Data Center Telecom Italia: qualità e sicurezza integrate nella gestione dei servizi IT. Marco La Manna IT Governance Telecom Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Data Center Telecom Italia: qualità e sicurezza integrate nella gestione dei servizi IT. Marco La Manna IT Governance Telecom Italia"

Transcript

1 Data Center Telecom Italia: qualità e sicurezza integrate nella gestione dei servizi IT Marco La Manna

2 Agenda IT Telecom Principali strumenti di gestione Lo scenario di riferimento Piano Triennale per Data Center Operations Le prime fasi del progetto di certificazione 1

3 IT Telecom e il Gruppo Telecom Italia IT Telecom ha il compito di assicurare le attività di progettazione, realizzazione e gestione delle infrastrutture IT del Gruppo Telecom così da garantirne l integrazione tecnologica. La sua costituzione si inserisce in un più ampio progetto di allineamento all evoluzione del modello organizzativo dell Information Technology. In tale ambito sono gestite tutte le infrastrutture tecnologiche, i Data Center e le attività necessarie per l erogazione dei servizi. Sono inclusi inoltre i servizi relativi alla Gestione dell'asset Management. 2

4 Data Center Telecom Italia I Data Center Telecom Italia sono infrastrutture tecnologiche all avanguardia dotate di dispositivi di sicurezza, impianti, risorse professionali e di esperienza pluriennale nei servizi ICT alle imprese. Rappresentano i luoghi in cui vengono custodite e gestite le informazioni dei Clienti interni ed esterni del Gruppo Telecom Italia. I principali processi operativi relativi all erogazione dei servizi dei Data Center sono certificati BS7799, a garanzia dell efficacia del sistema di gestione della sicurezza delle informazioni e dell integrità del dato. La sicurezza dei dati e delle informazioni, il presidio sulla continuità operativa e sull'affidabilità complessiva delle infrastrutture, nonché la capacità tecnica-operativa di conduzione, gestione e manutenzione dei sistemi, sono le peculiarità caratterizzanti la gestione dei servizi dei nostri Data Center. È la funzione Data Center Operations di IT Telecom in ambito Telecom Italia che, attraverso le strutture operative di territorio, gestisce l infrastruttura fisica ed il software di base dei Data Center nonché l implementazione delle relative soluzioni tecniche. 3

5 Connettività IDC Cesano Maderno IDC Rozzano DC Tacito DC Torino Milano (Virtual Data Center) DC TIM Padova DC Bologna Rete VDCN 2,5 Gbps 155 Mbps La La rete rete Virtual Virtual Data Data Center Center Network Network (VDCN) (VDCN) di di interconnessione interconnessione dei dei DC DC IT IT Telecom Telecom è è strutturata strutturata per per coniugare: coniugare: affidabilità affidabilità performance performance Strutturalmente Strutturalmente è è composta composta DC Oriolo Romano DC TIM Roma Centro di Controllo IDC Pomezia DC Bari linee linee ad ad altissima altissima capacità capacità (2,5 (2,5 Gbps) Gbps) lungo lungo le le dorsali dorsali con con maggior maggior traffico traffico di di interscambio interscambio linee linee a a larga larga banda banda (155 (155 Mbps) Mbps) sempre sempre in in configurazione configurazione ridondata ridondata 4

6 Dati di Sintesi Indicatore Valore U.M. Siti Fisici Sale sistemi e TLC Superficie netta delle Sale mq di cui superficie Sale Sistemi mq superficie Sale TLC mq Potenza elettrica totale Server installati / attivi nelle sale di cui gestiti Server equivalenti gestiti Punti IP MIPS utilizzati Storage disponibile raw Storage allocato Backup (occupato media/mese) Backup (trasferito media/mese) Supporti in linea Numero Addetti Numero Addetti TIM 36, , MW TB TB TB TB 5

7 Modello operativo IT Telecom PM1 PM2 PM3 PMn Progettazione Esecutiva Infrastructural Services Basic Infrastructural Services Certification Authority services Logistica e Impianti Coordinamento Delivery Supporto specialistico sistemistico Control Room / Gestione sistemi (funzione centrale) S 2 OC Data Center Operations (funzione territoriale) Delivery & Operations Gestione e Presidio Sala AD,HR, Legal Affairs, Administration & Control Key Accounting, Operational Planning /SLA & KPI Management 6

8 Mapping organizzazione vs processi Macroprocesso Progettazione Delivery Esercizio Unità organizzativa infrastrutture Infrastrutture infrastrutture Progettazione e delivery Progettazione esecutiva Coordinamento delivery Control Room Esercizio centralizzato Data Center Operations Supporto alla progettazione Delivery Supporto on site La distribuzione geografica viene gestita attraverso un modello organizzativo centralizzato che demanda al territorio tutti i task di prossimità 7

9 Principali strumenti di gestione: I Processi Macro processo Descrizione Operations Operations Processo di monitoraggio gestione e trattamento preventivo di fault di sistema ed Processo di monitoraggio gestione e trattamento preventivo di fault di sistema ed interventi di manutenzione preventiva, correttiva e programmata interventi di manutenzione preventiva, correttiva e programmata Delivery Sistemi Delivery Sistemi Processo di rilascio di una nuova infrastruttura tecnologica ospite di applicazioni presso il Processo di rilascio di una nuova infrastruttura tecnologica ospite di applicazioni presso il Data Center Data Center Data Management Data Management Processo di gestione di una infrastruttura SAN o infrastruttura TAN Processo di gestione di una infrastruttura SAN o infrastruttura TAN Delivery Facility Delivery Facility Processo di rilascio di una nuova infrastruttura facility presso il Data Center Processo di rilascio di una nuova infrastruttura facility presso il Data Center Sicurezza nei Data Sicurezza nei Data Center Center Strumenti per il controllo Strumenti per il controllo della Qualità nei DC della Qualità nei DC Processo di gestione ed applicazione delle policies aziendali di sicurezza fisica inerenti Processo di gestione ed applicazione delle policies aziendali di sicurezza fisica inerenti all accesso al all accesso al Data Center ed alla sicurezza fisica (safety) delle risorse ospitate Data Center ed alla sicurezza fisica (safety) delle risorse ospitate Processo a supporto dell applicazione delle procedure di qualità emanata dagli enti Processo a supporto dell applicazione delle procedure di qualità emanata dagli enti aziendali preposti aziendali preposti 8

10 OIDCDQPO04101 Aree attività Relocation sistemi tra Data Center Funzione Progettazione & START Redazione piano Piano fermi Delivery Moving sistemi Richiesta di Control Room/ spostamento GH.2 Comp.Cent.Sist sistemi da un Supporto per la DC ad un altro condivisione piano fermi.svil.coll./compet OIDCDQPO04101 GH.1 DC ence Center Macro processo: OI.DC Ricezione richiesta e Macro processo: Esercizio Resp.Funzione Autorizzazione alla Asset Management Processo: Esercizio relocation sistemi/impianti DC Aree OI.DC. Supporto alla attività redazione Controllo piano sistemi/fault prevention Resp.DC Funzione Moving Control Start Proc. Operative di esercizio OI.DC. SLA Room/Competen Specifiche network Presa in (*) Delivery di Segnalazione carico STOP problema Password ce Center / Acquisizione asset OIDCDQPO04101 servizio Policies di backup Op. sistemi progettazione & Esiti collaudo di esercibilità OI.DC Delivery Caratteristiche tecniche (assorb., dimensioni) Impianti e Policy di monitoraggio Sistemi No log. Allarme Supporto alla inteccetato in OI.DC. Control Room redazione piano GH.4 Resp.DC GH.3 C.3 Si Moving Aree attività C.1 Stipula contratti di manutenzione impianti industriali Gestione contratti di manutenzione OI.DC. Funzioni 3 Fault Rilascio asset Delivery Integrazione/aggiorna. GH.5 management mento Policies Redazione Op. documentazione Procedure sistemi monitoraggio Supporto per il operative di trasferimento OI.DC OI.DC C.2 Definizione esercizio dei requisiti Monitoring contrattuali sonoro Uff.Acquisti Contratti dei sistemi Stipula contratti Nocon l fornitori selezionati impianti e START e stesura delle diverse tipologie.delivery In essere di contratto (manut. ordinaria, evolutiva, straordinaria) log. PU Operartions.. Indicatori nella norma Specifica STOP I Contratti possono OI.DC Istruzione Impostazione problema Processi DC operativa allarmi Roma, maggio essere di manutenzione ED.4 Gest. Pres. * Il Sala processo non si innesca nel caso in cui i sistemi non necessitano di riattivazione (sistemi destinati al magazzino) Si ordinaria o straodinaria. Necessità di Si ED.10 fault... prevention? C.4 Auditing contratti Trasmissione Contratti OI.DC ED.1 Monitoring (raccolta nuove esigenza o No Attività di fault C.5 ED.3 e procedure prevention anomalie) Coord.Logistica Redazione procedura Raccolta dei Archiviazione Partecipazione in Rapporto Analisi contratti Contratti operativa per repository intervento ED.6 imp. industriali requisiti alla def. Dei in essere applicazione contratti Contratti e Report/ Repository contrattuali requisiti contr. procedure operative Le schede contengono le Segnalazioni ED.5 l elenco delle attività e la varie Processi DC Roma, maggio frequenza delle stesse riportati i nomi dei ED.2 turnisti, con i rispettivi OI.DC orari di lavoro, e lo Report/ spazio per l apposizione della loro firma nonché Segnalazioni Governance l evidenza di ogni varie operazione esplicata. OI.DC Responsabile DC Report/ Segnalazioni varie ED.7 Applicazione contratti ED.8 per tutte le attività di ED.9 manutenzione da essi Verifica a campione Previste. delle schede di Elaborazione periodica report o OI.DC Supporto alla raccolta manutenzione per la segnalazione di mancato dei requisiti tracciabilità delle rispetto delle clausole Impianti e contrattuali attività su applicativo contrattuali. Archiviazione report SW Logistica Repository Processi DC Roma, maggio Marco La Manna Principali strumenti di gestione: Le procedure Definizione Definizione processi processi e e procedure procedure operative operative Esempio Esempio di di Controllo Controllo introdotto introdotto secondo secondo la la BS BS La normativa BS 7799 per le facilities richiede di: Processi identificati per i controlli Monitorare l efficienza degli impianti durante l uso ordinario o straordinario Macro processo Operations (Esercizio) Delivery sistemi Delivery facility Data Management Descrizione Processo di monitoraggio gestione e trattamento preventivo di fault di sistema ed interventi di manutenzione preventiva, correttiva e programmata Processo di rilascio di una nuova infrastruttura tecnologica ospite di applicazioni presso il Data Center Processo di rilascio di una nuova infrastruttura facility presso il Data Center Insieme delle attività legate alla gestione di una infrastruttura SAN o infrastruttura TAN Processi di dettaglio Data Center ricev. Data Center cedente Macro processo: Esercizio Processo: Esercizio sistemi/impianti Macro processo: Esercizio Processo: Esercizio sistemi/impianti Macro processo: Esercizio Processo: Esercizio sistemi/impianti Nelle procedure operative di OI.DC è stato introdotto una fase, periodica, di test per verificare la tenuta degli impianti in caso di improvvisi sovraccarichi dovuti a cause legate al servizio oppure intenzionali KPI KPI di di controllo controllo del del processo processo Sicurezza fisica Processo di gestione ed applicazione delle policies aziendali di sicurezza fisica inerenti all accesso al Data Center ed alla sicurezza fisica (safety) delle risorse ospitate Procedure operative Strumenti per il controllo della Qualità nei DC Processo a supporto dell applicazione delle procedure di qualità emanata dagli enti aziendali preposti - Processi OI.DC Roma, Ottobre

11 Principali strumenti di gestione: Il Reporting Raccolta/razionalizzazione/caricamento dati dalle fonti certificate Marco La Manna Processo di controllo per la certificazione dei dati Generazione di Reporting Gestionale e Decisionale: Riepilogativi e per Data Center Analisi e Sintesi per ambiti informativi Possibilità di estrazioni schedulate e/o discrezionali utente 10

12 11

13 Principali strumenti di gestione: Asset Management ASSET TECNOLOGICO ASSET APPLICATIVO Consente l'inventario di tutte le apparecchiature informatiche presenti nei DC di Telecom Italia Gestisce l asset durante tutto il suo ciclo di vita (dalla richiesta alla dismissione) Permette di tracciare lo stato dell asset relativamente alla manutenzione centralizzata e di rilevare gli elementi necessaria al calcolo del Total Cost of Ownership (TCO) di tutti gli asset aziendali Consente l inventario degli asset logici (applicazioni, piattaforme, istanze applicative,...) erogate attraverso l infrastruttura tecnologica di IT Telecom (DC/IDC) Gestisce l asset applicativo durante tutto il suo ciclo di vita (dalla richiesta alla dismissione) Permette la attribuzione dei costi di erogazione dei servizi applicativi al committente, sulla base delle risorse consumate 12

14 Lo scenario di riferimento Le organizzazioni responsabili della fornitura di servizi IT sono soggette ad una crescente e costante pressione da parte dei clienti e del mercato per: ottimizzare al massimo i processi migliorare i sistemi e le applicazioni garantire elevati standard di qualità e sicurezza erogare servizi affidabili, robusti e a costi decrescenti. La BS nasce come standard adottato da molte organizzazioni per garantire ai propri clienti l efficacia ed efficienza dei processi utilizzati per erogare i servizi di IT 13

15 La BS in breve E il primo standard mondiale specificatamente sviluppato per governare l IT Service Management. Tale standard descrive un insieme integrato di processi di gestione per il delivery di servizi IT al business ed ai suoi clienti. La BS fa riferimento all ITIL (IT Infrastructure Library) Approfondimento sull ITIL ITIL è una raccolta di buone norme, nate da best practice aziendali, che definiscono un insieme di linee guida per la pianificazione, lo sviluppo e la gestione dei servizi in ambito I.T. Oggi rappresenta uno standard riconosciuto e adottato da molte aziende per implementare e migliorare i processi interni, ridurre i costi e allineare i sistemi informatici ai propri obiettivi di business. BS15000 BS15000 CODE OF PRACTICE come ITIL (Infrastructure Library) PROCEDURE OPERATIVE Evoluzione della norma BS15000: Nel 1998 l ITIL viene adottata dall OGC come nucleo centrale del Code of Practice dedicato all IT Service Management Nel 2000 diventa la norma BS15000:2000 Nel 2002 la norma BS15000 viene estesa Si integra con la nuova norma BS7799 A fine 2005 verrà sostituita dalla norma ISO

16 Vantaggi nell essere certificati BS Un organizzazione che fornisce servizi IT ottiene vantaggi con la certificazione BS15000 sia nei confronti dell esterno (Clienti) che all interno della propria struttura. Vantaggi verso l esterno (Clienti) La BS certifica ai clienti che l azienda: E in grado di erogare servizi di Alta Qualità in ambito IT E fortemente orientata ad un approccio basato sul Service Management e al Service Level Management Conosce in modo approfondito le Best Practice Usa le Best Practice a supporto del proprio modo di operare E capace di migliorare le proprie Best Practice Vantaggi verso l interno (azienda) La BS permette di ottenere benefici nella gestione operativa perchè: Migliora la protezione del capitale di conoscenza Accresce la capacità di risposta alle richieste del Business Favorisce il miglioramento continuo dei processi Favorisce e facilita la interoperabilità e l integrazione Assicura una migliore gestione delle risorse 15

17 Information Security Management: BS 7799 e BS BS7799 Information Security Management System E una norma esclusivamente dedicata alla sicurezza fisica e logica. Fornisce specifiche e linee guida per identificare e neutralizzare tutti i rischi a cui sono sottoposte le organizzazioni per quanto riguarda: Incidenti / attacchi Tentativi di intrusione Azioni fraudolente Sabotaggi BS15000 Information Security Management Fornisce specifiche per gestire in modo efficace la sicurezza delle informazioni nelle organizzazioni che erogano servizi IT, limitandosi a verificare che adeguate norme e linee guida vengano emanate e che tutti gli incidenti relativamente alla sicurezza vengano appropriatamente registrati e controllati La organizzazioni certificate BS7799 sono automaticamente conformi per la norma BS15000 per quanto riguarda la sicurezza delle informazioni. Le organizzazioni certificate BS15000 non sono però automaticamente certificate secondo la norma BS7799 in quanto quest ultima norma è molto più ampia e rigorosa BS15000 (ISM) BS

18 Correlazioni tra standard di riferimento Standard di riferimento ISO9001:2000 Quality Management Systems BS :2002 IT Service Management Obiettivi Fornisce i requisiti di un modello di sistema di gestione per la qualità per tutte le organizzazioni. Fornisce i requisiti per un modello efficace per il sistema di gestione dei servizi di IT. BS7799-2:2002 Information Security Management Fornisce i requisiti di un modello efficace per il sistema di gestione della sicurezza delle informazioni. ISO 9001: 2000 Core Management Activities: Ciclo di vita dei processi basato sul Plan-Do-Check-Act per favorire il miglioramento continuo Forte coinvolgimento del management Obiettivi quantificabili Gestione del Rischio (fattore chiave da considerare) Quality Management Systems Core Management Activities IT Service Management BS : 2002 Information Security Management BS7799-2:

19 Primo check di copertura della BS15000 in Data Center Operations BS15000 IC.DC Capacity Mngt Serv.Level Mngt Cont.& Availab. Service Reporting Informat.Security Budget.& Acc. Release Mngt Config.Mngt Change Mngt Relationship Resolution Assurance Fault Mngnt Escalation Manutenz. Reporting Capac.Plan. Delivery 18

20 Piano Triennale per Data Center Operations Marco La Manna Lancio del Progetto Certificazione BS Attività Preparatorie Attività di Adeguamento Attività di Mantenimento Lancio del progetto Adeguamento Servizi IC.DC Assessmen t Servizi e Processi Rilevazione Gap Piano di Copertura Gap Adeguamento Processi Monitoraggio Applicazione Verifica Indipendente Miglioramento Visita di Sorveglianza Monitoraggio Applicazione Verifica Indipendente Miglioramento Visita di Sorveglianza 19

21 Step per la certificazione Lancio del Progetto Assessment Rilevazione GAP Piano di Copertura GAP Piano di CERTIFICAZIONE Riunione di kick off del 8/11/ 2005 Aree di interesse individuate 20

22 Le prime fasi del progetto di certificazione Start Up phase - project scope identification - project team identification - scheduling of activities & interview Phase 1: Go.Live Start 08/11/05 -on-site interviews -data gathering & findings Phase 2: Assessment -off site gap analysis & criteria scoring -ITIL/BS15000 practices -Customer scenario -prepare recommendations & Service Improvement Plan Phase 3: Gap Analysis -share recommendations -share Service Improvement Plan Phase 4: Share Findings & SIP -formal findings, Gap Analysis & SIP presentation Phase 5: Results Preparation & Presentation End 04/01/06 21

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT Via Turati 4/3, 16128 Genova Tel. 348/4103643 Fax 010/8932429 ITIL (Information Technology Infrastructure Library) 1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT In un mercato in cui il successo delle aziende è

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

MES & EMI DI WONDERWARE. Real Collaboration. Real-Time Results.

MES & EMI DI WONDERWARE. Real Collaboration. Real-Time Results. MES & EMI DI WONDERWARE Real Collaboration. Real-Time Results. Wonderware ci ha dato la possibilita` di implementare una soluzione per la gestione di produzione e performance estesa a tutti i nostri diversi

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti,

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, Data Center ELMEC Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, alimentazione e condizionamento. Con il nuovo

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop.

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sottotitolo : Soluzioni di Asset Management al servizio delle attività di Facility Management Avanzato Ing. Sandro

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli