9a Giornata dell Economia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "9a Giornata dell Economia"

Transcript

1 9a Giornata dell Economia Ravenna, 6 maggio 2011 L economia digitale: quale futuro? G. Andrea Farina Presidente & Amministratore Delegato Gruppo Itway 1

2 INNOVAZIONE ED ECONOMIA DIGITALE l l primo dominio italiano -- indirizzo web web virtuale del del Consiglio Nazionale delle Ricerche -- è stato registrato nel nel 1987, quando al al mondo esistevano solo solo computer connessi alla alla rete. rete. A fine fine 2010 i i siti siti web web con con suffisso.it.it hanno superato quota 2 milioni e i i siti siti nel nel mondo sono oltre oltre milioni Tra poco meno di di mezzora, ovvero il il tempo di di questa chiaccherata, i i quasi milioni di di famiglie che navigano quotidianamente avranno effettuato 5,5 milioni di di ricerche e più di di acquisti online, anche dal proprio cellulare 2

3 INNOVAZIONE ED ECONOMIA DIGITALE Facciamo un un poco di di ordine Una Una definizione di di ECONOMIA DIGITALE: Il Il nuovo nome scelto vuole riflettere il il graduale spostamento delle priorità dei dei Paesi digitali, che che attraverso questa innovazione continua passano dalla semplice esigenza di di rendere disponibile la la tecnologia (digitale) alla alla popolazione, alla alla volontà di di utilizzarla per per massimizzarne i i benefici economici e sociali 3

4 INNOVAZIONE ED ECONOMIA DIGITALE L economia Digitale significa evolvere verso: New New Paradigm: Anywhere, Pervasive, In In Italiano: Nuove forme di di relazioni sociali ed ed economiche 4

5 INNOVAZIONE ED ECONOMIA DIGITALE E LA LA BANDA LARGA? E E l infrastruttura fisica che che consente la la crescita dell dell economia digitale. E E il il sistema viario vitale dove viaggiano i i contenuti digitali Il Il numero di di corsie disponibile su su questa strada virtuale è dato dato dai dai Megabits che che vi vi possono viaggiare per per secondo (Mbit/s) 5

6 EVOLUZIONE DELLA BANDA LARGA Rete fissa VELOCITÀ SERVIZI ABILITATI Prima generazione Fino a 7 Mbit/s Internet Voip Seconda generazione Fino a 20 Mbit/s IPTV Telemedicina E-learning Rete mobile Terza generazione Fino a 100 Mbit/s Telepresenza TV ad Alta definizione Prima generazione VELOCITÀ Fino a 9,7 kbit/s SERVIZI ABILITATI Voce SMS Seconda generazione Fino a 7 Mbit/s Internet MMS Terza generazione Fino a 100 Mbit/s TV Infomobilità Teleassistenza 6

7 EVOLUZIONE NEI CONSUMI DI BANDA LARGA Consumo basilare di traffico in abitazione domestica Consumo di traffico in abitazione smart&connected Fonte: Said Business School, University of Oxford Ottobre

8 EVOLUZIONE NEI SERVIZI BROADBAND Fonte: Said Business School, University of Oxford Ottobre

9 IL RITARDO DELL ITALIA La copertura della banda larga di prima generazione in Italia è pari al 95% della popolazione, tale valore è in linea con quello dei principali Paesi europei (96 97 %). Tuttavia la penetrazione della banda larga sulla popolazione in Italia è pari al 18%, sensibilmente inferiore alla media europea (UE15) del 24%. Questo dato deriva anche dalla bassa diffusione dei personal computer nelle famiglie che per l Italia è pari al 53% notevolmente inferiore al 68% della media europea. Importanti investimenti sono necessari per la sviluppo della banda larga di seconda generazione (una copertura intorno al 50%) e di terza generazione (minore del 10%) 9

10 P E N E T R A Z I O N E P C IL RITARDO DELL ITALIA: LA SITUAZIONE DELLE FAMIGLIE 90 % 68 % I E F FR A 53 % ES M I I G T PT L I EL E 10 % 90 AT DE UE1 5 BE UK 31 % 54 % PENETRAZIONE BANDA LARGA NELLE FAMIGLIE FI SE NL DK % 10

11 DOTAZIONI ICT DI BASE: CONFRONTO ITALIA UE La banda larga (% imprese) Il sito (% imprese) EU27 95% 87% 75% EU27 59% 91% 80% UK 97% 88% 75% UK 71% 96% 91% IT 96% 90% 74% IT 54% 88% 80% FR 97% 96% 88% FR 52% 93% 81% ES DE 99% 97% 89% 97% 92% 77% ES DE 45% 86% 67% 96% 92% 74% small (10-49) medium (50-249) large (250+) small (10-49) medium (50-249) large (250+) 11

12 SERVIZI ONLINE: CONFRONTO ITALIA UE L ecommerce (% imprese) l eprocurement (% imprese) EU27 UK IT 34% 28% 19% 11% 10% 44% 47% 57% 70% EU27 UK IT 3% 2% 31% 20% 14% 38% 26% 10% 50% FR N.D. FR N.D. ES DE 27% 21% 15% 51% 55% 62% ES DE 7% 14% 24% 29% 23% 42% small (10-49) medium (50-249) large (250+) small (10-49) medium (50-249) large (250+) 12

13 L INFORMATIZZAZIONE DI BASE NELLE IMPRESE E LE INTERAZIONI CON LA PA Le dotazioni di base (% imprese) L interazione delle imprese con la PA Internet 57% 93% % Imprese che hanno effettuato le seguenti azioni su siti della PA negli ultimi 12 mesi Banda larga 46% 77% Sito 27% 52% Firewall 41% 64% Intranet 7% 23% 3+ dip 1-2 dip ase: imprese italiane con 1+ addetti (4,4 Milioni) Base: imprese italiane con 3 o più addetti 13

14 CONNESSIONI INTERNET DA CASA 14

15 DIFFUSIONE PC Famiglie che hanno la disponibilità di un PC a casa ( %) 15

16 IL GAP GENERAZIONALE 16

17 INNOVAZIONE ED ECONOMIA DIGITALE La riduzione del digital divide e la sua eliminazione consentono ad una società uno sviluppo libero ed eguale. Del singolo individuo, della società, del fare impresa Rende un Paese competitivo in un mondo dove emerge una economia che è sempre di più globalizzata Diventare un Paese Digitalizzato consente di creare il circolo virtuoso dell Economia Digitale 17

18 L IMPATTO DELLA BANDA LARGA SULL ECONOMIA Un aumento di un punto percentuale nella penetrazione della banda larga sulla popolazione produce un aumento di 0,1% della produttività (Commissione Europea, 2009). Un aumento di 3 milioni di linee aggiuntive (5%) produrrebbe un aumento annuale di 8 miliardi di euro. 11,6 miliardi di euro risparmiati con l applicazione delle norme previste dal decreto anticrisi (Dl 185/2008) sulla gestione e trasmissione dei documenti da parte della PA, imprese ed intermediari (Net Consulting). Se il 90% delle fatture verso la PA fossero emesse in formato elettronico si risparmierebbe annualmente oltre 1 miliardo di euro. Le imprese beneficerebbero di un risparmio economico stimato nell 80% rispetto alla fattura cartacea, e un risparmio di tempo di circa il 40%. Il portale della Pubblica Amministrazione inglese produce ogni anni 170 milioni di euro di risparmi e 230 milioni di fatturati aggiuntivi. Permette, inoltre di risparmiare oltre 4,5 milioni di ore all anno. 18

19 CONTRIBUTO DELLA BANDA LARGA ALLA CRESCITA DEL PIL (%) Un aumento del 10% della penetrazione della banda larga nel paese genererebbe un rialzo del 1,2% del Pil pro capite E quanto emerge da uno studio della Banca Mondiale su 120 paesi Un incremento addirittura più consistente rispetto a quelli causati nel passato da internet ( 0,7 % ), dalla telefonia mobile (0,60% ) e da quella fissa ( 0,43% ) La diffusione della banda larga all interno dell UE potrebbe creare fino a 2,1 milioni di posti di lavoro entro il 2015 (Univ. Bocconi) 19

20 BANDA LARGA LEADERSHIP NEL MONDO Fonte: Said Business School, University of Oxford Ottobre

21 LE CITTA SMART & CONNECTED 38 le città smart & connected L Europa occidentale ne ha 18, 11 l Europa est, Asia 7 città, USA 1 Guida la classifica Seoul Fonte: Said Business School, University of Oxford Ottobre

22 I PROGRAMMI PER LA BANDA ULTRALARGA IN ALCUNI PAESI EXTRA-UE 22

23 I PROGRAMMI PER LA BANDA ULTRALARGA NEI PRINCIPALI PAESI UE 23

24 VERSO LE RETI DI NUOVA GENERAZIONE E L ITALIA? Purtroppo non esiste ancora un piano ufficiale del nostro Paese Ma dobbiamo agganciare, comunque, in qualche modo: Nuovi modelli di business e nuove forme di cooperazione in remoto che richiedono l utilizzo di applicazioni e servizi molto avanzati, basati sui paradigmi di internet (televideoconferenza, integrazione di processi produttivi in reti nazionali e transnazionali, rapporti cliente-fornitori su mercati lontani, collaborazione progettuale ) La banda ultralarga può consentire la nascita di imprese che distribuiscono su rete servizi a valore aggiunto e ad alto contenuto di interazione (ad esempio in campo biomedicale, nel monitoraggio energetico remoto, nei sistemi di trasporto intelligente) Gli investimenti nelle nuove reti potranno inoltre sollecitare l industria manifatturiera elettromeccanica (che alla rete fornisce apparati) e quella del software (che alla rete fornisce intelligenza) a riconvertirsi verso nuovi prodotti e servizi 24

25 VERSO LE RETI DI NUOVA GENERAZIONE Diverse Regioni hanno in programma strategie di migrazione verso nuove generazioni di banda Quale il modello di intervento dell ER? Quali le opzioni in campo, gli obiettivi, le risorse e modalità di finanziamento, i tempi, il ruolo dei diversi attori La rete regionale ad alta velocità c è già, ma è predisposta ad oggi per il settore pubblico e nelle aree metropolitane. Importanza di un piano FTTB per fornire fibra alle imprese 25

26 COPERTURA NETTA DA SERVIZI ADSL SU RETE FISSA > 2MB/S 26

27 COPERTURA NETTA DA SERVIZI ADSL SU RETE FISSA + WIRELESS 27

28 PROVINCIA DI RAVENNA 28

29 PROVINCIA DI RAVENNA 29

30 OBIETTIVI PER IL DIGITAL DIVIDE Positiva l iniziativa di Regione/Lepida e Telecom per la riduzione del digital divide. Importanti anche altre iniziative di operatori a livello nazionale (Telecom in Trentino e Lombardia, Vodafone con il piano 1000 Comuni ) e locale (ad es. Ravenna) Occorre adesso ampliare il target, portare banda alle imprese Superare con una strategia ad hoc il digital divide nelle aree a densità industriale e nei distretti L entry-level della banda larga evolve nel tempo: occorre rivedere periodicamente al rialzo la banda minima da garantire alla totalità di popolazione e imprese 30

31 DOPO IL DIGITAL DIVIDE, LA NGN Gli interventi di riduzione e azzeramento del digital divide potranno consentire agli utenti dell Emilia-Romagna velocità di connessione fino a 20Mbps Prescindendo dal semplice dato numerico (>20Mega? 50Mega? 100 Mega?), la banda ultralarga si definisce soprattutto in termini di prestazioni che può assicurare E sufficiente per questo scopo l attuale rete di accesso in rame, opportunamente attrezzata e potenziata La capacità cioè di veicolare immagini in movimento per finalità didattiche (lezioni d aula), lavorative (videoconferenza, cooperazione progettuale e produttiva in rete), professionali (telemedicina), di entertainement Tali prestazioni si possono raggiungere solo con l uso della fibra ottica e con mix di tecnologie 31

32 GLI INTERVENTI SULLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Recuperare efficienza e qualità attraverso la dematerializzazione e la multicanalità Avviare un processo di switch off dei processi da fisici a digitali SANITA Dare un forte impulso alla diffusione della telemedicina Promuovere la realizzazione del Fascicolo Sanitario Elettronico in tutta l Italia ISTRUZIONE Portare i computer nelle aule per una vera integrazione dell ICT nella didattica (Cloud) GIUSTIZIA Estendere l utilizzo del Processo Civile Telematico a tutti i tribunali 32

33 GLI INTERVENTI SU IMPRESE E CITTADINI IMPRESE Sviluppare la cultura dell innovazione digitale, integrando l ICT nella strategia e nell organizzazione Incentivare l acquisizione e l utilizzo di soluzioni e servizi ICT Sostenere la crescita delle attività di Ricerca e Sviluppo in impresa attraverso il finanziamento dei Progetti di Innovazione Industriale dedicati CITTADINI E FAMIGLIE Alfabetizzare il Paese, rivolgendosi soprattutto alle fasce della popolazione maggiormente svantaggiate Incrementare i punti di accesso ad internet e le occasioni di formazione per i cittadini sul territorio 33

34 INNOVAZIONE ED ECONOMIA DIGITALE Tutti i i progressi sono sono legati a speciali sussidi di di energia; e il il progresso si si dissolve dove e quando questi vengono a mancare. Conoscenza e genio sono strumenti per per l applicazione dei dei sussidi di di energia disponibili; ed ed anche lo lo sviluppo e la la conservazione della conoscenza dipendono dalla disponibilità di di energia. (Howard Odum- pioniere dei dei sistemi a energia naturale) L energia di di cui cui si si nutre l Economia Digitale è nella nella disponibiltà di di velocità di di (tele)comunicazione o Banda Larga 34

Il Progetto Italia Digitale Tecnologie e Servizi: un rapporto in continua evoluzione. 18 Maggio 2010 - Palazzo Mezzanotte, Piazza Affari - Milano

Il Progetto Italia Digitale Tecnologie e Servizi: un rapporto in continua evoluzione. 18 Maggio 2010 - Palazzo Mezzanotte, Piazza Affari - Milano Il Progetto Italia Digitale Tecnologie e Servizi: un rapporto in continua evoluzione 18 Maggio 2010 - Palazzo Mezzanotte, Piazza Affari - Milano 1 Italia Digitale oggi: Le Famiglie La penetrazione della

Dettagli

Banda Larga e ultra larga: un opportunità per le imprese Perché connettersi, perché avere connessioni veloci.

Banda Larga e ultra larga: un opportunità per le imprese Perché connettersi, perché avere connessioni veloci. 2014 Banda Larga e ultra larga: un opportunità per le imprese Perché connettersi, perché avere connessioni veloci. I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 Antonello Fontanili

Dettagli

La Liguria all interno del contesto nazionale

La Liguria all interno del contesto nazionale La Liguria all interno del contesto nazionale François de Brabant Between 24 Novembre 2009 La banda: tra l uovo e la gallina sistema paese infrastrutture servizi mercato 2 Il cruscotto regionale della

Dettagli

Audizione al Parlamento. ViceMinistro On. Paolo Romani

Audizione al Parlamento. ViceMinistro On. Paolo Romani Audizione al Parlamento ViceMinistro On. Paolo Romani 1 L Italia per la sua crescita economica, in tutti i settori, ha bisogno di un infrastruttura di rete elettronica a banda larga. Le misure di policy

Dettagli

Il profilo digitale di Modena a confronto con l Agenda Digitale Europea: un quadro di sintesi

Il profilo digitale di Modena a confronto con l Agenda Digitale Europea: un quadro di sintesi Il profilo digitale di Modena a confronto con l Agenda Digitale Europea: un quadro di sintesi Dimitri Tartari, Chiara Mancini/ Barbara Santi Coordinamento Piano Telematico 11 Dicembre 2013 Diritto di accesso

Dettagli

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra soci effettivi e soci aggregati) 62 Sezioni Territoriali (presso le Unioni Provinciali di Confindustria) Oltre 1 milione

Dettagli

Banda larga. Asset strategico per la competitività del territorio

Banda larga. Asset strategico per la competitività del territorio Banda larga Asset strategico per la competitività del territorio La strategia digitale di Confindustria Verona Iniziative volte a promuovere la riduzione del digital divide culturale e infrastrutturale:

Dettagli

NGN & WIFI PROMOSSI DALLA PA

NGN & WIFI PROMOSSI DALLA PA Il Trentino Territorio d innovazione Mario Groff mario.groff@trentinonetwork.it L infrastrutturazione in larga banda ed in fibra ottica sono elementi abilitanti allo sviluppo imprenditoriale, dei servizi

Dettagli

La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo. Novembre 2012

La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo. Novembre 2012 La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo Novembre 2012 Agenda Digitale Europea 2 La missione Estendere le opportunità di accesso alla banda larga, in tutte

Dettagli

STATO ATTUALE, NUOVI REQUISITI E PROSPETTIVE DELLE ATTIVITÀ PER LA AGENDA DIGITATALE REGIONE ABRUZZO. 01 Luglio 2014

STATO ATTUALE, NUOVI REQUISITI E PROSPETTIVE DELLE ATTIVITÀ PER LA AGENDA DIGITATALE REGIONE ABRUZZO. 01 Luglio 2014 STATO ATTUALE, NUOVI REQUISITI E PROSPETTIVE DELLE ATTIVITÀ PER LA AGENDA DIGITATALE REGIONE ABRUZZO 01 Luglio 2014 Sviluppo della Società dell Informazione La Regione Abruzzo si è dotata di strumenti

Dettagli

RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA

RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA PRESENTAZIONE Marco Mena - Between 1 CONTENUTI 1. ANALISI DELLA DOMANDA NELLA PROVINCIA DI ROMA 2. INFRASTRUTTURE E SERVIZI A BANDA LARGA NELLA PROVINCIA

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

L Italia nell Europa digitale Idee, progetti e proposte per raggiungere gli obiettivi dell agenda digitale europea

L Italia nell Europa digitale Idee, progetti e proposte per raggiungere gli obiettivi dell agenda digitale europea Primo della Camera dei deputati L Italia nell Europa digitale Idee, progetti e proposte per raggiungere gli obiettivi dell agenda digitale europea Gli indicatori dell agenda digitale europea La posizione

Dettagli

L Agenda digitale del Piemonte. 2 febbraio 2015

L Agenda digitale del Piemonte. 2 febbraio 2015 L Agenda digitale del Piemonte 2 febbraio 2015 I punti di partenza La Digital Agenda europea è una delle sette iniziative faro della strategia Europa 2020 Nella politica di coesione 2014-2020 il miglior

Dettagli

Focus sul Rapporto di Benchmarking sulla società dell informazione in Emilia-Romagna Edizione 2015

Focus sul Rapporto di Benchmarking sulla società dell informazione in Emilia-Romagna Edizione 2015 Direzione generale centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica Focus sul Rapporto di Benchmarking sulla società dell informazione in Emilia-Romagna Edizione 2015 Bologna, 27 agosto

Dettagli

Indagine sulla Banda larga nel segmento business in Italia. Indagine promossa da Federcomin e Assinform e realizzata con:

Indagine sulla Banda larga nel segmento business in Italia. Indagine promossa da Federcomin e Assinform e realizzata con: Indagine sulla Banda larga nel segmento business in Italia Indagine promossa da Federcomin e Assinform e realizzata con: IL MERCATO DELL OFFERTA 23 gennaio 2003 Slide 1 L estensione della fibra ottica

Dettagli

Osservatorio Italia Digitale 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER IL PAESE. Executive summary

Osservatorio Italia Digitale 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER IL PAESE. Executive summary Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l innovazione tecnologica Osservatorio Italia Digitale 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER IL PAESE Executive

Dettagli

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE Federcomin/MIT Osservatorio permanente della Società dell Informazione Sintesi a cura del Centro Studi Giugno 2005 Sommario 1. Il settore ICT in Italia...

Dettagli

La filiera delle TLC ha confermato il suo periodo di difficoltà, accentuato dalla crisi economica, con un ulteriore diminuzione dei ricavi nel 2012

La filiera delle TLC ha confermato il suo periodo di difficoltà, accentuato dalla crisi economica, con un ulteriore diminuzione dei ricavi nel 2012 Sintesi del Rapporto 1 La filiera delle TLC ha confermato il suo periodo di difficoltà, accentuato dalla crisi economica, con un ulteriore diminuzione dei ricavi nel 2012 Ulteriore peggioramento della

Dettagli

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in PROGRAMMA STRATEGICO TRIENNALE 2011-2013 Per La Realizzazione Del Sistema Informativo Regionale Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli

Dettagli

Banda Ultralarga e Satellite

Banda Ultralarga e Satellite Banda Ultralarga e Satellite Antonio Sposito, Agenzia Spaziale Italiana SMART BUILDING FORUM La rivoluzione del Broadband, Bologna 15 ott. 2015 1 L AGENZIA SPAZIALE ITALIANA L'Agenzia Spaziale Italiana

Dettagli

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma SCUOLA DIGITALE Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma Smart communities Alfabetizzazione informatica E-commerce Agenda digitale italiana E-government, Investimenti Sicurezza Infrastrutture Ricerca

Dettagli

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Rimini - 23 giugno 2005 Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Esiste il digital divide nei territori periferici? La discriminazione nasce dalla carenza di infrastrutture o da

Dettagli

Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia 17 marzo 2014 Bollettino Flash

Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia 17 marzo 2014 Bollettino Flash Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia Bollettino Flash 17 marzo 2014 Confagricoltura ha espresso più volte la propria preoccupazione

Dettagli

Gli enti intermedi come motore o strumento della diffusione dei servizi e innovazione per le realtà locali. Raffaele Gareri Padova 9 Maggio 2011

Gli enti intermedi come motore o strumento della diffusione dei servizi e innovazione per le realtà locali. Raffaele Gareri Padova 9 Maggio 2011 Gli enti intermedi come motore o strumento della diffusione dei servizi e innovazione per le realtà locali Raffaele Gareri Padova 9 Maggio 2011 Il contesto Il 49% del Pil dell UE è frutto dei servizi innovativi

Dettagli

Infratel Italia. Broadband and UltraBroadband Plan. Settembre 2014

Infratel Italia. Broadband and UltraBroadband Plan. Settembre 2014 Infratel Italia Broadband and UltraBroadband Plan Settembre 2014 Agenda Digitale Europea Piano Banda Larga Aiuti di Stato SA 33807/2011 e n 646/2009 Piano Banda Ultra-Larga (Next Generation Access Network)

Dettagli

Le opportunità della digitalizzazione della PA

Le opportunità della digitalizzazione della PA Alessandro Perego Co-direttore Osservatori ICT&Management School of Management del Politecnico di Milano Milan, 17 th October 2011 L innovazione ICT nella PA Crescente richiesta di servizi alla PA Continuativa

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE

LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE FORUM P.A. - 12 maggio 2005 François de Brabant BETWEEN 1 SUPERATA LA VETTA DEI 4,5 MILIONI DI ACCESSI IN ITALIA (Dic. 2004) Milioni accessi 5,0 4,5 4,0 3,5 3,0

Dettagli

Promozione presso le Camere di Commercio dei servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga

Promozione presso le Camere di Commercio dei servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga 2012 Promozione presso le Camere di Commercio dei servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga Analisi provinciale Progetto finanziato da Reggio Emilia 27-02-2012 27-02-2012 1 27-02-2012 2 Indice

Dettagli

Banda Ultra Larga Sardegna. Piero Berritta Assessorato degli affari generali, personale e riforma della regione

Banda Ultra Larga Sardegna. Piero Berritta Assessorato degli affari generali, personale e riforma della regione Banda Ultra Larga Sardegna Piero Berritta Assessorato degli affari generali, personale e riforma della regione D.G. Affari Generali e Società dell Informazione Servizio Infrastrutture Tecnologiche per

Dettagli

Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio

Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio Domenico Favuzzi Presidente Terziario Innovativo e Comunicazione di Confindustria Bari e BAT Agenda 1. Contesto

Dettagli

Banda larga e ultralarga: lo scenario

Banda larga e ultralarga: lo scenario Banda larga e ultralarga: lo scenario Il digitale per lo sviluppo della mia impresa Ancona, 4 luglio 2013 L importanza della banda larga per lo sviluppo economico L Agenda Digitale Europea: obiettivi e

Dettagli

Raggiungere gli obbiettivi Europei 2020 della banda larga in Italia: prospettive e sfide

Raggiungere gli obbiettivi Europei 2020 della banda larga in Italia: prospettive e sfide Raggiungere gli obbiettivi Europei 2020 della banda larga in Italia: prospettive e sfide Rapporto alla Presidenza del Consiglio Commissario Francesco Caio Team Esperti: Scott Marcus & Gerard Pogorel Roma,

Dettagli

www.100x100fibra.acantho.net

www.100x100fibra.acantho.net ........................................................................................................................ www.100x100fibra.acantho.net Acantho, con una rete di oltre 3.500 Km in fibra ottica,

Dettagli

Digitalizzazione delle PMI

Digitalizzazione delle PMI Michele Gennaro Torino, 26 Novembre 2013 Digitalizzazione delle PMI Esigenze e opportunità del territorio piemontese Agenda Digitalizzazione in Piemonte: lo scenario Adozione di ICT nelle imprese piemontesi

Dettagli

Modernizzare la PA: L Agenda Digitale e le Smart Cities per lo sviluppo del paese

Modernizzare la PA: L Agenda Digitale e le Smart Cities per lo sviluppo del paese Modernizzare la PA: L Agenda Digitale e le Smart Cities per lo sviluppo del paese Agostino Ragosa Direttore Generale dell Agenzia per l Italia Digitale ABI Forum Banche e PA 16 luglio 2013 Economia digitale

Dettagli

Lucia Pasetti Vice Presidente CISIS

Lucia Pasetti Vice Presidente CISIS Il Costo dell Impreparazione Informatica nella Pubblica Amministrazione Locale e le sfide dell Agenda Digitale Milano, 17 Maggio 2011 Lucia Pasetti Vice Presidente CISIS La governance interregionale Le

Dettagli

The internet of things. L internet delle cose e l evoluzione dell uso della rete

The internet of things. L internet delle cose e l evoluzione dell uso della rete The internet of things. L internet delle cose e l evoluzione dell uso della rete Franco Ruvoletto CEO - Gaia Informatica L INTERNET DI OGNI COSA CAMBIERÀ OGNI COSA 2 1 % 3 È UNA BUONA COSA 4 «Internet

Dettagli

TELECOM ITALIA@ICT TRADE. Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014

TELECOM ITALIA@ICT TRADE. Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014 TELECOM ITALIA@ICT TRADE Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014 Il Gruppo Telecom Italia oggi Ricavi 23.407 M.ni di Dipendenti 65.623 Unità Investimenti Industriali 4.400

Dettagli

Servizi ICT a banda larga e ultra larga.

Servizi ICT a banda larga e ultra larga. 2013 Servizi ICT a banda larga e ultra larga. Prof. Marco Vari Jesi, 27 novembre 2013 Parte 1 Sommario parte 1 Definizioni Requisiti di banda I benefici della banda larga in azienda Internet oggi Peering

Dettagli

Progetto banda larga e ultra larga per le imprese del territorio di Ravenna

Progetto banda larga e ultra larga per le imprese del territorio di Ravenna 2014 Progetto banda larga e ultra larga per le imprese del territorio di Ravenna in collaborazione con Intervento del Segretario Generale della CCIAA di Ravenna Paola Morigi Ravenna 1 L impegno della CCIAA

Dettagli

Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA

Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA L Agenda Digitale Europea e l Emilia-Romagna Banda Larga

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Allegato 2 Quadro strategico dedicato alla Crescita Digitale 1. Analisi di contesto per la crescita digitale dell Emilia Romagna

Allegato 2 Quadro strategico dedicato alla Crescita Digitale 1. Analisi di contesto per la crescita digitale dell Emilia Romagna Allegato 2 Quadro strategico dedicato alla Crescita Digitale La strategia Regionale per la Crescita Digitale ha preso avvio, in Emilia Romagna, con la Legge Regionale 11/2004 Sviluppo della Società dell

Dettagli

Agenda digitale italiana Sanità digitale

Agenda digitale italiana Sanità digitale Agenda digitale italiana Sanità digitale Paolo Donzelli Ufficio Progetti strategici per l innovazione digitale Dipartimento per la Digitalizzazione della P.A. e l innovazione tecnologica Presidenza del

Dettagli

Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato

Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato Dipartimento Programmazione e Finanze SALVATORE PANZANARO DOMENICA NARDELLI GIUSEPPE BERNARDO FFAELE PACIELLO ENRICO D ALESSIO

Dettagli

Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga

Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga La connettività a banda larga rappresenta un fattore strategico per lo sviluppo di un territorio in termini di crescita economica e di coesione sociale, come ormai

Dettagli

Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa?

Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa? Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa? Paolo Donzelli DG Progetti strategici per l innovazione digitale Dipartimento per la Digitalizzazione della P.A. e l innovazione

Dettagli

Lunedì 4 marzo 2002. Amministratore Delegato E-Venture

Lunedì 4 marzo 2002. Amministratore Delegato E-Venture Seminario Lunedì 4 marzo 2002 Amedeo Levorato Amministratore Delegato E-Venture Embedded Internet Da Media a Mezzo Chi guarda le auto che passano? 1 Lo scenario macroeconomico L economia europea ha vissuto

Dettagli

FORUM PA 2014 «La scuola e la didattica nell era digitale» Stefano Mattevi Telecom Italia

FORUM PA 2014 «La scuola e la didattica nell era digitale» Stefano Mattevi Telecom Italia FORUM PA 2014 «La scuola e la didattica nell era digitale» Stefano Mattevi Telecom Italia Il difficile accesso degli studenti italiani alla didattica digitale Fonte: Unione Europea, «Survey of Schools:

Dettagli

Le applicazioni e i disabili: Osservatori su tecnologie e applicazioni

Le applicazioni e i disabili: Osservatori su tecnologie e applicazioni www.osservatori.net Le applicazioni e i disabili: Osservatori su tecnologie e applicazioni Raffaello Balocco Milano, 1 Dicembre 2006 La School of Management del Politecnico di Milano La School of Management

Dettagli

Rete a Larga Banda GRANDE MANTOVA Il progetto GRANDE MANTOVA Obbiettivi : affrontare insieme problematiche comuni per il bene del territorio e dei cittadini Temi : viabilità e mobilità, sicurezza, piani

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

Le priorità dell'europa in materia di energia Presentazione di J.M. Barroso

Le priorità dell'europa in materia di energia Presentazione di J.M. Barroso Le priorità dell'europa in materia di energia Presentazione di J.M. Barroso Presidente della Commissione europea al Consiglio europeo del 22 maggio 2013 Nuove realtà nel mercato energetico globale Impatto

Dettagli

Servizi ICT a banda larga e ultra larga. Le novità e le opportunità per le imprese

Servizi ICT a banda larga e ultra larga. Le novità e le opportunità per le imprese 2012 Servizi ICT a banda larga e ultra larga. Le novità e le opportunità per le imprese Progetto finanziato da Reggio Emilia 1 2 Sommario Evoluzione delle tecnologie di rete Requisiti di banda I benefici

Dettagli

COMITATO TECNICO AGENDA DIGITALE E SEMPLIFICAZIONE

COMITATO TECNICO AGENDA DIGITALE E SEMPLIFICAZIONE Marco Tripi COMITATO TECNICO AGENDA DIGITALE E SEMPLIFICAZIONE Linee di indirizzo 14 febbraio 2013 Scenario internazionale - Agenda Digitale Italiana A livello globale la internet economy supera i 10.000

Dettagli

Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza

Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza 24 novembre 2010 Andrea Costa, Vertical Marketing & Smart Services Telecom Italia sta giocando una partita chiave per l innovazione

Dettagli

Luca Zanetta Uniontraspor ti. Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria

Luca Zanetta Uniontraspor ti. Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria Luca Zanetta Uniontraspor ti Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria Reti a banda larga e ultralarga Le reti di telecomunicazione ad alta velocità sono un infrastruttura strategica

Dettagli

I servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga sul territorio biellese e vercellese

I servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga sul territorio biellese e vercellese I servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga sul territorio biellese e vercellese Stato dell arte, criticità ed opportunità per il sistema imprenditoriale locale Progetto finanziato da 16

Dettagli

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 9 giugno 2005 L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 Ufficio della comunicazione Tel. + 39 06.4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel.

Dettagli

Come far ripartire l'italia? Annamaria Di Ruscio

Come far ripartire l'italia? Annamaria Di Ruscio Come far ripartire l'italia? Annamaria Di Ruscio Amministratore Delegato - NetConsulting cube Crescita 2015E/2014 Incertezza economica con qualche segnale di ripresa Crescite anno su anno del PIL 8% 7%

Dettagli

Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza

Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza Raimondo Anello Responsabile Marketing Enterprise & Public Safety Ericsson in Italia Mobilità e convergenza Ericsson per la PA ForumPA

Dettagli

Memorandum Of Understanding. Italia Digitale. Sviluppo dell infrastruttura per Reti a Banda Ultra Larga

Memorandum Of Understanding. Italia Digitale. Sviluppo dell infrastruttura per Reti a Banda Ultra Larga Memorandum Of Understanding Italia Digitale Sviluppo dell infrastruttura per Reti a Banda Ultra Larga 1 Oggetto Il presente Memorandum of Understanding (nel seguito MOU ) ha come oggetto la definizione

Dettagli

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia Tabella 6: della Società dell Informazione, Asse I - Infrastruttura a banda larga 1. Completamento della copertura a banda larga degli Enti pubblici e dei siti strategici per l erogazione di servizi di

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 91 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice MAGNOLFI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 28 APRILE 2006 (*) Promozione e sviluppo delle reti di telecomunicazioni

Dettagli

ICT tra Didattica e Amministrazione Trasparenza, Dematerializzazione, Rendicontazione. di Dario Cillo

ICT tra Didattica e Amministrazione Trasparenza, Dematerializzazione, Rendicontazione. di Dario Cillo ICT tra Didattica e Amministrazione Trasparenza, Dematerializzazione, Rendicontazione di Dario Cillo ICT e Scuola: Le origini Fine anni 60: Indirizzi informatici negli Istituti Tecnici Piano Nazionale

Dettagli

CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice

CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice Dematerializzazione e Transazioni elettroniche: una necessità per lo sviluppo 0 Paolo Angelucci Presidente Assinform Milano, 1 dicembre 2011 Il profilo

Dettagli

STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE. Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014

STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE. Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014 Al servizio di gente unica STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014 Trieste 11 febbraio 2015 La crescita digitale in

Dettagli

Agenda Digitale Europea: politiche pubbliche e regolamentazione

Agenda Digitale Europea: politiche pubbliche e regolamentazione Agenda Digitale Europea: politiche pubbliche e regolamentazione Telecom Italia S.p.A. Responsabile Regulatory Affairs Giovanni Battista Amendola Gli obiettivi dell Agenda Digitale Europea per lo sviluppo

Dettagli

IP/10/1602. Bruxelles, 25 novembre 2010

IP/10/1602. Bruxelles, 25 novembre 2010 IP/10/1602 Bruxelles, 25 novembre 2010 Nel luglio 2010 circa un terzo delle linee europee a banda larga viaggiava a velocità superiori a 10 Mbps (15% nel luglio 2009). Velocità maggiori di trasmissione

Dettagli

Fare di più con meno Iniziativa nell ambito della Strategia di Lisbona. Direzione generale Energia e trasporti 1

Fare di più con meno Iniziativa nell ambito della Strategia di Lisbona. Direzione generale Energia e trasporti 1 Libro verde sull efficienza energetica Fare di più con meno Iniziativa nell ambito della Strategia di Lisbona Direzione generale Energia e trasporti 1 Il precedente: Il Libro verde sulla sicurezza dell

Dettagli

Prof. Tonino Pencarelli. Biandolino Roberta Pascale Daniela Prete Eugenio

Prof. Tonino Pencarelli. Biandolino Roberta Pascale Daniela Prete Eugenio STRATEGIE D IMPRESA STRATEGIE D IMPRESA Prof. Tonino Pencarelli Biandolino Roberta Pascale Daniela Prete Eugenio Anno accademico 2013/2014 Indice Che cos è la convergenza? Il Global Digital Market I gap

Dettagli

Banda larga e ultralarga: lo scenario

Banda larga e ultralarga: lo scenario Banda larga e ultralarga: lo scenario Il digitale per lo sviluppo della mia impresa Torino, 26 novembre 2013 L importanza della banda larga per lo sviluppo economico L Agenda Digitale Europea: obiettivi

Dettagli

Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della. Le iniziative nella provincia di Belluno. La banda larga tra presente e futuro

Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della. Le iniziative nella provincia di Belluno. La banda larga tra presente e futuro La banda larga tra presente e futuro Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della Banda Larga. Le iniziative nella provincia di Belluno Villa Patt di Sedico Belluno,18 marzo 2009 A cura di:

Dettagli

Infrastrutture digitali per lo sviluppo del territorio Giuseppe Tilia - Palermo, 01 Aprile 2014. Business

Infrastrutture digitali per lo sviluppo del territorio Giuseppe Tilia - Palermo, 01 Aprile 2014. Business Infrastrutture digitali per lo sviluppo del territorio Giuseppe Tilia - Palermo, 01 Aprile 2014 La Digital Agenda for Europe (DAE) 1. Mercato digitale unico e dinamico 2. Interoperabilità e standard 3.

Dettagli

BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione

BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione Questionario Manifestazione d Intresse APRILE 2015 Sommario SEZIONE I. Descrizione dell iniziativa... 3 SEZIONE II. Dati Anagrafici Azienda... Errore. Il segnalibro

Dettagli

Caratteristiche degli operatori

Caratteristiche degli operatori RÉPUBLIQUE FRANÇAISE Luglio 2013 Le cifre chiave delle comunicazioni elettroniche e postali in Francia Dati 2012 Caratteristiche degli operatori Salvo ulteriori precisazioni, i dati contenuti in questo

Dettagli

1. PREMESSA. Politecnico Innovazione 1

1. PREMESSA. Politecnico Innovazione 1 E-BUSINESS IN CIFRE 1. PREMESSA Valutare il grado di penetrazione dell e-business nelle Pmi significa analizzare qual è il ruolo che le tecnologie sono chiamate a svolgere all interno delle aziende: nelle

Dettagli

Il Piano Telematico dell Emilia-Romagna: linee di azione e progetti

Il Piano Telematico dell Emilia-Romagna: linee di azione e progetti Il Piano Telematico dell Emilia-Romagna: linee di azione e progetti Massimo Fustini Regione Emilia-Romagna Coordinamento Piano Telematico Bologna 18 Novembre 2013 Il contesto strategico:il Piano Telematico

Dettagli

La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI

La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI Settore Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni. Ufficio Regionale di Statistica La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI La società dell informazione e della

Dettagli

Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale

Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale Diffusione e appropriazione delle ICT da parte degli attori del sistema regionale Linux Day 2012 Free Software, Free Business Torino, 26 ottobre 2012

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010 OSSERVATORIO SULLA DIFFUSIONE DELLE RETI TELEMATICHE E DEI SERVIZI ON LINE IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES Roma, 20 aprile 2010

Dettagli

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Nel Semestre di Presidenza del Consorzio ELIS FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Executive Summary Sistema integrato di iniziative formative di innovazione per la famiglia professionale ICT Febbraio 2011

Dettagli

Lepida@Unife: Rete e Servizi

Lepida@Unife: Rete e Servizi Direzione Generale Centrale Organizzazione, Personale,Sistemi Informativi e Telematica Lepida@Unife: Rete e Servizi Polo Scientifico e Tecnologico, Università di Ferrara 22 gennaio 2007 Regione Emilia-Romagna/

Dettagli

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI PREMESSA L importanza crescente delle caratteristiche locali nello spiegare l andamento industriale ed economico del Paese

Dettagli

NUOVE FRONTIERE PER LA DIDATTICA CON LE TECNOLOGIE DIGITALI

NUOVE FRONTIERE PER LA DIDATTICA CON LE TECNOLOGIE DIGITALI NUOVE FRONTIERE PER LA DIDATTICA CON LE TECNOLOGIE DIGITALI Francesco Bruno Progetto ALFABETIZZAZIONE e INTEGRAZIONE SOCIALE Rotary International Distretti 2041, 2042 e 2050 21 febbraio 2015 Telegrafo

Dettagli

Linee guida in materia di formazione per la esociety

Linee guida in materia di formazione per la esociety Allegato parte integrante Linee guida formazione esociety ALLEGATO ALLA DELIBERA N. DEL 14 LUGLIO 2006 Linee guida in materia di formazione per la esociety La Società dell informazione deve garantire,

Dettagli

Il Piano Italia Digitale

Il Piano Italia Digitale Il Piano Italia Digitale L Agenda Digitale per migliorare l efficienza, la competitività e l occupazione del nostro Sistema Paese MiSE- Dipartimento Comunicazioni INDICE L Agenda Digitale Il Piano Italia

Dettagli

Banda larga e ultra larga: presente e futuro per la comunicazione veloce delle imprese

Banda larga e ultra larga: presente e futuro per la comunicazione veloce delle imprese in collaborazione con 2012 Banda larga e ultra larga: presente e futuro per la comunicazione veloce delle imprese Cristoforo Morandini, Associated Partner Between Spa Ascoli Piceno 30 11 2012 30-11-2012

Dettagli

INFRATEL ITALIA Piano Nazionale Banda Larga Piano Nazionale Banda Ultralarga

INFRATEL ITALIA Piano Nazionale Banda Larga Piano Nazionale Banda Ultralarga INFRATEL ITALIA Piano Nazionale Banda Larga Piano Nazionale Banda Ultralarga Guido Citerni di Siena INFRATEL ITALIA 1 I modelli di intervento Piano Banda Larga Piano Banda Ultra-Larga A) Modalità diretta

Dettagli

NUOVE RETI A BANDA ULTRA-LARGA LE SFIDE PER IL PAESE E IL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI

NUOVE RETI A BANDA ULTRA-LARGA LE SFIDE PER IL PAESE E IL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI NUOVE RETI A BANDA ULTRA-LARGA LE SFIDE PER IL PAESE E IL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI 50 anni di futuro Lo sviluppo delle reti a banda larga e ultra-larga è una priorità per il Paese. Per questo motivo

Dettagli

Maurizio Binacchi MIUR. Maurizio.binacchi@istruzione.it

Maurizio Binacchi MIUR. Maurizio.binacchi@istruzione.it Maurizio Binacchi MIUR Maurizio.binacchi@istruzione.it IMPARIAMO: 10% di quello che leggiamo 20% di quello che ascoltiamo 30% di quello che vediamo 50% di quello che vediamo e sentiamo 70% di quello che

Dettagli

Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano

Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano DSSI, Direzione Specialistica Sistemi Informativi Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano 21 maggio 2007 Forum PA - ROMA Alessandro Musumeci Direttore Centrale

Dettagli

Roma, 20 dicembre 2010. Principali evidenze

Roma, 20 dicembre 2010. Principali evidenze Roma, 20 dicembre 2010 Principali evidenze Indice 2 Capitolo 1: Rapporto cittadino-pa: principali evidenze Capitolo 2: Sanità digitale: principali evidenze e Capitolo 3: Scuola e Università digitale: principali

Dettagli

Andrea Costa Telecom Italia Vertical Marketing Public Sector. UCLG World Council 9-11 December 2011, Florence, Italy

Andrea Costa Telecom Italia Vertical Marketing Public Sector. UCLG World Council 9-11 December 2011, Florence, Italy Andrea Costa Telecom Italia Vertical Marketing Public Sector UCLG World Council 9-11 December 2011, Florence, Italy Le sfide di Europa 2020 3 direttrici Smart Growth Sviluppo di un economia basata su innovazione

Dettagli

INTERNET WIRELESS VELOCE

INTERNET WIRELESS VELOCE INTERNET WIRELESS VELOCE EOLO porta internet a banda ultra-larga ovunque, senza fili né contratto telefonico, anche dove gli altri non arrivano. Con EOLO navighi veloce, senza complicazioni e senza sorprese.

Dettagli

Novità Offerta Fisso IIQ 2015 Milano, 2 marzo 2015. Telecom Italia / B.M.OF

Novità Offerta Fisso IIQ 2015 Milano, 2 marzo 2015. Telecom Italia / B.M.OF 1 Novità Offerta Fisso IIQ 2015 Milano, 2 marzo 2015 Telecom Italia / B.M.OF Obiettivi Offerta Fisso: Prendiamoci un Impegno Insieme 1 Mantenere il giusto Mix tra Vendita a Valore e Vendita a Volume 70%

Dettagli

Lo sviluppo sostenibile della rete di accesso FTTC/FTTH a banda ultra larga nella trasparenza della qualità del servizio

Lo sviluppo sostenibile della rete di accesso FTTC/FTTH a banda ultra larga nella trasparenza della qualità del servizio Lo sviluppo sostenibile della rete di accesso FTTC/FTTH a banda ultra larga nella trasparenza della qualità del servizio Alberto Calcagno Roma, 12 giugno 2013 Il mondo always on e la broadband equation

Dettagli