Data Center Telecom Italia: qualità e sicurezza integrate nella gestione dei servizi IT. Marco La Manna IT Governance Telecom Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Data Center Telecom Italia: qualità e sicurezza integrate nella gestione dei servizi IT. Marco La Manna IT Governance Telecom Italia"

Transcript

1 Data Center Telecom Italia: qualità e sicurezza integrate nella gestione dei servizi IT Marco La Manna

2 Agenda IT Telecom Principali strumenti di gestione Lo scenario di riferimento Piano Triennale per Data Center Operations Le prime fasi del progetto di certificazione 1

3 IT Telecom e il Gruppo Telecom Italia IT Telecom ha il compito di assicurare le attività di progettazione, realizzazione e gestione delle infrastrutture IT del Gruppo Telecom così da garantirne l integrazione tecnologica. La sua costituzione si inserisce in un più ampio progetto di allineamento all evoluzione del modello organizzativo dell Information Technology. In tale ambito sono gestite tutte le infrastrutture tecnologiche, i Data Center e le attività necessarie per l erogazione dei servizi. Sono inclusi inoltre i servizi relativi alla Gestione dell'asset Management. 2

4 Data Center Telecom Italia I Data Center Telecom Italia sono infrastrutture tecnologiche all avanguardia dotate di dispositivi di sicurezza, impianti, risorse professionali e di esperienza pluriennale nei servizi ICT alle imprese. Rappresentano i luoghi in cui vengono custodite e gestite le informazioni dei Clienti interni ed esterni del Gruppo Telecom Italia. I principali processi operativi relativi all erogazione dei servizi dei Data Center sono certificati BS7799, a garanzia dell efficacia del sistema di gestione della sicurezza delle informazioni e dell integrità del dato. La sicurezza dei dati e delle informazioni, il presidio sulla continuità operativa e sull'affidabilità complessiva delle infrastrutture, nonché la capacità tecnica-operativa di conduzione, gestione e manutenzione dei sistemi, sono le peculiarità caratterizzanti la gestione dei servizi dei nostri Data Center. È la funzione Data Center Operations di IT Telecom in ambito Telecom Italia che, attraverso le strutture operative di territorio, gestisce l infrastruttura fisica ed il software di base dei Data Center nonché l implementazione delle relative soluzioni tecniche. 3

5 Connettività IDC Cesano Maderno IDC Rozzano DC Tacito DC Torino Milano (Virtual Data Center) DC TIM Padova DC Bologna Rete VDCN 2,5 Gbps 155 Mbps La La rete rete Virtual Virtual Data Data Center Center Network Network (VDCN) (VDCN) di di interconnessione interconnessione dei dei DC DC IT IT Telecom Telecom è è strutturata strutturata per per coniugare: coniugare: affidabilità affidabilità performance performance Strutturalmente Strutturalmente è è composta composta DC Oriolo Romano DC TIM Roma Centro di Controllo IDC Pomezia DC Bari linee linee ad ad altissima altissima capacità capacità (2,5 (2,5 Gbps) Gbps) lungo lungo le le dorsali dorsali con con maggior maggior traffico traffico di di interscambio interscambio linee linee a a larga larga banda banda (155 (155 Mbps) Mbps) sempre sempre in in configurazione configurazione ridondata ridondata 4

6 Dati di Sintesi Indicatore Valore U.M. Siti Fisici Sale sistemi e TLC Superficie netta delle Sale mq di cui superficie Sale Sistemi mq superficie Sale TLC mq Potenza elettrica totale Server installati / attivi nelle sale di cui gestiti Server equivalenti gestiti Punti IP MIPS utilizzati Storage disponibile raw Storage allocato Backup (occupato media/mese) Backup (trasferito media/mese) Supporti in linea Numero Addetti Numero Addetti TIM 36, , MW TB TB TB TB 5

7 Modello operativo IT Telecom PM1 PM2 PM3 PMn Progettazione Esecutiva Infrastructural Services Basic Infrastructural Services Certification Authority services Logistica e Impianti Coordinamento Delivery Supporto specialistico sistemistico Control Room / Gestione sistemi (funzione centrale) S 2 OC Data Center Operations (funzione territoriale) Delivery & Operations Gestione e Presidio Sala AD,HR, Legal Affairs, Administration & Control Key Accounting, Operational Planning /SLA & KPI Management 6

8 Mapping organizzazione vs processi Macroprocesso Progettazione Delivery Esercizio Unità organizzativa infrastrutture Infrastrutture infrastrutture Progettazione e delivery Progettazione esecutiva Coordinamento delivery Control Room Esercizio centralizzato Data Center Operations Supporto alla progettazione Delivery Supporto on site La distribuzione geografica viene gestita attraverso un modello organizzativo centralizzato che demanda al territorio tutti i task di prossimità 7

9 Principali strumenti di gestione: I Processi Macro processo Descrizione Operations Operations Processo di monitoraggio gestione e trattamento preventivo di fault di sistema ed Processo di monitoraggio gestione e trattamento preventivo di fault di sistema ed interventi di manutenzione preventiva, correttiva e programmata interventi di manutenzione preventiva, correttiva e programmata Delivery Sistemi Delivery Sistemi Processo di rilascio di una nuova infrastruttura tecnologica ospite di applicazioni presso il Processo di rilascio di una nuova infrastruttura tecnologica ospite di applicazioni presso il Data Center Data Center Data Management Data Management Processo di gestione di una infrastruttura SAN o infrastruttura TAN Processo di gestione di una infrastruttura SAN o infrastruttura TAN Delivery Facility Delivery Facility Processo di rilascio di una nuova infrastruttura facility presso il Data Center Processo di rilascio di una nuova infrastruttura facility presso il Data Center Sicurezza nei Data Sicurezza nei Data Center Center Strumenti per il controllo Strumenti per il controllo della Qualità nei DC della Qualità nei DC Processo di gestione ed applicazione delle policies aziendali di sicurezza fisica inerenti Processo di gestione ed applicazione delle policies aziendali di sicurezza fisica inerenti all accesso al all accesso al Data Center ed alla sicurezza fisica (safety) delle risorse ospitate Data Center ed alla sicurezza fisica (safety) delle risorse ospitate Processo a supporto dell applicazione delle procedure di qualità emanata dagli enti Processo a supporto dell applicazione delle procedure di qualità emanata dagli enti aziendali preposti aziendali preposti 8

10 OIDCDQPO04101 Aree attività Relocation sistemi tra Data Center Funzione Progettazione & START Redazione piano Piano fermi Delivery Moving sistemi Richiesta di Control Room/ spostamento GH.2 Comp.Cent.Sist sistemi da un Supporto per la DC ad un altro condivisione piano fermi.svil.coll./compet OIDCDQPO04101 GH.1 DC ence Center Macro processo: OI.DC Ricezione richiesta e Macro processo: Esercizio Resp.Funzione Autorizzazione alla Asset Management Processo: Esercizio relocation sistemi/impianti DC Aree OI.DC. Supporto alla attività redazione Controllo piano sistemi/fault prevention Resp.DC Funzione Moving Control Start Proc. Operative di esercizio OI.DC. SLA Room/Competen Specifiche network Presa in (*) Delivery di Segnalazione carico STOP problema Password ce Center / Acquisizione asset OIDCDQPO04101 servizio Policies di backup Op. sistemi progettazione & Esiti collaudo di esercibilità OI.DC Delivery Caratteristiche tecniche (assorb., dimensioni) Impianti e Policy di monitoraggio Sistemi No log. Allarme Supporto alla inteccetato in OI.DC. Control Room redazione piano GH.4 Resp.DC GH.3 C.3 Si Moving Aree attività C.1 Stipula contratti di manutenzione impianti industriali Gestione contratti di manutenzione OI.DC. Funzioni 3 Fault Rilascio asset Delivery Integrazione/aggiorna. GH.5 management mento Policies Redazione Op. documentazione Procedure sistemi monitoraggio Supporto per il operative di trasferimento OI.DC OI.DC C.2 Definizione esercizio dei requisiti Monitoring contrattuali sonoro Uff.Acquisti Contratti dei sistemi Stipula contratti Nocon l fornitori selezionati impianti e START e stesura delle diverse tipologie.delivery In essere di contratto (manut. ordinaria, evolutiva, straordinaria) log. PU Operartions.. Indicatori nella norma Specifica STOP I Contratti possono OI.DC Istruzione Impostazione problema Processi DC operativa allarmi Roma, maggio essere di manutenzione ED.4 Gest. Pres. * Il Sala processo non si innesca nel caso in cui i sistemi non necessitano di riattivazione (sistemi destinati al magazzino) Si ordinaria o straodinaria. Necessità di Si ED.10 fault... prevention? C.4 Auditing contratti Trasmissione Contratti OI.DC ED.1 Monitoring (raccolta nuove esigenza o No Attività di fault C.5 ED.3 e procedure prevention anomalie) Coord.Logistica Redazione procedura Raccolta dei Archiviazione Partecipazione in Rapporto Analisi contratti Contratti operativa per repository intervento ED.6 imp. industriali requisiti alla def. Dei in essere applicazione contratti Contratti e Report/ Repository contrattuali requisiti contr. procedure operative Le schede contengono le Segnalazioni ED.5 l elenco delle attività e la varie Processi DC Roma, maggio frequenza delle stesse riportati i nomi dei ED.2 turnisti, con i rispettivi OI.DC orari di lavoro, e lo Report/ spazio per l apposizione della loro firma nonché Segnalazioni Governance l evidenza di ogni varie operazione esplicata. OI.DC Responsabile DC Report/ Segnalazioni varie ED.7 Applicazione contratti ED.8 per tutte le attività di ED.9 manutenzione da essi Verifica a campione Previste. delle schede di Elaborazione periodica report o OI.DC Supporto alla raccolta manutenzione per la segnalazione di mancato dei requisiti tracciabilità delle rispetto delle clausole Impianti e contrattuali attività su applicativo contrattuali. Archiviazione report SW Logistica Repository Processi DC Roma, maggio Marco La Manna Principali strumenti di gestione: Le procedure Definizione Definizione processi processi e e procedure procedure operative operative Esempio Esempio di di Controllo Controllo introdotto introdotto secondo secondo la la BS BS La normativa BS 7799 per le facilities richiede di: Processi identificati per i controlli Monitorare l efficienza degli impianti durante l uso ordinario o straordinario Macro processo Operations (Esercizio) Delivery sistemi Delivery facility Data Management Descrizione Processo di monitoraggio gestione e trattamento preventivo di fault di sistema ed interventi di manutenzione preventiva, correttiva e programmata Processo di rilascio di una nuova infrastruttura tecnologica ospite di applicazioni presso il Data Center Processo di rilascio di una nuova infrastruttura facility presso il Data Center Insieme delle attività legate alla gestione di una infrastruttura SAN o infrastruttura TAN Processi di dettaglio Data Center ricev. Data Center cedente Macro processo: Esercizio Processo: Esercizio sistemi/impianti Macro processo: Esercizio Processo: Esercizio sistemi/impianti Macro processo: Esercizio Processo: Esercizio sistemi/impianti Nelle procedure operative di OI.DC è stato introdotto una fase, periodica, di test per verificare la tenuta degli impianti in caso di improvvisi sovraccarichi dovuti a cause legate al servizio oppure intenzionali KPI KPI di di controllo controllo del del processo processo Sicurezza fisica Processo di gestione ed applicazione delle policies aziendali di sicurezza fisica inerenti all accesso al Data Center ed alla sicurezza fisica (safety) delle risorse ospitate Procedure operative Strumenti per il controllo della Qualità nei DC Processo a supporto dell applicazione delle procedure di qualità emanata dagli enti aziendali preposti - Processi OI.DC Roma, Ottobre

11 Principali strumenti di gestione: Il Reporting Raccolta/razionalizzazione/caricamento dati dalle fonti certificate Marco La Manna Processo di controllo per la certificazione dei dati Generazione di Reporting Gestionale e Decisionale: Riepilogativi e per Data Center Analisi e Sintesi per ambiti informativi Possibilità di estrazioni schedulate e/o discrezionali utente 10

12 11

13 Principali strumenti di gestione: Asset Management ASSET TECNOLOGICO ASSET APPLICATIVO Consente l'inventario di tutte le apparecchiature informatiche presenti nei DC di Telecom Italia Gestisce l asset durante tutto il suo ciclo di vita (dalla richiesta alla dismissione) Permette di tracciare lo stato dell asset relativamente alla manutenzione centralizzata e di rilevare gli elementi necessaria al calcolo del Total Cost of Ownership (TCO) di tutti gli asset aziendali Consente l inventario degli asset logici (applicazioni, piattaforme, istanze applicative,...) erogate attraverso l infrastruttura tecnologica di IT Telecom (DC/IDC) Gestisce l asset applicativo durante tutto il suo ciclo di vita (dalla richiesta alla dismissione) Permette la attribuzione dei costi di erogazione dei servizi applicativi al committente, sulla base delle risorse consumate 12

14 Lo scenario di riferimento Le organizzazioni responsabili della fornitura di servizi IT sono soggette ad una crescente e costante pressione da parte dei clienti e del mercato per: ottimizzare al massimo i processi migliorare i sistemi e le applicazioni garantire elevati standard di qualità e sicurezza erogare servizi affidabili, robusti e a costi decrescenti. La BS nasce come standard adottato da molte organizzazioni per garantire ai propri clienti l efficacia ed efficienza dei processi utilizzati per erogare i servizi di IT 13

15 La BS in breve E il primo standard mondiale specificatamente sviluppato per governare l IT Service Management. Tale standard descrive un insieme integrato di processi di gestione per il delivery di servizi IT al business ed ai suoi clienti. La BS fa riferimento all ITIL (IT Infrastructure Library) Approfondimento sull ITIL ITIL è una raccolta di buone norme, nate da best practice aziendali, che definiscono un insieme di linee guida per la pianificazione, lo sviluppo e la gestione dei servizi in ambito I.T. Oggi rappresenta uno standard riconosciuto e adottato da molte aziende per implementare e migliorare i processi interni, ridurre i costi e allineare i sistemi informatici ai propri obiettivi di business. BS15000 BS15000 CODE OF PRACTICE come ITIL (Infrastructure Library) PROCEDURE OPERATIVE Evoluzione della norma BS15000: Nel 1998 l ITIL viene adottata dall OGC come nucleo centrale del Code of Practice dedicato all IT Service Management Nel 2000 diventa la norma BS15000:2000 Nel 2002 la norma BS15000 viene estesa Si integra con la nuova norma BS7799 A fine 2005 verrà sostituita dalla norma ISO

16 Vantaggi nell essere certificati BS Un organizzazione che fornisce servizi IT ottiene vantaggi con la certificazione BS15000 sia nei confronti dell esterno (Clienti) che all interno della propria struttura. Vantaggi verso l esterno (Clienti) La BS certifica ai clienti che l azienda: E in grado di erogare servizi di Alta Qualità in ambito IT E fortemente orientata ad un approccio basato sul Service Management e al Service Level Management Conosce in modo approfondito le Best Practice Usa le Best Practice a supporto del proprio modo di operare E capace di migliorare le proprie Best Practice Vantaggi verso l interno (azienda) La BS permette di ottenere benefici nella gestione operativa perchè: Migliora la protezione del capitale di conoscenza Accresce la capacità di risposta alle richieste del Business Favorisce il miglioramento continuo dei processi Favorisce e facilita la interoperabilità e l integrazione Assicura una migliore gestione delle risorse 15

17 Information Security Management: BS 7799 e BS BS7799 Information Security Management System E una norma esclusivamente dedicata alla sicurezza fisica e logica. Fornisce specifiche e linee guida per identificare e neutralizzare tutti i rischi a cui sono sottoposte le organizzazioni per quanto riguarda: Incidenti / attacchi Tentativi di intrusione Azioni fraudolente Sabotaggi BS15000 Information Security Management Fornisce specifiche per gestire in modo efficace la sicurezza delle informazioni nelle organizzazioni che erogano servizi IT, limitandosi a verificare che adeguate norme e linee guida vengano emanate e che tutti gli incidenti relativamente alla sicurezza vengano appropriatamente registrati e controllati La organizzazioni certificate BS7799 sono automaticamente conformi per la norma BS15000 per quanto riguarda la sicurezza delle informazioni. Le organizzazioni certificate BS15000 non sono però automaticamente certificate secondo la norma BS7799 in quanto quest ultima norma è molto più ampia e rigorosa BS15000 (ISM) BS

18 Correlazioni tra standard di riferimento Standard di riferimento ISO9001:2000 Quality Management Systems BS :2002 IT Service Management Obiettivi Fornisce i requisiti di un modello di sistema di gestione per la qualità per tutte le organizzazioni. Fornisce i requisiti per un modello efficace per il sistema di gestione dei servizi di IT. BS7799-2:2002 Information Security Management Fornisce i requisiti di un modello efficace per il sistema di gestione della sicurezza delle informazioni. ISO 9001: 2000 Core Management Activities: Ciclo di vita dei processi basato sul Plan-Do-Check-Act per favorire il miglioramento continuo Forte coinvolgimento del management Obiettivi quantificabili Gestione del Rischio (fattore chiave da considerare) Quality Management Systems Core Management Activities IT Service Management BS : 2002 Information Security Management BS7799-2:

19 Primo check di copertura della BS15000 in Data Center Operations BS15000 IC.DC Capacity Mngt Serv.Level Mngt Cont.& Availab. Service Reporting Informat.Security Budget.& Acc. Release Mngt Config.Mngt Change Mngt Relationship Resolution Assurance Fault Mngnt Escalation Manutenz. Reporting Capac.Plan. Delivery 18

20 Piano Triennale per Data Center Operations Marco La Manna Lancio del Progetto Certificazione BS Attività Preparatorie Attività di Adeguamento Attività di Mantenimento Lancio del progetto Adeguamento Servizi IC.DC Assessmen t Servizi e Processi Rilevazione Gap Piano di Copertura Gap Adeguamento Processi Monitoraggio Applicazione Verifica Indipendente Miglioramento Visita di Sorveglianza Monitoraggio Applicazione Verifica Indipendente Miglioramento Visita di Sorveglianza 19

21 Step per la certificazione Lancio del Progetto Assessment Rilevazione GAP Piano di Copertura GAP Piano di CERTIFICAZIONE Riunione di kick off del 8/11/ 2005 Aree di interesse individuate 20

22 Le prime fasi del progetto di certificazione Start Up phase - project scope identification - project team identification - scheduling of activities & interview Phase 1: Go.Live Start 08/11/05 -on-site interviews -data gathering & findings Phase 2: Assessment -off site gap analysis & criteria scoring -ITIL/BS15000 practices -Customer scenario -prepare recommendations & Service Improvement Plan Phase 3: Gap Analysis -share recommendations -share Service Improvement Plan Phase 4: Share Findings & SIP -formal findings, Gap Analysis & SIP presentation Phase 5: Results Preparation & Presentation End 04/01/06 21

ITSM Trasformation L iniziativa TelecomItalia. Ing. ConoFranco Miragliotta

ITSM Trasformation L iniziativa TelecomItalia. Ing. ConoFranco Miragliotta ITSM Trasformation L iniziativa TelecomItalia Ing. ConoFranco Miragliotta L azienda Gruppo Telecom Italia I numeri del Gruppo (al 31 dicembre 2007) 8 i Paesi in cui il Gruppo Telecom Italia è presente

Dettagli

Data Center Telecom Italia

Data Center Telecom Italia Data Center Telecom Italia Certificazioni: ISO 27001 e ISO 9001 I Data Center Telecom Italia sono infrastrutture tecnologiche all avanguardia dotate di dispositivi di sicurezza, impianti, risorse professionali

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

Introduzione ad ITIL. Information Technolgy Infrastructure Library. Che cos è ITIL. Una situazione critica. La sfida GOVERNO ICT GOVERNO ICT

Introduzione ad ITIL. Information Technolgy Infrastructure Library. Che cos è ITIL. Una situazione critica. La sfida GOVERNO ICT GOVERNO ICT Che cos è ITIL Sessione didattica su ITIL per Studenti di Ingegneria Informatica Politecnico di Torino Introduzione ad ITIL 17 Ottobre 2006 Information Technolgy Infrastructure Library COGITEK s.r.l. Via

Dettagli

Lean Data Center: Una Esperienza Telco

Lean Data Center: Una Esperienza Telco Lean Data Center: Una Esperienza Telco Andrea Pinnola Telecom Italia Agenda Introduzione Data Center di Bologna: il progetto Pilota L estensione alle Value Stream di Delivery Lessons Learned 2 Il metodo

Dettagli

L esperienza d integrazione in SSC

L esperienza d integrazione in SSC Roma, 10 dicembre 2010 Centro Congressi Cavour L esperienza d integrazione in SSC Approcci multimodello nelle pratiche aziendali Il presente documento contiene informazioni e dati di S.S.C. s.r.l., pertanto

Dettagli

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it IS Governance Francesco Clabot Consulenza di processo francesco.clabot@netcom-srl.it 1 Fondamenti di ISO 20000 per la Gestione dei Servizi Informatici - La Norma - 2 Introduzione Che cosa è una norma?

Dettagli

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Sicurezza ICT e continuità del Business Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Indice L approccio alla Sicurezza ICT La rilevazione della situazione L analisi del rischio Cenni agli Standard di riferimento

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005. Certification Europe Italia

Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005. Certification Europe Italia Certificazione ISO 20000:2005 e Integrazione con ISO 9001:2000 e ISO 27001:2005 Certification Europe Italia 1 IT Service Management & ITIL Ä La IT Infrastructure Library (ITIL) definisce le best practice

Dettagli

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi Seminari Eucip, Esercizio di Sistemi Informativi Service Delivery and Support Dipartimento di Informtica e Sistemistica Università di Roma La Sapienza ITIL.1 Relazioni con il.2 Pianificazione.3 Gestione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna

SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna Indice Scopo Servizi SOC Descrizione Servizi Modello di Erogazione Risorse / Organizzazione Sinergia con altri servizi Conclusioni 2 Scopo

Dettagli

Presentazione. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.)

Presentazione. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Presentazione Gennaio 2013 Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Sede Legale: Via La Spezia, 6 00182 Roma Sede Operativa: Via Tre Cannelle, 5 00040 Pomezia (RM) - Tel. +39.06.91997.1 - Fax +39.06.91997.241

Dettagli

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Cristina Imperi Torino, 3 Luglio 2008 Il Profilo del Gruppo Poste Italiane 1 Poste Italiane è una delle realtà di servizi al cittadino e

Dettagli

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1 IL PROFILO DELL AZIENDA 1 Chi siamo e la nostra missione Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione, nella vendita di soluzioni e

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

Servizi. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.)

Servizi. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Servizi Gennaio 2013 Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Sede Legale: Via La Spezia, 6 00182 Roma Sede Operativa: Via Tre Cannelle, 5 00040 Pomezia (RM) - Tel. +39.06.91997.1 - Fax +39.06.91997.241 - sales@scorylus.it

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI SISTEMI INFORMATIVI Nell ambito della realizzazione del Piano Industriale del Gruppo, Sistemi Informativi è uno dei principali partner di riferimento delle funzioni di business e, di concerto con il Marketing

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici ITSM

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Certificazione BS7799-ISO17799 per i Sistemi di Gestione della Sicurezza Informatica

Certificazione BS7799-ISO17799 per i Sistemi di Gestione della Sicurezza Informatica Certificazione BS7799-ISO17799 per i Sistemi di Gestione della Sicurezza Informatica Certificazione valida per servizi e i sistemi presso i Data Centre Europei di COLT (Internet Solution Centre), i servizi

Dettagli

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica CAPITOLATO TECNICO PER UN SERVIZIO DI MANUTENZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE DELLA COMPONENTE AUTOGOVERNO DEL SISTEMA INFORMATIVO

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader 15 Aprile 2010 La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

Gara n. 4066. Fornitura di un sistema per il consolidamento della Piattaforma di Service Management SINTESI DELL APPALTO

Gara n. 4066. Fornitura di un sistema per il consolidamento della Piattaforma di Service Management SINTESI DELL APPALTO Gara n. 4066 Fornitura di un sistema per il consolidamento della Piattaforma di Service Management SINTESI DELL APPALTO Pagina 1 di 5 INDICE 1. CARATTERISTICHE DEL SISTEMA INFORMATICO DEL GSE... 3 2. PROGETTO

Dettagli

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Valter Tozzini - ItSMF Italia Paola Belforte - ItSMF

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

Gli strumenti dell ICT

Gli strumenti dell ICT Gli strumenti dell ICT 1 CREARE, GESTIRE E FAR CRESCERE IL PROPRIO SITO La rete è sempre più affollata e, per distinguersi, è necessario che le aziende personalizzino il proprio sito sulla base dei prodotti/servizi

Dettagli

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Page 1 of 11 IL CERTIFICATO ITIL FOUNDATION IN IT SERVICE MANAGEMENT La

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Gestione Operativa e Supporto

Gestione Operativa e Supporto Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A6_1 V1.0 Gestione Operativa e Supporto Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per

Dettagli

L importanza di ITIL V3

L importanza di ITIL V3 6HUYLFH'HOLYHU\DQG3URFHVV$XWRPDWLRQ L importanza di ITIL V3 IBM - IT Strategy & Architecture Claudio Valant Le Migliori Prassi (Best Practice) ITIL ƒ ƒ ƒ ƒ,7,/ VWDSHU,QIRUPDWLRQ7HFKQRORJ\,QIUDVWUXFWXUH

Dettagli

Esercizi per la redazione del Business Plan

Esercizi per la redazione del Business Plan Esercizi per la redazione del Business Plan Una società intende iniziare la sua attività l 1/1/2010 con un apporto in denaro di 20.000 euro. Dopo aver redatto lo Stato Patrimoniale iniziale all 1/1/2010

Dettagli

The ITIL Foundation Examination

The ITIL Foundation Examination The ITIL Foundation Examination Esempio di Prova Scritta A, versione 5.1 Risposte Multiple Istruzioni 1. Tutte le 40 domande dovrebbero essere tentate. 2. Le risposte devono essere fornite negli spazi

Dettagli

ITIL cos'è e di cosa tratta

ITIL cos'è e di cosa tratta ITIL cos'è e di cosa tratta Stefania Renna Project Manager CA Sessione di Studio AIEA, Verona, 25 novembre 2005 Agenda ITIL: lo standard de facto Il framework I benefici e le difficoltà Il percorso formativo

Dettagli

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader Firenze, 30 Giugno 2010 Previsioni sull andamento del PIL nei principali Paesi nel 2010-2011 Variazioni %

Dettagli

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict.

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict. Corporate profile Chi siamo MasterGroup ICT è un Azienda globale di Formazione e Consulenza ICT che supporta l evoluzione delle competenze individuali e l innovazione delle organizzazioni. Si propone al

Dettagli

ATLAS Reply. Modello, metodologia e servizi offerti

ATLAS Reply. Modello, metodologia e servizi offerti ATLAS Reply Modello, metodologia e servizi offerti Mission Atlas Reply nasce nel 2001 con questa mission: Allineare l IT alle necessità del business operando sull automazione dei processi, l efficacia

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi A6_5 V1.0. Security Management

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi A6_5 V1.0. Security Management Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A6_5 V1.0 Security Management Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio personale

Dettagli

Cyber Security Architecture in Sogei

Cyber Security Architecture in Sogei Cyber Security Architecture in Sogei P. Schintu 20 Maggio 2015 Cybersecurity Sogei S.p.A. Summit - Sede - Legale Roma, Via 20 M. maggio Carucci n. 2015 99-00143 Roma 1 SOGEI, infrastruttura IT critica

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 2

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 2 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 2 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici IT

Dettagli

Revisione dei processi in chiave ITIL

Revisione dei processi in chiave ITIL Il Sole 24 Ore S.p.A. pag. 1 Milano, Perché la revisione dei processi in chiave ITIL Esigenza: necessità di interagire in modo strutturato con un fornitore di servizi (Outsourcer) Creazione e gestione

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

FORUM PA 2014 «Ripensare l infrastruttura tecnologica della PA: SPC e Cloud per un amministrazione interconnessa» Stefano Mattevi Telecom Italia

FORUM PA 2014 «Ripensare l infrastruttura tecnologica della PA: SPC e Cloud per un amministrazione interconnessa» Stefano Mattevi Telecom Italia FORUM PA 2014 «Ripensare l infrastruttura tecnologica della PA: SPC e per un amministrazione interconnessa» Stefano Mattevi Telecom Italia Lotta alle frodi Identità Digitale Incremento fiducia nelle transazioni

Dettagli

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Soluzioni per la gestione di risorse e servizi A supporto dei vostri obiettivi di business Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Utilizzate

Dettagli

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM enclose Engineering Cloud Services CRM runs on Microsoft Dynamics CRM IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING EncloseCRM EncloseCRM è la proposta Software as a Service di Engineering per offrire al mercato

Dettagli

Il ruolo di ITIL nell ICT Governance per il Comune di Milano

Il ruolo di ITIL nell ICT Governance per il Comune di Milano DSSI, Direzione Specialistica Sistemi Informativi Il ruolo di ITIL nell ICT Governance per il Comune di Milano 21 maggio 2007 Forum PA - ROMA Alessandro Musumeci Direttore Centrale Sistemi Informativi

Dettagli

Workflow Infrastructure Services

Workflow Infrastructure Services Workflow Infrastructure Services Power & Control Solutions Paolo Fulli Senior Consultant IT IBM venerdì 26 ottobre 2007 Perché i Workflow Infrastructure Services? I Workflow Infrastructure Services (WIS)

Dettagli

XXIV Convegno AIEA. Il contributo dell IT Audit al governo e alla qualità dei processi IT aziendali. Siena, 21 ottobre 2010

XXIV Convegno AIEA. Il contributo dell IT Audit al governo e alla qualità dei processi IT aziendali. Siena, 21 ottobre 2010 XXIV Convegno AIEA Il contributo dell IT Audit al governo e alla qualità dei processi IT aziendali Siena, 21 ottobre 2010 Agenda Lo scenario di riferimento Il ruolo dell IT Audit nei diversi contesti Scelte

Dettagli

Enzo Bagnacani, Marketing, Infrastructure Solutions

Enzo Bagnacani, Marketing, Infrastructure Solutions Enzo Bagnacani, Marketing, Infrastructure Solutions Il Cloud per il rilancio delle Imprese Milano, Maggio 2013 La Nuvola Italiana: strategia e posizionamento Asset, esperienza e offerta La Nuvola Italiana

Dettagli

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web 1 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 3 2. SLA RELATIVO ALLA INFRASTRUTTURA PRIMARIA 3 2.1. Dati di targa... 3 2.2. Banda virtuale

Dettagli

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Convegno sulla Sicurezza delle Informazioni La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Giambattista Buonajuto Lead Auditor BS7799 Professionista indipendente Le norme

Dettagli

Group Business Assurance Revisione modello Incident di sicurezza

Group Business Assurance Revisione modello Incident di sicurezza GRUPPO TELECOM ITALIA Group Business Assurance Revisione modello Incident di sicurezza 11-2-2015 People Value Organizational Effectiveness Premessa Il presente documento illustra le ipotesi di confluenza

Dettagli

www.projest.com imove Pick&Pack SISTEMA DI GESTIONE MAGAZZINO

www.projest.com imove Pick&Pack SISTEMA DI GESTIONE MAGAZZINO www.projest.com imove Pick&Pack Introduzione imove Pick&Pack è uno strumento completo per la gestione integrata di magazzino. Il sistema col suo modulo principale che garantisce tutte le funzionalità

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.)

IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.) IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.) Il gestore unico della sicurezza in azienda Quando la sicurezza va in rete IVU Global Service S.r.l. (gruppoivu S.p.A.) Via RinaMonti, 15 00155 Roma Tel +39

Dettagli

Gestione Unica Utenti End User Support and Application Management Services

Gestione Unica Utenti End User Support and Application Management Services A COSA SERVE Fornisce supporto a 360 agli Utenti Gestione ottimizzata dell intero «ciclo di vita» degli asset informatici dalla acquisizione alla dismissione, eliminando l impatto della complessità tecnologica

Dettagli

Overview su ITIL & ISO 20000. ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino

Overview su ITIL & ISO 20000. ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino Agenda Introduzione; Definizioni generali; ITIL nel mercato, richieste; Organizzazioni coinvolte; Modelli di miglioramento, Metodi e loro integrazione; ITIL:

Dettagli

Le aree funzionali ed i processi

Le aree funzionali ed i processi Le aree funzionali ed i processi Gestione Operativa ITIL Information Technology Infrastructure Library (ITIL) è un insieme di linee guida ispirate dalla pratica (Best Practice) nella gestione dei servizi

Dettagli

Approfondimenti tecnici su framework v6.3

Approfondimenti tecnici su framework v6.3 Sito http://www.icu.fitb.eu/ pagina 1 I.C.U. "I See You" Sito...1 Cosa è...3 Cosa fa...3 Alcune funzionalità Base:...3 Alcune funzionalità Avanzate:...3 Personalizzazioni...3 Elenco Moduli base...4 Elenco

Dettagli

MODELLO DI DEFINIZIONE KEY PERFOMANCE INDICATOR PER I SERVIZI DI

MODELLO DI DEFINIZIONE KEY PERFOMANCE INDICATOR PER I SERVIZI DI MODELLO DI DEFINIZIONE KEY PERFOMANCE INDICATOR PER I SERVIZI DI CONDUZIONE SISTEMI SPC LOTTO1 Versione 1.0 INDICE 1. PREFAZIONE 4 1.1. Autori...4 1.2. Modifiche Documento...4 1.3. Acronimi e Definizioni...4

Dettagli

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP.

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. INTERVISTA 13 settembre 2012 ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. Intervista ad Ermanno Pappalardo, Lead Solution Consultant HP Software

Dettagli

Service Control Room «Il monitoraggio integrato dei Servizi Digitali» 04/12/2014

Service Control Room «Il monitoraggio integrato dei Servizi Digitali» 04/12/2014 Service Control Room «Il monitoraggio integrato dei Servizi Digitali» 04/12/2014 1. Il contesto INAIL 2. Perché una Service Control Room 3. Il modello di funzionamento definito 4. I primi risultati del

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Progetto SAP. Analisi preliminare processi e base dati

Progetto SAP. Analisi preliminare processi e base dati Progetto SAP Analisi preliminare processi e base dati Progetto SAP Agenda Obiettivo dell intervento Condivisione fasi progettuali Analisi base dati sistema legacy Schema dei processi aziendali Descrizione

Dettagli

Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa

Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa Lorenzo Bovo Senior Solution Consultant HP Technology Consulting lorenzo.bovo@hp.com Udine, 23 Novembre 2009 2009 Hewlett-Packard Development

Dettagli

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site La Tecnologia evolve velocemente ed anche gli esperti IT più competenti hanno bisogno di una formazione costante per tenere il passo Come

Dettagli

La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale

La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale Convegno Sicurezza 2003 Roma, ABI - Palazzo Altieri 28 maggio La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale Elio Molteni, CISSP-BS7799 Bussiness Technologist, Security Computer Associates

Dettagli

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo IX Convention ABI L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo BPR e BCM: due linee di azione per uno stesso obiettivo Ing. Alessandro Pinzauti Direttore

Dettagli

Presentazione. CitelGroup - Menti e Strumenti

Presentazione. CitelGroup - Menti e Strumenti Presentazione CitelGroup - Menti e Strumenti Chi siamo Ict Consulting Technologies and applications Digital R&D Outsourcing Dove Siamo Roma Napoli Italia San Paolo Rio De Janeiro Brasile Cosa Facciamo

Dettagli

Presentazione Piemme Sistemi ICT CLUB Ferrara 13-14 Maggio 2014

Presentazione Piemme Sistemi ICT CLUB Ferrara 13-14 Maggio 2014 Presentazione Piemme Sistemi ICT CLUB Ferrara 13-14 Maggio 2014 Giampiero Moscato CTO Piemme Sistemi g.moscato@piemme.it Riservato Confidenziale Presentazione Piemme Sistemi Srl PIEMME SISTEMI SRL nasce

Dettagli

I livelli di Sicurezza

I livelli di Sicurezza Appendice Allegato D Allegato Tecnico I livelli di Sicurezza TC.Marketing ICT Appendice Allegato Tecnico 1 Indice del documento 1 La sicurezza dei Data Center di Telecom Italia... 3 1.1 Sicurezza dei processi

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli

Sinottico. Cobit 4.0 ISO 27001 (AS/NZS 4360 NIST 800-300)

Sinottico. Cobit 4.0 ISO 27001 (AS/NZS 4360 NIST 800-300) Sinottico Cobit 4.0 ISO 27001 (AS/NZS 4360 NIST 800-300) Indice generale Cobit 4.0...2 Pianificazione...2 Organizzazione...2 Acquisizione...3 Implementazione...3 Rilascio...4 Supporto...4 Monitoraggio/Valutazione...5

Dettagli

Governo dei contratti ICT

Governo dei contratti ICT Governo dei contratti ICT Linee guida sulla qualità dei beni e servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della PA Marco Gentili Conoscere per governare, misurare per gestire Roma, aprile

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare)

ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare) ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare) ITIL è l acronimo di Information Technology Infrastructure Library e rappresenta un insieme di linee guida ispirate dalla

Dettagli

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it 1 Agenda Il Cliente oggetto dello studio La rete elettrica come Servizio

Dettagli

Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità

Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità Integrazione dei processi relativi a salute, sicurezza, ambiente nella gestione del lavoro e degli

Dettagli

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto Lesson learned esperienza di attivazione PMO Il Modello e i Processi a supporto Indice Il contesto di riferimento Il modello PMO ISS L integrazione nei processi Aziendali Lessons Learned Contesto di riferimento

Dettagli

Documentare, negoziare e concordare gli obiettivi di qualità e le responsabilità del Cliente e dei Fornitori nei Service Level Agreements (SLA);

Documentare, negoziare e concordare gli obiettivi di qualità e le responsabilità del Cliente e dei Fornitori nei Service Level Agreements (SLA); L economia della conoscenza presuppone che l informazione venga considerata come la risorsa strategica più importante che ogni organizzazione si trova a dover gestire. La chiave per la raccolta, l analisi,

Dettagli

work force management

work force management nazca work force management UN UNICO PARTNER PER MOLTEPLICI SOLUZIONI Nazca WFM Un unica piattaforma che gestisce le attività e i processi di business aziendali, ottimizzando tempi, costi e risorse Nazca

Dettagli

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 4 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT Obiettivi del CobiT (Control Objectives

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT

Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT Maurizio Coluccia Agenda BNL - BNP Paribas: IT Convergence Projects Il programma Il progetto Aurelia Il perimetro del progetto e le interfacce

Dettagli

Informazioni Aziendali: Il processo di valutazione dei Rischi Operativi legati all Information Technology

Informazioni Aziendali: Il processo di valutazione dei Rischi Operativi legati all Information Technology Informazioni Aziendali: Il processo di valutazione dei Rischi Operativi legati all Information Technology Davide Lizzio CISA CRISC Venezia Mestre, 26 Ottobre 2012 Informazioni Aziendali: Il processo di

Dettagli

Il Facility Management nel Settore Bancario

Il Facility Management nel Settore Bancario Il Facility Management nel Settore Bancario Roma, 14 marzo 2013 MARCO IACONIS Coordinatore Competence Center ABI sul Facility Management Agenda Banche e FM: scenario di riferimento Il Report di analisi

Dettagli

La sicurezza a tutto tondo: l esperienza IBM. Riccardo Perlusz Country Security Manager, IBM Italia

La sicurezza a tutto tondo: l esperienza IBM. Riccardo Perlusz Country Security Manager, IBM Italia La sicurezza a tutto tondo: l esperienza IBM Riccardo Perlusz Country Security Manager, IBM Italia L azienda IBM Italia : un contesto impegnativo Headquarter Segrate (Milano), 14 sedi, 7 uffici per un

Dettagli

Ottimizzazione del processo di acquisto delle Telecomunicazioni

Ottimizzazione del processo di acquisto delle Telecomunicazioni Ottimizzazione del processo di acquisto delle Telecomunicazioni Nicolò Romani Convegno ABI Costi & Business 2003 Roma, 18 novembre 2003 INDICE 1. SCENARIO DI MERCATO 2. PERCORSI DI COST CUTTING TLC SUGGERITI

Dettagli

ITIL Best Practices: dall Operation al Service Management L esperienza TIM

ITIL Best Practices: dall Operation al Service Management L esperienza TIM ITIL Best Practices: dall Operation al Service Management L esperienza TIM 30 Novembre 2005 Sandra Foglia, Francesco Muscuso 1 d i gi t a l IBM d i g i t a l Data General Il contesto: IT Operations Area

Dettagli

Hoox S.r.l. Company profile aziendale. Autore : Hoox S.r.l. Data : Anno 2013

Hoox S.r.l. Company profile aziendale. Autore : Hoox S.r.l. Data : Anno 2013 Hoox S.r.l. Company profile aziendale Autore : Hoox S.r.l. Data : Anno 2013 Chi siamo Hoox è una società di servizi ICT (Information and Communication Technology) orientata alla progettazione, realizzazione

Dettagli