airmanshiponline Margin for error: none Margine per l errore: nessuno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "airmanshiponline Margin for error: none Margine per l errore: nessuno"

Transcript

1 Margin for error: none Margine per l errore: nessuno Questo è il titolo di un famoso libro pubblicato negli Stati Uniti alcuni anni or sono di cui è autore il comandante Brian Power-Waters. Lo stesso autore di Safety Last e di Is It Safe?. [Tutti questi libri sono acquistabili online su Amazon.com.] Quello che scrive BPW è riferito agli Stati Uniti ed è una costante critica alla gestione del sistema aviazione da parte della Federal Aviation Administration. Nelle lettere ad alcune riviste d aviazione, firmate Captain X, l autore faceva delle vere e proprie denuncie sulle carenze delle attività ispettive della FAA e sulle modalità operative di compagnie piombate nello scenario in seguito all Aviation Deregulation Act del The 1980s meant one word to anyone involved in the airline industry: deregulation. The Airline Deregulation Act of 1978 forever changed the landscape of the airline industry in the United States. During the process, three of the powerhouse airlines Eastern, Braniff, and the original Pan Am went out of business, along with other major consequences of this reinventing of the U.S. aviation economy. Deregulation also created a whole new wave of safety concerns. In margin for error:none BPW descrive l ATC environment USA come un sistema caratterizzato da molte falle in cui l imperativo è expedite!. Questo sistema ricade sotto la responsabilità della Federal Aviation Administration che oltre ad essere l agenzia che regolamenta il sistema aviazione civile negli Stati Uniti è anche quella che fornisce i servizi del traffico aereo. La FAA è stata spesso oggetto di profonde critiche, specialmente in seguito ad eventi drammatici, ed essendo la FAA competente di tutto ciò che è aviazione negli USA, difficilmente può sfuggire alla connotazione di fonte generativa di fattori causali di incidente secondo la definizione di meccanismo causale che Gerrard Bruggink (già vicedirettore del NTSB) propose dopo aver analizzato 23 aviation accidents avvenuti in regime di deregulation: «A policy factor becomes an inherent part of the causal mechanism when top management of manufacturers, air carriers, professional organizations, airports or regulatory agencies helped set the stage for the accident by ignoring the lessons from predictive incidents and similar accidents in the past, or by tolerating unwarranted compromises for reasons of self image, economy, or ineptness.» D altra parte la FAA è quasi sempre destinataria di alcune o di molte raccomandazioni dell ente di investigazione National Transportation Safety Board nei rapporti finali di inchiesta. Ma oltre agli autori di libri ed agli investigatori di incidenti anche un altro ente governativo degli Stati Uniti ha messo la FAA sotto osservazione: il Department Of Transportation. In particolare l Inspector General del DOT in occasione di una serie di incidenti che avvennero alla fine degli anni 90 e che riguardarono la compagnia Valujet. La funzione ispettiva del DOT sulle attività della FAA, di solito limitata ad aspetti amministrativi, con l assunzione della funzione da parte di una signora molto preparata sull aviazione e molto determinata, si estese ad aspetti tecnici e alla capacità della FAA di sorvegliare gli operatori, i loro equipaggi e le loro modalità di manutenzione. Mary Schiavo, questo il nome 1

2 della Inspector General dal 1990 al 1996, scrisse il libro Flying blind, flying safe, divenuto un best seller, nel quale dedicò un intero capitolo alla tragedia della Valujet. [Il capitolo, tradotto, è stato pubblicato su questo sito nel Marzo 2002.] Scrive Mary Schiavo: «In its 1996 Strategic Plan, the FAA had said Valujet was a model others, including the FAA, should emulate. A wildly successful start-up, the airline seemed to embody the future of modern aviation. The FAA supported such winning business propositions and was reluctant to enforce restrictions that might hobble growth. What I saw, however, was an apparently troubled airline with ineffective FAA supervision. The combination could be lethal.» Quello che scrivono diversi autori statunitensi pone delle questioni che riguardano un immediato confronto tra la efficienza dell amministrazione americana, che risulta da costoro seriamente criticata, e quella di enti nazionali europei che non sembra subiscano analoghe critiche, a volte, semmai, qualche appunto. Anche in Europa ormai lo sfondo predominante è la deregulation e sulla scena avviene un frequente avvicendamento di compagnie dalla vita breve, all insegna dell aggressione di nicchie di mercato, specialmente quella dei viaggi vacanza a basso prezzo. L incidente di Sharm el Sheikh è stato il sasso in piccionaia nei confronti delle autorità dell aviazione civile europea; gli scaricabarile si sono estesi oltre i confini nazionali. Anche gli utenti, attraverso i media, hanno potuto intuire quello che c è sotto il coperchio. Però, come sempre, i media non usano il microscopio ma il grandangolo e l attenzione viene facilmente e logicamente distolta verso altri eventi degni delle prime pagine. Anche se l approfondimento di certe questioni troppo specialistiche si trova poi raramente nelle pagine interne. Ma gli osservatori attenti ed esperti hanno costante percezione di certe realtà e i tentativi maldestri di mescolare le carte con il richiamo a norme e prassi non chiare da parte di vari enti e personaggi è conferma che il sistema ha degli ingranaggi che scricchiolano. E su tutto si leva la dichiarazione assoluta e assolutoria: «Il trasporto aereo è di gran lunga il mezzo più sicuro per viaggiare, le statistiche...» ecc.ecc.. Le statistiche sono l articolazione di dati a consuntivo e la loro validità predittiva è, pertanto, discutibile. Inoltre il fatto di affidarsi alla estrapolazione futura degli andamenti e delle tendenze della entità osservata dipende molto da quello che si rischia. Giocare al lotto è un conto, giocare in borsa è un po diverso, affidare la pelle ad una modalità di trasporto è molto diverso, tanto più in quanto un elemento fondamentale che sostiene la statistica a consuntivo del trasporto aereo è la capacità di chi opera in prima linea e la sua tolleranza all errore. E allora vale la pena di riproporre ancora Captain X quando dice che: «Quando è che avete sentito per l ultima volta il termine Controllore del Traffico Aereo? Probabilmente quando vi siete trovati in ritardo ad un importante incontro a causa di uno slow down dei Controllori che operavano secondo le norme più stringenti per manifestare in ordine a vertenze sindacali. Ma dietro a questi ritardi c erano giuste rivendicazioni per migliori strutture, equipaggiamenti adeguati, condizioni di lavoro e stipendi commisurati con il tipo di impiego. 2

3 Margin for error:none vi metterà a fianco di un Air Traffic Controller. Una persona che in un ora ha in mano il destino di molte più persone di quante ne abbia il pilota in un mese. Una persona che, controllando ad esempio tutti gli arrivi e le partenze nei tre affollati aeroporti di New York, deve pensare in tre dimensioni ed essere pronto a ricordare nome, posizione, altitudine e prua di almeno 18 aeromobili in caso di avaria del radar, l incubo del controllore d area; una persona che non può permettersi il lusso di un singolo errore.» Dopo l articolo margin for error: none le considerazioni su questo tragico episodio sono ancora più amare. E tempo di sensibilizzare il pubblico alla vera responsabilità degli incidenti, che fu messa in evidenza in seguito ad eventi al cui sviluppo giudiziario non fu mai dato il necessario rilievo: la Corporate liability. Emerse in modo significativo in relazione all affondamento dell Herald of Free Enterprise. A Zurigo, ucciso un controllore del traffico aereo Era in servizio al Centro Regionale di Controllo di Zurigo quando il primo luglio 2002 ci fu una collisione in volo in volo tra due aerei. La collisione provocò la morte di 71 persone, in maggioranza bambini russi. Il controllore è stato assassinato a coltellate da uno sconosciuto che gli ha teso un agguato sotto casa a Zurigo. Il tragico episodio ha profondo dolore e costernazione tra i colleghi della vittima e tra tutti i controllori del mondo. E ormai quasi certa l'ipotesi della vendetta. Il controllore assassinato era infatti dipendente della società di controllo del traffico aereo svizzera Skyguide a Zurigo, che ha giurisdizione sullo spazio aereo nella zona del Lago di Costanza, dove il primo luglio 2002 un Boeing 757 della società di spedizioni Dhl si scontrò in volo con un Tupolev 154 della russa Bashkirian Airlines con a bordo bambini russi. Il presunto omicida arrestato, hanno precisato in una conferenza stampa agli inquirenti, ha perso nella collisione aerea di Überlingen la moglie, un figlio e una figlia. Si tratta di un 48enne che, per il momento, non ha confessato il delitto. Gerrit Wilmans, un avvocato che rappresenta le vittime del crash aereo nelle cause di risarcimento, si è detto costernato per il drammatico caso: «Questo episodio è uno shock per tutte le famiglie russe coinvolte nella tragedia». Per quel disastro Skyguide subì molte critiche, perché le indagini rivelarono che sussistevano: Problemi di manutenzione del sistema radar di Zurigo che operava, al momento della collisione in fallback mode con presentazioni ridotte tanto da far aumentare la separazione orizzontale da 5 a 7 miglia (corrispondente a circa 1 minuto di volo); 3

4 Il lay-out della sala operativa dell ACC di Zurigo prevedeva una configurazione SMOP (single man operations) nonostante le proteste dei controllori e della loro associazione; il STCA di terra (Short Term Conflict Alarm) era spento e non poteva fornire alcun allarme ottico od acustico ai controllori; Il TCAS di bordo ha fornito resolution advisory contrarie agli ordini emanati dal controllore volti ad evitare la collisione; Il sistema di collegamento telefonico era funzionante solo in back up tanto che i controllori del traffico aereo tedeschi (Karlsruhe) osservarono la situazione di emergenza 2 minuti prima della collisione, ma non riuscirono a stabilire contatto telefonico con Zurigo ACC. Una disamina accurata della dinamica di evento e dei fattori che hanno contribuito al suo prodursi è stata fatta dal controllore svizzero Christoph Gilgen SKYCONTROL/Swiss ATCA e presentato in un convegno ANACNA agli inizi del [Vedere il documento Mid-Air Collision over Ueberlingen, Germany, July, 1, 2002] Dalla presentazione di Gilgen è intuitivo desumere che quando il contesto organizzativo non solo è complesso come lo era a all epoca dei fatti non sintonizzato con le norme internazionali, tale da favorire l errore di controllori e piloti, non si può pretendere che un operatore di terra possa essere migliore del sistema che lo comprende. Che poi questo sfortunato operatore venga addirittura punito con la morte induce a fare due riflessioni. La prima è quella sul ruolo dei media e sui processi fatti fuori delle aule giudiziarie, con condanne che anticipano le pronunce del giudice naturale e che creano intorno agli indagati un clima di immotivata criminalizzazione che, in molte circostanze, ha prodotto danni irreparabili sul piano umano e sociale. Troppe volte, dagli incidenti di Punta Raisi ( ) in poi (Cagliari 1979 Conca di Crezzo 1987 Casalecchio di Reno 1990) per finire al recentissimo di Linate (2001), tanto per citare i più rilevanti, dietro vi è una storia di uomini e famiglie provate ed, in taluni casi, distrutte dalle sofferenze, nonostante nella maggior parte dei giudizi i Tribunali hanno reso giustizia (intendo per i processi conclusi) assolvendo gli indagati ed in un solo caso (Cagliari) concedendo comunque l amnistia. La seconda è che non esiste da noi, come in altri Paesi, benché aeronauticamente evoluti, un efficace sistema atto a prevenire queste situazioni ed ad assistere adeguatamente, anche sotto il profilo psicologico chi si trova ad essere, suo malgrado, implicato in un disastro aereo. La complessità dell odierno mondo aeronautico impone una maggiore attenzione, consapevolezza e senso di responsabilità nel valutare i fatti e nell esprimere giudizi avventati sulle cause che possono portare, come nel caso in specie, a tragiche conseguenze. 4

5 Persino Agenzie specializzate in Sicurezza Volo ed indagini su incidenti hanno mutato avviso, rispetto a valutazioni fatte a caldo dopo un incidente ed a dichiarazioni rese alla stampa senza il supporto di prove documentali. Nel nostro campo è d obbligo che le indagini siano improntate allo stretto rigore scientifico prima di avventurarsi in ipotetiche ricostruzioni di fatti che non possono che compromettere la ricerca della verità e danneggiare le persone coinvolte. Bruno Barra 5

Riferisce il dott. Bruno Barra Presidente ANACNA

Riferisce il dott. Bruno Barra Presidente ANACNA ITALIAN AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATION MEMBER OF IFATCA INTERNATIONAL FEDERATION OF AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATIONS IL PRESIDENTE +39 (0)6 7842963 MOB. +39 3336805491 Oggetto: relazione ANACNA

Dettagli

Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche. ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile

Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche. ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile 1 Incidenti con perdita del velivolo (Jet di costruzione occidentale) per Milione di Tratte Giugno

Dettagli

Incidenti aerei: il difficile rapporto tra la safety investigation e l inchiesta dell autorità giudiziaria. Prof. Bruno Franchi (ANSV)

Incidenti aerei: il difficile rapporto tra la safety investigation e l inchiesta dell autorità giudiziaria. Prof. Bruno Franchi (ANSV) Incidenti aerei: il difficile rapporto tra la safety investigation e l inchiesta dell autorità giudiziaria Prof. Bruno Franchi (ANSV) Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) E l autorità lautorità

Dettagli

concernente le norme d esercizio per il traffico aereo commerciale

concernente le norme d esercizio per il traffico aereo commerciale Ordinanza concernente le norme d esercizio per il traffico aereo commerciale (ONE I) Modifica del 20 luglio 2007 Il Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni

Dettagli

Premesso che: all aviazione civile internazionale.

Premesso che: all aviazione civile internazionale. PROTOCOLLO D INTESA TRA L AUTORITÀ PER L AVIAZIONE CIVILE E LA NAVIGAZIONE MARITTIMA DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E L AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DEL VOLO Visto l art. 26 della Convenzione relativa

Dettagli

IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA

IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA 1. LA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI E DEGLI OPERATORI AEREI - La sicurezza delle operazioni dei vettori aerei e dei loro aeromobili è garantita da un complesso di

Dettagli

COLLISIONE IN VOLO Christian Visani Christian Visani Rob Lee Rob Lee

COLLISIONE IN VOLO Christian Visani Christian Visani Rob Lee Rob Lee COLLISIONE IN VOLO Christian Visani, è laureato in ingegneria aerospaziale, con orientamento alle Operazioni di Volo, presso l Università di Bologna; significativa e attuale la sua tesi, specialmente dopo

Dettagli

errori in aeronautica ( e in medicina) la storia e le soluzioni

errori in aeronautica ( e in medicina) la storia e le soluzioni errori in aeronautica ( e in medicina) la storia e le soluzioni 1 Airbus A320 Air France, 1998 2 USA, 1999 Errori in Medicina: USA Ogni anno 43.458 morti per incidenti automobilistici 42.297 morti per

Dettagli

Appunti su Risk management

Appunti su Risk management Appunti su Risk management Da circa 10 anni è avviato un processo di spostamento dell attenzione dal modello sistema Qualità al modello safety management, basato sul risk management. L aspetto di rilevo

Dettagli

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. BS OHSAS 18001 (ed. 2007) 1/10 progetto Tecnico OHSAS 18001

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. BS OHSAS 18001 (ed. 2007) 1/10 progetto Tecnico OHSAS 18001 PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA BS OHSAS 18001 (ed. 2007) Rev. 0 del 13/01/09 1/10 progetto Tecnico OHSAS 18001 Premessa La norma OHSAS 18001 rappresenta uno

Dettagli

Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali

Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali Corso di Trasporti Aerei Anno Accademico 2008-2009 Prof. L. La Franca Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali Elenco Enti: ICAO - FAA IATA EUROCONTROL EASA ENTI NAZIONALI ICAO (International

Dettagli

AVIAZIONE SOTTO PROCESSO

AVIAZIONE SOTTO PROCESSO AVIAZIONE SOTTO PROCESSO a cura di Valter BATTISTONI (Liberamente tradotto ed adattato da Aviation on Trial di Geoffrey Thomas, pubblicato su Air Transport World Settembre 2002) ******* Coloro che non

Dettagli

LA CONTROVERSA DINAMICA dei soccorsi RELAZIONE FINALE ANSV

LA CONTROVERSA DINAMICA dei soccorsi RELAZIONE FINALE ANSV Linate 8 ottobre 2001 LA CONTROVERSA DINAMICA dei soccorsi RELAZIONE FINALE ANSV www.aerohabitat.org 1 SAFETY, CONFORMITA ICAO AerohabitatCentroStudi ha prodotto, tra l altro, numerosi documenti ed analisi

Dettagli

Ordinanza su i diritti e i doveri del comandante d aeromobile

Ordinanza su i diritti e i doveri del comandante d aeromobile Ordinanza su i diritti e i doveri del comandante d aeromobile 748.225.1 del 22 gennaio 1960 (Stato 1 aprile 2011) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 63 della legge federale del 21 dicembre

Dettagli

Gli enti aeronautici internazionali

Gli enti aeronautici internazionali N O E S Gli enti aeronautici internazionali Approfondimenti 1 L ICAO L ICAO è un organismo internazionale permanente con sede a Montreal, creato dalla Convenzione di Chicago per promuovere ed assicurare

Dettagli

Audizione presso la Commissione Bicamerale per la semplificazione legislativa del 23 giugno 2010

Audizione presso la Commissione Bicamerale per la semplificazione legislativa del 23 giugno 2010 ITALIAN AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATION MEMBER OF IFATCA INTERNATIONAL FEDERATION OF AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATIONS IL PRESIDENTE +39 (0)6 7842963 MOB. +39 3336805491 Audizione presso la Commissione

Dettagli

TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO

TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO Roma, 18 novembre 2010 Norme di riferimento Regolamento (CE) n. 889/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio

Dettagli

Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Torino

Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Torino INTERVENTO DEL PREFETTO DI TORINO, DOTT. GOFFREDO SOTTILE, AL CONVEGNO BANCHE E SICUREZZA 2005 - SOLUZIONI, STRUMENTI E METODOLOGIE PER UNA NUOVA STRATEGIA DI PROTEZIONE ROMA - 6/7 GIUGNO 2005 Dall angolo

Dettagli

Il software nel settore aerospaziale: indicazioni per la certificazione

Il software nel settore aerospaziale: indicazioni per la certificazione Il software nel settore aerospaziale: indicazioni per la certificazione 1 AGENDA Criticità del software nel settore aerospaziale Standard di riferimento esistenti e loro similitudini/differenze (panoramica

Dettagli

S.M.S. SAFETY MANAGEMENT SYSTEM (SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA) ING. GIORGIA GASPARINI

S.M.S. SAFETY MANAGEMENT SYSTEM (SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA) ING. GIORGIA GASPARINI S.M.S. SAFETY MANAGEMENT SYSTEM (SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA) ING. GIORGIA GASPARINI Che cos è il Safety Management System? Sistema di gestione che mette in condizione di: SORVEGLIARE SALVAGUARDARE

Dettagli

ARTICLE 29 Data Protection Working Party

ARTICLE 29 Data Protection Working Party ARTICLE 29 Data Protection Working Party ALLEGATO 1 000345/07/EN WP132 Nota informativa breve per i voli tra l Unione europea e gli Stati Uniti. In virtù della normativa USA e conformemente ad un accordo

Dettagli

Contesto operativo aeroportuale Conformità delle infrastrutture e procedure operative alle norme tecniche ed alle norme di Sicurezza

Contesto operativo aeroportuale Conformità delle infrastrutture e procedure operative alle norme tecniche ed alle norme di Sicurezza Contesto operativo aeroportuale Conformità delle infrastrutture e procedure operative alle norme tecniche ed alle norme di Sicurezza SOGAER AEROPORTO di CAGLIARI - ELMAS Ing. Mario Orrù Direttore Infrastrutture

Dettagli

Quali sfide Tito per lo prese le sup n ply t azio chai ne n del fashion- lusso? sottotitolo Milano, XX mese 20XX

Quali sfide Tito per lo prese le sup n ply t azio chai ne n del fashion- lusso? sottotitolo Milano, XX mese 20XX Titolo presentazione Quali sfide per le supply chain del fashionsottotitolo lusso? Alessandro Brun Milano, XX mese 20XX Quali sfide per le supply chain del fashion-lusso? l settore del fashion-lusso continua

Dettagli

Via Attilio Benigni, 53-00156 Roma - Tel. +39 06 8207 8219-06 8207 8200, Fax +39 06 8273 672 - www.ansv.it

Via Attilio Benigni, 53-00156 Roma - Tel. +39 06 8207 8219-06 8207 8200, Fax +39 06 8273 672 - www.ansv.it Incidente occorso in data 2 febbraio 2013, sull aeroporto di Roma Fiumicino, all aeromobile ATR 72 marche di identificazione YR-ATS: raccomandazioni di sicurezza relative alle operazioni di ricerca e soccorso.

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

NEWSLETTER DI DIRITTO DEI CONSUMATORI E CONTENZIOSO n. 3 del 26 settembre2014

NEWSLETTER DI DIRITTO DEI CONSUMATORI E CONTENZIOSO n. 3 del 26 settembre2014 NEWSLETTER DI DIRITTO DEI CONSUMATORI E CONTENZIOSO n. 3 del 26 settembre2014 : I DIRITTI DEI PASSEGGERI NELL ESPERIENZA ITALIANA SOMMARIO (I) Premessa... 1 (II) Il giudice competente per territorio...

Dettagli

Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009

Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009 Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009 SISTEMA AVIAZIONE CIVILE Ministero dei trasporti Ente nazionale per l aviazione i civile il (ENAC) Aero club d

Dettagli

lo staff di Aviationcoaching.com Copyright 2012 Aviationcoaching.com www.aviationcoaching.com - email: info@aviationcoaching.com

lo staff di Aviationcoaching.com Copyright 2012 Aviationcoaching.com www.aviationcoaching.com - email: info@aviationcoaching.com CRM PER IL PILOTA SINGOLO Il CRM per un solo pilota sembra un paradosso, ma non lo è. Anche se il CRM si è sempre focalizzato sugli equipaggi, molti dei suoi elementi sono applicabili al pilota singolo

Dettagli

Accordo concernente le aviolinee tra la Svizzera e l Austria

Accordo concernente le aviolinee tra la Svizzera e l Austria Traduzione 1 Accordo concernente le aviolinee tra la Svizzera e l Austria 0.748.127.191.63 Conchiuso a Vienna il 19 dicembre 1949 Approvata dall Assemblea federale il 26 aprile 1951 2 in vigore: 19 dicembre

Dettagli

SEGNALAZIONE DEGLI INCIDENTI ED INCONVENIENTI

SEGNALAZIONE DEGLI INCIDENTI ED INCONVENIENTI REV. 0 PAG. 1/15 SEGNALAZIONE DEGLI INCIDENTI ED INCONVENIENTI Riferimento: Regolamento ENAC per la costruzione e l'esercizio degli aeroporti - Capitolo 2 6.6 (o) INDICE 11.0 SCOPO... 3 11.1 CAMPO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MIGLIOLI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MIGLIOLI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3469 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MIGLIOLI Disposizioni per il contrasto della violenza fisica e della persecuzione psicologica

Dettagli

METODI PER LA QUANTIFICAZIONE DEL RISCHIO: Sicurezza Funzionale

METODI PER LA QUANTIFICAZIONE DEL RISCHIO: Sicurezza Funzionale Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale METODI PER LA QUANTIFICAZIONE DEL RISCHIO: Docente: Page 1 Definizione di Safety Integrity Level (SIL) I SIL sono delle espressioni dei livelli di sicurezza di

Dettagli

748.411. Ordinanza sul trasporto aereo. (OTrA) Sezione 1: Disposizioni generali. del 17 agosto 2005 (Stato 30 agosto 2005)

748.411. Ordinanza sul trasporto aereo. (OTrA) Sezione 1: Disposizioni generali. del 17 agosto 2005 (Stato 30 agosto 2005) Ordinanza sul trasporto aereo (OTrA) 748.411 del 17 agosto 2005 (Stato 30 agosto 2005) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 6a e 75 della legge federale del 21 dicembre 1948 1 sulla navigazione

Dettagli

Attenzione: necessità d intervento!

Attenzione: necessità d intervento! Attenzione: necessità d intervento! Le disposizioni sulla protezione degli animali devono essere applicate con coerenza La posizione dell animale all interno di un ordinamento giuridico rispecchia sempre

Dettagli

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 14001 (ed. 2004) 1/9 progetto Tecnico ISO 14001-2004

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 14001 (ed. 2004) 1/9 progetto Tecnico ISO 14001-2004 PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE IN CONFORMITÀ ALLA NORMA UNI EN ISO 14001 (ed. 2004) Rev. 01 del 30/09/06 1/9 progetto Tecnico ISO 14001-2004 La Norma Internazionale UNI EN ISO 14001 specifica

Dettagli

Camera dei Deputati. Audizione del Ministro. dell economia e delle finanze. sui recenti sviluppi della vicenda Alitalia

Camera dei Deputati. Audizione del Ministro. dell economia e delle finanze. sui recenti sviluppi della vicenda Alitalia Roma, 25 giugno 2008 Camera dei Deputati Audizione del Ministro dell economia e delle finanze sui recenti sviluppi della vicenda Alitalia 0. L ultima audizione in Parlamento del Ministro dell economia

Dettagli

Gli ospedali sono Organizzazioni ad Alta Affidabilità?

Gli ospedali sono Organizzazioni ad Alta Affidabilità? Gli ospedali sono Organizzazioni ad Alta Affidabilità? Riccardo Tartaglia, MD, Eur-Erg rischio.clinico@regione.toscana.it www.regione.toscana.it/rischioclinico High Reliability Organizations (HROs) HROs

Dettagli

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Advisory Council for Aviation Research and Innovation in Europe - Italia Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Executive Summary Marzo 2014 Realising Europe s vision for aviation Strategic Research

Dettagli

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla?

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla? Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

gestione degli studi odontoiatrici

gestione degli studi odontoiatrici A.S.L. 3 Torino U.O.A. Medicina Legale Roberto Testi A.S.L. 3 Torino Ls gestione degli studi odontoiatrici Torino 14/11/2005 Contenzioso percezione della salute come diritto assoluto atteggiamento dei

Dettagli

IL RUOLO DELLE DIREZIONI AEROPORTUALI DALL ATTIVITA DI VIGILANZA E DI COORDINAMENTO ALL ATTIVITA SANZIONATORIA: ASPETTI EVOLUTIVI

IL RUOLO DELLE DIREZIONI AEROPORTUALI DALL ATTIVITA DI VIGILANZA E DI COORDINAMENTO ALL ATTIVITA SANZIONATORIA: ASPETTI EVOLUTIVI Roma 15 Dicembre 2014 Dott.ssa Monica Piccirillo IL RUOLO DELLE DIREZIONI AEROPORTUALI DALL ATTIVITA DI VIGILANZA E DI COORDINAMENTO ALL ATTIVITA SANZIONATORIA: ASPETTI EVOLUTIVI Le Direzioni Aeroportuali,

Dettagli

adempiere in modo sempre più qualificato alla funzione di controllo sociale, insita nella loro stessa ragione istituzionale.

adempiere in modo sempre più qualificato alla funzione di controllo sociale, insita nella loro stessa ragione istituzionale. Assessorato Regionale della Famiglia delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali Provincia Regionale di Caltanissetta Assessorato Politiche Sociali Casa Famiglia Rosetta Onlus Caltanissetta Necessità

Dettagli

748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili

748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili 748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili (ONCA) del 20 maggio 2015 (Stato 15 luglio 2015) Il Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e

Dettagli

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI STRANIERI DA PARTE DEGLI STATI MEMBRI DELL ECAC EUROPEAN CIVIL AVIATION CONFERENCE. CHE COSA È L ECAC? L ECAC è una organizzazione

Dettagli

Paolo Capuano La crisi finanziaria internazionale. Il ruolo della funzione di risk management delle banche

Paolo Capuano La crisi finanziaria internazionale. Il ruolo della funzione di risk management delle banche A13 Paolo Capuano La crisi finanziaria internazionale Il ruolo della funzione di risk management delle banche Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele

Dettagli

Domande frequenti sulla trasmissione dei dati dei passeggeri di voli tra l Unione Europea e gli Stati Uniti d America alle autorità statunitensi

Domande frequenti sulla trasmissione dei dati dei passeggeri di voli tra l Unione Europea e gli Stati Uniti d America alle autorità statunitensi ALLEGATO 2 Domande frequenti sulla trasmissione dei dati dei passeggeri di voli tra l Unione Europea e gli Stati Uniti d America alle autorità statunitensi 1. Quali informazioni sui passeggeri vengono

Dettagli

Capitolo 7: Domanda con il reddito in forma di moneta

Capitolo 7: Domanda con il reddito in forma di moneta Capitolo 7: Domanda con il reddito in forma di moneta 7.1: Introduzione L unica differenza tra questo capitolo e il precedente consiste nella definizione del reddito individuale. Assumiamo, infatti, che

Dettagli

0.748.127.194.63 Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e il Giappone

0.748.127.194.63 Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e il Giappone Traduzione 1 0.748.127.194.63 Accordo concernente i servizi aerei tra la Svizzera e il Giappone Conchiuso il 24 maggio 1956 Approvato dall Assemblea federale il 4 marzo 1957 2 Entrato in vigore il 3 aprile

Dettagli

08.036 Contro il maltrattamento e per una migliore protezione giuridica degli animali (iniziativa sull'avvocato degli animali). Iniziativa popolare

08.036 Contro il maltrattamento e per una migliore protezione giuridica degli animali (iniziativa sull'avvocato degli animali). Iniziativa popolare 08.036 Contro il maltrattamento e per una migliore protezione giuridica degli animali (iniziativa sull'avvocato degli animali). Iniziativa popolare ARGUMENTI PRO ARGOMENTI PRO L AVVOCATO DEGLI ANIMALI

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Norme contro il traffico e la vendita degli organi prelevati dai bambini N. 392

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Norme contro il traffico e la vendita degli organi prelevati dai bambini N. 392 Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 392 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato VOLONTÈ Norme contro il traffico e la vendita degli organi prelevati dai bambini Presentata

Dettagli

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Il Tribunale adito, relativamente all eccezione sollevata, ritiene la propria competenza a giudicare della controversia ex art. 33, lett. u, c. cons. secondo il quale si presume la vessatorietà

Dettagli

Nuovo: Incluso il servizio traduzioni da 24 min. Assicurazioni annuali. Sicurezza 365 giorni all anno

Nuovo: Incluso il servizio traduzioni da 24 min. Assicurazioni annuali. Sicurezza 365 giorni all anno Nuovo: Incluso il servizio traduzioni da 24 min. Assicurazioni annuali Sicurezza 365 giorni all anno Ulteriori informazioni si trovano presso www.mondial-assistance.ch oppure www.elvia.ch Tutto per la

Dettagli

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla?

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla? Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ilaria Malerba Area Sicurezza Prodotti e Igiene Industriale Roma, 19 maggio 2015 1 giugno 2015: alcuni

Dettagli

spcontrollo DEL TRAFFICO AEREO DAGLI ALBORI DEL VOLO FINO AD OGGI, CON RIFERIMENTI GLI EVENTI DI TENERIFE E LINATE E SUCCESSIVE MODIFICHE NORMATIVE

spcontrollo DEL TRAFFICO AEREO DAGLI ALBORI DEL VOLO FINO AD OGGI, CON RIFERIMENTI GLI EVENTI DI TENERIFE E LINATE E SUCCESSIVE MODIFICHE NORMATIVE 1 spcontrollo DEL TRAFFICO AEREO DAGLI ALBORI DEL VOLO FINO AD OGGI, CON RIFERIMENTI GLI EVENTI DI TENERIFE E LINATE E SUCCESSIVE MODIFICHE NORMATIVE Tratto da una lezione di Marco Meniero (Controllore

Dettagli

Visto E2 Modulo 2 - Lezione 1 Le parole chiave dell immigrazione negli USA parte 1

Visto E2 Modulo 2 - Lezione 1 Le parole chiave dell immigrazione negli USA parte 1 Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

Sicurezza del Volo. Magis fatigo ut doleas Bollettino n 6/2013. Organo di informazione e aggiornamento S.V. del gruppo piloti AeC dello Stretto

Sicurezza del Volo. Magis fatigo ut doleas Bollettino n 6/2013. Organo di informazione e aggiornamento S.V. del gruppo piloti AeC dello Stretto Sicurezza del Volo Magis fatigo ut doleas Bollettino n 6/2013 Organo di informazione e aggiornamento S.V. del gruppo piloti AeC dello Stretto In questo numero -Cultura della Sicurezza Volo: Inconvenienti

Dettagli

TRAFFICO AEREO AUTORIZZAZIONI

TRAFFICO AEREO AUTORIZZAZIONI TRAFFICO AEREO AUTORIZZAZIONI 1 1 AUTORIZZAZIONI DEL CONTROLLO DEL TRAFFICO AEREO... 3 1.1 Autorizzazioni a volare provvedendo alla propria separazione in condizioni meteorologiche a vista... 6 1.2 Informazioni

Dettagli

Risultati indagine: Le aziende e la mobilità sostenibile

Risultati indagine: Le aziende e la mobilità sostenibile Risultati indagine: Le aziende e la mobilità sostenibile Cisalpina Research è il centro studi creato da Cisalpina Tours per rilevare dati e tendenze, opportunità e sfide del mercato dei viaggi d affari.

Dettagli

NEW YORK - Chiacchiere in libertà al telefono su una grigliata serale, il pieno di gas da fare, scherzi su un gatto morto da bruciare.

NEW YORK - Chiacchiere in libertà al telefono su una grigliata serale, il pieno di gas da fare, scherzi su un gatto morto da bruciare. Il controllore chiacchiera con la ragazza poi lo schianto nel cielo sull'hudson L'allarme della Torre: "Potete spostare quel Piper?" NEW YORK - Chiacchiere in libertà al telefono su una grigliata serale,

Dettagli

ROMA ACC. Giornata di Studio. Sistemi e tecnologie per il controllo del traffico aereo Giovedì, 22 Gennaio 2015

ROMA ACC. Giornata di Studio. Sistemi e tecnologie per il controllo del traffico aereo Giovedì, 22 Gennaio 2015 ROMA ACC Gruppo Tematico Sistemi di Rilevamento, Monitoraggio e Navigazione Giornata di Studio Sistemi e tecnologie per il controllo del traffico aereo Giovedì, 22 Gennaio 2015 Sede ENAV/ACC di Ciampino

Dettagli

Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS

Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS La fine della Seconda Guerra Mondiale aprì un periodo di gravi problemi economici, politici e sociali. Gli unici che uscirono economicamente rafforzati dalla

Dettagli

L ASSISTENZA AL VOLO: LE ORIGINI

L ASSISTENZA AL VOLO: LE ORIGINI ITALIAN AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATION MEMBER OF IFATCA INTERNATIONAL FEDERATION OF AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATIONS L ASSISTENZA AL VOLO: LE ORIGINI INTRODUZIONE Sin dagli albori della civiltà

Dettagli

Travel operator book 2014 COSTO ABBONAMENTI www.traveloperatorbook.it ANNUARIO TURISTICO ON LINE - ACCESSO TRAMITE PASSWORD L abbonamento permette: - La ricerca veloce di recapiti, e-mail ed indirizzi

Dettagli

Travel operator book 2015 COSTO ABBONAMENTI www.traveloperatorbook.it ANNUARIO TURISTICO ON LINE - ACCESSO TRAMITE PASSWORD L abbonamento permette: - La ricerca veloce di recapiti, e-mail ed indirizzi

Dettagli

Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One - Oracle

Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One - Oracle FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One

Dettagli

Da UK i radar per la security...

Da UK i radar per la security... Da UK i radar per la security... a colloquio con Janet Shelley, Business Development Manager di Navtech Radar Ltd. a cura di Cristina Isabella Carminati Navtech Radar è leader mondiale nello sviluppo e

Dettagli

La miopia organizzativa

La miopia organizzativa Miopia Organizzativa: Incertezza e Previsione nelle Organizzazioni Maurizio Catino Università di Milano - Bicocca La miopia organizzativa L incapacità a tutti i livelli (individuale, organizzativo, interorganizzativo)

Dettagli

INCONVENIENTE GRAVE aeromobile B737, volo THY 1874

INCONVENIENTE GRAVE aeromobile B737, volo THY 1874 INCONVENIENTE GRAVE aeromobile B737, volo THY 1874 Tipo dell aeromobile e volo Boeing 737-800, volo THY 1874. Data e ora Località dell evento Descrizione dell evento Esercente dell aeromobile Natura del

Dettagli

La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano. "Se sei buono ti compro"

La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano. Se sei buono ti compro www.pwc.com/it La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano "Se sei buono ti compro" Paolo Bersani Indice Page 1 La Corporate Social Responsibility (CSR) 1 2 La CSR come strumento di competizione

Dettagli

Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato. 1 Ottobre 2014, Roma

Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato. 1 Ottobre 2014, Roma Il Risk Management Integrato in eni Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato 1 Ottobre 2014, Roma Indice - Sviluppo del Modello RMI - Governance e Policy - Processo e Strumenti

Dettagli

BANCA CENTRALE EUROPEA

BANCA CENTRALE EUROPEA 19.2.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 47/1 III (Atti preparatori) BANCA CENTRALE EUROPEA PARERE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA del 24 maggio 2012 in merito a una proposta di regolamento delegato

Dettagli

Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento

Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento Claudio Clemente Unità di Informazione Finanziaria per l Italia (UIF) Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento Convegno «Economia illegale

Dettagli

MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA LE CONTROVERSIE IN MATERIA DI RESPONSABILITA MEDICA. www.mediazionetrapari.wordpress.com

MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA LE CONTROVERSIE IN MATERIA DI RESPONSABILITA MEDICA. www.mediazionetrapari.wordpress.com MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA LE CONTROVERSIE IN MATERIA DI RESPONSABILITA MEDICA GRAZIE PER AVER SCARICATO LA MIA GUIDA ALLA GESTIONE DELLE CONTROVERSIE IN MATERIA DI RESPONSABILITA MEDICA QUESTA GUIDA,

Dettagli

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Cristina Imperi Torino, 3 Luglio 2008 Il Profilo del Gruppo Poste Italiane 1 Poste Italiane è una delle realtà di servizi al cittadino e

Dettagli

IL PROCESSO PENALE TELEMATICO. esperienza italiana e americana a confronto

IL PROCESSO PENALE TELEMATICO. esperienza italiana e americana a confronto IL PROCESSO PENALE TELEMATICO esperienza italiana e americana a confronto Negli USA la informatizzazione del processo - cd. sistema di e-filling - è già in atto da circa 12 anni, sia nel settore penale,

Dettagli

A CONFRONTO LA DISCIPLINA SANZIONATORIA PER L INOSSERVANZA DEI DIRITTI DEI PASSEGGERI CHE VIAGGIANO IN AEREO, IN TRENO, IN AUTOBUS E IN NAVE

A CONFRONTO LA DISCIPLINA SANZIONATORIA PER L INOSSERVANZA DEI DIRITTI DEI PASSEGGERI CHE VIAGGIANO IN AEREO, IN TRENO, IN AUTOBUS E IN NAVE A CONFRONTO LA DISCIPLINA SANZIONATORIA PER L INOSSERVANZA DEI DIRITTI DEI PASSEGGERI CHE VIAGGIANO IN AEREO, IN TRENO, IN AUTOBUS E IN NAVE Il complesso mondo dei trasporti, per la sua transnazionalità,

Dettagli

AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DEL VOLO (istituita con decreto legislativo 25 febbraio 1999, n. 66)

AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DEL VOLO (istituita con decreto legislativo 25 febbraio 1999, n. 66) AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DEL VOLO (istituita con decreto legislativo 25 febbraio 1999, n. 66) RAPPORTO INFORMATIVO SULL ATTIVITÀ SVOLTA DALL AGENZIA ANNO 2003 AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA

Dettagli

Punti chiave della circolare sui sistemi di remunerazione

Punti chiave della circolare sui sistemi di remunerazione 11 novembre 2009 Punti chiave della circolare sui sistemi di remunerazione Einsteinstrasse 2, 3003 Berna Tel. +41 (0)31 327 91 00, fax +41 (0)31 327 91 01 www.finma.ch La FINMA pubblica la circolare sui

Dettagli

Nuove modalità di interazione

Nuove modalità di interazione Sistemi Twitter-like e il loro ruolo all interno dell'azienda per supporto al business. Problematiche di controllo Come permettere alla conoscenza di entrare in azienda e proteggere nello stesso tempo

Dettagli

La funzione della sicurezza in azienda e la sicurezza nelle imprese di pubblici servizi

La funzione della sicurezza in azienda e la sicurezza nelle imprese di pubblici servizi 05 giugno 2009 La funzione della sicurezza in azienda e la sicurezza nelle imprese di pubblici servizi giovanni minervini security manager EAV la scala di bisogni, suddivisa in cinque differenti livelli,

Dettagli

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO INDICE Introduzione (Prof. Alfredo Antonini)... XIII Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI 1. Profili storici.... 1 2. Caratteri... 2 Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

Dettagli

L. 262 and Sarbanes-Oxley Act

L. 262 and Sarbanes-Oxley Act L. 262 and Sarbanes-Oxley Act Sarbanes Oxley Act Law 262 Basel 2 IFRS\ IAS Law 231 From a system of REAL GUARANTEE To a system of PERSONNEL GUARANTEE L. 262 and Sarbanes-Oxley Act Sarbanes-Oxley Act and

Dettagli

ISSN 2284-3531 Ordine internazionale e diritti umani, (2014), pp. 390-395.

ISSN 2284-3531 Ordine internazionale e diritti umani, (2014), pp. 390-395. OSSERVATORIO SULLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA N. 2/2014 2. MATERNITÀ SURROGATA: LA NORMATIVA DELL UNIONE EUROPEA NON CONTEMPLA IL DIRITTO DI UNA MADRE COMMITTENTE AD OTTENERE UN CONGEDO RETRIBUITO

Dettagli

Business Strategy in the Airline Industry. Caso aziendale elaborato da: Valentina Cocco 45717, Francesca Curci 46172, Maria Benedetta Porrà 45247

Business Strategy in the Airline Industry. Caso aziendale elaborato da: Valentina Cocco 45717, Francesca Curci 46172, Maria Benedetta Porrà 45247 Business Strategy in the Airline Industry Caso aziendale elaborato da: Valentina Cocco 45717, Francesca Curci 46172, Maria Benedetta Porrà 45247 1 History Airline Industry Negli ultimi anni in Europa e

Dettagli

LA RELAZIONE CON IL SOGGETTO NEL REATO DELLO STALKING

LA RELAZIONE CON IL SOGGETTO NEL REATO DELLO STALKING LA RELAZIONE CON IL SOGGETTO NEL REATO DELLO STALKING Dott.ssa Claudia Cazzaniga, Psicologa Psicoterapeuta C.A.DO.M. 25 novembre 2010 Palazzo delle Stelline, Milano IL CADOM www.cadom.it Un associazione

Dettagli

Università di Macerata Facoltà di Economia

Università di Macerata Facoltà di Economia Materiale didattico per il corso di Internal Auditing Anno accademico 2010-2011 Università di Macerata Facoltà di Economia 01 Angelo Micocci: fonti e definizioni 1 Obiettivo della lezione Internal Control

Dettagli

0.748.127.193.45 Accordo tra la Svizzera e la Finlandia concernente i trasporti aerei

0.748.127.193.45 Accordo tra la Svizzera e la Finlandia concernente i trasporti aerei Traduzione 1 0.748.127.193.45 Accordo tra la Svizzera e la Finlandia concernente i trasporti aerei Conchiuso a Berna il 7 gennaio 1959 Approvato dall Assemblea federale il 21 giugno 1961 2 Entrato in vigore

Dettagli

Curriculum Vitae ROCCO Nicola CELLUCCI

Curriculum Vitae ROCCO Nicola CELLUCCI Pag. 1 di 5 Contatti Via Lido Verde 38 00040 Pomezia - Roma Cell- +393356424840 - +393935754844 E-mail : rocco.cellucci@gmail.com Data e luogo di nascita Cittadinanza Istruzione Esperienza Lavorativa:

Dettagli

IL PROCESSO DEL LAVORO: tra esperienze deflative e preventive e trasposizioni nel processo ordinario di cognizione INDICE. PREFAZIONE pag.

IL PROCESSO DEL LAVORO: tra esperienze deflative e preventive e trasposizioni nel processo ordinario di cognizione INDICE. PREFAZIONE pag. IL PROCESSO DEL LAVORO: tra esperienze deflative e preventive e trasposizioni nel processo ordinario di cognizione INDICE PREFAZIONE pag. 3 INTRODUZIONE AL LAVORO pag. 4 CAP. 1. LE CAUSE DINANZI AL GIUDICE

Dettagli

MINISTERO DELL AERONAUTICA

MINISTERO DELL AERONAUTICA MINISTERO DELL AERONAUTICA COMANDO AEREO DELLA DIFESA AEREA OF N /CMDO/C- Brasilia-DF, 2 giugno 1986 Da Il Comandante A L Eccell.mo Sig. Comandante del Comando Generale dell Aria Oggetto : Relazione Rif.

Dettagli

Il Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura. Nr. 3023 BE Roma 20.11.

Il Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura. Nr. 3023 BE Roma 20.11. Il Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura Nr. 3023 BE Roma 20.11.2002 Ai Signori Prefetti Loro Sedi Ai Signori Commissari del Governo di Bolzano

Dettagli

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS GETSOLUTION Via Ippolito Rosellini 12 I 20124 Milano Tel: + 39 (0)2 39661701 Fax: + 39 (0)2 39661800 info@getsolution.it www.getsolution.it AGENDA Overview

Dettagli

Audizione sugli Atti di Governo

Audizione sugli Atti di Governo CAMERA DEI DEPUTATI 11ª Commissione (Commissione Lavoro pubblico e privato) Audizione sugli Atti di Governo Schema di Decreto Legislativo recante disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle

Dettagli

POLITICA DELLA CONSULENZA GIURIDICA

POLITICA DELLA CONSULENZA GIURIDICA POLITICA DELLA CONSULENZA GIURIDICA 1. Che cos è la consulenza giuridica La consulenza giuridica dell Aeronautica Militare si esplica come attività di supporto all azione di comando, volta ad assistere

Dettagli

INDICE. Prefazione Presentazione 1. PARTE PRIMA: STATISTICHE ED ECONOMIA Introduzione 5 1. 1 L Italia nel contesto mondiale ed europeo

INDICE. Prefazione Presentazione 1. PARTE PRIMA: STATISTICHE ED ECONOMIA Introduzione 5 1. 1 L Italia nel contesto mondiale ed europeo XVIII Rapporto sul Turismo Italiano I INDICE Prefazione Presentazione 1 PARTE PRIMA: STATISTICHE ED ECONOMIA Introduzione 5 1. 1 L Italia nel contesto mondiale ed europeo 1 Il turismo nel mondo secondo

Dettagli

PRIVACY POLICY. 1. La nostra policy

PRIVACY POLICY. 1. La nostra policy PRIVACY POLICY Vi invitiamo a leggere attentamente la nostra Privacy Policy, che si applica a chiunque decida di navigare all interno del sito web AREA Science Park, gestito dal Consorzio per l AREA di

Dettagli

Gestione del rischio operativo

Gestione del rischio operativo Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Gestione del rischio operativo Il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria ha avviato di recente un programma di lavoro sul rischio operativo. Il controllo

Dettagli