Banca CR Firenze il modello distributivo integrato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Banca CR Firenze il modello distributivo integrato"

Transcript

1 il modello distributivo integrato Cassa di Risparmio di Firenze - Banca CR Firenze, società per azioni quotata al listino ufficiale della Borsa Italiana dal luglio 2000, è la capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Firenze costituito dalle Casse di Risparmio di Pistoia e Pescia, di Civitavecchia, di Orvieto, nonché da altre importanti società specializzate e controlla anche la Cassa di Risparmio di Mirandola. Con un network di 416 sportelli, un portafoglio di clienti ed una raccolta totale da clientela pari a miliardi di lire nel 2001, il Gruppo rappresenta un unione interregionale di banche che, traendo la propria forza dal radicamento sul territorio, ha consolidato il ruolo di polo bancario nell Italia centro-settentrionale, proiettando la propria attività verso la creazione di valore per clienti e azionisti, in un quadro di eccellenza dei servizi, assicurato dal modello distributivo integrato, multicanale e multiservizio. Alla presenza capillare sul territorio, continuamente rafforzata con l apertura di nuovi sportelli nelle regioni in cui opera, Banca CR Firenze è una delle banche più avanzate nel settore dell Internet banking, attiva con i propri portali dedicati ai privati ed alle imprese. Oltre al sito istituzionale (www.carifirenze.it) la banca è accessibile on line attraverso il portale orizzontale e il portale BtoB (www.io-impresa.it) dedicato alle aziende. L esperienza acquisita nell home banking ha portato a sviluppare anche il Business to Consumers attraverso un approccio che favorisce l incremento del cross selling di prodotti e servizi delle società del Gruppo. Sul fronte dei servizi, il Gruppo fiorentino è in grado di proporre numerose soluzioni personalizzate di natura bancaria, finanziaria, assicurativa e di credito al consumo, anche grazie alle sinergie realizzate con società leader nei diversi settori quali Findomestic (credito al consumo), Centrovita Assicurazioni, Centro Leasing e Centro Factoring. La collaborazione con azionisti di prestigio internazionale, quali SANPAO- LO IMI e BNP-PARIBAS, permette inoltre al Gruppo di ampliare ulteriormente la gamma dell offerta per la clientela retail (asset management) attraverso la rete multicanale e di allargare la propria attività in aree di business a più alto valore aggiunto quali il Corporate Finance. 10

2 dati di sintesi del gruppo Corporate profile In miliardi di Lire % (pro-forma) Raccolta totale ,3 Raccolta Amministrata ,8 Risparmio Gestito ,1 di cui: Gestioni Patrimoniali ,9 Fondi ,2 Assicurazioni ,7 In miliardi di Lire % (pro-forma) Margine d interesse ,1 di cui: Commissioni attive ed altri proventi di gestione ,0 Risultato di gestione ,8 Utile netto ,0 ROE (*) 11,32% 12,04% Indice di rischiosità (**) 1,74% 1,84% (*) ROE Banca CR Firenze: 10,57% nel 2000 e 10,65% nel (**) Crediti netti in sofferenza/crediti netti verso clientela. 11

3 attività strategiche nel 2001 Nel corso del 2001 Banca CR Firenze ha rafforzato ulteriormente la propria rete distributiva, potenziando i tradizionali canali di relazione con la clientela (filiali) e dando il via al progetto Promotori Finanziari, che in pochi mesi ha registrato l apertura di nuovi Spazi Finanziari a Roma, a Bologna e nelle Marche con un network complessivo, previsto per il 2002, di circa 60 promotori. Nell ottica di espansione del Gruppo è proseguita la crescita anche attraverso interventi partecipativi. Nel 2001 è stato realizzato, tra l altro, l acquisto di ulteriori quote in Findomestic Banca. Per i patti esistenti fra Banca CR Firenze e Cetelem S.A. azionisti di riferimento l operazione ha permesso ai due soci di controllare ciascuno il 50% di questa importante società di credito al consumo. Il più forte legame con Findomestic, rappresenta un ulteriore garanzia per il futuro sviluppo del Gruppo e la base per realizzare nuovi progetti ed accrescere le sinergie commerciali. Durante lo scorso anno è stato inoltre eseguito il progetto di fusione per incorporazione nella Capogruppo della controllata Credito Fondiario Toscano Spa., società specializzata nell erogazione di mutui per l edilizia. L operazione tendeva alla razionalizzazione della struttura del Gruppo riportando all interno della Banca CR Firenze il volume d affari e le competenze professionali maturate nella società controllata. Francesco Gioli L acquaiola collezione Ente Cassa di Risparmio di Firenze 12

4 la struttura del Gruppo al Corporate profile Banca CR Firenze - Capogruppo Società del Gruppo Altre Società controllate Società bancarie e finanziarie partecipate oltre il 20% Altre società partecipate oltre il 20% CR Pistoia e Pescia 51,0% CR Mirandola 50,7% Findomestic Banca 50,0% Professional Ducato Servizi 47,8% CR Orvieto 73,6% Centrovita assicurazioni 51,0% Centro Leasing 29,5% Arval Service Lease Italia 22,5% CR Civitavecchia 51,0% Centro riscossione Tributi Cerit Centro Factoring 45,9% Centro di Telemarketing 50,0% CR Firenze Gestion International 80,0% Info 2B Eptaconsors 20,2% Citylife 37,5% CFT Finanziaria 67,5% Sviluppo Industriale Pistoia 30,1% Et Group 30,0% Infogroup Distribuzione Produzione Data Centro Servizi Perseo Finance 60,0% 13

5 il titolo L andamento del titolo Banca CR Firenze nel 2001 ha registrato risultati soddisfacenti, soprattutto se confrontati con un mercato azionario fortemente deteriorato e reso ancor più instabile dall attentato terroristico di New York. La flessione del valore (-7%), peraltro riequilibrata dal rialzo iniziato negli ultimi due mesi del 2001 e proseguito nel primo trimestre del 2002, risulta infatti inferiore rispetto all andamento dell indice generale (MIB 25,1%) e dell indice di settore (MIB banche 31,2%). Dal collocamento, avvenuto nel luglio 2000, la crescita del valore del titolo è stata del 9,8%. Mediamente sono state scambiate azioni ogni giorno e nel mese di dicembre gli scambi medi giornalieri ( ) sono stati superiori alla media di oltre il 70%. Il buon risultato ottenuto nei confronti dei due indici principali e l ottima performance dei primi mesi del 2002 con il raggiungimento del massimo storico di e 1,43 per azione, dimostrano che il titolo rappresenta un investment case autonomo, in buona parte svincolato dall andamento del settore e riflette l andamento di un azienda, e di un Gruppo, attenti alle scelte strategiche e orientati verso la corretta allocazione del capitale, al punto che alcuni analisti internazionali hanno definito Banca CR Firenze come la small cap più attraente nel panorama bancario internazionale. Firenze veduta del Duomo e del campanile di Giotto 14

6 breve cenno storico Corporate profile La Cassa di Risparmio di Firenze nasce nel 1829 su iniziativa di alcuni fra i più illustri personaggi dell economia e della società civile fiorentina, che si propongono di fondare una banca che contribuisca alla promozione del valore del risparmio. Da quel momento la Cassa di Risparmio di Firenze ricopre un ruolo importante nello sviluppo del territorio fiorentino e toscano, sostenendolo finanziariamente anche attraverso la realizzazione di grandi opere pubbliche. Durante il secondo dopoguerra la banca partecipa attivamente alla ricostruzione del Paese e si dedica al sostegno dell economia e del tessuto sociale, in particolare finanziando le piccole e medie imprese che costituiscono, ancora oggi, l asse portante dell attività dei territori di riferimento. Pulchritudo Amor Voluptas PICO DELLA MIRANDOLA ALLA CORTE DEL MAGNIFICO Nel 1992 Cassa di Risparmio di Firenze che negli anni precedenti aveva promosso società innovative di prodotto come Centro Leasing, Centro Factoring e Findomestic diventa una S.p.A. proseguendo nel contempo il continuo miglioramento dei criteri gestionali e della struttura organizzativa. Mirandola, Centro Culturale Polivalente 15 dicembre febbraio 2002 Nel 1998 viene costituito il Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Firenze. Nel luglio 2000 le azioni della Capogruppo Banca CR Firenze vengono quotate alla Borsa di Milano. Alessandro Filipepi detto Sandro Botticelli Pallade e il centauro Firenze, Galleria degli Uffizi Il Gruppo affronta il nuovo millennio come una realtà dinamica ed innovativa, forte delle proprie tradizioni ed attenta alle esigenze della società civile di riferimento, in un ottica fortemente orientata alla creazione di valore. 15

7 il rating Agenzie di rating Debito a breve termine Debito a lungo termine Fitch F1 A Moody's P1 A2 Banca CR Firenze l andamento delle quotazioni azionarie Banca CR Firenze la composizione dell azionariato Altri 26,6% Fondazione CR PT 3,9% Ente CR Firenze 41,8% Banca Carige 0,8% BNP Paribas 6,9% Cardine Banca 0,8% Sanpaolo IMI 18,7% CR Ravenna 0,6% 16

Bilancio 2000. Gruppo Cassa di Risparmio di Firenze Iscritto all Albo dei Gruppi Bancari n. 6160.6

Bilancio 2000. Gruppo Cassa di Risparmio di Firenze Iscritto all Albo dei Gruppi Bancari n. 6160.6 Bilancio 2000 Società per Azioni Sede Sociale e Direzione Generale in Firenze Capitale Sociale L. 1.065.367.273.000 int. vers. Riserve L. 311.195.392.684 Registro delle Imprese n. 61452 Cod. fisc. e Part.

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Roma, 26 Febbraio 2002 Sommario Strategia Gruppo MPS Situazione antecedente la costituzione di Consum.it Perché nasce

Dettagli

per BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3

per BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3 BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3 Milano, 7 febbraio 2006 1 IL GRUPPO A LIVELLO MONDIALE Prima banca francese per totale attivo

Dettagli

Bilancio Consolidato. Bilancio Consolidato 2003

Bilancio Consolidato. Bilancio Consolidato 2003 05 CRF 2004 cons DEF 17-05-2004 15:35 Pagina 185 Bilancio Consolidato Bilancio Consolidato 2003 185 05 CRF 2004 cons DEF 17-05-2004 15:35 Pagina 186 05 CRF 2004 cons DEF 17-05-2004 15:35 Pagina 187 Indice

Dettagli

Indice. Dati di sintesi del consolidato Cassa di Risparmio di Firenze 2. Struttura del Gruppo ed Area di Consolidamento 3

Indice. Dati di sintesi del consolidato Cassa di Risparmio di Firenze 2. Struttura del Gruppo ed Area di Consolidamento 3 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 SETTEMBRE 2002 Indice Dati di sintesi del consolidato Cassa di Risparmio di Firenze 2 Struttura del Gruppo ed Area di Consolidamento 3 Conto economico consolidato

Dettagli

Progetto Multicanalità Integrata. Contact Unit. Milano, 17 luglio 2014

Progetto Multicanalità Integrata. Contact Unit. Milano, 17 luglio 2014 Progetto Multicanalità Integrata Contact Unit Milano, 17 luglio 2014 La nostra formula per il successo Piano d Impresa 2014-2017 1 Solida e sostenibile creazione e distribuzione di valore Aumento della

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a)

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a) GRUPPO CARIPARMA CRÉDIT AGRICOLE: UTILE NETTO 2014 A 182 MILIONI (+21% A/A) TRAINATO DALLA GESTIONE OPERATIVA (+14% A/A); POSIZIONE PATRIMONIALE SOLIDA E LIVELLI PIÙ CHE ADEGUATI DI LIQUIDITÀ Il ha conseguito

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE - BANCA CR FIRENZE -

CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE - BANCA CR FIRENZE - 001-009 CR ok 24-04-2003 15:46 Pagina 1 Bilancio 2002 CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE - BANCA CR FIRENZE - Società per Azioni Sede Sociale e Direzione Generale in Firenze Capitale Sociale 8 619.154.744,01

Dettagli

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO COMUNICATO STAMPA Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO In forte accelerazione i flussi commerciali, 56.000 nuovi clienti nei primi quattro mesi

Dettagli

Gennaio 2014 IN ITALIA

Gennaio 2014 IN ITALIA Gennaio 2014 IN ITALIA BNP PARIBAS IN ITALIA BNP Paribas è leader nei servizi bancari e finanziari in Europa e nel Mondo, presente in 78 Paesi con circa 190.000 collaboratori. Opera in 3 settori chiave

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 47,3 MLN DI EURO (+22%)

COMUNICATO STAMPA RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 47,3 MLN DI EURO (+22%) COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 31 MARZO 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA E RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI IN FORTE CRESCITA RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * :

Dettagli

BANCA ETRURIA. Cartella Stampa

BANCA ETRURIA. Cartella Stampa BANCA ETRURIA Cartella Stampa Chi siamo La storia I nostri Valori Il Gruppo Banca Etruria nasce ad Arezzo e successivamente si consolida attraverso numerose fusioni e incorporazioni fra Banche Popolari

Dettagli

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Comunicato stampa GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA: I RISULTATI DI BILANCIO 2008 CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Dati economici consolidati riclassificati Proventi Operativi Netti

Dettagli

IFITALIA SPA INTERNATIONAL FACTORS ITALIA. Direzione Commerciale Dicembre 2006

IFITALIA SPA INTERNATIONAL FACTORS ITALIA. Direzione Commerciale Dicembre 2006 IFITALIA SPA INTERNATIONAL FACTORS ITALIA Direzione Commerciale Dicembre 2006 Factoring Tour: Firenze, 6 febbraio 2007 Il Factoring: è complementare, non alternativo al credito bancario; rafforza il rapporto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA AL VIA LA PARTNERSHIP BANCARIO-ASSICURATIVA TRA IL GRUPPO CATTOLICA E IL GRUPPO BANCA POPOLARE DI VICENZA

COMUNICATO STAMPA AL VIA LA PARTNERSHIP BANCARIO-ASSICURATIVA TRA IL GRUPPO CATTOLICA E IL GRUPPO BANCA POPOLARE DI VICENZA AL VIA LA PARTNERSHIP BANCARIO-ASSICURATIVA TRA IL GRUPPO CATTOLICA E IL GRUPPO BANCA POPOLARE DI VICENZA Siglato in data odierna un protocollo d intesa per una partnership industriale di lungo periodo

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020 VALORIZZATO IL RUOLO DI BANCA COMMERCIALE RADICATA SUL TERRITORIO, PUNTO DI

Dettagli

La fusione tra servizio e qualità

La fusione tra servizio e qualità La fusione tra servizio e qualità esperienza e competenza Banca Aletti è dal 2001 il polo di sviluppo delle attività finanziarie del Gruppo Banco Popolare. All attività di Private Banking si affiancano

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

GRUPPO BANCA CARIGE. Sede di Genova. Un porto sicuro nella vostra città.

GRUPPO BANCA CARIGE. Sede di Genova. Un porto sicuro nella vostra città. GRUPPO BANCA CARIGE Sede di Milano Sede di Ancona Sede di Genova Sede di Palermo Sede di Roma Un porto sicuro nella vostra città. Un idea di banca che è entrata a far parte della Storia. Dal 1483. Il moderno

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006

APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006 APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006 Il Consiglio di Amministrazione di Banca CR Firenze Spa, presieduto da Aureliano Benedetti, ha oggi deliberato la nomina del Vice Presidente e dei componenti

Dettagli

Star Conference 2006. Milano, 1 Marzo 2006

Star Conference 2006. Milano, 1 Marzo 2006 Star Conference 2006 Milano, 1 Marzo 2006 1 AGENDA IL GRUPPO BANCA FINNAT E LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO Arturo Nattino LE PRINCIPALI GRANDEZZE ECONOMICHE Gian Franco Traverso Guicciardi 2 Il Gruppo Banca

Dettagli

Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela

Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela Intervento di Antonio De Martini Milano, 16 maggio 2006 Il vantaggio competitivo Principali elementi di soddisfazione: o Velocità e sicurezza

Dettagli

COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 Risultato netto consolidato di 228 milioni di euro, in aumento del 26% rispetto ai 181 milioni al 31 marzo 2014 Margine di intermediazione

Dettagli

Storia e Missione. 1946 Fondazione

Storia e Missione. 1946 Fondazione Storia e Missione 1946 Fondazione Fondata nel 1946 da Banca Commerciale Italiana, Credito Italiano e Banco di Roma, le tre banche pubbliche di interesse nazionale Missione: contribuire alla ricostruzione

Dettagli

Dalle Relazioni, il Valore

Dalle Relazioni, il Valore Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto 80 Schemi e prospetti 82 Le strategie e il Valore 86 Il Valore delle relazioni 88 Indici di Sostenibilità 89 78 79 Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto

Dettagli

Consiglio di Gestione di Mediobanca

Consiglio di Gestione di Mediobanca Consiglio di Gestione di Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvata la relazione semestrale al 31 dicembre 2007 * * * Redditività in aumento malgrado il deterioramento dei mercati Aperte le filiali di Francoforte

Dettagli

BANCA CR FIRENZE. Società per azioni

BANCA CR FIRENZE. Società per azioni BANCA CR FIRENZE Società per azioni Bilancio Sociale 2002 INDICE L IDENTITÀ AZIENDALE LA RELAZIONE SOCIALE I CLIENTI Presentazione del Presidente pag. 4 Il bilancio sociale: processo e contenuti pag.

Dettagli

Azimut Global Counseling. Iacopo Corradi

Azimut Global Counseling. Iacopo Corradi Azimut Global Counseling Iacopo Corradi IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva da oltre 20 anni nel mercato del risparmio gestito in Italia e quotata alla Borsa

Dettagli

Situazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2003

Situazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2003 Situazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2003 Indice Dati di sintesi del Gruppo Banca CR Firenze 3 Struttura del Gruppo ed Area di Consolidamento 4 Conto economico consolidato riclassificato 6 Stato

Dettagli

La banca d affari per la finanza pubblica e di progetto, per la gestione di attivi e l amministrazione di fondi Pag. 1

La banca d affari per la finanza pubblica e di progetto, per la gestione di attivi e l amministrazione di fondi Pag. 1 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La banca d affari la finanza pubblica e di progetto, la gestione di attivi e l amministrazione di fondi Pag. 1 Dati economico - finanziari Pag 4 Scheda di sintesi

Dettagli

Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole conferma redditività, liquidità e sostegno all economia reale anche nel primo semestre 2012

Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole conferma redditività, liquidità e sostegno all economia reale anche nel primo semestre 2012 Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole conferma redditività, liquidità e sostegno all economia reale anche nel primo semestre 2012 Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole continua a generare redditività malgrado

Dettagli

BNP Paribas. Investor Day. Conclusioni. Baudouin Prot Chief Executive Officer. Roma, 1 Dicembre 2006

BNP Paribas. Investor Day. Conclusioni. Baudouin Prot Chief Executive Officer. Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Investor Day Baudouin Prot Chief Executive Officer Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Un Business Mix ben Equilibrato Aree di attività 3T06 - Distribuzione ricavi Distribuzione geografica 3T06

Dettagli

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca ABI HR 2008: Banche e Risorse Umane Competenze e merito per crescere nella banca che cambia Andrea Ghidoni Roma, 8 Maggio 2008 Gruppo

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge info Prodotto è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4. Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 COMUNICATO STAMPA GRUPPO

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE - BANCA CR FIRENZE -

CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE - BANCA CR FIRENZE - 017-022 CR ok 18-05-2003 22:20 Pagina 17 Bilancio dell Impresa Bilancio dell Impresa 2002 CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE - BANCA CR FIRENZE - Società per Azioni 17 017-022 CR ok 18-05-2003 22:20 Pagina

Dettagli

Relazione trimestrale al 31 marzo 2000

Relazione trimestrale al 31 marzo 2000 SANPAOLO IMI S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2000 Società per azioni Sede principale in Torino, Piazza San Carlo 156 Sede secondaria in Roma, Viale dell Arte 25 Registro delle imprese n. 4382/91

Dettagli

La società e le sue attività Pag. 1. I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3

La società e le sue attività Pag. 1. I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La società e le sue attività Pag. 1 I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3 I fattori critici di successo e le linee strategiche di sviluppo Pag. 8 La quotazione

Dettagli

Presentazione del progetto PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA

Presentazione del progetto PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA PROCESSO DI DISTRIBUZIONE INTEGRATA Il mercato 1. IL PROGETTO DI PARTNERSHIP Il Progetto nasce da una forte visione condivisa sul mercato di riferimento (le Imprese) e dalle modifiche in tema di mediazione

Dettagli

Investment opportunity

Investment opportunity INVESTOR NEWS N.1-13 Aprile 27 Benvenuto del Presidente Investment opportunity Il modello di business IQ 27: Performance economico-finanziarie 4 maggio: accordo con Barclays FY 26: Risultati a parità di

Dettagli

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011 CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011 Margine di intermediazione consolidato pari a 5,68 milioni di euro (4,14 milioni di euro al IH2010) Risultato della gestione operativa

Dettagli

PIANO INDUSTRIALE 2015-2017.

PIANO INDUSTRIALE 2015-2017. PIANO INDUSTRIALE 2015-2017. LINEE GUIDA DEL PIANO 1. Incremento dei ricavi attraverso una maggiore spinta sui mercati e una migliore gestione del portafoglio clienti con focus sui proventi commissionali

Dettagli

La strategia finanziaria

La strategia finanziaria La strategia finanziaria Strategie di posizionamento (rivolte all esterno) AZIENDA strategia sociale CONTESTO SOCIALE posizionamento sociale Analisi degli input strategici esterni MERCATI FINANZIARI finanziatori

Dettagli

La consulenza finanziaria del Gruppo Cariparma C.A.

La consulenza finanziaria del Gruppo Cariparma C.A. La consulenza finanziaria del Gruppo Cariparma C.A. La piattaforma a supporto delle scelte di investimento delle famiglie nel contesto di un grande Gruppo Bancario internazionale. Milano, 18 aprile 2013

Dettagli

PRESENTAZIONE. Dati al 30 settembre 2002

PRESENTAZIONE. Dati al 30 settembre 2002 PRESENTAZIONE Dati al 30 settembre 2002 1 2 PRESENTAZIONE DEL GRUPPO LA STRATEGIA DISTRIBUTIVA I RISULTATI LE SOCIETA DEL GRUPPO GLI OBIETTIVI IL GRUPPO UNIPOL AL 30/09/2002 UNIPOL ASSICURAZIONI (Compagnia

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004. Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004. Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004 Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca I primi tre mesi confermano la crescita registrata nel passato

Dettagli

9.583 6.006 7.463 +24% Premi Diretti. Quota di mercato. Ranking 2.228 6.979. Raccolta Diretta Raccolta Indiretta 15.928 11.461 29,4 +11 % 17,7

9.583 6.006 7.463 +24% Premi Diretti. Quota di mercato. Ranking 2.228 6.979. Raccolta Diretta Raccolta Indiretta 15.928 11.461 29,4 +11 % 17,7 GRUPPO UNIPOL Presentazione Aprile 2005 IL GRUPPO UNIPOL AL 31/12/2004 Eur/mln 2002 2003 2004 Comparto Assicurativo Premi Diretti 6.006 +23% 7.463 +24% 9.583 +28% dei quali Vita 3.717 +34% 4.650 +25 %

Dettagli

Star Conference 2011 Incontro con la Comunità Finanziaria. Milano, 23.03.2011

Star Conference 2011 Incontro con la Comunità Finanziaria. Milano, 23.03.2011 Star Conference 2011 Incontro con la Comunità Finanziaria Milano, 23.03.2011 Presentazione Banca Finnat Dinamica operativa Principali grandezze economiche 2010 Scenario, opportunità e sfide da affrontare

Dettagli

Romania: il sistema bancario nel 2013

Romania: il sistema bancario nel 2013 Romania: il sistema bancario nel 2013 Ufficio di Bucarest Str.A, D. Xenopol nr.15, 010472 Bucarest T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania http://www.ice.gov.it/paesi/europa/romania/index.htm

Dettagli

Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business

Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business Nicola Generani Responsabile Direzione Marketing Retail - Private Convegno Dimensione Cliente 200 Roma, 26/03/200 Contenuti Overview Gruppo

Dettagli

Deutsche Bank. Deutsche Bank Easy. La nuova banca leggera di Deutsche Bank. Milano, 5 giugno 2013

Deutsche Bank. Deutsche Bank Easy. La nuova banca leggera di Deutsche Bank. Milano, 5 giugno 2013 La nuova banca leggera di Milano, 5 giugno 2013 Flavio Valeri Chief Country Officer di Italia Agenda 1 in Italia 2 Il retail di Italia 3 : la nuova banca leggera 2 : la solidità di un gruppo globale, una

Dettagli

BANCA ETRURIA. Cartella Stampa. In Amministrazione Straordinaria

BANCA ETRURIA. Cartella Stampa. In Amministrazione Straordinaria BANCA ETRURIA Cartella Stampa 1 In Amministrazione Straordinaria Banca Popolare dell Etruria e del Lazio Società Cooperativa in amministrazione straordinaria Il Ministero dell Economia e delle Finanze,

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva nel mercato del risparmio gestito italiano Dal 7 Luglio 2004 è quotata alla Borsa di Milano e

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE DELLA BANCA: MODELLI E STRUTTURE ORGANIZZATIVE

L ORGANIZZAZIONE DELLA BANCA: MODELLI E STRUTTURE ORGANIZZATIVE L ORGANIZZAZIONE DELLA BANCA: MODELLI E STRUTTURE ORGANIZZATIVE 1 MODELLI ISTITUZIONALI-ORGANIZZATIVI: SI FA RIFERIMENTO A MODELLI DI INTERMEDIAZIONE BANCA UNIVERSALE GRUPPO POLIFUNZIONALE BANCA SPECIALIZZATA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 30 2014 18,3 (+0,1%) EBITDA:

COMUNICATO STAMPA 30 2014 18,3 (+0,1%) EBITDA: COMUNICATO STAMPA MC-link: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 giugno 2014 Valore della produzione: 18,3 milioni di euro (+0,1%) EBITDA: 3,7 milioni di euro (+3,6%) Risultato Ante

Dettagli

La società, le competenze, i numeri.

La società, le competenze, i numeri. La società, le competenze, i numeri. Eurizon Capital Architettura multi societaria Eurizon Capital SGR Eurizon Capital appartiene al Gruppo Intesa Sanpaolo. È specializzata nella gestione degli investimenti

Dettagli

Il CDA ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010 GRUPPO BANCA IFIS

Il CDA ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010 GRUPPO BANCA IFIS Comunicato stampa Mestre, 29 aprile 2010 Il CDA ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010 GRUPPO BANCA IFIS UTILI IN FORTE CRESCITA: +107,8% SUL 4 TRIMESTRE 2009, +13,9% SUL 1 TRIMESTRE

Dettagli

Situazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2005

Situazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2005 Situazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2005 Indice Dati di sintesi del consolidato Banca CR Firenze Pag. 3 Struttura del Gruppo ed Area di Consolidamento " 4 Conto economico consolidato riclassificato

Dettagli

LA PRESENTE ANNULLA E SOSTITUISCE INTEGRALMENTE LA COMUNICAZIONE A PROT. 51/2002 SERVIZIO NEGOZI FINANZIARI E PROMOTORI DEL 13/03/2002.

LA PRESENTE ANNULLA E SOSTITUISCE INTEGRALMENTE LA COMUNICAZIONE A PROT. 51/2002 SERVIZIO NEGOZI FINANZIARI E PROMOTORI DEL 13/03/2002. Disposizioni Operative per Agenzie Abilitate e Negozi Finanziari Bologna, 17 settembre 2003 COMUNICAZIONE N. 7/2003 Ai NEGOZI FINANZIARI Alle AGENZIE ASSICURATIVE ABILITATE Ai PROMOTORI FINANZIARI Alle

Dettagli

LA STORIA. l esperienza di 90 anni di attività...

LA STORIA. l esperienza di 90 anni di attività... A Milano dal 1912 LA STORIA l esperienza di 90 anni di attività... Siamo una compagnia assicurativa dalle radici molto profonde! I 1912 l Istituto Nazionale delle 90 anni di attività, ha raccolto e amministrato

Dettagli

ORGANO DI COORDINAMENTO R.S.A. BANCA NAZIONALE DEL LAVORO

ORGANO DI COORDINAMENTO R.S.A. BANCA NAZIONALE DEL LAVORO ORGANO DI COORDINAMENTO R.S.A. BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Alle R.S.A. FABI BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Loro Indirizzi Oggetto: Riorganizzazione della Banca Nazionale del Lavoro SpA Informativa ai sensi

Dettagli

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Comunicato stampa EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Le imprese associate a Eurogroup sono quasi 37 mila (+8,6% rispetto al 2006) L avanzo di gestione ante imposte è di 6,3

Dettagli

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii Presentazione, di Roberto Ruozi 1 L attività bancaria 1.1 Una definizione di banca 1.2 Le origini del sistema bancario moderno 1.3 L evoluzione del sistema creditizio nel quadro europeo: concorrenza e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Prof. Filippo Stefanini A.A. Corso 60012 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile Il modello di business divisionalizzato delle banche e la contestuale

Dettagli

Profilo del Gruppo Mediobanca 30 giugno 2013

Profilo del Gruppo Mediobanca 30 giugno 2013 Mediobanca 30 giugno 2013 Storia e missione 1946 Fondazione Anni 1950-70 Sviluppo Anni 1970-80 Ristrutturazione dell industria italiana Fondata nel 1946 da Comit, Credit e Banco di Roma, le tre banche

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017 Milano, 25.03.2014 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 31.12.2013

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES CODICE CIVILE SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES CODICE CIVILE SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES CODICE CIVILE SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI BANCA POPOLARE DELL ADRIATICO S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A. INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO. al 31 dicembre 2013. Gruppo Bancario Deutsche Bank

INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO. al 31 dicembre 2013. Gruppo Bancario Deutsche Bank Deutsche Bank S.p.A. INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO al 31 dicembre 2013 Gruppo Bancario Deutsche Bank Premessa Al fine di accrescere la fiducia dei cittadini dell Unione Europea nel settore finanziario,

Dettagli

PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI

PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI Valori senza tempo e un orientamento comune La VOSTRA unicità e le nostre competenze si incontrano nel più ampio orizzonte

Dettagli

Fondato nel 1910. Il Gruppo Credem TOP MANAGEMENT. Filiali, centri imprese e negozi finanziari. Dipendenti 5.852. Promotori finanziari

Fondato nel 1910. Il Gruppo Credem TOP MANAGEMENT. Filiali, centri imprese e negozi finanziari. Dipendenti 5.852. Promotori finanziari Il Gruppo Credem dati aggiornati al 30/06/2015 636 5.852 804 Filiali, centri imprese e negozi finanziari Dipendenti Promotori finanziari Fondato nel 1910 TOP MANAGEMENT Presidente Giorgio Ferrari Direttore

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008 Milano, 25 febbraio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic RE SGR

Dettagli

Factoring Flessibilità per la gestione ottimale del capitale circolante

Factoring Flessibilità per la gestione ottimale del capitale circolante Factoring Flessibilità per la gestione ottimale del capitale circolante GE Capital è leader europeo nel settore del factoring: GE Capital è leader europeo nel settore del factoring: oltre 8.000 clienti;

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital SA e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

IL PIANO STRATEGICO DELLA BANCA

IL PIANO STRATEGICO DELLA BANCA IL PIANO STRATEGICO DELLA BANCA 1 IL PIANO INDUSTRIALE STRUMENTO DI GOVERNO DELLA STRATEGIA AZIENDALE ORIZZONTE PLURIENNALE OBIETTIVI STRUTTURA E CONTENUTI MODALITA DI COSTRUZIONE E DI LETTURA 2 1 PIANO

Dettagli

Aggiornamento sul Gruppo: Febbraio 2013

Aggiornamento sul Gruppo: Febbraio 2013 Aggiornamento sul Gruppo: Febbraio 2013 1 Appendice B: Gruppo Banco Popolare Banco Popolare: la struttura del Gruppo al 30/09/2012 Holding e Divisioni Territoriali integrate Controllate bancarie nazionali**

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

Situazione Trimestrale Consolidata al 30 settembre 2006

Situazione Trimestrale Consolidata al 30 settembre 2006 Situazione Trimestrale Consolidata al 30 settembre 2006 Indice Introduzione 4 Dati di sintesi del Gruppo Banca CR Firenze 5 Relazione sulla gestione consolidata 6 1. Schemi di bilancio consolidato riclassificati

Dettagli

Economia degli intermediari finanziari 2/ed Capitolo 9 La strategia e l organizzazione delle attività di intermediazione finanziaria Esercizio 1

Economia degli intermediari finanziari 2/ed Capitolo 9 La strategia e l organizzazione delle attività di intermediazione finanziaria Esercizio 1 Capitolo 9 La strategia e l organizzazione delle attività di intermediazione finanziaria Esercizio 1 Volendo rappresentare il settore dei servizi finanziari fate riferimento: a. ai tre tipi di intermediazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Roe consolidato a fine 2007 si attesta al 18,3% (17,5% nel 2006).

COMUNICATO STAMPA. Il Roe consolidato a fine 2007 si attesta al 18,3% (17,5% nel 2006). Capogruppo del Gruppo Bancario CREDITO EMILIANO CREDEM COMUNICATO STAMPA CREDEM, IL CDA APPROVA I RISULTATI DI BILANCIO CONSOLIDATO 2007(1): UTILE A 249,4 MILIONI DI EURO (+18,7%), ROE 18,3%, DIVIDENDO

Dettagli

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI Case Study: Banca Lombarda e Piemontese Milano, 18 luglio 2003 Agenda Agenda (31/12/1999) Il Modello Organizzativo Il Modello Distributivo

Dettagli

Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca

Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvato il Piano 2009-2011 del Gruppo Mediobanca p Crescita trainata da nuove iniziative strategiche: Posizionamento europeo

Dettagli

RIUNITO IL CDA DI BANCA CR FIRENZE

RIUNITO IL CDA DI BANCA CR FIRENZE Comunicato stampa RIUNITO IL CDA DI BANCA CR FIRENZE Approvati i risultati dell esercizio 2007 UTILE NETTO CONSOLIDATO: Euro 185 milioni, in crescita del 6,9% rispetto all utile netto consolidato del 2006

Dettagli

Società specializzata nei finanziamenti a lavoratori dipendenti Pag. 1. I prodotti offerti: cessioni del quinto e delegazioni di pagamento Pag.

Società specializzata nei finanziamenti a lavoratori dipendenti Pag. 1. I prodotti offerti: cessioni del quinto e delegazioni di pagamento Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Società specializzata nei finanziamenti a lavoratori dipendenti Pag. 1 I prodotti offerti: cessioni del quinto e delegazioni di pagamento Pag. 3 Un settore in forte

Dettagli

La banca d affari leader nella finanza pubblica e di progetto dedicata allo sviluppo sostenibile Pag. 1

La banca d affari leader nella finanza pubblica e di progetto dedicata allo sviluppo sostenibile Pag. 1 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La banca d affari leader nella finanza pubblica e di progetto dedicata allo sviluppo sostenibile Pag. 1 I risultati economico - finanziari del 2003 Pag 4 Scheda

Dettagli

Bilancio Consolidato. Bilancio Consolidato 2003

Bilancio Consolidato. Bilancio Consolidato 2003 05 CRF 2004 cons DEF 17-05-2004 15:35 Pagina 185 Bilancio Consolidato Bilancio Consolidato 2003 185 05 CRF 2004 cons DEF 17-05-2004 15:35 Pagina 186 05 CRF 2004 cons DEF 17-05-2004 15:35 Pagina 187 Indice

Dettagli

Il leader nel leasing per le Farmacie pag. 1. La storia pag. 2. Il mercato delle Farmacie pag. 4. Attività e prodotti pag. 7

Il leader nel leasing per le Farmacie pag. 1. La storia pag. 2. Il mercato delle Farmacie pag. 4. Attività e prodotti pag. 7 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Il leader nel leasing per le Farmacie pag. 1 La storia pag. 2 Il mercato delle Farmacie pag. 4 Attività e prodotti pag. 7 Punti di forza e obiettivi pag. 11 Scheda

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE BANCA CR FIRENZE Società per Azioni

CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE BANCA CR FIRENZE Società per Azioni Bilancio dell Impresa Bilancio dell Impresa 2001 CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE BANCA CR FIRENZE Società per Azioni Bilancio 2001 CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE BANCA CR FIRENZE Società per Azioni Sede Sociale

Dettagli

Risultati del 2 trimestre 2007

Risultati del 2 trimestre 2007 Parigi, 1 agosto 2007 Risultati del 2 trimestre 2007 UNA VIGOROSA CRESCITA ORGANICA MARGINE D INTERMEDIAZIONE DEL 2 TRIMESTRE 2007 8.214 M ; + 13,4%/2T06 (a perimetro e cambio costanti +13,6%) Retail Banking

Dettagli

Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori

Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori Luglio 2010 Indice Divisione Banca dei Territori 3 Direzione Marketing Privati 6 Direzione Marketing Small Business 15 Direzione Marketing Imprese 23

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 27 ottobre 2015 Approvata la relazione trimestrale al 30/09/2015 Utile netto a 244m, miglior risultato trimestrale degli ultimi 5 anni Margine di interesse

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

BILANCIO 31.12.2003 1 MARZO 2003 1 NOVEMBRE 2003 ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI. Acquisizione del ramo d azienda retail della Banca Popolare di Rho:

BILANCIO 31.12.2003 1 MARZO 2003 1 NOVEMBRE 2003 ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI. Acquisizione del ramo d azienda retail della Banca Popolare di Rho: ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI BILANCIO 31.12. Milano, 5 aprile 24 ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 1 ZO Gli obiettivi dell operazione 5 sportelli Acquisizione del ramo d azienda retail della Banca Popolare

Dettagli

Star Conference 2006. Presentazione del gruppo CAD IT. Marzo 2006

Star Conference 2006. Presentazione del gruppo CAD IT. Marzo 2006 Star Conference 2006 Presentazione del gruppo CAD IT Marzo 2006 Agenda Introduzione: chi è CAD IT Le attività del gruppo I dati economici Le strategie Allegati 2 Overview del gruppo CAD IT è fornitore

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2 Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici Sezione 4.2 CheBanca!: punti di forza Innovativa proposta multicanale/digitale Marchio affermato come banca innovativa Verso il ruolo di

Dettagli

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Comunicato Stampa Risultati consolidati al 30 settembre 2006 Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Ricavi in crescita -

Dettagli