IL CONSIGLIO INFORMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL CONSIGLIO INFORMA"

Transcript

1 A Ordinistiche IL CONSIGLIO INFORMA BILANCIO preventivo 2008 Ordine degli Psicologi DELIBERA n G/616 dell Toscn - Firenze dottt nell riunione del Consiglio dell Ordine il 1/12//07 OGGETTO: BILANCIO PREVENTIVO ANNO 2008 Consiglieri presenti: Frnetni Edi P Mttei Murizio P Porcitti Cludio P Scchetti Omero Fiorini Tni P Melli Gbriele A Puccioni Murizio Kmushkin Ntli P P Silvestri Silvio P P Mordini Murizio A Rocchi Cristino A Vnnoni Sndr P Mnn Angel P Orfei Rossell P Romoli Denni P Presidente: Sndr Vnnoni Segretrio: Murizio Puccioni Il Consiglio dell Ordine degli Psicologi dell Toscn Ascoltt l relzione del Tesoriere, del Presidente e del Sindco Revisore DELIBERA È pprovto il bilncio preventivo del 2008 così come d llegto, che costituisce prte integrnte e sostnzile del presente provvedimento. PRESENTI.: 12 VOTANTI 8 ASTENUTI 4 (Frnetni, Orfei, Scchetti, Silvestri) FAVOREVOLI 8 CONTRARI 0 Il Segretrio (dr. Murizio Puccioni) Il Tesoriere (dr. Gbriele Melli) Il Presidente (dr. Sndr Vnnoni) 15

2 RELAZIONE PROGRAMMATICA DELLA PRESIDENTE Cri colleghi, in osservnz dell rt. 6 del nostro regolmento contbile mi ccingo d esporvi le linee progrmmtiche e di sviluppo per il prossimo nno che individuernno due settori principli di intervento dell Ordine degli Psicologi dell Toscn: 1. l ordinri dell Ente previst per Legge; 2. l strordinri costituit d inizitive fvore degli iscritti, migliormento degli strumenti di comuniczione e informzione si interni che esterni, inizitive di tutel e promozione dell figur dello psicologo, zioni sostegno del migliormento dell competenze professionli. Punto 1 A ordinri dell Ente previst per Legge Come emergerà più chirmente dll relzione del Tesoriere l nostr situzione economic ci permette di coprire tutte le spese di gestione ordinri mntenendo l quot di 155 euro come nell nno pssto. Per migliorre il funzionmento dell Ente nel settore dell ordinri è previsto di portre compimento lcune zioni già vvite nel corso dell nno 2007 nonché ltre specifiche per il 2008: ssunzione, trmite concorso pubblico (già bndito), di un nuov unità prt-time per il protocollo che permetterà di utilizzre per l ggiornmento del sito e le più dirette gli iscritti l unità in rientro dl congedo per mternità; Al Consiglio dell Ordine degli Psicologi dell Toscn il sito dell Ordine che si pone come punto di scmbio informtivo fr il pubblico, i colleghi e l Ordine deve essere sostenuto d degute risorse che ne permettno un sempre mggiore funzionlità. L investimento mggiore tuttvi è già stto ftto con l nuov pittform del 2007 che, già opertiv, richiederà solo lcuni perfezionmenti. L nuov pittform permetterà di riprendere l invio delle newsletter strumento importnte per un collegmento rpido con i colleghi che si er dovuto interrompere cus di problemi tecnici connessi l vecchio sito. L re riservt del sito è già pront e ci rest soltnto d impegnre le risorse per l invio tutti i colleghi dell pssword personle. Quest re permetterà di rendere ccessibili i colleghi le delibere del consiglio e l circolzione di documenti ed informzioni non pubbliche. Si ritiene debb essere colloct in quest re nche un bchec degli iscritti, dove potrnno trnsitre notizie e informzioni (vedi studi e loro costi) fr i colleghi. Tutto il lvoro di revisione e mess punto del nuovo sito h comportto un notevole sforzo in termini di tempo e di riflessione per il qule mi sento in dovere di ringrzire, nome del Consiglio tutto, il consigliere Mttei che titolo grtuito se ne è occupto con grnde impegno. Punto 2 A strordinri dell Ente per inizitive tutel e promozione dell professione 16 ulteriore degumento degli strumenti informtici e tecnici per l Segreteri dell Ordine, in prte già effettuti, che troverà pien relizzzione con gli ultimi ggiornmenti delle pittforme; l contbilità dell Ordine e l su Tesoreri stnno entrndo in perfett funzione dopo il nturle ssestmento dovuto d un divers orgnizzzione del personle. Nuovo ssetto che potrà produrre mggiori strumenti disposizione degli iscritti, m nche dei lvori del consiglio. Criteri per rimborsi spese, modulistic, vdemecum fiscle, etc ; sul fronte dell comuniczione gli iscritti è necessrio mntenere stmp e spedizione del Bollettino di informzione ; In quest fse del bilncio non è possibile impegnre l ingente vnzo di mministrzione, per legge questo potrà essere impegnto solo in fse di consuntivo 2007 qundo ne conosceremo l importo estto. Per questo motivo le zioni d sostenere su questo punto devono essere trttte solo in line generle senz ipotesi precis di spes bilncio. Possimo tuttvi presumere che l vnzo di mministrzione si ggirerà intorno i euro e, nche se l cifr fosse un po inferiore, non è vveniristico pensre che vremo disposizione le risorse per effetture inizitive strordinrie volte fvorire e sostenere lo sviluppo professionle, l diffusione culturle dell nostr professione, l informzione su di ess, le inizitive di tutel dell figur dello psicologo ed zioni sostegno del migliormento delle competenze professionli. In questi due nni ci simo doperti molto per ren-

3 dere l sede più gibile e fruibile, vedi l ristrutturzione del primo nno, nonché migliorre gli spetti di informtizzzione. Sono stte potenzite le commissioni ed i gruppi di lvoro, nonché i rpporti con l esterno m non ncor sufficientemente. In prticolre sono stti curti i rpporti con l Università, con i Tribunli (grntendo un presenz stbile per gli lbi dei CTU), con gli Enti Locli, esponendoci in prim person nell tutel del nostro specifico professionle. Inoltre simo stti e contimo di essere presenti, quli membri del CUP toscno, tutte le inizitive che livello locle rigurdno l riform delle professioni. Sul fronte dell tutel ci simo impegnti, e continueremo nell nno 2008, non solo sull costituzione dell Osservtorio sugli busi professionli, m in zioni contro quelle Università, quei Comuni e quelle ASL, lddove ritenevmo vi fosse stto uno sconfinmento di ltre professioni nell nostr. E stt inoltre potenzit l zione di segnlzione degli busi professionli ll mgistrtur. Continure quest cpillre di esposti richiederà ovvimente l impegno di risorse economiche che tuttvi ritenimo molto importnte investire. E opinione condivis dl Consiglio che un zione di tutel dell professione non poss essere svolt solo ttrverso le sedi dei tribunli m poss trovre benefici nche d un continu e corrett informzione del cittdino. Per questo motivo l nno pssto sono stti stnziti fondi per un pgin su Repubblic, inizitiv che dovrebbe trovre quest nno un potenzimento dell impegno di spes l fine di renderl più continu e cpillre. Ritengo fondmentle per l nno 2008 vvlersi di un giornlist che curi le nostre relzioni con l stmp e sviluppi insieme noi un cmpgn informtiv sulle numerose questioni che grvno l nostr professione e che rimngono troppo circoscritte d un discorso solo interno ll ctegori. Per qunto rigurd il sostegno dell nostr figur e delle nostre competenze nelle sedi istituzionli, nell difes dgli busi professionli, nell presentzione sull stmp del nostro specifico professionle, ritengo si fondmentle cquisire un serie di preri utorevoli che presentino e sciolgno si d un punto di vist giuridico legle si epistemologico lcuni nodi critici del nostro specifico professionle. Vedi d esempio cos è che può fre lo psicologo e perché non può essere ftto d un counsellor, quli mbiti dell medizione fmilire possono essere svolti correttmente solo d uno psicologo e quli sono liberi, etc. Su questo punto ho già inizito coinvolgere il CNOP ttrverso il progetto Atti Tipici, m dovremo essere pronti d impegnre nche risorse regionli lddove i tempi del CNOP non ci permettessero di vere deguto e rpido supporto per zioni livello locle. Nel 2008 possimo inoltre pensre che i lvori delle Commissioni vrnno prodotto sufficienti riflessioni e quindi sollecitzioni per inizitive di migliormento dell competenze professionli. Con il contributo dell Commissione Cultur (recentemente istituit) si ndrnno pertnto rccogliere tli sollecitzioni pensndo ll orgnizzzione di giornte di studio e riflessione su temi slienti per l professione, per es. l pprofondimento di linee guid per l in specifici contesti (scuol, tribunle). In ultimo, m non per importnz, ndrnno investite risorse per lo sviluppo e l pprofondimento delle norme deontologiche in un ottic di prevenzione dei comportmenti scorretti nziché solo snziontori. Tle obiettivo può essere relizzto ttrverso momenti di riflessione, seminri che tuttvi coinvolgono sempre un numero limitto di iscritti. E importnte quindi essere certi di rggiungere nche l totlità degli iscritti, in modo che nessuno poss dire di non spere, e questo può essere ftto fornendo un bse comune di lettur. Anni f fu invito tutti il testo di Clvi-Gullott sul Codice Deontologico, quest nno potremmo integrre tle conoscenz con il testo sempre di Clvi e ltri Lo psicologo l lvoro edito d Frnco Angeli o testi simili. Visto che molti Ordini hnno l bitudine di reglre un gend gli iscritti per Ntle, noi potremmo invire il libro come dono m nche stimolo per un pprofondimento deontologico. Dobbimo inoltre pensre i neoiscritti, qusi sempre insufficientemente preprti in mteri deontologic, per i quli potremmo cquistre nche il testo di Clvi Gullott sul Codice Deontologico in modo d fornirglielo l momento dell iscrizione sempre seguendo il principio, prticolrmente pregnnte nell nostr disciplin, che è meglio prevenire piuttosto che curre. L Presidente Sndr Vnnoni 17

4 18 BILANCIO PREVENTIVO 2008 RELAZIONE DEL TESORIERE Cri colleghi, per l esercizio finnzirio 2008 il nostro Ordine present il bilncio di previsione secondo lo schem previsto dl Regolmento di Contbilità pprovto dl Consiglio dell Ordine ll fine dell nno scorso, che riclc il regolmento del nostro Consiglio Nzionle, recependone tutti i principi dell contbilità pubblic, per noi obbligtori. I dti del bilncio dell esercizio finnzirio 2008 si bsno sui dti preventivi dell esercizio 2007, il cui consuntivo verrà sottoposto ll Vostr pprovzione nel prossimo mese di mrzo, tenuto conto delle vrizioni che si sono verificte fino d oggi e, presuntivmente, di quelle che si verifichernno entro l fine di questo nno. Con l prezios ed efficiente collborzione dell impiegto mministrtivo (Pol Dilghi), che mi preme ringrzire, ho pprontto, nlizzndolo voce per voce, il bilncio previsionle per il prossimo nno, pportndo vrie modifiche, nell ottic di minimizzre le spese gestionli e fre in modo di preggire il bilncio tr spese ordinrie e entrte ordinrie, in modo d lscire tutto l vnzo di mministrzione disposizione per relizzre inizitive strordinrie per gli iscritti o vvire ulteriori ricerche e studi, in bse come vorremo destinrlo nel prossimo futuro. Come noto, le entrte ordinrie dell Ordine sono ssolutmente fisse, in qunto costituite per il 99% dlle quote degli iscritti. Attulmente, considerndo un congruo numero previsto di nuove iscrizioni, le entrte mmontno circ euro. A queste si ggiunge l ncor ingente somm di circ euro, che costituisce l vnzo di mministrzione presunto e che, durnte l nno in corso, non è stto minimmente intccto, l contrrio degli nni precedenti, nonostnte il significtivo umento delle spese ordinrie seguito dell introduzione delle indennità di cric e di vri ltri oneri fissi. Ciò è stto possibile grzie d un ccurt revisione delle uscite e d un riduzione l minimo possibile degli sprechi. Tle vnzo ttulmente gice su un conto corrente, per cui non produce nenche un rendit significtiv. Il revisore dei conti h espresso il prere che quest somm poss essere trnquillmente smobilizzt, purché per spese di crttere strordinrio, ovvero che non ricdno necessrimente sugli nni successivi di esercizio. Tuttvi, dto che il bilncio di previsione risult preggio, pur non vendo umentto l Al Consiglio dell Ordine degli Psicologi dell Toscn quot d iscrizione ll ordine e destinndo fin d or euro d eventuli inizitive per gli iscritti, non credo che esso verrà intccto significtivmente nenche quest nno. E mi intenzione, dunque, studire delle mnovre economiche di investimento finnzirio breve termine per lzre l rendit di tle ptrimonio immobilizzto, che l momento opportuno sottoporrò vostr vlutzione. E d considerre, inoltre, che un recente deliber del CNOP ci h ulteriormente vvntggito, in qunto il ristorno l nzionle è stto bbssto significtivmente, consentendoci un risprmio di circ euro. Nell previsione per il 2008, quindi, si è cercto di coprire tutte le spese ordinrie ( euro), con le entrte provenienti dlle quote ssocitive e di non intccre, per il momento, il grnde vnzo di esercizio, lscindolo d destinrsi tutte quelle spese strordinrie e occsionli che potremo sostenere quest nno per erogre nuovi servizi fvore degli iscritti e per relizzre inizitive (congressi, corsi, ecc.) e ricerche e studi, che richiedno un impegno di spes superiore i euro già destinti. Entrndo nello specifico delle spese ordinrie, circ euro vengono trsferite direttmente l Consiglio Nzionle euro sono stti previsti per il regolre esercizio degli orgni e delle commissioni. Tle cifr è costituit d euro per i gettoni di presenz l consiglio ed lle commissioni (clcolo medio su 13 consiglieri presenti per 16 consigli ll nuov cifr di _ 160,00 lordi), euro per le indennità di cric, euro per gli oneri del revisore dei conti, euro per l stmp e spedizione di tre numeri del bollettino, euro di rimborsi spese (es. lberghi per quei consiglieri che vengono d fuori sede), euro di rimborsi spese per l prtecipzione convegni per conto dell Ordine, euro di rimborsi spese per le delle commissioni e euro di spese vrie, d impiegrsi per corrispondere un indennità fronte di incrichi istituzionli i consiglieri o gli iscritti, come nel cso dell rppresentnz del Consiglio presso i Tribunli per le iscrizioni ll Albo dei Consulenti. Le spese per i dipendenti fissi mmontno d un totle di euro, compresi oneri riflessi, ccntonmento TFR e corsi di ggiornmento ob-

5 bligtori. In quest voce sono compresi nche i costi strordinri del quinto dipendente dell ordine, che verrà ssunto tempo indeterminto seguito del concorso che bbimo bndito. Un delle voci che in quest ultimo periodo si è cercto di bbttere è quell delle consulenze professionli, rivedendo tutti i vri contrtti e cercndo di ottimizzre le risorse, per un mmontre di euro. L consulenz legle, come già pprovto, è ffidt ll vv. [omissis], per un compenso complessivo di euro, che offre trmite gli uffici l consulenz legle grtuit gli iscritti. Il costo per l ssistenz mministrtiv è di euro (incrico unico di consulenz del lvoro e gestione pghe l dr. [omissis], incrico di ssistenz contbile l dr. [omissis], e incrico l dr. [omissis] per l fornitur dell consulenz fiscle grtuit gli iscritti). I costi totli di ssistenz tecnic ed informtic mmontno euro e comprendono l ssistenz l progrmm di contbilità, l ssistenz tecnic per l rete informtic, l ssistenz l rilevtore presenze, ecc. Gli oneri per l sicurezz, ovvero l consulenz dell ing. [omissis], responsbile dell sicurezz (legge 626), mmontno euro. Le spese per l gestione dell sede sono pressoché fisse ed mmontno euro. L ffitto, il riscldmento e le spese condominili grvno per euro. L cifr totle comprende, inoltre, euro per le spese di energi elettric e cqu, euro per l pulizi dell sede (2 volte settimn), euro di tss smltimento rifiuti, euro per spese di mnutenzione locli, ed ltre piccole spese euro sono previsti per le spese d ufficio, tr cui euro di cncelleri (bbimo cercto di bbttere gli ingenti costi di stmp dei tesserini e di produzione dei timbri selezionndo nuovi fornitori), euro di telefono fisso, euro di telefoni cellulri, euro di spese postli, euro di noleggio dell fotocopitrice, euro per l connessione internet e per l gestione del sito web, euro per l bbonmento riviste (bnc dti giuridiche De Agostini, Sole 24 Ore), euro di spese e commissioni bncrie e postli, euro per il servizio Postel, che ssolve l funzione di incssre le quote degli iscritti, oltre d ltre spese minori. Abbimo previsto euro di spese per le ritenute fiscli sugli interessi postli e bncri, per l gestione degli iscritti morosi ed il rimborso di quote non dovute o similri. Abbimo lscito un previsione di spes di euro, purtroppo difficilmente stimbile, per le eventuli spese legli per ptrocinio e per soccombenz in giudizio. Infine, bbimo lscito un fondo di riserv di euro, in line con qunto previsto dll Art. 13 del vigente regolmento di mministrzione e contbilità. [omissis] Il Tesoriere Dr. Gbriele Melli 19

6 20 BILANCIO PREVENTIVO PREVENTIVO GESTIONALE Previsione di css Previsione di competenz 2008 Vrizioni Previsione inizile 2007 Residui ttivi presunti ll fine del 2007 Voce di bilncio ENTRATE AVANZO AMMINISTRAZIONE PRESUNTO 0, , , ,20 0,00 FONDO DI CASSA 0,00 0,00 0,00 0, ,22 TITOLO I ENTRATE CORRENTI Ct. 1 QUOTE ANNUALI ORDINARIE , , , , ,00 Ct. 2 NUOVE ISCRIZIONI 0, , , , ,00 Ct. 3 TASSE DI TRASFERIMENTO 0,00 200,00 200,00 200,00 Ct. 4 TASSE DI SEGRETERIA 0, ,00 250, , ,00 Ct. 5 INTERESSI SU DEPOSITI E TITOLI 1.000, , , , ,00 Ct. 6 INTERESSI DI MORA SU RITARDATI INCASSI QUOTE 0,00 800,00 800,00 800,00 Ct. 7 RECUPERO SPESE E SOVRATTASSE PER RITARDOINCASSO QUOTA 0, , , ,00 Ct. 8 RECUPERI SU SPESE LEGALI 0, , , ,00 Ct. 9 RECUPERI E RIMBORSI DIVERSI 0, , , ,00 Ct. 10 POSTE RETTIFICATIVE E MODIFICATIVE DELLEUSCITE 0,00 500,00 500,00 500,00 Totle titolo I , , , , ,00 TITOLO II ENTRATE PER ALIENAZIONE DI BENI PATRIMONIALI Totle titolo II 0,00 TITOLO III ENTRATE PER PARTITE DI GIRO Ct. 1 RITENUTE PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALIPERSONALE DIPENDENTE 0, , , , ,00 Ct. 2 RITENUTE ERARIALI PER IL PERSONALE DIPENDENTE 0, , , , ,00 Ct. 3 RITENUTE ERARIALI PER INCARICHI PROFESSIONALI 0, , , ,00 Ct. 4 ANTICIPAZIONI PER LA CASSA ECONOMALE 0, , , ,00 Ct. 5 CONTRIBUTI INPS SU COLLAB.NI AUTONOME 0, , , ,00 Ct. 6 ADDIZIONALE REGIONALE TOSCANA 0, , , ,00 Ct. 7 TRATTENUTE SINDACALI 0,00 350,00 50,00 400,00 400,00 Ct. 8 RITENUTE ERARIALI E PREVIDENZIALI DI VARIO GENERE Cp. 1 Ritenute errili per gettoni di presenz 0, ,00 600, , ,00 Cp. 2 Ritenute previdenzili gettoni di presenz 0, ,00 200, , ,00 Totle ctegori 0, ,00 800, , ,00 Ct. 9 RIMBORSO TITOLI DI STATO 0,00 Ct. 10 INCASSO SOMME NON DOVUTE 0, , , ,00 Ct. 11 DEPOSITI CAUZIONALI RESTITUZIONE 0,00 Ct. 12 PRELIEVI DA C/CP PER TFR , , , ,12 Totle titolo III , , , , ,12 TOTALI , , , , ,34

7 Previsione di css Previsione di competenz 2008 Vrizioni Previsione inizile 2007 Residui ttivi presunti ll fine del 2007 Voce di bilncio USCITE CORRENTI Ct. 1 TRASFERIMENTI AL CONSIGLIO NAZIONALE Cp. 1 Quote ordinrie su iscritti 0, , , , ,00 Totle ctegori 0, , , , ,00 Ct. 2 SPESE PER ORGANI, COMMISSIONI E ATTIVITA ISTITUZIONALI Cp. 1 Rimborsi spese 0, , , ,00 Cp. 2 Spese di rppresentnz 0,00 500,00 500,00 500,00 Cp. 3 Elezioni del Consiglio 0,00 Cp. 4 Prtecipzione convegni e congressi 0, ,00 500, , ,00 Cp. 5 Rimborso commissioni 0, , , , ,00 Cp. 6 Inizitive per gli iscritti 0, , , ,00 Cp. 7 Ricerche e studi , ,00 Cp. 8 Stmpe e pubbliczioni 6.000, , , ,00 Cp. 9 Spese vrie 500, , , , ,00 Cp. 10 Gettoni di presenz 6.758, , , , ,22 Cp. 11 Contributi previdenzili gettoni di presenz 830, ,00 100, , ,00 Cp. 12 Oneri per Revisore dei Conti 0, , , ,00 Cp. 13 Inizitive per gli iscritti strordinrie , ,00 Cp. 14 Indennit di cric , , , ,00 Totle ctegori , , , , ,22 Ct. 3 PERSONALE DIPENDENTE Cp. 1 Costo del personle 0, , , , ,00 Cp. 2 Oneri riflessi , , , , ,00 Cp. 3 Accntonmento T.F.R , , , , ,00 Cp. 4 Corsi ggiornmento e qulificzione professionle 0, , , ,00 Cp. 5 Altre spese 0, , , ,00 Cp. 6 Lvoro interinle strordinrio 0,00 Cp. 7 Spese per copertur posti vcnti , ,00 Totle ctegori , , , , ,00 Ct. 4 CONSULENZE PROFESSIONALI Cp. 1 Assistenz mministrtiv-legle 3.800, , , ,00 Cp. 2 Assistenz mministrtiv- contbile e del lvoro 5.876, , , , ,80 Cp. 3 Assistenz tecnic ed informtic 500, , , , ,00 Cp. 4 Altre spese 100,00 500,00 500,00 600,00 Cp. 5 Oneri per l sicurezz 0, ,00 100, , ,00 Totle ctegori , , , , ,80 Ct. 5 SEDE Cp. 1 Affitto, riscldmento e spese condominili 0, , , ,00 Cp. 2 Energi elettric ed cqu 300, , , ,00 Cp. 3 Pulizi sede e forniture igieniche 500, , , ,00 Cp. 4 Assicurzione sede 0,00 100,00 100,00 100,00 Cp. 5 Tss smltimento rifiuti 0, , , ,00 Cp. 6 Mnutenzione locli, ristrutturzione, trslochi 0, , , , ,00 Cp. 7 Altre spese 0, , , ,00 Totle ctegori 800, , , , ,00 Ct. 6 UFFICIO Cp. 1 Cncelleri 1.000, , , , ,00 Cp. 2 Telefono linee fisse 300, , , ,00 Cp. 3 Telefono cellulri 200, , , , ,00 Cp. 4 Spese postli e notifiche 0, , , ,00 Cp. 5 0,00 Cp. 6 Noleggio e ssistenz pprecchiture elettroniche e tecniche 0, , , ,00 Cp. 7 Abbonmento Internet e ssistenz sitowww 1.020, ,00 200, , ,00 Cp. 8 Libri e mnuli 0,00 100,00 100,00 100,00 Cp. 9 Spese e commissioni su c/cb e c/cp 0, ,00 900, , ,00 Cp. 10 Abbonmenti riviste e rccolte giuridiche 0, , , ,00 21

8 22 Cp. 11 0,00 Cp. 12 0,00 Cp. 13 Altre spese 0, ,00-500, , ,00 Cp. 14 Convenzione Postel per riscossione quote 0, ,00 400, , ,00 Totle ctegori 2.520, , , , ,00 Ct. 7 POSTE RETTIFICATIVE E MODIFICATIVE DELLE ENTRATE Cp. 1 Ritenute fiscli su interessi postli e bncri 0,00 900,00 600, , ,00 Cp. 2 Spese per gestione iscritti morosi 0,00 600,00 400, , ,00 Cp. 3 Rimborso quote non dovute o similri 0, , , ,00 Totle ctegori 0, , , , ,00 Ct. 8 SPESE LEGALI E PROCESSUALI Cp. 1 Spese per soccombenz di giudizio 0, , , ,00 Cp. 2 Ptrocinio legle 0, , , ,00 Cp. 3 Spese legli vrie 200, , , ,00 Totle ctegori 200, , , ,00 Ct. 9 FONDO DI RISERVA Cp. 1 Fondo riserv per spese impreviste 0, , , ,00 Cp. 2 Fondo riserv 0, , , ,20 Totle ctegori 0, , , ,20 Ct. 10 FONDO TFR 0,00 Totle titolo I , , , , ,22 TITOLO II USCITE PER ACQUISTO DI BENI PATRIMONIALI Ct. 1 MOBILI, ARREDI, ATTREZZATURE, SITO INTERNET 3.240, , , , ,00 Ct. 2 PIANO UTILIZZO PLURIENNALE 0,00 Ct. 3 RISTRUTTURAZIONE LOCALI 0,00 Totle titolo II 3.240, , , , ,00 TITOLO III USCITE PER PARTITE DI GIRO Ct. 1 RIT. PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI PERSONALE DIPENDENTE 0, , , , ,00 Ct. 2 RIT. ERARIALI PER IL PERSONALE DIPENDENTE 0, , , , ,00 Ct. 3 RIT. ERARIALI PER INCARICHI PROFESSIONALI 0, , , ,00 Ct. 4 ANTICIPAZIONI PER LA CASSA ECONOMALE 0, , , ,00 Ct. 5 CONTRIBUTI INPS SU COLLAB.NI AUTONOME 0, , , ,00 Ct. 6 ADDIZIONALE REGIONALE TOSCANA 0, , , ,00 Ct. 7 TRATTENUTE SINDACALI 0,00 350,00 50,00 400,00 400,00 Ct. 8 RITENUTE ERARIALI E PREVIDENZIALI DI VARIO GENERE Cp. 1 Ritenute errili per gettoni di presenz 0, ,00 600, , ,00 Cp. 2 Ritenute previdenzili gettoni di presenz 0, ,00 200, , ,00 Totle ctegori 0, ,00 800, , ,00 Ct. 9 ACQUISTO TITOLI DI STATO 0,00 Ct. 10 RESTITUZIONE SOMME NON DOVUTE 0, , , ,00 Ct. 11 DEPOSITI CAUZIONALI 0,00 Ct. 12 EROGAZIONE TFR , , , ,12 Totle titolo III , , , , ,12 TOTALI , , , , ,34

9 QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO DELLA GESTIONE FINANZIARIA ANNO 2008 ANNO 2008 Voce di bilncio Competenz Css TITOLO I ENTRATE CORRENTI Ct. 1 QUOTE ANNUALI ORDINARIE , ,00 Ct. 2 NUOVE ISCRIZIONI , ,00 Ct. 3 TASSE DI TRASFERIMENTO 200,00 200,00 Ct. 4 TASSE DI SEGRETERIA 1.750, ,00 Ct. 5 INTERESSI SU DEPOSITI E TITOLI 4.500, ,00 Ct. 6 INTERESSI DI MORA SU RITARDATI INCASSI QUOTE 800,00 800,00 Ct. 7 RECUPERO SPESE E SOVRATTASSE PER RITARDO INCASSO QUOTA 1.000, ,00 Ct. 8 RECUPERI SU SPESE LEGALI 1.000, ,00 Ct. 9 RECUPERI E RIMBORSI DIVERSI 1.000, ,00 Ct. 10 POSTE RETTIFICATIVE E MODIFICATIVE DELLE USCITE 500,00 500,00 Totle titolo I , ,00 TITOLO II ENTRATE PER ALIENAZIONE DI BENI PATRIMONIALI Totle titolo II 0,00 ANNO 2008 ANNO 2008 Voce di bilncio Competenz Css TITOLO I USCITE CORRENTI Ct. 1 TRASFERIMENTI AL CONSIGLIO NAZIONALE , ,00 Ct. 2 SPESE PER ORGANI, COMMISSIONI E ATTIVITA ISTITUZIONALI , ,22 Ct. 3 PERSONALE DIPENDENTE , ,00 Ct. 4 CONSULENZE PROFESSIONALI , ,80 Ct. 5 SEDE , ,00 Ct. 6 UFFICIO , ,00 Ct. 7 POSTE RETTIFICATIVE E MODIFICATIVE DELLE ENTRATE 3.500, ,00 Ct. 8 SPESE LEGALI E PROCESSUALI , ,00 Ct. 9 FONDO DI RISERVA , ,20 Ct. 10 FONDO TFR 0,00 Totle titolo I , ,22 TITOLO II USCITE PER ACQUISTO DI BENI PATRIMONIALI Ct. 1 MOBILI, ARREDI, ATTREZZATURE, SITO INTERNET 8.000, ,00 Ct. 2 PIANO UTILIZZO PLURIENNALE 0,00 Ct. 3 RISTRUTTURAZIONE LOCALI 0,00 Totle titolo II 8.000, ,00 TITOLO III USCITE PER PARTITE DI GIRO Ct. 1 RIT. PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI PERSONALE DIPENDENTE , ,00 Ct. 2 RIT. ERARIALI PER IL PERSONALE DIPENDENTE , ,00 Ct. 3 RIT. ERARIALI PER INCARICHI PROFESSIONALI , ,00 Ct. 4 ANTICIPAZIONI PER LA CASSA ECONOMALE , ,00 Ct. 5 CONTRIBUTI INPS SU COLLAB.NI AUTONOME 1.100, ,00 Ct. 6 ADDIZIONALE REGIONALE TOSCANA 1.700, ,00 Ct. 7 TRATTENUTE SINDACALI 400,00 400,00 Ct. 8 RITENUTE ERARIALI E PREVIDENZIALI DI VARIO GENERE 9.500, ,00 Ct. 9 ACQUISTO TITOLI DI STATO 0,00 Ct. 10 RESTITUZIONE SOMME NON DOVUTE 4.000, ,00 Ct. 11 DEPOSITI CAUZIONALI 0,00 Ct. 12 EROGAZIONE TFR , ,12 Totle titolo III , ,12 TOTALI , , , ,00 TITOLO III ENTRATE PER PARTITE DI GIRO Ct. 1 RITENUTE PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI PERSONALE DIPENDENTE Ct. 2 RITENUTE ERARIALI PER IL PERSONALE DIPENDENTE , ,00 Ct. 3 RITENUTE ERARIALI PER INCARICHI PROFESSIONALI , ,00 Ct. 4 ANTICIPAZIONI PER LA CASSA ECONOMALE , ,00 Ct. 5 CONTRIBUTI INPS SU COLLAB.NI AUTONOME 1.100, ,00 Ct. 6 ADDIZIONALE REGIONALE TOSCANA 1.700, ,00 Ct. 7 TRATTENUTE SINDACALI 400,00 400,00 Ct. 8 RITENUTE ERARIALI E PREVIDENZIALI DI VARIO GENERE 9.500, ,00 Ct. 9 RIMBORSO TITOLI DI STATO 0,00 Ct. 10 INCASSO SOMME NON DOVUTE 4.000, ,00 Ct. 11 DEPOSITI CAUZIONALI RESTITUZIONE 0,00 Ct. 12 PRELIEVI DA C/CP PER TFR , ,12 Totle titolo III , ,12 AVANZO AMMINISTRAZIONE PREVISTO , FONDO DI CASSA 0, ,22 TOTALI , ,34 23

10 24 A) VALORE DELLA PRODUZIONE PREVENTIVO ECONOMICO Przili Totli Przili Totli 1) Proventi e corrispettivi per l produzione delle prestzioni e/o servizi , ,00 2) Vrizione delle rimnenze dei prodotti in corso di lvorzione, semilvorti e finiti 3) Vrizione dei lvori in corso su ordinzione 4) Incrementi di immobilizzzioni per lvori interni 5) Altri ricvi e proventi, con seprt indiczione dei contributi di competenz dell esercizio 4.300, ,00 Totle vlore dell produzione (A) , ,00 B) COSTI DELLA PRODUZIONE 6) per mterie prime, sussidirie, consumo e merci 7) per servizi , ,00 8) per godimento beni di terzi , ,00 9) per il personle , ,00 ) slri e stipendi , ,00 b) oneri socili , ,00 c) trttmento di fine rpporto , ,00 d) trttmento di quiescenz e simili 0,00 0,00 e) ltri costi 4.000, ,00 10) Ammortmenti e svlutzioni ) Ammortmento delle immobilizzzioni immterili b) Ammortmento delle immobilizzzioni mterili c) Altre svlutzioni delle immobilizzzioni d) Svlutzione dei crediti compresi nell ttivo circolnte e delle disponibilità liquide 11) Vrizioni delle rimnenze di mterie prime, sussidirie, di consumo e merci 12) Accntonmenti per rischi 13) Accntonmenti i fondi per oneri 14) Oneri diversi di gestione , ,00 Totle Costi (B) , ,00 DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A - B) ,00-300,00 C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 15) Proventi d prtecipzioni 16) Altri proventi finnziri 4.500, ,00 ) di crediti iscritti nelle immobilizzzioni b) di titoli iscritti nelle immobilizzzioni che non costituiscono prtecipzioni; c) di titoli iscritti nell ttivo circolnte che non costituiscono prtecipzioni; d) proventi diversi di precedenti 4.500, ,00 17) Interessi e ltri oneri finnziri 2.100, ,00 Totle proventi ed oneri finnziri ( ) 2.400, ,00 D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA FINANZIARIE 18) Rivlutzioni: ) di prtecipzioni b) di imobilizzzioni finnzirie c) di titoli iscritti nell ttivo circolnte 19) Svlutzioni: ) di prtecipzioni b) di imobilizzzioni finnzirie c) di titoli iscritti nell ttivo circolnte Totle rettifiche di vlore 0,00 0,00 E) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 20) Proventi, con seprt indiczione delle plusvlenze d lienzioni i cui ricvi non sono iscrivibili l n.5) 21) Oneri strordinri, con seprt indiczione delle minusvlenze d lienzioni i cui effetti contbili non sono iscrivibili l n. 14) 22) Soprvvenienze ttive ed insussistenze del pssivo derivnti dll gestione dei residui 23) soprvvenienze pssive ed insussistenze dell ttivo derivnti dll gestione dei residui Totle delle prtite strordinrie 0,00 0,00 Risultto prim delle imposte (A-B±C±D±E) , ,00 Imposte dell esercizio 0,00 0,00 Avnzo Economico , ,00

11 TABELLA DIMOSTRATIVA DEL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE PRESUNTO AL TERMINE DELL ESERCIZIO 2007 (ALL INIZIO DELL ESERCIZIO 2008) Fondo css inizile ,18 + Residui ttivi inizili ,65 - Residui pssivi inizili ,54 Avnzo di mministrzione inizile ,29 + Entrte già ccertte nell esercizio ,08 - Uscite già impegnte nell esercizio ,92 + Vrizioni dei residui ttivi già verifictesi ,65 -Vrizioni dei residui pssivi già verifictesi ,79 = Avnzo di mministrzione ll dt di redzione del bilncio ,31 + Entrte presunte per il restnte periodo ,00 - Uscite presunte per il restnte periodo ,98 + Vrizioni dei residui ttivi, presunte per il restnte periodo ,47 - Vrizioni dei residui pssivi, presunte per il restnte periodo ,60 = Avnzo di mministrzione presunto l 31/12/2007 d pplicre l bilncio dell nno ,20 L utilizzzione dell vnzo di mministrzione per l esercizio 2008 risult così previst: Prte vincolt l Trttmento di fine rpporto 0,00 i Fondi per rischi ed oneri 0,00 l Fondo ripristino investimenti 0,00 per i seguenti ltri vincoli 0,00 Totle prte vincolt 0,00 Prte disponibile ,20 Prte di cui non si prevede l utilizzzione nell esercizio ,00 Totle prte disponibile ,20 Totle Risultto di mministrzione presunto ,20 25

12 Il sottoscritto Revisore BILANCIO PREVENTIVO 2008 Not del revisore dei conti Visti gli rtt. 5 e 6 del vigente schem di regolmento per l mministrzione e l contbilità dell Ordine degli Psicologi con il qule vengono stbilite le modlità per l predisposizione dello schem di bilncio di previsione e dei reltivi documenti di ccompgnmento, d sottoporre ll esme del Consiglio per l su pprovzione; Visto lo schem di bilncio di previsione per l esercizio 2008, pervenuto in dt 25 ottobre 2007; Vist l documentzione integrtiv pervenut il giorno successivo 26 ottobre 2007 nell qule, fr l ltro, è indicto che detto bilncio srà sottoposto ll esme del Consiglio nell sedut del 10 novembre prossimo, per cui è rispettto il termine stbilito dll rt. 6, comm 3, del Regolmento; Rilevto che il bilncio, predisposto secondo qunto previsto dl modello llegto l ricordto Regolmento di contbilità, è composto dl preventivo gestionle, dl qudro generle rissuntivo dell gestione finnziri e dl preventivo economico ed è integrto dll relzione del Consigliere tesoriere, del prospetto indicnte l consistenz dell pint orgnic e del personle in servizio, dll tbell dimostrtiv del presunto risultto d mministrzione; Rilevto ltresì che in dt odiern è pervenut nche l Relzione progrmmtic del Presidente dell Ordine per cui è complett l documentzione previst dl comm 2 dell rt. 6 del già citto Regolmento di contbilità; Preso tto che il presunto vnzo d mministrzione, iscritto in bilncio per Euro ,20, è prudenzilmente destinto l fondo di riserv; Considerto: ) che le previste entrte correnti consentono di finnzire per intero le previste spese correnti (seppur l netto del fondo di riserv finnzito, come detto dl presunto vnzo d mministrzione) ed nzi consentono di finnzire nche l modest quot di spese di investimento (_ 8.000,00) previste per l cquisto di beni ptrimonili; b) che fr le entrte correnti l significtiv mggiore previsione per Quote nnuli ordinrie è giustifict dl notevole incremento di iscritti (oltre 300) vvenuto durnte il corrente esercizio 2007; c) che per qunto rigurd l ttendibilità delle ltre previsioni di entrt non emergono significtive differenze con le previsioni dell esercizio in corso per cui è presumibile che tli previsioni fccino seguito nel 2008 nloghi ccertmenti, come vvenuto negli ultimi nni; Rilevto che il preventivo economico, predisposto per il primo nno seguito dell entrt in vigore del Regolmento di contbilità citto in esordio, è stto compilto ttribuendo d ogni cpitolo di entrt e di spes del bilncio finnzirio l clssificzione previst dll rt del codice civile, secondo qunto previsto in pposit tbell di cui è stt fornit copi; ESPRIME PARERE FAVOREVOLE ll pprovzione del bilncio di previsione per l esercizio 2008 nelle seguenti risultnze finli: 26 ENTRATE Previsioni di competenz Previsioni di css Avnzo d mministrzione ,20 Fondo di css ,22 Entrte correnti , ,00 Entrte per lienzioni di beni 0,00 ptrimonili Entrte per prtite di giro , ,12 TOTALE , ,34

13 USCITE Uscite correnti , ,22 Uscite per cquisto di beni ptrimonili 8.000, ,00 Uscite per prtite di giro , ,12 TOTALE , ,34 ESPRIME ALTRESÌ le seguenti rccomndzioni: 1) si condivide l intenzione contenut nell relzione del Tesoriere di investire, nelle forme che l Ordine riterrà più opportune, l vnzo d mministrzione ccumultosi negli nni decorsi, tenuto conto che il bilncio 2008 prevede entrte correnti sufficienti finnzire si le spese correnti che quelle di investimento (pur previste nell modest quot di euro). Poiché tle equilibrio non si er riscontrto nei precedenti esercizi il sottoscritto, in precedenti occsioni, non vev escluso l possibilità che tle vnzo venisse utilizzto in corso di esercizio (ed condizione che fosse formlmente ccertto, cioè dopo l pprovzione del rendiconto) nche per ripristinre l equilibrio dell prte corrente del bilncio. Si ribdisce che in vi prioritri l vnzo d mministrzione è d destinre spese di investimento o comunque spese correnti non ripetitive l fine di evitre che negli nni successivi, qulor l vnzo non si relizzi, si poss determinre un situzione di squilibrio. Nel cso specifico dell Ordine, comunque, occorre tener presente che qulor dovesse verificrsi tle situzione, permne l possibilità di umentre l quot di iscrizione ll Ordine non vendo rggiunto il livello mssimo mmesso livello nzionle; 2) Il bilncio finnzirio è stto predisposto nel pieno rispetto del modello llegto l Regolmento. Tuttvi, prere del sottoscritto, è d vlutre l opportunità di integrre tle modello con un ulteriore colonn, d collocre eventulmente prim dell colonn ove sono indicti i residui presunti, nell qule indicre i dti dell ultimo rendiconto pprovto. Con tle integrzione, perltro in vigore nell contbilità degli enti locli (Comuni, Province ecc.) chi legge il bilncio h l possibilità di confrontre le previsioni per l esercizio futuro non solo con le previsioni inizili dell esercizio in corso (che, in qunto previsioni, posso rivelrsi nche non relistiche) m nche con gli ccertmenti o gli impegni risultnti dll ultimo consuntivo chiuso. Il sottoscritto non vede ostcoli tle implementzione né di crttere giuridico né di crttere informtico m rest disposizione per l nlisi di eventuli problemtiche che dovessero insorgere. Firenze, 31 ottobre 2007 IL REVISORE CONTABILE (Rg. Giuseppe Pndolfini) Comuniczioni d Enti Pubblici per l vigilnz e tutel delle prestzioni professionli Le lettere che trovte riportte di seguito, inerenti l tutel, hnno preso le mosse d un prim segnlzione rrivtci d un colleg reltiv l bndo per l ffidmento del servizio di counseling pubblicto dl Comune di Sien. In prim istnz il Comune è stto diffidto m poi, ppurto che in reltà il servizio richiesto esulv dlle competenze psicologiche trttndosi di un funzione di orientmento e smistmento presso i servizi dell rete civic, si è ritenuto sufficiente che il comune modificsse il contrtto di pplto con le diciture specifiche che chirmente escludessero ogni prestzione di tipo professionle. In bse tle episodio, e d ltre segnlzioni pervenute e riferite i servizi prestti dgli enti locli, bbimo ritenuto fondmentle ffincre llo strumento dei ricorsi, inizitive vlenz informtiv e di sensibilizzzione l fine di ttivre un collborzione fr istituzioni e un definizione in positivo dell nostr professione. E nt così l Comuniczione gli Enti Pubblici per l vigilnz e tutel delle prestzioni professionli erogte dgli Enti. Tle comuniczione mir d informre gli Enti delle peculirità dell prestzione psicologic nonché dei limiti posti dll legge, il cui mncto rispetto costringerebbe l Ordine d intervenire. Non tutti gli Enti hnno recepito pienmente il 27

CENTRO DI RESPONSABILITA' "A"

CENTRO DI RESPONSABILITA' A PREENTIO FINANZIARIO GESTIONALE PLURIENNALE ES. 2015 2016 2017 CONSORZIO DI BONIFICA 4 CALTANISSETTA Residui ttivi presunti ll fine dell'nno in dell'nno in per l'nno 2015 Previsioni di css per l'nno 2015

Dettagli

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO 1. Indicre se le seguenti ffermzioni sono VERE o FALSE VERO FALSO Nel codice civile non sono presenti principi contbili. Per correttezz tecnic come clusol generle di formzione del bilncio si intende conoscenz

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

o d M k m J B \< 2 i 0

o d M k m J B \< 2 i 0 Dt P ro i n, j G e g m o o d M k m J B \< 2 i 0 Lo scostm ento tr li preventivo sse st to e 1! consuntivo pri 73,0 min di minori u scite è dovuto : 1. m ggiori uscite per sp e se di funzionm ento reltive

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 14 del 30/11/2012 ARGOMENTO: IMPOSTA SOSTITUIVA TFR 2013 Scde il prossimo 16 dicembre il termine per pgre l impost sostitutiv sul TFR. Tle impost rppresent l nticipo di tsse dovute

Dettagli

Le verifiche finali e le scritture di assestamento

Le verifiche finali e le scritture di assestamento Numero 60/2012 Pgin 1 di 8 Le verifiche finli e le scritture di ssestmento Numero : 60/2012 Gruppo : Oggetto : Norme e prssi : Scric l guid complet sulle scritture di chiusur e il pssggio del bilncio d

Dettagli

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE (9 CFU) ESERCITAZIONI DI CONTABILITÀ

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE "CURIE-SRAFFA" MILANO (MI)

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CURIE-SRAFFA MILANO (MI) Esercizio finnzirio 2012 Mod. N (rt. 19) RIEPILOGO ENTRATE Aggr. Voce Progrm mzione definitiv ccertte riscosse riscuotere Inizili (*) Riscossi riscuotere Sottovoce c d=-c e=- f g h=f-g i=d+h 01 Avnzo di

Dettagli

LICEO STATALE "G. MAZZINI" 19122 LA SPEZIA (SP)

LICEO STATALE G. MAZZINI 19122 LA SPEZIA (SP) Esercizio finnzirio 22 Mod. N (rt. 19) RIEPILOGO ENTRATE Aggr. Voce Progrm mzione definitiv ccertte riscosse riscuotere Inizili (*) Riscossi riscuotere Sottovoce Avnzo di mministrzione utilizzto 104.893,29

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

(segue): Le scritture di assestamento

(segue): Le scritture di assestamento Esercitzione Le scritture di ssestmento 1 Testo esercizio: In sede di ssestmento l 31/12/t si rilevno (sul libro giornle e libro mstro) le seguenti operzioni: 1. Accntont indennità di fine rpporto per

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE www.forzearmte.org SIDEWEB è un società di servizi nt dll entusismo e dll esperienz pluriennle di coloro che hnno operto per nni nelle orgnizzzioni di tutel individule e collettiv, contribuendo con l propri

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M LE FONTI DI FINANZIAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Le fonti di finnzimento in un società comprendono: ) il cpitle socile b) il cpitle di credito c) l utofinnzimento

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale OPERAZIONI IN VALUTA ATTIVITA E PASSIVITA IN VALUTA Codice civile. Art. 2425-bis.2: I ricvi e i proventi, i costi e gli oneri reltivi d operzioni in vlut devono essere determinti in bse l cmbio corrente

Dettagli

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA io chiedo l pensione di vecchii P R O T O C O L L O I N P D A P All'Inpdp sede di 0 1 0 1 0 1 0 1 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento.

Dettagli

io chiedo la pensione di vecchiaia

io chiedo la pensione di vecchiaia io chiedo l pensione di vecchii PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp sede di 01010101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI Cpitolo 8 LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Alfredo Vignò Titoli e Prtecipzioni Sono strumenti finnziri che rppresentno impieghi rispettivmente in quote

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER TRASLOCO (restituibile in 5 anni)

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER TRASLOCO (restituibile in 5 anni) io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02041801 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO in cso di mncto recpito Koinè srl c/o Firenze CMP Accettzione G.C.50019 Sesto F.no Energetic Source Luce & Gs S.p.A. - Società soggett direzione e coordinmento d prte di Energetic Source S.p.A. Sede Legle

Dettagli

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle **

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle ** I temi MAP (Liber consultzione) Il TFR nel Bilncio 2007 * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Il TFR è stto riformto con il D.Lgs. 05/12/2005, n. 252, concernente l disciplin

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02041401 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici ALLEGATO A) Disciplinre del Fondo per l Progettzione degli Interventi Strtegici 1. Finlità del fondo Al fine di rzionlizzre e ccelerre l spes per investimenti pubblici, con prticolre rigurdo ll relizzzione

Dettagli

Allegato alla D.G. n. 20 del 20 febbraio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014

Allegato alla D.G. n. 20 del 20 febbraio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014 Allegto ll D.G. n. 20 del 20 febbrio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014 1 Sommrio 1. Dti d pubblicre... 3 2. Modlità di pubbliczione

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Dniel Corbett P.S.: l fine di trttre in modo esustivo l rgomento, si precis che nei seguenti esercizi

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02042601 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA Il Comitto centrle decret il regolmento seguente conformemente ll rt. 57 e ll rt. 9, cpv. 4 lett. i degli sttuti dell ASI del 5 novemre 00 Tutte

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsbile: Settore Tecnico NUMERAZIONE GENERALE N. 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 68 in dt 10/07/015 OGGETTO: CIG: ZD514AB0B - AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RIPARAZIONE AUTOVETTURA

Dettagli

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO D restituire 60 giorni prim dell inizio dell evento PREVENZIONE INCENDI REZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI DATI DA COMPILARE OBBLIGATORIAMENTE A CURA DEL PARTECIPANTE:

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER MALATTIA GRAVE DI rimborsabile in 5 o 10 anni

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER MALATTIA GRAVE DI rimborsabile in 5 o 10 anni io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02042701 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Vile dell Repubblic, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fx 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 PROVVEDIMENTO

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

LEASING FINANZIARIO 27/10/2013

LEASING FINANZIARIO 27/10/2013 LEASING FINANZIARIO LEASING Con il contrtto di un ziend concede d un ltr un bene strumentle verso il corrispettivo di un certo numero di cnoni periodici. Corso di rgioneri generle ed pplict Prof. Polo

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto:

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto: io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Io sottoscritto/ Cod. 02020101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST

Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST 18 MARZO 2010 A cur dell Commissione IL TRUST Presidente Domenico Antonio Mzzone Componenti Murizio Bstinelli Sndro Certo Michel Cignolini

Dettagli

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via pec a: Io sottoscritto / a

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via  pec a: Io sottoscritto / a D invire trmite rccomndt /r o vi e-mil pec : prestzioni@pec.cssrgionieri.it Io sottoscritto / All Associzione Css Nzionle di Previdenz ed Assistenz fvore dei Rgionieri e Periti commercili Vi Pincin, 35-00198

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02040801 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione Il sistem itlino dei confidi: tr stori ed evoluzione Corso di investment bnking nd rel estte finnce Università degli Studi di Prm Prm, lì 25 febbrio 2014 I punti di nlisi L stori dei confidi: gli interventi

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

La contabilizzazione dei contributi pubblici alle imprese

La contabilizzazione dei contributi pubblici alle imprese L contbilizzzione dei contributi pubblici lle imprese Forlì, 23 mggio 2007 Fbrizio Bv Università di Torino 2007 Fbrizio Bv 2 Documenti di di riferimento Documenti di riferimento: Principio contbile nzionle

Dettagli

Fornitori 1.000,00 200,00. Crediti per contributi a Altri ricavi e proventi 400,00. Banca c/c a Crediti per contributi 400,00

Fornitori 1.000,00 200,00. Crediti per contributi a Altri ricavi e proventi 400,00. Banca c/c a Crediti per contributi 400,00 CONTRIBUTI I contributi, in bse ll loro motivzione e destinzione possono suddividersi in: - contributi in conto esercizio - seguono il principio di competenz; - contributi in conto impinti - seguono il

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA RENDICONTO GENERALE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31/12/2008 - Rendiconto Finanziario al 31/12/2008 - Conto Economico Consuntivo al 31/12/2008

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02041001 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Protocollo di intesa tra :

Protocollo di intesa tra : Protocollo di intes tr : o Comune di Correggio Servizio Socile Integrto AUSL di Reggio Emili Distretfo di Correggio Movimento per l Vit (ssocizione di Volontrito) Crits Croce Ross per lo sviluppo di un

Dettagli

5) 18/07 - Si vendono prodotti per 130.000 + IVA. Il pagamento avviene tramite rilascio di cambiali, al netto dell anticipo già ricevuto.

5) 18/07 - Si vendono prodotti per 130.000 + IVA. Il pagamento avviene tramite rilascio di cambiali, al netto dell anticipo già ricevuto. ESERCITAZIONE 4 In dt 09/05 è stt costituit, di signori Fbio Best e Gino Zpp, l società in nome collettivo, Fbio Best & C. s.n.c.. Il cpitle socile è di 100.000 e viene sottoscritto in ugul misur di soci,

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) residente in vi /pizz

Dettagli

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/-

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- VIosPEoALE S^n.(GBr\R,,r,,1,,:r, ;,;;,; rr, r'-'-rr, "r,-^no -37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- KR/p Foglio n. 1 di 4 OGGETTO: decreto 19 mrzo 2015 - ggiornmento dell regol tecnic di prevenzione

Dettagli

RIEPILOGO per TIPOLOGIA SPESA Esercizio finanziario 2014

RIEPILOGO per TIPOLOGIA SPESA Esercizio finanziario 2014 Ministero dell'istruzione, dell'università e dell Rier Eserizio finnzirio 2014 Pgin n. 1 Desrizione Progrm mzione definitiv impegnte 01 Personle 138.826,94 41.707,73 41.707,73 0,00 97.119,21 0,00 0,00

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 12 LE SCRITTURE CONTABILI Ftture d emettere e ricevere e fondi rischi/oneri LE SCRITTURE AL Prim dell chiusur dell esercizio è necessrio operre le

Dettagli

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 21 13 NOVEMBRE 2007 Nuovi criteri di deducibilità per le uto ziendli e professionli Copyright

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contbilità L guid prtic contbile N. 21 04.06.2014 Rtei e risconti Ctegori: Bilncio e contbilità Sottoctegori: Registrzioni contbili Con riferimento lle scritture di ssestmento ssume prticolre importnz

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "G. SOMMEILLER" 10129 TORINO

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE G. SOMMEILLER 10129 TORINO Esercizio finnzirio 2014 Mod. N (rt. 19) RIEPILOGO ENTRATE Aggr. Voce Progrm mzione definitiv ccertte riscosse riscuotere Inizili (*) Riscossi Rimsti d riscuotere Residui l Sottovoce 01 Avnzo di mministrzione

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 PREMESSA Il Rendiconto Generale che viene presentato al Consiglio Regionale dell Ordine degli Assistenti Sociali

Dettagli

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo)

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo) Ctlogo ettglito elle prestzioni 2015 (cfr. rt. 14 el regolmento el fono) Prestzioni e gli OML reg. e cnt. (Slute e) Socile : Sviluppo e mntenimento i un sistem completo i formzione professionle i bse e

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitzioni del corso di Rgioneri generle ed pplict Corso 50-99 SOLUZIONE N 1 ESERCITAZIONE N 2 (SOLUZIONI) Si registri nel Libro Giornle il seguente ftto di gestione: il signor Rossi costituisce un Ditt

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica Vi Lmrmor, 35 00010 Villnov di, Rom, 1. Tipologi progetto : Didttic curriculre Didttic extr-curriculre Accoglienz, orientmento, stge Formzione del personle Altro.. 2. Denominzione progetto Indicre Codice

Dettagli

13. La Fondazione Bioparco

13. La Fondazione Bioparco 13. L Fondzione Bioprco In questo cpitolo si propone un sintesi dell prim fse dello studio condotto dll Agenzi sull Fondzione Bioprco di Rom e pubblicto nel mese di Febbrio 2008 1. L nlisi, per il momento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo 2_27/06/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA

ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2012 Pagina 1 di 23 ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA Bilancio di previsione anno 2012 PREVENTIVO GESTIONALE Voce di bilancio Residui

Dettagli

SPESE LEGALI A CARICO DELLA PARTE SOCCOMBENTE

SPESE LEGALI A CARICO DELLA PARTE SOCCOMBENTE SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PAGAMENTO DELLE SPESE LEGALI A CURA DELLA PARTE VINCITRICE E SUCCESSIVO RIMBORSO DAL SOCCOMBENTE DISTRAZIONE DELLE SPESE DIRET- TAMENTE ALLA PARTE SOCCOM- BENTE SPESE LEGALI

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02042301 Io sottoscritto/ Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45

Dettagli

La chiusura dei conti e la determinazione del risultato d esercizio

La chiusura dei conti e la determinazione del risultato d esercizio L chiusur dei conti e l determinzione del risultto d esercizio Esercizio Al 31/12/X il bilncio di verific dell società Alf è il seguente: Dre Avere Bnc 0 Clienti 400 Mcchinri 300 Cpitle socile 0 Fornitori

Dettagli

Schede operative. Contabilità & Reddito d impresa. Il marchio d impresa: natura e definizione normativa

Schede operative. Contabilità & Reddito d impresa. Il marchio d impresa: natura e definizione normativa Schede opertive Contbilità & Reddito d impres Cessione di mrchio d impres: conseguenze fiscli e contbili in cso di lese bck Il mrchio d impres può essere ceduto congiuntmente ll ziend oppure in modo seprto;

Dettagli

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA Fcoltà di Architettur Ing. Luc Srto Le regole per l efficienz l energetic livello nzionle e l più recente disciplin dell Regione Lombrdi. L certificzione energetic degli edifici: stto dell rte e prospettive

Dettagli

nelle aziende del Gruppo Comune di Roma 10. Pari opportunità di genere 10.1 Obiettivi dell analisi

nelle aziende del Gruppo Comune di Roma 10. Pari opportunità di genere 10.1 Obiettivi dell analisi 10. Pri opportunità di genere nelle ziende del Gruppo Comune di Rom 10.1 Obiettivi dell nlisi Il 2007 è stto proclmto d prte dell Unione Europe, con decisione n. 771/2006/CE, nno per le pri opportunità

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione Prof. Stefno Coronell Cognome: Nome: Mtricol: Aul: Documento identità (tipo e numero; bst nche il solo libretto universitrio) Rilscito d: Firm Rilscito il: Segnre con un X l unic rispost corrett (rispost

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a.

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a. Al Comune di Cursi Pizz Pio XII, snc 73020 CURSI (LE) ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/ nto/ il residente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 4_01/08/2014 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

Esercitazione in aula C1

Esercitazione in aula C1 Esercitzione in ul C1 Rilevzioni in prtit doppi Scritture di rettific Chiusur dei conti Redzione dello Stto ptrimonile e del Conto economico secondo gli schemi civilistici Si consideri l seguente situzione

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

SOLUZIONI ESERCITAZIONE DEL 30/04/2015

SOLUZIONI ESERCITAZIONE DEL 30/04/2015 SOLUZIONI ESERCITAZIONE DEL 30/04/15 Equity Method Soluzione Equity Perizi W CN Bet SP Alf inizile Rivlut. Impinti Avvimento Css 29 Debiti 00 Impinti 4000 Cpitle netto 7000 50 5000 Prtecipz. In Bet 80

Dettagli

Applicazione n. 1 Scritture di assestamento, di epilogo, di determinazione del risultato economico, di chiusura e di riapertura

Applicazione n. 1 Scritture di assestamento, di epilogo, di determinazione del risultato economico, di chiusura e di riapertura Università degli Studi di Bri Aldo Moro Diprtimento di Scienze Economiche e Metodi Mtemtici Insegnmento di Rgioneri Applict (.. 2014-2015) Corso di Lure in Economi e Commercio Appliczione n. 1 Scritture

Dettagli

Verifica finale del modulo su programmazione e budget nelle imprese industriali e bancarie

Verifica finale del modulo su programmazione e budget nelle imprese industriali e bancarie di Mrgherit Amici supervisore Ssis Lzio Strumenti 35 APRILE/MAGGIO 2005 Verific finle del modulo su progrmmzione e budget nelle imprese industrili e bncrie Acompletmento dell rticolo pubblicto sul n. 34

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) nto/ il residente in

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO ANNO 2015

BILANCIO PREVENTIVO ANNO 2015 BILANCIO PREVENTIVO ANNO 2015 ENTRATE PREVENTIVO 2015 Previsioni di cassa 2015 CONSUNTIVO 2014 (competenza 2015) +/ residui Fondo Cassa iniziale 28822,82 8674,68 01 001 0010 Contributi iscritti all'albo

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E FORESTALI DI CAGLIARI

ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E FORESTALI DI CAGLIARI RENDICONTO FINANZIARIO GESTIONALE PARTE I - ENTRATE GESTIONE DI COMPETENZA GESTIONE DEI RESIDUI GESTIONE CASSA Somme accertate iniziali variazioni definitive accertato incassato da iniziali variazioni

Dettagli

CARTA ACQUISTI CHE COSA È E COSA FARE PER OTTENERLA Beneficiario con 65 anni o più

CARTA ACQUISTI CHE COSA È E COSA FARE PER OTTENERLA Beneficiario con 65 anni o più CARTA ACQUISTI CHE COSA È E COSA FARE PER OTTENERLA Beneficirio con 65 nni o più L Crt Acquisti è un normle crt di pgmento elettronico, ugule quelle che sono già in circolzione e mpimente diffuse nel nostro

Dettagli

8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI

8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI 8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI Movimentzione di mgzzino: le principli scritture contbili 8. Le rilevzioni contbili 8.1. 8.1. LE RILEVAZIONI CONTABILI Le rilevzioni ttinenti

Dettagli

I.N.A.F. PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - Esercizio 2014

I.N.A.F. PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - Esercizio 2014 PREVENTIVO FINANZIARIO GESTIONALE - Esercizio PARTE I - ENTRATA Residui attivi corso ( iniziali ) Avanzo di cassa presunto 65.431.595,69 Avanzo di amministrazione presunto 75.451.723,09.. TOTALE TOTALE

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

Quadro di sintesi dei principali obblighi di pubblicità, trasparenza e comunicazione connessi all affidamento di appalti pubblici di lavori, servizi

Quadro di sintesi dei principali obblighi di pubblicità, trasparenza e comunicazione connessi all affidamento di appalti pubblici di lavori, servizi Qudro di sintesi dei principli obblighi di pubblicità, trsprenz e comuniczione connessi ll ffidmento di pplti pubblici di lvori, servizi e forniture per le Istituzioni Scolstiche Febbrio 2014 prot. AOODGAI

Dettagli

BILANCIO di PREVISIONE

BILANCIO di PREVISIONE CONSIGLIO NAZIONALE DEI CHIMICI BILANCIO di PREVISIONE ESERCIZIO Approvato nella seduta del 27-28 novembe CON AL BILANCIO DI PREVISIONE Approvate nella seduta del 15-15 maggio PARTE I - ENTRATE attivi

Dettagli