PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI"

Transcript

1 PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO QUINTO ANNO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO QUINTO ANNO ISTRUZIONE PROFESSIONALE CATTANEO IeFP SECONDO BIENNIO QUINTO ANNO

2 Anno Scolastico 2012/ OBIETTIVI COGNITIVI MATERIA 1.1 PRIMO BIENNIO SEDE: LICEO ITE NUOVO ORDINAMENTO COMPETENZE BIENNIO: ASSE CULTURALE ABILITA /CAPACITA : CONOSCENZE:

3 1 OBIETTIVI COGNITIVI MATERIA 1.2 SECONDO BIENNIO SEDE: LICEO COMPETENZE: CLASSICO LINGUISTICO ITE AFM (classe 4^ igea) RIM (classe 4^ erica) SIA (classe 4^ mercurio) ABILITA /CAPACITA : CONOSCENZE:

4 1 OBIETTIVI COGNITIVI MATERIA 1.3 CLASSE QUINTA SEDE: LICEO COMPETENZE: ITE CLASSICO LINGUISTICO IGEA ERICA MERCURIO ABILITA /CAPACITA : CONOSCENZE:

5 1. OBIETTIVI COGNITIVI 1.4 IeFP (formazione professionale) MATERIA Tecniche professionali dei servizi commerciali SEDE: CATTANEO QUALIFICA OPERATORE DEL PUNTO VENDITA OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE COMPETENZE BIENNIO: ASSE CULTURALE MATEMATICO Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con l ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico ABILITA /CAPACITA : (istruzione professionale) riconoscere gli elementi che compongono il sistema azienda riconoscere le tipologie di aziende e la struttura elementare che le connota individuare i fattori produttivi differenziandoli per natura e loro remunerazione riconoscere la funzione economica delle diverse tipologie delle aziende di servizio con particolare attenzione a quelle operanti nel settore commerciale e pubblicitario interagire nel settore produttivo di riferimento, in relazione al contesto operativo, per promuovere e sostenere la qualità dei servizi. riconoscere le varie funzioni aziendali e descriverne le caratteristiche e le correlazioni riconoscere i principali settori in cui sono organizzate le attività economiche del proprio territorio promuovere il territorio come risorsa e valorizzarne il patrimonio individuare le esigenze fondamentali che ispirano le scelte nella localizzazione delle aziende individuare gli elementi e le attività che caratterizzano le aziende operanti nel settore commerciale e della comunicazione risolvere semplici problemi economici attraverso l impostazione e risoluzione di proporzioni saper compilare i documenti della compravendita anche attraverso l ausilio di strumenti informatici

6 effettuare calcoli proporzionali (calcoli percentuali e riparti), rappresentarli graficamente anche attraverso l ausilio di strumenti informatici effettuare calcoli finanziari anche attraverso l ausilio di strumenti informatici saper compilare, leggere ed interpretare i mezzi di pagamento anche attraverso l ausilio di strumenti informatici classificare gli elementi patrimoniali e reddituali saper calcolare il reddito d esercizio CONOSCENZE: (istruzione professionale) fondamenti e soggetti dell attività economica azienda come sistema ed elementi che la compongono tipologie di aziende e caratteristiche della loro gestione quadro generale delle funzioni aziendali e della gestione aziendale settori in cui si articolano le attività economiche con particolare attenzione alla comunicazione pubblicitaria documenti della compravendita e la loro articolazione tecniche di calcolo nei documenti della compravendita rappresentazione grafica finalizzata alla comunicazione visiva caratteri distintivi delle imprese di servizi strumenti e mezzi di pagamento elementi patrimoniali e reddituali struttura e funzione di un sistema operativo, dei software di utilità, strutturazione, organizzazione e rappresentazione dei dati COMPETENZE E ABILITA IeFP Allegato n. 2 e allegato n.3

7

8 1. OBIETTIVI COGNITIVI MATERIA - Tecniche professionali dei servizi commerciali (classe terza) - Economia aziendale (classe quarta) 1.5 SECONDO BIENNIO SEDE: CATTANEO COMPETENZE ISTRUZIONE PROFESSIONALE - SERVIZI COMMERCIALI (CLASSE 4^ TGA) Classe terza Saper leggere e interpretare i principali documenti aziendali riguardanti la compravendita, i mezzi di pagamento, cogliere i rapporti fra gli stessi, il legame con la contabilità generale e l uso che ne può essere fatto nel quadro complessivo del sistema informativo aziendale Saper analizzare un semplice stato patrimoniale e cogliere le correlazioni fonti/impieghi Saper analizzare semplici stati patrimoniali e situazioni economiche di derivazione contabile e saper cogliere le relazioni principali fra i due prospetti. Classe quarta Avere una chiara visione dell intero processo di funzionamento di una azienda Individuare le potenzialità offerte alla gestione dalle varie forme giuridiche di azienda. Riconoscere la convenienza delle principali forme di finanziamento. Saper rilevare in contabilità le operazioni interne ed esterne di gestione ABILITA /CAPACITA : Classe terza Eseguire le principali registrazioni in contabilità generale Classificare i principali elementi patrimoniali attivi e passivi Classificare i componenti positivi e negativi di reddito Individuare la competenza economica di costi e ricavi Effettuare i calcoli connessi alle principali operazioni di assestamento Analizzare, interpretare e rilevare i principali fatti di gestione e le principali scritture di assestamento col metodo della partita doppia, in particolare: - costituzione - acquisto e vendita di beni e servizi e regolamento di debiti e crediti di funzionamento - semplici operazioni di finanziamento bancario - scritture riguardanti il personale

9 - scritture riguardanti la liquidazione IVA - scritture di assestamento Determinare e rilevare il reddito d esercizio Chiudere i conti e redigere semplici Stati Patrimoniali e Situazioni Economiche di derivazione contabile. Calcolare il risultato economico con procedimento sintetico e analitico. Classe quarta Effettuare i calcoli connessi alle operazioni di acquisizione, gestione e dismissione dei beni strumentali e le relative registrazioni in P.D. Rilevare in P.D. le operazioni interne ed esterne di gestione e di assestamento Rilevare in P.D. le operazioni tipiche di una SnC e di una SpA Calcolare schede di magazzino adottando i diversi metodi di valorizzazione degli scarichi; Classe terza CONOSCENZE: Principali adempimenti Iva Fondamenti logici della contabilità generale Concetto di competenza economica Contenuto della Situazione Patrimoniale e della Situazione Economica Classe quarta Le principali forme di acquisizione e dismissione dei beni strumentali La normativa e gli aspetti organizzativi delle diverse forme aziendali. Le problematiche relative alla gestione del magazzino

10 1. OBIETTIVI COGNITIVI 1.6 CLASSE QUINTA MATERIA Economia Aziendale SEDE: CATTANEO INDIRIZZO DI STUDI: TGA COMPETENZE: Avere una chiara visione dell intero processo di funzionamento di una azienda Cogliere l importanza di conoscere e rappresentare i flussi informativi aziendali Saper rilevare in contabilità le operazioni interne ed esterne di gestione Interpretare i dati di bilancio per esprimere considerazioni sulla situazione patrimoniale economica e finanziaria dell azienda. ABILITA /CAPACITA : Redigere un bilancio partendo da una situazione contabile, riclassificarlo e calcolare i principali indici Relazionare in modo sintetico e analitico sugli indici di bilancio attraverso uno schema coordinato. Costruire un bilancio con dati a scelta. Elaborare semplici budget Classificare i costi, saper impostare e calcolare il break even point Impostare e risolvere semplici problemi sul reddito fiscale e le imposte. Analizzare la risorsa lavoro sotto il profilo strategico. Calcolare e compilare una busta paga Effettuare opportuni collegamenti tra contabilità del personale e contabilità generale. Gestire le problematiche legate alla pianificazione del personale e alla organizzazione della struttura aziendale. Utilizzare le tecniche operative informatiche di base per gestire i contenuti proposti. CONOSCENZE: Il sistema informativo aziendale. Il bilancio d esercizio:formazione, principi contabili e criteri di valutazione

11 Reddito d impresa civilistico e fiscale. Rielaborazione ed analisi di bilancio. Metodologie di analisi e controllo dei costi. Concetti di pianificazione e programmazione e principali strumenti Problematiche relative alla gestione e amministrazione del personale con particolare riferimento a: - Le forme di tutela dei diritti dei lavoratori. - L ingresso in azienda. - La formazione dei lavoratori. La remunerazione del fattore lavoro e la relativa documentazione. - I rapporti con gli Enti Previdenziali e l Agenzia delle Entrate. - La cessazione del rapporto di lavoro.

12 2.1 CONTENUTI PER MODULI FONDANTI CONDIVISI MATERIA: Tecniche professionali dei servizi commerciali CLASSE:Prima SEDE:Cattaneo INDIRIZZO DI STUDI :SETTORE SERVIZI N.O. Operatore delle vendite" e "Amministrativo segretariale MODULI U.D. CONTENUTI ESSENZIALI * I) L attività economica 1) Fondamenti dell attività economica: bisogni, beni servizi 2) Fasi dell attività economica 3) I soggetti dell attività economica a) Il sistema azienda, la sua organizzazione e gestione b) Lo Stato e il sistema tributario 4) Il calcolo percentuale e le proporzioni semplici. II) La compravendita 1) Aspetti giuridici e tecnici a) elementi essenziali del contratto di compravendita 2) I documenti della compravendita a) compilazione di fatture semplici ad una aliquota 3) I riparti proporzionali diretti semplici 4) Il calcolo finanziario: regime dell interesse semplice * da compilare solo nel caso in cui il dipartimento intenda declinare le U.D

13 2.1 CONTENUTI PER MODULI FONDANTI CONDIVISI MATERIA: Tecniche professionali dei servizi commerciali CLASSE:Seconda SEDE:Cattaneo INDIRIZZO DI STUDI :SETTORE SERVIZI N.O. Operatore delle vendite" e "Amministrativo segretariale MODULI U.D. CONTENUTI ESSENZIALI * Ripasso del programma della classe prima I) I mezzi di pagamento 1) Le cambiali 2) Gli assegni 3) Bonifici, Ricevute Bancarie e Carte elettroniche II) Aspetti fiscali della compravendita 1) Normativa Iva a) Meccanismo di liquidazione Iva e distinzione tra Iva a credito e Iva a debito III) La gestione 2) Postfatturazione: registrazioni ai fini Iva b) Conoscere i registri Iva 1) L aspetto finanziario: i finanziamenti, gli a) Conoscere le principali tipologie di fonti di impieghi e il Patrimonio. finanziamento e di impieghi b) Concetto di patrimonio e sua composizione 2) L aspetto economico: costi, ricavi, competenza e reddito d esercizio. a) Individuare i costi e i ricavi d esercizio b) Compilare una semplice situazione patrimoniale ed economica dato un elenco di conti. * da compilare solo nel caso in cui il dipartimento intenda declinare le U.D

14 2.1 CONTENUTI PER MODULI FONDANTI CONDIVISI MATERIA: Tecniche professionali dei servizi commerciali CLASSE:Terza SEDE:Cattaneo INDIRIZZO DI STUDI :SETTORE SERVIZI - OGA MODULI U.D. CONTENUTI ESSENZIALI * Ripasso del programma della classe seconda I) La contabilità generale 1) Il metodo della Partita Doppia 2) Le operazioni di esercizio a) Rilevazione in PD delle seguenti operazioni di gestione: - costituzione con apporti disgiunti - acquisto di beni strumentali - acquisto di merci, acquisti di servizi e pagamento dei debiti di funzionamento - operazione di vendita e riscossioni di crediti di funzionamento - liquidazione I.V.A. - liquidazione e pagamento della retribuzione del personale - ottenimento di mutui, pagamento di interessi e rimborso; 3) Gli assestamenti e la chiusura dei conti a) Rilevazione di: stralcio e svalutazione crediti, liquidazione degli interessi bancari, ammortamento, rimanenze, accantonamento TFR (senza calcolo), imposte di competenza; b) Chiusura dei conti data una situazione contabile breve (max 25 conti) e determinazione del reddito e del patrimonio. * da compilare solo nel caso in cui il dipartimento intenda declinare le U.D

15 2.1 CONTENUTI PER MODULI FONDANTI CONDIVISI MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSE: QUARTA SEDE:CATTANEO INDIRIZZO DI STUDI SETTORE SERVIZI TGA MODULI U.D. CONTENUTI ESSENZIALI * I )La contabilità generale 1) Ripasso del programma di terza sulle operazione di gestione, di assestamento e di chiusura 2) La riapertura dei conti II) La gestione dei beni strumentali 1) Funzioni e modi d acquisizione a) Conoscere le modalità di acquisizione dei beni strumentali b) Rilevare in partita doppia le operazioni di acquisto da terzi e gli apporti dell imprenditore o dei soci. III)Forme e strutture aziendali 2) L utilizzo e la dismissione dei beni strumentali a) Rilevare in Partita Doppia le operazioni di vendita di beni strumentali e calcolare la minus o la plusvalenza. b) Calcolare e rilevare in Partita Doppia l ammortamento dei beni strumentali 1) Forma giuridica delle imprese 2) Le società di persone: SnC a) Conoscere le principali caratteristiche delle SnC 3) Le società di capitali: SpA a) Conoscere i tratti fondamentali della normativa civilistica relativa alla costituzione, al riparto degli utili, all aumento di capitale

16 sociale e all emissione e gestione dei prestiti obbligazionari delle SpA b) Rilevare in Partita Doppia semplici operazioni di costituzione, riparto utili e aumento di capitale delle SpA. c) Saper collocare i conti tipici delle SpA nei prospetti di Stato Patrimoniale e Conto Economico. IV)La gestione delle vendite 1) La funzione di marketing a) Conoscere le principali funzioni del marketing e gli elementi del marketing mix V) Gli acquisti 1) La gestione degli acquisti 2) La gestione di magazzino a) Conoscere i principali metodi di valutazione del magazzino: costo specifico, costo medio ponderato, LIFO, FIFO. b) Saper calcolare il valore delle rimanenze di magazzino in base ai metodi sopra indicati. * da compilare solo nel caso in cui il dipartimento intenda declinare le U.D

17 2.1 CONTENUTI PER MODULI FONDANTI CONDIVISI MATERIA:ECONOMIA AZIENDALE CLASSE: QUINTA SEDE:CATTANEO INDIRIZZO DI STUDI SETTORE SERVIZI TGA MODULI U.D. CONTENUTI ESSENZIALI * I) Il lavoro 1) Le risorse umane: aspetti normativi e problematiche 2) La gestione del personale a) Conoscere gli aspetti essenziali della normativa relativa all assunzione, alla gestione e alla cessazione del rapporto di lavoro dipendente. b) Conoscere le principali funzioni degli istituti previdenziali. 3) L amministrazione del personale a) Saper compilare una semplice busta paga e redigere le scritture in Partita Doppia relative alla retribuzione del personale dipendente e alla rilevazione del TFR. II) Il bilancio d esercizio 1) Il sistema informativo aziendale 2) Dalle scritture al bilancio: l assestamento 3) Il bilancio d esercizio a) Conoscere le principali norme civilistiche relative alla redazione del bilancio. b) Redigere un bilancio civilistico data una situazione contabile dopo gli assestamenti. c) Creare un semplice bilancio con dati a scelta partendo da un sistema di vincoli. 4) Dal reddito civilistico al reddito fiscale a) Conoscere la differenza tra reddito civilistico

18 e fiscale e le principali normative in materia di deducibilità dei costi e imponibilità dei ricavi relativamente agli ammortamenti, alla svalutazione dei crediti e alla valutazione delle rimanenze. b) Calcolare le variazioni in aumento o in diminuzione del reddito concernenti gli ammortamenti, la svalutazione dei crediti e la valutazione delle rimanenze 5) Riclassificazioni e analisi di bilancio a) Saper riclassificare uno Stato Patrimoniale secondo criteri finanziari e un Conto Economico a Valore Aggiunto. b) Calcolare e commentare i principali indici di bilancio: ROE, ROI, LEVERAGE e indici composizione dello stato patrimoniale c) Calcolare e commentare i margini di struttura e finanziari. III) Programmazione e controllo di gestione 1) Pianificazione e programmazione a) Conoscere la necessità dell attività di programmazione e il legame con l attività di controllo. b) Conoscere le principali classificazioni dei costi, la funzione del BEP e la distinzione tra full e direct costing. c) Calcolare il BEP e le principali configurazioni di costo. d) Predisporre i budget settoriali a un prodotto e una materia prima. 2) Controllo e reporting * da compilare solo nel caso in cui il dipartimento intenda declinare le U.D

19 3. APPROCCIO METODOLOGICO PER L APPRENDIMENTO COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA METODOLOGIA DIDATTICA 1. Imparare a imparare Cooperative learning, Peer education Altro: Lezione interattiva-partecipativa 2. Progettare Progetto indagine Insegnamento per problemi Altro 3. Comunicare Lavoro in coppia Lezione interattiva Lavoro in gruppo Discussione Altro 4. Collaborare e partecipare Lavoro di gruppo Altro: Lezione interattiva-partecipativa 5. Agire in modo autonomo e responsabile Lavoro individuale Role play Altro: peer education 6. Risolvere i problemi Scoperta guidata Insegnamento per problemi Altro 7. Individuare collegamenti e relazioni Lezione interattiva Discussione Altro 8. Acquisire ed interpretare l informazione Lezioni frontali Altro: lezione interattiva-partecipativa

20 4. STRUMENTI DI LAVORO X Libri di testo Testi di lettura Testi di consultazione X Altri libri X Dispense Presentazione elettronica X Quotidiani e riviste Dizionari X Web Registratore-Videoregistratore X Laboratorio informatico Laboratorio scientifico Laboratorio linguistico Biblioteca X LIM X Incontri con esperti X Visite guidate X Altro (specificare) stage e mini-stage, laboratorio simulimpresa

21 5. PROPOSTE DI PROGETTI (per ciascun progetto si fa, inoltre, riferimento all apposita scheda compilata a cura del Responsabile di progetto) PROGETTO OBIETTIVI/CONTENUTI DESTINATARI TEMPI DI REALIZZAZIONE

22 6. MODALITA DI VALUTAZIONE DEGLI OBIETTIVI COGNITIVI INDICATORI E DESCRITTORI DELLA VALUTAZIONE (GRIGLIA DI CORRISPONDENZA BIENNIO TRIENNIO MATERIA: Tecniche professionali dei servizi commerciali e Economia Aziendale CLASSE: tutte le classi SEDE:Cattaneo INDIRIZZO DI STUDI Settore servizi OGA - TGA VOTO/10 CONOSCENZE ABILITA / CAPACITA COMPETENZE 1 Nessuna Nessuna Nessuna 2 Non riesce ad orientarsi Anche se guidato Nessuna Nessuna 3 Frammentarie e gravemente Lacunose Non è in grado di applicare le poche conoscenze che ha. Si esprime in modo scorretto e improprio. 4 Lacunose e parziali Applica le conoscenze minime solo se guidato, ma con gravi errori. Si esprime in modo scorretto ed improprio; non sa compiere analisi. 5 Limitate e superficiali Applica le conoscenze con errori. Si esprime in modo impreciso. Compie analisi parziali. 6 Non complete Applica le conoscenze commettendo pochi errori sostanziali, spesso deve essere guidato. Si esprime in modo semplice ma abbastanza corretto. 7 Complete ma non approfondite 8 Complete, con qualche approfondimento 9 Complete, con approfondimenti autonomi Applica autonomamente le conoscenze ma con imperfezioni. Espone in modo abbastanza corretto Applica autonomamente le conoscenze, anche a problemi più complessi. Espone in modo corretto. Compie buone analisi. Applica le conoscenze in modo corretto ed autonomo, anche a problemi complessi. Espone in modo fluido e utilizza in modo appropriato i linguaggi Nessuna Nessuna Gestisce con difficoltà situazioni semplici Rielabora sufficientemente le informazioni ma fatica a gestire situazioni nuove anche se semplici Rielabora in modo corretto le conoscenze e gestisce le situazioni nuove in modo accettabile Rielabora in modo completo Rielabora in modo corretto, completo e autonomo

23 10 Organiche, approfondite ed ampliate in modo del tutto personale (Vedi griglia di riferimento: allegato 1) specifici. Compie analisi approfondite Applica le conoscenze in modo corretto ed autonomo, anche a problemi complessi. Espone in modo fluido, utilizzando un lessico ricco ed appropriato. Sa rielaborare correttamente, ed approfondire in modo autonomo e critico situazioni complesse.

24 7. TIPOLOGIA DI VERIFICA DEGLI OBIETTIVI COGNITIVI Interrogazione lunga Interrogazione breve Intervento durante la lezione Tipologie testuali Trattazione sintetica Quesiti a risposta singola Quesiti a risposta multipla Problemi a soluzione rapida Casi pratici e professionali Prove semistrutturate Relazione Prove pratiche di laboratorio Esercizi/problemi Presentazione di lavori o ricerche, individuali o a gruppi, su tematiche assegnate dal docente Altro (specificare) Prove esperte 8. NUMERO MINIMO DI VERIFICHE QUADRIMESTRALI: MATERIA: -Tecniche professionali dei servizi commerciali -Economia Aziendale CLASSE: Tutte le classi SEDE: Cattaneo INDIRIZZO DI STUDI Settore servizi OGA - TGA 1 QUADRIMESTRE N. VALUTAZIONI 3 2 QUADRIMESTRE N. VALUTAZIONI 4

25 9. SCHEDA DI VERIFICA DEGLI OBIETTIVI COGNITIVI DI DIPARTIMENTO (Da compilare a fine anno scolastico per classi parallele) Anno Scolastico / MATERIA: CLASSE: SEDE: INDIRIZZO DI STUDI PROPOSTA FINALE DI VOTO VOTO N. ALUNNI SCRUTINABILI % SU ALUNNI SCRUTINABILI < >8 TOTALE /100

26 Cognome Nome Firma per verifica VALIDAZIONE: data. ( firma del coordinatore di dipartimento)

27 INDICATORI E DESCRITTORI DELLA VALUTAZIONE (GRIGLIA DI CORRISPONDENZA) Allegato n.1 VOTO/10 CONOSCENZE ABILITA /CAPACITA COMPETENZE 1 Nessuna Nessuna Nessuna 2 Non riesce ad orientarsi Nessuna Nessuna Anche se guidato 3 Frammentarie e Applica le conoscenze minime solo Nessuna gravemente Lacunose se guidato, ma con gravi errori. Si esprime in modo scorretto e improprio. Compie analisi errate 4 Lacunose e parziali Applica le conoscenze minime se Guidato, ma con errori. Si esprime in Compie sintesi scorrette modo scorretto ed improprio; compie analisi lacunose e con errori. 5 Limitate e superficiali Applica le conoscenze con alcuni errori. Si esprime in modo impreciso. Compie analisi parziali. 6 Complete ma non approfondite 7 Complete; se guidato sa approfondire 8 Complete, con qualche approfondimento autonomo 9 Complete, organiche, articolate e con approfondimenti autonomi 10 Organiche, approfondite ed ampliate in modo del tutto personale Applica le conoscenze senza commettere errori sostanziali. Si esprime in modo semplice e corretto. Sa individuare elementi e relazioni con sufficiente correttezza. Applica autonomamente le conoscenze anche a problemi più complessi, ma con imperfezioni. Espone in modo corretto e linguisticamente appropriato. Compie analisi corrette Applica autonomamente le conoscenze, anche a problemi più complessi. Espone in modo corretto e con proprietà linguistica. Compie analisi complete; coglie implicazioni; individua relazioni in modo completo Applica le conoscenze in modo corretto ed autonomo, anche a problemi complessi. Espone in modo fluido e utilizza in modo appropriato i linguaggi specifici. Compie analisi approfondite Applica le conoscenze in modo corretto ed autonomo, anche a problemi complessi. Espone in modo fluido, utilizzando un lessico ricco ed appropriato. Gestisce con difficoltà situazioni nuove e semplici Rielabora sufficientemente le informazioni e gestisce situazioni nuove e semplici Rielabora in modo corretto le informazioni e gestisce le situazioni nuove in modo accettabile Rielabora in modo completo Rielabora in modo corretto, completo ed autonomo Sa rielaborare correttamente, ed approfondire in modo autonomo e critico situazioni complesse.

28 Allegato n. 2 IeFP UNITÀ DI COMPETENZA E CAPACITA MATERIA Tecniche professionali dei servizi commerciali SEDE: CATTANEO QUALIFICA: OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE U.C 1. Gestione flussi informativi e comunicativi OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE CAPACITA' utilizzare i mezzi per il ricevimento e la trasmissione di comunicazioni interne ed esterne all'ufficio: telefono, fax, , ecc distinguere gli elementi identificativi delle comunicazioni in entrata per lo smistamento e applicarli a quelle in uscita individuare ed applicare modalità manuali ed informatiche ndi protocollo, classificazione e archiviazione dei documenti d'ufficio 2. Sistematizzazione informazioni e testi scritti 3. Trattamento documenti amministrativo contabili identificare modalità per rimuovere ostacoli nelle relazioni comunicative interne ed esterne all'azienda applicare le principali tecniche per la redazione di lettere, comunicati, avvisi e convocazioni d'uso comune utilizzare gli applicativi informatici per la redazione di tabelle, presentazioni, statistiche e report per interlocutori interni ed esterni comprendere ed interpretare linguaggio e significati della comunicazione scritta e orale in lingua straniera valutare la correttezza di un testo scritto (grammatica e sintassi) e la sua rispondenza con gli obiettivi comunicazionali definiti distinguere gli elementi costitutivi di un documento contabile per le operazioni di archiviazione e registrazione. applicare tecniche di archiviazione e registrazione di prima nota di documenti contabili anche con l'ausilio di software spplicativi specifici

29 adottare procedure per la redazione ed emissione dei documenti di vendita ed acquisto (ordini, bolle, ricevute, fatture) valutare correttezza delle transazioni economiche nella relazione con servizi e interlocutori esterni all'azienda 4. Organizzazione riunioni ed eventi di lavoro individuare e riconoscere disponibilità ed urgenze nella pianificazione di riunioni ed eventi di lavoro definire ambienti e strumentazioni adeguati per riunioni ed eventi in coerenza con politiche e strategie aziendali distinguere costi e ricavi a preventivo per la formulazione di budget di riunioni ed eventi di lavoro adottare procedure per l'organizzazione di trasferte e la prenotazione di biglietti di viaggio e pernottamenti

30 Allegato n.3 IeFP UNITÀ DI COMPETENZA E CAPACITA MATERIA Tecniche professionali dei servizi commerciali SEDE: CATTANEO QUALIFICA: OPERATORE DEL PUNTO VENDITA OPERATORE DEL PUNTO VENDITA U.C CAPACITA' individuare gli spazi assegnati in area deposito 1. Stoccaggio e approntamento merci utilizzare attrezzature per lo stoccaggio e il trasporto dei prodotti in area vendita adottare l'apposita modulistica per la registrazione dei colli/prodotti in arrivo e quelli stoccati riconoscere gli elementi identificativi delle merci e i dispositivi di sicurezza previsti (prezzo, placche anti tacheggio, ecc) 2. Allestimento e riordino merci 3. Vendita e assistenza clienti applicare i criteri espositivi definiti secondo i quali presentare la merce sugli scaffali ed i prodotti a banco valutare la presenza e la corretta esposizione delle parti identificative dei prodotti esposti e dei relativi prezzi individuare i prodotti scaduti e le rotture di stock valutare funzionalità ed efficienza delle attrezzature in area vendite: bilance, banchifrigorifero ecc comprendere e interpretare le esigenze del cliente selezionare le informazioni appropriate a rispondere in maniera mirata all'esigenza espressa dal cliente ed orientarne l'acquisto

31 adottare stili e tecniche di comunicazione appropriate nella relazione con il cliente rilevare il grado di soddisfazione del cliente utilizzare le apparecchiature per la lettura ottica dei codici a barre e dispositivi di cassa 4. Registrazione vendite individuare ed applicare le eventuali promozioni e sconti applicati ai prezzi applicare le procedure amministrative in uso per le diverse modalità di pagamento valutare la corrispondenza tra gli incassi registrati e quelli effettivamente riscossi

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO QUINTO ANNO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI PRIMO BIENNIO

Dettagli

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : Amministrazione finanza e Marketing, Sistemi informativi aziendali Nodi concettuali essenziali

Dettagli

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 21/11/2013 10.58 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Ragnoli Raffaella MATERIA Economia Aziendale e geopolitica classe e indirizzo : 5 A RIM n. ore settimanali: 6 monte orario annuale: 198 CONOSCENZE

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE Dirigente Scolastico dell I.T.S.T. F. Algarotti Venezia PIANO DI LAVORO ANNUALE PROF. CINZIA FAVRETTO Classe II R Materia Economia Aziendale Anno scolastico 2015/2016 Obiettivi generali da raggiungere

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di Scienze Motorie. MATERIA: Scienze Motorie Educazione Fisica SEDE/I ASSOCIATA/E:

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di Scienze Motorie. MATERIA: Scienze Motorie Educazione Fisica SEDE/I ASSOCIATA/E: PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di Scienze Motorie MATERIA: Scienze Motorie Educazione Fisica SEDE/I ASSOCIATA/E: X LICEO PICO X PRIMO BIENNIO X SECONDO BIENNIO X QUINTO ANNO X ISTITUTO

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEO POLITICA SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEO POLITICA SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di ECONOMIA AZIENDALE MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEO POLITICA SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO QUINTO ANNO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015 Pagina 1 di 6 DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: SISTEMI INFORMATIVI CLASSE: 4^SI DOCENTE : BONOMINI MIRELLA - -Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi Letture Programmazione recupero classe terza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE ANNUALE Al Dirigente Scolastico dell I.I.S. F. Algarotti Venezia PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE ANNUALE Prof /ssa A.M.PANCINO Classe 5 A AFM materia Economia Aziendale anno scolastico 2015//2016 Obiettivi generali

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (M PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Lia Bonelli ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE L AMBITO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE TABILISCE CHE:

Lia Bonelli ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE L AMBITO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE TABILISCE CHE: a.s.2011/2012 Economia aziendale, Tecniche professionali dei servizi commerciali A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Lia Bonelli L AMBITO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE TABILISCE CHE: 1. I docenti

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE Pag. 1 di 10 DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: AFM - SIA RIM CLASSE BIENNIO TRIENNIO DOCENTI: Alagna, Garofoli - Masoch - Oldoni - Zuffada ANNO SCOLASTICO 2014/2015 NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO PER IL TURISMO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO PER IL TURISMO 1 di 8 22/11/2013 109 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO: 2013/2014 PRIMO BIENNIO DISCIPLINA ECONOMIA AZIENDALE Prof.ssa Antonella Branchi Prof.ssa

Dettagli

Anno Scolastico 2013 / 2014

Anno Scolastico 2013 / 2014 VENEZIA - MESTRE PROGRAMMAZIONE PREVENTIVA MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE DOCENTE: RAFANIELLO SALVATORE CLASSE 3 SEZ. C amministrazione finanza e marketing Anno Scolastico 2013 / 2014 MESTRE-VENEZIA 2 dicembre

Dettagli

Operatore amministrativo segretariale STRUMENTO DI LAVORO per il Dossier e valutazione delle evidenze da percorso formativo

Operatore amministrativo segretariale STRUMENTO DI LAVORO per il Dossier e valutazione delle evidenze da percorso formativo 1 Informazioni preliminari Candidato Operatore amministrativo segretariale STRUMNTO DI LAVORO per il Dossier e valutazione delle evidenze da percorso formativo Corso (N. Operazione e titolo progetto) Obiettivo

Dettagli

CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015

CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015 CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015 CLASSI PRIME AFM/SIA(tranne sportivo)/ri Calcoli percentuali, riparti semplici e composti diretti Concetto di azienda, soggetto economico e giuridico Caratteri

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO Pagina 1 di 9 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO DOCENTE MATERIA CLASSE GAROFOLI M. GIUSEPPINA ECONOMIA AZIENDALE V B MERCURIO OBIETTIVI DISCIPLINARI (in conformità

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing Profilo Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA articolazione AFM ECONOMIA AZIENDALE TOMO 1 MODULO 1 Comunicazione economico-finanziaria e socio-ambientale Unità Competenze professionali Conoscenze Abilità Strumenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE. Indirizzo: TECNICO_ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE. Indirizzo: TECNICO_ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Indirizzo: TECNICO_ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Anno scolastico Materia Classi 2013 / 14 Economia Aziendale 3^- 4^ Lo studio dell'economia Aziendale per il

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) PIANO DI LAVORO ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 5 B SI

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) PIANO DI LAVORO ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 5 B SI Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-MAIL: MAIL@ITCGFERMI.IT PIANO DI LAVORO ECONOMIA

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI

TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 INSEGNANTE: FRECCERO Bruna CLASSE: II B SETTORE: servizi commerciali INDIRIZZO: servizi commerciali PROGRAMMAZIONE INIZIALE FINALITA

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " Teano - Sparanise Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe quinta/sez. A A.F.M. Il Docente Prof. Montanaro Raffaele

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DEL DIPARTIMENTO ECONOMICO AZIENDALE Anno Scolastico: 2014-2015 SECONDO BIENNIO

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Seconda Indirizzo Turismo

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Seconda Indirizzo Turismo Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Seconda Indirizzo Turismo Profilo Il Diplomato nel Turismo ha competenze specifiche nel comparto delle imprese del settore turistico e competenze generali

Dettagli

Operatore amministrativo-segretariale. Standard formativo minimo regionale

Operatore amministrativo-segretariale. Standard formativo minimo regionale Operatore amministrativo-segretariale Standard formativo minimo regionale Denominazione della figura professionale Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate economiche di riferimento:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2013/2014. Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture 1 REVISIONE SOCIETA DI CAPITALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2013/2014. Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture 1 REVISIONE SOCIETA DI CAPITALI Pagina 1 di 8 DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: IGEA 5AR DOCENTE : PINI MARIA GABRIELLA Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture 1 ISIONE SOCIETA DI CAPITALI 2 I CARATTERI DELLE

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO

ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO OPERATORE DELLA GESTIONE AZIENDALE TECNICO DELLA GESTIONE AZIENDALE INDIRIZZO INFORMATICO Il docente di Tecniche professionali dei servizi commerciali concorre a

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI 1 di 6 26/01/2015 11.38 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI 1. QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE OPRATIVE CLASSE 1^ CONOSCENZE L attività economica.

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE OPRATIVE CLASSE 1^ CONOSCENZE L attività economica. STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE E TECNICHE OPRATIVE CLASSE 1^ CONOSCENZE L attività economica. L azienda e i suoi elementi costitutivi. Concetti di: patrimonio, investimento,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015 Pagina 1 di 5 DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: SISTEMI INFORMATIVI CLASSE: 5^ SI DOCENTE: BONOMINI MIRELLA A B C D Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture I CARATTERI DELLE Le

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE I.I.S. ABBA BALLINI. Classe QUINTA E AFM

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE I.I.S. ABBA BALLINI. Classe QUINTA E AFM Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " - Teano. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  - Teano. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " - Teano Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe seconda/sez. AT Prof. Basilone Alfonso COMPOSIZIONE DELLA CLASSE

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI

TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO: 2015-2016 INSEGNANTE: Perata Simonetta CLASSE: IV A c SETTORE: servizi commerciali INDIRIZZO: servizi commerciali PROGRAMMAZIONE INIZIALE

Dettagli

Economia aziendale secondo biennio SIA

Economia aziendale secondo biennio SIA Economia aziendale secondo biennio SIA CONTENUTI CURRICOLAZIONE DEI SAPERI MEDIAZIONE DIDATTICA (^) classe terza SIA MODULO DISCPLINARE Modulo 1 IL SISTEMA AZIENDA E LA SUA ORGANIZZAZIONE (**) CONOSCENZE

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale DISCIPLINA: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI CLASSE: PRIMA INDIRIZZO SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Michele BUNIVA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Michele BUNIVA 1. Articolazione (moduli, unità didattiche ) delle conoscenze e dei contenuti. PROGRAMMA ECONOMIA AZIENDALE E GEO POLITICA CLASSE 4 RIM Libro di testo : Astolfi, Nazzaro, Rascioni & Ricci IMPRESA E MERCATI

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING -SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Nodi concettuali essenziali

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE SETTORE ECONOMICO O. MATTIUSSI PORDENONE DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUTO TECNICO STATALE SETTORE ECONOMICO O. MATTIUSSI PORDENONE DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO TECNICO STATALE SETTORE ECONOMICO O. MATTIUSSI PORDENONE DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE Materia: ECONOMIA AZIENDALE Docenti: BOMBEN MATILDE - BRAVIN DANI Classe: 3^ A - C RIM Libro di testo:

Dettagli

I.S.I.S.S. Carrara - Nottolini Busdraghi Viale Marconi, 69-55100 Lucca ANNO SCOLASTICO 2014-2015

I.S.I.S.S. Carrara - Nottolini Busdraghi Viale Marconi, 69-55100 Lucca ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I.S.I.S.S. Carrara - Nottolini Busdraghi Viale Marconi, 69-55100 Lucca C.F. 92056500462 - C.M. LUIS01700T PEC: luis01700t@pec.istruzione.it e- mail: luis01700t@istruzione.it itclucca@itclucca.lu.it itgalucca@itgalucca.it

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE Ministero della Pubblica Istruzione Istituto d Istruzione Superiore Statale E. De Nicola Via Saint Denis 200 20099 Sesto San Giovanni Tel.: 02.26224610/16/10 Fax 02.2480991 Sito: www.iisdenicola.it - e_mail

Dettagli

PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO

PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO PIANO DI LAVORO PIANIFICAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 5 AL PROF.SSA MARILINA SABA a.s 2010/2011 Moduli UNITA ORARIE 1. Il controllo della gestione

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. BRACCINI

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI

TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO: 2015-2016 INSEGNANTE: ASCHERI Maria Rosa CLASSE: I A c SETTORE: servizi INDIRIZZO: servizi commerciali PROGRAMMAZIONE INIZIALE FINALITA DELLA

Dettagli

Biennio: AFM, TURISTICO.

Biennio: AFM, TURISTICO. ANNO SCOLASTICO 0/06 Programmazione del dipartimento di ECONOMIA AZIENDALE Biennio: AFM, TURISTICO. FINALITÀ L'insegnamento dell'economia aziendale nella prima classe è teso a fornire una visione organica

Dettagli

Operatore amministrativo-segretariale. Standard della Figura nazionale

Operatore amministrativo-segretariale. Standard della Figura nazionale Operatore amministrativo-segretariale Standard della Figura nazionale 109 Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento: ATECO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2013/2014 Pagina 1 di 6 DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: MERCURIO CLASSE: 5BR DOCENTE: BONOMINI MIRELLA Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture A 1 I CARATTERI DELLE Le caratteristiche

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO SERVIZI COMMERCIALI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO SERVIZI COMMERCIALI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE ISTITUTO PROFESSIONALE PER IL COMMERCIO SERVIZI COMMERCIALI Il docente di Tecniche professionali dei servizi commerciali concorre a far conseguire allo studente, al

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE (Parte 1 a )

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE (Parte 1 a ) Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO Via Andrea del Sarto, 6/A 50135 FIRENZE 055/66.16.28 055/67.80.41 www.peano.gov.it FITD06000T@PEC.ISTRUZIONE.IT posta@peano.gov.it Codice fiscale: 80032310486

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Quarta Indirizzo Finanza e Marketing

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Quarta Indirizzo Finanza e Marketing Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Quarta Indirizzo Finanza e Marketing Profilo Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale DISCIPLINA: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI CLASSE: PRIMA INDIRIZZO SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 ECONOMIA AZIENDALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI L AMBITO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE

Dettagli

Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza PRIMO BIENNIO

Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza PRIMO BIENNIO IIS Algarotti Venezia Anno Scolastico 2014/2015 Risultati di Apprendimento Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza Strumenti di lavoro

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE

PIANO DI LAVORO PERSONALE ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometri Liceo Linguistico/Linguistico

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Indirizzo: Classe: Quarta Amministrazione,Finanza e Marketing. Disciplina: Economia aziendale ABILITA

Indirizzo: Classe: Quarta Amministrazione,Finanza e Marketing. Disciplina: Economia aziendale ABILITA Istituto Tecnico Internazionale Economico E. Tosi Busto Arsizio Amministrazione Finanza e Marketing Relazioni internazionali Sistemi informativi aziendali Turismo Internazionale Quadriennale Indirizzo:

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT):

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 4. Impiegati 4.1.1.4

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DOCENTI DI INFORMATICA E LABORATORIO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CLASSI 1 e E 2 e ITC IPC OBIETTIVI GENERALI DEL PROCESSO FORMATIVO: Potenziare la capacità d ascolto Sviluppare le capacità comunicative

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Terza Indirizzo Finanza e Marketing Profilo Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici

Dettagli

PIANO di LAVORO (rev 1) ANNO SCOLASTICO 2012/2013

PIANO di LAVORO (rev 1) ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Istituto di Istruzione Superiore - Professionale e Tecnico Sebastiano Grandis Sezione Associata I.P.S.S.C.T.- I.T.T. CUNEO C.so IV Novembre, 16 - tel. 0171 692623 - fax 0171 66721 Sezione Associata I.P.S.I.A.

Dettagli

Allegato A ABILITÀ: UNITA DIDATTICA B: Le analisi di bilancio per indici e per flussi

Allegato A ABILITÀ: UNITA DIDATTICA B: Le analisi di bilancio per indici e per flussi PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: CLASSE: DISCIPLINA: COMUNE 5 AFM ECONOMIA AZIENDALE COMPETENZE: Riconoscere e interpretare i macrofenomeni economici che influenzano

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE DOCENTE: prof. ssa Carla D.Tocco A.S. 2015/2016 CLASSE:5 B AFM MATERIA:ECONOMIA AZIENDALE

PIANO DI LAVORO PERSONALE DOCENTE: prof. ssa Carla D.Tocco A.S. 2015/2016 CLASSE:5 B AFM MATERIA:ECONOMIA AZIENDALE PIANO DI LAVORO PERSONALE DOCENTE: prof. ssa Carla D.Tocco A.S. 2015/2016 CLASSE:5 B AFM MATERIA:ECONOMIA AZIENDALE Modulo n.1 - LE IMPRESE INDUSTRIALI Collocazione temporale: settembre Strategie didattiche

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13

PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13 PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13 MODULI UNITA ORARIE 1. Il controllo dei risultati attraverso l analisi di bilancio per 98 indici

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI «G. D Annunzio» ISTITUTO STATALE D ARTE «M.

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI «G. D Annunzio» ISTITUTO STATALE D ARTE «M. ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI «G. D Annunzio» ISTITUTO STATALE D ARTE «M. Fabiani» Sede legale: Via Italico Brass, 22 34170 GORIZIA tel. 0481/535190

Dettagli

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni a.s.2014/2015 INFORMATICA E LABORATORIO TECNOLOGIE INFORMATICHE LAB. TECNICHE PROFESSIONALI A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni L AMBITO DISCIPLINARE DI INFORMATICA E LABORATORIO,

Dettagli

Materiali didattici - Bilancio, imposte e analisi di bilancio

Materiali didattici - Bilancio, imposte e analisi di bilancio Materiali didattici - Bilancio, imposte e analisi di bilancio Aree gestionali e loro riflessi contabili e di bilancio [29 agosto 2013] Riclassificazione e analisi di bilancio di un impresa turistica [29

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDIRIZZO AMM.NE, FINANZA E MARKETING MATERIA: CLASSE: DOCENTE: ECONOMIA AZIENDALE 3^ C VALENTINA CASTELLI PRESENTAZIONE DELLA CLASSE ED ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA Conosco

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013 PAG.1 DI 7 PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013 1. FINALITÀ Analizzare la realtà e i fatti concreti della vita quotidiana ed elaborare generalizzazioni che aiutino

Dettagli

Programmazione disciplina: Tecniche professionali dei servizi commerciali. Impostare ed elaborare le scritture di assestamento.

Programmazione disciplina: Tecniche professionali dei servizi commerciali. Impostare ed elaborare le scritture di assestamento. MODULO 0 LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO E LA CHIUSURA DEI CONTI RISULTATI DI APPRENDIMENTO Impostare ed elaborare le scritture di assestamento. Elaborare le scritture di chiusura CONOSCENZE Il concetto di

Dettagli

TORINO. ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO. CLASSE BIENNIO C Serale Disciplina: ECONOMIA AZIENDALE (ore di lezione svolte 118)

TORINO. ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO. CLASSE BIENNIO C Serale Disciplina: ECONOMIA AZIENDALE (ore di lezione svolte 118) ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO TORINO MATERIA: TECNICA DEI SERVIZI TURISTICI (ETAT) - PROGETTO POLIS PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSI Biennio - 4-5 C Serale ed ex 3 M Serale

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Simona Migliavacca MATERIA Economia Aziendale classe e indirizzo : 4 B AFT n. ore settimanali: 7 monte orario annuale: 231 CONOSCENZE 1 Strumenti

Dettagli

Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 2015/16 Classe 1 E

Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 2015/16 Classe 1 E Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201/1 Classe 1 E COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO STORIA INGLESE MATEMATICA 2 LINGUA STRANIERA SCIENZE DELLA TERRA GEOGRAFIA FISICA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER LA CLASSE QUARTA E QUINTA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER LA CLASSE QUARTA E QUINTA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER LA CLASSE QUARTA E QUINTA Questa programmazione didattica vuole semplicemente fornire uno strumento d aiuto e riflessione per i docenti di questa disciplina, in quanto non

Dettagli

Classe 3^ Tecnico Amministrazione Finanza e Marketing

Classe 3^ Tecnico Amministrazione Finanza e Marketing Classe 3^ Tecnico Amministrazione Finanza e Marketing Lo studio dell'economia Aziendale per la classe Terza degli Istituti Tecnici ad indirizzo Amministrazione Finanza Marketing concorre a far perseguire

Dettagli

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE: 1 A AFM A.S 2014/2015

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE: 1 A AFM A.S 2014/2015 DOCENTE: Prof.ssa MARISA SARTORIO PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE: 1 A AFM A.S 2014/2015 Strumenti matematici utilizzabili in Economia Aziendale Le principali relazioni tra grandezze Le proporzioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO CLASSE TERZA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO CLASSE TERZA 1 di 5 04/12/2013 100 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA DIRITTO E LEGISLAZIONE TURISTICA MODINA DOCENTI

Dettagli

COMPETENZE PROFESSIONALI

COMPETENZE PROFESSIONALI Pagina 1 di 13 ANNO SCOLASTICO 2015/16 PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO DOCENTE MATERIA CLASSE MASOCH MONICA ECONOMIA AZIENDALE e GEOPOLITICA V C RIM OBBIETTIVI DISCIPLINARI (in conformità

Dettagli

Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING. Classe: 5. Disciplina: Economia Aziendale. Ultimo anno

Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING. Classe: 5. Disciplina: Economia Aziendale. Ultimo anno Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Classe: 5 Disciplina: Economia Aziendale prof. Competenze disciplinari: Ultimo anno COMPETENZE DESCRITTORI DI ABILITA / PRESTAZIONI 7. Inquadrare l attività

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO CLASSE II R

PROGRAMMA SVOLTO CLASSE II R 1 CLASSE II R U.D. I credito e i relativi calcoli finanziari - I finanziamenti dell attività economica - Remunerazione del credito: l interesse - Compenso per l anticipata riscossione di un credito: lo

Dettagli

LIVELLI DI PARTENZA TEST/PROVE UTILIZZATI PER LA RILEVAZIONE DEI LIVELLI DI PARTENZA. Test di indirizzo Test prodotti dalla scuola Altro

LIVELLI DI PARTENZA TEST/PROVE UTILIZZATI PER LA RILEVAZIONE DEI LIVELLI DI PARTENZA. Test di indirizzo Test prodotti dalla scuola Altro Istituto Professionale per i servizi commerciali Canedi Via Caduti di Cefalonia,57 40059 Medicina P I A N O D I L A V O R O Anno Scolastico 2013-2014 CLASSE I V SEZ. APX PROF.ssa Rosanna DI PAlMA MATERIA

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A.S. 2012/2013 Classe: 5C Logistica Disciplina: Economia Aziendale e dei Trasporti Prof. Gianna Righi CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (descrivere dettagliatamente specificando

Dettagli

IIS BRESSANONE-BRIXEN I.T.E. "Falcone e Borsellino" Classe IV I.T.E. anno scolastico 2015-2016. Piano di lavoro individuale.

IIS BRESSANONE-BRIXEN I.T.E. Falcone e Borsellino Classe IV I.T.E. anno scolastico 2015-2016. Piano di lavoro individuale. Anno scolastico 2015 2016 Piano di lavoro individuale IIS Bressanone I.T.E. "Falcone e Borsellino" Classe: IV I.T.E. Insegnante: CAVICCHIOLI MARZIA Materia: ECONOMIA AZIENDALE Prof.ssa Marzia Cavicchioli

Dettagli

ISTITUTO TECNICO "LEONARDO DA VINCI" AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016

ISTITUTO TECNICO LEONARDO DA VINCI AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016 ISTITUTO TECNICO "LEONARDO DA VINCI" AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO Anno Scolastico 2015 2016 Materia: DISCIPLINE TURISTICHE AZIENDALI Classe: V C - TURISMO Data

Dettagli

Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI

Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Anno scolastico 2013/2014 Programma di Economia Aziendale Classe: 5^ F Mercurio Insegnante: Lino Bartolini Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Le caratteristiche

Dettagli

Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 1

Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 1 RiViSTA PIANO DI LAVORO Eugenio Astolfi, Lucia Barale & Giovanna Ricci Entriamo in azienda oggi 3 Tomo 1 Tramontana Di seguito presentiamo il Piano di lavoro tratto dai materiali digitali per il docente

Dettagli

STRUTTURA UDA U.D.A. 4. Classe III A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA U.D.A. 4. Classe III A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO di TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI U.D.A. 4 Classe III A.S. 2015/2016 TITOLO: Componenti fondamentali di un impianto Strumenti di misura

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2013/2014 TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI/ECONOMIA AZIENDALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO LIA BONELLI

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA PRESIDENZA: BERNALDA (MT) Via Schwartz, s.n. 75012 - Tel./Fax: 0835-549136 FERRANDINA (MT) Via Lanzillotti s.n. - 75013 0835-556009 0835 554832 Programma

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Sistema Qualità UNI EN ISO 9001 ED 2008. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DOCENTE Classi 5^

Sistema Qualità UNI EN ISO 9001 ED 2008. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DOCENTE Classi 5^ PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DOCENTE Classi 5^ Docenti: Colombo Maria Silvia,Muratore Carmela, Colombo Leonardo, Balletta Giuseppe e Caruso Francesco Classi: 5A Igea, 5B Igea, 5C Igea, 5A Mercurio, 5B Mercurio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING 1 di 8 26/01/2015 10.42 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 1. PRIMO BIENNIO DISCIPLINA: INFORMATICA DOCENTI:

Dettagli

INDIRIZZO IPSAR PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE A.S. 2015/2016. Data di presentazione 11/11/2015

INDIRIZZO IPSAR PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE A.S. 2015/2016. Data di presentazione 11/11/2015 Istituto Statale d'istruzione Superiore R.FORESI LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENZE UMANE FORESI ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO BRIGNETTI ISTITUTO ALBERGHIERO E DELLA

Dettagli

PARTE 1 ISTITUTO: liceo scienze applicate liceo classico X Ite I.Enogastronomia/ospitalità. Scuola media annessa. Liceo artistico

PARTE 1 ISTITUTO: liceo scienze applicate liceo classico X Ite I.Enogastronomia/ospitalità. Scuola media annessa. Liceo artistico PIANO DI LAVORO ANNUALE ISTITUTO: liceo scienze applicate liceo classico X Ite I.Enogastronomia/ospitalità Liceo artistico Scuola media annessa INSEGNANTE: DAL FARRA EDI MATERIA DI INSEGNAMENTO: ECONOMIA

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : Sistemi Informativi aziendali e Scienze bancarie Finanziarie e Assicurative Nodi concettuali

Dettagli