COACHING - LIFE, BUSINES, SPORT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COACHING - LIFE, BUSINES, SPORT"

Transcript

1 M E N TA L T R A I N I N G C O A C H I N G C O N S U LT I N G COACHING - LIFE, BUSINES, SPORT

2 Ogni volta che impariamo qualcosa di nuovo, noi stessi diventiamo qualcosa di nuovo. Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi,

3 INDICE PRESENTAZIONE... 5 PREMESSA... 9 CAPITOLO I GLI STEPS DELL APPRENDIMENTO ACQUISIZIONE COMPRENSIONE ORGANIZZAZIONE RITENZIONE CAPITOLO LE NOSTRE ABITUDINI AD APPRENDERE CAPITOLO STRATEGIE PER L APPRENDIMENTO EFFICACE Stato di rilassamento Ambiente Orario Motivazione ed Interesse Organizzazione del materiale di studio Non aspettare l ultimo momento ma pianifica Bevi tanta acqua Sonno Mens sana in corpore sano Sana alimentazione Aiutati con degli integratori alimentari Postura del corpo durante l apprendimento CAPITOLO COSA EVITARE SOTTOLINEARE RIASSUMERE

4 CAPITOLO FATTORI DI SUCCESSO Abbi fiducia in te stesso Atteggiamento Mentale Positivo (AMP) Adotta la flessibilità nel metodo di studio Capacità di analisi Focalizza l obiettivo e sii determinato Conclusioni

5 PRESENTAZIONE Sono Alessandro Abate, nato a Bari classe zodiacale e Segno ascendente entrambi di fuoco: sagittario ascendente leone. La mia passione per la formazione è iniziata nell ultima fase del mio percorso di Laurea in Scienze Economiche (portato e a Bancarie termine brillantemente con la discussione di una tesi di laurea in Marketing). Mancavano pochi esami prima del conseguimento della tanto sospirata laurea e mi accingevo a preparare la mia tesi. In quel periodo già da tempo lavoravo nel settore turistico (ho avuto la fortuna di vivere in Kenya, nella magica Zanzibar, nel paradiso delle Maldive e molti altri posti sparsi nel mondo) e all epoca, ancor prima di conseguire la laurea, alcune società di formazione e Istituti Scolastici mi affidavano degli incarichi per insegnare materie turistiche. Fu proprio allora, contestualmente alla preparazione della mia tesi di laurea che nacque in me l esigenza di frequentare un corso di specializzazione in Marketing e Comunicazione come strumento di approfondimento della mia tesi di laurea e per acquisire Apprendere EfficaceMente Vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti riservati. Alessandro Abate - 5

6 maggiore padronanza durante le mie docenze. Fu in quell occasione che per la prima volta, durante una lezione di Comunicazione interpersonale sentii parlare della PNL (Programmazione Neurolinguistica). Ne rimasi immediatamente affascinato: mi entusiasmava sapere che era possibile apprendere delle tecniche per migliorare il proprio comportamento e rendere le relazioni con gli altri più efficaci, studiare l esperienza soggettiva e rimodellare l eccellenza per poter raggiungere i propri obiettivi. Era la metà degli anni novanta. Fu così che decisi di diventare un Trainer in PNL e un NLP Business & Team Coach (certificato dalla NLP Society di R. Bandler). In seguito ho studiato negli USA presso la Mastery University di Anthony Robbins perfezionandomi nello Sviluppo del Potenziale Personale. Per anni ho studiato con i migliori formatori italiani ed internazionali. Nel 2004 fondo la mia società OK TEAM Training Coaching & Consulting di cui sono Presidente e stabilisco partnerships con altre società e consorzi di aziende con le quali, da anni, rivesto il ruolo di top partner e senior trainer. Faccio formazione e coaching per grandi realtà aziendali nazionali ed internazionali ed effettuato docenze in PNL e Coaching presso l Università degli Studi di Bari - Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici e presso la LUM Libera Università Mediterranea Jean Monnet. Ma di un esperienza in particolare 6

7 della mia attività di formatore vado fiero: aver fatto formazione in Orientamento e Comunicazione ai detenuti del Carcere Minorile di Bari. E vi posso garantire che lì è una vera palestra per l attività di formatore!!! Nel corso di più di 15 anni di attività ho formato più di persone in Italia e all estero su tematiche di PNL, Comunicazione efficace, Motivazione, Leadership e Gestione del Team, Team Building, Tecniche di Vendita, Time & Stress Management, Public Speaking, Marketing, Tourism Management e, ovviamente, di SUPER MEMORIA!!! Sono ideatore del corso di SUPER MEMORIA che è frequentato da studenti di ogni ordine e classe, anche ragazzi delle scuole elementari, manager, imprenditori, casalinghe, liberi professionisti e da tutti coloro che, a qualsiasi età, hanno ancora voglia di sperimentare le magie e le potenzialità della nostra mente. E proprio questo mio lavoro, che mi accingo a presentarti, è la porta, il primo passo per accedere all apprendimento rapido e alle tecniche di memorizzazione. E una sorta di vademecum per cambiare le abitudini del nostro apprendimento e renderlo più efficace ed efficiente. Ed è il frutto di mie esperienze che, come voi, ha studiato fino al conseguimento della laurea, inconsapevole che esistessero delle tecniche che rendevano più rapido l apprendimento. 7

8 Non mi resta che darti il mio più caloroso benvenuto sperando che tu voglia seguirmi anche dopo la lettura di questo mio elaborato in altre letture e magari (perché no?) conoscerci personalmente in qualche mio corso su e giù per l Italia. Ti auguro una buona lettura. Alessandro Abate 8

9 PREMESSA Quante volte nel corso dei miei anni dopo la laurea, conseguita con tanto sudore e fatica, mi sono domandato ma perché a scuola, sin dai primi anni e a seguire alle medie non ci hanno insegnato un metodo efficace ed efficiente di studio? Perché, anziché solo trasferirci il sapere, non ci hanno trasferito anche gli strumenti per rendere più strutturato lo studio e quindi ritenere a memoria nel tempo il sapere che ci hanno trasmesso?. Avrei impiegato meno tempo a studiare il pomeriggio alle scuole elementari, alle medie, ma anche all università e avrei potuto dedicare il tempo rimanente a tutto ciò che rappresentavano le mie passioni: lo sport, gli amici, la musica e così via. Avrei potuto massimizzare più velocemente i miei risultati all università e (perché no?) riuscire a prendermi anche una seconda laurea e accelerare la mia crescita personale e professionale. Non che non avessi un metodo di studio, capiamoci. Ma avrei voluto approfittare sin da allora di tutte le tecniche che ti consentono di passare dal semplice apprendimento all apprendimento rapido ed efficace e che ti permettono di esprimere al massimo il tuo potenziale. Fu quando mi approcciai al mondo della formazione e incominciai a fare le prime aule che, finalmente, mi resi conto che queste grandi opportunità di raggiungere gli 9

10 obiettivi dell apprendimento rapido erano alla mia portata ed alla portata di tutti. Le tecniche per memorizzare in maniera rapida esistono da migliaia di anni e sono più che mai attuali e fruibili da tutti. All improvviso, ciò che mi sembrava impossibile diventò possibile. Solo perché nacque in me un bisogno! Ero affamato di sapere per essere sempre più preparato e professionale nella mia attività di formatore e, successivamente, di coach e di consulente. Le cataste di libri accumulati sul mio comodino e sulla mia scrivania finalmente potevano essere divorate con estrema facilità grazie alle semplici tecniche di cui incominciai a dotarmi: studiate, applicate, metabolizzate fino a diventare parte integrante del mio essere; fino al punto che oggi fanno parte del mio bagaglio professionale che condivido con tutti coloro che seguono i miei corsi. Esistono molti modi per apprendere, ma solo alcuni sono più efficaci di altri. In questa mia guida, che potrai leggere velocemente, sono elencati suggerimenti (e non consigli) che potrai testare sin da subito ed accorgerti di come immediatamente migliorerà la qualità del tuo apprendimento: senza sforzi, senza stress, senza sentirti sfinito e demotivato per aver sprecato tanto tempo per aver appreso soltanto uno o due concetti. Man mano che adotterai questo nuovo approccio ti renderai sin da subito conto che qualcosa 10

11 dentro di te sta cambiando, che sarai più motivato a sederti alla tua scrivania; che le energie ti supporteranno e saranno i tuoi stretti alleati per accompagnarti alla meta; il tuo cervello sarà reattivo, pronto a velocizzare l apprendimento e a mantenere le informazioni più importanti, lasciando da parte il superfluo, a fare collegamenti tra i vari concetti senza sforzi e senza perdita di tempo. Quello che leggerai in queste pagine è frutto della mia esperienza personale. Un percorso di crescita che prima di tutto è stato un percorso di cambiamento delle mie abitudini di apprendimento e che alla fine mi hanno portato a scrivere questa guida da condividere con te che stai leggendo. Come ho già avuto modo di scrivere in apertura, questo ebook tratta delle abitudini comportamentali che dovremmo adottare per migliorare la qualità del nostro apprendimento. E, appunto, una porta per permetterti, successivamente e in un altro contesto, di meglio approcciarti alle tecniche di memorizzazione veloce che tratto nei miei corsi di SUPER MEMORIA. 11

12 CAPITOLO I Gli steps dell apprendimento Fatta questa premessa, è doveroso informarti di come è strutturato il processo dell apprendimento e, ancor di più, di quello efficace che genera l apprendimento rapido. Per ricordare facilmente faremo ricorso all utilizzo di un acronimo, ossia di una parola, spesso senza significato, formata con le lettere o le sillabe iniziali o finali di determinate parole, di una frase o di una definizione, leggibili come se fossero un'unica parola (è già questo uno strumento di memorizzazione rapida). L acronimo in questione per ricordare i vari steps dell apprendimento è ACOR: Acquisizione; Comprensione; Organizzazione; Ritenzione. Acquisizione E questa la fase in cui, chiunque abbia necessità di apprendere, sia in ambito scolastico ma anche professionale, acquisisce le informazioni sotto forma delle diverse modalità: lettura, video, audio o ascolto in presenza (pensiamo ad un aula di formazione). Il suo obiettivo è quello di mantenere le 12

13 informazioni nella propria mente e, successivamente, di gestirle con il fine di raggiungere un altro obiettivo come quello di superare un interrogazione a scuola, un esame universitario, una presentazione in pubblico ma anche semplicemente l applicazione di quelle informazioni nella vita personale e/o professionale (passaggio dal Sapere al Saper fare ). Comprensione Ricordo ancora, a distanza di vari decenni, poesie, filastrocche, adagi che ho imparato durante la mia infanzia, all asilo o alla scuola elementare. Sono dentro di me, fanno parte del mio vissuto e rappresentano una parte importante della mia fase dell imprinting. Ma quanto di ciò che all epoca ho memorizzato effettivamente ho compreso? Oggi mi ritrovo a ripetere quelle filastrocche o poesie cercando di dare un senso compiuto. Con questo voglio dire che la comprensione è un passo necessario per l apprendimento. Imparare soltanto a memoria le informazioni non è funzionale all apprendimento se poi non possiamo gestire a nostro piacimento quelle informazioni memorizzate come degli automi. Non possiamo permetterci di utilizzarle per creare collegamenti perché non saranno utili ai nostri scopi e non potranno, all occorrenza, essere utilizzate e gestite efficacemente. 13

14 Organizzazione E su questo passaggio che è importante che la capacità di implementare le informazioni acquisite e capite possano essere organizzate secondo una logica, secondo schemi che abbiano un significato, rispettando un approccio sistemico in cui ogni informazione acquisita viene organizzata con altre informazioni all interno di schemi significativi più ampi. In tale fase, sarà per noi di fondamentale importanza la creazione di strategie di facilitazione dell apprendimento attraverso il riconoscimento dei concetti fondamentali all interno dei quali individueremo le cosiddette key words (parole chiave) necessarie per poi, attraverso le varie tecniche di memorizzazione, poter risalire ai vari concetti fondamentali organizzati secondo schemi logici e funzionali. Ritenzione E questo il passaggio fondamentale per poter apprendere velocemente attraverso l utilizzo delle varie tecniche di memorizzazione veloce. Ma utilizzare le tecniche di memorizzazione non basta, non è soltanto ricordare l obiettivo che dobbiamo raggiungere ma, cosa molto più importante, fare in modo che le informazioni ricordate creino in noi quella sicurezza necessaria per poter affrontare e gestire qualsiasi situazione relazionale e professionale in cui le informazioni 14

15 ricordate rappresentino un vero strumento di creazione di una comunicazione efficace e di percezione, da parte degli altri nei nostri confronti, di fiducia e di affidabilità. 15

16 CAPITOLO 2 Le nostre abitudini ad apprendere Ricordo che ai tempi della scuola media, superiore e ancor di più all università molti miei compagni mi dicevano dai oggi pomeriggio vieni a casa che studiamo e ripetiamo insieme?. Non vorrei sembrare un asociale per quello che sto per scrivere ma ogni volta che i miei compagni mi facevano questa domanda provavo un forte disagio a dire di sì. Infatti, ogni volta che accettavo, il mio pomeriggio era sempre improduttivo dal punto di vista dell apprendimento. Col passare degli anni, quando ho incominciato a studiare la comunicazione ed in particolare la Programmazione Neurolinguistica, ho dato finalmente una giustificazione a quella improduttività dell apprendimento. Ognuno di noi nel corso della propria vita ha elaborato un proprio metodo di studio, frutto dell esperienza personale, per alcuni più efficace degli altri. Ma in quel preciso contesto, quando studiavo con i miei compagni, in cui io ero completamente al di fuori della mia comfort zone di apprendimento, ero costretto ad utilizzare un metodo per me lontano anni luce e che era quello di ripetere la lezione ad alta voce. Uno doveva ripetere all altro la lezione. Era per me una noia assoluta!!! Oltre al fatto che, utilizzando un canale di accesso delle informazioni come quello auditivo, ciò che studiavamo non mi rimaneva assolutamente impresso. Avevo 16

17 bisogno di vedere ciò che c era scritto prima sul libro e poi, con la creazione di strategie varie, visualizzare nella mia mente quelle informazioni rielaborate attraverso individuazione di key words, gant, mappe mentali disegnate a piè pagina o al lato del libro, colori vari etc. Non avevo bisogno di ripetere ad alta voce ma avevo soltanto la necessità della mia giusta concentrazione, del mio solito luogo, con la giusta atmosfera, io da solo con il mio libro. E sottolineo libro. Sì perché anche il fatto di studiare dalle fotocopie (chi di noi non l ha fatto almeno una volta per risparmiare) per me era improduttivo. Avevo bisogno di familiarizzare con il libro. Doveva diventare il mio amico. E per fare ciò quando lo acquistavo lo passavo tra le mie dita, sfogliavo le pagine prima velocemente e poi sempre più piano per percepire sotto le dita la consistenza della pagina, annusavo l immacolatezza del suo odore, mi soffermavo sull ultima pagina di copertina a leggere le informazioni sull autore e sull indice che per me rappresentava il primo baluardo di studio e che mi permetteva di avere un idea di massima di come poter strutturare ed organizzare la mia attività nei giorni a seguire. Andavo random tra le pagine per analizzare la distribuzione del testo e la spaziatura tra i righi, mi immergevo nella lettura di alcuni paragrafi per valutare la comprensione di ciò che l autore voleva comunicare. Era questa per me la prima fase di apprendimento, l acquisizione delle prime fondamentali 17

18 informazioni che mi davano le prime sensazioni ed impressioni di quanto potevamo, io ed il libro, andare d accordo fino alla fatidica data dell esame. Era questa la mia modalità di apprendimento. Ora non voglio dire che era la più efficace. Lo era sicuramente per me. Ma molto probabilmente non lo era per altri ed in particolare dei miei compagni di corso o di aula che molto carinamente mi invitavano a studiare e ripetere insieme. Raccontandovi questo aneddoto della mia vita ora ci saranno quelli che, leggendo, si sono ritrovati nella mia esperienza e magari sono ritornati con la mente a ciò che facevano anche loro e poi, sicuramente, ci sono quelli che ora stanno leggendo questa mia esperienza e ne prendono le distanze. Con questo voglio dire che non esiste un modo migliore o più efficace di apprendimento perché ognuno di noi ne ha uno funzionale per se stesso. Ma è vero anche che esistono degli accorgimenti e delle strategie per massimizzare i risultati a prescindere dal metodo utilizzato: se prevalentemente visivo come me o auditivo come i miei compagni che ripassavano ad alta voce. Ma cosa è cambiato oggi nel mio apprendimento rispetto al passato? Quali sono gli accorgimenti che ho adottato e quali errori ho imparato ad evitare che, insieme all utilizzo delle tecniche di memorizzazione hanno fatto aumentare il mio livello 18

19 di apprendimento dal punto di vista della ritenzione delle informazioni, prima nel breve termine, poi nella memoria a lungo termine fino a giungere a ricordare per sempre tutte quelle informazioni che necessitano di essere recuperate nel tempo? Quali sono le strategie, semplici da adottare, che hanno aumentato la qualità del mio apprendimento riducendo i tempi di studio di qualsiasi testo e che ognuno di voi sin da subito, leggendo queste pagine, può sperimentare e verificare la validità e la bontà di questi suggerimenti? Vediamole insieme. I prossimi 2 capitoli (capitoli 2 e 3) saranno dedicati alle strategie da adottare per trovare il proprio massimo grado di concentrazione e di propensione o agio ad accogliere le informazioni; il capitolo 4 a quei piccoli grandi errori che siamo stati abituati a fare che, anziché velocizzare l apprendimento, inconsapevolmente, generano tempi infruttuosi per l apprendimento e quindi, successivamente, anche una probabile demotivazione o disinnamoramento all apprendimento; il capitolo 5 è dedicato ai fattori che rendono fruttuoso il nostro studio. S'impara soltanto divertendosi. Anatole France, Il delitto di Sylvestre Bonnard,

20 CAPITOLO 3 Strategie per l apprendimento efficace Stato di rilassamento Partiamo dalla conditio sine qua non per apprendere: lo stato di rilassamento. E fondamentale giungere, attraverso l utilizzo di tecniche, come per esempio 5 minuti di training autogeno, ad uno stato di rilassamento che favorisca la concentrazione, l attenzione e quindi attraversare i 4 steps ACOR fino a giungere alla memorizzazione delle informazioni. Per raggiungere lo stato di rilassamento, prima fisico e poi mentale, è necessario prima di tutto alienare pensieri assillanti e tensione emotive che sono elementi disfunzionali e di distrazione per entrare nello stato alpha. In questo stato tutte le tensioni fisiche ed emotive sono notevolmente ridotte. Il passaggio dallo stato beta allo stato alfa, può essere simile alla fase di dormi veglia; quello che può capitare, ad esempio, quando ci si appisola davanti alla tv, o leggendo un libro. In questa fase è come se ci estraniassimo dal mondo intorno a noi ed in cui la concentrazione e la capacità di apprendimento è massima poiché siamo completamente assorti e focalizzati su quello che dobbiamo apprendere. Per entrare nello stato alpha e rilassarti, rendendo il tuo apprendimento efficace, basta ascoltare musica a basso volume. 20

21 E sufficiente ascoltare a basso volume la musica che preferisci. Ciò favorisce la concentrazione e la tua capacità di apprendimento. Il piano su cui ti appoggi per studiare deve essere ordinato e libero da qualsiasi oggetto non attinente all attività di quel momento. Se ad esempio stai studiando la matematica, gli unici oggetti che dovresti avere sulla scrivania sono: il libro, il quaderno, la calcolatrice, la gomma per cancellare e la matita. Sicuramente l ordine favorisce la memoria e la capacità di giudizio. Ambiente Utilizzare sempre lo stesso ambiente per studiare è importante poiché, a lungo andare, questo luogo rappresenterà un ancoraggio spaziale positivo che ti porrà nelle condizioni di aumentare la capacità di incamerare le informazioni e di utilizzarle quando servono. Cerca un luogo lontano dai rumori, dalle conversazioni, dalla televisione e dalla musica ad alto volume. Sono questi fattori che incidono negativamente sulla concentrazione. Orario I risultati più proficui si hanno in determinati orari della giornata e precisamente a metà mattinata con un notevole calo nella parte del primo pomeriggio, soprattutto nella fase post 21

22 prendiale. Per evitare questo decremento di attenzione, suggerisco di effettuare minuti di pausa ogni 45 minuti di studio durante il corso della mattinata in modo tale da preservare l attenzione anche durante il pomeriggio. Ovvio che, la qualità e la durata del sonno giocano un ruolo importantissimo per la gestione delle proprie risorse interiori; oltre che, ad influenzare la durata dell attenzione, occorre considerare anche le proprie caratteristiche personali e l abitudine ad essere impegnati allo studio. Pertanto, il suggerimento è quello di studiare i concetti nuovi durante la mattina e dedicare la ripetizione nel pomeriggio o in serata. Rispettare sempre gli stessi orari ti aiuterà ad ancorare a livello conscio ed inconscio il tuo cervello ad attivarsi più velocemente e a predisporsi all acquisizione delle informazioni e, quindi, ad apprendere e concentrarsi. L ideale sarebbe studiare almeno 4, massimo 5 ore al giorno poiché oltre questo limite inevitabilmente c è un calo nella capacità di concentrarsi. Motivazione ed Interesse Un altro fattore che favorisce l attenzione allo studio ed è molto importante è dato dalla motivazione e dall interesse. Se hai un obiettivo importante da raggiungere diventerà molto più semplice apprendere e ricordare perché la componente emotiva gioca un ruolo fondamentale nel ricordo. Quando studi 22

23 focalizzati sempre sul motivo che ti spinge a studiare e quindi, sull obiettivo che vuoi realizzare attraverso lo studio. Con questo tipo di approccio aumenta l interesse anche per una materia che non amiamo particolarmente. Se c è interesse c è predisposizione da parte del nostro cervello a ritenere le informazioni. Organizzazione del materiale di studio E questa la fase propedeutica allo studio vero e proprio. Libri, appunti, slides, materiale on line sono tutti materiali che vanno organizzati per gestire il tempo in maniera efficace e che aiutano a chiarire la visione d insieme e a sapere dove cercare le informazioni che ci occorrono. Non aspettare l ultimo momento ma pianifica Piuttosto che precipitarti a studiare tutto all ultimo momento è preferibile fare un attenta pianificazione di ciò che devi acquisire come informazioni. Ti consiglio di partire dall obiettivo temporale e porti la fatidica domanda: qual è il giorno dell esame? dell interrogazione? Entro quale data devo aver acquisito tutte le informazioni contenute in questo libro? Etc. etc. 23

24 Il tempo è la spada di Damocle sulla nostra testa. Può essere un nostro alleato se impariamo a pianificare la nostra attività di studio relativa alla cosiddetta dead line ossia punto di arrivo, oppure sarà il nostro peggior nemico se non calcolo attentamente quanto tempo ho a disposizione per rendere efficace ed efficiente il mio studio. Per fare questo è indispensabile distribuire la quantità di informazioni da memorizzare in base al totale dei giorni che precedono la fatidica data (per esempio l esame) lasciando qualche giorno a disposizione, prima della data, per effettuare la ripetizione generale. Essere costanti, continui, metodici aiuterà a monitorare costantemente il tuo trend di apprendimento e, di conseguenza, aumenterà la tua motivazione a raggiungere il tuo obiettivo. Bevi tanta acqua Ricordo quando ho studiato negli USA alla Mastery University di Tony Robbins quanto fosse importante bere acqua. Durante le sessioni formative lo staff di Tony era sempre attento a che noi bevessimo ogni mezz ora circa e passavano tra di noi riempiendo i nostri bicchieri di acqua. E questo per mantenere alta la nostra attenzione. 24

25 Siamo composti da circa il 70% di acqua. L'acqua nel nostro corpo serve per trasportare il nutrimento, per eliminare i rifiuti e come regolatrice della pressione. Ogni giorno con la nostra attività eliminiamo circa 2 litri d'acqua e sali minerali che occorre quotidianamente recuperare. Se vogliamo che il nostro organismo funzioni in modo corretto occorre che la quantità d'acqua in esso presente si mantenga costante. Perciò, per compensare la perdita d'acqua giornaliera bisogna introdurne quotidianamente un'ingente quantità. Se noi introduciamo un'eccessiva quantità d'acqua essa viene eliminata attraverso l'urina, se invece l'acqua presente nel corpo è scarsa, la concentrazione delle sostanze diventa troppo alta causando danni, anche seri, al nostro organismo. Attraverso una corretta idratazione, riuscirai a concentrarti meglio e ad essere più attento. Sonno Il sonno, come ho già menzionato, è indispensabile per rigenerare il nostro sistema nervoso e anche perché permette alle informazioni acquisite il giorno prima di consolidarsi nella nostra mente. 25

26 Mens sana in corpore sano Fare attività fisica aiuta all ossigenazione del cervello. Non necessariamente devi praticare uno sport, basta dedicare anche solo una buona mezz oretta quotidiana ad una bella passeggiata (te la sconsiglio, per ovvii motivi, nel traffico congestionato, in orari di punta, di una grande città). L attività fisica, come la rigenerazione dell aria nella stanza dove studi, è importante per mantenere alta la soglia dell attenzione. Basta tenere leggermente socchiusa la finestra e far entrare (molto importante) la luce naturale. Ti sentirai più attivo, più sveglio e più dinamico tanto da studiare più facilmente. Sana alimentazione Il cervello è la nostra centrale operativa, invia, riceve e interpreta i messaggi, il tutto tramite una miriade di molecole, i neurotrasmettitori. Per fare tutto ciò, il cervello mangia molto e consuma ben il 20% delle calorie ingerite ogni giorno. Perché la nostra centrale operativa, il cervello, sia sempre al massimo della sua funzionalità è indispensabile rispettare anche una sana alimentazione. Nelle giornate in cui devi studiare apporta il giusto quantitativo di zuccheri eliminando i carboidrati come pasta, pane, patate, dolci che creano un eccessivo accumulo di zuccheri nel sangue portando, specie dopo pranzo, a sonnolenza e calo di rendimento. Invece, per 26

27 contribuire a mantenere alta la soglia dell attenzione e migliorare le capacità psicofisiche, anche nella fase successiva al pranzo, ti consiglio di assimilare pesce (specie quello azzurro ricco di omega 3), verdure, frutta, carni bianche. Evita le abbuffate quando sai che devi impegnarti a studiare e prepara la tua mente ed il tuo corpo con una sana e corretta colazione, pasto fondamentale per iniziare la tua giornata con la giusta dose di risorse necessarie per avere performance di studio elevate. Aiutati con degli integratori alimentari Ci sono integratori alimentari che aiutano a sviluppare la giusta concentrazione e la memorizzazione, a dormire meglio (specie per chi soffre di insonnia) per poter essere più freschi nel momento dello studio, a sopportare maggiormente lo stress e la fatica derivante da tante ore di studio. Io, nello specifico, faccio uso quotidianamente del Ganoderma Lucidum, conosciuto anche come Fungo Reishi sotto forma di capsule e bevande varie che prendo al mattino, al pomeriggio dopo pranzo e la sera dopo cena per favorire il sonno e dormire meglio. E vi posso garantire che sin da subito i miglioramenti in termini di prestazioni si notano! 27

28 Postura del corpo durante l apprendimento E indubbio che la posizione più adatta allo studio è quella da seduti con un piano di supporto come la scrivania che dovrebbe essere sgombra da qualsiasi materiale per facilitare anche l ordine mentale. Nella realtà, tuttavia, le posizioni per trovare la propria concentrazione sono delle più svariate ma hanno il limite temporale poiché dopo un po di tempo è necessario cambiare posizione per non atrofizzare i muscoli. E questo a tutto discapito della concentrazione. 28

29 CAPITOLO 4 Cosa evitare Come abbiamo già detto non esiste un metodo di studio migliore di un altro. Tuttavia, a prescindere dal metodo utilizzato, alcune strategie vengono adottate dalla maggior parte delle persone perché si crede che siano delle strategie efficaci, senza invece considerare che sono attività che è preferibile evitare di utilizzare perché, anziché velocizzare lo studio, lo rallentano notevolmente. Qui di seguito riporto alcune di queste. Sottolineare Molti di noi hanno l abitudine di affrontare la prima lettura di un testo, di un paragrafo o di un capitolo con una dotazione massiccia di matite ed evidenziatori di svariati colori, righe e righelli per la precisione delle sottolineature di tutto ciò che, a primo acchito, ci sembra importante. Ma ci avete fatto caso che spesso ci è capitato di sottolineare quasi l intero paragrafo, non avendo contezza inizialmente di cosa ci fosse scritto? E credenza comune che sottolineare accelera il processo di apprendimento perché elimina parti che reputiamo inutili evitando quindi di leggere l intero capitolo nuovamente. 29

30 Il problema sta appunto nel momento in cui effettuiamo la ricognizione su ciò che abbiamo precedentemente sottolineato facendoci perdere il presunto vantaggio iniziale acquisito nella parte iniziale di sottolineatura. Se ci pensiamo bene sottolineare quasi tutto equivale a non sottolineare niente. Anche la quantità di colori utilizzata per creare una sorta di gradazione per importanza cromatica non agevola la memorizzazione ma rende più confusionale l acquisizione e la ritenzione delle informazioni. Suggerisco, pertanto, di individuare le parti veramente importanti sulle quali utilizzare le varie tecniche di memorizzazione. Riassumere Mi ricordo, quando studiavo all università, di frequentare colleghi e colleghe che, insieme al libro di testo, portavano dei quadernoni che avevano la funzione di riassumere i testi. Ma a pensarci attentamente, rielaborare un testo attraverso un riassunto, per quanto possa sembrare utile, non è sicuramente efficace in quanto c è un incremento dei tempi di studio: 1) acquisire e comprendere ciò che è scritto nel libro; 2) evidenziare i concetti fondamentali; 3) rielaborarli sotto forma di riassunto e ripartire per un nuovo processo di apprendimento come se fosse un libro. 30

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE di Claudio Belotti Self Help. Allenamenti mentali da leggere in 60 minuti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-426-0 Introduzione... 4 COME ESSERE

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

> RICERCA & FORMAZIONE < RAPPORT & SINTONIA

> RICERCA & FORMAZIONE < RAPPORT & SINTONIA RAPPORT & SINTONIA 1 RAPPORT Il termine rapport indica che esiste o che si è stabilita una reciproca comprensione tra due o più persone. Il sinonimo per tale concetto è sintonia o feeling. Per rapport,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE Progetto di formazione Questo progetto si articola in due diversi interventi: - un corso/laboratorio per

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo capitolo Fattori Introduzione suggestopedici alla Suggestopedia La dessuggestione Moderna delle barriere di apprendimento pag. 7 Se vuoi costruire una nave, non raccogliere i tuoi uomini per preparare

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

COREA. Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo

COREA. Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo COREA Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo Breve presentazione del contesto sociale in cui si lavora Il contesto socio-culturale della Corea sperimenta

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI INGRESSO Si mostra sereno Ricerca gli altri bambini Porta gli oggetti a scuola SERVIZI IGIENICI Ha il controllo sfinterico

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

IL PROBLEM SOLVING. Problem solving 1

IL PROBLEM SOLVING. Problem solving 1 IL PROBLEM SOLVING Di norma mio padre si alzava presto. Al mattino scendeva da solo, si sedeva e beveva il caffè prima che il resto della famiglia si svegliasse. Quelle erano le ore in cui pensava, era

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

STILI DI APPRENDIMENTO NEI DSA PROPOSTE OPERATIVE PER UN BUON METODO DI STUDIO E DI INSEGNAMENTO

STILI DI APPRENDIMENTO NEI DSA PROPOSTE OPERATIVE PER UN BUON METODO DI STUDIO E DI INSEGNAMENTO STILI DI APPRENDIMENTO NEI DSA PROPOSTE OPERATIVE PER UN BUON METODO DI STUDIO E DI INSEGNAMENTO FONTE: MARIANI L. 2000. PORTFOLIO. STRUMENTI PER DOCUMENTARE E VALUTARE COSA SI IMPARA E COME SI IMPARA.ZANICHELLI,

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli:

Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli: 2. IL PROCESSO DI VALUTAZIONE 2.1. Gli attori del processo di valutazione Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli: Direttore dell Agenzia delle Entrate.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli