la propria Software/Test Factory? In caso di collegamento remoto è ammessa la tipologia VPN via internet (secure tunneling)? D) In caso positivo al quesito B (il Fornitore utilizzerà ambienti di sviluppo e test dell Amministrazione) sarà concesso al Fornitore l installazione ed utilizzo di software di mercato per il test (ad es. black box) o di altri tool di supporto quali ad esempio software di Application Lifecycle Management)? E) In caso non sia consentito installare prodotti di cui al precedente punto D presso gli ambienti di sviluppo e test dell amministrazione è concessa la modalità SAAS (software as a service= tramite la quale, via VPNinternet, il Fornitore, ad esempio invia i sorgenti alla propria factory per i test white box? F) L Amministrazione renderà disponibili prodotti per il test? Se si quali? G) L amministrazione renderà disponibili prodotti per il gestione ed il tracciamento dei requisiti? RISPOSTA: Le risorse che opereranno presso l Amministrazione potranno utilizzare strumenti HW/SW messi a disposizione dal fornitore. Gli ambienti di sviluppo e test per gli ambiti tecnologici saranno messi a disposizione del Fornitore dall Amministrazione. L Amministrazione non renderà disponibili prodotti per il test e il tracciamento dei requisiti. Il Fornitore può proporre l installazione ed utilizzo di software/tool di supporto negli ambienti di sviluppo e test dell Amministrazione e/o di utilizzare la modalità SAAS via VPN. L amministrazione valuterà le proposte in dipendenza della convenienza e sostenibilità delle stesse. QUESITO 27: Il prodotto di Trouble Ticketing in uso all Amministrazione per il supporto ai servizi di cui al paragrafo 3.3 Help Desk e Assistenza agli utenti, è un prodotto di mercato? Se si, quale? Se no, in che formato deve essere realizzata la documentazione per la Knowledge Base? RISPOSTA: Il sistema di Trouble Ticketing Management in uso è un prodotto open source denominato Mantis, personalizzato per le esigenze dell Amministrazione. La documentazione per la Knowledge Base è contenuta all interno del sistema e aggiornabile in tempo reale QUESITO 28: Il Responsabile del Servizio di cui al Capitolo 4 Esecuzione del Contratto deve intendersi come figura diversa e ulteriore rispetto all Analista Funzionale Capo Progetto? Pagina 8 di 14

9 RISPOSTA: Il Responsabile del Servizio è individuato ai fini di assunzione della responsabilità degli aspetti tecnici e contrattuali e, pertanto, non necessariamente coincide con l analista funzionale capo progetto. QUESITO 29: Capitolato tecnico, Art. 2.2 Pag. 6 7 Per ciascuna applicazione da gestire riportata nel capitolo 2.1, quali sono le dimensioni quantitative( es. numero di pagine, numero di classi, dimensioni del database) anche indicative? RISPOSTA: Si riportano alcune dimensioni, indicative, delle principali applicazioni: Applicativo Numero Utenti Dimension i DB Dimensioni Repository (File System) Frequenza di utilizzo Interazioni con altri SW - Presenza componenti esterni Bacheca di Amministrazione 171 redattori utenti 26 MB ( circa dal 2000 al 2013) 15,60 GB (circolari e allegati) Pubblicazione giornaliera 3 circolari (valore medio) Frequente accesso in visualizzazione: accessi/mese(valore medio) ESPI Tessera di riconoscimento utenti 600 referenti 3,7 GB N/A Rara necessità di supporto (attivazione/disattivazione referenti - verifica anagrafica dipendenti importati dal SIAP). SIAP Europaweb 123 uffici del personale operativi in fase di attivazione utenti 1,14 GB Utilizzo giornaliero (elaborazione timbrature dei dipendenti per ogni istituto) Supporto intenso sia di I che di II livello Rilavazioni WEB, ANTIGUA Infragistics 2011 SIAP 100 utenti circa 1,5 GB N/A Utilizzo giornaliero Nessuna. SIAP-WEB utenti 600 referenti 90 MB N/D N/D Nessuna. Sviluppi Economici 2010 (SE2010) utenti 50 valutatori Fasse 1: 130 MB Fase 2: 140 MB 700 MB Giornaliero e fino a fine procedure Consuntivo informatico Censimento Auto blu MB Fino a fine raccolta Dati MB Giornaliero e annuale Community Mibac utenti 100 MB Giornaliero Sito Istituzionale Mibac visitatori (anno 2012) 1,3 GB 300 GB Giornaliero DBUnico 2.0, Pagina 9 di 14

10 DB Unico ( ) 150 redattori 5 pubblicatori DB2 757 MB DB1 350 MB DB2 250 GB DB1 100 GB Giornaliero Interoperabiltà Luoghi della Cultura dalle Regioni Sistema Informativo Integrato Musei Internet ancora non in esercizio. 5 MB DB2 757 MB Giornaliero DBUnico 2.0, ISTAT QUESITO 30: Capitolato tecnico, Art. 3.1 Pag. l0 Quale strumento di configuration management viene utilizzato? RISPOSTA: Lo strumento di configuration management utilizzato è il prodotto open source Subversion. QUESITO 31: Capitolato tecnico, Art. 3.1 Pag. 10 Quale strumento viene utilizzato per l'ingaggio per attività di manutenzione correttiva? RISPOSTA: Le attività di manutenzione correttiva sono, di norma, attivate attraverso i canali standard del sistema di Trouble Ticketing Management e/o di segnalazione di malfunzione. QUESITO 32: Capitolato tecnico, Art. 3.2 Pag. l0 Relativamente alla frase "configurazione e personalizzazione di soluzioni basate su software/soluzioni commerciali e/o personalizzazione e riuso di software esistente possiamo assumere che un eventuale supporto su i prodotti di mercato sarà messo a disposizione dal Mibac? RISPOSTA: Si conferma che l eventuale supporto dei produttori di prodotti di mercato, sarà a carico dell Amministrazione. QUESITO 33: Capitolato tecnico, Art. 3.2 Pag. 11 Relativamente alla riga "esecuzione dei test" si intende un'attività di collaudo PQR e PVV con stesura e gestione delle test List utilizzando eventuali software di test automation o la fase di collaudo sarà effettuata da un'altra struttura dedicata? RISPOSTA: Con "esecuzione dei test" si intende l'attività di esecuzione del piano dei test e collaudo previsto nel piano di lavoro, rendicontazione dei risultati e gestione delle difformità riscontate. QUESITO 34: Capitolato tecnico, Art. 3.2 Pag. 11 La manutenzione evolutiva è richiesta anche su prodotti di terze parti utilizzate dal personale addetto al servizio di Application Management? (es. Document Management e Sistema OCR) Pagina 10 di 14

11 RISPOSTA: Non è richiesta manutenzione evolutiva su prodotti di terze parti QUESITO 35: Capitolato tecnico, Art. 3.3 Pag. 12 Le attività del gruppo di help desk prevedono sia un primo che secondo livello di supporto? RISPOSTA: Il Servizio di help desk riceve, classifiche e inserisce nel sistema di Ticketing le richieste di assistenza. Ove possibile risolve le problematiche note. Inoltra le richieste non risolte al personale specialistico o amministrativo di riferimento. Cura il processo di chiusura del problema. QUESITO 36: Capitolato tecnico, Art. 3.3 Pag. 12 è corretto assumere che la fornitura per l'help desk riguarderà risorse umane e che il fornitore non dovrà mettere a disposizione anche il software di gestione? RISPOSTA: Si conferma che il fornitore non dovrà mettere a disposizione anche il software di gestione. QUESITO 37: Capitolato tecnico, Art. 3.3 Pag. 12 Quali sono i sistemi di Trouble Ticketing messi a disposizione all'amministrazione? RISPOSTA: Il sistema di Trouble Ticketing Management in uso è un prodotto open source denominato Mantis, personalizzato per le esigenze dell Amministrazione. QUESITO 38: Capitolato tecnico, Art. 3.3 Pag. 12 Qual'è l'indicazione storica sui numero annuale medio di richieste inviate al servizio di Help Desk e assistenza agli utenti negli ultimi due anni? RISPOSTA: Il numero medio di richieste di assistenza è di circa richieste/anno. QUESITO 39: Capitolato tecnico, Art. 3.4 Pag. 12 è corretto assumere che la fornitura per il Servizio di trattamento documentale e acquisizione dati riguarderà risorse umane e che il fornitore non dovrà mettere a disposizione anche il software di gestione (ad esempio il software di OCR)? RISPOSTA: Si conferma che il fornitore non dovrà mettere a disposizione anche il software di gestione QUESITO 40: Capitolato tecnico, Art. 3.4 Pag. 12 Quali sono gli strumenti software attualmente utilizzati per il servizio di trattamento documentale ed acquisizione dati? RISPOSTA: Lo strumento utilizzato principalmente per il trattamento documentale è Kodak capture pro. Pagina 11 di 14

12 QUESITO 41: Capitolato tecnico, Art. 3.4 Pag. 12 Indicativamente qual è il numero di documenti e la loro dimensione (numero di pagine) che saranno oggetto del servizio di trattamento documentale ed acquisizione dati? RISPOSTA: La dimensione numerica dei documenti non è quantificabile a priori. A tale proposito si precisa che l esecuzione del servizio non è misurata in numero di documenti acquisiti. QUESITO 42: Capitolato tecnico, Art. 4 Pag. 12 La figura del Responsabile del servizio e quella dell'analista funzionale Capo progetto possono e/o devono coincidere? RISPOSTA: Il Responsabile del Servizio è individuato ai fini di assunzione della responsabilità degli aspetti tecnici e contrattuali e, pertanto, non necessariamente coincide con l analista funzionale capo progetto. QUESITO 43: Capitolato tecnico, Art. 4 Pag. 12 E' corretto assumere che la versione iniziale del Piano di qualità sia inclusa all'interno della Relazione Tecnica o dovrà essere allegata come documento esterno? RISPOSTA: La struttura della Relazione Tecnica indicata nel paragrafo 8.1 ricomprende gli elementi riportati al paragrafo 4 e, pertanto, la versione iniziale del Piano di Qualità è compresa nella relazione tecnica. QUESITO 44: Capitolato tecnico, Art Pag. 15 al punto "cancellazione degli interventi", viene detto: "Nel caso di non approvazione del Piano di lavoro (fase di Definizione) e quindi di abbandono dell'iniziativa,. Questo vuol dire che non verrà riconosciuto nemmeno l'effort erogato per la fase di definizione (Raccolta e/o supporto alla raccolta e formalizzazione dei requisiti, preparazione del piano di lavoro, dei test...). RISPOSTA: Con l'amministrazione non sosterrà alcun onere si intende che non saranno riconosciuti corrispettivi per la mancata esecuzione delle attività. Come indicato ai successivi paragrafi, saranno riconosciute le giornate erogate, purché dimostrate, salvo nei casi in cui la cancellazione sia motivata da mancato adempimento contrattuale del fornitore. QUESITO 45: Capitolato tecnico, Art. 6.1 Pag. 17 Relativamente al sistema di SLA management richiesto, sarà possibile utilizzare un software open source? RISPOSTA: L utilizzo di prodotti open source è possibile. Pagina 12 di 14

13 QUESITO 46: Capitolato tecnico, Art. 6.1 Pag. 17 Relativamente al sistema di SLA management richiesto, l'accesso al sistema dovrà essere necessariamente garantito da un'autenticazione SSO via LDAP? RISPOSTA: L accesso al sistema di SLA management deve avvenire con strumenti idonei a garantirne l uso ai soggetti abilitati. Il processo di profilatura e autenticazione degli utenti non deve obbligatoriamente utilizzare il sistema di SSO. QUESITO 47: Capitolato tecnico, Art. 6.2 Pag. 18 Nell'allegato tecnico viene detto: "Al fornitore è richiesta la predisposizione di un ambiente di monitoraggio, in tempo reale dei sistemi/servizi e conseguenti SLA per la consultazione e verifica da parte di personale autorizzato dall'amministrazione. La soluzione proposta dovrà essere riportata nella proposta tecnica del Fornitore.". E' possibile proporre soluzioni basate su software open source? La soluzione deve essere pronta all'avvio del servizio? Che tipo di monitoraggio sui sistemi deve essere previsto? RISPOSTA: Si conferma la possibilità di utilizzare soluzioni open source. Come indicato al paragrafo 5.1, la misurazione degli SLA inizierà dalla data di termine del periodo di presa in carico, per tale data deve essere disponibile il prototipo della soluzione. Il monitoraggio richiesto è quello che permetta di verificare gli SLA previsti. QUESITO 48: Capitolato tecnico, Art. 6.3 Pag. 20 In riferimento al livello di servizio HDA.01, cosa si intende per rilievo? RISPOSTA: I rilievi sono comunicazioni formali di avvertimento da parte dell Amministrazione conseguenti il non rispetto delle indicazioni contenute nella documentazione contrattuale. QUESITO 49: Capitolato tecnico, Art. 6.3 Pag. 20 In riferimento allivello di servizio MEV.02, come vengono calcolati i cicli di approvazione? (su ogni singolo documento? sulla media del numero di documenti...) RISPOSTA: Il livello di servizio MEV.02, misura la qualità della documentazione prodotta a corredo di un intervento di manutenzione evolutiva. La documentazione si intende approvata/non approvata nella sua interezza. QUESITO 50: Capitolato tecnico, Art. 8.1 Pag. 23 In merito ai criteri di valutazione della parte tecnica, possiamo ritenere corretta questa associazione tra punto della struttura della proposta tecnica e criterio di assegnazione? B.4 > punto 8 della proposta B.2 > punto 11 della proposta B.1 > punto 9 della proposta Pagina 13 di 14

14 RISPOSTA: I criteri di valutazione possono trovare riscontro negli elementi esposti dal concorrente nell intera Relazione Tecnica, ovviamente la rispondenza sarà prioritariamente riscontrabile nel contenuto dei capitoli attinenti il criterio in valutazione. In tal senso si conferma che i criteri oggetto del quesito sono prioritariamente associati al contenuto dei paragrafi sopra indicati. QUESITO 51: Capitolato tecnico, Art. 8.2 Pag. 26 Quale livello di certificazione ltil v3 è richiesto? RISPOSTA: Tra i requisiti minimi richiesti per la figura professionale di Analista funzionale capo progetto è indicato il possesso di almeno una certificazione tra PMP, CAPM, Prince2, ITIL3. Per l eventuale certificazione ITIL3 non è richiesto uno specifico livello. QUESITO 52: Disciplinare Gara, Art Pag. 8 Relativamente al criterio A, nei punti A.2 e A.3 si fa riferimento alla qualità e sicurezza del software. Per sicurezza si intende il rispetto di criteri di sicurezza (ad esempio interazione con SS0, uso di protocolli sicuri come SSL...) o per sicurezza si vuole intendere robustezza del software? RISPOSTA: Relativamente all ambito del quesito si conferma che con qualità e sicurezza del software si intende assenza di vulnerabilità, robustezza e affidabilità. Roma 9 agosto 2013 Il Responsabile unico del procedimento Marco Coluzzi Pagina 14 di 14

QUESITI RELATIVI AL BANDO DI GARA 2013/S 133-230540 AFFIDAMENTO DI SERVIZI SISTEMISTICI DEL SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE MIBAC CIG 5226586B33

QUESITI RELATIVI AL BANDO DI GARA 2013/S 133-230540 AFFIDAMENTO DI SERVIZI SISTEMISTICI DEL SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE MIBAC CIG 5226586B33 QUESITI RELATIVI AL BANDO DI GARA 2013/S 133-230540 AFFIDAMENTO DI SERVIZI SISTEMISTICI DEL SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE MIBAC CIG 5226586B33 QUESITO 1: Si chiede di indicare se le risorse professionali

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA SULL AREA GESTIONALE (SISTEMA ESACE) DEL SISTEMA INFORMATIVO DI SACE CIG 6315997D98 RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Dettagli

QUESITO TESTO RISPOSTA

QUESITO TESTO RISPOSTA QUESITO TESTO RISPOSTA All art. 16.1 Offerta tecnica del capitolato d oneri è richiesta una relazione tecnica contenente, oltre i vari elementi necessari per desumere il servizio offerto, nella sez. a)

Dettagli

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino Gara a procedura aperta per l affidamento di servizi di supporto tecnico-informatico agli u- tenti dei sistemi informativi gestionali di ENAV S.p.A. CHIARIMENTI A seguito di richiesta di chiarimenti ed

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A.

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Servizio di consulenza specialistica, assistenza tecnica, formazione per la realizzazione

Dettagli

AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior

AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior, di Esperto di servizi e tecnologie per l egovernment

Dettagli

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo.

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo. Procedura aperta sottosoglia per l affidamento del Servizio di gestione sistemistica, application management e sviluppo dei Servizi informativi di Scuole Civiche di Milano fdp GARA 8/2013 CIG 50973588E2

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP.

OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP. OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP. Quesito 1 Rif: Disciplinare, schema di Offerta tecnica In

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Direzione generale dell Assessorato Affari Generali REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Oggetto: Gara d appalto SICPAC. Chiarimenti richiesti.

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA ACCELERATA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA ACCELERATA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA ACCELERATA Relativa alla: progettazione, realizzazione, implementazione, attivazione e sperimentazione del Modulo IT Base ad uso delle Piattaforme Regionali per

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE

Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE Quesito. 1) Nel Disciplinare di Gara (punto 10. Pag. 7) viene richiesto

Dettagli

Direzione Generale dei Sistemi Informativi, dell'innovazione Tecnologica e della Comunicazione

Direzione Generale dei Sistemi Informativi, dell'innovazione Tecnologica e della Comunicazione Procedura aperta per l'affidamento del Servizio di studio ed analisi per la dematerializzazione degli atti, dei documenti e dei servizi telematici alla luce delle nuove regole tecniche emanate con DPCM

Dettagli

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG. QUESITO N.1 Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.: 620254560D A) Atteso che il capitolato Tecnico Allegati 1

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

Comune di Pieve a Nievole

Comune di Pieve a Nievole Comune di Pieve a Nievole (Provincia di Pistoia) SETTORE PUBBLICA ISTRUZIONE E INTERVENTI SOCIALI AVVISO PUBBLICO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE DA PARTE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B E LORO CONSORZI

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 La proposta di pianificazione media richiesta dal bando (Promozione Fondo per l Innovazione e l imprenditorialità del settore dei servizi alle

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE

AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE AVVISO n. 07/2013 Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per il profilo specialistico di Esperto nei processi

Dettagli

Unione Europea. Repubblica Italiana

Unione Europea. Repubblica Italiana Progetto: Gara: SUAP-04 Procedura aperta per l affidamento dei Servizi in ASP di conservazione a norma delle pratiche SUAP CUP: E75F11000640009 CIG: 58133418BF CPV principale: 72252000-6 Servizi di archiviazione

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it; www.consip.it www.sogei.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it; www.consip.it www.sogei.it *** Oggetto: Gara per l affidamento di servizi per lo sviluppo, la manutenzione e l assistenza del sistema informativo di gestione iniziative (SIGI) e del portale di governance della convenzione IT tra Sogei/Mef/Cdc

Dettagli

1. PREMESSA...2 1.1 Ulteriori Definizioni e Acronimi...2 2. IL SERVIZIO...2

1. PREMESSA...2 1.1 Ulteriori Definizioni e Acronimi...2 2. IL SERVIZIO...2 ALLEGATO A DOCUMENTO TECNICO AL CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA PER I DOCUMENTI INFORMATICI SOTTOSCRITTI CON FIRMA DIGITALE TRA UNI IT S.R.L. E COMUNE DI RIVA DEL GARDA 1.

Dettagli

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.)

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) REGIONE BASILICATA PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO EVOLUTIVO E DI ASSISTENZA SPECIALISTICA DEL SISTEMA INFORMATIVO LAVORO BASIL DELLA REGIONE BASILICATA

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE SOTTO I 40.000 EURO

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE SOTTO I 40.000 EURO REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE SOTTO I 40.000 EURO Sede Legale ed Amministrativa: Via Biagio di Montluc 2, 53100 Siena (SI) - Tel 0577 48154 Fax 0577 42449 Capitale Sociale

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012 CHIARIMENTI RICHIESTI RELATIVAMENTE ALLA PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE IN REGIME DI OUTSOURCING DEL SISTEMA INFORMATIVO INFORMATICO AZIENDALE. Chiarimenti richiesti via

Dettagli

Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde

Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde 1. Premesse 1.1 Per incarico della Regione Lombardia, Lombardia Informatica S.p.A. cura la realizzazione della Carta Regionale dei Servizi (CRS) e la sua

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag.

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag. CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DELLA FORNITURA AVENTE AD OGGETTO IL MODULO DI APPRENDIMENTO E DISCOVERY POL DEL PROGETTO PORTALE DELLA PUBBLICITÀ LEGALE, ESTENSIONE DEL PROGETTO ITALIA.GOV.IT

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti QUESITO N. 1 Buon giorno, con la presente si chiede se nell appalto è compresa la fornitura di materiale di cortesia (carta igienica, asciugamani e sapone). Se così fosse si prega di indicare il numero

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

************ ************ ************

************ ************ ************ Procedura aperta per la conclusione di un Accordo Quadro, ai sensi dell art. 59 commi 5 e 8 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i, sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici per l esecuzione di opere

Dettagli

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA Allegato 1 Modalità operative per l iscrizione all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA 1) STRUTTURA DELL ALBO FORNITORI L Albo Fornitori è articolato nelle seguenti categorie: - Categoria A: Servizi e

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA

SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. Avviso pubblicitario relativo all affidamento del servizio CUTE/CUPPS (C.I.G. nr. 6230767F92 ) INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

Pertanto, la riga della tabella riportata all interno dell Allegato 2 Offerta Tecnica e sottoriportata:

Pertanto, la riga della tabella riportata all interno dell Allegato 2 Offerta Tecnica e sottoriportata: Oggetto: Gara a procedura aperta per l affidamento della fornitura in noleggio e manutenzione fullrisk del sistema informativo e telefonico del servizio di emergenza urgenza sanitaria territoriale 118

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

QUESITI DI CARATTERE GENERALE

QUESITI DI CARATTERE GENERALE QUESITI DI CARATTERE GENERALE 1. Dover reperire la documentazione La documentazione è reperibile al seguente percorso: 2. Il sopralluogo Sito web: www.comune.grumellodelmonte.bg.it Servizi Online Sezione

Dettagli

Istituto Comprensivo C. Lucilio - Distretto N 19. Centro Territoriale Permanente per l educazione e la formazione degli adulti

Istituto Comprensivo C. Lucilio - Distretto N 19. Centro Territoriale Permanente per l educazione e la formazione degli adulti Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale P.O.N Ambienti per l Apprendimento Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione D. G. per gli Affari Internazionali

Dettagli

LAZIO FSE 3 2014/2020. QUESITO N

LAZIO FSE 3 2014/2020. QUESITO N FAQ QUESITO N 1 Relativamente alla dichiarazione di cui al Modello 1.4 (Art. 38, comma 1, lettere b), c) ed m-ter) del D.Lgs. 163/2006, Art. 4 del Disciplinare - BUSTA CHIUSA N. 1 Documentazione Amministrativa,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Servizi al Cittadino SETTORE : Caboni Ignazio. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 26/11/2014. in data

COMUNE DI SESTU. Servizi al Cittadino SETTORE : Caboni Ignazio. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 26/11/2014. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Servizi al Cittadino Caboni Ignazio DETERMINAZIONE N. in data 2193 26/11/2014 OGGETTO: Sistema informativo gestionale dei servizi demografici passaggio alla piattaforma

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1502 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: DETERMINAZIONE A CONTRARRE AI SENSI DELL'ARTICOLO 192 DECRETO LEGISLATIVO 18

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 11 del 24/03/2015 IL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 11 del 24/03/2015 IL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE n. 11 del 24/03/2015 Oggetto: Accordo di servizio per la Fatturazione Elettronica IL DIRETTORE Vista la legge regionale 24 febbraio 2005, n. 40 (Disciplina del servizio sanitario

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO INDAGINE DI MERCATO PER L AFFIDAMENTO TEMPORANEO DELL INCARICO DI ASSISTENTE IN AFFIANCAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI AZIENDALI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA

Dettagli

RISPOSTA N. 2 Si conferma.

RISPOSTA N. 2 Si conferma. Pag.1 di 6 DOMANDA N. 1 Con riferimento alla gara in oggetto ed a quanto previsto al punto 3.1.7 del relativo Disciplinare, si chiede se il Certificato ISO 9001:2008 possa presentare i seguenti campi di

Dettagli

Specifica del Servizio Network Operation Center

Specifica del Servizio Network Operation Center Specifica del Servizio Network Operation Center Tipo Documento: Specifica Qualified Exchange Network Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della SC- QXN relativa

Dettagli

CHIARIMENTI. pag 1 / 5

CHIARIMENTI. pag 1 / 5 CHIARIMENTI Oggetto: Gara Europea a procedura aperta per il Servizio di Assistenza e Manutenzione dei Sistemi Tecnologici per i Sistemi Informativi Gestionali di ENAV S.p.A. A seguito di richiesta di chiarimenti

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 10 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 9 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE APPARECCHIATURE INFORMATICHE E SOFTWARE DI BASE. CHIARIMENTI Chiarimenti forniti a seguito di quesiti posti da soggetti interessati alla procedura:

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

CIG 6125186762 CUP E29G10000140009 RISPOSTE AI QUESITI

CIG 6125186762 CUP E29G10000140009 RISPOSTE AI QUESITI DIREZIONE GENERALE DEGLI AFFARI GENERALI E DELLA SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE SERVIZIO DELL INNOVAZIONE, PROGETTAZIONE, GARE E CONTRATTI IN AMBITO ICT PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta art. 3, comma 37 e Art.

Dettagli

Gara GE 06---13 Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 163/2006 - Fornitura di un

Gara GE 06---13 Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 163/2006 - Fornitura di un Pag.1 di 8 DOMANDA n.1 In riferimento al procedimento di gara in oggetto, con la presente veniamo gentilmente a chiedervi la possibilità di effettuare un sopralluogo presso i siti di installazione nei

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M. Alla Ditta RACCOMANDATA A.R. OGGETTO: procedura negoziata per il servizio di archiviazione cartacea e gestione Documentale. Cod. Ditta è invitata a partecipare alla gara ufficiosa, ai sensi del Codice

Dettagli

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA.

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. L Amministrazione Comunale nel rispetto della normativa vigente, intende determinare con il presente regolamento le modalità ed i criteri di conferimento

Dettagli

ACI Informatica S.p.A. Direzione Sviluppo Software. Capitolato tecnico per l affidamento di servizi professionali per sviluppo CRM ACI

ACI Informatica S.p.A. Direzione Sviluppo Software. Capitolato tecnico per l affidamento di servizi professionali per sviluppo CRM ACI CONTROLLO DELLE COPIE Il presente documento, se non preceduto dalla pagina di controllo identificata con il numero della copia, il destinatario, la data e la firma autografa del Responsabile della Documentazione,

Dettagli

PRAGMA PRogetto Avanzato di Gestione e Monitoraggio per le Amministrazioni pubbliche POR Campania 2007-2013 FESR O.O.5.1 FAQ

PRAGMA PRogetto Avanzato di Gestione e Monitoraggio per le Amministrazioni pubbliche POR Campania 2007-2013 FESR O.O.5.1 FAQ FAQ D - In merito al bando di gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per la realizzazione del Progetto complesso ICT (Information & Communication Technology) Progetto e-government

Dettagli

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA HARDWARE E

Dettagli

Bando di gara Prot. 2373 del 02/09/2015 Albo Pretorio n. 494 del 02/09/2015 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Bando di gara Prot. 2373 del 02/09/2015 Albo Pretorio n. 494 del 02/09/2015 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA La tua Campania Cresce in Europa COMUNE DI SAN LORENZO MAGGIORE (Provincia di Benevento) (82034)Via Santa Maria n. 43/A. Tel. 0824 813711 - fax. 0824 813597 - E-mail: uff.tecnicoslm@libero.it Bando di

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PRODOTTI HARDWARE, SOFTWARE E SERVIZI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO SISTEMA INFORMATIVO DELLA CENTRALE DI COMMITTENZA REGIONALE INTERVENTO SI-CC CIG 59373307B5

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana. SERVIZIO SOCIALE E SANITA Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.it SELEZIONE PUBBLICA PER FORMAZIONE GRADUATORIA

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI CHIARIMENTI AL 27/06/2011 1. Domanda Art.. 11 Polizza assicurativa del Disciplinare

Dettagli

CHIARIMENTI al 27/1/2011

CHIARIMENTI al 27/1/2011 CHIARIMENTI al 27/1/2011 1 QUESITO La certificazione ISO 20000 deve essere rilasciata da organismo accreditato o sono accettate le certificazioni da organismi non accreditati? RISPOSTA 1 No, non è necessario

Dettagli

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 Con riferimento alla procedura in oggetto, si comunicano i quesiti pervenuti da parte di alcuni operatori economici. Le risposte, secondo le modalità

Dettagli

Progetto E-Inclusion. Integrazione scolastica attraverso l uso delle tecnologie. Disciplinare di rendicontazione

Progetto E-Inclusion. Integrazione scolastica attraverso l uso delle tecnologie. Disciplinare di rendicontazione Progetto E-Inclusion Integrazione scolastica attraverso l uso delle tecnologie Disciplinare di rendicontazione (Premessa) A seguito della pubblicazione dell Avviso per la presentazione di progetti e modalità

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1766 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: DETERMINAZIONE A CONTRARRE AI SENSI DELL'ARTICOLO 192 DECRETO LEGISLATIVO 18

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1 Oggetto Il presente disciplinare regolamenta le modalità di funzionamento della Centrale Acquisti

Dettagli

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 18-01-2010 Messaggio n. 1715 OGGETTO: Nuovo servizio online per le Aziende e i Consulenti:

Dettagli

RISPOSTA. dichiarazione di almeno ***

RISPOSTA. dichiarazione di almeno *** DOMANDA N. 1 Si chiede se, in relazione alla dimostrazione del possesso del requisito di capacità finanziaria ed economica, in alternativa alla seconda dichiarazione bancaria sia possibile produrre altro

Dettagli

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA I.1) Denominazione ufficiale: Ente Regione Basilicata Dipartimento Presidenza della Giunta Ufficio Sistema Informativo Regionale e Statistica (S.I.R.S.) Indirizzo postale:

Dettagli

Modalità di formulazione dell offerta

Modalità di formulazione dell offerta ALLEGATO - PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI DeltaDator garantirà un servizio di manutenzione correttiva, di manutenzione adeguativa e di manutenzione evolutiva.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 Il Direttore Generale, nella sede dell Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna Via Castiglione, 29 nella data sopra indicata, alla presenza del Direttore Amministrativo

Dettagli

UNIACQUE S.p.A. Data di spedizione del bando alla G.U.C.E.: 21.09.2012 D:2012-131129

UNIACQUE S.p.A. Data di spedizione del bando alla G.U.C.E.: 21.09.2012 D:2012-131129 UNIACQUE S.p.A. BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA APPALTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01.01.2013-31.12.2013 PER LE UTENZE DELLA SOCIETA UNIACQUE S.P.A. (ai sensi degli artt. 54

Dettagli

PON ASSISTENZA TECNICA e AZIONI DI SISTEMA OB. 1 2000 2006 Misura 1.2

PON ASSISTENZA TECNICA e AZIONI DI SISTEMA OB. 1 2000 2006 Misura 1.2 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Coordinamento dello Sviluppo del Territorio per il Personale e i Servizi Generali Direzione Generale per le Reti PON ASSISTENZA TECNICA e AZIONI

Dettagli

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 - Comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Dettagli

AVVISO n. 08/2012: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior

AVVISO n. 08/2012: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior AVVISO n. 08/2012: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior di Esperto di servizi e tecnologie cloud, nell ambito del progetto

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445 Timbro della ditta OGGETTO: indagine di mercato col sistema del cottimo fiduciario per la fornitura TARGHETTE IDENTIFICATIVE di CIG: ZE609F9760 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000,

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un inca- rico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior

AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un inca- rico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior di Esperto in attività di ricerca e sviluppo nel settore dell

Dettagli

Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto

Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: Lombardia Informatica S.p.A., Funzione Acquisti e Affari Generali, Via Taramelli n. 26, 20124, Milano,

Dettagli

Risposte chiarimenti gara aperta per la fornitura del servizio outsourcing di fonia e dati. CIG: 56212767B2.

Risposte chiarimenti gara aperta per la fornitura del servizio outsourcing di fonia e dati. CIG: 56212767B2. Risposte chiarimenti gara aperta per la fornitura del servizio outsourcing di fonia e dati. CIG: 56212767B2. D. Capitolato tecnico: nell'elenco dei servizi richiesti dal presidio è citata: "sostituzione

Dettagli

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID)

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID) Sistema per l interscambio dei dati (SID) Specifiche dell infrastruttura per la trasmissione delle Comunicazioni previste dall art. 11 comma 2 del decreto legge 6 dicembre 2011 n.201 Sommario Introduzione...

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Settore Lavori Pubblici Servizio Amministrativo Direttore di Settore e R.U.P. arch. Antonello Longoni Protocollo int. n. 15993 AL/gp Lecco, 18.03.2015 DISCIPLINARE DI GARA Cottimo fiduciario ad affidamento

Dettagli

I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:289311-2010:text:it:html I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO. DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012

UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO. DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012 UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO VIA UGOLINI, 83 58017 PITIGLIANO (GR) SERVIZIO SEGRETERIA COPIA DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012 OGGETTO:

Dettagli

QUESITO N. 1 RISPOSTA QUESITO N. 1

QUESITO N. 1 RISPOSTA QUESITO N. 1 Bando per l affidamento di attività sperimentali per l elaborazione di metodologie operative finalizzate allo sviluppo dell apprendimento nelle imprese in contesti interregionali QUESITO N. 1 La possibilità

Dettagli