n. 16 del 9 Marzo 2015 AVVISO PUBBLICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n. 16 del 9 Marzo 2015 AVVISO PUBBLICO"

Transcript

1 AVVISO PUBBLICO Avviso per la costituzione della Rete dei servizi e di accompagnamento : selezione di soggetti idonei a realizzare attività di assistenza tecnica e tutoraggio ai beneficiari dei Fondi Microcredito FSE e PICO FSE PO Campania FSE Asse I Adattabilità Obiettivo specifico c) Obiettivo Operativo c.2, Sostenere lo sviluppo di spin off di impresa 1

2 INDICE ART. 1. RIFERIMENTI NORMATIVI E LEGISLATIVI...3 ART. 2. DEFINIZIONI...4 ART. 3. PREMESSA E FINALITÀ Premessa Finalità...5 ART. 4 SOGGETTI DESTINATARI E SOGGETTI ATTUATORI Destinatari Soggetti attuatori...6 ART. 5 OGGETTO DELL AVVISO...7 ART. 6 SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE L ISTANZA DI PARTECIPAZIONE...8 ART. 7 QUADRO FINANZIARIO DI RIFERIMENTO DELL AVVISO...8 ART. 8 SPESE AMMISSIBILI E RENDICONTAZIONE DEI VOUCHER...9 ART. 9 MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELL ISTANZA DI PARTECIPAZIONE...9 ART. 10 PROCEDURE E CRITERI DI AMMISSIBILITA...10 ART. 11 OBBLIGHI DEI SOGGETTI ATTUATORI...11 ART. 12 PRIVACY E RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO 11. ART.13 - DISPOSIZIONI GENERALI...12 ART. 14 INDICAZIONE DEL FORO COMPETENTE

3 ART. 1 RIFERIMENTI NORMATIVI E LEGISLATIVI La Regione Campania adotta il presente Avviso pubblico in coerenza ed attuazione dei seguenti documenti normativi: il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell'11 luglio 2006; il Regolamento (CE) n. 1828/2006 della Commissione dell'8 dicembre 2006, e ss.mm.ii; il Regolamento (CE) n. 1081/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 05 luglio 2006) e ss.mm.ii; il Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 05 luglio 2006) e ss.mm.ii; il Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014; il Regolamento (CE) n della Commissione del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell Unione europea agli aiuti «de minimis»; la Decisione della Commissione Europea n. C(2007)3329 del 13 luglio 2007 relativa al Quadro Strategico Nazionale (QSN) ; la Decisione della Commissione n del 17 dicembre 2013 che approva la riprogrammazione del POR Campania FSE 2007/2013; il Decreto del Presidente della Repubblica n. 196 del 3 ottobre 2008 " e D.P.R. n.98 del 05 aprile 2012 Regolamento di esecuzione del Reg. (CE), n. 1083/2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), sul Fondo Sociale Europeo (FSE) e sul Fondo di Coesione" e ss.mm.; la Delibera di Giunta Regionale n. 27 del 11 gennaio 2008 con cui è stato approvato il Piano Finanziario per Obiettivo Specifico ed Operativo in ordine al P.O. Campania FSE ; la Delibera di Giunta Regionale n. 935 del 30 maggio 2008 "P.O. Campania FSE Presa d'atto dei criteri di selezione delle operazioni"; il Decreto Dirigenziale n. 665 del 6 novembre 2009 "Approvazione del Vademecum per la valutazione delle operazioni cofinanziate dal FSE"; il Decreto Dirigenziale n. 160 del 29 giugno 2011 di approvazione del "Manuale delle procedure di gestione del P.O.R. Campania FSE "; il Decreto Dirigenziale n. 197 del 30 settembre 2011 con il quale l'adg del P.O.R. FSE ha approvato il "Manuale dei controlli di I livello del P.O. Campania FSE "; la Delibera della Giunta Regionale della Campania n. 733 del 19/11/2011; la Delibera della Giunta Regionale della Campania n. 608 del 20/12/2013; 3

4 Accordi di finanziamento tra Sviluppo Campania SpA e Regione Campania, inerenti la gestione del Fondo Microcredito FSE e del Fondo Piccoli Comuni campani sottoscritti rispettivamente in data (Rep. N.5) 1 e 23/12/2013; Piani Operativi inerenti la gestione del Fondo Microcredito FSE e del Fondo Piccoli Comuni campani - FSE nelle versioni approvate rispettivamente con: - Decreto Dirigenziale n. 621 dell 01/08/2012; - Decreto Dirigenziale n. 666 dell 08/10/2013; - Decreto Dirigenziale n. 221 del 29/05/2014. Direttive di Attuazione inerenti la gestione del Fondo Microcredito FSE e del Fondo Piccoli Comuni campani FSE nelle versioni approvate rispettivamente con: Decreto Dirigenziale n. 621 dell 01/08/2012; Decreto Dirigenziale n. 666 dell 08/10/2013; Decreto Dirigenziale n. 221 del 29/05/2014; Decreto Dirigenziale n.3 del 14/01/2015. ART. 2 DEFINIZIONI Nel presente Avviso pubblico si applicano le seguenti definizioni: Servizi di tutoraggio, sono le azioni connesse agli interventi finanziati nell ambito dei Fondi oggetto del presente Avviso e descritte all art. 5; Avviso, il presente Avviso pubblico; Destinatari, soggetti interessati dalle misure previste dall Avviso, individuati all art. 4.2; Fondi il Fondo Microcredito FSE, e il Fondo Microcredito Piccoli Comuni Campani (PICO) FSE ove non diversamente specificato; Istanza, la domanda di partecipazione al presente Avviso da compilarsi in formato elettronico, sulla base del modello di cui all Allegato I - II, da presentarsi con le modalità di cui all art. 11 dell Avviso; Soggetto attuatore, i soggetti erogatori delle attività di cui al presente Avviso che andranno a costituire la Rete, identificati all art.4.2; Soggetto Gestore dei Fondi, Sviluppo Campania SpA le cui attività sono regolate dai rispettivi Accordi di finanziamento sottoscritti con la Regione Campania secondo quanto previsto dal Regolamento CE 1828/06 art. 43 e segg. 1 Tenuto conto dell'incremento delle risorse disposto dalla DGR n. 302/2013, in data 30/09/2013 è stato sottoscritto l'atto integrativo (Rep. N. 4) all'accordo di finanziamento sottoscritto in data 28/12/

5 ART. 3 PREMESSA E FINALITÀ 3.1 Premessa L'esperienza maturata dalla Regione anche con l attuazione del Fondo Microcredito FSE dimostra come i beneficiari di tali iniziative debbano essere accompagnati nelle attività imprenditoriali poste in essere nelle fasi successive al ricevimento del prestito, allo scopo di tesorizzare l investimento realizzato e rendere lo stesso radicato nel tempo in modo da favorire effettivamente il tessuto economico micro produttivo che caratterizza la nostra regione. Tale considerazione trova conferma nelle politiche della Commissione Europea per sostenere la microimpresa e il microcredito, come descritto anche nel Codice europeo di buona condotta per l erogazione di microcrediti (vs. 1.2 del dicembre 2011), fortemente voluto dalla Commissione Europea quale elemento importante della sua iniziativa 2 di promozione delle buone pratiche nel settore del microcredito, prestando particolare attenzione alla prima sezione del Codice, dedicata alle Relazioni con in Clienti. L importanza dei servizi di affiancamento tecnico-specialistico e tutoraggio a favore dei beneficiari di iniziative di microfinanza, è percepita da tempo e con forza anche dalle più rilevanti Istituzioni rappresentative delle Regioni. Tali obiettivi sono stati individuati dalla DGR n. 608/2013 e trovano espressione nella volontà di costituire la Rete di Servizi e Accompagnamento ai beneficiari dei Fondi (di seguito anche Rete). In particolare, la Rete dovrà essere incentrata su attività di accompagnamento ad effettivo valore aggiunto finalizzate a: A. migliorare la capacità di risposta del sistema imprenditoriale campano operante nei piccoli comuni al sostegno erogato dal Fondo Microcredito FSE e dal "Fondo Microcredito Piccoli Comuni Campani - FSE ; B. favorire la creazione di un network tra i beneficiari dei citati Fondi. La Rete dovrà contribuire a creare un background comune di competenze da condividere, attraverso l interconnessione con gli operatori del mercato già attivi nei settori produttivi di riferimento e finalizzata ad erogare servizi tecnico-specialistici idonei a ottimizzare la fase di post-erogazione dei finanziamenti. La condivisione costante delle esperienze di microcredito, inoltre, può contribuire a migliorare le performance e la sostenibilità dei Fondi stessi, anche in termini di riduzione del default e di incremento tasso di sopravvivenza delle imprese beneficiarie nel medio periodo. 2 Comunicazione Iniziativa europea per lo sviluppo del microcredito a sostegno della crescita e dell occupazione, [COM(2007) 708 definitivo/2 del ]. 5

6 3.2 Finalità Obiettivo principale del presente Avviso, in coerenza con quanto richiamato in premessa, è quello di selezionare i Soggetti attuatori con significativi livelli di competenze ed esperienze per garantire l erogazione dei servizi di accompagnamento e tutoraggio ai beneficiari dei Fondi Microcredito FSE e PICO FSE, ai sensi dell art.3 comma 1 D.lgs. 176/2014 tra cui rientrano: A. servizi di supporto specialistico (legali, fiscali, tributari, ecc.); B. servizi per la promozione della competitività e l imprenditorialità, C. assistenza tecnica per favorire la capacità di adattamento delle imprese alle innovazioni e ai rapidi cambiamenti del mercato. Tali soggetti andranno a costituire la Rete dei servizi e di accompagnamento prevista dalla strategia regionale a sostegno dei beneficiari dei Fondi. Sviluppo Campania SpA si riserva la possibilità di istituire un Comitato di indirizzo strategico per elaborare linee guida condivise sul tutoraggio anche al fine di formulare indicazioni per azioni di miglioramento per la gestione dei Fondi Microcredito in vista della nuova programmazione comunitaria. ART. 4 SOGGETTI DESTINATARI E SOGGETTI ATTUATORI 4.1 Destinatari Destinatari del presente Avviso sono esclusivamente i beneficiari dei Fondi Microcredito FSE e PICO FSE interessati a beneficiare dei servizi di accompagnamento e di tutoraggio che facciano apposita domanda secondo le modalità stabilite dalla Amministrazione regionale e dal Soggetto Gestore dei Fondi in un apposito avviso e che sarà pubblicato sui siti e sul sito Potranno essere destinatari dei servizi di accompagnamento e tutoraggio soltanto i beneficiari dei Fondi in regola con la restituzione delle rate previste. L indicazione del singolo soggetto attuatore, verrà indicata dal beneficiario nella domanda di accesso al servizio. Il beneficiario dovrà selezionare l attuatore esclusivamente nell elenco che sarà pubblicato sul sito e sul sito Le condizioni di fruizione dei servizi e le modalità operative di funzionamento della Rete sono descritte agli artt. 5 e 8 del presente Avviso. 4.2 Soggetti Attuatori Possono partecipare al presente avviso pubblico, al fine di erogare i servizi che ne costituiscono l oggetto, le associazioni, le fondazioni, anche le società senza fini di lucro, quali le imprese sociali ex d.lgs. n. 155 del 2006.Inoltre possono partecipare: 6

7 A. associazioni di categoria; B. liberi professionisti esperti in materia giuridica, fiscale, tributaria, economica e finanziaria e regolarmente iscritti agli ordini o albi professionali di riferimento, in forma singola o associata; a condizione che: per i soggetti di cui al punto A: abbiano come previsione statutaria, ove previsto lo Statuto, l assistenza a favore delle imprese, in particolare rispetto alla fase di start up; abbiano capacità e competenze tecnico-specialistiche con riferimento all attività specifica inerente l oggetto del servizio di consulenza offerto; siano costituite ed in attività da almeno 24 mesi dalla data di pubblicazione sul BURC del presente avviso; abbiano almeno una sede operativa in Campania. per i soggetti di cui al punto B: siamo regolarmente iscritti ai competenti albi/ordini professionali nella Regione Campania da almeno 24 mesi; abbiano capacità e competenze tecnico-specialistiche con riferimento all attività specifica inerente l oggetto del servizio di consulenza offerto; In ogni caso, dovrà essere dimostrata l assenza di rapporti di parentela entro il 3 ed affinità entro il 2 grado con i soci dell impresa beneficiaria dei Fondi. I soggetti attuatori dovranno erogare le attività previste dal presente Avviso a beneficio dei destinatari come definiti al precedente art. 4.1 che facciano richiesta di voucher. I nominativi dei soggetti attuatori selezionati con i rispettivi curricula saranno inseriti in un apposito elenco, pubblicato sul sito internet della Regione dedicato al Fondo Sociale Europeo e sul sito istituzionale della società Sviluppo Campania SpA ART. 5 OGGETTO DELL AVVISO I servizi professionali e di accompagnamento da parte dei soggetti attuatori dovranno rientrare esclusivamente nelle categorie di seguito descritte. A. Business Development Service: servizi il cui obiettivo è quello di affiancare il microimprenditore nello sviluppo o avvio d impresa e di colmare sue eventuali lacune non sostanziali di natura professionale, tecnica o riguardanti la conoscenza generale di aspetti finanziari o economici. In particolare in relazione a: interventi sulla capacità e sulle competenze imprenditoriali e tecniche; 7

8 sostenibilità dell idea imprenditoriale e del business plan di massima; produttività, redditività, competitività dell impresa sui diversi mercati, anche internazionali. B. Tutoring: consiste in un insieme di servizi di affiancamento tesi ad aiutare il beneficiario nel superamento di criticità soggettive di carattere non finanziario, che potrebbero avere un impatto negativo sulla capacità di rimborso (nel caso del credito) o sulla percezione della propria capacità economica. Con riferimento a tali servizi, inoltre, è possibile definire due categorie di intervento: servizi strategici, il cui obiettivo è aiutare l imprenditore a sviluppare una programmazione di medio- lungo periodo in ambito finanziario, gestionale, di marketing. servizi operativi che rientrano più nel supporto quotidiano dell attività di impresa, anche rispetto a problematiche giuridiche, tributarie, fiscali ecc. Il voucher non potrà eccedere l importo di euro per singolo destinatario, di cui: per la summenzionata categoria di servizi A, l ammontare massimo dei contributi per singolo soggetto ammonta a Euro 1.000, a fronte di un percorso minimo di 8 giornate; per la categoria B, l ammontare massimo dei contributi per singolo soggetto ammonta a Euro euro, a fronte di un percorso minimo di tutoring di 12 giornate. Nella tabella che segue, si riepiloga l entità massima del voucher e le gg/u previste per la tipologia dei servizi che possono essere erogati ai soggetti beneficiari dei Fondi. Categoria servizio Importo massimo voucher ( ) GG/u minime A BUSINESS DEVELOPMENT SERVICE B TUTORING Totale Ogni soggetto attuatore potrà prestare i servizi di cui alle precedenti lettere A e B, anche congiuntamente ad un numero massimo di destinatari: per le associazioni di categoria il numero massimo di destinatari è pari a 25 soggetti; per i liberi professionisti è pari a 5 soggetti. Per i liberi professionisti esercenti l attività in forma associata il numero massimo di destinatari si computa per singolo associato. Qualora il numero di giornate erogate sia inferiore a quelle inizialmente preventivate si procederà a riparametrare l importo del voucher. 8

9 ART. 6 SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE L ISTANZA DI PARTECIPAZIONE Possono presentare la propria candidatura al presente Avviso gli operatori economici di cui al precedente art. 4.2, in forma singola o in raggruppamento, i quali abbiano maturato un esperienza significativa, negli ultimi due anni, rappresentata da attività analoghe a quelle oggetto del presente Avviso. Per analoghe si intendono attività di consulenza o assistenza alle imprese di natura tecnica (con particolare riguardo al supporto alla predisposizione di business plan e Piani di investimento), giuridica o amministrativa; dalle esperienze maturate, inoltre, deve rilevarsi l effettiva conoscenza del contesto della micro-finanza e delle microimprese. Tali attività ed esperienze maturate dovranno essere dettagliate (per tipologia committente privato o pubblico, durata e dimensionamento degli incarichi) negli allegati III e IV. ART. 7 QUADRO FINANZIARIO DI RIFERIMENTO DELL AVVISO I servizi in cui si sostanzia la Rete di servizi e accompagnamento di cui al presente Avviso, sono finanziati nell ambito del P.O.R. Campania FSE , a valere sull'obiettivo operativo c.2. La dotazione finanziaria, in coerenza con quanto previsto dalla DGR n. 608/2013, è di ART. 8 SPESE AMMISSIBILI E RENDICONTAZIONE DEI VOUCHER I contributi saranno erogati ai soggetti destinatari come individuati al precedente art. 4.1 sotto forma di voucher a copertura delle spese connesse al percorso di accompagnamento e tutoraggio. Tali contributi ricadono negli aiuti di Stato di importanza minore di cui al Reg. UE 1407/2013 de minimis. I soggetti destinatari del voucher dovranno presentare istanza di erogazione del servizio, individuando il soggetto Attuatore tra i nominativi presenti nell elenco di cui all art L Amministrazione stipulerà i contratti con i soggetti attuatori ed erogherà i contributi previa presentazione delle fatture e di una relazione sintetica redatta dal soggetto attuatore e controfirmata dal destinatario del voucher indicante le attività effettivamente erogate e il numero di giornate svolte. Verrà creata una piattaforma informatica alla quale potranno accedere i destinatari e i soggetti attuatori. La piattaforma fornirà strumenti finalizzati a favorire la gestione dei servizi da erogare nonché il conseguente monitoraggio delle attività espletate. Si rammenta che, in conformità a quanto stabilito dall art. 11 comma 2 del Reg. (CE) n. 1081/2006, non saranno ritenute ammissibili le seguenti spese: a) l'imposta sul valore aggiunto (IVA) ove recuperabile; b) gli interessi passivi. 9

10 ART. 9 MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELL ISTANZA DI PARTECIPAZIONE Tutte le istanze di partecipazione devono essere presentate utilizzando gli appositi allegati, scaricabili dai siti e La documentazione da presentare è la seguente: allegato I: istanza di partecipazione in forma singola; allegato II: istanza di partecipazione in forma associata; allegato III: curriculum in formato europeo per il professionista singolo e per le associazioni tra i professionisti occorre allegare i singoli curriculum; per le associazioni di categoria presentazione dell associazione con allegati i curriculum dei professionisti che saranno impegnati. Occorre allegare, a pena di esclusione, un valido documento di riconoscimento. allegato IV: dotazioni informatiche hardware e software. La documentazione deve pervenire in plico chiuso sul cui frontespizio deve essere posta la dicitura: Avviso per la costituzione della Rete dei servizi e di accompagnamento : selezione di soggetti idonei a realizzare attività di assistenza tecnica e tutoraggio ai beneficiari dei Fondi Microcredito FSE e PICO FSE nonché l indicazione del soggetto proponente o rappresentante legale, il recapito postale, telefonico e fax cui dovranno essere rivolte le comunicazioni. I plichi dovranno pervenire presso Sviluppo Campania S.p.A. Area ASI Marcianise Sud Marcianise (CE) a partire dal giorno 16/03/2015 e non oltre le ore del giorno 07/04/2015. Le modalità di presentazione dei plichi sono: raccomandata A/R; posta celere, consegna a mano (ore dal lunedì al venerdì); inoltre gli stessi potranno essere inviati a mezzo PEC, di cui è titolare il soggetto proponente, al seguente indirizzo di posta elettronica: In ogni caso fa fede la data e l orario di ricezione. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, per cui Sviluppo Campania e l Amministrazione regionale non assumeranno alcuna responsabilità qualora il plico medesimo non venga recapitato in tempo utile. 10

11 ART. 10 PROCEDURE E CRITERI DI AMMISSIBILITA Per l'espletamento delle attività di valutazione, sarà nominata da Sviluppo Campania S.p.A., un apposito Gruppo di Lavoro. Il Gruppo di Lavoro procederà ad esaminare la documentazione contenuta nei plichi e a verificare la sussistenza dei requisiti richiesti. Saranno considerati motivi di esclusione: la presentazione di plichi pervenuti oltre il termine di scadenza previsto dall Avviso; l assenza della dicitura sul frontespizio del plico e/o del soggetto proponente, che determini la non identificabilità dell oggetto e/o l anonimato; la mancata chiusura del plico; la mancanza del documento di riconoscimento; l assenza di uno degli allegati richiesti;; la mancata sottoscrizione in originale della documentazione. Il Gruppo di Lavoro, procederà all esame della documentazione prodotta e le esperienze e le caratteristiche del soggetto proponente saranno verificate in base ad un criterio di assenza/presenza del requisito, dove lo 0 indica l assenza del requisito. In ogni caso non saranno costituite graduatorie. CRITERIO DETTAGLIO PUNTEGGIO ESPERIENZA DEL SOGGETTO PROPONENTE MODALITA ORGANIZZATIVE E RISORSE UMANE 1. Analogia delle esperienze maturate dal candidato soggetto attuatore con le attività di cui al precedente art. 5 del presente Avviso pubblico. 2. Evidenza delle esperienze in ambito microfinanza e microimprese. 3. Presenza di risorse strumentali e logistiche in relazione agli obiettivi e ai destinatari dell avviso. TOTALE 100 Saranno ammessi nell elenco i soggetti con almeno 75 punti, di cui 50 riferiti al criterio 1. L elenco sarà redatto in forma alfabetica e sarà pubblicato sul sito internet della Regione dedicato al Fondo Sociale Europeo e sul sito istituzionale della società Sviluppo Campania SpA (www.sviluppocampania.it) ART. 11 OBBLIGHI DEI SOGGETTI ATTUATORI I soggetti attuatori sono tenuti a rendere pubblica l adesione alla Rete di servizi e accompagnamento per i beneficiari dei Fondi costituita ai sensi del presente Avviso e a favorire il matching con i soggetti beneficiari dei Fondi al fine di consentire l operatività della Rete stessa. 11

12 Essi inoltre dovranno rendersi disponibili ad eventuali controlli e a fornire le informazioni ordinarie e straordinarie richieste da Sviluppo Campania S.p.A. e/o dall Amministrazione Regionale, anche al fine di monitorare l attuazione dei Fondi Microcredito FSE e PICO FSE. ART. 12 PRIVACY E RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO I dati forniti dai richiedenti all Amministrazione Regionale e al Soggetto Gestore saranno oggetto di trattamento esclusivamente per le finalità del presente Avviso e per scopi istituzionali. La pubblicazione dei dati e delle informazioni avverrà nel rispetto del D.Lgs. 33/2013. Il trattamento dei dati in questione è presupposto indispensabile per la partecipazione al presente Avviso e per tutte le conseguenti attività. I dati saranno trattati dalla Regione Campania e dal Soggetto Gestore per il perseguimento delle sopraindicate finalità in modo lecito e secondo correttezza, nel rispetto del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali, anche con l ausilio di mezzi elettronici e comunque automatizzati. Qualora la Regione debba avvalersi di altri soggetti per l espletamento delle operazioni relative al trattamento, l attività di tali soggetti sarà in ogni caso conforme alle disposizioni di legge vigenti. Per le predette finalità e al fine di monitorare e verificare il raggiungimento degli obiettivi previsti dal PO FSE e per la realizzazione di analisi e ricerche a fini statistici da parte dell Amministrazione regionale, del Governo Nazionale o da enti da questi individuati, la Regione Campania e il Soggetto Gestore si riservano di comunicare e trasferire i dati personali, che sono oggetto di tutela ai sensi del D.Lgs. n. 196 del 30/06/2003, ai soggetti autorizzati, che li gestiranno quali responsabili del trattamento, esclusivamente per le finalità medesime. I soggetti proponenti autorizzano espressamente e sin d ora la Società Sviluppo Campania S.p.A. e la Regione Campania (ove occorra) alla pubblicazione dei dati dei soggetti medesimi quali soggetti richiedenti e/o soggetti ammessi al finanziamento richiesto. Titolare del trattamento dei dati è Sviluppo Campania S.p.A. Il Responsabile del procedimento è l Amministratore Delegato dr. Alessandro Gargani. Per esercitare i diritti di accesso, rettifica, opposizione al trattamento e gli altri diritti di cui all art. 7 del D.Lgs 196/2003 (Testo Unico Codice Privacy) ci si potrà rivolgere a: Sviluppo Campania S.p.A., Area ASI Marcianise Sud Marcianise (CE); PEC.: Ai beneficiari sono riconosciuti i diritti di cui all art. 7 del citato D. Lgs. N. 196/2003, in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, 12

13 erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi inoltrando la richiesta a Sviluppo Campania S.p.A., Area ASI Marcianise Sud Marcianise (CE); PEC: ART DISPOSIZIONI GENERALI Tutti gli interventi dovranno essere realizzati nel rispetto della normativa vigente ed in particolare secondo quanto previsto dalla normativa in materia ambientale, dalla normativa in materia di contabilità generale dello Stato e dalla Normativa della Comunità Europe ed in materia di tracciabilità finanziaria ai sensi della L. 136/2010. Restano ferme le responsabilità civili, penali, amministrative e contabili dei soggetti destinatari dell avviso. Per ulteriori informazioni sull Avviso è possibile rivolgersi a: Sviluppo Campania S.p.A. Incubatore di Marcianise (CE) Via Area Asi Marcianise Sud Tel. 0823/ fax 0823/ PEC: Le richieste di informazioni e/o chiarimenti relativi al presente avviso potranno essere indirizzate al recapito di posta elettronica certificata di cui sopra. I quesiti e le relative risposte saranno inoltre pubblicate in forma anonima sul sito di Sviluppo Campania nella sezione FAQ dedicata al presente avviso.. ART.14 INDICAZIONE DEL FORO COMPETENTE Per tutte le controversie che si dovessero verificare in relazione all Avviso, il foro competente è quello di Napoli. NAPOLI, 04/03/2015 L AMMINISTRATORE DELEGATO Dr. Alessandro Gargani 13

14 (ALLEGATO I) Istanza di partecipazione in forma singola Spett.le Sviluppo Campania S.p.A. Area ASI Marcianise Sud Località Tavernette Marcianise (CE) Il/La sottoscritto/a..nato/a a. il e residente nel Comune di.. in via cap.. Prov.. Tel..., fax., PEC... CHIEDE di essere inserito nell elenco per la costituzione della Rete dei servizi e di accompagnamento : selezione di soggetti idonei a realizzare attività di assistenza tecnica e tutoraggio ai beneficiari dei Fondi Microcredito FSE e PICO FSE Dichiara 1. di essere cittadino italiano; 2. di non avere carichi pendenti e di non aver riportato condanne penali; 3. di non essere incorso nella destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento da precedente impiego o incarico presso una pubblica amministrazione; 4. di essere in possesso del diploma di laurea in materie economiche e/o giuridiche; 5. di essere iscritto i all Ordine professionale di competenza nella Regione Campania da almeno 24 mesi con numero.; 6. di allegare il curriculum professionale in formato europeo composto da n. pagine; 7. di allegare descrizioni dotazioni informatiche hardware e software (allegato IV in forma libera). Allega alla presente: Curriculum vitae in formato europeo datato e firmato e corredato di specifica dichiarazione resa ai sensi dall'art. 76 del DPR 445/2000 s.m.i. ed attestante la veridicità ed autenticità dei dati e delle notizie riportate nel curriculum. Allegato IV in forma libera Inoltre il sottoscritto, consapevole delle sanzioni penali previste dal D.P.R. 28/12/2000 n 445, nel caso di mandaci dichiarazioni, falsità negli atti, uso od esibizioni di atti falsi o contenenti dati non rispondenti a verità, dichiara sotto la propria personale responsabilità che quanto riportato nella domanda e nell allegato curriculum risponde a verità.

15 Fotocopia del documento d Identità in corso di validità, n rilasciato da.il, ai sensi dell art.38, DPR 445/2000 s.m.i. Luogo, data Firma leggibile Consenso dell'interessato al trattamento di dati personali Il/La sottoscritto/a.nato/a a. il.. residente in via.... dichiara di aver ricevuto l'informativa, di cui il presente modello costituisce Allegato, ai sensi dell'art. 13 del D. lgs. 196/2003 e s.m.i. ed acconsente al trattamento da parte della Sviluppo Campania. Firma

16 (ALLEGATO II) Istanza di partecipazione in forma associata Spett.le Sviluppo Campania S.p.A. Area ASI Marcianise Sud Località Tavernette Marcianise (CE) Il/La sottoscritto/a..nato/a.. il... e residente nel Comune di... in via...cap.. Prov... Tel... Fax.., PEC... in qualità di rappresentante della associazione di categoria denominata con sede operativa in via.cap Prov.. Tel..fax., PEC CHIEDE di inserire l associazione su citata nell elenco per la costituzione della Rete dei servizi e di accompagnamento : selezione di soggetti idonei a realizzare attività di assistenza tecnica e tutoraggio ai beneficiari dei Fondi Microcredito FSE e PICO FSE DICHIARA CHE 1. l associazione è costituita da almeno 24 mesi dalla data di presentazione del presente avviso; 2. l associazione ha maturato esperienze nell attività specifica inerente l oggetto del servizio di consulenza offerto; 3. l associazione non è incorsa nella destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento da precedente impiego o incarico presso una pubblica amministrazione. Allega alla presente: Curriculum vitae in formato europeo dei singoli professionisti impegnati e firmato e corredato di specifica dichiarazione resa ai sensi dall'art. 76 del DPR 445/2000 s.m.i. ed attestante la veridicità ed autenticità dei dati e delle notizie riportate nel curriculum. Allegato IV in forma libera condotazioni informatiche hardware e software. Statuto dell Associazione.

17 Inoltre il sottoscritto, consapevole delle sanzioni penali previste dal D.P.R. 28/12/2000 n 445, nel caso di mandaci dichiarazioni, falsità negli atti, uso od esibizioni di atti falsi o contenenti dati non rispondenti a verità, dichiara sotto la propria personale responsabilità che quanto riportato nella domanda e nell allegato curriculum risponde a verità. Fotocopia del documento d Identità in corso di validità, n rilasciato da.il, ai sensi dell art.38, DPR 445/2000 s.m.i. Luogo, data Firma leggibile Consenso dell'interessato al trattamento di dati personali Il/La sottoscritto/a.nato/a a. il.. residente in via.... dichiara di aver ricevuto l'informativa, di cui il presente modello costituisce Allegato, ai sensi dell'art. 13 del D. lgs. 196/2003 e s.m.i. ed acconsente al trattamento da parte della Sviluppo Campania. Luogo, data Firma leggibile

20/03/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 23

20/03/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 23 AVVISO PUBBLICO Avviso pubblico di selezione di n. 5 esperti per il conferimento di incarico di componente della Commissione di Valutazione del Fondo per prestiti partecipativi alle Start-up L Agenzia

Dettagli

DOMANDA DI ACCESSO ALLE AGEVOLAZIONI DATI IDENTIFICATIVI DELL IMPRESA

DOMANDA DI ACCESSO ALLE AGEVOLAZIONI DATI IDENTIFICATIVI DELL IMPRESA P.O. FESR Campania 2007-2013 OBIETTIVO OPERATIVO 2.4 CREDITO E FINANZA INNOVATIVA - MIGLIORARE LA CAPACITÀ DI ACCESSO E ALLA FINANZA PER L IMPRESA PER GLI OPERATORI ECONOMICI PRESENTI SUL TERRITORIO REGIONALE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L AGGIORNAMENTO DELLA LONG LIST DI CONSULENTI ED ESPERTI PER ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO

AVVISO PUBBLICO PER L AGGIORNAMENTO DELLA LONG LIST DI CONSULENTI ED ESPERTI PER ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO AVVISO PUBBLICO PER L AGGIORNAMENTO DELLA LONG LIST DI CONSULENTI ED ESPERTI PER ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO 1. OGGETTO La Imera Sviluppo 2010 SCARL, con sede legale in Termini Imerese (PA),

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DI N.1 CAPO PANEL. Art. 1 OGGETTO DELL AVVISO

AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DI N.1 CAPO PANEL. Art. 1 OGGETTO DELL AVVISO AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DI N.1 CAPO PANEL Art. 1 OGGETTO DELL AVVISO E indetto un avviso pubblico per la nomina di un CAPO PANEL a cui affidare il coordinamento delle attività del comitato di assaggio

Dettagli

DALL IDEA ALL IMPRESA

DALL IDEA ALL IMPRESA Premessa DALL IDEA ALL IMPRESA Bando Incubatore d impresa 2015 rivolto ad aspiranti imprenditori e imprese start up per la fruizione dei servizi dell Incubatore certificato di ComoNExT scpa Ministero dello

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI AGNONE (IS)

COMUNE DI AGNONE (IS) UNIONE EUROPEA COMUNE DI AGNONE (IS) AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N 5 BORSE LAVORO PER SVILUPPARE PERCORSI DI INTEGRAZIONE E MIGLIORARE IL REINSERIMENTO LAVORATIVO DI SOGGETTI SVANTAGGIATI POR

Dettagli

CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE PROGETTO ASFODELO. Programma Operativo Regionale FSE 2007-2013 Asse IV Capitale Umano Linea di attività i.3.

CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE PROGETTO ASFODELO. Programma Operativo Regionale FSE 2007-2013 Asse IV Capitale Umano Linea di attività i.3. PROGETTO ASFODELO Programma Operativo Regionale FSE 2007-2013 Asse IV Capitale Umano Linea di attività i.3.2 Avviso pubblico per manifestazioni di interesse a partecipare al percorso di rafforzamento delle

Dettagli

DOMANDA DI ACCESSO ALLE AGEVOLAZIONI

DOMANDA DI ACCESSO ALLE AGEVOLAZIONI P.O. FESR Campania 2007-2013 OBIETTIVO OPERATIVO 2.4 CREDITO E FINANZA INNOVATIVA - MIGLIORARE LA CAPACITÀ DI ACCESSO E ALLA FINANZA PER L IMPRESA PER GLI OPERATORI ECONOMICI PRESENTI SUL TERRITORIO REGIONALE

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA. Art. 1 (Oggetto della procedura di mobilità)

AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA. Art. 1 (Oggetto della procedura di mobilità) AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA Art. 1 (Oggetto della procedura di mobilità) E' indetta, ai sensi dell'articolo 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i., una procedura di mobilità

Dettagli

Modulo di domanda per l attribuzione di un voucher per certificazione QR-Code Campania. Dati identificativi dell impresa

Modulo di domanda per l attribuzione di un voucher per certificazione QR-Code Campania. Dati identificativi dell impresa PAC III DGR 497/2013 Terra dei fuochi Misure anticicliche a salvaguardia dell occupazione azioni a supporto delle imprese agricole ed agroalimentari MISURA B1 CERTIFICAZIONE QR CODE CAMPANIA PROTOCOLLO

Dettagli

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero Bando Start Intep PER LA SELEZIONE DI IDEE IMPRENDITORIALI PER LA FRUIZIONE DI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA FINALIZZATI ALLA COSTITUZIONE DI IMPRESE START UP Premessa La presente procedura viene bandita

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Reindustrializzazione del Sito Produttivo Inattivo ex Lucania Metalli srl Comune di Melfi (PZ) ALLEGATO A REGIONE BASILICATA

AVVISO PUBBLICO. Reindustrializzazione del Sito Produttivo Inattivo ex Lucania Metalli srl Comune di Melfi (PZ) ALLEGATO A REGIONE BASILICATA REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO ATTIVITÀ PRODUTTIVE, POLITICHE DELL IMPRESA, INNOVAZIONE TECNOLOGICA ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO Reindustrializzazione del Sito Produttivo Inattivo ex Lucania Metalli srl

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL 27 GENNAIO 2014 OGGETTO L Istituto Autonomo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA DESIGNAZIONE DI UNA TERNA DI CANDIDATI PER LA NOMINA DEL PRESIDENTE DELL AUTORITA PORTUALE DI CIVITAVECCHIA

AVVISO PUBBLICO PER LA DESIGNAZIONE DI UNA TERNA DI CANDIDATI PER LA NOMINA DEL PRESIDENTE DELL AUTORITA PORTUALE DI CIVITAVECCHIA AVVISO PUBBLICO PER LA DESIGNAZIONE DI UNA TERNA DI CANDIDATI PER LA NOMINA DEL PRESIDENTE DELL AUTORITA PORTUALE DI CIVITAVECCHIA RIAPERTURA DEI TERMINI LA CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE VISTI -

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Sede Legale Piazza Carlo Forlanini, 1 00151 Roma P.IVA 04733051009

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Sede Legale Piazza Carlo Forlanini, 1 00151 Roma P.IVA 04733051009 Roma, 10/09/2013 (Pubblicazione: Il presente AVVISO viene pubblicato sul sito internet dell Azienda Ospedaliera S. Camillo Forlanini, news www.scamilloforlanini.rm.it dal 10/09/2013 e fino al 24/09/2013

Dettagli

REGIONE DEL VENETO A.R.P.A.V. AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E PROTEZIONE AMBIENTALE DEL VENETO

REGIONE DEL VENETO A.R.P.A.V. AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E PROTEZIONE AMBIENTALE DEL VENETO REGIONE DEL VENETO A.R.P.A.V. AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E PROTEZIONE AMBIENTALE DEL VENETO AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI DOCENTI AI QUALI CONFERIRE INCARICHI DI DOCENZA NELL

Dettagli

INDICE. il Bando per l'affidamento di un incarico al personale esterno all'istituzione scolastica per l'attuazione del progetto: GIOCHI MATEMATICI.

INDICE. il Bando per l'affidamento di un incarico al personale esterno all'istituzione scolastica per l'attuazione del progetto: GIOCHI MATEMATICI. ISTITUTO COMPRENSIVO di SCUOLA dell INFANZIA, PRIMARIA e SECONDARIA di I GRADO Via Roma 98061 BROLO (ME) C. F. 94007200838 C.M. MEIC83900A Fax 0941/562689, Tel. 0941/561503 e-mail: MEIC83900A@istruzione.it

Dettagli

Azienda Speciale di Formazione Scuola Paolo Borsa

Azienda Speciale di Formazione Scuola Paolo Borsa AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA FORMAZIONE E/O L AGGIORNAMENTO DELL ALBO COLLABORATORI (istituito con determinazioni dirigenziali n. 12/2014 e n. 13/2014) Per titoli ed esperienze lavorative, per la

Dettagli

Servizio Affari Generali e Promozione dello Sviluppo Industriale

Servizio Affari Generali e Promozione dello Sviluppo Industriale Servizio Affari Generali e Promozione dello Sviluppo Industriale AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI CANDIDATI CUI AFFIDARE INCARICHI DI COLLABORAZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI

Dettagli

AREA VII - SVILUPPO LOCALE

AREA VII - SVILUPPO LOCALE AREA VII - SVILUPPO LOCALE AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA LONG LIST DI ESPERTI IN PROGETTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI COMUNITARI, A VALERE SUL PROGRAMMA DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE INTERREG

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA TELEMATICA PROGETTI DI COMPLETAMENTO DI FILIERA

MODELLO DI DOMANDA TELEMATICA PROGETTI DI COMPLETAMENTO DI FILIERA ALLEGATO B2 MODELLO DI DOMANDA TELEMATICA PROGETTI DI COMPLETAMENTO DI FILIERA PROCEDURA VALUTATIVA A SPORTELLO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI PER LO SVILUPPO E QUALIFICAZIONE DELLA FILIERA TURISTICA

Dettagli

Finmolise SpA AVVISO. In particolare, alcuni di questi compiti richiedono una competenza professionale specifica in materia di diritto comunitario.

Finmolise SpA AVVISO. In particolare, alcuni di questi compiti richiedono una competenza professionale specifica in materia di diritto comunitario. Finmolise SpA AVVISO Affidamento di un incarico di consulenza giuridica per l attuazione degli interventi previsti dal Fondo unico anticrisi Annualità 2015, ex DGR n. 813/2009 e ss.mm.ii. Art. 1 Premesse

Dettagli

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI LR 37/98 ART. 19 INIZIATIVE PER LO SVILUPPO E L OCCUPAZIONE ANNUALITA 2006 OGGETTO CONCESSIONE CONTRIBUTI, NELLA FORMA DEL DE MINIMIS, PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO La Società Trasporti Provinciale S.p.A. Bari (STP Bari SpA), in applicazione del proprio regolamento del 22/10/2008 per le

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UNA SHORT LIST DI PROFESSIONALITA'

AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UNA SHORT LIST DI PROFESSIONALITA' AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UNA SHORT LIST DI PROFESSIONALITA' 1. OGGETTO DELL AVVISO Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 10/03/2014, è indetto Avviso Pubblico per l istituzione,

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

COMUNE DI ANDRANO Provincia di Lecce Via Michelangelo, 25

COMUNE DI ANDRANO Provincia di Lecce Via Michelangelo, 25 COMUNE DI ANDRANO Provincia di Lecce Via Michelangelo, 25 AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI SHORT LIST DI PROFESSIONISTI IN FORMA SINGOLA ED ASSOCIATA ED A SOCIETA DI ESPERTI A SUPPORTO DELL IMPLEMENTAZIONI

Dettagli

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP luglio 2013 1 1. PREMESSA Il Consorzio UNI.T.I. ha come obiettivo la realizzazione di un programma dell Università degli Studi di Genova per il supporto

Dettagli

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO 1. FINALITA La Camera di Commercio di Catanzaro - per il tramite della sua Azienda Speciale

Dettagli

CITTA DI TORINO DIVISIONE LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E SVILUPPO ECONOMICO SETTORE FONDI STRUTTURALI E SVILUPPO ECONOMICO

CITTA DI TORINO DIVISIONE LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E SVILUPPO ECONOMICO SETTORE FONDI STRUTTURALI E SVILUPPO ECONOMICO CITTA DI TORINO DIVISIONE LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E SVILUPPO ECONOMICO SETTORE FONDI STRUTTURALI E SVILUPPO ECONOMICO PROGRAMMA ACCEDO PROGETTO FACILITO DINA AVVISO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

ASSESSORADU DE S IGIENE E SANIDADE E DE S ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE

ASSESSORADU DE S IGIENE E SANIDADE E DE S ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE Allegato alla Determinazione n. 538/18555 del 17.12.2013 Piano straordinario per lo sviluppo dei servizi socio-educativi per la prima infanzia Finanziamenti ai nidi e micronidi privati, già esistenti e

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI VOUCHER A FAVORE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO PER INTERVENTI DI FORMAZIONE ANNO

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI VOUCHER A FAVORE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO PER INTERVENTI DI FORMAZIONE ANNO pri BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI VOUCHER A FAVORE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO PER INTERVENTI DI FORMAZIONE ANNO 2013 1. Oggetto della procedura di assegnazione di finanziamenti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA DESIGNAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE DELLA SOCIETA CAPITALE LAVORO S.P.A. LA CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE

AVVISO PUBBLICO PER LA DESIGNAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE DELLA SOCIETA CAPITALE LAVORO S.P.A. LA CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE AVVISO PUBBLICO PER LA DESIGNAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE DELLA SOCIETA CAPITALE LAVORO S.P.A. LA CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE VISTI - l art. 50, comma 8, del D.Lgs. 267/2000 Testo Unico delle

Dettagli

Bando Attività di Vicinato

Bando Attività di Vicinato COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Servizio Attività Produttive, Commercio e Turismo ALLEGATO B alla Delibera di Giunta Comunale P.G. 87807/06 BANDO ATTUATIVO DI CONCESSIONE CONTRIBUTI ANNO

Dettagli

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO UFFICIO TECNICO

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO UFFICIO TECNICO Allegato A) alla Determinazione n. 166 del 07/07/2015 Prot. 20150005696 UTC/MC/mc li 09 luglio 2015 AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI COMPONENTI DELLA COMMISSIONE PER IL PAESAGGIO AI SENSI DELL ART.81

Dettagli

Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO

Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO PROVINCIA DI FROSINONE Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DI ASPIRANTI PRESIDENTI DI COMMISSIONE D ESAME PER I CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

COMUNE DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO)

COMUNE DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO) COMUNE DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO) BANDO PER LA SELEZIONE DI N. 12 VOLONTARI DA IMPIEGARE NEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE, denominato Insieme per fare, DA REALIZZARE NEL COMUNE DI

Dettagli

Il SEGRETARIO GENERALE

Il SEGRETARIO GENERALE Bologna, 1 Marzo 2013 Prot. n. 35/13 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO AVENTE AD OGGETTO LA DEFINIZIONE DI UNA PROPOSTA DI LINEE GUIDA PER L ADEGUAMENTO ALLE REGOLE DI CONTABILITA

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Dipartimento Attività Produttive, Politiche dell Impresa, Innovazione Tecnologica AVVISO PUBBLICO. Anno 2009

REGIONE BASILICATA. Dipartimento Attività Produttive, Politiche dell Impresa, Innovazione Tecnologica AVVISO PUBBLICO. Anno 2009 REGIONE BASILICATA Dipartimento Attività Produttive, Politiche dell Impresa, Innovazione Tecnologica AVVISO PUBBLICO Anno 2009 CONTRIBUTO REGIONALE PER LA RIDUZIONE DEL COSTO DELL ENERGIA PER LE FAMIGLIE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO INDAGINE DI MERCATO PER L AFFIDAMENTO TEMPORANEO DELL INCARICO DI ASSISTENTE IN AFFIANCAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI AZIENDALI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA

Dettagli

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera Vista la determinazione dirigenziale n. 381 del 14/10/2014; visto l art.7 comma 6 del D.Lgs.165/01; visto il regolamento aziendale per il conferimento

Dettagli

Piano Giovani 2011/2013 Misura N. 7. Avviso di selezione pubblica per l individuazione di imprenditori o titolari di partita iva giovani (mentees)

Piano Giovani 2011/2013 Misura N. 7. Avviso di selezione pubblica per l individuazione di imprenditori o titolari di partita iva giovani (mentees) REGIONE PIEMONTE BU45 08/11/2012 Comunicato della Direzione Istruzione, formazione professionale e lavoro Piano Giovani 2011/2013 Misura N. 7. Avviso di selezione pubblica per l individuazione di imprenditori

Dettagli

DALL IDEA ALL IMPRESA

DALL IDEA ALL IMPRESA DALL IDEA ALL IMPRESA Bando Incubatore d impresa 2012 rivolto ad aspiranti imprenditori e imprese start up per la fruizione dei servizi dell Incubatore d impresa di ComoNExT Premessa Per l anno 2012, la

Dettagli

AVVISO. REGIONE CAMPANIA ART. 6 LEGGE REGIONALE n. 12/2007 INCENTIVI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE

AVVISO. REGIONE CAMPANIA ART. 6 LEGGE REGIONALE n. 12/2007 INCENTIVI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE Decreto Dirigenziale n. 181 del 14 aprile 2008 Area Generale di Coordinamento: Sviluppo Economico n. 12 - L.R. n. 12 del 28.11.2007 - Art. 6 - Incentivi per il Consolidamento delle Passivita' a Breve -

Dettagli

AVVISO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE PER L ELABORAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE DELL AZIENDA

AVVISO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE PER L ELABORAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE DELL AZIENDA AVVISO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE PER L ELABORAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE DELL AZIENDA Il presente avviso è volto alla raccolta delle proposte di candidatura

Dettagli

IL PRESIDENTE. RENDE NOTO Art. 1 Oggetto

IL PRESIDENTE. RENDE NOTO Art. 1 Oggetto Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per un incarico di prestazione d opera in qualità di Tutor nell ambito del Master di I livello in Gestione dello sviluppo locale nei parchi e nelle aree naturali

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA SCHEMA DI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO COMUNALE DI PROFESSIONISTI E SOCIETA DI PROGETTAZIONE EUROPEA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA SCHEMA DI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO COMUNALE DI PROFESSIONISTI E SOCIETA DI PROGETTAZIONE EUROPEA COMUNE DI CIVITAVECCHIA SCHEMA DI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO COMUNALE DI PROFESSIONISTI E SOCIETA DI PROGETTAZIONE EUROPEA IL DIRIGENTE DEI SERVIZI FINANZIARI ai sensi e per gli effetti

Dettagli

Art. 1 ALBO DEI SOGGETTI ACCREDITATI

Art. 1 ALBO DEI SOGGETTI ACCREDITATI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI INDIVIDUALI DI COLLABORAZIONE E CONSULENZA (Adottato con delibera n. 12 del C.d.A. del 22.03.2007 successivamente modificato con delibera n. 4 del C.d.A.

Dettagli

RENDE NOTO QUANTO SEGUE:

RENDE NOTO QUANTO SEGUE: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO PROFESSIONALE PER ATTIVITÀ DI CONSULENZA FISCALE, TRIBUTARIA E CONTABILE DELLA SOCIETÀ CIR33 SERVIZI S.R.L. Premessa La CIR33

Dettagli

AVVISO PUBBLICO a.f.2014/15

AVVISO PUBBLICO a.f.2014/15 AVVISO PUBBLICO a.f.2014/15 ISCRIZIONE - CONFERIMENTO DATI CURRICULARI E MANIFESTAZIONE D INTERESSE A COLLABORARE CON L AZIENDA SPECIALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA - FORMAZIONE MANTOVA - FOR.MA - Domanda

Dettagli

AVVISO SERVIZIO PROGETTI

AVVISO SERVIZIO PROGETTI Settore Assistenza e Segreteria Organi Istituzionali, Affari Generali, Politiche Sociali e per la Famiglia, Politiche per la Casa, Politiche del Lavoro, Volontariato, Pari Opportunità, Risorse Umane, Euro

Dettagli

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI POSTI DI ESECUTORE SCOLASTICO SPECIALIZZATO CON FUNZIONI DI CUOCO - CATEGORIA B1 A PART-TIME E A TEMPO INDETERMINATO AI SENSI DELL ART. 30 DEL

Dettagli

Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO. Via Pessina, 6-22100 Como

Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO. Via Pessina, 6-22100 Como Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO Via Pessina, 6-22100 Como In attuazione della deliberazione del Direttore Generale n. del è indetto CONCORSO PUBBLICO, per titoli ed esami,

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE

AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE IL DIRIGENTE DEL SETTORE ATTIVITÀ DI CONTROLLO PARTECIPAZIONI SOCIETARIE SISTEMA INFORMATIVO PREMESSO che la Provincia di Imperia intende

Dettagli

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA,

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA, BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 UNITA DI PERSONALE DI AREA C POSIZIONE ECONOMICA C1- A TEMPO PART-TIME E INDETERMINATO In esecuzione della delibera del Consiglio

Dettagli

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera Vista la determinazione dirigenziale n. 289 del 29/08/2013 ; visto l art.7 comma 6 del D.Lgs.165/01; visto il regolamento aziendale per il conferimento

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE DI IDEE INNOVATIVE NEL SETTORE DELLE SMART CITIES AND COMMUNITIES CREATIVE CLUSTERS SMART CITIES

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE DI IDEE INNOVATIVE NEL SETTORE DELLE SMART CITIES AND COMMUNITIES CREATIVE CLUSTERS SMART CITIES AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE DI IDEE INNOVATIVE NEL SETTORE DELLE SMART CITIES AND COMMUNITIES CREATIVE CLUSTERS SMART CITIES PO FESR REGIONE CAMPANIA 2007/2013 ASSE 2- OBIETTIVO OPERATIVO 2.1 PIANO DI

Dettagli

REGIONE CAMPANIA Area Generale di Coordinamento 16 Governo del territorio e Tutela dei beni paesaggistici

REGIONE CAMPANIA Area Generale di Coordinamento 16 Governo del territorio e Tutela dei beni paesaggistici REGIONE CAMPANIA Area Generale di Coordinamento 16 Governo del territorio e Tutela dei beni paesaggistici CONCORSO DI IDEE: MODELLI SPERIMENTALI PER UNA PIANIFICAZIONE E UNA PROGETTAZIONE INNOVATIVA: IDEE

Dettagli

ALLEGATO B MODELLO DI DOMANDA TELEMATICA

ALLEGATO B MODELLO DI DOMANDA TELEMATICA REGIONE BASILICATA AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SU UNITA ABITATIVE PRIVATE ALLEGATO B MODELLO DI DOMANDA TELEMATICA MODELLO DI DOMANDA TELEMATICA GENERATA DAL SISTEMA

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO I.T.I.S. M.M. MILANO POLISTENA (RC) AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE (Prestazioni di importo inferiore a 100.000,00 ai sensi

Dettagli

pec: aid@postacert.difesa.it DIREZIONE GENERALE

pec: aid@postacert.difesa.it DIREZIONE GENERALE AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE D INTERESSE FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA FISCALE, TRIBUTARIA, AMMINISTRATIVA E CONTABILE. Premessa Si rende noto che intende

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO Il Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi VISTA la L. 18 febbraio 1989,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO il decreto legge 22 giugno 2012 n. 83, convertito nella Legge 7 agosto 2012, n. 134 concernente Misure urgenti per la crescita del Paese ; VISTO l Allegato 1 al DL 83/2012 che abroga la Legge 1083/54

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N 12 COMUNE CAPOFILA POZZUOLI AVVISO PUBBLICO

AMBITO TERRITORIALE N 12 COMUNE CAPOFILA POZZUOLI AVVISO PUBBLICO POZZUOLI BACOLI MONTE DI PROCIDA AMBITO TERRITORIALE N 12 COMUNE CAPOFILA POZZUOLI AVVISO PUBBLICO ISTITUZIONE DI UN REGISTRO PUBBLICO DI AGENZIE ACCREDITATE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO AI FINI DELL

Dettagli

SERVIZIO CIVILE REGIONE CAMPANIA Bando per la selezione di 836 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Campania

SERVIZIO CIVILE REGIONE CAMPANIA Bando per la selezione di 836 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Campania SERVIZIO CIVILE REGIONE CAMPANIA Bando per la selezione di 836 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Campania BANDO DI SELEZIONE L ASSOCIAZIONE INSIEME PER LA VITA

Dettagli

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari COMUNE DI SARROCH Provincia di Cagliari S E T T O R E S E R V I Z I S O C I A L I AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

Dettagli

128 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 10 - Mercoledì 05 marzo 2014

128 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 10 - Mercoledì 05 marzo 2014 128 Bollettino Ufficiale D.G. Sport e politiche per i giovani D.d.u.o. 26 febbraio 2014 - n. 1541 Incentivi per la riqualificazione degli ostelli della gioventù di proprietà di enti pubblici attraverso

Dettagli

Progetto Affiancamento nello sviluppo di tematiche specifiche del Portale dell istruzione in Calabria

Progetto Affiancamento nello sviluppo di tematiche specifiche del Portale dell istruzione in Calabria Progetto Affiancamento nello sviluppo di tematiche specifiche del Portale dell istruzione in Calabria POR Calabria FESR 2007/2013 Asse IV Qualità della Vita e Inclusione Sociale AVVISO PUBBLICO PER LA

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI ARTICOLO 1 - Finalità La Camera di Commercio di Trapani, nell ambito del progetto

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

ANNO 2011. Legge regionale n. 12 del 23 maggio 2008 Art. 20 Cooperazione sanitaria internazionale

ANNO 2011. Legge regionale n. 12 del 23 maggio 2008 Art. 20 Cooperazione sanitaria internazionale Gabinetto della Presidenza della Giunta regionale Settore Affari Internazionali e Comunitari Direzione Sanità Settore Programmazione Sanitaria BANDO Per il personale sanitario dipendente delle strutture

Dettagli

Art. 1 (Finalità e obiettivi)

Art. 1 (Finalità e obiettivi) AVVISO PUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A ENTI PUBBLICI, SOGGETTI PRIVATI SINGOLI O ASSOCIATI, FONDAZIONI ED ASSOCIAZIONI PER INIZIATIVE ED INTERVENTI IN MATERIA AMBIENTALE L art. 12

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Avviso pubblico relativo all inserimento lavorativo di persone disabili all interno di cooperative sociali di tipo B e loro Consorzi ed interventi di accompagnamento

Dettagli

CITTA DI TORINO DIVISIONE LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E SVILUPPO ECONOMICO SETTORE SVILUPPO ECONOMICO PROGETTO ACCEDO - NIZZA

CITTA DI TORINO DIVISIONE LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E SVILUPPO ECONOMICO SETTORE SVILUPPO ECONOMICO PROGETTO ACCEDO - NIZZA CITTA DI TORINO DIVISIONE LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E SVILUPPO ECONOMICO SETTORE SVILUPPO ECONOMICO PROGETTO ACCEDO - NIZZA AVVISO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO ACCEDO-NIZZA 1) DEFINIZIONE

Dettagli

PON/POR C- 1 FSE04_POR_CAMPANIA-2013-35

PON/POR C- 1 FSE04_POR_CAMPANIA-2013-35 ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE Antonio Esposito Ferraioli -NAPOLI Corso Malta, 147 80141 N A P O L I Tel. 081-19567052 C.M. NARH17000B C.F.. 95121270631

Dettagli

COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE

COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PER IL SERVIZIO DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI MARRADI. VISTE le seguenti

Dettagli

INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA

INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA RICHIEDENTE (denominazione / ragione sociale del Garante): BENEFICIARIO FINALE (denominazione / ragione sociale PMI beneficiaria): LINEA D INTERVENTO PRESCELTA Linea

Dettagli

Allegato A alla determina prot. ANG/172-2015 /INT del 6 marzo 2015

Allegato A alla determina prot. ANG/172-2015 /INT del 6 marzo 2015 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI INTERNAL AUDIT PER L AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI Allegato A alla determina prot. ANG/172-2015

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN ESPERTO ESTERNO- Docente di madrelingua Inglese.

AVVISO PUBBLICO BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN ESPERTO ESTERNO- Docente di madrelingua Inglese. LICEO CLASSICO F. FREZZI - B. ANGELA Indirizzi: LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO LINGUISTICO opzione ESABAC LICEO SCIENZE UMANE LICEO SCIENZE UMANE opzione ECONOMICO SOCIALE Sede Centrale F. Frezzi

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Da inviare (su carta intestata dell ente) a: Dichiarazione di Spesa FINALE numero del / / Oggetto: La concessione del contributo/finanziamento è avvenuto

Dettagli

Consorzio Madonie 33. Soc. coop. Soc. Onlus. Consorzio di cooperative sociali. Progetto AGRI-ETICA

Consorzio Madonie 33. Soc. coop. Soc. Onlus. Consorzio di cooperative sociali. Progetto AGRI-ETICA Consorzio Madonie 33 Soc. coop. Soc. Onlus Consorzio di cooperative sociali Progetto AGRI-ETICA Promozione di un sistema a rete di agricoltura sociale Codice Prog.:2013-SVI-05 Costituzione della long list

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA

BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA Scadenza 31 dicembre 2012 Partner: Project by: Bando per la selezione di progetti

Dettagli

Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014

Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014 Comune di Venzone Provincia di Udine Piazza Municipio, n 1 Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014 AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI 1992 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità)

BANDO PER LA SELEZIONE DI 1992 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) ALLEGATO E) BANDO PER LA SELEZIONE DI 1992 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) È indetto un bando per la selezione di 2034 giovani da avviare al servizio

Dettagli

CITTÁ DI ROSARNO BANDO PER LA SELEZIONE DI 7 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE PRESSO L'ENTE COMUNALE DI ROSARNO

CITTÁ DI ROSARNO BANDO PER LA SELEZIONE DI 7 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE PRESSO L'ENTE COMUNALE DI ROSARNO CITTÁ DI ROSARNO BANDO PER LA SELEZIONE DI 7 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE PRESSO L'ENTE COMUNALE DI ROSARNO VISTO il decreto dirigenziale n.2019 del 12/03/2015, con il quale è

Dettagli

POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano

POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI BUONI PREMIO PER I MIGLIORI

Dettagli

Contabilità e bilancio; Problematiche di carattere fiscale e tributaria; Gestione dei flussi finanziari; Problematiche di natura giuslavoristica.

Contabilità e bilancio; Problematiche di carattere fiscale e tributaria; Gestione dei flussi finanziari; Problematiche di natura giuslavoristica. Avviso pubblico per la formazione di un elenco ristretto (short list) di Consulenti per l'affidamento di incarichi professionali in materia fiscale, contabile, tributaria, finanziaria e del lavoro. Con

Dettagli

Oggetto: Selezione pubblica per il reclutamento di un esperto per la formazione del Personale docente in materia di didattica per competenze.

Oggetto: Selezione pubblica per il reclutamento di un esperto per la formazione del Personale docente in materia di didattica per competenze. Prot. n. 6805/ C14 Sant Agnello, 26/11/15 All Albo online http://www.istitutogemelli.gov.it/albo/display.asp Oggetto: Selezione pubblica per il reclutamento di un esperto per la formazione del Personale

Dettagli

MODALITA ATTUATIVE E NORMATIVA

MODALITA ATTUATIVE E NORMATIVA All.1 Campagna nazionale di formazione. Criteri per l attivazione della procedura in attuazione dell art. 11, comma 1 lett. b), d.lgs. 81/2008 e s.m.i. e del decreto interministeriale 17 dicembre 2009,

Dettagli

C OMUNE DI PALOS CO. Avviso incarico per svolgimento corsi di:

C OMUNE DI PALOS CO. Avviso incarico per svolgimento corsi di: Avviso incarico per svolgimento corsi di: - INFORMATICA - I LIVELLO - INGLESE I E II LIVELLO - LABORATORIO DI POESIA Prot. n. 6168 In esecuzione della determinazione n. 123 del 21.07.2015 si intende conferire,

Dettagli

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1 Ufficio Attività Produttive AVVISO PUBBLICO per il conseguimento delle abilitazioni all esercizio delle professioni di Guida turistica e Accompagnatore turistico da parte dei soggetti in possesso dei requisiti

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA Tel. 06-9015601 Piazza C. Leonelli n 15 C.A.P. 00063 www.comunecampagnano.it AVVISO PUBBLICO Procedura per incarico a tempo determinato per l ottimizzazione

Dettagli