PIANO ATTUATIVO LOCALE ANNO 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO ATTUATIVO LOCALE ANNO 2015"

Transcript

1 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 4 FRIULI CENTRALE PIANO ATTUATIVO LOCALE ANNO 2015 IL PROGRAMMA ANNUALE 2015 IL BILANCIO PREVENTIVO 2015 Allegato al Decreto del Commissario Straordinario n. 69 del 31 marzo 2015

2 Sommario Pag. Il Processo di programmazione 2 1. Raccordo con la programmazione precedente La gestione dello scorporo con l A.A.S. n. 3 Alto Friuli-Collinare- Medio Friuli 3 2. Programmazione integrata tra l AAS 4 Friuli Centrale e l AOUUD per l anno Il finanziamento delle Aziende per l anno Integrazione funzioni clinico-assistenziali Integrazione funzioni gestionali La programmazione delle attività e delle progettualità Progetti di riorganizzazione delle funzioni: Prevenzione Assistenza primaria Progetti attinenti le attività clinico assistenziali Assistenza farmaceutica AFIR Progetti attinenti la programmazione degli interventi sociosanitari Progetti attinenti le attività amministrative e tecniche La manovra 2015 del personale dipendente Il piano degli investimenti 2015 (e variazione 2014) La relazione al bilancio di previsione a) Gestione Sanità 60 b) Servizi per l Handicap La gestione delegata dei servizi, attività e interventi a favore delle persone disabili 65 ALLEGATI: ALLEGATO A - Indicatori dell erogazione dei LEA ALLEGATO B - Piano per il contenimento dei tempi di attesa ALLEGATO C Documenti di bilancio preventivo annuale 2015 ALLEGATO D Atti di intesa con i Presidenti delle Assemblee dei Sindaci degli ambiti distrettuali 73 1

3 Il Processo di programmazione La legge regionale n. 17 del 16 ottobre 2014 Riordino dell assetto istituzionale e organizzativo del Servizio sanitario regionale e norme in materia di programmazione sanitaria e sociosanitaria ha modificato i tempi del processo di programmazione del Servizio Sanitario regionale. All art. 55, (Norme transitorie) il comma 1 dispone che: Tenuto conto del nuovo assetto istituzionale previsto dal Titolo II, in prima applicazione della presente legge, in deroga a quanto previsto dall'articolo 20 della legge regionale 49/1996, i termini per l'adozione del programma annuale e del bilancio preventivo degli enti del Servizio sanitario regionale per l'anno 2015 sono prorogati al 31 marzo. Il processo di programmazione 2015 degli Enti del SSR è iniziato con l approvazione della Delibera della Giunta regionale del 30 gennaio 2015 n. 153: LR n. 49/96: Linee annuali per la gestione del Servizio Sanitario Regionale per l anno 2015 approvazione preliminare, che prevede la: Predisposizione da parte della Direzione centrale salute, integrazione socio sanitaria, politiche sociali e famiglia (di seguito Direzione Centrale Salute) ed invio alle aziende, entro il , di apposite indicazioni metodologiche a supporto della redazione dei PAL e del PAO Predisposizione da parte delle Aziende della proposta di PAL 2015 e del PAO 2015 dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Udine, integrato con il PAL della rispettiva Azienda per l assistenza sanitari e trasmissione della proposta di PAL/PAO alla Direzione Centrale Salute entro il per la negoziazione che si terrà nel corso del mese di marzo in data fissata dalla Direzione stessa Acquisizione da parte delle Aziende dei previsti pareri ex L.R. n. 23/2004 della Conferenza dei Sindaci o della Conferenza permanente per la programmazione e delle Università - La proposta di PAL/PAO, pur assumendo valore formale, non necessita del parere del Collegio Sindacale, in quanto provvisoria; Negoziazione con la Direzione Centrale Salute per definire eventuali aspetti e contenuti delle proposte di PAL/PAO delle Aziende; Approvazione del PAL 2015, e del PAO 2015 dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Udine, integrato con il PAL dell A.A.S. n. 4 Friuli Centrale, da parte di ciascuna Azienda, entro il ai fini dell approvazione del bilancio preventivo coerentemente con la programmazione delineata e successiva trasmissione dello stesso alla Direzione Centrale Salute, alla Conferenza dei sindaci o alla Conferenza permanente e al proprio Collegio sindacale La Direzione Centrale ha provveduto, con la nota prot. n del , inviata via PEC a trasmettere le Indicazioni per la redazione dei documenti contabili preventivi La proposta di PAL, integrata con il PAO dell AOUUD e concordata con l AAS 3, per le parti relative alla gestione dello scorporo dell ASS 4 Medio Friuli, è stata predisposta e inviata con nota del 27 febbraio 2015 prot.n. 9942/A alla Direzione Centrale Salute ed alla Rappresentanza della Conferenza dei Sindaci. In data 17 marzo 2015, con prot. n dell AOUUD, sono state trasmesse ulteriori modifiche ed integrazioni a quanto già inviato. In data 20 marzo 2015 si è svolta la negoziazione con la Direzione Centrale Salute, che ha espresso ulteriori indicazioni di modifiche. Il documento è stato presentato in data 30 marzo 2015 alla Rappresentanza della Conferenza dei Sindaci che ha espresso parere favorevole. Sulla base delle proposte formulate, delle indicazioni regionali e valutando quanto emerso dalle altre consultazioni è stato infine redatto il PAL 2015 dell AAS n. 4 Friuli Centrale. Il PAL, inoltre, contiene la Programmazione integrata tra l AAS 4 Friuli Centrale e l AOU di Udine per l anno 2015 che tratta il finanziamento, l integrazione delle funzioni clinico assistenziali e l integrazione delle funzioni gestionali. Il tema dello scorporo tra ASS 3 Alto Friuli e ASS 4 Medio Friuli, è stata concordata tra la nuova azienda e l ASS n.3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli, come precisamente specificato al capitolo 1.1 e al capitolo 4 per la parte relativa al personale dipendente. 2

4 1. Raccordo con la programmazione precedente Con il 1 gennaio 2015 è entrata in vigore la L.R. n. 17/2014 che ha definito che la soppressa ASS. n. 4 Medio Friuli è stata scorporata in due parti: una, relativa alle strutture e attività insistenti sui territori dei Distretti di Udine, Cividale e Tarcento, che va a costituire la nuova AAS n. 4 Friuli Centrale, e l altra, costituita dalle strutture e attività insistenti sui territori dei distretti di Codroipo e San Daniele che va a costituire l AAS 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli assieme alle strutture e attività della soppressa ASS 3 Alto Friuli. La programmazione 2015 dell AAS 4 Friuli Centrale deve quindi fare riferimento ad una situazione molto diversa rispetto a quella del PAL 2014 e precedenti. La differenza principale è data dall assenza di Ospedali per acuti, essendo l Ospedale di San Daniele transitato all AAS 3. Un tema rilevante è anche costituito dalla gestione degli aspetti dello scorporo tra le due Aziende che non si sono risolti con i trasferimenti avvenuti con il 1 gennaio La gestione dello scorporo con l A.A.S. n. 3 Alto Friuli, Collinare Medio Friuli Lo scorporo delle strutture e delle attività insistenti sui territori dei distretti di Codroipo e San Daniele che sono andate a costituire parte dell AAS 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli per alcuni aspetti si è concluso il 1 gennaio 2015 con il trasferimento di beni, personale, contratti ecc. all AAS 3. Tuttavia restano ancora aperte le seguenti situazioni: - Gestione delle convenzioni previste dall atto di scorporo; - Funzioni assegnate ad una delle Aziende da garantire all altra; - Attuazione Decreto n. 1341/DICE del 23 dicembre Gestione delle convenzioni previste dall atto di scorporo Nell ambito dello scorporo dell A.S.S. n. 4 Medio Friuli sono state stipulate tra le due Aziende interessate due convenzioni allo scopo di garantire la continuità delle attività sanitarie e gestionali nei territori e nelle strutture transitate dall ASS 4 all AAS 3. Convenzione di cui alla tipologia 2) prevista al punto 3.4. dell atto ricognitivo Conv. n. 363/cd del L AAS4 assicura per ciascuna funzione, le attività indicate nelle schede allegate. L elenco delle attività deve intendersi non esaustivo, ma comprensivo di ogni azione per garantire l efficacia ed il buon andamento dell attività amministrativa e per assicurare le funzioni amministrative/ tecniche/professionali nelle seguenti aree: Gestione Economico Finanziaria Gestione Tecnica e Ingegneria clinica Provveditorato Politiche e gestione del personale Gestione convenzioni Prevenzione e protezione e Medico Competente Assistenza farmaceutica Sistema informativo ed informatico e telefonia Programmazione e Controllo Delega disabilità come specificate in allegato 1 alla convenzione, nonché le funzioni ed attività sanitarie nelle seguenti aree: 3

5 Dipartimento di prevenzione Neuropsichiatria infantile Attività di direzione del Dipartimento di Salute Mentale come specificate in allegato 2 alla convenzione. Convenzione di cui alla tipologia 3) prevista al punto 3.4. dell atto ricognitivo Conv. N. 364/CD del L AAS 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli delega all AAS 4 lo svolgimento dell attività del Servizio delle tossicodipendenze (SerT) per l utenza afferente gli ambiti di San Daniele e Codroipo. - Funzioni assegnate ad una delle Aziende da garantire all altra Oltre alle attività gestite attraverso le convenzioni, sono presenti e devono continuare ad essere garantite per assicurare la continuità dei livelli di assistenza, alcune attività le cui risorse dal 1 gennaio 2015 sono state assegnate all AAS 3, ma che devono proseguire nei territori dell AAS 4 e, viceversa, attività le cui risorse sono assegnate all AAS 4 ma che devono essere garantite nei territori dell AAS 3. Funzioni assegnate all AAS 3 da continuare a garantire alle strutture assegnate all AAS 4 Funzione - attività Descrizione Accordo per il 2015 Trasporti emergenza. Coordinamento dell attività e fornitura infermiere per la sede di Tarcento Attività da raccordare con il Piano dell emergenza Laboratorio analisi dell Ospedale di San Daniele Il Laboratorio garantirà la diagnostica prevista dal programma di attivazione del Laboratorio Unico Interaziendale secondo le modalità in corso di definizione tra le Aziende coinvolte e la DCS Assistenza educativa Il CSRE di Codroipo continua a garantire la funzione educativa presso il CSRE di Manzano Residenza Alcologica di San Daniele Dialisi di Cividale, Specialistica ambulatoriale fuori sede Coordinamento del personale del comparto Il CAD di Cividale è funzionalmente aggregato alla Nefrologia e dialisi dell Ospedale di San Daniele che ne garantirà anche le modalità gestionali. fino alla definitiva assunzione di afferenza alla Nefrologia di AOU. Il personale attualmente operante presso il CAD di Cividale dall è assegnato all A.A.S. n. 4 Friuli Centrale. Fino nuovo accordo l AAS 3 continuerà a garantire l attività ambulatoriale fornita dall Ospedale di San Daniele e prestate presso le sedi dell AAS 4 attualmente servite (ostetricia-ginecologia e fisiatria) regionale In corso di definizione Ad esaurimento a rientro della maternità dell educatrice Da definire entro 30/6/2015 In corso di definizione, con obiettivo di conclusione entro il mese di aprile In corso di definizione. Dal le Aziende opereranno in autonomia, fatto salvo la possibilità di eventuali convenzioni sanitarie con 4

6 Funzione - attività Hospice di Udine Psichiatria- DSM: Pronta disponibilità a per l AAS 4 Descrizione L AAS 3 garantirà la presenza nell Hospice di Udine del personale dell Ospedale di San Daniele attualmente operante. L AAS 3, con il personale dei CSM di San Daniele e Codroipo garantisce all AAS 4 turni di pronta reperibilità, in prosecuzione della situazione in essere. Accordo per il 2015 modalità ordinarie ove concordemente ritenuto utile. In corso di definizione. Dal le Aziende opereranno in autonomia, fatto salvo la possibilità di eventuali convenzioni sanitarie con modalità ordinarie ove concordemente ritenuto utile. Conferma della sperimentazione del modello dipartimento sovraziendale Funzioni assegnate all AAS 4 da continuare a garantire alle strutture assegnate all AAS 3 Funzione - attività Descrizione Accordo per il 2015 Consulenze di professionisti del IMFR Gervasutta Sviluppo ed innovazione Attività di formazione/educazion e dell alcologia territoriale Cure palliative Fino a nuovo accordo tra le Aziende, l attività svolta dai dipendenti dell IMFR Gervasutta e dal personale convenzionato ivi operante verso l Ospedale di San Daniele ed i Distretti di Codroipo e San Daniele continuerà a essere garantita. Prosegue l attività di supporto metodologico e operativo per lo sviluppo e la revisione dei processi interni all'ospedale di San Daniele in tema di Project Management e Lean Thinking Il Dipartimento delle Dipendenze dell AAS 4 continua a fornire l attività di formazione/educazione presso il Distretto di Codroipo. Fino nuovo accordo tra le Aziende, il servizio dell AAS 4 continuerà a garantire la funzione per i pazienti del distretto di Codroipo. Fino al 31/12/2015, fatto salvo la possibilità di eventuali convenzioni con modalità ordinarie ove concordemente ritenuto utile. In corso di definizione. Dal le Aziende opereranno in autonomia, fatto salvo la possibilità di eventuali convenzioni con modalità ordinarie ove concordemente ritenuto utile. Prosecuzione in corso di verifica In corso di definizione. Dal le Aziende 5

7 Funzione - attività Descrizione Accordo per il 2015 opereranno in autonomia, fatto salvo la possibilità di eventuali convenzioni con modalità ordinarie ove concordemente ritenuto utile. Assistenza protesica Fermo restando che il percorso autorizzativo ed, In corso di evidentemente, la propedeutica valutazione definizione. Dal specialistica, sono di esclusiva competenza delle le Aziende strutture distrettuali nonché della direzione opereranno in sanitaria aziendale di riferimento per le casistiche autonomia, fatto ad essa demandate (extratariffari, ecc.), a fronte salvo la possibilità di della necessità che l AAS 3 si doti della scorta di eventuali convenzioni ausili di proprietà necessari al completo sanitarie con modalità soddisfacimento delle esigenze della nuova ordinarie ove utenza, nonché dell allineamento alle procedure concordemente informatiche attualmente in uso, anche nel ritenuto utile. rispetto delle indicazioni regionali, l AAS 4 garantisce la continuità delle forniture con la dotazione storica. Si provvederà, quindi, con specifico atto alla suddivisione dei beni patrimoniali ed alla eventuale compensazione economica per i beni forniti. All AAS 3, inoltre, verranno trasferiti tutti i beni forniti in comodato d uso all utenza degli ambiti territoriali distrettuali trasferiti. Consulenze e accessi del Gervasutta per Distretto di Codroipo: - pneumologia ambulatoriale e monitoraggio pazienti in ossigenoterapia, consulenza sui casi di SLA, consulenza al bisogno in RSA; - riabilitazione patologie ad esordio infantile: consulenza su casistica e assistiti CSRE; - collegamento funzionale UVA (Unità Valutazione Alzheimer) dell'ambulatorio Neurologico di Codroipo con la Neurologia del Gervasutta. Per Ospedale di San Daniele Accessi programmati per le funzioni di Pneumologia riabilitativa Neurologia Riabilitazione patologia ad esordio infantile È inoltre mantenuta unificata tra le A.A.S. n. 3 e n. 4, nell ambito della sperimentazione attivata, la Direzione del Dipartimento di Salute Mentale, e sarà valutata la possibilità di attivare ulteriori dipartimenti interaziendali ad es. per le tossicodipendenze. Devono ancora essere valutate la gestione unificata di: Servizio Ispettivo, (prosecuzione di quanto già avviato nel 2014) Nucleo controllo prestazioni sanitarie

8 - Attuazione Decreto n. 1341/DICE del 23 dicembre 2014 Fermo restando quanto decretato dal Direttore Centrale Salute: Ai fini dell attuazione della legge regionale 16 ottobre 2014, n. 17, recante, a decorrere dal 1 gennaio 2015, il riordino dell assetto istituzionale ed organizzativo del Servizio sanitario regionale, in relazione all istituzione dell Azienda per l assistenza sanitaria n. 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli e dell Azienda per l assistenza sanitaria n. 4 Friuli Centrale, si incaricano gli organi di vertice di detti Enti di procedere, entro il primo semestre dell anno 2015, in relazione a quanto determinato al capitolo 6 ed al capitolo 7.2 dei provvedimenti del direttore generale dell Azienda per i servizi sanitari n. 4 Medio Friuli n. 577, del , e n. 638, del , all individuazione del personale da assegnare in via definitiva alle funzioni ed alle attività oggetto di trasferimento. - le funzioni sovraziendali; - la prevenzione; - la dipendenze; - la salute mentale; - le funzioni e le attività di supporto. le Aziende, relativamente alla gestione delle risorse umane, concordano con quanto riportato nel capitolo dedicato del presente PAL. 7

9 2. Programmazione integrata tra l AAS 4 Friuli Centrale e l AOUUD per l anno 2015 Le Linee di Gestione stabiliscono che da quest anno, il finanziamento viene previsto in linea di principio per Ente, superando il criterio passato dell Area vasta, con l eccezione delle Aziende commissariate (AAS1/AOUTS e AAS4/AOUUD) che dovranno operare in modo unitario fin da quest anno, secondo il mandato legislativo, pur predisponendo due distinti bilanci. La programmazione e gli obiettivi dovranno quindi essere integrati, ai fini della futura costituzione in un unica azienda, rispettivamente Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste ed Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine, come previsto all articolo 4 della Legge regionale n. 17 del 16 ottobre Il finanziamento delle Aziende per l anno 2015 Il nuovo modello di costruzione dei due bilanci preventivi, che devono evidentemente essere improntati ad una reciproca coerenza, ha posto una serie di difficoltà anche per le innovazioni introdotte dalle linee di gestione 2015 relative al finanziamento, che sempre più si discosterà da quello su base storica adottato negli esercizi precedenti per orientarsi verso la parametrazione a costi standard correlati alle attività effettivamente sviluppate. Un ulteriore elemento di complessità è costituito dalla indicazione stringente a perseguire un riequilibrio della spesa regionale tra ospedale e territorio che, su base 2014, dovrà tendere dal 50,04% al 48,11 per la spesa ospedaliera e dal 44,32 al 46,26 per quanto riguarda quella territoriale. È evidente che, per quanto riguarda l Azienda Ospedaliero Universitaria non è definibile un valore storico, considerate anche le difficoltà di calcolare gli indicatori per AAS4 a seguito dell intervenuto scorporo: per il 2015 l impegno delle Direzioni aziendali è quello di iniziare un percorso di correzione del valore medio rilevato a livello regionale, orientando la spesa al raggiungimento del risultato atteso. In questo contesto, tuttavia, si dovrà tenere conto del ruolo di Azienda Ospedaliero Universitaria che comporta un bacino di utenza sovra-aziendale, anche rispetto alla costituenda futura azienda sanitaria integrata con l Università, e del maggior costo già riconosciuto in termini di valorizzazione dei DRG dalla Conferenza Stato Regioni alle Aziende miste: sono definite Aziende miste tutte le Aziende Ospedaliere o gli istituti (compresi gli IRCCS) in cui sia riconosciuto l intero triennio clinico di formazione della facoltà di medicina e chirurgia. Alle Aziende miste viene riconosciuto dal 1 gennaio 2004 un incremento tariffario del 7% per i maggiori costi assistenziali determinati dalle attività di didattica e ricerca, che si riflette in una maggiorazione nelle tariffe TUC di riferimento per la compensazione della mobilità extraregionale. Il finanziamento per l AAS 4 e l AOUD è di In ottemperanza a quanto previsto dalle linee di gestione del Servizio Sanitario Regionale per l anno 2015 ( DGR. 153/2015) che prevedono che l AAS 4 Friuli Centrale e l AOUD devono già operare secondo il dettato legislativo con modalità unitaria, il finanziamento SSR è stato assegnato nel rispetto dei criteri di riparto delle risorse tra prevenzione, assistenza distrettuale e ospedaliera; tal fine la quota riproporzionata delle risorse assegnate all area udinese è stata quasi integralmente assegnata all AAS 4 Friuli centrale. Di seguito lo schema di riparto: AZIENDA FINANZIAMENTO INDISTINTO 2015 AZ. OSPEDALIERA UNIVERSITARIA S.M.M A.S.S. 4 FRIULI CENTRALE TOTALE Ai sensi della L.R. 17/2014 l Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 4 Friuli Centrale (di seguito AAS 4) nasce dallo scorporo dall ASS 4 delle funzioni relative all Ospedale di San Daniele, al Distretto 8

10 di San Daniele e al Distretto di Codroipo, transitate all Azienda per i Servizi Sanitari n.3 Alto Friuli Collinare Medio Friuli (di seguito AAS 3) Si segnala che la differenza tra quanto assegnato all area udinese dalla DGR 153/2015 e la quota risultante dallo schema sopra riportato è pari a e corrisponde alla quota RAR trasferita all AAS 3 il finanziamento del personale transitato in seguito allo scorporo del ramo di azienda. La quota riproporzionata è stata assegnata tenendo conto delle criticità e tensioni presenti nel bilancio delle due aziende, che saranno oggetto di attento monitoraggio in corso d anno, con conseguenti possibilità di ridefinizione dell ammontare inizialmente previsto. 2.2 Integrazione funzioni clinico-assistenziali A seguito del lavoro iniziato sin dall inizio dell anno in corso per mezzo dei tavoli congiunti tra le due Aziende, è stato possibile definire una serie di ambiti di intervento clinico-assistenziale nei quali le attività possono essere programmate, attuate e monitorate di concerto, consentendo l avvio di sinergie tese all incremento dell efficienza complessiva del sistema delle cure e della qualità finale e della qualità percepita delle prestazioni erogate. Il piano di lavoro per gli ambiti così individuati presenta tempi e modalità di attuazione diversi: - CURE PALLIATIVE: Sulla base dell articolo 6 della LR 14 luglio 2011, n. 10, la rete per le cure palliative è formata dai servizi domiciliari, ambulatoriali, ospedalieri e residenziali (Hospice, RSA, case di riposo). Attualmente la rete aziendale di cure palliative in AAS4 è una aggregazione funzionale e integrata delle attività di palliazione erogate nei distretti di Udine, Cividale e Tarcento: tali cure sono prestate al domicilio, in RSA e presso le sedi Hospice (che conta 8 posti letto presso il presidio del Gervasutta e altri 4 posti contigui alla RSA di Cividale di prossima attivazione). La gestione e il coordinamento della Rete di Cure Palliative dovrà tener conto della S.O. di Oncologia e Cure Palliative (costituita nel 2008, attiva presso la AAS 4). E compito del personale medico: 1. partecipare alla valutazione dei malati nell ambito del protocollo dimissioni protette in UVM o, quando possibile, già all interno delle strutture ospedaliere; 2. collaborare con il personale ospedaliero (medico e di assistenza) alla predisposizione dei piani di assistenza individualizzata (PAI), coinvolgendo le equipe multiprofessionali operanti a livello distrettuale, inclusi i medici di medicina generale e tutte le altre professionalità interessate. Il Progetto di Rete Aziendale prevede, entro il 2015 ed in attesa dei requisiti regionali per la riorganizzazione e l accreditamento delle reti assistenziali per le cure palliative, una fase sperimentale, che viene preliminarmente definita nei seguenti punti: 1. integrazione delle suddette funzioni con quelle già svolte nei distretti di Cividale e Tarcento; 2. organizzazione di un nucleo professionale trans-murario comprendente un internista e un oncologo ospedaliero, un medico della SO di Oncologia e Cure palliative, un numero di infermieri commisurato agli utenti effettivamente in carico, gli infermieri dell ADI che consentano di assicurare l assistenza nei punti di erogazione (Hospice e altre strutture residenziali, domicilio) e uno psicologo. Sarà inoltre specificatamente valutata la 9

11 possibilità di integrare i medici di continuità assistenziale, opportunamente formati e nei limiti di quanto previsto dall accordo Stato Regioni del 10 luglio definizione di procedure e regolamenti orientati alla gestione operativa dei percorsi, alla formalizzazione dei requisiti e criteri di ammissione all Hospice, alla individuazione di indicatori di processo ed esito al fine di valutare l efficacia delle riorganizzazioni individuate. La SO Cure Palliative, durante la fase di avvio del progetto, opera in maniera coordinata con i Distretti e la Direzione Sanitaria aziendale; si raccorda inoltre con tutte le professionalità impegnate nella rete, promuovendo il coordinamento operativo con le strutture ospedaliere e favorendo la formazione tecnico-culturale del personale alla dimensione professionale ed umana della palliazione. - DIABETE: entro il primo semestre dovrà essere avviato un riesame dei percorsi degli assistiti attraverso i diversi setting assistenziali offerti dalle due Aziende al fine di individuare i livelli più appropriati di erogazione delle diverse attività, gli ambiti di ridondanza e quelli di carenza di integrazione/informazione (in grado di determinare perdite di efficienza complessiva) per mezzo di un gruppo di lavoro di specialisti delle due Aziende; l obiettivo è costituito dalla definizione di un nuovo modello organizzativo da portare a progressiva attivazione. - RIABILITAZIONE: è stata avviata un analisi dei contesti di presa in carico e di trattamento riabilitativo degli assistiti ricoverati presso AOUD da parte del responsabile dell area della riabilitazione di AAS 4 al fine di quantificare la domanda di cura e, di conseguenza, i modelli di trattamento più appropriati, da avviare durante la degenza e proseguire, laddove necessario, nel contesto territoriale più adeguato; è prevista la definizione di un protocollo congiunto di gestione per tipologie diverse di casistica entro ottobre GERIATRIA: la presa in carico del paziente anziano fragile è un problema oggettivo che può compromettere la continuità assistenziale ed è frequente causa di ricoveri ripetuti in tempi brevi e di ri-ospedalizzazioni evitabili. Dal mese di novembre 2014 è stata attivata una iniziativa trans-muraria tra ospedale e territorio per assicurare la valutazione e la presa in carico di pazienti affetti da patologie cronico-degenerative avanzate non oncologiche, promuovendo sperimentalmente un percorso funzionale di presa in carico dei pazienti provenienti dalla Medicina 1 di AOU Udine, residenti nel distretto di Udine. Il progetto, ispirato ai principi sopra accennati, puntava a raggiungere i seguenti risultati: 1. evitare ricoveri ripetuti ed inappropriati; 2. proteggere le dimissioni di utenti complessi; 3. assicurare al medico di medicina generale e agli altri operatori distrettuali un adeguato supporto al domicilio nell ambito della presa in carico multiprofessionale per il tramite dell UVM. 1 Art.4 1. Nelle reti dedicate alle cura palliative pubbliche o private accreditate sono idonei a operare i medici in servizio presso le reti medesime che, indipendentemente dal possesso di una specializzazione, alla data di entrata in vigore della legge 27 dicembre 2013, n, 147, sono in possesso di un esperienza almeno triennale nel campo delle cure palliative, certificata dalla regione di competenza sulla base di criteri determinati con decreto del Ministero della salute di natura non regolamentare, previa intesa con al Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le provincie autonome di Trento e di Bolzano. 10

12 Questa iniziativa nei primi tre mesi (novembre 2014 gennaio 2015), pur nel suo limitato sviluppo temporale e di strutture cliniche afferenti, ha consentito la valutazione al letto del malato, favorendo la contestuale predisposizione del piano di assistenza individualizzata di concerto con i sanitari a diretta conoscenza dei fabbisogni del paziente; in questo modo è stata resa più agevole la dimissione, sia per la struttura ospedaliera sia soprattutto per la rete territoriale di assistenza che ha preso in carico il malato. Gli obiettivi per il 2015 sono quelli di: 1. conseguire una integrazione con la scuola di specializzazione in Geriatria dell Università di Udine e, più in generale, con le competenze geriatriche presenti in AOU Udine; 2. estendere il servizio di valutazione al letto del paziente anche per i Cittadini provenienti dai Distretti di Cividale e Tarcento; 3. promuovere l attività dell Unità di Valutazione Geriatrica nucleo multiprofessionale al quale partecipa il medico geriatra di AAS4, che nella fase sperimentale prevista per il 2015, estende la sua attività, garantendo la copertura dei pazienti residenti nei tre distretti, e la valutazione dei degenti nelle altre strutture residenziali, ove richiesta. In tale contesto sperimentale di modalità innovative di gestione del paziente anziano fragile, si sostanzieranno i seguenti obiettivi: definizione di procedure condivise orientate alla gestione dei percorsi, sviluppo di standard e requisiti delle degenze intermedie, degli ambulatori e criteri di gestione domiciliare. Saranno inoltre adottati di indicatori di processo ed esito, al fine di valutare l efficacia delle riorganizzazioni intraprese. 4. nell ambito del presidio ospedaliero per la salute di Cividale sarà sviluppata una collaborazione tra AAS4, AOU e la scuola di specializzazione in Geriatria dell Università di Udine, riguardante l attività di geriatria territoriale, con il fine di sperimentare modalità innovative di gestione extra-ospedaliera (degenze intermedie, attività ambulatoriali e assistenza domiciliare) del paziente anziano fragile. - OCULISTICA: analogamente a quanto già descritto per il trattamento del diabete, dovrà essere avviato un riesame dei percorsi degli assistiti attraverso i diversi setting assistenziali offerti dalle due Aziende al fine di individuare i momenti in cui effettuare interventi di modifica di allocazione di risorse e di integrazione tra equipes diverse; è possibile avviare la modifica della distribuzione delle risorse entro il primo semestre. Dal 23 febbraio è aperta una agenda distrettuale a Udine per l ambulatorio dedicato al glaucoma gestito da professionisti dell AOU. - CARDIOLOGIA: verrà rimodulata, anche potenziandola, l offerta presso il polo di Cividale integrata tra la Struttura Semplice Prevenzione Cardiovascolare di AAS4 con la SOC di Cardiologia di AOU Udine secondo lo schema seguente. È allo studio la possibilità di strutturare una attività legata alla prevenzione cardiovascolare presso il polo Cividalese. SETTIMANA TIPO SOS DI PREVENZIONE CARDIOLOGICA AAS4 integrata con SOC DI CARDIOLOGIA AOU UD Lu Ma Me Gi Ve Tot ore sett. Prime visite, sede di Udine mattina ,00 12,00 12,00 12,00 12,00 60,00 Ambulatorio dedicato, sede di Udine mattina ,00 6,00 6,00 6,00 6,00 30,00 ECG dinamico sec. Holter, sede di Udine pomeriggio ,00 3,00 3,00 3,00 12,00 Monitoraggio Ambulatoriale Pressione Arteriosa, sede di Udine pomeriggio ,00 3,00 3,00 3,00 12,00 Prime visite, sede di Cividale mattina ,00 6,00 6,00 6,00 6,00 30,00 Ambulatorio dedicato, sede di Cividale pomeriggio ,50 1,50 1,50 1,50 6,00 Ecocardiogramma, eco TSA, Test ergometrico, Indice Caviglia Braccio (ABI), visite di controllo (ritorni delle prime visite per completamento diagnostico) 11

13 - UROLOGIA: è in corso di definizione il progetto che prevede la disponibilità (già assentita dal Direttore della Clinica Urologica) di un urologo per 38 ore settimanali da impiegare nei diversi setting distrettuali: Consultorio, specialistica ambulatoriale e domiciliarità. - mantenimento dei livelli quali-quantitativi di prestazione a seguito dello scorporo delle risorse da AAS 4 a ASS 3 per quanto riguarda le attività di DIALISI E GINECOLOGIA: lo scorporo di parte delle strutture e delle relative risorse da AAS 4 verso AAS 3 determina la necessità di integrazione da parte di AOUD con la messa a disposizione delle risorse necessarie in un quadro di ridistribuzione complessiva nei settori citati, con acquisizione delle funzioni di coordinamento del settore dialisi. 2.3 Integrazione funzioni gestionali Nel corso del 2015 le seguenti aree sono, o sono state, oggetto di valutazione per avviare concretamente percorsi di integrazione propedeutici alla costituzione dell Azienda sanitaria integrata con l Università Friuli Centrale : Funzione Stato attuale Prospettive 2015 Servizio prevenzione e Unificata dal 1 gennaio protezione aziendale (decreto CS n. 4/ ) Ufficio stampa Unificata dalla fine di gennaio Approvvigionamenti e logistica In fase di approvazione il da unificare entro aprile() modello organizzativo Ufficio Relazioni con il In fase di approvazione il da unificare entro aprile Pubblico modello organizzativo Programmazione e Controllo di In fase di approfondimento da unificare entro aprile Gestione il modello organizzativo Accreditamento e rischio clinico In fase di approfondimento da unificare entro aprile il modello organizzativo Tecnologie dell Informazione In fase di approfondimento da unificare entro aprile il modello organizzativo Formazione In fase di approfondimento da unificare entro aprile il modello organizzativo Ingegneria clinica In fase di approfondimento da unificare entro aprile il modello organizzativo ) La funzione di Provveditorato delle ASS4 e AOUUD, oltre che dell ASS3, transita all EGAS entro il 30 settembre 2015 Farmacia: rivedere il prontuario farmaceutico unico integrato entro il Gruppi controlli previsti dalla D.G.R. 1321/2014: è formalizzato il Nucleo unico per le due Aziende integrate. Circa la prosecuzione dell attività del Nucleo, creato nel corso del 2014 a livello di Area Vasta, è necessario verificare le indicazioni regionali e le disponibilità delle altre Aziende. Per l anno 2015 si prevede la costituzione di un Organismo Indipendente per la Valutazione con un Presidente unico e due componenti per ciascuna Azienda. Nelle more dell adozione del nuovo Atto Aziendale si prevede inoltre l affidamento provvisorio ad una responsabilità unica della funzione di Medicina Legale, attualmente gestita in autonomia dalle due Aziende ma priva del titolare per quanto riguarda la struttura di AAS4. 12

14 3. La programmazione delle attività e delle progettualità Di seguito sono indicati gli obiettivi ed i risultati attesi aziendali individuati sulla base delle indicazioni contenute nelle Linee per la gestione del SSR per l anno Alcuni obiettivi, come già anticipato nel capitolo precedente, sono stati specificati in maniera integrata tra l AAS n. 4 Friuli centrale e l Azienda Ospedaliero Universitaria di Udine. 3.1 Progetti di riorganizzazione delle funzioni L AAS 4 è coinvolta nei progetti relativi a: Protocolli d intesa Ente per la gestione accentrata dei servizi condivisi Laboratori analisi e Microbiologia (centri prelievo presso strutture territoriali) Posti letto. 3.2 Prevenzione Progetto PROGRAMMI VACCINALI Obiettivo aziendale: 1. Proseguire nell attuazione dei programmi di vaccinazioni infantili 2. Migliorare l attività vaccinale rivolta ai pazienti cronici ad alto rischio con il coinvolgimento degli specialisti Risultato atteso 2015: 1. Garantire coperture vaccinali >= 90% per 3 dosi di epatite B, polio, difterite-tetano e >=80% per 1^ MPR; avvio del nuovo piano vaccinale regionale dopo il periodo di formazione 2. Almeno un protocollo vaccinale rivolto ad una categoria a rischio 3. Formare gli operatori dei servizi vaccinali sul 3. Il 100% degli operatori dei servizi vaccinali nuovo piano vaccinale regionale risulta formato Azioni e Interventi 1. Coperture vaccinali: Offrire attivamente le vaccinazioni oggetto dei programmi regionali utilizzando nella programmazione il richiamo di soggetti che non si sono presentati agli inviti precedenti in orari e giorni più favorevoli per le famiglie Monitorare il tasso di rifiuto con diffusione del dato ai pediatri di libera scelta Mantenere e sviluppare le attività di sorveglianza epidemiologica delle malattie suscettibili di vaccinazione Diffondere le corrette e aggiornate informazioni sulle malattie infettive, portando alla luce i casi che avrebbero potuto essere evitati se fossero state utilizzate le vaccinazioni disponibili. Incontro con pediatri di libera scelta su condivisione delle strategie per aumentare la CV 2. Condivisione con gli specialisti ospedalieri di protocolli vaccinali per categorie di rischio 3. Formazione: favorire la partecipazione di tutti gli operatori dei servizi vaccinali al Piano formativo Regionale per gli operatori dei servizi vaccinali Organizzazione di un incontro in aula su vaccini di nuova introduzione in calendario e caratteristiche della risposta immunitaria ai vaccini 13

15 Progetto: EMERGENZE INFETTIVE Obiettivo aziendale: 1. Collaborare con il Gruppo regionale emergenze infettive in relazione alla messa a punto del Piano regionale emergenze 2. Revisionare i protocolli aziendali su emergenze infettive Risultato atteso 2015: 1. partecipazione incontri con Direzione Centrale salute 2. Revisione protocolli emergenze infettive Azioni e Interventi 1. Partecipazione al 100% degli incontri regionali 2. Revisione dei protocolli (almeno tre) con pianificazione delle attività (rete sentinella, intelligence, logistica, informatica, azioni preventive, comunicazione ) e Prevenzione infortuni e malattie professionale e sorveglianza ex esposti ad amianto Progetto: Corso di formazione per operatori addetti alle ispezioni Obiettivo aziendale: garantire maggiore omogeneità nelle attività di Polizia Giudiziaria sul territorio regionale nel rispetto prioritario della mission degli organi di vigilanza e di prevenzione del Sistema Sanitario Risultato atteso 2015: Attivare la collaborazione con la Scuola Superiore di Magistratura al fine di organizzare un corso regionale che coinvolga Magistrati ed UPG degli SPSAL, al fine di giungere ad una condivisione di prassi operative ed obiettivi, nel rispetto delle proprie competenze. Azioni e Interventi : Attivare la collaborazione con la Scuola Superiore di Magistratura al fine di organizzare un corso regionale che coinvolga Magistrati ed UPG degli SPSAL, al fine di giungere ad una condivisione di prassi operative ed obiettivi, nel rispetto delle proprie competenze. Progetto: Interventi di promozione e vigilanza nel comparto agricolo Obiettivo aziendale: Iniziative di vigilanza nel comparto agricolo secondo le indicazioni del progetto nazionale mirato alle macchine e del decreto regionale piani controllo commercio e impiego fitosanitari. Risultato atteso 2015: - Mantenimento a livello regionale del numero di aziende vigilate nel corso del 2014 (90 aziende): l attività ispettiva è finalizzata alla sicurezza delle macchine e delle attrezzature. Continuerà la collaborazione con il SIAN per i controlli specifici anche sul rischio da utilizzo di fitofarmaci. - Definizione, di una lista di controllo condivisa tra tutti i SPSAL e Università di Udine (facoltà di Agraria Gruppo Sprint) finalizzata agli interventi su officine e rivendite di macchine agricole. - Realizzazione di azioni di formazione e sensibilizzazione per gli addetti ai lavori e i rappresentanti della associazioni di categoria/costruttori in collaborazione con INAIL e Università di Udine (facoltà di Agraria Gruppo Sprint). - Individuazione del campione di officine e rivendite di macchine agricole che saranno oggetto di vigilanza nel corso del

16 Azioni e Interventi: 1) Attività di vigilanza sulla sicurezza delle macchine nel campione di imprese agricole individuate dal Gr. Regionale Agricoltura utilizzando la Check List appositamente elaborata nel Le aziende del campione saranno individuate sia nel nuovo territorio dell AAS 4 che nei due distretti annessi all AAS 3 a seguito della convenzione prevista al punto 3.4 dell'atto Ricognitivo redatto ai sensi della L.R. 17/2014, approvato con Delibera ASS4 n. 577 del 28/11/2014. Si effettueranno anche dei controlli sull utilizzo dei fitofarmaci in collaborazione con il SIAN. 2) Definizione, di una lista di controllo condivisa tra SPSAL e Università di Udine (facoltà di Agraria Gruppo Sprint) finalizzata agli interventi su officine e rivendite di macchine agricole che saranno oggetto di vigilanza nel corso del ) Realizzazione di azioni di formazione e sensibilizzazione per gli addetti ai lavori e i rappresentanti della associazioni di categoria/costruttori, in collaborazione con INAIL e Università di Udine (facoltà di Agraria Gruppo Sprint). 5) Individuazione da parte Gr. Reg. Agricoltura del campione di officine e rivendite di macchine agricole che saranno oggetto di vigilanza nel corso del Progetto: Interventi di promozione e vigilanza nel comparto edile Obiettivo aziendale: Realizzazione di interventi per la standardizzazione delle procedure di monitoraggio e vigilanza nel comparto dell edilizia secondo quanto previsto dal Piano Nazionale della Prevenzione Risultato atteso 2015: - Formazione a carattere regionale sul DM del 22 Luglio 2014 e sulla circolare n.35 del in materia di opere temporanee per spettacoli - Avviare interventi di vigilanza in attività di montaggio/smontaggio di opere temporanee per spettacoli attuando quanto previsto dallo specifico DM del Luglio Partecipare ad almeno quattro incontri formativi/informativi o di assistenza organizzati in regione anche in collaborazione con scuole, Organismi Paritetici, Rappresentanze professionali o di categoria in materia di salute e sicurezza in edilizia. Azioni e Interventi: Mantenimento dell azione di vigilanza in edilizia sia sul nuovo territorio dell AAS 4 che sui due distretti annessi all AAS 3 a seguito della convenzione prevista al punto 3.4 dell'atto Ricognitivo redatto ai sensi della L.R. 17/2014, approvato con Delibera ASS4 n.577 del 28/11/2014. Partecipazione degli operatori PSAL al corso regionale sul DM Avviare interventi di vigilanza in attività di montaggio o smontaggio di opere temporanee per spettacoli attuando quanto previsto dallo specifico DM del Luglio Realizzazione, a carattere regionale o provinciale, di quattro incontri formativi/informativi o di assistenza organizzati anche in collaborazione con scuole, Organismi Paritetici, Rappresentanze professionali o di categoria in materia di salute e sicurezza in edilizia. Progetto: Altri interventi di promozione e vigilanza in materia di salute e sicurezza nel lavoro. Obiettivo aziendale: Realizzazione di interventi di promozione e vigilanza per mitigare i rischi da differenze di genere, di età, da stress lavoro correlato, da esposizione ad agenti chimici e cancerogeni, da Movimentazione manuale dei carichi e da Movimenti ripetuti. Risultato atteso 2015: - Partecipare agli eventi formativi previsti dagli accordi INAIL Regione rivolti ai Medici di Medicina Generale e ai Medici dei Patronati Sindacali sul Rischio e la prevenzione delle Malattie Muscolo scheletriche, anche in correlazione con le differenze di genere e di età. - Attivare un tavolo di lavoro tra INAIL- 15

17 Patronati sindacali e AAS provinciali finalizzato al miglioramento dell appropriatezza della certificazione per Malattia Professionale con la stesura di un primo report sulle attività svolte - Partecipare ai lavori del gruppo regionale ergonomia ai fini della stesura di una Linea di Indirizzo regionale sulla procedura di Valutazione del Rischio per la prevenzione delle Malattie Muscolo scheletriche e delle relative misure di prevenzione rivolte ai Datori di Lavoro o ai loro consulenti tecnici. - Partecipare, per la relativa quota parte, all attività di vigilanza per il rischio stress lavoro correlato definita dallo specifico gruppo interregionale, con utilizzo di una scheda di rilevazione già appositamente elaborata. Le 13 aziende della regione FVG su cui impiegare tale scheda, verranno ripartite territorialmente secondo criteri di proporzionalità dal coordinamento delle UOPSAL regionali. - Mantenimento dell attività di assistenza ed informazione effettuata nel corso del 2014 (incremento dei LEA dal 5 al 6%). Azioni e Interventi : 1) Partecipare agli eventi formativi previsti dagli accordi INAIL Regione rivolti ai Medici di Medicina Generale e ai Medici dei Patronati Sindacali sul Rischio e la prevenzione delle Malattie Muscolo scheletriche. 2) Attivazione di un tavolo di lavoro tra INAIL-Patronati sindacali e A.A.S. provinciali finalizzato al miglioramento dell appropriatezza della certificazione per Malattia Professionale con la stesura di un report sulle attività svolte. 3) Partecipazione ai lavori del gruppo regionale ergonomia ai fini della stesura di una Linea di Indirizzo regionale sulla procedura di Valutazione del Rischio per la prevenzione delle Malattie Muscolo scheletriche e delle relative misure di prevenzione rivolte ai Datori di Lavoro o ai loro consulenti tecnici. 4) Partecipazione all attività di vigilanza per il rischio stress lavoro correlato definita dallo specifico gruppo interregionale, con utilizzo di una scheda di rilevazione già appositamente elaborata. Le 13 aziende della regione FVG su cui impiegare tale scheda verranno ripartite territorialmente secondo criteri di proporzionalità dal coordinamento delle SO PSAL regionali. 5) Organizzare un evento formativo rivolto ai Medici Specialisti Ospedalieri per sensibilizzare tale categoria di professionisti sull opportunità di segnalazione delle malattie neoplastiche lavoro correlate agli Enti preposti. 5) Attività di assistenza ed informazione nei confronti delle unità produttive (incremento dei LEA dal 5 al 6%). Progetto: Progetti nazionali di sorveglianza e monitoraggio Obiettivo aziendale: Mantenimento dell attività dei progetti nazionali, svolti in sinergia con l ex ISPESL (INAIL), denominati: 1) INFORMO (infortuni gravi e mortali) Risultato atteso 2015: - Partecipazione agli eventi formativi realizzati a livello regionale su INFORMO e MALPROF - Mantenimento degli obiettivi del

18 2) MALPROF nell inserimento di infortuni mortali o gravi nel programma INFORMO. I 60 infortuni previsti a livello regionale saranno suddivisi secondo le indicazioni fornite dal Gruppo regionale INFORMO coordinato dall AAS4 Friuli Centrale tenuto conto dell effettivo andamento infortunistico nell ultimo triennio di dati disponibili - Inserimento nel Programma MALPROF del 75% delle malattie professionali segnalate, con indagine del caso conclusa nel 2015, e per cui risulti possibile o probabile un nesso di causalità o una concausalità con l attività lavorativa svolta. Azioni e Interventi: 1) Partecipazione degli operatori PSAL alla formazione realizzata a livello regionale su INFORMO e MALPROF. 2) INFORMO: mantenimento degli obiettivi del 2014 nell inserimento di infortuni mortali o gravi nel programma INFORMO. I 60 infortuni previsti a livello regionale saranno suddivisi secondo le indicazioni fornite dal Gruppo regionale INFORMO coordinato dall AAS 4 Friuli Centrale, tenuto conto dell effettivo andamento infortunistico nell ultimo triennio di dati disponibili. 3) MALPROF: inserimento nel Programma MALPROF del 75% delle malattie professionali segnalate, con indagine del caso conclusa nel 2015 e per cui risulti possibile o probabile un nesso di causalità o una concausalità con l attività lavorativa svolta. Progetto: Attuazione alla deliberazione regionale sull utilizzo dei proventi delle sanzioni ex Decreto legislativo 81 art. 13 per le attività di prevenzione nei luoghi di lavoro. Obiettivo aziendale: Attuare la deliberazione regionale sull utilizzo dei proventi delle sanzioni ex D.Lgs. 81 art.13. Risultato atteso: Elaborazione di criteri condivisi tra DCS e Coordinamento PSAL per l assegnazione dei proventi destinati a iniziative di formazione per operatori e a programmi di prevenzione negli ambienti di lavoro. Azioni e Interventi: 1) Elaborazione da parte del Coordinamento SO PSAL di criteri condivisi con la DCS per la destinazione dei proventi delle sanzioni delle 5 A.A.S. regionali. 2) Redazione da parte Coordinamento SO PSAL di programmi formativi per gli operatori PSAL e di prevenzione negli ambienti di lavoro da sottoporre al vaglio della DCS. Progetto: Sorveglianza ex esposti ad amianto Obiettivo aziendale: Mantenimento delle attività di sorveglianza per ex esposti ad amianto anche in collaborazione con il CRUA. Collaborazione con il CRUA per le iniziative formative Risultato atteso 2015: - Invio al Centro operativo regionale (COR) di tutti i questionari ReNaM (Registro Nazionale dei Mesoteliomi) dei casi di mesotelioma indagati o di cui vi sia segnalazione dal COR, entro novembre 2015, anche attraverso l indagine condotta su familiari. - Collaborazione con il CRUA/Commissione Regionale Amianto ad iniziative informative su: 1) rischi lavorativi e/o ambientali derivanti dall esposizione all amianto per la salute (sorveglianza ex- esposti professionali, 17

19 etc); 2) modalità di segnalazione problematiche amianto-correlate alle varie autorità preposte; 3) corrette modalità di bonifica di piccole quantità di amianto compatto da parte dei cittadini. Azioni e Interventi : 1) Invio al Centro operativo regionale (COR) di tutti i questionari ReNaM (Registro Nazionale dei Mesoteliomi) dei casi di mesotelioma indagati. 2) Collaborazione con il CRUA/Commissione Regionale Amianto ad iniziative informative su: 1) rischi lavorativi e/o ambientali derivanti dall esposizione all amianto per la salute (sorveglianza ex- esposti professionali, etc); 2) modalità di segnalazione problematiche amianto-correlate alle varie autorità preposte; 3) corrette modalità di bonifica di piccole quantità di amianto compatto da parte dei cittadini. Progetto n : Promozione della salute: Comunicazione efficace Obiettivo aziendale: individuazione di efficaci Risultato atteso 2015: modelli comunicativi a. Comunicazione esterna: sperimentazione di metodologie e canali efficaci di trasmissione dei messaggi di salute b. Comunicazione interna: avvio del processo di integrazione tra servizi al fine di garantire una trasversalità degli interventi a. Partecipazione ad almeno un progetto in cui si utilizzino nuove tecnologie (es. SMS marketing, marketing di prossimità..) b. Costituzione formale di un Tavolo di Promozione della salute Aziendale presso la Direzione Sanitaria, per condividere strategie, azioni e consolidare i rapporti già esistenti in un ottica intersettoriale. Azioni e Interventi - Attuazione della campagna di comunicazione multimediale concernente il progetto regionale La salute ci fa belli approvato dal Ministero, sull uso consapevole e corretto dei cosmetici, che prevede la veicolazione di messaggi a target diversi tramite canali appropriati (sito web, social media, stampe, spot video, spot radiofonici, eventi pubblici, sms marketing, marketing di prossimità) Progetti 3.2.6: Azioni di formazione /sensibilizzazione Progetto 3.2.6: prevenzione di incidenti stradali e domestici Obiettivo aziendale: Proseguire nell attività di Risultato atteso 2015: Evidenza dell effettuazione sensibilizzazione sulla Prevenzione incidenti di interventi formativi e di sensibilizzazione. stradali e domestici Azioni e Interventi Iniziative di contrasto all'uso di alcol e sostanze per una guida sicura: 1) pubblicazione multimediale (stampa locale, web..) di messaggi su comportamenti corretti alla guida 2) Progetto "Unplugged", indirizzato allo sviluppo dei fattori di protezione e riconoscimento dei fattori di rischio rivolto alle scuole secondarie di primo grado 3) Estensione del progetto LUSURUTS di prevenzione degli incidenti domestici in una scuola materna della città di Udine 4) prosecuzione delle iniziative con Auser, FedersanitàANCI, sull intergenerazionalità. 5) interventi di prevenzione delle cadute del l'anziano in rete con comuni e distretti socio sanitari. 6) evento formativo per le insegnanti di scuola materna in collaborazione con AAS 2 e 3 18

20 Progetto 3.2.6: GUADAGNARE SALUTE Raccordo con la programmazione precedente: da alcuni anni Regione e Aziende Sanitarie sono impegnate nei programmi di promozione di corretti stili di vita in coerenza con Guadagnare Salute. Saranno pertanto rafforzati i programmi incentrati sugli obiettivi del Programma. Nei box successivi si riportano le linee di lavoro e le azioni specifiche per tematica. Linea Obiettivo aziendale: 1. contrasto all abuso di alcol in applicazione del Piano Regionale delle Dipendenze; guadagnare salute - contrasto all abuso di alcol: Risultato atteso 2015: 1. promuovere quanto previsto dal Piano Regionale sulle Dipendenze; Azioni e Interventi : - contrasto all abuso di alcol: a. proseguirà la collaborazione con la consulta provinciale degli studenti (scuole secondarie di secondo grado) con l obiettivo di avviare, nell anno scolastico gruppi di pari che sviluppino fattori di protezione dei confronti di comportamenti a rischio, a partire dall abuso di alcool (SOA coinvolte: Dipartimento di Prevenzione, Dipartimento delle Dipendenze); b. progetto Unplugged, indirizzato allo sviluppo dei fattori di protezione e riconoscimento dei fattori di rischio inerenti ai comportamenti pericolosi (alcol, fumo, sostanze stupefacenti ) rivolto alle scuole secondarie di primo grado (SOA coinvolte: Dipartimento di Prevenzione, Dipartimento delle Dipendenze); c. attività di prevenzione nelle scuole in collaborazione con la coop COSMO (Dipartimento delle Dipendenze); d. Progetto Urban Tribe in collaborazione con la Provincia di Udine (Dipartimento delle Dipendenze); e. proseguono i corsi informativi per i soggetti che hanno violato l art. 186 CdS presso i distretti di Udine, Cividale e Tarcento/Tricesimo (Dipartimento delle Dipendenze); f. formazione/sensibilizzazione su Alcol e lavoro (Dipartimento delle Dipendenze in coprogettazione con coop Hudolin e SOC Prevenzione e Protezione e Gestione Ambientale). Linea Obiettivo aziendale: (Obiettivo integrato con AOUUD) Contrasto al tabagismo e all esposizione al fumo passivo; guadagnare salute - contrasto al tabagismo e all esposizione al fumo passivo: Risultato atteso 2015: - promuovere quanto previsto dal Piano Regionale sulle Dipendenze; - iniziative finalizzate alla riduzione del numero di persone che fumano (prevenzione dell iniziazione, disassuefazione); - contrasto al tabagismo e all esposizione a fumo passivo: a. corsi di sensibilizzazione per gli operatori sanitari dell AAS 4, coordinati dal Dipartimento di Prevenzione, Dipartimento delle Dipendenze e l Istituto di Farmacologia Clinica dell università di Udine; b. valutazione della fattibilità di estensione del programma Ospedale senza Fumo, già attivo presso l AOUD di Udine, agli spazi esterni dell ex ASS 4 Medio Friuli. c. organizzazione di 6 corsi fumo della durata di 11 serate nello spazio di un mese Dipartimento delle Dipendenze; d. partecipazione al progetto CARDIO50 su prevenzione delle malattie croniche sugli stili di vita, in particolare per il contrasto al fumo (Dipartimento di Prevenzione e Dipartimento delle Dipendenze ) L AOUUD collabora con AAS4 per quanto riguarda i programmi di contrasto al fumo con la messa a disposizione delle proprie competenze professionali. 19

21 Linea guadagnare salute - promozione dell attività fisica; Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: promozione dell attività fisica e invecchiamento azioni a sostegno di pedibus, gruppi di cammino, attivo iniziative di promozione dell attività motoria. a. prosecuzione del progetto Fisico in-forma, azione di sensibilizzazione delle Associazioni Sportive del territorio e collaborazione con l ufficio integrato Città Sane per l organizzazione di eventi a sostegno del progetto; b. proseguono le azioni di supporto ai Comuni per le attività dei Gruppi di cammino e Pedibus ; c. collaborazione al progetto CARDIO50 riguardo alle azioni di promozione di sani stili di vita dirette alla comunità, in particolare di promozione dell attività motoria. d. sensibilizzazione delle associazioni e dei comuni riguardo le tematiche di promozione dell attività motoria nelle varie fasce di età. e. pubblicazione multimediale (stampa locale, web..) di messaggi relativi alla promozione dell invecchiamento attivo attraverso sani stili di vita; f. Sport è movimento e salute : partecipazione al progetto, promosso dalla Provincia di Udine, in collaborazione con Università Ud - Scienze Motorie, AASS 3, 4, 5 e CONI, diretto a favorire l'attività motoria nella fascia adulti-anziani con attività adatte ad ogni età. Linea guadagnare salute - promozione di una corretta alimentazione Raccordo con la programmazione precedente Nel 2014 è proseguita l attività rivolta a promuovere corretti stili di vita nell ambito della cornice rappresentata dal programma nazionale Guadagnare Salute. L impegno, articolato sulle diverse fasce di età, ha riguardato la promozione dell allattamento al seno, la diffusione degli indirizzi per la corretta alimentazione, con particolare riguardo ai bimbi nella fascia 0-5 anni, nonché la ristorazione, la promozione di merende sane e il vending in ambito scolastico e il monitoraggio dell offerta della ristorazione nelle strutture residenziali per gli anziani. Nel 2015 le iniziative di promozione di una corretta alimentazione troveranno maggiori opportunità di sviluppo e integrazione grazie a quanto previsto dai programmi del PRP , che coinvolgono non solo il sistema sanitario ma anche i contesti non sanitari, quali istituzioni scolastiche, servizi per l infanzia, strutture per anziani, ditte di ristorazione, amministrazioni comunali, associazioni, che hanno un ruolo determinante per la realizzazione di tali programmi. Si sottolinea come le azioni sviluppate nel 2014 e previste per il 2015 muovano da una visione unitaria degli obiettivi di sicurezza alimentare e nutrizionale e perseguano l obiettivo di realizzare un efficace integrazione operativa delle diverse figure professionali della SOC impegnate a tutelare e promuovere la salute dei cittadini e della comunità. Obiettivo aziendale Prosecuzione dei programmi finalizzati alla riduzione del carico prevenibile ed evitabile delle malattie croniche non trasmissibili e alla prevenzione dell obesità, con speciale riguardo alle fasce più vulnerabili Risultato atteso Allattamento al seno/alimentazione nei servizi per la prima infanzia 0-3 anni Verifica e monitoraggio della adozione/applicazione delle Linee di indirizzo regionali 3 mesi - 3 anni in 30 nidi. Scuole dell infanzia Verifica e monitoraggio della adozione/applicazione delle Linee guida regionali sulla ristorazione scolastica in 55 strutture scolastiche; organizzazione di 1 evento in AAS per restituzione dati a comuni, imprese, scuole, famiglie. Scuole primarie Verifica e monitoraggio della 20

22 adozione/applicazione delle Linee guida regionali sulla ristorazione scolastica in 36 strutture scolastiche; organizzazione di 1 evento in AAS per la restituzione dei dati a comuni, imprese, scuole, famiglie, coincidente con OKkio comunicazione. Adulti Rilevazione sul 100% delle mense aziendali dell AAS degli indicatori di qualità individuati nella scheda di rilevazione opportunamente redatta e condivisa tra SIAN regionali. Anziani Elaborazione e diffusione dei dati del Piano operativo aziendale 2014 sulla Ristorazione collettiva (residenze per anziani) - organizzazione di un evento. Monitoraggio della qualità nutrizionale e di servizio in tutte le strutture del territorio. Intolleranti e allergici Informazione/formazione per gli operatori del settore alimentare sull entrata in vigore del Reg.CE 1169/2011. Azioni ed interventi Allattamento al seno/alimentazione nei servizi per la prima infanzia 0-3 anni Mantenimento dell attività di promozione dell allattamento materno, nonché verifica e monitoraggio dell adozione/applicazione dei contenuti delle Linee di indirizzo per l alimentazione dei nidi d infanzia (sopralluoghi, interventi informativo/formativi su personale educativo/genitori) Continuazione di attività progettuali (progetto nidi d infanzia). Scuole d infanzia Mantenimento dell attività di verifica e monitoraggio dell adozione/applicazione dei contenuti delle Linee guida regionali sulla ristorazione scolastica. Elaborazione dati rilevati nel corso del restituzione dati e presentazione evidenze in un incontro/evento rivolto a direzioni/referenti. Continuazione di attività progettuali ( A torzeon pal ort ). Scuole primarie Mantenimento dell attività di verifica e monitoraggio dell adozione/applicazione dei contenuti delle Linee guida regionali sulla ristorazione scolastica. Elaborazione dati rilevati nel corso del restituzione dati e presentazione evidenze in un incontro/evento rivolto a direzioni/referenti - coincidenza con OKkio comunicazione (vedi Programmi di sorveglianza ) Sia per le scuole d infanzie che le primarie verranno proseguite le attività di promozione dell adesione alle Linee guida nei confronti di Amministrazioni comunali, Istituti scolastici e Ditte di ristorazione (partecipazione ai Comitati Mensa) e verrà mantenuto il sostegno ai progetti in corso di promozione di merende sane. Adulti Redazione della scheda di rilevazione condivisa con i SIAN regionali FVG e applicazione della stessa nel 100% delle mense aziendali dell AAS come da pianificazione regionale. Anziani Elaborazione e diffusione dei dati del Piano operativo aziendale 2014 sulla Ristorazione collettiva (residenze per anziani) e restituzione alla comunità in occasione di un evento specifico. Mantenimento dell attività di monitoraggio della qualità nutrizionale e di servizio. Intolleranti e allergici Attività coordinata con SIAN regionali FVG sull applicazione del Reg.CE 1169/2011; attività di informazione/formazione per/con le Associazioni di categoria e gli operatori del settore alimentare. 21

23 Progetto Attività di promozione sensibilizzazione e formazione Città sane Obiettivo aziendale: Sviluppo della progettualità Città sane dell OMS Obiettivo integrato con AOUUD Risultato atteso Progetto sviluppato sulla base della indicazioni regionali in collaborazione con l ufficio Progetto del Comune di Udine, della Rete Città sane FVG Azioni e Interventi L AOUUD collabora con AAS4 per quanto riguarda il progetto Città Sane dell OMS fornendo supporto con le competenze aziendali della rete regionale HPH. Progetto promozione del benessere mentale dei bambini e degli adolescenti Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: Costruzione di protocolli condivisi tra diverse Individuazione di buone pratiche SOA per la promozione dei fattori protettivi nelle differenti fasce d età Azioni e Interventi - ricognizione dei servizi attualmente esistenti e delle azioni a supporto delle neo-mamme, dei bambini e degli adolescenti sul territorio aziendale Obiettivo aziendale: Collaborazione con la Prefettura di Udine, AASS provinciali, Ufficio Scolastico VIII e Forze dell Ordine per la predisposizione di un piano di contrasto allo spaccio e uso di sostanze stupefacenti e episodi di bullismo. Risultato atteso 2015: coinvolgimento delle strutture operative aziendali nel programma di prevenzione e contrasto allo spaccio e uso di sostanze stupefacenti e fenomeni di bullismo nelle scuole. Azioni e interventi: - partecipazione alla costruzione del piano insieme al gruppo di lavoro interistituzionale costituito da: Prefettura di Udine, AAS provinciali, l Ufficio Scolastico VIII e Forze dell Ordine e avvio delle attività Progetto: Prevenzione delle dipendenze Obiettivo aziendale: Contrasto ai problemi correlati alle ludopatie patologiche, in applicazione del Piano Regionale Dipendenze Obiettivo aziendale: per contrasto a fumo e abuso di alcol vedi progetto Guadagnare Salute Risultato atteso 2015: promuovere quanto previsto dal Piano Regionale Dipendenze Risultato atteso 2015: promuovere quanto previsto dal Piano Regionale Dipendenze Progetto: Screening oncologici Obiettivo aziendale: Garantire lo standard di adesione ai 3 programmi di screening regionali screening della cervice uterina screening della mammella screening del colon retto Risultato atteso 2015: Adesione al programma di screening della cervice uterina: >65% Adesione al programma di screening della mammella: >65% Adesione al programma di screening del colon retto: => 70% 22

24 Obiettivo aziendale: Garantire la percentuale di esami negativi refertati entro 15 giorni dall'esecuzione della mammografia di screening fissati dalla Regione. Risultato atteso 2015: Obiettivo : >90%. Situazione screening oncologici: Definizione Adesione al programma di screening della cervice uterina Adesione al programma di screening della mammella Adesione al programma di screening del colon retto percentuale di esami negativi refertati entro 15 giorni dall'esecuzione della mammografia di screening Standard Obiettivo 2015 Dato regionale >65% 62,33 (dato 2013) >65% 60,46 (dato 2013) => 70% 59,78 (dato 2013) >90% Situazione AAS 4 ass4 58,24 aas4 55,14 ass4 59,75 aas4 58,4 ass4 60,26 aas4 58,87 primo semestre 2014: 89,07%. Progetto: Prevenzione Cardiovascolare Obiettivo aziendale: Avvio lavori per la gestione integrata del rischio cardiovascolare Risultato atteso 2015: - Riedizione 2015 del Corso di formazione a distanza (FAD): Prevenzione cardiovascolare per Medici di Medicina Generale (MMG); - Sostegno alle FAD realizzate dal Centro di Prevenzione Cardiovascolare in prevenzione cardiovascolare: oltre a quella per MMG, per Cardiologi ed Altri Specialisti Ospedalieri, per Professionisti Sanitari non Medici, per Medici di Sanità Pubblica. Azioni e Interventi - Per il primo punto: raccordo con il Provider ANMCO e con la ditta realizzatrice Media Touch-2000 che gestisce la piattaforma messa a disposizione dall AAS 4 Friuli Centrale. - Per il secondo punto: contributo alla diffusione, manutenzione e assistenza ai corsisti per tutte le FAD in prevenzione cardiovascolare realizzate dal Centro di Prevenzione Cardiovascolare. Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: Sperimentazione, presso il Dipartimento di - Avvio del Progetto; Prevenzione di Udine, di un programma di prevenzione attiva sui cinquantenni, in collaborazione con il CCM Veneto e Nazionale (Cardio50). - Realizzazione di un corso FAD per MMG, medici Dipartimenti di Prevenzione e operatori sanitari non medici specifico per Cardio50. Azioni e Interventi - Avvio del Progetto: attivazione del progetto con predisposizione delle liste, identificazione degli eligibili nelle liste in collaborazione con i MMG, preparazione della lettera di invito con i MMG, organizzazione delle agende per le chiamate, afflusso degli eligibili e loro caratterizzazione, intervento educazionale, eventuale approfondimento clinico-diagnostico se necessario. - condivisione dei contenuti con i Medici UDMG come concordato, raccordo con il Provider ANMCO e con la ditta realizzatrice Media Touch-2000 che gestisce la piattaforma messa a disposizione dall AAS 4 Friuli Centrale. 23

25 Linea n Sicurezza alimentare e benessere e salute dell animale Raccordo con la programmazione precedente: Nel 2014 sono state ottemperate le indicazioni e sono stati raggiunti gli obiettivi previsto dal Piano regionale della sicurezza alimentare e nutrizionale Per il 2015 si conferma l impegno nel perseguimento degli obiettivi che verranno previsti dal Piano regionale della sicurezza alimentare e nutrizionale Obiettivo aziendale: Ottemperare alle indicazioni e perseguire gli obiettivi contenuti nel Piano regionale della sicurezza alimentare e nutrizionale (PRISAN) 2015 anche attraverso l attività di: ispezione, audit, campionamento e classificazione delle imprese alimentari, in base ai criteri del rischio. Risultato atteso: SIAN interventi ispettivi - 6 audit - 100% controlli ufficiali dei campionamenti di alimenti previsti dal PRISAN valutazioni del rischio - 6 controlli congiunti SIAN e Servizio veterinario Azioni ed interventi Programmazione, monitoraggio e rendicontazione dell attività della Struttura, finalizzati al raggiungimento dei risultati attesi Obiettivo aziendale Realizzare le attività di prevenzione e controllo sulla ristorazione collettiva nelle strutture Risultato atteso: Elaborazione e diffusione dei dati del Piano operativo aziendale 2014 sulla Ristorazione collettiva (residenze per anziani) - vedi anche linea assistenziali per anziani previste dal Piano regionale della sicurezza alimentare e nutrizionale Azioni ed interventi: - Partecipazione alla valutazione dei risultati ottenuti con la rilevazione effettuata nel 2014 da tutti i SIAN della regione (individuazione dei punti di forza e di debolezza di tale contesto istituzionale, delle criticità su cui operare in modo prioritario, degli strumenti operativi da utilizzare per realizzare efficaci interventi di miglioramento). - Partecipazione alla realizzazione di un evento regionale per la restituzione dei dati ottenuti - Realizzazione di un evento in AAS per la restituzione dei dati locali Obiettivo aziendale Avvio della prima fase del Capitolo 1 dell Accordo Stato Regioni e Province autonome recante Linee guida per il funzionamento e miglioramento dell attività di controllo Ufficiale da parte del Ministero della Salute, delle Regioni e Province Autonome e delle AASSLL in materia di Sicurezza degli Alimenti e Sanità Pubblica Veterinaria, rep. Atti n 46/CSR dd. 07/02/2013 Risultato atteso: Avvio dell attività prevista dalla prima fase del Capitolo 1 Azioni ed interventi - Ricognizione, verifica e valutazione dei requisiti presenti in conformità con quanto previsto dall accordo Stato-Regioni - Individuazione degli interventi necessari per l avvio della prima fase Obiettivo aziendale Informazione/formazione per gli operatori del settore alimentare sull entrata in vigore del Reg.CE 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori Azioni ed interventi - Approfondimenti e confronti con i SIAN FVG - Coinvolgimento associazioni di categoria e OSA Risultato atteso: - realizzazione di almeno 1 evento in AAS 24

26 - Realizzazione di almeno 1 evento in AAS (vedi anche linea 3.2.6) Obiettivo aziendale Proposta di revisione della DGR 3160/2006 e successive modifiche secondo criteri di semplificazione e compatibilità con la normativa riguardante il SUAP e più in generale ai fini di un suo aggiornamento Risultato atteso: - Partecipazione ai lavori del tavolo regionale - redazione di una proposta di aggiornamento Azioni ed interventi Verrà garantita la collaborazione con la Direzione Centrale Salute alla revisione della DGR 3160/2006 e sue successive modifiche, con la redazione di una proposta di aggiornamento condivisa Obiettivo aziendale: SIAN e SVET condivisione del Protocollo Regionale sulle tossinfezioni, prodotto dal gruppo regionale dedicato Risultato atteso 2015: avvio della declinazione a livello aziendale del Protocollo Regionale sulle tossinfezioni Azioni e Interventi Una volta ufficializzato il Protocollo regionale, a cura del gruppo regionale dedicato, verrà attivata la sua declinazione nello specifico contesto aziendale Obiettivo aziendale: attuare il quarto anno del progetto Piccole Produzioni Locali con stesura di una relazione finale di verifica su carni suine e avicunicole, prodotti lattiero-caseari di malga e miele Risultato atteso 2015: verrà assicurato il supporto al progetto delle PPL con l individuazione di un nuovo referente aziendale e le attività necessarie alla diffusione del progetto Azioni e Interventi Redazione della relazione annuale del progetto per l anno 2015 Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: programmare attività di controllo ufficiale come - Ispezioni 853: 463 previsto dalla programmazione Regionale in - Ispezioni 852: 203 materia di sicurezza alimentare - Audit: 16 in strutture riconosciute reg CE 853, 07 in strutture registrate Reg CE 852, 04 in strutture riconosciute Reg CE Campionamento: 100% dei campioni previsti (172) - Categorizzazione in base al rischio: 27 - Controlli congiunti con il SIAN: 06 prime Obiettivo aziendale: SIAN e SVET Avvio della prima fase del Capitolo 1 dell Accordo Stato Regioni e Province autonome recante Linee guida per il funzionamento e miglioramento dell attività di controllo Ufficiale da parte del Ministero della Salute, delle Regioni e Province Autonome e delle AASSLL in materia di Sicurezza degli Alimenti e Sanità Pubblica Veterinaria, rep. Atti n 46/CSR dd. 07/02/2013 ispezioni Risultato atteso 2015: Avvio dell attività prevista dalla prima fase del Capitolo 1 Azioni ed interventi - Ricognizione, verifica e valutazione dei requisiti presenti in conformità con quanto previsto dall accordo Stato-Regioni - Individuazione degli interventi necessari per l avvio della prima fase 25

27 Obiettivo aziendale: Attuazione dei controlli sul benessere animale negli allevamenti e durante il trasporto come da Direttive e Linee Guida Comunitarie Obiettivo aziendale: Attuazione dei controlli previsti dagli atti di interesse della condizionalità come da convenzione con l agricoltura. Obiettivo aziendale: Attuazione dei controlli di farmacosorveglianza così come previsti dal PQSA 2015 dando priorità alle verifiche sull utilizzo degli antibiotici e chemioterapici rapportandole al problema della antibioticoresistenza Obiettivo aziendale: Attuazione del Piano regionale di monitoraggio e controllo della malattia di Aujeszky dei suini così come sarà definito a seguito delle nuove decisioni comunitarie Risultato atteso 2015: esecuzione degli interventi di controllo sul rispetto del benessere animale richiesti dal PQSA 2015 Risultato atteso 2015: Esecuzione dei controlli previsti dalla convenzione e inserimento delle evidenze nella sezione Controlli della Banca Dati Nazionale. Risultato atteso 2015: esecuzione del numero di interventi di farmacosorveglianza richiesti dal PQSA 2015 Risultato atteso 2015: - 100% allevamenti della coorte individuati dal Piano regionale da controllare al fine del mantenimento dell indennità Azioni e Interventi - Mantenere l attività di ricognizione per evidenziare gli allevamenti soggetti ai controlli per la Malattia di Aujeszky - Eseguire i controlli previsti dal Piano Regionale - Mantenere l attività di farmacosorveglianza previste, con particolare riferimento alla vaccinazione contro il Morbo di Aujeszky. - Verifiche quadrimestrali dell andamento del piano. Progetti: Ambiente e salute Progetto: a VALUTAZIONE DI IMPATTO SULLA SALUTE Raccordo con la programmazione precedente: Continuazione del lavoro iniziato nel 2014, periodo in cui, in coerenza con le indicazioni del Piano Regionale della Prevenzione, sono state predisposte checklist strutturate dei determinanti di salute, da utilizzarsi nei procedimenti di valutazione richiesti dalla normativa, sia dai soggetti proponenti che dai soggetti valutatori. Nel 2014 sono stai presi in considerazione i seguenti determinati: inquinamento atmosferico outdoor, campi elettromagnetici a bassa frequenza, determinanti sociali. Obiettivo aziendale: Applicazione della procedura di Valutazione di Impatto sulla Salute Azioni e Interventi : Predisposizione di check list strutturata sui seguenti determinanti di salute: Risorse idriche Livelli di rumorosità Risultato atteso 2015: Proseguire nelle attività di studio e ricerca e operative sviluppate con ARPA, che prevede l applicazione della procedura semplificata di VIS (Valutazione di Impatto Sanitario) nella formulazione dei pareri richiesti ai Dipartimenti di Prevenzione 26

28 Progetto: b EMERGENZE AMBIENTALI Obiettivo aziendale: Gestione delle emergenze da fenomeni naturali o provocati Risultato atteso 2015: Partecipare alle iniziative coordinate dalla Direzione Centrale Salute finalizzate a condividere strategie per affrontare la problematica delle emergenze ambientali. Azioni e Interventi - Contribuire alla definizione delle strategie e delle misure di protezione sanitaria contro le emergenze radiologiche nella Regione FVG Progetto: c REACH Raccordo con la programmazione precedente: Nel 2014, in applicazione del regolamento REACH in ambito locale, è stata effettuata un ispezione presso un Azienda del territorio dell ASS4, selezionata a seguito di valutazione dei dati forniti da tre Ditte preselezionate sulla base dei criteri stabiliti dal piano dei controlli predisposto dal Ministero della Salute. Obiettivo aziendale: Applicazione del regolamento REACH in ambito locale Risultato atteso 2015: Almeno un ispezione nel territorio dell Azienda per l assistenza sanitaria 4 Azioni e Interventi - Proposta alla Direzione centrale salute di indicazioni operative per le procedure da adottare riguardo alle sanzioni amministrative disposte in materia di sostanze chimiche. - Proposta di revisione della convenzione sottoscritta dai Direttori Generali delle Aziende per i servizi sanitari n. 3, 4 e 5 prot. n. 126/CD del 31 maggio 2013 per l attività dell Ispettore REACH in adeguamento ai nuovi assetti istituzionali. Linea programmi di sorveglianza nazionali: Obiettivo aziendale Dovrà essere assicurata l attività prevista da Okkio alla salute (comunicazione) Risultato atteso Verrà assicurata l attività prevista dalla programmazione nazionale di Okkio alla salute Azioni ed interventi Programmi realizzati secondo i criteri previsti dagli specifici protocolli dell ISS per la Regione FVG (comunicazione) Obiettivo aziendale: Proseguire nell attuazione dei programmi di sorveglianza PASSI Favorire il confronto reciproco e la discussione riguardo i risultati raggiunti e gli sviluppi futuri degli operatori del sistema e operatori impegnati nei programmi di Guadagnare salute Risultato atteso 2015: Garantire le interviste mensili secondo protocollo) Effettuare incontri aziendali tematici Azioni e Interventi 1. Effettuare 25/mese x 11 mesi/anno 2. Almeno due incontri aziendali tematici 3. Monitoraggio in continuo della performance del Sistema 4. Self audit indagine sulle modalità adottate nella prassi, per comprendere il gap rispetto a livelli considerati ottimali 5. Report annuale indicatori PRP Obiettivo aziendale: Assicurare l attività prevista dal sistema di sorveglianza HBSC Risultato atteso 2015: Garanzia della prosecuzione del programma. (La rilevazione viene effettuata ogni 4 anni nelle scuole secondarie di primo e secondo grado) 27

29 Azioni e Interventi: nell ambito delle diverse attività di promozione della salute, diffusa azione di sensibilizzazione rispetto all esistenza di report inerenti lo stato di salute, abitudini e comportamenti della popolazione, redatti sulla base dei dati rilevati dai programmi di sorveglianza 3.3 Assistenza primaria Progetto: Sviluppo dell assistenza primaria Obiettivo aziendale: Attuazione del Piano dell Assistenza primaria con l attivazione delle AFT e l avvio, anche attraverso un modello organizzativo funzionale, dei CAP Risultato atteso 2015: Attivazione di tutte le AFT e avvio di almeno due CAP per l Azienda entro il 2015 Azioni e Interventi Aggiornamento/revisione del Piano dell assistenza primaria entro 60 giorni dal ricevimento delle indicazioni regionali Raccolta pre-adesione dei medici di mg per attivazione CAP entro il Predisposizione modello organizzativo-funzionale del CAP entro il Avvio di un CAP nel distretto di Cividale e nel Distretto di Udine entro il subordinatamente all approvazione dell A.I.R. dei medici di mg Attivazione delle AFT nei distretti di Cividale, Tarcento e Udine entro il subordinatamente all approvazione dell A.I.R. dei medici di mg Obiettivo integrato AOUD/AAS4 Riduzione dell ospedalizzazione evitabile degli over sessantacinquenni: la presa in carico del paziente anziano fragile è un problema oggettivo che può compromettere la continuità assistenziale ed è frequente causa di ricoveri ripetuti in tempi brevi e di riospedalizzazioni evitabili. Dal mese di novembre 2014 è stata attivata una iniziativa trans-muraria tra ospedale e territorio per assicurare la valutazione e la presa in carico di pazienti affetti da patologie cronico-degenerative avanzate non oncologiche, promuovendo sperimentalmente un percorso funzionale di presa in carico dei pazienti residenti nel distretto di Udine provenienti dalla SOC di Medicina 1 di AOU Udine. Questa iniziativa nei primi tre mesi (novembre 2014 gennaio 2015), pur nel suo limitato sviluppo temporale e di strutture cliniche afferenti, ha consentito la valutazione al letto del malato, favorendo la contestuale predisposizione del piano di assistenza individualizzata di concerto con i sanitari a diretta conoscenza dei fabbisogni del paziente; in questo modo è stata resa più agevole la dimissione, sia per la struttura ospedaliera sia soprattutto per la rete territoriale di assistenza che ha preso in carico il malato. Risultato atteso 1. evitare ricoveri ripetuti ed inappropriati; 2. proteggere le dimissioni di utenti complessi; 3. assicurare al medico di medicina generale e agli altri operatori distrettuali un adeguato supporto al domicilio nell ambito della presa in carico multiprofessionale. 28

30 Azioni e Interventi - Revisione congiunta con AAS4 della base dati relativa agli accessi in PS provenienti da Casa di Riposo; - conseguire una integrazione con la scuola di specializzazione in Geriatria dell Università di Udine e, più in generale, con le competenze geriatriche presenti in AOU Udine; - estendere il servizio di valutazione al letto del paziente anche per i Cittadini provenienti dai Distretti di Cividale e Tarcento; promuovere l attività dell Unità di Valutazione Geriatrica nucleo multiprofessionale al quale partecipa il medico geriatra di AAS4, che estende la sua attività, garantendo la copertura dei pazienti residenti nei tre distretti, e la valutazione dei degenti nelle altre strutture residenziali, ove richiesta. - Costituzione Gruppo di Contatto Ospedale Territorio, composto da professionisti ospedalieri, distrettuali e mmg, per valutare le criticità dei percorsi dei pazienti e le possibili soluzioni Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Sperimentazione di modalità innovative di gestione extra-ospedaliera (degenze intermedie, ambulatorio e domicilio) del paziente anziano fragile. Risultato atteso 2015: E avviato il percorso assistenziale di continuità ospedale-territorio e di presa in carico del paziente anziano fragile Azioni e Interventi Revisione dei percorsi assistenziali e dell offerta geriatrica entro il Definizione di un modello di presa in carico del paziente anziano fragile entro il Presentazione del modello di presa in carico ai professionisti del distretto, del presidio ospedaliero della salute di Cividale e dell Ambito assistenziale entro il Avvio del modello sperimentale di presa in carico integrata nel 4 trimestre 2015 Strutture coinvolte: Distretto di Cividale e Ambito socio-assistenziale Medicina del presidio ospedaliero della salute di Cividale Obiettivo aziendale: Avvio di incontri strutturati e continui con i cittadini Risultato atteso 2015: Ciascun Distretto organizza almeno 1 incontro ogni trimestre Sviluppo dell Assistenza primaria in continuità con la programmazione degli anni precedenti Progetto: revisione modello organizzativo clinico-assistenziale nella RSA di Cividale ed attivazione di 4 posti letto di hospice contigui alla RSA (distretto di Cividale) Obiettivo aziendale: Attivazione 4 posti letto di hospice contigui alla RSA di Cividale Revisione del modello clinico-assistenziale nella RSA Risultato atteso 2015: Sono attivati 4 posti letto di hospice entro il E avviata la riorganizzazione clinica e assistenziale nella RSA entro il Azioni e Interventi Il modello organizzativo attuale in RSA, che prevede la rotazione dei medici della medicina di Cividale, viene sospeso. In RSA e hospice è prevista la presenza di un unico medico dedicato garantito dall AOUUD a partire dal La revisione dell organizzazione del personale di assistenza prevede equipe dedicate alla RSA e all hospice durante il giorno ed equipe unica durante la notte Pianificazione regionale: L Azienda parteciperà attivamente alle azioni definite dalla Direzione Centrale Salute. 29

31 Programmazione degli interventi sociosanitari: Per i programmi Accreditamento e Cooperazione sanitaria transfrontaliera e internazionale, l Azienda parteciperà attivamente alle azioni definite dalla Direzione Centrale Salute Per quanto riguarda Odontoiatria sociale (nelle schede seguenti si evidenziano comunque alcuni interventi da attivare nel corso del 2015) Cure palliative (vedi anche ,Dipendenze e Percorso nascita (vedi anche 3.4.4) l Azienda ha proposto alcune azioni nell attesa di eventuali ulteriori indicazioni della Direzione Centrale Salute. Dipendenze L Azienda, oltre che partecipare alle azioni che saranno definite dalla Regione, si pone i seguenti obiettivi. Progetto: Dipendenze Obiettivo aziendale: Applicazione del Piano Regionale Dipendenze, con particolare attenzione ai soggetti con problemi correlati a ludopatia patologica e ad altre dipendenze emergenti Garantendo accesso a soggetti con problemi correlati a ludopatia patologica e altre dipendenze emergenti, per informazione, orientamento e la presa in carico. Collaborare con la Regione Risultato atteso 2015: - A regime lo sportello di consulenza. - A regime la presa in carico dei soggetti ludopatici - A regime il trattamento di gruppo per i soggetti/famiglie. Partecipazione al tavolo di lavoro regionale sul GAP. - Condivisione, nell ambito dell Osservatorio sulle Dipendenze, di linee di indirizzo comuni sugli interventi terapeutico-riabilitativi - In raccordo e prosecuzione della programmazione regionale e aziendale del 2014, si garantisce il coordinamento del Tavolo Regionale Alcol e del Gruppo Tecnico Interregionale Alcol della Commissione Salute delle Regioni e Province Autonome e i conseguenti rapporti con il Ministero della salute. Azioni e Interventi Viene garantita la presa in carico di soggetti con disturbo correlato alla ludopatia, per informazione, orientamento e presa in carico; viene garantito il trattamento familiare di gruppo; prosegue la collaborazione con le associazioni del privato sociale; viene garantita la collaborazione con i servizi dell AAS n. 3 per i soggetti residenti nei distretti di Codroipo e San Daniele, come da convenzione in essere ( Trattamento soggetti ludopatici: Valutazione e predisposizione programma; trattamento di gruppo ). Si conferma, in continuità con la programmazione precedente, la partecipazione ai tavoli di lavoro regionali. Salute mentale Progetto: Salute mentale da Linee per la Gestione ( età adulta ed età evolutiva) Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015 età adulta: Contenimento della fuga extraregionale Recupero, entro il 31/12/2015 del 30% dei pazienti assistiti fuori regione. Attualmente assistiti fuori Regione n 8 utenti Risultato atteso 2015 età evolutiva: 30

32 Obiettivo aziendale: Miglioramento della completezza dei dati inseriti nel SI secondo le indicazioni del manuale ministeriale 2014 Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Consolidamento del percorso strutturato per la presa in carico delle persone con Disturbi del Comportamento Alimentare Obiettivo aziendale: Consolidamento della rete dei servizi di salute mentale dell età evolutiva, anche considerando le funzioni EMT attive in tutti i Distretti aziendali: diagnosi precoce e presa in carico tempestiva dei ritardi e disturbi dello sviluppo nelle prime età della vita; diagnosi precoce e presa in carico tempestiva degli esordi psichiatrici negli adolescenti; riconoscimento precoce e presa in carico delle situazioni di fragilità e rischio suicidario. Censimento, entro il 31/12/2015, dei minori inseriti in comunità terapeutiche e strutture riabilitative extraregionali con valutazione della possibilità di presa in carico da parte dei servizi aziendali Risultato atteso 2015 età adulta: Rispetto dei tempi e delle modalità di alimentazione del flusso informativo. Risultato atteso 2015 età adulta ed età evolutiva: Definizione di modelli organizzativi per assicurare un trattamento adeguato a questi Cittadini, attraverso percorsi integrati che vedano coinvolti i servizi di entrambe le Aziende (Clinica Psichiatrica Universitaria, Clinica Pediatrica Universitaria, Dipartimento di Salute Mentale, Neuropsichiatria dell infanzia e dell adolescenza, Distretti, etc.). Risultato atteso 2015: Definizione, adozione formale ed attivazione dei protocolli integrati tra strutture distrettuali, sovra distrettuali ed ospedaliere, individuate per la diagnosi precoce e presa in carico dei disturbi generalizzati e specifici dello sviluppo, degli esordi psichiatrici in adolescenza e delle situazioni di fragilità e a rischio suicidio. Azioni e Interventi: Contenimento fuga extra regione età adultà: attualmente sono assistiti in Comunità fuori Regione n. 8 utenti (di cui 6 progetti condivisi con il DdD e con misure di sicurezza), si ritiene di modificare il progetto per n. 3 pazienti con rientro in ambito aziendale entro l anno. Contenimento fuga extra regione età evolutiva: non sono attualmente disponibili anagrafiche aggiornate sui casi in carico presso strutture extraregionali terapeutiche o riabilitative con una valutazione esaustiva della possibilità di presa in carico da parte dei servizi aziendali. Miglioramento della completezza: collaborazione con il gruppo di riferimento regionale, tutti i SSM hanno ricevuto indicazioni e copia del Manuale Ministeriale, appena l Insiel avrà adeguato il programma, il flusso delle informazione sarà alimentato con regolarità e con i tempi definiti. Consolidamento del percorso strutturato per la presa in carico delle persone con Disturbi del Comportamento Alimentare: proseguirà la collaborazione tra l ADCA del DSM, la NPIA e la Clinica Psichiatrica Universitaria, la Clinica Pediatrica e altri Dipartimenti dell AOUD; a) definizione di percorsi di cura e riabilitazione nella prospettiva dell integrazione con i diversi livelli servizi territoriali e ospedalieri con riferimento alle diverse aree dei disturbi; b) evidenza dei progetti personalizzati di salute nelle fasi di transizione dall età evolutiva a quella adulta (comporre equipe miste per l utenza tra i 16 e 20 anni tra SSM/NPIA/Serv. Distrettuali/DdD/CPU); c) presentazione di un documento condiviso per un protocollo di collaborazione tra i servizi territoriali e quelli ospedalieri. 31

33 Consolidamento della rete dei servizi di salute mentale dell età evolutiva: a) Definizione di protocolli e procedure di integrazione dei servizi individuati per la gestione dei percorsi. b) Analisi e identificazione degli scostamenti dalle dotazioni organiche teoriche per la gestione a regime della rete dei servizi di neurologia dello sviluppo e salute mentale dell infanzia e dell adolescenza. Progetto: Superamento Ospedali psichiatrici giudiziari Obiettivo aziendale: Presa in carico da parte dei CSM competenti delle persone attualmente presenti in OPG ed elaborazione del progetto terapeutico individuale e realizzazione di azioni adeguate per la dimissione e il reinserimento social Risultato atteso 2015: 100% delle persone internate dimesse e conseguentemente avviato progetto terapeutico individuale con lo strumento del Budget individuale di Salute elaborato dal CSM competente. Azioni e Interventi Attivazione dello strumento del budget di salute per i progetti di cura e riabilitativi delle persone ancora in OPG 1. Proseguire con gli obiettivi e gli indirizzi per l attuazione della normativa per il superamento e la dimissione di tutti i pazienti in OPG entro il 31/03/ Partecipazione alla programmazione regionale sul tema Programmare e attuare progetti che privilegino le alternative a strutture di ricovero implementando il modello del Budget di Salute e Fap Art. 8) Progetto: Salute mentale in continuità con la programmazione degli anni precedenti Raccordo con la programmazione precedente: Oltre a quanto indicato dalle Linee per la Gestione del SSR per l anno 2015, l AAS 4 ritiene di proseguire nel completamento delle seguenti attività già programmate negli anni precedenti Obiettivo Aziendale Perseguire il completamento della Rete dei CSM 24h. Obiettivo Aziendale Mantenimento e prosecuzione delle attività svolte nel 2014 Risultato atteso Entro il 31 marzo 2015 apertura nelle 24 del CSM di Cividale del Friuli con una dotazione di 6 posti letto. Risultato atteso: Implementazione delle attività di inserimento lavorativo e di inclusione sociale di persone svantaggiate, sostegno alla cooperazione sociale B Azioni e Interventi: Completamento della Rete dei CSM 24h: Il CSM di Cividale del Fr. si è trasferito nella nuova sede distrettuale assumendo un modello organizzativo per l avvio delle attività nelle 24 ore. Saranno acquisite 8 unità di personale del comparto e 1 dirigente medico psichiatra al fine di attivare n. 6 posti letto entro il 31/03/2015. Mantenimento e prosecuzione delle attività svolte nel 2014: 1. Mantenimento delle risorse dedicate allo sviluppo di programmi di formazione e lavoro (BIL) 2. Attivazione di programmi di collaborazione e/o protocolli di intesa con soggetti pubblici, privati e del privato sociale (Provincia di Udine, Cooperative Sociali B, aziende private) per migliorare i processi di inserimento lavorativo degli utenti in cura nei SSM delle Dipendenze e della Disabilità 32

34 3. prosecuzione delle azioni di coordinamento a livello regionale sul progetto Fattorie Sociali con la rete dei partner già presente e sviluppo di azioni di sensibilizzazione nei contesti territoriali (avvio della collaborazione con l Istituto Superiore di Sanità per la verifica degli esiti) 4. Attivazione di gruppi di lavoro (e di progetto) multidisciplinare e trasversali fra tutti i servizi i servizi di area vasta interessati a ricercare opportunità di inclusione al di fuori dei circuiti istituzionali Sanità penitenziaria Progetto: sanità penitenziaria da Linee per la gestione Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: Piano aziendale per la sanità penitenziaria Redazione del piano aziendale per l assistenza Stipula del protocollo operativo interistituzionale con validità triennale. sanitaria in carcere entro il 30 giugno 2015 Stipula del protocollo operativo inter-istituzionale con validità triennale, coerente con il protocollo regionale entro il 31 dicembre Azioni e Interventi Collaborazione con l Osservatorio permanente regionale della sanità penitenziaria. Sanità penitenziaria - in continuità con la programmazione degli anni precedenti Progetto: prevenzione e profilassi delle malattie infettive Obiettivo aziendale: Risultato atteso dicembre 2015: in considerazione del fatto che un'alta percentuale elaborazione e stesura protocollo operativo di detenuti proviene da aree ad alta endemia per d'intesa con la S.O.S Medicina Sociale del TBC e/o MST e HIV, HBV l'obiettivo è quello di Dipartimento di Prevenzione e il Distretto di permettere interventi tempestivi di diagnosi e cura, Udine SOC Cure Primarie. per prevenire l'incidenza di casi e la loro diffusione tra i detenuti ed il personale operante nella struttura penitenziaria Azioni e Interventi: analisi di prevalenza su un campione di utenti della Casa Circondariale tendente a rilevare la presenza di malattie infettive. Definizione dell'offerta rispetto alla possibilità di eseguire i test per la ricerca di HIV, TPHA (sifilide), markers HBV (epatite B), markers HCV (epatite C) all'ingresso nel rispetto della normativa sulla privacy e adesione al progetto. gli accertamenti previsti sono proponibili solo per gli ospiti che permangono nella struttura il tempo sufficiente al completamento del percorso sanitario che danno il loro assenso. Progetto: promozione della salute orale (odontoiatria sociale) Obiettivo: migliorare e garantire la salute orale nella popolazione detenuta Risultato atteso dicembre 2015: almeno l'80% dei detenuti che aderiscono al progetto hanno ricevuto il monitoraggio e l'educazione all'igiene orale da parte del personale sanitario e dello specialista odontoiatra verificabile tramite apposita scheda debitamente compilata. Azioni e interventi: A tutti i nuovi detenuti viene offerta una visita di valutazione del cavo orale e programmati gli interventi di cura; 33

35 il personale infermieristico e lo specialista odontoiatra pianificano gli interventi educativi singoli e di gruppo alla popolazione individuata identificando le priorità Progetto: modelli organizzativi di gestione della tossicodipendenza presso la Casa Circondariale di Udine Obiettivo: Risultato atteso dicembre 2015: 1. garantire il flusso di informazioni utile alla corretta presa in carico dei bisogni di questo tipo di utenza. 2. Migliorare il percorso di approvvigionamento della terapia sostitutiva ( metadone, buprenorfina e/o buprenorfina/naloxone per almeno l'80% dei detenuti tossicodipendenti saranno inviate le schede di segnalazione dei bisogni in ingresso. Acquisizione delle corrette procedure di approvvigionamento delle sostanze sostitutive e programmazione della gestione di carico e scarico. Azioni: e interventi: invio delle schede di segnalazione da parte del Sert per gli utenti in ingresso presa in carico e pianificazione terapeutica ad opera del personale medico/infermieristico della casa circondariale. Riabilitazione Progetto: Riabilitazione Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Definizione attività riabilitative ospedaliera e territoriale con aumento dei posti letto di riabilitazione, sia ospedalieri che territoriali. Obiettivo aziendale: Definizione della rete per le gravi cerebrolesioni. Progetto: Riabilitazione Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Integrazione attività e personale dell area della riabilitazione Risultato atteso 2015: Proposta di individuazione dei posti letto di riabilitazione ospedaliera e territoriale e, di revisione qualitativa della dotazione di personale finalizzato ad ottemperare agli standard previsti per tale tipologia di attività. Risultato atteso 2015: Proposta di individuazione dei posti letto per le gravi cerebrolesioni e, di revisione qualitativa della dotazione di personale finalizzato ad ottemperare agli standard previsti per tale tipologia di attività Risultato atteso 2015: Mappatura dell offerta e definizione di un protocollo congiunto di gestione per tipologie diverse di casistica entro ottobre 2015 Azioni e Interventi Analisi dell attuale offerta e del personale presente Definizione dei livelli di assistenza da garantire Definizione di un modello organizzativo integrato tra AOUUD e AAS4 34

36 Diabete Progetto: Diabete Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Miglioramento continuo nell assistenza alle persone con diabete e nelle strategie di prevenzione dell insorgenza e sviluppo delle complicanze correlate alla malattia Obiettivo aziendale: Attivazione della gestione integrata e proattiva del paziente con diabete mellito di 2 tipo Risultato atteso 2015: Entro il primo semestre dovrà essere avviato un riesame dei percorsi degli assistiti attraverso i diversi setting assistenziali offerti dalle due Aziende al fine di individuare i livelli più appropriati di erogazione delle diverse attività, gli ambiti di ridondanza e quelli di carenza di integrazione/informazione Implementazione del piano assistenziale del diabete in gravidanza Condivisione delle indicazioni regionali sulla prevenzione e complicanze del diabete attraverso l individuazione di un programma aziendale Risultato atteso 2015: Adesione dei medici di mg al progetto di gestione integrata e proattiva del DM2 Valutazione infermieristica dei pazienti diabetici tipo 2 reclutati nel progetto. Avvio nel distretto di Cividale. Azioni e Interventi Inserimento del progetto nell accordo integrativo aziendale con i MMG entro il Presentazione del progetto ai medici di mg e raccolta adesioni entro il Presentazione del progetto ed audit con gli infermieri territoriali/comunità entro il Avvio del progetto di gestione integrata e proattiva del DM2dal Svolgere attività di audit nei confronti degli MMG la cui quota di pazienti diabetici sia inferiore al 4% dei pazienti totali 3.4 Progetti attinenti le attività clinico assistenziali Insufficienze d organo e trapianti Cuore, Rene, Fegato, Pancreas, Polmone L Azienda collaborerà, nei limiti delle proprie competenze al raggiungimento degli obiettivi definiti integrando ove possibile le azioni di AOU e partecipando ai programmi che saranno definiti dalla Direzione Centrale Salute sui singoli obiettivi. Progetto: Presa in carico delle gravi insufficienze d organo Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato AOUD/AAS4 Riduzione del tasso di ospedalizzazione per scompenso cardiaco Obiettivo integrato AOUD/AAS4 Riduzione del tasso di amputazioni maggiori per diabete Risultato atteso 2015: Diminuzione rispetto al valore 2013 che è pari a 245,64 per residenti di anni (valore medio regionale 2013 di fonte Bersaglio Scuola superiore Sant Anna) Risultato atteso < 50 per milione di residenti (valore AAS4 2013= 79,19) 35

37 Progetto: prevenzione della BPCO e delle sue complicanze Obiettivo aziendale Risultato atteso 2015: Obiettivo integrato AOUD/AAS4 Il tasso di ospedalizzazione per BPCO è inferiore a 70 per residenti di anni. Riduzione del tasso di ospedalizzazione per (valore medio regionale 2013 di 112,52 ) BPCO dei residenti di anni Obiettivo aziendale: Attivazione della gestione proattiva del paziente con BPCO Risultato atteso 2015, in almeno 1 Distretto: Avvio del progetto di gestione proattiva della BPCO dal Azioni e Interventi Definizione delle modalità di presa in carico degli utenti Inserimento del progetto nell accordo integrativo aziendale con i MMG entro il Presentazione del progetto ai medici di mg e raccolta adesioni entro il Avvio del progetto di gestione proattiva della BPCO dal Progetto: Patologie respiratorie Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Continuo miglioramento nella assistenza alle persone con problematiche respiratorie nella fase acuta. Risultato atteso 2015: Definizione delle modalità organizzative della presa in carico del paziente con problematiche respiratorie tra gli specialisti dell AOUUD e AAS4 (IMFR). Azioni e Interventi Analisi dell attuale modalità organizzative Mappatura dell attuale offerta Definizione del percorso diagnostico terapeutico assistenziale integrato per la presa in carico dei pazienti tra AOUUD e IMFR. Progetto: potenziamento della Dialisi peritoneale Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Rene: potenziamento della Dialisi peritoneale Risultato atteso 20% dei pazienti afferenti al Centro Dialisi di Udine effettua dialisi peritoneale Patologie tempo dipendenti (4): Su: Emergenze cardiologiche, Trauma, Pronto soccorso ed emergenza urgenza, l Azienda parteciperà alle azioni che saranno definite dalla Regione. Patologie tempo dipendenti: Ictus Obiettivo integrato con AOUUD Integrazione attività e personale per le funzioni di fisiatria e neurologia Risultato atteso Mappatura dell offerta e definizione di un protocollo congiunto di gestione per tipologie diverse di casistica entro ottobre 2015 Azioni e Interventi - Analisi dell attuale offerta e del personale presente in AAS4 e in AOU - Definizione dei PDTA nel paziente neuroleso sulla base dei criteri di appropriatezza clinica ed organizzativa - Definizione di un modello organizzativo integrato tra AOUUD e AAS4, con il coinvolgimento di tutte le figure professionali coinvolte nel percorso del paziente di interesse neurologico, compresi gli specialisti SUMAI 36

38 Reti di patologia (4) Per le reti di Malattie Rare, Malattie Reumatiche e Malattie Oncologiche l Azienda parteciperà alle azioni promosse dalla Direzione Centrale Salute Cure palliative L Azienda oltre che partecipare alle azioni che saranno definite dalla Regione, si pone i seguenti obiettivi. Progetto: Cure palliative Obiettivo integrato con AOUUD (vedi capitolo 2) Obiettivo aziendale: Definizione dell integrazione multi-professionale per l attivazione dei percorsi delle cure palliative Azioni e Interventi - Individuazione professionalità mediche e infermieristiche - Definizione percorso clinico assistenziale - Strutturazione dell equipe - Formazione specifica Obiettivo aziendale: Promuovere la rete delle Cure palliative e Terapia del Dolore, incrementando la quota territoriale di pazienti in carico Risultato atteso 2015: Proposta di un modello di integrazione multiprofessionale coerente con le indicazioni regionali. Risultato atteso 2015: Aumento del 10% dei decessi a domicilio (pazienti con patologie neoplastiche, età>65 anni), assicurando l attivazione di percorsi integrati Materno-infantile Progetto: Materno Infantile Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Assicurare i migliori livelli di qualità e sicurezza sia in ambito ostetrico che pediatrico attraverso l appropriatezza clinica ed organizzativa Progetto: Revisione dell offerta consultoriale area sanitaria Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Garantire i livelli di assistenza consultoriale coerenti con i LEA e integrati con AOUUD Risultato atteso 2015: Responsabilizzazione diretta delle ostetriche nella gestione della percorso per la gravidanza fisiologica: predisposizione di un protocollo interaziendale e avvio della sua attuazione. Risultato atteso 2015: Evidenza di un documento che illustri il nuovo modello organizzativo Implementazione dello stesso entro il 30/09/2015 Azioni e Interventi Analisi dei livelli di offerta attuali Classificazione della domanda attuale secondo le indicazioni LEA Identificazione di un modello di collaborazione tra AAS4 e AOUUD per l area sanitaria (ostetriche e ginecologica) Identificazione di un modello di collaborazione con i consultori privati, utile alla definizione delle convenzioni anno Sangue ed emocomponenti Obiettivo integrato AOUUD/AAS4 Avviare l attività trasfusionale extra-ospedaliera, in RSA, nelle Residenze per anziani non autosufficienti e a domicilio, per i pazienti allettati Risultato atteso Almeno il 50% dell attività trasfusionale del secondo semestre 2015 per pazienti in RSA o in Residenza per anziani non autosufficienti viene erogata presso le Strutture individuate. 37

39 Erogazione dei livelli di assistenza Come indicati dalla Linee per la gestione riguardano aspetti più strettamente ospedalieri. L Azienda, per quanto di competenza, parteciperà ad azioni integrate per le quali risulti necessario il proprio contributo operativo, con particolare riferimento ai ricoveri medici oltre soglia e ricoveri ripetuti. I risultati attesi rispetto agli indicatori previsti sono indicati in Allegato A Tempi d attesa Linea n Tempi d attesa Progetto integrato con AOUUD Obiettivo aziendale: Il Piano di contenimento dei tempi d attesa AAS4/AOUUD è parte integrante del PAL/PAO 2015, in una logica di integrazione con le strutture private presenti nel territorio aziendale. Obiettivo aziendale: Partecipazione allo sviluppo dei criteri di priorità regionali Risultato atteso: Viene allegato al PAL/PAO delle AAS4 e AOUUD il Piano integrato per il contenimento dei tempi d attesa Risultato atteso: Implementazione delle agende di prenotazione distinte per codice di priorità. Azioni ed interventi: Le aziende AAS4 e AOUUD partecipano con i propri professionisti alla definizione di criteri clinici di priorità per nuove prestazioni. Viene garantita la visibilità delle agende AAS4 e AOUUD per le nuove prestazioni prioritarizzate. Obiettivo aziendale: Rispetto dei tempi d attesa secondo le indicazioni previste dal DGR Risultato atteso: Adeguamento della propria offerta secondo le indicazioni fornite dalla DCS sulla gestione delle agende di prenotazione. Valutazione del monitoraggio dei tempi d attesa, secondo le modalità definite dalla DCS. Azioni ed interventi: Le Aziende si impegnano a valutare la % di rispetto dei tempi presso le sedi di erogazione pubbliche e private accreditate, in modo da mettere in atto tempestivi interventi di adeguamento dell offerta, e tendere al rispetto del 90% di soddisfazione della domanda entro 10 gg per le priorità B e del 100% per le priorità P, per le prestazioni già prioritarizzate, come previsto dalla normativa nazionale e regionale. Viene definita una procedura integrata AAS 4 / AOUUD per garantire la presa in carico con un unico contatto ai cittadini che si rivolgono agli sportelli per la prenotazione di una prestazione specialistica. Obiettivo aziendale: Individuazione di un responsabile unico aziendale per la gestione delle agende di prenotazione della specialistica ambulatoriale. Risultato atteso: Viene identificato il responsabile unico AAS4/AOUUD per la gestione delle agende di prenotazione della specialistica ambulatoriale Rischio clinico Progetto: Rischio clinico Obiettivo aziendale: Uso sicuro dei farmaci nella rete assistenziale, incluse RSA e Case di Riposo Obiettivo aziendale: Riduzione significativa della poli-farmaco terapia negli ultrasessantacinquenni; Risultato atteso 2015: Monitoraggio dell uso sicuro dei farmaci nelle RSA aziendali e in almeno 1 Residenza Protetta per Distretto Risultato atteso 2015: - ridurre del 50% il numero di pazienti ai quali sono prescritti 10 o più principi attivi, rispetto 38

40 Obiettivo aziendale: Implementazione dei programmi di antimicrobial stewardship al dato Aziendale relativo al monitoraggio del 1 trimestre garantire la valutazione della clearance renale, su base annuale, ad almeno il 90% dei pazienti con prescrizione di farmaco ad eliminazione renale Nota: Obiettivo da verificare. allo stato attuale non è possibile verificare l impatto. Risultato atteso 2015: Utilizzare le indicazioni (microbiologiche, clinico terapeutiche, assistenziali e preventive) riportate nei documenti regionali Qualità e appropriatezza nell erogazione delle cure L Azienda, oltre a restare in attesa delle indicazioni regionali Progetto: Contrasto all inappropriatezza ed alla sovra-diagnosi Obiettivo integrato con AOU Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: Obiettivo integrato con AOU Redazione e condivisione con UDMG e specialisti aziendali della Contrasto all inappropriatezza lista di interventi diagnostici appropriati coerentemente a quanto ed alla sovradiagnosi previsto dal programma internazionale Choosing wisely (diagnostica per lombalgie e mal di testa, diagnostica per immagine cardiaca, antibiotici per infezioni delle vie aeree superiori, densitometria ossea, esami preoperatori su pazienti a rischio, antipsicotici in pazienti anziani, nutrizione artificiale in pazienti con demenza avanzata o tumore in fase terminale, inibitori di pompa protonica nel reflusso esofageo, posizionamento del catetere urinario) 3.5 Assistenza farmaceutica AFIR Progetto: Assistenza Farmaceutica Obiettivo parzialmente integrato con AOUUD 1. Obiettivo aziendale: Le prescrizioni di bio-similari, ovvero di farmaci aggiudicatari di gara regionale con il profilo di costo-efficacia più favorevole nell ambito delle categorie in cui è presente l alternativa bio-simile, dovranno attestarsi per i nuovi pazienti, attorno al valore dell 80% del totale delle prescrizioni, ferma restando in ogni caso la possibilità per il prescrittore di indicare il farmaco più opportuno, motivando la scelta effettuata.. 2. Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD La prescrizione dei medicinali a brevetto scaduto, con particolare riferimento alle classi terapeutiche individuate dagli indicatori AIFA-MEF presenti sul sistema Tessera Sanitaria (TS) e riportati nella Tabella sottostante, devono tendere ai valori target indicati. Risultato atteso 2015: Si assicura l 80% (biosimilari ovvero aggiudicatari in gara regionale) delle prescrizioni di eritropoietine e filgrastim con biosimilari ai nuovi pazienti dal centro autorizzato alla prescrizione. (Nell AAS 4 non ci sono centri di prescrizione per ormone della crescita). Risultato atteso 2015: Raggiungimento dei valori target indicati nella tabella sottoriportata (fonte AIFA-MEF) e attivazione di azioni volte al raggiungimento dei valori con iniziative dirette ai MMG e agli specialisti ospedalieri. Incentivazione dell appropriatezza d uso delle 39

41 3. Obiettivo aziendale: Garantire la distribuzione diretta dei medicinali Obiettivo integrato con AOUUD 4. Obiettivo aziendale: Attuazione dell accordo con le farmacie convenzionate stipulato in data e favorire la prescrizione di medicinali acquistati centralmente 5. Obiettivo aziendale: Razionalizzazione della spesa e dei consumi dei dispositivi per l assistenza integrativa (soprattutto con riferimento ai limiti massimi prescrivibili dei dispositivi per diabetici). 6. Prevenire eventuali carenze di medicinali nel territorio di competenza 7. farmacovigilanza e di promozione dell uso sicuro dei medicinali 8. Obiettivo aziendale: Rispetto delle indicazioni prefissate per la prescrizione dei medicinali soggetti a registro AIFA 9. Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: categorie a maggior impatto di spesa con particolare attenzione agli inibitori di pompa protonica (PPI), antibiotici, farmaci per disturbi ostruttivi e ai dispositivi per diabetici. Risultato atteso 2015: Definire un ipotesi di riordino dell attività di distribuzione diretta attualmente effettuata da AOUD/AAS4 Si assicura il mantenimento delle attività in semiresidenzialità e residenzialità con monitoraggio dell appropriatezza e della qualità delle prestazioni farmaceutiche in strutture da definire. Risultato atteso 2015: Si promuovono attività di formazione dirette ai MMG, volte a favorire la prescrizione di medicinali acquistati centralmente (e monitorare le prescrizioni dei medicinali non ricompresi nelle liste al fine di adottare opportune iniziative). Risultato atteso 2015: Adozione di percorsi condivisi con AAS4 per il monitoraggio e la verifica di appropriatezza d uso dei dispositivi e attivazione delle azioni utili ad una razionalizzazione della spesa e dei consumi di tali prodotti, laddove vi siano evidenze di induzione ospedaliera di spesa dai monitoraggi attivi Adozione del regolamento aziendale AFIR entro il 30/06/2015 Valutazione e attivazione di modalita di erogazione/distribuzione in linea con quanto fissato dalla programmazione degli anni precedenti per l assistenza integrativa (distribuzione diretta, accordi con fornitori, farmacie) Risultato atteso 2015: Le Aziende adottano idonee iniziative, al fine di monitorare periodicamente eventuali carenze di medicinali nel proprio territorio di competenza e segnalare contestualmente tali assenze alla Direzione centrale salute, integrazione sociosanitaria, politiche sociali e famiglia secondo le modalità concordate Risultato atteso 2015: AAS 4 partecipa alle iniziative e assicura gli adempimenti di legge. Risultato atteso 2015: Prescrizione e erogazione dei farmaci soggetti a registro AIFA avviene nel rispetto delle indicazioni 40

42 Corretta implementazione della cartella oncologia informatizzata 10. Obiettivo aziendale: Implementazione e il controllo dei flussi informativi verso le amministrazioni centrali e verifica della congruenza dei dati trasmessi con gli indicatori di qualità del dato disponibili. 11. Obiettivo aziendale: Implementazione del SIASA-File F ovvero di sistemi validati e condivisi anche per i pazienti regionali in regime ricovero, prestazioni ambulatoriali e distribuzione diretta Obiettivo non di competenza; AAS 4 non dispone di oncologia o day hospital oncologico Risultato atteso 2015: L Azienda assicura l implementazione e il controllo dei flussi informativi verso le amministrazioni centrali entro il 10 di ogni mese; l integrale copertura della fase 3 su fase 2; la verifica della congruenza dei dati trasmessi con gli indicatori di qualità del dato disponibili. Viene altresì favorita, nelle Aziende in cui il sistema è disponibile, la prescrizione elettronica del primo ciclo e quella a seguito di visita ambulatoriale; in fase di erogazione dei medicinali è inserito a sistema il codice targatura. Risultato atteso 2015: si assicura l'implementazione di SIASA File F e l'utilizzo di PSM in funzione della disponibilità di sistema Si prevede l erogazione nominativa dei medicinali in distribuzione diretta, come da disciplinare vigente avvalendosi anche del PSM per la fase di prescrizione. Azioni e Interventi L Azienda partecipa, mettendo a disposizione il proprio personale qualificato, ai percorsi per l avvio di sistemi omogenei di valutazione sui farmaci anche in riferimento all attivazione del prontuario terapeutico regionale L Azienda partecipa, mettendo a disposizione il proprio personale qualificato, al percorso per uniformare le anagrafiche dei beni sanitari, al fine di consentire agli enti e agli operatori di lavorare in condizioni logistiche e amministrative ottimali, rendendo al contempo più efficacie e sicuro il trattamento dei pazienti. Obiettivi target per la prescrizione di medicinali a brevetto scaduto come da indicatori AIFA-MEF presenti sul portale Tessera Sanitaria (TS). Categorie ATC % Media FVG (gen-nov 2014) C09CA - antagonisti dell'angiotensina II, non associati 83,00 92,30 C09DA - agonisti dell'angiotensina II e diuretici 72,10 82,70 C10AA - inibitori dell'hmg COA reduttasi 76,99 84,80 G04CB - inibitori del testoserone 5-alfa reduttasi 34,23 44,60 M05BA - bifosfonati 92,85 97,70 N03AX - altri antipeilettici 59,77 69,20 N06AB - inibitori selettivi della serotonina-ricaptazione 82,17 87,30 N06AX - altri antidepressivi 43,46 56,80 Target nazionale a cui tendere % 41

43 3.6 Progetti attinenti la programmazione degli interventi sociosanitari Progetto: Disabilità adulti e minori Obiettivo aziendale: Realizzare il coordinamento della rete per le persone adulte con disabilità congenita e acquisita per gli interventi diagnosticoterapeutico-riabilitativi nei diversi setting assistenziali, domiciliare, ambulatoriale e residenziale Risultato atteso 2015: Identificare ed implementare le modalità organizzative e operative della presa in carico dell utenza disabile anche attraverso la definizione delle professionalità e competenze necessarie a garantire la risposta di nuovi bisogni emergenti (ad es. autismo) Individuare la figura di coordinamento della rete per persone adulte con disabilità entro il 31/12/2015 Azioni e Interventi Mappatura dell utenza con disabilità in carico ai servizi sanitari e socio-assistenziali Analisi delle attuali modalità organizzative Individuazione delle principali criticità di offerta e organizzative Formulazione di una proposta organizzativa, comprendente anche l utilizzo di offerta ex art.26 Progetto interaziendale: Facilitazione di percorsi sanitari per pazienti con disabilità Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Migliorare i percorsi di accesso a setting sanitari dei pazienti disabili con particolare attenzione a quelli con difficoltà comunicative (ed esempio affetti da SLA, autismo ) Risultato atteso 2015: Definizione di percorsi clinico-assistenziali territorio-ospedale e viceversa per favorire l accesso e l accoglienza degli utenti disabili a prestazioni diagnostico-terapeutiche sia in regime ambulatoriale che degenziale ad esempio (odontoiatria, oculistica, ginecologia..), entro il 31/12/2015 Azioni e Interventi Individuazione delle criticità attuali Proposta di strategie di superamento Definizione di percorsi clinico assistenziali in ambito odontoiatrico, oculistico e ginecologico. Progetto: Anziani Governo e riqualificazione del sistema residenziale e semiresidenziale per anziani non autosufficienti Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: Monitoraggio e promozione della qualità Utilizzo Sistema Val.graf per tutti gli utenti che all interno delle residenze per anziani e accesso accedono alle residenze protette e centri residenze protette e servizi semiresidenziali previa valutazione multidimensionale semiresidenziali Individuazione di 2 referenti per distretto che assumano il ruolo di tutor e partecipino alla formazione regionale Utilizzo schema tipo per le Convenzioni, a far data dall introduzione dello schema tipo regionale Verifca dell implementazione nel Sistema Informativo per i centri residenziali dello strumento Val.graf Partecipazione al progetto europero Smart care 42

44 Progetto: Minori Obiettivo aziendale: Linee guida regionali per l affido familiare Azioni e Interventi Progetto aziendale: Gruppo adozioni e affidi Obiettivo aziendale: Garanzia dell offerta consultoriale per le famiglie adottive o affidatarie Risultato atteso 2015: Partecipazione al tavolo di lavoro regionale per la stesura delle Linee guida regionali per l affido familiare. Attuazione delle indicazione delle linee guida. Risultato atteso 2015: Rispetto dei tempi indicati dal Tribunale per la valutazione delle coppie richiedenti adozioni/affidi Azioni e Interventi Analisi delle criticità Proposta di riorganizzazione del gruppo adozione/affidi Avvio del progetto di riorganizzazione dopo valutazione dei costi emergenti. Progetto: Piano di Zona I PAA 2015 schede integrate socio sanitarie relative ai Distretti di Udine, Cividale e Tarcento sono stati inviati alla DCS entro il per l acquisizione del parere di congruità e quindi non vengono allegati alla presente proposta Obiettivo aziendale: Prosecuzione delle attività previste Piano di Zona Risultato atteso 2015: L ASS4 recepisce nell ambito del PAL gli obiettivi da realizzare nel corso del 2015 e l atto di intesa con i Presidenti delle Assemblee dei Sindaci degli ambiti distrettuali. Azioni e Interventi 1. Nel PAL vi è evidenza del recepimento degli obiettivi e delle azioni contenuti nel documento di programmazione locale integrata oggetto di atto di intesa con i Presidenti delle Assemblee dei sindaci degli ambiti distrettuali. 2. Prosecuzione degli obiettivi previsti nel documento di programmazione integrata per il Condivisione con i Servizi sociali dei Comuni dell effettuazione del monitoraggio delle attività svolte Progetto: Adozione classificazione ICF modificata Vilma-FABER Obiettivo aziendale: Risultato atteso 2015: Adozione della classificazione ICF Vilma Faber Collaborare alla definizione degli obiettivi negli ambiti di: operativi correlati all adozione della Salute Mentale. Riabilitazione-Gravi cerebrolesoni acquisite Disabilità adulti e minori classificazione ICF Vilma FABER, a seguito della presentazione e indicazione del nuovo protocollo di valutazione da parte della regione, 43

45 3.7 Progetti attinenti le attività amministrative e tecniche - Rischio amministrativo Linea Rischio amministrativo - Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Rilevazione ed individuazione dei principali rischi amministrativi, in particolare nei seguenti settori: - Acquisizione, gestione, valutazione del personale; - Acquisizione e gestione di beni e servizi sanitari e non sanitari; - Affidamento di lavori, servizi e forniture; - Provvedimenti con effetto esterno di spesa; - Libera professione. Risultato atteso 2015: Collaborazione con la Direzione centrale salute, integrazione socio sanitaria, politiche sociali e famiglia, per le procedure di scelta del contraente per l affidamento di lavori, servizi e forniture, dell individuazione del rischio amministrativo nei settori di indicati. Azioni e Interventi collaborazione tra le due aziende per l individuazione di comuni aree di rischio, di adeguamento alla normativa dei regolamenti per l attività libero- professionale intramuraria ambulatoriale e di ricovero e degli incarichi extra istituzionali ex art 53 D.lgs n.165/01 e s.m.i.; rimodulazione, a seguito della definizione di cui all obiettivo, della determinazione del rischio e della pesatura dello stesso rispetto a quanto definito nel P.T.P.C , confermato per il triennio Sistema informativo Progetto: Servizi online per il cittadino Obiettivo aziendale: Completare l avviamento dei servizi online per il cittadino Risultato atteso 2015: Avvio entro il 30 giugno 2015 dei referti on line Azioni e Interventi: Partecipazione alle attività/iniziative richieste dalla Direzione centrale salute, integrazione sociosanitaria, politiche sociali e famiglia. Progetto: Ricetta dematerializzata Obiettivo aziendale: Avvio della ricetta dematerializzata per la specialistica ambulatoriale Risultato atteso 2015: Avvio della ricetta dematerializzata per la specialistica ambulatoriale per i Medici di medicina generale e i Pediatri di libera scelta che già utilizzano la ricetta dematerializzata entro il 30 dicembre Avvio della ricetta dematerializzata per gli specialisti convenzionati e i medici dipendenti entro il 30 dicembre Azioni e Interventi: Partecipazione alle attività/iniziative richieste dalla Direzione centrale salute, integrazione sociosanitaria, politiche sociali e famiglia. Organizzazione di incontri presso i distretti al fine di informare/formare i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta all utilizzo della ricetta dematerializzata per la specialistica ambulatoriale Partecipazione alle attività di avviamento e supporto ai prescrittori. 44

46 Progetto: Firma Digitale Obiettivo aziendale: Utilizzo della firma digitale per i referti e le lettere di dimissioni Azioni e Interventi: Interventi informativi ai medici sull utilizzo della firma digitale Monitoraggio trimestrale rispetto Risultato atteso 2015: Firma digitale dei referti da G2clinico > 80% nell anno Firma digitale della lettera di dimissione > 80% dalla data di avvio. Radiologia > 80% nell anno Progetto: Piattaforma multimediale Obiettivo aziendale: Obiettivo integrato con AOUUD Agevolare la comunicazione tra professionisti ospedalieri e territoriali. Risultato atteso 2015: Sviluppare un progetto condiviso di utilizzo della piattaforma multimediale già in uso presso l AOUUD. Azioni e Interventi: La piattaforma multimediale, utilizzando tecnologie allo stato dell arte, consentirà lo sviluppo di un percorso transmurale tra gli operatori delle due Aziende (AAS 4 e AOUUD), con particolare riferimento a MMG, PLS e specialisti ambulatoriali. Durante il 2015 è prevista: 1) la presentazione della piattaforma a tutti gli operatori sopraelencati durante le giornate dedicate alla loro formazione 2) lo sviluppo di un progetto condiviso di utilizzo della stessa. Le potenzialità della piattaforma, che consentono il dialogo interattivo tra i professionisti che operano in ospedale e quelli del territorio saranno discusse, condivise e implementate nel corso del Sistema PACS regionale Progetto: PACS Obiettivo aziendale: Partecipazione al progetto regionale Risultato atteso 2015: Attuazione degli obiettivi definiti per l anno in accordo con il cronoprogramma del progetto. Azioni e Interventi: Partecipazione alle attività richieste dal coordinamento regionale del sistema PACS Piano di formazione In coerenza con le indicazioni da Linee annuali per la gestione del SSR per l anno 2015 individuazione di temi/obiettivi formativi coerenti le indicazioni di priorità proposte per i PFA. Obiettivo aziendale: 1. Realizzazione percorsi relativi a Umanizzazione delle cure temi di bioetica Sicurezza degli operatori nell ambiente di lavoro Sicurezza del paziente Integrazione ospedale /territorio e Risultato atteso: Evidenza in Piano e realizzazione delle attivazioni di Corsi attinenti ai temi in elenco Progettazione condivisa di Gruppi di Progetto interaziendali specificatamente per alcuni percorsi di integrazione Evidenza in piano e in relazione a consuntivo dei corsi realizzati per le strutture e il 45

47 sviluppo PTDA Gestione integrata del paziente anziano, fragile, pluri-patologico Promozione corretti stili di vita Adozione linee guida EBM e EBN Cultura del lavoro in team multiprofessionale e adozione di modelli di lavoro di rete. 2. Avviare percorsi di integrazione con l AOU in tema d formazione 3. Organizzazione dei corsi interni per le strutture e il personale transitato all AAS3. personale transitato all AAS 3 Evidenza degli accordi di integrazione con l AOU per alcune linee formative Azioni e Interventi: La Formazione dell AAS 4 Friuli Centrale attiva un tavolo di lavoro con AOUD per la definizione di percorsi di integrazione, omogeneizzazione e linee di formazione in collaborazione, in una logica di pianificazione congiunta. In coerenza con la Delibera n.649 del 24/12/2014 e relativa convenzione, mantiene la programmazione e pianificazione per alcune linee di attività formative di percorsi già in essere, al fine di favorire la continuità, a favore delle strutture e personale transitato all AAS 3, di cui si è provveduto a condividere ed inviare dettaglio analitico alla Direzione dell AAS 3. 46

48 4. La manovra 2015 del personale dipendente La programmazione della manovra del personale dipendente dell A.A.S. n. 4 Friuli Centrale - è inquadrabile nell ambito delle disposizioni contenute nella D.G.R. n. 153 del recante LR 49/1996: linee annuali per la gestione del SSR per l anno 2015 e delle Indicazioni per la redazione dei documenti contabili premetodologiche ed operative per la redazione dei PAL/PAO 2014 trasmesse in data 05/12/2015, disposizioni che si inquadrano a valle dell ampio processo di riordino dell assetto istituzionale e organizzativo del servizio sanitario regionale disposto con legge regionale n. 17 del 16 ottobre Per quanto concerne la manovra 2015, nelle funzioni per le quali gli assetti sono ormai consolidati, l Azienda privilegia i rapporti di lavoro a tempo indeterminato, fatte salve le esigenze di sostituzioni temporanee o per altri fabbisogni emergenti nel tempo. Tutto ciò premesso la manovra del personale di questa Azienda deve naturalmente seguire le suddette previsioni normative regionali.. Per quanto riguarda le problematiche connesse al trasferimento all Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli a far data dall di parte delle funzioni e dei rapporti giuridici attivi e passivi, compresi quelli derivanti da rapporti di lavoro, facenti capo all ex Azienda per i servizi sanitari n. 4 Medio Friuli : - deve essere data completa attuazione entro il primo semestre 2015 da parte dell AAS4 e dell AAS3, all individuazione del personale da assegnare in via definitiva alle funzioni e alle attività trasferite all Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli così come disposto con Decreto n. 1341/DICE del del Direttore Centrale Salute, Integrazione Sociosanitaria, Politiche Sociali e Famiglia, superando in tal modo l attuale sistema di svolgimento delle funzioni attraverso atti convenzionali; - devono essere definiti con appositi atti gli importi dei fondi contrattuali relativi al personale trasferito/da trasferire relativi a ciascuna Area contrattuale del comparto sanità nonché del Comparto unico regionale, per quanto riguarda i Servizi delegati per l handicap e i Servizi sociali dei Comuni; - stante il permanere dell obiettivo di costo del personale determinato con riferimento all esercizio consuntivo 2012 abbattuto dell 1% limitatamente alle competenze fisse non incidenti sui fondi contrattuali di ciascuna Area, come individuate nelle voci del nuovo piano dei conti approvato con DC n. 853/DICE del , deve essere quantificato e certificato congiuntamente all AAS3 il costo relativo ai rapporti di lavoro oggetto di trasferimento tra Aziende che impatta sul calcolo dell 1%, fermo restando che i trasferimenti di risorse tra Aziende dovranno essere ad impatto economico neutrale. Rispetto a tale dato, in considerazione delle modifiche apportate all art. 9 della Legge n. 122/2010 dalla L. n. 190/2014 che produrranno costi aggiuntivi ricadenti nelle voci fisse, tale dato dovrà risultare neutro rispetto al limite del costo del personale per l anno 2015 risultante dalle medesime voci fisse, così come disposto dalla DCSISSPSF con nota prot /P del Rispetto a quanto sopra evidenziato si rappresenta che: - completamento trasferimento del personale: l AAS4 e l AAS3 stanno precedendo congiuntamente, all analisi e alla rivalutazione del fabbisogno di personale da assegnare in via definitiva alle funzioni e alle attività trasferite all AAS3 in un ottica valutativa alla quale, in prospettiva, è interessata anche l Azienda Ospedaliero Universitaria di Udine 47

49 quale soggetto coinvolto nel 2016, unitamente all AAS4, nel completamento del processo di riordino istituzionale previsto dall art. 4 della L.R. n. 17/2014. Tale attività è da considerarsi propedeutica all attivazione delle procedure di copertura delle posizioni carenti a cui sarà dato corso sulla base delle indicazioni regionali. Nelle more di tali atti l AAS4 continuerà a garantire lo svolgimento delle attività connesse alle funzioni trasferite attraverso gli appositi atti convenzionali approvati con deliberazione n. 649 del suddivisione fondi contrattuali e Risorse aggiuntive regionali: l AAS4 e l AAS3 stanno procedendo congiuntamente e con il supporto dell INSIEL all analisi dei dati relativi alle singole voci di costo del personale transitato ricadenti nei vari fondi contrattuali al fine di addivenire all adozione di apposito atto di suddivisione degli stessi, nei termini che verranno quantificati in sede di costituzione definitiva, e, comunque a saldo finale invariato. Nelle more degli adempimenti in atto si è comunque convenuto di definire congiuntamente sulla base di criteri di riparto calcolati tenendo conto del dato percentuale e/o della spesa effettivamente sostenuta, in via del tutto provvisoria e fatta salva ogni e diversa successiva determinazione, un primo riparto dei fondi contrattuali. Entrambe le Aziende certificano che la somma dei fondi iscritti a bilancio, è neutra rispetto al dato complessivo 2014 di entrambe le Aziende. Nelle sottostanti Tabelle sono riportati i dati relativi. Contratto FONDI PROVVISORI 2014 ASS4 Fondo Fondo accessorie Posizione/Fasce Fondo risultato/produttività MEDV , , ,43 CDIR , , ,14 CALT , , ,92 TOTALE , , ,49 Contratto STIMA FONDI PROVVISORI AAS3 Fondo accessorie Fondo Posizione/Fasce Fondo risultato/produt tività STIMA FONDI PROVVISORI AAS4 Fondo accessorie Fondo Posizione/Fasce Fondo risultato/produt tività MEDV , , , , , ,43 CDIR 5.000, , , , , ,14 CALT , , , , , ,92 TOTALE , , , , , ,49 Per quanto riguarda le risorse aggiuntive regionali quantificate nei termini indicati nelle Tabelle 3.a: Finanziamento RAR Comparto e 3.b: Finanziamento RAR Dirigenza medico, veterinaria e SPTA della nota della DCSISSPSF prot. n /P del l AAS4 e l AAS3 hanno proceduto ad una prima e provvisoria suddivisione in proporzione alle unità di personale transitato. Tale suddivisione sarà oggetto di revisione anche in considerazione delle risultanze dei dati richiesti ad INSIEL relativamente 48

50 ai costi sostenuti nell ambito delle RAR a titolo di incentivo per lavoro notturno e festivo, incentivo turno, incentivo personale OTA/OSS. Le risultanze provvisorie sono riportate nelle Tabelle sottostanti. RAR 2015 AAS4 Nota DCSISSPSF prot. n del 05/02/2015 RAR Oneri 33,80% Totale Tabella 3.a , , ,00 Tabella 3.b , , ,00 RAR PROVVISORIE 2015 AAS3 RAR Oneri 33,80% Totale Tabella 3.a , , ,10 Tabella 3.b , , ,65 RAR PROVVISORIE 2015 AAS4 RAR Oneri 33,80% Totale Tabella 3.a , , ,90 Tabella 3.b , , ,35 - vincolo 1% costi voci fisse del personale: Il dato certificato dall Azienda per i servizi sanitari n. 4 Medio Friuli rispetto al suddetto vincolo regionale è così quantificato: DATI CERTIFICATI A.S.S. N. 4 "MEDIO FRIULI" COMPETENZE FISSE PERSONALE - COSTO CONSUNTIVO 2012 VALORE 1% TETTO MASSIMO COSTO DEL PERSONALE , , ,29 Nel rispetto delle indicazioni regionali l AAS4 e l AAS3 hanno proceduto a suddividere tale costo in percentuale rispetto al personale attualmente transitato con decorrenza , convenendo, in via provvisoria e nelle more del completamento del trasferimento del personale, su di un riparto del costo pari al 41% per AAS3 e al 59% per AAS4. Le risultanze, riportate da ciascuna Azienda nei rispettivi PAL e Bilancio, risultano pertanto così quantificate: SUDDIVISIONE TETTO MASSIMO COSTO PERSONALE TETTO MASSIMO COSTO PERSONALE 2014 EX ASS4 COSTO PERSONALE AAS3 COSTO PERSONALE AAS , , ,75 49

51 Rispetto all importo così determinato di competenza di questa Azienda si è provveduto ad incrementare il costo complessivo del personale ricadente sulle voci fisse del nuovo piano dei conti di un ulteriore importo stimato in via provvisoria in ,00.= relativo alla spesa presunta derivante dalle modifiche apportate all art. 9 della L. n. 122/2010 dalla L. n. 190/2014 (indennità di esclusività), costo che sulla base delle indicazioni regionali deve restare neutro rispetto alle manovre di personale per l esercizio in corso. L effettivo importo del 2015 sarà certificato a consuntivo per la valutazione conclusiva del sopracitato limite di costo. Per quanto riguarda invece i rapporti tra questa Azienda e l Azienda Ospedaliero Universitaria S. Maria della Misericordia di Udine, nell ambito delle previsioni di cui all art. 4 della L.R. n. 17/2014 è stato fin da subito avviato un percorso di programmazione integrata tra le due Aziende in particolare per quanto riguarda le attività tecniche-amministrative e di staff già evidenziate al punto 2.3. Integrazione funzioni gestionali. In tale contesto la manovra risulta orientata, in particolare: al rispetto dei principi generali caratterizzanti la programmazione regionale come integrati con il contesto normativo nazionale di cui al DL , n. 95 convertito con legge n. 135, al DL , n. 158 convertito con legge , n. 189, dal DL , n. 179 convertito con legge , n. 221; al rispetto dell obiettivo di costo del personale dipendente determinato con riferimento all esercizio 2012 abbattuto dell 1% e riferito alle sole competenze fisse non ricadenti nei fondi contrattuali di ciascun ruolo come sopra quantificato in via provvisoria; al completamento della manovra del personale 2014 con riferimento, nello specifico, alle acquisizioni già definite entro la medesima annualità la cui decorrenza è stata tuttavia fissata nel corso del 2015 e alle procedure di acquisizione attivate nel 2014 e in corso di completamento per le quali l acquisizione del personale non potrà che avvenire nel 2015; alla ridefinizione complessiva degli assetti organizzativi istituzionali della nuova Azienda sanitaria integrata n. 4 di Udine; alla definizione delle funzioni che verranno trasferite al nuovo Ente per la gestione accentrata dei servizi condivisi; al potenziamento dell offerta sanitaria relativamente all attivazione - entro il mese di marzo del Centro di Salute Mentale di Cividale sulle 24 ore coerentemente alle linee di programmazione regionale e aziendale degli anni precedenti; al completamento dell avvio del modulo Hospice di 4 p.l. contiguo alla RSA del Distretto di Cividale il cui percorso era già stato in parte attivato nel 2014; al mantenimento dei livelli essenziali di assistenza, anche con riferimento alla necessità di garantire la funzione di dialisi presso il Distretto di Cividale per effetto del trasferimento delle funzioni ex L.R. n. 17/2014, alla funzione di Hospice presso l I.M.F.R. Gervasutta per la quale si è provveduto nel corso del 2014 alla sua reinternalizzazione attraverso l attivazione di rapporti di lavoro somministrato nonché all attivazione di ogni ulteriore misura di riorganizzazione interna al fine di assicurare il raggiungimento degli obiettivi di contenimento dei costi del personale, anche attraverso variazioni quali-quantitative della dotazione organica, garantendo pur sempre la tenuta e la qualità dei livelli assistenziali erogati. Tra tali misure di riorganizzazione interna si ritiene opportuno sottoporre la valutazione dell opzione relativa alla sostituzione dei rapporti di lavoro somministrato con rapporti di lavoro dipendente che tra le altre cose garantirebbe anche un risparmio sul compenso corrisposto all agenzia di somministrazione. Tale soluzione viene proposta alla luce dell intervenuta modifica introdotta dall articolo 1 comma 584 all'articolo 17 del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111 che ha differito al 2020 il vincolo della riduzione delle spese del personale dell 1,4% e del processo di revisione dell offerta ospedaliera ex DGR 2673 DD 50

52 Lr 17/2014, art 18, comma 3 e art 27 comma 5: approvazione definitiva degli standard dell'assistenza primaria e dell'assistenza ospedaliera i cui effetti dovrebbero ragionevolmente condurre ad un graduale percorso di riduzione del costo del personale di area ospedaliera a più rilevante impatto economico. La manovra, inclusiva dei costi del personale relativi ai nuovi servizi, può essere così sintetizzata: a) Cessazioni note. Per quanto riguarda le cessazioni di personale a tempo indeterminato e determinato note alla data di stesura del presente PAL si rappresentano i seguenti dati suddivisi per trimestre: 1^ TRIMESTRE 2^ TRIMESTRE 3^ TRIMESTRE QUANTITA' PROFILO PROFESSIONALE TIPOLOGIA (tempo ind., tempo det) CAT. RUOLO 1 Dirigente Sociologo DET TECN 1 Dirigente Veterinario - Area A IND SAN 1 Collab. prof.san. - Terapista della riabilitazione IND D SAN 1 Collab. prof.san.esperto - assistente sanitario IND DS SAN Collab. prof.san. - infermiere psichiatrico 1 esperto IND DS SAN 3 Assistente Amm.vo IND C AMM.VO 1 Coadiutore amm.vo IND B AMM.VO 1 Infermiere generico esperto IND C SAN 1 Funzionario Tecnico COM 7 LIV TECN 11 QUANTITA' PROFILO PROFESSIONALE TIPOLOGIA (tempo IND, tempo det) CAT. RUOLO Dirigente Medico - Medicina Fisica e 1 Riabilitazione IND SAN 1 Collab. prof.san. - assistente sanitario IND D SAN 1 Collab. prof.san. - tecnico di radiologia medica IND D SAN 2 Collab. prof.san. - infermiere IND D SAN 3 infermiere generico esperto IND C SAN 1 Collaboratore amministrativo IND D AMM.VO 1 Operatore tecnico specializzato IND BS TECN 10 QUANTITA' PROFILO PROFESSIONALE TIPOLOGIA (tempo IND, tempo det) CAT. RUOLO 1 Dirigente medico - Cardiologia IND SAN Dirigente medico - Malattie apparato 1 respiratorio IND SAN 1 Collab. prof.san. esperto - assistente sanitario IND DS SAN 1 Collab. prof.san. - Terapista della riabilitazione IND D SAN 1 Assistente amministrativo IND C AMM.VO 1 Operatore professionale - Assistente tecnico IND C TECN 6 51

53 Da una stima delle cessazioni a tempo indeterminato verificatesi nel corso dell ultimo triennio, opportunamente pesate sulla base delle vigenti disposizioni normative in materia di collocamento in quiescenza, si può ragionevolmente supporre che nel 2015 alle sopraelencate 27 unità già note possano aggiungersi ulteriori 10 unità. b) Previsione assunzioni. Per quanto riguarda le assunzioni di personale a tempo indeterminato e determinato necessarie, alla data di stesura del presente PAL, a garantire la corretta funzionalità dei servizi, si rappresentano i seguenti dati così suddivisi: 1. Completamento manovra 2014: QUANTITA' PROFILO PROFESSIONALE Direttore SOC Neuropsichiatria Infantile TIPOLOGIA (IND/DET) DET SUPPL CAT. RUOLO SOA DATA ASSUNZIONE AUTORIZZAZIONE DCSISSPSF 1 SAN Distretto Udine marzo-15 prot. n del Dirigente Psicologo IND SAN Distretto procedura prot. n del Cividale in atto Dirigente Medico - Distretto IND SAN 16/02/2015 prot. n del Igiene Cividale Dirigente Medico - Med.Fis.Riab. Coll. prof. Sanit. - logopedista Coll. prof. Sanit. - infermiere IND SAN I.M.F.R. Gervasutta IND D SAN Distretto Udine IND D SAN Distretto Udine - funzione carcere 01/02/2015 prot. n del procedura prot. n del in atto /01/2015 prot. n del Manovra 2015: primi provvedimenti: QUANTITA' PROFILO PROFESSIONALE Dirigente medico - Programmazione Dirigente Medico - Psichiatra Collab. prof. San. - infermiere Operatore socio sanitario Operatore socio sanitario Collab. prof. San. - infermiere Collab. prof. San. - infermiere Collab. prof. San. - infermiere TIPOLOGIA (IND/DET) IND CAT. RUOLO SOA DATA ASSUNZIONE SAN Direzione marzo-15 SAN IND D SAN IND BS TECN IND BS TECN IND D SAN attivazione CSM 24 h - Distretto Cividale attivazione CSM 24 h - Distretto Cividale attivazione CSM 24 h - Distretto Cividale modulo Hospice di 4 p.l. - Distretto Cividale funzione dialisi Distretto Cividale marzo-15 marzo-15 marzo-15 marzo-15 marzo-15 DET D SAN DSM - SOPDC marzo-15 DET D SAN I.M.F.R. Gervasutta marzo-15 AUTORIZZAZION E DCSISSPSF prot. n del prot. n del prot. n del prot. n del prot. n del prot. n del prot. n del prot. n del

54 QUANTITA' PROFILO PROFESSIONALE Collab. prof. San. - infermiere Collab. prof. San. - infermiere Coll. prof. Sanit. - logopedista TIPOLOGIA (IND/DET) CAT. RUOLO SOA DATA ASSUNZIONE IND D SAN I.M.F.R. Gervasutta marzo-15 IND D SAN Distretto Tarcento marzo-15 DET D SAN Distretto Udine marzo-15 AUTORIZZAZION E DCSISSPSF prot. n del prot. n del prot. n del QUANTITA' PROFILO PROFESSIONALE TIPOLOGIA (IND/DET) CAT. RUOLO SOA DATA ASSUNZIONE AUTORIZZAZION E DCSISSPSF Collab. prof. San. - Fisioterapista Operatore socio sanitario Collab. prof. San. - infermiere Operatore socio sanitario Collab. prof. San. - infermiere IND D SAN I.M.F.R. - Gervasutta luglio-15 IND BS TECN Distretto di Cividale luglio-15 IND D SAN Distretto di Cividale luglio-15 IND BS TECN IND D SAN Dipartimento di Salute Mentale Dipartimento di Salute Mentale luglio-15 luglio-15 53

55 5. Il piano degli investimenti 2015 (e variazione 2014) Scenario L attuazione della Riforma del SSR comporta per l AAS n.4 Friuli Centrale due rilevanti modificazioni alle politiche di investimento, derivanti, da un lato, dallo scorporo degli ambiti territoriali di Codroipo e San Daniele e relative strutture sociosanitarie e, dall altro, dalla fusione a breve termine con l attuale Azienda Ospedaliera Universitaria di Udine. Sotto il primo profilo, infatti, la gestione dei Piani di investimento ancora aperti dovrà acquisire le determinazioni dell AAS n.3 e concorrerne alla realizzazione. La prospettiva dell Azienda integrata viceversa propone il tema della riconsiderazione delle sedi dei nuovi enti, che coinvolge il comprensorio di Via Pozzuolo 330. Il raccordo con la programmazione precedente, pertanto, assume un rilievo particolare, indicando alcuni temi aperti che richiedono di essere ricollocati nella duplice ottica sia del mantenimento dei livelli di attività, sia dell innovazione del sistema. Nel corso del 2014, infatti, si è attivato il nuovo distretto di Cividale, che vede nel primo scorcio del 2015 anche l attivazione del CSM sulle 24 ore e per il quale si prevede il completamento di opere interne allo scopo dell inserimento dei Medici di Medicina Generale nel quadro dell offerta della struttura distrettuale. Altresì nel 2014 si è attivato un hospice con 8 posti letto presso l IMFR Gervasutta, politica che prosegue nel 2015 con l attivazione nella sede ospedaliera di Cividale di un ulteriore modulo di 4 posti letto, contigui alla RSA. La politica delle sedi dell ASS 4 Medio Friuli ha inoltre portato nel 2014 alla redistribuzione di alcune funzioni, determinando la dismissione della sede della Medicina Legale di Via del Pozzo e delle due palazzine di via Manzoni n.1 e n.3 in Udine, oltre alla dismissione della sede gravemente carente del CSM di Viale Trieste in Cividale. L eventuale alienazione di tali strutture potrebbe quindi concorrere a sostenere economicamente alcuni interventi di recupero edilizio nel comprensorio di via Pozzuolo. In quest ambito si colloca anche la riconsiderazione del recupero del Padiglione 6, intervento già coperto finanziariamente. Per quanto riguarda l acquisto di beni mobili e tecnologie, si evidenzia una criticità di ordine generale legata all esigenza di sostenere il turnover del parco tecnologico, delle attrezzature e degli arredamenti, attualmente solo in minima parte coperto dalla riprogrammazione 2014 esposta di seguito. Tale esigenza è supportata anche dal fatto che le somme disponibili nei piani pregressi, derivanti essenzialmente dall utilizzo di parte degli utili di esercizio, sono state pressoché esaurite. La quantificazione del fabbisogno sarà oggetto di puntuale definizione sulla scorta di appositi incontri tecnici con la DCS. A) INTERVENTI EDILI ED IMPIANTISTICI Per il 2015 unicamente l intervento della realizzazione di una struttura sanitaria di accoglienza del DSM di Udine, coerente al piano di superamento degli ex Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Realizzazione di una struttura sanitaria di accoglienza del DSM di Udine ,40 di cui ,48 a carico dello Stato e ,92 con risorse regionali di rilievo regionale. 54

56 La Regione Friuli Venezia Giulia con la Deliberazione n. 744 di data ha approvato in via preliminare il programma per la realizzazione di tre strutture sanitarie regionali finalizzate al superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari ai sensi delle Legge 17 febbraio 2012, n. 9. Tra gli interventi programmati si prevede la ristrutturazione di una porzione dell edificio 11, che attualmente ospita una struttura residenziale del DSM.. Con l esecuzione dell intervento di che trattasi si prevede di ricavare n.4 posti letto da destinare all accoglienza di persone cui è stata applicata la misura di sicurezza detentiva del ricovero i O.P.G. o in Casa di cura e custodia ai sensi della Legge 9/2012. L intervento edilizio-impiantistico può essere suddiviso in due parti: la prima riguarda gli adeguamenti delle dotazioni strutturali ed impiantistiche dell edificio, la seconda parte riguarda la modifica della distribuzione interna, con demolizioni e ricostruzioni di partizioni al fine di ricavare tutti gli spazi necessari. In particolare, sarà garantito il rispetto delle dotazioni minime stabilite dagli standard strutturali di cui al Decreto in materia di superamento degli O.P.G. VARIAZIONE AL PIANO DEGLI INVESTIMENTI 2014 A) INTERVENTI EDILI ED IMPIANTISTICI Il piano 2014 originariamente era definito dai seguenti investimenti edili-impiantistici: P.O. di S. Daniele: adeguamento Pronto Soccorso: ,00; Distretto di Udine e sede centrale: adeguamento impiantistico e funzionale dell edificio 18 (rifacimento serramenti): ,40. Adeguamento normativo sedi territoriali e direzionali: Distretto di Udine (quota parte): ,00. Adeguamento e messa a norma degli spogliatoi del Dipartimento di Prevenzione: ,00. Riorganizzazione e adeguamento dell area distrettuale di Codroipo 1 lotto: ,00. Relativamente all adeguamento del Pronto Soccorso di S. Daniele, lo stanziamento di ,00 deriva sostanzialmente dalle ulteriori necessità evidenziate dalla Direzione Sanitaria del Presidio, giusta relazione sanitaria dd , e dai conseguenti approfondimenti svolti in fase di revisione della progettazione definitiva. Le maggiori opere consistono principalmente nella realizzazione della sala d attesa di più ampie dimensioni, adatta in caso di maxiemergenze, alla realizzazione di un locale per la collocazione temporanea delle salme, alla climatizzazione e ricambio d aria nella shock-unit ed altri aspetti di dettaglio. L importo complessivo dell intervento viene pertanto elevato a complessivi ,00 così finanziato: per ,00 con fondi di rilievo aziendale P.A. 2008, per ,00 con fondi di rilievo aziendale P.A. 2011, per ,00 fondi di rilievo aziendale P.A Per quanto riguarda l adeguamento impiantistico e funzionale dell edificio 18 presso la sede centrale, i lavori del nuovo impianto di climatizzazione e riscaldamento sono stati ultimati. L ulteriore stanziamento sopra indicato permetterà di migliorare ulteriormente il rendimento energetico tramite l integrale sostituzione dei serramenti. Oltre agli interventi sopra indicati, si prevede l attività denominata Adeguamento normativo sedi territoriali e direzionali: Distretto via S. Valentino in Udine pari ad ,00. Per tale intervento era già stata stanziata la somma di ,00 nel Piano In fase di progettazione, anche a seguito delle più stringenti disposizioni normative nel frattempo intervenute, si è constatata la 55

57 necessità di effettuare ulteriori lavori finalizzati all adeguamento antincendio delle strutture portanti dell edificio. Con riferimento alla manutenzione straordinaria di strutture territoriali e direzionali, si prevede inoltre l attuazione dell intervento di Adeguamento e messa a norma degli spogliatoi del Dipartimento di Prevenzione. La spesa per l attuazione di tale intervento era stata definita nel P.A in ,00, a seguito di una rivalutazione degli spazi da destinare a spogliatoi del personale in conseguenza di movimenti di personale definiti dalla L.R. 17/2014 si è ridefinita la spesa in ,00. Si prevede infine la Riorganizzazione ed adeguamento del Distretto di Codroipo mediante l esecuzione di un primo lotto che comprende la realizzazione degli spogliatoi per il personale al piano seminterrato, l esecuzione delle verifiche sismiche e l adeguamento normativo e antincendio degli spazi al primo e secondo piano, con particolare riguardo alle aree che ospitano la RSA, per una spesa complessiva di ,00. Con deliberazione di Giunta Regionale n. 2672/2014 a seguito del monitoraggio dello stato di avanzamento degli interventi di investimento edili impiantistici oggetto della ricognizione di cui all articolo 8 comma 2 della L.R , n. 27, si prevede la riprogrammazione della quota pari a ,82 originariamente disposta per l esecuzione dell intervento di Realizzazione del CSM 24H di Cividale con la conseguente variazione al del piano investimenti 2014 così come sotto evidenziato: Distretto di Cividale: Realizzazione spazi per MMG e PLS: ,00. Il nuovo Distretto di Cividale non dispone attualmente di spazi per l attività di medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. Al fine di consentire l integrazione tra tali attività e la continuità assistenziale, A.D.I e servizi sociali del territorio, è previsto l adeguamento dell area presente al primo piano, originariamente destinata a dialisi e rimasta incompiuta per successivi mutati indirizzi programmatori. Gli interventi edili-impiantistici consistono nella parziale modifica del lay-out distributiva per ricavare n. 7 ambulatori, 2 spazi di attesa ed uno studio medico. Distretto di Cividale: Lavori di sistemazione nuova struttura: ,00. La tormentata vicenda dell appalto dei lavori per la realizzazione del nuovo Distretto ha comportato lo stralcio ed il rinvio ad ulteriori stanziamenti di una serie di sistemazioni, non indispensabili per l immediata funzionalità dell edificio ma comunque necessari per la piena fruibilità tra cui la realizzazione di un parcheggio per i veicoli aziendali, l esecuzione di puntuali opere di finitura. Lavori di adeguamento alle norme di sicurezza delle Sedi Territoriali: ,00 Con i nuovi interventi edili-impiantistici lo stanziamento degli investimenti 2014 passa da ,40 a complessivi ,40 B) ACQUISTI DI BENI MOBILI E TECNOLOGIE Acquisti di rilievo aziendale Si conferma l utilizzo della quota di finanziamento che nell anno 2014 risultava pari a ,00 secondo le destinazioni sotto indicate: 1. Apparecchiature Biomediche: ; 2. Attrezzature Informatiche: ; 3. Altre: ; Il finanziamento iniziale viene incrementato di un ulteriore quota pari a ,80, di cui derivante dalla quota parte utile 2013 da destinare all acquisizione di 1 RMN per il P.O. di S.Daniele e per ,80 per effetto riprogrammazione ex L.R. 27/2012, che viene riservata per l acquisizione di beni mobili e tecnologie. Tale ulteriore quota verrà utilizzata come segue: 56

58 1. Attrezzature biomediche: da destinare per il mantenimento in efficienza e sicurezza del parco tecnologico mediante la sostituzione/integrazione di strumentazioni usurate ed obsolete presso le strutture operative aziendali oltre che per l acquisto di ausili per gli utenti del territorio e di comunicatori per la SLA 2. Attrezzature Informatiche: ,8 per sostituzioni e rinnovo attrezzature informatiche per le strutture territoriali; 3. Altre: per sostituzioni/rinnovo di arredi/attrezzaggi e per consentire l allestimento di nuove attività sanitarie in programma per le Strutture operative aziendali Complessivamente la variazione del piano investimenti 2014 dispone per acquisti di beni mobili di una quota complessiva pari a ,80 così ripartita: 1. Apparecchiature Biomediche: ; 2. Attrezzature Informatiche: ,80; 3. Altre:

59 Piano degli investimenti INTERVENTI EDILI IMPIANTISTICI con fondi a carico dello Stato Importo totale di cui: CCR ril. aziendale Fondi propri Rilievo Aziendale BENI MOBILI E TECNOLOGIE DI RILIEVO AZIENDALE Interventi edili e impiantistici carico Stato Importo totale di cui: CCR ril. aziendale Fondi propri Beni mobili e tecnologie di rilievo aziendale A) Totale fondi Statali - Rilievo Regionale INTERVENTI EDILI IMPIANTISTICI DI RILIEVO REGIONALE (2) Importo totale di cui: Fondi statali CCR ril. regionale Fondi propri Realizzazione di una struttura sanitaria di accoglienza del DSM di Udine 625,2 593,9 31,3 Interventi edili e impiantistici di rilievo regionale 625,2 593,9 31,3 - BENI MOBILI E TECNOLOGIE DI RILIEVO REGIONALE Importo totale di cui: CCR ril. regionale Fondi propri Beni mobili e tecnologie di rilievo regionale B) Totale rilievo regionale 625,2 593,9 31,3 - Importo totale del piano degli investimenti (A+B) 625,2 593,9 31,3 - di cui: Interventi edili e impiantistici - Beni mobili e tecnologie - Elenco delle attrezzature e beni mobili di rilievo (3) aut GR Descrizione attrezzatura Struttura (4) Quantità - - Importo complessivo Copertura finanziaria del piano degli investimenti Importo fondi statali 593,9 CC regionale: quota di rilievo regionale 31,3 Alienazioni Contributo Tesoreria Donazioni Altro Totale: 625,2 Disponibilità complessiva: 625,2 58

60 Piano degli investimenti - Variazioni al INTERVENTI EDILI IMPIANTISTICI DI RILIEVO AZIENDALE Importo totale di cui: CCR ril. aziendale Fondi propri Rilievo Aziendale P.O. di S.Daniele: Adeguamento Pronto Soccorso (quota integrativa) 320,0 Distretto di Udine e sede centrale: adeguamento edificio 18 (rifacimento serramenti) 379,7 Adeguamento normativo sedi Territoriali e direzionali: Distretto di Udine (quota integrativa) 240,0 Adeguamento e messa a norma degli spogliatoi del Dipartimento di Prevenzione 100,0 Riorganizzazione e adeguamento dell'area distrettuale di Codroipo 1 lotto 2.770, ,7 Distretto di Cividale: Realizzazione spazi per MMG e PLS 210,0 Distretto di Cividale: Lavori di sistemazione nuova struttura 190,0 Lavori di adeguamento alle norme di sicurezza delle sedi Territoriali 500, , ,7 BENI MOBILI E TECNOLOGIE DI RILIEVO AZIENDALE Importo totale di cui: CCR ril. aziendale Fondi propri Biomediche 1.291,7 Informatiche 538,9 986, ,9 Altre 686,0 Beni mobili e tecnologie di rilievo aziendale 2.516,6 986, ,9 A) Totale rilievo aziendale 7.226,3 986, ,6 INTERVENTI EDILI IMPIANTISTICI DI RILIEVO REGIONALE Importo totale di cui: CCR ril. regionale Fondi propri Rilievo Regionale BENI MOBILI E TECNOLOGIE DI RILIEVO REGIONALE Interventi edili e impiantistici di rilievo aziendale Importo totale di cui: CCR ril. regionale Fondi propri Beni mobili e tecnologie di rilievo regionale B) Totale rilievo regionale - Importo totale del piano degli investimenti (A+B) 7.226,3 986, ,6 di cui: Interventi edili e impiantistici 4.709,7 Beni mobili e tecnologie 2.516,6 Elenco delle attrezzature e beni mobili di rilievo aut GR Descrizione attrezzatura Struttura Quantità Importo complessivo sì Quota per l'acquisizione RMN p.o.di S. Daniele 1 591,0 Copertura finanziaria del piano degli investimenti mediante finanziamento in conto capitale e risorse proprie Importo CC regionale: quota di rilievo aziendale 986,7 CC regionale: quota di rilievo regionale Fondi statali Risorse proprie: 6.239,6 Alienazioni Contributo Tesoreria Donazioni Altro (Riprogrammazione fondi propri aziendali ex LR 27/2012) 1.901,1 Altro (Riprogrammazione fondi rilievo regionale/aziendale ex LR 27/2012) 3.747,6 quota parte utile ,0 Totale: 7.226,3 Quota 2012 riscatti finali per acquisizioni in leasing Importo Disponibilità complessiva: 7.226,3 59

61 6. La relazione al bilancio preventivo 2015 Il bilancio preventivo 2015 annuale è stato redatto in ottemperanza alle indicazioni ricevute dalla DCSISSePS e secondo le linee regionali per la gestione dell esercizio Il bilancio è stato predisposto secondo il nuovo piano dei conti e secondo gli schemi di bilancio di cui al Titolo II del decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118, come da indicazioni regionali. Sono stati predisposti bilanci diversi, uno per la gestione istituzionale sanitaria, uno per la gestione in delega dell Handicap, uno solo per il 2014 per la cessata gestione in delega della Gestione sociale dell ambito di San Daniele, successivamente sono state effettuate le operazioni di consolidamento e redatto il bilancio dell Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 4 Friuli Centrale (di seguito AAS 4). I bilanci preconsuntivi 2014 esposti nel documento concernono l attività della cessata Azienda per i Servizi Sanitari n. 4 Medio Friuli (di seguito ASS 4), e non costituiscono pertanto parametro di confronto con l anno I bilanci preconsuntivi 2014 sono stati alimentati con il piano dei conti previsto dalla L.R. 49/96, quindi l esposizione secondo gli schemi del D.Lgs. 118/2011 è stata effettuata procedendo alla riclassificazione dei conti, con conseguente ovvia approssimazione di riconversione. GESTIONE SANITA In ottemperanza a quanto previsto dalle linee di gestione del Servizio Sanitario Regionale per l anno 2015 ( DGR. 153/2015) che prevedono che l AAS 4 Friuli Centrale e l AOUD devono già operare secondo il dettato legislativo con modalità unitaria, la ripartizione del finanziamento SSR è stato condiviso secondo la schema di seguito riportato: AZIENDA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA S.M.M. A.S.S. 4 FRIULI CENTRALE TOTALE FINANZIAMENTO INDISTINTO La quota riproporzionata è stata assegnata tenendo conto delle criticità e delle tensioni presenti nel bilancio delle due aziende, che saranno oggetto di attento monitoraggio in corso d anno, con conseguenti possibilità di ridefinizione dell ammontare inizialmente previsto. Ai sensi della L.R. 17/2014 l Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 4 Friuli Centrale nasce dallo scorporo dall ASS 4 delle funzioni relative all Ospedale di San Daniele, al Distretto di San Daniele e al Distretto di Codroipo, transitate all Azienda per i Servizi Sanitari n.3 Alto Friuli Collinare Medio Friuli (di seguito AAS 3). Si segnala che la differenza tra quanto assegnato all area udinese dalla DGR 153/2015 e la quota risultante dallo schema sopra riportato è pari a e corrisponde alla quota RAR trasferita all AAS 3 per il finanziamento del personale transitato in seguito allo scorporo del ramo di azienda sopra richiamato. Per la redazione del bilancio preventivo 2015, per le voci di bilancio non derivanti da indicazioni regionali è stata effettuata un analisi del bilancio preconsuntivo 2014 dell ASS 4 relativamente alle funzioni scorporate, valutando i costi ed i ricavi cessanti secondo diversi parametri: valori derivati dalla Contabilità Analitica (di seguito CoAn) nei casi di imputazioni dirette certe, peso della popolazione, peso del personale transitato, peso delle immobilizzazioni trasferite. 60

62 Nella considerazione della complessità delle operazioni che il perfezionamento della procedura di scorporo richiederà, eventuali operazioni di compensazioni di partite attive e passive e la previsione di ulteriori criteri di scorporo di funzioni e conseguenti ulteriori suddivisioni delle poste di bilancio verrà condivisa con l ASS 3 nel corso dell esercizio RICAVI I contributi regionali e le poste di mobilità regionale ed extraregionale sono state iscritti come da indicazioni regionali e come da accordo sopraccitato con l AOUD. Le entrate proprie sono sostanzialmente riproposte secondo i valori stimati per la chiusura d esercizio 2014, scorporate come sopra descritto. Il valore della voce costi capitalizzati è stato assunto in via provvisoria secondo gli ultimi importi noti, al netto del valore stimato relativamente agli immobili trasferiti. COSTI I costi sono stati iscritti sulla base dei criteri di scorporo sopraccitati e considerando i valori di risparmio derivanti dalle manovre imposte dal rispetto dei vincoli dettati dalle direttive regionali. In particolare, per quanto riguarda la voce Acquisto di beni sanitari, il costo per i farmaci è stato iscritto nel rispetto dei vincoli imposti dalle linee gestionali per la farmaceutica territoriale diretta. L importo previsto, pari ad ,00, comporta la previsione di sensibili risparmi di spesa rispetto all andamento dei costi degli esercizi precedenti. Tale posta necessiterà di costante monitoraggio nell anno Nelle successive fasi infrannuali verrà data rendicontazione delle movimentazioni effettive. Per la farmaceutica convenzionata, il cui vincolo è comprensivo dell aggio per DPC, è stato previsto un ulteriore margine di risparmio derivanti da azioni sui prescrittori, anche per questa voce nelle successive fasi infrannuali si provvederà a monitoraggi e rendicontazioni. Anche per la voce AFIR il costo è stato stimato come da linee gestionali, anche per questa voce di spesa l andamento storico risulta sensibilmente superiore, considerando anche che afferiscono in tale voce di costo acquisti effettuati non da farmacie convenzionate, di cui il vincolo non sembra tener conto. Le poste di mobilità regionale ed extra regionale sono state iscritte come da indicazioni regionali. Il costo per privati accreditati è stato previsto secondo il valore storico degli accessi dei residenti dell AAS 4 presso le strutture private accreditate regionali per prestazioni ambulatoriali e di ricovero. Il personale convenzionato è stato iscritto secondo i parametri delle linee di gestione Per la manovra del personale dipendente si rinvia all apposita sezione del bilancio. Per gli ammortamenti sono stati assunti in via provvisoria gli ultimi valori noti, al netto della stima per gli immobili scorporati. 61

63 Nella voce accantonamento per rischi sono state presuntivamente iscritti i valori stimati per gli introiti derivante dalle sanzioni amministrative di cui all art. 13 del D.Lgs. 81/2008 e per le trattenute del 5% operate sui compensi di libera professione. VINCOLI OPERATIVI Per la farmaceutica ospedaliera il costo stimato in preventivo è stato ridotto del 2% rispetto al preconsuntivo scorporato, Il costo per la farmaceutica territoriale è stata iscritto come da direttive per , includendo in tale voce di spesa la mobilità regionale, la mobilità extraregionale e la distribuzione diretta aziendale. La voce di costo per manutenzione edili ed impiantistiche è stata prevista con valori tendenzialmente pari all anno 2014 (lievemente inferiori), relativamente alle strutture rimaste in carico all AAS 4. Per gli ulteriori vincoli operativi si segnala che gli indicatori aziendali già registrano andamenti in linea o con trend inferiore. RENDICONTO FINANZIARIO Il prospetto è stata elaborato solo per la sezione reddituale della gestione sanità, sono inoltre stati previste le diminuzioni di liquidità conseguenti al completamento nell esercizio 2015 delle operazioni di scorporo citate in premessa. Per ulteriori spiegazioni, si rinvia alle tabelle allegate. 62

64 RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 SERVIZI PER L HANDICAP Il conto economico preventivo 2015 della gestione sociale delegata delle attività, servizi e interventi a favore delle persone disabili (ex L.R. 41/96, art. 6 lett. e f g h) è stato formulato tenendo conto sia dei valori economici storici (proiezione 2014) che della ricaduta economica delle progettualità programmate per il 2015 riguardanti il consolidamento/potenziamento dei servizi attivi. Inoltre a seguito dell applicazione della L.R. 17/2014 Riordino dell assetto istituzionale e organizzativo del Servizio sanitario regionale e norme in materia di programmazione sanitaria e sociosanitaria, il bilancio di previsione 2015 non comprende i costi e ricavi dei servizi per l Handicap e degli utenti facenti parte del Distretto di Codroipo, a seguito del passaggio di tali servizi all Azienda per l Assistenza Sanitaria n.3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli (di seguito A.A.S. n. 3). I dati relativi all esercizio 2014 invece sono comprensivi anche di tali valori. Con riferimento al valore della produzione: l importo 2015 previsto per il contributo regionale per la L.R. 41/96 è pari ad euro , inferiore rispetto a quanto assegnato nel 2014 di euro , quota trasferita all A.A.S. n.3 relativa ai servizi dell area del Codroipese. Il riparto della quota di competenza dei Servizi Delegati per l Handicap è stato effettuato sulla base dell incidenza della popolazione, della superfice del territorio e dei costi della gestione; si prevede una minore assegnazione dei fondi a titolo di definitivo concorso negli oneri derivanti dall istituzione del comparto unico regionale del pubblico impiego di cui alla L.R. 18/2011, art. 13, comma 2, per (dei quali sono stati trasferiti all A.A.S n. 3); relativamente ai contributi da Comuni, il valore determinato è stato ottenuto: considerando l utenza in carico al mese di dicembre 2014 (relativamente ai distretti di Udine, Cividale del Friuli e Tarcento); prevedendo l attivazione di nuovi servizi (per i quali si è in attesa di approvazione da parte della Rappresentanza dei sindaci); mantenendo stabile la quota di servizio e di solidarietà. I contributi così determinati saranno parzialmente coperti attraverso la ridistribuzione degli utili dell esercizio 2013 per un importo di (di cui di competenza degli ambiti territoriali di Udine, Cividale del Friuli e Tarcento e di competenza dell area del Codroipese). I contributi da Provincia, pari ad euro , si riferiscono al saldo dei contributi erogati per le progettualità approvate per l anno 2014, legate al sostegno della domiciliarità (progetti individualizzati, progetto Genitori Scatenati). Nella voce concorsi, recuperi, rimborsi per attività tipiche sono stati indicati i concorsi alla spesa per attività in favore dei disabili da parte dei privati, le quote a carico dei Comuni per l inserimento di propri utenti nei CSRE non situati nel territorio dell A.A.S. n. 4 e il rimborso di sei mensilità di due unità amministrative da parte dell A.A.S. n.3 a seguito degli accordi approvati con Delibera del Direttore Generale n. 577 del 28/11/2014 Approvazione atto ricognitivo ai sensi dei commi 2 e 4 dell'articolo 10 della Legge regionale 16/10/2014 n. 17. I costi della produzione sono stati calcolati tenendo conto dell effetto combinato dell aumento di prezzo (per i beni di consumo), dell aumento dell utenza (secondo il trend storico e programmato) e delle nuove attività che saranno realizzate nel corso dell anno 2015, dedotti i costi non più di competenza dell A.A.S. n

65 Per i costi per i servizi assistenziali a disabili (gestione diretta delle strutture residenziali e dei CSRE) è previsto un incremento di 68 mila euro (confrontando i valori 2015 con i valori 2014 al netto dei servizi situati nel distretto di Codroipo), imputabile all applicazione dei nuovi canoni di assistenza stabiliti nel corso dell anno 2014 a fronte della riorganizzazione di alcuni servizi (in particolare la chiusura del Modulo Residenziale di Codroipo e l apertura di un servizio portineria presso il centro Gravi Gravissimi). Per i restanti servizi economali non sono stati previsti incrementi tariffari. Relativamente alle strutture convenzionate sono stati considerati sia gli adeguamenti tariffari per le convenzioni con il privato sociale (incremento pari alla media dell indice istat mensile 2014 applicato al 25% del valore delle rette pari al 1,009%) sia il valore dei nuovi inserimenti previsti nel L incremento della voce rimborsi-assegni, contributi e altri servizi è pari a circa 181 mila euro (confrontando i valori 2015 con i valori 2014 al netto dei servizi prestati a residenti nel distretto di Codroipo), ed è imputabile prevalentemente all ampliamento delle convenzioni e all adeguamento delle tariffe per l assistenza residenziale e semiresidenziale presso servizi gestiti dal privato sociale operanti al di fuori dell ambito territoriale di competenza (Cooperativa sociale Il Pino di Fossalta di Portograuro, l Associazione Nostro Domani di Maiano, la Casa Carli di Maniago, Villa Pace di Medea, Fondazione Il Giardino di Montagna e presso le strutture gestite dal C.A.M.P.P.) e allo sviluppo di nuove attività nel corso dell anno I costi del personale sono stati calcolati tenendo conto delle variazioni avvenute nel corso del 2014, di quelle programmate per il 2015 e considerando la previsione di assunzione nel corso dell anno di un collaboratore professionale, per il potenziamento del gruppo tecnico, e di tre educatori. 64

66 7. La gestione delegata dei servizi, attività e interventi a favore delle persone disabili 1 Premessa Il 18 dicembre 2014 è stata presentata alla Rappresentanza dei Sindaci una relazione contenente dati di attività relativi al 2014, rappresentativi in modo particolare del processo di riorganizzazione dei centri diurni, le quote per Comune relative all anno 2015 e alcune proposte di sviluppo e riorganizzazione delle attività residenziali e diurne attive sul territorio. Durante l incontro la Rappresentanza, pur approvando le quote per l anno 2015, hanno assunto la decisione di rimandare alla futura Rappresentanza, rappresentativa del nuovo assetto di riforma regionale LR 17/2014, la validazione delle proposte di sviluppo. 2 LR 17/2014 alcune considerazioni Dal 1 gennaio 2015 la nuova Azienda per l assistenza sanitaria nr4 Friuli Centrale, ai sensi della L.R. 41/96 attuativa della L. 104/92, gestisce in delega i servizi diurni e residenziali afferenti ai Comuni del territorio dell ambito di Cividale, Udine e Tarcento, avendo infatti ceduto la gestione delle attività di Codroipo alla nuova AAS3. Si sottolinea che 25 utenti dei 72 di Codroipo continuano ad essere in carico presso i servizi a gestione diretta o convenzionati operanti nel territorio dell AAS4, inoltre in base agli impegni assunti, propedeutici allo scorporo, permane il supporto tecnico e amministrativo dei colleghi dell AAS4 all AAS3. E ancora in fase di definizione la numerosità di figure tecnico-amministrative da trasferire alla nuova AAS3. Si sottolinea come verrà proposta alla Rappresentanza una soluzione organizzativa appropriata anche in considerazione della strategicità, nella valutazione, presa in carico e gestione dei successivi rapporti, della composizione del Gruppo Tecnico di coordinamento dei servizi delegati composto da due assistenti sociali (una a 36ore, l altra a 30 ore) e dal funzionario psicoeducativo. Nel documento di dicembre si evidenziava come fosse importante rinforzare il Gruppo Tecnico per poter meglio rispondere alle sollecitazioni e segnalazioni fornite dai distretti e ambiti e anche dalla necessità di orientare e misurare l operato dei centri diurni e delle comunità esternalizzare. 3 Assetto organizzativo L atto aziendale attuale prevede che il Coordinatore sociosanitario faccia parte della Direzione strategica, concorrendo al governo dell Azienda e al processo di pianificazione e controllo strategico della stessa. In relazione alla delega di attività e di servizi socio-assistenziali da parte degli Enti Locali, il Coordinatore sociosanitario coadiuva il Direttore Generale nella determinazione delle politiche aziendali finalizzate all erogazione delle prestazioni sociali e sociosanitarie, all appropriatezza delle stesse, alla qualità dei servizi ed all accesso alle prestazioni. Il documento presentato il 18 Dicembre 2014 illustrava nel dettaglio la strutturazione dei Servizi Delegati per la disabilità. La modificazione della dotazione organica, operata nel 2012, aveva l obiettivo di definire un modello di gestione a tendere che differenziasse le responsabilità per aree di attività, prevedendo che il potenziato gruppo tecnico svolgesse una funzione di supporto tra le componenti dirigenziali tecniche così come evidenziato nello schema sottostante. 65

67 Al momento, anche a seguito della quiescenza del Dirigente tecnico, tutti i ruoli dirigenziali istituiti risultano vacanti. A febbraio 2013, è istituita una posizione organizzativa alla quale è stata attribuita la referenza progettuale dei servizi aziendali e la direzione della residenza di via Gervasutta. Le Linee di Gestione delle Aziende sanitarie regionali prevedono che l AAS4 e l Azienda ospedaliera Universitaria di Udine redigano, entro il 30 settembre 2015, un accordo a seguito del quale venga predisposto il nuovo atto aziendale. Si ritiene che in quell occasione andrà predisposta una modifica dell attuale organizzazione e della relativa dotazione organica anche in previsione delle future integrazioni tra i servizi amministrativi, validando o modificando il modello gestionale sopradescritto. 4 Situazione personale Nel bilancio di previsione 2014 la rappresentanza dei sindaci aveva approvato l acquisizione di nuove figure educative per potenziare alcuni servizi strategici dedicati all utenza giovane adulta e medio grave, così come l acquisizione della nuova figura del funzionario pscicoeducativo. Tali interventi non sono stati realizzati per effetto della sentenza della Corte Costituzionale dd 27 marzo 2014 nr 54, che ha dichiarato tra l altro l illegittimità costituzionale dell art.1, comma 30 della LR 22/2010 il quale definitiva alcune deroghe all assunzione di personale del comparto enti locali. Parimenti non si è proceduto alla sostituzione di 2 pensionamenti avvenuti nel secondo semestre E recente la delibera della giunta regionale nr2256 del 28 novembre 2014 Ricognizione ai sensi di quanto previsto dall art.4 della LR 12/2014 che nel dispositivo al punto 4 prevede che le disponibilità assunzionali previste dalla vigente normativa per l anno 2014 non vengano intaccate dall utilizzo in compensazione e quindi, possano essere utilizzate dagli enti del sistema integrato, ovviamente nel rispetto dei limiti previsti dalla vigente normativa. E stato chiesto un approfondimento alla Direzione regionale degli enti locali per avere chiarezza sui vincoli assunzionali e verificare se l apertura intravista nella delibera di giunta dia la possibilità di 66

68 ripristinare le due figure educative, ma anche di acquisire la figura del funzionarioo psicoeducativo utile al potenziamento del gruppo tecnico anche in assenza delle figure dirigenziali, proposta già approvata nel 2014 dalla Rappresentanza. La Rappresentanza del 30 marzo 2015 ha approvato l acquisizione a fronte del chiarimento regionale. La normativa vigente, comunque, non concede spazi per il potenziamento tout court degli educatori presenti, pertanto nel corso del 2015 verrà presentata alla Rappresentanza una ulteriore proposta di riorganizzazione di servizi a gestione diretta utile sia al mantenimento dell esistente, alla possibilità di pensare a una quota di ulteriorii inserimentii e alla creazione di ulteriore relazioni con il privato sociale. 5 Prospettive anno 2015 Nei primi mesi del 2015 sonoo stati richiesti ai Distretti i dati di nuove segnalazioni; il prospetto seguente rappresenta l entità del fenomeno. Al dato residenziale va aggiunto il dato dell utenza già in carico presso i centri diurni le cui condizioni di salute o familiari fanno ipotizzare richiestee di comunità. Nel 2014 sono stati realizzate 840 notti di sollievi che se riproporzionate a 365 giorni corrispondo ono a 2 unità di utenti residenziali in più rispetto agli assistiti. Rispetto a quanto enunciato nel documento di dicembre 2014 si è proceduto ad elaborare alcune analisi di dettaglio per l area residenziale in virtù della futura disponibilità delle strutture di via Palestro (struttura aziendale in comodato) e della Comunità il Melograno di Lovaria. 5.1 Ampliamento offerta residenziale Gli obiettivi generali che ci si prefiggere di raggiungere sono i seguenti: Incremento dell offerta residenziale attraverso l ampliamento dei livelli d intensità di sostegno al fine di fornire una più appropriata risposta dal punto di vista qualitativo e quantitativo ai bisogni abitativi dell utenza. Riservare ricettività per i diversi livelli di sostegno rilevati. Allineamento dei servizi ed interventi agli standardd promossi dalla comunità scientifica E stata condotta un analisi dei bisogni della popolazione di utenti già carico ai servizi per le disabilità in riferimento a: indicatori del funzionamento (analisi del comportamento adattivo e abilità funzionali); bisogni di sostegno relativi alle aree di vita quotidiana (applicazione della Support Intesity scale); bisogni sanitarii bisogni motori aspetti psicopatologici e disturbi del comportamento. 67

69 L analisi non considera la popolazione di utenti inseriti nella comunità alloggio di Villa Veroi che risponde a bisogni riferiti ai processi di invecchiamento. Dalla distribuzione si evince una più evidente necessità per servizi a medio-alta intensità. Inoltre si osserva la presenza mediamentee distribuita nei diversi livelli di intensità, di problematiche sanitarie e riferite ai disturbi del comportamento. L apertura del servizio consentirebbe pertanto una nuova e più appropriata distribuzione dell utenza in relazionee ai bisogni emersi. A partire dall analisi degli spazi e dei contesti abitativi delle residenze a disposizione, sarà poi possibile identificare i servizi maggiormentee rispondenti ai seguenti bisogni identificatii come di seguito riportato. BISOGNI DI SOSTEGNO CARATTERISTICHE UTENZA Orario funzionamento SERVIZIO Elevata intensità Elevata intensità assistenzialee in tutti gli ambiti di funzionamento della vita quotidiana. Elevata probabilità di bisogni sanitarii e associazione di 24 h Via Gervasutta 68

70 BISOGNI DI SOSTEGNO Alta intensità Media intensità CARATTERISTICHE UTENZA compromissioni sul funzionamento motorio. Possibile presenza di disturbi del comportamento. Alta intensità di sostegno in diversi ambiti di attività di vita quotidiana. Basso funzionamento nelle diverse aree del comportamento adattivo in conseguenza anche della possibile presenza di problematiche motorie e della presenza di disturbi del comportamento. Media intensità di sostegno nei diversi ambiti di attività della vita quotidiana. Compromissione nelle diverse aree del comportamento adattivo con significativa presenza di disturbi del comportamento correlati ad aspetti psicopatologici. Orario funzionamento SERVIZIO 16/18 h Cividale Si rileva necessità di una programmazione su 16/18 h e una su 24 h? Bassa intensità Bassa intensità assistenziale nelle diverse aree di attività di vita quotidiana. Lieve compromissione del comportamento adattivo con comorbilità psicopatologica e significativa presenza di disturbi comportamentali associati 16/18 h Cussignacco Al momento non sono evidenti richieste di inserimenti in comunità per giovani disabili con basso carico assistenziale. Sarebbe pertanto opportuno dedicare un tempo maggiore alla verifica di esigenze di questa tipologia di utenza, senza perciò precludere la possibilità di attivare con gradualità l offerta dell Associazione Melograno. Si chiede alla Rappresentanza di dedicare la struttura residenziale di via Palestro ad utenza con media-alta intensità e di approvare l apertura della stessa in modo graduale sia attraverso il trasferimento di alcuni ospiti presenti in altre comunità che con l inserimento di nuovi. La Rappresentanza del 30 marzo 2015 ha approvato la soluzione proposta, raccomandando gradualità e confronto con le famiglie interessate ai trasferimenti. Indica di monitorare i bisogni dei giovani adulti. Costo stimato a partire dal mese di settembre è di circa euro per 6/8 utenti inseriti, i Comuni sosterranno un costo pari ad ogni nuovo inserimento; si è provveduto a richiedere alla Regione un finanziamento per l attivazione di un nuovo servizio. Di seguito si elencano le fasi di completamento dei lavori, come da indicazioni dell Ufficio Tecnico_RUP: ultimazione lavori metà aprile; collaudo fine aprile; accatastamento e certificazione energetica fine aprile; agibilità fine giugno. Il servizio approvvigionamenti aziendale ha elaborato un computo metrico per gli arredi della struttura (3 piani, 9 stanze da letto, spazi comuni, elettrodomestici ) pari a euro iva inclusa. Il finanziamento degli arredi era già previsto con utili accantonati. 69

71 5.2 Centri diurni di via Massaua La struttura di via Massaua è un ex scuola di proprietà del Comune di Udine concessa all Azienda sanitaria senza oneri di affitto per 30 anni a fronte dell investimento fatto dalla Rappresentanza dei Sindaci nei lavori di ristrutturazione. Al piano terra è prevista l attivazione di un CSRE per disabili motori, attualmente presenti presso la sede di via Diaz di proprietà della Provincia di Udine. Il contratto prevede che la rescissione può avvenire in qualsiasi momento, con preavviso di 6 mesi. I mq. locati sono tot. 572, 85 (netti), dei quali al P.T. 15,58 (locale tecnico) dal 2013, dopo il rilascio dell'ala est. Il canone mensile dal 1 luglio 2014 è di 1.561,40 (annuo ,80), ridotto del 15% (prima di tale data era mensile 1.836,94 ed annuo ,27). Nel 2015 si prevede di avere un risparmio di euro, mentre nel bilancio 2016 corrisponderà all intero valore dell affitto. Al primo piano potrà essere attivato il centro diurno dedicato a persone con bisogni riferiti ai disturbi dello spettro autistico. L apertura di questo contesto s inserisce all interno di un specifico percorso avviato da anni con alcuni operatori nell attività formativa e professionale riferita all approccio ABA-PECS. E evidente che la struttura dovrà iniziare con gradualità, partendo con il trasferimento di utenza già in carico e agendo sulla progressiva attivazione di percorsi individuali per nuova utenza anche più giovane. Si chiede alla Rappresentanza di approvare l apertura graduale del centro diurno per autistici. La Rappresentanza del 30 marzo 2015 ha approvato l attivazione graduale. Costo stimato a partire dal mese di ottobre è di circa euro per 6 utenti inseriti, i Comuni sosterranno un costo pari ad ogni nuovo inserimento; si è provveduto a richiedere alla Regione un finanziamento per l attivazione di un nuovo servizio. Si valuterà se realizzare il servizio con operatori aziendali o attraverso soggetti esterni. Di seguito si elencano le fasi di completamento dei lavori, come da indicazioni dell Ufficio Tecnico_RUP: ultimazione lavori fine aprile; collaudo luglio (condizionato dalla fornitura del gas); accatastamento e certificazione energetica fine agosto; agibilità fine settembre. Il servizio approvvigionamenti aziendale ha elaborato un computo metrico per gli arredi della struttura (2 distinti CSRE, stanze attività, spazi comuni, elettrodomestici ) pari a euro iva inclusa. Si precisa che l arredo per le cucine è coperto dal finanziamento di ristrutturazione dell immobile. Il finanziamento degli arredi era già previsto con utili accantonati. 5.3 Progettualità diurne privato sociale Il privato sociale negli ultimi mesi del 2014 ha avanzato diverse richieste di attivazione di servizi. Cooperativa Legotecnica propone una sperimentazione di centro diurno flessibile a valenza occupazionale da mettere in relazione con la riorganizzazione del progetto aziendale ATENA. Si provvederà nel corso del 2015 ad elaborare una proposta. Hattiva Lab ha elaborato un progetto per attivare un modulo per utenti senior che potrebbero essere identificati tra gli ex soci lavoratori di Hattiva al momento in totale inattività a causa del fallimento della cooperativa. Il distretto ha segnalato alcuni di queste persone tra quelle a maggiore rischio e necessità di presa in carico. 70

72 Si chiede alla Rappresentanza di approvare l attivazione del modulo. La Rappresentanza del 30 marzo 2015 ha approvato l attivazione, raccomandando di attivare inserimenti anche in altri contesti, se disponibili e appropriati. Costo stimato a partire dal mese di maggio è di circa euro per 5 utenti inseriti, i Comuni sosterranno un costo pari ad ogni nuovo inserimento; si è provveduto a richiedere alla Regione un finanziamento per l attivazione di un nuovo servizio. 6 Nuova contabilità introduzione regole Dlgs 118/2011 Dal 1 gennaio 2015 diventa operativa la nuova contabilità e il relativo piano dei conti introdotto dal Dlgs 118/2011. Il decreto introduce una serie di differenze rispetto alle regole fino ad ora seguite definite dalla LR 49/96, che principalmente si ripercuotono sull utilizzo flessibile degli avanzi di gestione generati negli anni. Da diversi anni il bilancio consuntivo presenta una differenza positiva tra ricavi e costi determinando il cosiddetto avanzo di gestione. Tale importo è sempre stato accantonato e in relazione alle priorità definite dalla Rappresentanza destinato: ad investimenti in conto capitale manutenzioni straordinarie/sicurezza, ristrutturazioni di immobili, acquisto di beni mobili (arredi, pulmini etc) ad abbattere le quote da corrispondere, a fronte di aumento utenza o aumento costi (ad esempio negli ultimi due anni sono stati assegnati euro). La Rappresentanza poi si riservava di decidere ulteriori destinazioni di risorse. Questa logica ha portato nel tempo a sostenere sia interventi edilizi di riqualificazione degli immobili in comodato e/o affitto, che di favorire l acquisto degli arredi necessari per attivare i centri diurni e le comunità. Il Dlg 118/2011 prevede che l eventuale avanzo registrato in un esercizio venga utilizzato in modo prevalente a coprire le perdite di gestione. L orientamento dato dalla Rappresentanza fino ad ora è stato però quello di strutturare un conto economico che non generasse perdite. E necessario pertanto che questa Rappresentanza riconfermi la destinazione fatta in passato degli avanzi di gestione, in modo da registrare correttamente, secondo le nuove regole di bilancio, i valori: cantieri edili in fase di completamento e arredi vari compreso via Massaua( I e II piano) e via Palestro importo complessivo pari ad euro ,57 e di esprimere il proprio orientamento sulla destinazione della parte restante residua pari a ,41 euro a: ,41 euro al mantenimento qualità dei servizi e sviluppo di nuove progettualità (Quote inutilizzate contributi vincolati) euro per investimenti (compreso immobile Zugliano e orto condiviso Agenda 21 CSRE via Laipacco) Rispetto alle quote di contributi non utilizzate dell'anno 2014, il cui valore esatto verrà comunicato con il Bilancio consuntivo, si chiede che vengano registrate alla voce Acconti da Comuni. In sede di approvazione del Bilancio, la Rappresentanza esprimerà i propri intendimenti in merito alla finalizzazione. La Rappresentanza del 30 marzo 2015 ha approvato la proposta sia nel riconfermare la precedente destinazione che la futura. Viene inoltre approvato il progetto dell orto condiviso di via Laipacco_Agenda 21 71

73 7 Obiettivi dei Servizi sociali delegati per la disabilità per l anno 2015 Le linee di intervento sulle quali si intende lavoro sono sintetizzabili nei seguenti punti, poi tradotti in schede obiettivo: Prosecuzione dell utilizzo di strumenti di programmazione secondo il modello di QdV al fine di codificare interventi rispondenti ai bisogni anche rivedendo l organizzazione degli attuali centri diurni con particolare riferimento ai servizi per giovani adulti e a soluzioni alternative ai servizi diurni (moduli occupazionali, progetti d indipendenza) e attivando interventi abilitativi individuali per situazioni complesse ; Risposta ai bisogni di residenzialità crescenti; Ridefinizione delle strategie e modalità di raccordo con i soggetti del privato sociale. Progetto: Programmazione e progetti educativi nei CSRE a gestione diretta Obiettivo aziendale: Prosecuzione presa in carico utenza 2014 Risultato atteso dicembre 2015: Aggiornamento del fascicolo individualizzato dell utenza in carico nei CSRE a gestione diretta entro 30 novembre 2015 Risultato atteso dicembre 2015: Elaborazione del Progetto di vita per almeno il 50% dei casi in carico nei CSRE a gestione diretta entro il 15 dicembre 2015 Risultato atteso dicembre 2015: Elaborazione entro 15 dicembre 2015 della progettazione di servizio (per i CSRE a gestione diretta) per l anno 2016 Azioni e Interventi Compilazione degli strumenti PEI e Fascicolo individualizzato ed invio al funzionario psicoeducativo. Compilazione del Progetto di vita, come da indicazioni del funzionario psicoeducativo e invio allo stesso. Compilazione dello strumento relativo alla progettazione del servizio e invio allo funzionario psicoeducativo. Progetto: Riorganizzazione comunità residenziali a gestione diretta Obiettivo aziendale: Prosecuzione presa in carico utenza 2014 Risultato atteso dicembre 2015: Elaborazione di un progetto di riorganizzazione delle comunità residenziali a gestione diretta entro 30/6/ 2015 Azioni e Interventi Analisi utenza in carico Analisi dei nuovi casi Definizione di un progetto di riorganizzazione Presentazione del progetto di riorganizzazione alla Rappresentanza dei Sindaci Progetto: Rapporti con il privato sociale Obiettivo aziendale: Ridefinizione dei rapporti con il privato sociale alla luce dei bisogni emergenti dell utenza segnalata Risultato atteso dicembre 2015: Elaborazione di una nuova convenzione entro 31/12/2015 Azioni e Interventi Revisione convenzioni attive, analisi punti di forza e debolezza Valutazione dell utenza segnalata Formulazione di una nuova convenzione tipo A queste schede si aggiungerà il lavoro sul modello organizzativo da integrare con il nuovo atto aziendale. 72

74 ALLEGATI: ALLEGATO A - Indicatori dell erogazione dei LEA ALLEGATO B - Piano per il contenimento dei tempi di attesa ALLEGATO C - Documenti di bilancio preventivo annuale 2015 ALLEGATO D - Atti di intesa con i Presidenti delle Assemblee dei sindaci degli ambiti distrettuali 73

75 Indicatori dell erogazione dei LEA Allegato A

76 ALLEGATO A) ALLE LINEE PER LA GESTIONE 2015 Indicatori dell erogazione dei LEA N. Livello di assistenza Definizione Standard Obiettivo 2015 Dato regionale 2014 Situazione ex ASS 4_2013 Situazione ex ASS 4 _ 2014 Situazione AAS 4 _2013 Situazione AAS 4 _2014 Obiettivo 2015 dell'aas 4 1 Prevenzione PREVENZIONE: Copertura vaccinale nei bambini a 24 mesi per ciclo base (3 dosi 95% 1.a Prevenzione Difterite-tetano 95% 92,6% 93,1% 91,1% 90,0% 90,0% 1.b Prevenzione Antipolio 95% 92,2% 92,9% 90,8% 90,9% 90,0% 1.c Prevenzione Antiepatite B 95% 91,7% 92,4% 90,3% 90,6% 90,0% 2 Prevenzione PREVENZIONE: Vaccinazioni raccomandate MPR 90% 83,5% 85,7% 80,1% 79,2% 80,0% 3 Prevenzione PREVENZIONE: Vaccinazione raccomandata contro l influenza nell anziano 70% 48,0% 54,5% 49,8% nd Mantenimento 7 Prevenzione PREVENZIONE: Costo pro-capite assistenza collettiva in ambiente di vita e di lavoro nd nd 8 Prevenzione tutela nei TUTELA DELLA SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO: luoghi di lavoro Percentuale di unità controllate sul totale di unità da controllare 5% 5,1% nd nd Rispetto standard 9 Prevenzione Sanità SANITA' ANIMALE: Animale Percentuale di allevamenti controllati per TBC bovina 98% - nd nd Rispetto standard 10.a 98% Prevenzione Sanità SANITA' ANIMALE: del 20% Animale Percentuale di allevamenti controllati per brucellosi bovina/bufalina degli allevamenti 155,8% nd nd Rispetto standard 10.b Prevenzione Sanità Animale Prevenzione sanità animale Prevenzione salute degli alimenti Prevenzione salute degli alimenti 14 Distrettuale SANITA' ANIMALE: Percentuale di allevamenti controllati per brucellosi ovicaprina SANITA' ANIMALE: Percentuale di aziende ovicaprine controllate (3%) per anagrafe ovicaprina SALUTE DEGLI ALIMENTI: Percentuale dei campioni analizzati su totale dei campioni programmati dal Piano Nazionale Residui SALUTE DEGLI ALIMENTI: Percentuale di unità controllate sul totale delle imprese alimentari registrate DISTRETTUALE: Ospedalizzazione potenzialmente evitabile calcolati con la metodologia sviluppata dall Agenzia statunitense AHRQ per i Prevention Quality Indicators (PQIs): Indicatore complessivo da 14.a a 14.i 98% del 10% dei capi 98% del 3% delle aziende 60,6% nd nd Rispetto standard 117,0% nd nd Rispetto standard 98% 100,0% 100,0% nd Rispetto standard 20% 19,0% 18,8% nd Rispetto standard Somma indicatori 115 (Tasso grezzo x ) 109,8 112,5 Mantenimento/migliorame nto 14.a Distrettuale PQI 3 - Ospedalizzazione per complicanze a lungo termine del diabete 3,2 4,3 14.b Distrettuale PQI 1 - Ospedalizzazione per complicanze a breve termine del diabete 0,7 0,5 14.c Distrettuale PQI 14 - Ospedalizzazione per diabete non controllato 1,3 nd 1,2 nd 14.d Distrettuale PQI 16 - Ospedalizzazione per amputazione degli arti inferiori in pazienti diabetici 2,3 2,7 14.e Distrettuale PQI 5 - Ospedalizzazione per broncopneumopatia cronico-ostruttiva (BPCO) 14,2 14,9 14.f Distrettuale PQI 8 - Ospedalizzazione per insufficienza cardiaca 51,8 52,5 14.g Distrettuale PQI 11 - Ospedalizzazione per polmonite 25,8 25,9 14.h Distrettuale PQI 12 - Ospedalizzazione per infezione delle vie urinarie 9,2 8,8 14.i Distrettuale PQI 15 - Ospedalizzazione per asma 1,3 1,7 15 Distrettuale anziani ASSISTENZA DOMICILIARE: Mantenimento/migliorame 4% 3,0% 2,9% 2,6% Percentuale di anziani 65 anni trattati in ADI con PAI nto ASSISTENZA PRESSO RSA: 16 Distrettuale anziani Numero di posti equivalenti per assistenza in strutture RSA ogni 1000 anziani residenti non 2,0 2,0 2,1 Mantenimento autosufficienti 17 Distrettuale disabili ASSISTENZA AI DISABILI: 0,6 Numero di posti equivalenti residenziali e semiresidenziali in strutture che erogano assistenza ai disabili (x 1.000) ogni 1000 residenti 1,1 nd 1,1 Mantenimento 18 Distrettuale malati HOSPICE: terminali Posti letto attivi in hospice sul totale dei deceduti per tumore (per 100) > 1% 1,2% 1,0% 1,4% Miglioramento 19 FARMACEUTICA: Distrettuale farmaceutica Costo percentuale dell assistenza farmaceutica territoriale (comprensiva della distribuzione diretta e per conto) 11,35 % 13,0% nd nd Miglioramento 20 Distrettuale specialistica 21 Distrettuale salute mentale SPECIALISTICA AMBULATORIALE: Numero prestazioni specialistiche ambulatoriali di risonanza magnetica per 100 residenti (compresa fuga) SALUTE MENTALE: Utenti in carico nei centri di salute mentale per ab. compreso tra 5,1% e 7,5% 10 (x 1.000) 6,2% 6,7% 7,3% Miglioramento 20,2 17,8 17,8 Mantenimento

77 N. Livello di assistenza Definizione Standard Obiettivo 2015 Dato regionale 2014 Situazione ex ASS 4_2013 Situazione ex ASS 4 _ 2014 Situazione AAS 4 _2013 Situazione AAS 4 _2014 Obiettivo 2015 dell'aas 4 Tasso di ospedalizzazione Ospedaliera 138,6 138,0 131,4 Mantenimento (ordinario e diurno) per (x 1.000) 24 Ospedaliera Percentuale di ricoveri con DRG chirurgico in regime ordinario sul totale dei ricoveri ordinari 38% Non pertinente 25 Ospedaliera Rapporto tra i ricoveri attribuiti a DRG ad alto rischio di inappropriatezza (allegato B Patto salute ) e ricoveri attribuiti a DRG non a rischio di inappropriatezza in regime ordinario <= 0,32 IMFR = 0; CC Città Ud = 0,14 Mantenimento 26 Ospedaliera Percentuale parti cesarei 20 % Non pertinente 27 Ospedaliera Percentuale di pazienti (età 65+) con diagnosi principale di frattura anca e femore operati entro 48h in regime ordinario 28 Emergenza Intervallo Allarme - Target dei mezzi di soccorso 70% 8' urbani 20' extraurbani Da cap. 3.2 Prevenzione Prevenzione Adesione al programma di screening della cervice uterina >65% 62,3% 58,2% 55,1% nd media regionale Prevenzione Adesione al programma di screening della mammella >65% 60,5% 60,0% 58,4% nd media regionale Prevenzione Adesione al programma di screening del colon retto => 70% 59,8% 60,3% 58,9% nd media regionale Non pertinente Non pertinente Da cap Insufficienze d'organo e trapianti Cuore 3. Riduzione del tasso di ospedalizzazione per scompenso cardiaco portandolo al di sotto 224 per residenti di anni (valore medio regionale 2013 di fonte Bersaglio) <224 per ,6 nd Miglioramento Pancreas 2. Riduzione del tasso di amputazioni maggiori per diabete portandolo al di sotto di 50 per residenti (valore medio regionale 2013 di 62,79) <50 per ,2 nd Miglioramento Polmone 2. Riduzione del tasso di ospedalizzazione per BPCO portandolo al di sotto del 70 per residenti di anni (valore medio regionale 2013 di 101,5 fonte Bersaglio) <70 per ,9 nd Miglioramento Cap Erogazione dei livelli di assistenza Ospedaliera Ospedaliera Ospedaliera Ospedaliera Ospedaliera 1. Riduzione del numero di ricoveri ordinari medici brevi al di sotto del 15% (valore medio regionale del 2013 del 21,03%) obiettivo valido sia per l età adulta che pediatrica. 2. Riduzione del numero di ricoveri in Day Hospital medico con finalità diagnostica portando la percentuale al di sotto del 30% (valore medio regionale del 2013 del 49,03%) obiettivo valido sia per l età adulta che pediatrica 3. Riduzione della percentuale di ricoveri medici oltre soglia per pazienti >= 65 anni portandola al di sotto del 4% (valore medio regionale di 5,65%) 4. Riduzione della degenza media pre-operatoria per interventi chirurgici programmati al di sotto di 0,9 (valore medio regionale 2013 di 1,05). 5. Riduzione della percentuale di ricoveri ripetuti al di sotto del 5% (valore medio regionale 2013 di 5,69%). <15% <30% <4% IMFR = 0; CC Città Ud = 17,8% IMFR = 17,7%; CC Città Udine= 41,2% IMFR = 13%; CC Città Udine= 2,5% IMFR = 0; CC Città Ud = 25,7% IMFR = 0,4%; CC Città Udine= 36,6% nd Mantenimento/migliorame nto Mantenimento/migliorame nto Diminuzione del Gervasutta <0,9 0,6 nd Mantenimento <5% IMFR = 0; CC Città Ud = 3,63% nd Mantenimento

78 Allegato B Piano annuale integrato per il contenimento dei tempi di attesa Azienda per l Assistenza Sanitaria n 4 Friuli Centrale e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Udine anno

79 Premessa Le Aziende dell Area Vasta Udinese già in sede di applicazione del primo Piano regionale di contenimento dei tempi d attesa (DGR 288 del ) si sono date modalità organizzative e sistemi gestionali comuni al fine di contenere i tempi di attesa e assicurare i volumi programmati relativi alle prestazioni traccianti previste dalla normativa regionale. Il modello organizzativo si è andato consolidando negli anni ed ha permesso di assicurare un raccordo tra le Aziende, migliorare ed uniformare l accesso alle prestazioni specialistiche ambulatoriali, rispettare i tempi massimi d attesa e modulare volumi di attività coerenti con la domanda. Per il 2015, con l entrata in vigore della riforma istituzionale del SSR ed il superamento dell Area Vasta Udinese, il Piano di contenimento dei tempi d attesa viene predisposto in modo integrato tra l AAS 4 Friuli Centrale e l Azienda Ospedaliero-Universitaria di Udine. 1. Consuntivo del Piano di contenimento dei tempi d attesa di Area Vasta Prestazioni traccianti e monitoraggi dei tempi d attesa I monitoraggi eseguiti nelle giornate indice di aprile, luglio e ottobre 2014 hanno evidenziato le seguenti criticità tra le prestazioni traccianti: 1. Aprile 2014: visita endocrinologica; 2. Luglio 2014: visita endocrinologica e urologica, radioterapia; 3. Ottobre 2014: visita endocrinologica e prestazioni di radioterapia; 4. Gennaio 2015: visita endocrinologica e prestazioni di radioterapia Per quanto riguarda le prestazioni di ricovero, i monitoraggi hanno evidenziato alcune criticità per l intervento di endoarteriectomia carotidea e interventi per neoplasia di competenza uro-ginecologica presso l AOUUD. L attività di monitoraggio dei tempi/utenti in attesa per l Area Vasta Udinese ha permesso di identificare nel corso del 2014, oltre alle prestazioni sopra citate, alcune prestazioni potenzialmente critiche per n sedi che assicurano i tempi d attesa e/o n utenti in attesa in AV e in particolare: mammografia, ecografia mammella, RM pelvi/prostata/vescica, RM encefalo e colonna vertebrale, visita ginecologica, visita fisiatrica. Di seguito vengono riportate alcune considerazioni in merito alle prestazioni traccianti che hanno presentato tempi critici in provincia di Udine: 1. Visita endocrinologica: si ribadisce quanto già espresso in precedenti documenti circa l organizzazione dell offerta in provincia di Udine, che è costituita attualmente dalle attività svolte dalla SOC di Endocrinologia e dalla Clinica Medica dell Azienda Ospedaliero-Universitaria di Udine, dalla struttura di Medicina interna dell Ospedale di Palmanova, che nel suo organico annovera specialisti che erogano prestazioni di endocrinologia, e dalle strutture di Medicina interna 2

80 degli altri Ospedali di rete che seguono pazienti con endocrinopatie nella normale prassi clinica ambulatoriale, pur non avendo un offerta strutturata di endocrinologia. Tale assetto organizzativo determina una serie di vincoli che, oltre a non permettere l ampliamento dell offerta, condiziona l efficacia dell utilizzo dei criteri di priorità regionali che sono stati applicati alle agende dell AOUUD, ma, come è evidente dai monitoraggi, non sono in grado comunque di garantire la prestazione nei tempi previsti dalla norma. 2. Visita ginecologica: si sono registrati tempi critici presso le sedi ospedaliere di Udine, Palmanova, Latisana e San Daniele, oltre ai distretti A.S.S. 4. Nel corso dell anno sono stati effettuati degli interventi sulle agende di prenotazione della Medio Friuli per garantire l accesso in tempi contenuti alle pazienti sintomatiche, rispetto alle visite periodiche delle pazienti asintomatiche. 3. Diagnostica della mammella (mammografia ed ecografia della mammella): si sono conclusi i lavori del tavolo tecnico per la definizione dei criteri di accesso e di prenotazione delle prestazioni in oggetto, con la finalità di distinguere i percorsi delle prestazioni ripetute per screening dai primi accessi, per i quali sono stati definiti criteri di priorità condivisi. Il documento è stato adottato dalle Aziende di AV (delibera A.S.S. 4 n. 266 del 4/6/14) e le agende di prenotazione sono in via di adeguamento. Sul versante dei volumi erogati, si nota un calo di attività presso le strutture private accreditate ( ecografie e -558 mammografie). 4. RM encefalo, tronco encefalico e colonna vertebrale: si sono verificate criticità nel rispetto dei tempi d attesa (soprattutto per le priorità brevi), in particolare per effetto della scarsa continuità dell offerta da parte delle strutture private accreditate, che però hanno complessivamente incrementato i volumi erogati di oltre prestazioni. 5. Per l A.S.S. 4: si segnala che, per effetto di una revisione organizzativa delle attività garantite dalla SOC Pneumologia riabilitativa dell I.M.F.R. Gervasutta, è stata progressivamente dismessa l erogazione di prima visita pneumologica presso le sedi distrettuali; si sono rilevate criticità nel garantire i tempi d attesa per visita fisiatrica, in seguito alla sospensione dell attività fisiatrica e riabilitativa presso la CdC Città di Udine. Nell ultimo quadrimestre sono state utilizzate risorse aggiuntive per contenere i tempi e gli utenti in attesa d attesa. Per quanto riguarda i criteri regionali di accesso alle prestazioni ambulatoriali adottati nel corso del 2014, si ricorda che le Aziende dell AV udinese hanno: adottato già nel 2013 ed applicato alle agende di prenotazione i criteri per visita endocrinologica, dermatologica, gastroenterologica ed endoscopia digestiva, applicato, entro 4 mesi dalla formalizzazione regionale, i criteri di priorità per visita orl e ortopedica, aggiornato i propri criteri per visita oculistica e urologica secondo i documenti regionali. Nel corso dell anno è emersa l esigenza, in particolare nell ambito dell A.S.S. 4, di ordinare secondo priorità l accesso alla visita fisiatrica sia in età adulta che pediatrica, in continuità con quanto precedentemente definito per le patologie ad esordio infantile che accedono all I.M.F.R. Gervasutta ed in considerazione delle nuove disposizioni regionali per l accesso alla visita di chirurgia vertebro-midollare. A questo scopo è stato istituito un tavolo di lavoro delle Aziende territoriali (specialisti fisiatri e MMG) che ha predisposto un documento, successivamente presentato ed approvato in una riunione di consenso, adottato dalle Aziende ed in via di applicazione alle agende di prenotazione degli erogatori della provincia di Udine (delibera A.S.S. 4 n.633 del 23/12/2014). Per tutte le nuove adozioni di criteri di accesso alla specialistica ambulatoriale è stata data ampia diffusione ai professionisti interessati (MMG/PLS, specialisti ambulatoriali e ospedalieri) ed è stata aggiornata la raccolta di criteri di priorità di AV pubblicata sui siti. 3

81 Per quanto riguarda gli impegni su volumi di attività che le Aziende dell Area Vasta avevano preso, si rimanda alla tab Altre attività Nel 2014 si sono conclusi i lavori del tavolo tecnico incaricato di definire modalità condivise ed omogenee in AV per la preparazione dei pazienti agli esami con mezzi di contrasto. Il documento è stato sottoposto al parere degli specialisti interessati (radiologi, anestesisti, nefrologi, medici dell Emergenza/ Urgenza) delle strutture pubbliche e private accreditate, dei rappresentanti dei MMG dell Area Vasta Udinese e dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine in una riunione di consenso che si è tenuta nel febbraio Il documento Valutazione e gestione del paziente che necessita di esami radiologici con mezzo di contrasto, formalizzato dalle Aziende (per A.S.S. 4 delibera 160 del 18/04/2014) è stato distribuito ai professionisti interessati ed è progressivamente in via di applicazione alle prassi operative Percorsi di prevenzione, diagnosi, terapia e assistenza (PPDTA) Facendo seguito all attività formativa realizzata nel 2013 a favore di professionisti delle quattro Aziende dell Area Vasta Udinese, propedeutica alla definizione di percorsi di prevenzione, diagnosi, assistenza e terapia (PPDTA), nel 2014 è stato strutturato un progetto interaziendale (supportato da Formazione sul Campo) per la definizione in Area Vasta del PPDTA del paziente colpito da ictus. Il progetto ha coinvolto circa 50 partecipanti di diversi profili professionali e provenienze (medici di PS/AdE, neurologi, fisiatri, MMG, infermieri, fisioterapisti, assistenti sanitari, medici delle Direzioni di Distretto/Ospedale e dei Dipartimenti di Prevenzione), che si sono impegnati per definire il percorso del paziente secondo le evidenze della letteratura e delle LL.GG. I lavori si sono svolti durante tutto l arco del 2014, con tre sedute plenarie (febbraio, giugno e dicembre) e incontri dei tre sottogruppi dedicati all analisi della fase pre-ospedaliera, ospedaliera e territoriale del percorso. Il progetto si è concluso con una riunione di consenso (dicembre 2014) in occasione della quale è stato presentato il documento e sono state raccolte le proposte e osservazioni per l adeguamento delle raccomandazioni alle prassi operative. Il documento "Il Percorso di Prevenzione, Diagnosi, Trattamento e Assistenza del paziente con ictus cerebrale ("stroke")" è stato adottato con delibera del Direttore Generale A.S.S. 4 Medio Friuli in data 24/12/

82 Tabella 1 - Prestazioni ambulatoriali "traccianti" critiche erogate dalle strutture pubbliche e private sintesi 2014 AVUD Prestazione Visita GASTRO- ENTEROLOGICA Visita DERMATOLOGICA Visita ENDO- CRINOLOGICA Visita GINECOLOGICA Mammografia mono e bilaterale Ecografia della mammella mono e bilaterale pubblici Struttura_erogante Anno 2013 Impegno PAL 2014 Anno 2014 Differenza impegno/eroga to ALTO FRIULI MEDIO FRIULI BASSA FRIULANA AZ. OSPED. UNIV. UD Visita GASTROENTEROLOGICA Totale pubblici ALTO FRIULI MEDIO FRIULI BASSA FRIULANA AZ. OSPED. UNIV. UD pubblici Totale privati Visita DERMATOLOGICA Total pubblici AZ. OSPED. UNIV. UD () Visita ENDOCRINOLOGICA Totale pubblici ALTO FRIULI MEDIO FRIULI BASSA FRIULANA AZ. OSPED. UNIV. UD () pubblici Totale privati Visita DERMATOLOGICA Total pubblici ALTO FRIULI MEDIO FRIULI BASSA FRIULANA AZ. OSPED. UNIV. UD pubblici Totale privati Mammografia mono e bilaterale Totale pubblici ALTO FRIULI MEDIO FRIULI BASSA FRIULANA AZ. OSPED. UNIV. UD pubblici Totale privati Ecografia della mammella mono e bilaterale Totale ()solo visite endocrinologiche dato CR () modificato l impegno per un irregolarità nella gestione informatica delle prestazioni (v.comunicazione AOUD prot.2462 del 17/01/2014 alla DCSISSPSF) 5

83 2. Piano integrato per il contenimento dei tempi di attesa di A.A.S. 4 e AOUUD Obiettivo primario della pianificazione 2015 è garantire ai Cittadini l offerta entro i termini cronologici previsti dalla normativa delle prestazioni appropriate in base agli accordi tra professionisti richiedenti ed erogatori. Pertanto, come indicato dalle Linee per la gestione del SSR 2015, l Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 4 Friuli Centrale definisce le attività finalizzate al contenimento dei tempi d attesa in una logica di integrazione con le strutture private presenti nel territorio aziendale e con l Azienda Ospedaliero Universitaria di Udine Modalità di intervento Il governo dei tempi d attesa si avvale di una serie di sistemi operativi che trovano applicazione nella gestione ordinaria delle attività per il contenimento dei tempi e delle liste d attesa: Programmazione condivisa tra le Aziende AAS4 e AOUUD degli impegni in termini di volumi di prestazioni e di attività per una gestione comune dei tempi d attesa; Valutazione dei tempi d attesa, misurati secondo le indicazioni e le scadenze regionali e nazionali (attività istituzionali e ALPI); Monitoraggi dei volumi delle prestazioni identificate come critiche, per verificare l andamento dell erogato, in relazione agli impegni assunti dalle singole Aziende pubbliche e private; Restituzione dei risultati dei monitoraggi alle Direzioni Strategiche e ai Responsabili delle Strutture operative aziendali per gli eventuali interventi correttivi; Relazione con le strutture private accreditate, per l acquisto di prestazioni che rendano il loro contributo complementare all offerta pubblica; Partecipazione ai tavoli regionali per la definizione di nuove classi di priorità; Definizione di priorità cliniche per le prestazioni che registrano un progressivo aumento della domanda e hanno un potenziale tasso di inappropriatezza; Identificazione di modalità uniformi e coerenti tra le diverse Aziende per la prenotazione di prestazioni specialistiche in regime ambulatoriale e condivisione delle agende di prenotazione nel sistema CUP; Attivazione di modalità uniformi di informazione ai cittadini, attraverso i siti aziendali e materiale divulgativo. Per quanto riguarda, invece, la gestione delle situazioni di criticità, le Aziende si sono dotate, già nel corso del 2011, di modalità operative da attuare in caso di: superamento dei limiti di tempo nell erogazione delle prestazioni previste dai documenti di programmazione regionale; eventuale aggiornamento della procedura, nel caso di introduzione di nuove prestazioni da parte della DCS; sospensione dell erogazione delle prestazioni di specialistica ambulatoriale per cause di forza maggiore. 6

84 2.2 Contenuti del Piano per il contenimento dei tempi d attesa 2015 Le prestazioni traccianti e le attività programmate Le Linee per la gestione del SSR anno 2015 confermano che le prestazioni traccianti sono identificate dai documenti regionali, come riportato: le prestazioni già individuate con DGR n. 2384/2010 (Linee per la gestione del SSR per l anno 2011) ai fini dell applicazione dei commi 1 e 2 dell art. 12 della L.R. 7/2009, Diritti in caso di superamento dei limiti di tempo nell erogazione delle prestazioni di visita cardiologica ed ecografia dell addome; le indicazioni contenute nella DGR 1439 del Piano regionale attuativo del Piano nazionale di governo delle liste di attesa per il triennio ; le indicazioni e le prestazioni integrative oggetto di monitoraggio regionale già definite dalla DGR 2358 del (visita radioterapica e prestazioni di radioterapia). Rimane inteso che le prestazioni critiche sono definite come le prestazioni che non hanno rispettato i tempi previsti in uno o più monitoraggi e quelle che a parere delle Aziende segnano delle difficoltà nel rispetto dei tempi, criterio già utilizzato nei documenti di programmazione Pertanto sulla base di quanto riportato nel paragrafo 1 Consuntivo del Piano 2014, si rilevano come critiche le prestazioni di: visita endocrinologica prestazioni di radioterapia visita urologica Sono definite potenzialmente critiche le prestazioni che nel corso dei monitoraggi 2014 hanno registrato dei tempi di attesa sopra la soglia per un numero considerevole di sedi in Area Vasta o per un numero rilevante di utenti in attesa: Visita ginecologica Visita fisiatrica RM encefalo, tronco encefalico e colonna vertebrale Mammografia e ecografia della mammella Considerato che per la visita fisiatrica e la diagnostica della mammella verranno progressivamente applicati i criteri di priorità, precedentemente adottati, alle agende di prenotazione dell AAS 4 e AOUUD, nel corso del 2015 l impegno delle due Aziende sarà rivolto a: 1. assicurare la continuità dell offerta territoriale presso le sedi dell AAS 4 per le prestazioni di ostetricia e ginecologia, attualmente garantita da professionisti transitati all AAS3; 2. assicurare la continuità dell offerta territoriale di visita fisiatrica presso le sedi dell AAS 4 (Distretto di Cividale e Tarcento), attualmente garantita da professionisti transitati all AAS3, con professionisti dell I.M.F.R. Gervasutta; 3. orientare l offerta del privato accreditato verso prestazioni di diagnostica radiologica con profilo di criticità per tempi/utenti in attesa (RM encefalo e colonna vertebrale, ecodoppler TSA) 4. intervenire sull offerta di prestazioni identificate come critiche ai monitoraggi regionali dei tempi d attesa 2015, attraverso la definizione di criteri clinici di accesso in accordo con i professionisti delle discipline interessate e la Medicina generale; 5. procedere, con i professionisti interessati, alla revisione dei contenuti clinici dei criteri di priorità per l accesso alla visita neurologica, anche in considerazione delle intervenute disposizioni in materia di chirurgia vertebro-midollare e del PDTA ictus adottato dalle Aziende nel Per quanto riguarda i volumi che le Aziende si impegnano ad erogare, si rimanda alla tab.2. 7

85 Sedi eroganti IMFR - "Gervasutta" Poliamb.distr. di Udine Poliamb.distr. di Cividale Poliamb.sede Manzano Poliamb.distr. di Tarcento Ospedale di Udine Sede di Gemona Sede di Cividale Sedi eroganti Casa di Cura Città di Udine Friuli Coram Ist.Diagnostica Radiologica Olomed Sanirad SalusAlpeadria Sanitas 2.3 Sedi di erogazione delle prestazioni soggette a monitoraggio per il contenimento dei tempi di attesa AAS4 e AOUUD AAS n. 4 Friuli Centrale AOU Udine Strutture private accreditate Prestazioni traccianti Chemioterapia (erogata in regime ambulatoriale e di ricovero) 1 X 0 Colonscopie (incluso proctosigmoidoscopia e sigmoidoscopia) 2 X X 1 X Diagnostica ecografica del capo e del collo 2 X X 4 X X X X Ecocolodoppler dei TSA 3 X X X 4 X X X X Ecocolodoppler dei vasi periferici 2 X X 5 X X X X X Ecografia addominale 3 X X X 5 X X X X X Ecografia cardiaca 3 X X X 2 X X Ecografia della mammella mono-bilaterale 1 X 5 X X X X X Ecografia morfologica 2 X X 0 Ecografia ostetrico ginecologica 2 X X 2 X X Elettrocardiogramma (escluso per Medicina Sportiva) 4 X X X X 2 X X Elettrocardiogramma da sforzo 1 X 2 X X Elettrocardiogramma dinamico (HOLTER) 2 X X 1 X Elettromiografia semplice [EMG] 3 X X X 0 Esame audiometrico tonale 6 X X X X X X 1 X Esame del fundus oculi 5 X X X X X 0 Esofagogastroduodenoscopie 2 X X 1 X Intervento di cataratta (ambulatoriale e ricovero) 1 X 3 X X X Mammografia mono e bilaterale 1 X 5 X X X X X Radioterapia 1 X 0 RM cervello e tronco encefalico; collo 1 X 3 X X X RM colonna, torace, addome (compresa pelvi, prostata e vescica) 1 X 4 X X X X RM muscoloscheletriche 1 X 5 X X X X X Spirometria globale 2 X X 0 Spirometria semplice (escluso per Medicina Sportiva) 2 X X 0 TC Addome superiore, inferiore, completo 1 X 2 X X TC bacino, arto superiore, arto inferiore 1 X 2 X X TC capo 1 X 3 X X X TC collo, rachide e speco vertebrale 1 X 3 X X X 8

86 Sedi eroganti IMFR - "Gervasutta" Poliamb.distr. di Udine Poliamb.distr. di Cividale Poliamb.sede Manzano Poliamb.distr. di Tarcento Ospedale di Udine Sede di Gemona Sede di Cividale Sedi eroganti Casa di Cura Città di Udine Friuli Coram Ist.Diagnostica Radiologica Olomed Sanirad SalusAlpeadria Sanitas AAS n. 4 Friuli Centrale AOU Udine Strutture private accreditate Prestazioni traccianti TC Torace 1 X 3 X X X Visita cardiologica 4 X X X X 2 X X Visita chirurgia vascolare 2 X X 0 Visita dermatologica 5 X X X X X 1 X Visita endocrinologica 1 X 0 Visita fisiatrica 3 X X X 0 Visita gastroenterologica 1 X 0 Visita ginecologica (Consultori esclusi) 4 X X X X 1 X Visita neurologica (escluso per Medicina Sportiva) 5 X X X X X 0 Visita oculistica 5 X X X X X 3 X X X Visita oncologica 1 X 0 Visita ORL 6 X X X X X X 1 X Visita ortopedica 4 X X X X 1 X Visita pneumologica 2 X X 1 X Visita radioterapica 1 X 0 Visita urologica 2 X X 0 PRESTAZIONI IN REGIME DI RICOVERO (Day Hospital, ordinario, Day Surgery) Biopsia percutanea del fegato 1 X 0 Emorroidectomia 1 X 1 X Riparazione ernia inguinale 2 X X 1 X Tonsillectomia 1 X 1 X Intervento chirurgico per neoplasia maligna di utero 1 X 0 Intervento chirurgico per neoplasia maligna di polmone 1 X 0 Intervento chirurgico per neoplasia maligna di colon 1 X 1 X Intervento chirurgico per neoplasia maligna di mammella 1 X 1 X Intervento chirurgico per neoplasia maligna di prostata 1 X 1 X Intervento chirurgico per neoplasia maligna tumori di pertinenza urologica: rene e vescica 1 X 1 X Endoarteriectomia 1 X 0 Procedure di cardiologia invasiva e cardiochirurgia 1 X 0 Intervento di protesi d'anca 1 X 1 X 9

87 Tabella 2 - Prestazioni ambulatoriali "traccianti" critiche erogate dalle strutture pubbliche e private dell AAS4 e AOUUD: impegni delle Aziende su volumi da erogare nel 2015 Prestazione Struttura_erogante Anno 2013 Anno 2014 Visita ENDO- CRINOLOGICA Impegno PAL/PAO 2015 pubblici AZ. OSPED. UNIV. UD Totale Visita ENDOCRINOLOGICA Visita UROLOGICA pubblici AZ. Ospedaliero-Univ Udine Visita GINECOLOGICA Visita di CHIRURGIA VASCOLARE Totale Visita UROLOGICA pubblici AAS 4 Friuli Centrale AZ. Ospedaliero-Univ Udine pubblici Totale Privati AAS Totale Visita GINECOLOGICA pubblici AZ. Ospedaliero-Univ Udine Totale Visita di CHIRURGIA VASCOLARE Visita FISIATRICA AAS 4 Friuli Centrale RM encefalo, tronco encefalico e colonna vertebrale Totale Visita FISIATRICA AZ. Ospedaliero-Univ Udine Privati AAS Totale RM encefalo, tronco encefalico e colonna vertebrale Ecodoppler TSA AAS 4 Friuli Centrale AZ. Ospedaliero-Univ Udine pubblici Totale Privati AAS Totale Ecodoppler TSA

88 Documenti di bilancio preventivo annuale 2015 Allegato C

89 Conto Economico Importi: Euro A.A.S 4 FRIULI CENTRALE - BILANCIO PREVENTIVO CONSOLIDATO ASS 4 MEDIO FRIULI VARIAZIONE T/T-1 Importo % A) VALORE DELLA PRODUZIONE 1 Contributi d'esercizio ( ) -30,37% a) Contributi in conto esercizio da Regione o Provincia Autonoma per quota F.S. rgionale ( ) -29,87% b) Contributi in c/esercizio extra fondo ( ) -37,23% 1) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati ( ) -38,69% 2) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura ) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura ) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Altro ) Contributi da Aziende sanitarie pubbliche (extra fondo) ) Contributi da altri soggetti pubblici ( ) -31,51% c) Contributi in c/esercizio per ricerca ) Contributi da Ministero della Salute per ricerca corrente ) Contributi da Ministero della Salute per ricerca finalizzata ) Contributi da Regione ed altri soggetti pubblici ) Contributi da privati d) Contributi in c/esercizio - da privati Rettifiche contributi c/esercizio per destinazione ad investimenti Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria ( ) -45,27% a) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - ad aziende sanitarie pubbliche ( ) -34,90% b) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - intramoenia ( ) -82,00% c) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - altro ( ) -46,62% 5 Concorsi, recuperi e rimborsi ( ) -8,12% 6 Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) ( ) -47,52% 7 Quote contributi in c/capitale imputata nell'esercizio ( ) -47,00% 8 Incrementi delle immobilizzazioni per lavori interni Alri ricavi e proventi ( ) -43,74% TOTALE A) ( ) -31,34% B) COSTI DELLA PRODUZIONE 1 Acquisti di beni ( ) -57,91% a) Acquisti di beni sanitari ( ) -58,12% b) Acquisti di beni non sanitari ( ) -54,51% 2 Acquisti di servizi sanitari ( ) -24,03% a) Acquisti servizi sanitari - Medicina di base ( ) -27,40% b) Acquisti servizi sanitari - Farmaceutica ( ) -31,04% c) Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale ( ) -22,41% d) Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa ( ) -27,10% e) Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa ( ) -33,42% f) Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica ( ) -23,91% g) Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera ( ) -22,81% h) Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale ( ) -23,62% i) Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F ,80% j) Acquisto prestazioni termali in convenzione ( ) -36,83% k) Acquisto prestazioni di trasporto sanitario ( ) -46,93% l) Acquisto prestazioni Socio-Sanitarie a rilevanza sanitaria ( ) -16,85% m) Compartecipazione al personale per att. libero-prof. (intramoenia) ( ) -86,93% n) Rimborsi, assegni e contributi sanitari ( ) -62,45% o) Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e sociosanitarie ( ) -41,09% p) Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria ( ) -66,70% q) Costi per differenziale tariffe TUC Acquisti di servizi non sanitari ( ) -41,73% a) Servizi non sanitari ( ) -40,74% b) Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie ( ) -82,11% c) Formazione ( ) -34,93% 4 Manutenzione e riparazione ( ) -39,90% 5 Godimento di beni di terzi ( ) -47,45% 6 Costi del personale ( ) -40,81% a) Personale dirigente medico ( ) -48,04% b) Personale dirigente ruolo sanitario non medico ( ) -22,65% c) Personale comparto ruolo sanitario ( ) -39,79% d) Personale dirigente altri ruoli ( ) -29,92% e) Personale comparto altri ruoli ( ) -37,84% 7 Oneri diversi di gestione ( ) -25,44% 8 Ammortamenti ( ) -47,45% a) Ammortamento immobilizzazioni immateriali (12.690) -47,00% b) Ammortamento dei fabbricati ( ) -47,66% c) Ammortamento delle altre immobilizzazioni materiali ( ) -47,19% 9 Svalutazione delle immobilizzazioni e dei crediti Variazione delle rimanenze a) Variazione delle rimanenze sanitarie b) Variazione delle rimanenze non sanitarie Accantonamenti ( ) -41,18% a) Accantonamenti per rischi ( ) -50,00% b) Accantonamenti per premio operosità (42.311) -25,80% c) Accantonamenti per quote inutilizzate di contributi vincolati d) Altri accantonamenti TOTALE B) ( ) -31,11% DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A-B) ( ) -46,38% C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 1) Interessi attivi e altri proventi finanziari ,00% 2) Interessi passivi e altri oneri finanziari TOTALE C) ,00% D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE 1) Rivalutazioni ) Svalutazioni TOTALE D) E) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 1 Proventi straordinari ( ) -100,00% a) Plusvalenze b) Altri proventi straordinari ( ) -100,00% 2 Oneri straordinari ( ) -100,00% a) Minusvalenze (24.000) -100,00% b) Altri oneri straordinari ( ) -100,00% TOTALE E) ( ) -100,00% RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A - B +-C +-D +-E) ( ) -47,36% Y) IMPOSTE SUL REDDITO D'ESERCIZIO 1) IRAP ( ) -40,71% a) IRAP relativa a personale dipendente ( ) -40,65% b) IRAP relativa a collaboratori e personale assimilato a lavoro dipendente (86.449) -20,95% c) IRAP relativa ad attività di libera professione (intramoenia) ( ) -87,03% d) IRAP relativa ad attività commerciale ) IRES ( ) -47,00% 3) Accantonamento a F.do Imposte (Accertamenti, condoni, ecc.) TOTALE Y) ( ) -40,92% UTILE (PERDITA) DELL'ESERCIZIO ( ) -100,00%

90 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale ACQUISTI DI BENI Acquisti di beni sanitari Prodotti farmaceutici ed emoderivati Medicinali con AIC, ad eccezione di vaccini ed emoderivati di produzione regionale , ,57 BA Medicinali senza AIC , ,16 BA Emoderivati di produzione regionale 0,00 0,00 BA Sangue ed emocomponenti 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) Mobilità intraregionale 0,00 0,00 BA da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche extra Regione) Mobilità extraregionale 0,00 0,00 BA da altri soggetti 0,00 0,00 BA Dispositivi medici 0,00 0, Dispositivi medici , ,41 BA Dispositivi medici impiantabili attivi 776,00 0,00 BA Dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD) , ,58 BA Prodotti dietetici , ,38 BA Materiali per la profilassi (vaccini) ,00 0,00 BA Prodotti chimici ,00 0,00 BA Materiali e prodotti per uso veterinario 9.474,00 0,00 BA Altri beni e prodotti sanitari , ,70 BA Beni e prodotti sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Medicinali con AIC, ad eccezione di vaccini ed emoderivati di produzione regionale 0, , Medicinali senza AIC 0, , Emoderivati di produzione regionale 0,00 0, Dispositivi medici 0, , Dispositivi medici impiantabili attivi 0,00 0, Dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD) 0, , Prodotti dietetici 0, , Materiali per la profilassi (vaccini) 0, , Prodotti chimici 0,00 0, Materiali e prodotti per uso veterinario 0, , Altri beni e prodotti sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, , Acquisti di beni non sanitari 0,00 0, Prodotti alimentari , ,00 BA Materiali di guardaroba, di pulizia e di convivenza in genere , ,00 BA Combustibili, carburanti e lubrificanti , ,00 BA Supporti informatici e cancelleria 0,00 0,00 BA Cancelleria e stampati , , Materiali di consumo per l'informatica , , Materiale didattico, audiovisivo e fotografico 9.000, , Materiale per la manutenzione 0,00 0,00 BA Materiali ed accessori per beni sanitari 8.458, , Materiali ed accessori per beni non sanitari , , Altri beni e prodotti non sanitari , ,95 BA Beni e prodotti non sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Prodotti alimentari 0,00 0, Materiali di guardaroba, di pulizia e di convivenza in genere 0, , Combustibili, carburanti e lubrificanti 0,00 0, Supporti informatici e cancelleria 0, , Materiale per la manutenzione 0, , Altri beni e prodotti non sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, , ACQUISTI DI SERVIZI 0,00 0, Acquisti servizi sanitari 0,00 0, Acquisti servizi sanitari per medicina di base 0,00 0, da convenzione 0,00 0, Costi per assistenza MMG 0,00 0,00 BA Quota capitaria nazionale , , Compensi da fondo ponderazione , , Compensi da fondo qualità dell'assistenza , , Compensi da fondo quota capitaria regionale , , Compensi extra derivanti da accordi nazionali , , Compensi da accordi regionali , , Compensi da accordi aziendali , , Premi assicurativi malattia , , Formazione , , Altre competenze 2.864, , Oneri sociali , , Costi per assistenza PLS 0,00 0,00 BA Quota capitaria nazionale , , Compensi da fondo ponderazione , , Compensi da fondo qualità dell'assistenza , , Compensi da fondo quota capitaria regionale , , Compensi extra derivanti da accordi nazionali , , Compensi da accordi regionali , , Compensi da accordi aziendali 716, , Premi assicurativi malattia 0,00 0, Formazione 5.370, , Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali , , Costi per assistenza Continuità assistenziale 0,00 0,00 BA Compensi fissi Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna , , Compensi fissi Conv. per emergenza sanitaria territoriale 0,00 0, Compensi fissi Conv. per ass. guardia medica turistica 0,00 0, Compensi da accordi regionali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna , , Compensi da accordi regionali Conv. per emergenza sanitaria territoriale 0,00 0, Compensi da accordi aziendali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna , ,00 2 / 16

91 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Compensi da accordi aziendali Conv. per emergenza sanitaria territoriale 0,00 0, Altri compensi 0,00 0, Premi assicurativi malattia Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 9.308, , Premi assicurativi malattia Conv. per emergenza sanitaria territoriale 0,00 0, Premi assicurativi malattia Conv. per ass. guardia medica turistica 0,00 0, Oneri sociali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna , , Oneri sociali Conv. per emergenza sanitaria territoriale 0,00 0, Oneri sociali Conv. per ass. guardia medica turistica 0,00 0, Altro (medicina dei servizi, psicologi, medici 118, ecc) 0,00 0,00 BA Compensi fissi , , Compensi da fondo ponderazione , , Compensi extra derivanti da accordi nazionali , , Compensi da accordi regionali 9.000, , Compensi da accordi aziendali 0,00 0, Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali , , Medicina fiscale , , da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale 0,00 0,00 BA da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche Extraregione) - Mobilità extraregionale , ,00 BA Acquisti servizi sanitari per farmaceutica 0,00 0, da convenzione 0,00 0,00 BA Prodotti farmaceutici e galenici , , Contributi farmacie rurali ed Enpaf , , da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione)- Mobilità intraregionale 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) , ,00 BA Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche regionali , , Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche regionali fatturate , , da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche extraregione in compensazione , , Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche extraregione fatturate , , da privato - Medici SUMAI 0,00 0,00 BA Compensi fissi , , Compendi da fondo ponderazione , , Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0,00 0, Compensi da accordi regionali , , Compensi da accordi aziendali 3.000, , Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali , , da privato 0,00 0, Servizi sanitari per assistenza specialistica da IRCCS privati e Policlinici privati 0,00 0,00 BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da Ospedali Classificati privati 0,00 0,00 BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da Case di Cura private , ,00 BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da altri privati , ,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) , ,00 BA Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) non soggetti a compensazione 0,00 0,00 BA da privato (intraregionale) 0,00 0,00 BA Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime di ricovero , , Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime ambulatoriale , , da privato (extraregionale) 0,00 0,00 BA Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime di ricovero , , Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime ambulatoriale , , Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA da privato - AFIR 0,00 0,00 BA AFIR farmacie convenzionate , , Fornitura ausilii per incontinenti , , Ossigeno terapia domiciliare , , AFIR altro , , Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA da privato 0,00 0,00 BA Assist. Protesica indiretta art. 26, c. 3 L. 833/78 e DM 2/3/ , , Servizio supporto gestione assistenza protesica 0,00 0, Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA Acquisto di prestazioni in regime di ricovero (DRG) regionali , , Acquisto di prestazioni fatturate in regime di ricovero regionali 0, , da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA Acquisto di prestazioni in regime di ricovero (DRG) extra regionali , , Acquisto di prestazioni fatturate in regime di ricovero extra regionali , , da privato 0,00 0, Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da IRCCS privati e Policlinici privati 0,00 0,00 BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da Ospedali Classificati privati 0,00 0,00 BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da Case di Cura private , ,00 BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da altri privati 0,00 0,00 BA / 16

92 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) , ,00 BA Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) - non soggette a compensazione 0,00 0,00 BA da privato (intraregionale) , ,00 BA da privato (extraregionale) , ,00 BA Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale 0,00 0,00 BA Rimborso costo farmaci , , Servizio di distribuzione 0,00 0, da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) , ,00 BA da privato (intraregionale) 0,00 0,00 BA Compenso distribuzione per conto (DPC) , , Altro 0,00 0, da privato (extraregionale) 0,00 0,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) 0,00 0,00 BA Acquisto prestazioni termali in convenzione 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale 0,00 0,00 BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) , ,00 BA da privato , ,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) 0,00 0,00 BA Acquisto prestazioni di trasporto sanitario 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale 0,00 0,00 BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) 0,00 0,00 BA da pubblico (Extraregione) , ,00 BA da privato 0,00 0,00 BA Trasporti primari (emergenza) , , Trasporti secondari , , Elisoccorso 0,00 0, Trasporti nefropatici , , Acquisto prestazioni Socio-Sanitarie a rilevanza sanitaria 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale 0,00 0,00 BA da pubblico (altri soggetti pubblici della Regione) 0,00 0,00 BA RSA esterne , , Rimborso per assistenza sanitaria in strutture residenziali e semi residenziali per anziani , , Abbattimento rette anziani non autosufficienti , , Altre prestazioni da pubblico (altri soggetti pubblici della Regione) 0,00 0, da pubblico (Extraregione) non soggette a compensazione 0,00 0,00 BA da privato (intraregionale) 0,00 0,00 BA Conv. per ass. ostetrica ed infermieristica 0,00 0, Conv. per ass. domiciliare -ADI , , RSA esterne 0,00 0, Rimborso per assistenza sanitaria in strutture residenziali e semi residenziali per anziani , , Abbattimento rette anziani non autosufficienti , , Assist. riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per tossicodipendenti , , Convenzioni per attività di consultorio familiare , , Altre prestazioni da privato (intraregionale) , , da privato (extraregionale) 0,00 0,00 BA Assist. riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per tossicodipendenti 0,00 0, Altre prestazioni da privato (extraregionale) ,00 0, Compartecipazione al personale per att. libero-prof. (intramoenia) 0,00 0, Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Area ospedaliera 0, ,00 BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia- Area specialistica , ,00 BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Area sanità pubblica , ,00 BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex Art ) 0,00 0,00 BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica e veterinaria , , Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro 0,00 0, Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex Art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica e veterinaria 0, , Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro 0,00 0, Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro 0,00 0,00 BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo professionale , , Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo tecnico 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo amministrativo 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo sanitario 5.398, , Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo professionale 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo tecnico 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo amministrativo 0,00 0, Personale di supporto diretto e indiretto 0,00 0, Quota di perequazione 0,00 0, Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro 0,00 0,00 4 / 16

93 Livello Importo anno Importo anno CODICE VOCE ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO I II III IV V VI ASS4 CE Ministeriale Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro 0,00 0, Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo professionale 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo tecnico 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo amministrativo 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo sanitario 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo professionale 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo tecnico 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo amministrativo 0,00 0, Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro 0,00 0, Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro 0,00 0, Rimborsi, assegni e contributi sanitari 0,00 0, Contributi ad associazioni di volontariato , ,00 BA Rimborsi per cure all'estero 0,00 0,00 BA Contributi a società partecipate e/o enti dipendenti della Regione 0,00 0,00 BA Contributo Legge 210/ ,00 0,00 BA Altri rimborsi, assegni e contributi 0,00 0,00 BA Rimborsi per ricoveri in Italia 0,00 0, Rimborsi per altra assistenza sanitaria , , Contributi ai nefropatici 0,00 0, Contributi ai donatori di sangue lavoratori 2.000, , Altri contributi agli assistiti , , Altri contributi per attività socio - assistenziale 0, , Contributi ad enti , , Rimborsi per responsabilità civile , , Rimborsi per attività delegate della Regione 0,00 0, Altri rimborsi, assegni e contributi 0, , Rimborsi, assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Rimborsi per attività delegate della Regione 0,00 0, Altri rimborsi, assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0, Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e sociosanitarie 0,00 0, Consulenze sanitarie e sociosan. da Aziende sanitarie pubbliche della Regione , ,00 BA Consulenze sanitarie e sociosanit. da terzi - Altri soggetti pubblici 0,00 0,00 BA Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e socios. da privato 0,00 0, Consulenze sanitarie da privato - articolo 55, comma 2, CCNL 8 giugno ,00 0,00 BA Altre consulenze sanitarie e sociosanitarie da privato 0,00 0,00 BA Compensi diretti per prestazioni aggiuntive al personale del comparto 0,00 0, Consulenze sanitarie e sociosanitarie da privati 0,00 0, Oneri sociali su consulenze sanitarie e sociosanitarie da privato 0,00 0, Collaborazioni coordinate e continuative sanitarie e socios. da privato 0,00 0,00 BA Personale esterno con contratto di diritto privato - area sanitaria 0,00 0, Costo contrattisti - area sanitaria , , Costo contrattisti - ricerca corrente 0,00 0, Costo contrattisti - ricerca finalizzata 0,00 0, Indennità a personale universitario - area sanitaria 0,00 0,00 BA Indennità personale universitario (De Maria) 0,00 0, Oneri sociali 0,00 0, Lavoro interinale - area sanitaria , ,00 BA Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0,00 0,00 BA Costo del personale tirocinante - area sanitaria 0,00 0, Costo borsisti - area sanitaria 0,00 0, Costo borsisti - ricerca corrente 0,00 0, Costo borsisti - ricerca finalizzata 0,00 0, Indennità per commissioni sanitarie , , Compensi ai docenti , , Assegni studio agli allievi 0,00 0, Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0,00 0, Oneri sociali su altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0,00 0, Rimborso oneri stipendiali del personale sanitario in comando 0,00 0, Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da Regioni, soggetti pubblici e da Università 0, ,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da aziende di altre Regioni (Extraregione) 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria 0,00 0, Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico - Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico - Altri soggetti pubblici della Regione 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari da privato 0,00 0,00 BA Compensi per sperimentazioni cliniche , , Altri servizi sanitari da privato , , Costi per servizi sanitari - Mobilità internazionale passiva 0,00 0,00 BA Costi per differenziale tariffe TUC 0,00 0,00 BA Acquisti di servizi non sanitari 0,00 0, Servizi non sanitari 0,00 0, Lavanderia , ,00 BA Pulizia , ,00 BA Mensa , ,00 BA Riscaldamento , ,00 BA Servizi di assistenza informatica 0,00 0,00 BA Servizio informatico sanitario regionale (SISR) 0,00 0, Elaborazione ricette prescrizioni , ,00 5 / 16

94 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Altri servizi di assistenza informatica 0,00 0, Servizi trasporti (non sanitari) , ,00 BA Smaltimento rifiuti , ,00 BA Utenze telefoniche 0,00 0,00 BA Spese telefoniche , , Internet 0,00 0, Utenze elettricità , ,00 BA Altre utenze 0,00 0,00 BA Acqua , , Gas , , Canoni radiotelevisivi 5.522, , Banche dati 0,00 0, Altre utenze 0,00 0, Premi di assicurazione 0,00 0, Premi di assicurazione - R.C. Professionale 0,00 0,00 BA Premi di assicurazione - Altri premi assicurativi , ,00 BA Altri servizi non sanitari 0,00 0, Altri servizi non sanitari da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) , ,00 BA Altri servizi non sanitari da altri soggetti pubblici 0,00 0,00 BA Altri servizi non sanitari da pubblico 0,00 0, Altri servizi socio - assistenziali da pubblico 0,00 0, Altri servizi non sanitari da privato 0,00 0,00 BA Servizi di vigilanza , , Servizi religiosi , , Spese bancarie 8.000, , Spese di incasso 0,00 0, Spese di rappresentanza 0,00 0, Pubblicità e inserzioni , , Altre spese legali , , Spese postali , , Bolli e marche 6.000, , Abbonamenti e riviste , , Altre spese generali e amministrative , , Rimborsi spese personale dipendente 0,00 250, Altri rimborsi spese 0,00 0, Altri servizi socio - assistenziali da privato , , Altri servizi non sanitari da privato , , Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie 0,00 0, Consulenze non sanitarie da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Consulenze non sanitarie da Terzi - Altri soggetti pubblici 0,00 0,00 BA Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie da privato 0,00 0, Consulenze non sanitarie da privato 0,00 0,00 BA Consulenze fiscali , , Consulenze amministrative 0,00 0, Consulenze tecniche 3.000, , Consulenze legali 0,00 0, Altre consulenze non sanitarie da privato 0,00 0, Collaborazioni coordinate e continuative non sanitarie da privato , ,00 BA Indennità a personale universitario - area non sanitaria 0,00 0,00 BA Lavoro interinale - area non sanitaria , ,00 BA Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area non sanitaria 0,00 0,00 BA Costo del personale tirocinante - area non sanitaria 0,00 0, Personale esterno con contratto di diritto privato - area non sanitaria , , Costo borsisti - area non sanitaria 0,00 0, Indennità per commissioni non sanitarie 5.000, , Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area non sanitaria 0,00 0, Rimborso oneri stipendiali del personale non sanitario in comando 0,00 0, Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da Aziende sanitarie pubbliche della Regione , ,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da Regione, soggetti pubblici e da Università 0, ,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da aziende di altre Regioni (Extraregione) 0,00 0,00 BA Formazione (esternalizzata e non) 0,00 0, Formazione (esternalizzata e non) da pubblico , ,00 BA Formazione (esternalizzata e non) da privato , ,00 BA Manutenzione e riparazione (ordinaria esternalizzata) 0,00 0, Manutenzione e riparazione ai fabbricati e loro pertinenze , ,00 BA Manutenzione e riparazione agli impianti e macchinari 0,00 0,00 BA Impianti di trasmissione dati e telefonia , , Impiantistica varia , , Altre manutenzione e riparazione agli impianti e macchinari 0,00 0, Manutenzione e riparazione alle attrezzature sanitarie e scientifiche , ,00 BA Manutenzione e riparazione ai mobili e arredi , ,00 BA Manutenzione e riparazione agli automezzi , ,00 BA Altre manutenzioni e riparazioni 0,00 0,00 BA Attrezzature informatiche , , Software , , Altre manutenzioni e riparazioni , , Manutenzioni e riparazioni da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Godimento di beni di terzi 0,00 0, Fitti passivi 0,00 0,00 BA Locazioni passive , , Spese condominiali , , Canoni di noleggio 0,00 0, Canoni di noleggio - area sanitaria , ,00 BA Canoni di noleggio - area non sanitaria 0,00 0,00 BA / 16

95 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Canoni hardware e software , , Canoni fotocopiatrici , , Canoni noleggio automezzi 0,00 0, Canoni noleggio altro 0,00 0, Canoni di leasing 0,00 0, Canoni di leasing - area sanitaria 0,00 0,00 BA Canoni di leasing operativo 0,00 0, Canoni di leasing finanziario , , Canoni di leasing - area non sanitaria 0,00 0,00 BA Canoni di leasing operativo 0,00 0, Canoni di leasing finanziario 0,00 0, Locazioni e noleggi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Personale del ruolo sanitario 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo sanitario 0,00 0, Costo del personale dirigente medico 0,00 0, Costo del personale dirigente medico - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione ,00 0, Indennità di risultato: 0,00 0, Indennità di risultato Dirigenza medica e veterinaria ,00 0, Indennità di risultato Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Altro trattamento accessorio: 0,00 0, Competenze accessorie Dirigenza medica e veterinaria ,00 0, Competenze accessorie Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze Dirigenza medica e veterinaria ,00 0, Altre competenze Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione: 0,00 0, Oneri sociali Dirigenza medica e veterinaria ,00 0, Oneri sociali Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Costo del personale dirigente medico - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione ,00 0, Indennità di risultato: 0,00 0, Indennità di risultato Dirigenza medica e veterinaria 5.386,00 0, Indennità di risultato Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Altro trattamento accessorio: 0,00 0, Competenze accessorie Dirigenza medica e veterinaria 2.012,00 0, Competenze accessorie Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze Dirigenza medica e veterinaria 1.000,00 0, Altre competenze Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione: 0,00 0, Oneri sociali Dirigenza medica e veterinaria ,00 0, Oneri sociali Dirigenza medica universitaria 0,00 0, Costo del personale dirigente medico - altro 0,00 0,00 BA Costo del personale dirigente non medico 0,00 0, Costo del personale dirigente non medico - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione ,00 0, Indennità di risultato ,00 0, Altro trattamento accessorio ,00 0, Altri oneri per il personale personale dirigente non medico: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze personale dirigente non medico 9.126,00 0, Oneri sociali su retribuzione ,00 0, Costo del personale dirigente non medico - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale personale dirigente non medico: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze personale dirigente non medico 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente medico - altro 0,00 0,00 BA Costo del personale comparto ruolo sanitario 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo sanitario - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario ,00 0, Indennità personale ,00 0, Retribuzione per produttività personale ,00 0, Altro trattamento accessorio ,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0,00 15 Altri oneri per il personale ,00 0, Oneri sociali su retribuzione ,00 0, Costo del personale comparto ruolo sanitario - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario 500,00 0,00 7 / 16

96 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Indennità personale 5.599,00 0, Retribuzione per produttività personale 7.070,00 0, Altro trattamento accessorio ,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione ,00 0, Costo del personale comparto ruolo sanitario - altro 0,00 0,00 BA Personale del ruolo professionale 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo professionale 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo professionale - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione ,00 0, Indennità di risultato ,00 0, Altro trattamento accessorio 2.727,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze personale dirigente ruolo professionale 819,00 0, Oneri sociali su retribuzione ,00 0, Costo del personale dirigente ruolo professionale - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, , Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze personale dirigente ruolo professionale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo professionale - altro 0,00 0,00 BA Costo del personale comparto ruolo professionale 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo professionale - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Straordinario 0,00 0, Indennità personale 0,00 0, Retribuzione per produttività personale 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo professionale - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Straordinario 0,00 0, Indennità personale 0,00 0, Retribuzione per produttività personale 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo professionale - altro 0,00 0,00 BA Personale del ruolo tecnico 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo tecnico 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo tecnico - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione 7.801,00 0, Indennità di risultato ,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze personale dirigente ruolo tecnico 468,00 0, Oneri sociali su retribuzione ,00 0, Costo del personale dirigente ruolo tecnico - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze personale dirigente ruolo tecnico 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo tecnico - altro 0,00 0,00 BA Costo del personale comparto ruolo tecnico 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo tecnico - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario ,00 0, Indennità personale ,00 0, Retribuzione per produttività personale ,00 0, Altro trattamento accessorio ,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altri oneri per il personale 7.650,00 0, Oneri sociali su retribuzione ,00 0,00 8 / 16

97 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Costo del personale comparto ruolo tecnico - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, , Straordinario 0,00 0, Indennità personale 0,00 0, Retribuzione per produttività personale 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo tecnico - altro 0,00 0,00 BA Personale del ruolo amministrativo 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo amministrativo 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione ,00 0, Indennità di risultato ,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze personale dirigente ruolo amministrativo 1.287,00 0, Oneri sociali su retribuzione ,00 0, Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altre competenze personale dirigente ruolo amministrativo 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - altro 0,00 0,00 BA Costo del personale comparto ruolo amministrativo 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo amministrativo - tempo indeterminato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario ,00 0, Indennità personale ,00 0, Retribuzione per produttività personale ,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altri oneri per il personale 7.650,00 0, Oneri sociali su retribuzione ,00 0, Costo del personale comparto ruolo amministrativo - tempo determinato 0,00 0,00 BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, , Straordinario 0,00 0, Indennità personale 0,00 0, Retribuzione per produttività personale 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: 0,00 0, Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 0,00 0, Accantonamento ai fondi integrativi pensione 0,00 0, Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo amministrativo - altro 0,00 0,00 BA Oneri diversi di gestione 0,00 0, Imposte e tasse (escluso IRAP e IRES) 0,00 0,00 BA Imposte di registro 7.000, , Imposte di bollo , , Tasse di concessione governative 0,00 0, Imposte comunali , , Tasse di circolazione automezzi , , Permessi di transito e sosta 0,00 0, Imposte e tasse diverse , , Perdite su crediti 0,00 0,00 BA Altri oneri diversi di gestione 0,00 0, Indennità, rimborso spese e oneri sociali per gli Organi Direttivi e Collegio Sindacale 0,00 0,00 BA Compensi agli organi direttivi e di indirizzo 0,00 0, Indennità , , Oneri sociali , , Altri compensi Organi direttivi e di indirizzo 0,00 0, Compensi al collegio sindacale 0,00 0, Indennità , , Oneri sociali 0,00 0, Altri compensi Collegio sindacale 0,00 0, Compensi ad altri organismi 0,00 0, Indennità 0,00 0, Oneri sociali 0,00 0, Altri compensi ad altri organismi 0,00 0, Altri oneri diversi di gestione 0,00 0,00 BA Premi di assicurazione personale dipendente 0,00 0,00 9 / 16

98 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Contravvenzioni e sanzioni amministrative 0,00 0, Altri oneri diversi di gestione 0,00 0, Ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali 0,00 0,00 BA Ammortamento Costi di impianto e ampliamento 0,00 0, Ammortamento Costi di ricerca, sviluppo 0,00 0, Ammortamento Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno derivanti dall'attività di ricerca , , Ammortamento Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno altro 0,00 0, Ammortamento Concessioni, licenze, marchi e diritti simili 0,00 0, Ammortamento Migliorie su beni di terzi 0,00 0, Ammortamento Pubblicità 0,00 0, Ammortamento altre immobilizzazioni immateriali 0,00 0, Ammortamenti delle immobilizzazioni materiali 0,00 0, Ammortamento dei fabbricati 0,00 0, Ammortamenti fabbricati non strumentali (disponibili) , ,00 BA Ammortamenti fabbricati strumentali (indisponibili) , ,00 BA Ammortamenti delle altre immobilizzazioni materiali 0,00 0,00 BA Ammortamento Impianti e macchinari , , Ammortamento Attrezzature sanitarie e scientifiche , , Ammortamento mobili e arredi , , Ammortamento automezzi , , Ammortamento altre immobilizzazioni materiali , , Svalutazione delle immobilizzazioni e dei crediti 0,00 0, Svalutazione delle immobilizzazioni immateriali e materiali 0,00 0,00 BA Svalutazione delle immobilizzazioni immateriali 0,00 0, Svalutazione costi di impianto e di ampliamento 0,00 0, Svalutazione costi di ricerca e sviluppo 0,00 0, Svalutazione diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno 0,00 0, Svalutazione altre immobilizzazioni immateriali 0,00 0, Svalutazione delle immobilizzazioni materiali 0,00 0, Svalutazione terreni disponibili 0,00 0, Svalutazione terreni indisponibili 0,00 0, Svalutazione fabbricati disponibili 0,00 0, Svalutazione fabbricati indisponibili 0,00 0, Svalutazione impianti e macchinari 0,00 0, Svalutazione attrezzature sanitarie e scientifiche 0,00 0, Svalutazione mobili e arredi 0,00 0, Svalutazione automezzi 0,00 0, Svalutazione oggetti d'arte 0,00 0, Svalutazione altre immobilizzazioni materiali 0,00 0, Svalutazione dei crediti 0,00 0,00 BA Svalutazione Crediti finanziari v/stato 0,00 0, Svalutazione Crediti finanziari v/regione 0,00 0, Svalutazione Crediti finanziari v/partecipate 0,00 0, Svalutazione Crediti finanziari v/altri 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - Integrazione a norma del D.L.vo 56/2000 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - FSN 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per mobilità attiva extraregionale 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per mobilità attiva internazionale 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per acconto quota fabbisogno sanitario regionale standard 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - altro 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per finanziamenti per investimenti 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per ricerca corrente - Ministero della Salute 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per ricerca finalizzata - Ministero della Salute 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per ricerca - altre Amministrazioni centrali 0,00 0, Svalutazione Crediti v/stato per ricerca - finanziamenti per investimenti 0,00 0, Svalutazione Crediti v/prefetture 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - IRAP 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - Addizionale IRPEF 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per quota FSR 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per mobilità attiva intraregionale 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per mobilità attiva extraregionale 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per acconto quota FSR 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamento sanitario aggiuntivo co 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamento sanitario aggiuntivo co 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - altro 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ricerca 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamenti per investimenti 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per incremento fondo dotazione 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ripiano perdite 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione per copertura debiti al 31/12/2005 0,00 0, Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ricostituzione risorse da investimenti 0,00 0, Svalutazione Crediti v/comuni 0,00 0, Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per mobilità in compensazion 0,00 0, Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per mobilità non in compensa 0,00 0, Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per altre prestazioni 0,00 0, Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - acconto quota FSR da distribu 0,00 0, Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche Extraregione 0,00 0, Svalutazione Crediti v/enti regionali 0,00 0, Svalutazione Crediti v/sperimentazioni gestionali 0,00 0, Svalutazione Crediti v/altre partecipate 0,00 0,00 10 / 16

99 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Svalutazione Crediti v/erario 0,00 0, Svalutazione Crediti v/clienti privati 0,00 0, Svalutazione Crediti v/gestioni liquidatorie 0,00 0, Svalutazione Crediti v/altri soggetti pubblici 0,00 0, Svalutazione Crediti v/altri soggetti pubblici per ricerca 0,00 0, Svalutazione Altri crediti diversi 0,00 0, Variazione delle rimanenze 0,00 0, Variazione rimanenze sanitarie 0,00 0,00 BA Variazione rimanenze non sanitarie 0,00 0,00 BA Accantonamenti dell esercizio 0,00 0, Accantonamenti per rischi 0,00 0, Accantonamenti per cause civili ed oneri processuali 0,00 0,00 BA Accantonamenti per contenzioso personale dipendente 0,00 0,00 BA Accantonamenti per rischi connessi all'acquisto di prestazioni sanitarie da privato 0,00 0,00 BA Accantonamenti per copertura diretta dei rischi (autoassicurazione) 0,00 0,00 BA Altri accantonamenti per rischi 0,00 0,00 BA Accantonamenti al F.do equo indennizzo 0,00 0, Accantonamenti per accordi bonari 0,00 0, Altri accantonamenti per rischi , , Accantonamenti per premio di operosità (SUMAI) 0,00 0,00 BA Accantonamento al fondo SUMAI - Specialisti ambulatoriali , , Accantonamento al fondo SUMAI - altre professioni , , Accantonamenti per quote inutilizzate di contributi vincolati 0,00 0, Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da Regione e Prov. Aut. per quota F.S. vincolato 0,00 0,00 BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da soggetti pubblici (extra fondo) vincolati 0,00 0,00 BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da soggetti pubblici per ricerca 0,00 0,00 BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati 0,00 0,00 BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati - sperimentazioni 0,00 0, Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati - altro 0,00 0, Altri accantonamenti 0,00 0, Accantonamenti per interessi di mora 0,00 0,00 BA Acc. Rinnovi convenzioni MMG/PLS/MCA 0,00 0,00 BA Acc. Rinnovi convenzioni Medici Sumai 0,00 0,00 BA Acc. Rinnovi contratt.: dirigenza medica 0,00 0,00 BA Acc. Rinnovi contratt.: dirigenza non medica 0,00 0,00 BA Acc. Rinnovi contratt.: comparto 0,00 0,00 BA Altri accantonamenti 0,00 0,00 BA Accantonamento personale in quiescenza 0,00 0, Accantonamento al fondo altri oneri e spese 0,00 0, Interessi passivi 0,00 0, Interessi passivi su anticipazioni di cassa 0,00 0,00 CA Interessi passivi su mutui 0,00 0,00 CA Altri interessi passivi 0,00 0,00 CA Interessi moratori e legali 0,00 0, Altri interessi passivi 0,00 0, Altri oneri 0,00 0, Altri oneri finanziari 0,00 0,00 CA Perdite su cambi 0,00 0,00 CA Svalutazioni per rettifiche di valori di attività finanziarie 0,00 0,00 DA Oneri straordinari 0,00 0, Minusvalenze 0, ,00 EA Altri oneri straordinari 0,00 0, Oneri tributari da esercizi precedenti 0,00 0,00 EA Oneri da cause civili ed oneri processuali 0,00 0,00 EA Sopravvenienze passive 0,00 0, Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0, Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche relative alla mobilità intraregionale 0,00 0,00 EA Altre sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, ,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi 0,00 0, Sopravvenienze passive v/terzi relative alla mobilità extraregionale 0,00 0,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi relative al personale 0,00 0, Soprav. passive v/terzi relative al personale - dirigenza medica 0,00 0,00 EA Soprav. passive v/terzi relative al personale - dirigenza non medica 0,00 0,00 EA Soprav. passive v/terzi relative al personale - comparto 0,00 0,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base 0, ,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica 0,00 0,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati 0, ,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi 0, ,00 EA Altre sopravvenienze passive v/terzi 0, ,00 EA Insussistenze passive 0,00 0, Insussistenze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, ,00 EA Insussistenze passive v/terzi 0,00 0, Insussistenze passive v/terzi relative alla mobilità extraregionale 0, ,00 EA Insussistenze passive v/terzi relative al personale 0,00 0,00 EA Insussistenze passive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base 0,00 0,00 EA Insussistenze passive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica 0,00 0,00 EA Insussistenze passive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati 0, ,00 EA Insussistenze passive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi 0,00 0,00 EA / 16

100 Livello I II III IV V VI ALIMENTAZIONE COSTI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 CONSOLIDATO Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Altre insussistenze passive v/terzi 0, ,00 EA Altri oneri straordinari 0, ,00 EA IRAP 0,00 0, IRAP relativa a personale dipendente , ,00 YA IRAP relativa a collaboratori e personale assimilato a lavoro dipendente , ,00 YA IRAP relativa ad attività di libera professione (intramoenia) , ,00 YA IRAP relativa ad attività commerciale 0,00 0,00 YA IRES 0,00 0, IRES su attività istituzionale , ,00 YA IRES su attività commerciale 0,00 0,00 YA Accantonamento a F.do Imposte (Accertamenti, condoni, ecc.) 0,00 YA0090 Totale costi , ,00 12 / 16

101 Livello ALIMENTAZIONE RICAVI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 Importo anno Importo anno CODICE VOCE I II III IV V VI CONSOLIDATO ASS4 CE Ministeriale Contributi in c/esercizio Contributi da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale indistinto AA Quota capitaria , , Complessità 0,00 0, Revisione finanziamento ,00 0, da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale vincolato 0,00 0,00 AA Didattica 0,00 0, Altri contributi da FS regionale vincolati per attività sovraziendali , , Altri contributi da FS regionale vincolati 0,00 0, Contributi c/esercizio (extra fondo) 0,00 0, da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) 0,00 0, Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati 0,00 0,00 AA Contributi per anziani non autosufficienti , , Contributi da Regione per attività sociale , , Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati a progetti europei 0,00 0, Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - vincolati a progetti ministeriali 0,00 0, Altri contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati - sanità , , Altri contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati - sociale 0,00 0, Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura LEA 0,00 0,00 AA Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura extra LEA 0,00 0,00 AA Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Altro 0,00 0,00 AA Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) 0,00 0, Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati 0,00 0,00 AA Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) altro 0,00 0,00 AA Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) 0,00 0, Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati 0,00 0,00 AA Da Ministero dell'università 0,00 0, Da comuni per attività sanitaria 0,00 0, Da comuni per attività socio assistenziale territoriale delegata , , Da Provincia , , Altri contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati - attività sanitaria 0,00 0, Altri contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati - attività socio assistenziale territoriale delegata 0,00 0, Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) L. 210/92 0,00 0,00 AA Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) altro 0, ,00 AA Contributi c/esercizio per ricerca 0,00 0, Contributi da Ministero della Salute per ricerca corrente 0,00 0,00 AA Contributi da Ministero della Salute per ricerca finalizzata 0,00 0,00 AA Contributi da Regione ed altri soggetti pubblici per ricerca 0,00 0,00 AA Ricerca da Regione 0,00 0, Ricerca da altri 0,00 0, Contributi da privati per ricerca 0,00 0,00 AA Contributi c/esercizio da privati 0,00 0,00 AA Rettifica contributi c/esercizio per destinazione ad investimenti 0,00 0, Rettifica contributi in c/esercizio per destinazione ad investimenti - da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale 0,00 0,00 AA Rettifica contributi in c/esercizio per destinazione ad investimenti - altri contributi 0,00 0,00 AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti 0,00 0, Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale vincolato 0,00 0,00 AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti da soggetti pubblici (extra fondo) vincolati 0,00 0,00 AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti per ricerca 0,00 0,00 AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti da privati 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria 0,00 0, Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a soggetti pubblici 0,00 0, Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate ad Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0, Prestazioni di ricovero 0,00 0,00 AA Rimborso per prestazioni in regime di ricovero (DRG) , , Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero 4.060, , Prestazioni di specialistica ambulatoriale 0,00 0,00 AA Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche , , Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate , , Prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale 0,00 0,00 AA / 16

102 Livello ALIMENTAZIONE RICAVI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 Importo anno Importo anno CODICE VOCE I II III IV V VI CONSOLIDATO ASS4 CE Ministeriale Prestazioni di File F , ,00 AA Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale 0,00 0,00 AA Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata 0,00 0,00 AA Prestazioni termali 0,00 0,00 AA Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso 0,00 0,00 AA Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria 0,00 0,00 AA Consulenze sanitarie 0,00 0, Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria 0,00 0, Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate ad altri soggetti pubblici 0,00 0,00 AA Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a soggetti pubblici Extraregione 0,00 0, Prestazioni di ricovero 0,00 0,00 AA Rimborso per prestazioni in regime di ricovero in compensazione , , Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero 0,00 0, Prestazioni ambulatoriali 0,00 0,00 AA Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche in compensazione , , Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate 0,00 0, Prestazioni di psichiatria non soggetta a compensazione (resid. e semiresid.) 0,00 0,00 AA Prestazioni di File F , ,00 AA Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale Extraregione , ,00 AA Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata Extraregione , ,00 AA Prestazioni termali Extraregione 0,00 0,00 AA Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso Extraregione 0,00 0,00 AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria Extraregione 0,00 0,00 AA Ricavi per cessione di emocomponenti e cellule staminali Extraregione 0,00 0,00 AA Ricavi per differenziale tariffe TUC 0,00 0,00 AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione 0,00 0, Prestazioni di assistenza riabilitativa non soggette a compensazione Extraregione 0,00 0,00 AA Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione 0,00 0,00 AA Consulenze sanitarie 0,00 0,00 Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione 0,00 0, Altre prestazioni sanitarie a rilevanza sanitaria - Mobilità attiva Internazionale 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate da privati v/residenti Extraregione in compensazione (mobilità attiva) 0,00 0, Prestazioni di ricovero da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) , ,00 AA Prestazioni ambulatoriali da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) , ,00 AA Prestazioni di File F da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) 0,00 0,00 AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate da privati v/residenti Extraregione in compensazione (mobilità attiva) 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a privati 0,00 0,00 AA Prestazioni di natura ospedaliera: 0,00 0, Prestazioni di ricovero 5.000, , Retta accompagnatori 0,00 0, Maggiorazione per scelta medico specialista 0,00 0, Prestazioni ambulatoriali , , Servizio di Pronto Soccorso 0, , Trasporti in ambulanza 0,00 0, Altre prestazioni di natura ospedaliera 0,00 0, Prestazioni di natura territoriale: 0,00 0, Rette R.S.A , , Rette case di riposo 0, , Servizio Medicina del lavoro 0,00 0, Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di lavoro 4.000, , Servizio Igiene e Sanità pubblica , , Servizio Igiene dell'abitato e dell'abitazione , , Servizio Igiene degli alimenti , , Servizio Disinfezioni, disinfestazioni, derattizzazioni 0,00 0, Servizio Impiantistico antinfortunistico , , Servizio Fisico ambientale 0,00 0, Diritti veterinari , , Sanzioni amministrative , , Sanzioni amministrative sul lavoro , , Servizio medicina legale: visite mediche e certificazioni , , Servizio medicina legale: visite med fiscali lav. dipendenti: 0,00 0, dipendenti pubblici 0,00 0,00 14 / 16

103 Livello ALIMENTAZIONE RICAVI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 Importo anno Importo anno CODICE VOCE I II III IV V VI CONSOLIDATO ASS4 CE Ministeriale dipendenti privati 0,00 0, Altre prestazioni di natura territoriale , , Prestazioni amministrative e gestionali 0,00 0, Consulenze , , Diritti per rilascio certificati, cartelle cliniche e fotocopie 0,00 0, Corrispettivi per diritti sanitari 0,00 0, Sperimentazioni , , Cessione plasma 0,00 0, Altri proventi e ricavi diversi: 0,00 0, Ricavi c/transitorio 0,00 0, Altri proventi e ricavi diversi , , Ricavi per prestazioni sanitarie erogate in regime di intramoenia 0,00 0, Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area ospedaliera 0, ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area specialistica , ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area sanità pubblica , ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 9.900, ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro , ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 AA Concorsi, recuperi e rimborsi 0,00 0, Rimborsi assicurativi , ,00 AA Concorsi, recuperi e rimborsi da Regione 0,00 0, Rimborso degli oneri stipendiali del personale dell'azienda in posizione di comando presso la Regione 0, ,00 AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte della Regione 0,00 0,00 AA Concorsi, recuperi e rimborsi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0, Rimborso degli oneri stipendiali del personale dipendente dell'azienda in posizione di comando presso Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, ,00 AA Rimborsi per acquisto beni da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 AA Prestazioni amministrative e gestionali ,00 0, Consulenze non sanitarie 0,00 0, Altri concorsi, recuperi e rimborsi 0,00 0, Concorsi, recuperi e rimborsi da altri soggetti pubblici 0,00 0, Rimborso degli oneri stipendiali del personale dipendente dell'azienda in posizione di comando presso altri soggetti pubblici , ,00 AA Rimborsi per acquisto beni da parte di altri soggetti pubblici 0,00 0,00 AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di altri soggetti pubblici 0,00 0,00 AA Da comuni per integrazione rette in R.S.A. 0,00 0, Da comuni per integrazione rette in attività sociale , , Rimborso INAIL infortuni personale dipendente 0,00 0, Prestazioni amministrative e gestionali extra - regionali 0,00 0, Consulenze non sanitarie extra - regionali 0,00 0, Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di altri soggetti pubblici 0,00 0, Concorsi, recuperi e rimborsi da privati 0,00 0, Rimborso da aziende farmaceutiche per Pay back 0,00 0, Pay-back per il superamento del tetto della spesa farmaceutica territoriale 0,00 0,00 AA Pay-back per superamento del tetto della spesa farmaceutica ospedaliera 0,00 0,00 AA Ulteriore Pay-back 0,00 0,00 AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da privati 0,00 0,00 AA Uso telefono e TV degenti 0,00 0, Da parte del personale nelle spese per vitto, vestiario e alloggio , , Da privati per attività sociale in favore di minori, disabili e altri , , Rimborso spese di bollo , , Recupero spese di registrazione 0,00 0, Recupero spese legali 2.000, , Recupero spese telefoniche 0,00 0, Recupero spese postali 5.000, , Tasse ammissione concorsi 100,00 100, Rimborso vitto e alloggio da non dipendenti (per attività sanitaria) , , Rimborso spese viaggio e soggiorno su consulenze , , Rimborso contributi su consulenze , , Altri concorsi, recuperi e rimborsi da privati , , Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (Ticket) 0,00 0, Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie - Ticket sulle prestazioni di specialistica ambulatoriale , ,00 AA Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie - Ticket sul pronto soccorso 0, ,00 AA Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (Ticket) - Altro , ,00 AA Quota contributi c/capitale imputata all'esercizio 0,00 0,00 15 / 16

104 Livello ALIMENTAZIONE RICAVI - AAS 4 FRIULI CENTRALE - PREVENTIVO 2015 Importo anno Importo anno CODICE VOCE I II III IV V VI CONSOLIDATO ASS4 CE Ministeriale Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per investimenti dallo Stato 0,00 0,00 AA Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per investimenti da Regione , ,00 AA Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per beni di prima dotazione 0,00 0,00 AA Quota imputata all'esercizio dei contributi in c/ esercizio FSR destinati ad investimenti 0,00 0,00 AA Quota imputata all'esercizio degli altri contributi in c/ esercizio destinati ad investimenti 0,00 0,00 AA Quota imputata all'esercizio di altre poste del patrimonio netto , ,00 AA Incrementi delle immobilizzazioni per lavori interni 0,00 0,00 AA Altri ricavi e proventi 0,00 0, Ricavi per prestazioni non sanitarie 0,00 0,00 AA Differenze alberghiere camere speciali 0,00 0, Cessione liquidi di fissaggio, rottami e materiali diversi 0,00 0, Altri ricavi per prestazioni non sanitarie , , Fitti attivi ed altri proventi da attività immobiliari 0,00 0,00 AA Rimborso spese condominiali 0,00 0, Locazioni attive 0,00 0, Altri fitti attivi ed altri proventi da attività immobiliari , , Altri proventi diversi 0,00 0,00 AA Cessione gestione esercizi pubblici e macchine distributrici , , Donazioni e lasciti 0,00 0, Altri proventi diversi , , Interessi attivi 0,00 0, Interessi attivi su c/tesoreria unica 0,00 0,00 CA Interessi attivi su c/c postali e bancari 0,00 0,00 CA Interessi attivi su depositi bancari 0,00 0, Interessi attivi su depositi postali 131,00 131, Altri interessi attivi 0,00 0,00 CA Interessi attivi su titoli 0,00 0, Interessi moratori e legali 0,00 0, Altri interessi attivi 3.500, , Altri proventi 0,00 0, Proventi da partecipazioni 0,00 0,00 CA Proventi finanziari da crediti iscritti nelle immobilizzazioni 0,00 0,00 CA Proventi finanziari da titoli iscritti nelle immobilizzazioni 0,00 0,00 CA Altri proventi finanziari diversi dai precedenti 0,00 0,00 CA Utili su cambi 0,00 0,00 CA Rivalutazioni per rettifiche di valori di attività finanziarie 0,00 0,00 DA Proventi straordinari 0,00 0, Plusvalenze 0,00 0,00 EA Altri proventi straordinari 0,00 0, Proventi da donazioni e liberalità diverse 0, ,00 EA Sopravvenienze attive 0,00 0, Sopravvenienze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, ,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi 0,00 0, Sopravvenienze attive v/terzi relative alla mobilità extraregionale 0,00 0,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative al personale 0, ,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base 0, ,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica 0,00 0,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati 0, ,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi 0, ,00 EA Altre sopravvenienze attive v/terzi 0, ,00 EA Insussistenze attive 0,00 0, Insussistenze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 EA Insussistenze attive v/terzi 0,00 0, Insussistenze attive v/terzi relative alla mobilità extraregionale 0,00 0,00 EA Insussistenze attive v/terzi relative al personale 0,00 115,00 EA Insussistenze attive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base 0,00 0,00 EA Insussistenze attive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica 0,00 0,00 EA Insussistenze attive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati 0, ,00 EA Insussistenze attive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi 0,00 197,00 EA Altre insussistenze attive v/terzi 0, ,00 EA Altri proventi straordinari 0,00 106,00 EA0250 Totale ricavi , ,00 Totale costi , ,00 Risultato 0, ,00 16 / 16

105 Conto Economico Importi: Euro A.A.S 4 FRIULI CENTRALE -GESTIONE SSR ASS 4 MEDIO FRIULI VARIAZIONE T/T-1 Importo % A) VALORE DELLA PRODUZIONE 1 Contributi d'esercizio ( ) -29,77% a) Contributi in conto esercizio da Regione o Provincia Autonoma per quota F.S. rgionale ( ) -29,87% b) Contributi in c/esercizio extra fondo ( ) -26,39% 1) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati ( ) -25,69% 2) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura LEA ) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura extra LEA ) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Altro ) Contributi da Aziende sanitarie pubbliche (extra fondo) ) Contributi da altri soggetti pubblici ( ) -100,00% c) Contributi in c/esercizio per ricerca ) Contributi da Ministero della Salute per ricerca corrente ) Contributi da Ministero della Salute per ricerca finalizzata ) Contributi da Regione ed altri soggetti pubblici ) Contributi da privati d) Contributi in c/esercizio - da privati Rettifiche contributi c/esercizio per destinazione ad investimenti Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria ( ) -36,45% a) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - ad aziende sanitarie pubbliche ( ) -34,90% b) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - intramoenia ( ) -82,00% c) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - altro ( ) -23,37% 5 Concorsi, recuperi e rimborsi ( ) -52,25% 6 Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) ( ) -47,52% 7 Quote contributi in c/capitale imputata nell'esercizio ( ) -47,00% 8 Incrementi delle immobilizzazioni per lavori interni Alri ricavi e proventi ( ) -44,12% TOTALE A) ( ) -30,49% B) COSTI DELLA PRODUZIONE 1 Acquisti di beni ( ) -57,95% a) Acquisti di beni sanitari ( ) -58,11% b) Acquisti di beni non sanitari ( ) -55,00% 2 Acquisti di servizi sanitari ( ) -23,60% a) Acquisti servizi sanitari - Medicina di base ( ) -27,40% b) Acquisti servizi sanitari - Farmaceutica ( ) -31,04% c) Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale ( ) -22,41% d) Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa ( ) -27,10% e) Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa ( ) -33,42% f) Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica ( ) -23,91% g) Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera ( ) -22,81% h) Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale ( ) -23,62% i) Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F ,80% j) Acquisto prestazioni termali in convenzione ( ) -36,83% k) Acquisto prestazioni di trasporto sanitario ( ) -46,93% l) Acquisto prestazioni Socio-Sanitarie a rilevanza sanitaria ( ) -16,85% m) Compartecipazione al personale per att. libero-prof. (intramoenia) ( ) -86,93% n) Rimborsi, assegni e contributi sanitari ( ) -33,41% o) Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e sociosanitarie ( ) -41,09% p) Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria ( ) -66,70% q) Costi per differenziale tariffe TUC Acquisti di servizi non sanitari ( ) -40,80% a) Servizi non sanitari ( ) -38,80% b) Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie ( ) -81,83% c) Formazione ( ) -35,26% 4 Manutenzione e riparazione ( ) -40,25% 5 Godimento di beni di terzi ( ) -53,37% 6 Costi del personale ( ) -40,55% a) Personale dirigente medico ( ) -48,04% b) Personale dirigente ruolo sanitario non medico ( ) -22,65% c) Personale comparto ruolo sanitario ( ) -39,79% d) Personale dirigente altri ruoli ( ) -29,92% e) Personale comparto altri ruoli ( ) -36,11% 7 Oneri diversi di gestione ( ) -26,88% 8 Ammortamenti ( ) -47,45% a) Ammortamento immobilizzazioni immateriali (12.690) -47,00% b) Ammortamento dei fabbricati ( ) -47,66% c) Ammortamento delle altre immobilizzazioni materiali ( ) -47,19% 9 Svalutazione delle immobilizzazioni e dei crediti Variazione delle rimanenze a) Variazione delle rimanenze sanitarie b) Variazione delle rimanenze non sanitarie Accantonamenti ( ) -41,18% a) Accantonamenti per rischi ( ) -50,00% b) Accantonamenti per premio operosità (42.311) -25,80% c) Accantonamenti per quote inutilizzate di contributi vincolati d) Altri accantonamenti TOTALE B) ( ) -30,36% DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A-B) ( ) -39,87% C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 1) Interessi attivi e altri proventi finanziari ,00% 2) Interessi passivi e altri oneri finanziari TOTALE C) ,00% D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE 1) Rivalutazioni ) Svalutazioni TOTALE D) E) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 1 Proventi straordinari ( ) -100,00% a) Plusvalenze b) Altri proventi straordinari ( ) -100,00% 2 Oneri straordinari ( ) -100,00% a) Minusvalenze (24.000) -100,00% b) Altri oneri straordinari ( ) -100,00% TOTALE E) ( ) -100,00% RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A - B +-C +-D +-E) ( ) -41,09% Y) IMPOSTE SUL REDDITO D'ESERCIZIO 1) IRAP ( ) -40,47% a) IRAP relativa a personale dipendente ( ) -40,39% b) IRAP relativa a collaboratori e personale assimilato a lavoro dipendente (85.517) -20,77% c) IRAP relativa ad attività di libera professione (intramoenia) ( ) -87,03% d) IRAP relativa ad attività commerciale ) IRES ( ) -47,00% 3) Accantonamento a F.do Imposte (Accertamenti, condoni, ecc.) TOTALE Y) ( ) -40,69% UTILE (PERDITA) DELL'ESERCIZIO (51.482) -100,00%

106 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale ACQUISTI DI BENI Acquisti di beni sanitari Prodotti farmaceutici ed emoderivati Medicinali con AIC, ad eccezione di vaccini ed emoderivati di produzione regionale , ,56 BA Medicinali senza AIC , ,16 BA Emoderivati di produzione regionale BA Sangue ed emocomponenti da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) Mobilità intraregionale BA da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche extra Regione) Mobilità extraregionale BA da altri soggetti BA Dispositivi medici Dispositivi medici , ,41 BA Dispositivi medici impiantabili attivi 776,00 BA Dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD) , ,58 BA Prodotti dietetici , ,38 BA Materiali per la profilassi (vaccini) ,00 BA Prodotti chimici ,00 BA Materiali e prodotti per uso veterinario 9.474,00 BA Altri beni e prodotti sanitari , ,70 BA Beni e prodotti sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Medicinali con AIC, ad eccezione di vaccini ed emoderivati di produzione regionale , Medicinali senza AIC 0, , Emoderivati di produzione regionale Dispositivi medici , Dispositivi medici impiantabili attivi Dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD) , Prodotti dietetici 1.822, Materiali per la profilassi (vaccini) , Prodotti chimici Materiali e prodotti per uso veterinario , Altri beni e prodotti sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, , Acquisti di beni non sanitari Prodotti alimentari , ,00 BA Materiali di guardaroba, di pulizia e di convivenza in genere , ,00 BA Combustibili, carburanti e lubrificanti , ,00 BA Supporti informatici e cancelleria BA Cancelleria e stampati , , Materiali di consumo per l'informatica , , Materiale didattico, audiovisivo e fotografico 2.000, , Materiale per la manutenzione BA Materiali ed accessori per beni sanitari 8.458, , Materiali ed accessori per beni non sanitari , , Altri beni e prodotti non sanitari , ,95 BA Beni e prodotti non sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Prodotti alimentari Materiali di guardaroba, di pulizia e di convivenza in genere , Combustibili, carburanti e lubrificanti Supporti informatici e cancelleria , Materiale per la manutenzione 6.191, Altri beni e prodotti non sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 1.730, ACQUISTI DI SERVIZI Acquisti servizi sanitari Acquisti servizi sanitari per medicina di base da convenzione Costi per assistenza MMG BA Quota capitaria nazionale , , Compensi da fondo ponderazione , , Compensi da fondo qualità dell'assistenza , , Compensi da fondo quota capitaria regionale , , Compensi extra derivanti da accordi nazionali , , Compensi da accordi regionali , , Compensi da accordi aziendali , , Premi assicurativi malattia , , Formazione , , Altre competenze 2.864, , Oneri sociali , , Costi per assistenza PLS BA Quota capitaria nazionale , , Compensi da fondo ponderazione , , Compensi da fondo qualità dell'assistenza , , Compensi da fondo quota capitaria regionale , , Compensi extra derivanti da accordi nazionali , , Compensi da accordi regionali , , Compensi da accordi aziendali 716, , Premi assicurativi malattia 0,00 0, Formazione 5.370, , Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali , , Costi per assistenza Continuità assistenziale BA Compensi fissi Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna , , Compensi fissi Conv. per emergenza sanitaria territoriale Compensi fissi Conv. per ass. guardia medica turistica Compensi da accordi regionali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna , , Compensi da accordi regionali Conv. per emergenza sanitaria territoriale Compensi da accordi aziendali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna , ,00 2 / 16

107 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Compensi da accordi aziendali Conv. per emergenza sanitaria territoriale Altri compensi Premi assicurativi malattia Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 9.308, , Premi assicurativi malattia Conv. per emergenza sanitaria territoriale Premi assicurativi malattia Conv. per ass. guardia medica turistica Oneri sociali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna , , Oneri sociali Conv. per emergenza sanitaria territoriale Oneri sociali Conv. per ass. guardia medica turistica Altro (medicina dei servizi, psicologi, medici 118, ecc) BA Compensi fissi , , Compensi da fondo ponderazione , , Compensi extra derivanti da accordi nazionali , , Compensi da accordi regionali 9.000, , Compensi da accordi aziendali 0,00 0, Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali , , Medicina fiscale , , da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche Extraregione) - Mobilità extraregionale , ,00 BA Acquisti servizi sanitari per farmaceutica da convenzione BA Prodotti farmaceutici e galenici , , Contributi farmacie rurali ed Enpaf , , da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione)- Mobilità intraregionale BA da pubblico (Extraregione) , ,00 BA Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche regionali , , Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche regionali fatturate , , da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche extraregione in compensazione , , Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche extraregione fatturate , , da privato - Medici SUMAI BA Compensi fissi , , Compendi da fondo ponderazione , , Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0,00 0, Compensi da accordi regionali , , Compensi da accordi aziendali 3.000, , Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali , , da privato Servizi sanitari per assistenza specialistica da IRCCS privati e Policlinici privati BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da Ospedali Classificati privati BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da Case di Cura private , ,00 BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da altri privati , ,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) , ,00 BA Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) non soggetti a compensazione BA da privato (intraregionale) BA Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime di ricovero , , Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime ambulatoriale , , da privato (extraregionale) BA Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime di ricovero , , Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime ambulatoriale , , Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA da privato - AFIR BA AFIR farmacie convenzionate , , Fornitura ausilii per incontinenti , , Ossigeno terapia domiciliare , , AFIR altro , , Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA da privato BA Assist. Protesica indiretta art. 26, c. 3 L. 833/78 e DM 2/3/ , , Servizio supporto gestione assistenza protesica Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Acquisto di prestazioni in regime di ricovero (DRG) regionali , , Acquisto di prestazioni fatturate in regime di ricovero regionali 0, , da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA Acquisto di prestazioni in regime di ricovero (DRG) extra regionali , , Acquisto di prestazioni fatturate in regime di ricovero extra regionali , , da privato Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da IRCCS privati e Policlinici privati BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da Ospedali Classificati privati BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da Case di Cura private , ,00 BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da altri privati BA / 16

108 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) , ,00 BA Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) - non soggette a compensazione BA da privato (intraregionale) , ,00 BA da privato (extraregionale) , ,00 BA Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA Rimborso costo farmaci , , Servizio di distribuzione da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) , ,00 BA da privato (intraregionale) BA Compenso distribuzione per conto (DPC) , , Altro da privato (extraregionale) BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) BA Acquisto prestazioni termali in convenzione da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) , ,00 BA da privato , ,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) BA Acquisto prestazioni di trasporto sanitario da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) , ,00 BA da privato BA Trasporti primari (emergenza) , , Trasporti secondari , , Elisoccorso Trasporti nefropatici , , Acquisto prestazioni Socio-Sanitarie a rilevanza sanitaria da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubblici della Regione) BA RSA esterne , , Rimborso per assistenza sanitaria in strutture residenziali e semi residenziali per anziani , , Abbattimento rette anziani non autosufficienti , , Altre prestazioni da pubblico (altri soggetti pubblici della Regione) da pubblico (Extraregione) non soggette a compensazione BA da privato (intraregionale) BA Conv. per ass. ostetrica ed infermieristica Conv. per ass. domiciliare -ADI , , RSA esterne Rimborso per assistenza sanitaria in strutture residenziali e semi residenziali per anziani , , Abbattimento rette anziani non autosufficienti , , Assist. riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per tossicodipendenti , , Convenzioni per attività di consultorio familiare , , Altre prestazioni da privato (intraregionale) , , da privato (extraregionale) BA Assist. riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per tossicodipendenti Altre prestazioni da privato (extraregionale) , Compartecipazione al personale per att. libero-prof. (intramoenia) Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Area ospedaliera 0, ,00 BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia- Area specialistica , ,00 BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Area sanità pubblica , ,00 BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex Art ) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica e veterinaria , , Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica universitaria Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex Art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica e veterinaria 0, , Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica universitaria Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo professionale , , Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo amministrativo Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo sanitario 5.398, , Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo amministrativo Personale di supporto diretto e indiretto Quota di perequazione Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro 4 / 16

109 Livello Importo anno Importo anno CODICE VOCE VOCE MODELLO CE I II III IV V VI ASS4 CE Ministeriale Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo amministrativo Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo sanitario Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo amministrativo Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Rimborsi, assegni e contributi sanitari Contributi ad associazioni di volontariato , ,00 BA Rimborsi per cure all'estero 0,00 0,00 BA Contributi a società partecipate e/o enti dipendenti della Regione 0,00 0,00 BA Contributo Legge 210/ ,00 0,00 BA Altri rimborsi, assegni e contributi BA Rimborsi per ricoveri in Italia 0,00 0, Rimborsi per altra assistenza sanitaria , , Contributi ai nefropatici Contributi ai donatori di sangue lavoratori 2.000, , Altri contributi agli assistiti , , Altri contributi per attività socio - assistenziale 0,00 0, Contributi ad enti , , Rimborsi per responsabilità civile , , Rimborsi per attività delegate della Regione 0,00 0, Altri rimborsi, assegni e contributi 0, , Rimborsi, assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Rimborsi per attività delegate della Regione Altri rimborsi, assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e sociosanitarie Consulenze sanitarie e sociosan. da Aziende sanitarie pubbliche della Regione , ,00 BA Consulenze sanitarie e sociosanit. da terzi - Altri soggetti pubblici 0,00 0,00 BA Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e socios. da privato Consulenze sanitarie da privato - articolo 55, comma 2, CCNL 8 giugno ,00 0,00 BA Altre consulenze sanitarie e sociosanitarie da privato BA Compensi diretti per prestazioni aggiuntive al personale del comparto 0,00 0, Consulenze sanitarie e sociosanitarie da privati 0,00 0, Oneri sociali su consulenze sanitarie e sociosanitarie da privato Collaborazioni coordinate e continuative sanitarie e socios. da privato BA Personale esterno con contratto di diritto privato - area sanitaria Costo contrattisti - area sanitaria , , Costo contrattisti - ricerca corrente 0,00 0, Costo contrattisti - ricerca finalizzata 0,00 0, Indennità a personale universitario - area sanitaria BA Indennità personale universitario (De Maria) 0,00 0, Oneri sociali Lavoro interinale - area sanitaria , ,00 BA Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria BA Costo del personale tirocinante - area sanitaria 0,00 0, Costo borsisti - area sanitaria 0,00 0, Costo borsisti - ricerca corrente 0,00 0, Costo borsisti - ricerca finalizzata 0,00 0, Indennità per commissioni sanitarie , , Compensi ai docenti , , Assegni studio agli allievi 0,00 0, Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0,00 0, Oneri sociali su altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0,00 0, Rimborso oneri stipendiali del personale sanitario in comando Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da Regioni, soggetti pubblici e da Università 0, ,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da aziende di altre Regioni (Extraregione) 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico - Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico - Altri soggetti pubblici della Regione 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari da privato BA Compensi per sperimentazioni cliniche , , Altri servizi sanitari da privato , , Costi per servizi sanitari - Mobilità internazionale passiva BA Costi per differenziale tariffe TUC BA Acquisti di servizi non sanitari Servizi non sanitari Lavanderia , ,00 BA Pulizia , ,00 BA Mensa , ,00 BA Riscaldamento , ,00 BA Servizi di assistenza informatica BA Servizio informatico sanitario regionale (SISR) 0,00 0, Elaborazione ricette prescrizioni , ,00 5 / 16

110 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Altri servizi di assistenza informatica 0,00 0, Servizi trasporti (non sanitari) , ,00 BA Smaltimento rifiuti , ,00 BA Utenze telefoniche BA Spese telefoniche , , Internet Utenze elettricità , ,00 BA Altre utenze BA Acqua , , Gas , , Canoni radiotelevisivi 3.022, , Banche dati Altre utenze Premi di assicurazione Premi di assicurazione - R.C. Professionale 0,00 0,00 BA Premi di assicurazione - Altri premi assicurativi , ,00 BA Altri servizi non sanitari Altri servizi non sanitari da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) , ,00 BA Altri servizi non sanitari da altri soggetti pubblici BA Altri servizi non sanitari da pubblico Altri servizi socio - assistenziali da pubblico Altri servizi non sanitari da privato BA Servizi di vigilanza , , Servizi religiosi , , Spese bancarie 8.000, , Spese di incasso 0,00 0, Spese di rappresentanza 0,00 0, Pubblicità e inserzioni , , Altre spese legali , , Spese postali , , Bolli e marche 6.000, , Abbonamenti e riviste , , Altre spese generali e amministrative , , Rimborsi spese personale dipendente 0,00 250, Altri rimborsi spese Altri servizi socio - assistenziali da privato 0, Altri servizi non sanitari da privato , , Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie Consulenze non sanitarie da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Consulenze non sanitarie da Terzi - Altri soggetti pubblici 0,00 0,00 BA Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie da privato Consulenze non sanitarie da privato BA Consulenze fiscali , , Consulenze amministrative Consulenze tecniche 3.000, , Consulenze legali 0,00 0, Altre consulenze non sanitarie da privato Collaborazioni coordinate e continuative non sanitarie da privato , ,00 BA Indennità a personale universitario - area non sanitaria 0,00 0,00 BA Lavoro interinale - area non sanitaria , ,00 BA Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area non sanitaria BA Costo del personale tirocinante - area non sanitaria 0,00 0, Personale esterno con contratto di diritto privato - area non sanitaria , , Costo borsisti - area non sanitaria 0,00 0, Indennità per commissioni non sanitarie 5.000, , Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area non sanitaria Rimborso oneri stipendiali del personale non sanitario in comando Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da Aziende sanitarie pubbliche della Regione , ,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da Regione, soggetti pubblici e da Università 0, ,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da aziende di altre Regioni (Extraregione) 0,00 0,00 BA Formazione (esternalizzata e non) Formazione (esternalizzata e non) da pubblico , ,00 BA Formazione (esternalizzata e non) da privato , ,00 BA Manutenzione e riparazione (ordinaria esternalizzata) Manutenzione e riparazione ai fabbricati e loro pertinenze , ,00 BA Manutenzione e riparazione agli impianti e macchinari BA Impianti di trasmissione dati e telefonia , , Impiantistica varia , , Altre manutenzione e riparazione agli impianti e macchinari Manutenzione e riparazione alle attrezzature sanitarie e scientifiche , ,00 BA Manutenzione e riparazione ai mobili e arredi , ,00 BA Manutenzione e riparazione agli automezzi , ,00 BA Altre manutenzioni e riparazioni BA Attrezzature informatiche , , Software , , Altre manutenzioni e riparazioni , , Manutenzioni e riparazioni da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Godimento di beni di terzi Fitti passivi BA Locazioni passive , , Spese condominiali , , Canoni di noleggio Canoni di noleggio - area sanitaria , ,00 BA Canoni di noleggio - area non sanitaria BA / 16

111 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Canoni hardware e software , , Canoni fotocopiatrici , , Canoni noleggio automezzi 0,00 0, Canoni noleggio altro Canoni di leasing Canoni di leasing - area sanitaria BA Canoni di leasing operativo Canoni di leasing finanziario , , Canoni di leasing - area non sanitaria BA Canoni di leasing operativo Canoni di leasing finanziario Locazioni e noleggi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Personale del ruolo sanitario Costo del personale dirigente ruolo sanitario Costo del personale dirigente medico Costo del personale dirigente medico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione , Indennità di risultato: Indennità di risultato Dirigenza medica e veterinaria , Indennità di risultato Dirigenza medica universitaria Altro trattamento accessorio: Competenze accessorie Dirigenza medica e veterinaria , Competenze accessorie Dirigenza medica universitaria Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze Dirigenza medica e veterinaria , Altre competenze Dirigenza medica universitaria Oneri sociali su retribuzione: Oneri sociali Dirigenza medica e veterinaria , Oneri sociali Dirigenza medica universitaria Costo del personale dirigente medico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione , Indennità di risultato: Indennità di risultato Dirigenza medica e veterinaria 5.386, Indennità di risultato Dirigenza medica universitaria Altro trattamento accessorio: Competenze accessorie Dirigenza medica e veterinaria 2.012, Competenze accessorie Dirigenza medica universitaria Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze Dirigenza medica e veterinaria 1.000, Altre competenze Dirigenza medica universitaria Oneri sociali su retribuzione: Oneri sociali Dirigenza medica e veterinaria , Oneri sociali Dirigenza medica universitaria Costo del personale dirigente medico - altro BA Costo del personale dirigente non medico Costo del personale dirigente non medico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione , Indennità di risultato , Altro trattamento accessorio , Altri oneri per il personale personale dirigente non medico: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente non medico 9.126, Oneri sociali su retribuzione , Costo del personale dirigente non medico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale personale dirigente non medico: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente non medico 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente medico - altro 0,00 0,00 BA Costo del personale comparto ruolo sanitario Costo del personale comparto ruolo sanitario - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario , Indennità personale , Retribuzione per produttività personale , Altro trattamento accessorio , Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione 15 Altri oneri per il personale , Oneri sociali su retribuzione , Costo del personale comparto ruolo sanitario - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario 500,00 7 / 16

112 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Indennità personale 5.599, Retribuzione per produttività personale 7.070, Altro trattamento accessorio , Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione , Costo del personale comparto ruolo sanitario - altro BA Personale del ruolo professionale Costo del personale dirigente ruolo professionale Costo del personale dirigente ruolo professionale - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione , Indennità di risultato , Altro trattamento accessorio 2.727, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo professionale 819, Oneri sociali su retribuzione , Costo del personale dirigente ruolo professionale - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale , Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo professionale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo professionale - altro BA Costo del personale comparto ruolo professionale Costo del personale comparto ruolo professionale - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo professionale - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo professionale - altro BA Personale del ruolo tecnico Costo del personale dirigente ruolo tecnico Costo del personale dirigente ruolo tecnico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione 7.801, Indennità di risultato , Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo tecnico 468, Oneri sociali su retribuzione , Costo del personale dirigente ruolo tecnico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo tecnico Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo tecnico - altro BA Costo del personale comparto ruolo tecnico Costo del personale comparto ruolo tecnico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario , Indennità personale , Retribuzione per produttività personale , Altro trattamento accessorio , Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 7.650, Oneri sociali su retribuzione ,00 8 / 16

113 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Costo del personale comparto ruolo tecnico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale , Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo tecnico - altro BA Personale del ruolo amministrativo Costo del personale dirigente ruolo amministrativo Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Retribuzione di posizione , Indennità di risultato , Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo amministrativo 1.287, Oneri sociali su retribuzione , Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo amministrativo Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - altro BA Costo del personale comparto ruolo amministrativo Costo del personale comparto ruolo amministrativo - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario , Indennità personale , Retribuzione per produttività personale , Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 7.650, Oneri sociali su retribuzione , Costo del personale comparto ruolo amministrativo - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale , Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo amministrativo - altro BA Oneri diversi di gestione Imposte e tasse (escluso IRAP e IRES) BA Imposte di registro 5.000, , Imposte di bollo , , Tasse di concessione governative 0,00 0, Imposte comunali , , Tasse di circolazione automezzi , , Permessi di transito e sosta 0,00 0, Imposte e tasse diverse , , Perdite su crediti BA Altri oneri diversi di gestione Indennità, rimborso spese e oneri sociali per gli Organi Direttivi e Collegio Sindacale BA Compensi agli organi direttivi e di indirizzo Indennità , , Oneri sociali , , Altri compensi Organi direttivi e di indirizzo 0,00 0, Compensi al collegio sindacale Indennità , , Oneri sociali 0,00 0, Altri compensi Collegio sindacale 0,00 0, Compensi ad altri organismi Indennità Oneri sociali Altri compensi ad altri organismi Altri oneri diversi di gestione BA Premi di assicurazione personale dipendente 0,00 0,00 9 / 16

114 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Contravvenzioni e sanzioni amministrative 0,00 0, Altri oneri diversi di gestione Ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali BA Ammortamento Costi di impianto e ampliamento 0,00 0, Ammortamento Costi di ricerca, sviluppo 0,00 0, Ammortamento Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno derivanti dall'attività di ricerca , , Ammortamento Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno altro Ammortamento Concessioni, licenze, marchi e diritti simili 0,00 0, Ammortamento Migliorie su beni di terzi Ammortamento Pubblicità Ammortamento altre immobilizzazioni immateriali Ammortamenti delle immobilizzazioni materiali Ammortamento dei fabbricati Ammortamenti fabbricati non strumentali (disponibili) , ,00 BA Ammortamenti fabbricati strumentali (indisponibili) , ,00 BA Ammortamenti delle altre immobilizzazioni materiali BA Ammortamento Impianti e macchinari , , Ammortamento Attrezzature sanitarie e scientifiche , , Ammortamento mobili e arredi , , Ammortamento automezzi , , Ammortamento altre immobilizzazioni materiali , , Svalutazione delle immobilizzazioni e dei crediti Svalutazione delle immobilizzazioni immateriali e materiali BA Svalutazione delle immobilizzazioni immateriali Svalutazione costi di impianto e di ampliamento Svalutazione costi di ricerca e sviluppo Svalutazione diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno Svalutazione altre immobilizzazioni immateriali Svalutazione delle immobilizzazioni materiali Svalutazione terreni disponibili Svalutazione terreni indisponibili Svalutazione fabbricati disponibili Svalutazione fabbricati indisponibili Svalutazione impianti e macchinari Svalutazione attrezzature sanitarie e scientifiche Svalutazione mobili e arredi Svalutazione automezzi Svalutazione oggetti d'arte Svalutazione altre immobilizzazioni materiali Svalutazione dei crediti BA Svalutazione Crediti finanziari v/stato Svalutazione Crediti finanziari v/regione Svalutazione Crediti finanziari v/partecipate Svalutazione Crediti finanziari v/altri Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - Integrazione a norma del D.L.vo 56/ Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - FSN Svalutazione Crediti v/stato per mobilità attiva extraregionale Svalutazione Crediti v/stato per mobilità attiva internazionale Svalutazione Crediti v/stato per acconto quota fabbisogno sanitario regionale standard Svalutazione Crediti v/stato per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - altro Svalutazione Crediti v/stato per finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/stato per ricerca corrente - Ministero della Salute Svalutazione Crediti v/stato per ricerca finalizzata - Ministero della Salute Svalutazione Crediti v/stato per ricerca - altre Amministrazioni centrali Svalutazione Crediti v/stato per ricerca - finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/prefetture Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - IRAP Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - Addizionale IRPEF Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per quota FSR Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per mobilità attiva intraregionale Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per mobilità attiva extraregionale Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per acconto quota FSR Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente LEA Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente extra LEA Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - altro Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ricerca Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per incremento fondo dotazione Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ripiano perdite Svalutazione Crediti v/regione per copertura debiti al 31/12/ Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ricostituzione risorse da investimenti esercizi precedenti Svalutazione Crediti v/comuni Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per mobilità in compensazione Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per mobilità non in compensazione Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per altre prestazioni Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - acconto quota FSR da distribuire Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche Extraregione Svalutazione Crediti v/enti regionali Svalutazione Crediti v/sperimentazioni gestionali Svalutazione Crediti v/altre partecipate 10 / 16

115 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Svalutazione Crediti v/erario Svalutazione Crediti v/clienti privati Svalutazione Crediti v/gestioni liquidatorie Svalutazione Crediti v/altri soggetti pubblici Svalutazione Crediti v/altri soggetti pubblici per ricerca Svalutazione Altri crediti diversi Variazione delle rimanenze Variazione rimanenze sanitarie 0,00 0,00 BA Variazione rimanenze non sanitarie 0,00 0,00 BA Accantonamenti dell esercizio Accantonamenti per rischi Accantonamenti per cause civili ed oneri processuali 0,00 0,00 BA Accantonamenti per contenzioso personale dipendente 0,00 0,00 BA Accantonamenti per rischi connessi all'acquisto di prestazioni sanitarie da privato 0,00 0,00 BA Accantonamenti per copertura diretta dei rischi (autoassicurazione) 0,00 0,00 BA Altri accantonamenti per rischi BA Accantonamenti al F.do equo indennizzo Accantonamenti per accordi bonari Altri accantonamenti per rischi , , Accantonamenti per premio di operosità (SUMAI) BA Accantonamento al fondo SUMAI - Specialisti ambulatoriali , , Accantonamento al fondo SUMAI - altre professioni , , Accantonamenti per quote inutilizzate di contributi vincolati Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da Regione e Prov. Aut. per quota F.S. vincolato BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da soggetti pubblici (extra fondo) vincolati BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da soggetti pubblici per ricerca BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati - sperimentazioni Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati - altro Altri accantonamenti Accantonamenti per interessi di mora BA Acc. Rinnovi convenzioni MMG/PLS/MCA BA Acc. Rinnovi convenzioni Medici Sumai BA Acc. Rinnovi contratt.: dirigenza medica BA Acc. Rinnovi contratt.: dirigenza non medica BA Acc. Rinnovi contratt.: comparto BA Altri accantonamenti BA Accantonamento personale in quiescenza Accantonamento al fondo altri oneri e spese Interessi passivi Interessi passivi su anticipazioni di cassa CA Interessi passivi su mutui CA Altri interessi passivi CA Interessi moratori e legali Altri interessi passivi Altri oneri Altri oneri finanziari CA Perdite su cambi CA Svalutazioni per rettifiche di valori di attività finanziarie DA Oneri straordinari Minusvalenze ,00 EA Altri oneri straordinari Oneri tributari da esercizi precedenti EA Oneri da cause civili ed oneri processuali EA Sopravvenienze passive Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche relative alla mobilità intraregionale EA Altre sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione ,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi Sopravvenienze passive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Sopravvenienze passive v/terzi relative al personale Soprav. passive v/terzi relative al personale - dirigenza medica EA Soprav. passive v/terzi relative al personale - dirigenza non medica EA Soprav. passive v/terzi relative al personale - comparto EA Sopravvenienze passive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base ,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Sopravvenienze passive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati 1.237,00 EA Sopravvenienze passive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi ,00 EA Altre sopravvenienze passive v/terzi ,00 EA Insussistenze passive Insussistenze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione ,00 EA Insussistenze passive v/terzi Insussistenze passive v/terzi relative alla mobilità extraregionale ,00 EA Insussistenze passive v/terzi relative al personale EA Insussistenze passive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Insussistenze passive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Insussistenze passive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati ,00 EA Insussistenze passive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA / 16

116 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Altre insussistenze passive v/terzi ,00 EA Altri oneri straordinari 1.026,00 EA IRAP IRAP relativa a personale dipendente , ,00 YA IRAP relativa a collaboratori e personale assimilato a lavoro dipendente , ,00 YA IRAP relativa ad attività di libera professione (intramoenia) , ,00 YA IRAP relativa ad attività commerciale 0,00 0,00 YA IRES IRES su attività istituzionale , ,00 YA IRES su attività commerciale YA Accantonamento a F.do Imposte (Accertamenti, condoni, ecc.) YA0090 Totale costi , ,00 12 / 16

117 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale Contributi in c/esercizio Contributi da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale indistinto AA Quota capitaria , , Complessità Revisione finanziamento ,00 0, da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale vincolato AA Didattica Altri contributi da FS regionale vincolati per attività sovraziendali , , Altri contributi da FS regionale vincolati Contributi c/esercizio (extra fondo) da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati AA Contributi per anziani non autosufficienti , , Contributi da Regione per attività sociale 0,00 0, Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati a progetti europei Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - vincolati a progetti ministeriali Altri contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati - sanità , , Altri contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati - sociale Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura LEA AA Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura extra LEA AA Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Altro AA Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati AA Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) altro AA Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati AA Da Ministero dell'università Da comuni per attività sanitaria Da comuni per attività socio assistenziale territoriale delegata 0,00 0, Da Provincia 0,00 0, Altri contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati - attività sanitaria Altri contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati - attività socio assistenziale territoriale delegata Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) L. 210/92 AA Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) altro 0, ,00 AA Contributi c/esercizio per ricerca Contributi da Ministero della Salute per ricerca corrente AA Contributi da Ministero della Salute per ricerca finalizzata AA Contributi da Regione ed altri soggetti pubblici per ricerca AA Ricerca da Regione Ricerca da altri Contributi da privati per ricerca AA Contributi c/esercizio da privati AA Rettifica contributi c/esercizio per destinazione ad investimenti Rettifica contributi in c/esercizio per destinazione ad investimenti - da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale AA Rettifica contributi in c/esercizio per destinazione ad investimenti - altri contributi AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale vincolato AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti da soggetti pubblici (extra fondo) vincolati AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti per ricerca AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti da privati AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a soggetti pubblici Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate ad Aziende sanitarie pubbliche della Regione Prestazioni di ricovero AA Rimborso per prestazioni in regime di ricovero (DRG) , , Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero 4.060, , Prestazioni di specialistica ambulatoriale AA Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche , , Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate , , Prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale AA / 16

118 Livello Importo anno Importo anno CODICE VOCE VOCE MODELLO CE I II III IV V VI ASS4 CE Ministeriale Prestazioni di File F , ,00 AA Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale AA Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata AA Prestazioni termali AA Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso AA Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria AA Consulenze sanitarie 0,00 0, Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate ad altri soggetti pubblici AA Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a soggetti pubblici Extraregione Prestazioni di ricovero AA Rimborso per prestazioni in regime di ricovero in compensazione , , Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero Prestazioni ambulatoriali AA Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche in compensazione , , Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate Prestazioni di psichiatria non soggetta a compensazione (resid. e semiresid.) AA Prestazioni di File F , ,00 AA Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale Extraregione , ,00 AA Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata Extraregione , ,00 AA Prestazioni termali Extraregione AA Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso Extraregione AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria Extraregione AA Ricavi per cessione di emocomponenti e cellule staminali Extraregione AA Ricavi per differenziale tariffe TUC AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione Prestazioni di assistenza riabilitativa non soggette a compensazione Extraregione AA Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione AA Consulenze sanitarie 0,00 0,00 Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione 0,00 0, Altre prestazioni sanitarie a rilevanza sanitaria - Mobilità attiva Internazionale AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate da privati v/residenti Extraregione in compensazione (mobilità attiva) Prestazioni di ricovero da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) , ,00 AA Prestazioni ambulatoriali da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) , ,00 AA Prestazioni di File F da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate da privati v/residenti Extraregione in compensazione (mobilità attiva) AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a privati AA Prestazioni di natura ospedaliera: Prestazioni di ricovero 5.000, , Retta accompagnatori 0,00 0, Maggiorazione per scelta medico specialista 0,00 0, Prestazioni ambulatoriali , , Servizio di Pronto Soccorso 0, , Trasporti in ambulanza 0,00 0, Altre prestazioni di natura ospedaliera 0,00 0, Prestazioni di natura territoriale: Rette R.S.A , , Rette case di riposo 0,00 0, Servizio Medicina del lavoro 0,00 0, Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di lavoro 4.000, , Servizio Igiene e Sanità pubblica , , Servizio Igiene dell'abitato e dell'abitazione , , Servizio Igiene degli alimenti , , Servizio Disinfezioni, disinfestazioni, derattizzazioni Servizio Impiantistico antinfortunistico , , Servizio Fisico ambientale Diritti veterinari , , Sanzioni amministrative , , Sanzioni amministrative sul lavoro , , Servizio medicina legale: visite mediche e certificazioni , , Servizio medicina legale: visite med fiscali lav. dipendenti: dipendenti pubblici 0,00 0,00 14 / 16

119 Livello I II III IV V VI VOCE MODELLO CE Importo anno 2015 Importo anno ASS4 CODICE VOCE CE Ministeriale dipendenti privati Altre prestazioni di natura territoriale , , Prestazioni amministrative e gestionali Consulenze , , Diritti per rilascio certificati, cartelle cliniche e fotocopie Corrispettivi per diritti sanitari Sperimentazioni , , Cessione plasma Altri proventi e ricavi diversi: Ricavi c/transitorio Altri proventi e ricavi diversi , , Ricavi per prestazioni sanitarie erogate in regime di intramoenia Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area ospedaliera 0, ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area specialistica , ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area sanità pubblica , ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 9.900, ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro , ,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) AA Concorsi, recuperi e rimborsi Rimborsi assicurativi , ,00 AA Concorsi, recuperi e rimborsi da Regione Rimborso degli oneri stipendiali del personale dell'azienda in posizione di comando presso la Regione 0, ,00 AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte della Regione AA Concorsi, recuperi e rimborsi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione Rimborso degli oneri stipendiali del personale dipendente dell'azienda in posizione di comando presso Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, ,00 AA Rimborsi per acquisto beni da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione AA Prestazioni amministrative e gestionali , Consulenze non sanitarie Altri concorsi, recuperi e rimborsi Concorsi, recuperi e rimborsi da altri soggetti pubblici Rimborso degli oneri stipendiali del personale dipendente dell'azienda in posizione di comando presso altri soggetti pubblici , ,00 AA Rimborsi per acquisto beni da parte di altri soggetti pubblici AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di altri soggetti pubblici AA Da comuni per integrazione rette in R.S.A Da comuni per integrazione rette in attività sociale 0,00 0, Rimborso INAIL infortuni personale dipendente Prestazioni amministrative e gestionali extra - regionali Consulenze non sanitarie extra - regionali Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di altri soggetti pubblici Concorsi, recuperi e rimborsi da privati Rimborso da aziende farmaceutiche per Pay back Pay-back per il superamento del tetto della spesa farmaceutica territoriale AA Pay-back per superamento del tetto della spesa farmaceutica ospedaliera AA Ulteriore Pay-back AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da privati AA Uso telefono e TV degenti Da parte del personale nelle spese per vitto, vestiario e alloggio , , Da privati per attività sociale in favore di minori, disabili e altri 0,00 0, Rimborso spese di bollo , , Recupero spese di registrazione Recupero spese legali 2.000, , Recupero spese telefoniche 0,00 0, Recupero spese postali 5.000, , Tasse ammissione concorsi 100,00 100, Rimborso vitto e alloggio da non dipendenti (per attività sanitaria) , , Rimborso spese viaggio e soggiorno su consulenze , , Rimborso contributi su consulenze , , Altri concorsi, recuperi e rimborsi da privati , , Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (Ticket) Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie - Ticket sulle prestazioni di specialistica ambulatoriale , ,00 AA Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie - Ticket sul pronto soccorso 0, ,00 AA Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (Ticket) - Altro , ,00 AA Quota contributi c/capitale imputata all'esercizio 15 / 16

120 Livello Importo anno Importo anno CODICE VOCE VOCE MODELLO CE I II III IV V VI ASS4 CE Ministeriale Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per investimenti dallo Stato AA Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per investimenti da Regione , ,00 AA Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per beni di prima dotazione AA Quota imputata all'esercizio dei contributi in c/ esercizio FSR destinati ad investimenti AA Quota imputata all'esercizio degli altri contributi in c/ esercizio destinati ad investimenti AA Quota imputata all'esercizio di altre poste del patrimonio netto , ,00 AA Incrementi delle immobilizzazioni per lavori interni AA Altri ricavi e proventi Ricavi per prestazioni non sanitarie AA Differenze alberghiere camere speciali Cessione liquidi di fissaggio, rottami e materiali diversi Altri ricavi per prestazioni non sanitarie , , Fitti attivi ed altri proventi da attività immobiliari AA Rimborso spese condominiali Locazioni attive Altri fitti attivi ed altri proventi da attività immobiliari , , Altri proventi diversi AA Cessione gestione esercizi pubblici e macchine distributrici , , Donazioni e lasciti Altri proventi diversi , , Interessi attivi Interessi attivi su c/tesoreria unica CA Interessi attivi su c/c postali e bancari CA Interessi attivi su depositi bancari Interessi attivi su depositi postali 131,00 131, Altri interessi attivi CA Interessi attivi su titoli Interessi moratori e legali Altri interessi attivi 3.500, , Altri proventi Proventi da partecipazioni CA Proventi finanziari da crediti iscritti nelle immobilizzazioni CA Proventi finanziari da titoli iscritti nelle immobilizzazioni CA Altri proventi finanziari diversi dai precedenti CA Utili su cambi CA Rivalutazioni per rettifiche di valori di attività finanziarie DA Proventi straordinari Plusvalenze EA Altri proventi straordinari Proventi da donazioni e liberalità diverse ,00 EA Sopravvenienze attive Sopravvenienze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione ,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi Sopravvenienze attive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Sopravvenienze attive v/terzi relative al personale 3.213,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base ,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Sopravvenienze attive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati ,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi 4.117,00 EA Altre sopravvenienze attive v/terzi ,00 EA Insussistenze attive Insussistenze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Insussistenze attive v/terzi Insussistenze attive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Insussistenze attive v/terzi relative al personale 115,00 EA Insussistenze attive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Insussistenze attive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Insussistenze attive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati ,00 EA Insussistenze attive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi 197,00 EA Altre insussistenze attive v/terzi ,00 EA Altri proventi straordinari 106,00 EA0250 Totale ricavi , ,00 Totale costi , ,00 Risultato 0, ,00 16 / 16

121 Conto Economico Importi: Euro A.A.S 4 FRIULI CENTRALE -GESTIONE DELEGATA HANDICAP CON CODROIPO VARIAZIONE T/T-1 Importo % A) VALORE DELLA PRODUZIONE 1 Contributi d'esercizio ( ) -17,34% a) Contributi in conto esercizio da Regione o Provincia Autonoma per quota F.S. rgionale b) Contributi in c/esercizio extra fondo ( ) -17,34% 1) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati ( ) -17,35% 2) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura LEA ) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura extra LEA ) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Altro ) Contributi da Aziende sanitarie pubbliche (extra fondo) ) Contributi da altri soggetti pubblici ( ) -17,33% c) Contributi in c/esercizio per ricerca ) Contributi da Ministero della Salute per ricerca corrente ) Contributi da Ministero della Salute per ricerca finalizzata ) Contributi da Regione ed altri soggetti pubblici ) Contributi da privati d) Contributi in c/esercizio - da privati Rettifiche contributi c/esercizio per destinazione ad investimenti Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria a) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - ad aziende sanitarie pubbliche b) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - intramoenia c) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - altro Concorsi, recuperi e rimborsi ,17% 6 Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) Quote contributi in c/capitale imputata nell'esercizio Incrementi delle immobilizzazioni per lavori interni Alri ricavi e proventi ,88% TOTALE A) ( ) -12,79% B) COSTI DELLA PRODUZIONE 1 Acquisti di beni ,44% a) Acquisti di beni sanitari ,70% b) Acquisti di beni non sanitari ,04% 2 Acquisti di servizi sanitari (14.307) -58,86% a) Acquisti servizi sanitari - Medicina di base b) Acquisti servizi sanitari - Farmaceutica c) Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale d) Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa e) Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa f) Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica g) Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera h) Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale i) Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F j) Acquisto prestazioni termali in convenzione k) Acquisto prestazioni di trasporto sanitario l) Acquisto prestazioni Socio-Sanitarie a rilevanza sanitaria m) Compartecipazione al personale per att. libero-prof. (intramoenia) n) Rimborsi, assegni e contributi sanitari (14.307) -58,86% o) Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e sociosanitarie p) Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria q) Costi per differenziale tariffe TUC Acquisti di servizi non sanitari ( ) -10,69% a) Servizi non sanitari ( ) -10,71% b) Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie c) Formazione (200) -1,32% 4 Manutenzione e riparazione (3.710) -3,51% 5 Godimento di beni di terzi (45.190) -12,99% 6 Costi del personale ( ) -6,57% a) Personale dirigente medico b) Personale dirigente ruolo sanitario non medico c) Personale comparto ruolo sanitario d) Personale dirigente altri ruoli e) Personale comparto altri ruoli ( ) -6,57% 7 Oneri diversi di gestione ,11% 8 Ammortamenti a) Ammortamento immobilizzazioni immateriali b) Ammortamento dei fabbricati c) Ammortamento delle altre immobilizzazioni materiali Svalutazione delle immobilizzazioni e dei crediti Variazione delle rimanenze a) Variazione delle rimanenze sanitarie b) Variazione delle rimanenze non sanitarie Accantonamenti a) Accantonamenti per rischi b) Accantonamenti per premio operosità c) Accantonamenti per quote inutilizzate di contributi vincolati d) Altri accantonamenti TOTALE B) ( ) -9,71% DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A-B) ( ) -78,12% C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 1) Interessi attivi e altri proventi finanziari ) Interessi passivi e altri oneri finanziari TOTALE C) D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE 1) Rivalutazioni ) Svalutazioni TOTALE D) E) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 1 Proventi straordinari 0 60 (60) -100,00% a) Plusvalenze b) Altri proventi straordinari 0 60 (60) -100,00% 2 Oneri straordinari 0 95 (95) -100,00% a) Minusvalenze b) Altri oneri straordinari 0 95 (95) -100,00% TOTALE E) 0 (35) ,00% RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A - B +-C +-D +-E) ( ) -78,12% Y) IMPOSTE SUL REDDITO D'ESERCIZIO 1) IRAP (9.661) -6,23% a) IRAP relativa a personale dipendente (9.661) -6,23% b) IRAP relativa a collaboratori e personale assimilato a lavoro dipendente c) IRAP relativa ad attività di libera professione (intramoenia) d) IRAP relativa ad attività commerciale ) IRES ) Accantonamento a F.do Imposte (Accertamenti, condoni, ecc.) TOTALE Y) (9.661) -6,23% UTILE (PERDITA) DELL'ESERCIZIO ( ) -100,00%

122 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale ACQUISTI DI BENI Acquisti di beni sanitari Prodotti farmaceutici ed emoderivati Medicinali con AIC, ad eccezione di vaccini ed emoderivati di produzione regionale 0,00 0,00 BA Medicinali senza AIC 0,00 0,00 BA Emoderivati di produzione regionale BA Sangue ed emocomponenti da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) Mobilità intraregionale BA da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche extra Regione) Mobilità extraregionale BA da altri soggetti BA Dispositivi medici Dispositivi medici 0,00 0,00 BA Dispositivi medici impiantabili attivi BA Dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD) 3.100,00 0,00 BA Prodotti dietetici 0,00 0,00 BA Materiali per la profilassi (vaccini) BA Prodotti chimici BA Materiali e prodotti per uso veterinario BA Altri beni e prodotti sanitari 0,00 0,00 BA Beni e prodotti sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Medicinali con AIC, ad eccezione di vaccini ed emoderivati di produzione regionale 0,00 0, Medicinali senza AIC 0,00 0, Emoderivati di produzione regionale Dispositivi medici 0, , Dispositivi medici impiantabili attivi Dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD) 0,00 0, Prodotti dietetici 0,00 0, Materiali per la profilassi (vaccini) 0,00 0, Prodotti chimici Materiali e prodotti per uso veterinario 0,00 0, Altri beni e prodotti sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0, Acquisti di beni non sanitari Prodotti alimentari 6.000, ,00 BA Materiali di guardaroba, di pulizia e di convivenza in genere , ,00 BA Combustibili, carburanti e lubrificanti , ,00 BA Supporti informatici e cancelleria BA Cancelleria e stampati 5.000, , Materiali di consumo per l'informatica 2.000, , Materiale didattico, audiovisivo e fotografico 7.000, , Materiale per la manutenzione BA Materiali ed accessori per beni sanitari 0,00 0, Materiali ed accessori per beni non sanitari 2.000, , Altri beni e prodotti non sanitari 4.000,00 456,00 BA Beni e prodotti non sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Prodotti alimentari Materiali di guardaroba, di pulizia e di convivenza in genere 0,00 0, Combustibili, carburanti e lubrificanti Supporti informatici e cancelleria 0,00 0, Materiale per la manutenzione 0,00 0, Altri beni e prodotti non sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0, ACQUISTI DI SERVIZI Acquisti servizi sanitari Acquisti servizi sanitari per medicina di base da convenzione Costi per assistenza MMG BA Quota capitaria nazionale 0,00 0, Compensi da fondo ponderazione 0,00 0, Compensi da fondo qualità dell'assistenza 0,00 0, Compensi da fondo quota capitaria regionale 0,00 0, Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0,00 0, Compensi da accordi regionali 0,00 0, Compensi da accordi aziendali 0,00 0, Premi assicurativi malattia 0,00 0, Formazione 0,00 0, Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali 0,00 0, Costi per assistenza PLS BA Quota capitaria nazionale 0,00 0, Compensi da fondo ponderazione 0,00 0, Compensi da fondo qualità dell'assistenza 0,00 0, Compensi da fondo quota capitaria regionale 0,00 0, Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0,00 0, Compensi da accordi regionali 0,00 0, Compensi da accordi aziendali 0,00 0, Premi assicurativi malattia 0,00 0, Formazione 0,00 0, Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali 0,00 0, Costi per assistenza Continuità assistenziale BA Compensi fissi Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0,00 0, Compensi fissi Conv. per emergenza sanitaria territoriale Compensi fissi Conv. per ass. guardia medica turistica Compensi da accordi regionali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0,00 0, Compensi da accordi regionali Conv. per emergenza sanitaria territoriale 2 / 16

123 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Compensi da accordi aziendali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0,00 0, Compensi da accordi aziendali Conv. per emergenza sanitaria territoriale Altri compensi Premi assicurativi malattia Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0,00 0, Premi assicurativi malattia Conv. per emergenza sanitaria territoriale Premi assicurativi malattia Conv. per ass. guardia medica turistica Oneri sociali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0,00 0, Oneri sociali Conv. per emergenza sanitaria territoriale Oneri sociali Conv. per ass. guardia medica turistica Altro (medicina dei servizi, psicologi, medici 118, ecc) BA Compensi fissi 0,00 0, Compensi da fondo ponderazione 0,00 0, Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0,00 0, Compensi da accordi regionali 0,00 0, Compensi da accordi aziendali 0,00 0, Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali 0,00 0, Medicina fiscale 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche Extraregione) - Mobilità extraregionale 0,00 0,00 BA Acquisti servizi sanitari per farmaceutica da convenzione BA Prodotti farmaceutici e galenici 0,00 0, Contributi farmacie rurali ed Enpaf 0,00 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione)- Mobilità intraregionale BA da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche regionali 0,00 0, Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche regionali fatturate 0,00 0, da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche extraregione in compensazione 0,00 0, Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche extraregione fatturate 0,00 0, da privato - Medici SUMAI BA Compensi fissi 0,00 0, Compendi da fondo ponderazione 0,00 0, Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0,00 0, Compensi da accordi regionali 0,00 0, Compensi da accordi aziendali 0,00 0, Altre competenze 0,00 0, Oneri sociali 0,00 0, da privato Servizi sanitari per assistenza specialistica da IRCCS privati e Policlinici privati BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da Ospedali Classificati privati BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da Case di Cura private 0,00 0,00 BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da altri privati 0,00 0,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) 0,00 0,00 BA Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) non soggetti a compensazione BA da privato (intraregionale) BA Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime di ricovero Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime ambulatoriale da privato (extraregionale) BA Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime di ricovero Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime ambulatoriale Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA da privato - AFIR BA AFIR farmacie convenzionate 0,00 0, Fornitura ausilii per incontinenti 0,00 0, Ossigeno terapia domiciliare 0,00 0, AFIR altro 0,00 0, Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA da privato BA Assist. Protesica indiretta art. 26, c. 3 L. 833/78 e DM 2/3/84 0,00 0, Servizio supporto gestione assistenza protesica Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Acquisto di prestazioni in regime di ricovero (DRG) regionali 0,00 0, Acquisto di prestazioni fatturate in regime di ricovero regionali 0,00 0, da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA Acquisto di prestazioni in regime di ricovero (DRG) extra regionali 0,00 0, Acquisto di prestazioni fatturate in regime di ricovero extra regionali 0,00 0, da privato Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da IRCCS privati e Policlinici privati BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da Ospedali Classificati privati BA / 16

124 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da Case di Cura private 0,00 0,00 BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da altri privati BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) 0,00 0,00 BA Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) - non soggette a compensazione BA da privato (intraregionale) BA da privato (extraregionale) BA Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA Rimborso costo farmaci 0,00 0, Servizio di distribuzione da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA da privato (intraregionale) BA Compenso distribuzione per conto (DPC) 0,00 0, Altro da privato (extraregionale) BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) BA Acquisto prestazioni termali in convenzione da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA da privato 0,00 0,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) BA Acquisto prestazioni di trasporto sanitario da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA da privato BA Trasporti primari (emergenza) Trasporti secondari Elisoccorso Trasporti nefropatici 0,00 0, Acquisto prestazioni Socio-Sanitarie a rilevanza sanitaria da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubblici della Regione) BA RSA esterne 0,00 0, Rimborso per assistenza sanitaria in strutture residenziali e semi residenziali per anziani 0,00 0, Abbattimento rette anziani non autosufficienti 0,00 0, Altre prestazioni da pubblico (altri soggetti pubblici della Regione) da pubblico (Extraregione) non soggette a compensazione BA da privato (intraregionale) BA Conv. per ass. ostetrica ed infermieristica Conv. per ass. domiciliare -ADI 0,00 0, RSA esterne Rimborso per assistenza sanitaria in strutture residenziali e semi residenziali per anziani Abbattimento rette anziani non autosufficienti Assist. riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per tossicodipendenti 0,00 0, Convenzioni per attività di consultorio familiare 0,00 0, Altre prestazioni da privato (intraregionale) 0,00 0, da privato (extraregionale) BA Assist. riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per tossicodipendenti Altre prestazioni da privato (extraregionale) Compartecipazione al personale per att. libero-prof. (intramoenia) Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Area ospedaliera 0,00 0,00 BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia- Area specialistica BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Area sanità pubblica BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex Art ) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica e veterinaria Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica universitaria Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex Art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica universitaria Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo amministrativo Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo sanitario Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo amministrativo 4 / 16

125 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Personale di supporto diretto e indiretto Quota di perequazione Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo amministrativo Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo sanitario Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo amministrativo Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Rimborsi, assegni e contributi sanitari Contributi ad associazioni di volontariato , ,00 BA Rimborsi per cure all'estero 0,00 0,00 BA Contributi a società partecipate e/o enti dipendenti della Regione 0,00 0,00 BA Contributo Legge 210/92 0,00 0,00 BA Altri rimborsi, assegni e contributi BA Rimborsi per ricoveri in Italia 0,00 0, Rimborsi per altra assistenza sanitaria 0,00 0, Contributi ai nefropatici Contributi ai donatori di sangue lavoratori 0,00 0, Altri contributi agli assistiti 0,00 0, Altri contributi per attività socio - assistenziale 0,00 0, Contributi ad enti 0,00 157, Rimborsi per responsabilità civile 0,00 0, Rimborsi per attività delegate della Regione 0,00 0, Altri rimborsi, assegni e contributi 0,00 0, Rimborsi, assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Rimborsi per attività delegate della Regione Altri rimborsi, assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e sociosanitarie Consulenze sanitarie e sociosan. da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Consulenze sanitarie e sociosanit. da terzi - Altri soggetti pubblici 0,00 0,00 BA Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e socios. da privato Consulenze sanitarie da privato - articolo 55, comma 2, CCNL 8 giugno ,00 0,00 BA Altre consulenze sanitarie e sociosanitarie da privato BA Compensi diretti per prestazioni aggiuntive al personale del comparto 0,00 0, Consulenze sanitarie e sociosanitarie da privati 0,00 0, Oneri sociali su consulenze sanitarie e sociosanitarie da privato Collaborazioni coordinate e continuative sanitarie e socios. da privato BA Personale esterno con contratto di diritto privato - area sanitaria Costo contrattisti - area sanitaria 0,00 0, Costo contrattisti - ricerca corrente 0,00 0, Costo contrattisti - ricerca finalizzata 0,00 0, Indennità a personale universitario - area sanitaria BA Indennità personale universitario (De Maria) 0,00 0, Oneri sociali Lavoro interinale - area sanitaria 0,00 0,00 BA Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria BA Costo del personale tirocinante - area sanitaria 0,00 0, Costo borsisti - area sanitaria 0,00 0, Costo borsisti - ricerca corrente 0,00 0, Costo borsisti - ricerca finalizzata 0,00 0, Indennità per commissioni sanitarie 0,00 0, Compensi ai docenti 0,00 0, Assegni studio agli allievi 0,00 0, Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0,00 0, Oneri sociali su altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0,00 0, Rimborso oneri stipendiali del personale sanitario in comando Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da Regioni, soggetti pubblici e da Università 0,00 0,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da aziende di altre Regioni (Extraregione) 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico - Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico - Altri soggetti pubblici della Regione 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico (Extraregione) 0,00 0,00 BA Altri servizi sanitari da privato BA Compensi per sperimentazioni cliniche 0,00 0, Altri servizi sanitari da privato 0,00 0, Costi per servizi sanitari - Mobilità internazionale passiva BA Costi per differenziale tariffe TUC BA Acquisti di servizi non sanitari Servizi non sanitari Lavanderia 5.000, ,00 BA Pulizia , ,00 BA Mensa , ,00 BA / 16

126 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Riscaldamento , ,00 BA Servizi di assistenza informatica BA Servizio informatico sanitario regionale (SISR) 0,00 0, Elaborazione ricette prescrizioni 0,00 0, Altri servizi di assistenza informatica 0,00 0, Servizi trasporti (non sanitari) , ,00 BA Smaltimento rifiuti 0,00 0,00 BA Utenze telefoniche BA Spese telefoniche 8.300, , Internet Utenze elettricità , ,00 BA Altre utenze BA Acqua , , Gas , , Canoni radiotelevisivi 2.500, , Banche dati Altre utenze Premi di assicurazione Premi di assicurazione - R.C. Professionale 0,00 0,00 BA Premi di assicurazione - Altri premi assicurativi , ,00 BA Altri servizi non sanitari Altri servizi non sanitari da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 BA Altri servizi non sanitari da altri soggetti pubblici BA Altri servizi non sanitari da pubblico Altri servizi socio - assistenziali da pubblico Altri servizi non sanitari da privato BA Servizi di vigilanza 3.100, , Servizi religiosi 0,00 0, Spese bancarie 0,00 0, Spese di incasso 0,00 0, Spese di rappresentanza 0,00 0, Pubblicità e inserzioni 0,00 0, Altre spese legali 0,00 0, Spese postali 50,00 102, Bolli e marche 0,00 0, Abbonamenti e riviste 1.400,00 887, Altre spese generali e amministrative , , Rimborsi spese personale dipendente 0,00 0, Altri rimborsi spese Altri servizi socio - assistenziali da privato , , Altri servizi non sanitari da privato , , Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie Consulenze non sanitarie da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Consulenze non sanitarie da Terzi - Altri soggetti pubblici 0,00 0,00 BA Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie da privato Consulenze non sanitarie da privato BA Consulenze fiscali 0,00 0, Consulenze amministrative Consulenze tecniche 0,00 0, Consulenze legali 0,00 0, Altre consulenze non sanitarie da privato Collaborazioni coordinate e continuative non sanitarie da privato 0,00 0,00 BA Indennità a personale universitario - area non sanitaria 0,00 0,00 BA Lavoro interinale - area non sanitaria 0,00 0,00 BA Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area non sanitaria BA Costo del personale tirocinante - area non sanitaria 0,00 0, Personale esterno con contratto di diritto privato - area non sanitaria 0,00 0, Costo borsisti - area non sanitaria 0,00 0, Indennità per commissioni non sanitarie 0,00 0, Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area non sanitaria Rimborso oneri stipendiali del personale non sanitario in comando Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da Regione, soggetti pubblici e da Università BA Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da aziende di altre Regioni (Extraregione) 0,00 0,00 BA Formazione (esternalizzata e non) Formazione (esternalizzata e non) da pubblico 0,00 0,00 BA Formazione (esternalizzata e non) da privato , ,00 BA Manutenzione e riparazione (ordinaria esternalizzata) Manutenzione e riparazione ai fabbricati e loro pertinenze , ,00 BA Manutenzione e riparazione agli impianti e macchinari BA Impianti di trasmissione dati e telefonia 0,00 0, Impiantistica varia , , Altre manutenzione e riparazione agli impianti e macchinari Manutenzione e riparazione alle attrezzature sanitarie e scientifiche 0,00 0,00 BA Manutenzione e riparazione ai mobili e arredi BA Manutenzione e riparazione agli automezzi , ,00 BA Altre manutenzioni e riparazioni BA Attrezzature informatiche 0,00 0, Software 0,00 0, Altre manutenzioni e riparazioni , , Manutenzioni e riparazioni da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Godimento di beni di terzi Fitti passivi BA / 16

127 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Locazioni passive , , Spese condominiali , , Canoni di noleggio Canoni di noleggio - area sanitaria 0,00 0,00 BA Canoni di noleggio - area non sanitaria BA Canoni hardware e software 0,00 0, Canoni fotocopiatrici 6.800, , Canoni noleggio automezzi 0,00 0, Canoni noleggio altro Canoni di leasing Canoni di leasing - area sanitaria BA Canoni di leasing operativo 0,00 0, Canoni di leasing finanziario Canoni di leasing - area non sanitaria BA Canoni di leasing operativo Canoni di leasing finanziario Locazioni e noleggi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Personale del ruolo sanitario Costo del personale dirigente ruolo sanitario Costo del personale dirigente medico Costo del personale dirigente medico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato: Indennità di risultato Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Indennità di risultato Dirigenza medica universitaria Altro trattamento accessorio: Competenze accessorie Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Competenze accessorie Dirigenza medica universitaria Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Altre competenze Dirigenza medica universitaria Oneri sociali su retribuzione: Oneri sociali Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Oneri sociali Dirigenza medica universitaria Costo del personale dirigente medico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato: Indennità di risultato Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Indennità di risultato Dirigenza medica universitaria Altro trattamento accessorio: Competenze accessorie Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Competenze accessorie Dirigenza medica universitaria Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Altre competenze Dirigenza medica universitaria Oneri sociali su retribuzione: Oneri sociali Dirigenza medica e veterinaria 0,00 0, Oneri sociali Dirigenza medica universitaria Costo del personale dirigente medico - altro BA Costo del personale dirigente non medico Costo del personale dirigente non medico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale personale dirigente non medico: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente non medico 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente non medico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale personale dirigente non medico: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente non medico 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente medico - altro 0,00 0,00 BA Costo del personale comparto ruolo sanitario Costo del personale comparto ruolo sanitario - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Straordinario 0,00 0, Indennità personale 0,00 0, Retribuzione per produttività personale 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 7 / 16

128 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Accantonamento ai fondi integrativi pensione 15 Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo sanitario - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Straordinario 0,00 0, Indennità personale 0,00 0, Retribuzione per produttività personale 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo sanitario - altro BA Personale del ruolo professionale Costo del personale dirigente ruolo professionale Costo del personale dirigente ruolo professionale - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo professionale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo professionale - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo professionale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo professionale - altro BA Costo del personale comparto ruolo professionale Costo del personale comparto ruolo professionale - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo professionale - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo professionale - altro BA Personale del ruolo tecnico Costo del personale dirigente ruolo tecnico Costo del personale dirigente ruolo tecnico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo tecnico 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo tecnico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo tecnico Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo tecnico - altro BA Costo del personale comparto ruolo tecnico Costo del personale comparto ruolo tecnico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale , , Straordinario 0,00 0, Indennità personale 0,00 0,00 8 / 16

129 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Retribuzione per produttività personale 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo tecnico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo tecnico - altro BA Personale del ruolo amministrativo Costo del personale dirigente ruolo amministrativo Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Retribuzione di posizione 0,00 0, Indennità di risultato 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo amministrativo 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo amministrativo Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - altro BA Costo del personale comparto ruolo amministrativo Costo del personale comparto ruolo amministrativo - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0,00 0, Straordinario 0,00 0, Indennità personale 0,00 0, Retribuzione per produttività personale 0,00 0, Altro trattamento accessorio 0,00 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 0,00 0, Oneri sociali su retribuzione 0,00 0, Costo del personale comparto ruolo amministrativo - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo amministrativo - altro BA Oneri diversi di gestione Imposte e tasse (escluso IRAP e IRES) BA Imposte di registro 2.000, , Imposte di bollo 50,00 22, Tasse di concessione governative 0,00 0, Imposte comunali , , Tasse di circolazione automezzi 3.300, , Permessi di transito e sosta 0,00 0, Imposte e tasse diverse 100,00 125, Perdite su crediti BA Altri oneri diversi di gestione Indennità, rimborso spese e oneri sociali per gli Organi Direttivi e Collegio Sindacale BA Compensi agli organi direttivi e di indirizzo Indennità , , Oneri sociali , , Altri compensi Organi direttivi e di indirizzo 0,00 0, Compensi al collegio sindacale Indennità 0,00 0,00 9 / 16

130 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Oneri sociali 0,00 0, Altri compensi Collegio sindacale 0,00 0, Compensi ad altri organismi Indennità Oneri sociali Altri compensi ad altri organismi Altri oneri diversi di gestione BA Premi di assicurazione personale dipendente 0,00 0, Contravvenzioni e sanzioni amministrative 0,00 0, Altri oneri diversi di gestione Ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali BA Ammortamento Costi di impianto e ampliamento 0,00 0, Ammortamento Costi di ricerca, sviluppo 0,00 0, Ammortamento Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno derivanti dall'attività di ricerca 0,00 0, Ammortamento Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno altro Ammortamento Concessioni, licenze, marchi e diritti simili 0,00 0, Ammortamento Migliorie su beni di terzi Ammortamento Pubblicità Ammortamento altre immobilizzazioni immateriali Ammortamenti delle immobilizzazioni materiali Ammortamento dei fabbricati Ammortamenti fabbricati non strumentali (disponibili) 0,00 0,00 BA Ammortamenti fabbricati strumentali (indisponibili) 0,00 0,00 BA Ammortamenti delle altre immobilizzazioni materiali BA Ammortamento Impianti e macchinari 0,00 0, Ammortamento Attrezzature sanitarie e scientifiche 0,00 0, Ammortamento mobili e arredi 0,00 0, Ammortamento automezzi 0,00 0, Ammortamento altre immobilizzazioni materiali 0,00 0, Svalutazione delle immobilizzazioni e dei crediti Svalutazione delle immobilizzazioni immateriali e materiali BA Svalutazione delle immobilizzazioni immateriali Svalutazione costi di impianto e di ampliamento Svalutazione costi di ricerca e sviluppo Svalutazione diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno Svalutazione altre immobilizzazioni immateriali Svalutazione delle immobilizzazioni materiali Svalutazione terreni disponibili Svalutazione terreni indisponibili Svalutazione fabbricati disponibili Svalutazione fabbricati indisponibili Svalutazione impianti e macchinari Svalutazione attrezzature sanitarie e scientifiche Svalutazione mobili e arredi Svalutazione automezzi Svalutazione oggetti d'arte Svalutazione altre immobilizzazioni materiali Svalutazione dei crediti BA Svalutazione Crediti finanziari v/stato Svalutazione Crediti finanziari v/regione Svalutazione Crediti finanziari v/partecipate Svalutazione Crediti finanziari v/altri Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - Integrazione a norma del D.L.vo 56/ Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - FSN Svalutazione Crediti v/stato per mobilità attiva extraregionale Svalutazione Crediti v/stato per mobilità attiva internazionale Svalutazione Crediti v/stato per acconto quota fabbisogno sanitario regionale standard Svalutazione Crediti v/stato per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - altro Svalutazione Crediti v/stato per finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/stato per ricerca corrente - Ministero della Salute Svalutazione Crediti v/stato per ricerca finalizzata - Ministero della Salute Svalutazione Crediti v/stato per ricerca - altre Amministrazioni centrali Svalutazione Crediti v/stato per ricerca - finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/prefetture Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - IRAP Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - Addizionale IRPEF Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per quota FSR Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per mobilità attiva intraregionale Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per mobilità attiva extraregionale Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per acconto quota FSR Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente LEA Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente extra LEA Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - altro Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ricerca Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per incremento fondo dotazione Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ripiano perdite Svalutazione Crediti v/regione per copertura debiti al 31/12/ Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ricostituzione risorse da investimenti esercizi precedenti Svalutazione Crediti v/comuni 10 / 16

131 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per mobilità in compensazione Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per mobilità non in compensazione Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per altre prestazioni Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - acconto quota FSR da distribuire Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche Extraregione Svalutazione Crediti v/enti regionali Svalutazione Crediti v/sperimentazioni gestionali Svalutazione Crediti v/altre partecipate Svalutazione Crediti v/erario Svalutazione Crediti v/clienti privati 0,00 0, Svalutazione Crediti v/gestioni liquidatorie Svalutazione Crediti v/altri soggetti pubblici Svalutazione Crediti v/altri soggetti pubblici per ricerca Svalutazione Altri crediti diversi Variazione delle rimanenze Variazione rimanenze sanitarie 0,00 0,00 BA Variazione rimanenze non sanitarie 0,00 0,00 BA Accantonamenti dell esercizio Accantonamenti per rischi Accantonamenti per cause civili ed oneri processuali 0,00 0,00 BA Accantonamenti per contenzioso personale dipendente 0,00 0,00 BA Accantonamenti per rischi connessi all'acquisto di prestazioni sanitarie da privato 0,00 0,00 BA Accantonamenti per copertura diretta dei rischi (autoassicurazione) 0,00 0,00 BA Altri accantonamenti per rischi BA Accantonamenti al F.do equo indennizzo Accantonamenti per accordi bonari Altri accantonamenti per rischi 0,00 0, Accantonamenti per premio di operosità (SUMAI) BA Accantonamento al fondo SUMAI - Specialisti ambulatoriali 0,00 0, Accantonamento al fondo SUMAI - altre professioni 0,00 0, Accantonamenti per quote inutilizzate di contributi vincolati Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da Regione e Prov. Aut. per quota F.S. vincolato BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da soggetti pubblici (extra fondo) vincolati BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da soggetti pubblici per ricerca BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati - sperimentazioni Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati - altro Altri accantonamenti Accantonamenti per interessi di mora BA Acc. Rinnovi convenzioni MMG/PLS/MCA BA Acc. Rinnovi convenzioni Medici Sumai BA Acc. Rinnovi contratt.: dirigenza medica BA Acc. Rinnovi contratt.: dirigenza non medica BA Acc. Rinnovi contratt.: comparto BA Altri accantonamenti BA Accantonamento personale in quiescenza Accantonamento al fondo altri oneri e spese Interessi passivi Interessi passivi su anticipazioni di cassa CA Interessi passivi su mutui CA Altri interessi passivi CA Interessi moratori e legali Altri interessi passivi Altri oneri Altri oneri finanziari CA Perdite su cambi CA Svalutazioni per rettifiche di valori di attività finanziarie DA Oneri straordinari Minusvalenze EA Altri oneri straordinari Oneri tributari da esercizi precedenti EA Oneri da cause civili ed oneri processuali EA Sopravvenienze passive Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche relative alla mobilità intraregionale EA Altre sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Sopravvenienze passive v/terzi Sopravvenienze passive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Sopravvenienze passive v/terzi relative al personale Soprav. passive v/terzi relative al personale - dirigenza medica EA Soprav. passive v/terzi relative al personale - dirigenza non medica EA Soprav. passive v/terzi relative al personale - comparto EA Sopravvenienze passive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Sopravvenienze passive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Sopravvenienze passive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati EA Sopravvenienze passive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA Altre sopravvenienze passive v/terzi 0,00 0,00 EA Insussistenze passive 11 / 16

132 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Insussistenze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Insussistenze passive v/terzi Insussistenze passive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Insussistenze passive v/terzi relative al personale EA Insussistenze passive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Insussistenze passive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Insussistenze passive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati EA Insussistenze passive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA Altre insussistenze passive v/terzi 0,00 95,00 EA Altri oneri straordinari EA IRAP IRAP relativa a personale dipendente , ,00 YA IRAP relativa a collaboratori e personale assimilato a lavoro dipendente 0,00 0,00 YA IRAP relativa ad attività di libera professione (intramoenia) 0,00 0,00 YA IRAP relativa ad attività commerciale 0,00 0,00 YA IRES IRES su attività istituzionale 0,00 0,00 YA IRES su attività commerciale YA Accantonamento a F.do Imposte (Accertamenti, condoni, ecc.) YA0090 Totale costi , ,00 12 / 16

133 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Contributi in c/esercizio Contributi da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale indistinto AA Quota capitaria 0,00 0, Complessità Revisione finanziamento 0,00 0, da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale vincolato AA Didattica Altri contributi da FS regionale vincolati per attività sovraziendali 0,00 0, Altri contributi da FS regionale vincolati Contributi c/esercizio (extra fondo) da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati AA Contributi per anziani non autosufficienti 0,00 0, Contributi da Regione per attività sociale , , Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati a progetti europei Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - vincolati a progetti ministeriali Altri contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati - sanità 0,00 0, Altri contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati - sociale Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura LEA AA Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura extra LEA AA Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Altro AA Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati AA Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) altro AA Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati AA Da Ministero dell'università Da comuni per attività sanitaria Da comuni per attività socio assistenziale territoriale delegata , , Da Provincia , , Altri contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati - attività sanitaria Altri contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati - attività socio assistenziale territoriale delegata Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) L. 210/92 AA Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) altro 0,00 0,00 AA Contributi c/esercizio per ricerca Contributi da Ministero della Salute per ricerca corrente AA Contributi da Ministero della Salute per ricerca finalizzata AA Contributi da Regione ed altri soggetti pubblici per ricerca AA Ricerca da Regione Ricerca da altri Contributi da privati per ricerca AA Contributi c/esercizio da privati AA Rettifica contributi c/esercizio per destinazione ad investimenti Rettifica contributi in c/esercizio per destinazione ad investimenti - da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale AA Rettifica contributi in c/esercizio per destinazione ad investimenti - altri contributi AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale vincolato AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti da soggetti pubblici (extra fondo) vincolati AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti per ricerca AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti da privati AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a soggetti pubblici Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate ad Aziende sanitarie pubbliche della Regione Prestazioni di ricovero AA Rimborso per prestazioni in regime di ricovero (DRG) 0,00 0, Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero 0,00 0, Prestazioni di specialistica ambulatoriale AA Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche 0,00 0, Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate 0,00 0,00 13 / 16

134 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale AA Prestazioni di File F 0,00 0,00 AA Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale AA Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata AA Prestazioni termali AA Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso AA Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria AA Consulenze sanitarie 0,00 0, Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate ad altri soggetti pubblici AA Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a soggetti pubblici Extraregione Prestazioni di ricovero AA Rimborso per prestazioni in regime di ricovero in compensazione 0,00 0, Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero Prestazioni ambulatoriali AA Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche in compensazione 0,00 0, Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate Prestazioni di psichiatria non soggetta a compensazione (resid. e semiresid.) AA Prestazioni di File F 0,00 0,00 AA Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale Extraregione 0,00 0,00 AA Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata Extraregione 0,00 0,00 AA Prestazioni termali Extraregione AA Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso Extraregione AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria Extraregione AA Ricavi per cessione di emocomponenti e cellule staminali Extraregione AA Ricavi per differenziale tariffe TUC AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione Prestazioni di assistenza riabilitativa non soggette a compensazione Extraregione AA Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione AA Consulenze sanitarie 0,00 0,00 Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione 0,00 0, Altre prestazioni sanitarie a rilevanza sanitaria - Mobilità attiva Internazionale AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate da privati v/residenti Extraregione in compensazione (mobilità attiva) Prestazioni di ricovero da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) 0,00 0,00 AA Prestazioni ambulatoriali da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) 0,00 0,00 AA Prestazioni di File F da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate da privati v/residenti Extraregione in compensazione (mobilità attiva) AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a privati AA Prestazioni di natura ospedaliera: Prestazioni di ricovero 0,00 0, Retta accompagnatori 0,00 0, Maggiorazione per scelta medico specialista 0,00 0, Prestazioni ambulatoriali 0,00 0, Servizio di Pronto Soccorso 0,00 0, Trasporti in ambulanza 0,00 0, Altre prestazioni di natura ospedaliera 0,00 0, Prestazioni di natura territoriale: Rette R.S.A. 0,00 0, Rette case di riposo 0,00 0, Servizio Medicina del lavoro 0,00 0, Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di lavoro 0,00 0, Servizio Igiene e Sanità pubblica 0,00 0, Servizio Igiene dell'abitato e dell'abitazione 0,00 0, Servizio Igiene degli alimenti 0,00 0, Servizio Disinfezioni, disinfestazioni, derattizzazioni Servizio Impiantistico antinfortunistico 0,00 0, Servizio Fisico ambientale Diritti veterinari 0,00 0, Sanzioni amministrative 0,00 0, Sanzioni amministrative sul lavoro 0,00 0, Servizio medicina legale: visite mediche e certificazioni 0,00 0,00 14 / 16

135 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Servizio medicina legale: visite med fiscali lav. dipendenti: dipendenti pubblici 0,00 0, dipendenti privati Altre prestazioni di natura territoriale 0,00 0, Prestazioni amministrative e gestionali Consulenze 0,00 0, Diritti per rilascio certificati, cartelle cliniche e fotocopie Corrispettivi per diritti sanitari Sperimentazioni 0,00 0, Cessione plasma Altri proventi e ricavi diversi: Ricavi c/transitorio Altri proventi e ricavi diversi 0,00 0, Ricavi per prestazioni sanitarie erogate in regime di intramoenia Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area ospedaliera 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area specialistica 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area sanità pubblica 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro 0,00 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) AA Concorsi, recuperi e rimborsi Rimborsi assicurativi 0,00 0,00 AA Concorsi, recuperi e rimborsi da Regione Rimborso degli oneri stipendiali del personale dell'azienda in posizione di comando presso la Regione 0,00 0,00 AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte della Regione AA Concorsi, recuperi e rimborsi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione Rimborso degli oneri stipendiali del personale dipendente dell'azienda in posizione di comando presso Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 0,00 AA Rimborsi per acquisto beni da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione AA Prestazioni amministrative e gestionali Consulenze non sanitarie Altri concorsi, recuperi e rimborsi Concorsi, recuperi e rimborsi da altri soggetti pubblici Rimborso degli oneri stipendiali del personale dipendente dell'azienda in posizione di comando presso altri soggetti pubblici 0,00 0,00 AA Rimborsi per acquisto beni da parte di altri soggetti pubblici AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di altri soggetti pubblici AA Da comuni per integrazione rette in R.S.A. 0,00 0, Da comuni per integrazione rette in attività sociale , , Rimborso INAIL infortuni personale dipendente Prestazioni amministrative e gestionali extra - regionali Consulenze non sanitarie extra - regionali Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di altri soggetti pubblici Concorsi, recuperi e rimborsi da privati Rimborso da aziende farmaceutiche per Pay back Pay-back per il superamento del tetto della spesa farmaceutica territoriale AA Pay-back per superamento del tetto della spesa farmaceutica ospedaliera AA Ulteriore Pay-back AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da privati AA Uso telefono e TV degenti Da parte del personale nelle spese per vitto, vestiario e alloggio 500,00 489, Da privati per attività sociale in favore di minori, disabili e altri , , Rimborso spese di bollo 200,00 280, Recupero spese di registrazione Recupero spese legali 0,00 0, Recupero spese telefoniche 0,00 0, Recupero spese postali 0,00 0, Tasse ammissione concorsi 0,00 0, Rimborso vitto e alloggio da non dipendenti (per attività sanitaria) 0,00 0, Rimborso spese viaggio e soggiorno su consulenze 0,00 0, Rimborso contributi su consulenze 0,00 0, Altri concorsi, recuperi e rimborsi da privati , , Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (Ticket) Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie - Ticket sulle prestazioni di specialistica ambulatoriale 0,00 0,00 AA / 16

136 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA HANDICAP Importo anno 2015 Importo anno CON CODROIPO CODICE VOCE CE Ministeriale Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie - Ticket sul pronto soccorso 0,00 0,00 AA Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (Ticket) - Altro 0,00 0,00 AA Quota contributi c/capitale imputata all'esercizio Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per investimenti dallo Stato AA Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per investimenti da Regione 0,00 0,00 AA Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per beni di prima dotazione AA Quota imputata all'esercizio dei contributi in c/ esercizio FSR destinati ad investimenti AA Quota imputata all'esercizio degli altri contributi in c/ esercizio destinati ad investimenti AA Quota imputata all'esercizio di altre poste del patrimonio netto 0,00 0,00 AA Incrementi delle immobilizzazioni per lavori interni AA Altri ricavi e proventi Ricavi per prestazioni non sanitarie AA Differenze alberghiere camere speciali Cessione liquidi di fissaggio, rottami e materiali diversi Altri ricavi per prestazioni non sanitarie Fitti attivi ed altri proventi da attività immobiliari AA Rimborso spese condominiali Locazioni attive Altri fitti attivi ed altri proventi da attività immobiliari 0,00 0, Altri proventi diversi AA Cessione gestione esercizi pubblici e macchine distributrici 4.600, , Donazioni e lasciti Altri proventi diversi 0,00 0, Interessi attivi Interessi attivi su c/tesoreria unica CA Interessi attivi su c/c postali e bancari CA Interessi attivi su depositi bancari Interessi attivi su depositi postali 0,00 0, Altri interessi attivi CA Interessi attivi su titoli Interessi moratori e legali Altri interessi attivi 0,00 0, Altri proventi Proventi da partecipazioni CA Proventi finanziari da crediti iscritti nelle immobilizzazioni CA Proventi finanziari da titoli iscritti nelle immobilizzazioni CA Altri proventi finanziari diversi dai precedenti CA Utili su cambi CA Rivalutazioni per rettifiche di valori di attività finanziarie DA Proventi straordinari Plusvalenze EA Altri proventi straordinari Proventi da donazioni e liberalità diverse EA Sopravvenienze attive Sopravvenienze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Sopravvenienze attive v/terzi Sopravvenienze attive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Sopravvenienze attive v/terzi relative al personale EA Sopravvenienze attive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Sopravvenienze attive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Sopravvenienze attive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati EA Sopravvenienze attive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA Altre sopravvenienze attive v/terzi 0,00 60,00 EA Insussistenze attive Insussistenze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Insussistenze attive v/terzi Insussistenze attive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Insussistenze attive v/terzi relative al personale EA Insussistenze attive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Insussistenze attive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Insussistenze attive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati EA Insussistenze attive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA Altre insussistenze attive v/terzi EA Altri proventi straordinari EA0250 Totale ricavi , ,00 Totale costi , ,00 Risultato 0, ,00 16 / 16

137 Conto Economico A.A.S 4 FRIULI CENTRALE -GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 A) VALORE DELLA PRODUZIONE 1 Contributi d'esercizio a) Contributi in conto esercizio da Regione o Provincia Autonoma per quota F.S. rgionale 0 b) Contributi in c/esercizio extra fondo ) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati ) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura LEA 0 3) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura extra LEA 0 4) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Altro 0 5) Contributi da Aziende sanitarie pubbliche (extra fondo) 0 6) Contributi da altri soggetti pubblici c) Contributi in c/esercizio per ricerca 0 1) Contributi da Ministero della Salute per ricerca corrente 0 2) Contributi da Ministero della Salute per ricerca finalizzata 0 3) Contributi da Regione ed altri soggetti pubblici 0 4) Contributi da privati 0 d) Contributi in c/esercizio - da privati 0 2 Rettifiche contributi c/esercizio per destinazione ad investimenti 0 3 Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti 0 4 Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria a) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - ad aziende sanitarie pubbliche 0 b) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - intramoenia 0 c) Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie - altro Concorsi, recuperi e rimborsi Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) 0 7 Quote contributi in c/capitale imputata nell'esercizio 0 8 Incrementi delle immobilizzazioni per lavori interni 0 9 Alri ricavi e proventi 0 TOTALE A) B) COSTI DELLA PRODUZIONE 1 Acquisti di beni a) Acquisti di beni sanitari b) Acquisti di beni non sanitari Acquisti di servizi sanitari a) Acquisti servizi sanitari - Medicina di base 0 b) Acquisti servizi sanitari - Farmaceutica 0 c) Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale 0 d) Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa 0 e) Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa 0 f) Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica 0 g) Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera 0 h) Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale 0 i) Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F 0 j) Acquisto prestazioni termali in convenzione 0 k) Acquisto prestazioni di trasporto sanitario 0 l) Acquisto prestazioni Socio-Sanitarie a rilevanza sanitaria 0 m) Compartecipazione al personale per att. libero-prof. (intramoenia) 0 n) Rimborsi, assegni e contributi sanitari o) Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e sociosanitarie 0 p) Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria 0 q) Costi per differenziale tariffe TUC 0 3 Acquisti di servizi non sanitari a) Servizi non sanitari b) Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie c) Formazione Manutenzione e riparazione Godimento di beni di terzi Costi del personale a) Personale dirigente medico 0 b) Personale dirigente ruolo sanitario non medico 0 c) Personale comparto ruolo sanitario 0 d) Personale dirigente altri ruoli 0 e) Personale comparto altri ruoli Oneri diversi di gestione Ammortamenti 0 a) Ammortamento immobilizzazioni immateriali 0 b) Ammortamento dei fabbricati 0 c) Ammortamento delle altre immobilizzazioni materiali 0 9 Svalutazione delle immobilizzazioni e dei crediti 0 10 Variazione delle rimanenze 0 a) Variazione delle rimanenze sanitarie 0 b) Variazione delle rimanenze non sanitarie 0 11 Accantonamenti 0 a) Accantonamenti per rischi 0 b) Accantonamenti per premio operosità 0 c) Accantonamenti per quote inutilizzate di contributi vincolati 0 d) Altri accantonamenti 0 TOTALE B) DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A-B) C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 1) Interessi attivi e altri proventi finanziari 0 2) Interessi passivi e altri oneri finanziari 0 TOTALE C) 0 D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE 1) Rivalutazioni 0 2) Svalutazioni 0 TOTALE D) 0 E) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 1 Proventi straordinari a) Plusvalenze 0 b) Altri proventi straordinari Oneri straordinari 114 a) Minusvalenze 0 b) Altri oneri straordinari 114 TOTALE E) RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A - B +-C +-D +-E) Y) IMPOSTE SUL REDDITO D'ESERCIZIO 1) IRAP a) IRAP relativa a personale dipendente b) IRAP relativa a collaboratori e personale assimilato a lavoro dipendente 932 c) IRAP relativa ad attività di libera professione (intramoenia) 0 d) IRAP relativa ad attività commerciale 0 2) IRES 0 3) Accantonamento a F.do Imposte (Accertamenti, condoni, ecc.) 0 TOTALE Y) UTILE (PERDITA) DELL'ESERCIZIO C:\Documents and Settings\giulia.marmai\Impostazioni locali\temp\5.precons 2014 sociale S. Daniele

138 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale ACQUISTI DI BENI Acquisti di beni sanitari Prodotti farmaceutici ed emoderivati Medicinali con AIC, ad eccezione di vaccini ed emoderivati di produzione regionale 0,00 BA Medicinali senza AIC 0,00 BA Emoderivati di produzione regionale BA Sangue ed emocomponenti da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) Mobilità intraregionale BA da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche extra Regione) Mobilità extraregionale BA da altri soggetti BA Dispositivi medici Dispositivi medici 0,00 BA Dispositivi medici impiantabili attivi BA Dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD) 0,00 BA Prodotti dietetici 0,00 BA Materiali per la profilassi (vaccini) BA Prodotti chimici BA Materiali e prodotti per uso veterinario BA Altri beni e prodotti sanitari 0,00 BA Beni e prodotti sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Medicinali con AIC, ad eccezione di vaccini ed emoderivati di produzione regionale 0, Medicinali senza AIC 0, Emoderivati di produzione regionale Dispositivi medici , Dispositivi medici impiantabili attivi Dispositivi medico diagnostici in vitro (IVD) 0, Prodotti dietetici 0, Materiali per la profilassi (vaccini) 0, Prodotti chimici Materiali e prodotti per uso veterinario 0, Altri beni e prodotti sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, Acquisti di beni non sanitari Prodotti alimentari 2.022,00 BA Materiali di guardaroba, di pulizia e di convivenza in genere ,00 BA Combustibili, carburanti e lubrificanti 9.423,00 BA Supporti informatici e cancelleria BA Cancelleria e stampati 1.445, Materiali di consumo per l'informatica 1.053, Materiale didattico, audiovisivo e fotografico 4.000, Materiale per la manutenzione BA Materiali ed accessori per beni sanitari 0, Materiali ed accessori per beni non sanitari 5.700, Altri beni e prodotti non sanitari 4.100,00 BA Beni e prodotti non sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Prodotti alimentari Materiali di guardaroba, di pulizia e di convivenza in genere 0, Combustibili, carburanti e lubrificanti Supporti informatici e cancelleria 0, Materiale per la manutenzione 0, Altri beni e prodotti non sanitari da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0, ACQUISTI DI SERVIZI Acquisti servizi sanitari Acquisti servizi sanitari per medicina di base da convenzione Costi per assistenza MMG BA Quota capitaria nazionale 0, Compensi da fondo ponderazione 0, Compensi da fondo qualità dell'assistenza 0, Compensi da fondo quota capitaria regionale 0, Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0, Compensi da accordi regionali 0, Compensi da accordi aziendali 0, Premi assicurativi malattia 0, Formazione 0, Altre competenze 0, Oneri sociali 0, Costi per assistenza PLS BA Quota capitaria nazionale 0, Compensi da fondo ponderazione 0, Compensi da fondo qualità dell'assistenza 0, Compensi da fondo quota capitaria regionale 0, Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0, Compensi da accordi regionali 0, Compensi da accordi aziendali 0, Premi assicurativi malattia 0, Formazione 0, Altre competenze 0, Oneri sociali 0, Costi per assistenza Continuità assistenziale BA Compensi fissi Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0, Compensi fissi Conv. per emergenza sanitaria territoriale Compensi fissi Conv. per ass. guardia medica turistica Compensi da accordi regionali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0, Compensi da accordi regionali Conv. per emergenza sanitaria territoriale 2 / 16

139 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Compensi da accordi aziendali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0, Compensi da accordi aziendali Conv. per emergenza sanitaria territoriale Altri compensi Premi assicurativi malattia Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0, Premi assicurativi malattia Conv. per emergenza sanitaria territoriale Premi assicurativi malattia Conv. per ass. guardia medica turistica Oneri sociali Conv. per ass. guardia medica festiva e notturna 0, Oneri sociali Conv. per emergenza sanitaria territoriale Oneri sociali Conv. per ass. guardia medica turistica Altro (medicina dei servizi, psicologi, medici 118, ecc) BA Compensi fissi 0, Compensi da fondo ponderazione 0, Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0, Compensi da accordi regionali 0, Compensi da accordi aziendali 0, Altre competenze 0, Oneri sociali 0, Medicina fiscale 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche Extraregione) - Mobilità extraregionale 0,00 BA Acquisti servizi sanitari per farmaceutica da convenzione BA Prodotti farmaceutici e galenici 0, Contributi farmacie rurali ed Enpaf 0, da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione)- Mobilità intraregionale BA da pubblico (Extraregione) 0,00 BA Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche regionali 0, Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche regionali fatturate 0, da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche extraregione in compensazione 0, Acquisto di prestazioni ambulatoriali e diagnostiche extraregione fatturate 0, da privato - Medici SUMAI BA Compensi fissi 0, Compendi da fondo ponderazione 0, Compensi extra derivanti da accordi nazionali 0, Compensi da accordi regionali 0, Compensi da accordi aziendali 0, Altre competenze 0, Oneri sociali 0, da privato Servizi sanitari per assistenza specialistica da IRCCS privati e Policlinici privati BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da Ospedali Classificati privati BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da Case di Cura private 0,00 BA Servizi sanitari per assistenza specialistica da altri privati 0,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) 0,00 BA Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) non soggetti a compensazione BA da privato (intraregionale) BA Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime di ricovero Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime ambulatoriale da privato (extraregionale) BA Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime di ricovero Assistenza riabilitativa ex art.26 L.833/78 - in regime ambulatoriale Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA da privato - AFIR BA AFIR farmacie convenzionate 0, Fornitura ausilii per incontinenti 0, Ossigeno terapia domiciliare 0, AFIR altro 0, Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA da privato BA Assist. Protesica indiretta art. 26, c. 3 L. 833/78 e DM 2/3/84 0, Servizio supporto gestione assistenza protesica Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Acquisto di prestazioni in regime di ricovero (DRG) regionali 0, Acquisto di prestazioni fatturate in regime di ricovero regionali 0, da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) BA Acquisto di prestazioni in regime di ricovero (DRG) extra regionali 0, Acquisto di prestazioni fatturate in regime di ricovero extra regionali 0, da privato Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da IRCCS privati e Policlinici privati BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da Ospedali Classificati privati BA / 16

140 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da Case di Cura private 0,00 BA Servizi sanitari per assistenza ospedaliera da altri privati BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) 0,00 BA Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) - non soggette a compensazione BA da privato (intraregionale) BA da privato (extraregionale) BA Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA Rimborso costo farmaci 0, Servizio di distribuzione da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) 0,00 BA da privato (intraregionale) BA Compenso distribuzione per conto (DPC) 0, Altro da privato (extraregionale) BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) BA Acquisto prestazioni termali in convenzione da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) 0,00 BA da privato 0,00 BA da privato per cittadini non residenti - Extraregione (mobilità attiva in compensazione) BA Acquisto prestazioni di trasporto sanitario da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubbl. della Regione) BA da pubblico (Extraregione) 0,00 BA da privato BA Trasporti primari (emergenza) Trasporti secondari Elisoccorso Trasporti nefropatici 0, Acquisto prestazioni Socio-Sanitarie a rilevanza sanitaria da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) - Mobilità intraregionale BA da pubblico (altri soggetti pubblici della Regione) BA RSA esterne 0, Rimborso per assistenza sanitaria in strutture residenziali e semi residenziali per anziani 0, Abbattimento rette anziani non autosufficienti 0, Altre prestazioni da pubblico (altri soggetti pubblici della Regione) da pubblico (Extraregione) non soggette a compensazione BA da privato (intraregionale) BA Conv. per ass. ostetrica ed infermieristica Conv. per ass. domiciliare -ADI 0, RSA esterne Rimborso per assistenza sanitaria in strutture residenziali e semi residenziali per anziani Abbattimento rette anziani non autosufficienti Assist. riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per tossicodipendenti 0, Convenzioni per attività di consultorio familiare 0, Altre prestazioni da privato (intraregionale) 0, da privato (extraregionale) BA Assist. riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per tossicodipendenti Altre prestazioni da privato (extraregionale) Compartecipazione al personale per att. libero-prof. (intramoenia) Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Area ospedaliera 0,00 BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia- Area specialistica BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Area sanità pubblica BA Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex Art ) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica e veterinaria Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica universitaria Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex Art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica e veterinaria 0, Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza medica universitaria Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo amministrativo Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo sanitario Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo amministrativo 4 / 16

141 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Personale di supporto diretto e indiretto Quota di perequazione Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) BA Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Dirigenza ruolo amministrativo Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo sanitario Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo professionale Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi, rimborsate Comparto ruolo amministrativo Compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Oneri su compartecipazione al personale per att. libero professionale intramoenia - Altro Rimborsi, assegni e contributi sanitari Contributi ad associazioni di volontariato 0,00 BA Rimborsi per cure all'estero 0,00 BA Contributi a società partecipate e/o enti dipendenti della Regione 0,00 BA Contributo Legge 210/92 0,00 BA Altri rimborsi, assegni e contributi BA Rimborsi per ricoveri in Italia 0, Rimborsi per altra assistenza sanitaria 0, Contributi ai nefropatici Contributi ai donatori di sangue lavoratori 0, Altri contributi agli assistiti 0, Altri contributi per attività socio - assistenziale , Contributi ad enti 0, Rimborsi per responsabilità civile 0, Rimborsi per attività delegate della Regione 0, Altri rimborsi, assegni e contributi 0, Rimborsi, assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Rimborsi per attività delegate della Regione Altri rimborsi, assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e sociosanitarie Consulenze sanitarie e sociosan. da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 BA Consulenze sanitarie e sociosanit. da terzi - Altri soggetti pubblici 0,00 BA Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e socios. da privato Consulenze sanitarie da privato - articolo 55, comma 2, CCNL 8 giugno ,00 BA Altre consulenze sanitarie e sociosanitarie da privato BA Compensi diretti per prestazioni aggiuntive al personale del comparto 0, Consulenze sanitarie e sociosanitarie da privati 0, Oneri sociali su consulenze sanitarie e sociosanitarie da privato Collaborazioni coordinate e continuative sanitarie e socios. da privato BA Personale esterno con contratto di diritto privato - area sanitaria Costo contrattisti - area sanitaria 0, Costo contrattisti - ricerca corrente 0, Costo contrattisti - ricerca finalizzata 0, Indennità a personale universitario - area sanitaria BA Indennità personale universitario (De Maria) 0, Oneri sociali Lavoro interinale - area sanitaria 0,00 BA Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria BA Costo del personale tirocinante - area sanitaria 0, Costo borsisti - area sanitaria 0, Costo borsisti - ricerca corrente 0, Costo borsisti - ricerca finalizzata 0, Indennità per commissioni sanitarie 0, Compensi ai docenti 0, Assegni studio agli allievi 0, Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0, Oneri sociali su altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area sanitaria 0, Rimborso oneri stipendiali del personale sanitario in comando Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da Regioni, soggetti pubblici e da Università 0,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da aziende di altre Regioni (Extraregione) 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico - Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico - Altri soggetti pubblici della Regione 0,00 BA Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da pubblico (Extraregione) 0,00 BA Altri servizi sanitari da privato BA Compensi per sperimentazioni cliniche 0, Altri servizi sanitari da privato 0, Costi per servizi sanitari - Mobilità internazionale passiva BA Costi per differenziale tariffe TUC BA Acquisti di servizi non sanitari Servizi non sanitari Lavanderia ,00 BA Pulizia ,00 BA Mensa ,00 BA / 16

142 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Riscaldamento ,00 BA Servizi di assistenza informatica BA Servizio informatico sanitario regionale (SISR) 0, Elaborazione ricette prescrizioni 0, Altri servizi di assistenza informatica 0, Servizi trasporti (non sanitari) ,00 BA Smaltimento rifiuti 0,00 BA Utenze telefoniche BA Spese telefoniche 8.853, Internet Utenze elettricità ,00 BA Altre utenze BA Acqua , Gas , Canoni radiotelevisivi 0, Banche dati Altre utenze Premi di assicurazione Premi di assicurazione - R.C. Professionale 0,00 BA Premi di assicurazione - Altri premi assicurativi 8.124,00 BA Altri servizi non sanitari Altri servizi non sanitari da pubblico (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 BA Altri servizi non sanitari da altri soggetti pubblici BA Altri servizi non sanitari da pubblico Altri servizi socio - assistenziali da pubblico Altri servizi non sanitari da privato BA Servizi di vigilanza 0, Servizi religiosi 1.680, Spese bancarie 0, Spese di incasso 0, Spese di rappresentanza 0, Pubblicità e inserzioni 0, Altre spese legali 0, Spese postali 0, Bolli e marche 0, Abbonamenti e riviste 1.279, Altre spese generali e amministrative , Rimborsi spese personale dipendente 0, Altri rimborsi spese Altri servizi socio - assistenziali da privato , Altri servizi non sanitari da privato , Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie Consulenze non sanitarie da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 BA Consulenze non sanitarie da Terzi - Altri soggetti pubblici 0,00 BA Consulenze, Collaborazioni, Interinale e altre prestazioni di lavoro non sanitarie da privato Consulenze non sanitarie da privato BA Consulenze fiscali 0, Consulenze amministrative Consulenze tecniche 0, Consulenze legali 0, Altre consulenze non sanitarie da privato Collaborazioni coordinate e continuative non sanitarie da privato ,00 BA Indennità a personale universitario - area non sanitaria 0,00 BA Lavoro interinale - area non sanitaria 0,00 BA Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area non sanitaria BA Costo del personale tirocinante - area non sanitaria 0, Personale esterno con contratto di diritto privato - area non sanitaria 0, Costo borsisti - area non sanitaria 0, Indennità per commissioni non sanitarie 0, Altre collaborazioni e prestazioni di lavoro - area non sanitaria Rimborso oneri stipendiali del personale non sanitario in comando Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 BA Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da Regione, soggetti pubblici e da Università BA Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da aziende di altre Regioni (Extraregione) 0,00 BA Formazione (esternalizzata e non) Formazione (esternalizzata e non) da pubblico 0,00 BA Formazione (esternalizzata e non) da privato 6.000,00 BA Manutenzione e riparazione (ordinaria esternalizzata) Manutenzione e riparazione ai fabbricati e loro pertinenze 8.000,00 BA Manutenzione e riparazione agli impianti e macchinari BA Impianti di trasmissione dati e telefonia 0, Impiantistica varia , Altre manutenzione e riparazione agli impianti e macchinari Manutenzione e riparazione alle attrezzature sanitarie e scientifiche 0,00 BA Manutenzione e riparazione ai mobili e arredi BA Manutenzione e riparazione agli automezzi 6.683,00 BA Altre manutenzioni e riparazioni BA Attrezzature informatiche 0, Software 0, Altre manutenzioni e riparazioni 5.500, Manutenzioni e riparazioni da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Godimento di beni di terzi Fitti passivi BA / 16

143 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Locazioni passive , Spese condominiali 1.000, Canoni di noleggio Canoni di noleggio - area sanitaria 0,00 BA Canoni di noleggio - area non sanitaria BA Canoni hardware e software 0, Canoni fotocopiatrici 1.220, Canoni noleggio automezzi 0, Canoni noleggio altro Canoni di leasing Canoni di leasing - area sanitaria BA Canoni di leasing operativo 0, Canoni di leasing finanziario Canoni di leasing - area non sanitaria BA Canoni di leasing operativo Canoni di leasing finanziario Locazioni e noleggi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione BA Personale del ruolo sanitario Costo del personale dirigente ruolo sanitario Costo del personale dirigente medico Costo del personale dirigente medico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Retribuzione di posizione 0, Indennità di risultato: Indennità di risultato Dirigenza medica e veterinaria 0, Indennità di risultato Dirigenza medica universitaria Altro trattamento accessorio: Competenze accessorie Dirigenza medica e veterinaria 0, Competenze accessorie Dirigenza medica universitaria Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze Dirigenza medica e veterinaria 0, Altre competenze Dirigenza medica universitaria Oneri sociali su retribuzione: Oneri sociali Dirigenza medica e veterinaria 0, Oneri sociali Dirigenza medica universitaria Costo del personale dirigente medico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Retribuzione di posizione 0, Indennità di risultato: Indennità di risultato Dirigenza medica e veterinaria 0, Indennità di risultato Dirigenza medica universitaria Altro trattamento accessorio: Competenze accessorie Dirigenza medica e veterinaria 0, Competenze accessorie Dirigenza medica universitaria Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze Dirigenza medica e veterinaria 0, Altre competenze Dirigenza medica universitaria Oneri sociali su retribuzione: Oneri sociali Dirigenza medica e veterinaria 0, Oneri sociali Dirigenza medica universitaria Costo del personale dirigente medico - altro BA Costo del personale dirigente non medico Costo del personale dirigente non medico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Retribuzione di posizione 0, Indennità di risultato 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale personale dirigente non medico: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente non medico 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale dirigente non medico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Retribuzione di posizione 0, Indennità di risultato 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale personale dirigente non medico: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente non medico 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale dirigente medico - altro 0,00 BA Costo del personale comparto ruolo sanitario Costo del personale comparto ruolo sanitario - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Straordinario 0, Indennità personale 0, Retribuzione per produttività personale 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti 7 / 16

144 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Accantonamento ai fondi integrativi pensione 15 Altri oneri per il personale 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale comparto ruolo sanitario - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Straordinario 0, Indennità personale 0, Retribuzione per produttività personale 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale comparto ruolo sanitario - altro BA Personale del ruolo professionale Costo del personale dirigente ruolo professionale Costo del personale dirigente ruolo professionale - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Retribuzione di posizione 0, Indennità di risultato 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo professionale 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale dirigente ruolo professionale - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo professionale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo professionale - altro BA Costo del personale comparto ruolo professionale Costo del personale comparto ruolo professionale - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo professionale - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo professionale - altro BA Personale del ruolo tecnico Costo del personale dirigente ruolo tecnico Costo del personale dirigente ruolo tecnico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Retribuzione di posizione 0, Indennità di risultato 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo tecnico 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale dirigente ruolo tecnico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo tecnico Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo tecnico - altro BA Costo del personale comparto ruolo tecnico Costo del personale comparto ruolo tecnico - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Straordinario 0, Indennità personale 0,00 8 / 16

145 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Retribuzione per produttività personale 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale comparto ruolo tecnico - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale , Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo tecnico - altro BA Personale del ruolo amministrativo Costo del personale dirigente ruolo amministrativo Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Retribuzione di posizione 0, Indennità di risultato 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo amministrativo 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Retribuzione di posizione Indennità di risultato Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altre competenze personale dirigente ruolo amministrativo Oneri sociali su retribuzione Costo del personale dirigente ruolo amministrativo - altro BA Costo del personale comparto ruolo amministrativo Costo del personale comparto ruolo amministrativo - tempo indeterminato BA Voci di costo a carattere stipendiale 0, Straordinario 0, Indennità personale 0, Retribuzione per produttività personale 0, Altro trattamento accessorio 0, Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale 0, Oneri sociali su retribuzione 0, Costo del personale comparto ruolo amministrativo - tempo determinato BA Voci di costo a carattere stipendiale Straordinario Indennità personale Retribuzione per produttività personale Altro trattamento accessorio Altri oneri per il personale: Accantonamento al fondo per TFR dipendenti Accantonamento ai fondi integrativi pensione Altri oneri per il personale Oneri sociali su retribuzione Costo del personale comparto ruolo amministrativo - altro BA Oneri diversi di gestione Imposte e tasse (escluso IRAP e IRES) BA Imposte di registro 0, Imposte di bollo 150, Tasse di concessione governative 0, Imposte comunali , Tasse di circolazione automezzi 3.223, Permessi di transito e sosta 0, Imposte e tasse diverse 0, Perdite su crediti BA Altri oneri diversi di gestione Indennità, rimborso spese e oneri sociali per gli Organi Direttivi e Collegio Sindacale BA Compensi agli organi direttivi e di indirizzo Indennità , Oneri sociali 3.530, Altri compensi Organi direttivi e di indirizzo 0, Compensi al collegio sindacale Indennità 0,00 9 / 16

146 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Oneri sociali 0, Altri compensi Collegio sindacale 0, Compensi ad altri organismi Indennità Oneri sociali Altri compensi ad altri organismi Altri oneri diversi di gestione BA Premi di assicurazione personale dipendente 0, Contravvenzioni e sanzioni amministrative 0, Altri oneri diversi di gestione Ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali BA Ammortamento Costi di impianto e ampliamento 0, Ammortamento Costi di ricerca, sviluppo 0, Ammortamento Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno derivanti dall'attività di ricerca 0, Ammortamento Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno altro Ammortamento Concessioni, licenze, marchi e diritti simili 0, Ammortamento Migliorie su beni di terzi Ammortamento Pubblicità Ammortamento altre immobilizzazioni immateriali Ammortamenti delle immobilizzazioni materiali Ammortamento dei fabbricati Ammortamenti fabbricati non strumentali (disponibili) 0,00 BA Ammortamenti fabbricati strumentali (indisponibili) 0,00 BA Ammortamenti delle altre immobilizzazioni materiali BA Ammortamento Impianti e macchinari 0, Ammortamento Attrezzature sanitarie e scientifiche 0, Ammortamento mobili e arredi 0, Ammortamento automezzi 0, Ammortamento altre immobilizzazioni materiali 0, Svalutazione delle immobilizzazioni e dei crediti Svalutazione delle immobilizzazioni immateriali e materiali BA Svalutazione delle immobilizzazioni immateriali Svalutazione costi di impianto e di ampliamento Svalutazione costi di ricerca e sviluppo Svalutazione diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno Svalutazione altre immobilizzazioni immateriali Svalutazione delle immobilizzazioni materiali Svalutazione terreni disponibili Svalutazione terreni indisponibili Svalutazione fabbricati disponibili Svalutazione fabbricati indisponibili Svalutazione impianti e macchinari Svalutazione attrezzature sanitarie e scientifiche Svalutazione mobili e arredi Svalutazione automezzi Svalutazione oggetti d'arte Svalutazione altre immobilizzazioni materiali Svalutazione dei crediti BA Svalutazione Crediti finanziari v/stato Svalutazione Crediti finanziari v/regione Svalutazione Crediti finanziari v/partecipate Svalutazione Crediti finanziari v/altri Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - Integrazione a norma del D.L.vo 56/ Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - FSN Svalutazione Crediti v/stato per mobilità attiva extraregionale Svalutazione Crediti v/stato per mobilità attiva internazionale Svalutazione Crediti v/stato per acconto quota fabbisogno sanitario regionale standard Svalutazione Crediti v/stato per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente Svalutazione Crediti v/stato per spesa corrente - altro Svalutazione Crediti v/stato per finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/stato per ricerca corrente - Ministero della Salute Svalutazione Crediti v/stato per ricerca finalizzata - Ministero della Salute Svalutazione Crediti v/stato per ricerca - altre Amministrazioni centrali Svalutazione Crediti v/stato per ricerca - finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/prefetture Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - IRAP Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - Addizionale IRPEF Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per quota FSR Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per mobilità attiva intraregionale Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per mobilità attiva extraregionale Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per acconto quota FSR Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente LEA Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamento sanitario aggiuntivo corrente extra LEA Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per spesa corrente - altro Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ricerca Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per finanziamenti per investimenti Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per incremento fondo dotazione Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ripiano perdite Svalutazione Crediti v/regione per copertura debiti al 31/12/ Svalutazione Crediti v/regione o Provincia Autonoma per ricostituzione risorse da investimenti esercizi precedenti Svalutazione Crediti v/comuni 10 / 16

147 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per mobilità in compensazione Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per mobilità non in compensazione Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - per altre prestazioni Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche della Regione - acconto quota FSR da distribuire Svalutazione Crediti v/aziende sanitarie pubbliche Extraregione Svalutazione Crediti v/enti regionali Svalutazione Crediti v/sperimentazioni gestionali Svalutazione Crediti v/altre partecipate Svalutazione Crediti v/erario Svalutazione Crediti v/clienti privati 0, Svalutazione Crediti v/gestioni liquidatorie Svalutazione Crediti v/altri soggetti pubblici Svalutazione Crediti v/altri soggetti pubblici per ricerca Svalutazione Altri crediti diversi Variazione delle rimanenze Variazione rimanenze sanitarie 0,00 BA Variazione rimanenze non sanitarie 0,00 BA Accantonamenti dell esercizio Accantonamenti per rischi Accantonamenti per cause civili ed oneri processuali 0,00 BA Accantonamenti per contenzioso personale dipendente 0,00 BA Accantonamenti per rischi connessi all'acquisto di prestazioni sanitarie da privato 0,00 BA Accantonamenti per copertura diretta dei rischi (autoassicurazione) 0,00 BA Altri accantonamenti per rischi BA Accantonamenti al F.do equo indennizzo Accantonamenti per accordi bonari Altri accantonamenti per rischi 0, Accantonamenti per premio di operosità (SUMAI) BA Accantonamento al fondo SUMAI - Specialisti ambulatoriali 0, Accantonamento al fondo SUMAI - altre professioni 0, Accantonamenti per quote inutilizzate di contributi vincolati Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da Regione e Prov. Aut. per quota F.S. vincolato BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da soggetti pubblici (extra fondo) vincolati BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi da soggetti pubblici per ricerca BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati BA Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati - sperimentazioni Accantonamenti per quote inutilizzate contributi vincolati da privati - altro Altri accantonamenti Accantonamenti per interessi di mora BA Acc. Rinnovi convenzioni MMG/PLS/MCA BA Acc. Rinnovi convenzioni Medici Sumai BA Acc. Rinnovi contratt.: dirigenza medica BA Acc. Rinnovi contratt.: dirigenza non medica BA Acc. Rinnovi contratt.: comparto BA Altri accantonamenti BA Accantonamento personale in quiescenza Accantonamento al fondo altri oneri e spese Interessi passivi Interessi passivi su anticipazioni di cassa CA Interessi passivi su mutui CA Altri interessi passivi CA Interessi moratori e legali Altri interessi passivi Altri oneri Altri oneri finanziari CA Perdite su cambi CA Svalutazioni per rettifiche di valori di attività finanziarie DA Oneri straordinari Minusvalenze EA Altri oneri straordinari Oneri tributari da esercizi precedenti EA Oneri da cause civili ed oneri processuali EA Sopravvenienze passive Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche relative alla mobilità intraregionale EA Altre sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Sopravvenienze passive v/terzi Sopravvenienze passive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Sopravvenienze passive v/terzi relative al personale Soprav. passive v/terzi relative al personale - dirigenza medica EA Soprav. passive v/terzi relative al personale - dirigenza non medica EA Soprav. passive v/terzi relative al personale - comparto EA Sopravvenienze passive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Sopravvenienze passive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Sopravvenienze passive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati EA Sopravvenienze passive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA Altre sopravvenienze passive v/terzi 114,00 EA Insussistenze passive 11 / 16

148 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Insussistenze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Insussistenze passive v/terzi Insussistenze passive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Insussistenze passive v/terzi relative al personale EA Insussistenze passive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Insussistenze passive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Insussistenze passive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati EA Insussistenze passive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA Altre insussistenze passive v/terzi EA Altri oneri straordinari EA IRAP IRAP relativa a personale dipendente ,00 YA IRAP relativa a collaboratori e personale assimilato a lavoro dipendente 932,00 YA IRAP relativa ad attività di libera professione (intramoenia) 0,00 YA IRAP relativa ad attività commerciale 0,00 YA IRES IRES su attività istituzionale 0,00 YA IRES su attività commerciale YA Accantonamento a F.do Imposte (Accertamenti, condoni, ecc.) YA0090 Totale costi ,00 12 / 16

149 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Contributi in c/esercizio Contributi da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale indistinto AA Quota capitaria 0, Complessità Revisione finanziamento 0, da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale vincolato AA Didattica Altri contributi da FS regionale vincolati per attività sovraziendali 0, Altri contributi da FS regionale vincolati Contributi c/esercizio (extra fondo) da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati AA Contributi per anziani non autosufficienti 0, Contributi da Regione per attività sociale , Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati a progetti europei Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - vincolati a progetti ministeriali Altri contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati - sanità 0, Altri contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati - sociale Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura LEA AA Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Risorse aggiuntive da bilancio regionale a titolo di copertura extra LEA AA Contributi da Regione o Prov. Aut. (extra fondo) - Altro AA Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) vincolati AA Contributi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione o Prov. Aut. (extra fondo) altro AA Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati AA Da Ministero dell'università Da comuni per attività sanitaria Da comuni per attività socio assistenziale territoriale delegata , Da Provincia 0, Altri contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati - attività sanitaria Altri contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) vincolati - attività socio assistenziale territoriale delegata Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) L. 210/92 AA Contributi da altri soggetti pubblici (extra fondo) altro 8.291,00 AA Contributi c/esercizio per ricerca Contributi da Ministero della Salute per ricerca corrente AA Contributi da Ministero della Salute per ricerca finalizzata AA Contributi da Regione ed altri soggetti pubblici per ricerca AA Ricerca da Regione Ricerca da altri Contributi da privati per ricerca AA Contributi c/esercizio da privati AA Rettifica contributi c/esercizio per destinazione ad investimenti Rettifica contributi in c/esercizio per destinazione ad investimenti - da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale AA Rettifica contributi in c/esercizio per destinazione ad investimenti - altri contributi AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti da Regione o Prov. Aut. per quota F.S. regionale vincolato AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti da soggetti pubblici (extra fondo) vincolati AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi di esercizi precedenti per ricerca AA Utilizzo fondi per quote inutilizzate contributi vincolati di esercizi precedenti da privati AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a soggetti pubblici Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate ad Aziende sanitarie pubbliche della Regione Prestazioni di ricovero AA Rimborso per prestazioni in regime di ricovero (DRG) 0, Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero 0, Prestazioni di specialistica ambulatoriale AA Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche 0, Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate 0,00 13 / 16

150 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale AA Prestazioni di File F 0,00 AA Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale AA Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata AA Prestazioni termali AA Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso AA Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria AA Consulenze sanitarie 0, Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate ad altri soggetti pubblici AA Ricavi per prestaz. sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a soggetti pubblici Extraregione Prestazioni di ricovero AA Rimborso per prestazioni in regime di ricovero in compensazione 0, Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero Prestazioni ambulatoriali AA Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche in compensazione 0, Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate Prestazioni di psichiatria non soggetta a compensazione (resid. e semiresid.) AA Prestazioni di File F 0,00 AA Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale Extraregione 0,00 AA Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata Extraregione 0,00 AA Prestazioni termali Extraregione AA Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso Extraregione AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria Extraregione AA Ricavi per cessione di emocomponenti e cellule staminali Extraregione AA Ricavi per differenziale tariffe TUC AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione Prestazioni di assistenza riabilitativa non soggette a compensazione Extraregione AA Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione AA Consulenze sanitarie 0,00 Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria non soggette a compensazione Extraregione 0, Altre prestazioni sanitarie a rilevanza sanitaria - Mobilità attiva Internazionale AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate da privati v/residenti Extraregione in compensazione (mobilità attiva) Prestazioni di ricovero da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) 0,00 AA Prestazioni ambulatoriali da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) 0,00 AA Prestazioni di File F da priv. Extraregione in compensazione (mobilità attiva) AA Altre prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate da privati v/residenti Extraregione in compensazione (mobilità attiva) AA Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria erogate a privati AA Prestazioni di natura ospedaliera: Prestazioni di ricovero 0, Retta accompagnatori 0, Maggiorazione per scelta medico specialista 0, Prestazioni ambulatoriali 0, Servizio di Pronto Soccorso 0, Trasporti in ambulanza 0, Altre prestazioni di natura ospedaliera 0, Prestazioni di natura territoriale: Rette R.S.A. 0, Rette case di riposo , Servizio Medicina del lavoro 0, Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di lavoro 0, Servizio Igiene e Sanità pubblica 0, Servizio Igiene dell'abitato e dell'abitazione 0, Servizio Igiene degli alimenti 0, Servizio Disinfezioni, disinfestazioni, derattizzazioni Servizio Impiantistico antinfortunistico 0, Servizio Fisico ambientale Diritti veterinari 0, Sanzioni amministrative 0, Sanzioni amministrative sul lavoro 0, Servizio medicina legale: visite mediche e certificazioni 0,00 14 / 16

151 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Servizio medicina legale: visite med fiscali lav. dipendenti: dipendenti pubblici 0, dipendenti privati Altre prestazioni di natura territoriale 0, Prestazioni amministrative e gestionali Consulenze 0, Diritti per rilascio certificati, cartelle cliniche e fotocopie Corrispettivi per diritti sanitari Sperimentazioni 0, Cessione plasma Altri proventi e ricavi diversi: Ricavi c/transitorio Altri proventi e ricavi diversi , Ricavi per prestazioni sanitarie erogate in regime di intramoenia Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area ospedaliera 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area specialistica 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Area sanità pubblica 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro 0,00 AA Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) AA Concorsi, recuperi e rimborsi Rimborsi assicurativi 0,00 AA Concorsi, recuperi e rimborsi da Regione Rimborso degli oneri stipendiali del personale dell'azienda in posizione di comando presso la Regione 0,00 AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte della Regione AA Concorsi, recuperi e rimborsi da Aziende sanitarie pubbliche della Regione Rimborso degli oneri stipendiali del personale dipendente dell'azienda in posizione di comando presso Aziende sanitarie pubbliche della Regione 0,00 AA Rimborsi per acquisto beni da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione AA Prestazioni amministrative e gestionali Consulenze non sanitarie Altri concorsi, recuperi e rimborsi Concorsi, recuperi e rimborsi da altri soggetti pubblici Rimborso degli oneri stipendiali del personale dipendente dell'azienda in posizione di comando presso altri soggetti pubblici 0,00 AA Rimborsi per acquisto beni da parte di altri soggetti pubblici AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di altri soggetti pubblici AA Da comuni per integrazione rette in R.S.A Da comuni per integrazione rette in attività sociale , Rimborso INAIL infortuni personale dipendente Prestazioni amministrative e gestionali extra - regionali Consulenze non sanitarie extra - regionali Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di altri soggetti pubblici Concorsi, recuperi e rimborsi da privati Rimborso da aziende farmaceutiche per Pay back Pay-back per il superamento del tetto della spesa farmaceutica territoriale AA Pay-back per superamento del tetto della spesa farmaceutica ospedaliera AA Ulteriore Pay-back AA Altri concorsi, recuperi e rimborsi da privati AA Uso telefono e TV degenti Da parte del personale nelle spese per vitto, vestiario e alloggio 1.805, Da privati per attività sociale in favore di minori, disabili e altri , Rimborso spese di bollo 3.837, Recupero spese di registrazione Recupero spese legali 0, Recupero spese telefoniche 0, Recupero spese postali 0, Tasse ammissione concorsi 0, Rimborso vitto e alloggio da non dipendenti (per attività sanitaria) 0, Rimborso spese viaggio e soggiorno su consulenze 0, Rimborso contributi su consulenze 0, Altri concorsi, recuperi e rimborsi da privati 0, Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (Ticket) Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie - Ticket sulle prestazioni di specialistica ambulatoriale 0,00 AA / 16

152 Livello I II III IV V VI A.A.S. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE DELEGATA SOCIALE SAN DANIELE 2014 CODICE VOCE CE Ministeriale Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie - Ticket sul pronto soccorso 0,00 AA Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (Ticket) - Altro 0,00 AA Quota contributi c/capitale imputata all'esercizio Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per investimenti dallo Stato AA Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per investimenti da Regione 0,00 AA Quota imputata all'esercizio dei finanziamenti per beni di prima dotazione AA Quota imputata all'esercizio dei contributi in c/ esercizio FSR destinati ad investimenti AA Quota imputata all'esercizio degli altri contributi in c/ esercizio destinati ad investimenti AA Quota imputata all'esercizio di altre poste del patrimonio netto 0,00 AA Incrementi delle immobilizzazioni per lavori interni AA Altri ricavi e proventi Ricavi per prestazioni non sanitarie AA Differenze alberghiere camere speciali Cessione liquidi di fissaggio, rottami e materiali diversi Altri ricavi per prestazioni non sanitarie Fitti attivi ed altri proventi da attività immobiliari AA Rimborso spese condominiali Locazioni attive Altri fitti attivi ed altri proventi da attività immobiliari 0, Altri proventi diversi AA Cessione gestione esercizi pubblici e macchine distributrici 0, Donazioni e lasciti Altri proventi diversi 0, Interessi attivi Interessi attivi su c/tesoreria unica CA Interessi attivi su c/c postali e bancari CA Interessi attivi su depositi bancari Interessi attivi su depositi postali 0, Altri interessi attivi CA Interessi attivi su titoli Interessi moratori e legali Altri interessi attivi 0, Altri proventi Proventi da partecipazioni CA Proventi finanziari da crediti iscritti nelle immobilizzazioni CA Proventi finanziari da titoli iscritti nelle immobilizzazioni CA Altri proventi finanziari diversi dai precedenti CA Utili su cambi CA Rivalutazioni per rettifiche di valori di attività finanziarie DA Proventi straordinari Plusvalenze EA Altri proventi straordinari Proventi da donazioni e liberalità diverse 986,00 EA Sopravvenienze attive Sopravvenienze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Sopravvenienze attive v/terzi Sopravvenienze attive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Sopravvenienze attive v/terzi relative al personale 5.501,00 EA Sopravvenienze attive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Sopravvenienze attive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Sopravvenienze attive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati EA Sopravvenienze attive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA Altre sopravvenienze attive v/terzi EA Insussistenze attive Insussistenze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione EA Insussistenze attive v/terzi Insussistenze attive v/terzi relative alla mobilità extraregionale EA Insussistenze attive v/terzi relative al personale EA Insussistenze attive v/terzi relative alle convenzioni con medici di base EA Insussistenze attive v/terzi relative alle convenzioni per la specialistica EA Insussistenze attive v/terzi relative all'acquisto prestaz. sanitarie da operatori accreditati EA Insussistenze attive v/terzi relative all'acquisto di beni e servizi EA Altre insussistenze attive v/terzi EA Altri proventi straordinari EA0250 Totale ricavi ,00 Totale costi ,00 Risultato ,00 16 / 16

153 Tabella 1: Dettaglio contributi - PREVENTIVO 2015 PREVENTIVO 2015 A.A.S. N.4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE SSR CONTRIBUTI INDISTINTI Conto Co.ge PREVENTIVO 2015 Quota capitaria ,00 Revisione finanziamente (assegnazione quota RAR AAS 3) ,00 TOTALE ,00 CONTRIBUTI PER RIMBORSO SPESE A VALENZA REGIONALE A.A.S. 4 Conto Co.ge PREVENTIVO 2015 Programma sorveglianza epidem.e virologica dell'influenza ,00 Variazione per conguaglio RAR - comparto e dirigenza Rimborso oneri personale in comando c/o DCSPS e rimb. Buoni pasto ,00 Progetto Piccole produzioni locali (Servizio Veterinario e Direzione Agricoltura) ,00 Finanziamento indennizzi ex art. 1 Legge 25/02/1992 n ,00 Contratti di formazione spec. Dei medici c/o le scuole di spec. Reg. e fuori Reg ,00 Progetto città sane ,00 TOTALE ,00 CONTRIBUTI FINALIZZATI Conto Co.ge PREVENTIVO 2015 Contributi ai non autosufficienti ,00 Altri contributi finalizzati (dettagliare) Progetto medicina delle migrazioni Attività di monitoraggio L. 125/ ,00 Oneri riscatti derivanti da acquisizioni leasing ,00 Canoni leasing ,00 Quota ammortamenti relativi a beni acquistati con liquidità di cassa ,00 TOTALE ,00 ALTRI CONTRIBUTI Conto Co.ge PREVENTIVO 2015 Contributi da altri soggetti pubblici TOTALE 0,00

154 A.A.S. N.4 FRIULI CENTRALE Tabella 2.a: DETTAGLIO DEI COSTI PER ACQUISTI DI BENI E SERVIZI DA AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE PREVENTIVO 2015 A.A.S. N.4 FRIULI CENTRALE DETTAGLIO DEI COSTI INFRAGRUPPO VOCI INFRAGRUPPO conto A.A.S 1 A.A.S 2 A.A.S 3 A.A.S 4 A.A.S 5 A.O.U. UD A.O.U. TS C.R.O. BURLO G. TOTALE Acquisti servizi sanitari per medicina di base - Medicina fiscale Acquisti servizi sanitari per farmaceutica Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale , , , , , , , , ,00 Acquisti servizi sanitari per assistenza specialistica ambulatoriale-fatturate , ,00 Acquisti servizi sanitari per assistenza riabilitativa Acquisti servizi sanitari per assistenza integrativa Acquisti servizi sanitari per assistenza protesica Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera-prest.ricovero DRG , , , , , , , ,00 Acquisti servizi sanitari per assistenza ospedaliera-prest.ricovero fatturate Acquisto prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F-rimborso costo farmaci , , , , , , , ,00 Acquisto prestazioni di distribuzione farmaci File F-servizio distribuzione Acquisto prestazioni termali in convenzione Acquisto prestazioni di trasporto sanitario Acquisto prestazioni socio-sanitarie a rilevanza sanitaria Compartecipazione al personale per attività libero professione intramoenia - Consulenze Consulenze a favore di terzi rimborsate dirigenza medica veterinaria Consulenze a favore di terzi rimborsate dirigenza sanitaria e delle professioni sanitarie Consulenze a favore di terzi rimborsate dirigenza medica universitaria Oneri su compartecipazione al personale per attività libero professionale - altro Compartecipazione al personale per attività libero professione intramoenia - Altro Consulenze a favore di terzi rimborsate dirigenza ruolo professionale Consulenze a favore di terzi rimborsate dirigenza ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi rimborsate dirigenza ruolo amministrativo Consulenze a favore di terzi rimborsate comparto ruolo sanitario Consulenze a favore di terzi rimborsate comparto ruolo professionale Consulenze a favore di terzi rimborsate comparto ruolo tecnico Consulenze a favore di terzi rimborsate comparto ruolo amministrativo Compartecipazione al personale per attività libero professione intramoenia - Altro Oneri su compartecipazione al personale per attività libero professionale - altro Rimborsi assegni e contributi- rimborsi per attività delegate della Regione Altri rimborsi assegni e contributi v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Consulenze sanitarie e sociosanitarie da Aziende sanitarie pubbliche della Regione , ,00 Rimborso oneri stipendiali personale sanitario in comando da aziende sanitarie pubbliche della Regione Altri servizi sanitari e sociosanitari a rilevanza sanitaria da aziende sanitarie pubbliche della Regione Altri servizi non sanitari da pubblico , , , , , ,00 Consulenze non sanitarie da aziende sanitarie pubbliche della Regione Rimborso oneri stipendiali personale non sanitario in comando da aziende sanitarie pubbliche della Regione , ,00 Manutenzioni e riparazioni da aziende sanitrie pubbliche della Regione Locazioni e noleggi da aziende sanitarie pubbliche della Regione Sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione relative alla mobilità intraregionale Altre sopravvenienze passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Insussistenzee passive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione TOTALE COSTI INFRAGRUPPO 2.414, , , , , , , , ,00

155 A.A.S. N.4 FRIULI CENTRALE Tabella 2.b: DETTAGLIO DEI RICAVI PER CESSIONE DI BENI E SERVIZI AD AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE PREVENTIVO 2015 A.A.S. N.4 FRIULI CENTRALE DETTAGLIO DEI RICAVI INFRAGRUPPO VOCI DI RICAVI conto A.A.S 1 A.A.S 2 A.A.S 3 A.A.S 4 A.A.S 5 A.O.U. UD A.O.U. TS C.R.O. BURLO G. TOTALE Contributi da aziende sanitarie pubbliche della regione (extra fondo) vinc Contributi da aziende sanitarie pubbliche della regione (extra fondo) altro Rimborso per prestazioni in regime di ricovero (DRG) , , , , ,00 Rimborso per prestazioni fatturate in regime di ricovero , ,00 Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche , , , , ,00 Rimborso per prestazioni ambulatoriali e diagnostiche fatturate , , , ,00 Prestazioni di psichiatria residenziale e semiresidenziale Prestazioni di File F , , , , ,00 Prestazioni servizi MMG, PLS, Contin. assistenziale Prestazioni servizi farmaceutica convenzionata Prestazioni termali Prestazioni trasporto ambulanze ed elisoccorso Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria - Consulenze Altre prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a rilevanza sanitaria Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Consulenze (ex art. 55 c.1 lett. c), d) ed ex art ) (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) , ,00 Ricavi per prestazioni sanitarie intramoenia - Altro (Aziende sanitarie pubbliche della Regione) Rimborso degli oneri stipendiali del personale dell'azienda in posizione di coma Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte della Regione Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione - Prestazioni amministrative e gestionali , ,00 Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione - Consulenze non sanitarie Altri concorsi, recuperi e rimborsi da parte di Aziende sanitarie pubbliche della Regione -Altri concorsi, recuperi e rimborsi Sopravvenienze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione Insussistenze attive v/aziende sanitarie pubbliche della Regione TOTALE RICAVI INFRAGRUPPO , , , , , ,00

156 A.A.S N. 4 FRIULI CENTRALE - GESTIONE SANITARIA - PREVENTIVO 2015 SCHEMA DI RENDICONTO FINANZIARIO 2015 OPERAZIONI DI GESTIONE REDDITUALE (+) risultato di esercizio 0 - Voci che non hanno effetto sulla liquidità: costi e ricavi non monetari (+) ammortamenti fabbricati (+) ammortamenti altre immobilizzazioni materiali (+) ammortamenti immobilizzazioni immateriali Ammortamenti (-) Utilizzo finanziamenti per investimenti (-) Utilizzo fondi riserva: investimenti, incentivi al personale, successioni e donaz., plusvalenze da reinvestire utilizzo contributi in c/capitale e fondi riserva (+) accantonamenti SUMAI (-) pagamenti SUMAI (+) accantonamenti TFR (-) pagamenti TFR - Premio operosità medici SUMAI + TFR (+/-) Rivalutazioni/svalutazioni di attività (+) accantonamenti a fondi svalutazioni (-) utilizzo fondi svalutazioni - Fondi svalutazione di attività 0 (+) accantonamenti a fondi per rischi e oneri (-) utilizzo fondi per rischi e oneri (compreso il rilascio fondi per esubero) - Fondo per rischi ed oneri futuri TOTALE Flusso di CCN della gestione corrente (+)/(-) aumento/diminuzione debiti verso regione e provincia autonoma, esclusa la variazione relativa a debiti per acquisto di beni strumentali (+)/(-) aumento/diminuzione debiti verso comune (+)/(-) aumento/diminuzione debiti verso aziende sanitarie pubbliche (+)/(-) aumento/diminuzione debiti verso arpa (+)/(-) aumento/diminuzione debiti verso fornitori (+)/(-) aumento/diminuzione debiti tributari (+)/(-) aumento/diminuzione debiti verso istituti di previdenza (+)/(-) aumento/diminuzione altri debiti (+)/(-) aumento/diminuzione debiti (escl forn di immob e C/C bancari e istituto tesoriere) (+)/(-) aumento/diminuzione ratei e risconti passivi (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/stato quote indistinte (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/stato quote vincolate (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/regione per gettito addizionali Irpef e Irap (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/regione per partecipazioni regioni a statuto speciale (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/regione - vincolate per partecipazioni regioni a statuto speciale (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/regione -gettito fiscalità regionale (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/regione - altri contributi extrafondo (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/regione (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/comune (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/asl-ao (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/arpa (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/erario (+)/(-) diminuzione/aumento crediti parte corrente v/altri (+)/(-) diminuzione/aumento di crediti (+)/(-) diminuzione/aumento del magazzino (+)/(-) diminuzione/aumento di acconti a fornitori per magazzino (+)/(-) diminuzione/aumento rimanenze (+)/(-) diminuzione/aumento ratei e risconti attivi A - Totale operazioni di gestione reddituale ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO (-) Acquisto costi di impianto e di ampliamento

157 (-) Acquisto costi di ricerca e sviluppo (-) Acquisto Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno (-) Acquisto immobilizzazioni immateriali in corso (-) Acquisto altre immobilizzazioni immateriali (-) Acquisto Immobilizzazioni Immateriali (+) Valore netto contabile costi di impianto e di ampliamento dismessi (+) Valore netto contabile costi di ricerca e sviluppo dismessi (+) Valore netto contabile Diritti di brevetto e diritti di utilizzazione delle opere d'ingegno dismessi (+) Valore netto contabile immobilizzazioni immateriali in corso dismesse (+) Valore netto contabile altre immobilizzazioni immateriali dismesse (+) Valore netto contabile Immobilizzazioni Immateriali dismesse (-) Acquisto terreni (-) Acquisto fabbricati (-) Acquisto impianti e macchinari (-) Acquisto attrezzature sanitarie e scientifiche (-) Acquisto mobili e arredi (-) Acquisto automezzi (-) Acquisto altri beni materiali (-) Acquisto immobilizzazioni materiali in corso (-) Acquisto Immobilizzazioni Materiali (+) Valore netto contabile terreni dismessi (+) Valore netto contabile fabbricati dismessi (+) Valore netto contabile impianti e macchinari dismessi (+) Valore netto contabile attrezzature sanitarie e scientifiche dismesse (+) Valore netto contabile mobili e arredi dismessi (+) Valore netto contabile automezzi dismessi (+) Valore netto contabile altri beni materiali dismessi (+) Valore netto contabile Immobilizzazioni Materiali dismesse (-) Acquisto crediti finanziari (-) Acquisto titoli (-) Acquisto Immobilizzazioni Finanziarie (+) Valore netto contabile crediti finanziari dismessi (+) Valore netto contabile titoli dismessi (+) Valore netto contabile Immobilizzazioni Finanziarie dismesse (+/-) Aumento/Diminuzione debiti v/fornitori di immobilizzazioni B - Totale attività di investimento 0 ATTIVITÀ DI FINANZIAMENTO (+)/(-) diminuzione/aumento crediti vs Stato (finanziamenti per investimenti) (+)/(-) diminuzione/aumento crediti vs Regione (finanziamenti per investimenti) (+)/(-) diminuzione/aumento crediti vs Regione (aumento fondo di dotazione) (+)/(-) diminuzione/aumento crediti vs Regione (ripiano perdite) (+)/(-) diminuzione/aumento crediti vs Regione (copertura debiti al ) (+) aumento fondo di dotazione (+) aumento contributi in c/capitale da regione e da altri (+)/(-) altri aumenti/diminuzioni al patrimonio netto (+)/(-) aumenti/diminuzioni nette contabili al patrimonio netto aumento/diminuzione debiti C/C bancari e istituto tesoriere (+) assunzione nuovi mutui (-) mutui quota capitale rimborsata C - Totale attività di finanziamento 0 FLUSSO DI CASSA COMPLESSIVO (A+B+C) Delta liquidità tra inizio e fine esercizio (al netto dei conti bancari passivi) Squadratura tra il valore delle disponibilità liquide nello SP e il valore del flusso di cassa complessivo 0 Cassa da gestione corrente in equilibrio Diminuzione gestione reddituale conseguente ad operazioni di pagamento debiti cessata ASS 4 Il prospetto non tiene conto del completamento delle attività di scorporo, in particolare relativamente alla dinamica dei finanziamenti già riscossi per i lavori pubblici transitati

158 Allegato D Atti di intesa con i Presidenti delle Assemblee dei sindaci degli ambiti distrettuali: Ambito distrettuale del Cividalese Ambito distrettuale di Tarcento Ambito distrettuale dell Udinese

159

160

161

162

163 !!"## $%& '(%)% "#$%&$%'()$+,

164 !" #$! %#& ''! & (! " %#$ #)%#&''!"%#$+%#,%#$- (./ 0 & %#, ( " %#$+%#, 1!2!''!! '' '%#,/!''&3(4 %#$5 6!6! ' / ! '!%#7( '%#,:4!'& - """1(.: ('!/ '1 &" ' &! 8 '('9 3 ' 8 -. %'(&/%'(01 $ 2 "#$(3+'4+%'(% $,9/ 0 8; & '! '(' ' (( (! 9!( 1 '!! (( ' '1&/ 4 ( " ' '- %#,. '(2 '( &! " " ' / 4 ( '! / %#, < ''! -1 (./ 0 1!( 2'1&-/( ''"/" '!"/.5 89(!2'!'( (1&'!-'!!'.' '!(-''"1 "1"/./ '1114 '%#$%#7:'('( '!'1%#, 1&! ' '!" 1 & ( 12 ( ( " 1! (' (('!''('1/

165 +,,,,, +,, --.%!$'!#"$!%#)%$$' #!/#%$$ %$!...!#%)! # 0!0%!#% )!!#%"%#! % 0%"!.! 0'!$! )!!1 0$!)$% % #!"%0$!0!', $ 0!!"%/ 1% 00%#%%% 1 "%%!$ #%#!%#%2 --.%#)%$$ %%)%$$%!00%%!!$!%!$'!#"$!%#)%$$' #!/, &(/,/#",/",/$"=/#"=/">/#">/")/#"?/#"?/"#%/#"#%/ "/7"(( ''! '' 24 (2!'((' ''! / # 11'('!" 2('"! 2:!!+'( '1&6'&/ 7 ' (( ( ''! "! +'(/ + / +!/ +!!('+'(/ A A $!0%!6 1%'!1#!!"$! A 5 $

166 ,,, +,, 5"!% #%$$37! )%! 1%'0! )! 00!0%#. )! 1%.!#% % 1.!#% 0'!$% $ %00 0!0% )%$$%!"!/ )! 0%! ##!0!.!#$! 1%#! #%$ %!! 7%#%-!'!! )! '#!7! %'#!'! %!#$! 1"!#'!$! % ' #$! %! 00%# )%$$%!"!/ )%$! 0%00! 0%! -"% )! 1%0#%!# 0 )! 7!0# $$ 0'1 )! '1!$!..%!# #3!' )! 0!#%! % )! ')!#%# $%!00% -!##.!!%1 77$!'(%%%, 0%!%!$ 1'%00)! %00 0!0%)%! 0%!##!0!.!#$! "%0 $'#0'%#. 1!8 11-#)!)%$! 0%00%% --.#) $'$$7.!#% "%0 $ %$!...!#%)! 7 #% 100! 1%!"%%$10%'.!#%2# "0!1 $)!'#"%#.!#!21'$$!, &(/,/#",/",/$"=/#"=/">/#">/")/#"?/#"?/"#%/#"#%// " "!"("7""!2 (( ' '('" (( & &!(! (:' '!<!/ # 11 '( '(!2!1 ( '2 (( 1! "4 (2!'/ '( 6'' ' '! $ 1 (( / 3 0/'(!(( 1 / 5 0 %#$+%#, >%B (( 1 '!''!/ 5 6$1 - $$ $7 - $8 $$$7 - "8$8$$ + +!!!'/ + 0C'(!(( / + 0C''!/ A #"$5 5 A #"$5 00'!.!#!)! "$#! A #"$5 7

167 +,,,, +,, #0$!)%!$0!0%00'!)!"%#)%$0!0%$'$%)%$!!#%"%#!%)%!0%"!.!0'!$!, $'#0$!)%#)%$0!0%00'!)!"%#)%$!!#%"%#!%)%!0%"!.!0'!$!1%"%)%6 -!$!##" )%$$ '#"%#.!#% )%! #! 00'!! %"%# $%#%!1$%%##) $% - #.!#! )%$%%$$3#%%0%0!#)!'.!#%)%$$300%7$%)%!!#)'!9 - $3!1$%%#.!#%)!!00%1-%00!#$!)%$ %"!.! %$!#!9 - $3)% %#)%$7!$#'!)!7!!)%$$!)!%#)!'#.!#%%)!)' %#.!#%110! )$$%!#%9 - $1%)!010!.!#%)! #%$%#1%$3''%00)%!'!)!#!!0%"!.!%$$%1%0.!#!0'! 00!0%#.!$!%1%$'1%'!1.!#%)%$! %#!$'0)%!0%"!.!)%$%!9 - # 0 )!)!-!7!$!/ 1% $ 1%)!010!.!#%)! # %$%# 1% $'1%'!1.!#% $ 1%#)%$$%%%)%$$%' #!/1%!#!, &(/,/#",/",/$"=/#"=/">/#">/")/#"?/#"?/"#%/#"#%// " / '! 24 (2!'((' ''! / # $ ( ('! ' ' '' (!(/ 11 '' 1! 1 ('( ''' ''!(2'/ 1 ' ' 11! + 3 D D ( 0/'4!!211'(/ 1!1!'!/ ( 6/ ((('''(!/ 1' '11!+'(/ 5 11'(<'1/ 1! 1 '! ( ''!( / (( 6/ E' ( ((' '' (!/ (' '11!+'(/ <'1/ 1!1'!(4 ''!( / ( 6/ '11!+'(,

168 4 + #! 5 -%#,6. F G '!%#, 1 D #$.5 5 #$ =

169 2 & +,,,,, +,, 7!$!..%%'#0$!)% $% 1%0.!#!% $!!#%"%#!)!'! $$3,:)%$$ $%% %!#$% :2: )%-!#%#) # 0!0% )! --% 1%!1$!% )! 0%"!.! % 1%0.!#!0"%0$%$$%%%)!7!0#!'$!#6 - ;%$-%)3''%00" 1! '1" & '! ( "!2 ' ( - (."! '!' (: - 0%"!.!)!'!$!!"'!"(: - 0%"!.! '%% ' #!! 0%!%0!)" '! : - 0%"!.! '%%' #!! '!'$ %0!)%#.!$%" '! & ': -!0 %)!00%#%00!0%#.%'#!'"!1'! '((/ #%#%%%'#0$!)%$3 $%$!"%$$)!1%0.!#!%!#%"%#!#!)$$37!%!"%1%'0! %.!#! -!#$!..% $!$!%# $!$!!$!.. )%$$%!00% $$.!#$!...!#% % $ 1%#.!%#, &(/,/#",/",/$"=/#"=/">/#">/")/#"?/#"?/"#%/#"#%// " " ("!" ((' '! -'!" / 7"." '1" "8 9"' (!!2(" (/ # #!! )%! 0%"!.! % )%$$%!"!/ %$!..% #%$$3## <!$%".!#% )%$$% '!!'!/ %$7.!#% 100!7!$! 0%!% )!!$!%# 1% $3##, %$!...!#%)%$$%!"!/ 1%"!0% #%$$%.!#!)! 0!0%%#%$$% %% %!'(% '%)! 0%!)%$!%, =%$-%)3''% ((! '1-& ' &! (.: '( '! 2 (! -( " ' ' &"1.: 2. (11' '': 3. 1!1''!!2-34 '"!( ''"/.: 4.!2 '! & ( ' ( -(.: 5. " (( -1 " "! " /.!'!' (/ 6. 11! 12'! ( 1 D/ (! ' >

170 $ 7 %"!.!)!'!$!!6!! ' '(! '(8 H9- $."!-./ 5 1. ( (! "'('( : 2. '( '!1: 3. 1! 4 1 (!! ( '( ' " I '!&'/ %"!.!)! 01'$$%!" -"%)!!"#!% 1%0#%)!07!$!, ( 2!'14 /!0 %)! 00%#% 00!0%#.%'#!'5 ' ' -. ''! (" 2 (" (!(!"! (!' ' 1 &3 1 (! '! // ##6%%=" 1! 1( " ' 2" ' '! 1! ' ' 14 " '(!! ' ' -."! / 1. ( ( 2 (/ 2. ( ( ((D -/5 " 1(" /./! '!( (! ' ( ' " ( " / 3. '!! 12! '2' ( @ '! (D /7 )

171 % 0"%0$%5 '! '( & 11! & -./!! '( '1& ' G '! %#7 "!8$ 9/ 5, #/ 2!2'66 (! I '' 2 '((( ' '!': / ( 2''(8J ( 9" 4 ( ( ' 1: $/ ( '( + '! &-'21! (1(.: 7/ '(! '( 1! & (( ( -& 1 ( '.KG"%#7+%#=-1.:,/ '(! '( ' ( + 1(" D! -'!. + -((.: =/ '(!'(8! 9-1(. >/!!'(8!( 9 - ( ( + 7/#5 8! 9.: )/!2'!! /7 8' '! ' -. (D 1( 3 (1& ($. ( (/ 5 D!(( ((! / D!(( ((! / %#,6. G '! %#,5 - : - 1: - : -!': - '( 2'1&: - '6 '! ' &" ' '' / 5 #+, ' (!"!2'(?

172 #! %!#% $!0%!6 %!1 77$!'!% )%$1!"0'!$%6 "!#'! #,< 1%!"%!7 #$%)!)!#% $#!01%$$!'!#!)!'0 00'!.!#!!#!0%)%$$3!#%# %!#%5 #-!!# 1 G'! %#,/ -G'!. G'! %#,5! -1( ''( 2.! 1' '' '('155 1! -'!!"." '1&"'( -1!."/ G'! %#,5!8 $ 9/!''(!"'(// -L.0G'!"%#,"!'1"((( ''!' '('&%#,/ D'('!'1" 1&!'' %#,/ #%

173 6 +,,< <,, + #,<, %-!#!%2!$!% #0!0%)!''%00!#%!0%"!.! 0'!0#!!, M MM0M!"%)%%!$0!0%)!''%00-"%)%!'!)!#!%0!)%#!#%$$37!%"$ %$-!7!$!/%$% 1.!#! #!..!"% 1%!0!!% # 1 # #!')! ''%00!#%'$!0% #!! 1% #!%"!'!##.-$%00!7!$!/'%$%!/#%$!01#)%%!7!0#!)%$$%1%0#%, &(/,/#",/"=/#">/#">/")/#! " " "! '" (/ 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ (! 2 5' '! ( (!!"! '" %#7/ ((!1 / ( 1! & 2 1! 1( '52'! '1 7 ' 7 ' 3 +!!/ + #. ( ' ((!1 '!!(! 2: +.('((!1' '!'1!('&2-.1!1( '/ #. ' " 5 /! 2-7 N/$'.:. ' " 11 '5 / ' / $ &-".' '!' 1! A ( ' & 2-. 1!1( '-7 N/#> '.: #".5'''''(-./ #.765/! 2-7 N/$'.:. 765 / ' ((!1 ' '!' 1! ( ' & A 2-. 1! 1( ' -7 N/,'.: #". 765 '' ' '' ( -./ ##

174 ,<, <,, + # "!$ 11% % A $!-!'% $% #!/ )! "$.!#% $!1-%00!#$%!# % $% %% )!!#%.!#% 0'!0#!!,!!..% $% 1'%) % 1% A #! ) $3%)%$! #.!#!%)%$! ) $! >!$!% $' #! 01%! %$!"! $$3#!...!#% % $$ "%# $%!!".!#% )%$$3#!/ )! $.!#%!0% $% ) $! >1%#, B) $!# 1! #)' %#'#)!"!0, &(/,/#",/"=/#">/#">/")/#! " " "! '" ("!'/7 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/!!((1 2'! '! '" " %#7/!!((1 2'! '! '" " 7 ' 7 '!!2 '1(6" K. 1 /!('!!/ 0/ &!! 2 / 9 #%%B(( &!! / + ( '!! 1 (" : +!!'!/ A A 5 #. " // 5 / -#'.'!! N /, '.:. "// 5/-#'.!! 21 -/7 N/='.: #+. 11 '5'' '' (-./ #. 765 / -# ' ' ''! 21 "-7 N/'.:. 766D6' -" '.5 / $ ' 2 '! - K = N /, '.: #+.765''''(-./ #

175 <,, + #!"%)%%$%100!%1'%) %!#$-!#%)!)%$!#%% #)%$$'(%1%%)!60#%$$!%$% 1'%) %!A $!-!'%!1%'0!)!00!0%#.'#1!'$% %#.!#%$$3#!/)!$.!#%!0% $%!#!%$$3A!1% $!)!0'!1$!#%1%$3(#)!'1, &(/,/#",/"=/#">/#">/")/#! " " "! '" ("!'/7/ 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ 2 4 ' ' ' &' ' ' 5! ( '' 1!/! ' ' 34 ' ' ' &' -!" " /./ ((!1 (( 7 ' 7 '!! 2 '1 ( -2 4 ' ''&'.1 "!('!!/ 0/ &!! 4 ' ''&'/ #%%B ' &!! 4 ' ''&'/ + #%%B ' &!! 4 ' ''&'/ A A 5 #. " 11 ' // 5 /!!1' &'-7 N / 7 '.:. "11'//5/! ' '&'-7 N/7'.: #. 765/!1' &'-7 N/7'./. 765 /! ' ' &'-7 N/7'./ #$

176 <,, + #,<,!$!..% 0!0%!'%#% $ "$.!#% $!)!%#0!#$%% )% 1%00!"%#% 0 %#! #!-!%0#))!..!, 0%!%#%$$311$!'.!#%)%$!0 %#!!#1$!%$3 0)%$$0 %#$-#%$$% 1%0%!#'!')!'!$!!% 1%"%)%% $311$!'.!#%)! $! 0 %#!!# 70% $$%%"%# $!!#)!'.!#!%!#$!, &(/,/#",/"=/#">/#">/")/#! "" "!'" ("!'/7/ 4 ' 8%#$+%#,5! (! ( 9" ''! #?/%=/%# -! '(!(.9/ " ((!1 '' (1(/ 7 ' 0/((! 21( 0/((! 2 9 %#, ((! 21(/ + #%%B ( ' & & ( 6!! & D1" (/ A A 5 #5( ' &&( 6!(! & D1-./ #765( ' '&& ( 6!(! &D1-./ #7

177 <,<,,<,< % $%!00%!%# % 111!%%)!01#!7!$! "%0!$ )!010!!" )%$ 1% 1%0#$!.. )!!#%"%#)%$1!#)!00!0%#.2!#%"%#,!"%)%%00!%%$!0%!1%'0!!#1%$1%)!010!.!#%)%!1%!1%0#$!..!)%! 1!#!)!00!0%#.2!#%"%#!#70%$$'1$%00!/)%!7!0#!1%--.%$0!#%!%$ %00)!010!.!#%)%$$%!00%)!!!0%!'!#"$!7!$!!#)!"!) #)%01#07!$!/- #.!#! % $!)%$!0%00!%1%"%)%#)1%'!0%-0!)!#!!%"$.!#%1%$%0% %#!!1$!%)! %#.6!#!!0'(!)!$$##%#'#1""%)!%#! )!.!!)!$$##%#6!#%.!#% 1%!" %"!.! %$!#!)%$ % %"!.!%##-#!$%)%$!0%9 #.!#!## 0 --!'!%#!!0'(!)!!0!.!#$!...!#%60!#%!!0%0 %)! ''$!%#-!$!%%00'!.!#!)!"$#!9 1%0#%-!$!)!%00%)$$301%)$%'(%!'(!%)#'#!#!/)%$$%' %%1%.!#%0'!$%6 10%!%'#!1%'0!!#9 1%0#%>!#!%) 0!#%0'!$%%)!!0!.!#$!...!#%6 0!#%! #,<!0%0%"!.!)%)!'!-!$!%%00'!.!#!)!"$#!9 ) $!!#0!.!#!)!-!$!/60!#%! #,<!0%!1!%#!> 1%$3!1!%0 %)!''$!%#-!$!%%00'!.!#!)!"$#!, + # $ &(/,/#",/"=/#">/#">/")/#! " " "! '" ("!'/7/ 4 ' 8 %#$+%#,5! (! ( 9" ''! #?/%=/%# -! '(!(.9/ 11)!$"!#%#%$$3%!#!6! ' '' '( ' ( 2! ( ''!(%#$' '( ' ''' 1(5 O '' '(9/ +! 1& '( 8& '!! ( 9: ( 2 :!'''' '( ' " ( 2! %#7( ''!(/ 11)!$"!#%#%$$3%#.!#!6! ' '' '(' ( 11 & / D ''!( 5 +! ' '' '( ' ( ' 1( '&& 2 ' " 7 ' 7 ' #,

178 3 ''/&'!!( /'('!/ ''/ 11& /'('!'6!/ ''/'1('&& 2 ' /'('!'6!/ ''/'2& / '('!'6!/ 0%#$K%#,''('' - '('!./ + D ''! (- 11 ' 1( :' 2" 1(: '. 1! ' '('/(('!/ #. "! '1 -$ // ' &."! 5/-7.N/$( '' A!KN/>'-.: #.5''''(-./ #.765/-7.N/$( ''!KN/ ''( ''!.: A #. 765 '' '' ( -./ #=

179 <,, + #,<, %-!#!%2!#%$)%0'!.!#%)%$$3--%)%!0%"!.!%!#%"%#!0'!0#!!)!01#!7!$!1%!'!)!#!!#'!0' # %!!)!!-%!%#, #, < %)! 5! $!%!0% #!!!## $)%0'!.!#%)%$$3--%)%! 0%"!.!%!#%"%#!#%$$3% 0'!$% 0#!!% 0'!0#!!, %"%)#!#$% $ 100!7!$!/)!!"% 0 %#!!#-!"!!#%! 0! 0%!!0!.!#$! 0! $! 0%00!%! 0%!)%$ 1!" 0'!$%%$%00'!.!#!'(%1%##%$%!!, &(/,/#",/"=/#">/#">/")/#! " " "! '" ("!'/7/ 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ (( 11!! " & (( '! - 1!'&(&./ 7 ' 11!<'P/7/ +('11!!(: +# '(!6: +!117/ A A 5 #. ' " 11 '" 5'' /# (6!1((11!-$ N/7 '.: #. ' " 11 '" 5'( 11!"#-$ N/7'.: #.! -./ #.765''/#(6!1 ((11!-$ N/$'.: #.75'(11!"#-$ N /'.: #.! 7-./ #>

180 <,:, + #,<,:!$!%!$!"%$$!#!..!"!%)1%!"!)!!#%.!#% 0'!0#!! -!#$!..! $$ 1%0!# '!'!#% 00!' #) $ '#!#!/ 00!0%#.!$% 01%)$% % %!!2)!'!$! )!"%0!!1!)! 0%"!.! 0#!!% 0%"!.! 0#!! % 0%"!.! 0'!$!!# ) 1!'$% #%$ %#)%$100!$$3%/) $, $7%!#0!#%!!0% #1'$$1%$'#!#!/)%$$%' %#%$$%-0!)!#0!.!#%)$$3%/%"$!"$$3%/) $)! 0%!--%!)$!%'#%#!%'#!'(%%)!07!$!/-!0!'%210!'(!'9 #110'(%)%-!#!0'%!$-77!0#)!''$!%#!7%"%%!#%'#B- #.!#!)! %0C!01%)$%)%0!#.!#!)%$$%%)%!0%"!.!, &(/,/#",/"=/#">/#">/")/#! " " "! '" ("!'/7""M+/ 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/! & 1 1( (!1!'!/ 7 ' "M+ '! 2'' 1"'4 '"!/ 0/'1('4!'' 2!/! ''&11('' '11(( 1(/ 0%#$+%#,"'''1(!'' '1(!'' / ' & (! 81!9!( ''! / +!21((! 1!! -'./ A A 5 #. ' "! '1-//.5'''"/$-= N/, './ #.765'''"/$-= N/7 './ #)

181 ,,, + # 5E& +7,%,, "%%$1%#%#.)%!!#!!#-!$!!A $!-!'%$3!#%"%#0'!%) '!"!#- #.!#%)%$0 11$$%$.!#%%#!!2-!$!, &+'!(+1"&'1( 7/"7/7 KK/7K'!&('' 4 ' 8%#$+%#,5! (! ( 9" ''! #?/%=/%# -! '(!(.9/! (&! &! ' '!! '!! +! '' (+1(/ 1 '!!" ''''-" " /7"'!" Q./ 3 1%0% 0%"!.!0'! %) 7 '-(( (''!!. 0/2'!! 2( '/ 9 11 %#"'' ''21#)"%#$+%#," / ' &((%#"%#$+ %#, ' 1( '!! 2( / + ( ''!(-"'.: +(/$'1'!!('!!!/ A A A 5 #.! '15 '' ( ''!(-. #.765'' ( ''!(-.: #.'5'' ( ''!(-. #?

182 ,,, + %-!#!%%01%!%#%!$1'$$)!!#%"%#!#%1%!$0%"!.!)!--!)%#-!$!% &+'!(+1"&'1( 7/"7/7/ KK/7K89D 4 ' 8%#$+%#,5! (! ( 9" ''! #?/%=/%# -! '(!(.9/ # $ '''!' ((!/!'(11/.''1 '1((!!(!/ '' ( ( 111/!!'/ 11 ( 7 7!''! 0/1111/ 0/1(!'(6! '/ 11 %#%#$+%#,5 1(11/ 111 /!'('111 + ( ''!(-D ''11.+": +(/$1 '1( +! 1!(! +(/$(( A##/%%%"%% A A 5 #.5''!'( #.5/$ '1(.5!!' $.51 #.765''!'( #.765/$ '1(.765!!' $.7651 #.5''!'( 8 9 D A $.51 %

183 ,,, +,, %#.!% % A $!-!'%!$ 1'%00 )! 00%# % $$##%# )%$!#% ##'(F!$ 0!0% )! ''$!%#.)%!!#!'$$'! $$3%0%#)%$$ 11! -!$!)!!!#%,!)%-!#!% $%100!1%!"%!#%%#!$3$$##%#)%!!#!%$$'$$'.!#%$$3%0%# )%$$-!$!)!!!#%--!#'(F0!#00%#!7!$!#%$$3 $%A )#!..!"%!0!.!#$%)%! 0%"!.!)%$$37!)%$!0% #!!%)%$$3 #'(% $$ $ '%)%$$3 $%!%#%#)%$!7 #$%1%!!#%##!, &+'!(+1"&'1( 7/"7/7 KK/7 4 ' 8%#$+%#,5! (! ( 9" ''! #?/%=/%# -! '(!(.9/ # 3! ( '' '!2! -'. 1 '2''R(/.! '!(! (" 1! 2 ' 1("1!! '/. '(''/ 0/ / 0/(' 2'/ 0/1(!'(6! '/ 11 %#%#$+%#,5 / (' 2' / 1(!'(6! '/ +!! (/ +! '! A,/%%%"%% A 5 #.11'(5! (-./ ! '!: 5'' '!.5'''1 ' #.765! (-./.765/$'! 765! '!:'' '!.765'''1 ' #

184 ,,, +,, "%%$' $ )%$$3''$!%#.)%$$0$!)!%/% )%$$3--!)%#-!$!% %#0!7!$!..%$' #!/$'$%$%)%$$3''$!%#.%1 "%%$3--!)%#-!$!% &1("& & 7/"7/7"7/, +"" " ""D '' (!"D+D ''1(11/ '( '' 2! 4 '( %## '%#/ #! ( ( '' 1( 11" ' '" '( 11 1!2 / ((!1/ :$0+(+%, 3 0 ''!/ 0 " " "D '' (!"D D ''1( 11! ''!( 2/ A!!,/#// A 5 ' ' '! 25/ 5 ''! ' '! ''5/ #!00'!.!#! '5 $!0%!6( " " " "D ''(!"D+ D ''1(11 A '! ' '!'' 5 /

185 ,,, +,, $$%%$!!#%"%#!0'!$!%0'!0#!!1!#%! '#01%'!-!'(%.!#!!#%%#!$%1$!!'(%-!$!!, "%%%00%#%% #0!0%' #!!>$")!' #'#!#!#%"%#!)! %$%!#%"%#!1.!#$! &1("'' 2"& & #/#"#/"$/#"7/"7/$"7/7"7/, +""/7" " ""; "( ''(" ( ''(!!2 ( '! (( "' / # $ 7 ( 1 "! & 1! 1("&!"! 2'/. ( '!! (1("'! '''1"( '!( 1"! 2'/.!!1 :$+&+(+(+0;.2!2(2!!! 1 -D 'N" ((2M/$/#/#/,./! '& ( (&! ((2/ ( % - &+ (!2 ( 8' 9/!2 ' '(8' 9/ :$+ 3+(+%+; ( $ " " ( '' ("( ''(! " " 1( ( ''("( '' (! 1( "" " ; " "/// /7 -! &!!2 1 :! 1&(11 (!1!1(: - 0C!! ''1(!(11 : -!! ((2! : - 2('C1(/ -!!21"': - ( ''! '&(1: -! 2('/ $

186 4 + $!0%!6 " ( ''("( ''(! $!0%!6+"" "; " "////7 ' $%,,, '. A7/%%%"%% A A A A 5 #/ ' ' '! '( 15: /!2 '!! 1! 1(5: $/!2(2!!! 1 12'!! '(!1! (!: 7/ (!2! ( ' 5 #/ '' ' '! '( 15: / ''!2'!!1! 1(5: $/ ''!2(2!!! 15: 7/!2! ( ' 5 #/ ( '' ' '! '( 15: / ''!2 '!! 1!1(5: $/ ''!2 (2!!!15: #/ ( '' ' '! '( 15: / ''!2 '!! 1!1(5: $/ ''!2 (2!!!15: #/ ( '' ' '! '( 15: / ''!2 '!! 1!1(5: $/ ''!2 (2!!!15: 7/!"!2 ('5,, 0%!%%1%#.!%!1%!)!1.!#%-"%)%!!#! )%!!"#!%)%!%#!!-"%#)!$'')'#$%1$!!'(% -"%)%$$-!$!, G 0%!% % 1%#.!%! 1%! )! 1.!#% )%! )!!! )%$$3!#-#.! % )$%0'%#. )! %.!#%!"#!$%)!0' $1%%)!00%#$$%#!!$!/##'(F)!'')'#$% 1$!!'(%-"%)%$$-!$!, &1("& &"&(! " "( ''(!(""'1"(( #/#"#/"$/#"7/"7/$"7/7"7/, 7

187 2! ''('/ # (!2 '( 8 " 98'' 19!!2 / "( '' (!(" " '1"(( $ 7 (!2'(85 " 9 ''( ''(!/ 9$=+&+(+!!1 '&(! ((!1/ (!2 '( 8 '" (9 '' ( '''(/ ((!1/ (!2'(8D9 '' ( '''(/ @ "( '' (!(" '1"(( "( '' (!(" '1"(( "( '' (!(" " '1"(( 0C!('(: 0C((!!:!! (( ((! '(/ ((!!2!'( / A,/%%%"%% 2.A,/%%%"%% 3.A,/%%%"%% 4.A#%/%%%"%% 5 #+75((6!5/ #!00'!!%0!!0'$0!'! '5 $!0%!6( ''(! (""'!" '1"/ # A#%/%%%"%% #+75 ( ( 6!5 /,

188 E +7,,:,:, ""!% # 1%'0 )!!A $!-!'.!#% )%! %#! )! #! 1% 1%0#%'#)!07!$!/-!#$!..6 )!"%0!-!'%!$0!0%0%!%0!)%#.!$%1%) $!)!07!$!'# --%%)7!$!$$%%0!%#.%)%!0%!9 1 "%%0$.!#!!##"!"%$%#!"%!#%!"%)%! '%#! )! #!!%#%!# ) )! 1 "%%!# '#!#!/%) '!"'#$0' $%$-!$!1%'0!)! #! 1%0#$% % )!!#'$ 0!#% 0'!$% #%! )!"%0! '#%0!' #!!,,:,, + 3 '#)!"!)%'# %!0% #!! #1!#)!!A $!-!'.!#%)%$! $!%#!! #!)$ 1 #)!"!0A #!!"#'(%A $!!", (!"&'1( 7/"7/7"7/= (! (' &'" " / 7" (" N /=- 1(" 2((". 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ 3 '(!!! ( / 1 '( ' '1 -(! " ".( 11'!/ %#, '! F <5 ' 7!( 7!(!11!1'2 / 0/(! & ' '(!!(! / 9 1 $#/#/%#" %#$+%#, ' '!! / 1 $#/#/%#" %#$+%#, '( 2!! 2''' +'!/ -!((!2 "'(/ -! '(!!' ''!/ =

189 4 + MDDM M A A M 00F M0M000F #/!'15!' ((-./ /!'15''( '1'(-./ #. 76!(65!' ((-./.76!(65''( '1'(-./,:,, + "!$ 11%1%!%) '!"!%)!!#'$ 0!#%0'!$%1%!"#!%!"#!) $!$%#!"!!#%!"!!'%#!)! #!, (!'&'"&'1(- =6%%=."&! 7/"7/7"7/= (! ( ' &'"!" '! """/7""( 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # $ 7 3 '( 2- "( "! '( ' ' ' "Q./ 12!! '( 2 (! ( M/ / '' '! & ''!/ 8 9 '! '(! '1!(!/! & 6 '''(!6 '1!(!(! @ 7!( 7!( 7 7 ((! '( ((! '(! 89! &6!!2'(/7"" / 0/(! & ' '(!!(! / 1 $#/#/%#" %#$+%#, '( 2!! 2''' +'!/ -!12'!!'( 2(!/ -!'( / - 89/ -!!&6/ >

190 4 + MDDM M %!'!#"$! #%!1%!>!" 71%!"% '#"%#.!#% 5!%0'!$! M00F A A A#,/%%%"%% M0M000F $7.'"5! '(1!(!(! -./ #. 765' '( 2/. 76!(512!!'( 2(!/ $ ! '.65! '(! '/ #.. ((!5 ' '( / $.895!'(! '/ 7.&65!'(! ' $7.!51'(/ )

191 ,:,, + :,, "%% 1% $!/!##"!"% -!#$!..% %$!..% 1%'0!!#%! #'(% '# $! 0%"!.! )! #! 1%0#$%%)!!#'$ 0!#%0'!$%#%!)!"%0!'#%0!' #!! $%#!"!!#%!"! )! '%#! )! #!!# 0!#%! '# $% 00'!.!#!)%$%!! %#.!%$01%!%#.!#%)!!"!/'' 1.!#$!) #%!$1%'00'$0!')!#%.!#% )%$1'%00"$!")%$)!07!$%$-!#%)!!#)!"!) %%'#)!"!)%%0%"!.!0' $%-!$! 0$.!#!)%$$%%--%!"%'1'!/%1%#.!$!/)%$)!07!$%0%00, & &" //7#6?="&! 7/"7/7"7/= " " " ( 1!" ' '(" " (( '! "! '!2'( " (" ('/ # $ 7 ( ''! 1 =/// (! ' ' 1!''(%#$%#7/ ( 1! '2' '(! ' 1! (! "'2'/ '" ((! '( ' / 3!'1! 0C'(!!!'1!'! ((!!'(! ' " ( 1!" ' '(" " (( '!" " ( 1!"' '(" "(( '!" " ( 1!"' '(" "(( '!" " ( 1!"' '(" "(( '!" $!0%!6 " ( 1!"''(" " (('!" 5 A A A 5 #/ ( ''!5 /5 $/1'(5 7/15 #/ ( ''!5 /5 $/1'(5 7/15 #/ ( ''!5 /5 $/1'(5 7/15?

192 ,:,, + %#.!%!$1%B #)7H%C!#%%'#$%00'!.!#!)%$%!!%)! 11!!"#!$! %00%#%%$%!#!.!!"%-"%)%!!"#!)!07!$!%)%$$%$-!$!% & &" //7#6?="&! #/#"7/"7/7"7/= " ( D!" (" '!" 1( " "&6"" " "("! '!2'(('/ # a. '( 8 H 9-! &'( 9 (&((((!K/#%"#%//#.: b. ( '''('"1( "'!"(!'5 - ( '' '( '( ''8H9"&1 (1'!!1!"1(: -! 2('(((: -!!2 " ' ( ( 1("! '': -! 2 ' ((' '!/ c. ((' '! '! " '! '' 6!2 "!(!1( (!"'!/ d. ' & ' ' ('(((/ e. ('!!'(/. (!2 '!" '!1!(!1(:. (! 1( (!! 1 + -! & ( '' + 5/$"$/#",6,./ $ ((!1(!' 3 ( (!" (" " '!" " " ((!"(" 1( " "" " &6" ((!"(" " '!"" &6! '( ( ''(!!(1( ( '''( ((' '! (1((!!(((!/ $%

193 1%!"% # A#/,%%/"%% A7/%%%"%% A 5 1.!2 ' '!'(5/ 2. ((!2 ''!!5/ 1. ''+'(/ 2.!! 5/ 3.!2''!'(/ #!00'!.!#! '5 5#).!#!0!!)!'%)!%!#% "!#'! #++ A%/%%%"%% $!0%!6(D!" ("&6" 1(" # A,/%%%"%% 1. ''+'(/ 2.!! 5/ 3.!2''!'(/ $#

194 +7,,I,I,, +,I, "%%!#%"%#! )! 1.!#% )%$$ 0$ % % )! 1%"%#.!#%)%$$%)!07!$!/#%$$3#.!#, 0%#%% $% )!"%0%!#!.!!"% #!..% )! #! )%$$37! --%#) 0 11 %'#!' % '$$7#)#%$$)!-- 0!#%)%$$%!#-.!#!, 37!%!$!0%!"#%'#0$!)#!#!.!!"%)! 1%"%#.!#%)%$$ 0$ % $!"%$$)%$$ ' #!/, & /&'!/7 #/#"#/ K + / 7+ K 11 K K D 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # 3 '( (!" (( '! '((!/ 16'' '! & 4! ' ' +(! 4 2'! & /!' / 0/!'(' / M(! '( '!((( 2/ %#$+%#,!'(' / - '!''! (/ - 1!/ $

195 ,I,, #/ 5 '' '( '! /!('(7-./ /. 5 '' ' ' +(! A 4 2'! & '! ( -.:.5'''!&4 #/ 765'''('! / / 765'D1 '! A (/,I, "!$ 11%$)!'!$!!/00%#%%$%-!$!%A $!-!'%!$ $")!' )%$!00!0%#!-!$!!01%!%#%0$.!#!!##"!"% )!!010 %0!)%#.!$% >%0,!$!.. '#)!"!0 )! '!"!$!7!.!#!1%-"!%-%)!'#"!"%#.1%#.!#! 1% 1$!% $% 100!7!$!/ #'(% )! '$ '(% #%'%00!#)!00!0%#.%' %)!"!"%%!#'#%0!)!"!##!0!.!#$!..#!, --% % #!'#!.!#% 1% $3!#)!"!).!#% )! 1%0#% -!$! % 01""!0% )! %% -!$!% %0!)%#!#%$%!!)%$$37!'(%0!"#!0'(!)!!0!.!#$!...!#%, &'1(-/7$ =6%%=."&''-/7, =6%%=."& ' -/,$ //=6%%=."& 7/ KK! 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # 3! (( ' 1( 7 ''/ /'! '-'4!./ 1$#/#/%#%#$+%#,'' / -!!2!!(-!./ -!! (( ' 1( '!! 1" 6"&!& / $$

196 4 + %. %% A A A 5 5 #. //! '15! (( -./ #.765!((-./ #. 5! (( '' / $7

197 ,I,, + $ % $311 #!/ )! 01%!%#% 0$.!#!!##"!"%!#%%)!% % -$%00!7!$! )!!010 %0!)%#.!$%00!0%#.!$%%)!0'!$!...!#%, &'1(-/7$ =6%%=."&''-/7, =6%%=."& ' -/,$ //=6%%=."& 7/#"7/7 K/7KK!K! 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # 3!!1( ( '!! 61!'! '! ''!!" 1 ' " 7!! ''/ /'! '-'4!./ 1$#/#/%#%#$+%#,'' / -! ( ' '! ''!!" 1 ' " / -!(!1/ 4 + MDDM M M 00F A A M0M000F #.!!5! '' ( ''! ''-./ #.!!5! '' ( ''! ''-./!! A #.!!5! '' ( ''! ''-./ $,

198 ,I,, + %)!01%0 $$70%)%!1!!/!#%)%$$%!00%)!1%0#$%%-!##.!!%)!01#!7!$! # 1!#!#%00%#)%$$)!'!$!!/1%$%1%0#%%$%$-!$!%, &'1(-/7$ =6%%=."&''-/7, =6%%=."& ' -/,$ //=6%%=."& 7/7"7/= K/7KKK 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # $ 7, = 3 ''! (!! / ' ( (2"'!!"!!!!2!(/ '' 4! %#7 '! ' 1! '(!! 2! K!M!/7/7K/7/7/#/ '' ' ''!5. '! :. "M'/ ''1 &! '' '( & '! 1('''(' ( '! '' "/!( '( '' ''/ /'! '-'4!. 1$#/#/%#%#$+%#,'' / -! ( "' '' '( '/ - '! "! '1!2"! F/ -!'(-' + + ""/./ $=

199 4 + MDDM M %. %% >00'!.!#! 1-%00!#!0! M 00F A=/%%%"%%.1- %#76.' '( '1 A A M0M000F #.''!''(S ("''''('T -./ $"7=.1(!"! '1!2"!F/.' '( + +! 2!! '!(/,. ''1 &!'''(&'! 1 ( '' '(' ( '! '' " -./ #.''!''(S ("''''('T -./ $"7=.1(!"! '1!2"!F/.' '( + +! 2!! '!(/,. ''1 &!'''(&'! 1 ( '' '(' ( '! '' " -./."'15'( + +! 2!!'!(/,.5('( / =.5''!/ $>

200 ,I,, +,I,.!#%"$!...!#%%)!-- 0!#%)%$"$#!A $%!00)%$$' #!/, 11 )%$$%!00%)%$"$#!0 $%!!)%$$37!%$%00!#%% & / #/#"7/7"7/, "" "!/ '!' " ' 2 # 1!''!!'' /!61-0C!!/! '1!61!' # $!0%!6 "!"!2( 5 A A A -!/ #%/. 5 #/ 1! ' '!! ' ' 2&!(! '(5 #/ 1! ' '!! ' ' 2&!(! '(5 #/ 1! ' '!! ' ' 2&!(! '(5 $)

201 ,I,< #%.!#%0'!$%1%-#%!%$$ )1!,,I,<, +!"% 1%'0!)!' #!/ 1%-"!% 1'%00!)!!-$%00!#%'#-#% 1%'!1.!#% 0 $ %)%$!')3..)1$!'#%$!"%:1 "%#)$3!#%.!#%%$3!#'$ 0!#%0'!$% )%$!#.!#!!0'(!, & / #/#"7/7"7/, "" "!/ '!' " ' 2 #!! ( '' -! '. '!! /!0! - 0/( '' - 0/! - 0/'''/!!' 21'! &/ 4 + # $!0%!6 "!0"! 5 A A A-1 ( ((. 5 #/( '' 5 #/( '' 5 #/( '' 5 $?

202 E +7,,D%K,D,, +,D, 5"!% $ 0"!$ 11 )! 11 #!/ $"!"% % )!!#'$ 0!#%0'!$%1%$%1%0#%0"#!%#%$$37! )!# "!'')!1 77$!'1!")!%!$'$!)!%'#! 0$!)$%%)!-!$!%%1)!"%)!%'#!0'!$%, 0%'.!#%%"$!...!#%)%$$%)$!/)!'$$7.!#%'# 22.!%#)0#!!"%0!$!)!#)%$0!0%)%$!!#0%!%#!$"!"!--.#)%'#0$!)#) $%!%#%$%-%)!!#%.!#% - #.!#$% 0%"!.! 0 $ 1!# %)$!' >0%!% %#%$! % % 1%!">!$!..)!0 %#!%'#)!"!0!#%)%$$3 &!"'&1"'&'!! 7/"7/$"7/7!"/7" """M(-M./ 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # 3 (( ' 4!! ' ' &! ( /(4!!2 /! '! & 6 / 76 66M060M6M1' ('(!!! '' 1& '! ' ' %#7! ' '! &'! 7 ' 7 '!6 1! M 0/'!((!!/ 11 %#"%#$+%#,'!((&' '' 2!! / -! ' (( ' & 1 ' ('(!!!/ 7%

203 4 + A A A #!%"!#'! A 5 5 #.(( '4!! ' ' &! ( /(4!!2 /.'''(!'!/ #.765(( '4!!''&! (/(4!!2 /. 765 ' '' (!'!/ #.(( '4!! ' ' &! ( /(4!!2.'''(!'!/ #.(( '4!! ' ' &! ( /(4!!2.'''(!'!/ A.'''(!'!/ 7#

204 ,D,, + 5"!%$0"!$ 11)!%01%!%#.%!##"!"%!#7!)!!#'$ 0!#%0'!$"!"A $!!0!0%!)!!'!1%01%$0"!$ 11)!%'#!%'!"!$!%0$!)!0!'(% &!"'&1"'&'!! / 7/+7/$+7/7 K/7K K!KK -K' 11'.K 1!K'!+ 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # $ 3!!! (! &!( 1!" '" '" '! ' &3! (( / K 7/7/#/ '!/ -!1 '' 2!!!!('R!'/ - 1 '2 '& + '(1! '/ -! ( '!( ' ((!((/ -(!?.! '(!!!'1"'! ( (" 4 ' &! ( @ 7 ' 7 ' 7 '!6 1 '!6 1 '!6 1 ' 0/'!((!!/ 11 %#"%#$+%#,'!((&' '' 2!! / - (!!/ -!!'1 7

205 4 + MDDM M #! "!#'!2 A A A A #!)!-.!#% A 1%!"%% 00'!.!#! M 00F A#,/%%%"%% A M0M000F #.!! '/."''1'&+ '(!"'!(/ $.!'(!!! ' 1'!''(( #.765!! '/.765"''1 '& +'(!" '!( / $. 76!'(!!! ' 1 '! '' ( ( #. 5!! '/. 5 " '!( / #. 5!! '/. 5 " ''1 '& +'(!" '!( / $. 5! '(!!! ' 1 '! '' ( ( #.!65!! '/.!65 " ''1 '& +'(!" '!( / $. ( 1 '( +!! #.15!! '/. 15 " '!(/ $. 15!'(!!! '1'!( #.'!5!! '/. '! 5 " ''1 '& +'(!" '!(/ $. '!5!'(!!!'1'!( 7$

206 ,D,, + %#0!7!$!..%$%0!#$%!#!0.!#!#%$$3)%1'%) %)!11$)%!0%"!.!'(%1!"!$%!# $3''%00)!'1%!"%0'!$%)!!1, &!"'&1"'&'!! / 7/+7/$+7/7 KKK + -K1! 2'!.K'' 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # 3<.! 2!( ( ' ''! ( ' ''''!'G &'(!!-!./.! (!( ( 11! '' ( 7 ' 0/'!((!!/ 11 %#"%#$+%#,'!((&' '' 2!! / -!(' 2'!/ 4 + %. %% #! A A A A 5 5 #. + +! 2!( ( ' ''! ( ' '' ' '! ' G &'(!! -!. K / # ! 2!( ( '''!( ' ''' '! ' G &'(!! -!.K/ #. ++5! 2!(( '''!( ' ''' '! ' G &'(!! -!.K / # ! 2!( ( '''!( ' ''' '! ' G &'(!! -!. K / 77

207 D, %"%#!%$$)%-!#!.!#%)! #%$%# #!-%$!"%$$ %!#$%1%$3!".!#%)%$$%70%$"0'!00!0%#.!$!,,D,, + %%%)!010!.!#%)%$$%!#%$3!#0!%%)%$$%%01%!%#.%$'$!0 $!!#%"%#!)!!#0%!%# $"!" >%$%#! %)$!% 1%!"%0%"!.!!/ $ -!#% )! 1%"%#!% ) #!#A )%#!!)!' #!-% $!"%$$ %!#$% %# '#)%$$%'!!'!/!/!$%"%#%$$% %01%!%#.%$'$!, &!"'&1"'&'!! / (D 7/+7/$+7/7 4 ' 8 %#$+%#,5! (! (9"''! #?/%=/%#-! '(!(.9/ # 7 1 +( ' ' 7!! ('(!!/ ' ' -!' '((!!-!./ -! '(!(/ 4 + A A 5 M0M000F #.'""5!( D/-./.!(/ #.765&!2(D -./.!(/ 7,

208 OBIETTIVO K,, +,K, "%%!0 %)!'#0$$1"%/'(%''#$!!#%"%#! )!!#%.!#! %'#!'(% 1%"%)# $3!$!.. )! 0 %#! )! %!#0%!%# $"!"0'!$% 0%'#) # $!' )!!".!#% '(%!!$$3 #!)%$$1%0#, 5"!%$0"!$ 11)!%01%!%#.%!##"!"%!#7!)!!#'$ 0!#%0'!$"!"A $!!0!0%!)!!'!1%01%$0"!$ 11)!%'#!%'!"!$!%0$!)!0!'(%%)7!!">+ &!"'&1"'&"!'!! 7/"7/$"7/7 " / 7" "!" (" " " " 1!" '!" " "8 9" ""' ("'! '!1'!2(!!!"("('/ # $ 7 (8!!9( '' '(5. 11 '! ( :.! (1('!! ((!(! 2 '!(:.! 12!! 1!!!!:.! '(!!! ' 1 '! ( ( 4 ' &! ( ( 1:.!1 '2 '& + '( 1 '!!!': 1.! ( '!( ' ((!((/ ' 1!! ((!((!1''!("! (( ' '' & / ' /! 2 '' & 1 ( ''!'''11 '(!2 ' '2 111(/ 89! 12!6'( 2' '(8J (9/' ( '! (( &!!( (!1! @ "!""" "1!" '!"" " " "(" ' ("'! "1! 7=

209 3 0/ ' & '!2 ' 4 < '! ' +!!/! 2''1/ %#"%#$+%#, (( '& '!2!' '' +!!/!8!!9-!.:!' 1'&+'(:!!'1!/ 4 + ((5 "!""" "'!"" "8 9"(-1 ' 1." "" '(" '! 1-1''1 '. 5 #/ A%/%%%"%% /A %/%%%"%% $/ 7/ A # A$%/%%%"%% "7 A # 5 #/ 8!!96( '' '(! 1!! +$5 7! '' ''(8J (95. #/ 8!!96( '' '(! 1!! 5 +7/ '''!5 #/ 8!!96( '' '(! 1!! +$/ '''!5 7/! '' ''(8J (95 #/ 8!!96( '' '(! 1!! +'1'((!(( $+7/ '''!5 7>

210 ,K,, + %$!..% #0%"!.!)!''1#%#%!%#%#$$"1%) $!!#0!.!#!)!)!0! %!0'(!)!%!#.!#% &!"'&1"'&'!! 7/"7/$"7/7 "/7"!"" "1!"!2( '!1('' ( &("(!!!"("( '/ #. ' '! 34 '! %#7" 1 1 '! 1 (/. '! ( '!! ((!-!!)/#.!! ' 2 '!! 1!! ' 1!" &3! '/ $ @!"" M"1!!"" M"1!!" "M! 3 0/' (&('4 <'! '+!!/ 5 11 %#"%#$+%#, (( ' &'!2!''' +!!/!' ' '!! '! ( 1 +!!'/!((' 2'!/ 4 + $!0%!6!"" " 1!/ 5 A A 5 #/'"'!" '5 $/!!' #/'5 $/ '''! '5 #/ '" '!'5 / $/ ''" '! '/ #/'5 $/ ''''! '5 / 7)

211 ,K,, +,K, ""!%'!'!!"! 0!)!7%#%00%%-"%#)!$ -#%!%#)%$$3 $%0!.!#%)!1"%/%) %"!#)1%!'$0%-%)!%0'$ 0!#%0'!$%"%0!$ --.%#)%!$%!'#$%%0$!)$%)%$$ ' #!/, G "!$ 11%'#!%11-#)!%#!'#!)!"%0!#!0!'(%1%#0 $%!!-"%)%$$% 1%0#% ) $%!# )!--!'$/ % )%$$% -!$!% #'(% "%0 $ 1.!#% )! %#! )! 0%#0!7!$!...!#% )%$$ ' #!/ ##'(F 01%!%#% % 1 "%%!$ '!#"$!%#!" % $3%.!#%)%$$%1%0#%!# #3!')!B0'!$!...!#%)%$$" $#%7!$!/C, & "'&1 7/"7/$"7/7 " / 7" " " " " " " &" " "/("! '! '!2(! (/ # $ 7, = (!1KM! '!2+1'1!! 1((1 '!2/ 1 ( '' ' ''2'!-! ( '' + 5/$"$/#",6,./ ( ' 1! 1 1! ' " &3 1 ( ' '/!289!'! (((' 4! /'%#,5. 1 1! ( '!!:.!" '! " ' (!'&! ( & / '( 1 (! '& "&3' N '' 2 +'( -!!$/#K,!?/##. " "" " " " " "" "'1 "" " 6!" 0C'( ( 0C'&' 0C! 7?

212 3< 0C'( (: 0C'&' / A=/%%%"%% %!#% $!0%!6""" " " " ""! A #/! 1 5 : /(!! ( ''5: $/ ' 1! 1 5 : 7!2 '' 8 9, '( = '''( '&/ $/ ' 1! 1 5 / 1. '! 1 5 : 2. (!! ( ''5: 4.! '( 6. '''( '& $/ ' 1! 1 5 /,%

213 ( //=6%%= < 5 ;MGM M''-MU'(. ;MM0 FM0///M0 D0FM00 FF ( //=6%%=+D0FM0 0 FF 'V ' //=6%%= 'V ' //=6%%= (''( '! '! 1 2( 2( V1-1(. V1 //##6%%=-"11. //##6%%=-"11. ''( '1 //##6%%=/?-(1( 11('. //##6%%=/?-(1( 11('. D!D!-1(. D!D!-1(. ( -1(. ( -1(. ((2-!!.+1( ''( '1 ((2-!!.+1 ( ((+( ((+( '(1 '(1 0M0M0M! '!!! 1('' -'/ '!.! U11 '' '( 2 U ' G '(1 M0D0M M!(' 1 -' 1 UU. 0MFM0%#7FM0MD,#

214 4 )!%1!$!")%$$%!00%'(%0!1%"%)%)!!1!%%1%$%$!...!#%)%$$%.!#!%1%!$! #!%#)%!"$!%0!1%$3##, 0'!$% 0'!0#!! 7, %, 7,', 7,%, 7,', #/# #/ '.!#%.!#! #/#/#+! 26! +'( #//#+#.1'2((1 #//#+.'!((1-2!.!00%-!##.!!% %!#% $!0%! #//#+$.1 ((, #+D! /# /#/#+#.!! (! /#/#+$.111! 1/ /#/#+7. '1' '11!+'('16 / + (! $/# $/#/#+#.W1-"1"/. $/#/#+.!-"4 1. $/#/#+$. (-/. $/#/#+7.! $/#/#+,.!-'/"& (" /(" "'( &1 ("'( " '(! "'( ("/. $+6! '!

215 0'!$% 0'!0#!! 7, %, 7,', 7,%, 7,', '.!#%.!#! 7/#/#-#.+(5' '!-(!. 7/# 7/#/#-.K( '!00%-!##.!!% %!#% $!0%! 7//#-#.K!!(( 7/ 7/$ 7/7 7//#-.K!!((1 " 2'!! ' 7//-#.+J5! (6! 1 7//-.+''!' ' J/((!1 7/$/#-#.K "((!1 ''(1 7/7/#-#.KD ''!( 7/7/#-.KD ''!( 7/7/#-$.KD ''!( 7/, 7/,/#-#.K ((11!,$ 7+M! 7/= 7/=/#-#.K &1 1(('1( '

216 0'!$% 0'!0#!! 7, %, 7,', 7,%, 7,',,/# '.!#%.!#!,/#/#-#.K&5! (&'!,/#/-#.K.1115' ''!!'( 11/.''1 ',/#/-.K''( ( 111/,/#/-$.K1 (!00%-!##.!!% %!#% $!0%! A##/%%%"%%,//#-#.+ ( '''!2! A,/%%%"%%,/,//#-.K! '!( -.K '( '',7,+1 #%/#/# #%//#,/$,/$/#-#.K 111/((!1 #%/#/#-#.K( 1 ((! #%/#/#-.K.( '!!(1(.!!1 #%/#/#-$.K!2(1 #%/#/#-7.K!2(X' VX A7/%%%"%% #%//#+#. '( A,/%%%"%% #%//#+. '( (&V((( (! #%//#+$. (8 '" (9 A,/%%%"%% A,/%%%"%% #%+"(!"1((2 #%//#+7. '(8D9 A#%/%%%"%% A#%/%%%"%%

217 0'!$% 0'!0#!! 7, %, 7,',7,%, 7,', =/# =//# '.!#%.!#! =/#/#-#.K'(!!! ( =/#/#/-.K1 '(/'2!6'( ''!00%-!##.!!% %!#% $!0%! =/#/-#.K '( 2 =/#/-.K 12!! '( 2(!-M/ //. =/#/-$.K 89''(! ' =/#/-7.K! &'''(! '1!(! =//#-#.K ( ''!' A#,/%%%"%% =//#-.+ =//#-$.+ '1! ' (! =//#/-7.K'"((! '(' =//-#.+ '(8H9/ '/! ((/'/ '!/ =//-.+(!2!" '! =//$-.(1((! A#/,%%"%% A,/%%%"%% A7/%%%"%%,, =+2 =// =//-$.+((!1!

218 0'!$% 0'!0#!! 7, %, 7,',7,%, 7,', >/# '.!#%.!#! >/#/#-#.K'((! '! >/#/#-.KD/' +(! >//#-#.K!((' 1( >//-#.K!!1 (' -!'.!00%-!##.!!% %!#% $!0%! >//$-#.K''!( >/ >//$-.K ' + +!!!!2!( A=/%%%"%% >//$-$.K'''1! >//$-7.K ''' '' >//$-,.+''1 '(. >//$-=.K!(,= >+ >/$ >/7 >/$/#-#.K 1! ''! >/7/#-#.K!!( '' '1(( '-!'".

219 0'!$% 0'!0#!! 7, %, 7,', 7,%, 7,', )/# '.!#%.!#! )/#/#-#.+(( '!!!'!(( )/#/#-.K!'!'' )/#/-#.+!!! - '. )/#/-.K'' 2!!/1''&+ '(/! (!( )/#//-$.K'('( -(. )/#/$-#.K.! 2!( -''''//G..! (!( 11!00%-!##.!!% %!#% $!0%! A#,/%%%"%% )//#-#.+'(! )/ )//#-.K16('(?/#/#?/#/?/#/#-#.K!!( '' '(?/#/#-.K'1!!((!((-!1.?/#/#-$.K+! 2''& 1 (?/#/#-7. /8 9''(8J ( 9?/#/-#.K''! 34 '/'! '!((?/#/-.K!!'2'!1!!'!(( A%/%%%"%% A%/%%%"%% A$%/%%%"%%?/#/-$.K1((',> )+?+' "'!2(?//#?//#-#.K!'! '!2

220 ?//#-.K(1( '' + ''2?//#-$.+ '?//#-7.K(!2-!.?//#-,.K'(-1 (.!'&?//#-=.+'!'( (&1 (- 1. A=/%%%"%% L, L L LK, L<D, () Per le restanti spese (servizi, personale, funzionamento) vedi Bilancio previsionale dell Ambito. NOTA - L'Assemblea dei Sindaci ha stabilito che gli impegni economici previsti nel piano finanziario PAA sono subordinati ai fondi che verranno messi a disposizione nell anno 2015 (in c/competenza e residui).,)

221

222

223

224

225 ! " # $ % " &'('() #!"#$% & '(()"&&++((%)# &)%&(,- (%+%(&)& $&/% &-%0 %#)) &-& "%!1&+& / '+,). #$#.. 1

226 2 1( -2% 13$# # 4 1( -2 $5 1( #-2$ 1( # '('()-)(',),6('77)66 '('()-)(',) 2

227 ,$'00& 5'&$+& $ )6,&$')&-%"'$)0 %((%&$ )'))$& )# &-%(%+%(&)& & '+,). -%'-%7 '%$"%&$)6$&,% %$$&))'&$ )6&$')&-% '$)0 %((%&$0 $, (& )# &-%(%+%(&)& & - +../ #$# + 2# #9 1) $#239 1 ) 2#9 1 : 2#9 1 ( ,6('77)66 '('()-)(',) '('()-)(',) 3

228 8 8 )$--& (()"&)+&") $&,&$')&-% "'$)"(%&$ &%))& 0 %# ((,&")() '")'% "()&& --&). 8 # /.0.8.; +.)<)" #$#! "#$!% # ( 1 1 = 1: 3,7(> 1: 1: )?+> >(9+('A' )5.5 +>(9+('A' )5.5,6('77)66 4

229 %# &""& $ (% ( )')&00 %0 &)(0%/$&)) &, (% $(0%(),%$0 %#))%0 (%&$--&)%),)%%$0&% &((()-&!),)%. (0% 0 %#))0 (%&$--&)0 $&(+')-&+%-% &#$)6!%& (+1%())'-%&$--&-%%(+$'(%(%+&$7+%0& )+%$& ")%&"% & (+1%&$$%)&&")%7&#$&-&%&')%('+)&$$0 (%(&/$ - +../.0.8.; +..'. 9. #$# & & '().. 2 1( 1( 1( # 4 1(# 4 1 ) ,6('77)66 +>(9+('A' )5 +>(9+('A' )5 5

230 !&##% & $&(+ -%$$2% )&(,-),) (%+%(&)& (0%/$0 +))&+&(+') )% % ")%. $&/% &-%'&0 ()&-%$$2% )&&##% &)& $&),&&(,-),) (%+%(&)& &)) &, (%'"%$$%)# &)% '/$&$$2) &+%"')6 - +./.0.8.B.; ' ( #$# + C C + + ' (<+'(" 2,+? D ) '('()-)(',) '('()-)(',),6('77)66 '('()-)(',) 6

231 : : #$% & $,$$ % #&--&), %0 &), )# &-% (%+%(&)& & &$--&)&$$&0 (&+& +%)# &)&&((+' &%$&+%)')6&((()-&$ ) &%(0&$) )% %!%"+$%7) &, ()0(,-(&)& ) &(,- (&)& (,-(%+&$7"%%0& )+%$& $"%")%$0&((&##%&$$2)6 &'$)&. : "0$")&-%7,&$&-%'%,&&))'&-%0 %)%+%$$&$--&)&$$&0 (&+& +% )# &)&) &, ((, ' #$# + (,)'% C C ' 2 #.$. $ # 3! # #)96 1 1, > 1. 7

232 ,6('77)66 8

233 4;&-&&%$(+-& %"'%, $&0 "&-&"% &"#$&. ))'&-%'0 %)%+%$$%$&,% %)# &)%() ))%!<+% )+%$'& 0 $& #%$&-%0 %+(((%()#%&$$%)&&")%$"% 7 &))&$ %(#$%&-%&$#$((())%+&$7&#$% #&&-%&$$$&&#() &)' &7 &$$2&$() %$$&,% %0%$)+1(%+&$=7" )%&$"&)")%$ "% &$$2) %$$&0 %0 &&"#$&% # ;.55 +1<)" #$# & /0/ %.. 0'() +.. +%%0 &),& 2 - # # - <+"% - ) #+% - ) ) 9

234 ) E ' ) E ',6('77)66 10

235 4;&-&&%$(+-& %)-& 5'&$+& $0 %+((%(%()#% &$$%)&&")%$"% %+1>$(()"&&++%#$-& "% +%$$%+&)&$$2() %$$&0 %0 &&"#$&% #. )),&-%$$&+%"')6(,-&)) &, (%),),%$)&(%() $"% $& &"#$&% #0 +% ( +'0 %$$+&0&+)6#)% &$ ;.55 +) #$# & %23)) ))%. ) - 56()% # 4 ( 11

236 2 1). 4 1 % 1 +% 1) ) ,6('77)66 12

237 4;&-&&%$(+-& %$$#& #$),)(%+&$(%+%(&)& 0 %# &""&) +%(0++1&-% )$0%$)+1&"$&. %(+'-%"0$")&-%$(,-%+%('$-&0(+%0&#%#+&0 &"#$7 '%$'+&),"% ; <".. #$# +'/)' + / %.! -01".. +'%$ %%0 &),& %))%(+ -%'0 %)%+%$$%+%$) % %()#%')%?/'((+%$%#

238 >2< ",6('77)66 14

239 2: :,,& ' 0 +% (% 5'&$+&-% ) ' 0 0 (% (+& $ (()"& (" (-&$ 0 &'$) (&/$ +% % )&&))&/$&$$(#-(%##))A 0 %"'%, (%$'-%%,&),&$) &),%)# &),+) ' "&##% ")# &%0 %"'%, 7+%)')6'+&),& +%$&(+'%$&$&&"#$&70 +% (&')%%"&0 (%&$ +$'(%(%+&$, (+%)()+%"')& : "0$")&-%$0 %#))% % #&--&-%$$2% )&(" (-&$&#()% ))&0 &'$)(&/$0%((/$-%(%$'-%%,&),$$2& &$$2% )& (-&$$%+&$$#& ; ().+.+.> 6.-'-+ #$# 2!" #! $ % & '()! '!+!+',-!" ".. +() F -'-+ ) #,. 15

240 G G '('() '('(),6('77)66 G :,$'00%0 %#))'+&),+$'(%(%+&$0 #%,&#%,&&'$)&$) &),% )# &),&+) ' - <5;,(/4/".-<55,( /4/".- <;,(/4/".- ;.5.5; / +.+'92...+()F.+() 5. H E2.6 # #$#59>. # & 7# + --' %! 7+ 7#+ % ---'/ 89- & I H I 9 +F + J 16

241 % 1) # 1 # + ;5. ( # '('()-)(',) +'92 '+A' ) H,,9E)A' ) 2 ) K < I" '('()-)(',) 6626+'9-() 3 6)(A')66'()() L,6M 17

242 B B %"'%, ),)0 %"%-%$$&(&$')0,-% $$(&/$)6$$2&-&%. B ),)((/$--&-%(')"&)+1 )$&(&$')$2+$'(%(%+&$$$ 0 (%&-& <997. #.". + #$# :.;.. <% + 2 # Un numero crescente di anziani sono coinvolti in programmi di promozione della salute '('()-)(',),6('77) # 18

243 B B,$'00& $&%"+$& )67(%() $&"#$75'&$+& $ $&,% %+' &#$&((())&"$& 7(0 ")& (%$'-% %,&), (0%()& (-&$<(')$--%+%,(%+,$ &/)&-%0 &,% % "+%,,-&0 &-&(%$=0 &"0$& $0%((/$)6&+1+%$% %+1+(()&% &((()-&+',, +%)(),)&%())'-%&$--&). B &% -&")%$$0 %#))'&$)6(,-(%+%(&)& 0 $&%"+$& )6&(%()#% #$&-&0& -&$")%)%)&$")%&')%('+)7+%$+%,%$#")%()(% &+1$$&+%"')6 - <5;,(/4/".-<5,( /4/".- <;,(/4/".- +;.5.5/ #$# =))4-5 -5&+%2 />.2. C ((%+&-%.!.?))% 19

244 4--'-! 8 # 99. #%+ / 58% 5%! % AA 2. ) '))' (-&$ ) 0 $2"0#% 2 ( < $ " 3 + ; >->7 7 9)-'A' )3',' 6( <64 " 20

245 277 D D 4&,% $%(,$'00%%00% )')6$&,% &),+$'(% (%+&$0 $0 (%(,&)&##&)$$2&"/)%'%, &++% 0'//$+%0,&)%7 )$%+&$+%%"&(%$&$ $ 0 %')),+%%"&(%+&$7&+1&)) &, (% $2')$--%() '") ( ")%$&,% &),%(%+&$ (+%%'&$%#+&&)),&-%+1" &$$2&')%%"&$$& 0 (%&. DE D &-%'&$ &),)(,-&$--&)&$$2( ")%$&,% &),%0 (% +%-% &#$)6(,&)&##%-%'"%$$%),)%<0 (& +& +%&++%"0&#&")%=)# &)%) &0%$)+1(%+&$0%$)+1$$&,% % ;.55.5/ +.+'92.< 9.. F.".-4+-.,4+9--.,.+.7+ #>37.)+ #$# ? 7# +. % B , # 21

246 >2< " >(>- (68,6('77)66'-( +6 22

247

248

249

250

251 COMUNE DI UDINE ENTE GESTORE SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI AMBITO DISTRETTUALE N. 4.5 DELL UDINESE SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI AMBITO DISTRETTUALE N. 4.5 DELL UDINESE PROGRAMMA ATTUATIVO ANNUALE 2015

PIANO ATTUATIVO LOCALE ANNO 2015

PIANO ATTUATIVO LOCALE ANNO 2015 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 4 FRIULI CENTRALE PIANO ATTUATIVO LOCALE ANNO 2015 IL PROGRAMMA ANNUALE 2015 IL BILANCIO PREVENTIVO

Dettagli

D E C R E T O PIANO ATTUATIVO OSPEDALIERO 2015 - PAO 2015. IL COMMISSARIO STRAORDINARIO dott. Mauro Delendi

D E C R E T O PIANO ATTUATIVO OSPEDALIERO 2015 - PAO 2015. IL COMMISSARIO STRAORDINARIO dott. Mauro Delendi D E C R E T O N 275 del 31/03/2015 OGGETTO PIANO ATTUATIVO OSPEDALIERO 2015 - PAO 2015 IL COMMISSARIO STRAORDINARIO dott. Mauro Delendi nominato con decreto del Presidente della Regione FVG n. 0258/Pres.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DISTRETTO

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DISTRETTO REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DISTRETTO PREMESSA Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento del Distretto come previsto dall art. 8.3 dell Atto di indirizzo per l adozione dell

Dettagli

Le Residenze Sanitarie Assistenziali Lombarde tra chiusura e apertura.

Le Residenze Sanitarie Assistenziali Lombarde tra chiusura e apertura. 07 Febbraio 2014 Le Residenze Sanitarie Assistenziali Lombarde tra chiusura e apertura. Corrado Carabellese Le misure Gli interventi di cui sopra saranno garantiti attraverso le seguenti misure: Buono

Dettagli

7 IL PROGRAMMA ATTUATIVO ANNUALE 2013 7.1 AZIONE DI SISTEMA SCHEDA PAA N. 1 GOVERNANCE SOCIALE

7 IL PROGRAMMA ATTUATIVO ANNUALE 2013 7.1 AZIONE DI SISTEMA SCHEDA PAA N. 1 GOVERNANCE SOCIALE 7 IL PROGRAMMA ATTUATIVO ANNUALE 2013 Il Programma Attuativo Annuale declina per l anno 2013 le azioni di sistema e le azioni previste per le aree di intervento. In ogni scheda sono stati delineati il

Dettagli

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale.

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. Decreto MIUR su Riassetto delle Scuole di specializzazione di area sanitaria G.U. n. 285 del

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

AZIENDA USL DI IMOLA - MISSION - ORGANI - ASSETTO ORGANIZZATIVO

AZIENDA USL DI IMOLA - MISSION - ORGANI - ASSETTO ORGANIZZATIVO AZIENDA USL DI IMOLA - MISSION - ORGANI - ASSETTO ORGANIZZATIVO MISSION DELL AUSL DI IMOLA L Azienda Sanitaria di Imola è precipuamente impegnata nel governo della domanda di servizi e prestazioni sanitarie

Dettagli

Premessa 2. Riferimenti Normativi 3. Considerazioni Preliminari 3. Gli elementi costitutivi della Rete Regionale Cure Palliative 4

Premessa 2. Riferimenti Normativi 3. Considerazioni Preliminari 3. Gli elementi costitutivi della Rete Regionale Cure Palliative 4 Linee Guida regionali per lo sviluppo della rete per le cure palliative in Puglia, in attuazione dell Atto d Intesa sottoscritto in Conferenza Stato Regioni (Rep. N. 152/2012) pagina Premessa 2 Riferimenti

Dettagli

Accompagnare le cronicità e le fragilità IL NUOVO PATTO STATO-REGIONI: TRA TAGLI ED EFFICIENZA

Accompagnare le cronicità e le fragilità IL NUOVO PATTO STATO-REGIONI: TRA TAGLI ED EFFICIENZA Accompagnare le cronicità e le fragilità IL NUOVO PATTO STATO-REGIONI: TRA TAGLI ED EFFICIENZA Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato Milano, 01 Marzo 2014 La domanda Gli anziani

Dettagli

MiMS. Master in Management Sanitario. Il territorio

MiMS. Master in Management Sanitario. Il territorio 1 Il territorio 2 Il territorio: tendenze evolutive Aumentata l aspettativa di vita: U = 76 anni D = 82,4 anni Patologie croniche prevalgono su quelle acute Possibilità di eseguire piccoli interventi chirurgici

Dettagli

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE Titolo 3 - PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO DELLA RETE PEDIATRICA REGIONALE Art. 20 - Art. 21 - Art. 22 - Art. 23 - Art. 24 - Art. 25 - Verso

Dettagli

7 2005 7/20467 2002-2004 LA GIUNTA REGIONALE

7 2005 7/20467 2002-2004 LA GIUNTA REGIONALE D.g.r. 7 febbraio 2005 n. 7/20467 Progetto quadro per la sperimentazione di un modello organizzativo-gestionale per i Gruppi di Cure Primarie (GCP) in associazionismo evoluto ed integralo in attuazione

Dettagli

Evidenze e innovazioni del Servizio Socio Sanitario Lombardo. Milano, 28 Marzo 2014

Evidenze e innovazioni del Servizio Socio Sanitario Lombardo. Milano, 28 Marzo 2014 Evidenze e innovazioni del Servizio Socio Sanitario Lombardo Milano, 28 Marzo 2014 IL CAMBIAMENTO DEL CONTESTO E LE REGOLE DI SISTEMA 2014 Nel corso dell ultimo decennio molteplici sono stati i mutamenti

Dettagli

Programmazione e governo della rete dei servizi socio sanitari e sociali Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato

Programmazione e governo della rete dei servizi socio sanitari e sociali Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato Programmazione e governo della rete dei servizi socio sanitari e sociali Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato Lecco 27 Febbraio 2014 IL CAMBIAMENTO DEL CONTESTO E LE REGOLE DI

Dettagli

Conferenza dei Sindaci ASL della provincia di Lecco

Conferenza dei Sindaci ASL della provincia di Lecco Conferenza dei Sindaci ASL della provincia di Lecco Documento di programmazione e coordinamento dei servizi iis Sanitari i e Socio Sanitari Sanitari anno 2014 Lecco, 28 gennaio 2014 1 Documento di programmazione

Dettagli

Il Distretto che vuole la Regione Veneto

Il Distretto che vuole la Regione Veneto IL NUOVO PIANO SOCIO-SANITARIO REGIONALE Il Distretto che vuole la Regione Veneto Este, 13 aprile 2012 Dott.ssa M.Cristina Ghiotto LA STORIA La DGR n.3242/2001 ha sancito l importanza del Distretto nel

Dettagli

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice 1 Premessa L Hospice è una struttura sanitaria residenziale che si colloca nella rete delle cure palliative

Dettagli

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 III COMMISSIONE TESTO UNIFICATO DELLE PROPOSTE DI LEGGE NN. 117, 127 TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 SERVIZIO PER L'ASSISTENZA GIURIDICO-LEGISLATIVA IN MATERIA DI ATTIVITÀ SOCIALI

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE E CURA DEL DIABETE MELLITO

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE E CURA DEL DIABETE MELLITO REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELIBERAZIONE LEGISLATIVA APPROVATA DALL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE NELLA SEDUTA DEL 17 MARZO 2015, N. 190 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE

Dettagli

SALUTE E ANZIANI IN ITALIA

SALUTE E ANZIANI IN ITALIA Definire la domanda di salute della popolazione anziani in Italia è un tema chiave da affrontare, specie in un paese come il nostro che invecchia sempre di più e che destina più della metà delle sue risorse

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DISTRETTI SANITARI DELLA ASL ROMA H

REGOLAMENTO DEI DISTRETTI SANITARI DELLA ASL ROMA H REGOLAMENTO DEI DISTRETTI SANITARI DELLA ASL ROMA H INDICE Articolo 1- Ambito di applicazione... 3 Articolo 2- Fonti normative... 3 Articolo 3- Definizione... 3 Articolo 4- Obiettivi e finalità del Distretto...

Dettagli

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice 8.7 Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice 1 Premessa L Hospice è una struttura sanitaria residenziale che si colloca nella rete delle cure palliative

Dettagli

Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese

Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese Descrizione specifica delle attività e della collocazione del 1

Dettagli

Protocollo operativo A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) AUSL /BA2 - COMUNE DI BARLETTA

Protocollo operativo A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) AUSL /BA2 - COMUNE DI BARLETTA Barletta, 16/02/05 8.24 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida Piano Sociale dell Ambito Distrettuale di Barletta Anni 2005 2007 Protocollo operativo

Dettagli

REGOLE SISTEMA REGIONALE SANITARIO 2015. Direzione Generale Sanità

REGOLE SISTEMA REGIONALE SANITARIO 2015. Direzione Generale Sanità REGOLE SISTEMA REGIONALE SANITARIO 2015 Direzione Generale Sanità 1 ARGOMENTI TRATTATI NELLE REGOLE DI SISTEMA 1. Inquadramento economico e finanziario: il bilancio ponte 2. Il livello programmatorio:

Dettagli

CONFERENZA STAMPA. L ASL di Brescia presenta un progetto rivolto ai malati oncologici terminali con il sostegno della Fondazione Berlucchi.

CONFERENZA STAMPA. L ASL di Brescia presenta un progetto rivolto ai malati oncologici terminali con il sostegno della Fondazione Berlucchi. DIREZIONE GENERALE SERVIZIO ATTIVITA SPERIMENTALI E MALATTIE RARE Servizio Comunicazione viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030/3838315 Fax 030/3838280 E-mail: servizio.comunicazione@aslbrescia.it

Dettagli

Riparto del. Fondo Sanitario Regionale 2005-2006. (parte corrente) Linee guida ed obiettivi di assistenza e salute 2005-2006. Regione senza confini

Riparto del. Fondo Sanitario Regionale 2005-2006. (parte corrente) Linee guida ed obiettivi di assistenza e salute 2005-2006. Regione senza confini Giunta regionale Dip.to Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale Servizi alla Persona e alla Comunità Regione senza confini Riparto del Fondo Sanitario Regionale 2005-2006 (parte corrente) Linee guida ed

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

ALLEGATO N. 2. L'organizzazione aziendale

ALLEGATO N. 2. L'organizzazione aziendale Azienda ULSS n. 8 - Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 ALLEGATO N. 2 L'organizzazione aziendale Organigrammi: - struttura organizzativa dell'azienda - unità operative in staff alla

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELLA SALUTE DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Testo aggiornato al 5 dicembre 2007 Decreto ministeriale 22 Febbraio 2007, n. 43 Gazzetta Ufficiale 6 Aprile 2007, n. 81 Regolamento recante Definizione degli standard relativi all assistenza ai malati

Dettagli

DOCUMENTO DI INTESA a cura del TAVOLO SALUTE MENTALE. del PIANO DI ZONA DELL AMBITO TERRITORIALE DI DALMINE - AGGIORNAMENTO 2010 -

DOCUMENTO DI INTESA a cura del TAVOLO SALUTE MENTALE. del PIANO DI ZONA DELL AMBITO TERRITORIALE DI DALMINE - AGGIORNAMENTO 2010 - DOCUMENTO DI INTESA a cura del TAVOLO SALUTE MENTALE del PIANO DI ZONA DELL AMBITO TERRITORIALE DI DALMINE - AGGIORNAMENTO 2010 - COMPOSIZIONE DEL TAVOLO Coordinatore del Tavolo Sara Ambivero (Comune di

Dettagli

Servizio sociale dei Comuni dell Ambito distrettuale n. 4.4

Servizio sociale dei Comuni dell Ambito distrettuale n. 4.4 IL PIANO DI ZONA 2013-2015 Ambito distrettuale 4.4 Il Piano Attuativo Annuale 2013 Basiliano - Bertiolo - Camino al Tagliamento - Castions di Strada - Codroipo Lestizza - Mereto di Tomba - Mortegliano

Dettagli

Allegato B. Azienda Sanitaria Locale di Cuneo, Mondovì e Savigliano ORGANIGRAMMA

Allegato B. Azienda Sanitaria Locale di Cuneo, Mondovì e Savigliano ORGANIGRAMMA Allegato B Azienda Sanitaria Locale di Cuneo, Mondovì e Savigliano ORGANIGRAMMA ORGANIGRAMMA GENERALE Direttore Generale SC Legale SC Servizio Prevenzione Protezione dei Percorsi cardio respiratori dei

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 25-02-2010 REGIONE PUGLIA

LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 25-02-2010 REGIONE PUGLIA LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 25-02-2010 REGIONE PUGLIA Istituzione del fondo regionale per il sostegno delle persone non autosufficienti e loro nuclei familiari Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PUGLIA

Dettagli

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Allegato A) MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Attività di ospedalizzazione presso il domicilio Si definisce attività di ospedalizzazione

Dettagli

REGIONE LAZIO. Accreditamento dei servizi domiciliari a favore delle persone con AIDS. Esperienza del Lazio. LA STORIA

REGIONE LAZIO. Accreditamento dei servizi domiciliari a favore delle persone con AIDS. Esperienza del Lazio. LA STORIA Accreditamento dei servizi domiciliari a favore delle persone con AIDS. Esperienza del Lazio. LA STORIA Con la deliberazione della Giunta regionale n. 7549 dell 8.9.1992 si definisce il primo piano per

Dettagli

LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010

LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010 Leggi e normative LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010 DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE Articolo 1 Finalità 1. La presente legge tutela il diritto del cittadino

Dettagli

AZIENDA USL RIMINI ASSETTO ORGANIZZATIVO DEL DIPARTIMENTO DI CURE PRIMARIE

AZIENDA USL RIMINI ASSETTO ORGANIZZATIVO DEL DIPARTIMENTO DI CURE PRIMARIE AZIENDA USL RIMINI ASSETTO ORGANIZZATIVO DEL DIPARTIMENTO DI CURE PRIMARIE 1 Sommario 1. DIPARTIMENTO CURE PRIMARIE 4 1.1. DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO CURE PRIMARIE 4 1.2. RESPONSABILE INFERMIERISTICO E

Dettagli

La riorganizzazione delle Cure Domiciliari nella Asl 3 Genovese. Loredana Minetti Direttore Distretto Sanitario 11

La riorganizzazione delle Cure Domiciliari nella Asl 3 Genovese. Loredana Minetti Direttore Distretto Sanitario 11 La riorganizzazione delle Cure Domiciliari nella Asl 3 Genovese Loredana Minetti Direttore Distretto Sanitario 11 POPOLAZIONE LIGURE Abitanti: Provincia Totale Maschi Femmine IM 221885 106286 115599 SV

Dettagli

L organizzazione distrettuale: ruolo del Distretto, attività di programmazione, vincoli

L organizzazione distrettuale: ruolo del Distretto, attività di programmazione, vincoli ASSESSORATO ALLE POLITICHE PER LA SALUTE WORKSHOP IN MATERIA DI SALUTE E SANITA Trento 5 maggio, 19 maggio, 5 giugno 2006 L organizzazione distrettuale: ruolo del Distretto, attività di programmazione,

Dettagli

CAPO 2. Principi e Strumenti di. Organizzazione e Gestione

CAPO 2. Principi e Strumenti di. Organizzazione e Gestione CAPO 2 Principi e Strumenti di Organizzazione e Gestione 27 capo 2 Principi e Strumenti di Organizzazione e Gestione 28 I Principi di Organizzazione titolo IV I Principi di Organizzazione Art. 18 - Principi

Dettagli

VALLE D'AOSTA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE

VALLE D'AOSTA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE VALLE D'AOSTA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque

Dettagli

AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE

AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE DECRETO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 320 DEL 30/12/2015 O G G E T T O PIANO ATTUATIVO INTEGRATO PAI 2016:

Dettagli

NORME PER LA PREVENZIONE, LA DIAGNOSI E LA CURA DEL DIABETE MELLITO DELL ETÀ ADULTA E PEDIATRICA

NORME PER LA PREVENZIONE, LA DIAGNOSI E LA CURA DEL DIABETE MELLITO DELL ETÀ ADULTA E PEDIATRICA NORME PER LA PREVENZIONE, LA DIAGNOSI E LA CURA DEL DIABETE MELLITO DELL ETÀ ADULTA E PEDIATRICA Legge regionale 11 novembre 2011, n. 24 (BUR n. 85/2011) [sommario] [RTF] Art. 1 - Finalità. 1. La Regione

Dettagli

La Rete Ligure di Cure Palliative 1

La Rete Ligure di Cure Palliative 1 La Rete Ligure di Cure Palliative 1 1. Premessa epidemiologica 2. Le cure palliative 3. Il modello organizzativo 3.1 La rete di cure palliative della regione Liguria 3.2 Le reti locali di cure palliative

Dettagli

PROGRAMMA PROVINCIALE SPERIMENTALE SULLA DISABILITA (L.R. 41/96 ARTT. 5 21) TRIENNIO 2011 2013 PIANO DI ATTUAZIONE

PROGRAMMA PROVINCIALE SPERIMENTALE SULLA DISABILITA (L.R. 41/96 ARTT. 5 21) TRIENNIO 2011 2013 PIANO DI ATTUAZIONE PROGRAMMA PROVINCIALE SPERIMENTALE SULLA DISABILITA (L.R. 41/96 ARTT. 5 21) TRIENNIO 2011 2013 PIANO DI ATTUAZIONE Definizione obiettivi: descrizione degli obiettivi di piano riferiti agli obiettivi generali

Dettagli

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010 Allegato 1 Regione Abruzzo Programma Operativo 2010 Intervento 6: Razionalizzazione della rete di assistenza ospedaliera Azione 3: Razionalizzazione delle Unità Operative Complesse Determinazione delle

Dettagli

ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO CASORATE SEMPIONE - FERNO GOLASECCA LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO

ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO CASORATE SEMPIONE - FERNO GOLASECCA LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO Art. 1 - Premessa La Legge 328/00 e la Legge Regionale n. 3/2008 sono volte ad assicurare alle persone ed alle famiglie un sistema integrato di interventi e servizi sociali, finalizzato alla promozione

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

GUIDA ALLA CONSULTAZIONE... 1 PROFILO SINTETICO DELLA SANITÁ PROVINCIALE... 5 TABELLE RIASSUNTIVE DEGLI INDICATORI... 23 1. POPOLAZIONE...

GUIDA ALLA CONSULTAZIONE... 1 PROFILO SINTETICO DELLA SANITÁ PROVINCIALE... 5 TABELLE RIASSUNTIVE DEGLI INDICATORI... 23 1. POPOLAZIONE... Indice I INDICE GUIDA ALLA CONSULTAZIONE... 1 PROFILO SINTETICO DELLA SANITÁ PROVINCIALE... 5 TABELLE RIASSUNTIVE DEGLI INDICATORI... 23 PARTE PRIMA: POPOLAZIONE E SALUTE 1. POPOLAZIONE... 43 1.1. STRUTTURA

Dettagli

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA SOCIO SANITARIA (S.A.D.I.S.)

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA SOCIO SANITARIA (S.A.D.I.S.) REGOLAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA SOCIO SANITARIA (S.A.D.I.S.) Approvato con delibera del Commissario Straordinario n.14del 26/02/2010 PREMESSA L'A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata)

Dettagli

PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE

PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE Direzione centrale salute e protezione sociale PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE 2006-2008 (ex articolo 7 L.R. 23 del 29 luglio 2004) Documento N.2 di 2 Schede di ospedale Dicembre 2005 INDICE

Dettagli

GRUPPO INTERREGIONALE PREVENZIONE, IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

GRUPPO INTERREGIONALE PREVENZIONE, IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO GRUPPO INTERREGIONALE PREVENZIONE, IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO COORDINATORE GRUPPO INTERREGIONALE MARCO MASI REGIONE TOSCANA LINEE STRATEGICHE PRINCIPALI PERSEGUITE Il Comitato tecnico interregionale

Dettagli

CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale

CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale Introduzione Reggio Emilia, 19 e 26 maggio 2010 Riferimenti normativi Accordo Collettivo Nazionale

Dettagli

Ospedale di Comunità

Ospedale di Comunità Casa della Salute di San Secondo Parmense Ospedale di Comunità Liguria DALL OSPEDALE AL TERRITORIO Genova 18 marzo 2014 Remo Piroli Il contesto normativo Delibera 14/03/2013 N.159 Oggetto : CASA DELLA

Dettagli

Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi

Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi Il ruolo delle Aziende ULSS nel garantire prestazioni, sviluppare innovazione, promuovere buone prassi Dott. Fortunato Rao, Direttore Generale Azienda ULSS 16, Regione del Veneto DECRETO LEGISLATIVO 6

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 96

PROPOSTA DI LEGGE N. 96 presentata dai consiglieri Sibau, Ziberna 1 il 26 maggio 2015

Dettagli

La gestione integrata delle cure primarie nell Azienda ULSS 16 di Padova: Il Progetto Anziano

La gestione integrata delle cure primarie nell Azienda ULSS 16 di Padova: Il Progetto Anziano La gestione integrata delle cure primarie nell Azienda ULSS 16 di Padova: Il Progetto Anziano Dr. Fortunato Rao Azienda ULSS 16 Padova Regione Veneto La popolazione dell ULSS 16 398.445 abitanti residenti

Dettagli

strategici la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro; che agli artt. 9 e 10 del D.Lgs. 81/08, e successive modificazioni, l INAIL

strategici la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro; che agli artt. 9 e 10 del D.Lgs. 81/08, e successive modificazioni, l INAIL Protocollo d intesa per la promozione della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro mediante lo sviluppo di interventi congiunti tra la Regione Toscana e la INAIL Direzione Regionale Toscana La Regione

Dettagli

FRIULI VENEZIA GIULIA

FRIULI VENEZIA GIULIA FRUL VENEZA GULA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è

Dettagli

Unità Valutativa Multidimensionale L esperienza della ASL RMC

Unità Valutativa Multidimensionale L esperienza della ASL RMC L esperienza della ASL RMC Mariella Masselli Responsabile U.O.S.D Tutela Salute Riabilitazione Disabili Adulti d. 12 - ASL RMC Roma, 11 settembre 2013 Appropriatezza clinico-organizzativa nella Regione

Dettagli

Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio

Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio ART: 26 Bis 1. Con le aggregazioni funzionali territoriali si realizzano alcune fondamentali condizioni per l integrazione

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Testo aggiornato al 6 luglio 2012 Accordo 16 dicembre 2010, n. 239/Csr Gazzetta Ufficiale 18 gennaio 2011, n. 13 Accordo, ai sensi dell articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il

Dettagli

Dott. Giuseppe Taratufolo Dirigente medico Cure Primarie dell Azienda Sanitaria di Matera - ASM

Dott. Giuseppe Taratufolo Dirigente medico Cure Primarie dell Azienda Sanitaria di Matera - ASM SCHEDA DI SINTESI PER IL MONITORAGGIO DEI PROGETTI REGIONALI Linea operativa: Assistenza primaria, assistenza h 24 e riduzione degli accessi impropri al Pronto Soccorso Regione BASILICATA Titolo del progetto

Dettagli

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura Allegato 3 requisiti organizzativi di personale minimi per le attività ospedaliere Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura 1 Gli schemi

Dettagli

presidio ospedaliero ''SS. Annunziata", attualmente facente capo all'asl n. 1 di Sassari destinato ad essere incorporato nella AOU di Sassari;

presidio ospedaliero ''SS. Annunziata, attualmente facente capo all'asl n. 1 di Sassari destinato ad essere incorporato nella AOU di Sassari; Allegato alla Delib.G.R. n. 31/9 del 17.6.2015 Linee di Indirizzo per la redazione dei piani di incorporazione e per le attività propedeutiche alla successione delle aziende ospedaliere nei rapporti attivi

Dettagli

Obiettivi di integrazione sociosanitaria del Piano di Zona PAA 2013

Obiettivi di integrazione sociosanitaria del Piano di Zona PAA 2013 Ambito Distrettuale 6. Azienda per i Servizi Sanitari n. 6 Friuli Occidentale Obiettivi di integrazione sociosanitaria del Piano di Zona PAA 03 NOTE METODOLOGICHE. Nella sezione delle risorse sono segnalate

Dettagli

Convegno SItI CURE PRIMARIE TRA MITO E REALTA : IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI 13 novembre 2009 Bergamo

Convegno SItI CURE PRIMARIE TRA MITO E REALTA : IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI 13 novembre 2009 Bergamo Convegno SItI CURE PRIMARIE TRA MITO E REALTA : IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI 13 novembre 2009 Bergamo L esperienza dell Azienda Sanitaria Locale della provincia di Varese ALCUNE CONSIDERAZIONI La creazione

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SERVIZIO ATTIVITA SPERIMENTALI E MALATTIE RARE

DIREZIONE GENERALE SERVIZIO ATTIVITA SPERIMENTALI E MALATTIE RARE DIREZIONE GENERALE SERVIZIO ATTIVITA SPERIMENTALI E MALATTIE RARE Servizio Comunicazione viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030/3838315 Fax 030/3838280 E-mail: servizio.comunicazione@aslbrescia.it

Dettagli

Tabelle trattamento dati

Tabelle trattamento dati Tabelle trattamento dati DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE STRUTTURA AREA TRATTAMENTO MODALITA TRATTAMENTO NATURA DEL DATO CONSERVAZIONE E ARCHIVI 1.Servizi veterinari Assistenza veterinaria : Area A (sanità

Dettagli

DISCIPLINA DELL ASSETTO ISTITUZIONALE, ORGANIZZATIVO E GESTIONALE DEGLI IRCCS BURLO GAROFOLO DI TRIESTE E C.R.O. DI AVIANO

DISCIPLINA DELL ASSETTO ISTITUZIONALE, ORGANIZZATIVO E GESTIONALE DEGLI IRCCS BURLO GAROFOLO DI TRIESTE E C.R.O. DI AVIANO DISCIPLINA DELL ASSETTO ISTITUZIONALE, ORGANIZZATIVO E GESTIONALE DEGLI IRCCS BURLO GAROFOLO DI TRIESTE E C.R.O. DI AVIANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 (Oggetto) 1. La presente legge riordina

Dettagli

Il contributo della Professione amministrativa

Il contributo della Professione amministrativa Regione FVG - ASS N. 5 Bassa Friulana Il contributo della Professione amministrativa dott.ssa Paola Menazzi Convegno interregionale CARD Tra corsi e ricorsi regionali, i migliori percorsi di governance

Dettagli

Budget 2009. Chiusura processo di negoziazione. 05 marzo 2009. Dr. Renzo Alessi DIRETTORE GENERALE

Budget 2009. Chiusura processo di negoziazione. 05 marzo 2009. Dr. Renzo Alessi DIRETTORE GENERALE Budget 2009 Chiusura processo di negoziazione Dr. Renzo Alessi DIRETTORE GENERALE 05 marzo 2009 Missione dell Azienda L Azienda ULSS 5 assicura ai cittadini l erogazione di prestazioni Socio-Sanitarie

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

L'organizzazione aziendale

L'organizzazione aziendale L'organizzazione aziendale Organigrammi: - struttura organizzativa dell'azienda - unità operative in staff alla direzione generale - dipartimento di prevenzione - distretto socio-sanitario unico - ospedale

Dettagli

PIANO DEI CENTRI DI COSTO

PIANO DEI CENTRI DI COSTO REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI VIBO VALENTIA Via Dante Alighieri 89900 Vibo Valentia Partita IVA n 02866420793 Allegato A alla delibera n. 109/CS del 8.2.2012 PIANO DEI CENTRI DI COSTO

Dettagli

Elenco dei trattamenti di competenza della Regione, degli enti e agenzie regionali, degli enti controllati e vigilati dalla Regione

Elenco dei trattamenti di competenza della Regione, degli enti e agenzie regionali, degli enti controllati e vigilati dalla Regione SCHEDE ALLEGATO A Elenco dei trattamenti di competenza della Regione, degli enti e agenzie regionali, degli enti controllati e vigilati dalla Regione Titolo 1 Nomine e designazioni da parte della regione,

Dettagli

Piano di Zona 2013-2015 Ambito 1.2 Trieste

Piano di Zona 2013-2015 Ambito 1.2 Trieste REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N 1 TRIESTINA Piano di Zona 2013-2015 Ambito 1.2 Trieste Programma attuativo annuale - anno 2015 1 OBIETTIVI Piano di Zona 2013-2015

Dettagli

exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t

exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI SISTEMA DI GRADUAZIONE DELLE POSIZIONI DELLA DIRIGENZA MEDICO-VETERINARIA Quadro organizzativo gestionale Tab. A 1/5

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI FIRENZE E Azienda ASL 10 DI FIRENZE PREMESSA

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI FIRENZE E Azienda ASL 10 DI FIRENZE PREMESSA ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI FIRENZE E Azienda ASL 10 DI FIRENZE PREMESSA - Il Comune è l Ente titolare delle funzioni in materia di servizi sociali ai sensi dell art. 9 L.142/90 - Il Comune gestisce

Dettagli

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE REGIONE VENETO - AZIENDA SANITARIA ULSS 22 PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE A cura del Coordinamento dei Distretti socio-sanitari e dei Medici

Dettagli

Udine, 30 ottobre 2015

Udine, 30 ottobre 2015 Udine, 30 ottobre 2015 2 CONVEGNO INTERREGIONALE CARD La Prevenzione nel distretto DIREZIONI TECNICHE REGIONALI: Stato dell arte nelle Regioni del Triveneto, della realizzazione delle leggi di riforma

Dettagli

Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto. Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari

Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto. Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari Comunicato stampa Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari grazie ad una convenzione tra Ausl, Fondazione e

Dettagli

L evoluzione operativa dei progetti del Piano, determinata dai cambiamenti produttivi, sociali, epidemiologici ed istituzionali ha comportato:

L evoluzione operativa dei progetti del Piano, determinata dai cambiamenti produttivi, sociali, epidemiologici ed istituzionali ha comportato: La pianificazione regionale 2005-2009 1) Obiettivi iniziali del progetto In Veneto le attività di prevenzione negli ambienti di lavoro sono state pianificate tenendo conto dello scenario nazionale e regionale

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

L ASSISTENZA DOMICILIARE : PUBBLICO E PRIVATO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA

L ASSISTENZA DOMICILIARE : PUBBLICO E PRIVATO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA L ASSISTENZA DOMICILIARE : PUBBLICO E PRIVATO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA IL SERVIZIO ADI NEL TERRITORIO DELL ISOLA BERGAMASCA Coord. Sanitario Dott.ssa Porrati Luisa Infermiera CeAD

Dettagli

Dr.Piergiorgio Trevisan

Dr.Piergiorgio Trevisan LE CURE PRIMARIE Le AFT: stato dell arte del progressivo inserimento dei MMG e dei MCA nella struttura distrettuale per un distretto casa dei Medici di Assistenza Primaria Dr.Piergiorgio Trevisan L Azienda

Dettagli

a cura di: Società Italiana di Psicologia dei Servizi Ospedalieri e Territoriali

a cura di: Società Italiana di Psicologia dei Servizi Ospedalieri e Territoriali EROGATA DALLE STRUTTURE ORGANIZZATIVE COMPLESSE DI PSICOLOGIA, TERRITORIALI ED OSPEDALIERE, DEL S. S. N. E PER GLI INTERVENTI A FAVORE DELLO SVILUPPO DELL INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA. a cura di: Società

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 del 20 novembre 2008. SPISAL Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza negli ambienti di Lavoro

Carta dei Servizi rev. 1 del 20 novembre 2008. SPISAL Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza negli ambienti di Lavoro Carta dei Servizi rev. 1 del 20 novembre 2008 SPISAL negli ambienti di Lavoro Azienda ULSS n. 22 Bussolengo VR Dipartimento di Prevenzione negli Ambienti di Lavoro Sede centrale: Valeggio sul Mincio, via

Dettagli

i formazione 2009-2011

i formazione 2009-2011 Piano di formazione 2009-2011 per la formazione di base, professionale e manageriale del personale del Servizio Sanitario Regionale, e del Sistema regionale per l Educazione Continua in Medicina (ECM).

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 323 del 03/07/2012

Delibera della Giunta Regionale n. 323 del 03/07/2012 Delibera della Giunta Regionale n. 323 del 03/07/2012 A.G.C. 20 Assistenza Sanitaria Settore 3 Interventi a favore di fasce socio-sanitarie particolarmente 'deboli' Oggetto dell'atto: "ADOZIONE DELLA SCHEDA

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 Azienda Sanitaria Locale della provincia di Como Direzione Sanitaria, Dipartimento Attività Socio Sanitarie Integrate (A.S.S.I.) Dipartimento Servizi Sanitari di Base, Staff Educazione

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE. fra.. in materia di. Assistenza integrata alle persone Hiv positive

ACCORDO DI COLLABORAZIONE. fra.. in materia di. Assistenza integrata alle persone Hiv positive ACCORDO DI COLLABORAZIONE fra.. in materia di Assistenza integrata alle persone Hiv positive 1. PREMESSA L integrazione, la stretta collaborazione, la sinergie di risorse sono elementi essenziali per affrontare

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 33/32. Istituzione della rete di cure palliative della d

DELIBERAZIONE N. 33/32. Istituzione della rete di cure palliative della d 32 Oggetto: Istituzione della rete di cure palliative della d Regione Sardegna. L Assessore dell'igiene e Sanità e dell'assistenza Sociale ricorda che la legge 15 marzo 2010, n. 38, tutela il diritto del

Dettagli

ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE NELLA REGIONE UMBRIA

ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE NELLA REGIONE UMBRIA ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE NELLA REGIONE UMBRIA L Istituto dell Accreditamento nasce in Italia nel 1992 con la riforma del Sistema Sanitario Nazionale (DL.502/92) e viene ulteriormente definito e dettagliato

Dettagli

Allegato 1 PROTOCOLLO PER LA SPERIMENTAZIONE DEL MODELLO TOSCANO DI ASSISTENZA ALLA PERSONA CON DEMENZA

Allegato 1 PROTOCOLLO PER LA SPERIMENTAZIONE DEL MODELLO TOSCANO DI ASSISTENZA ALLA PERSONA CON DEMENZA Allegato 1 PROTOCOLLO PER LA SPERIMENTAZIONE DEL MODELLO TOSCANO DI ASSISTENZA ALLA PERSONA CON DEMENZA PREMESSA La Malattia di Alzheimer (MA) rappresenta un problema sanitario e sociale di primaria importanza

Dettagli

DEFINIZIONE DEL FABBISOGNO DELLE RISORSE INFERMIERISTICHE, FISIOTERAPISTI, DEL PERSONALE DI SUPPORTO E DEL PERSONALE SANITARIO

DEFINIZIONE DEL FABBISOGNO DELLE RISORSE INFERMIERISTICHE, FISIOTERAPISTI, DEL PERSONALE DI SUPPORTO E DEL PERSONALE SANITARIO DEFINIZIONE DEL FABBISOGNO DELLE RISORSE INFERMIERISTICHE, FISIOTERAPISTI, DEL PERSONALE DI SUPPORTO E DEL PERSONALE SANITARIO DELLA RIABILITAZIONE La definizione del fabbisogno delle risorse infermieristiche

Dettagli