Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia"

Transcript

1 Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale Roma - Capitale versato Euro ,00 Tel. 06/ telex BANKIT - Partita IVA

2 ALLEGATO 2 CAPITOLATO TECNICO Gara G /11 Assistenza sistemistica per il periodo

3 AVVERTENZE La pubblicità degli atti di gara è preordinata in via esclusiva a esigenze di imparzialità e trasparenza dell attività amministrativa. È vietato, e sarà perseguito ai sensi di legge, qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del materiale pubblicato, che sia difforme da tale finalità. La pubblicazione dei documenti avviene nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali e dei diritti di privativa. In nessun modo la pubblicazione, infatti, intende costituire violazione dei diritti di privativa da cui sono coperti i prodotti citati negli atti pubblicati, come creazioni intellettuali o invenzioni industriali in uso presso la Banca. Allo stesso modo è vietato, e sarà perseguito ai sensi di legge, qualsiasi utilizzo, totale o parziale, da parte di terzi, del materiale pubblicato, che miri a costituire un vantaggio indiretto o pubblicità ingannevole nei confronti del pubblico ovvero ad appropriarsi della proprietà intellettuale altrui. 2

4 INDICE PREMESSA 4 DESCRIZIONE DEL CONTESTO 4 OGGETTO DELLA FORNITURA ASSISTENZA SISTEMISTICA DI TIPO PROGETTUALE DESCRIZIONE DEI SERVIZI ORARIO DI LAVORO ASSISTENZA SISTEMISTICA DI TIPO CORRENTE DESCRIZIONE DEI SERVIZI ORARIO DI LAVORO DURATA DELLA FORNITURA 9 DIMENSIONAMENTO DELLA FORNITURA 10 DEFINIZIONE DELLE FIGURE PROFESSIONALI 10 MODALITÀ DI GESTIONE ED ESECUZIONE DEL CONTRATTO RESPONSABILE TECNICO GRUPPO DI LAVORO PIANO DEI LAVORI LUOGO DI LAVORO 15 ALLEGATO I - AMBIENTI ELABORATIVI DELLA BANCA D'ITALIA 17 ALLEGATO II - DESCRIZIONE DEI LOTTI E DELLE COMPETENZE RICHIESTE 38 LOTTO A 38 LOTTO B 71 LOTTO C 103 LOTTO D 141 ALLEGATO III - TABELLE RIEPILOGATIVE DEI LOTTI - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELL OFFERTA TECNICA - _ CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL PUNTEGGIO TECNICO 158 PREMESSA - CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL PUNTEGGIO TECNICO. 159 LOTTO A 163 LOTTO B 166 LOTTO C 169 LOTTO D 172 3

5 1 PREMESSA La Banca d Italia intende acquisire servizi professionali specialistici nell ambito dell Information and Communication Technology (ICT) mediante una procedura competitiva. In particolare i servizi richiesti si identificano in: - assistenza sistemistica progettuale, finalizzata alla progettazione, realizzazione ed evoluzione delle infrastrutture informatiche della Banca; - assistenza sistemistica corrente, finalizzata all esercizio e alla manutenzione delle infrastrutture informatiche della Banca. 2 DESCRIZIONE DEL CONTESTO Nell Allegato I è riportata la descrizione dell architettura, della configurazione degli ambienti, delle infrastrutture, dei prodotti software e delle applicazioni che costituiscono l ambiente tecnologico della Banca d Italia. Il fornitore prende atto che, nel corso dell erogazione dei servizi (cfr. 4 Durata), l introduzione di nuove tecnologie, ovvero l aggiornamento di quelle in uso, potrà comportare variazioni del contesto tecnologico di inizio fornitura. Pur in tale contesto, il fornitore si impegna ad erogare i servizi richiesti adeguando le conoscenze del personale impiegato nell erogazione dei servizi o inserendo nei gruppi di lavoro (cfr par. 7.2) risorse con profilo adeguato, senza alcun onere aggiuntivo per l Istituto. 3 OGGETTO DELLA FORNITURA La fornitura viene suddivisa in quattro lotti che differiscono per la tipologia e la finalità dei servizi richiesti nonché per le unità organizzative della Banca che li utilizzeranno. Fanno parte del lotto A, i servizi di assistenza sistemistica finalizzati alla progettazione, alla realizzazione e all evoluzione delle infrastrutture. Fanno parte del lotto B, i servizi di assistenza sistemistica finalizzati alla manutenzione e al supporto specialistico delle infrastrutture, delle telecomunicazioni e della sicurezza. 4

6 Fanno parte del lotto C, i servizi di assistenza sistemistica finalizzati all esercizio delle infrastrutture e all automazione delle procedure di gestione. Fanno parte del lotto D, i servizi di assistenza sistemistica finalizzati al supporto all utenza e al presidio sui sistemi di comunicazione. I lotti verranno aggiudicati separatamente e daranno luogo a contratti differenti. 3.1 Assistenza sistemistica di tipo progettuale La fornitura richiesta nell ambito del lotto A consiste nel servizio di assistenza sistemistica finalizzato alla progettazione, realizzazione ed evoluzione delle diverse componenti dei sistemi informativi presenti in Banca d Italia: ambienti elaborativi e componenti software, reti di telecomunicazione, presidi di sicurezza Descrizione dei servizi I servizi si inquadrano nell ambito delle attività di disegno e realizzazione di nuove infrastrutture nonché di evoluzione e consolidamento delle infrastrutture esistenti; essi comprendono: attività di progettazione, integrazione e sviluppo di ambienti tecnologici; studio di soluzioni tecnologiche innovative e analisi d impatto sui servizi e sulle infrastrutture esistenti; installazione, configurazione, integrazione e tuning di piattaforme tecnologiche e ambienti sistemistici; supporto al problem management, per le anomalie a carico delle componenti sistemistiche e di rete; supporto alla progettazione applicativa nel disegno delle architetture applicative e delle basi dati, nel loro dimensionamento e nell ottimizzazione delle prestazioni; sviluppo di proof of concept su specifiche soluzioni; sviluppo di soluzioni per l alta disponibilità; analisi di nuove funzioni del software di base e infrastrutturale già presente nell architettura di Banca e relativa definizione delle possibilità e modalità di impiego in produzione; 5

7 individuazione e realizzazione delle infrastrutture (hardware, software, telecomunicazioni e presidi di sicurezza) necessarie alla corretta operatività delle applicazioni, in base alle loro specifiche caratteristiche (requisiti di disponibilità, riservatezza, efficienza operativa, ecc.); integrazione dei prodotti applicativi acquisiti sul mercato all interno dell infrastruttura esistente; predisposizione di ambienti elaborativi per lo sviluppo, il test, il collaudo e la produzione di componenti applicative e infrastrutturali; realizzazione di software infrastrutturale mirato all integrazione di componenti eterogenee e/o all utilizzo personalizzato di periferiche speciali; realizzazione di siti, applicazioni e questionari web; progettazione e sviluppo di ambienti di collaboration; progettazione e sviluppo di soluzioni di gestione documentale; attività di capacity planning e fine-tuning delle infrastrutture; predisposizione della documentazione tecnica a corredo delle infrastrutture e del software sviluppato e a supporto dell utilizzo da parte dell utente; penetration test e assessment di sicurezza per individuare eventuali vulnerabilità e verificare la rispondenza dei presidi tecnici ai requisiti di sicurezza; configurazione di reti geografiche, metropolitane e locali e dei diversi dispositivi coinvolti: router, switch e load balancer; analisi statistica e rappresentazione dei dati attraverso l utilizzo di strumenti grafici e di editoria avanzata Orario di lavoro I servizi di assistenza sistemistica di tipo progettuale devono essere prestati, di norma, tutti i giorni lavorativi dalle ore 8:30 alle ore 17:30 (8 ore lavorative e un ora di pausa pranzo). La Banca si riserva la facoltà di richiedere al fornitore l erogazione dei servizi, alle medesime condizioni economiche, anche al di fuori del normale orario di lavoro, fino ad una quota 6

8 massima del 5% delle ore/uomo totali del gruppo di lavoro relativo allo specifico lotto. 3.2 Assistenza sistemistica di tipo corrente La fornitura richiesta nell ambito dei lotti B, C e D consiste nei servizi professionali di assistenza sistemistica finalizzati all esercizio e alla manutenzione delle diverse componenti dei sistemi informativi presenti in Banca d Italia: ambienti elaborativi e componenti software, reti di telecomunicazione, presidi di sicurezza Descrizione dei servizi I servizi di assistenza sistemistica comprendono: attività a supporto del processo di change and release management: analisi e definizione delle modalità di impiego in produzione di nuove funzioni del software di base e del software di prodotto; verifica d impatto connessa all esecuzione di attività sulle infrastrutture in esercizio; configurazione dei sistemi di difesa perimetrale, dei dispositivi di rete e di sicurezza che costituiscono le reti geografiche, metropolitane e locali in ambito data center, dei sistemi elaborativi; predisposizione di ambienti di test finalizzati al troubleshooting e alla risoluzione di problemi a carico di sistemi elaborativi, di sicurezza e di telecomunicazioni in esercizio; svolgimento di attività di fine-tuning per garantire, nell esercizio quotidiano, le prestazioni ottimali per i servizi applicativi tra cui le riconfigurazioni ambientali (processi, priorità ecc.) e attività di riorganizzazione delle basi di dati e dei file system; configurazione di dispositivi nell ambito delle infrastrutture SAN Storage Area Network anche con estensione geografica e composte da unità di controllo dischi e librerie automatiche; attività a supporto del processo di patch management: installazione e collaudo del funzionamento dei nuovi livelli di maintenance del software di base e dei software di prodotto; 7

9 manutenzione del software di base e applicazione di tutte le correzioni disponibili in termini funzionali e di sicurezza compatibilmente con le esigenze di continuità di servizio delle infrastrtture; attività a supporto del processo di capacity management: integrazione di sistemi e dispositivi di rete nell ambito degli strumenti di misura; esame dei dati prestazionali e dei trend di crescita dei sistemi in esercizio; attività a supporto del processo di security management: esecuzione e supporto nell ambito di penetration test e assessment di sicurezza per individuare eventuali vulnerabilità negli ambienti in esercizio e verificare la rispondenza nel tempo dei presidi tecnici ai requisiti di sicurezza; analisi e mitigazione di vulnerabilità riscontrate nel software di base; esecuzione di attività di hardening e configurazioni di sicurezza dei sistemi elaborativi e delle reti di telecomunicazione; attività a supporto del processo di incident and problem management: individuazione degli interventi correttivi e risoluzione di malfunzionamenti; predisposizione del materiale necessario all individuazione delle cause di malfunzionamento; gestione di malfunzionamenti attraverso sistemi di Trouble Ticketing; attività a supporto del processo di system management: predisposizione e esecuzione delle procedure di gestione e controllo dei sistemi e delle elaborazioni; sviluppo delle procedure di monitoraggio a supporto sia dei sistemi che delle applicazioni; controllo di funzionalità dei sistemi e delle applicazioni e l esecuzione di interventi specialistici di primo livello; controllo delle elaborazioni, delle procedure automatiche e dei flussi dati scambiati con l esterno; attività a supporto del processo di IT Service Continuity management: supporto nell ambito dell esecuzione dei test periodici di disaster recovery; supporto nell ambito di test di resilienza e affidabilità condotti su specifiche infrastrutture; attività a supporto del processo di release and deployment management: 8

10 supporto alle attività connesse al passaggio in produzione di nuove infrastrutture (verifiche sulle configurazioni, verifiche sulla documentazione, ecc.); predisposizione di documentazione tecnica e manuali operativi nonchè alimentazione del sistema di knowledge management; integrazione con il software di base dei prodotti applicativi acquisiti sul mercato; supporto nello svolgimento di collaudi di nuove infrastrutture, di collaudi applicativi e/o verifiche sulle funzionalità delle procedure di gestione; attività a supporto del Service Desk e del processo di Service Level Management: servizi di help-desk e di assistenza agli utenti; predisposizione di guide operative, gestione di servizi di comunicazione Intranet a supporto dell operatività degli utenti; attività di supporto al governo dei livelli di servizio Orario di lavoro I servizi devono essere prestati, di norma, tutti i giorni lavorativi previsti nel calendario Target, dalle ore 8:30 alle ore 17:30 (8 ore lavorative e un ora di pausa pranzo). Sono, pertanto, escluse soltanto le giornate di sabato e di domenica nonché quelle del 1 gennaio, lunedì dell Angelo, 1 maggio, 25 e 26 dicembre. Esigenze particolari di orario su turni e/o di reperibilità sono indicate nell Allegato II. In linea generale, le prestazioni fornite su turni si svolgono nell intervallo orario 6:30-14:30 e 13:00-21:00. Alcune attività di assistenza (vedi Allegato II) richiedono la prestazione lavorativa su tre turni: 6:30-14:30, 13:00-21:00, 19:00-03:00. Il servizio di reperibilità deve essere fornito per 24 ore al giorno, per tutti i giorni dell anno, e il personale incaricato deve essere contattabile anche da sistemi di chiamata automatica e, se richiesto, deve intervenire tempestivamente presso i locali della Banca. La Banca si riserva la facoltà di richiedere al fornitore l erogazione dei servizi, alle medesime condizioni economiche, anche al di fuori del normale orario di lavoro, fino ad una quota massima del 5% delle ore/uomo totali. 4 Durata della fornitura 9

11 I contratti avranno una durata complessiva di 36 mesi, decorrenti dalla Data di inizio attività che sarà comunicata, per ciascun lotto, dall Istituto. Nel caso in cui al termine dei 36 mesi una quota parte dei servizi specialistici risultasse non erogata, la Banca si riserva la facoltà di richiedere la prosecuzione del contratto per ulteriori 12 mesi. 5 Dimensionamento della fornitura Il quantitativo complessivo massimo dei servizi specialistici è pari a ore/uomo, così ripartite. Quantitativo massimo (in ore/uomo) Lotto A Assistenza sistemistica progettuale Lotto B Assistenza sistemistica corrente per la manutenzione e il supporto specialistico Lotto C Assistenza sistemistica corrente per l esercizio delle infrastrutture Lotto D Assistenza sistemistica corrente per il supporto all utenza TOTALE GENERALE Tabella 1 Dimensionamento della fornitura Ciascun lotto è suddiviso in macro-attività; la descrizione di dettaglio dei relativi servizi specialistici da erogare è contenuta nell Allegato II, in cui sono altresì riportate le competenze specifiche e le certificazioni necessarie per l espletamento dei cennati servizi. 6 Definizione delle figure professionali Il profilo delle figure professionali da adibire all erogazione dei servizi specialistici è riportato di seguito. Tipologia di servizi Assistenza sistemistica progettuale Denominazione della figura professione Progettista di sistemi informativi Codice PSI 10

12 Ingegnere sistemista SIS Progettista della sicurezza PRS Analista programmatore APR Assistenza sistemistica gestionale Sistemista Junior Sistemista Senior Sistemista Consulente SJR SSE SCO Tabella 2 Figure professionali: denominazione e codice PROGETTISTA DI SISTEMI INFORMATIVI (PSI) Assume un ruolo centrale nella progettazione, integrazione e miglioramento di sistemi IT con particolare riguardo alle architetture software e di telecomunicazioni curandone anche la sicurezza e le prestazioni; oltre ad una vasta competenza dell'ict (in tutti i campi: software, hardware e reti) e di tecniche di progettazione specifiche, è richiesta la capacità di descrivere un sistema in termini di componenti e flussi logici. Per questo profilo occorre un esperienza lavorativa minima di 60 mesi per poter essere riconosciuti come senior. INGEGNERE SISTEMISTA (SIS) Deve avere una particolare competenza su vari sistemi operativi e sui rispettivi metodi per affrontare i problemi, sull'ottimizzazione delle prestazioni, sulla programmazione a livello di sistema e sull'integrazione tra piattaforme diverse; l'attitudine alla diagnosi e alla risoluzione dei problemi è richiesta per dare supporto su sistemi proprietari o aperti e su configurazioni ibride. Per questo profilo occorre un esperienza lavorativa minima di 36 mesi per poter essere riconosciuti come senior. PROGETTISTA DELLA SICUREZZA (PRS) Deve essere molto efficace nell'identificare i requisiti di sicurezza dei sistemi ICT e nel definire soluzioni affidabili e agevoli da gestire. Ad una competenza dell'ict ampia e approfondita deve essere abbinata la capacità di interagire con altre funzioni ICT per favorire l'integrazione di tecnologie per la sicurezza all'interno dell'infrastruttura ICT. Per questo profilo occorre un esperienza lavorativa minima di 36 mesi per poter essere riconosciuti come senior. ANALISTA PROGRAMMATORE (APR) 11

13 Assume un ruolo tecnico di rilievo nella progettazione di sistemi informativi e deve essere molto efficace nella realizzazione e manutenzione di moduli software complessi, che tipicamente dovranno essere integrati in un più ampio sistema informativo. Sono possibili diverse specializzazioni, sia nel campo degli applicativi e dei servizi web, sia nel software a livello di sistema. Per questo profilo occorre un esperienza lavorativa minima di 18 mesi per poter essere riconosciuti come senior. SISTEMISTA JUNIOR (SJR) Conosce le componenti hardware/software dei vari sistemi e le problematiche gestionali di integrazione tra piattaforme diverse. E capace di dare supporto orientato alla gestione e agli aspetti tecnico/amministrativi dei prodotti e dei relativi servizi. Conosce il software di base, le procedure gestionali e gli aspetti operativi dei prodotti; è in grado di dare supporto ai settori operativi. Conosce anche aree specifiche del software di base; é in grado di gestire e risolvere problematiche di installazione, manutenzione del software e corretto utilizzo dello stesso. E richiesta l'attitudine alla diagnosi e alla risoluzione dei problemi per dare supporto su sistemi proprietari o aperti e su configurazioni ibride. Possiede almeno uno dei seguenti requisiti: Laurea tecnico-scientifica triennale (di primo livello) o superiore e almeno 2 anni di esperienza lavorativa nel settore ICT di competenza. Diploma e almeno 4 anni di esperienza lavorativa nel settore ICT di competenza. SISTEMISTA SENIOR (SSE) Aggiunge alle caratteristiche del sistemista junior la capacità di risolvere problematiche tecnico/gestionali di un centro ICT anche al di fuori della propria specializzazione. E in grado di controllare le prestazioni dei prodotti conosciuti e curarne il tuning. E esperto in problematiche di recovery. E a conoscenza di ogni problematica relativa a uno specifico ambiente (complesso, medio o piccolo). E in grado di gestire operativamente tutti i prodotti: sia quelli relativi al software di base sia quelli relativi all'area applicativa. Si occupa anche di problemi inerenti alla sicurezza e alle prestazioni. Possiede almeno uno dei seguenti requisiti: 12

14 Laurea tecnico-scientifica triennale (di primo livello) o superiore e almeno 4 anni di esperienza lavorativa nel settore ICT di competenza. Diploma e almeno 6 anni di esperienza lavorativa nel settore ICT di competenza. SISTEMISTA CONSULENTE (SCO) Ha grande esperienza nel settore sistemistico. Aggiunge alle caratteristiche del sistemista senior la capacita di collaborare alla pianificazione, di gestire in autonomia un progetto infrastrutturale complesso e di collaborare alla risoluzione di tutte le problematiche tecnico/organizzative, anche per gli aspetti che esulano dalla gestione. Possiede almeno uno dei seguenti requisiti: Laurea tecnico-scientifica triennale (di primo livello) o superiore e almeno 5 anni di esperienza lavorativa nel settore ICT di competenza. Diploma e almeno 7 anni di esperienza lavorativa nel settore ICT di competenza. 7 Modalità di gestione ed esecuzione del contratto Per ciascun lotto verrà stipulato uno specifico contratto. Il personale da adibire ai servizi di assistenza specialistica sarà inquadrato in un gruppo di lavoro, con la supervisione di un responsabile tecnico della Società. Tutto il personale adibito ai servizi deve parlare, scrivere e leggere correntemente la lingua italiana. 7.1 Responsabile tecnico Entro 5 (cinque) giorni solari dal perfezionamento del contratto, il fornitore deve nominare un responsabile tecnico, incaricato di curare il coordinamento delle prestazioni nonché di svolgere la funzione di unico referente nei confronti della Banca. In particolare, al responsabile tecnico fanno capo, tra gli altri, gli adempimenti di seguito indicati: il reperimento delle risorse e del personale specializzato; il coordinamento delle risorse; il controllo delle scadenze sulla base delle pianificazioni concordate; la partecipazione alle periodiche riunioni di avanzamento e di coordinamento lavori. 13

15 Il responsabile tecnico deve essere messo a disposizione senza alcun onere aggiuntivo per la Banca e non deve essere uno degli elementi del gruppo di lavoro. Nel caso il fornitore si aggiudichi più lotti, è facoltà del fornitore avvalersi di un unico responsabile tecnico. Analogamente la Banca nominerà per ciascun lotto - un Direttore dell esecuzione del contratto, che rappresenterà l unica figura nei confronti del fornitore, per concordare la pianificazione delle attività, verificare la composizione del gruppo di lavoro e riconoscere i corrispettivi economici delle prestazioni rese. 7.2 Gruppo di lavoro Il gruppo di lavoro è costituito dall insieme delle risorse specialistiche che il fornitore deve essere in grado di mettere a disposizione della Banca, fin dalla stipula del contratto, per l erogazione dei servizi richiesti. Il dimensionamento del gruppo di lavoro, fornito nell Allegato III, relativo ai singoli lotti, tiene conto delle specifiche esigenze degli ambienti operativi della Banca, delle previsioni di assorbimento delle risorse nel periodo, di eventuali picchi di utilizzo e di possibili turnover del personale. La Banca si riserva la facoltà di effettuare colloqui individuali della durata massima di due ore con le risorse indicate dal fornitore, al fine di verificarne preventivamente la preparazione tecnica. Il fornitore deve impegnarsi a non utilizzare risorse che la Banca non ritenesse di suo gradimento. Il fornitore deve impegnarsi a contenere il turnover di tutti gli addetti e, nei casi di specie, la sostituzione dovrà essere effettuata mantenendo il livello del gruppo di lavoro coerente, sotto il profilo professionale (competenze specifiche, certificazioni e esperienza ICT), con l offerta presentata. Qualora la società abbia necessità di procedere alla sostituzione di una risorsa del gruppo di lavoro, dovrà inviare con un preavviso di 10 (dieci) giorni una specifica comunicazione alla Banca. La Banca si riserva la facoltà di effettuare dei colloqui individuali volti alla valutazione della nuova risorsa. Qualora la risorsa non sia giudicata idonea allo svolgimento del servizio richiesto, il fornitore opererà la necessaria sostituzione. Nel corso dell esecuzione del contratto la Banca si riserva la facoltà di chiedere al fornitore la sostituzione delle risorse messe a disposizione, nei casi in cui le stesse non fossero più 14

16 giudicate idonee allo svolgimento del servizio richiesto. Tale richiesta sarà inviata con un preavviso di 10 (dieci) giorni lavorativi; dopo tale termine, qualora non si sia provveduto alla sostituzione, si procederà ad applicare le specifiche penali. La società si impegna a contenere il turnover entro un massimo del 20% delle risorse del gruppo di lavoro su base annua. Le comunicazioni relative alle richieste di sostituzioni di risorse dovranno essere considerate valide solo se sottoscritte dal Direttore dell esecuzione del contratto nominato dalla Banca. 7.3 Piano dei lavori In ciascun trimestre verrà pianificato l assorbimento previsto per ciascuna figura professionale, con l indicazione dei relativi periodi di utilizzo e dei nominativi delle risorse interessate (Piano trimestrale dei lavori). Entro 10 (dieci) giorni dalla nomina del responsabile tecnico del fornitore, viene sottoscritto congiuntamente il primo Piano. I Piani successivi saranno definiti almeno 30 (trenta) giorni prima dell inizio dei relativi trimestri. Tutto il personale individuato per l erogazione dei servizi nel trimestre deve risultare disponibile secondo i piani di assorbimento stabiliti; qualora il fornitore non provveda nei termini saranno applicate le specifiche penali. La Banca si riserva la facoltà di richiedere marginali modifiche alla pianificazione con preavviso di 2 (due) giorni lavorativi per far fronte a particolari circostanze. Lo stato di avanzamento dei servizi è misurato in ore/uomo. Il consuntivo dei servizi erogati è riconosciuto al fornitore con periodicità mensile; il rapporto di consuntivo viene sottoscritto dal responsabile tecnico e dal Direttore dell esecuzione del contratto nominato dalla Banca. 7.4 Luogo di lavoro I servizi devono essere prestati all interno degli stabili dell area romana della Banca d Italia. Essa comprende, oltre agli stabili della città di Roma, anche il Centro Donato Menichella sito a Frascati in Largo Guido Carli n.1. La Banca d Italia metterà a disposizione i locali, gli strumenti di lavoro e le abilitazioni informatiche per consentire al personale di poter prestare i servizi richiesti. 15

17 - ALLEGATO I - AMBIENTI ELABORATIVI DELLA BANCA D ITALIA 16

18 INDICE dell Allegato I L INFRASTRUTTURA DI BANCA D ITALIA 19 SISTEMI DI ELABORAZIONE E MEMORIZZAZIONE DEI DATI 20 AMBIENTI MAINFRAME 20 AMBIENTI DISTRIBUITI 21 PIATTAFORMA MICROSOFT WINDOWS 21 PIATTAFORMA IBM AIX 21 PIATTAFORMA LINUX 22 STORAGE AREA NETWORK 23 RETI DI COMUNICAZIONE, ACCESSO REMOTO, DIFESA PERIMETRALE 25 INFRASTRUTTURA DI CONNETTIVITÀ 25 ACCESSO A INTERNET 26 PRESIDI DI SICUREZZA 26 ACCESSO REMOTO 27 SISTEMI DI AUTENTICAZIONE 28 SISTEMA DI POSTA ELETTRONICA AZIENDALE, GESTIONE DOCUMENTALE 29 SISTEMA PUBLIC KEY INFRASTRUCTURE 29 SISTEMA DI PUBBLICAZIONE CONTENUTI INTERNET 29 APPLICAZIONI IN BANCA D ITALIA 30 MONITORING, SCHEDULAZIONE ATTIVITÀ E SALVAGUARDIA DATI 31 SUITE IBM TIVOLI 31 NAGIOS 32 SUITE BMC MAINVIEW 33 INCIDENT MANAGEMENT, PROBLEM MANAGEMENT E REQUEST FULFILMENT 34 SOFTWARE MANAGEMENT TOOL 34 SERENA DIMENSIONS CM 2009 R2 34 SERENA CHANGEMAN ZMF 35 GESTIONE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO di 173

19 Premessa Il presente documento descrive, allo stato attuale, le infrastrutture informatiche in essere presso la Banca d Italia. Si consideri che una fisiologica evoluzione delle componenti infrastrutturali, in termini di software ed hardware, potrebbe rendere dissimili gli ambienti elaborativi rispetto ai dati e le informazioni riportate. 18 di 173

20 L infrastruttura di Banca d Italia La Banca d Italia dispone di una infrastruttura IT geograficamente distribuita in tutte le Regioni del territorio nazionale, il cui snodo principale è costituito dai due centri elaborativi siti nell area metropolitana di Roma, distanti circa 25 chilometri l uno dall altro ed operanti in configurazione Alta Affidabilità e Disaster Recovery; i due poli tecnologici sono interconnessi mediante collegamenti in fibra ottica monomodale (dark fiber). Nei suddetti centri sono ospitati i servizi e le applicazioni erogati alla comunità nazionale, al Sistema Europeo delle Banche Centrali e alla platea dell utenza interna. I due centri sono contemporaneamente attivi e, come già citato, operano secondo protocolli di Disaster Recovery per garantire la continuità dei servizi offerti. La connettività tra tali centri e i siti operativi della Banca d Italia è garantita da: una WAN per gli stabili siti nell area metropolitana di Roma; una MAN per le filiali distribuite sul territorio nazionale. 19 di 173

21 Sistemi di elaborazione e memorizzazione dei dati Ambienti Mainframe L ambiente Mainframe dell Istituto è composto da due server System z10 Enterprise Class, ospitati nelle strutture del Centro Donato Menichella (sito primario attivo) e di Largo Bastia (sito secondario attivo in caso di Disaster Recovery). Il sistema operativo installato è lo z/os versione I sottosistemi VTAM e TCPIP si occupano delle comunicazioni e della gestione della rete. Gli elaboratori utilizzano RDBMS DB2, interfacciati per la parte transazionale dal sottosistema IMS ed ospitati presso Storage Area Network e nastroteche interne (EMC, SUN/STK). I principali sottosistemi attivi sono: SMS (IBM) per lo space management accoppiato al CA-disk (CA); Websphere Application Server (IBM) per le applicazioni su piattaforma Java Enterprise Edition; Websphere MQ (IBM) per lo scambio di messaggi tra le applicazioni ospitate; TWS (ex OPC) per la schedulazione automatica dei lavori. Il sistema installato al Centro Donato Menichella offre una capacità elaborativa di circa MIPS e ospita differenti ambienti elaborativi in esecuzione su differenti Logical Partition; al momento, sussistono: 5 LP in ambiente di produzione e collaudo (HA, PROD, TEST, T2C1, T2T1); 9 LP in ambienti di sperimentazione (SPER2, T2D1, T2S1, S2B2, S2B1, S2DEV, S2R1, S2R1, S2DRV). La configurazione delle Logical Partition rispecchia la situazione attuale; nel processo di avvicendamento dei sistemi europei subisce, di volta in volta, delle variazioni per consentire la corretta configurazione con gli altri ambienti elaborativi. Il sistema z10 nel sito di Largo Bastia offre risorse in grado di supportare le partizioni presenti nel sito primario in caso di Disaster Recovery. 20 di 173

22 Ambienti distribuiti Piattaforma Microsoft Windows All interno dell Istituto esistono circa 300 ambienti server su piattaforma Microsoft Windows, impiegati per supportare numerosi servizi ICT. Questi sistemi, operanti, a seconda dei casi, su hardware dedicato o virtualizzato, si basano principalmente sulla famiglia di prodotti Windows Server 2003 e Microsoft SQL Server. In taluni casi, per realizzare soluzioni ad alta affidabilità sono adottate configurazioni di clustering o load balancing basate sui prodotti Microsoft Cluster Service o Microsoft Network Load Balancer. Alcuni esempi di utilizzo all interno della Banca d Italia dei sistemi server Windows sono: autenticazione delle utenze (Active Directory); gestione centralizzata delle utenze (BMC Control-SA); sistemi WINS; sistemi di supporto alla condivisione di rete di stampanti e spazio disco; sistemi per la raccolta centralizzata degli eventi di sistema (Tivoli Consul Manager); infrastrutture di collegamento con il Sistema Europeo delle Banche Centrali; posta elettronica aziendale, che si avvale del prodotto Microsoft Exchange; servizi di collaboration (Microsoft Sharepoint); intranet aziendale e applicazioni web realizzate internamente con tecnologia Microsoft IIS/ASP; applicazioni documentali che impiegano prodotti di mercato specializzati (Hummingbird DocsFusion - Soluzione SIAV Archiflow); sistemi Terminal Server basati su tecnologia CITRIX. Piattaforma IBM AIX All interno dell Istituto, esistono circa 110 ambienti server su piattaforma IBM AIX, installati sia nel sito primario che nel sito secondario con le seguenti caratteristiche: utilizzo di tecnologia Power4+, Power5 e Power7 installati sia in modalità standalone che in modalità partizionata. Le 21 di 173

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS

POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS Per maggiori informazioni sulle singole offerte, le sedi e sulle ulteriori specifiche dei requisiti richiesti andare alla pagina https://web6.cvwebasp.com/bnl/formweb/formjp.asp?languageid=0&siteid=1

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli