TRASPORTI ECCEZIONALI: I MEZZI D'OPERA ED IL LORO REGIME DI CIRCOLAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRASPORTI ECCEZIONALI: I MEZZI D'OPERA ED IL LORO REGIME DI CIRCOLAZIONE"

Transcript

1 Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/06/2008. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario aprire il singolo allegato e stamparlo. File PDF creato in data 03/07/2008 Per maggiori informazioni rivolgersi: Servizio Legislazione Industriale e del Territorio Piazza Castello Vicenza tel fax TRASPORTI ECCEZIONALI: I MEZZI D'OPERA ED IL LORO REGIME DI CIRCOLAZIONE Introduzione Capitolo n. 1. I veicoli classificati "mezzi d'opera" Capitolo n. 2. I limiti di peso dei mezzi d'opera Capitolo n. 3. Il regime autorizzativo alla circolazione Capitolo n. 4. Gli oneri di circolazione dei mezzi d'opera Capitolo n. 5. La rimorchiabilità Introduzione Trasporti eccezionali: i mezzi d'opera ed il loro regime di circolazione La guida ha lo scopo di fornire utili indicazioni sulla normativa che disciplina la circolazione dei mezzi d opera, veicoli rientranti tra quelli eccezionali ma regolati da una legislazione assai meno vincolante e diversa rispetto ai primi.

2 Capitolo n. 1 I veicoli classificati "mezzi d'opera" L esatta definizione di cosa si deve intendere per questi particolari veicoli la si ritrova all interno del nuovo Codice della Strada, in particolare alla lettera n) dell art. 54, dove essi vengono definiti come veicoli o complessi di veicoli dotati di particolare attrezzatura per il carico e il trasporto di materiali di impiego o di risulta dell attività edilizia, stradale, di escavazione mineraria e materiali assimilati ovvero che completano, durante la marcia, il ciclo produttivo di specifici materiali per la costruzione edilizia; tali veicoli o complessi di veicoli possono essere adibiti a trasporti in eccedenza ai limiti di massa stabiliti nell art. 62 e non superiori a quelli di cui all art. 10, comma 8 e comunque nel rispetto dei limiti dimensionali fissati nell art. 61. I mezzi d opera devono essere, altresì, idonei allo specifico impiego nei cantieri o utilizzabili a uso misto su strada e fuori strada. Per dare un esemplificazione visiva, sono mezzi d opera gli autocarri cassonati normalmente utilizzati dalle imprese edili per il trasporto di ghiaia o inerti e le autobetoniere; la loro classificazione la si desume dalle relative indicazioni riportate sulle rispettive carte di circolazione. L utilizzo dei mezzi d opera per il trasporto di merci non rientranti nelle disposizioni del Codice è sanzionato con apposite ammende e la sospensione della carta di circolazione, ai sensi dell art. 10, comma 21 del Codice della Strada. Art. 54 CdS.doc

3 Capitolo n. 2 I limiti di peso dei mezzi d'opera I mezzi d opera sono veicoli eccezionali in quanto circolano con masse complessive superiori rispetto a quelle standard previste dall art. 62 del nuovo Codice della Strada, ma comunque entro quelle indicate al comma 8 dell art. 10 dello stesso Codice. I pesi sono quelli di seguito riportati. Per i veicoli a motore isolati: - a due assi, 20 tonnellate; - a tre assi, 33 tonnellate; - a quattro o più assi, 40 tonnellate. Per i complessi di veicoli: - a quattro assi, 44 tonnellate; - a cinque o più assi, se betoniere, 54 tonnellate; - a cinque o più assi, non betoniere, 56 tonnellate. Ciò significa che un normale autocarro a tre assi, ai sensi dell art. 62, non potrebbe superare le 25 tonnellate di peso a pieno carico; lo stesso veicolo, ma immatricolato come mezzo d opera arriva fino a 33 tonnellate. Il primo peso è definito come peso legale, il secondo come peso potenziale. Art. 10 CdS.doc

4 Capitolo n. 3 Il regime autorizzativo alla circolazione I veicoli eccezionali, per poter circolare, devono disporre delle relative autorizzazioni dell ente proprietario della strada. Il veicolo classificato mezzo d opera, se circola oltre i limiti di peso legale (art. 62 del Codice), ma entro i limiti di peso potenziale (art. 10 del Codice) e non supera i limiti dimensionali di cui all art. 61 sempre del nuovo Codice della Strada, può circolare senza autorizzazione su tutte le strade, ad esclusione di quelle ad essi precluse per loro caratteristiche strutturali. Questo principio generale presupponeva l emanazione dell elenco delle strade non percorribili, cosa che dall emanazione del nuovo Codice della Strada (1992) non è ancora avvenuta, con la conseguenza che i vecchi mezzi d opera circolano con l ultima (in ordine di tempo) autorizzazione rilasciata dall ente proprietario della strada, prorogata a tempo (quasi) indeterminato, o quantomeno fino alla pubblicazione di tali elenchi, come successivamente precisato; per i mezzi d opera di nuova immatricolazione occorrerà chiedere una prima autorizzazione all ente proprietario con validità, come nel caso dei mezzi d opera di vecchia immatricolazione, fino al decimo giorno successivo alla pubblicazione in G.U. delle elenchi delle strade non percorribili dagli stessi; questo ai sensi della circolare dell allora Ministero dei lavori pubblici n del 31 dicembre Circ Min LLPP pd Nel momento in cui il mezzo d opera circola oltre i limiti di peso potenziale, diventa eccezionale a tutti gli effetti e come tale deve rispettare la particolare disciplina che prevede anche la richiesta della specifica autorizzazione all ente proprietario. Quando i mezzi d opera circolano nei limiti di peso potenziale, devono essere muniti di lampeggiante giallo in funzione; potrà essere spento se la circolazione avviene entro i limiti di peso legale.

5 Capitolo n. 4 Gli oneri di circolazione dei mezzi d'opera Per poter circolare su strada, i mezzi d opera devono assolvere ad un apposito indennizzo previsto dall art. 34 del nuovo Codice della Strada. Tale indenizzo, da versarsi solo in caso di circolazione, è pari alla tassa di possesso, da corrispondere contestualmente alla stessa e per la stessa durata (anche se l inizio della circolazione avviene a metà del periodo di riferimento). L avvenuto pagamento è comprovato da apposito contrassegno da esporre nella cabina dell automezzo, vicino al contrassegno assicurativo; il versamento deve avvenire sul c/c/p n , intestato alla sezione di tesoreria provinciale dello Stato di Viterbo, con bollettino a quattro sezioni: sulla causale deve essere indicato che il versamento va imputato al capo 25, capitolo 3664 dell entrata del bilancio statale e deve altresì essere indicato il periodo di validità, pari a quello per il quale è effettuato il versamento della tassa di possesso. Per la circolazione sulle autostrade, i mezzi d opera devono corrispondere alla società concessionaria un ulteriore integrazione dell indennizzo di usura, pari al 50% della tariffa autostradale applicata al veicolo in condizioni di normalità e deve essere versata insieme alla normale tariffa alle porte controllate manualmente. Se il mezzo d opera circola senza il contrassegno, il conducente è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 65 a euro 262; se invece non è stato corrisposto l indennizzo di usura, si applicano a carico del proprietario le stesse sanzioni previste per i versamenti tardivi delle tasse di possesso. Art. 34 CdS.doc

6 Capitolo n. 5 La rimorchiabilità I mezzi d opera possono rimorchiare solo rimorchi o semirimorchi classificati mezzi d opera o adibiti al trasporto di macchine operatrici. Trattandosi di veicoli eccezionali, l abbinamento del complesso deve essere effettuato sempre per targa, il che significa che il veicolo trainato riporterà sulla carta di circolazione il numero di targa del mezzo d opera che lo può trainare.

7 Confindustria Vicenza

LA SPECIALE DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA E L'ESP2009

LA SPECIALE DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA E L'ESP2009 E L'ESP2009 Alessandro Bicego Provincia di Bologna ARS2009 ed ESP2009 Attuazione ed aggiornamento Bologna 8 ottobre 2009 Mezzi d Opera I mezzi d Opera I mezzi d opera (art. 54, c.1, lett. n. del CDS) sono:

Dettagli

AUTORIZZAZIONI E CLASSIFICAZIONE DEI MEZZI D OPERA

AUTORIZZAZIONI E CLASSIFICAZIONE DEI MEZZI D OPERA AUTORIZZAZIONI E CLASSIFICAZIONE DEI MEZZI D OPERA di Franco MEDRI * L articolo 54, comma 1, lettera n), del Codice della Strada classifica i mezzi d opera come Veicoli o complessi di veicoli dotati di

Dettagli

Circolare N.10 del 17 Gennaio 2013. Quota annuale all albo autotrasportatori prorogata al 31 marzo 2013

Circolare N.10 del 17 Gennaio 2013. Quota annuale all albo autotrasportatori prorogata al 31 marzo 2013 Circolare N.10 del 17 Gennaio 2013 Quota annuale all albo autotrasportatori prorogata al 31 marzo 2013 Quota annuale all albo autotrasportatori prorogata al 31 marzo 2013 Gentile cliente con la presente

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA LE DISPOSIZIONI DI LEGGE NAZIONALI

Dettagli

GUIDA AL CENSIMENTO PERMANENTE E AL MONITORAGGIO ANNUALE DEI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PA

GUIDA AL CENSIMENTO PERMANENTE E AL MONITORAGGIO ANNUALE DEI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PA CENSIMENTO PERMANENTE SULLE AUTO DI SERVIZIO IN DISPONIBILITÀ DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DPCM 3 agosto 2011 e successive modifiche DPCM 10 gennaio 2012 GUIDA AL CENSIMENTO PERMANENTE E AL MONITORAGGIO

Dettagli

Via Monzambano, 10 00185 ROMA

Via Monzambano, 10 00185 ROMA Prot. n. 3756 All'ANAS SpA Via Monzambano, 10 00185 ROMA All'AISCAT SpA Via Donizetti, 10 00198 ROMA Alle Amministrazioni Regionali e Province Autonome LORO SEDI Alle Amministrazioni Provinciali LORO SEDI

Dettagli

TRASPORTI ECCEZIONALI Allegato B del Regolamento dei Trasporti Eccezionali

TRASPORTI ECCEZIONALI Allegato B del Regolamento dei Trasporti Eccezionali TRASPORTI ECCEZIONALI Allegato B del Regolamento dei Trasporti Eccezionali MARCA DA BOLLO DA 16,00 Se presentata via PEC la marca da bollo non va applicata ma assolta in modo virtuale aggiungendo 16,00

Dettagli

Regione Toscana I veicoli ultraventennali per i quali non sono ancora trascorsi trent'anni dall'anno di fabbricazione, ai sensi della L.R. n.

Regione Toscana I veicoli ultraventennali per i quali non sono ancora trascorsi trent'anni dall'anno di fabbricazione, ai sensi della L.R. n. I veicoli ultraventennali per i quali non sono ancora trascorsi trent'anni dall'anno di fabbricazione, ai sensi della L.R. n. 37 del 27/03/2015, sono assoggettati alla tassa automobilistica ordinaria ridotta

Dettagli

PROVINCIADICATANZARO Area Gestione Del Territorio Settore Espropri Servizio Concessioni Stradali

PROVINCIADICATANZARO Area Gestione Del Territorio Settore Espropri Servizio Concessioni Stradali PROVINCIADICATANZARO Area Gestione Del Territorio Settore Espropri Servizio Concessioni Stradali L.R. 12 AGOSTO 2002, N. 34 (ARTT. 115-116-117-118) "SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA DI TRASPORTI ECCEZIONALI"

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 43 Informativa OGGETTO: Circolazione. Decreto Legge 24 gennaio 2012, n.

Dettagli

La Regione Toscana ha definito i criteri concernenti il pagamento della tassa di possesso e/o di circolazione, un imposta regionale divenuta

La Regione Toscana ha definito i criteri concernenti il pagamento della tassa di possesso e/o di circolazione, un imposta regionale divenuta La ha definito i criteri concernenti il pagamento della tassa di possesso e/o di circolazione, un imposta regionale divenuta obbligatoria, anche per i mezzi che vantano oltre 20 anni dalla data di produzione/immatricolazione.

Dettagli

(Deliberazione della Giunta Provinciale n. 263 del 17/12/2013)

(Deliberazione della Giunta Provinciale n. 263 del 17/12/2013) : REVISIONE LINEE GUIDA E MODULISTICA PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI RELATIVE AI DIVERSI TRASPORTI ECCEZIONALI AI SENSI DELLE DISPOSIZIONI CONTENUTE NEL D.P.R. 12/02/2013, n. 31 (Deliberazione della

Dettagli

QUESITI TRASPORTO MERCI

QUESITI TRASPORTO MERCI 1 L ART. 15 DELLA LEGGE 298/74 DISCIPLINA IN MATERIA DI FUSIONI E TRASFORMAZIONI DI IMPRESE. QUALE CASO NON E PREVISTO? 1 - TRASFORMAZIONE DI IMPRESE INDIVIDUALI IN SOCIETA DI CAPITALI. 2 - CONFERIMENTO

Dettagli

All ANAS S.p.A. Direzione Regionale per la Sicilia Viale A. De Gasperi, 247 90146 - PALERMO

All ANAS S.p.A. Direzione Regionale per la Sicilia Viale A. De Gasperi, 247 90146 - PALERMO Unione Europea REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità Dipartimento delle Infrastrutture della Mobilità e dei Trasporti Area 6 Coordinamento Uffici Motorizzazione

Dettagli

Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1)

Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1) Art. 10 (*) (Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) Veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità (1) 1. È eccezionale il veicolo che nella propria configurazione

Dettagli

BIBLIOTECA DELL AUTO E DELLA MOTO D EPOCA Club Auto d Epoca Scalea & Motoretrò (C.A.E.S.M.)

BIBLIOTECA DELL AUTO E DELLA MOTO D EPOCA Club Auto d Epoca Scalea & Motoretrò (C.A.E.S.M.) NOZIONE DI VEICOLO E CLASSIFICAZIONE DEI VEICOLI IN GENERALE ART. 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54, 55, 56, 57, 58 e 59 del Codice della Strada NOZIONE DI VEICOLO (ART. 46 C.d.S.) 1. Ai fini delle norme

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Testo integrato delle Direttive prot. n. 3911/2013 e prot. n. 4214/2014. Direttiva prot. n. 3911/2013 Prime istruzioni operative e linee guida per l uniforme applicazione del decreto del Presidente della

Dettagli

Circolare N.155 del 22 novembre 2011. Trasporti eccezionali su gomma. Semplificazione della procedura di richiesta delle autorizzazioni

Circolare N.155 del 22 novembre 2011. Trasporti eccezionali su gomma. Semplificazione della procedura di richiesta delle autorizzazioni Circolare N.155 del 22 novembre 2011 Trasporti eccezionali su gomma. Semplificazione della procedura di richiesta delle autorizzazioni Trasporti eccezionali su gomma: semplificazione della procedura di

Dettagli

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Circolazione Stradale Il quadriciclo a motore è : A Un ciclomotore a quattro ruote adibito al trasporto di persone B Un motoveicolo adibito al trasporto

Dettagli

Uso di prodotti fitosanitari e tutela della salute

Uso di prodotti fitosanitari e tutela della salute SERVIZIO INTERCOMUNALE POLIZIA LOCALE MEDIA PIANURA VERONESE - DISTRETTO VR 5 C (Provincia di Verona) Bovolone - Angiari - Concamarise - Isola Rizza Oppeano - Palù Roverchiara Salizzole - San Pietro di

Dettagli

Revisione delle macchine agricole e delle macchine operatrici, ora è operativa Di Girolamo Simonato

Revisione delle macchine agricole e delle macchine operatrici, ora è operativa Di Girolamo Simonato Revisione delle macchine agricole e delle macchine operatrici, ora è operativa Di Girolamo Simonato Con il d.lgs. 285/92 (Nuovo Codice della Strada) all art. 111 era stata disciplinata la revisione della

Dettagli

PROCEDURE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO DEI TRASPORTI ECCEZIONALI DI TIPO PERIODICO

PROCEDURE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO DEI TRASPORTI ECCEZIONALI DI TIPO PERIODICO PROCEDURE PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO DEI TRASPORTI ECCEZIONALI DI TIPO PERIODICO a cura del Gruppo Tecnico Province Sedi Territoriali Provinciali, coordinato dall U.O. Viabilità INDICE

Dettagli

Roma, 15 marzo 2007. Prot. n. 3498-2007/DPF/UFF. All Ufficio XY. Oggetto:

Roma, 15 marzo 2007. Prot. n. 3498-2007/DPF/UFF. All Ufficio XY. Oggetto: Roma, 15 marzo 2007 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Dipartimento per le Politiche Fiscali Ufficio Federalismo Fiscale Reparto IV Prot. n. 3498-2007/DPF/UFF All Ufficio XY Oggetto: Legge 27 dicembre

Dettagli

Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI

Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI Due profili identificano l applicazione dell articolo 167 (Trasporto di cose su veicoli a motore

Dettagli

REGOLAMENTO TRASPORTI ECCEZIONALI

REGOLAMENTO TRASPORTI ECCEZIONALI REGOLAMENTO TRASPORTI ECCEZIONALI INDICE SISTEMATICO REGOLAMENTO TRASPORTI ECCEZIONALI 1 CAPITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI 3 Art. 1 - finalità e principi 3 Art. 2 - definizioni 3 Art. 3 - tipi di autorizzazione

Dettagli

I TRASPORTI ECCEZIONALI SU STRADA

I TRASPORTI ECCEZIONALI SU STRADA WHAT IS BREWING IN THE WORLD OF TRANSPORT? (Trasporti: cosa bolle in pentola?) I TRASPORTI ECCEZIONALI SU STRADA Sala convegni ENI, Palazzo 5, San Donato Milanese 26 Novembre 2009 PREMESSA COSA E UN TRASPORTO

Dettagli

HAI UN VEICOLO IBRIDO? DA ORA PUOI CARICARE DI PIU!!!

HAI UN VEICOLO IBRIDO? DA ORA PUOI CARICARE DI PIU!!! HAI UN VEICOLO IBRIDO? DA ORA PUOI CARICARE DI PIU!!! 1000 kg veicolo ad alimentazione esclusiva o doppia a metano, GPL, elettrica e ibrida e dotato di controllo elettronico della stabilità NUOVE MODIFICHE

Dettagli

REGOLAMENTO TRASPORTI ECCEZIONALI ED APPROVAZIONE TARIFFE DOVUTE ALLA PROVINCIA DI POTENZA

REGOLAMENTO TRASPORTI ECCEZIONALI ED APPROVAZIONE TARIFFE DOVUTE ALLA PROVINCIA DI POTENZA PROVINCIA DI POTENZA Testo coordinato redatto dalla Segreteria Generale Piazza Mario Pagano 85100 POTENZA Tel 0971.417453 Fax 0971.417364 segretario.generale@provinciapotenza.it REGOLAMENTO TRASPORTI ECCEZIONALI

Dettagli

La Nuova Tassa Automobilistica Regionale

La Nuova Tassa Automobilistica Regionale La Nuova Tassa Automobilistica Regionale Con l approvazione della Legge regionale 14 luglio 2003 n. 10 Riordino delle disposizioni legislative regionali in materia tributaria. Testo Unico della disciplina

Dettagli

Articolo Cinquantatré

Articolo Cinquantatré Articolo Cinquantatré Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva ARGOMENTO I controlli di polizia stradale nell ottica del contrasto all evasione fiscale

Dettagli

ESENZIONE PEDAGGI AUTOSTRADALI

ESENZIONE PEDAGGI AUTOSTRADALI ESENZIONE PEDAGGI AUTOSTRADALI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E DI ATTUAZIONE DEL NUOVO CODICE DELLA STRADA Art.373 Pedaggi (Art.176 del codice della strada) 1. Al pagamento del pedaggio, quando esso è dovuto,

Dettagli

Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica

Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica 1. Agevolazioni per la rottamazione di un veicolo per trasporto promiscuo immatricolato euro 0 o euro 1 senza

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4232 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MONTAGNOLI, DESIDERATI, ALLASIA, BONINO, BRAGANTINI, CAVALLOTTO, CHIAPPORI, DI VIZIA, FOLLEGOT,

Dettagli

Veicoli aziendali acquisto-leasing-noleggio

Veicoli aziendali acquisto-leasing-noleggio Veicoli aziendali acquisto-leasing-noleggio analisi di convenienza fiscale Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 16/05/2015 1 Principali riferimenti normativi

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 118 del 16 settembre 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Autotrasporto merci: attivati gli incentivi per il rinnovo del parco circolante (Decreto 03.07.2014 del Ministero

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione e i Sistemi Informativi e Statistici Prot. n. 3911/RU All'ANAS SpA 01.07.2013 Via Monzambano, 10 00185 ROMA All'AISCAT

Dettagli

TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE

TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/06/2008. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

REGOLAMENTO N. 13 DEL 6 FEBBRAIO 2008. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

REGOLAMENTO N. 13 DEL 6 FEBBRAIO 2008. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 13 DEL 6 FEBBRAIO 2008 REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DISCIPLINA DEL CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE, DEL CONTRASSEGNO E DEL MODULO DI DENUNCIA DI SINISTRO DI CUI AL TITOLO X (ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

Circolare Informativa. Ciclomotori

Circolare Informativa. Ciclomotori CENTRO STUDI AGENZIA ITALIA Circolare Informativa Ciclomotori Premettiamo che i ciclomotori sono veicoli a motore, aventi velocità non superiore a 45 km/h, distinti in ciclomotori a due, tre ruote o quattro

Dettagli

STRALCIO N. 259-01. <>

STRALCIO N. 259-01. <<Disposizioni concernenti le revisioni periodiche dei veicoli a motore >> Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia IX LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI STRALCIO N. 259-01

Dettagli

COMUNICAZIONE MESSA IN ESERCIZIO ASCENSORI

COMUNICAZIONE MESSA IN ESERCIZIO ASCENSORI SETTORE POLIZIA LOCALE E CONTROLLO DEL TERRITORIO COMUNICAZIONE MESSA IN ESERCIZIO ASCENSORI Ogni volta che viene messo in esercizio un ascensore o un montacarichi non destinati ad un servizio pubblico

Dettagli

CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI

CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI CENNI NORMATIVI VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI 1. PREMESSA 2. VEICOLI E TRASPORTI ECCEZIONALI 3. I MEZZI D OPERA 4. L AUTORIZZAZIONE 5. ESCLUSIONI 6. MAGGIORE USURA DELLA STRADA 7. LA 7 bis LA PER LE

Dettagli

DOMANDA DI RINNOVO DI AUTORIZZAZIONE AL TRANSITO

DOMANDA DI RINNOVO DI AUTORIZZAZIONE AL TRANSITO Spett.le Provincia del Medio Campidano Area Tecnica Settore Viabilità Via Paganini, 22 09025 Sanluri (VS) DOMANDA DI RINNOVO DI AUTORIZZAZIONE AL TRANSITO E/O TRASPORTO DI MACCHINE AGRICOLE ECCEZIONALI

Dettagli

Normativa: Legge 298/74 art. 45

Normativa: Legge 298/74 art. 45 asasas Dispositivi obbligatori per veicoli commerciali. Contrassegno identificativo tipologia trasporto Conto Proprio. Normativa: Legge 298/74 art. 45 La mancanza del contrassegno è sanzionata dall art.

Dettagli

11/08/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 64. Regione Lazio. Regolamenti Regionali

11/08/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 64. Regione Lazio. Regolamenti Regionali Regione Lazio Regolamenti Regionali Regolamento 7 agosto 2015, n. 9 Misure a favore delle Organizzazioni di Volontariato di protezione civile. LA GIUNTA REGIONALE ha adottato IL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Dettagli

Vorrei effettuare la revisione presso la Motorizzazione Civile. Cosa devo fare?

Vorrei effettuare la revisione presso la Motorizzazione Civile. Cosa devo fare? Dove posso eseguire la revisione? la revisione può essere effettuata presso gli Uffici Provinciali della Motorizzazione Civile oppure (ma solo per veicoli di massa inferiore od uguale a 3, 5 tonnellate)

Dettagli

!"#$%&'%()*%)+",-#&(!"#$%&'"()$* )!&+,$!)-*".."/-$(&%- &00123452*627*89:;<914*=;*.27>;?:;2*,123;76;4:9*7@**ABA*=9:*CD@AA@CEEC

!#$%&'%()*%)+,-#&(!#$%&'()$* )!&+,$!)-*../-$(&%- &00123452*627*89:;<914*=;*.27>;?:;2*,123;76;4:9*7@**ABA*=9:*CD@AA@CEEC !"#$%&'%()*%)+",-#&(!"#$%&'"()$* )!&+,$!)-*".."/-$(&%- &00123452*627*89:;;?:;2*,123;76;4:9*7@**ABA*=9:*CD@AA@CEEC INDICE CAPITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI...3 ART. 1 FINALITA E PRINCIPI...4

Dettagli

Circolare N.11 del 18 Gennaio 2013

Circolare N.11 del 18 Gennaio 2013 Circolare N.11 del 18 Gennaio 2013 Benefici fiscali sul gasolio per autotrazione per il quarto trimestre 2012. Appuntamento al 31 Gennaio 2013 Benefici fiscali sul gasolio per autotrazione per il quarto

Dettagli

Con validità dal al con il seguente mezzo:

Con validità dal al con il seguente mezzo: AUTORIZZAZIONE TRASPORTO MACCHINE OPERATRICI FUORI PESO LEGALE TR ECC 04 V_1_2012 Amministrazione Provinciale Corso Nizza n. 21 12100 CUNEO Con la presente si richiede il rilascio alla sottoscritta Ditta

Dettagli

USURA: RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE

USURA: RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/09/2015. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

Circolare 21. del 3 novembre 2014. Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE

Circolare 21. del 3 novembre 2014. Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE Circolare 21 del 3 novembre 2014 Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE 1 Premessa... 2 2 Decorrenza... 2 3 Ambito soggettivo... 3 3.1 Soggetti legittimati

Dettagli

DOMANDA DI RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE AL

DOMANDA DI RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE AL Spett.le Provincia del Medio Campidano Area Tecnica Settore Viabilità Via Paganini, 22 09025 Sanluri (VS) DOMANDA DI RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE AL TRANSITO DI VEICOLI ADIBITI AL TRASPORTO DI ATTREZZATURE

Dettagli

SMALTIMENTO DEI POLICLORODIFENILI E POLICLOROTRIFENILI (PCB)

SMALTIMENTO DEI POLICLORODIFENILI E POLICLOROTRIFENILI (PCB) Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 05/03/2007. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario Il 1 luglio 1996 è entrata in vigore la Direttiva n. 91/439/CEE del 29 luglio 1991, recepita

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI. DECRETO 2 Agosto 2007, n. 161

MINISTERO DEI TRASPORTI. DECRETO 2 Agosto 2007, n. 161 MINISTERO DEI TRASPORTI DECRETO 2 Agosto 2007, n. 161 Regolamento recante la fissazione delle tariffe applicabili alle operazioni di revisione dei veicoli. IL MINISTRO DEI TRASPORTI di concerto con IL

Dettagli

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi)

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) REVISIONE AUTO Che cos è Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) durante la circolazione siano tenuti in condizioni di massima efficienza, in modo da garantire

Dettagli

UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO *

UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO * UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO * Ai sensi dell art. 1803 del codice civile, approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262, «il comodato è il

Dettagli

PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti

PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti COMMISSIONE PROVINCIALE D ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L ATTIVITÀ DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO

Dettagli

KNOW-HOW, PROPRIETÀ INDUSTRIALE ED INTELLETTUALE. GESTIONE E TUTELA DEI DIRITTI

KNOW-HOW, PROPRIETÀ INDUSTRIALE ED INTELLETTUALE. GESTIONE E TUTELA DEI DIRITTI Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 13/11/2014. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

Benefici gasolio ad uso autotrazione quarto trimestre 2013: presentazione della dichiarazione entro il 31.01.2014

Benefici gasolio ad uso autotrazione quarto trimestre 2013: presentazione della dichiarazione entro il 31.01.2014 CIRCOLARE A.F. N. 6 del 15 Gennaio 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Benefici gasolio ad uso autotrazione quarto trimestre 2013: presentazione della dichiarazione entro il 31.01.2014 (Nota Agenzia delle

Dettagli

ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014

ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014 Città di Nardò (Provincia di Lecce) Prot. N. 8621 del 11/03/2014 AREA ISTITUZIONALE - STAFF SINDACO Servizio Corpo degli Operatori di Polizia Locale ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014 OGGETTO: Ordinanza di

Dettagli

www.vigilaresullastrada.it

www.vigilaresullastrada.it Com è noto, la lettera d) del 1 comma dell articolo 54 c.d.s. definisce gli autocarri come veicoli destinati al trasporto di cose e delle persone addette all'uso o al trasporto delle cose stesse. Per questo

Dettagli

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato I ) Accesso alla professione con applicazione delle disposizioni del DL 5/2012, convertito dalla Legge 35/2012

Dettagli

RICHIESTA. Mod. ST065-005. PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Settore Viabilità e Strade Piazza Diaz, 1 20900 Monza

RICHIESTA. Mod. ST065-005. PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Settore Viabilità e Strade Piazza Diaz, 1 20900 Monza RICHIESTA Autorizzazione per il transito di trasporti eccezionali Ai sensi dell art. 10, D.Lgs. 285/92, come modificato dall'articolo 28, comma 1, lettera d), legge n. 472 del 1999, e D.P.R. 495/92 (artt.9-20),

Dettagli

ADESIONE AL SISTRI PROCEDURE E INFORMAZIONI UTILI. Paolo Guazzotti

ADESIONE AL SISTRI PROCEDURE E INFORMAZIONI UTILI. Paolo Guazzotti ADESIONE AL SISTRI PROCEDURE E INFORMAZIONI UTILI Paolo Guazzotti 1 FASI DELL ADESIONE 1. Iscrizione (on-line, fax, telefonica, e-mail); 2. Versamento del contributo; 3. Consegna alla CCIAA/Sezione dell

Dettagli

Premesse (OMISSIS) Articolo 1 (Oggetto e finalità)

Premesse (OMISSIS) Articolo 1 (Oggetto e finalità) STRALCIO DELL ACCORDO DI PROGRAMMA SOTTOSCRITTO IN DATA 30/06/2009 TRA IL MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE LA CONFINDUSTRIA ANCMA (Associazione Nazionale Cicli, Motocicli

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI D.A. n.152/gab REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI * * * * Modalità e requisiti per il rilascio delle

Dettagli

Mietfahrzeuge ohne Fahrer. Locazione dei veicoli senza conducente

Mietfahrzeuge ohne Fahrer. Locazione dei veicoli senza conducente Abteilung 38 - Mobilität Amt 38.1 Amt für Planung und Gütertransport Ripartizione 38 - Mobilità Ufficio 38.1 Ufficio pianificazione e trasporto merci Mietfahrzeuge ohne Fahrer 24. Mai 2008 Dr. Giampiero

Dettagli

Regolamento. aree di sosta a pagamento. Allegato alla deliberazione di C.C. n. 10 del 26/03/2013. Esecutivo dal 30/03/2013. Il Segretario Generale

Regolamento. aree di sosta a pagamento. Allegato alla deliberazione di C.C. n. 10 del 26/03/2013. Esecutivo dal 30/03/2013. Il Segretario Generale Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2008 norma 7.3.3 Certificato CSQ N. 9159.CMPD del 27/05/2010 T P51 MD01 Rev. 3 www.comune.paderno-dugnano.mi.it Processo trasversale a tutti i settori Regolamento

Dettagli

Regolamento Parcheggio Multipiano

Regolamento Parcheggio Multipiano Regolamento Parcheggio Multipiano Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore ai due metri, a

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI CASIER (Provincia di Treviso) REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Approvato con deliberazione di

Dettagli

REVISIONE VEICOLI STRANIERI Normativa e procedura operativa

REVISIONE VEICOLI STRANIERI Normativa e procedura operativa Noi siamo la Polizia Locale, S.U.L.P.L. Riccione 12-14 Dicembre 2013 REVISIONE VEICOLI STRANIERI Normativa e procedura operativa David Minguzzi Polizia Locale Bassa Romagna Mail: dmeteowebcam@gmail.com

Dettagli

Autotrasportatori: importi e modalità di rimborso del caro gasolio

Autotrasportatori: importi e modalità di rimborso del caro gasolio CIRCOLARE A.F. N. 13 del 31 gennaio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Autotrasportatori: importi e modalità di rimborso del caro gasolio Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che con un

Dettagli

ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile

ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile Il decreto milleproroghe (D.L. 248/2007) varato dal Consiglio

Dettagli

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista DISCIPLINA FISCALE DEGLI AUTOVEICOLI AI FINI DELLE IMPOSTE DIRETTE E DELLE IMPOSTE INDIRETTE

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista DISCIPLINA FISCALE DEGLI AUTOVEICOLI AI FINI DELLE IMPOSTE DIRETTE E DELLE IMPOSTE INDIRETTE 1/5 OGGETTO DISCIPLINA FISCALE DEGLI AUTOVEICOLI AI FINI DELLE IMPOSTE DIRETTE E DELLE IMPOSTE INDIRETTE CLASSIFICAZIONE DT ART. 164 TUIR RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 19 BIS1, COMMA 1, D.P.R. 26 OTTOBRE

Dettagli

PREMI ANNUI LORDI Sezione I (R.C.A.)del Capitolato d'oneri

PREMI ANNUI LORDI Sezione I (R.C.A.)del Capitolato d'oneri MOD.3.2 Pagina 1 di 6 PREMI ANNUI LORDI Sezione I (R.C.A.)del Capitolato d'oneri Condizioni Speciali A) Bonus/Malus B) Premio Fisso C) Rischio statico D) Sconto in Assenza di Sinistri (No Claims discount)

Dettagli

NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007

NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007 NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007 CONTRIBUTI PER LA ROTTAMAZIONE DI VEICOLI INQUINANTI SENZA ACQUISTO DI UN VEICOLO NUOVO. Rottamazione di un autoveicolo per trasporto promiscuo, immatricolato come euro 0

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE Gli utenti registrati invieranno le richieste di autorizzazione seguendo la procedura automatica prevista dal sistema dei Trasporti Eccezionali. L operatore riceverà quindi

Dettagli

E M A N A. il seguente regolamento: Art. 1. Modifiche all articolo 9 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n.

E M A N A. il seguente regolamento: Art. 1. Modifiche all articolo 9 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 febbraio 2013, n. 31. Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente, in materia di veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità, di

Dettagli

PROVINCIA DI BRESCIA Assessorato ai Trasporti

PROVINCIA DI BRESCIA Assessorato ai Trasporti PROVINCIA DI BRESCIA Assessorato ai Trasporti COMMISSIONE PROVINCIALE D ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L ATTIVITÀ DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO -

Dettagli

RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.

RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445. ALLEGATI 1-2-3-4 E BANDO ALLA DELIBERA DI GC N. 508 DEL 20.10.2005 Al Sindaco del Comune di Terni Contributi economici per l uso di motori a GPL e metano per autotrazione. RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE

Dettagli

COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU).

COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU). COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA AGEVOLATI RESIDENTI SENZA RISERVA DI POSTO AUTO (STALLI BLU). (Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del

Dettagli

Roma, 8 novembre 2011

Roma, 8 novembre 2011 CIRCOLARE N. 49/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Normativa Settore Imposte Indirette Ufficio Registro e altri tributi indiretti Roma, 8 novembre 2011 OGGETTO: Tasse automobilistiche Addizionale

Dettagli

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli

Riguardo alle descritte alternative previste per l accesso al mercato, si chiarisce quanto segue:

Riguardo alle descritte alternative previste per l accesso al mercato, si chiarisce quanto segue: La nuova disciplina prevede che, a partire dalla data del 1 gennaio 2008, dette imprese, per esercitare l attività di autotrasporto di cose per conto di terzi, debbano, in alternativa: a) aver acquisito

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 56 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Procedura sanzionatoria.

Dettagli

Roma, 21 dicembre 2009. prot. n. 109636. Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI. A tutti gli Uffici Motorizzazione Civile LORO SEDI

Roma, 21 dicembre 2009. prot. n. 109636. Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI. A tutti gli Uffici Motorizzazione Civile LORO SEDI Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione Generale per la Motorizzazione Divisione 5 Via G. Caraci, 36 00157

Dettagli

COMUNE DI VERONA lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016,

COMUNE DI VERONA lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016, COMUNE DI VERONA Da lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016, su tutto il territorio comunale, entra in vigore il divieto di circolazione per i veicoli non catalizzati. Le limitazioni si applicano

Dettagli

REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI (STALLI GIALLI).

REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI (STALLI GIALLI). COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER RILASCIO ABBONAMENTI ANNUALI PER SPAZI DI SOSTA RISERVATI A TITOLO ONEROSO PER VEICOLI PRIVATI DEI SOLI RESIDENTI (STALLI GIALLI). (Approvato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI Approvato con delibera di consiglio del Commissario Straordinario n. 17 del 18.03.2004 1 INDICE Art. 1 - Contenuto del Regolamento. Art. 2 - Definizione di passo

Dettagli

ALLEGATO 1 ORDINANZA DIRIGENZIALE N. _ DEL / / Tipologie e caratteristiche delle autorizzazioni (e relativi contrassegni di sosta)

ALLEGATO 1 ORDINANZA DIRIGENZIALE N. _ DEL / / Tipologie e caratteristiche delle autorizzazioni (e relativi contrassegni di sosta) Città di Grosseto Settore: POLIZIA MUNICIPALE ALLEGATO 1 ORDINANZA DIRIGENZIALE N. _ DEL / / Tipologie e caratteristiche delle autorizzazioni (e relativi contrassegni di sosta) per la circolazione nella

Dettagli

8.1. Trasferte dei dipendenti

8.1. Trasferte dei dipendenti 8.1. Trasferte dei dipendenti Capitolo 8 TRASFERTE La disciplina normativa delle indennità e dei rimborsi spese che il datore di lavoro corrisponde al dipendente quando quest ultimo svolge la propria prestazione

Dettagli

Guida supplementare alla tassa d uso sugli autocarri pesanti per autisti e operatori

Guida supplementare alla tassa d uso sugli autocarri pesanti per autisti e operatori Guida supplementare alla tassa d uso sugli autocarri pesanti per autisti e operatori Guida supplementare alla tassa d uso sugli autocarri pesanti per autisti e operatori 1212 CARATTERISTICHE DELLA TASSA

Dettagli

SULPM PIACENZA. Roma, 25/01/2008. prot. n. 7327/23.40.01. Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI

SULPM PIACENZA. Roma, 25/01/2008. prot. n. 7327/23.40.01. Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI Ministero dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione Generale per la Motorizzazione Via G. Caraci, 36 00157 Roma Divisione 6 Segreteria: tel. 06.41586293 fax 06.41586275 Roma, 25/01/2008

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

GRUPPO A - LA CIRCOLAZIONE STRADALE -

GRUPPO A - LA CIRCOLAZIONE STRADALE - GRUPPO A - LA CIRCOLAZIONE STRADALE - 01 E CONSIDERATO TRASPORTO IN CONDIZIONI D ECCEZIONALITA : Il trasporto il cui carico indivisibile sporge posteriormente oltre la sagoma del veicolo di più di 3/10

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 27 Aprile 2010 E-MAIL: segreteria2@studiocastelli.com CIRCOLARE VARIA 1. INFORMAZIONI DA RIPORTARE NELLA CORRISPONDENZA DELLE SOCIETA Ai sensi dell art.

Dettagli

QUESITI - Programma merci Serie MDN- Elementi di diritto tributario - Nazionale

QUESITI - Programma merci Serie MDN- Elementi di diritto tributario - Nazionale QUESITI - Programma merci Serie MDN- Elementi di diritto tributario - Nazionale MDN001 L'indennizzo di usura per la circolazione dei mezzi d'opera è quantificato A in proporzione alla portata utile F B

Dettagli

Prezzo gasolio auto al 17 dicembre 2012 (fonte Ministero Sviluppo Economico) Euro/litro. Prezzo al consumo. Allegato uno LC/lc

Prezzo gasolio auto al 17 dicembre 2012 (fonte Ministero Sviluppo Economico) Euro/litro. Prezzo al consumo. Allegato uno LC/lc Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica 00198 Roma - via Panama 62 tel.068559151-3337909556 - fax 068415576 e-mail: confetra@confetra.com - http://www.confetra.com Roma, 18 dicembre

Dettagli