Il mercato dell energia elettrica in Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il mercato dell energia elettrica in Italia"

Transcript

1 Il mercato dell energia elettrica in Italia Ing. Giacomo Trupia 1 parte

2 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

3 Il mercato elettrico in Italia Obiettivi Scopo: acquisire una visione d insieme Nessun approfondimento, oltre le informazioni di carattere generale che verranno fornite, perché: - la bibliografia fornita consente ampiamente a chi vuole - di approfondire il tema - l approfondimento dei singoli aspetti è materia da addetti ai lavori (analisti economici, operatori finanziari, operatori di borsa, addetti gestione acquisti, specialisti di gestione del sistema elettrico, etc.) ai quali sono necessarie conoscenze specifiche, che vanno a scapito della visione d insieme - il tempo a disposizione non lo consentirebbe

4 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

5 Il mercato elettrico in Italia Fonti bibliografiche Inoltre, sul sito del GME, è disponibile la pubblicazione: RELAZIONE ANNUALE 2011 Scaricabile dal sito: it/menubiblioteca/documenti/ RelazioneAnnuale2011.pdf

6 Il mercato elettrico in Italia Altre fonti bibliografiche Decreto Legislativo n.79 del 16 Marzo 1999: Attuazione della direttiva 96/92/CE recante norme comuni per il mercato dell'energia elettrica (Decreto Bersani) - Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, anno 1999, n.75 del 31 Marzo 1999 Direttiva 96/92/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 dicembre 1996: Norme comuni per il mercato interno dell'energia elettrica - Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee, anno 1997, n. L27, 30 gennaio 1997 Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'11 Maggio 2004: Criteri, modalità e condizioni per l'unificazione della proprietà e della gestione della rete elettrica nazionale di trasmissione - Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, anno 2004, n.115, 18 maggio 2004 Mercato Elettrico - Giacomo Trupia (Enel Distribuzione SpA) - Bollettino Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo Maggio/Agosto 2008 Il Mercato Elettrico in Italia - Giacomo Trupia (Enel Distribuzione SpA) - Conferenza promossa dalla Sezione AEIT di Palermo, 22 Novembre 2010 Il Mercato Elettrico in Italia - Giacomo Trupia (Enel Distribuzione SpA) - Conferenza promossa dalla Sezione AEIT Lucana, 18 Gennaio 2011 Il Mercato Elettrico in Italia - Giacomo Trupia (Enel Distribuzione SpA) - Conferenza promossa dalla Sezione AEIT di Catania, 7 Febbraio 2011

7 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

8 Il mercato elettrico in Italia Oggetto Oggetto del seminario è fornire le conoscenze di base sui seguenti aspetti che caratterizzano il mercato dell energia elettrica in Italia, oggi: Evoluzione normativa e legislativa Attori del sistema elettrico Le ragioni del monopolio e della liberalizzazione Parametri tecnico-economici della generazione Organizzazione e funzionamento della borsa dell energia elettrica Figure professionali del sistema elettrico L energia elettrica vista dall utilizzatore finale Le nuove frontiere della liberalizzazione del sistema elettrico: la produzione distribuita, diffusa e da fonti rinnovabili

9 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

10 Il mercato elettrico in Italia Postulati e fondamenti legislativi Il sistema elettrico nazionale è un sistema a rete organizzato in cui, in un contesto di libero mercato dell energia, le attività che lo caratterizzano sono ben distinte e svolte da soggetti diversi. Le attività sono: la produzione, la trasmissione e la distribuzione di energia elettrica. Direttiva Europea 96/92/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 dicembre 1996 concernente norme comuni per il mercato interno dell'energia elettrica. Gazzetta ufficiale n. L 027 del 30/01/1997 PAG Articolo 3 CAPITOLO II Norme generali di organizzazione del settore 1. Gli Stati membri, in base alla loro organizzazione istituzionale e nel dovuto rispetto del principio di sussidiarietà, fanno sì che le imprese elettriche, fatto salvo il paragrafo 2, siano gestite secondo i principi della presente direttiva, nella prospettiva di conseguire un mercato dell'energia elettrica concorrenziale, e non discriminano tra esse per quanto riguarda i loro diritti o obblighi. Le due modalità di accesso alle reti di cui agli articoli 17 e 18 devono produrre risultati economici equivalenti e, pertanto, un livello di apertura dei mercati e un grado di accesso ai mercati dell'energia elettrica direttamente comparabili.

11 Il mercato elettrico in Italia Postulati e fondamenti legislativi Decreto Legislativo n.79/99 (Decreto Bersani) Articolo 1 Titolo I LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO ELETTRICO Art.1 1. Liberalizzazione e trasparenza societaria 1. Le attivita' di produzione, importazione, esportazione, acquisto e vendita di energia elettrica sono libere nel rispetto degli obblighi di servizio pubblico contenuti nelle disposizioni del presente decreto. Le attivita' di trasmissione e dispacciamento sono riservate allo Stato ed attribuite in concessione al gestore della rete di trasmissione nazionale di cui all'articolo 3. L'attivita' di distribuzione dell'energia elettrica e' svolta in regime di concessione rilasciata dal Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato. omissis

12 Il mercato elettrico in Italia Postulati e fondamenti legislativi Decreto Legislativo n.79/99 (Decreto Bersani) Articolo 5 1. La gestione economica omissis. 2. Dalla data di entrata in vigore del presente decreto si applica il dispacciamento passante. Entro il 1 gennaio 2001 l'ordine di entrata in funzione delle unita' di produzione di energia elettrica nonche' la selezione degli impianti di riserva e di tutti i servizi ausiliari offerti e' determinato, salvo quanto previsto dall'articolo 11, secondo il dispacciamento di merito economico. Dalla data in cui questo viene applicato, il gestore del mercato assume la gestione delle offerte di acquisto e di vendita dell'energia elettrica e di tutti i servizi connessi. Fino alla medesima data il gestore di cui all'articolo 3 pone a disposizione degli operatori una sede di negoziazione dei contratti bilaterali. I contratti bilaterali stipulati all'esterno della predetta sede sono trasmessi al gestore della rete in copia conforme all'originale. Articolo 8 Attivita' di produzione 1. A decorrere dal 1 gennaio 2003 a nessun soggetto e' consentito produrre o importare, direttamente o indirettamente, piu' del 50 per cento del totale dell'energia elettrica prodotta e importata in Italia.

13 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

14 Evoluzione del mercato elettrico Tappe della liberalizzazione -Direttiva 96/92/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 dicembre Decreto Legislativo n.79 del 16 Marzo 1999 (Decreto Bersani) -Diversi tentativi della liberalizzazione della produzione prima del Decreto Bersani (CIP 6/92) -Borsa dell Energia Elettrica, aperta alla sola offerta (produttori), dal 1 Aprile Borsa dell Energia Elettrica aperta a domanda (grossisti) ed offerta (produttori), dal 1 Gennaio Vendita al dettaglio: libera, facoltà del cliente finale di scegliere il fornitore (grossista), secondo tappe (ultima tappa: ) -Unbundling per società integrate di distribuzione e vendita al mercato regolato (Legge 125/2007)

15 Disegno di Legge Marzano Decreto Legislativo 79/99 (Bersani) Evoluzione del mercato elettrico Tappe della liberalizzazione nella vendita al cliente finale 16/03/ /01/ /01/ /04/ /07/ /07/2007 Clienti e Consorzi (fornitura min 2 GWh) > 30 GWh Clienti e Consorzi (fornitura min. 1 GWh) > 20 GWh Clienti e Consorzi (fornitura min 1 GWh) > 9 GWh Cliente >40 GWh dato da somma di singole forniture > 1 GWh Clienti Small Business > 0,1 GWh Utenze non domestiche (6 Mil. Utenze) Utenze Domestiche (24 Mil. Utenze) Le attività di produzione, importazione, esportazione, acquisto e vendita di energia elettrica diventano attività oggetto di LIBERO MERCATO.

16 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

17 SOGGETTI NON ISTITUZIONALI SOGGETTI ISTITUZIONALI IL SISTEMA ELETTRICO IN ITALIA Lo scenario e gli attori VENDITORI AL DETTAGLIO PRODUTTORI DISTRIBUTORI CLIENTI FINALI

18 Evoluzione mercato elettrico DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO Le attività del Distributore sono: DISTRIBUZIONE: È il servizio di distribuzione dell energia elettrica sulle reti di distribuzione per la consegna ai clienti. CONNESSIONE: È il collegamento di un impianto elettrico ad una rete con la quale sussiste continuità circuitale. MISURA: È l attività che comprende le operazioni organizzative, di elaborazione, informatiche e telematiche, finalizzate alla determinazione, alla rilevazione, alla messa disposizione e all archiviazione del dato di misura dell energia elettrica immessa e prelevata dalle reti di distribuzione e trasmissione. Il Distributore non vende più l'energia

19 Evoluzione mercato elettrico DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO DISTRIBUTORE Il Distributore è responsabile dell attività di distribuzione, connessione e misura nel territorio di cui è concessionario. La concessione ha carattere di esclusiva. Ci sono 144 Distributori in Italia di cui: 12 con più di punti 38 con più di e meno di punti 94 con meno di punti. Il nome del Distributore concessionario su un certo territorio si può reperire all indirizzo:

20 Evoluzione mercato elettrico DEFINIZIONI e ATTORI DEL MERCATO VENDITA L attività di vendita di energia elettrica è un attività LIBERA, pertanto chiunque può operare nel mercato di Energia elettrica in qualità di Venditore del Mercato Libero (Trader). I venditori del mercato libero sono oggi 324. I venditori nella maggior tutela sono oggi 143. L elenco completo dei Venditori presenti sul Mercato e disponibile al sito: hoperatori

21 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

22 Elaborazioni Autorità per l'energia elettrica e il gas su dati GRTN/TERNA Il mercato elettrico in Italia I numeri del business Fonte:

23 Il mercato elettrico in Italia I numeri del business In Italia, nel 2010, sono stati consumati poco più di: 300 TWh (= MWh) di energia elettrica Il prezzo medio di acquisto in borsa è stato di: 72,23 /MWh Il volume di affari (per i produttori) è stato quindi di circa: MWh x 72,23 /MWh 22, /anno Il prezzo al dettaglio dell energia elettrica è circa 2-3 volte quello riconosciuto ai produttori, se si includono anche i costi di trasporto e trasmissione, gli oneri di sistema, le imposte

24 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

25 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico Sintesi normativa Decreto n 79/99 BERSANI Legge n 125/07 Delibera n 156/07 Delibera n 333/07

26 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico In sintesi Decreto Bersani n 79/99 Enel Distribuzione svolgeva il ruolo di distributore e di società di Vendita per i clienti domestici e per i clienti non domestici non passati al Mercato Libero Decreto Bersani 16 Marzo 1999 MERCATO LIBERO Clienti liberi BT, MT e AT CLIENTI NON DOMESTICI MERCATO VINCOLATO Clienti Vincolato CLIENTI DOMESTICI/NON DOMESTICI Venditori DISTRIBUZIONE ENERGIA E CONNESSIONE Distributore Distributori DISTRIBUZIONE ENERGIA E CONNESSIONE Distributore DISTRIBUTORI

27 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico Legge n 125 del 3 agosto 2007 Entro 180 giorni dal 1 luglio 2007 l attività di distribuzione di energia elettrica, per le 1 Luglio 2007 imprese distributrici le cui reti alimentano almeno clienti finali e che svolgono l attività di vendita di energia elettrica in forma integrata, deve essere svolta in regime di separazione societaria.

28 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico Delibera 156/07 La scelta di una Società di vendita sul Mercato Libero è aperta a tutte le tipologie di clienti. L Autorità per l Energia Elettrica e il Gas ( AEEG ), con tale delibera (che recepisce il Decreto-legge n.73 del 18 giugno 2007, convertito nella legge 125 del 3 agosto 2007), ha istituito i 2 seguenti nuovi servizi: Servizio di Maggior Tutela Servizio di Salvaguardia

29 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico Servizio MAGGIOR TUTELA Per garantire ai clienti domestici la disponibilità di energia anche senza un contratto di fornitura sul mercato libero. È il servizio di fornitura di energia elettrica a condizioni contrattuali ed economiche stabilite dall Autorità per l enerigia elettrica e il gas (AEEG): I prezzi sono determinati da AEEG È riservato ai soli clienti domestici e alle piccole imprese alimentate in bassa tensione (con meno di 50 dipendenti e un fatturato < 10 Milioni di Euro) che: non hanno ancora deciso di passare a mercato libero rimangono senza venditore (ad es. per fallimento del venditore) decidono di lasciare il mercato libero

30 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico Servizio SALVAGUARDIA È il servizio di fornitura di energia elettrica a condizioni contrattuali ed economiche stabilite dall Esercente la Salvaguardia. I PREZZI SONO DETERMINATI DAL VENDITORE È riservato ai clienti in alta tensione, media tensione (o bassa tensione con punti di prelievo in alta o media) e imprese in bassa tensione con più di 50 dipendenti che: non hanno ancora deciso di passare a mercato libero rimangono senza venditore (ad es. per fallimento del venditore o scelta del venditore in seguito a morosità cliente) AEEG aggiudica periodicamente attraverso procedura concorsuale l affidamento del Servizio di Salvaguardia.

31 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico Servizio SALVAGUARDIA AEEG aggiudica periodicamente attraverso procedura concorsuale l affidamento del Servizio di Salvaguardia.

32 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico Ruolo delle Società del Gruppo Enel SpA Enel Distribuzione Enel Energia Enel Servizio Elettrico È la società del gruppo Enel che si occupa di distribuire e misurare l energia elettrica sulla rete in bassa e media tensione. È la società di vendita del gruppo Enel per i clienti del mercato libero È la società di vendita del gruppo Enel per i clienti in Maggior Tutela 3 SOCIETÀ DISTINTE

33 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico Evoluzione Mercato Libero N Clienti attivi al mercato libero (migliaia) Fonte: AEEG

34 Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO ELETTRICO ATTORI DEL MERCATO DIMENSIONI DEL BUSINESS DELL ENERGIA ELETTRICA LA FILIERA ELETTRICA: RAGIONI E REGOLE DEL MONOPOLIO RAGIONI E REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE EVOLUZIONE NORMATIVA E SUOI EFFETTI SUGLI ATTORI DEL MERCATO: NUOVI RUOLI E COMPITI DI - DISTRIBUTORE - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA MAGGIOR TUTELA - VENDITORE NEL SERVIZIO DELLA SALVAGUARDIA - VENDITORE NEL MERCATO LIBERO - CLIENTE FINALE NORMATIVA DI REGOLAZIONE DELLE ATTIVITA PRODUZIONE E TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE (TRASPORTO MISURA CONNESSIONE) VENDITA

35 Normativa di regolazione delle attività L'Autorità per l'energia elettrica e il gas (AEEG) è un'autorità indipendente istituita con la legge 14 novembre 1995, n. 481 con funzioni di regolazione e di controllo dei settori dell'energia elettrica e del gas. E un'amministrazione pubblica che prende le proprie decisioni in base alla legge istitutiva e ai propri procedimenti e regolamenti dotata di un elevato grado di autonomia nei propri giudizi e valutazioni rispetto all'esecutivo. Ha competenza su: livelli di qualità dei servizi condizioni tecnico-economiche di accesso e interconnessione alle reti servizi in cui il mercato non sarebbe in grado di garantire l'interesse di utenti e consumatori a causa di vincoli tecnici, legali o altre restrizioni che limitano il normale funzionamento dei meccanismi concorrenziali. Le finalità sono quelle indicate nella legge istitutiva n. 481 del 1995, con cui si vuole "garantire la promozione della concorrenza e dell'efficienza" nei settori dell'energia elettrica e del gas, nonché "assicurare adeguati livelli di qualità" dei servizi. Finalità da perseguite assicurando "la fruibilità e la diffusione [dei servizi] in modo omogeneo sull'intero territorio nazionale, definendo un sistema tariffario certo, trasparente e basato su criteri predefiniti, promuovendo la tutela degli interessi di utenti e consumatori,....

36 Normativa di regolazione delle attività Distribuzione L attività di distribuzione è oggi affidata a 143 società tramite la formula giuridica della Concessione In applicazione dell art.9 comma 3D del decreto Legislativo 79/99 (Decreto Bersani) viene rilasciata una sola concessione per ciascun ambito comunale L attività di distribuzione, separata da quella di vendita dalla legge 125/2007, viene per lo più svolta assieme a quella di misura e di connessione dai distributori titolari delle concessioni AEEG considera centrale il servizio di distribuzione dell energia elettrica perché riguarda l infrastruttura che rende possibile l attività di vendita al dettaglio: la rete elettrica di distribuzione Per questo motivo l attività regolatoria dell AEEG è particolarmente rivolta agli esercenti il servizio di distribuzione, misura e connessione

37 Normativa di regolazione delle attività Distribuzione In particolare, la regolazione del servizio di distribuzione riguarda: La qualità (tecnica e commerciale) del servizio di distribuzione Le norme tecniche ed economiche del servizio di connessione dei punti di prelievo e di immissione alla rete di distribuzione Le norme tecniche ed economiche del servizio di misura sui punti di prelievo e di immissione connessi alla rete di distribuzione Le norme tecniche ed economiche del servizio di trasporto sulla rete di distribuzione Le tariffe per il servizio di trasporto sulle reti di distribuzione La determinazione degli oneri generali del sistema elettrico Le modalità per la redazione del bilancio nelle reti di distribuzione, compresa la determinazione dell incidenza delle perdite convenzionali Determinazione dei ricavi aziendali ammessi per la copertura dei costi di distribuzione di società titolari di concessione del servizio Avvio di procedimenti mirati ad accertare il rispetto delle norme regolatorie da parte di concessioni del servizio di distribuzione ed eventuali adozioni di provvedimenti in caso di accertati inadempimenti

38 Normativa di regolazione delle attività Vendita La regolazione del servizio di vendita riguarda: Tariffe di vendita al cliente finale dell energia elettrica nel servizio della maggior tutela Qualità del servizio di vendita Emanazione codici di condotta commerciale per la vendita di energia elettrica ai clienti finali Avvio di procedimenti mirati ad accertare il rispetto delle norme regolatorie da parte dei venditori ed eventuali adozioni di provvedimenti in caso di accertati inadempimenti

NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO

NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università degli

Dettagli

3. Ruoli ed attività dei soggetti coinvolti

3. Ruoli ed attività dei soggetti coinvolti La missione dell Autorita per l Energia Elettrica e il Gas Autorità per l Energia Elettrica e il Gas Garantire la promozione della concorrenza e dell efficienza, assicurare adeguati livelli di qualità

Dettagli

Delibera n. 50/02. L Autorità per l energia elettrica e il gas. Nella riunione del 26 marzo 2002, Premesso che:

Delibera n. 50/02. L Autorità per l energia elettrica e il gas. Nella riunione del 26 marzo 2002, Premesso che: Delibera n. 50/02 Condizioni per l erogazione del servizio di connessione alle reti elettriche con tensione nominale superiore ad 1 kv i cui gestori hanno obbligo di connessione di terzi. (pubblicata sul

Dettagli

La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo?

La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo? La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo? Maria Rosalia Cavallaro Area Analisi Economico Finanziarie Indice La filiera elettrica Approvvigionamento Infrastruttura Vendita Sistema tariffario Sistema

Dettagli

Scatti al 30 giugno 2014

Scatti al 30 giugno 2014 Scatti al 30 giugno 2014 1 Il mercato dell energia elettrica in Italia 2013 Bilancio anno 2013-4,4% Previsione anno 2014 Domanda Energia Elettrica 298 TWh (totale) 233 TWh al mercato non domestico www.consulenzaenergetica.it

Dettagli

Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori

Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori Andrea Rosazza Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione Mercati UNAE Veneto - Padova 26 settembre

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

Mario Porzio & Carlo Spampatti. Bergamo a.a. 09/10

Mario Porzio & Carlo Spampatti. Bergamo a.a. 09/10 Mario Porzio & Carlo Spampatti Università degli studi di Università degli studi di Bergamo a.a. 09/10 Catena elettrica Produzione:costruzione e gestione degli impianti mirati a produrre energia elettrica

Dettagli

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Convegno POLYGEN: COGENERAZIONE DIFFUSA E TRIGENERAZIONE Verona, Solarexpo, 16 maggio 2008 Andrea Galliani

Dettagli

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pagina 1 di 13 Documenti collegati Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008

Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008 Convegno sul fotovoltaico Ordine degli ingegneri di Roma 27 Febbraio 2008 Le fonti rinnovabili e il fotovoltaico Ing. Luca Perfetti Le fonti rinnovabili Quadro Fonti Rinnovabili In Europa il piano 20-20-20

Dettagli

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI 1 QUADRO NORMATIVO PER LE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE GESTITE DA ENEL DISTRIBUZIONE S.P.A. 1.1 INTRODUZIONE Nel presente capitolo verrà illustrato per grandi linee il quadro normativo Italiano che

Dettagli

Centrali di produzione di energia elettrica

Centrali di produzione di energia elettrica Centrali di produzione di energia elettrica l interazione processo-sistema elettrico (Cenni) La normativa del dispacciamento ing. Guido Bortoni v.direttore, Area Elettricità Autorità per l energia elettrica

Dettagli

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Ing. Nicolò Di Gaetano Responsabile Relazioni Esterne ed Analisi di Mercato Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

Dettagli

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 18 Giugno 2007, n. 73 Testo del decreto-legge 18 giugno 2007, n. 73 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 139 del 18 giugno 2007), coordinato con la legge di conversione

Dettagli

Il ritiro dedicato dell energia elettrica

Il ritiro dedicato dell energia elettrica Il ritiro dedicato dell energia elettrica prodotta da impianti fino a 10 MVA e da impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili: la delibera n. 280/07 Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili,

Dettagli

I Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (SSPC): SEU e SESEU I DCO 183/2013/R/eel e 209/2013/R/eel

I Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (SSPC): SEU e SESEU I DCO 183/2013/R/eel e 209/2013/R/eel I Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (SSPC): SEU e SESEU I DCO 183/2013/R/eel e 209/2013/R/eel La Energy Efficency Directive 2012/27/UE e la realtà italiana Rimini, 7 novembre 2013 Ing. Gervasio

Dettagli

ART. 1 (Disposizioni per il completamento del processo di liberalizzazione dei settori dell energia elettrica e del gas)

ART. 1 (Disposizioni per il completamento del processo di liberalizzazione dei settori dell energia elettrica e del gas) Schema di disegno di legge recante misure per la liberalizzazione del mercato dell energia, per la razionalizzazione dell approvvigionamento, per il risparmio energetico e misure immediate per il settore

Dettagli

Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive. Federico Luiso

Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive. Federico Luiso Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive Federico Luiso Verona 24 giugno 2014 Principi generali I sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) sono sistemi elettrici, connessi direttamente

Dettagli

(GU n. 304 del 29-12-2004) MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE DECRETO 24 dicembre 2004

(GU n. 304 del 29-12-2004) MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE DECRETO 24 dicembre 2004 (GU n. 304 del 29-12-2004) MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE DECRETO 24 dicembre 2004 Determinazione delle modalita' per la vendita sul mercato, per l'anno 2005, dell'energia elettrica, di cui all'articolo

Dettagli

Energia dal Monopolio alla Borsa il percorso di liberalizzazione del settore Elettrico e del Gas. tra Crisi ed Opportunità

Energia dal Monopolio alla Borsa il percorso di liberalizzazione del settore Elettrico e del Gas. tra Crisi ed Opportunità Energia dal Monopolio alla Borsa il percorso di liberalizzazione del settore Elettrico e del Gas tra Crisi ed Opportunità 1 Obiettivi L intervento si propone come obiettivo quello di effettuare una panoramica

Dettagli

Delibera ARG/elt 37/08

Delibera ARG/elt 37/08 Delibera ARG/elt 37/08 Aggiornamento per il trimestre aprile - giugno 2008 delle condizioni economiche del servizio di vendita di energia elettrica di maggior tutela L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

Delibera 12 dicembre 2013-578/2013/R/eel

Delibera 12 dicembre 2013-578/2013/R/eel Delibera 12 dicembre 2013-578/2013/R/eel Regolazione dei servizi di connessione, misura, trasmissione, distribuzione, dispacciamento e vendita nel caso di sistemi semplici di produzione e consumo Con la

Dettagli

Articolo 1. (Disposizioni per il completamento del processo di liberalizzazione dei settori dell'energia elettrica e del gas)

Articolo 1. (Disposizioni per il completamento del processo di liberalizzazione dei settori dell'energia elettrica e del gas) Schema di disegno di legge recante misure per la liberalizzazione del mercato dell'energia, per la razionalizzazione dell'approvvigionamento, per il risparmio energetico e misure immediate per il settore

Dettagli

DISPOSIZIONI PROVVISORIE IN MATERIA DI FINANZIAMENTO DEL GESTORE DELLA RETE DI TRASMISSIONE NAZIONALE DELL ENERGIA ELETTRICA

DISPOSIZIONI PROVVISORIE IN MATERIA DI FINANZIAMENTO DEL GESTORE DELLA RETE DI TRASMISSIONE NAZIONALE DELL ENERGIA ELETTRICA Delibera n. 157/99 (adottata il 20 ottobre 1999) DISPOSIZIONI PROVVISORIE IN MATERIA DI FINANZIAMENTO DEL GESTORE DELLA RETE DI TRASMISSIONE NAZIONALE DELL ENERGIA ELETTRICA Gazzetta Ufficiale serie generale

Dettagli

UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34

UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 TELEFONO 47531 1000 BRUXELLES TELEX 622425 TELEFONO 00322 / 2178838

Dettagli

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Tariffazione dell energia elettrica Classificazione dei costi dell energia elettrica Costi di generazione (oneri finanziari, costi di smantellamento, costi d esercizio,

Dettagli

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE VISTO il decreto legislativo 23 maggio 2000, n.164, che all articolo 17, comma 1, stabilisce che, a decorrere dal 1 gennaio 2003, le imprese che intendono svolgere

Dettagli

Ing. Michelangelo CELOZZI

Ing. Michelangelo CELOZZI LA REGOLAMENTAZIONE DELLA BORSA DEL MERCATO ELETTRICO: MODELLI ORGANIZZATIVI DELLE TRANSAZIONI, STRUTTURA DEI MERCATI FISICI, ARTICOLAZIONE DELLE OFFERTE Ing. Michelangelo CELOZZI Il contesto normativo

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

MINISTERO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 21 novembre 2000

MINISTERO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 21 novembre 2000 GU n. 280 del 30-11-2000 MINISTERO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 21 novembre 2000 Cessione dei diritti e delle obbligazioni relativi all'acquisto di energia elettrica prodotta

Dettagli

Definizioni. Tali sistemi comprendono:

Definizioni. Tali sistemi comprendono: Definizioni I sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) sono sistemi caratterizzati dall'insieme dei sistemi elettrici, connessi direttamente o indirettamente alla rete pubblica, all'interno dei

Dettagli

Il mercato elettrico retail

Il mercato elettrico retail Il mercato elettrico retail Autorità per l energia elettrica e il gas Valeria Contin DIREZIONE MERCATI 10 marzo 2010 Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, Direzione Mercati 1 Indice Assetto mercato

Dettagli

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 3 giugno 2008 - ARG/elt 74/08 Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

N. 2 DEL 24 GENNAIO 2013 Note e Studi

N. 2 DEL 24 GENNAIO 2013 Note e Studi N. 2 DEL 24 GENNAIO 2013 Note e Studi Il metodo tariffario transitorio per il calcolo delle tariffe idriche e la prima direttiva per la trasparenza della bolletta dell acqua: sintesi delle principali novità

Dettagli

Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori

Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori I Parte Vanna Gualandi vanna.gualandi@terna.it AGENDA Un excursus sull assetto del settore elettrico Gli organi di supervisione del settore elettrico Il

Dettagli

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Criteri, condizioni e modalità cui si conforma la società SNAM S.p.A. per adottare il modello di separazione proprietaria della gestione della rete nazionale

Dettagli

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Convegno FIRE La professione dell energy manager: esempi e opportunità Milano, 4 dicembre 2007 Andrea Galliani

Dettagli

Gestire il boom fotovoltaico. Le novità sullo scambio sul posto

Gestire il boom fotovoltaico. Le novità sullo scambio sul posto Gestire il boom fotovoltaico A cura di QualEnergia e ANEA Le novità sullo scambio sul posto Ing. Gervasio Ciaccia Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili, produzione di energia e impatto ambientale Autorità

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 18 dicembre 2009. ModiÞ cazioni e integrazioni della deliberazione dell Autorità per l energia elettrica e il gas 25 gennaio 2008 ARG/elt 4/08 in materia di regolazione del servizio di dispacciamento

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI

MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI Dott. Marco Merler, Presidente Trenta S.p.A. Trento, Lunedì 4 giugno 2007 Sala Conferenze, Facoltà di Economia INDICE Il Gruppo Trentino Servizi Struttura

Dettagli

WORKSHOP Liberalizzazione del mercato elettrico italiano e comportamento dei consumatori. attività di AU

WORKSHOP Liberalizzazione del mercato elettrico italiano e comportamento dei consumatori. attività di AU WORKSHOP Liberalizzazione del mercato elettrico italiano e comportamento dei consumatori I I risultati dell attivit attività di AU Dott. Nando Pasquali Presidente Acquirente Unico Spa Bologna, 22 gennaio

Dettagli

Delibera n. 5/04 - Relazione tecnica

Delibera n. 5/04 - Relazione tecnica Delibera n. 5/04 - Relazione tecnica TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE, MISURA E VENDITA DELL

Dettagli

Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09

Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09 Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09 Deliberazione 16 dicembre 2004 Determinazione del contributo tariffario da erogarsi ai sensi dell

Dettagli

SEZIONE A GENERALITA 2

SEZIONE A GENERALITA 2 Ed. 4.0 - A1/6 SEZIONE A GENERALITA 2 A.1 OGGETTO 2 A.2 AMBITO DI APPLICAZIONE 2 A.3 RIFERIMENTI 2 A.4 DEFINIZIONI 5 Ed. 4.0 - A2/6 SEZIONE A GENERALITA A.1 OGGETTO Il presente documento costituisce la

Dettagli

ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY. info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G Y

ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY. info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G Y ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY STUDIO E S.r.l. - via Gorizia n. 107-47100 FORLI (FC) telefono: 0543-795555 fax: 0543-795523 web: www.studioe.biz e-mail: e info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G

Dettagli

Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione

Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione Pasquale Monti Responsabile Efficienza Energetica Rozzano(MI) 21 Febbraio 2013 Enel.si srl Unità Sviluppo ed Efficienza Energetica

Dettagli

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Nella tabella 1 sono elencate tutte le qualifiche rilevanti

Dettagli

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Le componenti tariffarie. Vicenza, 18 maggio 2012

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Le componenti tariffarie. Vicenza, 18 maggio 2012 ENERGINDUSTRIA Il mercato dell energia elettrica e la contrattualistica Le componenti tariffarie Vicenza, 18 maggio 2012 Marco Busin 2012 IL MERCATO TUTELATO Il contesto normativo previsto dal decreto

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 24 dicembre 2014 Approvazione delle tariffe per la copertura dei costi sostenuti dal Gestore servizi energetici GSE S.p.A. per le attivita' di gestione, verifica

Dettagli

GUIDA DI ORIENTAMENTO

GUIDA DI ORIENTAMENTO WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI ORIENTAMENTO ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO 1 DEFINIZIONE DI BOLLETTA... 3 2 LE PRINCIPALI VOCI DI COSTO DELLA BOLLETTA... 3 2.1 Servizi

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 24 dicembre 2014 Approvazione delle tariffe per la copertura dei costi sostenuti dal Gestore servizi energetici GSE S.p.A. per le attivita' di gestione, verifica

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale 1111 CODICE DI COMPORTAMENTO Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale INDICE 1 INTRODUZIONE...4 La separazione funzionale nel settore energetico...

Dettagli

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO E I CONSUMATORI FINALI

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO E I CONSUMATORI FINALI Cosa vuole dire che il mercato del gas è "libero"? Con chi avrà rapporti contrattuali il cliente finale? Con la liberalizzazione cambierà la qualità del servizio? Cosa fa il distributore? Cosa fa il venditore?

Dettagli

1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) IL DECRETO LEGISLATIVO N 164/00... 2

1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) IL DECRETO LEGISLATIVO N 164/00... 2 CONTESTO NORMATIVO 1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) IL DECRETO LEGISLATIVO N 164/00... 2 3) DELIBERE DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS RILEVANTI AI FINI DELLA

Dettagli

La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili

La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili Dott. Antonio Trevisi Università degli Studi di Lecce L energia elettrica L energia elettrica è una fonte di energia secondaria o artificiale,

Dettagli

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Bergamo, anno accademico 2013/2014 1 La bolletta elettrica 2 La bolletta elettrica Fonte: AEEG - http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/bollettatrasp_ele.htm

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO CODICE DI COMPORTAMENTO Per il personale coinvolto nelle attività di distribuzione e misura del gas naturale Rev. 01 del 10.06.2015 Il presente Codice di Comportamento è stato elaborato per assicurare

Dettagli

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. DELIBERAZIONE 7 luglio 2005

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. DELIBERAZIONE 7 luglio 2005 AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 7 luglio 2005 Avvio di procedimento per la formazione di provvedimenti aventi ad oggetto condizioni per la gestione della priorita' di dispacciamento,

Dettagli

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N. 244/07 E DELL ARTICOLO 20 DEL DECRETO MINISTERIALE 18 DICEMBRE 2008, IN MATERIA DI INCENTIVAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI

Dettagli

FOCUS NORMATIVO. Il Testo Integrato della regolazione della Qualità dei Servizi di Distribuzione e Misura dell Energia Elettrica

FOCUS NORMATIVO. Il Testo Integrato della regolazione della Qualità dei Servizi di Distribuzione e Misura dell Energia Elettrica Sommario FOCUS NORMATIVO... 3 AGGIORNAMENTI NORMATIVI... 4 ANDAMENTO MERCATO ENERGIA ELETTRICA... 5 ANDAMENTO ASTE ENERGETICHE... 6 ADDIO AL MERCATO TUTELATO... 7 FOCUS NORMATIVO Il Testo Integrato della

Dettagli

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Bergamo, anno accademico 2013/2014 1 La bolletta elettrica 2 La bolletta elettrica Fonte: AEEG - http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/bollettatrasp_ele.htm

Dettagli

ENTE AUTONOMO DEL FLUMENDOSA Servizio Gestione Opere e Sicurezza All. A)

ENTE AUTONOMO DEL FLUMENDOSA Servizio Gestione Opere e Sicurezza All. A) DISCIPLINARE TECNICO PREMESSA L Ente Autonomo del Flumendosa (nel seguito chiamato EAF), è produttore di energia elettrica da fonte rinnovabile non programmabile, essendo proprietario dell impianto idroelettrico

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 21 febbraio 2008 - ARG/elt 18/08 Perequazione dei costi di approvvigionamento dell energia elettrica per il servizio di maggior tutela e definizione dei meccanismi di conguaglio tra l Acquirente

Dettagli

La deliberazione 578/2013/R/eel I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU)

La deliberazione 578/2013/R/eel I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) Energia Media Dalla diagnosi energetica alla riduzione dei costi energetici nell industria La deliberazione 578/2013/R/eel I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) Ing. Alessandro Arena Direzione Mercati Unità

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 20 DICEMBRE 2012 559/2012/R/EEL REVISIONE DEI FATTORI PERCENTUALI CONVENZIONALI DI PERDITA APPLICATI ALL ENERGIA ELETTRICA PRELEVATA SULLE RETI DI MEDIA E BASSA TENSIONE E DISPOSIZIONI IN

Dettagli

Laurea Magistrale in Electronics and Communications Engineering, 6cfu

Laurea Magistrale in Electronics and Communications Engineering, 6cfu Sistema elettrico e mercato dell energia (Introduzione al Corso) Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, 6cfu Electric system and energy market Laurea Magistrale in Electronics and Communications Engineering,

Dettagli

Da quest anno: Sistema Elettrico e Mercato dell Energia è un corso del tutto indipendente

Da quest anno: Sistema Elettrico e Mercato dell Energia è un corso del tutto indipendente Sistema elettrico e mercato dell energia (Introduzione al Corso) Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, 6cfu Anni scorsi: Analisi Tecnico Economica del Sistema Elettrico (12 cfu) si componeva di due

Dettagli

Introduzione al mercato dell energia Enrico Villa CNA FC

Introduzione al mercato dell energia Enrico Villa CNA FC BC1 Introduzione al mercato dell energia Enrico Villa CNA FC Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting Diapositiva 1 BC1 inserire i propri riferimenti Nome e Cognome relatore

Dettagli

Lo scambio sul posto (SSP)

Lo scambio sul posto (SSP) Lo scambio sul posto (SSP) Il modulo approfondisce le caratteristiche e le condizioni relative al regime di "Scambio su posto", presentandone definizioni, procedure, modalità e regole tecniche. Il meccanismo

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas ! Competenze AEEG inerenti le reti elettriche La rete di trasmissione nazionale Le reti di distribuzione La misura dell energia elettrica La remunerazione delle attività 2 di 70 Competenze AEEG inerenti

Dettagli

Approvvigionamenti di energia elettrica per il servizio di maggior tutela

Approvvigionamenti di energia elettrica per il servizio di maggior tutela Roma, 24 novembre 2015 Sommario Struttura dei prezzi per i clienti finali Clienti ed energia nel servizio di maggior tutela Quotazioni dei prodotti energia Portafoglio di AU 2 Sistema elettrico nel contesto

Dettagli

Sheda legislativa sul processo di liberalizzazione/privatizzazione dell energia elettrica in Italia di ATTAC Italia

Sheda legislativa sul processo di liberalizzazione/privatizzazione dell energia elettrica in Italia di ATTAC Italia pagina 1 di 5 Sheda legislativa sul processo di liberalizzazione/privatizzazione dell energia elettrica in Italia di ATTAC Italia Normativa Europea: L inizio del processo di privatizzazione dell energia

Dettagli

IL MERCATO DEL GAS NATURALE: PROSPETTIVE DI SVILUPPO ED INTERVENTO DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA ED IL GAS. Ing.

IL MERCATO DEL GAS NATURALE: PROSPETTIVE DI SVILUPPO ED INTERVENTO DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA ED IL GAS. Ing. IL MERCATO DEL GAS NATURALE: PROSPETTIVE DI SVILUPPO ED INTERVENTO DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA ED IL GAS Ing. Claudio DI MACCO LA FILIERA DEL GAS NATURALE Importazione/produzione nazionale Rigassificazione

Dettagli

Indice. III. La determinazione del prezzo dell energia elettrica

Indice. III. La determinazione del prezzo dell energia elettrica Indice III. La determinazione del prezzo dell energia elettrica Il prezzo dell energia elettrica Normativa di riferimento Il ruolo della tariffa Tariffa elettrica per il mercato libero Principi di regolazione

Dettagli

MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA

MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 190/2014/R/GAS MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA Documento per la consultazione

Dettagli

La filiera del gas naturale

La filiera del gas naturale La filiera del gas naturale Per comprendere appieno le caratteristiche del servizio di distribuzione bisogna inserirlo nel contesto più ampio della filiera del gas. Bisognerà analizzare, almeno nelle fasi

Dettagli

Connessione con scambio sul posto

Connessione con scambio sul posto Connessione con scambio sul posto Che cosa è lo scambio sul posto Qualsiasi cliente che ha la titolarità o la disponibilità di un impianto fotovoltaico con potenza nominale minore o uguale a 20 KW può

Dettagli

La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità

La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità Conferenza Europea CECODHAS La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità Guido Bortoni Direttore Mercati Autorità per l energia elettrica e il gas DIREZIONE MERCATI Ancona, 21 aprile

Dettagli

Come operare nel mercato elettrico

Come operare nel mercato elettrico Come operare nel mercato elettrico Alberto POTOTSCHNIG Confindustria Roma, 19 giugno 2001 Assetto del settore - Struttura del mercato Impianti con contratto GRTN Impianti senza contratto Contratti bilaterali

Dettagli

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 20 febbraio 2008

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 20 febbraio 2008 pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 20 febbraio 2008 Delibera ARG/com 15/08 MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS 27 GIUGNO 2007, N.

Dettagli

GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico

GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico Termine Descrizione Accessibilità al gruppo di misura Un contatore si definisce accessibile, quando è il passaggio non comporta impedimenti e/o passaggi su proprietà privata

Dettagli

Decreta: Roma, 27 novembre 2014. D ordine del Ministro il capo di Gabinetto C OZZOLI IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Decreta: Roma, 27 novembre 2014. D ordine del Ministro il capo di Gabinetto C OZZOLI IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO l adozione del provvedimento di sottoposizione della cooperativa in oggetto alla procedura di liquidazione coatta amministrativa; Visto l art. 198 del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267; Tenuto conto,

Dettagli

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione Delibera n. 88/07 Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione dell 11 aprile 2007 Visti: il

Dettagli

Serena Rugiero. Coordinatrice Osservatorio Energia e Innovazione Ires. Presentazione n.5/2013

Serena Rugiero. Coordinatrice Osservatorio Energia e Innovazione Ires. Presentazione n.5/2013 La trasformazione dei settori dell energia elettrica e del gas e del servizio idrico: sviluppo dei profili professionali e implicazioni per la formazione Serena Rugiero Coordinatrice Osservatorio Energia

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pagina 1 di 5 Documenti collegati comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA

Dettagli

I Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (SSPC): SEU e SESEU

I Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (SSPC): SEU e SESEU I Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (SSPC): SEU e SESEU Polygen: cogenerazione diffusa e trigenerazione Milano, 10 maggio 2013 Ing. Gervasio Ciaccia Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili, produzione

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Autorità per l energia elettrica e il gas Deliberazione n. 224 del 13/12/2000 Disciplina delle condizioni tecnico-economiche del servizio di scambio sul posto dell energia elettrica prodotta da impianti

Dettagli

La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07

La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07 La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07 Andrea Galliani Convegno nazionale Microcogenerazione e trigenerazione Verona, 20 aprile 2007 Alcuni

Dettagli

Deliberazione 578/2013/R/EEL: Regolazione per i sistemi semplici di produzione e consumo

Deliberazione 578/2013/R/EEL: Regolazione per i sistemi semplici di produzione e consumo Pag. 1 di 13 Deliberazione 578/2013/R/EEL: Regolazione per i sistemi semplici di produzione e consumo La deliberazione 578/2013/R/EEL riguarda i sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) che NON

Dettagli

Per ulteriori informazioni e consigli

Per ulteriori informazioni e consigli Per ulteriori informazioni e consigli Alcuni siti presso i quali è possibile visionare e scaricare consigli utili a risparmiare energia sia nell uso quotidiano sia nel corretto acquisto di determinati

Dettagli

Mercato dell energia e tutela dei consumatori Trento, 4 giugno 2007. Massimiliano Brunetti

Mercato dell energia e tutela dei consumatori Trento, 4 giugno 2007. Massimiliano Brunetti Mercato dell energia e tutela dei consumatori Trento, 4 giugno 2007 Massimiliano Brunetti La regolamentazione italiana è tra le più avanzate 2005 Paese Consumo gas Bcm/anno % import Unbundling trasporto

Dettagli

Sunny Days 2014. I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) per gli impianti fotovoltaici

Sunny Days 2014. I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) per gli impianti fotovoltaici Sunny Days 2014 I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) per gli impianti fotovoltaici Ing. Alessandro Arena Direzione Mercati Unità Produzione di energia, fonti rinnovabili ed efficienza energetica Autorità

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli 1 - COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli Determinazione n. 717 del 19-09-2012 Registro Generale delle Determinazioni Repertorio Ragioneria n. 744 del 19-09-2012 Determinazione n. 170 del 19-09-2012 Settore

Dettagli

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE DEL PRODUTTORE

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE DEL PRODUTTORE Pagina 1 di 10 DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN (Ai sensi dell articolo 5, comma 5, del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 31 luglio 2009) Pagina 2 di 10 INDICE

Dettagli

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili Incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi Sommario Incentivi alla Produzione di energia elettrica e termica da impianti

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, il 1º ottobre 2003, ha approvato il seguente disegno di legge, d iniziativa del Governo: Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge

Dettagli

Misure per la promozione della concorrenza nel mercato all ingrosso dell energia elettrica in Sardegna L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Misure per la promozione della concorrenza nel mercato all ingrosso dell energia elettrica in Sardegna L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 17 agosto 2009 - ARG/elt 115/09 Misure per la promozione della concorrenza nel mercato all ingrosso dell energia elettrica in Sardegna L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli