Avnet Magazine Italia. Editoriale Risolviamo i problemi di business, non limitiamoci a vendere prodotti di Andrea Massari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Avnet Magazine Italia. Editoriale Risolviamo i problemi di business, non limitiamoci a vendere prodotti di Andrea Massari"

Transcript

1 Technology Technology Solutions Culture Aprile 2014 Avnet Magazine Italia Editoriale Risolviamo i problemi di business, non limitiamoci a vendere prodotti di Andrea Massari Confronto con il trade di Loris Frezzato, direttore responsabile di Partners Avnet cala la formazione sugli aspetti di business del mercato Formazione Il nostro obiettivo? Trasferire competenze tecnologiche ai partner di Cristina Campominosi

2 Proteggi I servizi i tuoi cloud datidi IaaS non sono tutti uguali. proteggi Per questo il tuo coloro business che distribuiscono il servizio Colt vcloud lo celebrano così! con Colt vcloud Replication Colt vcloud Replication ti dà la possibilità di replicare tutte le applicazioni chiave e i dati off site in tempo reale. In caso di problemi, ti garantisce il ripristino delle più importanti componenti software e l accessibilità al servizio in pochi minuti, senza perdite di dati. Il tutto con la flessibilità e la scalabilità dei servizi cloud. Per la reputazione di Colt Per l infrastruttura vcloud di classe enterprise realizzata in diversi paesi europei Per la partnership Colt-VMWare-Cisco-EMC. Colt è il primo provider europeo certifi cato per i servizi VMWare vcloud Datacenter Per la scelta di Colt di servire al meglio il mercato distribuendo le soluzioni di vcloud attraverso il canale di Avnet Per le grandi capacità esecutive di Avnet e Colt TRY & BUY primo mese gratis Acquista Colt vcloud Replication e hai un mese di utilizzo gratuito Testa il nostro ambiente di sviluppo Offerta disponibile per tutte le nuove installazioni Contratto minimo di 12 mesi Contattaci Contattaci per avere maggiori informazioni! Numero verde:

3 Editoriale Editoriale Risolviamo i problemi di business, non limitiamoci a vendere prodotti Andrea Massari, Country Manager Avnet Technology Solutions Italia, commenta il ruolo in evoluzione del distributore. Andrea Massari Country Manager di Avnet per Italia Recenti analisi di mercato hanno messo in luce che la crescita del settore IT è sostanzialmente piatta. Nell Europa occidentale il mercato è cresciuto dell 1%, per un valore di miliardi di euro (2.07 miliardi di dollari). Oggi la crescita si concentra nei segmenti in cui le componenti IT vengono pacchettizzate in singole soluzioni ottimizzate come converged infrastructure e tecnologie di virtualizzazione. Un buon esempio è rappresentato dal mercato dei server che cresce a un ritmo dell 1,3%, mentre quello delle infrastrutture convergenti segna un + 54%. Anche i mercati verticali stanno assumendo un importanza crescente per lo sviluppo del canale. Finanza, sanità, retail e settore pubblico rappresentano oggi le più importanti opportunità per il canale. Nella sola Europa occidentale, la spesa pubblica per l IT ammonta a 53 miliardi di euro (72 miliardi di dollari). L ampliamento di questi mercati induce il canale a proporre soluzioni specializzate e complete, tendenzialmente preferite ai singoli componenti. I reseller devono attrezzarsi in modo da fronteggiare al meglio queste nuove esigenze dei clienti e, per aiutarli a raggiungere l obiettivo, i distributori devono adattarsi al nuovo ruolo di consulente come elemento chiave della loro strategia. Vendere l ultimo ritrovato tecnologico non è più l elemento essenziale per essere vincenti. È invece fondamentale aiutare i clienti a raggiungere i propri obiettivi con il supporto delle soluzioni IT. La distribuzione gioca un ruolo importante nel mettere il canale nelle condizioni di comprendere il business dei clienti e identificare le loro esigenze IT nei rispettivi mercati verticali. Rispetto a cinque anni fa, il modo di fare business e di lavorare è del tutto cambiato. I clienti finali oggi conoscono meglio le tecnologie digitali favoriti da un maggior accesso alle informazioni, dallo sviluppo di Internet, dal social networking e dalla diffusione dei dispositivi mobili come tablet e smartphone in azienda. Tali tendenze hanno contribuito a modificare in modo sostanziale le esigenze dei clienti e, di conseguenza, il canale ha oggi il compito di rispondere a precise sfide poste dal business, piuttosto che semplicemente - tentare di vendere prodotti. La consumerizzazione dell IT ha anche portato i clienti ad esigere un migliore ritorno sugli investimenti IT. Prendiamo ad esempio un altra importante area di crescita, la mobilità (+33.5%), dove vale un semplice principio: siamo tutti consumatori. Ciò rischia di indurre alcuni reseller a credere erroneamente che implementare una policy in tale ambito sia facile. Nella realtà, si tratta di una tecnologia relativamente nuova per il canale IT e per arrivare ad offrire una soluzione di mobilità efficiente in un ambiente aziendale, può essere richiesto il coinvolgimento di vari player di mercato e un implementazione in più fasi. Spesso non è un processo lineare come l implementazione di una soluzione che gestisca semplicemente l interoperabilità fra un desktop e un dispositivo mobile. I rivenditori devono proporre soluzioni IT che risolvano anche tutte le altre sfide poste dalla mobilità, introducendo efficienza dello storage, del networking, della sicurezza; impostando una policy per il BYOD (Bring Your Own Device); implementando l MDM (Mobile Device Management) e il back-up dei dati aziendali. Inoltre, non sempre viene enfatizzato, ma le competenze relative ai data center sono il punto di partenza corretto per affrontare queste problematiche, oltre i sistemi front-end. Un errore piuttosto comune avviene quando il reseller si concentra su una sola area della mobilità, per esempio la sicurezza, trascurandone altre come la virtualizzazione dello storage per i dati mobili che tra l altro potrebbero rappresentare una vera opportunità di crescita. Inoltre, settori verticali in espansione come la sanità, dove le soluzioni per la mobilità devono essere realizzate 3

4 TM Editoriale su misura, sono spesso ignorati. È importante per i rivenditori comprendere che i driver nei vari settori verticali sono differenti: per fare un esempio, le funzionalità di sicurezza in ambito sanità riguardano principalmente la protezione dei dati contenuti nelle cartelle cliniche digitali, ma il supporto del lavoro in remoto è un aspetto altrettanto importante. Tutto ciò cambia il modo in cui un reseller vende un prodotto ma modifica anche il ruolo del distributore. Per offrire soluzioni ottimizzate invece che commodity tecnologiche standardizzate, i distributori hanno ora a disposizione un ecosistema più ampio, che spazia dai grandi system integrator ai provider di managed services. Il distributore deve calibrare le sue strategie così da abilitare i reseller a segmentare e posizionare le tecnologie in modo che rispondano nel loro insieme alle sfide del business, invece di presentarle separatamente, una per una. I servizi a valore aggiunto che un distributore fornisce sono oggi orientati sulla possibilità di affrontare con successo mercati in crescita - siano essi verticali o tecnologici (come i big data). Che si tratti di risorse IT virtuali o fisiche, di un semplice upgrade o di problemi di capacità, oggi il distributore è il cuore pulsante della catena del valore e ha perciò il compito di aiutare i partner nella comprensione di tutte queste problematiche. I rivenditori dal canto loro possono far leva sulla rete globale di rapporti del distributore e sulle sue competenze in questi settori, in modo da assicurarsi una supply chain efficace, ben calata nella realtà locale, e perciò in grado di rispondere alle esigenze del cliente. Ecco perché la distribuzione nel suo complesso ha un ruolo di consulenza. I suoi obiettivi sono più che mai trasmettere competenze e costruire alleanze. In quanto consulenti, i distributori devono facilitare le richieste di training provenienti dai reseller, il cui obiettivo è conoscere meglio i mercati verticali, in modo da poter vendere soluzioni best-of-breed che risolvano esigenze di business in qualsiasi settore. Ciò implica anche che i distributori devono essere coinvolti nel business planning, per verificare i trend chiave in ambito IT per la crescita. Questo processo sarà l occasione per mostrare ai reseller, ai partner e ai clienti finali come capitalizzare un mercato in costante evoluzione come quello IT. L offerta globale di Avnet Hitachi Data Systems 4

5 Accelerating Your Success Più veloce, più agile e più intelligente: il must di HANA Hai esigenza di gestire e controllare in tempo reale una grande mole di dati? Affidati all in-memory computing, il cuore della piattaforma HANA di SAP che permette l elaborazione di enormi quantità di dati in tempo reale nella memoria principale del server per fornire risultati immediati da analisi e transazioni. L eccellenza di SAP HANA unita al best of breed Cisco per i blade UCS ed EMC per lo storage VNX riduce in maniera sostanziale i rischi di business e garantisce ai clienti scalabilità, alta disponibilità e tolleranza ai disastri assieme ad un accesso continuo alle informazioni che risiedono sulla piattaforma mission-critical SAP HANA. Perché scegliere Cisco? Cisco Unified Computing System è un infrastruttura innovativa Semplifica il management e la scalabilità delle architetture basate su sistemi x 86 Veloce installazione e delivery dei sistemi finiti (5 sistemi HANA systems installati in 5 days in 2 location differenti ) Cisco e un SAP Global Technology Partner Cisco lavora a stretto contatto con SAP sulle soluzioni HANA dal 2010 Perché scegliere EMC? Lo storage EMC garantisce ai clienti SAP HANA l affidabilità, la protezione e l automazione necessari per implementare continue analisi dati real time Gli apparati Unified Storage VNX di EMC si caratterizzano per prestazioni elevate, semplicità ed efficienza senza eguali La serie VNX garantisce elevati livelli di protezione, conformità e facilità di gestione. Per maggiori informazioni 2013 Avnet, Inc. All rights reserved. The Avnet Technology Solutions logo is a registered trademark of Avnet, Inc. All other products, brands and names are trademarks or registered trademarks of their respective owners. 5

6 Confronto con il trade Avnet cala la formazione sugli aspetti di business del mercato Già da tempo impegnata nella formazione per conto di VMware, oggi Avnet diventa centro training per Veeam e per Ibm. Una focalizzazione sui servizi al canale che va incontro alle esigenze di valore aggiunto di dealer e vendor Andrea Massari Country Manager di Avnet per l Italia Da sempre i vendor che si rivolgono al canale puntano ad avere dei partner che li rappresentino sul mercato, e la certificazione rappresenta una garanzia del raggiungimento delle competenze necessarie per affrontare con successo le esigenze dei clienti. Ancor più oggi, le difficoltà dettate dal momento economico, la diffidenza negli investimenti delle aziende, la concorrenza agguerrita dei competitor e la complessità delle nuove tecnologie, concorrono alla necessità da parte dei partner di canale di proporsi con competenze specifiche. Avnet Technology Solutions fa della formazione una componente fondamentale dei servizi che offre ai propri clienti. Delle nuove esigenze e dinamiche che muovono questo tema, ne ha discusso in occasione di una tavola rotonda, coinvolgendo alcuni dei vendor di cui copre la parte formativa, quali Ibm, Veeam e VMware e alcuni part-ner particolarmente focalizzati sullo sviluppo delle proprie competenze, tra cui Accenture e Brain Force, operatori multinazionali e strutturati che oltre a fruire della formazione, sono in grado anche di erogarla ai propri clienti. System integrator nella doppia veste di fruitori e fornitori di skill Formazione che diventa un elemento distintivo per un operatore a valore come Brain Force, che per voce di Mariano Colombo, Enterprise Services, Infrastructure Project Unit Manager, conferma: «A livello italiano operiamo con i maggiori vendor, e dovendoli rappresentare sul mercato, la formazione, soprattutto quella specialistica, diventa un elemento fondamentale da cui non possiamo prescindere. La nostra scelta, infatti, non è stata di essere dei tuttologi, pur avendo delle dimensioni tali da poter sostenere molteplici skill, ma di essere dei system integrator a valore, caratterizzati dall avere delle competenze specifiche ottenute dai vari percorsi di certificazione. Competenze che, di volta in volta andiamo a scegliere e a strutturare insieme ai vendor, anche in funzione delle esigenze e dei trend del mercato. In particolare, con Ibm siamo ferrati sulle tematiche legate al mondo Cognos, mentre con Veeam lavoriamo sulle soluzioni che integriamo, implementandole negli ambienti virtuali, ossia VMware, che per noi rappresenta un vendor con il quale collaboriamo sia per la vendita delle soluzioni, sia sul lato dei Professional Services». Si tratta di un impegno notevole per Brain Force, con investimenti in tempo e denaro sia come azienda sia, singolarmente, come personale tecnico di alto livello impiegato. «Fortunatamente la sinergia con Avnet e con i vendor ci consente di recuperare parte di questa spesa» ammette Colombo. Su più fronti di competenze punta invece Accenture, che con la propria attività di consulenza ai clienti, tende a coprire i vari aspetti. Un compito che comporta una formazione a tutto tondo per il system integrator «ma proprio per il fatto di essere votati a essere tuttologi, ciò non significa esserlo in maniera generica, ma è necessario andare ad approfondire tutti i singoli aspetti degli ambiti che curiamo, sui quali tendiamo a raggiungere il massimo livello di specializzazione - dichiara Simonetta Piazza, Alliance Resales di Accenture per l Italia -. Per tale motivo riteniamo la formazione un elemento fondamentale 6

7 Confronto con il trade per il nostro business, e oggi ancora di più, in un contesto generale dove è sempre più richiesta specializzazione per riuscire a gestire le esigenze dei clienti in base alle tecnologie attuali, le quali, a loro volta, sono in continua e rapida evoluzione. Inoltre non c è solamente una componente di system integration pura, ma anche di rivendita dei prodotti, per questo abbiamo dovuto differenziare la tipologia di formazione non solo sulle tecnologie, ma anche dal punto di vista commerciale per poterle proporre in maniera corretta ai clienti». «Una necessità, quella della formazione, fortemente percepita internamente ad Accenture, dove i vari gruppi si rivolgono alla struttura che gestisce i percorsi di training alla stregua di clienti, e quindi dovendo far coincidere le esigenze di formazione con le limitazioni imposte dal budget.» aggiunge Piazza. «Dal punto di vista delle tecnologia, forte è l impegno formativo di Accenture con alcuni brand - fa eco Roberto Scarangella, del team training di Accenture -, ricorrendo spesso a risorse interne skillate in ambito progettuale che a loro volta erogano formazione per gli altri dipendenti, soprattutto per i neoassunti. Quando invece si tratta di nuovi prodotti ci rivolgiamo direttamente al vendor o al distributore che ne è autorizzato, come il caso di Ibm, che ha delegato la formazione a Avnet». Lo stimolo arriva da più parti: dall interno, dal vendor o dai clienti stessi, i quali, fortunatamente, a quanto dice Piazza, riconoscono il valore derivante dalle competenze del loro fornitore. «Le richieste da parte dei clienti arrivano o le facciamo arrivare - interviene Colombo di Brain Force -, puntando a valorizzare le competenze che abbiamo in casa. Brain Force ha una divisione apposita dedicata all education, intesa come offerta, e siamo presenti con dei nostri centri di formazione a Milano, Padova e Roma, dove proponiamo la nostra offerta strutturata di formazione ai clienti. Per quanto riguarda, invece, le nostre competenze, è proprio sulle loro verticalizzazioni e specializzazioni che caliamo i progetti che proponiamo ai clienti, con un riconoscimento da parte sia dei clienti già acquisiti sia su quelli nuovi durante le fasi di prevendita». Non si finisce mai di imparare e di insegnare L evoluzione stessa dei vendor e delle loro tecnologie impongono di mantenere un passo sostenuto in termini di formazione, sia da parte delle aziende che la forniscono, sia, ovviamente, da parte di quei partner che sulle loro tecnologie basano il proprio business. «Inizialmente la formazione sulle 7

8 Confronto con il trade Mariano Colombo Enterprise Services, Infrastructure Project Unit Manager di Brain Forcew Simonetta Piazza Alliance Resales di Accenture Italia Lara Del Pin Channel Manager Italy di Veeam Software Cristina Campominosi Sales Manager Professional Services di Avnet Italia nostre soluzioni si basava su un offerta di tipo gratuita - spiega Lara Del Pin, Channel Manager Italy di Veeam Software -, sulla quale Avnet si è fatta fin da subito promotrice, essendo stato il primo distributore in Europa a proporre i Certification Day, suddivisi tra competenze commerciali e tecniche che fornivano ai system integrator sia le competenze, sia il bollino per la certificazione. Poi, l evoluzione della tecnologia, ha portato all arricchimento del prodotto con nuove funzionalità di livello enterprise, e con molte integrazioni anche di terze parti, e alla richiesta da parte del nostro canale di avere una formazione più specifica e più tecnica. Per questo da qualche mese ci siamo appoggiati ad Avnet per una certificazione di tipo hands- on, la Veeam Certified Engineer (VMCE), decisione valutata molto positivamente da parte di alcuni partner, mentre alcuni altri si sono mostrati inizialmente recalcitranti, soprattutto quelli poco propensi, culturalmente, alla formazione. Un problema, questo, che è tipico dell Italia, tradizionalmente un Paese poco avvezzo alla formazione, mentre coloro che hanno accolto positivamente la scelta, hanno chiesto, addirittura, criteri ancora più stringenti per la certificazione, consapevoli delle opportunità che possono arrivare da una distinzione sul mercato, rispetto ai competitor, fondata sugli skill. Tra l altro, non essendo Veeam fornitrice di servizi, li deleghiamo interamente ai partner, che ovviamente possono ricavarci del business solo se in grado di mostrarsi con competenze specifiche». Che poi un canale formato adeguatamente genera un circolo virtuoso che rende riconoscibile il brand sul mercato e genera a sua volta richiesta da parte dei clienti, grazie agli effetti della customer satisfaction e al passaparola o ai social media, visto che un cliente soddisfatto può svolgere un importante ruolo da promoter. Ibm in cattedra,ma anche dietro i banchi Anche un nome come Ibm non esita a mettersi dietro i banchi di scuola e non solo a proporsi come erogatore di formazione. «La necessità di acquisire continuamente competenze sulle aree su cui operiamo, è costante - dichiara Mariano Ammirabile, System Architects Lab Services & Training Program Leader Technology di Ibm Italia -, sia in ambito progetti, essendo noi stessi, per molti aspetti, dei system integrator, sia sugli asset, hardware e software, su cui dobbiamo costantemente essere allineati in termini di conoscenze, per poi, ovviamente,poterle trasferire al nostro canale di Business Partner. Sul fronte interno, abbiamo dei percorsi formativi, delle carriere tecniche e professionali che impongono la partecipazione a una serie di corsi per ottenere determinate certificazioni». Su questo aspetto, lo scorso anno il vendor ha lanciato un programma interno, denominato THINK 40, secondo il quale ogni dipendente Ibm è obbligato, nell anno, a spendere almeno 40 ore di formazione su aree coerenti con la propria specializzazione. «Una scelta che ci consente di essere credibili sul mercato della system integration - continua Ammirabile -, su cui operiamo a livello globale, oltre al fatto di dovere soddisfare delle richieste formative da parte 8

9 Confronto con il trade Matteo Uva Channel Manager Italy di VMware Roberto Scarangella Team Training di Accenture Italia Mariano Ammirabile System Architects Lab Services & Training Program Leader Technology di Ibm Italia Roberto Petrillo Sales & Distribution, STG Sales Training Services di Ibm Italia di certi bandi di gara cui partecipiamo. E su questo abbiamo un approccio misto: generalistico e specialistico, in modo da avere personale con conoscenze generiche su tutte le aree e altamente specializzata su almeno un ambito». Dallo scorso anno, Ibm ha deciso di delegare le attività della divisione formazione interna a quattro partner a livello mondiale, uno di questi è Avnet, che si occuperanno di portare le competenze delle tecnologie del vendor sul mercato. «Avere terze parti come Avnet che ci aiutano ad allestire dei corsi per il canale o per i clienti, pensiamo possa avere un riscontro diretto anche sulla diffusione e la vendita delle nostre tecnologie - prosegue il manager -. Ibm ha mantenuto la responsabilità di sviluppare i contenuti formativi, e mettiamo a disposizione dei partner di Avnet i nostri laboratori virtuali. Formazione che non necessariamente va di pari passo con la certificazione, che invece serve al partner ai fini della fidelizzazione, per avere vantaggi quali scontistiche a volume o servizi aggiuntivi, come la partecipazione ad eventi formativi in forma gratuita». Anche per Veeam Software la formazione non è per forza legata all aspetto della certificazione, pur essendo una condizione per i system integrator per accedere ai programmi di partnership, «Soprattutto ai livelli più elevati, come il Gold e il Platinum - puntualizza Del Pin di Veeam -, viene chiesto di investire in competenze tecnologiche, ottenendo la certificazione VMCE. Competenze che vengono, comunque, richieste anche ai Partner Silver, almeno di vendita e di prevendita. In ogni modo i corsi non sono riservati solo ai player del canale, ma possono parteciparvi anche i clienti che vogliono conoscere meglio la tecnologie e magari gestirla in autonomia. In ogni caso tendiamo a creare delle community di esperti, in modo che le competenze di ognuno possano essere condivise». L offerta a valore va affrontata con un ruolo consulenziale Gli aspetti tecnologici come fondamento di conoscenza per i partner che propongono ai clienti le proprie tecnologie è alla base anche di VMware, che fin dalle sue origini, 15 anni orsono, fa degli skill tecnologici un elemento distintivo per i partner che la rappresentano sul mercato. «Trasformare attraverso il software i servizi infrastrutturali del datacenter è un argomento che si riesce ad affrontare unicamente con una buona dose di competenze - interviene Matteo Uva, Channel Manager Italy di VMware -. Siamo un azienda con un offerta altamente tecnologica, che per forza di cose deve essere affiancata da tanta formazione e se oggi la virtualizzazione è diventata uno standard di mercato, agli inizi era particolarmente difficile da spiegare, e fin da subito abbiamo avuto bisogno non di partner che fossero semplici venditori, ma di partner qualificati. Per questo la quasi totalità del nostro business passa attraverso il canale, che è perfettamente in grado di rappresentarci. E avendo un modello di vendita two-tier, che coinvolge il distributore, abbiamo optato per dei distributori a valore, in grado di fungere da training center (VATC - Vmware Authorized Training Center) per VMware, quale è Avnet. Nel frattempo molto è cambiato, e oggi 9

10 Confronto con il trade nel 60% dei casi, quando si parla di un nuovo server o di un nuovo servizio, si pensa a un server virtuale, ossia a VMware, una richiesta che riusciamo a seguire con una rete di circa partner a livello mondiale, di cui solo in Italia, nei vari livelli, Registered, Professional, Enterprise e Premiere. Ognuno, a partire dai Professional, con relativi impegni in termini di formazione, che partono dagli skill commerciali e di pre-vendita fino ai livelli più alti, cui richiediamo competenze tecniche elevate tipiche del VMware Certified Professional (VCP), abilitato al post-vendita». Una base di conoscenza doverosa, cui poi il vendor aggiunge ulteriori step attraverso le specializzazioni. Percorsi di formazione che coinvolgono i distributori certificati, ma per alcuni dei corsi è possibile anche l integrazione attraverso il Partner Center, il portale dedicato al canale da VMware, una parte del quale è riferito alla Partner University, dove il singolo system integrator trova la propria situazione riguardo le certificazioni, i corsi che ha sostenuto e il catalogo dei webinar disponibili. Far crescere nel canale la cultura della formazione Dal canto suo, Avnet, in qualità di training center autorizzato per più brand, dispone di un ricco calendario di corsi, che a oggi, con la recente aggiunta del catalogo Ibm, conta diverse centinaia di lezioni. «È dall autunno dello scorso anno che siamo attivi con il training per conto di Ibm - informa Andrea Massari, Country Manager di Avnet per l Italia -, e a oggi siamo a pieno ritmo nella loro erogazione. Un arricchimento notevole della nostra offerta di corsi, che occupa buona parte dei servizi a valore proposti ai nostri dealer. Impegno che vede una buona risposta da parte dei nostri dealer, nonostante l aspetto della formazione, in Italia, o più propriamente nel Sud Europa, venga culturalmente poco considerato dal canale. Si tende a valutare gli effetti dei corsi, e i loro relativi investimenti, in base alla quantità di business che possono generare a breve, e difficilmente - se 10

11 Confronto con il trade non per i dealer più avveduti - è l azienda partner che spinge i propri dipendenti a formarsi, se non obbligati. E sia noi sia i vendor facciamo uno sforzo enorme per fare capire l importanza della formazione al canale, e le opportunità che può generare, con i vendor che sono ancora portati a dover forzare i partner a formarsi per poter proporre le proprie soluzioni. Mentre oggi diventa ormai impellente un approccio alle tecnologie per competenze, vista la veloce trasformazione che le tecnologie stesse stanno subendo. E la necessità di formazione riguarda sia il canale sia l end user, il quale deve essere consapevole delle proprie esigenze. Oggi chi va a proporre tecnologie deve essere in grado di andare oltre al singolo prodotto, offrendo una soluzione complessa nel modo più adeguato, per fare capire ai clienti come la tecnologia può contribuire al miglioramento della propria efficienza, senza trascurare gli aspetti di convenienza economica, finanziaria, che è un livello ulteriore di conoscenza che si sta aggiungendo». «Sempre più, i nostri percorsi formativi vanno oltre la nostra pura offerta tecnologica - interviene Lara Del Pin di Veeam -, con i dealer stessi che ci chiedono di calarci meglio nel contesto di business dei clienti. E il distributore, che conosce sia la nostra offerta sia le esigenze del canale, è in grado di proporsi con dei corsi ad hoc, in maniera da rendere la tecnologia più comprensibile secondo gli aspetti di interesse del mercato». In aula o online la formazione di Avnet L offerta formazione di Avnet, che rientra nei Professional Services del distributore, ha avuto un notevole incremento con l accordo relativo ai corsi Ibm, di cui è Training Center autorizzato a livello mondiale. Per quanto riguarda l Italia, Avnet si sta strutturando per assorbire l aumento del carico di lavoro della divisione addetta «Al momento ricorrendo anche a personale docente esterno - spiega Cristina Campominosi, Sales Manager Professional Services di Avnet Italia -. Oltre a predisporre le proprie risorse interne, già certificate e autorizzate a erogare formazione per VMware e Veeam. Per Ibm, in particolare, abbiamo ereditato i fornitori di training già utilizzati da tempo dal vendor, a garanzia di una continuità del servizio. I corsi per tutti i brand che trattiamo e per i quali abbiamo l autorizzazione, si tengono nelle nostre sedi di Milano e di Roma, oltre a fornire un servizio ad hoc onsite, richiesto soprattutto per l offerta Ibm». Per alcuni dei corsi, Avnet offre l opzione Live Online, con la possibilità di seguire le lezioni tenute in aula anche da remoto, in maniera interattiva, cercando di adattarsi il più possibile alle esigenze dei dealer. A tal proposito, Ibm organizza dei Demo Days, indirizzati a un numero limitato di partner per ipotizzare uno scenario di utilizzo di determinate tecnologie, oppure, a livello internazionale, vengono organizzate delle settimane di full immersion su scenari di business, più che sulle singole tecnologie, e il risultato di tale confronto è la realizzazione di un libro che viene messo a disposizione dei clienti o, anche insieme ad Avnet, organizzati dei momenti per illustrare i risultati di queste attività, trasformandosi, di fatto, in nuove offerte formative per clienti e partner. Esigenze che cambiano da Paese a Paese, e dove vendor e distributore si trovano a collaborare per trovare un equilibrio tra le necessità di standardizzazione degli strumenti richiesti dal vendor, con le peculiarità culturali che si trovano localmente. «Inizialmente anche in Ibm siamo partiti con la formazione tecnica sul prodotto - aggiunge Roberto Petrillo, Sales & Distribution, STG Sales Training Services di Ibm Italia -, o addirittura sulle singole feature del prodotto. Un approccio, questo, che va bene in una seconda fase, di post-vendita, dove è necessario intervenire con competenze specialistiche. Ma oggi ci si è resi conto che ciò che funge da driver al processo di fornitura, è l avere delle competenze valide nella fase di pre-vendita, dove non si spiegano le performance del prodotto, ma quale valore aggiunto il prodotto è in gradi di fornire al business del cliente. E in questa prima fase di conoscenza della soluzione, l interlocutore in azienda potrebbe anche non essere il CIO, che invece può intervenire nella fase successiva. Da qui l organizzazione di tavole rotonde con il cliente dove, insieme, vengono analizzate le esigenze e valutate le possibili risposte». «Fermo restando la conoscenza della tecnologia del singolo vendor - puntualizza Massari di Avnet -, il nostro sforzo, in definitiva, è proprio quello di andare oltre l aspetto tecnologico, ma di calarlo sulle esigenze di business del mercato, fornendo così al partner degli elementi utili per evidenziare il proprio valore aggiunto. Una formazione a tutto tondo che comprenda, quindi, anche aspetti di vendita e di pre-vendita». 11

12 Tendenze Open Source e Red Hat: un binomio perfetto per il futuro digitale dell Italia L evoluzione di Red Hat Il concetto di open source è sostanzialmente nato nella prima parte degli anni Novanta, quando iniziò a diventare popolare il sistema operativo Linux. Per diverso tempo, questi due elementi sono stati ritenuti sinonimi e ancora oggi, in parte, resta radicata una visione della tematica che, in questi termini, va ritenuta certamente riduttiva. Non bastano certo un ambiente operativo, strumenti di sviluppo e qualche componente applicativa per avere a disposizione un infrastruttura sulla quale creare e e poi gestire tutti i processi di un azienda. Proprio per questo motivo Red Hat si è impegnata strenuamente, negli ultimi vent anni, per costruire uno stack infrastrutturale completo, basato sulla piattaforma Linux (RHEL - Red Hat Enterprise Linux), ma corredato di tecnologie di virtualizzazione, gestione e monitoraggio di infrastrutture, strumenti per la realizzazione di Architetture Service-Oriented e Cloud, e poi servizi di supporto, formazione e consulenza. Stack Infrastrutturale in grado di consentire la realizzazione di infrastrutture altamente automatizzate, orientate al business e in grado di fornire alle aziende l elasticità necessaria per operare con flessibilità anche in condizioni di business caratterizzate da grande variabilità. La completezza è uno degli elementi-chiave che ha contribuito al successo della società, facendone un punto di riferimento per tutte le aziende impegnate a far evolvere il software di sistema del proprio data center in direzione dell apertura, della flessibilità e dell ottimizzazione, coniugando innovazione e contenimento dei costi. Tenendo sempre presenti questi principi, Red Hat ha seguito le evoluzioni tecnologiche del mercato, accompagnando i clienti nell implementazione delle strategie di virtualizzazione e, più di recente, di migrazione verso il Cloud Computing. La Red Hat Cloud Infrastructure si propone proprio di offrire gli elementi fondativi per costruire e gestire cloud ibridi in logica Infrastructure-as-a-Service (IaaS), utilizzando prodotti aperti, interoperabili e di facile gestione come Red Hat Enterprise Linux OpenStack Platform, Red Hat Enterprise Virtualization e Red Hat CloudForms. Se i primi due supportano la costruzione di ambienti infrastrutturali cloud aperti e virtualizzati, CloudForms completa l offering con funzionalità di monitoraggio, chargeback, governance e orchestrazione tra cloud privati, pubblici e ibridi. 12

13 Tendenze OpenShift rappresenta invece la soluzione PaaS (Platform-as-a- Service) di Red Hat, contenente diverse tecnologie e frameworks open source che gli sviluppatori possono utilizzare, sia onpremise che online, per velocizzare e standardizzare i processi di realizzazione, test, rilascio e gestione di applicazioni in ambito cloud. Su queste basi, Red Hat ha costruito il paradigma dell Open Hybrid Cloud, che permette di disegnare blueprint infrastrutturali e applicative in maniera agnostica rispetto alla piattaforma sottostante. La gestione di ambienti di virtualizzazione eterogenei consente di far leva sugli investimenti già effettuati anche su piattaforme di virtualizzazione non aperte, affiancando uno stack open source, che mantenga un unico strumento di gestione anche per il passaggio al cloud, eliminando i vincoli a qualunque tecnologia sottostante. L Open Source per la Pubblica Amministrazione Italiana Un riconoscimento concreto del valore espresso dal modello di sviluppo Open Source, del quale Red Hat è, fin dalla sua nascita, un convinto sostenitore, è rappresentato dell azione del legislatore che ha chiarito come la strada dell Open Source sia la scelta da privilegiarsi per la PA italiana, conformandosi così ad una tendenza ormai in atto in numerosi altri Paesi. In questo scenario sono state elaborate una serie di indicazioni, contenute nel Codice per l Agenzia Digitale, che hanno messo le basi al concetto di Open by Default, ossia all obbligatorietà da parte delle entità appartenenti alla PA italiana di favorire soluzioni Open Source a soluzioni commerciali, come indicato dall Articolo 68, comma1. A questo si aggiunge il vincolo di scegliere soluzioni che consentano di lavorare con Formati Aperti, come indicato dall Articolo 68, comma3. Da sottolineare inoltre la novità introdotta dall emendamento del Senato al Decreto del Fare, che sancisce la necessità di acquisire prioritariamente prodotti Open Source rispetto ai prodotti commerciali, come indicato dall Art. 13-bis del decreto al comma 2, che specifica: Qualora vi siano prodotti Open Source che non comportino oneri di spesa, il ricorso ai medesimi prodotti deve essere ritenuto prioritario. prevista dall art. 68 del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 Codice dell Amministrazione Digitale che chiariscono in base a quali principi le Pubbliche Amministrazioni dovranno preferire soluzioni di tipo open source rispetto a quelle proprietarie, salvo condizioni di impossibilità che dovranno comunque essere motivate. Red Hat è il partner ideale per l evoluzione della Pubblica Amministrazione Italiana In questo scenario si vanno delineando alcune iniziative concrete mirate ad ammodernare le infrastrutture informatiche attraverso le quali la Pubblica Amministrazione gestisce i propri servizi ai Cittadini ed alle Imprese. Sui servizi di cloud computing si sta puntando per costruire il futuro tecnologico degli Enti Pubblici, come dimostrato dall attività dell Agenzia Digitale e da una recente iniziativa di Consip che, a fine 2013, ha pubblicato i termini di un importante gara per la razionalizzazione dei sistemi informativi delle PA sia a livello centrale che locale, puntando a ottenere 3 miliardi di euro di risparmi proprio grazie all erogazione di servizi IT in modalità cloud. La gara mira a definire un contratto-quadro per la distribuzione di tecnologie e applicazioni legate alle infrastrutture informatiche, alle piattaforme digitali per la fornitura di servizi a cittadini e imprese, all interoperabilità per i dati e la cooperazione applicativa, aumentando al contempo la sicurezza dei sistemi gestionali pubblici. Quale ulteriore agevolazione al processo di adozione delle Tecnologie Open Source nella PA, a Dicembre 2013 sono state definite dall Agenzia per l Italia Digitale, attraverso la Circolare n. 63/2013, le Linee Guida per la Valutazione Comparativa Tutto questo si affiancherà ai data center pubblici di eccellenza e a quelli regionali già esistenti, che potranno a loro volta avvalersi del cloud per gestire picchi elaborativi o per altre esigenze gestionali. 13

14 Tendenze Quattro sono i lotti nei quali è suddivisa la gara, che ha un valore complessivo di poco inferiore ai 2 miliardi di euro su una durata di cinque anni. Nel primo lotto sono compresi tutti i tipi di servizi cloud, da quelli IaaS per la fruizione di risorse remote virtuali a quelli PaaS (Platform-as-a-Service) per l erogazione alle PA di servizi middleware per lo sviluppo, test e messa in opera delle applicazioni, per arrivare al Software-as-a-Service per l utilizzo di applicazioni legate alla gestione e conservazione dei documenti, alla collaborazione, alla produttività individuale, alla comunicazione unificata e all analisi dei dati. Gli altri lotti riguardano la gestione delle identità digitali e della sicurezza applicativa, l interoperabilità dei dati e la realizzazione di portali e servizi online. di fornire l infrastruttura completa necessaria all evoluzione della Pubblica Amministrazione italiana in direzione della maggior efficienza ed innovazione, coniugate al risparmio di costi e risorse utilizzate. Ma, mutatis mutandis, la stessa logica si applica a tutte le aziende che oggi presentano analoghe esigenze e possono trarre vantaggio dal supporto di un interlocutore unico, ma che non per questo obbliga il cliente ad acquisire tecnologie chiuse, per lo sviluppo di tutte le componenti infrastrutturali necessarie per implementare un processo di modernizzazione dei sistemi informativi in direzione del cloud computing e degli ambienti aperti. Alla luce delle caratteristiche e dei requisiti richiesti da Consip e da quanto ribadito dalla Circolare n. 63/2013, Red Hat si propone a buon titolo come partner ideale per il supporto allo sviluppo dei servizi in modalità cloud descritti nel bando di gara. Infatti la logica dell Open Hybrid Cloud descritta nella prima parte di questo articolo, realizzabile per mezzo dell implementazione integrale di Red Hat Cloud Infrastructure e OpenShift (o sfruttando anche solo alcuni dei loro componenti), soddisfa appieno le esigenze di implementazione di una piattaforma completa di erogazione dei servizi in ambiente aperto, con le caratteristiche di flessibilità e integrazione con quanto già esistente, in base a quanto descritto nel bando di gara. Red Hat Enterprise Linux, che funge da base di molte soluzioni Red Hat, si presenta come l ambiente ideale per la garanzia di sicurezza richiesta da quanto delineato nel secondo lotto, mentre le tecnologie di integrazione proposte con il middleware JBoss (Enterprise Application Platform, BRMS, BPM, Fuse, Data Grid) offrono gli strumenti più efficaci per favorire la realizzazione di Service-Oriented Architectures, l interoperabilità e lo scambio di dati fra Pubbliche Amministrazioni, nonché per lo sviluppo di soluzioni di content management e di portali riassunti nei due lotti rimanenti. In combinazione con i partner che offrono sistemi, applicazioni e erogazione materiale dei servizi cloud, Red Hat è quindi in grado Red Hat Enterprise Linux, che funge da base di molte soluzioni Red Hat, si presenta come l ambiente ideale per la garanzia di sicurezza richiesta da quanto delineato nel secondo lotto, mentre le tecnologie di integrazione proposte con il middleware JBoss (Enterprise Application Platform, BRMS, BPM, Fuse, Data Grid) offrono gli strumenti più efficaci per favorire la realizzazione di Service-Oriented Architectures, l interoperabilità e lo scambio di dati fra Pubbliche Amministrazioni, nonché per lo sviluppo di soluzioni di content management e di portali riassunti nei due lotti rimanenti. In combinazione con i partner che offrono sistemi, applicazioni e erogazione materiale dei servizi cloud, Red Hat è quindi in grado di fornire l infrastruttura completa necessaria all evoluzione della Pubblica Amministrazione italiana in direzione della maggior efficienza ed innovazione, coniugate al risparmio di costi e risorse utilizzate. Ma, mutatis mutandis, la stessa logica si applica a tutte le aziende che oggi presentano analoghe esigenze e possono trarre vantaggio dal supporto di un interlocutore unico, ma che non per questo obbliga il cliente ad acquisire tecnologie chiuse, per lo sviluppo di tutte le componenti infrastrutturali necessarie per implementare un processo di modernizzazione dei sistemi informativi in direzione del cloud computing e degli ambienti aperti. 14

15 Tendenze Zimbra Collaboration Suite La vostra organizzazione è interessata a una soluzione open source di e collaborazione che si integri con prodotti di terze parti, offra una ricca interfaccia, una user experience browser based e includa un integrazione con le principali soluzioni di unified communication? La soluzione è Zimbra Collaboration. Zimbra Collaboration è una soluzione open source di e collaborazione, utilizzata in più di 140 Paesi da oltre aziende e clienti del settore pubblico e 100 milioni di utenti finali. Zimbra offre funzionalità complete per , rubrica, calendario, condivisione di file ed attività. Oltre che dal client Web dedicato, la soluzione è accessibile tramite Microsoft Outlook, Mozilla Thunderbird e altri client basati su standard diversi e da dispositivi mobili. È possibile installare Zimbra su server fisici o virtuali o tramite uno dei numerosi cloud provider certificati. e di numerosi comuni, province, aziende ospedaliere e aziende private che hanno apprezzato le funzionalità, le performance e la forte riduzione dei costi che la soluzione consente. Il prodotto è un successo su ambienti di ogni dimensione. Caso di successo: Il Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli (CISP) con 400 caselle di posta, è un organizzazione non governativa con sede a Roma (ONG). Il CISP ha realizzato e realizza progetti di aiuto umanitario, di riabilitazione e sviluppo in più di 30 paesi in Africa, America Latina, Medio Oriente, Asia e Europa dell Est. Zimbra assicura un esperienza utente intuitiva e coerente su tutte le principali piattaforme (Windows, Mac, Linux), sia online tramite un browser Web (Firefox, Chrome, Internet Explorer, Safari) sia offline tramite Microsoft Outlook, Thunderbird e altri client desktop. L interfaccia browser ottimizzata garantisce conversazioni naturali e offre filtri avanzati semplici da personalizzare. Gli utenti possono facilmente gestire ed eseguire ricerche all interno di caselle di posta elettronica e di messaggi. Luigi Grando, Direttore del CISP, ha scelto la suite collaborativa Zimbra per aumentare la produttività e offrire accesso in mobilità ai cooperanti CISP sparsi su tutto il globo. La migrazione effettuata da un server di posta locale al Cloud Zimbra è stata effettuata in sole 48 ore dando accesso immediato e senza interruzioni a tutti i collaboratori internazionali, il tutto senza essere legati ad un client mail ma sfruttando la potenzialità Anywhere Anytime di Zimbra web mail. Vantaggi principali: Opensource integrabile con ogni applicazione\esigenza del cliente Più economico del 50% rispetto a Microsoft Exchange grazie a minori costi per assegnazione delle licenze, hardware e funzionamento Amministrazione basata su Web o CLI semplice ed efficace Esperienza utente Web e offline intuitiva e coerente su piattaforme diverse Caratteristiche principali: Funzionalità di ricerca avanzate, supporto per caselle di posta di grandi dimensioni La gestione gerarchica dello storage consente di risparmiare risorse e distribuire agli utenti caselle di grandi dimensioni Supporto per virtualizzazione su KVM e vsphere Supporto per dispositivi mobili (tablet e smartphone) inclusa la gestione delle policy Tra i clienti possiamo citare NTT Communications, Comcast, Dell, Investec, Rackspace, Red Hat, Mozilla, H & R Block e Vodafone. Con una comunità open source molto attiva e una rete di partner in tutto il mondo, Zimbra è il terzo fornitore più grande di collaborazione del mondo. Per tre anni proprietà di VMware, da luglio 2013 Zimbra ha cambiato proprietà fondendosi all azienda Telligent, focalizzata sulla social communication, che ha mantenuto, per la nuova organizzazione, il nome di Zimbra Inc. Per lo sviluppo territoriale Zimbra Inc ha siglato una partnership con Avnet Technology Solutions che avrà il ruolo di supportare e formare il canale nella proposizione della soluzione sul mercato italiano. Per maggiori informazioni Zimbra in Italia: L Italia è il secondo mercato europeo con decine di clienti privati e pubblici. Ci sono referenze di Mailbox, 15

16 Tendenze Colt Enteprise vcloud Disponibile in Italia la piattaforma Colt dedicata al canale per la vendita di servizi IaaS. Oggi con possibilità di prova gratuita per 1 mese. Il 2014 si prospetta un anno ricco di soddisfazioni per Colt. Durante il VMware Partner Exchange 2014 che si è tenuto in Febbraio a San Francisco è stato assegnato il titolo di Global Service Provider Partner of the Year 2013, un riconoscimento di cui andiamo particolarmente orgogliosi e che premia la più grande installazione di vcloud d Europa, presente in oltre sei nazioni e sette data centre proprietari Colt. Simone Desole, Colt Channel Partner Manager L Italia è il quinto paese dove Colt ha attivato il servizio di Colt Enterprise vcloud. Da Gennaio è infatti operativa la piattaforma che permette ai partner di canale di ordinare attraverso la distribuzione servizi di Infrastructure as a Service (IaaS), backup as a service (BaaS), Replication as a Service (RaaS), Colocation e Cloud Storage. Colt, in qualità di vcloud Data centre Provider, permette ai partner di attivare il servizio in un qualsiasi data centre europeo, tutti di tipo Tier 3 e con certificati ISO Milano rappresenta la scelta preferenziale per i clienti italiani che vogliono beneficiare di un ampio portafogli di servizi di data centre attivabili a supporto dell infrastruttura Cloud. E inoltre possibile raggiungere il proprio perimetro di cloud attraverso vpn, accesso internet, connessione diretta in sito o tramite ethernet ove il cliente finale sia raggiunto direttamente dalla rete in fibra Colt che copre in Italia importanti città come Milano, Roma, Torino, Genova e Bologna. La nostra infrastruttura di vcloud si avvale dei migliori partner tecnologici come CISCO, EMC2 e VMware e permette di acquistare pool di risorse virtuali e connettività internet a SLA di classe enterprise con canoni mensili ricorrenti a costi particolarmente competitivi per i mercato delle piccole e medie imprese. Colt, proponendosi come la Information Delivery Platform d Europa garantisce ai partner piena autonomia nella gestione delle risorse acquistate ed il management del parco virtuale dei propri utenti finali per una esperienza di cloud computing sartoriale. I nostri Virtual Data centre permettono di attestare clienti e parti della vostra infrastruttura in contesti ibridi, unendo l infrastruttura privata VMware del cliente a quella pubblica di Colt, attraverso il vcloud Connector (fornito gratuitamente), o mantenere il tutto limitato all ambiente di cloud pubblico garantito da Colt. Indipendentemente dal percorso, sia esso pubblico o ibrido, abbiamo deciso di aiutare i partner concretamente, garantendo così di provare con mano la potenza e l affidabilità della nostra piattaforma sia negli scenari in cui si voglia migrare la propria infrastruttura che in quelli dedicati a servizi chiavi in mano per gli utenti finali. Per ogni nuovo contratto di almeno un anno Colt permetterà di provare il servizio gratuitamente per un mese. In questo modo si potrà utilizzare da subito il proprio Virtual Data Centre senza alcuna limitazione, potendo in questo tempo affinare al meglio le risorse necessarie dedicate alle proprie virtual machines o recedere dallo stesso senza prosecuzione del servizio. Il servizio è acquistabile in tre differenti fasce di performance accomunabili tra loro, che garantiscono il perfetto mix tra capacità, potenza e costi d esercizio, che si adattano alle necessità prestazionali dei vostri servizi. 16

17 Tendenze Colt vcloud Replication Dalla partnership con Zerto la soluzione di disaster recovery che aiuta a ottimizzare i costi. Possibilità di prova gratuita per 1 mese. Recentemente il tema della business continuity (BC) si è affermato con una certa insistenza nel mondo degli operatori e amministratori IT. In realtà si tratta di una nuova vecchia problematica, ben nota ai vendor che hanno fatto dello storage hardware il loro core-business, proponendo soluzioni basate sulla replica speculare dell infrastruttura IT su un secondo sito geografico. I vantaggi di una soluzione di BC classica sono molteplici (affidabilità, performance, conoscenze d amministrazione già note), tuttavia, questo scenario è più adatto ad aziende di dimensioni medio-grandi che posseggono un parco infrastrutturale complesso, gestito nel proprio CED e tipicamente virtualizzato solo in parte, e con notevoli capacità di investimento. esteso d Europa, si riescono a garantire RPO inferiori al minuto e ambienti replicati sempre accessibili, il cui controllo è completamente gestito dal rivenditore. Colt fornisce un servizio di replica real-time, grazie alle caratteristiche di Zerto che si integrano perfettamente nel vcloud Director di Colt, garantendo la protezione sia tra perimetri di vcloud esistenti in uno dei data centre Colt, oppure tra il sito del cliente verso uno dei nostri data centre. La possibilità di gestire in autonomia l intero ciclo di fail-over e di fail-back e di eseguire test di disaster recovery, senza ricorrere ad ulteriori software con i relativi costi di licenza, rende la soluzione di Colt Virtual Replication unica nel suo genere, garantendo notevoli risparmi dovuti alla flessibilità del prodotto. Gli alti costi di gestione di uno o più siti in business continuity e l avanzare del Cloud in tutte le sue varianti (pubblico, ibrido e privato) ha fatto da apripista alla comparsa di una domanda nuova: come proteggere gli ambienti virtualizzati, siano essi presso cloud pubblici o privati, garantendo la stessa affidabilità di una soluzione hardware-based ma a costi minori? La sua disponibilità geografica anche in nazioni diverse dall Italia, il dimensionamento per singola virtual machine, fa sì che si protegga esclusivamente il necessario, senza dover replicare dati superflui, con un notevole risparmio di costi diretti e indiretti, come quelli collegati alla connettività verso il sito di replica. Il partner tecnologico del cliente, che da sempre si presenta in questi aree come fornitore di soluzioni ad altissimo valore aggiunto, troverà in Colt l environment ideale per garantire a sé e ai propri clienti la giusta tranquillità e i vantaggi che le soluzioni hardware non sono in grado di offrire. Colt e Zerto hanno avviato una partnership unica nel mercato europeo. Sfruttando Zerto Virtual Replication 3.0 e l infrastruttura di Colt, il vcloud Data centre Provider più Per ogni nuovo contratto di almeno un anno, Colt permetterà di provare il servizio gratuitamente per 1 mese; in questo modo si potrà utilizzare da subito il proprio sito di replica e il Replication Control Panel senza limitazione alcuna. Saranno inoltre resi disponibili ai partner interessati, strumenti e percorsi di certificazioni utili alla piena padronanza della tematica, nonché per l analisi e il dimensionamento degli scenari d uso tipici. 17

18 Category LEADING EDGE IN CLOUD EMC 2, EMC, and the EMC logo are registered trademarks or trademarks of EMC Corporation in the United States and other countries. Copyright 2013 EMC Corporation. All rights reserved.

19 Tendenze Il nuovo Veeam Certified Engineer Certification Program è disponibile sia per gli utenti finali sia per i partner. Veeam Software, innovativo fornitore di soluzioni di backup, replica e gestione degli ambienti virtualizzati VMware vsphere e Microsoft Hyper-V, annuncia nuovi programmi di formazione e certificazione tecnica destinati sia ai rivenditori ProPartner sia ai clienti per le aree EMEA e Nord America. A gennaio 2014 Veeam lancerà un nuovo programma per formare e certificare partner ed engineer dei propri clienti come Veeam Certified Engineers (VMCE). La qualifica di VMCE stabilisce il livello di competenze necessario per poter implementare e configurare correttamente e nel modo più efficace i software Veeam. La qualifica garantisce inoltre che il tecnico certificato ha la conoscenza e l esperienza sufficienti e necessarie per essere ingaggiato come Veeam Expert. I distributori partner di Veeam saranno selezionati e qualificati Veeam Authorized Education Centers (VMAEC) per poter offrire a pagamento corsi di formazione in base a un apposito curriculum sviluppato da Veeam. Per tutti coloro che non potranno partecipare al corso di 3 giorni previsto per la formazione dal vivo con un istruttore, Veeam sta preparando il Video On Demand Learning (VODL). Ogni classe comprende sia lezioni che prove pratiche che permetteranno ai partecipanti di approfondire la conoscenza della tecnologia e della sua configurazione che verrà poi effettivamente messa in pratica in laboratori dove verranno ricreati scenari di clienti reali. In fase finale, per ottenere la qualifica di VMCE i candidati dovranno superare un apposito esame. Veeam prevede che entro la fine del 2014 saranno tra e gli ingegneri che otterranno la qualifica VMCE. I nostri nuovi programmi di formazione e certificazione creeranno un canale più potente e competente e un ecosistema di utenti finali dichiara Ratmir Timashev, CEO di Veeam Software. Ci aspettiamo che i nostri ProPartner vedano crescere il proprio fatturato man mano che i Veeam Expert certificati diventeranno sempre più competenti, impegnati e motivati. Questi training permetteranno ai nostri partner di offrire ai propri clienti servizi addizionali e un livello di supporto più elevato assicurandosi anche maggiori entrate. In qualità di azienda focalizzata sul canale, i regional team di Veeam lavoreranno a fianco della nostra comunità di partner per aiutarli a sfruttare meglio le opportunità di crescita che la Modern Data Protection sta generando oggi nel mercato enterprise Questo nuovo programma di certificazione è sviluppato per supportare i system engineer dei clienti Veeam, i responsabili della pre-vendita della rete di Pro Partner Veeam, fornendo loro competenze tecniche di alto livello attraverso la frequentazione di corsi specifici necessari per ottenere la certificazione VMCE. Veeam rafforzerà le competenze dei propri engineer in EMEA e in Nord America offrendo loro training sulle capacità dei prodotti Veeam, sulla loro integrazione e sulle tecnologie compatibili, con informazioni on-site e online su come implementare Veeam e raggiungere la massima funzionalità. I corsi di formazione comprendono programmi di certificazione che permetteranno ai rivenditori di fornire servizi professionali altamente remunerativi e consentiranno ai clienti di ottimizzare ulteriormente i propri investimenti in soluzioni Veeam con un ROI molto più elevato e un miglior SLA (Service Level Agreement). Veeam Software Veeam is Modern Data Protection. Veeam offre soluzioni potenti, facili da utilizzare e convenienti, appositamente sviluppate per la virtualizzazione - Built for Virtualization e per il cloud. Veeam Backup & Replication è ideale per backup VMware, Hyper-V, recupero e replica dei dati. Questa soluzione numero 1 per il Backup aiuta le aziende a migliorare sensibilmente RPO ed RTO, risparmiare tempo, eliminare i rischi e ridurre drasticamente i costi di capitale e operativi. Veeam Backup Management Suite unisce Veeam Backup & Replication con le più avanzate funzionalità di monitoring, reporting e planning per l infrastruttura di backup. Veeam Management Pack (MP) estende all ambiente VMware il monitoraggio enterprise affidato a Microsoft System Center. Inoltre, Veeam fornisce strumenti gratuiti per la virtualizzazione. Fondata nel 2006, Veeam è un azienda privata che ha iniziato a produrre utili dal Attualmente Veeam conta più di ProPartner e clienti in tutto il mondo. La sede globale di Veeam si trova a Baar, in Svizzera, ma l azienda possiede uffici in tutto il mondo. Per maggiori informazioni: 19

20 Tendenze Cisco Unified Data Center: la base per l infrastruttura cloud privata Agilità ed efficienza nella distribuzione di servizi con vantaggi sostenibili per le aziende Tendenze del settore Il cloud computing viene considerato sempre più la nuova fase dell evoluzione IT. Entro il 2014, il 78% delle aziende includerà il cloud privato nella propria strategia IT (Gartner 2012). Entro il 2020 il cloud computing rappresenterà circa il 30% dell IT. Le aziende sono consapevoli dei vantaggi strategici offerti dai cloud privati, per cui i reparti IT intravedono opportunità commerciali per introdurre nuove funzionalità che rendano nuovi prodotti e servizi disponibili per i clienti finali. Purtroppo, però, il budget e le risorse dei reparti IT sono predefiniti. Inoltre, circa il 70-80% del budget dei reparti IT viene solitamente destinato alle attività di manutenzione, quali l amministrazione delle risorse esistenti, la gestione di aggiunte, spostamenti e cambiamenti, le attività di gestione dei sistemi e il supporto generale dell infrastruttura esistente e degli utenti. Quando l 80% delle risorse è dedicato a mantenere operativo l ambiente esistente, resta ben poco spazio per l innovazione. Molti comparti IT vogliono investire in progetti innovativi e progetti pilota per valutare i potenziali effetti della tecnologia sull azienda e promuovere l innovazione. I budget a disposizione sono tuttavia sempre più limitati. Di conseguenza, il numero di progetti abbandonati per mancanza di fondi e di opportunità perse continua ad aumentare e i CIO faticano sempre più a contribuire alla crescita aziendale. Inoltre, le aziende devono spesso affrontare il problema dell integrazione del sistema. Se la tecnologia o limiti organizzativi erigono barriere, le difficoltà di integrare server, storage, rete e risorse di gestione spesso frenano le possibilità di un azienda di passare al cloud. E per questo che la soluzione deve offrire facilità di implementazione riuscendo allo stesso tempo a integrarsi con altre tecnologie eccezionali. La piattaforma Cisco Unified Data Center è stata specificatamente progettata per abbattere i vincoli propri dei data center attuali e per semplificare la distribuzione dei servizi IT e il cloud computing rendendoli più agili ed efficienti. Questa piattaforma innovativa agevola la virtualizzazione, la semplificazione, l automazione e la distribuzione accelerata delle applicazioni e dei servizi cloud per offrire alle aziende un vantaggio sostenibile. Altri due fattori fondamentali che caratterizzano Cisco Unified Data Center sono l ecosistema e l architettura di rete dei data center aperti e basati su standard che assecondano la scelta dei clienti, aumentando il valore aziendale e diminuendo in modo significativo il costo totale di proprietà (TCO). Figura 1. Piattaforma Cisco Unified Data Center 20

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY L evoluzione dell IT attraverso il Cloud White Paper per www.netalia.it Marzo 2015 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS

LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS BUSINESS PROFILE LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS Omnia Group è costituito da un complesso di aziende operanti nei settori della consulenza e dell erogazione di servizi informatici. L azienda è caratterizzata

Dettagli

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Press Release TeamViewer introduce l applicazione per Outlook Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Goeppingen, Germania, 28 aprile 2015 TeamViewer, uno

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare maggio 2014 E giunto il momento di allontanare per sempre l idea che la Nuvola possa identificarsi unicamente come un collage di soluzioni e servizi IT standard o commodity. Un sempre maggior numero di

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server 7 Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server Lo standard nell archiviazione delle email MailStore Server consente alle aziende di trarre tutti i vantaggi

Dettagli

MailStore Server PANORAMICA

MailStore Server PANORAMICA MailStore Server PANORAMICA Lo standard per archiviare e gestire le Email Le aziende possono beneficiare legalmente, tecnicamente, finanziariamente ed in modo moderno e sicuro dell'archiviazione email

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA GRUPPO TELECOM ITALIA Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA Indice Guida Veloce Contatti Quando

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli