Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4. Rimborso, investimento nel titolo più conveniente, successiva vendita: scritture in P.D. di una S.p.A.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4. Rimborso, investimento nel titolo più conveniente, successiva vendita: scritture in P.D. di una S.p.A."

Transcript

1 Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4 UNITÀ F La gestione fi nanziaria e il mercato dei capitali ESERCIZIO Rimborso, investimento nel titolo più conveniente, successiva vendita: scritture in P.D. di una S.p.A. Tutorial In data 1/4/n la Meccanica Toscana S.p.A. ha riscosso tramite l UniCredit la somma relativa al rimborso di euro nominali di BTP 5%, godimento 1/4-1/10, emessi a 98 e rimborsabili alla pari, che erano stati sottoscritti all emissione. Lo stesso giorno, non avendo problemi immediati di liquidità, la società ha investito la somma riscossa nel più conveniente fra i seguenti titoli: n BTP 4,50%, godimento 1/3-1/9, durata quinquennale, emessi l 1/9 dell anno precedente a 98, quotati 97,00 + i, taglio minimo euro 1.000; n obbligazioni Beta, tasso 5,50%, godimento 1/7, durata decennale, emesse l 1/7 di due anni prima alla pari, quotate 102,50 + i, taglio minimo euro In data 10/10/n la società ha venduto euro nominali del titolo acquistato l 1/4: l operazione è avvenuta a un prezzo maggiore di 2 punti rispetto a quello di acquisto. Sia per l operazione di acquisto sia per la vendita la banca ha applicato una commissione di intermediazione dello 0,40% sul corso secco. In data 31/12/n poi i titoli in rimanenza sono stati valutati tenendo presente che la quotazione di mercato è pari a 95 + i. Determina: a. la somma accreditata per il rimborso dei titoli in scadenza l 1/4/n unitamente all ultima cedola maturata; b. il titolo scelto in funzione del tasso di rendimento effettivo a scadenza; c. il numero dei tagli acquistati, il loro valore nominale complessivo e la somma spesa; d. il ricavo ottenuto dalla vendita effettuata il 10/10. Presenta poi le rilevazioni in P.D. relative all acquisto dei titoli e alla loro gestione sino al 31/12/n, nell ipotesi che l azienda consideri l investimento effettuato di breve durata. SVOLGIMENTO 01/04/n Calcolo della somma accreditata per il rimborso dei BTP in scadenza L operatore è una società di capitali ed è pertanto un soggetto lordista: percepirà quindi il valore nominale dei titoli, senza applicazione dell imposta sostitutiva sullo scarto di emissione, aumentato dell importo lordo dell ultima cedola. Trattandosi di cedola semestrale il tasso utilizzato è pari a (5% : 2) = 2,50% Valore nominale euro ,00 + cedola semestrale ( ,50%) euro 1.000,00 somma riscossa euro ,00 01/04/n Scelta del titolo più conveniente Calcolo del tasso effettivo di rendimento a scadenza dei BPT Mondadori Education Per determinare il tasso composto si suppone di reinvestire l interesse semestrale per aun ulteriore semestre allo stesso tasso di rendimento semplice. Corso secco di acquisto 97,000 + commissioni 0,40% su 97,00 0,388 costo percentuale in conto capitale 97,388 97,388 : 4,50 =100 : x da cui: x = 4,6207% tasso effettivo di rendimento immediato semplice 4, ,6207% : 2 = 2,31035% tasso di rendimento relativo a un semestre 2, , = 4,6741% tasso effettivo di rendimento composto 1/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

2 Per il tasso effettivo di rendimento a scadenza occorre determinare la quota annua di incremento o di decremento di capitale che risulta dalla differenza tra il valore di rimborso e il costo in conto capitale: Valore lordo di rimborso 100,000 costo in conto capitale 97,388 capital gain 2, anni + 1 giorno per l anno bisestile (ogni 4 anni). durata complessiva dei BTP: giorni giorni ( ) = giorni durata residua dei BTP in giorni anni (1.611 : 365) = anni 4,4137 durata residua dei BTP in anni Il calcolo è più immediato se dalla durata complessiva del titolo (giorni 1.826) si sottraggono i giorni trascorsi dall 1/9/n 1 (escluso) all 1/4/n (incluso) + 3 giorni di liquidazione, cioè giorni 215. Trattandosi di un guadagno va aggiunto al tasso di rendimento immediato composto. (2,612 : 4,4137) = 0,5918 capital gain percentuale annuo (4,6741% + 0,5918%) = 5,2659% tasso effettivo di rendimento a scadenza dei BTP Calcolo del tasso effettivo di rendimento a scadenza delle obbligazioni Beta Corso secco di acquisto 102,50 + commissioni 0,40% su 102,50 0,41 costo percentuale in conto capitale 102,91 102,91 : 5,50 = 100 : x da cui x = 5,3444% tasso effettivo di rendimento immediato semplice Il tasso effettivo di rendimento composto è uguale al tasso effettivo di rendimento semplice in quanto le obbligazioni Beta hanno godimento unico annuale, cioè fruttano una sola cedola all anno Valore lordo di rimborso 100,00 costo in conto capitale 102,91 perdita in conto capitale 2, anni + 2 giorni per i due anni bisestili. durata complessiva delle obbligazioni Beta: giorni giorni ( ) = giorni durata residua delle obbligazioni in giorni Dalla durata complessiva del titolo sottraiamo i giorni trascorsi dall 1/7/n 2 (escluso) all 1/4/n (incluso) + 3 giorni borsa, ossia giorni 642. Mondadori Education Trattandosi di una perdita di capitale, questa va sottratta dal tasso di rendimento immediato composto. anni (3.010 : 365) = anni 8,2466 durata residua delle obbligazioni in anni (2,91 : 8,2466) = 0,3529 perdita di capitale percentuale annua (5,3444% 0,3529%) = 4,9915% tasso effettivo di rendimento a scadenza Dal confronto dei tassi effettivi di rendimento a scadenza: BTP 5,2659% Obbligazioni Beta 4,9915% risulta più conveniente effettuare l investimento acquistando dei BTP. 2/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

3 01/04/n Acquisto dei BTP Per determinare il valore nominale dei titoli acquistati è necessario dapprima calcolare il costo di un taglio minimo negoziabile, che è pari a euro L acquisto, effettuato l 1/4, viene liquidato dopo 3 giorni borsa, quindi il 4/4. Gli interessi sono calcolati considerando: n valore nominale = euro n tasso (4,50% : 2) = 2,25% n giorni maturati = 34 n giorni totali della cedola: 1/3 escluso-1/9 incluso = 184 Quindi I = , = 4,15761 Corso secco dei BTP: euro % euro 970, commissione bancaria 0,40% di 970 euro 3,88000 prezzo secco inclusa la commissione euro 973, interessi maturati dall 1/3 al 4/4 euro 4,15761 costo di acquisto di un taglio minimo di BTP euro 978,03761 Dividendo la somma disponibile per il costo di un taglio minimo troviamo il n o dei tagli acquistabili. I = , = 170,46 n o ( : 978,03761) = n o 41,92 41 numero tagli da acquistare euro ( ) = euro valore nominale dei titoli acquistati Corso secco dei BTP: euro % euro ,00 + commissione bancaria 0,40% di euro 159,08 prezzo secco inclusa la commissione euro ,08 + interessi maturati dall 1/3 al 4/4 euro 170,46 somma spesa per l acquisto dei BTP euro ,54 01/09/n Riscossione della cedola sui BTP euro ( ,25%) = euro 922,50 importo della cedola semestrale riscossa 10/10/n Ricavo della vendita di euro nominali BTP Il corso secco di vendita è pari al corso secco di acquisto aumentato di 2 punti: (97 + 2) = 99 Al momento della vendita occorre stornare dal ricavo in conto capitale la quota di scarto di emissione maturata nel periodo di possesso dei titoli venduti (dal 4/4 al 13/10), cioè giorni 192, poiché è un provento che deve affluire al conto interessi su titoli. Corso secco dei BTP: euro % euro ,00 + commissione bancaria 0,40% di euro 79,20 prezzo secco inclusa la commissione euro ,80 + interessi maturati dall 1/9 al 13/10 euro 104,42 ricavo accreditato in c/c per la vendita euro ,22 Il rateo di interessi è da calcolare dall 1/9 al 13/10, giorno di liquidazione, cioè per 42 giorni, mentre i giorni totali della cedola 1/9-1/3 sono ,25 42 Quindi: I = = 104, (100 98) = 2 scarto di emissione percentuale euro ( %) = euro 400 scarto di emissione complessivo euro ( /1.826) = euro 42,06 scarto di emissione maturato 31/12/n Assestamenti di fine periodo Mondadori Education Al 31/12, relativamente ai euro nominali di BTP in rimanenza, la società dovrà rilevare: n il rateo di interessi maturati dall 1/9 (escluso) al 31/12 (incluso), cioè per 121 giorni; n la quota di scarto di emissione maturata nell esercizio (dal 4/4 al 31/12 = 271 giorni); n le rimanenze finali di titoli, dopo averli valutati; n il risultato economico della gestione titoli. 3/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

4 I = , = euro 315,87 rateo di interessi euro ( %) = euro 420 scarto di emissione totale euro ( /1.826) = euro 62,33 scarto di emissione maturato al 31/12 Le rimanenze di titoli dell attivo circolante vanno valutate al costo di acquisto o al valore di realizzo desumibile dal mercato, se minore. costo d acquisto dei BTP in rimanenza euro ,48 + quota scarto di emissione maturata nell esercizio euro 62,33 valore di costo dei BTP in rimanenza euro ,81 Il costo d acquisto dei titoli in rimanenza viene così determinato: , = euro ,48 euro ( %) = euro valore di realizzazione desumibile dal mercato Poiché il valore di mercato è minore del costo di acquisto, la valutazione dei BTP in rimanenza avverrà al valore di mercato, determinando una svalutazione titoli pari a: euro (20.513, ) = euro 563,81 Dopo la rilevazione delle rimanenze, il conto gestione titoli fornisce il risultato economico su titoli: Gestione titoli Data Descrizione Importi Data Descrizione Importi 04/04 13/10 31/12 Acquisto nominali BTP Scarto emissione su BTP venduti Scarto emissione su BTP in rimanenza 31/12 Utile su titoli ,08 42,06 13/10 31/12 Vendita nominali BTP Rimanenza di BTP al costo , ,81 62, ,47 201, , ,61 Scritture in P.D. Mondadori Education 04/04... GESTIONE TITOLI acquisto di euro nominali BTP 4,50% ,08 04/04... INTERESSI SU TITOLI rateo interessi maturato 170,46 04/04... UNICREDIT C/C addebito per acquisto BTP ,54 01/09... UNICREDIT C/C acquisto cedole su BTP 4,50% 922,50 01/09... INTERESSI SU TITOLI acquisto cedole su BTP 4,50% 922,50 13/10... UNICREDIT C/C netto ricavo vendita nominali BTP ,22 13/10... INTERESSI SU TITOLI interessi maturati su BTP venduti 104,42 13/10... GESTIONE TITOLI vendita nominali BTP ,80 13/10... GESTIONE TITOLI scarto di emissione maturato su BTP ceduti 42,06 13/10... INTERESSI SU TITOLI scarto di emissione maturato su BTP ceduti 42,06 31/12... RATEI ATTIVI rateo di interesse su titoli in rimanenza 315,87 31/12... INTERESSI SU TITOLI rateo di interesse su titoli in rimanenza 315,87 31/12... GESTIONE TITOLI scarto di emissione maturato nell esercizio 62,33 31/12... INTERESSI SU TITOLI scarto di emissione maturato nell esercizio 62,33 31/12... TITOLI IN PORTAFOGLIO rimanenza di BTP al valore di mercato ,00 31/12... SVALUTAZIONE TITOLI minor valore BTP 563,81 31/12... GESTIONE TITOLI rimanenza di BTP al costo ,81 31/12... GESTIONE TITOLI rilevato utile su titoli 201,14 31/12... UTILE SU TITOLI rilevato utile su titoli 201,14 4/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

5 UNITÀ F La gestione finanziaria e il mercato dei capitali Partecipazioni e scritture in P.D. ESERCIZIO In data 12/5/n la S.p.A. Dalia ha acquistato, al prezzo unitario di euro 6,50, il 20% delle azioni della S.p.A. Beta il cui capitale sociale è composto da n o di azioni del valore nominale unitario di 5 euro; commissioni bancarie 0,70%. Al 31/12 la S.p.A. Dalia ha valutato la partecipazione di cui sopra con il metodo del patrimonio netto, tenendo presente che l ultimo bilancio della società Beta ha messo in evidenza un patrimonio netto di euro In data 10/4/n þ 1 poi l assemblea ordinaria della società Beta ha deliberato il riparto dell utile dell esercizio n, pari a euro , come segue: n 5% alla riserva legale; n 4% alla riserva statutaria; n il residuo agli azionisti, arrotondando il dividendo al centesimo di euro. I dividendi sono stati pagati a mezzo banca il successivo 15/4, tenendo presente che si riferiscono tutti a pacchetti azionari che rappresentano partecipazioni qualificate. In data 1/10/n þ 1 l assemblea straordinaria della S.p.A. Beta ha deliberato l aumento del capitale sociale a euro mediante emissione di nuove azioni gravate da un sovrapprezzo unitario di euro 1,20. Gli azionisti hanno sottoscritto l aumento e hanno versato quanto dovuto sul c/c bancario della società. La delibera è stata iscritta nel Registro delle imprese il successivo 15/10. La S.p.A. Dalia ha sottoscritto l aumento di capitale per la parte di sua pertinenza. Presenta: a. i calcoli ordinati; b. le scritture in P.D. della società Dalia; c. le scritture in P.D. della società Beta. SVOLGIMENTO Calcoli necessari allo svolgimento 12/05/n Acquisto della partecipazione nella società Beta n o ( %) ¼ n o azioni da acquistare Costo di n o azioni Beta a euro 6,50 euro ,00 þ commissioni di intermediazione 0,70% su euro euro ,00 costo complessivo delle azioni Beta euro ,00 5/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

6 31/12/n Valutazione della partecipazione nella società Beta con il metodo del patrimonio netto s Con il metodo del patrimonio netto alla partecipazione è assegnato un valore pari alla corrispondente quota di patrimonio netto risultante dall ultimo bilancio della società partecipata. L eventuale maggior valore attribuito alla partecipazione rispetto al suo costo di acquisto, poi, va iscritto in un apposita riserva non distribuibile euro ( %) ¼ euro valutazione della partecipazione euro ( ) ¼ euro riserva da valutazione partecipazione Il dividendo è pari a: 3:640:000 ¼ euro 0,6066 6:000:000 ed è da arrotondare al centesimo per difetto, cioè a euro 0,60 10/04/n +1Riparto dell utile della società Beta Utile dell esercizio n euro ,00 5% alla riserva legale euro ,00 4% alla riserva statutaria euro ,00 euro ,00 utile da ripartire tra i soci euro ,00 dividendo agli azionisti (0, ) euro ,00 utili portati a nuovo euro ,00 t 15/04/n +1Dividendi percepiti dalla S.p.A. Dalia euro (0, ) ¼ euro dividendi di pertinenza della società Dalia 01/10/n +1Aumento del capitale sociale della società Beta euro ( ) ¼ euro aumento del capitale sociale 20:000:000 5 ¼ n o azioni Beta di nuova emissione Le nuove azioni sono offerte in opzione ai vecchi azionisti in base al seguente rapporto: s 4:000:000 6:000:000 ¼ 2 ossia: 2 azioni nuove ogni 3 azioni vecchie 3 euro ( ) ¼ euro versamenti in c/ aumento capitale euro (1, ) ¼ euro riserva da sovrapprezzo azioni euro ( þ ) ¼ euro importo sottoscritto dagli azionisti Il numero delle azioni Beta di nuova emissione che la società Dalia può sottoscrivere in base alla partecipazione da essa detenuta si determina in base al rapporto di emissione, che è di 2 azioni nuove ogni 3 vecche possedute Sottoscrizione delle azioni Beta da parte della S.p.A. Dalia t 2 : 3 ¼ x : 1:200:000 x ¼ n o nuove azioni sottoscritte euro (6, ) ¼ euro costo delle azioni sottoscritte dalla S.p.A. Dalia 6/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

7 Scritture in P.D. della società Dalia Esercizio n 12/ PARTECIPAZIONI IN CONTROLLATE acquisto di n o azioni Beta ,00 12/ BANCA X C/C acquisto di n o azioni Beta ,00 31/ PARTECIPAZIONI IN CONTROLLATE maggior valore partecipazione in Beta ,00 31/ RISERVA DA VALUTAZIONE PARTECIPAZ. maggior valore partecipazione in Beta ,00 Esercizio n +1 10/ BANCA X C/C riscossione dividendo su azioni Beta ,00 10/ DIVIDENDI DA CONTROLLATE riscossione dividendo su azioni Beta ,00 01/ PARTECIPAZIONI IN CONTROLLATE sottoscritte n o azioni Beta ,00 01/ BANCA X C/C sottoscritte n o azioni Beta ,00 Scritture in P.D. della società Beta Esercizio n 31/ CONTO ECONOMICO GENERALE rilevato utile dell esercizio ,00 31/ UTILE DELL ESERCIZIO rilevato utile dell esercizio ,00 Esercizio n +1 10/ UTILE DELL ESERCIZIO riparto utile dell esercizio n ,00 10/ RISERVA LEGALE 5% a riserva legale ,00 10/ RISERVA STATUTARIA 4% a riserva statutaria ,00 10/ AZIONISTI C/ DIVIDENDI dividendo assegnato agli azionisti ,00 10/ UTILI PORTATI A NUOVO utile residuo ,00 10/ AZIONISTI C/ DIVIDENDI pagamento dividendi agli azionisti ,00 10/ BANCA X C/C pagamento dividendi agli azionisti ,00 01/ AZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONE emissione n o azioni a euro 6, ,00 01/ VERSAMENTI IN C/ AUMENTO CAPITALE emissione n o azioni v.n. euro ,00 01/ RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI sovrapprezzo su n o azioni euro 1, ,00 01/ BANCA X C/C versamento degli azionisti ,00 01/ AZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONE versamento degli azionisti ,00 15/ VERSAMENTI IN C/ AUMENTO CAPITALE giro al Capitale sociale ,00 15/ CAPITALE SOCIALE giro da Versamenti in c/ aumento capitale ,00 7/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

8 UNITÀ F La gestione finanziaria e il mercato dei capitali Operazioni in valuta estera.valutazione di crediti e di debiti in valuta estera al 31/12 ESERCIZIO La S.p.A. Trend, con un capitale sociale di euro diviso in azioni da euro 10 nominali, valuta al 31/12/n i propri crediti e debiti in valuta, quali risultano dalla seguente tabella. Conti Importi in valuta Valori contabili Cambi al 31/12 Debiti v/ fornitori esteri CHF ,00 1,2050 Crediti v/ clienti esteri JPY ,74 123,60 Crediti v/ controllate estere USD ,03 1,2850 L esercizio n si chiude con un utile di euro , che il 20/4/n + 1 viene così destinato: n 5% alla riserva legale; n 4% alla riserva statutaria (da calcolare sull intero utile); n il residuo agli azionisti con arrotondamento del dividendo ai 5 millesimi di euro. Al termine dell esercizio n þ 1 la valutazione dei debiti e dei crediti in moneta estera ha evidenziato un utile netto su cambi non realizzato pari a euro 627,31. Presenta: a. i calcoli ordinati relativi a quanto sopra; b. le scritture in P.D. sul giornale della S.p.A. Trend. Conti SVOLGIMENTO Calcoli riguardanti le operazioni svolte 31/12 Valutazione dei crediti e dei debiti in valuta estera Importi in valuta Valori storici Cambio al 31/12 Controvalore al 31/12 Perdite non realizzate Utili non realizzati Debiti v/ fornitori esteri CHF ,00 1, ,51 471,51 Crediti v/ clienti esteri JPY ,74 123, , ,82 Crediti v/ controllate estere USD ,03 1, ,20 356,83 Totali 828, ,82 Utile netto su cambi non realizzato 1.687, , ,82 t Per il principio della prudenza, questo importo dovrà essere accantonato, in sede di riparto utili, a una riserva denominata RISERVA DA UTILI SU CAMBI NON REALIZZATI 8/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

9 Il dividendo che spetta a ciascuna delle azioni è pari a: (30.799,52 : ) ¼ 0,6159 e va arrotondato ai 5 millesimi di euro, cioè a euro 0,615 20/4/n +1 Riparto dell utile dell esercizio n Utile dell esercizio euro ,00 riserva legale 5% euro 1.785,00 riserva statutaria 4% euro 1.428,00 euro ,00 riserva da utili su cambi non realizzati euro 1.687,48 utile da ripartire euro ,52 dividendo agli azionisti (0, ) euro ,00 utili a nuovo euro 49,52 t 31/12/n +1 Variazione della riserva da utili su cambi non realizzata s Poiché il nuovo utile netto su cambi non realizzato (euro 627,31) è inferiore all ammontare della correlativa riserva esistente, questa dovrà essere ridotta per portarla al nuovo livello, accreditando in contropartita il conto RISERVA STRAORDINARIA: euro (1.687,48 627,31) ¼ euro 1.060,17 riduzione della riserva da utili su cambi Scritture in P.D. Esercizio n 31/ PERDITE SU CAMBI NON REALIZZATE valutazione debiti e crediti in valuta 828,34 31/ DEBITI V/ FORNITORI ESTERI maggior valore al cambio corrente 471,51 31/ CREDITI V/ CONTROLLATE ESTERE minor valore al cambio corrente 356,83 31/ CREDITI V/ CLIENTI ESTERI maggior valore al cambio corrente 2.515,82 31/ UTILI SU CAMBI NON REALIZZATI utili da valutazione debiti e crediti in valuta 2.515,82 31/ CONTO ECONOMICO GENERALE rilevato utile dell esercizio ,00 31/ UTILE D ESERCIZIO rilevato utile dell esercizio ,00 Esercizio n +1 20/ UTILE DELL ESERCIZIO riparto utile dell esercizio n ,00 20/ RISERVA LEGALE 5% dell utile alla riserva legale 1.785,00 20/ RISERVA STATUTARIA 4% dell utile alla riserva statutaria 1.428,00 20/ RISERVA UTILI SU CAMBI NON REALIZ. accantonamento utile netto su cambi 1.687,48 20/ AZIONISTI C/ DIVIDENDI dividendo agli azionisti ,00 20/ UTILI A NUOVO utili portati a nuovo 49,52 31/ RISERVA DA UTILI SU CAMBI NON REALIZZATI storno a riserva disponibile 1.060,17 31/ RISERVA STRAORDINARIA storno da riserva utili su cambi 1.060,17 9/9 Esercizi commentati La gestione finanziaria e il mercato dei capitali

Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO c

Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO c Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO c Le negoziazioni dei titoli di debito Documento Esercizi Calcolo delle cedole su obbligazioni indicizzate Acquisto di obbligazioni da parte di un risparmiatore

Dettagli

Negoziazione Titoli - Nota di conferma Vendita

Negoziazione Titoli - Nota di conferma Vendita Negoziazione Titoli - Nota di conferma Vendita Nota di conferma rimborso titoli e cedole maturate 1/3/13 40.000 BTP Triennali 3,75% 1/03-1/09 100,00 40.000,00 1,87500 750,00 - Imposta sostitutiva 12,50%

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE INVESTIMENTI IN TITOLI 1 GLI INVESTIMENTI IN TITOLI OPERAZIONI DI INVESTIMENTO FINANZIARIO 1. Operazioni di prestito attivo 2. Investimenti in immobilizzazioni non caratteristiche

Dettagli

GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE Galileo Galilei GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Firenze, 7 maggio 2015 E consentito l uso: - del codice Civile - della calcolatrice

Dettagli

Società per azioni: le operazioni caratteristiche

Società per azioni: le operazioni caratteristiche I S T I T U T O D I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E G. F O R T U N A T O Società per azioni: le operazioni caratteristiche Classe IV In questo modulo: La costituzione della società per azioni Il riparto

Dettagli

prof.ssa S.Spallini RAGIONERIA GENERALE Il mercato dei capitali

prof.ssa S.Spallini RAGIONERIA GENERALE Il mercato dei capitali 1 RAGIONERIA GENERALE Il mercato dei capitali Il mercato dei capitali 2 E costituito dalla incontro tra domanda e offerta di capitali, in esso ha luogo la fissazione del prezzo dei capitali rappresentato

Dettagli

Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a.

Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a. Esercitazioni svolte 2008 Scuola Duemila 91 Esercitazione n. 17 Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a. Obiettivi Saper fare: effettuare le procedure di calcolo relative alle operazioni tipiche

Dettagli

Aggiornamenti. Transizione all euro e valori mobiliari. di NELLO AGUSANI e PIETRO GHIGINI docenti di Economia aziendale

Aggiornamenti. Transizione all euro e valori mobiliari. di NELLO AGUSANI e PIETRO GHIGINI docenti di Economia aziendale I 89 Transizione all euro e valori mobiliari di NELLO AGUSANI e PIETRO GHIGINI docenti di Economia aziendale Negli anni recenti il processo di integrazione europea ha provocato una serie di innovazioni

Dettagli

Classificazione dei titoli

Classificazione dei titoli Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 1 OPERAZIONI IN TITOLI Fondi (pubblici e privati) = crediti fruttiferi in denaro o quote fruttifere di capitale. Beni fungibili

Dettagli

www.net4students.org Pag. 1

www.net4students.org Pag. 1 TOMO 1-5. SOCIETÀ DI CAPITALI: FINANZIAMENTI A TITOLO DI CAPITALE DI DEBITO 5.2 confronto tra prestito obbligazionario e mutuo passivo Piano di ammortamento finanziario del prestito obbligazionario Anni

Dettagli

Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC

Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC Lidia Sorrentino OBIETTIVI Verificare la conoscenza delle principali problematiche

Dettagli

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1 ISSIS DON MILANI LICEO Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA 1 NEL MERCATO FINANZIARIO SI NEGOZIANO TITOLI CON SCADENZA SUPERIORE A 18 MESI AZIONI OBBLIGAZIONI TITOLI DI STATO 2 VALORE DEI TITOLI VALORE

Dettagli

ESERCITAZIONE N. 4 - SPA

ESERCITAZIONE N. 4 - SPA ESERCITAZIONE N. 4 VARIAZIONI CAPITALE SOCIALE Pagina 1 di 11 TIPOLOGIE DI AUMENTI DEL CAPITALE SOCIALE L aumento del Capitale Sociale può essere: - SENZA VARIAZIONE del P.N. (Virtuale o Gratuito) - CON

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAPITOLO 8 - LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI di Alfredo Viganò

ESERCIZI RELATIVI AL CAPITOLO 8 - LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI di Alfredo Viganò 1 ESERCIZI RELATIVI AL CAPITOLO 8 - LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI di Alfredo Viganò Esercizio n.1 In data 14.7.X, l impresa DELTA acquista titoli azionari

Dettagli

LA GESTIONE FINANZIARIA:REPERIMENTO DI RISORSE E INVESTIMENTI IN TITOLI

LA GESTIONE FINANZIARIA:REPERIMENTO DI RISORSE E INVESTIMENTI IN TITOLI Esercizio 3 In data 1/6 la società Delta S.p.A. ottiene un anticipazione bancaria con scadenza al 1/8 per l importo di 10.000. Gli interessi sono liquidati in via posticipata ed ammontano a 500. In data

Dettagli

Note didattiche I Prestiti Obbligazionari

Note didattiche I Prestiti Obbligazionari Note didattiche I Prestiti Obbligazionari 18 marzo 2008 1 Il prestito obbligazionario: definizione Mediante il prestito obbligazionario le società per azioni e in accomandita per azioni ottengono finanziamenti

Dettagli

Società per azioni: le operazioni caratteristiche

Società per azioni: le operazioni caratteristiche Albez edutainment production Società per azioni: le operazioni caratteristiche Classe IV ITC In questo modulo: La costituzione della società per azioni Il riparto dell utile in presenza di costi d impianto

Dettagli

Le operazioni caratteristiche delle società per azioni

Le operazioni caratteristiche delle società per azioni IISS BOSELLI ALBERTI PERTINI VARAZZE CLASSE 4^G VERIFICA DI ECONOMIA AZIENDALE Le operazioni caratteristiche delle società per azioni COSTITUZIONE, DESTINAZIONE DELL UTILE, COPERTURA DELLA PERDITA Anno

Dettagli

Corso teorico - pratico di contabilità generale e bilancio

Corso teorico - pratico di contabilità generale e bilancio Corso teorico - pratico di contabilità generale e bilancio a cura di: Enrico Larocca Dottore Commercialista e Revisore Contabile in Matera L ammortamento del disaggio su prestiti, il rimborso dei prestiti

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 31/12 La società X fitta un capannone a 10000 annuali. La riscossione avviene il 20/5 di ogni anno, in maniera anticipata. Redigere le scritture. 31/12 La società X fitta

Dettagli

Albez edutainment production. Analisi caso. Classe IV ITC

Albez edutainment production. Analisi caso. Classe IV ITC Albez edutainment production Analisi caso Classe IV ITC Il caso In data 10/01/n0, con atto costitutivo del notaio Guastavino, è stata costituita la Matrix spa con capitale sociale formato da 25.000 azioni

Dettagli

I Prestiti Obbligazionari

I Prestiti Obbligazionari I Prestiti Obbligazionari I PRESTITI OBBLIGAZIONARI I prestiti obbligazionari sono debiti di finanziamento tipici della s.p.a. che, con essi, si procura mezzi finanziari per sviluppare la propria attività

Dettagli

I prestiti obbligazionari

I prestiti obbligazionari Albez edutainment production I prestiti obbligazionari Classe IV ITC In questo modulo: Cosa sono i prestiti obbligazionari Limiti ed eccezioni all emissione di obbligazioni Emissioni alla pari, sotto la

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 (prof. MICHELE GALEOTTI Economia aziendale) 31/12 La società X fitta un capannone a 10000 annuali. La riscossione avviene il 20/5 di ogni anno, in maniera anticipata. 31/12

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Edmondo De Amicis Via C. Parenzo 16 ROVIGO Tel. 0425-21240 Fax 0425-422820 E-mail segreteria@itcrovigo.it Web www.itcrovigo.it C.F. 93028770290 C.M. ROIS008009

Dettagli

Gestione del magazzino. Imputazione dei costi di distribuzione fra due reparti di un azienda mercantile

Gestione del magazzino. Imputazione dei costi di distribuzione fra due reparti di un azienda mercantile Gestione del magazzino. Imputazione dei costi di distribuzione fra due reparti di un azienda mercantile A L azienda commerciale all ingrosso Alfa S.p.A. di Catania commercia, fra gli altri, l articolo

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

ESERCITAZIONE: GLI INVESTIMENTI PATRIMONIALI ACCESSORI

ESERCITAZIONE: GLI INVESTIMENTI PATRIMONIALI ACCESSORI ESERCITAZIONE: GLI INVESTIMENTI PATRIMONIALI ACCESSORI Argomenti della lezione: 1) Investimenti in titoli a reddito predeterminato Soluzione proposta sulla base di tutti e tre i metodi di contabilizzazione:

Dettagli

Le partecipazioni. 1. L acquisizione di partecipazioni 1/7

Le partecipazioni. 1. L acquisizione di partecipazioni 1/7 focus modulo 3 lezione 40 Il mercato dei capitali e la Borsa valori La negoziazione dei titoli azionari Le partecipazioni Gli investimenti di un impresa in azioni o quote di Capitale sociale di altre società

Dettagli

Presentare: le scritture in P.D. relative alle operazioni indicate

Presentare: le scritture in P.D. relative alle operazioni indicate Esercizio 1 In data 15/03 si costituisce a Crema la G.P.F. s.p.a., con Capitale sociale suddiviso in n. 250.000 azioni del valore nominale di 2,00. Il capitale viene interamente sottoscritto dai soci che

Dettagli

I prestiti obbligazionari. 23 marzo 2011

I prestiti obbligazionari. 23 marzo 2011 I prestiti obbligazionari 23 marzo 2011 1 Il prestito obbligazionario definizione Mediante il prestito obbligazionario le società per azioni e in accomandita per azioni ottengono finanziamenti a medio

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Prodotti Finanziari a medio - lungo termine CCT: Certificati di Credito del Tesoro

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Prodotti Finanziari a medio - lungo termine CCT: Certificati di Credito del Tesoro AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Prodotti Finanziari a medio - lungo termine CCT: Certificati di Credito del Tesoro ORGANISMO BILATERALE

Dettagli

I VALORI MOBILIARI I VALORI MOBILIARI I VALORI MOBILIARI CORSI DI RIALLINEAMENTO 19/10/2011

I VALORI MOBILIARI I VALORI MOBILIARI I VALORI MOBILIARI CORSI DI RIALLINEAMENTO 19/10/2011 CORSI DI RIALLINEAMENTO ECONOMIA AZIENDALE A.A. 2011-2012 Sono titoli di credito negoziabili e trasferibili emessi da enti pubblici o da società private, che rappresentano crediti fruttiferi in denaro

Dettagli

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1)

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1) STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1) Novembre 2011 Università della Terza Età 1 Il Mercato Finanziario Il mercato finanziario è il complesso delle emissioni e delle negoziazioni che hanno come oggetto strumenti

Dettagli

Albez edutainment production. Approfondimento spa. IV Classe ITC

Albez edutainment production. Approfondimento spa. IV Classe ITC Albez edutainment production Approfondimento spa IV Classe ITC In questo modulo: Le riserve di utili Aspetti fiscali dei dividendi Gli acconti su dividendi Coperture di perdite Aumenti e diminuzioni di

Dettagli

Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI

Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI 11.1. Il prestito obbligazionario: aspetti giuridici ed economicoaziendali Il prestito obbligazionario rappresenta una modalità di finanziamento a medio-lungo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO SECURFONDO Il Consiglio di Amministrazione della InvestiRE SGR S.p.A. ha approvato in data odierna la Relazione di

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 -

GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 - GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 40 ) Operazioni relative alla S.p.A.:

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

Scritture delle S.p.a.

Scritture delle S.p.a. Scritture delle S.p.a. In data 1 luglio dell anno n viene costituita la Oni Somar s.p.a. con capitale diviso in n. 500.000 azioni del valore nominale di 3,00 cadauna. N. 100.000 azioni sono sottoscritte

Dettagli

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata società consortile a responsabilità limitata Sede Via Pietrasantina c/o Bus Terminal - 56100 PISA (PI) Codice Fiscale, partita IVA e iscrizione Registro Imprese di Pisa n. 0170429 050 9 Repertorio Economico

Dettagli

Capitolo 11. Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini. Esercizio 1. Una Società, il 31-12-2000 presenta il seguente Stato Patrimoniale.

Capitolo 11. Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini. Esercizio 1. Una Società, il 31-12-2000 presenta il seguente Stato Patrimoniale. Capitolo 11 Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini Esercizio 1 Una Società, il 31-12-2 presenta il seguente Stato Patrimoniale. Terreni Immobilizzazioni tecniche Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

1/1/n+1 Procedere alla riapertura dei conti e allo storno delle rimanenze, dei ratei e deirisconti iniziali

1/1/n+1 Procedere alla riapertura dei conti e allo storno delle rimanenze, dei ratei e deirisconti iniziali ESERCIZIO n. 1 Assestamento, determinazione del reddito e scritture di riapertura Eccedenze Dare Eccedenze Avere Denaro in cassa 4.262,70 Patrimonio Netto 928.690,60 Interessi passivi v/forn. 10.105,20

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV)

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) C1. Schema di prospetto del valore dell azione di SICAV DENOMINAZIONE DELLA SICAV:... PROSPETTO DEL VALORE DELL AZIONE AL.../.../...

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Si richiede lo svolgimento della parte A e di uno dei punti a scelta della parte B E consentito l uso del Codice Civile non commentato e della calcolatrice

Dettagli

OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2003-2011 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim.

OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2003-2011 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim. FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431

Dettagli

GESTIONE TITOLI Dispense / teoria registrazioni Gestione Titoli. Prof. Luca Dossena

GESTIONE TITOLI Dispense / teoria registrazioni Gestione Titoli. Prof. Luca Dossena GESTIONE TITOLI Dispense / teoria registrazioni Gestione Titoli Prof. Luca Dossena Capitolo: Gestione Titoli Sommario Gestione Titoli... 3 Chi emette azioni o obbligazioni:... 3 Chi acquista azioni o obbligazioni...

Dettagli

bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, portafoglio sbf

bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, portafoglio sbf Temi in preparazione alla maturità Analisi di bilancio, bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, decisioni aziendali, portafoglio sbf di Rossana MANELLI ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIA:

Dettagli

Valutazione secondo IAS Fair value al netto del ricalcolo Fondo ammortamento

Valutazione secondo IAS Fair value al netto del ricalcolo Fondo ammortamento I principi contabili internazionali (IAS), attualmente in Italia obbligatori per le società quotate, sono regole tecnico-ragioneristiche che stabiliscono : A. Le modalità di contabilizzazione degli eventi

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943 BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA DI CESENA 01/06/07-01/06/10 - TF

Dettagli

Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo. Aderente all Ombudsman bancario. Rating. Not rated

Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo. Aderente all Ombudsman bancario. Rating. Not rated GLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 210 CODICE ISIN IT0003820336

Dettagli

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I 20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I Il candidato proceda preventivamente ad illustrare sotto il profilo civilistico e fiscale le caratteristiche dell operazione di cessione d azienda. Successivamente

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti finanziari

Dettagli

PROVA C. ESERCIZIO 1 Al 15 marzo 2013 la situazione contabile della Ellesse & C. S.p.a.. presenta, i seguenti saldi: ...

PROVA C. ESERCIZIO 1 Al 15 marzo 2013 la situazione contabile della Ellesse & C. S.p.a.. presenta, i seguenti saldi: ... PROVA C ESERCIZIO 1 Al 15 marzo 2013 la situazione contabile della Ellesse & C. S.p.a.. presenta, i seguenti saldi: Attrezzature 157.400,00 Riserva Legale 30.000,00 Capitale sociale 270.000,00 Crediti

Dettagli

Tema di Economia aziendale IGEA Proposta di svolgimento

Tema di Economia aziendale IGEA Proposta di svolgimento Tema di Economia aziendale IGEA Proposta di svolgimento PERCORSO B IMPRESE BANCARIE Conto economico: commento delle voci e calcolo di risultati intermedi Il percorso B, relativo alle imprese bancarie,

Dettagli

OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2005-2015 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim.

OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2005-2015 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim. OGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 120 CODICE ISIN IT0003353429

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Parma Temi speciali di bilancio Le partecipazioni I titoli (cenni) 1 Indice degli argomenti 1. I TITOLI E LE PARTECIPAZIONI ISCRITTE NELLE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE i titoli

Dettagli

I titoli di debito: elementi distintivi

I titoli di debito: elementi distintivi I titoli di debito: elementi distintivi Valore nominale Modalità di remunerazione Titolo con cedola: tasso cedolare, cedola, data/e di godimento Titolo senza cedola o zero coupon Rischi tipici Rischio

Dettagli

Analisi di casi: costituzione, riparto utili e aumento capitale sociale nelle spa

Analisi di casi: costituzione, riparto utili e aumento capitale sociale nelle spa Albez edutainment production Analisi di casi: costituzione, riparto utili e aumento capitale sociale nelle spa Classe IV ITC 1 CASO In data 11-01 si è costituita la Beta spa con capitale sociale di 600.000,

Dettagli

Fila A. Economia Aziendale Economia e Commercio Cognome... Nome... Matricola...

Fila A. Economia Aziendale Economia e Commercio Cognome... Nome... Matricola... ANNO ACCADEMICO 2011/2012 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE FACOLTÀ DI ECONOMIA corso di CONTABILITÀ E BILANCIO 3 Prova intermedia del 14-5-2012 Fila A Corso di laurea (spuntare una delle seguenti

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale 2006

Commento al tema di Economia aziendale 2006 Commento al tema di Economia aziendale 2006 Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici Commerciali è incentrato sulla gestione finanziaria dell impresa ed è articolato in

Dettagli

COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI

COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI Esempio di costituzione di una S.r.l. Si costituisce il 31 ottobre la S.r.l. Beta, con un capitale sociale di 300.000 sottoscritto dai soci seguenti: - socio A: quota

Dettagli

Corso di Contabilità e bilancio Contabilita hi.net Gli investimenti finanziari similianobonacc.mas www

Corso di Contabilità e bilancio Contabilita hi.net Gli investimenti finanziari similianobonacc.mas www Corso di Contabilità e bilancio Contabilita www.mass similianobonacch hi.net Gli investimenti finanziari oggetto della lezione LE RILEVAZIONI CONTABILI DELLE OPERAZIONI SU TITOLI 2 Le operazioni della

Dettagli

delle operazioni di gestione e di a stati comparati, prospetti della

delle operazioni di gestione e di a stati comparati, prospetti della Temi in preparazione alla maturità Ammortamento, contabilizzazione delle operazioni di gestione e di assestamento, bilancio sintetico a stati comparati, prospetti della Nota integrativa, calcolo delle

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA ALPI MARITTIME CREDITO COOPERATIVO CARRU S.C.P.A. in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Banca Alpi Marittime Credito Cooperativo Carrù S.c.p.a.

Dettagli

Strumenti finanziari e scelte di investimento. Roma, 8 maggio 2009

Strumenti finanziari e scelte di investimento. Roma, 8 maggio 2009 Strumenti finanziari e scelte di investimento Roma, 8 maggio 2009 IL MERCATO DEI CAPITALI Il MERCATO DEI CAPITALI è il luogo ideale dove si incontrano domanda e offerta di strumenti finanziari. Lo scopo

Dettagli

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente FOGLIO INFORMATIVO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 235 CODICE ISIN IT0003935365

Dettagli

Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a

Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a UNITÀ B La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a La gestione delle aziende di produzione: settori e profili di analisi Documento Esercizi Operazioni

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 8 LE SCRITTURE CONTABILI Le partecipazioni TITOLI E PARTECIPAZIONI I titoli sono composti principalmente da: titoli di credito: lo stato, che emette

Dettagli

5/12/2014 CRITERIO DEL PATRIMONIO NETTO CRITERI DI VALUTAZIONE. Scritture contabili SOLO PER PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE E COLLEGATE

5/12/2014 CRITERIO DEL PATRIMONIO NETTO CRITERI DI VALUTAZIONE. Scritture contabili SOLO PER PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE E COLLEGATE CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERIO DEL PATRIMONIO NETTO Art. 2426 c.c. SOLO PER PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE E COLLEGATE LA PARTECIPAZIONE E VALUTATA PER UN IMPORTO PARI ALLA CORRISPONDENTE FRAZIONE

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva le semestrali 2015 dei fondi BNL Portfolio Immobiliare ed Estense-Grande Distribuzione

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva le semestrali 2015 dei fondi BNL Portfolio Immobiliare ed Estense-Grande Distribuzione BNP Paribas REIM SGR p.a. approva le semestrali 2015 dei fondi BNL Portfolio Immobiliare ed Estense-Grande Distribuzione Milano, 28 luglio 2015. Il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas REIM SGR

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli e le partecipazioni

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI Allegato A PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti

Dettagli

CASO AGRY S.P.A. Svincolo dei conferimenti e calcolo degli interessi

CASO AGRY S.P.A. Svincolo dei conferimenti e calcolo degli interessi CASO AGRY S.P.A. Costituzione della società 12/05 Azionisti c/sottoscrizione a Capitale Sociale 250.000,00 12/05 BNL c/c vincolato a Azionisti c/ Sottoscrizione 62.500,00 Svincolo dei conferimenti e calcolo

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 127 CODICE ISIN IT0003373534

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Rendiconto Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate. Esito della 18ma Emissione di Quote

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Rendiconto Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate. Esito della 18ma Emissione di Quote COMUNICATO STAMPA Approvazione Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate Esito della 18ma Emissione di Quote Conversione di quote del Fondo Si comunica che, in data odierna, il Consiglio di

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772

CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772 EMISSIONE OBBLIGAZIONARIA CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772 INDICE Documento di Sintesi. Pag. 2 Regolamento del prestito obbligazionario..

Dettagli

Ammortamento disaggio di emissione Analisi di caso

Ammortamento disaggio di emissione Analisi di caso Albez edutainment production Ammortamento disaggio di emissione Analisi di caso Classe IV ITC Il caso Il 5/03/n il consiglio di amministrazione della Thea spa, con azioni quotate in mercati regolamentati,

Dettagli

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21 Registro delle Imprese di Milano Codice fiscale e numero di iscrizione 12237260158 Numero di iscrizione all Albo

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI STEP COUPON BANCA DI CESENA 04/02/2008 04/02/2011 STEP

Dettagli

ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO. Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007

ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO. Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007 ESERCITAZIONE DI PREPARAZIONE ALL ESAME SCRITTO Esercizio n 1: Data una SpA con le seguenti situazioni patrimoniali negli anni 2006 e 2007 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2006 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2007

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O Fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2003 Bipiemme Real Estate SGR S.p.A. Sede Legale: Galleria De Cristoforis, 1-20122 Milano

Dettagli

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO Banca Popolare del Lazio 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 Le presenti

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. PRODOTTI FINANZIARI A MEDIO-LUNGO TERMINE BTP: Buoni del Tesoro Poliennali

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. PRODOTTI FINANZIARI A MEDIO-LUNGO TERMINE BTP: Buoni del Tesoro Poliennali AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto PRODOTTI FINANZIARI A MEDIO-LUNGO TERMINE BTP: Buoni del Tesoro Poliennali ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico Immobiliare Dinamico: valore di quota pari a Euro 206,972 con un rendimento medio annuo composto (TIR) del -1,91%

Dettagli

9b. Scritture di interazione e rettifica. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo

9b. Scritture di interazione e rettifica. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo 9b. Scritture di interazione e rettifica Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano, Febbraio 2015 Le scritture di integrazione e rettifica.. CONTO ECONOMICO COSTI RICAVI. ATTIVITÀ PASSIVITÀ APPLICAZIONE

Dettagli

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI V/S SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Prodotti finanziari a medio - lungo termine CTZ: Certificati del Tesoro zero coupon ORGANISMO BILATERALE

Dettagli

PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI

PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI RENDIMENTO MEDIO ANNUO DAL COLLOCAMENTO PARI A 11,3% RISPETTO AL TARGET DEL 5,5%

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti

Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti 1. Un capitale d ammontare 100 viene investito, in regime di interesse semplice, al tasso annuo

Dettagli

ESERCIZIO N.1. Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001

ESERCIZIO N.1. Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001 ESERCIZIO N.1 Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001 Stato Patrimoniale al 31.12.2001 B) IMMOBILIZZAZIONI A) PATRIMONIO NETTO I Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

Applicazione n.3 Costituzione snc. Ingresso nuovo socio. Recesso socio

Applicazione n.3 Costituzione snc. Ingresso nuovo socio. Recesso socio Costituzione snc. Ingresso nuovo socio. Recesso socio In data 01/10 si costituisce un'azienda commerciale di piccole dimensioni, con forma giuridica di snc, con capitale sociale pari ad 174.200 così ripartito:

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare BNL Portfolio Immobiliare: valore di quota pari a Euro 937,084 con un rendimento medio annuo composto (TIR)

Dettagli

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea tema 14 Controllo di gestione; costi di produzione per commessa. Bilancio con dati a scelta, budget e Nota integrativa. Analisi di bilancio per indici. Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Relazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Relazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate COMUNICATO STAMPA Approvazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate Esito della 19ma Emissione di Quote Conversione di quote del Fondo Si comunica che, in

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2009 Euro 6.671.440

Dettagli

OPERAZIONI IN TITOLI - CONDIZIONI ECONOMICHE

OPERAZIONI IN TITOLI - CONDIZIONI ECONOMICHE Data 26/01/2015 Versione n. 06 OPERAZIONI IN TITOLI - CONDIZIONI ECONOMICHE RACCOLTA ORDINI / NEGOZIAZIONE o TITOLI OBBLIGAZIONARI: TITOLI DI STATO ITALIA / ESTERO COMMISSIONI di negoziazione... 0,55%

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli