Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 1 FARMACI E MALI DI STAGIONE. SCOPRI COME METTERTI AL RIPARO.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Folder_farmaci5.qxd 28-09-2006 12:12 Pagina 1 FARMACI E MALI DI STAGIONE. SCOPRI COME METTERTI AL RIPARO."

Transcript

1 Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 1 FARMACI E MALI DI STAGIONE. SCOPRI COME METTERTI AL RIPARO. 5

2 Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 2 Ai primi freddi arrivano puntuali e colpiscono senza distinzione bambini e anziani, donne e uomini. Raffreddore, mal di gola e tosse sono sgraditi compagni di viaggio che ci accompagnano per tutto il periodo autunno-inverno. Se si escludono le possibili complicazioni nei malati cronici, si tratta di disturbi tipicamente stagionali che guariscono da soli nell arco di qualche giorno. In genere non ci si rivolge al medico e si tende ad alleviare i sintomi più fastidiosi con medicinali che non hanno bisogno della ricetta (i cosiddetti farmaci da banco). Il fai da te può, però, nascondere delle insidie e l informazione, come sempre, rappresenta lo strumento più utile per rendere l automedicazione sicura ed efficace. RAFFREDDORE Il raffreddore comune è una infezione di origine virale che interessa il naso e la gola. Si manifesta con congestione o gocciolamento del naso, starnuti, diminuzione o perdita dell olfatto, accompagnati da raucedine, dolore nella deglutizione, a volte tosse, più raramente febbre (solo qualche linea). Il mal di gola è dovuto alla infiammazione della laringe e della faringe ed è aggravato dalla secchezza provocata dalla respirazione a bocca aperta per via del naso chiuso. L esistenza di numerosi tipi di virus che possono causare il raffreddore non ha sinora consentito di produrre un vaccino e non vi sono farmaci in grado di prevenirlo. Per la grande varietà di virus presenti nell ambiente, nel corso dello stesso inverno possono esservi frequenti ricadute. I bambini tendono ad ammalarsi più di frequente sia perché hanno un sistema immunitario non ancora pienamente efficiente sia perché frequentano comunità come la scuola dove lo stretto contatto favorisce il contagio. Il passaggio del virus da una persona all altra avviene per via aerea, attraverso l inalazione di minuscole goccioline infette emesse con starnuti e colpi di tosse o per contatto, quando con le mani contaminate dal virus ci si tocca il naso o la bocca. Le mani rappresentano il principale veicolo di contagio; perciò lavarsele spesso è importante sia per non trasmettere l infezione ad altri (da parte di chi ha il raffreddore) sia per non contrarla. Altra valida misura per prevenire la diffusione del virus è l utilizzo di fazzoletti di carta usa e getta.

3 Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 3 E Non vi sono farmaci in grado di guarire il raffreddore o ridurne la durata; gli antibiotici non servono: sono attivi solo nei confronti dei batteri e non dei virus. L unica cosa che si può fare è alleviare il fastidio del naso chiuso ricorrendo ai decongestionanti per applicazione nasale. Le preparazioni in commercio sono tante e la loro efficacia si equivale. La scelta dipende perciò dalle preferenze individuali. Per quanto riguarda le modalità di somministrazione, i nebulizzatori (gli spray senza propellenti) sono più pratici, hanno il vantaggio di consentire una migliore dispersione del farmaco a livello delle narici e produrre un sollievo quasi immediato. I decongestionanti risultano ben tollerati a condizione che non vengano impiegati per più di 4-5 giorni. Se utilizzati a lungo possono risultare controproducenti e portare ad una congestione permanente che costringe poi a farne un uso cronico (una sorta di dipendenza pericolosa per la salute). Prima di ogni applicazione è consigliabile soffiarsi il naso. Il flacone del nebulizzatore va tenuto parallelo al setto nasale (non obliquo) e, se sono previste due dosi, è consigliabile far trascorrere alcuni minuti tra una somministrazione e l altra. Infine, dopo l uso, il beccuccio va lavato sotto l acqua corrente del rubinetto e asciugato prima di richiudere il flacone. La confezione non deve essere scambiata con altre persone per non diffondere il virus. Chi ha la pressione alta, soffre di malattie cardiache, di glaucoma o ipertiroidismo dovrebbe cautelativamente evitare questi prodotti: se somministrati in dosi e per tempi eccessivi o se deglutiti (è facile che succeda) possono aggravare la loro malattia. La stessa precauzione vale per i bambini più piccoli, nei quali i decongestionanti possono causare effetti indesiderati anche seri. In questi casi, per favorire la liberazione delle narici e quindi la respirazione può essere utile fare instillazioni o lavaggi nasali con soluzione fisiologica (esistono preparazioni specifiche in commercio). Gli antistaminici (es. clorfenamina) per il raffreddore sono inutili: non liberano il naso chiuso e non fanno sentire meglio. Inoltre, l efficacia di questi farmaci associati ai decongestionanti nasali in preparazioni da prendere per bocca è tutta da dimostrare. E invece ampiamente documentata la loro capacità di indurre sonnolenza e appannamento dei riflessi, pericolosi per chi guida l auto. Non ci sono prove che la vitamina C ad alte dosi (1 grammo al giorno) possa prevenire il raf-

4 Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 4 freddore: inutile, quindi, imbottirsi di integratori per evitare di ammalarsi. Oltretutto, l uso protratto a dosaggi elevati non è esente da effetti indesiderati. La vitamina C può comportare qualche beneficio, sia pur molto modesto, solo nel ridurre la durata dei sintomi. Se la si assume, è meglio farlo attraverso l alimentazione. Mangiare frutta e verdura, in particolare kiwi, arance, mandarini, insalata verde, broccoli, cavoli, pomodori, apporta quantità più che ottimali di vitamina C, soprattutto in chi ne ha più bisogno come i fumatori, le persone anziane e quelle soggette a stress. MAL DI GOLA Il mal di gola da raffreddamento è dovuto ad una infiammazione della gola (laringe e faringe). Precede o accompagna altri malanni stagionali, in modo particolare il raffreddore e, come quest ultimo, nella maggior parte degli adulti è causato da virus. Il mal di gola di origine virale scompare nell arco di qualche giorno e non desta preoccupazione, a condizione che possa essere esclusa una causa batterica. Alcuni segni e sintomi che indicano la presenza di batteri e che richiedono l intervento del medico sono: la comparsa improvvisa del dolore alla deglutizione la febbre superiore a 38 C la presenza di placche bianche o purulente sulle tonsille l ingrossamento delle piccole ghiandole (linfonodi) del collo. Anche quando si tratta di bambini e ragazzi tra i 3 e i 14 anni è consigliabile contattare il medico, perché ci sono 50 probabilità su 100 che l agente infettante sia lo Streptococco beta-emolitico di gruppo A, un germe che può rendersi responsabile di complicanze anche serie. Per alleviare il bruciore, è importante bere molti liquidi o fare inalazioni di vapore per umidificare la gola secca e irritata. Pastiglie, spray o collutori a base di benzidamina possono ridurre ulteriormente il dolore e l irritazione. La benzidamina, oltre ad una azione antinfiammatoria, esercita un effetto anestetico di superficie e il sollievo è rapido; gli unici inconvenienti consistono in formicolii e disturbi del gusto. Un analogo beneficio si può ottenere sciogliendo lentamente in bocca, ogni 3-6 ore, pastiglie con-

5 Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 5 A tenenti flurbiprofene. Se il mal di gola e la difficoltà di deglutizione risultano particolarmente disturbanti e non si hanno controindicazioni particolari (es. asma, ulcera gastroduodenale) si può assumere un antinfiammatorio per via orale di libera vendita, come l ibuprofene, il diclofenac o il naproxene: 2 compresse subito, seguite da 1 compressa ogni 8-12 ore per alcuni giorni. I gargarismi con medicinali a base di antisettici ( disinfettanti ) non accelerano la guarigione: alcuni antisettici sono attivi nei confronti dei virus, ma rimangono per troppo poco tempo a contatto con la gola e vengono diluiti al tal punto da risultare inefficaci. Le caramelle e le pastiglie da sciogliere in bocca contenenti antisettici servono solo in quanto stimolano il flusso salivare che lubrifica e lenisce le mucose arrossate. Sostanze balsamiche come il mentolo e l eucaliptolo, presenti in alcune caramelle per la gola, non hanno alcuna attività terapeutica: l impressione di respirare meglio deriva dal fatto che, per evaporazione nella cavità orale o tramite un azione diretta sui nervi del palato, queste sostanze producono una sensazione di freschezza che fa pensare ad un maggiore afflusso di aria attraverso il naso. TOSSE La tosse è un sintomo che può avere origini diverse, alcune anche serie, ragione per cui prima di prendere qualsiasi iniziativa personale è importante individuarne la causa. Una buona regola per evitare che l automedicazione possa riservare qualche brutta sorpresa è quella di consultare il medico quando la tosse dura più di 2 settimane o è accompagnata da: febbre elevata e persistente, con muco ( catarro ) purulento (giallo-verdastro) e dolore alla schiena secrezioni contenenti tracce di sangue sibili o difficoltà di respirazione improvviso abbassamento della voce dolori alla fronte e agli occhi.

6 Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 6 Nella maggior parte dei casi, la tosse che compare in autunno e in inverno è dovuta all infiammazione delle prime vie respiratorie causata da un virus. Si tratta quindi di un disturbo che in genere guarisce spontaneamente nell arco di una o due settimane. Per calmare una tosse banale, senza complicazioni, si possono adottare rimedi semplici, spesso trascurati, che assicurano un sollievo sicuro: bere molti liquidi. Acqua, latte, camomilla, tè, vanno tutti bene. Le bevande, meglio se calde e addizionate di emollienti come il miele, idratano e ammorbidiscono le prime vie respiratorie, riducono l irritazione della faringe e rendono più fluido il muco favorendone l espulsione; fare inalazioni di vapore. Allo scopo si possono utilizzare gli apparecchi per aerosol, ma volendo, è sufficiente respirare i vapori sprigionati dall acqua bollente contenuta in un recipiente con un asciugamano sulla testa (i suffumigi di antica memoria). L uso di sostanze balsamiche aggiunte all acqua li rende più gradevoli, ma non è consigliato nei bambini, dal momento che può aumentare l irritazione delle vie respiratorie e provocare spasmi alla laringe; umidificare gli ambienti mantenendo sempre piene di acqua le vaschette appese ai termosifoni o utilizzando un umidificatore elettrico, oppure, più semplicemente, sistemando una bacinella d acqua nella stanza; evitare possibili fattori irritanti, in primo luogo il fumo di sigaretta. I bambini figli di fumatori soffrono di un maggior numero di episodi bronchitici rispetto ai loro coetanei figli di non fumatori: evitare quindi di fumare (almeno) in casa. Sopprimere la tosse non è sempre necessario né utile. In linea di principio è controindicato sedare una tosse grassa (o catarrale): in questo caso, tossire è un processo naturale, con una specifica funzione: bloccando la tosse si ostacola l allontanamento del muco dalle vie respiratorie e si ritarda la guarigione. Il ricorso ai sedativi della tosse può essere giustificato, invece, in caso di tosse secca, stizzosa, quando non ci sono secrezioni e il disturbo deriva da un bruciore della gola o da una irritazione delle parti più alte dei bronchi. Se la tosse risulta particolarmente insistente e ostinata, impedisce di dormire o di lavorare, oppure quando può arrecare danni alla persona (es. se si tratta di pazienti con malattie di cuore), il sedativo più consigliabile per gli adulti è il destrometorfano. Se preso correttamente, possiede una buona azione calmante e scarsi effetti inde-

7 Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 7 siderati (vertigini e disturbi gastrointestinali). Eccitazione, confusione e difficoltà di respirazione si possono manifestare solo a dosi molto elevate. In caso di necessità, il destrometorfano può essere assunto anche in gravidanza: gli studi disponibili non suggeriscono, infatti, possibili rischi di difetti congeniti. Alcune importanti organizzazioni internazionali che si occupano della sicurezza dei farmaci in gravidanza considerano il destrometorfano il sedativo della tosse di scelta. I bambini hanno spesso la tosse. Vivendo a contatto con altri coetanei (al nido o alla scuola materna) corrono un rischio elevato di trasmettersi l un l altro molte infezioni respiratorie sostenute da virus. Nei bambini è ancora più importante seguire le misure di idratazione e umidificazione perché non vi sono prove convincenti che i sedativi della tosse, compreso il destrometorfano, siano efficaci in età pediatrica. Per di più, i bambini risultano più esposti agli effetti indesiderati di questi farmaci. Alcuni medicinali per la tosse non hanno alcun effetto sul disturbo in sé, ma si propongono di ridurre la viscosità del muco per rendere più facile liberare le vie respiratorie (mucolitici) o di stimolare l espulsione del muco dai bronchi (espettoranti). In realtà l uso di questi farmaci si basa più sulla tradizione che non su solide evidenze scientifiche di efficacia. Mucolitici ed espettoranti possono, inoltre, provocare disturbi gastrointestinali. La maggior parte delle preparazioni destinate al trattamento della tosse è rappresentata dall associazione di due o più sostanze (principi attivi). Le associazioni sono decisamente sconsigliate perché : più principi attivi insieme (a volte a dosi ridotte) non sono più efficaci del singolo principio attivo assunto a dosi ottimali e con modalità appropriate più principi attivi combinati tra loro aumentano il rischio di effetti indesiderati alcune associazioni sono irrazionali, come quelle che contengono un sedativo della tosse insieme ad un espettorante (hanno finalità opposte) o quelle che contengono un antifebbrile (tosse e febbre non sono necessariamente presenti nello stesso momento). I diabetici devono prestare attenzione agli sciroppi per la tosse che contengono quantità elevate di zucchero; in caso di necessità dovrebbero preferire i prodotti in compresse o in gocce. Infine, non bisogna dimenticare che anche la tosse può essere un fattore di diffusione del virus; consigliabile, quindi, per chi ne soffre, lavarsi spesso le mani.

8 Folder_farmaci5.qxd :12 Pagina 8 A cura del Dott. Mauro Miselli Farmacie Comunali Riunite di Reggio Emilia

3/5. La tosse Il mal di gola 7/8 TUTTO QUESTO E MOLTO ALTRO!

3/5. La tosse Il mal di gola 7/8 TUTTO QUESTO E MOLTO ALTRO! Tosse e mal di gola 3/5 La tosse Il mal di gola 7/8 TUTTO QUESTO E MOLTO ALTRO! sommario La tosse I farmaci La tosse nei bambini Il mal di gola I farmaci Quando essere cauti 3 4 6 8 9 11 GENNAIO 2009 -

Dettagli

MAL DI GOLA Che cos'è Come si manifesta

MAL DI GOLA Che cos'è Come si manifesta MAL DI GOLA Che cos'è Il mal di gola può essere dovuto ad una malattia, come una infezione virale e batterica, o il segno di una irritazione dovuta al fumo, ad un eccessivo uso di bevande alcoliche oppure

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Meglio informati sul raffreddore

Meglio informati sul raffreddore Informazioni per i pazienti Meglio informati sul raffreddore Quelli con l arcobaleno Informazioni sul raffreddore Il naso sano La mucosa nasale sana produce muco 1, che trattiene le particelle di polvere

Dettagli

Campagna Tematica GENNAIO - FEBBRAIO 2011

Campagna Tematica GENNAIO - FEBBRAIO 2011 Gentile farmacista Alphega, per il bimestre in oggetto il tema della campagna sarà: Sintomi influenzali: non farne una malattia Ilperiodo più freddo dell anno è naturalmente quello in cui si concentrano

Dettagli

Domande e risposte 30 novembre 2010. Informazioni sulla tosse nei bambini sotto i 2 anni d età: perché i mucolitici non devono più essere utilizzati?

Domande e risposte 30 novembre 2010. Informazioni sulla tosse nei bambini sotto i 2 anni d età: perché i mucolitici non devono più essere utilizzati? Domande e risposte 30 novembre 2010 Informazioni sulla tosse nei bambini sotto i 2 anni d età: perché i mucolitici non devono più essere utilizzati? In sintesi: La tosse è un sintomo comune nei bambini

Dettagli

NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE DELL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA)

NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE DELL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA) NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE DELL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA) Novembre 2010 MUCOLITICI PER USO ORALE E RETTALE: CONTROINDICAZIONE NEI BAMBINI AL DI SOTTO DEI 2 ANNI Gentile Dottoressa, Gentile Dottore,

Dettagli

campagna TEMATICA NOVEMBRE 2007

campagna TEMATICA NOVEMBRE 2007 24 Ottobre 2007 - Numero 42 TOTALE PAGINE: 5 Gentile Dottoressa, Egregio Dottore, Pag. 1/5 la campagna alphega del mese di novembre ha per tema : INFLUENZA E RAFFREDDORE. E in questa prima fase che conviene

Dettagli

204906CO_297x210_Folder_farmaci2.qxd 20-09-2006 18:56 Pagina 1 FARMACI E GRAVIDANZA: HAI NOVE MESI PER LEGGERE TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE.

204906CO_297x210_Folder_farmaci2.qxd 20-09-2006 18:56 Pagina 1 FARMACI E GRAVIDANZA: HAI NOVE MESI PER LEGGERE TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE. 204906CO_297x210_Folder_farmaci2.qxd 20-09-2006 18:56 Pagina 1 FARMACI E GRAVIDANZA: HAI NOVE MESI PER LEGGERE TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE. 2 204906CO_297x210_Folder_farmaci2.qxd 20-09-2006 18:56 Pagina

Dettagli

Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO?

Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO? Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO? 3 Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 2 ALCUNI CONSIGLI PER UN USO SICURO DEI FARMACI PER

Dettagli

GESTIONE SCOLASTICA DEL VIRUS INFLUENZALE A/H1N1

GESTIONE SCOLASTICA DEL VIRUS INFLUENZALE A/H1N1 I.T.I. OMAR GESTIONE SCOLASTICA DEL VIRUS INFLUENZALE A/H1N1 Procedure igienico sanitarie OTTOBRE 2009 REVISIONE 01 SOMMARIO La sindrome influenzale da virus A/H1N1 3 Misure di prevenzione 3 Come lavare

Dettagli

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Non farti influenzare Contro l A/H1N1 scegli la prevenzione www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

Raffreddori Consigli utili Quello che dovreste sapere su mal di gola, raffreddore, mucosa nasale secca, tosse, febbre e spossatezza

Raffreddori Consigli utili Quello che dovreste sapere su mal di gola, raffreddore, mucosa nasale secca, tosse, febbre e spossatezza Raffreddori utili Quello che dovreste sapere su mal di gola, raffreddore, mucosa nasale secca, tosse, febbre e spossatezza Quelli con l arcobaleno Editoriale Con l abbassamento delle temperature aumenta

Dettagli

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016)

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) L influenza è un infezione respiratoria provocata da un virus. È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso

Dettagli

respiratorie La salute Informazioni e consigli per la prevenzione e il benessere delle vie respiratorie. Società Italiana di Medicina Generale

respiratorie La salute Informazioni e consigli per la prevenzione e il benessere delle vie respiratorie. Società Italiana di Medicina Generale La salute dellevie respiratorie Informazioni e consigli per la prevenzione e il benessere delle vie respiratorie. IN COLLABORAZIONE CON Società Italiana di Medicina Generale Apoteca Natura è una rete di

Dettagli

raffreddore TOSSE e CONSIGLI PRATICI PER I GENITORI

raffreddore TOSSE e CONSIGLI PRATICI PER I GENITORI INTERNO-tosse.qxd 3-06-2004 12:23 Pagina 1 TOSSE e raffreddore CONSIGLI PRATICI PER I GENITORI Cari genitori, il modo migliore per aiutarvi nella non facile impresa della crescita dei figli è accompagnarvi

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

NOVITà. Indicazione pediatrica. Guida per i genitori

NOVITà. Indicazione pediatrica. Guida per i genitori NOVITà Indicazione pediatrica Guida per i genitori Che cos è la vaccinazione antiallergica? 3 n Rinocongiuntivite allergica: una condizione diffusa 3 n La vaccinazione antiallergica 4 Che cos è GRAZAX?

Dettagli

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano Clementina, 82 anni VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: Martino COSA È NECESSARIO Giancarla CONOSCERE Milena Ivano Vaccinazione antinfluenzale cosa è necessario conoscere. 2 La vaccinazione antinfluenzale è il

Dettagli

sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI

sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI LE ALLERGIE RESPIRATORIE Cosa sono e come si manifestano LA REAZIONE ALLERGICA Le allergie sono una reazione eccessiva

Dettagli

TUTTO QUESTO E MOLTO ALTRO ALL INTERNO!

TUTTO QUESTO E MOLTO ALTRO ALL INTERNO! PRIMAVERA tempo di allergie all interno Le cause I farmaci 3 5 TUTTO QUESTO E MOLTO ALTRO ALL INTERNO! sommario MARZO 2007 - N. 3 - Anno 2 Il Mensile d informazione per la salute ed il benessere Rinite

Dettagli

Informativa sull influenza A/H1N1

Informativa sull influenza A/H1N1 Informativa sull influenza A/H1N1 Indicazioni per il personale aziendale per ridurre il rischio di diffusione della malattia Indicazioni per i Responsabili di Sede per ridurre il rischio di diffusione

Dettagli

Campagna Regionale di vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia. scuola

Campagna Regionale di vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia. scuola Campagna Regionale di vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia scuola morbillo vaccino parotite rosolia Piano Nazionale di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita 2004 Il morbillo è

Dettagli

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica La Desensibilizzazione o Immunoterapia Allergene specifica Le allergie interessano il 25% della popolazione italiana e raggiungeranno 1 persona su 2 entro il 2010 La ragione di questo aumento è in parte

Dettagli

PRIMA DELL USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO

PRIMA DELL USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO OK pratica VN2/2013/65 Foglio illustrativo PRIMA DELL USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare

Dettagli

Le Schede informative di... LA SINUSITE

Le Schede informative di... LA SINUSITE Le Schede informative di... LA SINUSITE Cos'è la sinusite: Il naso chiuso è un sintomo piuttosto diffuso e fastidioso ma per fortuna di breve durata. Quando perdura a lungo liquidarlo con un semplice raffreddore

Dettagli

Influenza suina: l influenza A (H1N1)

Influenza suina: l influenza A (H1N1) . Influenza suina: l influenza A (H1N1) Il virus: lui chi è Ad aprile si sono registrati in Messico casi di infezione nell uomo da nuovo virus influenzale di tipo A (H1N1), precedentemente identificato

Dettagli

L asma non va in vacanza

L asma non va in vacanza L asma non va in vacanza Non dimenticare di controllare ASMA e RINITE allergica anche d estate A cura della Merck Sharp & Dohme (Italia) S.p.A.Via G. Fabbroni, 6-00191 Roma www.msd-italia.it www.univadis.it

Dettagli

USTIONI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO SHOCK IPOVOLEMICO

USTIONI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO SHOCK IPOVOLEMICO USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO OBIETTIVI Sapere cos è l USTIONE Sapere riconoscere la gravità di un USTIONE Conoscere le tipologie di USTIONE

Dettagli

FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM

FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM Alta tecnologia Made in Germany per una nuova terapia di Herpes Labialis - senza sostanze chimiche! Che cosa è HERPOTHERM? HERPOTHERM è un nuovo, ma soprattutto innovativo,

Dettagli

Puoi ordinare una copia qui. ****

Puoi ordinare una copia qui. **** L articolo che segue è tratto dal testo Assistere a casa. Suggerimenti e indicazioni per prendersi cura di una persona malata di G. Casale e C. Mastroianni. Si rimandano i lettori all opera completa, pubblicata

Dettagli

INDICE DEGLI ARGOMENTI

INDICE DEGLI ARGOMENTI INDICE DEGLI ARGOMENTI La sindrome influenzale Che cosa è l influenza? Chi si ammala di influenza? Quali sono i sintomi? Cosa bisogna fare quando si ha l influenza? Quando è necessario chiamare il medico?

Dettagli

Quando e come informare i genitori

Quando e come informare i genitori Quando e come informare i genitori Obiettivi dell informazione Aumentare le conoscenze Modificare le false convinzioni Rispondere alle domande poste Aumentare la capacità di gestione autonoma delle diverse

Dettagli

CONSIGLI SULLA PREVENZIONE DI ALCUNE MALATTIE INFETTIVE

CONSIGLI SULLA PREVENZIONE DI ALCUNE MALATTIE INFETTIVE SCARLATTINA Ex ASL NA 2 Nord AREA DI EPIDEMIOLOGIA E PREVENZIONE CONSIGLI SULLA PREVENZIONE DI ALCUNE MALATTIE INFETTIVE una raccolta di schede informative relative alle principali malattie infettive per

Dettagli

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali La Febbre: Info per i genitori Calvani Mauro e Laura Reali 1. A cosa serve la febbre? La febbre èun importante e benefico meccanismo di difesa con cui il tuo bambino si difende dai germi che entrano nel

Dettagli

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA È importante sapere come comportarsi in caso di malattia. Evitate le situazioni a rischio e stabilite preventivamente le regole da seguire. Ricordate:

Dettagli

VECTAVIR LABIALE 1% crema penciclovir

VECTAVIR LABIALE 1% crema penciclovir FOGLIO ILLUSTRATIVO PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi

Dettagli

AIPO e Gruppo di Studio Attività Educazionale

AIPO e Gruppo di Studio Attività Educazionale AIPO e Gruppo di Studio Attività Educazionale RIASSUNTO. 1. Quali sono i vantaggi della terapia aerosolica. Con l aerosolterapia porti il farmaco direttamente sulle mucose che vanno curate. 2. Perché usare

Dettagli

Denominazione del medicinale STILLA DECONGESTIONANTE 0,05% collirio, soluzione Tetrizolina Cloridrato

Denominazione del medicinale STILLA DECONGESTIONANTE 0,05% collirio, soluzione Tetrizolina Cloridrato PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo e un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

Madonna che tosse! SPECIALE TOSSE

Madonna che tosse! SPECIALE TOSSE SPECIALE TOSSE Madonna che tosse! Pertosse, tosse convulsa, tosse canina, tosse asinina o addirittura tosse cattiva, come veniva chiamata in Toscana; sono tutti nomi che indicano una malattia molto diffusa

Dettagli

RISCHI DA AGENTI BIOLOGICI

RISCHI DA AGENTI BIOLOGICI RISCHI DA AGENTI BIOLOGICI definizione Rischio da agenti biologici Si sviluppa in seguito all esposizione a microorganismi: BATTERI VIRUS PARASSITI .Le malattie infettive Il rapporto che l agente infettivo

Dettagli

ACARI DELLA POLVERE DOMESTICA E DELLE DERRATE

ACARI DELLA POLVERE DOMESTICA E DELLE DERRATE ACARI DELLA POLVERE DOMESTICA E DELLE DERRATE Informazioni e consigli per i pazienti allergici Your Partner in Anaphylaxis + Immunotherapy Cara paziente allergica, Caro paziente allergico, Gli acari della

Dettagli

Causa. La polmonite è abbastanza comune, era la principale causa di morte prima della scoperta degli antibiotici

Causa. La polmonite è abbastanza comune, era la principale causa di morte prima della scoperta degli antibiotici La polmonite è la malattia dei polmoni e del sistema respiratorio in cui gli alveoli polmonari si infiammano e si riempiono di liquido, ostacolando la funzione respiratoria. Frequentemente anche i bronchi

Dettagli

Programma di Scienze Anno scolastico Tempo di lezione stimato

Programma di Scienze Anno scolastico Tempo di lezione stimato Programma di Scienze Nozioni di base di primo soccorso. Mantenersi in salute Anno scolastico Scuola primaria: quarta e quinta. L argomento può essere trattato fin dal primo anno Tempo di lezione stimato

Dettagli

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente) Sezione Provinciale di Cosenza e COMUNE DI PAOLA PROVINCIA DI COSENZA presentano ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio

Dettagli

Mio figlio ha l eczema?

Mio figlio ha l eczema? FONDATION Mio figlio ha l eczema? Informazioni fornite ai genitori e utili per gli insegnanti Dott. Jacques ROBERT Pediatra - Allergologo A cura della FONDAZIONE PER LA DERMATITE ATOPICA Capire l eczema

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.vaccinarsicontrolinfluenza.ch www.ufsp.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI

INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI (Ministero della Salute - http://www.salute.gov.it) INTRODUZIONE Le mani sono un ricettacolo di germi; circa il 20% è rappresentato da microrganismi non patogeni,

Dettagli

da "SPORT E SALUTE" (Anno I, numero 2 - Novembre 2004)

da SPORT E SALUTE (Anno I, numero 2 - Novembre 2004) IL RAFFREDDORE Lino Di Rienzo Businco (Otorinolaringoiatra e Audiologo Ospedale S. Eugenio di Roma) da "SPORT E SALUTE" (Anno I, numero 2 - Novembre 2004) Conosciamo almeno 250 ceppi virali di quello che

Dettagli

Finalmente UNA LINEA COMPLETA DI INTEGRATORI ALIMENTARI

Finalmente UNA LINEA COMPLETA DI INTEGRATORI ALIMENTARI INTEGRATORI ALIMENTARI Finalmente UNA LINEA COMPLETA DI PRODOTTI A BASE DI PROPOLI ITALIANA E BIOLOGICA PER DISINFETTARE E LENIRE LE INFIAMMAZIONI DELLA GOLA E DI TUTTO IL CAVO ORALE Propoli italiana biologica

Dettagli

Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C!

Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C! Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C! L Epatite C può essere trasmessa attraverso: L uso comune di aghi e siringhe L uso comune di filtri, cucchiai e acqua al momento del consumo di droghe

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.vaccinarsicontrolinfluenza.ch www.ufsp.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice a cura di: IRCCS E. MEDEA LA NOSTRA FAMIGLIA (Direttore sanitario Dott. M. Molteni) UO FARMACOLOGIA CLINICA AO L. SACCO (Direttore Prof. E. Clementi) Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M.

Dettagli

Dispnea, tosse secca incessante con sensazione di pizzicore e costrizione laringea,

Dispnea, tosse secca incessante con sensazione di pizzicore e costrizione laringea, Materia medica comparata delle sindromi respiratorie I.R.M.S.O. dott Alviani ISTITUTO DI RICERCA MEDICO SCIENTIFICA OMEOPATICA ACONITUM Dispnea, tosse secca incessante con sensazione di pizzicore e costrizione

Dettagli

Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri,

Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri, 1. RESPONSABILE 1. CHE COSA È L AUTOMEDICAZIONE RESPONSABILE Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri, come tosse, raffreddore, stitichezza: disturbi che conosciamo bene,

Dettagli

Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore. Informazioni per i pazienti

Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore. Informazioni per i pazienti Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore Informazioni per i pazienti Breve introduzione generale Sala di risveglio centrale Nel laboratorio di ricerca La clinica universitaria di anestesiologia

Dettagli

Proteggiamoci insieme!

Proteggiamoci insieme! Influenza stagionale. Proteggiamoci insieme! Informazioni importanti per Lei e per la sua famiglia. www.uniticontrolinfluenza.ch www.bag.admin.ch B C Cos è l influenza stagionale e quali sono i sintomi

Dettagli

VICKS SINEX 0,05% SPRAY NASALE SOLUZIONE OSSIMETAZOLINA CLORIDRATO 15 ML FLACONE

VICKS SINEX 0,05% SPRAY NASALE SOLUZIONE OSSIMETAZOLINA CLORIDRATO 15 ML FLACONE VICKS SINEX 0,05% SPRAY NASALE SOLUZIONE OSSIMETAZOLINA CLORIDRATO 15 ML FLACONE Foglio illustrativo PRIMA DELL USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo

Dettagli

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Autore: Dott.ssa Caterina Ardito Razionale La xerostomia è definita come una denuncia soggettiva di secchezza della bocca derivante da una diminuzione della

Dettagli

CERVELLO. Perdita progressiva della memoria e del senso dell orientamento.

CERVELLO. Perdita progressiva della memoria e del senso dell orientamento. Gruppo 2 M. f. g. CERVELLO Perdita progressiva della memoria e del senso dell orientamento. Nervo ottico Diminuzione della vista e della sensibilità ai colori GOLA Cancro della laringe e della faringe

Dettagli

CISTITE. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate

CISTITE. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate CISTITE A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate Cos è la CISTITE? La cistite è la più comune e frequente malattia delle vie urinarie e può colpire

Dettagli

Influenza A(H1N1) How to protect yourself and others. www.euro.who.int/influenza

Influenza A(H1N1) How to protect yourself and others. www.euro.who.int/influenza Influenza A(H1N1) How to protect yourself and others www.euro.who.int/influenza INFLUENZA A(H1N1) COSA E QUESTA NUOVA INFLUENZA 1. Cosa è l Influenza A(H1N1)? L influenza A(H1N1) è un nuovo virus influenzale

Dettagli

Materiale non divulgabile Riservato agli operatori del settore. Materiale riservato agli operatori del settore

Materiale non divulgabile Riservato agli operatori del settore. Materiale riservato agli operatori del settore Materiale non divulgabile Riservato agli operatori del settore Materiale riservato agli operatori del settore Il sistema Immunitario Quando arriva la stagione fredda, fisiologicamente il nostro organismo

Dettagli

sintomi,decorso coinfezioni

sintomi,decorso coinfezioni 2007 L epatite è un infiammazione del fegato; se è causata da un virus l epatite può essere trasmessa da una persona all altra.invece l epatite non è contagiosa se ha origine da abuso di alcool o medicamenti,

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE http://urlzz.org/hbritalian/pdx/monc/

Dettagli

Bollettino sanitario D I P A R T I M E N T O D I S A N I T A E I G I E N E M E N T A L E D E L L A C I T T À D I N E W Y O R K

Bollettino sanitario D I P A R T I M E N T O D I S A N I T A E I G I E N E M E N T A L E D E L L A C I T T À D I N E W Y O R K V O L U M E 8, N U M E R O 8 Bollettino sanitario D I P A R T I M E N T O D I S A N I T A E I G I E N E M E N T A L E D E L L A C I T T À D I N E W Y O R K D I P A R T I M E N T O D I S A N I T A E I G

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore

Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore FOSTER 100/6 microgrammi per erogazione soluzione pressurizzata per inalazione Beclometasone dipropionato - formoterolo fumarato diidrato. La terapia

Dettagli

Salute orale dell anziano: qualità della vita. un aspetto determinante per la. Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T.

Salute orale dell anziano: qualità della vita. un aspetto determinante per la. Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T. Salute orale dell anziano: un aspetto determinante per la qualità della vita Tiziana Miola CPSE S.C. A.S.T. Una delle condizioni di salute che più influisce sulla qualità della vita degli anziani è quella

Dettagli

con il patrocinio della Educare divertendo Opuscolo informativo sui rischi per la salute dei bambini causati dall'esposizione al fumo passivo

con il patrocinio della Educare divertendo Opuscolo informativo sui rischi per la salute dei bambini causati dall'esposizione al fumo passivo con il patrocinio della Educare divertendo Opuscolo informativo sui rischi per la salute dei bambini causati dall'esposizione al fumo passivo Ciao amici, sono Delfi, il vostro amico delfino. Oggi voglio

Dettagli

FAQ Influenza stagionale

FAQ Influenza stagionale Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 17.09.2013 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L'UTILIZZATORE

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L'UTILIZZATORE FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L'UTILIZZATORE Vicks Flu Tripla Azione Paracetamolo 500 mg, guaifenesina 200 mg, fenilefrina HCl 10 mg. Polvere per soluzione orale Legga attentamente questo foglio

Dettagli

ELIMINARE IL RAFFREDDORE IN 1 GIORNO

ELIMINARE IL RAFFREDDORE IN 1 GIORNO ELIMINARE IL RAFFREDDORE IN 1 GIORNO Eduardo Mollo, è vietata la copia. Guida scritta nel 2015 Sesta edizione ELIMINARE IL RAFFREDDORE IN 1 GIORNO 1 INTRODUZIONE Ehi ciao, se stai leggendo questa guida,

Dettagli

LA DISFAGIA NEL PAZIENTE CON ICTUS CEREBRALE ACUTO: aspetti infermieristici e riabilitativi

LA DISFAGIA NEL PAZIENTE CON ICTUS CEREBRALE ACUTO: aspetti infermieristici e riabilitativi LA DISFAGIA NEL PAZIENTE CON ICTUS CEREBRALE ACUTO: aspetti infermieristici e riabilitativi Ospedale Niguarda CàGranda Milano Ester Pileio INFERMIERA Silvia Zigiotto INFERMIERA Una delle attivitàvitali

Dettagli

www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME

www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME Cos è? L artrite Lyme è causata dal batterio Borrelia burgdorferi (borreliosi di Lyme) e si trasmette con il morso di zecche quali l ixodes ricinus.

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

PRIMA DELL USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO

PRIMA DELL USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Foglio illustrativo PRIMA DELL USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e

Dettagli

LE CURE TERMALI. Le cure inalatorie

LE CURE TERMALI. Le cure inalatorie LE CURE TERMALI Le cure inalatorie LE ACQUE TERMALI DI COMANO Curano la pelle, migliorano la vita L acqua di Comano è un acqua oligominerale caratterizzata dalla presenza di sali di bicarbonato, calcio,

Dettagli

Questa scheda informativa è realizzata per scopi educativi soltanto. Consultate il medico di famiglia o altri operatori

Questa scheda informativa è realizzata per scopi educativi soltanto. Consultate il medico di famiglia o altri operatori Cos è la febbre? La temperatura corporea dei bambini varia tra i 36,5 e i 37,5 o C. Si ha la febbre quando, misurando la temperatura del bambino con un termometro posto sotto l ascella, si nota che la

Dettagli

Quanto dura l effetto. Limite di età A partire dai 12 anni A partire dai 18 anni. Dove agisce. Modalità d assunzione

Quanto dura l effetto. Limite di età A partire dai 12 anni A partire dai 18 anni. Dove agisce. Modalità d assunzione Bruciore di stomaco? La conoscete? È quella sensazione bruciante dietro lo sterno, ad es. dopo aver mangiato determinati cibi o in situazioni di stress. Oppure quel liquido dal sapore acido o salato, nella

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono 3-2007. Consigli per un uso appropriato dei farmaci nelle infezioni respiratorie dei bambini

Antibiotici. quandosì quandono 3-2007. Consigli per un uso appropriato dei farmaci nelle infezioni respiratorie dei bambini 3-2007 Agenzia Antibiotici quandosì quandono Consigli per un uso appropriato dei farmaci nelle infezioni respiratorie dei bambini Redazione a cura di Maria Luisa Moro, Mara Asciano, Carlo Gagliotti, Milena

Dettagli

L influenza pandemica: tutto ciò che dovete sapere

L influenza pandemica: tutto ciò che dovete sapere Sigla editoriale Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Editore: Ufficio federale della sanità pubblica Data di pubblicazione: settembre 2009 L opuscolo è pubblicato anche nelle seguenti lingue: Tedesco

Dettagli

Foglio Illustrativo. SEBANEZ 50 microgrammi/erogazione Spray Nasale, Sospensione Mometasone Furoato

Foglio Illustrativo. SEBANEZ 50 microgrammi/erogazione Spray Nasale, Sospensione Mometasone Furoato Foglio Illustrativo SEBANEZ 50 microgrammi/erogazione Spray Nasale, Sospensione Mometasone Furoato Legga attentamente questo foglio illustrativo prima di usare questo medicinale perché contiene importanti

Dettagli

IAPB Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità Sezione italiana L OCCHIO SECCO

IAPB Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità Sezione italiana L OCCHIO SECCO IAPB Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità Sezione italiana L OCCHIO SECCO CAMPAGNA DI INFORMAZIONE DI SANITA' PUBBLICA SULLE MALATTIE CHE CAUSANO CECITA' O IPOVISIONE NELL'AMBITO DI PROGRAMMI

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. Dequadin 0,25 mg compresse Dequalinio cloruro

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. Dequadin 0,25 mg compresse Dequalinio cloruro Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore Dequadin 0,25 mg compresse Dequalinio cloruro Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni

Dettagli

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO FUSIDIUM 1%

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO FUSIDIUM 1% FOGLIETTO ILLUSTRATIVO FUSIDIUM 1% FUSIDIUM 1 % Gocce oftalmiche Acido Fusidico CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Antinfettivo oculare. INDICAZIONI Fusidium è indicato in infezioni batteriche oculari causate

Dettagli

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA:

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: HPV-test Pap-test 71% CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: FALSI MITI & REALTÀ DA CONOSCERE 1 Il carcinoma della cervice uterina colpisce solo donne in età avanzata 1 Studi recenti hanno evidenziato che il

Dettagli

ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA

ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA OPUSCOLO CON INFORMAZIONI ED ISTRUZIONI PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo

Dettagli

PRIMA DELL USO. CHE COSA È Froben Gola è un farmaco antinfiammatorio non steroideo per uso orofaringeo

PRIMA DELL USO. CHE COSA È Froben Gola è un farmaco antinfiammatorio non steroideo per uso orofaringeo FOGLIO ILLUSTRATIVO PRIMA DELL USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che può essere usato per curare disturbi lievi

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE

Dettagli

DOCTOR ONLINE. La strada migliore per sentirsi meglio

DOCTOR ONLINE. La strada migliore per sentirsi meglio DOCTOR ONLINE La strada migliore per sentirsi meglio IL PROGETTO PERCHE DOCTORONLINE? Dott. Mario Rossi Un nuovo strumento per la gestione della salute del cittadino VOCE E VIDEO SOLO VOCE Doctor on line

Dettagli

Prevenzione e controllo dell influenza, raccomandazioni per la stagione 2012-2013. Fonte: Ministero della salute

Prevenzione e controllo dell influenza, raccomandazioni per la stagione 2012-2013. Fonte: Ministero della salute Prevenzione e controllo dell influenza, raccomandazioni per la stagione 2012-2013 Fonte: Ministero della salute Vaccinazione influenzale al via da metà ottobre, con l obiettivo di vaccinare il 95 per cento

Dettagli

Stai guardando: Affronta il cambio di stagione con l'omeopatia

Stai guardando: Affronta il cambio di stagione con l'omeopatia Donnamoderna.com Affronta il cambio di stagione con Che spossatezza in autunno! > 1 2 3 4 5 6 Che spossatezza in autunno! Stanca, apatica e un po' svogliata: ti senti così durante il cambio di stagione?

Dettagli

Influenza suina A/H1N1v Raccomandazioni alle persone con fibrosi cistica

Influenza suina A/H1N1v Raccomandazioni alle persone con fibrosi cistica Influenza suina A/H1N1v Raccomandazioni alle persone con fibrosi cistica Informazioni generali La nuova influenza A(H1N1) è un infezione virale acuta dell'apparato respiratorio con sintomi fondamentalmente

Dettagli

PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO

PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO FOGLIO ILLUSTRATIVO PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e

Dettagli

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio)

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio) (fuoco di Sant Antonio) Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è (Cosa è L è un infezione causata dal virus Varicella Zoster (che per semplicità chiameremo VZV) che è caratterizzata dalla

Dettagli