ESERCIZIO 2006 BILANCIO SOCIETARIO E CONSOLIDATO 2006

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESERCIZIO 2006 BILANCIO SOCIETARIO E CONSOLIDATO 2006"

Transcript

1 BILANCIO SOCIETARIO E CONSOLIDATO 2006 ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL 20 APRILE 2007

2 2

3 ALMAVIVA THE ITALIAN INNOVATION COMPANY SPA BILANCIO SOCIETARIO E CONSOLIDATO

4 Almaviva The Italian Innovation Company S.p.A. Sede Legale: Roma Via Luigi Rizzo, 22 Tel Fax Altre Sedi: Roma Via Angelo Emo, Roma Via Gianni Sabatino, Napoli Centro Direzionale Isola F6 28 piano Milano Via Meravigli 12/ Padova Piazza Lodovico da Porto, 3 Capitale Sociale: Euro ,00 REGISTRO DELLE IMPRESE DI ROMA R.E.A C.F./P.I

5 SOMMARIO Dati di sintesi e informazioni generali Relazione sulla gestione Bilancio consolidato Gruppo Almaviva Bilancio Societario Almaviva SpA Dati di sintesi Relazioni Organi di Controllo Convocazione Assemble degli Azionisti 8 Organi sociali 9 Società di Revisione 10 Principali valori del Gruppo Almaviva degli ultimi due esercizi 11 Dati delle principali società del Gruppo Almaviva 13 Assetto societario del Gruppo Almaviva 15 Scenario di mercato di riferimento e posizionamento competitivo 19 Fatti rilevanti della Gestione e principali risultati 24 Risorse Umane e Relazioni Industriali 35 Ricerca & Sviluppo 42 Tecnologie e Innovazione 43 Qualità 46 Attività Societarie 47 Andamento delle società del Gruppo Almaviva 53 Aspetti legali e contenzioso 64 Corporate Governance 69 Informativa sull attività di direzione e coordinamento 69 Modello organizzativo:lgs 231/ Andamento economico, patrimoniale e finanziario del Gruppo Almaviva 74 Gestione economica del Gruppo Almaviva 77 Investimenti del Gruppo Almaviva 80 Gestione patrimoniale del Gruppo Almaviva 83 Gestione Finanziaria del Gruppo Almaviva 87 Andamento economico, patrimoniale e finanziario della Almaviva SpA 89 Gestione economica della Almaviva SpA 91 Investimenti della Almaviva SpA 93 Gestione patrimoniale della Almaviva SpA 94 Gestione Finanziaria della Almaviva SpA 96 Azioni proprie 99 Rapporti con parti correlate del Gruppo Almaviva Rapporti del Gruppo Almaviva con imprese controllate non consolidate, 100 collegate e imprese estere sottoposte al controllo della controllante e non rientranti nell attività di direzione e coordinamento Rapporti con parti correlate della Almaviva SpA Rapporti della Almaviva SpA con imprese controllate non consolidate, collegate 101 e imprese estere sottoposte al controllo della controllante e non rientranti nell attività di direzione e coordinamento Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell esercizio 102 Evoluzione prevedibile della gestione 104 Destinazione del risultato economico 2006 della Almaviva SpA 109 Stato patrimoniale consolidato 113 Conto economico consolidato 119 Nota integrativa del Bilancio consolidato 121 Prospetti di dettaglio del Bilancio consolidato 165 Stato patrimoniale della Almaviva SpA 181 Conto economico della Almaviva SpA 187 Nota integrativa della Almaviva SpA 189 Prospetti di dettaglio del Bilancio Societario 213 Dati di sintesi dei bilanci del Gruppo, della Capogruppo, delle società consolidate e delle società collegate valutate con il metodo del patrimonio netto 225 Relazione del Collegio Sindacale 253 Relazione della Società di Revisione sul Bilancio Consolidato 258 Relazione della Società di Revisione sul Bilancio Societario 260 Azionisti 262 5

6 6

7 DATI DI SINTESI E INFORMAZIONI GENERALI 7

8 8

9 ORGANI SOCIALI Consiglio di Presidente Alberto Tripi Amministrazione Vice Presidente Giuseppe Cuneo (biennio ) Vice Presidente e Marco Tripi 1 Amministratore Delegato Assemblea Ordinaria Gianni Camisa 2 degli Azionisti del 30 Amministratore Delegato maggio 2005 Consiglieri Sandro Bicocchi 3 Paolo Braghieri 4 Paolo Lualdi 5 Andrea Monorchio 6 Francesco Orazi Alessandro Maria Ovi 7 Vittoria Tolotti Valeria Tripi Collegio Sindacale (triennio ) Atto Costitutivo del 23 marzo 2005 Presidente Sindaci Effettivi Sindaci Supplenti Eugenio Pinto Francesco Martinelli Antonio Mastrapasqua Ermanno Zigiotti Maria Giovanna Basile 1 Nominato Vice Presidente e Amministratore Delegato nel Consiglio di Amministrazione del ; 2 Nominato Amministratore Delegato nel Consiglio di Amministrazione del ; 3 Nominato Consigliere nell Assemblea degli Azionisti del ; 4 Nominato Consigliere nell Assemblea degli Azionisti del ; 5 Nominato Consigliere nell Assemblea degli Azionisti del ; 6 Nominato Consigliere nell Assemblea degli Azionisti del ; 7 Nominato Consigliere nell Assemblea degli Azionisti del

10 SOCIETA DI REVISIONE Per il triennio la Reconta Ernst & Young S.p.A. ha l incarico di: effettuare la revisione contabile del bilancio d esercizio e di quello consolidato in ottemperanza a quanto previsto dall art bis del Codice Civile e dalle lettere b) e c) del 1 comma dell art ter. effettuare l attività di verifica prevista dalla lettera a) del 1 comma dell articolo 2409 ter del Codice Civile. effettuare la revisione contabile del Reporting Package Annuale in forma consolidata e la revisione limitata di quello semestrale entrambi redatti ai fini del consolidamento da parte della controllante. 10

11 Principali valori del Gruppo Almaviva dell esercizio 2006 confrontati con l esercizio Principali valori del Gruppo Almaviva milioni di Euro Valore della produzione Valore aggiunto Margine operativo lordo Risultato operativo 3 14 Risultato netto (28) (39) Immobilizzazioni nette Capitale d esercizio Capitale investito netto Patrimonio netto al 31/ Indebitamento (disponibilità) Free Cash Flow operativo Flusso di cassa ante distribuzione utili/riserve e conferimento soci 34 (160) Organici al 31/12 (n.) Anni persona (n.) 6.713, ,7 Valore produzione/anni persona (KEuro) 105,3 59,9 Valore aggiunto/anni persona (KEuro) 44,0 25,7 Valore aggiunto/valore produzione (%) 41,8% 43,0% Margine operativo lordo/valore della produzione (%) 6,3% 10,1% Risultato operativo/capitale investito netto (%) 1,3% 4,6% Capitale investito netto/valore della produzione (%) 34,6% 71,8% NOTA: i valori dell esercizio 2005 sono corrispondenti ad un consolidato includente i valori economici del secondo semestre del Gruppo Finsiel ed i valori economici degli ultimi sette mesi delle società appartenenti al ramo conferito dalla Almaviva Technologies Srl alla Almaviva The Italian Innoviation Company SpA, nonché i valori economici della capogruppo realizzati dalla data della costituzione alla chiusura dell esercizio

12 Principali valori del Gruppo Almaviva dell esercizio 2006 confrontati con l esercizio 2005 pro-forma. Principali valori del Gruppo Almaviva proforma milioni di Euro Proforma Valore della produzione Valore aggiunto Margine operativo lordo Risultato operativo 3 6 Risultato netto (28) (48) Immobilizzazioni nette Capitale d esercizio Capitale investito netto Patrimonio netto al 31/ Indebitamento (disponibilità) Free Cash Flow operativo Flusso di cassa ante distribuzione utili/riserve e conferimento soci 34 (167) Organici al 31/12 (n.) Anni persona (n.) 6.713, ,9 Valore produzione/anni persona (KEuro) 105,3 113,3 Valore aggiunto/anni persona (KEuro) 44,0 48,2 Valore aggiunto/valore produzione (%) 41,8% 42,6% Margine operativo lordo/valore della produzione (%) 6,3% 6,8% Risultato operativo/capitale investito netto (%) 1,3% 2,0% Capitale investito netto/valore della produzione (%) 34,6% 40,8% NOTA: i valori dell esercizio 2005 sono corrispondenti ad un consolidato includente i valori economici delle società consolidate realizzati nell intero esercizio e con lo stesso perimetro dell esercizio 2006). 12

13 DATI DELLE PRINCIPALI SOCIETA DEL GRUPPO ALMAVIVA Nella seguente Tabella sono riportati i principali risultati conseguiti nell'esercizio 2006, posti a confronto con quelli dell'esercizio 2005 proforma. (Importi in milioni di Euro) Altre e rett. Totale consolidato Almaviva Finsiel TSF Cos Atesia * proforma Valore della Produzione Bilancio Bilancio Margine operativo lordo Bilancio 2006 (11) Bilancio 2005 (4) (6) 49 Risultato operativo Bilancio 2006 (13) (3) (3) (14) 3 Bilancio 2005 (3) (24) 6 Risultato netto Bilancio 2006 (28) 15 8 (6) (7) (10) -28 Bilancio 2005 (22) (10) 11 (9) 3 (21) (48) Investimenti in immob.immateriali Bilancio Bilancio Investimenti in immob.materiali Bilancio Bilancio Personale Bilancio Bilancio * Comprende le altre società del Gruppo e le rettifiche di consolidamento 13

14 14

15 ASSETTO SOCIETARIO DEL GRUPPO ALMAVIVA S.p.A. 85% Almaviva Technologies 15% Interbanca S.p.A. 100% AlmavivA S.p.A. S.p.A. 94,007% AlmavivA S.p.A, 5,993% Altri S.c.a.r.l. 66% AlmavivA S.p.A., 34% CNR S.p.A. 80,10% Cos S.p.A., 19,90% Telecom Italia S.p.A. S.p.A. 50% Cos S.p.A., 50% Sesa S.p.A. S.p.A. 61% Finsiel S.p.A., 39% FS S.p.A. 69,17% Finsiel S.p.A, 14% Banca Intesa, 7% S.Paolo IMI, 7% Unicredito Italiano, 2,83% Banca Ant.Pop.Ven S.p.A. 51 % AlmavivA S.p.A., 22,319% SIA, 22,319% SSB, 4,133% BNL Multiservizi, 0,229% Seceti S.p.A. 60% Cos S.p.A 40% Alitalia Ltda 78% Cos S.p.A., 22% Aura International S.c.p.a. 50,86% Finsiel S.p.A., 25% Auselda, 24,14% Altri S.p.A. 100% FinsielS.p.A. S.r.l 100% AlvavivA S.p.A. S.r.l. 100% Cos S.p.A. in Liquidazione 51% Cos S.p.A., 34% Gestione Sanità Romana, 15% T-Geff Investments Srl S.p.A. 100% Finsiel S.p.A. S.p.A. 49% Finsiel S.p.A., 51% Comune di Palermo S.r.l. in Liquidazione 50,19% AlmavivA S.p.A, 38,04% Discovery Srl, 8,67% Faro Elettronica, 3,10% Calvitti 86,154% Cos S.p.A., 6,919% CGA Computer Gros Afrique, 6,919% CIL Immobilière, 0,002% Salah Souki, 0,002% Kilani Ziadi, 0,02% Ridha Ben Abdessalem, 0,02% Karim Ben Abdessalem Consorzio COS Gestit in Liquidazione 50% Cos S.p.A., 50% Gestit Services S.r.l. 98 % Finsiel S.p.A., 2 % Altius S.p.A. 47% Finsiel S.p.A., 4% Insiel, 45% Banco di Sardegna, 4% Banca Cis S.r.l. in Liquidazione 100% AlmavivA S.p.A. Italsiel Scarl 70% Finsiel S.p.A., 20% Webred, 10% Venis Siena Parcheggi S.p.A. 10% Finsiel S.p.A., 54,44% Comune di Siena, 35,56% Altri ISI GEST Srl in Liquidazione 29,40% AlmavivAS.p.A 1,98% Cos S.p.A, 68,62% Altri LEGENDA Società controllate Società partecipate Lisit S.p.A. 11% Finsiel S.p.A., 24,2% Telecom Italia, 64,8% Altri Società controllate in liquidazione Società partecipate in liquidazione 15

16 16

17 RELAZIONE SULLA GESTIONE 17

18 18

19 SCENARIO DI MERCATO DI RIFERIMENTO E POSIZIONAMENTO COMPETITITVO Il mercato ICT: scenario mondiale, europeo, italiano Il mercato dei servizi IT, secondo le più recenti stime degli analisti, conferma il trend di crescita registrato negli ultimi anni. Nell analisi del mercato su scala mondiale, gli analisti suggeriscono di esprimere la spesa in dollari, mentre consigliano l utilizzo dell euro per valutazioni a livello europeo e nazionale. Infatti il rapporto di cambio euro/dollaro, può portare a conclusioni diverse sui trend a seconda delle valute utilizzate. Seguendo queste indicazioni, si stima che il mercato mondiale dovrebbe aver raggiunto nel 2006, il valore di 664 miliardi di dollari, con una crescita del 5,6% rispetto all anno precedente. Il mercato europeo, che in linea con il 2005 continua a rappresentare anche nel 2006 il 33% del mercato mondiale, ha visto tra i Paesi a maggior crescita (7/8%) quelli dell Est Europeo, come Russia, Repubblica Ceca e Polonia e la Gran Bretagna. In uno scenario di ripresa generale, anche se con una crescita contenuta (3%), la Grecia ha superato la fase di contrazione che l aveva contraddistinta negli anni precedenti. In Italia, a conferma dei segnali di ripresa registrati negli ultimi anni che hanno visto via via una riduzione della contrazione rispetto all anno precedente, si stima che il 2006 possa concludersi con una crescita del 3,6% sul Nonostante i segnali di ripresa, il mercato italiano rimane ancora tra quelli a minor crescita, rispetto ai Paesi europei. Si riscontra ancora un assenza di contratti importanti che prevedano grandi investimenti, e la domanda è rivolta più a soluzioni in grado di garantire una riduzione dei costi, piuttosto che ad investimenti che consentano il recupero di efficienza e siano in grado di generare valore. La ripresa del mercato è stata trainata principalmente dalle attività di consulenza e supporto software, che hanno registrato una crescita del 4,6% rispetto al 2005 e della gestione IT (+4,2%). Tuttavia anche le altre componenti dei servizi IT, hanno dato segnali di ripresa, registrando tutte una crescita, seppur con percentuali più contenute. Di seguito, gli andamenti dei principali segmenti: Consulenza: milioni di euro, rispetto agli del 2005 (+4,6%) Sviluppo e Integrazione: milioni di euro, rispetto ai del 2005 (+3,6%) Gestione IT: milioni di euro, rispetto ai del 2005 (4,2%) Gestione Processi: 932 milioni di euro, rispetto agli 908 del 2005 (+2,7%) Manutenzione e Supporto Hardware: milioni di euro, rispetto i del 2005 (+2,3%) Supporto Software: 809 milioni di euro, rispetto agli 774 del 2005 (+4,6%) 19

20 Nel 2006, il mercato del Business Process Outsourcing (BPO) in Italia ha rappresentato, circa il 7% dell intera spesa per i servizi IT. I servizi più richiesti, per volumi di spesa, sono rappresentati da quelli per la gestione del personale (181 milioni di euro), la gestione del back office dei servizi finanziari (167 milioni di ) e la gestione del customer care (80 milioni di ). Nel confronto con i principali Paesi europei, la percentuale del BPO rispetto alla spesa totale dei servizi IT dell Italia (7%), risulta essere in linea con quella di Francia e Germania. Mentre la spesa italiana per i servizi di BPO per il back office dei servizi finanziari e del customer care, risulta sopra la media europea. Relativamente ai singoli settori verticali del mercato nazionale, anche in base ai dati degli analisti (fonte Gartner 2006), emergono i fatti seguenti. Il settore finance ha registrato uno dei maggiori trend di crescita, con una spesa stimata di milioni di euro ed un incremento del 5,6% rispetto al I servizi che hanno dimostrato i più alti livelli di crescita sono la consulenza ed il supporto software (+6,5%) e la gestione IT (+6,2%). La spesa è legata principalmente alla razionalizzazione dell IT, ai progetti legati alla Compliance normativa ed alla sicurezza, temi che continueranno a rappresentare le maggiori aree di spesa, concentrandosi principalmente sullo sviluppo di architetture in logica Service Oriented Application (SOA), sugli adeguamenti alle nuove normative MiFId e SEPA e sulle soluzioni di identificazione e anti-phishing. Sempre maggiore attenzione è inoltre posta nei confronti della gestione della relazione con i clienti ed alla integrazione del tradizionale front end con i nuovi strumenti di multicanalità. Il mercato, presenta una forte pressione sulle tariffe ed è estremamente competitivo e caratterizzato dalla presenza di grandi competitor internazionali, che fanno leva anche sull offerta di servizi in off-shore a tariffe ridotte. E inoltre ormai evidente un progressivo processo di consolidamento e razionalizzazione, derivante dalla necessità dei player di mercato di realizzare economie di scala e ampliare la gamma d offerta per soddisfare le esigenze degli operatori finanziari. Il Gruppo AlmavivA opera su questo mercato tramite le società AlmavivA Finance (già Banksiel) e Carisiel (fusa, a partire dal 1 gennaio 2007 con Almaviva Sud), con un posizionamento che lo colloca tra i principali operatori nazionali, grazie alle forti competenze specifiche sui processi di business ed un offerta focalizzata sulle aree core (sistemi di pagamento, crediti, ) e fortemente orientata ai servizi, anche grazie alle sinergie di Gruppo in aree come il CRM, la sicurezza e la gestione documentale. Nella pubblica amministrazione centrale la crescita rispetto al 2005 è stata del 5,1% ed ha portato il mercato ad una dimensione stimata di milioni di euro. I servizi che hanno contribuito maggiormente a questa crescita, sono stati la consulenza (+6,3%), il supporto software (+6,2%), e la gestione IT (+5,6%). Non in linea con la crescita delle altre aree del settore, la gestione dei processi, che ha registrato una crescita decisamente più contenuta (+3,4%). 20

21 La Sanità ha rappresentato uno dei settori trainanti della spesa, che nonostante i tassi di crescita stimati dagli analisti, presenta ancora una forte attenzione alla riduzione dei costi da parte delle amministrazioni centrali, ed è in alcuni casi rallentata dalle tempistiche e complessità legate ai processi di avvio dei grandi progetti. Le principali aree di innovazione, che in alcuni casi devono ancora esprimere tutto il potenziale di sviluppo, sono rappresentate dalle aree dei servizi online al cittadino e alle imprese, dalla gestione documentale, dalle carte multi-servizio e dalla sicurezza. Il Gruppo Almaviva, in particolare tramite le attività della società Finsiel, ha mantenuto il proprio posizionamento di leadership, avviando la progressiva valorizzazione delle sinergie di gruppo derivanti dall integrazione dell offerta con il Gruppo COS e dalla sempre maggiore focalizzazione verso i servizi innovativi. La pubblica amministrazione locale ha avuto una consistente crescita nel corso del 2006, pari al 6,1% rispetto all anno precedente, che ha portato il mercato al valore di 761 milioni di euro. Nonostante tutti i servizi abbiano registrato un incremento superiore al 5%, sono da evidenziare per crescita il supporto software (+7,0%), la gestione IT (+6,7%) e la consulenza (+6,2%). I principali fattori di evoluzione della domanda nel mercato della Sanità locale e regionale si sono concentrati sui meccanismi di controllo della spesa, sulle tematiche della prevenzione e dell integrazione informativa tra gli operatori sanitari e sui sistemi per il territorio (assistenza socio-sanitaria, telemedicina). Si è registrata, inoltre, una maggiore attenzione a soluzioni ERP per l area contabile, a formule di servizio in outsourcing e, in generale, a proposte in open source. Nel mercato degli Enti Locali si è assistito ad un progressivo aumento dell attenzione verso sistemi territoriali e ambientali, del lavoro e formazione professionale, verso sistemi per la gestione integrata della fiscalità locale. E restato vivo l interesse per temi trasversali quali riuso, sicurezza informatica, strumenti di identificazione e di archiviazione, gestione documentale e soluzioni open source. Il mercato, dal punto di vista dell offerta si presenta ancora molto frammentato e spesso soggetto a forti influenze locali, con una rilevante presenza di società pubbliche che ha continuato a rappresentare un freno alla competitività ed all offerta delle aziende di mercato. Il Gruppo Almaviva ha avviato un percorso di rafforzamento del proprio posizionamento incentrato sulla valorizzazione delle competenze e degli asset storicamente presenti, in particolare nell ambito della società Finsiel, e sulle sinergie di offerta con i servizi di CRM e business process outsourcing del Gruppo COS. Nei trasporti la crescita è stata una delle più contenute del mercato, con un incremento del 3,6% rispetto al 2005, raggiungendo così una dimensione di 416 milioni di euro. In linea invece con gli altri settori l andamento dei servizi, che ha visto la consulenza (+4,7%), il supporto software e la gestione IT (+4,0%) come quelli a maggior sviluppo. Il servizio che ha presentato il minore sviluppo (+2,2% rispetto al 2005) è rappresentato dalla gestione dei processi. Nel breve periodo i maggiori ambiti di investimento, saranno rappresentati dall adozione di soluzioni ERP, sviluppo di servizi di infomobility e dai sistemi di tracking in ambito logistico, 21

22 che sfruttino l utilizzo della tecnologia RFID sia per l ottimizzazione dei processi interni delle aziende, sia per fornire informazioni ai clienti sullo stato delle spedizioni. Il mercato è fortemente concentrato su grandi operatori Globali, e il Gruppo Almaviva è fortemente posizionato con un ruolo di leadership grazie alla propria controllata TSF, che offre soluzioni e servizi in grado di supportare le aziende del settore sia nelle attività core (logistica, infomobilità, ticketing, ), sia in quelle no-core. Il mercato del Contact Center Outsourcing: scenario Usa, europeo ed italiano Nel corso del 2006, il mercato del Contact Center Outsourcing (CCO) negli Stati Uniti ha continuato a registrare un trend negativo, seppur più contenuto dell anno precedente, segno di un mercato che ha raggiunto la sua piena maturità già da due o tre anni. Secondo le ultime stime, il 2006 si dovrebbe chiudere con un fatturato di 13,8 miliardi di dollari, in flessione dello 0,7% rispetto all anno precedente. Anche in termini di postazioni operatore, si è registrata la stessa contrazione, e si stima che alla fine del 2006 il totale postazioni sarà circa 303 mila. Il mercato continua a subire gli effetti della legge sulla privacy do not call, e le attività outbound hanno subito un ulteriore contrazione, rappresentando solo il 23% del mercato. In Europa Occidentale, il 2006 si chiude con una crescita complessiva del mercato rispetto all anno precedente valutata al 7,4%, in linea con quella registrata negli ultimi anni. Si stima quindi, che per il 2006 il volume d affari sviluppato, sia stato di circa milioni di dollari, con un numero di postazioni operatore che si dovrebbe attestare sulle unità circa. Analizzando l andamento dei principali Paesi Europei nel 2006, continuano a spiccare per dimensione in termini di spesa, i mercati del Regno Unito (1.769 mln$) e della Germania (1.685 mln$), che rappresentano rispettivamente il 28,2% e il 26,9% del totale. Tuttavia, la maturità del mercato raggiunta in questi Paesi già negli anni precedenti li colloca, soprattutto per quanto riguarda il Regno Unito (5,4%), tra quelli a minor crescita rispetto al Situazione diversa invece, quella di Spagna e Italia, che come Paesi emergenti in questo mercato, segnano il tasso di crescita più alto, rispettivamente con il 12,4% e il 10,1%, e si posizionano al quarto e al quinto posto per dimensioni tra i Paesi dell Europa Occidentale. Nell analisi delle attività svolte in outsourcing, si conferma nel 2006 il trend di crescita delle attività outbound (41%), rispetto a quelle inbound (59%), già registrato anche negli anni precedenti. Per quanto riguarda l Italia, si stima che il mercato del CCO nel 2006 abbia raggiunto una dimensione di 556 milioni di dollari, con una crescita del 10,1% rispetto all anno precedente. Lo stesso tasso di crescita si è registrato anche per il numero di postazioni, che ha raggiunto circa le unità, dislocate in circa 300 call center. Nell analisi dei settori verticali, il mercato continua ancora ad essere trainato dalle telecomunicazioni e media, industria, finanza e assicurazioni. Da segnalare anche la 22

23 crescita della richiesta di servizi da parte dei settori utilities, pubblica amministrazione e trasporti. Il mercato si presentata estremamente frammentato, con la presenza di poche grandi aziende e tanti piccoli operatori che hanno un offerta focalizzata solo su specifiche attività. Il Gruppo Almaviva, grazie ad un modello di business basato sull integrazione di asset tecnologici, competenze e capacità operative, è in grado di proporre un offerta che copre l intera catena del valore dei servizi di CRM e integrata con altre componenti (logistica e delivery, documentale, ), affermandosi come market leader nei servizi di BPO in ambito CRM in tutti i principali settori. 23

24 FATTI RILEVANTI DELLA GESTIONE E PRINCIPALI RISULTATI Di seguito vengono descritti i fatti rilevanti della gestione e i principali risultati operativi per i diversi settori di mercato di riferimento per il Gruppo Almaviva Mercato IT Finance Nel mercato Finance, il Gruppo Almaviva, tramite la controllata Almaviva Finance, ha portato avanti nel 2006 un azione commerciale volta a consolidare il proprio posizionamento sui principali clienti dove ha operato nel campo dei progetti di sviluppo e di migrazione, dell application management e dell integrazione di soluzioni proprie e di altri software provider. Inoltre, a fine maggio 2006 è stato completato il processo di acquisizione del 51% di Actalis S.p.A., società già partecipata da SIA e SSB (primari operatori sul mercato) ed attiva nel campo della sicurezza dove opera come Certification Authority, consulenza IT e firma digitale. Almaviva Finance è stata significativamente coinvolta nel progetto di avvio della nuova Direzione Operation Finanza, in una primaria Banca Italiana, progetto che la Banca ha completato con successo nel corso del Presso altri clienti, Almaviva Finance ha collaborato in modo ampio ai progetti di migrazione avviati, che prevedono il consolidamento nella macchina operativa integrata dei sistemi di Banche acquisite o incorporate. Per quanto riguarda la fascia di clientela rappresentata dalle Banche medio-grandi e dai Centri Servizi, le attività commerciali hanno comportato l avvio di nuovi progetti in area Finanziamenti, Incassi e Pagamenti, Condizioni, Fiscalità, Private Banking, Bilancio Consolidato e Partecipazioni Societarie. Di particolare rilievo il progetto Basilea II avviato presso una media Banca cliente, che ha visto la realizzazione di un datawarehouse per la gestione del rischio di credito e la partnership con SAS per l integrazione dei motori di calcolo e degli ambienti di laboratorio per il Risk Management. Con un Gruppo Bancario Internazionale è in corso di realizzazione il Nuovo Sistema delle Fiduciarie, un applicazione disegnata secondo gli standard JAVA J2EE in ambiente IBM WebSphere, in grado di gestire tutte le attività caratteristiche delle Società Fiduciarie. Un buon successo di vendita è stato conseguito con la soluzione GIPS per la gestione integrata delle Partecipazioni Societarie, sottoscritta nel corso del 2006 da cinque nuovi Clienti. Il modulo di offerta Application Management è stato ampliato e arricchito tramite l utilizzo di metodi e strumenti che consentano una piu veloce ed efficiente presa in carico di parchi applicativi per l avviamento del servizio: nel corso del 2006 si è pertanto colto l obiettivo di consolidare i contratti di Application Management esistenti sui nostri prodotti 24

25 e di avviare nuovi contratti di lungo periodo, come ad esempio in Banca Intesa dove sono stati sottoscritti nuovi accordi triennali per la conduzione anche di soluzioni custom o di terzi che prevedono la definizione puntuale di livelli di servizio per il supporto operativo e la manutenzione correttiva ed evolutiva. In parallelo alle attività nelle aree di competenza distintiva, Almaviva Finance ha rafforzato il proprio offering avviando il processo di integrazione con l offerta di Gruppo, proponendosi, nel mercato Finance, sul segmento Sicurezza, Facility Management, Document Management, Contact Center e Business Process Outsourcing. Molte iniziative sono state avviate nel corso del 2006 sul fronte della sicurezza : è stato inoltre realizzato un framework complessivo dell offerta Sicurezza e l attività d integrazione con l offerta di Actalis. Nuovi progetti di Facility Management di server dipartimentali, e della relativa connettività di rete, sono stati avviati in partnership con primari attori del mercato. Nel corso del 2006 AlmavivA Finance ha proceduto alla piena attuazione del modello organizzativo a matrice (Account Manager e Service Line), con focalizzazione sul presidio dei Clienti e sulla allocazione delle risorse produttive ad attività billable. La logica di predisposizione di nuove soluzioni legate ad un approccio di progetto sul Cliente ha reso disponibili nel portafoglio prodotti di Almaviva Finance nuove soluzioni: Fics New (il nuovo Sistema dei Finanziamenti), la Suite Basilea II, le Nuove Garanzie, la nuova versione del prodotto Condizioni. Pubblica Amministrazione Centrale (PAC) Nel corso del 2006, il Gruppo AlmavivA ha rafforzato il posizionamento sui principali clienti della Pubblica Amministrazione Centrale (Salute, Enti previdenziali, Consip, Interno, Difesa), migliorando tutti gli indicatori di gestione con una crescita rispetto al 2005 del 15% dei ricavi. Tali risultati sono stati possibili grazie ad una ristrutturazione del portafoglio clienti che ha visto una puntuale rivisitazione dei progetti acquisiti ed una selezione delle aree di sviluppo. L acquisizione di Actalis, citata precedentemente, ha inoltre permesso di ampliare l offerta nell area della sicurezza e delle carte a valori permettendo l acquisizione di ulteriori affari nell area della Tessera Sanitaria. Sono proseguite le collaborazioni con i principali fornitori di soluzioni tecnologiche, tra cui Microsoft, IBM, Oracle, SAP, per lo sviluppo e la proposizione di soluzioni congiunte e per la formazione e la certificazione delle risorse tecniche, di prevendita e commerciali. Significativo impulso è stato dato alle architetture aperte e alle soluzioni orientate ai servizi e di cooperazione ed interoperabilità basati su standard e-government e architetture SOA (Service Oriented Architecure) nonché alle soluzioni open source. Nel periodo AlmavivA ha consolidato la propria posizione di leadership nelle carte valori e nei servizi di sicurezza e dematerializzazione dei flussi documentali anche attraverso l acquisizione di Actalis già citata, società iscritta all albo CNIPA per i servizi di firma digitale e di Posta Elettronica Certificata. 25

26 E proseguita la collaborazione con il CNIPA nell ambito del Contratto Quadro per la Carta Nazionale dei Servizi, che prevede la produzione, distribuzione e gestione di tre milioni di Carte Nazionali dei Servizi. La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) costituisce uno strumento per l accesso dei servizi in rete con modalità sicure. L appalto è per un contratto quadro della durata di 6 anni, a disposizione di Innovazione Italia e delle Pubbliche Amministrazioni Centrali e Locali per la fornitura di carte (cittadino ed operatore), lettori, firma digitale e relativi servizi. Nell area Welfare è proseguita e si è ulteriormente rafforzata la collaborazione con l INPDAP per il Progetto di Normalizzazione del Sistema Istituzionale. In questo ambito Finsiel affianca l Istituto attraverso i servizi di integrazione, cioè con l erogazione di servizi di consulenza e di program management necessari a garantire l integrazione dei molteplici interventi in atto sui sistemi informativi dell Istituto. Nel 2006 l area Difesa e Sicurezza è stata caratterizzata da un significativo sviluppo e rafforzamento del posizionamento su tutti i clienti. Per la Guardia di Finanza è proseguita l estensione del Sistema di Supporto Operativo per le Forze Aeronavali, progetto strategico della Guardia di Finanza che rappresenta lo stato dell arte nell ambito dei sistemi C4I(Comando, Controllo, Comunicazioni, Computer e Intelligence), con l adeguamento per le esigenze di Antimmigrazione. Sono proseguite le collaborazioni con il Ministero della Difesa, sia sull Area Amministrativa che sull area Tecnico-Operativa. Per il Ministero degli Affari Esteri, oltre al Passaporto Elettronico, è proseguita la collaborazione sui sistemi di bilancio e contabilità, mentre per il Ministero della Giustizia è stato completato il Sistema Informativo delle Procure e Prefetture. Per quanto riguarda l area Ministeri e Istituzioni, nel corso del 2006 sono proseguite le attività previste dal contratto di conduzione con il Ministero della salute Nel 2006 AlmavivA ha mantenuto e ulteriormente rafforzato il posizionamento sui sistemi di contabilità e finanza pubblica del Ministero dell Economia e delle Finanze. Nel periodo è proseguita inoltre la collaborazione con CONSIP per i sistemi gestionali di Finanza Pubblica. AlmavivA, tramite la società Atesia specializzata in servizi CRM, si è inoltre aggiudicata la gara Consip relativa a Soluzioni e Servizi di Contact Center per le Pubbliche Amministrazioni, per l erogazione di servizi sia inbound che outbound su tutto il territorio nazionale. Per l Avvocatura dello Stato è stato gestito il progetto per il Trattamento documenti e per l Assistenza ed help desk per il Nuovo Sistema Informativo. E inoltre proseguita la collaborazione con l ISTAT per i servizi di sviluppo e manutenzione evolutiva dei sistemi statistici a supporto delle attività dell Istituto. 26

Profilo del Gruppo 2. Le principali Società del Gruppo 4. Il Top Management 6

Profilo del Gruppo 2. Le principali Società del Gruppo 4. Il Top Management 6 P RE S SKI T Ap r i l e2 0 1 3 INDICE Profilo del Gruppo 2 Le principali Società del Gruppo 4 Il Top Management 6 Per informazioni: Direzione Comunicazione e Relazioni Esterne 00137 Roma Via di Casal Boccone,

Dettagli

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY Company Profile 2007 1 CARATTERI IDENTIFICATIVI DEL GRUPPO Reply è una società di Consulenza, System Integration e Application Management, leader nella progettazione

Dettagli

Outsourcing, possibile definizione OUTSOURCING. Ousourcing, origine. Classificazione, due coordinate. Information Technology Outsourcing (ITO)

Outsourcing, possibile definizione OUTSOURCING. Ousourcing, origine. Classificazione, due coordinate. Information Technology Outsourcing (ITO) Outsourcing, possibile definizione OUTSOURCING Paolo Atzeni Dipartimento di Informatica e Automazione Università Roma Tre 15/01/2004 Delega operativa dei servizi connessi all informatica che un Cliente

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 RICAVI STABILI RISPETTO ALL ANNO PRECEDENTE SIGNIFICATIVA CRESCITA DI TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI RISPETTO

Dettagli

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM enclose Engineering Cloud Services CRM runs on Microsoft Dynamics CRM IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING EncloseCRM EncloseCRM è la proposta Software as a Service di Engineering per offrire al mercato

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno.

Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno. Il CDA approva il progetto di bilancio al 31/12/2011. Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno. Proposto un dividendo per il 2011 pari

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007. Trenitalia

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007. Trenitalia DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007 Trenitalia Principali logiche organizzative: Al fine di migliorare l efficacia del processo di monitoraggio del servizio di trasporto passeggeri e merci

Dettagli

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI Case Study: Banca Lombarda e Piemontese Milano, 18 luglio 2003 Agenda Agenda (31/12/1999) Il Modello Organizzativo Il Modello Distributivo

Dettagli

CONSORZIO SERVIZI BANCARI

CONSORZIO SERVIZI BANCARI CONSORZIO SERVIZI BANCARI CSE Consorzio Servizi Bancari, nato nel 1970 come centro meccanografico, è divenuto nel corso degli anni leader nel campo dell outsourcing bancario. Nel tempo l attività primaria

Dettagli

Roberto Marconi UN ESPERIENZA DI UTILIZZO DELLA TECNOLOGIA PER INNOVARE IL SISTEMA DI MANAGEMENT

Roberto Marconi UN ESPERIENZA DI UTILIZZO DELLA TECNOLOGIA PER INNOVARE IL SISTEMA DI MANAGEMENT Roberto Marconi UN ESPERIENZA DI UTILIZZO DELLA TECNOLOGIA PER INNOVARE IL SISTEMA DI MANAGEMENT Abstract Il progetto BALANCED SCORECARD del Consorzio Operativo Gruppo Montepaschi corona una famiglia di

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Ravera Mario e-mail mario_ravera@fastwebnet.it Nazionalità Italiana Data di nascita 04/10/1969 ESPERIENZA LAVORATIVA Esperienze professionali (incarichi ricoperti)

Dettagli

DeltaDator S.p.A. Piccola e media impresa Banche e Assicurazioni Pubblica Amministrazione

DeltaDator S.p.A. Piccola e media impresa Banche e Assicurazioni Pubblica Amministrazione DeltaDator S.p.A. DeltaDator S.p.A., la più importante realtà nel mercato IT (Information Technology) del Trentino Alto Adige, si è costituita nel dicembre del 2001. DeltaDator è il risultato della fusione

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 COMUNICATO STAMPA Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 Wireline: continua la crescita dei ricavi, +2,1% rispetto al primo semestre 2004 (+2,3% crescita

Dettagli

PRESS KIT giugno 2006

PRESS KIT giugno 2006 PRESS KIT giugno 2006 INDICE Profilo del Gruppo 3 Il Gruppo Cos e le principali Società 5 Le Società del Gruppo Cos (Cos, Atesia, Alicos, InAction, Costunisie) 6 Il Gruppo Finsiel e le principali Società

Dettagli

IAS nei sistemi bancari: la visione Banksiel

IAS nei sistemi bancari: la visione Banksiel Fondo Interbancario: IAS nei sistemi bancari: la visione Banksiel Indice Gli impegni normativi Gli impatti L approccio Banksiel Le soluzioni Banksiel Case study 2 Gli impegni normativi 3 Gli impegni normativi

Dettagli

GENIAL OFFICE. srl. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice.

GENIAL OFFICE. srl. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice.eu la società Genial Office ha come mission l erogazione di servizi a supporto dei

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a)

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a) GRUPPO CARIPARMA CRÉDIT AGRICOLE: UTILE NETTO 2014 A 182 MILIONI (+21% A/A) TRAINATO DALLA GESTIONE OPERATIVA (+14% A/A); POSIZIONE PATRIMONIALE SOLIDA E LIVELLI PIÙ CHE ADEGUATI DI LIQUIDITÀ Il ha conseguito

Dettagli

STRATEGIE DI ACQUISIZIONE DELLE FORNITURE ICT

STRATEGIE DI ACQUISIZIONE DELLE FORNITURE ICT STRATEGIE DI ACQUISIZIONE DELLE FORNITURE ICT Paolo Atzeni Dipartimento di Informatica e Automazione Università Roma Tre 03/02/2008 (materiale da: Manuali e lucidi su sito CNIPA, in particolare di M. Gentili)

Dettagli

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight CUSTOMER SUCCESS STORY April 2014 Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight PROFILO DEL CLIENTE: Azienda: S.p.A. Settore: logistica e trasporti Fatturato: 8,2

Dettagli

PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012

PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012 DO YOU SEPA? 2010 PAYMENT RESEARCH PROGRAM 2009-2012 Chiara Frigerio CeTIF in collaborazione con 1 Dinamiche evolutive del business dei pagamenti Fattori Socio-culturali SEPA Evoluzione del mercato Sistemi

Dettagli

Stati membri - Appalto di servizi - Avviso relativo agli appalti aggiudicati - Procedura ristretta. I-Roma: Servizi informatici 2011/S 23-036906

Stati membri - Appalto di servizi - Avviso relativo agli appalti aggiudicati - Procedura ristretta. I-Roma: Servizi informatici 2011/S 23-036906 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:36906-2011:text:it:html I-Roma: Servizi informatici 2011/S 23-036906 AVVISO DI AGGIUDICAZIONE SETTORI SPECIALI SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA Per supportare SAVA nello sviluppo di un offerta finanziaria sempre più multicanale ed in linea con le esigenze del singolo cliente, Blue Reply ha creato

Dettagli

Profilo del Gruppo 2. Le principali Società del Gruppo 4. Il Top Management 6

Profilo del Gruppo 2. Le principali Società del Gruppo 4. Il Top Management 6 Apr i l e2015 INDICE Profilo del Gruppo 2 Le principali Società del Gruppo 4 Il Top Management 6 Per informazioni: Direzione Comunicazione e Relazioni Istituzionali 00137 Roma Via di Casal Boccone, 188-190

Dettagli

COMPANY PROFILE 2014 100 4 50

COMPANY PROFILE 2014 100 4 50 100 COMPANY PROFILE 2014 4 50 IL GRUPPO La prima realtà IT italiana. circa 7.300 DIPENDENTI 7,2% del mercato italiano oltre 1.000 large accounts su tutti i mercati System Integration & Application Maintenance

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014 TELECOM ITALIA TORNA ALL UTILE DOPO 3 ANNI UTILE NETTO CONSOLIDATO: PARI A

Dettagli

INDICE. Profilo del Gruppo 2. Il Top Management 3. Le principali Aziende del Gruppo 4. Il Management delle principali Aziende del Gruppo 13

INDICE. Profilo del Gruppo 2. Il Top Management 3. Le principali Aziende del Gruppo 4. Il Management delle principali Aziende del Gruppo 13 Gennaio2011 INDICE Profilo del Gruppo 2 Il Top 3 Le principali Aziende del Gruppo 4 Il delle principali Aziende del Gruppo 13 Per informazioni: Direzione Comunicazione 00137 Roma Via di Casal Boccone,

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Roma, 8 novembre 2005 Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Fausto Bolognini Direttore Generale Quercia Software Società del gruppo Unicredit, fondata

Dettagli

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict.

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict. Corporate profile Chi siamo MasterGroup ICT è un Azienda globale di Formazione e Consulenza ICT che supporta l evoluzione delle competenze individuali e l innovazione delle organizzazioni. Si propone al

Dettagli

La società e le sue attività Pag. 1. I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3

La società e le sue attività Pag. 1. I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La società e le sue attività Pag. 1 I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3 I fattori critici di successo e le linee strategiche di sviluppo Pag. 8 La quotazione

Dettagli

GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY

GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY PROFILE 2015 GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY PA GROUP> Leader nel settore IT. Dal 1998 fornisce prodotti e soluzioni best in class nei diversi settori di competenza: Finanza, Industria, PA,

Dettagli

Star Conference 2006. Presentazione del gruppo CAD IT. Marzo 2006

Star Conference 2006. Presentazione del gruppo CAD IT. Marzo 2006 Star Conference 2006 Presentazione del gruppo CAD IT Marzo 2006 Agenda Introduzione: chi è CAD IT Le attività del gruppo I dati economici Le strategie Allegati 2 Overview del gruppo CAD IT è fornitore

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Mestre, 14 novembre 2011. I risultati in breve

COMUNICATO STAMPA. Mestre, 14 novembre 2011. I risultati in breve COMUNICATO STAMPA Margini in forte crescita e indici di solidità patrimoniale a livelli di assoluta eccellenza: il Gruppo Banca IFIS conferma la validità del modello di business anche in mercati instabili

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

Un unica piattaforma, tanti benefici. Gestire i dati come un asset aziendale. BUSINESS PRINCIPALI PIATTAFORME DI MERCATO

Un unica piattaforma, tanti benefici. Gestire i dati come un asset aziendale. BUSINESS PRINCIPALI PIATTAFORME DI MERCATO group Datawarehouse Gestire i dati come un asset aziendale. La numerosità delle informazioni all interno delle realtà aziendali operanti su diversi ambiti (Finance, Energy, Industria, Grande Distribuzione,

Dettagli

Conferimento Ramo d azienda. Siena, 6 maggio 2014

Conferimento Ramo d azienda. Siena, 6 maggio 2014 Conferimento Ramo d azienda Siena, 6 maggio 2014 2014 Widiba. All rights reserved. Gruppo MPS 1 Il mercato italiano è fortemente influenzato dalla digital evolution e dai nuovi modelli relazionali Da banca

Dettagli

Presentazione alla comunità finanziaria. Milano, 10 Dicembre 2008

Presentazione alla comunità finanziaria. Milano, 10 Dicembre 2008 Presentazione alla comunità finanziaria Milano, 10 Dicembre 2008 Sommario Overview Il gruppo La crescita Il modello di business I punti di forza Financials Risultati al 30-9-2008 Breakdown per business

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Soluzioni per il mondo Utilities e progetti innovativi in ottica Città Digitale Lucio Gadaleta lucio.gadaleta@exprivia.it

Soluzioni per il mondo Utilities e progetti innovativi in ottica Città Digitale Lucio Gadaleta lucio.gadaleta@exprivia.it Soluzioni per il mondo Utilities e progetti innovativi in ottica Città Digitale Lucio Gadaleta lucio.gadaleta@exprivia.it Sala Conferenze 2 Ex Palazzo Poste, Università di Bari 13 Novembre 2012 Chi siamo

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. La struttura organizzativa DIREZIONE è confermata al dr. Paolo GAGLIARDO, con le specificazioni di seguito riportate. Alle dirette

Dettagli

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader 15 Aprile 2010 La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione Principali logiche organizzative: La Direzione Risorse Umane e Organizzazione ridefinisce il proprio

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013 Cagliari, 14 maggio 2013 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato i risultati al 31 marzo 2013. Ricavi consolidati

Dettagli

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Progettando2006 Approcci e metodologie di Project Management Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Agenda Il Gruppo BPVN SGS - BPVN Un esempio: Il progetto di integrazione tra BPV e BPN Conclusioni

Dettagli

MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK

MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK P r o v i d i n g S o l u t i o n s Forum Internazionale sull innovazione e la cooperazione per lo sviluppo del cluster marittimo del Mediterraneo MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK 2015 Mercoledì 16,

Dettagli

soluzioni per il personale

soluzioni per il personale Foto Rocco Toscani soluzioni per il personale Forgital Group rappresenta da cinque generazioni la forza e l esperienza nella forgiatura dei metalli. Da sempre, a trasformare il metallo in prodotti di alta

Dettagli

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A.

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A. Milano, 18 novembre 2009 Gestione della conformità alle normative, Dematerializzazione e Collaborazione in tempo reale: il valore di una piattaforma integrata per gli Enti Pubblici Locali Dalla strategia

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4%

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4% COMUNICATO STAMPA ILLUSTRATE ALLA COMUNITA FINANZIARIA LE STRATEGIE E GLI OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2006-2008 DEL GRUPPO TELECOM ITALIA E DELLA BUSINESS UNIT OPERATIONS Attesa una crescita organica dei

Dettagli

PROFILO DI GRUPPO 2015

PROFILO DI GRUPPO 2015 PROFILO DI GRUPPO 2015 IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. 8% del mercato italiano circa 7.400 DIPENDENTI oltre 1.000 large accounts su tutti i mercati System Integration & Application Maintenance

Dettagli

CARTELLA STAMPA INDICE

CARTELLA STAMPA INDICE CARTELLA STAMPA INDICE Profilo Strategia Cloud Computing Fattori di successo Risultati economico-finanziari Compagine azionaria Scheda di sintesi Contatti IR TOP S.r.l. Via C. Cantù, 1 20123 Milano Tel:

Dettagli

PIRELLI Società per azioni. Sede in Milano, Viale Sarca n. 222. Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08

PIRELLI Società per azioni. Sede in Milano, Viale Sarca n. 222. Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08 Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2001 PIRELLI Società per azioni Sede in Milano, Viale Sarca n. 222 Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08 Registro delle Imprese di Milano n. 00886890151 2 PIRELLI S.p.A.

Dettagli

Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A.

Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A. Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale e Management Enterprise in NET Engineering S.p.A. CONVEGNO ANIMP / IPMA Academy 13 e 14 Maggio 2010 Ing. Luca Romio Indice degli argomenti LA SOCIETÀ IL PROGETTO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI

COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI RICAVI AGGREGATI: 3.507,2 MLN DI EURO, +29% (2.714 MLN NEL 2004) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO

Dettagli

AUBAY Profile. gennaio 2013

AUBAY Profile. gennaio 2013 AUBAY Profile gennaio 2013 Aubay, la visione internazionale Aubay è una società di Consulenza e di System Integration, quotata al mercato NYSE euronext di Parigi, che si è imposta in soli dieci anni come

Dettagli

Presentazione. CitelGroup - Menti e Strumenti

Presentazione. CitelGroup - Menti e Strumenti Presentazione CitelGroup - Menti e Strumenti Chi siamo Ict Consulting Technologies and applications Digital R&D Outsourcing Dove Siamo Roma Napoli Italia San Paolo Rio De Janeiro Brasile Cosa Facciamo

Dettagli

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi L AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL FRONT OFFICE DELL INTERO MONDO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Con il Piano di E-Government, con il ruolo centrale

Dettagli

Piano di Impresa 2006 2009. Marzo 2006

Piano di Impresa 2006 2009. Marzo 2006 Piano di Impresa 2006 2009 Marzo 2006 Ferservizi: Portafoglio servizi e volumi gestiti Consuntivo 2005 Acquisti di Gruppo Volume transato Ristorazione 214 M 12,7 milioni di pasti Servizi Amministrativi

Dettagli

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM L obiettivo dell overview è quello di fornire agli operatori un quadro d insieme sui principali cambiamenti avvenuti nel settore dei viaggi d

Dettagli

IL PROCUREMENT SULLA NUVOLA ; IL CASO FERROVIE DELLO STATO Alessandro Musumeci. Direttore Centrale Sistemi Informativi

IL PROCUREMENT SULLA NUVOLA ; IL CASO FERROVIE DELLO STATO Alessandro Musumeci. Direttore Centrale Sistemi Informativi IL PROCUREMENT SULLA NUVOLA ; IL CASO FERROVIE DELLO STATO Alessandro Musumeci Direttore Centrale Sistemi Informativi 1927 Gli albori dell informatica Gli impianti meccanografici delle Ferrovie dello Stato

Dettagli

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione. Veneto Banca rafforza il patrimonio promuovendo un operazione di aumento di capitale in opzione ai soci fino ad un massimo di 500 milioni di euro e la conversione del prestito obbligazionario convertibile

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020 VALORIZZATO IL RUOLO DI BANCA COMMERCIALE RADICATA SUL TERRITORIO, PUNTO DI

Dettagli

Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio. Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009

Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio. Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009 Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009 Contenuti Lombardia: un territorio fertile per l innovazione Il sostegno delle

Dettagli

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI SISTEMI INFORMATIVI Nell ambito della realizzazione del Piano Industriale del Gruppo, Sistemi Informativi è uno dei principali partner di riferimento delle funzioni di business e, di concerto con il Marketing

Dettagli

De Longhi S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010

De Longhi S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010 De Longhi S.p.A. Organi societari * Consiglio di amministrazione GIUSEPPE DE'LONGHI FABIO DE'LONGHI ALBERTO CLÒ ** RENATO CORRADA ** SILVIA DE'LONGHI CARLO GARAVAGLIA DARIO MELO GIORGIO SANDRI SILVIO SARTORI

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Un approccio per la gestione delle informazioni a supporto dei nodi logistici e dei sistemi logistici integrati Gianni Vottero Program Manager Divisione Transportation

Dettagli

Collaborazione tra enti eterogenei in regime di gestione sicura dei documenti La soluzione as a service su piattaforma Cloud

Collaborazione tra enti eterogenei in regime di gestione sicura dei documenti La soluzione as a service su piattaforma Cloud Business Application Outsourcing & Private Cloud Collaborazione tra enti eterogenei in regime di gestione sicura dei documenti La soluzione as a service su piattaforma Cloud 26 Settembre 2013 Agenda Wiit,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2011

COMUNICATO STAMPA. Esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2011 COMUNICATO STAMPA Nel presente comunicato sono utilizzati alcuni indicatori alternativi di performance non previsti dai principi contabili IFRS (EBITDA, EBIT, Indebitamento Finanziario Netto) il cui significato

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO DIREZIONE CENTRALE INFORMATION & COMMUNICATION TECHNOLOGY

ORDINE DI SERVIZIO DIREZIONE CENTRALE INFORMATION & COMMUNICATION TECHNOLOGY Posteitaliane Direzione Centrale Risorse Umane e Organizzazione Prot. 43/2006 Decorrenza immediata OGGETTO: DIREZIONE CENTRALE INFORMATION & COMMUNICATION TECHNOLOGY DIVISIONE BANCOPOSTA DIVISIONE CORRISPONDENZA

Dettagli

La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione

La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione Le competenze IT in ambito bancario Università LUISS Guido Carli 8 NOVEMBRE 2010 La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione Matteo Lucchetti, Senior Research Analyst, ABI Lab Roma,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. Ricavi a 25,5 milioni di Euro (29,6 milioni di Euro nel 1 semestre 2014) EBITDA a -2,9 milioni

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1

Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1 Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1 Oltre il 12% delle aziende italiane usa soluzioni Open Source.(Istat 2007). Sarebbero molte di più se ci fosse una sufficiente diffusione della conoscenza

Dettagli

Abstract. Il mercato dell Energy & Utilities: l offerta Reply. Scenario

Abstract. Il mercato dell Energy & Utilities: l offerta Reply. Scenario Abstract Il mercato dell Energy & Utilities in Italia è stato completamente liberalizzato da alcuni anni. A valle di pluriennali processi di unbundling gestionale e societario, gli operatori sono ormai

Dettagli

Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca

Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvato il Piano 2009-2011 del Gruppo Mediobanca p Crescita trainata da nuove iniziative strategiche: Posizionamento europeo

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010 Cagliari, 27 agosto 2010 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato i risultati al 30 giugno 2010. Risultato

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015

Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015 Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015 Data/Ora Ricezione 27 Marzo 2015 18:58:41 MOT - DomesticMOT Societa' : BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Identificativo Informazione Regolamentata : 55362 Nome utilizzatore

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Soluzioni ICT per l intermodalità ed i sistemi logistici integrati AlmavivA Soluzioni tecnologiche per innovare i processi operativi e migliorare i servizi 14 sedi in

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006 2006 ANNO DI SVOLTA PER SEAT PAGINE GIALLE CON UN SECONDO SEMESTRE IN FORTE CRESCITA GRAZIE ALLE INNOVAZIONI

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

AlmavivA Finance: Offering

AlmavivA Finance: Offering AlmavivA Finance: Offering AlmavivA Finance, la nuova denominazione di Banksiel, è la società del Gruppo AlmavivA specializzata nel settore Finance, con oltre 800 professionisti distribuiti nelle sedi

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

Il ruolo della Banca nel processo di innovazione della Pubblica Amministrazione e le sinergie con il Consorzio DAFNE

Il ruolo della Banca nel processo di innovazione della Pubblica Amministrazione e le sinergie con il Consorzio DAFNE Claudio G. Fornaro Intesa Sanpaolo - Direzione Marketing Small Business Il ruolo della Banca nel processo di innovazione della Pubblica Amministrazione e le sinergie con il Consorzio DAFNE Coverciano,

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale 31 Marzo 2002 Indice INDICE...2 Parte Prima STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO AL 31/03/2002... 4 CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO AL 31/03/2002... 7 RENDICONTO FINANZIARIO CONSOLIDATO AL

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Il Global Service a supporto degli studi professionali nella gestione delle attività non core. Plurima inizia la sua attività a metà degli anni 90, proponendo per

Dettagli

IL MONITORAGGIO E CONTROLLO DEI SERVIZI INFRAGRUPPO IN BANCA CR FIRENZE

IL MONITORAGGIO E CONTROLLO DEI SERVIZI INFRAGRUPPO IN BANCA CR FIRENZE IL MONITORAGGIO E CONTROLLO DEI SERVIZI INFRAGRUPPO IN BANCA CR FIRENZE Andrea Innocenti PMP CGEIT Banca CR Firenze - Specialista Controllo Service andrea.innocenti@carifirenze.it Monitoraggio e controllo:

Dettagli

La bigliettazione elettronica 2.0: due casi di eccellenza in Italia.

La bigliettazione elettronica 2.0: due casi di eccellenza in Italia. La bigliettazione elettronica 2.0: due casi di eccellenza in Italia. Dott. Giuseppe Mascino Responsabile Gare e Progetti Speciali Pluservice Srl Coordinato da: Organizzato da: 30 31 gennaio 2014 Company

Dettagli

Softlab S.p.A. Company Profile

Softlab S.p.A. Company Profile Softlab S.p.A. Company Profile Softlab Softlab è una tech-company specializzata nella progettazione, produzione e sviluppo evolutivo di tecnologie, sistemi, soluzioni e outsourcing nell ambito dell Information

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 GRUPPO TELECOM ITALIA RISULTATI PRELIMINARI RICAVI CONSOLIDATI: 21,573 MILIARDI DI EURO (-5,4% IN TERMINI ORGANICI

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

Datagraf Servizi S.r.l. Company Profile

Datagraf Servizi S.r.l. Company Profile Datagraf Servizi S.r.l. Company Profile Agenda Chi siamo Linee di offerta Approccio Metodologia Operativa Aree di Intervento La composizione della nostra offerta I Nostri Punti di Forza Chi siamo DATAGRAF

Dettagli

Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina

Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina COMUNE DI FIRENZE Area Comunicazione Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina Forum P.A. - Roma, 08 maggio 2006 I PERCORSI DI CAMBIAMENTO E INNOVAZIONE NEL COMUNE DI FIRENZE

Dettagli