Come garantire che le reti LAN in fibra di domani siano in buone condizioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come garantire che le reti LAN in fibra di domani siano in buone condizioni"

Transcript

1 Come garantire che le reti LAN in fibra di domani siano in buone condizioni Analisi delle tracce OTDR Come diventare un esperto nella risoluzione dei problemi grazie all analisi avanzata delle tracce OTDR. L esperienza nella progettazione di tester per cavi e reti ha dato vita a un metodo rivoluzionario per l analisi automatica delle fibre. L analisi automatica delle tracce OTDR incrementa la visibilità per determinare lo stato di salute delle LAN in fibra, traducendo i dati in semplici risultati PASS/FAIL. In questo studio approfondito verrà analizzato il modo in cui un dispositivo OTDR è in grado di rilevare e analizzare i risultati di test e spiegare i dati, sia quelli attesi sia quelli inaspettati, sulle tracce in reti in fibra. Sommario Quali sono i vantaggi dell analisi OTDR? Eventi, backscattering e altri termini poco conosciuti Lo sviluppo dell analizzatore di eventi Eventi imprevisti Eventi fittizi Eventi nascosti Eventi di guadagno Eventi di attenuazione imprevisti OTDR per la certificazione OptiFiber la soluzione completa di analisi delle tracce

2 Come garantire che le reti LAN in fibra di domani siano in buone condizioni Parte II Analisi delle tracce OTDR Come diventare un esperto nella risoluzione dei problemi grazie all analisi delle tracce OTDR avanzata. Quali sono i vantaggi dell analisi OTDR? Parte prima della serie Come garantire che le reti LAN in fibra di domani siano in buone condizioni, Scelta di un OTDR, spiegava cos è uno strumento OTDR (optical time domain reflectometer) e quali sono gli elementi importanti al momento di sceglierne uno da utilizzare sulla propria rete. Un OTDR può rappresentare una soluzione diagnostica e di risoluzione dei problemi molto efficace, che richiede attrezzature e operatore da un solo lato. Gli OTDR offrono dei vantaggi sulle misurazioni di attenuazione/lunghezza perché un dispositivo OTDR può individuare guasti, eventi di attenuazione e di riflessione sui cavi in fibra. La scelta di un OTDR con le funzionalità e le specifiche più adatte all ambiente in cui si opera è importante per trarre vantaggio da tali funzionalità. La capacità di analizzare e interpretare correttamente i risultati dei test OTDR è di pari importanza nella scelta di questo strumento. Questo studio approfondito spiega in che modo un OTDR rileva e analizza i risultati dei test sulle reti in fibra ottica. Analizza i casi tipici rilevati e il modo in cui interpretare i dati per garantire il buono stato delle LAN in fibra ottica. Eventi, backscattering e altri termini poco conosciuti Esistono molti termini poco conosciuti che vengono utilizzati per descrivere il funzionamento di un OTDR e il modo in cui analizza i risultati dei test. Questi termini sono di facile comprensione se spiegati adeguatamente. Gli OTDR vengono utilizzati per rilevare e analizzare i casi di disturbo di un segnale della fibra ottica. Questi casi vengono spesso chiamati eventi. Alcuni eventi sono previsti, mentre altri sono inaspettati su un collegamento in fibra. Tali eventi vengono classificati in riflettivi e non riflettivi. Le sezioni successive di questo studio approfondito analizzano i tipi di eventi rilevati con l uso di un OTDR. Gli OTDR trasmettono una serie di brevi impulsi luminosi ad elevata potenza in una fibra e rilevano la luce riflessa man mano che ogni impulso viaggia lungo la fibra. Gli OTDR si avvalgono di speciali diodi al laser per generare tali impulsi e di speciali fotorilevatori ad alta sensibilità per misurare la riflessione o il backscattering. Tale metodo viene detto ripresa di una traccia. Una traccia è un plot grafico della fibra che viene sottoposta a test, dove la potenza si trova sull asse delle ordinate, mentre la distanza si trova su quello delle ascisse, come riportato nella figura 1. La fibra ottica funge da guida d onda per l impulso luminoso. Man mano che l impulso si sposta lungo la fibra, gran parte della luce si muove in direzione della fibra. Una piccola parte si disperde (backscattering) in diverse direzioni, per via della struttura e dei piccoli difetti del vetro che compone la fibra. Il backscattering consiste nella piccola quantità di luce ridiretta verso l OTDR e rilevata. L OTDR utilizza le modifiche di backscattering per rilevare gli eventi nella fibra che riducono o riflettono la potenza nell impulso di origine. Quindi la parte di una traccia OTDR contenuta tra gli eventi viene chiamata linea di backscattering. La potenza di un impulso luminoso diminuisce a causa dell attenuazione dovuta alla dispersione e in presenza di eventi quali connessioni e giunti. Inoltre, le riflessioni Figura 1. Una traccia OTDR vengono causate da connessioni, interruzioni, fessure, giunti, pieghe accentuate o l estremità della fibra. Un OTDR è in grado di stabilire l attenuazione e la riflettenza di singoli eventi, nonché l attenuazione e la riflettenza totali o l attenuazione ottica per riflettenza di una sezione di fibra.

3 Lo sviluppo dell analizzatore di eventi Tradizionalmente, gli OTDR venivano affidati a utenti esperti per l interpretazione dei risultati riportati su una traccia. Ad esempio, un tecnico stabiliva qual era il rumore sulla traccia, quali erano gli eventi e che tipo di eventi stava osservando in base alla sua esperienza e familiarità con le tracce OTDR. Con l aumento delle capacità dei processori integrati, è stato aggiunto un software per aiutare gli utenti a interpretare i risultati. Gli OTDR sono ora in grado di distinguere certi tipi di eventi da altri e di confrontarli in base ai limiti stabiliti dall utente. Man mano che il software è diventato più sofisticato, si è ridotto il bisogno da parte degli utenti di interpretare i risultati. La maggior parte degli OTDR estrae inoltre informazioni dai dati rilevati, visualizzando tabelle di testo in cui sono indicate l ubicazione e le caratteristiche, come l attenuazione e la riflettenza, degli eventi individuati. Questa viene spesso chiamata tabella dell evento. Vedere la figura 2. Figura 2. Tabella dell evento Alcuni eventi, quali connettori, giunti ed estremità di una fibra, sono previsti su una traccia OTDR e vengono calcolati tra i fattori di perdita. Una coppia appaiata di connettori in fibra ottica rappresenta un evento riflettivo e un giunto in fibra viene considerato un evento di attenuazione dato che presenta una riflettenza minima. Le connessioni e i giunti devono presentare un attenuazione e una riflettenza che corrispondono alle specifiche richieste dagli standard del settore per applicazioni in esecuzione su reti in fibra ottica. Con l OTDR per la certificazione OptiFiber di, gli utenti possono assegnare dei valori limite di test alle caratteristiche dell evento. Tali limiti per attenuazione e riflettività possono essere impostati in base agli standard di settore o secondo i requisiti specifici di un lavoro. L analizzatore di OptiFiber confronta le caratteristiche dell evento in base ai limiti del test selezionati dall utente e fornisce all utente un indicazione PASS/FAIL che può essere memorizzata in un record. Questa funzionalità, che si basa sull estrazione precisa delle caratteristiche dell evento da parte del software dell analizzatore, elimina la necessità da parte degli utenti più o meno esperti dell OTDR di analizzare le tracce di fibre che corrispondono o superano i valori di attenuazione e riflettività previsti, consentendo ai tecnici di operare in modo efficiente. Eventi imprevisti Oltre agli eventi previsti, quali connettori e giunti, gli OTDR sono in grado di individuare e caratterizzare anche gli eventi imprevisti sulle fibre. Tali eventi includono eventi fittizi, di guadagno, eventi nascosti e di attenuazione non pianificati. Consultare la figura 3 per osservare degli esempi di eventi su una traccia OTDR. Tali eventi si verificano solitamente in concomitanza a una condizione non ottimale sul collegamento in fibra. Connettori sporchi, pieghe accentuate e dimensioni discrepanti dei nuclei della fibra sono esempi di cause di eventi imprevisti. Evento nascosto Evento riflettivo Evento di attenuazione Evento fittizio del primo evento riflettivo Evento dell estremità della fibra Figura 3. Una traccia OTDR complessa

4 Eventi fittizi Uno degli eventi più interessanti che è possibile osservare su una traccia OTDR è un evento fittizio. Questo tipo di evento può essere difficilmente distinguibile da eventi reali perché si tratta di un evento inesistente che compare su una traccia OTDR. Gli eventi fittizi possono essere generati in due modi. Nel primo caso l evento fittizio è causato da un ritardo insufficiente tra emissioni laser. In questo caso, l energia di un emissione laser si incrocia con l energia di un altra emissione. Gli eventi fittizi della figura 4 sono esempi di eventi causati da impulsi luminosi troppo vicini tra loro. Sono presenti quattro grandi impulsi dopo l estremità della fibra, e il primo impulso si trova appena dopo 250 m. La distanza uniforme tra questi eventi e il fatto che gli impulsi generalmente diminuiscono in altezza indicano che si tratta di eventi fittizi. In questo caso, l energia di un emissione laser si incrocia con l energia di un altra emissione. Ma la causa più comune di eventi fittizi nelle LAN è l eco della luce che rimbalza più volte tra gli eventi. Un eco è provocato solitamente da una connessione scadente tra le fibre. Gli eventi riflettivi fungono da specchi semitrasparenti, attraverso i quali passa la maggior parte della luce, tranne una parte che viene riflessa in direzione dell OTDR. La luce non verrà riflessa solo verso l OTDR, ma anche nella direzione opposta, riflettendo la luce di ritorno verso l estremità opposta. La traccia OTDR nella figura 3 riporta un evento fittizio generato da un riflesso del il primo evento riflettivo a 100 m, quindi dell evento della interfaccia dello strumento (porta OTDR) e riflesso quindi di nuovo dal primo evento. L evento fittizio si trova a circa 200 m sulla fibra, cioè a una distanza doppia rispetto al primo grande evento riflettivo e non è praticamente presente alcuna attenuazione nell evento fittizio. Figura 4. Esempio di eventi fittizi

5 Ci sono diversi modi per identificare un evento fittizio e distinguerlo da un evento reale. Un utente esperto di OTDR cercherà diversi elementi durante l analisi di una traccia. Gli eventi che presentano una dispersione molto maggiore rispetto ad altri eventi (ampliamento degli impulsi) o che cambiano posizione se viene inserita ulteriore fibra dopo tale posizione, sono probabilmente eventi fittizi. Inoltre, gli eventi che non presentano dispersione e che presentano ripetizione e distanza uniformi lungo la traccia sono probabilmente fittizi. Solo un tecnico per fibre molto esperto è in grado di identificare gli eventi fittizi con questi metodi basati su tentativi. Quando si utilizza OptiFiber, l identificazione degli eventi fittizi diventa un operazione semplice. Gli eventi fittizi e le sorgenti fittizie vengono identificate dal software dell analizzatore e denominati evento fittizio e sorgente fittizia nella tabella dell evento, come riportato nella figura 5. Per ridurre al minimo le interruzioni causate dagli eventi fittizi, verificare prima di eseguire il test che tutte le connessioni del collegamento in fibra siano pulite, accoppiate adeguatamente e di buona qualità. In tal modo si riduce al minimo l energia riflessa, minimizzando anche la possibilità che venga generato un evento fittizio rilevante. Si deve verificare inoltre che tutti i cavi di riferimento, ricezione e connessione siano dello stesso tipo di fibra e che possiedano le stesse dimensioni del nucleo. Figura 5. Tabella dell evento con evento fittizio e sorgente fittizia identificati

6 Eventi nascosti Gli eventi nascosti sono eventi così ravvicinati a quelli precedenti che il segnale dell evento precedente non ha il tempo di scendere al livello di backscattering prima che l evento nascosto venga rilevato. Gli eventi nascosti si verificano spesso a causa di cavi di connessione installati su un collegamento in fibra. Gli eventi nascosti riportati nelle figure 3 e 6 sono dovuti a un cavo di connessione corto tra la fibra di riferimento e il collegamento in fibra OTDR. Figura 6. Evento nascosto Numerosi OTDR non visualizzano gli eventi nascosti perché le loro zone morte per gli eventi non sono sufficienti per rilevare eventi così ravvicinati. Tuttavia, gli OTDR progettati per applicazioni LAN e campus presentano zone morte di eventi ridotte. È tuttavia possibile che dei cavi di connessione cortissimi possano comparire come eventi nascosti invece che come due eventi riflettivi distinti nelle tracce OTDR. Quando viene visualizzata una traccia come quella della figura 6, per molti tecnici può essere difficile stabilire la posizione di connettori e di cavi di connessione corti. Per rendere più semplice questa operazione, l OTDR per la certificazione OptiFiber dispone di una funzionalità speciale chiamata ChannelMap. Il test ChannelMap di OptiFiber utilizza una speciale impostazione ed elaborazione di OTDR e analizzatore per estrarre solo gli eventi riflettivi dai dati della traccia. Gli eventi di attenuazione quali i giunti non vengono presi in considerazione nei risultati. Questo test è stato ottimizzato per individuare eventi riflettivi vicini tra loro. La figura 7 riporta un esempio di diagramma ChannelMap. ChannelMap offre la risoluzione migliore in OptiFiber; è in grado di rilevare e visualizzare perfino i cavi di connessione multimodali di solo un metro di lunghezza e i cavi di connessione monomodali di soli 2 metri. Figura 7. ChannelMap con sei connessioni

7 Eventi di guadagno Quando il livello di backscattering misurato dopo un evento è superiore a quello misurato prima dell evento, l evento viene chiamato guadagno. Ciò può verificarsi quando due sezioni di fibra diversa vengono collegate tra loro. Nella figura 8 ad esempio viene riportato un guadagno considerevole in una traccia OTDR, con 100 metri di fibra a 50 µm collegati a 100 metri di fibra a 62,5 µm. Studio approfondito Un guadagno si può verificare anche Figura 8. Esempio di evento di guadagno dopo un evento altamente riflettivo. Ovviamente è impossibile ottenere un guadagno o aumento reale della potenza da un dispositivo passivo quale un connettore. Quindi un guadagno indica un errore commesso al momento di eseguire la terminazione o di collegare le fibre. OptiFiber consentirà ai tecnici di identificare rapidamente i guadagni e di effettuare le modifiche necessarie per risolvere il problema. Solitamente per risolvere il problema sarà necessario sostituire un connettore guasto o un cavo di connessione con le dimensioni del nucleo sbagliate. Eventi di attenuazione imprevisti Quando si progetta una rete in fibra ottica, viene programmata anche la quantità e la qualità di connessioni e giunti. Uno strumento OTDR è in grado di rilevare ulteriori eventi di attenuazione che non erano stati pianificati. Tali eventi sono solitamente causati da pieghe accentuate della fibra. Una fascetta di fissaggio troppo stretta o una gestione insufficiente dei cavi, come riportato nella figura 9, possono causare l attenuazione della luce nella fibra. Dato che non viene generato praticamente alcun riflesso da questo evento, esso comparirà come evento non riflettivo in una traccia OTDR. Questo tipo di evento viene rilevato mediante un cambiamento improvviso del livello di backscattering sul luogo dell evento. Affinché l OTDR possa misurare l attenuazione, deve essere in grado di creare e rilevare in corrispondenza dell evento di attenuazione un backscattering che sia superiore al livello di rumore presso il rilevatore OTDR. Nel caso di tale evento di attenuazione non programmato, solo un OTDR sarà in grado di individuarlo. I limiti di test automatici dell OTDR per la certificazione OptiFiber garantiscono che gli eventi di attenuazione imprevisti non passino inosservati. Spesso la rimozione di una fascetta di fissaggio troppo stretta può risolvere il problema e garantire che la rete sia libera da eccessiva attenuazione. Figura 9. Evento di attenuazione da piega

8 OTDR per la certificazione OptiFiber la soluzione completa di analisi delle tracce Gli OTDR sono importanti strumenti di documentazione e risoluzione dei problemi utilizzati per l installazione e la manutenzione degli impianti a fibre ottiche. Oltre a risolvere i problemi, gli OTDR possono esaminare le prestazioni di ogni singola connessione piuttosto che solo la somma di tutte le attenuazioni. In tal modo sono in grado di completare i test di misurazione della potenza e delle sorgenti luminose, migliorando la qualità di un impianto e garantendo il rilevamento di connessioni scadenti, che non verranno coperte da altre connessioni funzionanti nel collegamento in fibra. Identificare e capire gli eventi che si verificano in un collegamento in fibra ottica è fondamentale per garantire il buono stato delle LAN in fibra. Un OTDR è l unico strumento in grado di offrire la visibilità di tali eventi. La capacità di un OTDR di rilevare connettori, giunti e guasti in un impianto in fibra ottica dipende fondamentalmente dalle sue funzionalità e specifiche principali, quali zone morte, gamma dinamica, portata massima, precisione della distanza, soglia di attenuazione, linearità e specifiche di risoluzione di campionamento. In alcuni casi gli OTDR possono interpretare in modo errato gli eventi o non rilevarli a causa di un impostazione sbagliata dei parametri per test o di una scelta inadeguata di un OTDR per una determinata applicazione. In altri casi, i tecnici non sono in grado di interpretare correttamente le tracce OTDR. Capire in che modo funzionano l OTDR e il suo analizzatore e la maniera in cui le specifiche dell OTDR influiscono sulle sue prestazioni può aiutare gli utenti a ottenere le massime prestazioni dai propri strumenti OTDR. La capacità di un OTDR di identificare e caratterizzare gli eventi è fondamentale. È ugualmente importante la sua capacità di identificare eventi previsti, quali connettori e giunti, ed imprevisti, quali eventi fittizi, di guadagno, nascosti e di attenuazione non programmati. L OTDR per la certificazione OptiFiber offre una funzionalità di analisi delle tracce senza precedenti. Oltre all analisi delle tracce e al rilevamento degli eventi fittizi, delle sorgenti fittizie, di eventi nascosti, riflettivi, di guadagno, di eventi di attenuazione ed estremità delle fibre, OptiFiber presenta un menu guida che assiste il tecnico durante la risoluzione di eventi imprevisti rilevati nel corso dei test e della risoluzione di problemi. La sua speciale funzionalità di stabilire i limiti di eventi e tracce lo rende particolarmente produttivo. OptiFiber consente in pratica ai tecnici di operare al livello di professionisti esperti e di aumentare la qualità e il buono stato delle reti in fibra. Visitate il nostro Solution center per le best practice per fibre all indirizzo /fiberbestpractices per saperne di più sull esecuzione di test OTDR con OptiFiber. N E T W O R K S U P E R V I S I O N P.O. Box 777, Everett, WA USA opera in oltre 50 Paesi di tutto il mondo. Per contattare un rappresentante o una sede locale, visitare /contact Fluke Corporation. Tutti i diritti riservati. Stampato negli Stati Uniti 10/ F-ITL-N Rev. A

OptiFiber OTDR per la certificazione. Certificazione. Diagnostica. Documentazione. I primi OTDR per la certificazione progettati per installatori LAN.

OptiFiber OTDR per la certificazione. Certificazione. Diagnostica. Documentazione. I primi OTDR per la certificazione progettati per installatori LAN. Certificazione. Diagnostica. Documentazione. I primi OTDR per la certificazione progettati per installatori LAN. L impiego delle fibre per reti locali e di campus è in continua espansione e impone nuovi

Dettagli

PROCEDURE OTTIMALI PER TEST SULLE FIBRE OTTICHE

PROCEDURE OTTIMALI PER TEST SULLE FIBRE OTTICHE FIBER EXCELLENCE PROCEDURE OTTIMALI PER TEST SULLE FIBRE OTTICHE GUIDA TASCABILE ISPEZIONARE E PULIRE TEST RICERCA GUASTI DOCUMENTO STANDARD DI PRECISIONE, SEMPLICITÀ D'USO E RESISTENZA SUL CAMPO Questa

Dettagli

Ricerca guasti nel cablaggio

Ricerca guasti nel cablaggio Ricerca guasti nel cablaggio Non c è un metodo migliore di ricerca guasti; e non c è un singolo attrezzo per risolvere i problemi di rete. Ecco alcuni approcci per la soluzione dei problemi Verifiche su

Dettagli

LA SCELTA DELLO STRUMENTO OTDR PIÙ IDONEO PER IL VOSTRO DATACENTER

LA SCELTA DELLO STRUMENTO OTDR PIÙ IDONEO PER IL VOSTRO DATACENTER LA SCELTA DELLO STRUMENTO OTDR PIÙ IDONEO PER IL VOSTRO DATACENTER Per assicurare che l impianto in fibra nel Datacenter sia affidabile, il professionista della rete ha bisogno di una metodologia accurata

Dettagli

www.rertech.it www.giuntatrici.it www.otdr.it Gli OTDR Nozioni base e tecniche d uso Roberto Noris Rertech roberto@rertech.it

www.rertech.it www.giuntatrici.it www.otdr.it Gli OTDR Nozioni base e tecniche d uso Roberto Noris Rertech roberto@rertech.it Gli OTDR Nozioni base e tecniche d uso Roberto Noris Rertech roberto@rertech.it Che cos è un OTDR OTDR: refle@ometro obco nel dominio del tempo Stesso principio del radar: eme@e impulsi nella rete in fibra

Dettagli

IL TEST DEGLI IMPIANTI IN FIBRA OTTICA OLTS e OTDR. FTTx / PON. Nicola Ferrari

IL TEST DEGLI IMPIANTI IN FIBRA OTTICA OLTS e OTDR. FTTx / PON. Nicola Ferrari IL TEST DEGLI IMPIANTI IN FIBRA OTTICA OLTS e OTDR FTTx / PON Nicola Ferrari LA CARATTERIZZAZIONE DELLA FIBRA Caratterizzare la fibra Punto A Punto B Caratterizzare la fibra significa eseguire una estesa

Dettagli

OTDR MT9083 Serie ACCESS Master

OTDR MT9083 Serie ACCESS Master FAR SRL OTDR MT9083 Serie ACCESS Master Introduzione L OTDR (Optical Time Domain Reflectometer) serie MT9083, riduce il tempo di installazione, collaudo e manutenzione, grazie alle elevate prestazioni

Dettagli

Certificatori CERTIFICATORI. livello di accuratezza pari a V o superiore a IV e di un tempo di esecuzione dei test brevissimo. moduli.

Certificatori CERTIFICATORI. livello di accuratezza pari a V o superiore a IV e di un tempo di esecuzione dei test brevissimo. moduli. livello di accuratezza pari a V o superiore a IV e di un tempo di esecuzione dei test brevissimo. moduli. esattamente eventuali guasti. Serie Versiv p. 154 p. 155 p. 156 p. 157 OTDR p. 158 CERTIFICATORI

Dettagli

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 SISTEMA DI ALLARME Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 i s o p l u s IPS-DIGITAL-CU IPS-DIGITAL-NiCr IPS-DIGITAL-Software IPS-DIGITAL-Mobil IPS-DIGITAL isoplus Support

Dettagli

http://www.otdr.it/fte7000a_72.html

http://www.otdr.it/fte7000a_72.html /fte7000a_72.html Rev.1 Giugno 2015 Pagina 1 CONOSCERE LO STRUMENTO TASTIERA CURSORE A/B Usare i tasti freccia SX o DX per spostare il cursore Zoom Propone in sequenza diversi ingrandimenti del tracciato

Dettagli

SUPERLUMINESCENT DIODES (SLDs)

SUPERLUMINESCENT DIODES (SLDs) SUPERLUMINESCENT DIODES (SLDs) Emission spectra and L-I characteristics Capitolo 3 Applicazioni degli SLED. I LED superluminescenti vengono utilizzati in varie applicazioni in cui è richiesta una

Dettagli

Le tre leggi del Networking

Le tre leggi del Networking Le tre leggi del Networking #1 - Le reti andranno sempre più veloci Progetti per alta velocità, incremento del flusso di dati, riduzione dei tempi di risposta. #2 - Le reti saranno sempre più vaste Progetti

Dettagli

Utensili/Test Equipment

Utensili/Test Equipment 85005 Kit terminazione completo di: Borsa 1 pinza serra plug 1 pinza intestazione Keystone jack mod. 110 1 impact tool mod. 110 1 forbice 1 confezione 100 plugs UTP cat. 5e 1 confezione copriplugs 1 basetta

Dettagli

ATTENUATOR TEST BOX. Scopo

ATTENUATOR TEST BOX. Scopo ATTENUATOR TEST BOX Scopo Il dispositivo nasce da un esigenza del personale tecnico che opera sulle fibre ottiche sia in fase di creazione dei collegamenti, sia in fase di manutenzione e quindi di ricerca

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA

INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA Il nucleo (o core ) di una fibra ottica è costituito da vetro ad elevatissima purezza, dal momento che la luce deve attraversare migliaia di metri di vetro del nucleo.

Dettagli

CIM Commissioning Inspection e Maintenance

CIM Commissioning Inspection e Maintenance La soluzione per Servizi > Terziario > Industria > Telecomunicazioni > Settore medicale > ecc. appli 143 a Per la disponibilità delle vostre esigenze di energia Considerata l importanza di un alimentazione

Dettagli

Misuratore di potenza per fibre ottiche Sorgente luminosa per fibre ottiche

Misuratore di potenza per fibre ottiche Sorgente luminosa per fibre ottiche FOM, FOS 850, FOS 1300, FOS 850/1300 Misuratore di potenza per fibre ottiche Sorgente luminosa per fibre ottiche Foglio di istruzioni Introduzione Il misuratore FOM (Fiber Optic Meter - misuratore per

Dettagli

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html RADIOSITY TUTORIAL La "Profondità Diffusione" che si imposta nella finesta Settaggi Radiosity (render- >parametri rendering->radiosity) stabilisce quante volte una fonte di illuminazione andrà a riflettersi

Dettagli

Verificatori VERIFICATORI. delle link. interruzioni, coppie invertite, cortocircuiti e collegamenti errati su cavi in rame o giunzioni,

Verificatori VERIFICATORI. delle link. interruzioni, coppie invertite, cortocircuiti e collegamenti errati su cavi in rame o giunzioni, delle link interruzioni, coppie invertite, cortocircuiti e collegamenti errati su cavi in rame o giunzioni, Verifica delle fibre ottiche p. 160 Qualifica delle reti p. 162 Verifica delle reti p. 163 Verifica

Dettagli

Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2. 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10

Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2. 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10 REL D Rilievi topografici e studio di inserimento urbanistico Pag 1 Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10 REL D Rilievi

Dettagli

Test Del Cablaggio in Fibra Ottica

Test Del Cablaggio in Fibra Ottica Test Del Cablaggio in Fibra Ottica 1 Gamma degli Strumenti per Fibra Ottica Fluke Networks offre una gamma completa di strumentazione per Fibra. Solo Fibra Rame + Fibra Funzionalità Prezzo C è continuità?

Dettagli

Lettura targhe con telecamere MOBOTIX

Lettura targhe con telecamere MOBOTIX Lettura targhe con telecamere MOBOTIX Premessa Le telecamere MOBOTIX non hanno a bordo un software in grado di effettuare la lettura dei caratteri della targa (OCR Optical Character Recognition) ma possono

Dettagli

PosCon 3D. La nuova dimensione nel rilevamento dei bordi.

PosCon 3D. La nuova dimensione nel rilevamento dei bordi. PosCon 3D La nuova dimensione nel rilevamento dei bordi. Una nuova dimensione. Il PosCon 3D la misura indipendente dalla distanza degli oggetti. L innovativo sensore di bordi PosCon 3D Baumer è il più

Dettagli

SISTEMA SOLAR DEFENDER A FIBRA OTTICA RELAZIONE TECNICA

SISTEMA SOLAR DEFENDER A FIBRA OTTICA RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER A FIBRA OTTICA RELAZIONE TECNICA Oggetto: Sistemi di fissaggio per fibra ottica plastica ai fini della posa in opera a perfetta regola d arte del sistema antifurto per pannelli fotovoltaici

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DELLE SORGENTI SONORE CON LA TECNICA BEAMFORMING

IDENTIFICAZIONE DELLE SORGENTI SONORE CON LA TECNICA BEAMFORMING IDENTIFICAZIONE DELLE SORGENTI SONORE CON LA TECNICA BEAMFORMING A. Cerniglia(1), T. Valente (2), A. Costa (3) (1) 01dB Italia Via Sanzio, 5 Cesano Boscone cerniglia@01db.it (2) Studio Ambiente e Sicurezza

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 1 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Intro: 1 Con il termine rete si indica in modo generico un collegamento fra 2 apparecchiature (sorgente - destinazione)

Dettagli

OBIETTIVI DELLA SEZIONE

OBIETTIVI DELLA SEZIONE OBIETTIVI DELLA SEZIONE I. Ricordare tutti i requisiti degli strumenti di test per collegamenti in rame a coppie bilanciate e in fibra ottica nonché il corretto utilizzo di tale attrezzatura. II. Ricordare

Dettagli

ALLEGATO n. 1 DESCRIZIONE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLA RETE A FIBRE OTTICHE 1/11

ALLEGATO n. 1 DESCRIZIONE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLA RETE A FIBRE OTTICHE 1/11 ALLEGATO n. 1 DESCRIZIONE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLA RETE A FIBRE OTTICHE 1/11 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 3 2 PIANO TELEMATICO REGIONALE... 4 3 DESCRIZIONE DELLA RETE... 5 3.1 PERCORSO DI POSA... 5

Dettagli

Analisi con due Velocità

Analisi con due Velocità Analisi con due Velocità Questo documento descrive il metodo di misura di due velocità. Analisi, interpretazione esperienze e documenti complementari si trovano nei manuali del Software PIT-W versione

Dettagli

NaviTEK II. idealnwd.com/it. Risparmiate denaro utilizzando un unico dispositivo multifunzione per testare le reti in rame e fibra ottica

NaviTEK II. idealnwd.com/it. Risparmiate denaro utilizzando un unico dispositivo multifunzione per testare le reti in rame e fibra ottica Risparmiate denaro utilizzando un unico dispositivo multifunzione per testare le reti in rame e fibra ottica Aumentate l efficienza semplificando e accelerando l installazione dei cavi e la risoluzione

Dettagli

Introduzione alle fibre ottiche

Introduzione alle fibre ottiche Introduzione alle fibre ottiche Struttura delle fibre ottiche Una fibra ottica è sostanzialmente un cilindro (solitamente in vetro) con una parte centrale, detta core, con un indice di rifrazione superiore

Dettagli

Altamente produttiva Affidabile 5 finiture in un solo passaggio

Altamente produttiva Affidabile 5 finiture in un solo passaggio Dc-645 & ifs Multifunzione per rifilo, taglio, cordonatura e perforazione Altamente produttiva Affidabile 5 finiture in un solo passaggio Biglietti da visita Biglietti d auguri Cartoline Copertine di cd

Dettagli

Test e Certificazione della Fibra Ottica

Test e Certificazione della Fibra Ottica Test e Certificazione della Fibra Ottica Dove la fibra è utilizzata nei cablaggi (Verso la connessione Telecom) Backbone Data Center Altri Edfici Orizzontale Switch Uno switch per zona Zone multiple orizzontali

Dettagli

AUTOMOTIVE. Nel processo produttivo di componenti dell'industria automobilistica deve essere garantita la

AUTOMOTIVE. Nel processo produttivo di componenti dell'industria automobilistica deve essere garantita la Per quanto concerne l'industria automobilistica, l'approccio è orientato all'ottenimento di prestazioni di prim'ordine con la fornitura di una tecnologia in grado di ridurre al minimo i margini di errore

Dettagli

ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE

ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE Lo scopo di quest esperimento è osservare la natura ondulatoria della luce, nei fenomeni della diffrazione e dell interferenza propri delle onde. In

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

XSP IP66 Series Apparecchi per illuminazione stradale a LED

XSP IP66 Series Apparecchi per illuminazione stradale a LED XSP IP66 Series Apparecchi per illuminazione stradale a LED RISPARMIO Garantito DESIGN Ottimizzato DURATA Impareggiabile ALTERNATIVA Reale XSP IP66 Series. Un nuovo record di prestazioni, un nuovo standard

Dettagli

Un caso di bonifica acustica in ambiente industriale Andrea Cerniglia hilbert@venus.it

Un caso di bonifica acustica in ambiente industriale Andrea Cerniglia hilbert@venus.it Un caso di bonifica acustica in ambiente industriale Andrea Cerniglia hilbert@venus.it (Estratto da Antinquinamento, anno V N. 3, settembre 1998, Tecniche Nuove) Una traccia che mostra come sia possibile

Dettagli

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE SIMUL ATORE LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE Il modulo di simulazione virtuale sviluppato dalla Tebis a partire dalla versione V 3.3 trasferisce integralmente la Vs. officina sulla Vs.

Dettagli

Byspeed. laser cutting. efficiency in. L impianto di taglio laser universale e altamente dinamico

Byspeed. laser cutting. efficiency in. L impianto di taglio laser universale e altamente dinamico efficiency in laser cutting Byspeed L impianto di taglio laser universale e altamente dinamico 2 Byspeed rapido, dinamico, altamente preciso Grazie alla sua concezione singolare, Byspeed consente velocità

Dettagli

Gestione semplice e centralizzata di stampanti e multifunzione

Gestione semplice e centralizzata di stampanti e multifunzione Soluzioni per la Gestione delle Periferiche controllo l efficienza I supporto Gestione semplice e centralizzata di stampanti e multifunzione La maniera semplice per gestire i vostri flussi di lavoro È

Dettagli

Che cos'è la profondità di colore

Che cos'è la profondità di colore Che cos'è la profondità di colore 1 Vediamo che cos'è la Profondità di Bit e di Colore di una immagine o di un filmato video; vediamo inoltre cosa sono Gamma dinamica e Gamma di densità. La profondità

Dettagli

THRU-PUT INFOR SCM > THRU-PUT. Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? www.twingroup.com

THRU-PUT INFOR SCM > THRU-PUT. Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? www.twingroup.com THRU-PUT Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? La Teoria dei Vincoli è la filosofia globale sviluppata dal Dott. Eiyahu M. Goldratt pubblicata in vari libri, tra cui L obiettivo. TOC si concentra sulle restrizioni

Dettagli

MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS. www.imytech.it

MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS. www.imytech.it MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS www.imytech.it «NON È VERO CHE ABBIAMO POCO TEMPO, LA VERITÀ È CHE NE PERDIAMO MOLTO» Lucius Annaeus Seneca MIGLIORA LA PRODUZIONE CON WERMA SIGNALTECHNIK

Dettagli

FlukeView Forms Documenting Software

FlukeView Forms Documenting Software FlukeView Forms Documenting Software N. 5: Uso di FlukeView Forms con il tester per impianti elettrici Fluke 1653 Introduzione Questa procedura mostra come trasferire i dati dal tester 1653 a FlukeView

Dettagli

Misura e Controllo di impianti Fotovoltaici

Misura e Controllo di impianti Fotovoltaici KBF S.r.l. Via Procaccini, 3-29122 Piacenza - PC - Italy Tel. +39 0523 618103 - Cell. +393466407541 E-mail: fausto@kbfsrl.it - www.kbfsrl.it C.F./P.I. 01624010334 - Reg. Imp. n. 178275 Misura e Controllo

Dettagli

Fatturazione Elettronica PA SELF INVOICE PA Servizio d intermediazione per le fatture attive verso la Pubblica Amministrazione. Manuale utente FAQ

Fatturazione Elettronica PA SELF INVOICE PA Servizio d intermediazione per le fatture attive verso la Pubblica Amministrazione. Manuale utente FAQ Fatturazione Elettronica PA SELF INVOICE PA Servizio d intermediazione per le fatture attive verso la Pubblica Amministrazione Manuale utente FAQ Sommario Attivazione caratterizzazione del modello di fattura,

Dettagli

11 (9 dipendenti, 2 tirocinanti) FATTURATO ANNUO: 1 milione

11 (9 dipendenti, 2 tirocinanti) FATTURATO ANNUO: 1 milione Profilo Aziendale L azienda data-complex GmbH è stata fondata nel 1999 da Thomas Horn a Halberstadt. Dopo un attività pluriennale di successo in qualità di fornitore di servizi nel campo dell allestimento

Dettagli

Monitoraggio Impianti Fotovoltaici

Monitoraggio Impianti Fotovoltaici Monitoraggio Impianti Fotovoltaici Descrizione del sistema Sistema innovativo per diagnostica e monitoraggio degli impianti fotovoltaici a livello stringa. Due o più schede di misura per stringa: una sul

Dettagli

M46 GDS documentazione Verticale R0

M46 GDS documentazione Verticale R0 1. Introduzione 2. Soluzione proposta 1. Inserimento e/o modifica dei contratti 2. Inserimento e/o modifica dati anagrafici degli articoli 3. Avanzamento flusso documentale ordine di acquisto 3. Personalizzazione

Dettagli

Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq

Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq Case study Fornitore leader di servizi logistici riduce i costi e migliora il servizio al cliente con Quintiq EWALS CARGO CARE In Ewals tutti i reparti di pianificazione adesso operano come un unico grande

Dettagli

Simulazioni acustiche in esterno Andrea Cerniglia hilbert@venus.it

Simulazioni acustiche in esterno Andrea Cerniglia hilbert@venus.it Simulazioni acustiche in esterno Andrea Cerniglia hilbert@venus.it (Estratto da RCI, anno XXV N. 10, ottobre 1998, Tecniche Nuove) Una panoramica sulle opportunità offerte dai programmi di simulazione

Dettagli

Acer erecovery Management

Acer erecovery Management 1 Acer erecovery Management Sviluppato dal team software Acer, Acer erecovery Management è uno strumento in grado di offrire funzionalità semplici, affidabili e sicure per il ripristino del computer allo

Dettagli

Porte KONE per segmento ospedaliero

Porte KONE per segmento ospedaliero SICUREZZA, IGIENE, AFFIDABILITÀ ED ECO-EFFICIENZA Porte KONE per segmento ospedaliero KONE, il vostro partner di fiducia n L esperienza di KONE nel People Flow garantisce un flusso di persone e merci sicuro,

Dettagli

INTRODUZIONE. Articolo qe001: versione 4

INTRODUZIONE. Articolo qe001: versione 4 INTRODUZIONE L obiettivo principale del progetto è dimostrare come ridefinire le strategie di gestione dei quadri elettrici disponendo di un network telematico in grado di monitorare e storicizzare tutti

Dettagli

Software. Definizione, tipologie, progettazione

Software. Definizione, tipologie, progettazione Software Definizione, tipologie, progettazione Definizione di software Dopo l hardware analizziamo l altra componente fondamentale di un sistema di elaborazione. La macchina come insieme di componenti

Dettagli

Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari

Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari FORUM di PREVENZIONE INCENDI - Milano, 19 ottobre 2010 - Andrea Natale 0 Il contesto normativo internazionale

Dettagli

Cos'è il cablaggio strutturato?

Cos'è il cablaggio strutturato? Cos'è il cablaggio strutturato? Il cablaggio strutturato è una grande rete di trasmissione dati costituita da un insieme di cavi, prese, armadi ed altri accessori tramite i quali trasportare ed integrare

Dettagli

Optical Time Domain Reflectometers

Optical Time Domain Reflectometers Agilent Technologies Optical Time Domain Reflectometers Guida Tascabile Agilent Technologies Avvisi Questo documento contiene informazioni protette da diritti d autore. Tutti i diritti riservati. Il presente

Dettagli

In anticipo sul futuro. La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti

In anticipo sul futuro. La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti La tecnica termografica genesi e definizioni Termografia: definizioni e principio di misura Dal greco: Scrittura del calore

Dettagli

IL COLLAUDO E LA CERTIFICAZIONE DEI CABLAGGI

IL COLLAUDO E LA CERTIFICAZIONE DEI CABLAGGI IL COLLAUDO E LA CERTIFICAZIONE DEI CABLAGGI Pietro Nicoletti www.studioreti.it CERTIF-2003-1 Copyright: si veda nota a pag. 2 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito slides)

Dettagli

EFFICIENZA E PRODUTTIVITÀ NELLA LAVORAZIONE DELLA LAMIERA

EFFICIENZA E PRODUTTIVITÀ NELLA LAVORAZIONE DELLA LAMIERA EFFICIENZA E PRODUTTIVITÀ NELLA LAVORAZIONE DELLA LAMIERA EFFICIENZA E PRODUTTIVITÀ NELLA LAVORAZIONE DELLA LAMIERA IL TUO ALLEATO NELLA LAVORAZIONE DELLA LAMIERA SOLUZIONI ADATTATE, TECNOLOGIA EFFICIENTE

Dettagli

MEZZI TRASMISSIVI 1. Il doppino 2. Il cavo coassiale 3. La fibra ottica 5. Wireless LAN 7

MEZZI TRASMISSIVI 1. Il doppino 2. Il cavo coassiale 3. La fibra ottica 5. Wireless LAN 7 MEZZI TRASMISSIVI 1 Il doppino 2 Il cavo coassiale 3 La fibra ottica 5 Wireless LAN 7 Mezzi trasmissivi La scelta del mezzo trasmissivo dipende dalle prestazioni che si vogliono ottenere, da poche centinaia

Dettagli

Le sfide legate ai test delle reti Ethernet 10 Gb/s sui cavi a doppino ritorto

Le sfide legate ai test delle reti Ethernet 10 Gb/s sui cavi a doppino ritorto Le sfide legate ai test delle reti Ethernet 10 Gb/s sui cavi a doppino ritorto Le nuove linee guida per l installazione e la verifica dei cavi aiutano ad arginare l Alien Crosstalk (AXTalk) Gli standard

Dettagli

LE FIBRE OTTICHE. Indice generale

LE FIBRE OTTICHE. Indice generale Indice generale LE FIBRE OTTICHE... Sistema di trasmissione con fibre ottiche... Apparato Trasmissivo... Apparato Ricevitore... Trasduttori Ottici in Trasmissione (LED o LD)... Trasduttori Ottici in Ricezione

Dettagli

SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE

SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE 1 Illuminatore L illuminatore provvede a generare la luce e inviarla, minimizzando ogni dispersione con un sistema ottico opportuno, nel bundle cioè nel collettore

Dettagli

La vostra azienda è pronta per un server?

La vostra azienda è pronta per un server? La vostra azienda è pronta per un server? Guida per le aziende che utilizzano da 2 a 50 computer La vostra azienda è pronta per un server? Sommario La vostra azienda è pronta per un server? 2 Panoramica

Dettagli

Cobra. La protezione ottica per gli impianti fotovoltaici

Cobra. La protezione ottica per gli impianti fotovoltaici Cobra La protezione ottica per gli impianti fotovoltaici 2 Cobra La protezione ottica per gli impianti fotovoltaici Fracarro presenta Cobra, il nuovo sistema antifurto realizzato appositamente per la protezione

Dettagli

Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari

Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari Andrea Natale Roma, 16 giugno 2010 0 Il contesto normativo internazionale CEI (Italia) UNI (Italia) CENELEC

Dettagli

Splash RPX-ii Color Server. Guida alla soluzione dei problemi

Splash RPX-ii Color Server. Guida alla soluzione dei problemi Splash RPX-ii Color Server Guida alla soluzione dei problemi 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato

Dettagli

2. SINCRONIZZAZIONE (CENNI)

2. SINCRONIZZAZIONE (CENNI) 2. SINCRONIZZAZIONE (CENNI) INTRODUZIONE AL PROBLEMA DELLA SINCRONIZZAZIONE SINCRONISMO DI BIT SCRAMBLING SINCRONISMO DI FRAME INTRODUZIONE Abbiamo visto diverse tecniche in grado di convertire e di trasmettere

Dettagli

IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI

IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI Rev. 00 del 12.10.2011 PREMESSA ATT Studio Tecnico Associato, opera progettando, sviluppando, monitorando

Dettagli

PTX-TX114R (cod. PTX114R)

PTX-TX114R (cod. PTX114R) PTX-TX114R (cod. PTX114R) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI MANUALE DI INSTALLAZIE Vi ringraziamo per aver scelto di acquistare questo rivelatore passivo di infrarossi PULTEX. Questo prodotto è in grado

Dettagli

1. PARTICOLARITA DEL TESSUTO POLYSCREEN RISPETTO AD ALTRI ARTICOLI. GENERALITA.

1. PARTICOLARITA DEL TESSUTO POLYSCREEN RISPETTO AD ALTRI ARTICOLI. GENERALITA. Tutto sul POLYSCREEN 1 INTRODUZIONE: PERCHE IL POLYSCREEN AD ALTA TENACITA? VERTISOL ha scommesso sulla scelta del poliestere ad alta tenacità in seguito alle alte prestazioni ottenute con questo tipo

Dettagli

Unità di controllo STAPS Wireless per scaricatori di condensa

Unità di controllo STAPS Wireless per scaricatori di condensa steam & condensate management solutions Unità di controllo STAPS Wireless per scaricatori di condensa First for Steam Solutions E X P E R T I S E S O L U T I O N S S U S T A I N A B I L I T Y S T A P S

Dettagli

La prove dinamiche sugli edifici II parte strumentazione e analisi dei segnali

La prove dinamiche sugli edifici II parte strumentazione e analisi dei segnali La prove dinamiche sugli edifici II parte strumentazione e analisi dei segnali Luca Facchini e-mail: luca.facchini@unifi.it Introduzione Quali strumenti vengono utilizzati? Le grandezze di interesse nelle

Dettagli

Descrizione Sistemi Fotovoltaici a Concentrazione

Descrizione Sistemi Fotovoltaici a Concentrazione Descrizione Sistemi Fotovoltaici a Concentrazione Sommario Le energie rinnovabili ed il fotovoltaico I sistemi fotovoltaici a concentrazione e la loro potenziale convenienza Struttura di un sistema a concentrazione

Dettagli

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar:

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Doppio radar Doppia scala Controlli Radar 4G -Separazione - obiettivi -- Eliminazione

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

GigaBit-Ethernet. 10-GigaBit Ethernet

GigaBit-Ethernet. 10-GigaBit Ethernet GigaBit-Ethernet 10-GigaBit Ethernet Le Opzioni per i Sistemi di Cablaggio in Fibra Ottica Versione 1.0 IT / 12.02.02 Wolfgang Rieger Hans-Jürgen Niethammer Gianluca Musetti A publication of Tyco Electronics

Dettagli

Laser Fibra FOL-3015 AJ

Laser Fibra FOL-3015 AJ Laser Fibra FOL-3015 AJ Pantone DS 3-5 C CMYK 0/0/70/15 Automation Pantone DS 36-2 C CMYK 0/50/85/0 Tecnologia Laser Lasertechnologie Pantone DS 98-1 C CMYK 0/100/70/10 Stanztechnologie Pantone 287 C CMYK

Dettagli

Pagina lasciata intenzionalmente bianca

Pagina lasciata intenzionalmente bianca SISTEMA AUTOMATICO DI MONITORAGGIO FUSTI SERIE ADAMOS GUIDA TECNICA Pagina lasciata intenzionalmente bianca SOMMARIO 1 Scopo del documento... 1 2 Descrizione generale... 1 3 Descrizione delle versioni

Dettagli

ITALIAN www.bandg.com www.simrad-yachting.com www.lowrance.com

ITALIAN www.bandg.com www.simrad-yachting.com www.lowrance.com StructureScan HD Installazione specchio di poppa Guida all installazione ITALIAN www.bandg.com www.simrad-yachting.com www.lowrance.com Rinuncia di responsabilità Dato che la Navico sta continuamente migliorando

Dettagli

1 Generale Questo manuale è sempre in fase di miglioramento e potrà essere aggiornat Puoi inviare via e mail qualunque suggerimento per migliorarlo

1 Generale Questo manuale è sempre in fase di miglioramento e potrà essere aggiornat Puoi inviare via e mail qualunque suggerimento per migliorarlo MANUALE (ITA) 1 Generale Questo manuale è sempre in fase di miglioramento e potrà essere aggiornat Puoi inviare via e mail qualunque suggerimento per migliorarlo 2 Setup ATTENTION: seguire correttamente

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 VERITAS StorageCentral 1 USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 1. Panoramica di StorageCentral...3 2. StorageCentral riduce il costo totale di proprietà per lo storage di Windows...3 3. Panoramica

Dettagli

R Series. La sicurezza è garantita. dal sistema Code-Ready

R Series. La sicurezza è garantita. dal sistema Code-Ready R Series La sicurezza è garantita dal sistema Code-Ready Il primo ed unico defibrillatore Code-Ready Il momento peggiore per scoprire che un defibrillatore non è pronto è quando serve. Agire rapidamente

Dettagli

Alba Service S.p.a. Requisiti

Alba Service S.p.a. Requisiti SISTEMA DI GESTIONE E MONITORAGGIO ATTIVITA' DI LAVORAZIONE ESEGUITE SULLA RETE STRADALE PROVINCIALE E INTERVENTI DI MANUTENZIONE NELLE SCUOLE PUBBLICHE Requisiti L'idea dell'intera piattaforma in questione

Dettagli

SmartGPS Satellite Information System Guida all utilizzo del programma Sviluppato da Fabio e Marco Adriani Versione 1.0.0

SmartGPS Satellite Information System Guida all utilizzo del programma Sviluppato da Fabio e Marco Adriani Versione 1.0.0 SmartGPS Satellite Information System Guida all utilizzo del programma Sviluppato da Fabio e Marco Adriani Versione 1.0.0 Benvenuto in SmartGPS, l'applicativo che consente di determinare, utilizzando un

Dettagli

Sensori di Sensori di spost spos am ent ent a cont cont t at o Pot P enziom etri enziom

Sensori di Sensori di spost spos am ent ent a cont cont t at o Pot P enziom etri enziom Cap 8: SENSORI PER MISURE DI MOTO Per misure di moto intendiamo le misure di spostamenti, velocità ed accelerazioni di oggetti, di grandezze cinematiche sia lineari che angolari. Sensori di spostamento

Dettagli

La piegatura tangenziale si afferma.

La piegatura tangenziale si afferma. TruBend Center: La piegatura tangenziale si afferma. Macchine utensili / Utensili elettrici Tecnologia laser / Elettronica Piegatura senza precedenti. Indice Piegatura senza precedenti. 2 Funzioni convincenti.

Dettagli

PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO

PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO MANUALE DI INSTALLAZIE Vi ringraziamo per aver scelto di acquistare questo rivelatore

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

Cablaggio e progettazione tutte le novità

Cablaggio e progettazione tutte le novità Cablaggio e progettazione tutte le novità di Adalberto Biasiotti Nell'impiantistica di sicurezza il cablaggio gioca spesso un ruolo significativo. Oggi sono disponibili numerose alternative, con pregi

Dettagli

L. Frosini. In condizioni di alimentazione sinusoidale trifase, la somma istantanea dei TENSIONI E CORRENTI D ALBERO (parte B) L.

L. Frosini. In condizioni di alimentazione sinusoidale trifase, la somma istantanea dei TENSIONI E CORRENTI D ALBERO (parte B) L. Tensione di modo comune In condizioni di alimentazione sinusoidale trifase, la somma istantanea dei TENSIONI E CORRENTI D ALBERO (parte B) vettori delle tre tensioni di fase è sempre nulla. Lo stesso risultato

Dettagli

Informazioni sulla verifica di codici a barre 1D e 2D mediante l'elaborazione elettronica delle immagini

Informazioni sulla verifica di codici a barre 1D e 2D mediante l'elaborazione elettronica delle immagini Informazioni sulla verifica di codici a barre 1D e 2D mediante l'elaborazione elettronica delle immagini Nozioni fondamentali sulla verifica della leggibilità dei codici a barre per una maggiore affidabilità

Dettagli

Sorgenti luminose serie OLS, Misuratori di potenza ottica serie OPM e Kit di test perdite per fibra ottica Guida di riferimento rapido

Sorgenti luminose serie OLS, Misuratori di potenza ottica serie OPM e Kit di test perdite per fibra ottica Guida di riferimento rapido Sorgenti luminose serie OLS, Misuratori di potenza ottica serie OPM e Kit di test perdite per fibra ottica Guida di riferimento rapido www.aflglobal.com o (800)321-5298, (603)528-7780 Garanzia Tutti i

Dettagli

PROCEMEX TWIN. Integrated Web Monitoring & Web Inspection System

PROCEMEX TWIN. Integrated Web Monitoring & Web Inspection System Procemex TWIN è l eccezionale punto d incontro tra le nostre competenze in ambito di monitoraggio rotture carta e ricerca difetti, e le reali richieste da parte del cliente per una soluzione più semplice,

Dettagli