CYBER DEFENCE E SIMULAZIONI LIVE-FIRE: un approccio organizzativo e tecnico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CYBER DEFENCE E SIMULAZIONI LIVE-FIRE: un approccio organizzativo e tecnico"

Transcript

1 CYBER DEFENCE E SIMULAZIONI LIVE-FIRE: un approccio organizzativo e tecnico Seminario Master in Sicurezza Informatica Dipartimento di Informatica dell'universitá di Roma "La Sapienza" 3 febbraio 2015 Gen. B. Umberto Maria CASTELLI Comandante del Comando C4 Difesa Ten.Col. Marco DE FALCO Ufficio Sicurezza Comando C4 Difesa

2 2 NON CLASSIFICATO CYBER DEFENCE E SIMULAZIONI LIVE-FIRE: un approccio organizzativo e tecnico Sommario Il Comando C4 Difesa Esercitazioni di CD in ambito nazionale e NATO L'esercitazione "Locked Shields 2014" Evoluzioni CD

3 IL COMANDO C4 DIFESA Massimo organo tecnico operativo in ambito Interforze L'acronimo "C4" sta per: Command Control Communication Computer systems

4 IL COMANDO C4 DIFESA UBICAZIONE Comando C4 Difesa

5 IL COMANDO C4 DIFESA COMPITI ISTITUZIONALI Garantire il corretto funzionamento dei sistemi ICT e dei servizi applicativi per le F.A. e l Area di Vertice Interforze (SMD, SGD, Direzioni Generali, Add. Militari, Magistratura Militare): SIV, SIV2, SISAD, SIPAD, INFOGEST, SIAC, ETC Assicurare servizi di connettività (RIFON, AERNI, DIFENET, INTERNET) e servizi «core» alle F.A. (DNS, Foresta di Dominio, Identity Management, etc) Gestire la sicurezza delle reti e dei sistemi interforze (configurazione servizi/apparati di sicurezza, monitoring, incident handling, vulnerability / risk assessment ) Fornire supporto all utenza dei sistemi di cui sopra ( help desk )

6 6 NON CLASSIFICATO IL COMANDO C4 DIFESA SISTEMI INFORMATIVI GESTIONALI SISDEV 33 Sistemi Analisi e Supporto alle decisioni SIPAD GOPERS WEB ACCESSI SIRACC CMD epass INFOCIV IMPERS SICAD ITAP SIAFA MEF SIV 1 SIV 2 INFOGEST MEF SACS SICOS SISPAS SISAD SDO GEPADD SIAC SILAD Prot.inf SMD SIGMIL WISE Portale tecnico C4 Personale Economici e finanziari Sanità Logistica Documentale Comuni GEIRD IAM TFS Tab.Ti.Dife Per un totale di utenti

7 IL COMANDO C4 DIFESA STRUTTURA ORDINATIVA Capo Rep. VI SMD MODELING & SIMULATION CoE COMANDANTE C4D SICRAL UFFICIO SUPPORTO GENERALE E PERSONALE SERVIZIO AMMINISTRATIVO Vice Comandante UFFICIO PROGETTI E REQUISITI UFFICIO RETI E SERVIZI D INFRASTRUTTURA UFFICIO SICUREZZA UFFICIO SISTEMI INFORMATIVI CENTRALIZZATI UFFICIO ASSISTENZA UTENTI

8 IL COMANDO C4 DIFESA COMPONENTI CAPACITIVE NETWORKING Network Operation Center NOC Information Operation Center IOC SMD-6 Comando C4 Difesa MANAGEMENT SERVICES CYBER SECURITY CONTROL ROOM/CALL CENTER Cyber Defence CERT SOC Modelling & Simulation CoE Centro di controllo e gestione SICRAL

9 Seminario Master in Sicurezza Informatica Dipartimento di Informatica dell'universitá di Roma "La Sapienza" 3 febbraio 2015 Ten.Col. Marco DE FALCO Ufficio Sicurezza Comando C4 Difesa

10 IL COMANDO C4 DIFESA UFFICI TECNICI Capo Rep. VI SMD MODELING & SIMULATION CoE COMANDANTE C4D SICRAL UFFICIO SUPPORTO GENERALE E PERSONALE SERVIZIO AMMINISTRATIVO Vice Comandante UFFICIO PROGETTI E REQUISITI UFFICIO RETI E SERVIZI D INFRASTRUTTURA UFFICIO SICUREZZA UFFICIO SISTEMI INFORMATIVI CENTRALIZZATI UFFICIO ASSISTENZA UTENTI

11 IL COMANDO C4 DIFESA STRUTTURA ORDINATIVA UFFICIO RETI E SERVIZI D INFRASTRUTTURA SEZIONE SERVIZI, INFRASTRUTTURA E INTEROPERABILITA SEZIONE SISTEMI CLASSIFICATI UFFICIO SICUREZZA SEZIONE DIRETTIVE E CYBER DEFENCE SEZIONE CERT SEZIONE CONTROLLI DI SICUREZZA SEZIONE PKI (CMD) ANTIVIRUS ANTISPAM / MAIL FILTERING WEB CONTENT FILTERING WEB APPLICATION FIREWALLS USER POLICIES ENFORCING (GPO) FIREWALLS VPN MANAGEMENT INTRUSION DETECTION SYSTEMS INTRUSION PREVENTION SYSTEMS SIEM (EVENT CORRELATION) TRAFFIC SHAPERS INCIDENT HANDLING UFFICI ATTINENTI LA CYBER SECURITY SECURITY EVALUATIONS PENTESTING RISK ASSESSMENT PKI (AUTHENTICATION)

12 IL COMANDO C4 DIFESA IL CERT DIFESA Computer Emergency Response Team (CERT): con funzioni di Technical Center per il coordinamento dei CERT del dominio Difesa. Raccogliere segnalazioni di incidenti e vulnerabilità sistemi informatici. Direttiva SMD-I-013 Ed Procedure di Riposta agli Incidenti Informatici IL COMANDANTE C4 DIFESA è responsabile della sicurezza informatica per SMD

13 Esercitazioni di Cyber Defence (CDX) nazionali e NATO Tipologia Caratteristiche Esempi PROCEDURALE Esercitazione «a tavolino» di livello concettuale CYBER EUROPE SEMI PROCEDURALE Esercitazione procedurale con alcuni injects di tipo reale CYBER COALITION "LIVE-FIRE" Massimo livello di realismo, riproduzione fedele delle situazioni ed uso di strumenti reali LOCKED SHIELDS

14 Finlandia Svezia Tallinn Estonia Lettonia Russia Roma

15 Esercitazioni di CD in ambito NATO: Il Cooperative Cyber Defence Centre of Excellence Il Centro di Eccellenza per la Difesa Cooperativa nei conflitti informatici (CCDCoE) è un entità attualmente finanziata e composta da 14 Sponsoring Nations (Estonia, Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Lettonia, Lituania, Olanda, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Spagna, Ungheria, Polonia e Stati Uniti). ufficialmente accreditato come Centro di Eccellenza NATO (NATO CoE) sin dal 28 Ottobre 2008 diretto e investito delle attività da effettuare da uno Steering Committee multinazionale composto dalle sopra menzionate 14 Nazioni, aventi uguale diritto di voto

16 Esercitazioni di CD in ambito NATO: Il Cooperative Cyber Defence Centre of Excellence La missione del CCD COE è... aumentare la capacità, la cooperazione e lo scambio di informazioni tra la NATO, le nazioni facenti parte della NATO e i partner accreditati nella difesa dai conflitti informatici ( cyber conflicts ) per mezzo di formazione, educazione, ricerca e sviluppo, lessons learned e consulenza.

17 Esercitazioni CDX Locked Shields ( Live-fire Cyber Defense exercise )

18 LOCKED SHIELDS 2014 CONCEPT Esercitazione tecnica di cyber defence (CDX) live fire di tipo Blue - Red : - I Blue Teams (x12) devono mettere in sicurezza e difendere una propria rete virtuale precostituita da circa 40 macchine, nelle quali sono presenti diverse vulnerabilità non dichiarate - Il Red Team (x1, Tallinn) conduce attacchi informatici reali contro tutti i Blue Teams secondo un approccio white-box Organizzatori: CCDCOE (Cooperative Cyber Defence Center of Excellence), Forze Armate estoni, Cyber Defence League estone, Forze Armate finlandesi.

19 LOCKED SHIELDS 2014 CONCEPT Oltre ai teams blue e red, sono presenti anche altri tipi di squadre: - Legal Teams (1 x ogni Blue Team), sono un «sottoinsieme» dei blue teams, e forniscono consulenza legale al blue team di appartenenza - White Team (x1, Tallinn), responsabile del controllo dei partecipanti, della corretta applicazione delle regole e dello scoring - Green Team (x1, Tallinn), responsabile del setup e della manutenzione tecnica dell infrastruttura esercitativa. Supporto tecnico fornito da Cisco, Clarified Networks, Clarified Security e Codenomicon.

20 LOCKED SHIELDS 2014 CONCEPT - Yellow Team (x1, Tallinn), responsabile della situational awareness dell esercitazione. Il suo compito è quello di analizzare informazioni provenienti da diverse fonti e fornire un feedback al White Team, al Red Team e ai Blue Team ("SA solutions").

21 Esercitazione Locked Shields Relazioni tra teams GREEN WHITE YELLOW REPORTS CONTROL RED ATTACKS BLUE_1 BLUE_2 CO-OP BLUE_n LEGAL LEGAL LEGAL

22 Esercitazione Locked Shields 2012 ( Live-fire Cyber Defense exercise ) RED TEAM

23 Esercitazione Locked Shields 2013 ( Live-fire Cyber Defense exercise ) BLUE TEAM 1

24 Esercitazione Locked Shields 2013 ( Live-fire Cyber Defense exercise ) BLUE TEAM 1

25 Esercitazione Locked Shields 2013 ( Live-fire Cyber Defense exercise ) WHITE TEAM

26 ESERCITAZIONI LOCKED SHIELDS FINALITA Gli scopi della CDX Locked Shields sono: 1) rendere il personale tecnico delle nazioni partecipanti preparato a sostenere e risolvere attacchi informatici intensi e su larga scala, costringendolo anche a fronteggiare imprevisti e a ricorrere a soluzioni innovative (workaround out-of-the-box ); 2) abituare le nazioni alla cooperazione internazionale spinta e ad un proficuo scambio di informazioni; 3) sviluppare capacitá di gestione della comunicazione verso i media durante le crisi informatiche; 4) sviluppare competenza professionale anche dal punto di vista legale.

27 LOCKED SHIELDS 2014 SCENARIO (1/2) Situazione fittizia aderente a casi reali (Estonia, NATO, etc.) Ogni Blue Team rappresenta un Rapid Reaction Team (RRT) della Berylia, una nazione da poco entrata nella NATO la cui industria nazionale è molto conosciuta per l' esperienza nello sviluppo di droni militari miniaturizzati. Il mandato dei RRT è quello di amministrare e difendere i sistemi ICT di R&S delle industrie dei droni, rimasti inspiegabilmente privati dei propri "Chief admins" e posti sotto attacco da movimenti antagonisti della tecnologia drone. Da questi siti saranno governati remotamente droni che saranno presentati in una "live demo" al Dubai World Drone Expo.

28 LOCKED SHIELDS 2014 SCENARIO (2/2) Il Red Team rappresenta un gruppo di hacktivisti conosciuto come NoForRobots! (NFR) che sostiene la lotta contro la tecnologia dei droni. Il loro intento è quello di attaccare e degradare i sistemi informatici delle industrie dei droni, allo scopo di causare un grave danno di immagine (Dubai Expo) e/o di compromettere i segreti industriali a danno della Berylia. E' possibile che l' NFR sia sponsorizzato dalla Crimsonia, una nazione rivale della Berylia. Quindi, nella pratica, i membri del Red Team attaccheranno le reti dei Blue Teams, cercando di sfruttare le vulnerabilità presenti.

29 LOCKED SHIELDS 2014 AMBIENTE TECNICO Tutti gli ambienti di esercitazione sono implementati su infrastrutture di virtualizzazione VMware vsphere v5.5, installate presso il CCDCOE e accedute dai players tramite VPN su connettività Internet.

30 LOCKED SHIELDS 2014 AMBIENTE TECNICO I Blue Teams dovranno gestire una rete segmentata in un totale di 7 DMZ, nelle quali saranno presenti le seguenti macchine: - Routers Cisco - Firewalls e gateways VPN basati su pfsense Linux - Workstations Windows XP, Windows 7 e Ubuntu - Controllers di dominio Windows - Servers web, DNS, SMTP, POP3, IMAP, FTP, SMB (su piattaforma Windows e Linux) - Sistemi VoIP Cisco UCM - Tablets Android - Sistemi di videosorveglianza basati su IP cams

31 Attività di competenza (1/2) Ogni Blue Team, da parte sua, deve: 1) scoprire ed eliminare tutte le vulnerabilità presenti nelle proprie reti nel minor tempo possibile (prima che il Red Team riesca a sfruttarle); 2) gestire compromissioni di macchine non patchate in tempo o compromesse tramite vulnerabilità applicative web 3) rilevare e notificare attività malevole, anche di tipo stealth (high score!);

32 Attività di competenza (2/2) 4) comunicare alle altre Blue Teams gli eventi di attacco secondo una corretta gestione dell incidente; 5) inviare periodicamente al White Teams SITREPs e risposte agli injects nel rispetto dei tempi imposti; 6) comunicare ai media gli eventi in corso secondo una corretta gestione delle pubbliche relazioni; 7) fornire consulenza legale, tramite il proprio Legal Team, riguardo a specifiche richieste inoltrate dal White Team. Il Legal Team verrà anche interrogato dal White Team per valutare la sua comprensione degli aspetti tecnici!

33 Attività di competenza (3/3) I Blue Teams NON conoscono la configurazione delle macchine dislocate nella propria rete ma solo uno schema topologico. Circa una settimana prima dello svolgimento della CDX, vengono loro concessi due sessioni di 8 ore giornaliere per condurre i propri assessment e un DAY0 di test. Viene inoltre loro concessa la possibilità di installare due VM proprietarie (max 8 vcpu, 8 GB RAM,100 GB disk). Alla fine del DAY0 tutte le macchine (eccetto le VM proprietarie) vengono ripristinate alla loro configurazione originale (ogni patch è quindi inutile prima del DAY1).

34 Valutazione e punteggio Ogni Blue Team viene valutato in termini di punteggio in base alle attività effettivamente condotte in modo da motivarli e misurare i loro skills. La valutazione avviene in modo automatico tramite scoring bots e uno scoring server, supervisionata e integrata/corretta dal White Team. TUTTE LE ATTIVITA DI COMPETENZA PRECEDENTEMENTE ELENCATE SONO OGGETTO DI VALUTAZIONE!

35 LOCKED SHIELDS 2014 PROFILI E RUOLI RICHIESTI Tecnici (configurazione, hardening, patching, detection e remediation): - Sistemisti Cisco IOS (routers) e Cisco UCM (VoIP) - Sistemisti Windows (XP, 7, Active Directory) - Sistemisti Linux (workstation e server) - Web masters / developers (server-side scripts) Operatori per coordinamento di Incident Response (information sharing e incident reporting) Consulenti legali Addetti stampa per comunicazioni ai media

36 LOCKED SHIELDS 2014 ORGANIZZAZIONE DEL BLUE TEAM ITALIANO Firewall specialists ISD/IPS "watchkeepers" Windows system analysts Linux system analysts Malware analysts (incident handlers) Network specialists Reporters Web developers (interventi sui siti web, analisi di vulnerabilità delle applicazioni web) Esperti legali Public Information Officers

37 Esercitazione Locked Shields 2014 ( Live-fire Cyber Defense exercise )

38 Esercitazione Locked Shields 2014 ( Live-fire Cyber Defense exercise )

39 LOCKED SHIELDS 2014 CLASSIFICA FINALE GENERALE Posizione Nazione Punteggio Team 1 POLONIA BT 6 2 LETTONIA+REP.CECA BT 10 3 ESTONIA BT 4 4 AUSTRIA+LITUANIA BT 5 5 ITALIA BT 3 6 FINLANDIA BT 11 7 NATO (NCIRC) BT 1 8 TURCHIA BT 7 9 GERMANIA+OLANDA BT 2 10 UNGHERIA 9189 BT 8 11 FRANCIA 8047 BT SPAGNA 6460 BT 9

40 LOCKED SHIELDS 2014 PUNTEGGIO PER TEAM / TIPOLOGIA

41 LOCKED SHIELDS 2014 CONSIDERAZIONI GENERALI ANALISI DEGLI EVENTI

42 LOCKED SHIELDS 2014 CONSIDERAZIONI GENERALI Esercitazione nettamente piú complessa delle CDX procedurali e semi-procedurali e ancora più complessa della LS2013 Scenario verosimile ma impegnativo L esercitazione coniugava aspetti tecnici cyber e aspetti procedurali cyber, così come aspetti non-cyber classici di esercitazioni convenzionali ( injects )

43 LOCKED SHIELDS 2014 LA NOSTRA STRATEGIA "Patchare" tutto il possibile quanto prima possibile Non permettere ai firewall di inoltrare il traffico inbound/outbound finquando le macchine non risultino "patchate" ad un livello accettabile (anche se questo significa perdere punteggio per gli SLA) Tenere attivamente sotto monitoraggio le macchine in rete con scripts proprietari per rilevare IoCs (indicatori di compromissione) Se un positivo viene rilevato, scalare l'evento immediatamente ad un analista con maggiore esperienza, che provvederà a relazionare i reporters

44 LOCKED SHIELDS 2014 PROBLEMATICHE RISCONTRATE Ambiente eccessivamente popolato da visitatori e osservatori esterni Carenza di expertise sulla parte VoIP e Android Non corretta valutazione importanza del buon funzionamento delle workstations utente Windows e Android, causando punteggio negativo ad opera delle "blondes"! Non corretta gestione degli injects non tecnici (ops, media, legal) e delle attività di reporting, causa di punteggi negativi in ragione di ritardi

45 LOCKED SHIELDS 2014 PROBLEMATICHE RISCONTRATE Scarsa cooperazione con gli altri BTs (esempio della Polonia) Scarsa qualità SITREPs (esempio Germania) Impossibilità a configurare la VM IDS proprietaria (Snorby) compatibilmente all' incapsulamento ERSPAN, costringendoci all'uso dell'ids di pfsense "preconfezionato, utile ma non sofisticato

46 LOCKED SHIELDS 2014 PUNTI DI FORZA Punteggio negativo più basso di tutti i Blue Team di tipo "Attack" (attacchi portati a segno), grazie a una buona strategia di difesa (regole sui firewall e patching) Ottima configurazione dei router BGP (definita dai giudici di gara "brillante") che ci ha permesso di difenderci con successo dal BGP hijacking

47 LOCKED SHIELDS 2014 CONSIDERAZIONI FINALI

48 LOCKED SHIELDS 2014 CONSIDERAZIONI FINALI NECESSITA' DI: PIU' TEMPO! Abbiamo iniziato a prepararci con troppo ritardo, nonostatnte il fatto di aver avuto lo stesso problema il precedente anno Essere più selettivi sul personale (players). E' bene scegliere solo persone realmente ben preparate, e possibilmente già in possesso di esperienza di partecipazione alle precedenti edizioni della Locked Shields Disporre di POS e checklists ben definite, e di tools collaudati e pronti all'uso che hanno dimostrato di funzionare bene (scripts)

49 LOCKED SHIELDS 2014 CONSIDERAZIONI FINALI Essere PUNTUALI nelle risposte agli injects Ricevere feedback accurati dal White Team (esempi di come le cose dovrebbero essere fatte) per imparare a produrre buoni reports e buone risposte agli injects Considerare ogni aspetto / dispositivo dell'esercitazione senza eccezione per evitare sorprese

50 LOCKED SHIELDS 2014 CONSIDERAZIONI FINALI Esercitazione sbilanciata a favore del Red Team Necessità di: - grande impegno comune - personale - skills di alto livello - coordinamento - comunicazione - preparazione (tempo) Ottima opportunità di apprendimento

51 EVOLUZIONI CD VIRTUAL CYBER DEFENCE BATTLE LAB Comando C4 Difesa Virtual Cyber Defence Battle Lab Piattaforma di simulazione (ambiente di virtualizzazione) e locali di fruizione presso il Comando C4 Difesa Coniugazione di risorse elaborative virtuali (VMs) e reali (network appliances) Utilizzabile per: ricerca, testing, addestramento, esercitazioni Possibilitá di sinergia con molteplici partecipanti (Forze Armate, Istituzioni, Ministeri, Accademia, NATO, industria, etc.)

52 EVOLUZIONI CD VIRTUAL CYBER DEFENCE BATTLE LAB Cisco UCS blade servers Potenza (~ 200 VMs) Modularitá (8 blades) Semplicitá di gestione (web GUI)

53 EVOLUZIONI CD VIRTUAL CYBER DEFENCE BATTLE LAB CASSETTI OTTICI (connettività in fibra) NETWORK SWITCH FABRIC INTERCONNECTS (x2) FIREWALL PALO ALTO SAN QNAP nbox NETWORK RECORDER (ntop) SERVERS CISCO UCS (4 BLADES + 4 ALIMENTATORI, 0.5 TB RAM)

54 EVOLUZIONI CD VIRTUAL CYBER DEFENCE BATTLE LAB INTERNET ATD (Advanced Threat Defence) device DIFENET (PRODUCTION NETWORK) LAB NETWORK Cyber lab virtualization infrastructure

55 EVOLUZIONI CD VIRTUAL CYBER DEFENCE BATTLE LAB Locali di fruizione

56 Virtual Cyber Defence Battle Lab MAX. 20 PLAYERS MAX. 5 ADMINISTRATORS OR 25 SCIENTISTS

57 Virtual Cyber Defence Battle Lab BLUE TEAM 3

58 Virtual Cyber Defence Battle Lab BLUE TEAM 3

59 EVOLUZIONI CD VIRTUAL CYBER DEFENCE BATTLE LAB COMANDO C4D PIATTAFORMA DI SIMULAZIONE LOCALI DI FRUIZIONE BLADES LAB / CDX ROOM MGMT SAN FI SWITCH PLAYERS / SCIENTISTS tunnels VPN FW SMD-2 CII DIFENET ALTRI PARTNERS ENISA MNE-7 AERONET CERT AM EINET MARINTRANET CERT MM INTERNET STRUTTURE NATO NCIRC CCDCOE CERT EI STELMILIT SCUTI INDUSTRIE E SETTORE PRIVATO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PARTNERS NATO QXN MISE PCM DIGIT-PA MAE MEF MIUR MININT

60 CYBER DEFENCE E SIMULAZIONI LIVE-FIRE: un approccio organizzativo e tecnico Domande?

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è?

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? Mario Terranova Responsabile Ufficio Servizi sicurezza, certificazione e integrazione VoIP e immagini Area Infrastrutture Nazionali Condivise Centro nazionale

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Quando il CIO scende in fabbrica

Quando il CIO scende in fabbrica Strategie di protezione ed esempi pratici Alessio L.R. Pennasilico - apennasilico@clusit.it Maurizio Martinozzi - maurizio_martinozzi@trendmicro.it Security Summit Verona, Ottobre 2014 $whois -=mayhem=-

Dettagli

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015 Portfolio Prodotti Gennaio 2015 L azienda Symbolic Fondata nel 1994, Symbolic è presente da vent'anni sul mercato italiano come Distributore a Valore Aggiunto (VAD) di soluzioni di Data & Network Security.

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Cyber Security: Rischi & Soluzioni

Cyber Security: Rischi & Soluzioni Cyber Security: Rischi & Soluzioni Massimo Basile VP Cyber Security Italian Business Area Celano, 21/11/2014 Il gruppo Finmeccanica HELICOPTERS AgustaWestland NHIndustries DEFENCE AND SECURITY ELECTRONICS

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks.

Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks. Company Backgrounder : i pilastri su cui si fonda Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks. Focalizzati per essere il partner di riferimento delle grandi

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Polizza CyberEdge - questionario

Polizza CyberEdge - questionario Note per il proponente La compilazione e/o la sottoscrizione del presente questionario non vincola la Proponente, o ogni altro individuo o società che la rappresenti all'acquisto della polizza. Vi preghiamo

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus Lista di controllo per la migrazione del dominio a /IP-Plus Iter: : ufficio cantonale di coordinamento per Per la scuola: (nome, indirizzo e località) Migrazione di record DNS esistenti a IP-Plus nonché

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI 2 Introduzione Questa email è una truffa o è legittima? È ciò che si chiedono con sempre maggiore frequenza

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli